Martedì mattina l'autopsia sul corpo di Andrea Mancini. Forse mercoledì i funerali a Macerata
Cronaca
30/04/2017

Martedì mattina l'autopsia sul corpo di Andrea Mancini. Forse mercoledì i funerali a Macerata

E' stata disposta l'autopsia sul corpo di Andrea Mancini, l'imprenditore 43enne di Macerata trovato morto all'interno della sua Mini Cooper in una piazzola dell'autostrada nei pressi di Milano (qui) La salma dell'amministratore delegato della Orim è stata portata nell'obitorio dell'ospedale maggiore di Lodi, dove martedì mattina verrà eseguito l'esame autoptico per capire cosa abbia improvvisamente ucciso il giovane imprenditore. I familiari confermano che Andrea non aveva mai accusato alcun tipo di problema e, proprio alla luce di una storia clinica senza eventi precedenti che potessero lasciar in qualche modo presagire il malore, gli inquirenti hanno deciso di far svolgere l'autopsia. Il corpo ormai senza vita del 43enne è stato trovato in una piazzola dell'autostrada da un'auto della polizia. All'interno della Mini Cooper il giovane imprenditore che apparentemente sembrava dormire.   Se le pratiche burocratiche non subiranno intoppi, la salma di Mancini sarà riportata a Macerata già martedì stesso al Centro Funerario Città di Macerata in via dei Velini dove sarà allestita la camera ardente. Sempre salvo complicazioni burocratiche, i funerali dovrebbero svolgersi mercoledì 3 maggio nella chiesa dell'Immacolata a Macerata.

Martedì mattina l'autopsia sul corpo di Andrea Mancini. Forse mercoledì i funerali a Macerata

Martedì mattina l'autopsia sul corpo di Andrea Mancini. Forse mercoledì i funerali a Macerata
30/04/2017

E' stata disposta l'autopsia sul corpo di Andrea Mancini, l'imprenditore 43enne di Macerata trovato morto all'interno della sua Mini Cooper in una piazzola dell'autostrada nei pressi di Milano (qui) La salma dell'amministratore delegato della Orim è stata portata nell'obitorio dell'ospedale maggiore di Lodi, dove martedì mattina verrà eseguito l'esame autoptico per capire cosa abbia improvvisamente ucciso il giovane imprenditore. I familiari confermano che Andrea non aveva mai accusato alcun tipo di problema e, proprio alla luce di una storia clinica senza eventi precedenti che potessero lasciar in qualche modo presagire il malore, gli inquirenti hanno deciso di far svolgere l'autopsia. Il corpo ormai senza vita del 43enne è stato trovato in una piazzola dell'autostrada da un'auto della polizia. All'interno della Mini Cooper il giovane imprenditore che apparentemente sembrava dormire.   Se le pratiche burocratiche non subiranno intoppi, la salma di Mancini sarà riportata a Macerata già martedì stesso al Centro Funerario Città di Macerata in via dei Velini dove sarà allestita la camera ardente. Sempre salvo complicazioni burocratiche, i funerali dovrebbero svolgersi mercoledì 3 maggio nella chiesa dell'Immacolata a Macerata.

Droga, tirapugni e taser in casa: in manette civitanovese di 38 anni

Droga, tirapugni e taser in casa: in manette civitanovese di 38 anni

30/04/2017

Nel corso di una operazione congiunta, i carabinieri di Civitanova e la Guardia di Finanza nella serata di sabato hanno arrestato un civitanovese di 38 anni. L'uomo è stato sottoposto a una perquisizione domiciliare nel corso della quale sono stati rinvenuti 110 grammi di marijuana, 7000 euro in contanti probabile provento dell'attività di spaccio, un tirapugni, un taser e dei bilancini di precisione.  Il 38enne si trova ora agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida che si terrà molto probabilmente martedì mattina. 

L'auto si ribalta e lo intrappola mortalmente: tragedia nel pomeriggio a Castelraimondo

L'auto si ribalta e lo intrappola mortalmente: tragedia nel pomeriggio a Castelraimondo

29/04/2017

Tragico incidente stradale intorno alle 17 di sabato pomeriggio a Rustano di Castelraimondo.  Un uomo di 88 anni del posto, E.P., mentre era a bordo della sua Fiat Punto, ha perso improvvisamente il controllo del mezzo che prima è finito contro una pianta e poi si è rovesciato, intrappolando mortalmente la vittima. Per estrarre l'uomo dalle lamiere sono dovuti intervenire i vigili del fuoco: i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatarne l'avvenuto decesso. Inutile l'arrivo dell'eliambulanza da Ancona. Sul posto anche i carabinieri per i rilievi di rito. 

Sisma, sono oltre 10 mila le tonnellate di macerie trattate finora

Sisma, sono oltre 10 mila le tonnellate di macerie trattate finora

29/04/2017

Sono oltre 10 mila le tonnellate di macerie del terremoto trattate finora presso il Consorzio Cosmari di Tolentino, individuato come Sito di Temporaneo delle macerie provenienti dalle demolizioni di edifici a Tolentino, Pioraco, Castelsantangelo sul Nera, Visso, San Ginesio, San Severino Marche, Pieve Torina. I dati sono stati resi noti durante una visita nell'impianto della relatrice del terzo decreto sul sisma e responsabile nazionale Ambiente del Pd Chiara Braga, che era accompagnata dai parlamentari Piergiorgio Carrescia e Mario Morgoni e dall'assessore regionale all'Ambiente e Protezione Civile Angelo Sciapichetti. La selezione delle macerie consente di recuperare materiali che vengono avviati al riciclo, compresi gli inerti. Un'attività affidata al Cosmari in virtù dell'impiantistica e dell'esperienza maturata nel settore. Sciapichetti ha annunciato che è stato raggiunto un accordo per un'area di stoccaggio delle macerie anche nel comune di San Ginesio (ANSA).

Pauroso incidente in superstrada all'alba: tre auto coinvolte

Pauroso incidente in superstrada all'alba: tre auto coinvolte

29/04/2017

Spaventoso incidente all'alba lungo la superstrada 77, nel tratto compreso tra Tolentino e Pollenza, fortunatamente senza conseguenze drammatiche per le persone che si trovavano a bordo dei veicoli coinvolti. Tre le auto che, al'altezza del km 81+300 in direzione mare, sono entrate in collisione per cause ancora in corso di accertamento da parte della Polizia Stradale. Fra i veicoli coinvolti, anche una macchina di un'agenzia di sicurezza privata.  Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando Provinciale di Macerata per la messa in sicurezza delle auto, una delle quali era alimentata a metano.  L’incidente non ha causato gravi conseguenze per gli occupanti delle autovetture, che sono stati portati in ospedale dai sanitari del 118.  La superstrada è rimasta chiusa per il tempo necessario a concludere le operazioni di messa in sicurezza e rilievi.

Cronaca

Scoppia la caldaia: paura per una famiglia di tre persone a Corridonia

Scoppia la caldaia: paura per una famiglia di tre persone a Corridonia

30/04/2017

Nella serata di sabato, per cause ancora in corso di accertamento ma molto probabilmente a causa di un problema alla caldaia, si è sviluppato un incendio in un'abitazione in via Fonte Orsola a Corridonia. Al momento dell'incendio, in casa c'erano due anziani coniugi di 89 e 85 anni e il figlio di 59 anni. Mentre quest'ultimo è riuscito a lasciare da solo l'abitazione, insieme ai parenti ha portato fuori anche l'anziano papà. Più problematica la situazione della donna che ha problemi di deambulazione: è stata portata in salvo dai vigili del fuoco con un'autoscala. I tre sono stati tutti ricoverati in ospedale a Macerata, ma non sono in condizioni gravi. Ingenti, invece, i danni riportati dall'abitazione. 

Attualità

Terremoto, partiti i partecipanti a "In cammino per Camerino"

Terremoto, partiti i partecipanti a "In cammino per Camerino"

29/04/2017

Sono partiti da San Severino Marche, dove faranno ritorno il primo maggio dopo aver percorso a piedi un anello di 65 chilometri, i camminatori dell’iniziativa “In cammino per Camerino” messisi in strada per far sentire tutta la propria vicinanza e la propria solidarietà alla popolazione e alle imprese colpite dal terremoto. Dopo una breve presentazione dell’iniziativa, ospitata all’interno del cortile del chiostro di San Domenico, la manifestazione ha ufficialmente preso il via con la prima tappa da San Severino a Camporotondo di Fiastrone passando per Serrapetrona. Domenica passaggio successivo fino a Camerino, passando per Caldarola, e poi lunedì 1 maggio rientro attraverso un suggestivo percorso, scelto con la collaborazione del Cai settempedano, fra boschi e gole del territorio. “Siamo paesi colpiti soprattutto moralmente – ha detto il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, portando il proprio saluto e tenendo a battesimo l’iniziativa, per aggiungere subito dopo - Dobbiamo andare avanti e lottare per ricostruire. Abbiamo bisogno di uscire, cambiare aria e ritrovarci. Ripartiamo da San Severino con il vostro aiuto e con l’aiuto di tutti”. Alla presentazione della camminata, ideata da Francesca Pucci con il patrocinio dei Comuni di San Severino, Camerino, Serrapetrona, Camporotondo di Fiastrone e dell’Università degli Studi di Camerino e la collaborazione dell’associazione “Io non crollo”, ha preso parte anche l’assessore comunale allo Sport, Paolo Paoloni. “A passo lento si abita un paesaggio e sono le cose più semplici a diventare le più importanti - ha spiegato Francesca Pucci, ideatrice dell’evento, alla vigilia della partenza – Dalla similitudine tra la metafora del cammino e la vita di chi è ripartito da zero nasce l’idea di questa iniziativa”. L’evento è assolutamente gratuito e chiunque lo vorrà potrà aggregarsi in questi tre giorni di cammino ma anche contribuire attraverso l’acquisto dei prodotti dell’enogastronomia locale in vendita nei locali presenti lungo tutto il percorso.    

Economia

Stato di agitazione all'Atac di Civitanova

Stato di agitazione all'Atac di Civitanova

30/04/2017

Gli autisti del servizio di trasporto pubblico urbano di Civitanova, a seguito di una assemblea partecipatissima del personale del settore hanno dato mandato alle organizzazioni sindacali CISL, UGL e Faisa di proclamare lo stato di agitazione con relativo periodo di raffreddamento, nel quale si dovranno confrontare i sindacati e i vertici aziendali con possibile coinvolgimento del Prefetto di Macerata, Voglio precisare – interviene Zizzi Salvatore- Segretario UGL – che non ci sono questioni economiche che hanno portato all'agitazione del personale , ma la mancanza di relazioni industriali che l'azienda non ritiene avere con la RSU aziendale, prendendo iniziative unilaterali su argomenti che condizionano anche lo svolgimento dei servizi , con possibili ricadute nei confronti dell'utenza.   Nonostante in passato negli incontri tra le parti le maestranze avevano dato la piena collaborazione nel traghettare l'azienda in vista anche delle future gare di appalto dei servizi di trasporto pubblico , l'azienda anziché tenere un atteggiamento collaborativo continua invece con continue dimostrazioni di arroganza causando un dispendio di risorse sia umane che economiche in disprezzo della disponibilità data da parte di tutti i dipendenti del settore trasporti. è chiaro - continua Zizzi - che se non ci sarà un cambiamento di rotta da parte dell'amministratore delegato si andrà allo sciopero che si farà rispettando la Legge che ne disciplina lo svolgimento.

Politica

Il Pd presenta la sua lista in appoggio a Gianni Corvatta: "Vogliamo ricostruire una città ecologicamente sostenibile"

Il Pd presenta la sua lista in appoggio a Gianni Corvatta: "Vogliamo ricostruire una città ecologicamente sostenibile"

29/04/2017

Presentata la lista dei 16 candidati del Partito Democratico di Tolentino che alle prossime elezioni amministrative sosterranno il candidato di centrosinistra Gianni Corvatta. Una lista profondamente rinnovata e con una netta prevalenza di donne (nove donne e sette uomini). Questi i nominativi: BRAMBATTI RAUL Medico cardiologo Asur; CESINI LUCA Operaio azienda privata; CHERUBINO MONICA Impiegata; FIANCHINI CATIA Impiegata (CAF CGIL); GROTTI ROMINA Operaia; LEMBO CRISTINA Insegnante; LORETI LUIGINA Pensionata; NDIAIE DAUDA Operaio; PRUGNI BRUNO Geologo - Insegnante scolastico; QUERCETTI ANNA Avvocato; RICCIO FULVIO Impiegato (AATO 3); ROVEDI MARY Dipendente ASUR; SIROCCHI VERONICA Biologa; TELONI ROLANDO Pensionato; VISSANI MIRKO Perito agrario; VULLKAJ PAOLA Impiegata. "Una lista qualificata con donne e uomini di diverse età" si legge in una nota "e con diverse esperienze di vita. Giovani, professionisti, pensionati, operai e impiegati, specchio della nostra società, ognuno con qualcosa da dire e da dare. Presentati anche i punti essenziali del programma che il PD ha condiviso col candidato Corvatta e che nei prossimi giorni verrà diffuso. Al centro dell’impegno futuro ci sarà ovviamente la ricostruzione post terremoto, ma anche un nuovo approccio più ecologico alla rinascita della città, evitando la cementificazione di nuovi territori ma con progetti per la riqualificazione dei parchi, percorsi pedonali ed incentivi per le fonti rinnovabili. Al centro del programma anche la sanità e l’intenzione di costruire l’ospedale di comunità quanto prima, le attività servizi socio-culturali, tra le quali merita menzione la riapertura della biblioteca filelfica che si intende ampliare con nuovi ed innovativi servizi". Era presente alla presentazione anche l'on. Matteo Orfini che ha constatato i gravi danni patiti da Tolentino per via del terremoto. 

Scuola e università

Stipulato l'accordo di scopo tra l'Associazione Genitori e due Istituti comprensivi di Civitanova Marche

Stipulato l'accordo di scopo tra l'Associazione Genitori e due Istituti comprensivi di Civitanova Marche

30/04/2017

L'emergenza educativa si affronta insieme: questo è lo spirito dell'accordo di scopo stipulato sabato 29 aprile presso la scuola “ Via Regina Elena” di Civitanova Marche. L'avv. Giovanni Alianiello, presidente dell'A.Ge. Civitanova Marche, la prof.ssa Daniela Boccanera, dirigente scolastico dell'I.C. “Via Regina Elena”, e il dott. Claudio Bernacchia, dirigente scolastico dell'I.C. “S. Agostino” hanno siglato un vero e proprio patto volto a rafforzare la correponsabilità educativa scuola-famiglia a favore dei nostri ragazzi. I tre si sono impegnati ad elaborare, in sinergia, progetti educativi/formativi o altre attività a favore dei genitori e/o alunni. Il fine è quello di sostenere la funzione genitoriale, facilitare una collaborazione costruttiva e sistematica e creare un rapporto più diretto tra la scuola e le famiglie. L'A.Ge. si è impegnata, inoltre, considerate le difficoltà finanziare in cui versano le nostre istituzioni scolastiche, a devolvere il 5x1000 che i contribuenti vorranno destinare alla propria associazione, con la firma sulla propria dichiarazione dei redditi, alle due scuole civitanovesi. Le due scuole si sono obbligate ad utilizzare i fondi che riceveranno dall'organizzazione di volontariato per realizzare progetti di ampliamento dell'offerta a favore degli studenti dei due istituti comprensivi.

Cultura e spettacoli

Al Feronia sabato 29 aprile va in scena il concerto con l'orchestra Giovanissimi

Al Feronia sabato 29 aprile va in scena il concerto con l'orchestra Giovanissimi

28/04/2017

Sabato 29 aprile alle ore 21, il teatro Feronia di San Severino ospiterà il concerto con l'orchestra Giovanissimi presentato dall’Accademia Feronia con la Scuola di musica Don Bosco di Macerata e il Conservatorio di musica Venezze di Rovigo. In programma musiche di Bach e Vivaldi. La serata rientra nell’ambito del calendario della stagione Aperti per Ferie dei Teatri di San Severino ed è patrocinata dal comune. L'ingresso è gratuito.       

Sport

La Corplast Corridonia batte la Sacrata e accede ai play off: il sogno continua

La Corplast Corridonia batte la Sacrata e accede ai play off: il sogno continua

30/04/2017

Pomeriggio magico per la Corplast Corridonia che si aggiudica 3-0 (22-25, 21-25, 22-25) l'atteso scontro play-off con la Sacrata Civitanova, staccando con una giornata di anticipo il pass per la post-season. Le ragazze di Gianluca Luchetti e Simone Gabrielli, partite con l'obiettivo di una tranquilla salvezza, si tolgono un'ulteriore soddisfazione e lo fanno nel migliore dei modi, superando nettamente un avversario molto quotato che da tempo contendeva alle corridoniensi il terzo posto. La Corplast prevale con una gara di enorme personalità, in un palazzetto gremito e caldissimo dove solo tre squadre (Jesi, Valdarno e la capolista Helvia Recina) erano riuscite ad imporsi. Orazi e compagne hanno interpretato il match alla perfezione sul piano tattico, giocando con lucidità e astuzia sui punti nevralgici del team di Paniconi, senza mai dimenticare quanto preparato in palestra durante la settimana. Per la Sacrata un match da ultima spiaggia, per la Corplast invece la tranquillità di poter eventualmente blindare il terzo posto all'ultima giornata contro un ValleCeppi ormai senza motivazioni. Le biancoverdi hanno scelto di chiudere in anticipo i giochi, proprio nella tana dell'acerrimo rivale: le ospiti partono con aggressività e disinvoltura, scavando subito un ampio vantaggio (5-8, 13-19), sul 14-20 un clamoroso break di 7-0 porta le civitanovesi avanti sul 21-20 ma Di Caterino e Orazi prendono in mano la squadra fino al 25-22 conclusivo, sancito da un ace di Zamponi su Partenio. Nel secondo parziale si procede a braccetto fino a quota 9, Civitanova allunga di prepotenza raggiugendo la seconda sospensione tecnica con un confortante vantaggio (16-11), il copione del match di andata (vinto dalla Sacrata 3-1 in rimonta) potrebbe ripetersi ma nell'ultimo tratto del set l'accelerazione della Corplast è impressionante, la squadra di Luchetti impatta a quota 20 per poi chiudere di slancio 25-21 con una Sofia Bianchella stellare negli scambi cruciali. I due set vinti rappresentano già un cospicuo bottino ma la Corplast sceglie di non accontentarsi, per rendere memorabile il pomeriggio civitanovese: nel terzo set la supremazia di Corridonia è nitida nella fase iniziale (4-8, 8-15) ma la Sacrata, trascinata dall'irriducibile Pomili, si riavvicina fino al 22-23. Il finale è da batticuore, un attacco di Zamponi proietta le ospiti al match-point, Orazi chiude i conti con una parallela millimetrica che fa vibrare di gioia lo spicchio di palazzetto riservato ai tifosi giunti da Corridonia. Un traguardo meritato per la squadra di Luchetti che in tutto il corso del campionato non è mai uscita dalle prime tre posizioni, sfoggiando una continuità di rendimento impressionante. Il sogno play-off si tramuta in realtà e tutto l'ambiente vuole viverlo fino in fondo. SACRATA B-CHEM CIVITANOVA – CORPLAST CORRIDONIA 0-3 (22-25, 21-25, 22-25) SACRATA B-CHEM CIVITANOVA: Partenio 8, Cardoni 8, Testella 3, Pomili 18, Lupidi 7, Ricci 4, Morgoni (L1), Andreani (L2), Prestanti, Pierantozzi, Fontana, Patrassi. Allenatore: Paniconi-Carancini CORPLAST CORRIDONIA: Zamponi 7, Agostini 8, Seghetta 1, Orazi 12, Di Caterino 7, Bianchella 12, Mattioli (L1), Prosperi (L2), Mastri 1, Vecchietti, Crescini, Bartolacci, Fratesi. Allenatore: Luchetti-Gabrielli

Appuntamenti ed eventi

A Civitanova il primo maggio c'è "Suonami": un pianoforte in strada a disposizione di tutti

A Civitanova il primo maggio c'è "Suonami": un pianoforte in strada a disposizione di tutti

30/04/2017

Ma cosa ci fa un pianoforte in mezzo alla nuova area che da Lido Cluana porta verso il mare? Torna Suonami!, l’iniziativa musicale che invita le persone a suonare uno strumento. Il primo maggio, dalle 15 alle 20 a Lido Cluana, verrà posizionato un pianoforte a disposizione di tutti. Appassionati di musica, musicisti, curiosi, semplici passanti potranno sedersi al pianoforte e suonare la melodia che vorranno, deliziando le persone intorno. L’evento è stato organizzato la prima volta nel 2016 e aveva riscosso un buon successo. Un pianoforte rosso era stato messo nel Largo Melvin Jones sul lungomare Sud e numerose persone di tutte le età si erano alternate sui tasti. In alcuni momenti della giornata il pianista di turno è stato accompagnato da altri strumenti a fiato, con cui ha improvvisato una piccola performance live, molto gradita dai passanti.  All’iniziativa, organizzata dal Comune e dall’Azienda dei Teatri, parteciperà anche un musicista d’eccezione: Lorenzo Di Bella, direttore artistico della rassegna Civitanova Classica Piano Festival, che si conclude tra dieci giorni con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana.

Macerata e Provincia

Ricostruzione post sisma: la sintesi nel convegno di BigMat a Macerata

Ricostruzione post sisma: la sintesi nel convegno di BigMat a Macerata

28/04/2017

 Ricostruire dopo il terremoto, dalle ristrutturazioni alle ordinanze fino alla gestione degli incentivi fiscali. Si è parlato di tutto questo nel seminario organizzato dalla ditta BigMat Fabio Sbaffi ieri (giovedì 27 aprile) nella sede provinciale Anaci (Associazione nazionale amministratori condominiali e immobiliari) in via Spalato a Macerata. L’incontro, avvenuto per una triste coincidenza proprio nel giorno in cui sono state registrate altre due scosse di terremoto di magnitudo 4.0 e 4.1 con epicentro a Visso, è stato organizzato per fare il punto sulla ricostruzione post sisma e, nello specifico, sugli aspetti che riguardano i condomini, le ristrutturazioni, la messa in sicurezza e i rinforzi. Aspetti fondamentali per le centinaia di persone che hanno avuto la casa lesionata dopo le due scosse dello scorso ottobre e che sono in procinto di ristrutturare o ricostruire la propria abitazione. Il seminario si è aperto con l’analisi dei danni da terremoto ed è poi proseguito con dei focus sulle ordinanze per la ricostruzione (attraverso una sintesi normativa, vista l’ampiezza della materia) e sulle soluzioni e sui materiali migliori per la messa in sicurezza e i rinforzi. Dopo un esame sulla vulnerabilità sismica il relatore, l’ingegnere Luca Papili, si è soffermato sulla gestione degli incentivi fiscali. Il workshop, organizzato da BigMat in collaborazione con Anaci Macerata e lo studio Botta & Associati di Monte San Giusto, è stata l’occasione per affrontare questioni di particolare rilievo nella delicata fase della ricostruzione post sisma.

Varie

Menù marchigiano per i reali di Giordania grazie allo chef Giustozzi

Menù marchigiano per i reali di Giordania grazie allo chef Giustozzi

29/04/2017

E ora, grazie allo chef Giuseppe Giustozzi, anche Amman capitale della Giordania, conosce le olive all'ascolana. Lo chef, già titolare del Cosmopolitan hotel di Civitanova, ha presentato nel Paese del Medio Oriente i fritti surgelati della sua catena C.G.M. "Ho avuto un grande successo con le olive, le mozzarelle al tartufo e la polenta al rosmarino" ha dichiarato. Il suo estro è stato apprezzato anche dalla famiglia del re di Giordania, Abd Allah II. Per suo fratello un menù d'eccezione: risotto allo champagne con porcini, pennette al tartufo nero di Norcia, spaghetti al pesto, petto di pollo al pecorino di Visso condito al forno, scaloppine alla pizzaiola con patate duchessa, carote e zucchine dolce. In conclusione panna cotta con caramello e o con il cioccolato.                      

Curiosità

Avviati studi clinici sul farmaco cubano contro il cancro renale: l'Heberferon

Avviati studi clinici sul farmaco cubano contro il cancro renale: l'Heberferon

30/04/2017

Partiranno nel corso dell'anno a L'Avana i test clinici sull'Heberferon, un farmaco contro il cancinoma renale, da parte del Centro di ingegneria genetica e biotecnologia (CIGB con il suo acronimo spagnolo), che lo ha sviluppato. Il dottor Iraldo Bello, il ricercatore che ha guidato l'equipe medica, ha annunciato che i primi test riguarderanno circa 300 pazienti che soffrono di cancro ai reni. Bello ha detto che questa formulazione, una combinazione sinergica di ricombinante umano alfa-2b e gli interferoni di gamma, è stata applicata con buoni risultati contro il carcinoma delle cellule basali, il più frequente tumore della pelle. Egli ha aggiunto che quest'anno  condurranno anche una sperimentazione clinica con l'Heberferon in pazienti con tumori cerebrali maligni. Gli studi preclinici e altre ricerche pilota sugli esseri umani mostrano che i risultati con questo prodotto, unico nel suo genere nel mondo, possono essere molto promettenti in queste due indicazioni, ha detto l'esperto. Il CIGB e il gruppo di controllo nazionale sul cancro sviluppano laboratori a cui partecipano oncologi, patologi e altri specialisti per istruire i medici circa l'uso del farmaco, che è già stato applicato a 800 pazienti cubani con carcinoma delle cellule basali. Bello ha speso più di 20 anni nella ricerca di questo prodotto, che ha suscitato interesse in diversi paesi. La dottoressa Olaine Gray, coordinatore nazionale della forza lavoro speciale contro il cancro della pelle, ha detto che negli ultimi decenni il cancro della pelle è aumentato nel mondo ed è tra la prime cause d'incidenza di questa malattia maligna. La specialista ha ricordato che la causa scatenante del cancro alla pelle è l'eccesso di esposizione alla luce solare, in particolare alla radiazione ultravioletta.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433