Abusi e foto hot con minori: due uomini tra cui un maceratese in manette
Cronaca
15/01/2019

Abusi e foto hot con minori: due uomini tra cui un maceratese in manette

Due uomini sono stati arrestati su richiesta della procura di Ancona, con le pesanti accuse di induzione alla prostituzione minorile, produzione di materiale pedopornografico e detenzione dello stesso.  Le indagini condotte dai Carabinieri di Fabriano, sono partite con la segnalazione di una madre fabrianese, insospettita del comportamento della figlia e della sua improvvisa disponibilità di denaro, hanno portato alla cattura di due fotografi: un 72enne residente nella provincia di Ancona e un 38enne del maceratese. I due, secondo le accuse fotografavano e in alcuni casi abusavano, con l'aggravante della somministrazione di bevande alcoliche, di ragazzine minorenni, fingendosi talent scout e promettendo loro il miraggio di entrare nel mondo della moda. Il Gip, su richiesta della procura, valutato il quadro indiziario, ha disposto per i due uomini la misura a cautelare degli arresti domiciliari.

Abusi e foto hot con minori: due uomini tra cui un maceratese in manette

Abusi e foto hot con minori: due uomini tra cui un maceratese in manette
15/01/2019

Due uomini sono stati arrestati su richiesta della procura di Ancona, con le pesanti accuse di induzione alla prostituzione minorile, produzione di materiale pedopornografico e detenzione dello stesso.  Le indagini condotte dai Carabinieri di Fabriano, sono partite con la segnalazione di una madre fabrianese, insospettita del comportamento della figlia e della sua improvvisa disponibilità di denaro, hanno portato alla cattura di due fotografi: un 72enne residente nella provincia di Ancona e un 38enne del maceratese. I due, secondo le accuse fotografavano e in alcuni casi abusavano, con l'aggravante della somministrazione di bevande alcoliche, di ragazzine minorenni, fingendosi talent scout e promettendo loro il miraggio di entrare nel mondo della moda. Il Gip, su richiesta della procura, valutato il quadro indiziario, ha disposto per i due uomini la misura a cautelare degli arresti domiciliari.

Macerata, la giunta Carancini e le spese per i viaggi: quello all'Abbadia di Fiastra del sindaco "costa" 6 euro (FOTO)

Macerata, la giunta Carancini e le spese per i viaggi: quello all'Abbadia di Fiastra del sindaco "costa" 6 euro (FOTO)

14/01/2019

Spulciando nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito del comune di Macerata si possono individuare le spese affrontate da sindaco e assessori sotto la voce "viaggi di servizio e missioni". Tra i vari importi, si trova anche qualche curiosità.  L'elenco più lungo riguardante i costi per i gli spostamenti riguarda, come ovvio, il sindaco Romano Carancini che nell'intero anno di bilancio 2018 ha speso 1.695 euro per ragioni di rappresentaza all'estero, in Italia e anche in località poco fuori il confine comunale. Sta proprio qui il fatto curioso. Oltre ai numerosi viaggi a Roma, che hanno comportato spese ingenti soprattutto nel mese di febbraio (vedi foto 1), spiccano i 6 euro pagati nel gennaio 2018 per il viaggio all'Abbadia di Fiastra del 26 novembre 2017.  Tra i rimborsi versati per gli spostamenti nei comuni limitrofi segnaliamo nella nota spese: 15 euro complessivi per 3 viaggi a Recanati, 12 euro complessivi per 2 viaggi a Tolentino, 7,50 euro per il viaggio a Loreto del 4 maggio del 2018, 24 euro per il viaggio a Visso del 25 aprile 2018.  GLI ASSESSORI - Sono quattro le trasferte complessive rendicontate del vice-sindaco Stefania Monteverde (foto 2) tra Milano, Padova e Roma per un totale di 557 euro, mentre per i tre viaggi internazionali dell'assessore allo sport Alferio Canesin (foto 3) sono stati versati 1.687 euro (Issy Le Moulineaux, Malta e Cina). Per gli spostamenti in Cina e a Milano le spese di Mario Iesari (foto 4) sono state pari a 1.308 euro, mentre risultano rendicontate tre trasferte a Roma per Paola Casoni (372 euro complessivi, foto 5). Una trasferta a testa per Federica Curzi (64 euro a Roma, foto 6) e Marika Marcolini (155 euro a Torino, foto 7). Gli unici a non aver mai fatto viaggi di rappresentanza sono gli assessori Narciso Ricotta e Marco Caldarelli. Tutti i dati risultano aggiornati sino all'agosto 2018. 

Ritrovato dai Vigili del Fuoco il ragazzo finito fuori strada in un bosco

Ritrovato dai Vigili del Fuoco il ragazzo finito fuori strada in un bosco

13/01/2019

È stato appena ritrovato dai Vigili del Fuoco in località Uvaiolo, a San Severino Marche, il ragazzo disperso in nottata (leggi qui). Il ragazzo, uscito la sera con gli amici, a notte inoltrata aveva chiamato casa dicendo di essere finito fuori strada e di vedere un bosco. Lì la telefonata si era interrotta ed il telefono del ragazzo era diventato irraggiungibile  Erano stati allertati i soccorsi e stamattina, con le prime luci, i Vigili del Fuoco avevano iniziato una ricerca pianificata. Ricerca che ha dato i suoi frutti. I soccorritori sono riusciti a scoprire che gli ultimi contatti si erano avuti dalla zona compresa tra Serrapetrona, Tolentino e San Severino: da lì si sono concentrate le perlustrazioni.  Il ragazzo è stato ritrovato poco fa mentre vagava lungo la strada in zona Colle Luce di San Severino. Provato dal freddo, sfinito e confuso è stato affidato alle cure dei sanitari che lo hanno trasportato all'ospedale di San Severino. Quel che sembra certo al momento è che il ragazzo, dopo aver perso ogni contatto telefonico, ha iniziato a camminare ore per le strade innevate senza orientamento per tentare di incontrare qualcuno e cercare aiuto, ma il primo incontro è stato poco fa con il mezzo del Vigili del Fuoco. Ora si sta raggiungendo il luogo dove si trova l'auto, sembrerebbe nella zona di Serrapetrona, a chilometri di distanza da dove il ragazzo è stato trovato ma nonostante siano state battute diverse strade e percorsi molti chilometri, il veicolo non è ancora stato ritrovato.  Sul posto Vigili del Fuoco, 118 e Carabinieri.  AGGIORNAMENTO ORE 13:15 Il giovane risulta ferito a una mano per ragioni ancora da chiarire. La sua auto non è ancora stata ritrovata.  IN AGGIORNAMENTO

Ragazzo ritrovato a San Severino: ancora in corso le ricerche dell'auto

Ragazzo ritrovato a San Severino: ancora in corso le ricerche dell'auto

13/01/2019

Dopo il ritrovamento del giovane scomparso nella notte - finito fuori strada nei boschi tra San Severino Marche e Serrapetrona - i Vigili del Fuoco e i Carabinieri hanno creato un centro di coordinamento delle ricerche a Serrapetrona per tentare di individuare la zona nella quale è stato abbandonato il veicolo incidentato.  Il ragazzo, ritrovato in località Uvaiolo a San Severino Marche in evidente stato di shock, è stato trasportato all'ospedale di San Severino Marche per accertamenti e ha confidato di non ricordare il luogo esatto nel quale ha lasciato la propria auto.  A quanto sembra il giovane ha percorso diversi chilometri nella notte, per cui la zona da ispezionare si profila piuttosto ampia. In questi minuti è in corso un debriefing delle squadre di ricerca per comprendere le prossime mosse da attuare.  Clicca qui per conoscere la storia completa AGGIORNAMENTO ORE 13:15 Il giovane risulta ferito a una mano per ragioni ancora da chiarire. La sua auto non è ancora stata ritrovata. SERVIZIO IN AGGIORNAMENTO

Esce di strada nella notte, chiama casa e scompare. Ricerche avviate stamattina

Esce di strada nella notte, chiama casa e scompare. Ricerche avviate stamattina

13/01/2019

Sono iniziate stamattina, con un debriefing delle squadre di soccorso, le ricerche del ragazzo scomparso. Tutto nasce da una telefonata fatta nella notte. Un ragazzo, che era uscito dicendo che sarebbe andato a farsi una birra con gli amici, nel cuore della notte ha chiamato casa. Al telefono, il ragazzo agitato ha comunicato di aver avuto un incidente e di essere uscito di strada. Nonostante le richieste derl padre, ha soltanto saputo dire che vedeva un bosco. La telefonata si è poi bruscamente interrotta e da quel momento ogni tentativo di richiamare il cellulare è stato vano. Il telefono risulta irraggiungibile e non si ha nessuna notizia circa il posto nonostante già nella nottata siano iniziate alcune ricerche impedite dalla notte e dalla neve. Stamane i soccorritori si sono radunati presso il centro soccorsi, e da lì sono partiti per un piano di ricerca coordinato, al quale presumibilmente si aggiungerà il supporto aereo con l'elicottero SAR del Vigili del Fuoco.  

Cronaca

Tutte le sere a prostitute: multa da 1000 euro per un anziano di 85 anni

Tutte le sere a prostitute: multa da 1000 euro per un anziano di 85 anni

15/01/2019

Non vuole arrendersi all'età che passa. La Polizia muncipale ha multato un anziano di 85 anni, residente a Pesaro, per la somma complessiva di 1000 euro dopo averlo trovato in atteggiamenti inequivocabili assieme a una delle lucciole che affollano i marciapiedi a luci rosse di Rimini. L'uomo, a bordo della sua vecchia Lancia Y, partiva quasi tutte le sere dal Pesarese per raggiungere la costa romagnola e andare in cerca della 'lucciola' di turno tanto da insospettire da tempo i vigili che svolgono il servizio antiprostituzione. Avendo, però, notato come al volante della Lancia ci fosse un aziano si era inizialmente escluso che si trattasse di un cliente abituale, sino a quando l'85enne non è stato colto sul fatto.  Una volta ricevuta, come previsto dalla legge, la multa da 1000 euro l'anziano non ha troppo protestato, seppur commentando laconicamente come per lui - in quanto pensionato - si trattasse di una bella cifra.   

Attualità

Boom di ascolti per Linea Verde, 3 milioni di italiani hanno visto la puntata dedicata a Recanati

Boom di ascolti per Linea Verde, 3 milioni di italiani hanno visto la puntata dedicata a Recanati

15/01/2019

Più di 3  milioni di italiani, precisamente 3.291.000, hanno visto la puntata di Linea Verde dedicata a Recanati andata in onda domenica 13 gennaio. I dati auditel incoronano la storica trasmissione di Rai 1 con uno share del 20.6% regalando un'altra bella vetrina alla città. Il programma, condotto da Daniela Ferolla, Federico Quaranta e Peppone, è stato il più gettonato nella fascia del day time di mezzogiorno.  Linea Verde, che da oltre mezzo secolo accompagna il pranzo degli italiani raccontando l'agricoltura e le sue eccellenze del territorio, si è occupato di Recanati, San Severino Marche, Macerata e Osimo e si è concluso sul Monte Conero. La puntata è iniziata con l'intervista alla contessa Olimpia Leopardi ed è proseguita con un omaggio al grande poeta da parte dell'attore Gabriele Lavia, che lo scorso 29 giugno è stato invitato dall'amministrazione comunale di Recanati per le celebrazioni leopardiane regalando un emozionante recital nella centralissima piazza Giacomo Leopardi. Il viaggio sul colle è poi proseguito presso l'azienda agricola Leopardi dove da secoli si producono olio, vino e cereali ed è terminato presso il Castello di Malleus. Ancora una gran bella visibilità per la città della poesia e del bel canto che trova sempre più spazio nel piccolo schermo. Lo scorso 10 gennaio Rai 2 aveva riproposto la puntata dedicata a Recanati di Sereno Variabile, andata in onda la prima volta il 17 gennaio 2015 raccogliendo oltre 1 milione di telespettatori e il 17% di share. Alla luce degli ottimi ascolti ottenuti, la redazione del secondo canale della Rai ha deciso di riproporla nell'ambito di una selezione delle migliori puntate del programma condotto da Osvaldo Bevilacqua. Lo scorso giovedì Sereno Variabile è stato visto da 123.000 spettatori con uno share del 2.2%.

Economia

Confcommercio Marche, cresce il valore "economico" del commercio nel mese di dicembre

Confcommercio Marche, cresce il valore "economico" del commercio nel mese di dicembre

18/12/2018

Cresce anche nelle Marche il valore ‘economico’ del mese di dicembre.È il dato più significativo che emerge dall’Ufficio Studi di Confcommercio sui ‘Consumi di dicembre e sulle previsioni di spesa per Natale’ nella nostra regione. Il mese di dicembre è ormai diventato il mese più importante dell’anno, il mese nel quale si fanno vendite per oltre il 10% del totale con una tendenza in netta crescita rispetto agli anni precedenti (almeno il 2% in più rispetto al 2000). Considerando questa porzione di fatturato i picchi nelle Marche sono registrati nell’elettronica di consumo, nei prodotti per l’informatica, nei giocattoli e nel tempo libero (13%), nell’abbigliamento, nelle calzature, nell’orologeria, nei gioielli e altro (12%). “Siamo di fronte all’evidenza del fatto – commenta il prof.Massimiliano Polacco direttore generale Confcommercio Imprese per l’Italia Marche –, che il mese di dicembre ha un valore economico sempre più importante e determinante per le Imprese. Basti pensare che nelle sole Marche il mese di dicembre 2018 potrebbe valere circa 3,2 miliardi di euro se si includono anche voci come gli affitti, le utenze e i servizi”. Molto rilevanti anche gli aumenti negli specifici settori con un +1% per l’elettronica di consumo e l’informatica, un + 0,5% per abbigliamento e calzature ed un +0,7% nel Food.

Politica

M5S Tolentino: "Pezzanesi mostri più chiarezza sulla questione della donazione per il campus scolastico"

M5S Tolentino: "Pezzanesi mostri più chiarezza sulla questione della donazione per il campus scolastico"

15/01/2019

Riceviamo e pubblichiamo una nota del M5s Tolentino relativa alla questione donazioni per il campus scolastico. A fronte delle dichiarazioni rese recentemente a mezzo stampa dal Sindaco Pezzanesi ci domandiamo se egli abbia o meno compreso con esattezza in cosa consiste la convenzione che lui ha firmato, prima di ottenere l’avallo del Consiglio Comunale, con la società estera San Giovanni Bosco Arpa Foundation riguardante la donazione di impianti sportivi per il futuro “campus” scolastico. Pezzanesi ha dichiarato di aver avviato, dopo quanto fatto emergere dal M5S in Consiglio, una serie di verifiche sulla questione, ma a fronte di un nostro accesso agli atti, almeno fino a ieri al protocollo non risulta alcuna richiesta riguardante la San Giovanni Bosco Arpa Foundation o i suoi amministratori. Se i chiarimenti sono stati veramente chiesti, il Sindaco ci spieghi perché non l’abbia fatto tramite i canali ufficiali del Comune. La città di Tolentino non è la sua attività professionale: non può gestirla da solo come se non dovesse rendere conto a nessuno. Sulla stampa il Sindaco ha dispensato perle di saggezza sostenendo che “a noi non interessa chi sono i componenti del consiglio di amministrazione della fondazione, ma se i fondi donati sono tracciabili”, riuscendo a mettere insieme tre “castronerie” nella stessa frase: 1) la San Giovanni Bosco Arpa Foundation, nonostante il nome, non è una fondazione ma una società estera; 2) il Comune non riceverà soldi ma opere che la stessa società si impegna a realizzare e ci domandiamo, quindi, come sia possibile tracciare fondi che non passeranno mai dalle casse comunali; 3) dichiarare che a lui e, immaginiamo alla Giunta, non interessi che i manager della società che "dona" potrebbero essere implicati in procedimenti per truffa o per associazione a delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina è a nostro avviso di una gravità eccezionale: uno dei ruoli di un primo cittadino è quello di garantire l'onorabilità della città! Come spesso gli accade, il Sindaco sta cercando di alzare una cortina fumogena a scopo diversivo. Stando così le cose, il dubbio che non si voglia affatto risolvere la questione cresce.

Scuola e università

Porto Potenza, don Luigi Merola incontra gli studenti  del R. Sanzio

Porto Potenza, don Luigi Merola incontra gli studenti del R. Sanzio

15/01/2019

Sabato 19 gennaio, dalle ore 10,30 presso il Teatro Divina Provvidenza di Porto Potenza, il prete anticamorra don Luigi Merola incontrerà i ragazzi della Scuola Media dell’Istituto comprensivo “R. Sanzio” e la cittadinanza. L’incontro tra don Luigi e gli adolescenti, voluto dalla dirigenza del “Sanzio” del Porto e patrocinato dal Comune di Potenza Picena, verterà sugli slogan “Insieme siamo più forti; facendo coro, saremo vincenti” e “Una comunità più educata contro la droga e per la legalità”, slogan che rappresentano la linea guida per combattere la diffusione delle droghe e per educare gli adolescenti alla legalità. Il giovane campano Don Luigi Merola - fondatore dell’Associazione “ ‘a voce d’e creature” – che persegue da sempre la “missione” di operare in trincea tra i giovani ad alto rischio delle periferie ed è quindi portatore di una notevole esperienza in proposito, incontra giovani in tutta Italia e sa rapportarsi ad essi in maniera interlocutoria e in modo concreto, coinvolgente, efficace. La formazione dei ragazzi, che rappresenta una finalità primaria della scuola, viene pienamente perseguita anche tramite questi incontri, con personaggi positivi e di forte empatia, voluti dalla dirigente e dal corpo insegnanti del “Sanzio” di Porto Potenza, supportati dal Comune.

Cultura ed eventi

Civitanova, venerdì 18 al Rossini Paolo Crepet presenta "il coraggio e la passione"

Civitanova, venerdì 18 al Rossini Paolo Crepet presenta "il coraggio e la passione"

15/01/2019

"Siamo in piena emergenza educativa, ma nonostante i tragici fatti che stiamo vivendo e che vedono tristemente protagonisti i nostri ragazzi, su di essi regna una grandissima ipocrisia. Occorre affrontare con determinazione quelle che sono le questioni sociali cruciali e non più rimandabili, senza mutuare le parole del buonismo che non servono a nulla”. Non usa mezze parole lo psichiatra Paolo Crepet, intervenuto questa mattina in collegamento telefonico alla conferenza stampa per la presentazione dell’evento “Il coraggio e la passione” in programma venerdì 18 gennaio al teatro Rossini (ore 21,15). Ad illustrare programma e finalità dell’incontro con lo scrittore, psichiatra e sociologo di cui è da poco uscito un nuovo libro, c’erano il presidente dell’associazione “La Decisione” Francesca Lattanzi e gli assessori Barbara Capponi (Servizi sociali) e Maika Gabellieri (Cultura). “Ringrazio l’associazione “La decisione” per questa bella opportunità per la nostra città – ha detto l’assessore Capponi. L’evento s’inserisce nelle linee programmatiche tracciate dall’Amministrazione comunale sul fronte del sostegno educativo e ci auguriamo una ampia partecipazione da parte di genitori, docenti, educatori e degli stessi ragazzi. Le famiglie sono sempre più disorientate dalle nuove dinamiche ed un confronto con uno dei massimi esperti in questo settore potrà rivelarsi utile a quanti stanno cercando indicazioni da seguire”. L’incontro di venerdì ha anche una doppia finalità, in quanto il ricavato della serata, che ha un costo d’ingresso di 10 euro, sarà devoluto ad un progetto che verrà realizzato dall’Assessorato al Welfare. “Affrontiamo temi di grande attualità con uno dei massimi esperti in Italia – ha detto l’assessore Gabellieri – con l’intento di proseguire nella riflessione ed accendere un dibattito tra il pubblico. Dopo la rassegna filosofica organizzata al Lido torniamo a proporre spunti di pensiero e riflessione, questa volta a teatro messo a disposizione dall’Amministrazione comunale, su argomenti di grandissima importanza che necessitano di un confronto serio ed approfondito”. “L’emergenza educativa non riguarda solo i ragazzi ma gli adulti, dai nonni in giù – ha sottolineato Crepet. I giovani spesso non hanno regole né punti di riferimento e si ritrovano a fare esperienze estreme che si trasformano in tragedia. Ne è stato esempio quanto accaduto nella discoteca di Corinaldo, dove i ragazzi andavano ad ascoltare testi che farebbero rabbrividire chiunque e che dimostrano una decadenza culturale senza precedenti che va fermata e a cui occorre ribellarsi senza temere di farsi nemici”. Lattanzi da parte sua si è detta lieta di aver proposto questo momento di formazione in una città come Civitanova, dove tante persone avranno la possibilità di interagire con Crepet e fare domande per sviluppare i vari temi. Stanno arrivando tante richieste di partecipazione anche da fuori regione”.

Sport

Lube-Zaksa, De Giorgi: "Bene al servizio, ma bisogna ancora migliorare"

Lube-Zaksa, De Giorgi: "Bene al servizio, ma bisogna ancora migliorare"

15/01/2019

Al termine del vittorioso match di CEV Champions League contro lo Zaksa Kedzierzyn-Kozle (leggi la cronaca), coach Fefè De Giorgi non ha nascosto la soddisfazione per la prestazione della Cucine Lube Civitanova, pur confessando che bisogna ancora migliorare qualche aspetto del gioco: "Non è stata una partita semplice, nel senso che noi abbiamo fatto una buona partita a livello d'intensità, a livello di capacità di mettere in difficoltà gli avversari, questa squadra ha una qualità di gioco alta. La pressione che abbiamo messo fin da subito mi è piaciuta, battendo forte e il modo in cui tutti i giocatori hanno contribuito. "Dobbiamo continuare con questo spirito, siamo contenti per il risultato. Ad ogni partita - prosegue De Giorgi - ci poniamo l'obiettivo per cercare di migliorare la nostra qualità di gioco e il nostro modo di stare in campo, dovevamo migliorare alcune situazioni che si sono viste a Perugia e dovevamo affrontare con grande attenzione gli avversari polacchi". Anche il palleggiatore Bruno ha commentato il 3-0 ottenuto in terra polacca: "Una partita quasi perfetta a livello mentale e di atteggiamento, di concentrazione. Non abbiamo mai perso la testa dopo gli errori, siamo stati sempre concentrati sulla prossima azione e sulla prossima palla". "Questa era la cosa da migliorare, a Perugia abbiamo fatto tre set e mezzo sempre attaccati alla partita, con la testa giusta, ma abbiamo poi mollato alla fine della partita. Questo non ci sta - ammette Bruno - e oggi abbiamo dimostrato in ogni momento che eravamo con la testa e l'atteggiamento in campo. Molto importante il livello di muro - difesa e anche in battuta. Un altro passo verso la qualificazione che è il nostro primo obiettivo nella Champions, con questa vittoria che ci da ancora di più la carica". Infine, immancabile l'intervista ad Osmany Juantorena: "E' una partita che avevamo studiato e preparato molto bene, abbiamo sbagliato poco e siamo stati bravi in attacco e nelle coperture in difesa, fondamentali che a volte dimentichiamo un po'. Tre punti importanti per il nostro cammino in Champions, che è ancora un cammino lungo. Oggi abbiamo vinto qua, in un campo difficile. Ora con la testa siamo già su Trento, che è la squadra più forte del campionato e lo ha dimostrato strada facendo. Vogliamo riscattarci dopo Perugia e non sarà sicuramente facile ma sarà una match bellissimo, noi andremo là per fare la nostra partita".  

Sanità

Nori (federcontribuenti), stima e gratitudine al dott.Cencetti

Nori (federcontribuenti), stima e gratitudine al dott.Cencetti

14/12/2018

''Il dott. Franco Cencetti, oltre che uno stimato professionista della salute, e' stato un punto di riferimento importante per Visso, Castelsantangelo sul Nera e Ussita non solo per i residenti ma anche per i villeggianti. E dopo il terremoto andava dai suoi pazienti che erano sfollati sulla costa. Una persona splendida, con una umanita' specchiata. Come lui spesso dice, 'questa montagna mi ha dato molto', ma noi diciamo che lui ha superato di molto le vette della montagna, le ha superate con la pazienza, la disponibilita', l'alta professionalita'. ''. Cosi' Maria Teresa Nori, segretario di Federcontribuenti Marche, sulla situazione creatasi a Visso, Castelsant'Angelo e Ussita senza medico di base dopo il trasferimento di Franco Cencetti a Pieve Torina.  ''Si dice che ora ci sono problemi per la mancanza del medico a Visso e Ussita - tiene a precisare Maria Teresa Nori -  mentre si sapeva che da un mese il dott. Cencetti era in predicato di un trasferimento. In un mese si poteva porre rimedio consultando gli organi competenti della sanita' marchigiana''. 

Varie

"Bomba Day" ad Ancona: circolazione ferroviaria sospesa dalle 9 alle 19, ecco dove

"Bomba Day" ad Ancona: circolazione ferroviaria sospesa dalle 9 alle 19, ecco dove

15/01/2019

Un provvidimento ufficiale della Prefettura di Ancona ha previsto per domenica 20 gennaio dalle ore 9:00 alle ore 19:00 la sospensione della circolazione ferroviaria tra Falconara e Varano, lungo la linea Adriatica. Il provvedimento si è reso necessario per consentire il disinnesco di un ordigno bellico della seconda guerra mondiale rinvenuto nella stazione ferroviaria di Ancona. I treni Regionali saranno cancellati fra Falconara e Ancona e tra Ancona e Varano. I treni della lunga percorrenza saranno limitati a Falconara, Loreto, Civitanova e Pescara. Per garantire la mobilità saranno a disposizione autobus sostitutivi tra le stazioni di Falconara e Varano/Loreto. A causa della contemporanea sospensione del traffico stradale, gli autobus sostitutivi non effettueranno la fermata ad Ancona. L’orario previsto per il termine delle attività potrà essere anticipato o posticipato, in base all’effettivo completamento delle operazioni programmate.  

Curiosità

Turismo, "Dimenticate la Toscana scoprite le Marche", l'invito del Sunday Times

Turismo, "Dimenticate la Toscana scoprite le Marche", l'invito del Sunday Times

14/01/2019

"Dimenticate la Toscana, scoprite le colline e le spiagge delle Marche, la regione segreta d'Italia". È l'invito rivolto dal Sunday Times che nell'edizione on line dedica un ampio servizio alla regione, corredato di foto, dalle spiagge di Portonovo (Ancona) e di Fiorenzola di Focara, all'immancabile Urbino, fino ai paesaggi dei Monti Sibillini. Si parte dalla pronuncia esatta: "si dice 'lay-mar-kay', ma i britannici la chiamano the Marches", poi il domenicale del Times esorta ad evitare "la folla del Chiantishire" e propone una serie di tappe, a seconda dei gusti: l'arte (Urbino e Recanati i luoghi più noti), il paesaggio, la buona cucina (Mauro Uliassi e Moreno Cedroni), il mare, la montagna e la collina, le mete di charme segnalando una differenza importante con la Toscana e l'Umbria, "le sue vicine più vistose". "Urbino e Recanati sono affascinanti come ciò che può offrire la Toscana, con arte e architettura, prezzi bassi e neppure un po' di coda". Fonte Ansa   

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433