Macerata, schianto tra auto e camion: uomo estratto dalle lamiere e trasferito a Torrette (Video e Foto)
Cronaca
17/09/2021

Macerata, schianto tra auto e camion: uomo estratto dalle lamiere e trasferito a Torrette (Video e Foto)

Scontro tra auto e camion: 67enne trasportato a Torrette. L'incidente si è verificato, nella mattinata di oggi intorno alle 10, lungo la provinciale 485 "Carrareccia", nel territorio comunale di Macerata. Si tratta del secondo sinistro in due giorni in quel tratto di strada. (Leggi qui)  Per cause in corso di accertamento, un'auto (Mini) e un camion sono entrati in collisione tra loro. Violento l'impatto, tanto che la fiancata della Mini è andata praticamente distrutta.  Una volta lanciato l'allarme sono accorsi sul posto i mezzi di soccorso del 118 e dei Vigili del Fuoco. Il 67enne alla guida della Mini è stato estratto dalle lamiere dall'abitacolo e successivamente trasportato con l'eliambulanza, atterrata in un campo adiacente al luogo del sinistro, all'ospedale di Torrette. Uscito praticamente illeso, invece, il conducente dell'autoarticolato. Il tratto stradale interessato dall'incidente è stato momentaneamente chiuso, in ambo le direzioni, al fine di agevolare tutte le operazioni di soccorso.  Per i rilievi e la regolamentazione del traffico è intervenuta la Polizia Locale di Macerata, oltre alle squadre Anas per consentire la riapertura del tratto in sicurezza e nel più breve tempo possibile.   

Macerata, schianto tra auto e camion: uomo estratto dalle lamiere e trasferito a Torrette (Video e Foto)

Macerata, schianto tra auto e camion: uomo estratto dalle lamiere e trasferito a Torrette (Video e Foto)
17/09/2021

Scontro tra auto e camion: 67enne trasportato a Torrette. L'incidente si è verificato, nella mattinata di oggi intorno alle 10, lungo la provinciale 485 "Carrareccia", nel territorio comunale di Macerata. Si tratta del secondo sinistro in due giorni in quel tratto di strada. (Leggi qui)  Per cause in corso di accertamento, un'auto (Mini) e un camion sono entrati in collisione tra loro. Violento l'impatto, tanto che la fiancata della Mini è andata praticamente distrutta.  Una volta lanciato l'allarme sono accorsi sul posto i mezzi di soccorso del 118 e dei Vigili del Fuoco. Il 67enne alla guida della Mini è stato estratto dalle lamiere dall'abitacolo e successivamente trasportato con l'eliambulanza, atterrata in un campo adiacente al luogo del sinistro, all'ospedale di Torrette. Uscito praticamente illeso, invece, il conducente dell'autoarticolato. Il tratto stradale interessato dall'incidente è stato momentaneamente chiuso, in ambo le direzioni, al fine di agevolare tutte le operazioni di soccorso.  Per i rilievi e la regolamentazione del traffico è intervenuta la Polizia Locale di Macerata, oltre alle squadre Anas per consentire la riapertura del tratto in sicurezza e nel più breve tempo possibile.   

Furti messi a segno a Muccia, Pieve Torina e Serravalle: scoperti e denunciati i responsabili

Furti messi a segno a Muccia, Pieve Torina e Serravalle: scoperti e denunciati i responsabili

17/09/2021

Nell’arco temporale compreso tra il 13 ed il 15 settembre avevano portato a segno, in rapida successione, cinque furti partendo da un circolo del tennis di Corinaldo per proseguire con una farmacia di Pieve Torina, un panificio ed una tabaccheria di Muccia ed un bar di Serravalle di Chienti (Leggi qui).  Trovati i responsabili da parte dei carabinieri. Al termine di repentine ed articolate indagini finalizzate alla repressione dei reati predatori successive ai furti verificatisi nelle scorse ore in Serravalle di Chienti, Pieve Torina e Muccia i militari della Compagnia Carabinieri di Camerino hanno denunciato all’autorità giudiziaria i due cittadini responsabili: un italiano quarantenne residente in Fermo ed un ventottenne extracomunitario di origine marocchine già gravato da espulsione dal territorio nazionale. I due uomini sono stati individuati incrociando i dati estratti dalla visione delle telecamere di sorveglianza presenti nell’area camerte unitamente ad attento controllo ed attività investigativa svolta dalle pattuglie durante il controllo del territorio. A seguito di perquisizione,  i militari hanno rinvenuto e restituita ai legittimi proprietari la refurtiva. Oltre alla denuncia per entrambi è scattato il foglio di via obbligatorio per evitare che possano tornare nell’area che avevano preso di mira per i loro raid.   

Covid Marche, 105 casi e un decesso nelle ultime 24 ore: la vittima è un 58enne di Civitanova

Covid Marche, 105 casi e un decesso nelle ultime 24 ore: la vittima è un 58enne di Civitanova

17/09/2021

Il Servizio Sanità delle Marche comunica che, nelle ultime 24 ore, sono stati testati 3118 tamponi: 1748 nel percorso nuove diagnosi (di cui 977 nello screening con percorso Antigenico, con  33 positivi rilevati) e 1370 nel percorso guariti (un rapporto positivi/ testati del 6%). Il tasso di incidenza del virus, a ieri, era di 52,28 nuovi positivi settimanali ogni 100 mila abitanti (due giorni fa era al 58,81). I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 105, di cui 16 nella provincia di Macerata, 21 nella provincia di Ancona, 29nella provincia di Pesaro-Urbino, 17 nella provincia di Ascoli Piceno, 10 nella provincia di Fermo e 12 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (18 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (31 casi rilevati), contatti in ambito domestico (27 casi rilevati), contatti extra regione (1), contatti in ambito lavorativo (3), contatti in ambiente di vita/socialità (1), casi che necessitano di ulteriore approfondimento epidemiologico (24). Dal punto di vista percentuale, nel rapporto tra il numero di tamponi processati nel percorso nuove diagnosi e il numero di contagiati, si registra una sostanziale stabilità rispetto alla giornata precedente: incidenza al 6% oggi, contro il 6,4% registrato ieri. In aumento di tre unità il numero dei ricoveri per Covid-19 nelle Marche: sono 84, tra i quali 26 in Terapia intensiva (-1 rispetto a ieri), 38 in reparti non intensivi, e 20 pazienti nel reparto di Semi Intensiva. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione. Nelle ultime 24 ore si è anche, purtroppo, registrato un decesso: si tratta di un 58enne di Civitanova Marche spirato presso l'ospedale di Pesaro, dove era ricoverato. L'uomo presentava patologie pregresse.  Vi sono, infine, 43 pazienti ospiti nelle strutture territoriali (alla Rsa di Campofilone), mentre nei pronto soccorso degli ospedali regionali sono ricoverati 4 pazienti Covid positivi (3 a Macerata e 1 ad Ascoli Piceno). 

Il colosso Amazon aprirà a Montecosaro: sbloccato l'iter

Il colosso Amazon aprirà a Montecosaro: sbloccato l'iter

17/09/2021

Il colosso Amazon arriva a Montecosaro.  L’operazione, iniziata un anno fa,  si è conclusa nella giornata di ieri e decisiva è stata un’udienza che si è svolta in Tribunale che ha sbloccato il progetto. Il processo ruotava intorno al piano di ristrutturazione del debito della società proprietaria dell’area, nella lottizzazione M3 del Comune di Montecosaro.  La questione era curata dall’avvocato Alberto Feliziani. Il legale, attraverso una fitta rete di collaborazioni, ha sottoposto al Tribunale di Macerata un articolato piano di ristrutturazione che ha ottenuto il decreto omologazione e il conseguente sblocco dell’iter. Il piano prevedeva appunto la collocazione dell'area ad Amazon.  Il nuovo impianto per la consegna rapida dei pacchi del colosso dell’e-commerce sorgerà in un’area al confine tra Montecosaro e Civitanova Marche e avrà una dimensione di circa 10.500 metri quadrati con in dotazione 500 furgoni elettrici. Previste decine di assunzioni con un importante impatto dal punto di vista dell'occupazione.  (Foto Ansa)     

Urbisaglia, si ribalta con l'auto e si schianta contro un albero: muore ex appuntato dei carabinieri

Urbisaglia, si ribalta con l'auto e si schianta contro un albero: muore ex appuntato dei carabinieri

16/09/2021

Auto si ribalta e si schianta contro un albero: muore il 94enne Mario Paloni, ex appuntato dei carabinieri.  Il tragico incidente si è verificato nella mattinata odierna lungo la strada provinciale 78, nei pressi della "Norcineria", in contrada Fiastra, nel territorio comunale di Urbisaglia. A causa probabilmente di un malore, l'anziano ha perso il controllo della propria vettura (un'Alfa 33) che, finita fuori strada, si è poi ribaltata andandosi a schiantare contro un albero. Sul posto i mezzi di soccorso del 118 e i Vigili del Fuoco. I pompieri hanno estratto dall'abitacolo il conducente dell'auto, che è stato poi elitrasportato all'ospedale di Torrette. Le condizioni del 94enne sono apparse subito molto gravi. Nonostante i tentativi di salvargli la vita, l'uomo si è spento - dopo qualche ora - al nosocomio dorico.  Per i rilievi del caso sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Urbisaglia.  Dopo gli accertamenti di rito, la salma è stata restituita ai familiari per le esequie.   

Cronaca

Macerata, scontro tra auto e scooter lungo la Carrareccia: un ferito in codice rosso a Torrette

Macerata, scontro tra auto e scooter lungo la Carrareccia: un ferito in codice rosso a Torrette

16/09/2021

Scontro tra auto e scooter : interviene l'eliambulanza. L'incidente si è verificato, intorno alle 9:15 della mattinata odierna lungo la Carrareccia, territorio comunale di Macerata. Per cause al vaglio della Polizia Locale, un'auto ha urtato uno scooter. Il 66enne in sella al due ruote è stato disarcionatO dal mezzo ed è finito a terra. Lanciato l'allarme sono accorsi sul posto i mezzi di soccorso del 118, che hanno richiesto il supporto dell'eliambulanza. L'elicottero, atterrato in una piazzola nei pressi della zona dell'incidente, ha caricato il 66enne e lo ha trasferito all'ospedale di Torrette. La strada è stata interdetta alla circolazione e il traffico è deviato.    

Attualità

Controllo del vicinato,  20 gruppi costituiti a Civitanova: "ora rete di collegamento tra Comuni"

Controllo del vicinato, 20 gruppi costituiti a Civitanova: "ora rete di collegamento tra Comuni"

17/09/2021

In mattinata, presso la sala del Consiglio Comunale, si è svolto un incontro tra rappresentanti dei Comuni di Civitanova Marche e Tolentino, l’Associazione Controllo del Vicinato (ACdV) e le Forze dell’Ordine per fare un punto della situazione sulle attività dell’Associazione a Civitanova e Comuni limitrofi.  Erano presenti all’incontro l’Assessore per la Sicurezza del Comune di Civitanova Marche Giuseppe Cognigni, Marco Mancini referente per il Comune di Tolentino, Enzo Musardo membro del Direttivo Nazionale e referente per la Regione Marche dell’ACdV, Elio Cingolani referente uscente ACdV Civitanova Marche, Gabriele Sarchini neoreferente ACdV Civitanova Marche, Stefano Tofoni e Mascia Paolucci, Comandante e Vicecomandante Polizia Locale Sant’Elpidio a Mare.  “L’incontro odierno – ha dichiarato l’Assessore Cognigni – era programmato da anni, ma purtroppo, causa pandemia,  ha subito innumerevoli rinvii fino ad arrivare alla data odierna. Sono soddisfatto – ha dichiarato l’Assessore Cognigni – dello spirito di coesione venutosi a creare tra la nostra Amministrazione,  le Forze dell’Ordine e l’Associazione Controllo del Vicinato, che apporta indubbi benefici sul piano della sicurezza attraverso l’opera quotidiana di cooperazione tra persone che volontariamente e senza alcun vantaggio economico si impegnano per il bene della comunità e soprattutto delle persone più fragili come gli anziani. Il nostro obiettivo è rendere il più possibile sicura la Città ed al riguardo stiamo sostenendo continui investimenti sulla sicurezza, in particolare sull’installazione di telecamere”.  “A Civitanova – ha dichiarato Elio Cingolani – sono stati costituiti 20 gruppi ACdV tutti dotati di un coordinatore: 8 gruppi a Fontespina, 5 a Civitanova Alta, 4 (a breve 5) nell’area di San Marone, 2 nell’area di San Gabriele, 1 in area Centro. In totale le famiglie finora coinvolte sono 240. La cooperazione tra le persone, su cui si basa l’Associazione, deve fungere da esempio per le nuove generazioni e per tutta la nostra comunità. Attualmente ci stiamo adoperando per creare una rete di collegamento tra Comuni per potenziare ulteriormente il nostro servizio. In tal senso, le presenze odierne dei rappresentanti di Tolentino e Sant’Elpidio a Mare assumono un positivo significato nella crescita di questo progetto. Ringrazio l’Amministrazione Comunale per aver aderito alla nostra proposta di posizionare cartelli stradali con il logo della nostra Associazione nei punti di entrata in Città, che costituisce un ottimo deterrente per i malintenzionati. Colgo l’occasione per comunicare che passo oggi il testimone di referente dell’ACdV a Gabriele Sacchini”.  Ringrazio Cingolani – ha dichiarato Sacchini – per l’opera svolta e per i risultati prodotti. Il mio obiettivo è continuare sul percorso tracciato da Elio con il proposito di raggiungere nuovi ed ulteriori obiettivi”.  “La nostra Associazione – ha dichiarato Enzo Musardo con l’ausilio di slide – sul territorio nazionale conta 80.000 soci ed opera in 600 comuni in piena sinergia con le Forze dell’Ordine, la Protezione Civile e le Amministrazioni Comunali. Il controllo del vicinato, assolutamente da non confondere con le ronde che hanno un’altra natura, non comporta assunzioni di rischi personali, non richiede un particolare addestramento specifico, non ha alcun risvolto economico, politico e partitico. E’ per noi prioritario fare rete anche in considerazione di aspetti moderni come la gestione e l’uso dei social che spesso possono generare informazioni di cui possono servirsi soggetti malavitosi. Il nostro fare rete tra le persone parte dalla frontiera della sicurezza che ricopre la priorità, ma implica anche vantaggi sulla vita sociale delle persone, sui rapporti di vicinato, sull’aiuto reciproco quotidiano”.  “A Tolentino – ha dichiarato Marco Mancini – 120 famiglie aderiscono al progetto dell’Associazione. In occasione del terremoto, l’utilità del controllo di vicinato non ha riguardato solo la mera sicurezza ma ha comportato un aiuto concreto tra famiglie per le emergenze legate alla mancanza d’acqua, ai disagi legati a strade inagibili e chiuse, alle case disabitate, a questioni importanti legate al sociale. Proporrò a Tolentino l’iniziativa di Civitanova Marche legata ai cartelli posti alle entrate della città, ottimo deterrente sul piano della sicurezza”.

Politica

Regione, due nuove gallerie fra Acquasanta e Arquata. Acquaroli: "infrastruttura fondamentale per zona cratere"

Regione, due nuove gallerie fra Acquasanta e Arquata. Acquaroli: "infrastruttura fondamentale per zona cratere"

17/09/2021

 Sono ripresi i lavori per il completamento della variante della strada statale 4 “Salaria” nel tratto compreso tra la frazione di Trisungo e la galleria Valgarizia, in provincia di Ascoli Piceno. Gli interventi erano stati avviati e successivamente interrotti a causa del fallimento della precedente impresa appaltatrice. A fine luglio è stata effettuata la consegna alla nuova impresa esecutrice S.A.L.C. SpA, sono state quindi completate tutte le attività preliminari di riapprestamento del cantiere ed è stato riavviato lo scavo della galleria principale, lunga 1,8 km. All’incontro istituzionale di questa mattina, sul cantiere dell’imbocco della galleria Trisungo, sono intervenuti il Commissario Straordinario di Governo Fulvio Maria Soccodato, il Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, l’Assessore alle Infrastrutture della Regione Marche, Francesco Baldelli, l’assessore alla Ricostruzione Guido Castelli. “Quella odierna è una giornata importante, contraddistinta dalla ripresa di un cantiere strategico per il collegamento delle Marche tra Ascoli e Roma. Una infrastruttura fondamentale che può ridare centralità a un territorio tra i più belli del Paese e che rappresenta un patrimonio per la nostra regione su cui puntare – ha evidenziato il presidente Acquaroli – È anche uno dei territori più colpiti dal sisma del 2016 che, nella fase della ricostruzione, deve vedere la realizzazione di infrastrutture necessarie a renderlo maggiormente fruibile, per esaltarne le potenzialità economiche, turistiche e sociali che lo connotano”. “Il completamento dell’adeguamento della Salaria è una delle missioni strategiche della Regione Marche – ha rimarcato l’assessore alla Infrastrutture Francesco Baldelli – L’obiettivo è riservare la massima attenzione ai nostri territori interni, specie quelli colpiti dal sisma, per riequilibrare le potenzialità tra costa ed entroterra. I territori interni torneranno a essere centrali con le infrastrutture e contribuiranno al rilancio economico della regione”. “In questi mesi ci stiamo molto concentrando sull’utilizzo dei finanziamenti disponibili che, oltre la ricostruzione fisica, garantiscano la rivitalizzazione economica e sociale del nostro cratere. Del resto non avrebbe senso una ricostruzione solo materiale, per consegnarla a una comunità nel frattempo desertificata. “L’opera - ha affermato il Commissario Soccodato - migliorerà significativamente la viabilità dell’area contribuendo al rilancio del territorio delle aree interne dell’Appennino gravemente impattate dal sisma del 2016. L’intervento, eliminando le criticità legate alla tortuosità del tracciato di questo tratto della Salaria, configura un innalzamento degli standard di sicurezza e del confort di viaggio per le comunità dell’area. D’intesa con la Regione Marche, l’Anas e l’impresa esecutrice - ha aggiunto il Commissario - stiamo programmando ulteriori azioni di accelerazione per il completamento dei lavori, attualmente previsto in circa due anni. L’intervento rientra nel piano di potenziamento dell’intera direttrice, che prevede un investimento complessivo di 1,3 miliardi di euro”. Il tratto da realizzare si sviluppa per circa 2,6 km, prevalentemente in galleria, in variante al tracciato attuale tra l’abitato di Trisungo e l’esistente galleria “Valgarizia”. L’intervento comprende la realizzazione di due gallerie naturali: la galleria “Trisungo”, lunga 1,8 km, e la galleria “Monte Castello”, di circa 190 metri. La piattaforma stradale sarà di 10,5 metri di larghezza, con una corsia per ogni senso di marcia oltre alle banchine laterali. Sarà inoltre realizzato lo svincolo di Trisungo per l’interconnessione della nuova infrastruttura con la viabilità esistente e con l’attuale tracciato della Salaria che avrà funzione di viabilità locale. Lo svincolo comprende una rampa di 350 metri in direzione Trisungo parzialmente in galleria, una rampa in direzione Ascoli di 210 metri e una bretella bidirezionale di circa 530 metri. Per la costruzione delle rampe saranno necessarie numerose e impegnative opere minori come muri di sostegno, paratie di pali con tiranti e opere idrauliche. Alla cerimonia odierna hanno partecipato anche il Soggetto Attuatore ANAS dell’intervento Paolo Testaguzza, l’Amministratore Apostolico della Diocesi di Ascoli Piceno, Monsignor Domenico Pompili, il Vicesindaco del Comune di Arquata del Tronto Michele Franchi e il Sindaco di Acquasanta Terme Sante Stangoni. Hanno partecipato le autorità civili e militari, il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale e i sindaci dei comuni limitrofi.

Sanità

Recanati, vertici della sanità invitati in Consiglio: sul tavolo servizio diurno Alzheimer e ospedale

Recanati, vertici della sanità invitati in Consiglio: sul tavolo servizio diurno Alzheimer e ospedale

17/09/2021

“Dopo un sopralluogo con alcuni rappresentanti delle istituzioni a questo dedicate ribadiamo la necessità di trovare soluzioni intermedie e avere chiare prospettive sui tempi e i modi nei quali si intende ripristinare il servizio diurno per le persone affette da Alzheimer, le cui famiglie non possono più attendere per il carico di fatiche che hanno sopportato da più di un anno a questa parte, consapevoli che le risposte offerte da questa amministrazione, con la proposta dell’Alzheimer Cafè e con l’esperienza di Attivamente, sono state un palliativo al nulla che si era creato intorno a loro”. Così l’amministrazione comunale di Recanati, in una nota, invita vertici della sanità provinciale e regionale a partecipare al Consiglio del 7 ottobre prossimo,  per discutere di questioni ancora aperte e del futuro della sanità sul territorio. Dato il perdurare della pandemia  l’amministrazione comunale aveva deciso sin qui di astenersi dal chiedere fronti su alcune questioni. Ora però è tempo di chiarimenti. “Abbiamo urgenza di sapere quando si intende riprendere a pieno regime il servizio del Centro di salute mentale, che è andato avanti in modo ridotto, pur comprendendo le difficoltà della situazione, scrive la Giunta Bravi in una nota. Abbiamo bisogno di capire come si può ripartire con il punto di vaccinazione da sempre attivo localmente, evitando soprattutto alle famiglie con bambini e bambine di doversi recare all’ospedale di Civitanova, mantenendo altresì un punto vaccinale dedicato al covid e alle vaccinazioni antinfluenzali che riprenderanno a breve. Abbiamo domande da rivolgere sul funzionamento del locale ospedale di comunità, che sembra aver cambiato modalità di funzione, sebbene in modo non del tutto dichiarato. Per queste e altre questioni aperte ci rivolgiamo ai vertici tecnici e politici, in attesa di chiare indicazioni e con la disponibilità all’ascolto e alle negoziazioni”.

Sport

Macerata, primo giorno di scuola per la Med Store Tunit: nasce una nuova partnership commerciale

Macerata, primo giorno di scuola per la Med Store Tunit: nasce una nuova partnership commerciale

17/09/2021

Oggi alle 11, nella Sala Cesanelli dell’Arena Sferisterio si sono uniti dirigenza della Pallavolo Macerata, i suoi partner e l’amministrazione locale, per la presentazione della Med Store Tunit Macerata 2021-2022. Non poteva esserci scenario migliore per salutare l’inizio della nuova stagione sportiva, un luogo storico, simbolo della città, che sancisce ancora una volta il legame indissolubile tra Macerata e la sua squadra.  “È come un primo giorno di scuola”, ha aperto la presentazione l’intervento del Presidente della Pallavolo Macerata Gianluca Tittarelli, “Un’occasione per raccontarci e presentare il nostro progetto sportivo, che ci piace condividere con tutta la città”. Il General Manager Francesco Gabrielli ha aggiunto, “Non abbiamo paura di dichiarare i nostri obiettivi, vogliamo vincere e onorare Macerata Città Europea dello Sport 2022. Seguendo le indicazioni tecniche abbiamo allestito una squadra forte, che può giocarsela contro chiunque e ora vogliamo portare più gente possibile nel nostro palazzetto, il Banca Macerata Forum”.    Presentati dal Direttore Sportivo Riccardo Modica, sono saliti sul palco i giocatori della Med Store Tunit Macerata, a partire dal nuovo Capitano Angel Dennis. La squadra è formata da un mix di campioni, giocatori di esperienza, veterani in biancorosso e giovani di grande prospettiva. Al loro fianco uno staff tecnico affiatato e professionale, guidato dal coach Adriano Di Pinto.    È stato quindi il turno dell’Amministrazione, “Abbiamo fatto un bellissimo campionato lo scorso anno”, ha ricordato il Sindaco Sandro Parcaroli, “Questa società porta avanti una tradizione tutta maceratese nella pallavolo, inoltre, è impegnata nell’avvicinare i giovani allo sport. Promuove valori importanti e mi piace descriverla come una grande famiglia”. L’Assessore allo Sport Riccardo Sacchi “Da maceratese doc mi sento parte di questa società, di una squadra storica. Il 2022 è un anno speciale, saremo Città Europea dello Sport, porteremo a Macerata tanti eventi, in un binomio di sport e cultura, speriamo sia anche l’anno della promozione per la Med Store Tunit”.    Il progetto Pallavolo Macerata non può prescindere dai suoi partner e insieme ai ringraziamenti ad Associati Fisiomed, Campetella, Rhutten, Abet Tech e Flux, a rappresentare solo alcune delle collaborazioni che formano la grande rete di connessioni tra la società sportiva e il territorio, sono poi intervenuti: Stefano Parcaroli, CEO di Med Store, “Siamo contenti di poter supportare ancora la Pallavolo Macerata e anzi raddoppiare, con l’ingresso di Tunit. Si tratta di un brand protagonista nel mercato dell’accessoristica hi-tech, giovane ma dalla forte identità e che riesce a coniugare all’interno del proprio catalogo prodotti di qualità volti a semplificare la quotidianità degli utenti. Anche con il loro sostegno, cercheremo di portare ancora più in alto la squadra e la città”; Nicola Berardinelli di Tunit, “Il volley in particolare è da sempre nei pensieri di Macerata e da maceratesi siamo orgogliosi di poter aiutare la squadra della nostra città”; Irene Croceri, Responsabile Marketing di Banca Macerata, “Abbiamo grandi aspettative per questa nuova avventura. Il legame con la Pallavolo Macerata rappresenta bene l’obiettivo della Banca di essere presente sul territorio e finalmente quest’anno potremo esserlo anche al palazzetto”; Francesca Ippoliti di Iplex, “Sto costruendo qui la mia casa quindi mi sento ancora più legata a Macerata e alla squadra. La società condivide una realtà simile alla nostra di Iplex: nasciamo come una piccola azienda ma con tanta passione e talento, siamo un gruppo unito”.

Economia

Cartelle esattoriali, "Nuovo stop alla riscossione e rottamazione quater in arrivo"

Cartelle esattoriali, "Nuovo stop alla riscossione e rottamazione quater in arrivo"

17/09/2021

Previsto un nuovo stop alla riscossione e in arrivo la rottamazione quater delle cartelle esattoriali. Il presidente dell'associazione Tutela impresa, Giuseppe Tosoni, fa il punto su tale complessa situazione. “L'attività di riscossione è ripresa il primo settembre dopo una sospensione di un anno e mezzo nell'ambito delle misure anti Covid. Ma in vista potrebbe esserci già una nuova proroga, ipoteticamente al 31 dicembre 2021 (termine dello stato di emergenza). Alla Camera è stato approvato un ordine del giorno che impegna il Governo a valutare: l'opportunità di un piano straordinario di proroga dei termini delle notifiche delle cartelle riferite al periodo pandemico e una nuova disciplina della riscossione dei debiti iscritti a ruolo (rottamazione quater)”, spiega Tosoni. Tale impegno politico è stato ritenuto necessario anche perchè l'Agenzia delle entrate a settembre non invierà tutti i 20 milioni di cartelle che si sono accumulati nei suoi cassetti. Ne partiranno al massimo un milione, un milione e mezzo, in relazione alla capacità operativa dell'Agenzia che è sostanzialmente questa. In realtà c'è anche un altro motivo, le cartelle arretrate che dovranno essere consegnate sono atti in buona parte formatisi durante la pandemia. Atti, insomma, che in una certa misura andranno a colpire quelle stesse imprese o quei stessi cittadini che il Governo nei mesi scorsi ha indennizzato e aiutato stanziando miliardi. I versamenti oggetto di sospensione potranno essere rateizzati, ma bisognerà presentare domanda prima della fine di settembre. Una via d'uscita a questa complicata situazione è che non sia un nuovo congelamento delle cartelle, va trovata e quella che sembra più alla portata di mano è una quarta operazione di rottamazione. “Le giustificazioni sarebbero diverse,  sottolinea il presidente di “Tutela Impresa”. La prima, come detto è che la notifica dei 20 milioni di atti insieme alla ripresa dei pignoramenti, potrebbe intaccare il clima di fiducia nel Paese che sta alimentando la ripresa. Ma c'è anche una seconda, e forse più forte ragione, per attaccare una nuova operazione di "pace fiscale" anche per le liti pendenti. A luglio di quest'anno, il ministro dell'Economia Franco, ha depositato in Parlamento una proposta di riforma della riscossione. Dunque, se fino ad oggi le prime tre rottamazioni sono state fatte in tempi "normali" e solo con la promessa di una riforma della riscossione, adesso la ragione sarebbe che i tempi non sono "normali" e che la riforma è davvero alle porte. La rottamazione-quater potrebbe essere dunque inserita all'interno della manovra di bilancio, con la speranza che sia incisiva e determinante per le aziende, e non solo di pura “facciata politica” come il Decreto Sostegni n. 41 del 22 marzo 2021”. “Quest'ultimo infatti, impropriamente chiamato “condono fiscale per le aziende” ha portato con se lo stralcio dei debiti emessi dal 2000 al 2010, esclusivamente per i contribuenti con redditi fino a 30.000 euro. Saranno cancellati in automatico i debiti fino a 5.000 euro, secondo la schema già adottato con il decreto legge n. 119/2018, senza adempimenti da parte dei contribuenti. Ciò però nella realtà rappresenta quasi esclusivamente debiti già prescritti quindi non più esigibili per lo Stato. Quindi – conclude Tosoni - l’associazione Tutela Impresa consiglia di far sempre una attenta valutazione della cartella e verificare tutte le varie condizioni formali e sostanziali se conformi o meno alle normative vigenti". 

Scuola e università

Unimc, la salute digitale al centro di un accordo di collaborazione scientifica

Unimc, la salute digitale al centro di un accordo di collaborazione scientifica

16/09/2021

Un piano triennale di trasferimento di conoscenza nel settore delle tecnologie digitali applicate alla salute: è quanto definito dalle Università di Macerata, dall’Università Cattolica di Lovanio e  dall’Università Maria Curie-Skłodowska di Lublino nel corso della terza conferenza del progetto europeo "Reinitialise" sulla tutela dei diritti fondamentali nell'uso delle tecnologie digitali in ambito sanitario (“Preserving fundamental rights in the use of digital technologies for e-health services‘’), finanziato dal prestigioso Programma di finanziamento alla ricerca Horizon 2020 – Twinning.   Il piano permetterà lo sviluppo congiunto di linee di ricerca sul settore della digital health, in linea con le indicazioni dell’Unione europea, ovvero sviluppando prodotti e servizi basati, sì, su algoritmi, ma anche rispettosi dei principi etici e dei diritti fondamentali, nonché capaci di integrare dimensione giuridica e socio-economica.  L’incontro, che si è svolto dal 6 al 9 settembre a Lublino (Polonia), è stato promosso dal Lublin Medicine Cluster, il più grande cluster di innovazione sulla salute e la medicina in Polonia. Hanno partecipato tutti gli stakeholder nel settore della e-Health, pubbliche autorità, enti di ricerca, ospedali e associazioni di pazienti, con lo scopo di mostrare le potenzialità socio-economiche della salute digitale e il ruolo cruciale della ricerca collaborativa tra i diversi attori.   L’Ateneo maceratese ha partecipato anche alla concomitante conferenza ‘Digital Health Lub-Tech 2021’ con un contributo specifico sugli aspetti legali, socio-economici e etici collegati all’innovazione nel settore della e-Health.  LA delegazione UniMC era composta, in particolare dai docenti Benedetta Giovanola, responsabile del progetto presso l’ateneo, e Alessio Bartolacelli, dall’assegnista di ricerca Simona Tiribelli, nonché dalla responsabile del Grant Office Barbara Chiucconi.   

Cultura

Civitanova, tornano i Martedì dell'Arte: 24 incontri da settembre a marzo

Civitanova, tornano i Martedì dell'Arte: 24 incontri da settembre a marzo

17/09/2021

Ai nastri di partenza gli appuntamenti culturali della rassegna “I Martedì dell'Arte”, promossi dall'Azienda Teatri di Civitanova e dall'associazione Arte, presieduta da Anna Donati, d'intesa con il Comune di Civitanova, Assessorato alla Cultura. Si tratta della 15esima edizione dell’iniziativa che in questi anni ha registrato un successo sempre crescente sia per presenze che per lo spessore dei relatori. Gli appuntamenti si terranno come consueto di martedì alle ore 18.00, presso il cineteatro Rossini. L'ingresso è gratuito e disciplinato sulla base delle prescrizioni anti-contagio, compreso green pass. La prima lezione è in programma martedì prossimo (21 settembre). Ad aprire il ciclo di incontri sarà il docente di Filosofia Roberto Mancini, che esporrà il tema: “Uscire dallo sconforto per convertirsi alla verità dell'amore”. Saranno ventiquattro gli incontri dal 21 settembre al 15 marzo, con una parentesi natalizia che va dal 21 dicembre all'11 gennaio 2022. Sette, invece, i relatori che si avvicenderanno sul palco. Oltre a Mancini, ci saranno Gennaro Carotenuto (storico), Andrea Foresi (musicologo), Stefano Papetti (critico d'arte), Evio Hermas Ercoli (storico e promoter culturale), Andrea Viozzi (critico d'arte), Mauro Perugini (medico e storico della medicina), Roberto Cresti (storico).  

Eventi

Cingoli, un concerto per rievocare le Accademie domestiche

Cingoli, un concerto per rievocare le Accademie domestiche

17/09/2021

Un raro concerto che rievoca le atmosfere delle antiche “accademie” domestiche.  Per il Cartellone del FESTIVAL BAROCCO DELLE MARCHE arriva a Cingoli il 19 settembre all'Auditorium Santo Spirito, ore 21, un importante evento concertistico, di eccellenza musicale per la qualità artistica proposta e musicologica per la rarità dei brani in programma, dal titolo “Nel Salone dei Palazzi”. Nel mondo musicale barocco la voce è protagonista non solo a teatro o in chiesa, ma anche nella cantata: forma generalmente d’uso privato nei palazzi delle casate più ricche e colte. Nelle Marche, tra le altre, i Compagnoni Marefoschi di Macerata e i Pianetti di Jesi, dai cui ricchi Fondi musicali vengono alcune delle partiture in esecuzione, proposte in prima moderna: brani che vanno dal primo ‘600 a inizio ‘700, ricreando pertanto atmosfere rarefatte ed emozioni uniche, intense ed esclusive come nelle “accademie” domestiche dell’epoca, cioè i concerti privati che le famiglie aristocratiche tenevano nel salone della propria dimora. Ad integrare gli inediti, cantate e sonate di Pergolesi e del veneziano Albinoni, di cui si ricorda il 350° dalla nascita. Interprete specialista, su strumenti antichi e secondo prassi esecutiva dell’epoca, l’Ensemble dell’Orchestra Barocca delle Marche. Un appuntamento di grande rilievo, non solo per la bellezza delle partiture proposte, ma anche perché rilancia l’attenzione odierna sul patrimonio dei Fondi musicali del territorio, preziosi testimoni dell’ampia fruizione locale privata di musica d’arte all’epoca. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero 338-8388746 o all’indirizzo info@fondazionelanari.it.

Curiosità

Treia, nozze di diamante per Elio  e Dalmazia: un amore che dura da oltre 60 anni

Treia, nozze di diamante per Elio e Dalmazia: un amore che dura da oltre 60 anni

17/09/2021

Nozze di diamante per Elio e Dalmazia. Il 14 settembre 1961 Elio Zenobi e Dalmazia Andreani si sposarono nella chiesa di sant’ Ubaldo a Passo di Treia. Oggi,  a distanza di 60 anni dal fatidico sì, hanno festeggiato le nozze di diamante, con un' intima cerimonia presieduta da Padre Luciano Genga, presso il Santuario del Santissimo Crocifisso a Treia. “L’amore è totale e quando si ama si ama fino all’estremo” , come dice Papa Francesco . I figli e i nipoti li ringraziano per questo esempio di amore costruito insieme. Tanti auguri!

Varie

Macerata e Civitanova, lo Sferisterio e Palazzo Sforza si illuminano di arancione

Macerata e Civitanova, lo Sferisterio e Palazzo Sforza si illuminano di arancione

16/09/2021

Il 17 settembre lo Sferisterio di Macerata e Palazzo Sforza, a Civitanova Marche, verranno illuminati di arancione in occasione della Terza Giornata Nazionale per la Sicurezza delle Cure e della Persona Assistita  Le due Amministrazioni comunali, infatti,  su richiesta dell’Asur Marche, hanno aderito e concesso il patrocinio all’iniziativa istituita in Italia con direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 aprile 2019, su proposta del Ministro della Salute e in accordo con la Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, aderendo alle indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che ha fissato, nella data del 17 settembre 2021, la ricorrenza del World Patient Safety Day (WHO). “Anche il Comune di Macerata, come tutte le amministrazioni pubbliche – interviene l’assessore ai Servizi sociali Francesca D’Alessandro - vuole promuovere l’attenzione e l’informazione sul tema della sicurezza delle cure e della persona assistita e lo fa  dando la giusta rilevanza e attenzione insieme a chi è preposto alla cura della maternità. Quest’anno il tema dell’iniziativa è infatti incentrato sull’assistenza materna e neonatale, un’area dell’assistenza sanitaria che necessita ancora oggi di una particolare attenzione in termini di sicurezza alla luce del significativo impatto sullo stato di salute fisico e psichico a cui potrebbero essere esposti donne e neonati quando ricevono cure non sicure”.  

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.