Il risveglio in corso Matteotti, i commercianti: "Noi continuiamo a resistere ma che ci siano dei servizi mirati per i visitatori"
Attualità
17/09/2019

Il risveglio in corso Matteotti, i commercianti: "Noi continuiamo a resistere ma che ci siano dei servizi mirati per i visitatori"

Oggi, come ogni mattina, i commercianti di corso Matteotti a Macerata si sono svegliati al solito orario ma forse con un pensiero in più. All’apertura del loro negozio hanno infatti dovuto fare i conti con l’assenza di alcuni colleghi, quelli del negozio Max Mara, chiuso sabato, dopo l’ultimo giorno di attività, dopo 25 anni. Una notizia che era già nell’aria e che ha suscitato molto clamore in città. C’è chi preferisce non parlare e chi invece vuole sottolineare il lavoro quotidiano che svolge con sacrificio e passione per la città che ama. “Meno pubblicità facciamo alla chiusura e meglio è – commenta qualcuno -. Se continuiamo a parlare male di Macerata è normale che poi la gente decide di non venire più in città.” C’è chi invece a Macerata vuole continuare a rimanere, “perché questa è la mia città e nonostante siamo insoddisfatti di molte scelte, e soprattutto delle non scelte, noi qui continuiamo a resistere. Macerata dobbiamo farla vivere con le strutture e con i servizi – spiega qualche commerciante -. La crisi è generale ma bisogna fare qualcosa per contrastarla; noi ci svegliamo tutti i giorni per rendere viva la città e molti turisti e visitatori ci dicono che siamo fortunati ad avere un centro storico così bello. Se andiamo fuori, a Roma, New York, Parigi, andiamo nel cuore della città, come è normale che sia. Quindi cerchiamo di fare qualcosa e di offrire dei servizi e delle agevolazioni ai visitatori affinché Macerata torni a vivere: dispiace a noi in primis se le persone vanno via insoddisfatte o se i negozi chiudono perché qui abbiamo investito e vogliamo continuare a investire, resistendo ogni giorno.” E poi c’è chi è pungente e non nasconde, oltre al dispiacere, anche un pizzico di rabbia. “Siamo rimasti quattro gatti e le motivazioni di questa chiusura sono tante – commentano altri commercianti -. Se chi di dovere non è capace di prendere delle decisione giuste per la propria Città, come dei servizi mirati per turisti e visitatori, è naturale che la gente non è incentivata a venire in centro. Spesso inoltre chi deve accedere al centro storico per effettuare dei servizi necessari alle nostre attività commerciali, come elettricisti, tecnici o muratori, non ha nemmeno modo di farlo in tranquillità. Se vogliamo continuare così, mandando tutti a casa, allora facciamolo.”

Il risveglio in corso Matteotti, i commercianti: "Noi continuiamo a resistere ma che ci siano dei servizi mirati per i visitatori"

Il risveglio in corso Matteotti, i commercianti: "Noi continuiamo a resistere ma che ci siano dei servizi mirati per i visitatori"
17/09/2019

Oggi, come ogni mattina, i commercianti di corso Matteotti a Macerata si sono svegliati al solito orario ma forse con un pensiero in più. All’apertura del loro negozio hanno infatti dovuto fare i conti con l’assenza di alcuni colleghi, quelli del negozio Max Mara, chiuso sabato, dopo l’ultimo giorno di attività, dopo 25 anni. Una notizia che era già nell’aria e che ha suscitato molto clamore in città. C’è chi preferisce non parlare e chi invece vuole sottolineare il lavoro quotidiano che svolge con sacrificio e passione per la città che ama. “Meno pubblicità facciamo alla chiusura e meglio è – commenta qualcuno -. Se continuiamo a parlare male di Macerata è normale che poi la gente decide di non venire più in città.” C’è chi invece a Macerata vuole continuare a rimanere, “perché questa è la mia città e nonostante siamo insoddisfatti di molte scelte, e soprattutto delle non scelte, noi qui continuiamo a resistere. Macerata dobbiamo farla vivere con le strutture e con i servizi – spiega qualche commerciante -. La crisi è generale ma bisogna fare qualcosa per contrastarla; noi ci svegliamo tutti i giorni per rendere viva la città e molti turisti e visitatori ci dicono che siamo fortunati ad avere un centro storico così bello. Se andiamo fuori, a Roma, New York, Parigi, andiamo nel cuore della città, come è normale che sia. Quindi cerchiamo di fare qualcosa e di offrire dei servizi e delle agevolazioni ai visitatori affinché Macerata torni a vivere: dispiace a noi in primis se le persone vanno via insoddisfatte o se i negozi chiudono perché qui abbiamo investito e vogliamo continuare a investire, resistendo ogni giorno.” E poi c’è chi è pungente e non nasconde, oltre al dispiacere, anche un pizzico di rabbia. “Siamo rimasti quattro gatti e le motivazioni di questa chiusura sono tante – commentano altri commercianti -. Se chi di dovere non è capace di prendere delle decisione giuste per la propria Città, come dei servizi mirati per turisti e visitatori, è naturale che la gente non è incentivata a venire in centro. Spesso inoltre chi deve accedere al centro storico per effettuare dei servizi necessari alle nostre attività commerciali, come elettricisti, tecnici o muratori, non ha nemmeno modo di farlo in tranquillità. Se vogliamo continuare così, mandando tutti a casa, allora facciamolo.”

Tamponamento tra tre auto in Contrada della Pieve: in cinque all'ospedale (FOTO)

Tamponamento tra tre auto in Contrada della Pieve: in cinque all'ospedale (FOTO)

17/09/2019

Tre le vetture rimaste coinvolte nel sinistro avvenuto nella tarda mattinata di oggi, qualche minuto dopo le 13:00, in Contrada della Pieve a Macerata, all'altezza del distributore di metano. Un tamponamento ha visto coinvolte una Fiat Bravo, una Opel Corsa e una Fiat 500 che procedevano in direzione Sforzacosta. Immediato l'arrivo sul posto di tre ambulanze del 118 e dell'automedica che hanno prestato i primi soccorsi agli occupanti di mezzi. Cinque le persone trasferite al pronto soccorso del capoluogo per accertamenti: tra queste anche due bambini. Le loro condizioni non sono gravi. I Vigili del Fuoco di Macerata, di rientro dall'intervento a Tolentino, hanno gestito il traffico evitando ulteriori incidenti visto anche l'orario di punta. I pompieri provvederanno anche alla messa in sicurezza delle tre auto. Sul posto anche i Carabinieri di Macerata ai quali spetteranno i rilievi del caso. Il tamponamento ha causato dei disagi alla circolazione stradale.     

Lo chef Barbieri arriva a San Ginesio, WabiSabi Culture selezionato per "Quattro Hotel"

Lo chef Barbieri arriva a San Ginesio, WabiSabi Culture selezionato per "Quattro Hotel"

16/09/2019

Wabi Sabi Culture di San Ginesio è stato selezionato per partecipare a una puntata di “Quattro Hotel”, il programma di SkyUno condotto dal notissimo chef Bruno Barbieri. L’hotel ginesino in stile giapponese, di cui è titolare Serenella Giorgetti, selezionato insieme ad altre tre strutture delle Marche (una nel pesarese, una nell'ascolano e una nel fermano), sarà protagonista in una delle puntate che andranno in onda su Sky durante le quali le quattro strutture si sfideranno per mostrare le eccellenze dei loro servizi. Lo chef emiliano questa mattina è arrivato nelle Marche e ha visitato "Il Girasole Eco Family Village" di Marina Palmense a Fermo. Nei prossimi giorni muoverà per dei sopralluoghi negli altri quattro hotel fino a completare il giro delle strutture ricettive. Una importante occasione di promozione non solo per il territorio ginesino e maceratese ma per tutta la Regione Marche.

Macerata, Max Mara abbassa la saracinesca: corso Matteotti verso lo "spopolamento" (FOTO)

Macerata, Max Mara abbassa la saracinesca: corso Matteotti verso lo "spopolamento" (FOTO)

16/09/2019

Si abbassa un'altra saracinesca nel centralissimo corso Matteotti di Macerata. Sabato 14 infatti, lo storico negozio Max Mara, che vantava oltre 25 anni di attività nel cuore della città, ha chiuso definitivamente. I titolari della catena nazionale preferiscono non rilasciare dichiarazioni in merito ai motivi della chiusura. Negli anni Marina Rinaldi, il negozio di intimo vicino ai distributori automatici, l'Eco dell'Oro nella vicinissima via Costa e altre attività commerciali hanno deciso di lasciare corso Matteotti che, oltre alle saracinesche abbassate, fa i conti anche con uno stato di degrado dovuto alle tante scritte non sono sulle serrande chiuse ma anche sulle mura della centralissima via e delle limitrofe vie Leopoldo Armaroli, Monachesi e Costa.

Visita di Conte nel cratere: lo sfogo di una terremotata diventa virale (VIDEO)

Visita di Conte nel cratere: lo sfogo di una terremotata diventa virale (VIDEO)

15/09/2019

Ha lasciato numerosi strascichi la visita del premier Giuseppe Conte dello scorso venerdì 13 settembre nei luoghi del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016. La scelta di rendere il suo viaggio prettamente istituzionale e meno rivolto al confronto diretto con le persone che ogni giorno si trovano ad abitare nelle SAE (Soluzioni Abitative di Emergenza), ha acuito il sentimento di sconforto delle popolazione terremotate. Popolazioni che da ben tre anni chiedono un'inversione di tendenza alla politica per procedere ad una rapida ricostruzione.  Un sentimento ben fotografato dal video di sfogo postato su Facebook dall'utente "Trijjy Pan", che in breve tempo è divenuto virale.  Eccone la versione integrale: 

Cronaca

Montecassiano, scontro lungo la provinciale 361: traffico in tilt

Montecassiano, scontro lungo la provinciale 361: traffico in tilt

17/09/2019

Incidente nella mattinata di oggi, intorno alle 8:30, a Montecassiano, lungo la strada provinciale 361 che conduce verso il centro del paese. Ancora in fase di accertamento le cause del sinistro anche se probabilmente la vettura che procedeva in direzione del centro storico ha leggermente invaso la corsia opposta provocando l'urto con una seconda auto che proveniva nel senso di marcia contrario. Fortunatamente nessuna grave conseguenza per gli occupanti dei mezzi. Non si può dire lo stesso per la circolazione stradale che ha subito dei rallentamenti. Sul posto, per tutti i rilievi del caso, i Carabinieri.

Attualità

Il sindaco incontra il nuovo comandante della Stazione dei Carabinieri di Porto Potenza Picena

Il sindaco incontra il nuovo comandante della Stazione dei Carabinieri di Porto Potenza Picena

17/09/2019

Il Sindaco di Potenza Picena Noemi Tartabini ha ricevuto presso la Sala Giunta del Municipio il nuovo Comandante della Stazione Carabinieri  di Porto Potenza Picena, il Maresciallo Maggiore Alessio Alberigo, in forza al presidio rivierasco dallo scorso 16 settembre in sostituzione del Luogotenente Pasquale Di Muzio. All’incontro erano presenti anche il Comandante della Compagnia Carabinieri di Civitanova Marche Enzo Marinelli, neo promosso al grado di Tenente Colonnello, e il Comandate della Stazione dei carabinieri del Capoluogo, Luogotenente Massimiliano Del Moro. Un incontro cordiale ed informale nel quale si è ribadita la consueta e proficua collaborazione tra l’Ente Comunale e la Benemerita, profusa a favore delle collettività territoriali. Il Maresciallo Alberigo proviene dal Comando di Porto Recanati dove era uno degli uomini di punta del Luogotenente Giuseppino Carbonari.

Politica

Renzi esce dal Pd, Ceriscioli: "Non era il momento giusto, lo ritengo un errore"

Renzi esce dal Pd, Ceriscioli: "Non era il momento giusto, lo ritengo un errore"

17/09/2019

"Io sono tra coloro che fino all'ultimo ha espresso l'opinione che non era certo il momento giusto per un passaggio del genere, in forza delle scelte fatte poche settimane fa con l'impegno di Zingaretti a tenere il Pd coeso di una scelta molto complicata, di grande responsabilità". Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli commenta l'annuncio che Matteo Renzi intende uscire dal Pd. "Mi sembra veramente una grande contraddizione aprire oggi questo passaggio - dice all'ANSA -. Lo ritengo un errore, spero sempre, dato che la sinistra in generale, il centrosinistra è abituato ad avere queste uscite, queste scissioni, ci possa essere un momento in cui la riflessione porti ad altro". "Oggi siamo chiamati ad una responsabilità grandissima un Paese che dopo un anno di fermo aveva bisogno di una forza politica responsabile. Quello che non aiuta a Roma, non aiuta nelle Marche" conclude il governatore, auspicando che non ci siano ricadute in vista delle prossime elezioni regionali del 2020. Fonte: Ansa Marche

Sport

Un maceratese ai Campionati Mondiali di atletica leggera: Michele Antonelli correrà la 50 km di marcia

Un maceratese ai Campionati Mondiali di atletica leggera: Michele Antonelli correrà la 50 km di marcia

17/09/2019

Ci sarà un maceratese ai Campionati Mondiali di Atletica Leggera in programma dal 27 settembre al 6 ottobre a Doha in Qatar. Farà parte della squadra azzurra, infatti, il giovane maceratese Michele Antonelli. Per lui la convocazione è per la gara sicuramente di maggior fascino tra quelle di resistenza: la 50 km di Marcia. Antonelli, avviato all’atletica nell’AVIS Macerata, ha ottenuto i primi risultati di rilievo nazionale ed internazionale con i colori dell’Atletica Recanati, vincendo, nel 2016, sia il titolo Italiano Promesse sia quello Assoluto e poi, nel 2017, un’incredibile medaglia di bronzo nella Coppa Europa, a Podebrady, sempre nella 50 km. Ora, in forza al C.S. Aeronautica, si presenta all’appuntamento di Doha, con un 2019 che l’ha visto cucirsi al petto il secondo Tricolore Assoluto conquistato in quel di Gioiosa Marea ed il nono posto nella Coppa Europa ad Alytus, in Lituania, con il secondo crono in carriera in una prova resa difficile dalle condizioni climatiche. Seguito, da quest’anno, dal tecnico dell’Aeronautica Alessandro Garozzo, Michele sta rifinendo la preparazione a Siracusa dove sta cercando di avvicinarsi sempre più alle particolari condizioni meteo ed all’orario della gara. A Doha, infatti, la partenza della gara avverrà alle 22.30 italiane, con temperature che sfioreranno i 40°. Si prospetta quindi una gara difficile per tutti i concorrenti in un consesso che già mette a dura prova le emozioni, vista la presenza dei più forti specialisti del mondo. La partenza della Nazionale di atletica è fissata per il 25 settembre, mentre il via della 50 km sarà il 28 settembre. Ad Antonelli va l’augurio di tutti i concittadini e la certezza di aver ben lavorato per presentarsi al meglio per questo importante appuntamento agonistico.

Scuola e università

Unimc, Giornata delle matricole 2019: il rettore Adornato fa squadra con coach Fefè De Giorgi (FOTO)

Unimc, Giornata delle matricole 2019: il rettore Adornato fa squadra con coach Fefè De Giorgi (FOTO)

17/09/2019

Autonomia, indipendenza, responsabilità. Ma anche passione e motivazione. Sono le parole che meglio caratterizzano l’ingresso di tanti ragazzi in una nuova fase della loro vita, quella universitaria, e che sono risuonate oggi al Cinema Italia, dove l’Università di Macerata ha dato il benvenuto alle nuove matricole. Prevalentemente marchigiani, abruzzesi e pugliesi, tra i primi iscritti si contano anche laziali, emiliani, veneti, calabresi e siciliani. “Fate di questa esperienza una palestra di vita”, li ha incitati il rettore Francesco Adornato, descrivendo quello che oggi è, sì, uno degli atenei più antichi, ma con lo sguardo sempre rivolto al futuro, dove per più di sette secoli si sono avvicendati giovani studenti e che coniuga i saperi umanistici con l’attenzione alle nuove tecnologie. “Oggi l’Università - ha sottolineato il rettore - è un luogo di scambio internazionale, con sempre più ragazzi che vanno all’estero grazie ai programmi Erasmus e ai percorsi di studio a doppio titolo, mente crescono i numeri delle presenze di studenti stranieri, in arrivo da ogni parte del mondo. Troverete qui uno spazio di dialogo, un parco vitale di studi e iniziative, un caleidoscopio di etnie e lingue che avvicinano le persone e incoraggiano alla pace”. Il migliore testimonial della giornata non poteva, quindi, che essere il coach della Lube Volley Fefè De Giorgi, che ha salutato i neo iscritti oggi al Cinema Italia insieme al giocatore Enrico Diamantini. “E’ nei momenti difficili che si riconosce la passione vera” ha detto De Giorgi che, intervistato sul palco dagli speaker della web Radio di Ateneo Rum Nicola Maraviglia e Beatrice Guazzaroni, ha condiviso gioie e dolori di una carriera in ascesa, ma non priva di momenti difficili. “Dopo una sconfitta e i primi giorni di depressione, senti qualcosa nello stomaco che ti spinge a fare meglio, a trovare la strada giusta per andare avanti. Sono arrivato in nazionale a 25 anni, lottando, a causa dei miei cinque centimetri in meno, nonostante avessi capacità maggiori degli altri. Non si può avere il massimo con il minimo sforzo. Per esempio: quest’anno abbiamo vinto la Champions, ma gli altri non staranno a guardare. Dovremo fare ancora di più”.   Con i due campioni della Lube, sul palco c’era anche Antonio De Introna, presidente e colonna portante del Centro Sportivo Universitario di Macerata. I partecipanti, accolti anche dalla delegata del rettore all’orientamento Pamela Lattanzi e dal presidente del consiglio degli studenti Valerio De Luce, sono stati poi accompagnati dai tutor nei cinque Dipartimenti per conoscere meglio le sedi, l’organizzazione delle lezioni e i servizi Unimc.   È possibile immatricolarsi all’Università di Macerata fino al 31 ottobre e, successivamente, fino al 15 gennaio, pagando contributi aggiuntivi di mora. L’Ateneo offre undici corsi di laurea triennale, due quinquennali a ciclo unico e quindici corsi magistrali. I percorsi formativi in inglese sono tre – in economia, scienze politiche e relazioni internazionali, management del turismo – a cui si aggiungono nove corsi di laurea magistrali a titolo doppio o multiplo. Tra le strutture di servizio, UniMc conta anche venticinque biblioteche, dodici laboratori informatici e multimediali e cinque postazioni tecnologiche per facilitare lo studio di persone con disturbi specifici dell’apprendimento.

Cultura

Civitanova, torna con una nuova veste la rassegna "Caro Teatro", giunta alla 22a edizione: il programma

Civitanova, torna con una nuova veste la rassegna "Caro Teatro", giunta alla 22a edizione: il programma

17/09/2019

Torna da ottobre a dicembre con sei rappresentazioni “Caro Teatro”, la rassegna nazionale organizzata al teatro Annibal Caro della Città Alta, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Civitanova Marche, in collaborazione con l’associazione Piccola Ribalta, un progetto che quest’anno segna il traguardo dei ventidue anni di attività. Una rassegna che quest’anno che quest’anno toccherà tutti i generi del Teatro dalla Commedia al dramma, fino alle contaminazioni musicali. Sarà un’occasione unica dunque per trascorrere la domenica pomeriggio (appuntamento alle 17:30) in compagnia di attori che arrivano da ogni parte d’Italia, da Cuneo a Messina, ed assistere a pièce divertenti ed originali, tutti ad atto unico.  L’abbonamento per l’intera stagione è di 30 euro. “Un anno fortunato il nostro – ha spiegato Luigi Ciucci, direttore artistico nella presentazione alla stampa che si è svolta questa mattina in sala Giunta - sia per la Piccola Ribalta che con Moby Dick ha riscosso successi in ogni dove, sia per la grande richiesta di questa edizione di Caro teatro, con ben 74 compagnie che ci hanno contattato e che abbiamo attentamente selezionato. C’è un grande entusiasmo che accompagnerà tutta la stagione con questo nuovo format ad un prezzo dimezzato dell’abbonamento, che consentirà di godere di un ricco il cartellone, che offre dalla commedia brillante ad un vero e proprio spettacolo-concerto su Rino Gaetano, passando per proposte che riserveranno grandi sorprese per il pubblico che non voglio svelare. Ci interessa la platea piena, perché vedere un teatro gremito è una gioia che ci riportiamo a casa”. Nel primo spettacolo, in programma domenica 6 ottobre alle ore 17:30, ci sarà un omaggio a Luigi Lunari, il grande drammaturgo scomparso lo scorso 15 agosto, con la Compagnia teatrale La Corte dei Folli” che porterà in scena il dramma, scritto dallo stesso autore milanese, dal titolo: “Nel nome del padre”. Confermati, inoltre,  il premio Arnaldo Giuliani per la migliore recensione, rivolto alle scuole, e quello del gradimento del pubblico. Le compagnie quest’anno vorranno contendersi il premio per lo spettacolo più bello, assegnato da apposita commissione. “Ringrazio Luigi Ciucci che, con il suo lavoro certosino e la sua debordante passione teatrale – ha detto l’assessore alla Cultura Maika Gabellieri - ha confezionato un cartellone bellissimo, con proposte diversificate e molto interessanti, alcune rivolte anche ad un pubblico più giovane; un tempo questo era il teatro amatoriale, ma oggi è molto di più... È un orgoglio per l’Amministrazione comunale poter contare su direttori artistici come Luigi, che uniscono alla competenza una sensibilità degna di un uomo straordinario quale è. Siamo sicuri che il pubblico apprezzerà molto questa nuova proposta”.  Una rassegna, dunque  che quest’anno lascerà da parte la commedia dialettale per abbracciare tutti i generi del Teatro. Questo il calendario completo: Domenica 6 ottobre, ore 17,30, Compagnia teatrale “La corte dei folli”, Fossano (Cn): “Nel nome del padre”, di Luigi Lunari. Domenica 13 ottobre, ore 17,30, teatro Degart, Giardini Naxos (Me): “Un’improbabile storia d’amore” (per ragazzi) di Daniele Segalin Domenica 20 ottobre, ore 17,30 Compagnia teatrale costellazione di Formia (Lt): “Chocolat...una commedia peccaminosamente deliziosa!” di Roberta Costantini Domenica 27 ottobre, ore 17,30, Compagnia teatrale “Colpo di maschera”, Fasano (Br): “A Vigevano si spacca” storia a tratti musicale, di chi canta Rino Gaetano di Mimmo Capozzi Domenica 3 novembre, ore 17,30, associazione culturale gruppo teatrale “Grandi manovre”, Forlì “La soglia” da “Le Sas” di Michel Azama. Domenica 10 novembre, ore 17,30 compagnia teatrale “Il Castello di Foligno”, “Durand & Durand” di Maurice Ordonneu e Albin Valabrègue Per informazioni, prenotazioni e abbonamenti telefonare alla Piccola Ribalta (339 7911162). Abbonamento 30 euro, intero 10, ridotto 5 www.caroteatr.it – info@caroteatro.it                                  

Sanità

Scuola, senza vaccino ancora 4.500 bambini nella Regione: 1.148 nel Maceratese

Scuola, senza vaccino ancora 4.500 bambini nella Regione: 1.148 nel Maceratese

15/09/2019

Sono circa 4.500 su 70mila i bambini marchigiani (tra 0 e 6 anni) che devono completare le vaccinazioni obbligatorie. A rilevare il dato sono le analisi effettuate dell'Asur. In molti stanno cercando di recuperare in vista della riapertura degli asili nido e delle scuole materne. Gli ambulatori delle cinque aree vaste della Regione Marche sono a disposizione per le vaccinazioni anche senza la prenotazione. Nel dettaglio, la provincia Maceratese conta 1.148 casi di bambini che devono ancora sottoporsi alla vaccinazione obbligatoria. 1.592 casi riguardano l'Area Vasta 1, per la provincia di Pesaro e Urbino; 850 sono i casi registrati ad Ancona, nell'Area Vasta 2; 527 nell'Area Vasta 4 quella relativa al Fermano e 383 nell'Ascolano (Area Vasta 5). Le cause principali di questi ritardi stanno nel percorso di recupero che necessita di tempo per l'applicazione e nella presenza di controindicazioni. Spesso però c'è anche la volontà dei genitori di non vaccinare i figli: una decisione che rischia di non fa ammettere il bambino a scuola.

Eventi

Camerino, successo per "Armonicamente": un viaggio tra la fisarmonica e il musical

Camerino, successo per "Armonicamente": un viaggio tra la fisarmonica e il musical

17/09/2019

Una serata di grande successo per l’anteprima della stagione teatrale a Camerino, dove è stato protagonista sul palco del Benedetto XIII “Armonicamente”, un autentico viaggio attraverso il suono della fisarmonica accostato al musical, con la Compagnia della Rancia e l’Associazione Culturale Gervasio Marcosignori. Una cornice di pubblico numerosissima che ha apprezzato con grandi applausi quello che è solo l’antipasto della stagione teatrale che è stata presentata sul palco, prima dell’inizio dello spettacolo, da Giovanna Sartori, assessore alla cultura del Comune di Camerino e Daniela Rimei di Amat. Inizierà a dicembre per proseguire fino ad aprile con un programma molto variegato: dalla comicità, alla tragedia, passando per la magia delle bolle, una serie di appuntamenti da non perdere e che vedranno a Camerino ospiti di primissimo livello e volti noti sul panorama nazionale. La scena è stata, poi, tutta per la storica fisarmonica marchigiana, mischiata alle luci sul palco, ai colorati costumi di scena e a un’atmosfera capace di coinvolgere i presenti con i brani più celebri del repertorio del teatro musicale da “La Piccola Bottega degli Orrori” a “Pinocchio”, passando per “Tutti insieme appassionatamente”, “Hello, Dolly!”, “Jesus Christ Superstar”, “Cabaret” e “A Chorus Line” e dall’intramontabile “Grease”. 

Curiosità

Le Winx diventano una serie tv live action su Netflix: iniziate le riprese

Le Winx diventano una serie tv live action su Netflix: iniziate le riprese

17/09/2019

Sono ufficialmente iniziate, in Irlanda, le riprese della serie "Fate: The Winx Saga", l'adattamento in live action del celebre cartone animato ideato dalla content company "Rainbow" di Iginio Straffi. Le celebri "fatine" saranno le protagoniste di una produzione Netflix, diretta dalla regista Lisa James Larsson. La serie si comporrà di sei episodi della durata di 60 minuti che racconteranno le avventure delle cinque amiche che frequentano il collegio di Alfea.  Un cast in "carne e ossa" farà, dunque, rivivere il magico mondo creato da Straffi in un mix unico in cui il fantasy si intreccerà con il romanticismo e l'azione. A guidarlo sarà l'attrice Abigail Cowen, già protagonista nella serie "Le Terrificanti Avventure di Sabrina", che impersonerà "Bloom".           

Economia

Civitanova, le innovazioni green firmate ICA approdano ad Atlanta

Civitanova, le innovazioni green firmate ICA approdano ad Atlanta

17/09/2019

 Per raccontare il futuro bisogna costruirlo. Un obiettivo che, da sempre, contraddistingue l’attività di Ricerca e Sviluppo dell’azienda civitanovese ICA SpA, reduce dai recenti successi internazionali in Germania all’Interzum Award: intelligent material & design 2019 e a Las Vegas, al The Visionary New Product Awards by AWFS® grazie alla scoperta della rivoluzionaria vernice per legno antigraffio, anti-impronta e autoriparante. I nuovi prodigi della green research messi a punto dallo storico marchio italiano, con quasi 50 anni di storia, saranno di scena fino al 19 settembre alla Glassbuild Fair ad Atlanta, in Nevada, pregiata ribalta del “glass window and door industries”. In questo contesto saranno protagoniste le linee per vetro: vernici monocomponenti o bicompontenti all’acqua per vetro cavo o piano, che limitano le emissioni di solventi in atmosfera aumentando la vastità degli effetti realizzati (dai trasparenti ai laccati, coprenti e semi-coprenti, fino ai metallizzati e moltissime altre varianti speciali). Sono oltre 2300 i colori da scegliere tra tre campionari (ICA, RAL e NCS). L’attenzione al costante miglioramento delle prestazioni dei prodotti nel rispetto dell’ambiente e gli importanti riconoscimenti ottenuti hanno confermato a ICA, regina italiana della green research, il ruolo di avanguardia solida sia nell’ambito dell’ “ecological environmental product development” che per il settore innovazione e tecnologia. Con la tappa di Atlanta, l’azienda della famiglia Paniccia rafforza il legame con il Nuovo Continente dopo l’avvio, pochi mesi fa, della controllata ICA North America in Canada e il trionfo alla AWFS di Las Vegas. L’espansione in terra americana è l’obiettivo a breve termine di questo gruppo che attualmente produce oltre 28 milioni di Kg di vernice e vanta più di 15mila clienti su scala mondiale.

Varie

Si cercano volontari in vista della mostra “Tolentino Brick Art”

Si cercano volontari in vista della mostra “Tolentino Brick Art”

17/09/2019

Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro formativo riservato al personale che per conto della nuova associazione “Tolentino Arte e Cultura”, da qualche mese, gestisce le strutture museali civiche di Tolentino. Nel corso della riunione sono state affrontate diverse problematiche relative all’accoglienza e al coordinamento tra il Castello della Rancia, il Miumor e le altre strutture espositive cittadine, anche in relazione ai tanti eventi che vengono ospitati in questi musei e luoghi storici. Inoltre l’incontro è servito per approfondire notizie e curiosità che possano interessare i turisti anche in previsione della prossima apertura della mostra “Tolentino Brick Art”, un grande evento espositivo dedicato ai celebri mattoncini colorati che appassionano grandi e piccini in tutto il mondo. A tal proposito è stata anche lanciata la campagna “AAA volontari cercasi” per coinvolgere i tolentinati e non solo ad entrare a far parte del Team Organizzativo di Tolentino Brick Art che per diversi mesi catalizzerà l’attenzione di tutto il territorio. Intanto in questi giorni il più fotografato è “Emmet” il personaggio che affascina i bambini e che con gli oltre tre metri di altezza fa bella figura di sé all’interno di Palazzo Sangallo.    

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433