Un consigliere comunale di Tolentino nell'inferno di Ischia: "E' andata via la luce, poi l'incubo"
Cronaca
22/08/2017

Un consigliere comunale di Tolentino nell'inferno di Ischia: "E' andata via la luce, poi l'incubo"

Era arrivato soltanto domenica a Ischia per passare le ferie insieme alla moglie e al figlio di tredici anni, ma ora aspetta solo un traghetto che lo riporti sulla terra ferma. Gionata Del Pupo, consigliere comunale della Lega Nord a Tolentino, ha rivissuto nuovamente ieri sera il dramma del terremoto che poco più di un anno fa aveva lesionato la sua abitazione. "Ieri sera eravamo nel ristorante dell'albergo a Forio, un locale che si trova addirittura qualche metro sotto terra, quando improvvisamente è andata via la corrente. Qualche frazione di secondo e ha iniziato a tremare tutto. Non si sono accese neanche le luci di emergenza: so soltanto che, senza capire come, ci siamo trovati sulle scale con gente che urlava e siamo stati letteralmente trascinati di fuori". La famiglia di Gionata Del Pupo ha passato la notte all'addiaccio: "Abbiamo dormito tutti di fuori, tutti avevamo paura a rientrare in albergo. Con noi c'era anche una comitiva di Rigopiano dove c'erano anche diversi ragazzi che hanno fatto amicizia con mio figlio: sono sconvolti, non fanno altro che piangere. L'ottanta per cento delle persone che erano qui in villeggiatura se ne sta andando. Anche noi, non appena troveremo un traghetto disponibile, vogliamo andare via". In quella zona a poco più di cinque chilometri da Casamicciola, fortunatamente, non ci sono stati crolli nè feriti. "Da quello che sappiamo, i danni ci sono stati a Casamicciola e i crolli hanno interessato soprattutto case vecchie. Per quello che mi riguarda, dopo l'esperienza che avevamo vissuto a Tolentino, posso dire che sono rimasto perplesso quando è stata diffusa una magnitudo 3.6: sicuramente era molto più forte, anche se non è durato più di dieci secondi. Però in quei secondi abbiamo rivissuto tutta la paura di un anno fa a Tolentino".

Un consigliere comunale di Tolentino nell'inferno di Ischia: "E' andata via la luce, poi l'incubo"

Un consigliere comunale di Tolentino nell'inferno di Ischia: "E' andata via la luce, poi l'incubo"
22/08/2017

Era arrivato soltanto domenica a Ischia per passare le ferie insieme alla moglie e al figlio di tredici anni, ma ora aspetta solo un traghetto che lo riporti sulla terra ferma. Gionata Del Pupo, consigliere comunale della Lega Nord a Tolentino, ha rivissuto nuovamente ieri sera il dramma del terremoto che poco più di un anno fa aveva lesionato la sua abitazione. "Ieri sera eravamo nel ristorante dell'albergo a Forio, un locale che si trova addirittura qualche metro sotto terra, quando improvvisamente è andata via la corrente. Qualche frazione di secondo e ha iniziato a tremare tutto. Non si sono accese neanche le luci di emergenza: so soltanto che, senza capire come, ci siamo trovati sulle scale con gente che urlava e siamo stati letteralmente trascinati di fuori". La famiglia di Gionata Del Pupo ha passato la notte all'addiaccio: "Abbiamo dormito tutti di fuori, tutti avevamo paura a rientrare in albergo. Con noi c'era anche una comitiva di Rigopiano dove c'erano anche diversi ragazzi che hanno fatto amicizia con mio figlio: sono sconvolti, non fanno altro che piangere. L'ottanta per cento delle persone che erano qui in villeggiatura se ne sta andando. Anche noi, non appena troveremo un traghetto disponibile, vogliamo andare via". In quella zona a poco più di cinque chilometri da Casamicciola, fortunatamente, non ci sono stati crolli nè feriti. "Da quello che sappiamo, i danni ci sono stati a Casamicciola e i crolli hanno interessato soprattutto case vecchie. Per quello che mi riguarda, dopo l'esperienza che avevamo vissuto a Tolentino, posso dire che sono rimasto perplesso quando è stata diffusa una magnitudo 3.6: sicuramente era molto più forte, anche se non è durato più di dieci secondi. Però in quei secondi abbiamo rivissuto tutta la paura di un anno fa a Tolentino".

Marilena Romanini, una delle vittime del sisma di Ischia, aveva la residenza a Monte San Giusto

Marilena Romanini, una delle vittime del sisma di Ischia, aveva la residenza a Monte San Giusto

22/08/2017

Una donna di 65 anni, residente a Monte San Giusto, è una delle vittime del terremoto di Ischia. Marilena Romanini è rimasta sepolta nel crollo di una casa in località Maio. Pensionata, originaria di Brescia, pur avendo mantenuto la residenza nella cittadina del Maceratese, dove per altro non aveva parenti, si era trasferita da anni a Ischia, dove era domiciliata. La figlia, che abita a Civitanova Marche, è già partita per l'isola.

24 agosto 2017, un anno dal terremoto: convegno con i sindaci di Camerino, Castelsantangelo, Camporotondo, Pieve Torina e Ussita

24 agosto 2017, un anno dal terremoto: convegno con i sindaci di Camerino, Castelsantangelo, Camporotondo, Pieve Torina e Ussita

Le drammatiche immagini che arrivano da Ischia riportano inevitabilmente al 24 agosto dello scorso anno, quando un devastante sisma colpì il centro Italia, devastando Amatrice, Accumoli, Arquata e colpendo duramente i Comuni dell'entroterra maceratese, dove il colpo di grazia arrivò due mesi dopo.  Ripercorrere quei momenti, capire cosa è successo in questi 365 giorni, cercare prospettive per un territorio che rischia l'estinzione: questi e tanti altri saranno argomento di discussione giovedì pomeriggio 24 agosto nell'appuntamento organizzato da Picchio News con i protagonisti come ospiti. Saranno presenti, infatti, Gianluca Pasqui, Emanuele Tondi, Mauro Falcucci, Alessandro Gentilucci e Marco Rinaldi, sindaci di Camerino, Camporotondo, Castelsantangelo sul Nera, Pieve Torina ed ex sindaco di Ussita, per raccontare le loro esperienze in un anno di emergenza. L'incontro, che avrà inizio alle ore 18 nel cortile di Picchio News in corso della Repubblica 10 a Macerata, è aperto a tutti e sarà coordinato dai giornalisti Sandro Petrone e Roberto Scorcella e dal prof. Giuseppe Rivetti, docente di Diritto Tributario all'Università di Macerata.

Civitanova, operazione antidroga della Finanza: in manette un 25enne pluripregiudicato

Civitanova, operazione antidroga della Finanza: in manette un 25enne pluripregiudicato

22/08/2017

  I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Civitanova Marche, nell’ambito delle attività di controllo economico del territorio connesse al dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, hanno tratto in arresto un 25 enne di origine campana, residente da diversi anni in Civitanova Marche, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e sequestrate numerose dosi già confezionate di hashish e marijuana, per un totale di circa 70 grammi.  Nell’ambito del dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti la Compagnia di Civitanova Marche ha intensificato la propria attività info-investigativa, individuando sul lungomare di Civitanova Marche un soggetto già noto alle forze di polizia per diversi precedenti legati allo spaccio di stupefacenti.  Nel corso del controllo sono state rinvenute alcune dosi nascoste addosso al giovane. L’immediata perquisizione effettuata presso il domicilio del ragazzo, a cui ha partecipato anche una unità cinofila antidroga, ha consentito di scoprire nascosti all’interno di due mobili diverse dosi già confezionate di stupefacente, oltre a un bilancino di precisione e ad alcuni utensili utilizzati per tagliare lo stupefacente.  Alla luce della flagranza del reato di illecita detenzione per la commercializzazione di stupefacente, i militari hanno tratto in arresto il responsabile, nei confronti del quale il Pubblico Ministero ha disposto la misura pre-cautelare degli arresti domiciliari. Questa operazione conferma il costante impegno della Guardia di Finanza a contrasto dello spaccio di sostanzestupefacenti, attività ricompresa in un ampio dispositivo permanente di lotta ai traffici illeciti recentemente rafforzato dal Comando Generale del Corpo.    

Tutto confermato, Errani lascia: "ma non ci sono retroscena. Sono sereno"

Tutto confermato, Errani lascia: "ma non ci sono retroscena. Sono sereno"

21/08/2017

Vasco Errani spiega i motivi della fine del suo impegno come commissario per la ricostruzione post sisma: "Il 9 settembre scade il mio contratto, ringrazio Gentiloni e Renzi, con i governi e i premier c'è stato il massimo della collaborazione, era una cosa chiara ed è finita perchè era previsto che il mio ruolo finisse con la scadenza del contratto. E' semplice, non ci sono retroscena, figuratevi se a 62 anni mi metto a fare ragionamenti su poltrone".  "È da tempo che - afferma Errani - sottolineo che, fatto l'impianto, la ricostruzione è del territorio che in primo luogo deve assumere la gestione del processo e credo che l'impianto lo consenta. Questa è la verità, è semplice, non ci sono retroscena, non c'è stata una discussione nel governo". L'ex governatore dell'Emilia Romagna afferma di prender "atto di altre interpretazioni" sul suo addio ma si è detto "sinceramente sereno". "Per una valutazione corretta del lavoro fatto in quest'anno, si deve partire dalla sequenza di eventi sismici di dimensioni davvero senza precendenti, l'accumulo di eventi sismici ha coinvolto 140 comuni colpiti, alcuni centri storici sono stati quasi annientati". Così il premier Paolo Gentiloni parlando di "impegno eccezionale" dello Stato. "Vasco Errani concluderà il mandato a settembre come previsto e colgo l'occasione per ringraziarlo, ha fatto davvero un ottimo lavoro". Così il premier Paolo Gentiloni Nonostante i grandi sforzi e le risorse "di numerosi miliardi" stanziati "non tutto sta marciando alla velocità necessaria": per questo "rivolgo oggi il mio invito come capo del governo a tutte le amministrazioni, dalle Regioni ai Comuni, a fare il massimo sforzo e assunzione di responsabilità per accelerare le procedure". Così il premier Paolo Gentiloni aggiungendo che "siamo al lavoro per superare i ritardi" "Il governo continuerà a svolgere un ruolo di coordinamento in un sistema che si evolverà con una maggiore responsabilità di Regioni e territori". Così il premier Paolo Gentiloni ringraziando il commissario Vasco Errani per il lavoro svolto nella ricostruzione post-sisma e indicando come le responsabilità del commissario saranno ridistribuite. (Ansa)

Cronaca

Attualità

Strada da contrada Boschetto a Sforzacosta, un percorso di guerra. I residenti: "Non abbiamo gli stessi diritti di altri cittadini?"

Strada da contrada Boschetto a Sforzacosta, un percorso di guerra. I residenti: "Non abbiamo gli stessi diritti di altri cittadini?"

22/08/2017

Il disagio patito dalle numerose persone che frequentano contrada Boschetto, a Sforzacosta, è un dato di fatto. Il tratto di strada che va da via Nazionale alla contrada non viene asfaltato ex novo dal 1999. Le numerose buche e il manto stradale ormai logoro sono stati tappezzati a più riprese senza che il problema fosse mai risolto in maniera efficace. Nelle stagioni fredde, infatti, piogge e ghiaccio riportano l’asfalto in pessime condizioni. Sono numerosi i cittadini, molti dei quali bambini e anziani, che attraversano quotidianamente il tratto rischiando cadute, senza tener conto delle auto che spesso subiscono graffi e ammaccature. Ora che l’asfalto a Sforzacosta è in via di rifacimento, sarebbe auspicabile che i lavori coprissero per intero il tratto che va dal passaggio a livello di contrada Boschetto a Borgo Sforzacosta: è giusto che tutti i cittadini frequentatori possano godere di un manto stradale pulito e sicuro, come da anni viene chiesto all’amministrazione e alle autorità competenti. "Proprio adesso, 22 agosto 2017, che i lavori sono in corso per il rifacimento di un tratto di strada di 400 metri a Sforzacosta, sarebbe auspicabile ottenere il giusto “compenso” dei cittadini che da oltre 20 anni non possono “godere” al pari degli altri, ovvero di altre zone della città o nei pressi delle strade provinciali, per le condizioni dell’asfalto" scrive uno dei residenti, Felice Paolo Spina, aggiungendo che "alla medesima richiesta effettuata nell’anno 2015, né la segreteria del Sindaco, né la sezione urbanistica del comune di Macerata hanno dato un cenno di risposta".  

Economia

Civitanova, mercoledì apertura serale dei negozi del centro per i saldi

Civitanova, mercoledì apertura serale dei negozi del centro per i saldi

21/08/2017

Prosegue mercoledì 23 agosto l'iniziativa “Un'estate al Mare” promossa dall'associazione “Centriamo” insieme all'Amministrazione comunale, un progetto che coinvolge i negozi del centro durante i saldi estivi. Per l'occasione, ci saranno allestimenti, musica e i colori del mare e dell’estate in tutte le vie coinvolte. L’iniziativa abbraccia corso Umberto I, corso Dalmazia, corso Matteotti, corso Vittorio Emanuele, vialetti nord e sud, via Trento, via Duca degli Abruzzi, viale Vittorio Veneto.   Per info: 335.1307181 – centriamocivitanova@gmail.com

Politica

Il sindaco di San Severino: "Grazie Errani. Ho conosciuto una persona straordinaria"

Il sindaco di San Severino: "Grazie Errani. Ho conosciuto una persona straordinaria"

22/08/2017

Il comune di San Severino Marche, esprime la sua vicinanza al commissario per la ricostruzione Vasco Errani, in seguito alla notizia della conclusione del suo incarico. Il Sindaco Rosa Piermattei ha voluto salutare il commissario con queste parole: "Ringrazio il commissario per il lavoro che è riuscito a svolgere sin qui, sicuramente attraversando non poche difficoltà. Grazie per il suo instancabile impegno quotidiano e per aver cercato di difendere gli interessi di tutti i cittadini che hanno subito e continuano a subire gravi danni a causa di questo terremoto del quale lei si è fatto portavoce. Ho conosciuto una persona straordinaria e di enorme spessore umano. Le auguro il meglio per il suo futuro". Il sindaco  Piermattei aggiunge: "Il premier Gentiloni ha dichiarato che ci sarà un nuovo commissario; non posso esimermi nell'esprimere la mia preoccupazione e spero che il dibattito riguardante la sua nomina non provochi ulteriori ritardi alle tante risposte che i cittadini stanno aspettando da tempo." 

Scuola e università

Dal 2 al 6 settembre a Unicam di San Benedetto del Tronto la Scuola Internazionale di Chimica Organometallica

Dal 2 al 6 settembre a Unicam di San Benedetto del Tronto la Scuola Internazionale di Chimica Organometallica

22/08/2017

Fervono i preparativi per l’undicesima edizione della Scuola Internazionale di Chimica Organometallica (ISOC) che si terrà presso la sede Unicam di San Benedetto del Tronto dal 2 al 6 settembre e che quest’anno sarà incentrata sul tema “Organometallic Chemistry: from theory to applications”. ISOC, diretta dal Prof. Claudio Pettinari, è la più importante scuola di chimica organometallica, a livello europeo, organizzata sotto l’egida della EuCheMS, l’Associazione europea per la Chimica e le Scienze Molecolari e del gruppo interdivisionale di chimica organometallica della Società Chimica Italiana. Anche per questa edizione resta alto il numero dei partecipanti, provenienti da tutta Europa, mentre saranno 14 gli speakers di grande valore assoluto, tra i quali il prof. David J. Cole-Hamilton, presidente della Società Chimica Europea, che terrà una lectio magistralis in apertura del congresso, ed il prof. Clark R. Landis della University of Wisconsin, ad oggi uno dei ricercatori più affermati a livello mondiale. “Nel corso di questa edizione di “ISOC” – ha dichiarato il Prof. Claudio Pettinari, Rettore eletto Unicam e Responsabile della Scuola – si partirà dai principi fondamentali della chimica organometallica per arrivare al loro utilizzo nelle nuove applicazioni, con un focus particolare sul ruolo della chimica organometallica nel trovare soluzioni a molte delle principali sfide sociali nel ventunesimo secolo: dallo sviluppo di soluzioni energetiche sostenibili dei processi industriali alla salvaguardia ambientale, dall’utilizzo dei composti organometallici come potenziali farmaci per la cura di patologie tumorale e non solo alla produzione di nuovi materiali innovativi”. Quest’anno tra i sostenitori dell’evento anche la Dora Lombardi Gioielli e l’Associazione Il Cortile di Edy, che collabora attivamente e proficuamente da tempo con Unicam in attività di ricerca sulle malattie rare e tumorali, che doneranno agli scienziati che parteciperanno in qualità di speaker, una scultura del maestro Ermenegildo Pannocchia, artista maceratese conosciuto in tutto il mondo, raffigurante la Sibilla, come a voler avvicinare “due figure così lontane, ma al tempo stesso profondamente comunicanti” quali sono la Sibilla ed il Chimico. La Dora Lombardi Gioielli ha dato mandato al maestro Pannocchia di realizzare queste sculture ed insieme all’Associazione Il Cortile di Edy hanno poi voluto donarle all’Università di Camerino. Molti dei giovani partecipanti, inoltre, beneficeranno di borse di studio possibili grazie a due sponsor dell’evento, l’azienda ICA di Civitanova Marche e la Roche. “Vorrei infine rivolgere un ringraziamento particolare all’Amministrazione Comunale e all’Associazione dei Commercianti di San Benedetto del Tronto, per la loro massima disponibilità e collaborazione fin dal primo momento, quando ci siamo trovati costretti a scegliere una sede alternativa, non avendo la certezza di avere a disposizione spazi sufficienti nella sede storica del congresso che è Camerino”. 

Cultura e spettacoli

Si conclude a Porto Potenza il Festival Nazionale "La torre che ride": i riconoscimenti

Si conclude a Porto Potenza il Festival Nazionale "La torre che ride": i riconoscimenti

22/08/2017

Il 6° Festival Nazionale del teatro brillante «La Torre che Ride» di Porto Potenza Picena, dopo sei serate all’Arena Florida, si è concluso in una piazza Douhet gremita di pubblico. Nel corso de «La Notte delle Torri», condotta dall’attore e cabarettista Nino Taranto, sono stati assegnati numerosi riconoscimenti. La giuria tecnica ha assegnato il Premio dedicato a Nando Scarfiotti per il miglior spettacolo alla Compagnia Maskere di Opera che ha messo in scena la commedia "Signorine in trans" di Cinzia Berni, diretta da Nadia Bruno. Questa la motivazione della giuria: “Un’interpretazione corale, divertente e profonda di un testo che affronta temi attuali e delicati con comicità surreale e ricca di poesia”. Il pubblico ha però espresso un giudizio diverso dando la sua preferenza a “Questi figli amatissimi” di Roberta Skerl, presentato dalla Compagnia La Cricca di Taranto, con la regia di Aldo L’Imperio. Della stessa Compagnia, Anna Cofano e Domenico Ferrulli sono stati premiati come migliori attori protagonisti. Tre premi sono andati alla Compagnia Amici nostri di Castellana Grotte, che ha portato in scena la divertente commedia “Ecco la sposa” di Ray Cooney & John Chapman, diretta da Adriana Coletta, premiata per il migliore allestimento scenico. La stessa regista ha avuto il riconoscimento come migliore attrice non protagonista mentre Gregorio Saracino ha avuto il premio come miglior attore non protagonista condiviso con Leonardo Zarra, Livio il balbuziente in “Tanto giallo per niente” di Fabrizio Mazzalupi, messo in scena dalla Compagnia Aquerò di Velletri. Il premio speciale alla regia, dedicato al regista-attore maceratese Andrea Caldarelli è stato assegnato a Francesco Facciolli della Compagnia Il circolo di Piazza Alta di Sarnano che ha presentato “La ridicula historia de lo fanfarone bastonato”. In apertura di serata, il giovane studente Simone Raponi ha ricevuto un premio per il miglior promo realizzato sul Teatro «Bruno Mugellini» di Potenza Picena. La 6ª edizione de «La Torre che Ride», organizzata dall’omonima associazione e dall’Amministrazione Comunale sotto la direzione artistica di Paola Cosimi, si archivia nel migliore dei modi: si sta già lavorando per l’edizione 2018.

Sport

Civitanovese, futuro ancora da decidere. Parla Mauro Profili

Civitanovese, futuro ancora da decidere. Parla Mauro Profili

22/08/2017

C’è grande fermento dietro il campionato di calcio delle squadre locali. Desta particolare attenzione il caso della Civitanovese, società dapprima fallita e venduta all’asta, poi riportata a nuova vita dall’imprenditore Mauro Profili, primo acquirente e presidente della società di calcio. Prima del fallimento, la squadra di Civitanova era retrocessa dalla serie D all’eccellenza. A Profili, che l’ha acquistata per 30Mila euro, si sono uniti in qualità di soci Vincenzo Lo Torto amministratore delegato dell’azienda Palace e Enzo Di Meo. “C’è stata una cordata per partecipare al progetto e nessuno si è tirato indietro anche se le difficoltà ci sono ancora. Stanno entrando anche altre persone per supportarci e di loro faremo i nomi di volta in volta” afferma soddisfatto il presidente Profili. Lo staff tecnico, composto dal CT Nocera, dal vice Luca Bocchino e dal preparatore atletico Alessio Bellachioma, sta già allestendo tutte le squadre. Ma riuscire a ripristinare la squadra così com’era prima del fallimento ha portato non pochi problemi al presidente e ai suoi sostenitori. “Una volta dichiarata fallita dal tribunale di Macerata, la Civitanovese è stata messa all’asta. Mauro Profili ha partecipato aggiudicandosi la gara e rilevando l’azienda con il titolo sportivo di Eccellenza. Il passo successivo è stata la richiesta al Comitato Regionale Marche per l’iscrizione al campionato di competenza. Non ricevendo risposta, a 48 ore dall’acquisto, Profili ha fatto la richiesta alla FIGC di Roma che ha mostrato qualche resistenza perché la società, avendo già due fallimenti, non avrebbe potuto partecipare per la categoria dell’Eccellenza, ma dalla Promozione in giù e ha rimesso la decisione al Comitato Regionale Marche che ha iscritto la squadra alla Prima Categoria” spiega con dovizia di particolari l’avvocato di parte Michele Cozzone. Poi prosegue: “Abbiamo proposto un ricorso al Collegio di Garanzia che sovraintende a tutte le società dei campionati specificando che non si può retrocedere la Civitanovese alla Prima Categoria senza giusta motivazione. Profili, dopo l’acquisto, ha infatti onorato i pagamenti di tutte le tasse dovute e provveduto alla documentazione necessaria. Quindi non si comprende il motivo di una retrocessione di tal fatta. Una piazza come Civitanova non merita di essere nella Prima Categoria. Sarebbe bastato un po' di buonsenso e farla almeno rientrare in Promozione visto che l’assetto delle società calcistiche non verrebbe comunque intaccato. Ora, i tempi del ricorso, invece, potrebbero comportare la sospensione dei campionati”. Profili, intanto, è fiducioso, confortato anche dall’appoggio del legale Stefano Pollastrelli e da tutto il suo team. “Abbiamo come obiettivo quello di portare a compimento un progetto sano e ricondurre la Civitanovese ai dovuti ranghi. Non sappiamo ancora che campionato giocheremo, ma che sia Eccellenza o Prima Categoria la squadra non si cambia, la stiamo già preparando e ne siamo entusiasti. Nel calcio non si lascia nulla al caso. Il mio scopo è essere concreto: riportare il calcio a Civitanova e retribuire i calciatori. Da gennaio 2018, metterò a disposizione degli atleti del settore giovanile i furgoni per offrire un servizio sia alle loro famiglie sia ai ragazzi in occasione  degli allenamenti e delle trasferte” conclude Mauro Profili. (di Raffaella D'Adderio) 

Appuntamenti ed eventi

Sibillini & Dintorni: al via il raduno di auto d’epoca

Sibillini & Dintorni: al via il raduno di auto d’epoca

22/08/2017

Fra le auto d'epoca che prendono parte al raduno della Scuderia Marche anche la Lancia Aurelia del film "Il sorpasso". Giovedì 24 agosto arrivano i gioielli d'epoca di "Sibillini e dintorni", il raduno di auto storiche promosso dalla Scuderia Marche - Club Motori Storici e che festeggia il suo decimo compleanno con un'edizione speciale che fa tappa a Cingoli e Macerata giovedì 24, a Fiastra, Valfornace e nuovamente Macerata venerdì 25 agosto, a Montecosaro e Appignano sabato 26 agosto. Per stringere in un abbraccio "La Marca in ripresa", tema di quest'anno della kermesse automobilistica, sono attesi nel maceratese oltre sessanta equipaggi provenienti da tutta Italia; fra loro anche la giornalista del Tg1 Francesca Grimaldi. La carovana è composta da autentici capolavori di design e meccanica costruiti fra il 1919 e il 1967 che hanno fatto la storia dell'automobilismo mondiale, come la Cisitalia 202 SC Berlinetta del 1947, identica a quella esposta al Museum of Modern Art (MoMA) di New York. Susciterà curiosità e sguardi ammirati la Lancia Aurelia B24 convertibile del 1956, l'auto a bordo della quale Gassman e Trintignant sfrecciavano per le vie di una Roma deserta degli anni sessanta del Novecento ne "Il sorpasso" di Dino Risi. Il programma della tre-giorni prevede la tappa d'apertura giovedì a Cingoli alle 11, poi, nel pomeriggio gli equipaggi visiteranno l'ecomuseo di Villa Ficana a Macerata quindi dalle 19 alcune delle auto saranno in esposizione in piazza Mazzini. Alle 21.30 musica travolgente e gioielli d'epoca allo Sferisterio per la serata promossa dalla Scuderia Marche, con il sostegno del Comune di Macerata e la collaborazione della CRI-comitato di Macerata. A fare da scenografia d'eccezione al concerto della band THE KING-Elvis Presley Tribute, con la partecipazione del Coro polifonico 'G. Spontini' e della Angel's Rock Dance, sul palco dell'arena maceratese saliranno una Ford Mustang Zagato del 1967 e una Chevrolet Corvette del 1958, lo stesso modello appartenuto ad Elvis. All'indimenticabile re del rock 'n' roll, a quarant'anni dalla morte, è dedicato lo spettacolo di beneficenza a favore della CRI per il quale sono esauriti i posti prenotabili: i posti in loggione saranno distribuiti giovedì 24 agosto, a partire dalle 10 presso l'info point di "Sibillini e dintorni" allestito in viale Trieste 5 e dalle 19 presso il gazebo della CRI allestito in piazza Nazario Sauro. Nel secondo giorno di raduno, venerdì 25 agosto, la carovana di "Sibillini e dintorni" è attesa alle 10.30 al belvedere del lago di Fiastra poi a Valfornace (zona campi sportivi) alle 12 per fare visita alle comunità colpite dal terremoto; nel pomeriggio ritorno verso il capoluogo di provincia, dove in serata si terrà la 10ª Rievocazione storica del Circuito della Vittoria. Venerdì sera, infatti, le auto storiche percorreranno Corso Cavour, via Garibaldi, via Lauri, via Crescimbeni, piazza Vittorio Veneto e Corso della Repubblica quindi sosteranno in piazza della Libertà dove quest'anno si terrà a partire dalle 21.45 l'unica presentazione al pubblico di tutta la carovana. Particolarmente nutrito il gruppo delle vetture sportive partecipanti: fra le altre, c'è una Morgan tipo F del 1938, singolare 3 ruote come quella apparsa in "Hollywood Party", il film del 1968 diretto da Blake Edwards con Peter Sellers; una Chenard & Walcker del 1923, modello della casa automobilistica che si è aggiudicata nel 1923 la prima edizione della 24 ore di Le Mans e nel 1925 la seconda edizione della 24 ore di Spa in Belgio; due Fiat spider del 1921 e '31, una Jaguar SS 100 del 1936 e una Jaguar XK120 del 1951, una Porsche 356C del 1963. Gli equipaggi vestiranno abiti d'epoca e l'abbinamento auto/abito più elegante si aggiudicherà "La più bella sei tu" a cura della Croce Rossa Italiana-comitato di Macerata. Sabato 26 agosto, ultima giornata di raduno, le auto arriveranno alle 9 in piazza Trieste a Montecosaro e lì sosteranno fino al pomeriggio per poi riprendere il loro percorso fra valli e colline maceratesi fino ad Appignano alle 19, dove rimarranno in mostra lungo le mura urbiche fino alle 23.   Modifiche al traffico Disposte dal comando di Polizia Urbana le modifiche al traffico per consentire lo svolgimento delle manifestazioni di Sibillini & Dintorni. Il 24 agosto per lo spettacolo allo Sferisterio ci sarà il divieto di sosta, dalle ore 16 fino al termine, in viale Trieste, tra viale Don Bosco e piazza Nazario Sauro, nell’area parcheggio di piazza Nazario Sauro in prossimità di Porta Picena, in piazza Mazzini e in vicolo Sferisterio dal civico 7 fino all’entrata posteriore dello Sferisterio (quest’ultimo dalle 9 alle 2 del giorno successivo). E ancora sospensione temporanea della circolazione in Porta Picena per consentire il transito in senso contrario dei veicoli d’epoca, verso piazza Mazzini. La circolazione stradale intorno allo Sferisterio sarà quella in vigore in occasione degli spettacoli lirici. Il 25 agosto, dalle ore 21, saranno chiuse al traffico le vie interessate dalla rievocazione storica del “Circuito della Vittoria”, che percorrerà piazza Annessione, via Garibaldi, via Tommaso Lauri, via Crescimbeni, piazza Vittorio Veneto, corso Repubblica, piazza Libertà. Divieto di sosta dalle 19 alle 24 in piazza Annessione, via Crescimbeni, piazza Vittorio Veneto, corso Repubblica (tratto compreso tra l’APU e piazza Vittorio Veneto, sugli stalli riservati ai disabili in piazza Libertà.    

Macerata e Provincia

Al via il progetto di prevenzione "Alza la testa non il gomito"

Al via il progetto di prevenzione "Alza la testa non il gomito"

10/08/2017

Alza la testa, non il gomito è un progetto finanziato e promosso dal Dipartimento dipendenze patologiche Area vasta di Macerata e di Civitanova Marche, gestito dalla cooperativa sociale Pars. “Il progetto consiste in un’equipe di operatori che si sposta con una unità mobile nei luoghi di maggiore ritrovo dei giovani nella provincia di Macerata - spiega la coordinatrice e la referente Pars, Laura Baiocco -, con lo scopo e l’obiettivo di informare sui rischi legati alla guida non sicura, all’abuso di alcol e all’uso di sostanze stupefacenti. Il progetto attivo ormai da diversi anni vede la collaborazione di equipe itineranti dell'Area Vasta 3 attraverso una cabina di regia nella quale vengono pianificati tutti gli interventi mirati alla fascia di età 18-25 anni, e ai bisogni del territorio. Presso lo stand è possibile sottoporsi a quiz che testano la conoscenza dei rischi dell'abuso di alcol e altre droghe, si può altresì provare l'esperienza della “guida in stato di ebrezza” con speciali occhiali che ne simulano l'effetto, ma cosa più importante c'è il confronto con operatori esperti che attraverso questi strumenti stimolano alla riflessione e ad una scelta consapevole. “Quest'anno siamo stati presenti alla notte rosa di Porto Recanati, al Mind festival di Montecosaro, all’EMF-Festival della musica elettronica di Recanti, e al Montelago Celtic Festival -continua la Baiocco-. Tutto questo grazie ad un lavoro in rete con i comuni interessati. I ragazzi oltre a trovare utile il servizio dell’etilometro, cercano un confronto, uno scambio di idee, anche con domande un po' provocatorie. Attraverso il gioco e l’aggregazione c’è un passaggio di informazioni utili rispetto ai rischi legati alla salute. Dall’anno scorso abbiamo fatto partire una campagna promozionale dal nome I feel legata all’aspetto emotivo. Esplorare il vivere le proprie emozioni ed esprimersi liberamente, attraverso un quiz sulle emozioni per testare la propria intelligenza emotiva”.   Il progetto ha durata annuale, ma nei mesi estivi il calendario di appuntamenti è molto fitto: Alza la testa, non il gomito sarà presente presso la discoteca Mia di Porto Recanati (8 e 12 agosto), alla discoteca Shada di Civitanova (il 14 e 16 agosto) mentre la notte di Ferragosto sarà presente presso il Lungomare di Porto Recanati e il 26 agosto a Vita Vita, la notte bianca di Civitanova Marche. Per maggiori informazioni: www.pars.it – info@pars.it .

Varie

Porto Potenza: da settembre al via l'erogazione a pagamento presso la casetta dell'acqua di piazza del Mercato

Porto Potenza: da settembre al via l'erogazione a pagamento presso la casetta dell'acqua di piazza del Mercato

22/08/2017

Terminato il periodo di prova gratuita, dalla prima settimana di settembre partirà l’erogazione a pagamento presso la casetta dell’acqua di Piazza del Mercato, a Porto Potenza Picena. Dalla sua inaugurazione nel mese di giugno sino ai primi di settembre residenti e turisti hanno potuto così fruire del punto di erogazione pubblica e constatare la qualità del servizio, particolarmente apprezzato durante un’estate rivelatasi incredibilmente calda. La casetta dell’acqua è dotata di un moderno impianto di trattamento a raggi ultravioletti ed è capace di fornire sia acqua liscia che gassata tramite due punti di erogazione sottoposti a frequentissimi controlli micro-biologici consultabili in loco. Un servizio pubblico fortemente voluto dal Presidente dell’ASPP Mario Properzi e dall’Amministrazione Comunale e che verrà a breve raddoppiato con l’installazione di un altro punto di prelievo dell’acqua in Piazza Matteotti, a Potenza Picena. Dalla prima settimana di settembre, dunque, l’erogazione presso la casetta dell’acqua sarà a pagamento tramite apposita tessera elettronica la cui richiesta potrà essere fatta compilando il modulo già disponibile presso gli uffici Protocollo del Municipio e della Delegazione nonché nelle due farmacie comunali. Il modulo debitamente compilato, unitamente a copia di un documento di identità e copia di una bolletta Astea attestante la titolarità del contratto ad uso domestico, dovrà essere consegnata presso la farmacia comunale di via Toscanini a Porto Potenza Picena. Contestualmente si potrà ritirare la tessera elettronica al costo, una tantum, di 3 euro. Con 1 euro al mese addebitato in bolletta ogni utente fruirà di 12 litri di acqua al giorno, ovvero 360 litri al mese, al prezzo di 0,003 euro al litro.    

Curiosità

Delfini in mare a Porto Recanati: uno spettacolo meraviglioso - FOTO

Delfini in mare a Porto Recanati: uno spettacolo meraviglioso - FOTO

15/08/2017

Per Ferragosto sulla costa di Porto Recanati arrivano anche i delfini. Lunedì pomeriggio i cetacei hanno fatto la loro comparsa e dal campeggio "La Pineta", turisti e passanti ne hanno visti un paio ad una quindicina di metri dalla riva del mare "esibirsi" in una deliziosa coreografia. Le evoluzioni dei delfini hanno inevitabilmente attirato l'attenzione di tanti curiosi che non hanno perso l'occasione di documentare con i loro smartphone l'affascinante e insolito spettacolo. 

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433