Civitanova, incidente sulla A14: due feriti  estratti dalle lamiere
Cronaca
22/02/2019

Civitanova, incidente sulla A14: due feriti estratti dalle lamiere

Un incidente è avvenuto intorno alle ore 20:00 sull'A14, nel tratto compreso tra Porto Recanati e Civitanova Marche, vicino al casello civitanovese. Per cause ancora da accertare, un'auto si è ribaltata sulla corsia direzione sud, sono stati coinvolti due veicoli. Sul posto i Vigili del Fuoco del distaccamento di Osimo e Civitanova, che hanno estratto dalle lamiere due persone che erano a bordo delle auto coinvolte. Oltre alla squadra dei Vigili, presente la Polizia Stradale. Un ferito è stato trasportato all'Ospedale di Civitanova, l'altro più grave a quello di Torrette. L'incidente ha creato 3 km di coda sul tratto tra Loreto e Civitanova, per circa un'ora, in questo momento la situazione sta lentamente tornando alla normalità. Servizio aggiornato alle 21: 26

Civitanova, incidente sulla A14: due feriti estratti dalle lamiere

Civitanova, incidente sulla A14: due feriti  estratti dalle lamiere
22/02/2019

Un incidente è avvenuto intorno alle ore 20:00 sull'A14, nel tratto compreso tra Porto Recanati e Civitanova Marche, vicino al casello civitanovese. Per cause ancora da accertare, un'auto si è ribaltata sulla corsia direzione sud, sono stati coinvolti due veicoli. Sul posto i Vigili del Fuoco del distaccamento di Osimo e Civitanova, che hanno estratto dalle lamiere due persone che erano a bordo delle auto coinvolte. Oltre alla squadra dei Vigili, presente la Polizia Stradale. Un ferito è stato trasportato all'Ospedale di Civitanova, l'altro più grave a quello di Torrette. L'incidente ha creato 3 km di coda sul tratto tra Loreto e Civitanova, per circa un'ora, in questo momento la situazione sta lentamente tornando alla normalità. Servizio aggiornato alle 21: 26

Macerata, attimi di paura all'Ubi Banca in Corso Cavour per un principio di incendio (FOTO)

Macerata, attimi di paura all'Ubi Banca in Corso Cavour per un principio di incendio (FOTO)

21/02/2019

Attimi di paura nella tarda mattinata di oggi presso la filiale dell'Ubi Banca in Corso Cavour a Macerata. I clienti e i dipendenti della banca, che si trovavano all'interno dello stabile, hanno iniziato ad avvertire un odore acre provenire dal bagno. All'interno della toilette dell'istituto bancario infatti, probabilmente a causa di un corto circuito, si era sviluppato un principio di incendio.  Immediato è scattato l'allarme ai Vigili del Fuoco e subito clienti e dipendenti sono usciti dall'Ubi Banca. I pompieri hanno messo in sicurezza l'area e verificato che non ci fossero persone intossicate. Sul posto anche la Locale Polizia Municipale.

Ancora minacce al Questore e alla Polizia. Pignataro: "Scritte che ci danno ulteriore forza e coraggio" (FOTO)

Ancora minacce al Questore e alla Polizia. Pignataro: "Scritte che ci danno ulteriore forza e coraggio" (FOTO)

21/02/2019

Ancora continua la sequela di minacce contro il Questore di Macerata che per la seconda volta è oggetto di minacce nella città di Tolentino, dove nei giorni scorsi, in un parcheggio sito in viale Benaducci, sono state rinvenute le scritte “Pignatao teso” e “Pignataro morto”. Altra scritta è stata rilevata a Porto Recanati dal Sindaco Roberto Mozzicafreddo in un parco pubblico, tracciata su un’altalena dove giocano bambini e in particolare la frase "I love Sbirri Morti". Anche in questo caso il sindaco e il tessuto sociale della città hanno manifestato grande solidarietà alla Polizia di Stato per queste scritte infamanti, esprimendo riconoscenza e gratitudine per il lavoro che si sta svolgendo senza soluzione di continuità. “È da tempo ormai - afferma il Questore Antonio Pignataro - “che la Polizia di Stato unitamente ai Carabinieri e alla Guardia di Finanza, al fine di tutelare le giovani generazioni e il tessuto sociale della provincia di Macerata, composto da cittadini splendidi, operosi, accoglienti e amanti della legalità, sono impegnati in una lotta senza confine nei confronti della criminalità italiana e straniera dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti e alla gestione della cosiddetta “Cannabis legale”, negozi peraltro, che sono stati tutti sottoposti a sequestro e chiusura. L’attività di Polizia prosegue incessantemente anche per quanto riguarda la ludopatia con la chiusura di alcuni esercizi “Slot Machine” e il diniego di nuove autorizzazioni. Inoltre, nell’ultimo periodo ha avuto inizio l’operazione denominata “Legalità” rivolta al controllo di discoteche e locali notturni che sono stati puntualmente chiusi per mancanza di requisiti necessari e delle autorizzazioni previste dalla legge. Gli accertamenti hanno impedito che tragedie come quella di Corinaldo potessero verificarsi nel nostro territorio." "Queste scritte intimidatorie - conclude il Questore - ci danno ulteriore forza e coraggio per rinsaldare e incrementare ulteriori e massicci interventi operativi che proseguiranno senza soluzione di continuità e in maniera sempre più incisiva, al fine di tutelare la vita della collettività della provincia di Macerata e in modo particolare dei giovani”.        

Civitanova, le forze dell'ordine irrompono al party segreto: festa annullata

Civitanova, le forze dell'ordine irrompono al party segreto: festa annullata

19/02/2019

A finire sotto la "lente d'ingrandimento" delle forze dell'ordine è stato un evento "segreto" organizzato lo scorso sabato 16 febbraio dalla Virus House Project. Il secret party si è svolto in una villa nella frazione di Castelletta a Civitanova Marche. L'annuncio della festa era stato dato tramite i canali social, ma aleggiava il mistero su dove si sarebbe svolta la serata. Vi erano anche delle regole per poter partecipare all'esclusivo evento: "nessuna foto, nessun video, godetevi la musica e vestitevi di nero". La Task Force, fortemente voluta e resa operativa dal Questore Pignataro, costituita dalla Polizia Amministrativa della Questura di Macerata, dai Carabinieri, dalla squadra cinofila della Guardia di Finanza, unitamente a Vigili del Fuoco, è intervenuta nella villa in questione, dove è stato scoperto un locale adibito a discoteca privo delle opportune licenze e agibilità sulla sicurezza. Il locale era collocato in un plesso immobiliare che in passato aveva svolto l’attività di ristorazione e, al momento dell’intervento del controllo interforze, erano presenti almeno 200 avventori che ballavano e consumavano alcolici. Nel corso dell’attività, all’interno della struttura, adibita a vera e propria discoteca, sono state rinvenute sostanze stupefacenti e identificati alcuni soggetti che, senza alcuna autorizzazione, stavano esercitando abusivamente il mestiere di “buttafuori”. I controlli hanno comportato l'annullamente della serata. Sono tuttora in corso indagini da parte della Squadra Amministrativa della Questura di Macerata, per accertare le responsabilità amministrative e penali che potrebbero emergere dagli ulteriori accertamenti e per verificare se vi sia nella provincia un'organizzazione clandestina di eventi. Questo lo sfogo social di uno degli organizzatori dell'evento: "Vorrei comunicare a tutti i presenti che se non faremo più feste sarà perché non abbiamo più voglia noi! Non perché lo dite voi! Un conto è il rispetto delle regole, un altro è reprimere un movimento con interventi invasivi atti a voler sabotare il sano divertimento. Presto recupereremo... state tranquilli che non finisce così".  

Tolentino, il sindaco Pezzanesi: "Decisione amara, ma necessaria". Ecco le motivazioni

Tolentino, il sindaco Pezzanesi: "Decisione amara, ma necessaria". Ecco le motivazioni

20/02/2019

"Si tratta di un giorno triste, ma queste decisioni non potevano che essere prese ora che siamo a metà del mio secondo mandato". Così il sindaco Giuseppe Pezzanesi ha annunciato in una conferenza stampa convocata d'urgenza la decisione di rimuovere dal loro incarico l'assessore all'Istruzione e all'Urbanistica  Alessandro Massi Gentiloni Silverj e l'assessore alla Cultura e Sport Alessia Pupo. Le loro deleghe saranno conferite ad interim al primo cittadino, sino a quando non saranno scelti i nuovi membri della Giunta.  La decisione più travigliata, lo si legge tra le righe, è quella dovuta all'allontanamento di Alessandro Massi: "Gli ho voluto bene come un figlio, e gliene voglio ancora, ma quando si è una squadra non si possono fare fughe in avanti specialmente sulla questione scuole. Da un mese a questa parte l'assessore non ha avuto più freni. Prima ancora che il sindaco portasse un progetto, qualcuno è andato per la sua strada. Ho dovuto annoverare diverse uscite sulla stampa e su Facebook: un modo di fare non consono a questa amministrazione".  "Voglio avere gente che tiene alla città e non al partito, capace di chinare il capo quando serve e ingoiare il rospo: non si può essere sempre primi su tutto" puntualizza il sindaco.  La rottura è stata innescata dalle dichiarazioni dell'assessore Massi apparse su diversi organi di stampa, riguardanti lo spostamento della Scuola Don Bosco dal centro storico verso la zona est della città in Contrada Pace, laddove sorgerà il nuovo campus scolastico: "Il sindaco procede individualmente nella scelta. La scuola Don Bosco è una scuola sicura, basta sistemare il primo piano con gli 8 milioni di euro concessi per il post sisma. Bisogna evitare la desertificazione del centro storico” si legge nella nota apparsa nell'ultimo numero del mensile gratuito Press News. Sulla questione riguardante la Don Bosco il sindaco ci ha tenuto a precisare:"Non è stata ancora presa nessuna decisione in merito. Stiamo valutando se lasciare la struttura della Don Bosco nello stesso luogo, se spostarla di poco oltre o portarla nella stessa area nella quale sorgerà il nuovo campus scolastico allineandoci, peraltro, con realtà virtuse come quella del Comune di Varese. Di certo non ho mai dichiarato che la scuola Don Bosco fosse poco sicura, ma in quanto città che fa parte del cratere sismico dobbiamo rispettare decreti che hanno previsto la compatibilità degli edifici scolastici a un indice di resistenza sismico altissimo".  Per quanto riguarda invece Alessia Pupo, il sindaco Giuseppe Pezzanesi precisa: "Ha lavorato splendidamente, nessuna contrarietà né con lei nè tanto meno con Forza Italia. Ha svolto veramente bene il suo lavoro, ma in moti mi hanno chiesto il perchè di un assessore che non aveva più un gruppo di rappresentanza in Consiglio Comunale visto che i due consiglieri del suo gruppo sono confluiti nel gruppo misto".  Sia Pupo che Massi non siederanno in Consiglio Comunale nella seduta prevista nella giornata di domani, giovedì 21 febbraio.  Ecco quando saranno scelti i nuovi assessori: clicca qui  

Cronaca

Porto Potenza, bambina rimane intrappolata nell'auto: intervengono i Vigili del Fuoco

Porto Potenza, bambina rimane intrappolata nell'auto: intervengono i Vigili del Fuoco

22/02/2019

Attimi di paura nel primo pomeriggio a Porto Potenza per una mamma con la sua bambina. La piccola infatti è rimasta chiusa dentro l'auto per qualche minuto. La donna una volta scesa dalla vettura, dotata di chiusura automatica, si è accorta di aver lasciato le chiavi all'interno e non riuscendo più ad aprire la portiera ha immediatamente lanciato l'allarme.  La bimba nel frattempo era rimasta chiusa all'interno dell'abitacolo seduta sul suo seggiolino. Sul posto sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco, i quali hanno immediatamente riaperto la portiera. La bimba all'interno dell'auto stava bene e ha potuto riabbracciare la mamma.

Attualità

Hair Store, tra arte, professionalità e sostenibilità

Hair Store, tra arte, professionalità e sostenibilità

22/02/2019

Nei pressi del centro commerciale Val di Chienti a Piediripa e precisamente in via Velluti 9 si trova il prestigioso ed importante salone Hair Store di Alessandro Morlacco.  L’architettura che ospita lo spazio è innovativa e sostenibile con un impianto di energia rinnovabile che assicura la piena autosufficienza energetica dell’intero locale. Con esperienza ventennale Alessandro Morlacco unisce passione, creatività e professionalità. La parrucchieria  Hairstore sta dando vita in questo periodo ad un’iniziativa rivolta ai più bisognosi. Riceverà ogni lunedì presso l'oratorio di Piediripa o di San Claudio uomini e donne che non posso permettersi di andare dal parrucchiere per un Taglio e Piega "Gratuita". Contattare in privato al numero 393 9286460 o chiedere informazioni a Don Franco e a Don Marino. La Parrucchieria Hairstore partecipa anche all'iniziativa #charity "Sansone". Aderendo all'iniziativa la “donatrice di capelli” riceverete un taglio gratuito (il taglio SANSONE). Per donare i capelli e poterli inviare alla Onlus UNA STANZA PER UN SORRISO, la cliente deve donare almeno 25 cm di capelli che non devono essere rovinati, bruciati, decolorati o trattati chimicamente (solo la tinta è consentita). “Sansone” è un cortometraggio con protagonista Ambra Angiolini, patrocinato dalla onlus “Una Stanza per un Sorriso”, impegnata nell'offrire un sostegno estetico alle donne malate di cancro. Il corto è finalizzato a sensibilizzare sul tema della donazione dei capelli per la realizzazione di parrucche organiche da donare alle donne che stanno affrontando la chemioterapia. La Hair Store di Alessandro Morlacco è specializzata in allungamenti e riparazioni del capello, taglio e piega, colorazioni, trattamenti spa al cuoio capelluto e relaxing, acconciatura sposa; questi sono alcuni dei servizi offerti avvalendosi di diversi professionisti. Ciò che contraddistingue Hair Store è l’opportunità di entrare in un’esperienza multisensoriale dove il cliente partecipa alla ricerca del proprio benessere immergendosi tra arte, professionalità e sensibilità ecologica.  Tutti i prodotti cosmetici di origine naturale usati per i trattamenti e le acconciature come Aveda e Biosthetique sono anche in vendita diretta e on line www.hairstoreshop.it.  L’esperienza di Alessandro Morlacco nasce lontano; già all’età di 13 anni a Montegranaro entra nel salone del noto parrucchiere Sergio Mariani, per poi trasferirsi dallo stilista Andrea Calcabrina a Porto Sant’Elpidio. Forte di queste esperienze, si trasferisce a Londra per frequentare l’Accademia anglosassone Vidal Sassoon. Con Aldo Coppola a Milano scopre e valorizza l’estetica naturale delle forme e la luminosità dei colori. Oltre al suo salone Alessandro Morlacco è impegnato costantemente come formatore presso le accademie per parrucchieri Jean Paul  Mynè di Porto Sant’Elpidio e Dejanel di Civitanova. Per un servizio completo all’interno del salone si trova anche  un centro estetico. Hair Store ogni anno cresce sempre più tra professionalità e sostenibilità diventando così sinonimo di cura, bellezza, ricerca, eccellenza e con uno sguardo sensibile rivolto verso l’ecologia e il naturale. Articolo publiredazionale  

Economia

Si conclude Lineapelle: vasta la partecipazione di imprese maceratesi a Milano

Si conclude Lineapelle: vasta la partecipazione di imprese maceratesi a Milano

22/02/2019

Lineapelle è una manifestazione fondamentale per le aziende del nostro territorio, vede come espositori produttori di fondi per calzature (suole in cuoio, gomma, poliuretano e altri materiali – siamo leader europei per queste produzioni con oltre 5000 addetti), tacchifici, produttori di macchinari e software, concerie,  aziende chimiche,  produttori di tessuti,  servizi ed ha come interlocutori e visitatori un mercato vastissimo che spazia dalla calzatura all’abbigliamento, alla pelletteria, all’arredamento  e all’automotive. Lineapelle occupa una superficie di circa 47.500 metri quadrati, con 1.255 espositori -  il 38% dei quali stranieri, provenienti da 45 Paesi -  ed è stata  visitata da oltre 20.000 visitatori. "In questa edizione - ha sottolineato Fulvia Bacchi  amministratore delegato di Lineapelle - la manifestazione ha connesso l’intera filiera direttamente alla moda, in virtù della prossimità con le sfilate di Milano Moda Donna (19/25 febbraio) e alla tecnologia d’avanguardia grazie alla sinergia con Simac Tanning Tech che, negli stessi giorni,  ha ospitato a Fieramilano Rho oltre 300 eccellenze innovative specializzate in impianti e soluzioni per l’industria conciaria, calzaturiera e della pelletteria". Ruggero Ruggeri, Presidente della Sezione Componenti per calzature di Confindustria Macerata, presente da oltre 40 anni con l’azienda IPR di Civitanova Marche ha dichiarato “anche se ci si aspettava qualche cliente straniero in più, la Manifestazione è ancora il punto di riferimento internazionale di un settore che in questo momento con difficoltà ma anche con molta energia sta fronteggiando cambiamenti epocali, investendo in innovazione, nella ricerca di nuovi materiali e di differenti approcci con il mercato. Sarebbe necessario -  suggerisce Ruggeri  - fare si che le date di  Lineapelle possano slittare  di un ulteriore mese – come chiediamo da oltre 15 anni agli organizzatori –  al fine di rispondere con maggiore puntualità ed efficacia alle  richieste della nostra clientela. Gli  imprenditori Calzaturieri sono ancora coinvolti nelle presentazione dei loro campionari nelle loro Fiere di settore,  e quindi non ancora pronti a produrre ed a fare gli ordini”.  

Politica

Civitanova, Ciarapica sui recenti episodi di criminalità: "Ci saranno più controlli delle Forze dell'Ordine in sinergia con il Questore"

Civitanova, Ciarapica sui recenti episodi di criminalità: "Ci saranno più controlli delle Forze dell'Ordine in sinergia con il Questore"

22/02/2019

Massima attenzione del Sindaco, Fabrizio Ciarapica, sulla recente ondata di episodi di criminalità che si sono verificati a Civitanova Marche. Il Sindaco non intende abbassare la guardia, anzi, ha sentito telefonicamente, il Questore Antonio Pignataro, nelle prime ore della mattinata.  “Il Questore ha confermato di aver già massicciamente rafforzato i controlli e di aver anche individuato alcuni autori dei reati”, ha dichiato il Sindaco. “Pertanto, è mia premura informare i cittadini che ci sarà anche una stretta e attenta collaborazione della Polizia locale che è già impegnata in maggiori controlli. Nei primi giorni della prossima settimana - ha aggiunto Ciarapica -  il Questore, Pignataro, verrà in visita nella nostra città, non solo per esprimere simbolicamente la sua vicinanza e il suo appoggio, ma anche per informarmi sulle azione concrete in atto”. “Noi, non abbasseremo la guardia perché crediamo che la sicurezza dei cittadini sia una priorità assoluta e sento, politicamente, il dovere di mettermi in campo per garantirla in piena sintonia con la Questura e con tutte le altre forze dell’ordine che quotidianamente e con onore sono in prima linea su questo fronte”. “Condivido, anche, l’azione di governo che il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha deciso di intraprendere proprio sui temi della sicurezza, dando specifiche indicazioni per un maggior controllo territoriale, contenute nel Decreto Sicurezza”. “Corre l’obbligo, ancora da parte mia purtroppo, esprimere la personale solidarietà al Questore Pignataro – ha concluso - per le ulteriori vili minacce apparse sui muri a Tolentino e a Porto Recanati”.      

Scuola e università

Unicam in prima linea per il contrasto alla dipendenza da oppioidi

Unicam in prima linea per il contrasto alla dipendenza da oppioidi

22/02/2019

Ancora successi per la ricerca dell’Università di Camerino. Il gruppo di ricerca guidato dal prof. Roberto Ciccocioppo, della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute di Unicam, che da anni si occupa brillantemente e con successo di ricerche nel settore della neurofarmacologia, ottenendo eccellenti risultati e prestigiosi riconoscimenti, è entrato a far parte di un progetto internazionale, nato dalla collaborazione tra Unicam, Medical University of South Carolina, University of California di San Diego, Queen’s University di Belfast, finanziato dal “National Institute of Drug Abuse” (NIDA), l’organismo governativo americano che guida le politiche di prevenzione della dipendenza da sostanze e coordina le attivita’ scientifiche relative allo sviluppo di nuove terapie e allo  studio delle basi neurobiologiche e genetiche  di questo disturbo. “Si tratta di un risultato assai prestigioso – ha sottolineato il prof. Ciccocioppo – poiché permetterà al nostro gruppo di ricerca di lavorare in collaborazione con i migliori laboratori americani che si occupano di problematiche inerenti la dipendenza da sostanze. La soddisfazione è ancora maggiore se consideriamo che il nostro Ateneo è l’unico in Italia non solo ad essere entrato a far parte di questo consorzio, ma anche a ricevere finanziamenti dal National Institute of Health, che comprende anche il NIDA”. Il progetto, nello specifico, avrà come obiettivo quello di effettuare una analisi genetica su oltre mille campioni di DNA con lo scopo di individuare i geni specifici che predispongono oppure proteggono dallo sviluppo di dipendenza da oppioidi, per poter avviare strategie preventive e sviluppare terapie innovative. Saranno, poi condotte analisi epigenetiche per identificare l’impatto dell’ambiente su questi geni.  “I dati raccolti – ha sottolineato il dott. Nazzareno Cannella, ricercatore presso la Scuola del Farmaco di Unicam e responsabile della conduzione dello studio – saranno utili per l’implementazione di strategie preventive e per lo sviluppo di nuove terapie per la dipendenza da oppioidi. Dai dati raccolti ci si aspetta inoltre di   ottenere informazioni utili ad ottimizzare le terapie del dolore che fanno uso di farmaci analgesici narcotici, quali ad esempio morfina e idrossicodone. Conoscere la vulnerabilità individuale all’eventuale sviluppo della dipendenza permetterà, infatti, al medico di scegliere più correttamente, personalizzandola, la terapia ed il farmaco da usare.” Negli ultimi anni, l’uso di sostanze oppioidi è aumentato esponenzialmente, tanto che negli Stati Uniti si parla di “Opioid Epidemics”, non solo negli Stati Uniti, ma nell’ultimo periodo anche in Europa, interessando in particolar modo la popolazione giovanile; anche dal punto di vista sociale, dunque, è necessario provare a frenare questa crescita. Il progetto ha durata quinquennale ed è stato finanziato complessivamente per un totale di 2,5 milioni di dollari, 400 mila dei quali saranno a disposizione di Unicam.  

Cultura ed eventi

Porto Recanati, Il duo "Vibrazioni Consonanti" in concerto domenica 24 febbraio presso la Pinacoteca

Porto Recanati, Il duo "Vibrazioni Consonanti" in concerto domenica 24 febbraio presso la Pinacoteca

22/02/2019

"Vibrazioni Consonanti" è il titolo del concerto che si terrà domenica 24 febbraio ore 17.30 presso la Pinacoteca di Porto Recanati per l'AltRa Stagione. In programma temi da alcune delle più belle colonne sonore di Morricone, Williams e Rota, canzoni di Gershwin ed altro ancora, con Alberto Frugoni alla tromba e Irene Frigo al pianoforte. Il duo "Vibrazioni Consonanti", attivo dal 2011, si è segnalato per l'incisione di un CD per Velut Luna, recensito da testate specializzate con un plauso particolare per la scelta del repertorio, la qualità del suono e la brillante esecuzione. Irene Frigo, diplomata in Pianoforte presso il Conservatorio di Trento e in Didattica della Musica presso il Conservatorio di Vicenza, nel 2009 ottiene il Diploma accademico di II livello per la Formazione dei Docenti di Strumento Musicale e si laurea in Scienze della Formazione presso l'Università di Verona. Vincitrice di più di sessanta concorsi per pianoforte solista a quattro mani, svolge intensa attività didattica e concertistica. Alberto Frugoni ha ricoperto il posto di prima tromba fino al 1993 presso lOrchestra dell'Arena di Verona. La sua attività artistica spazia dalla musica antica a quella cameristica nelle più svariate formazioni dal duo con pianoforte o organo al decimino e come orchestrale in compagini come l'Orchestra Haydn di Bolzano e Trento. Laureato con lode anche in Beni Culturali presso l'Università di Verona, è docente di tromba presso il Conservatorio di Verona.

Sport

SuperLega  Lube Civitanova, inedita trasferta a Siena contro la Emma Villas: come seguirla in TV

SuperLega Lube Civitanova, inedita trasferta a Siena contro la Emma Villas: come seguirla in TV

22/02/2019

Trasferta inedita per la Cucine Lube Civitanova: domenica (ore 18, diretta streaming Lega Volley Channel) Stankovic e compagni sono di scena al PalaEstra di Siena per affrontare l’Emma Villas nella nona giornata di ritorno di SuperLega. Dopo una settimana senza impegni agonistici e dunque utilizzata per ottimizzare il lavoro in palestra, i cucinieri si rituffano nel campionato a caccia di altri importanti punti in chiave classifica. Di fronte, l’ostacolo della formazione toscana, invischiata in zona retrocessione e pronta a scendere in campo con il coltello tra i denti per giocarsi le ultime chances di salvezza a cinque giornate dal termine della Regular Season. Venerdì e sabato pomeriggio gli ultimi due allenamenti all’Eurosuole Forum per gli uomini di De Giorgi, poi la partenza per la Toscana. Alla scoperta dell'avversario Emma Villas Siena La formazione allenata dall’argentino Cichello (tornato sulla panchina toscana dopo una parentesi di Zanini) si affida alla regia dell’iraniano Marouf e alla potenza dell’opposto cubano ex Molfetta e Piacenza Hernandez. Al centro probabile l’utilizzo del belga Van de Voorde e del giovanissimo Cortesia (con le alternative del polacco Gladyr e Spadavecchia), in banda l’azzurro Maruotti e il giapponese Ishikawa (c’è anche l’ex di turno Savani, arrivato a metà stagione da Verona, a disposizione). Il libero è un altro ex, Giovi. Parla Enrico Cester (centrale Cucine Lube Civitanova) " Riprendiamo subito ad allenarci dopo l’impegno di Champions League che ci ha permesso di passare il turno: la nostra attenzione si sposta immediatamente sulla trasferta di Veroli contro Sora in SuperLega Credem Banca. Ci prepariamo a battagliare di nuovo, abbiamo visto Sora giocare a Milano in particolare nei primi due set con grande efficacia: per strappare un risultato importante per la classifica servirà un’ottima prestazione e massima attenzione da parte nostra". Parla Gabriele Maruotti (schiacciatore Emma Villas Siena) “Contro la Lube dovremo fare una partita perfetta o quasi, per fare risultato contro le grandi squadre servono tante cose. Ci stiamo preparando, sappiamo che dobbiamo fare punti, serve sfrontatezza in campo. Purtroppo, la partita a Busto Arsizio contro Milano è stata un po’ lo specchio della nostra stagione, nel terzo set siamo stati vicini a ribaltare la situazione ma non siamo riusciti a conquistare quel parziale. Purtroppo, ancora una volta, abbiamo avuto delle occasioni che non siamo riusciti a sfruttare. Dobbiamo essere più cinici in determinati momenti, mancano cinque partite alla fine della Regular Season e dobbiamo essere pronti a viverle e a giocarle al massimo. Abbiamo di fronte un percorso difficile, ma per noi deve essere stimolante e dobbiamo avere la voglia di crederci fino all’ultima palla”. Gli arbitri di Emma Villas Siena - Cucine Lube Civitanova La nona giornata di ritorno sarà diretta da Rossella Piana di Modena e Giuliano Venturi di Torino. Seconda volta della storia con l’Emma Villas Sarà sfida inedita in Toscana tra le due formazioni, unico precedente la gara di andata di Regular Season giocata a Civitanova a novembre e vinta dalla Lube per 3-1. Sono tre gli ex di turno in campo Andrea Giovi a Civitanova nel 2008-2009, Cristian Savani a Civitanova dal 2010 al 2013, Andrea Marchisio a Siena nel 2015-2016 (Serie A2). Giocatori a caccia di record In Regular Season: Lorenzo Cortesia – 2 muri vincenti ai 100, Cristian Savani – 22 punti ai 4000 (Emma Villas Siena); Dragan Stankovic – 5 battute vincenti alle 100 (Cucine Lube Civitanova). In Carriera: Andrea Giovi – 1 partita giocata alle 500, Fernando Hernandez – 4 muri vincenti ai 100, Cristian Savani – 12 attacchi vincenti ai 4000 (Emma Villas Siena); Enrico Diamantini – 8 attacchi vincenti ai 500, Osmany Juantorena – 16 punti ai 3800, Dragan Stankovic – 10 punti ai 2100 (Cucine Lube Civitanova). Come seguire Emma Villas Siena - Cucine Lube Civitanova Diretta web tv su Lega Volley Channel (Elevensports.it). Diretta Radio Arancia Network con la radiocronaca di Gianluca Pascucci. Aggiornamenti live anche sui profili ufficiali Lubevolley Instagram, Facebook e Twitter. Replica televisiva lunedì alle ore 21 su Arancia Television (canale 210 digitale terrestre).

Sanità

San Severino, il sindaco Piermattei al presidente Ceriscioli: "Più personale per il nostro ospedale"

San Severino, il sindaco Piermattei al presidente Ceriscioli: "Più personale per il nostro ospedale"

22/02/2019

“A breve provvederò alla nomina del responsabile dell’Unità operativa semplice dipartimentale di Radiologia. Intanto stiamo cercando una sostituzione per il dottor Pietro Cruciani, andato in pensione, per far tornare la pianta organica a otto medici”. Questa la promessa fatta dal direttore dell’Area Vasta 3 dell’Asur Marche, Alessandro Maccioni, al sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, nel corso dell’incontro avuto nei giorni scorsi in Regione alla presenza del Governatore delle Marche, Luca Ceriscioli, e del direttore sanitario dell’Asur regionale, Nadia Storti. Per la Radiologia Maccioni ha ricordato che a novembre 2017 venne pubblicato un avviso pubblico che portò ad individuare 6 professionisti idonei ma l’assunzione, a tempo determinato poi sempre rinnovata, fu accettata da un solo medico oggi ancora in servizio.  A luglio 2018 è stato pubblicato un secondo avviso pubblico, al quale hanno risposto solo 3 professionisti, ma non è stato possibile dare seguito ad alcuna graduatoria.  Nel dicembre 2018 il terzo e ultimo avviso pubblicato, al quale hanno fatto seguito due domande una sola delle quali è però risultata idonea. L’avente diritto ha però rinunciato, in seguito, al posto disponibile preferendo un’assunzione all’ospedale regionale di Torrette. “Purtroppo in Asur non ci sono graduatorie utilizzabili ed è per questo che per sostituire il dottor Pietro Cruciani, andato nel frattempo in pensione, abbiamo aperto alla possibilità di fare ricorso a un’altra graduatoria per un concorso a tempo indeterminato presso gli Ospedali Riuniti di Ancona. Per fare più velocemente ricorreremo sicuramente anche a un ulteriore avviso”. Intanto nel corso dell’incontro con il Governatore Ceriscioli, il primo cittadino settempedano ha chiesto un riassetto complessivo per il “Bartolomeo Eustachio” in merito ai servizi ma anche al personale medico, tecnico, infermieristico e di segreteria. Per l’Oculistica è stato chiesto l’aumento dei posti letto e il riconoscimento di struttura complessa a livello provinciale. Al “Bartolomeo Eustachio” dovranno essere, in pratica, dirottati tutti gli interventi delle altre strutture presenti sul territorio essendo un’eccellenza assoluta per l’intera Area  Vasta 3 come dimostrano i numeri e i livelli raggiunti di attività. Per la struttura dipartimentale di Week Surgery il sindaco Piermattei ha invece chiesto una specialistica per ernie e piccoli interventi di ginecologia e urologia. La richiesta di una struttura dipartimentale è stata invece avanzata per la Dermatologia mentre per l’Oncologia e l’Ematologia è stato chiesto il completamento della pianta organica con nuovo personale medico. Tra le richieste presentate dal primo cittadino settempedano al Governatore Ceriscioli anche la riattivazione del Pronto Soccorso, vista la posizione strategica del “Bartolomeo Eustachio”, l’apertura prima di maggio del nuovo reparto di Lungodegenza, il potenziamento degli ambulatori di Pediatria, un maggior numero di medici addetti alle vaccinazioni e la riattivazione dell’ufficio cassa e Cup chiuso e trasferito in altre stanze al piano terra a seguito delle scosse di terremoto dell’ottobre 2016.  

Varie

Ricostruzione, Anas:"Riaperta senza limiti di orario l'arteria stradale Norcia- Arquata del Tronto"

Ricostruzione, Anas:"Riaperta senza limiti di orario l'arteria stradale Norcia- Arquata del Tronto"

22/02/2019

A partire oggi il transito sull’itinerario stradale Norcia-Arquata del Tronto è consentito senza alcuna limitazione di orario a tutte le autovetture e ai veicoli fino a 3,5 tonnellate, grazie all’avanzamento dei lavori di ripristino post-sisma in corso da parte di Anas (Gruppo FS Italiane). “La riapertura di questo importante collegamento - ha affermato l’Amministratore Delegato di Anas, Massimo Simonini - è il risultato della fattiva collaborazione di tutti gli Enti e le Amministrazioni coinvolte nel tavolo tecnico coordinato dalle Prefetture di Ascoli e Perugia. Questo traguardo, raggiunto nei tempi previsti grazie al costante impegno di Anas e delle sue imprese esecutrici per il ripristino della viabilità nel cratere, segna un importante passo in avanti verso il ritorno alla normalità di un territorio tra i più colpiti dal sisma”. Il collegamento era rimasto interdetto a causa dei gravi danni causati dalle scosse sismiche registrate tra agosto 2016 e gennaio 2017 sulla strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” e sulla viabilità provinciale sottostante. In particolare il terremoto ha compromesso 10 gallerie e 8 viadotti, oltre a causare l’instabilità geologica dei versanti con conseguente caduta massi diffusa lungo i tracciati. Da aprile 2018 il transito sull’itinerario era consentito in fasce orarie utilizzando la galleria “San Benedetto” - completamente ristrutturata - e le strade provinciali 129 “Trisungo di Arquata-Tufo” e 64 “Nursina”, anch’esse oggetto di interventi di messa in sicurezza per un investimento di 27 milioni di euro. Al contempo proseguono anche i complessi interventi per il ripristino strutturale dei viadotti e delle gallerie della strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”, per un investimento di oltre 60 milioni di euro. Complessivamente la direttrice SS685 “delle Tre Valli Umbre” (Spoleto-Norcia-Arquata del Tronto) è interessata da 31 interventi post-sisma, per un investimento di circa 96 milioni di euro, che riguardano sia il ripristino e il consolidamento delle opere stradali lesionate, sia la sistemazione dei versanti montuosi instabili e la costruzione di opere di protezione dalla caduta massi.   IL PIANO DI RIPRISTINO DELLA VIABILITA' COLPITA DAL SISMA In qualità di Soggetto Attuatore di Protezione Civile e del MIT, dall’inizio dell’emergenza Anas ha effettuato oltre 1.800 ispezioni tecniche rilevando la necessità di oltre 1.670 interventi per superare criticità di diversa natura e priorità, per un valore complessivo di oltre 1 miliardo di euro, suddivisi in più stralci di intervento. Complessivamente è interessata una superficie di 7.600 kmq che comprende 4 Regioni, 10 Provincie, 140 Comuni e oltre 1770 centri abitati, per una rete stradale di 15.300 km, dei quali 11.000 km di competenza comunale. Ad oggi, dei primi due stralci del programma di ripristino sono stati appaltati circa 435 milioni di euro, pari al 92% dell’investimento programmato e sono in corso o ultimati 353 interventi per un importo di 337 milioni di euro, pari al 72% dell’investimento previsto, mentre proseguono le attività di progettazione, appalto e realizzazione degli interventi compresi nei successivi stralci del Programma.  

Curiosità

Dal Kazakistan ad Appignano per la riabilitazione: la storia della pallavolista Ainagul Aizharikova

Dal Kazakistan ad Appignano per la riabilitazione: la storia della pallavolista Ainagul Aizharikova

20/02/2019

Appignano ancora sugli scudi. Dopo la notorietà per la ceramica artistica dei suoi maestri vasai e le esilaranti performances dei comici Lando e Dino, in questi giorni il paese del maceratese è stata la meta prescelta dalla pallavolista kazaka Ainagul Aizharikova, uno dei prospetti più interessanti della nazionale asiatica di volley nel suo ruolo di centrale, come sede per la sua riabilitazione post chirurgica.   Infatti l’atleta dell’Altay Vc dopo un intervento seguente alla rottura del legamento crociato anteriore, ha deciso di effettuare la riabilitazione a 7000 km dalla sua città, scegliendo Appignano, ma soprattutto scegliendo le sapienti mani del massofisioterapista appignanese Giuseppe Pigliacampo.   L’Aizharikova ed il professionista appignanese si erano conosciuti nel corso dell’ultima stagione agonistica in Kazakistan, stagione conclusa con la vittoria di Campionato, Coppa Nazionale e Supercoppa, e l’atleta ha deciso di affidarsi, affrontando numerosi sacrifici, a Pigliacampo, che vanta esperienze professionali nell’atletica, basket, calcio e volley e che nella corrente stagione è rientrato in Italia, alla Lardini Filottrano nella serie A1 del campionato italiano di volley.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433