Porto Recanati, 50 tonnellate di rifiuti pericolosi stoccati irregolarmente
Cronaca
21/09/2018

Porto Recanati, 50 tonnellate di rifiuti pericolosi stoccati irregolarmente

  I militari della Guardia di finanza della Tenenza di Porto Recanati, nel corso del controllo economico del territorio, hanno individuato un’area, nella zona industriale della cittadina, sede di una società operante nel settore della produzione di materie plastiche, entro la quale erano stoccate irregolarmente oltre 50 tonnellate di rifiuti industriali pericolosi. Il legale rappresentate della società è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Macerata.   I finanzieri della Tenenza di Porto Recanati, nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio, hanno individuato un capannone industriale, sede di una società operante nel settore della produzione di materie plastiche, ove erano stoccate oltre 50 tonnellate di rifiuti industriali pericolosi. Nel corso dell’intervento, i militari hanno riscontrato un consistente quantitativo di materiale plastico, rottami metallici, apparecchiature elettriche, veicoli e fusti contenenti oli esausti in pessimo stato di conservazione, distribuiti su di un’area di 3.000 mq. La presenza di sostanze oleose tracimate da fusti depositati direttamente sul terreno, privi di copertura ed esposti all’azione degli agenti atmosferici, hanno indotto i militari a far intervenire i tecnici dell’ARPAM per le verifiche del caso, non potendosi escludere la percolazione nel sottosuolo di sostanze inquinanti.   Il legale rappresentante della società è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Macerata, mentre l’intera area, il capannone industriale e i materiali rinvenuti sono stati posti sotto sequestro cautelare, in attesa degli accertamenti tecnici già disposti dalla stessa ARPAM di Macerata. Sono in corso, inoltre, specifiche indagini dirette ad accertare la provenienza del materiale sequestrato, atteso che, lo stesso materiale non risulta quale scarto di lavorazione dell’azienda che lo stoccata.

Porto Recanati, 50 tonnellate di rifiuti pericolosi stoccati irregolarmente

Porto Recanati, 50 tonnellate di rifiuti pericolosi stoccati irregolarmente
21/09/2018

  I militari della Guardia di finanza della Tenenza di Porto Recanati, nel corso del controllo economico del territorio, hanno individuato un’area, nella zona industriale della cittadina, sede di una società operante nel settore della produzione di materie plastiche, entro la quale erano stoccate irregolarmente oltre 50 tonnellate di rifiuti industriali pericolosi. Il legale rappresentate della società è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Macerata.   I finanzieri della Tenenza di Porto Recanati, nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio, hanno individuato un capannone industriale, sede di una società operante nel settore della produzione di materie plastiche, ove erano stoccate oltre 50 tonnellate di rifiuti industriali pericolosi. Nel corso dell’intervento, i militari hanno riscontrato un consistente quantitativo di materiale plastico, rottami metallici, apparecchiature elettriche, veicoli e fusti contenenti oli esausti in pessimo stato di conservazione, distribuiti su di un’area di 3.000 mq. La presenza di sostanze oleose tracimate da fusti depositati direttamente sul terreno, privi di copertura ed esposti all’azione degli agenti atmosferici, hanno indotto i militari a far intervenire i tecnici dell’ARPAM per le verifiche del caso, non potendosi escludere la percolazione nel sottosuolo di sostanze inquinanti.   Il legale rappresentante della società è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Macerata, mentre l’intera area, il capannone industriale e i materiali rinvenuti sono stati posti sotto sequestro cautelare, in attesa degli accertamenti tecnici già disposti dalla stessa ARPAM di Macerata. Sono in corso, inoltre, specifiche indagini dirette ad accertare la provenienza del materiale sequestrato, atteso che, lo stesso materiale non risulta quale scarto di lavorazione dell’azienda che lo stoccata.

Tolentino, auto contro scooter: centauro trasportato all'ospedale di Ancona

Tolentino, auto contro scooter: centauro trasportato all'ospedale di Ancona

22/09/2018

Un incidente è avvenuto questa mattina intorno alle 10 a Tolentino, in Via Pertini, all'altezza della Nazzareno Gabrielli. Ad essere coinvolte un'auto che ha tamponato uno scooter. A bordo della Citroen una donna di 70 anni mentre a condurre lo scooter c'era un 65enne di Pollenza. Il centauro sarebbe stato soccorso dai sanitari del 118 che hanno predisposto il trasporto all'ospedale Torrette di Ancona con l'eliambulanza. Il trasporto è stato effettuato in codice rosso.  

Controlli al parco di Fontescodella, denunciato un 19enne trovato con la droga

Controlli al parco di Fontescodella, denunciato un 19enne trovato con la droga

22/09/2018

Ancora una volta, nel pomeriggio di ieri gli agenti della Questura di Macerata e del  Reparto Prevenzione Crimine di Perugia, con la collaborazione di unità cinofile antidroga, hanno setacciato le aree verdi della città tra le quali in parco di Fontescodella. Qui sono stati identificati alcuni extracomunitari tra i quali un giovane 19enne originario del Gambia, trovato in possesso di alcune dosi di marijuana pronte per lo spaccio. Il giovane, che si trovava sul posto in attesa di “clienti”, è stato segnalato alla competente Autorità per il possesso della sostanza. Un altro soggetto, anch’esso originario del Gambia, è stato invece trovato in possesso di ben sei telefoni cellulari. Tutti gli apparecchi, probabilmente utilizzati per mantenere i contatti con i tossicodipendenti, sono stati sottoposti a sequestro al fine di verificarne la provenienza, non potendo escludere che gli stessi possano essere oggetto di furto. Inoltre,  grazie al fiuto dei cani antidroga, all’interno del parco di Fontescodella sono state rinvenute e sequestrate ulteriori 25 dosi  di sostanza stupefacente, nascoste in vari anfratti dello stesso parco.  Nel corso dei servizi, gli agenti hanno anche proceduto al controllo di alcuni casolari abbandonati siti nella periferia della città, possibili ripari di clandestini. Nelle vicinanze di uno di questi, gli agenti notavanotre ragazzini che stavano confabulando in modo sospetto. Alla vista dell’auto della Polizia, i tre ragazzini si davano alla fuga a piedi facendo perdere le loro tracce. Sul posto, venivano rinvenute 5 piante di marijuana di cui 4 verdi ed una essiccata per un peso totale di circa 120 grammi. Sono in corso indagini da parte della Squadra Mobile finalizzate al rintraccio dei tre “coltivatori”. Nel corso dei servizi svolti ieri, che verranno ripetuti continuamente anche nelle prossime settimane, sono state identificate 47 persone e sottoposti a controllo 32 veicoli. Questa mattina infine, su segnalazione di alcuni residenti, la “Volante” è intervenuta nella zona del Tribunale ove all’interno dei giardinetti ivi ubicati vi era un cittadino extracomunitario disteso su una panchina. All’atto del controllo, gli agenti venivano immediatamente aggrediti dal soggetto, un ghanese di 23 anni, privo di documenti, il quale veniva bloccato ed accompagnato in questura. L’uomo verrà deferito all’A.G. per il reato di resistenza e violenza a pubblico ufficiale nonché per essersi rifiutato di declinare le proprie genaralità.   

Il caldo estivo ha le ore contate: nei prossimi giorni l'autunno e un crollo delle temperature

Il caldo estivo ha le ore contate: nei prossimi giorni l'autunno e un crollo delle temperature

21/09/2018

Questa estate settembrina con temperature superiori alla norma e spiagge ancora affollate sembra avere davvero le ore contate ed è proprio nel fine settimana che segnerà l'ingresso dell'autunno (domenica 23), che le cose inizieranno a cambiare, per poi precipitare tra lunedì e martedì con una "sciabolata artica". Le conseguenze di un mini ciclone mediterraneo - come riporta il sito ilmeteo.it - andranno esaurendosi proprio in concomitanza con l'inizio del weekend, quando l’anticiclone di matrice mista tra Azzoriano e africano tornerà protagonista su buona parte dell’Italia. Avremo quindi un sabato con prevalenza di tempo stabile e soleggiato su quasi tutta l'Italia e con temperature ancora sui 30 gradi, soprattutto in Romagna, Marche, Puglia e Lazio. Le cose inizieranno a cambiare però già da domenica, con un indebolimento dell'alta pressione e l'ingresso di correnti più fredde nord orientali, che entreranno impetuose dalla porta della Bora. Come accade in questi casi, le regioni più colpite saranno quelle adriatiche, con raffiche di vento a 70km/h. Se per la giornata di domenica sono previsti solo alcuni rovesci nelle zone interne dell'Appennino, in locale sconfinamento fin sulle coste, con il resto dell'Italia ancora soleggiato, il crollo termico vero e proprio avverrà nella giornata di martedì, quando l'anticiclone che ci ha regalato questa coda d'estate, si eleverà fino alla Scandinavia, richiamando un nocciolo di aria fredda di origine artica verso il Mediterraneo e dunque anche verso l'Italia, con i termometri che scenderanno anche di 12/15 gradi, rispetto alle temperature attuali.

Montecosaro, incidente in motorino per un 17: trasportato all'ospedale

Montecosaro, incidente in motorino per un 17: trasportato all'ospedale

21/09/2018

Un scontro violentissimo tra uno scooter condotto da un diciassettenne ed una Fiat Cinquecento, con a bordo una coppia di giovani civitanovesi, è accaduto all'incrocio di via Bologna poco prima delle 19. Incerta al momento la dinamica ma dalle testimonianze dei presenti sembra che l'auto, proveniente dal paese e diretta verso Civitanova avesse appena superato il semaforo, quando all'improvviso, si sia trovata davanti lo scooter e l'impatto è stato purtroppo inevitabile. Il minore alla guida del motorino è stato assistito dalla passeggera dell'auto, che fortunatamente aveva all'attivo un corso di primo soccorso fatto alla Croce Verde, e da altre persone nel frattempo giunte sul posto, fino all'arrivo del 118. E' stato sempre cosciente, pur non ricordando niente dell'incidente, anche se lamentava difficoltà nel respirare per via del casco e della posizione scomoda in cui era letteralmente volato dopo lo scontro. Fino all'arrivo dei sanitari, comunque, non è stato assolutamente mosso, per non correre rischi ed una volta arrivati i soccorsi è stato finalmente liberato di casco e zaino e trasportato in ospedale per accertamenti. Sembra che le sue condizioni non siano   

Cronaca

Macerata, 63enne trovata morta in casa

Macerata, 63enne trovata morta in casa

22/09/2018

Non rispondeva all'amica che la cercava. Non riusciva a mettersi in contatto con lei, finché, contattando l'agenzia immobiliare che le aveva trovato la casa, è stato possibile entrare nell'abitazione di via Carducci dove la pensionata 63enne viveva da sola.  Era morta già da qualche ora. Sul posto oltre al 118, i carabinieri. Sarebbe morta per cause naturali. 

Attualità

Rete ciclabile da 46,3 milioni: sconcerto e indignazione tra i terremotati

Rete ciclabile da 46,3 milioni: sconcerto e indignazione tra i terremotati

22/09/2018

L'annuncio di una rete ciclabile per le Marche, che si estenderebbe per per 432 km ed avente un costo di oltre 46 milioni di euro, fatto dal presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, ha creato sconcerto e indignazione, soprattutto tra le popolazioni terremotate. Con un post di denuncia affidato ai social, Francesco Pastorella, coordinatore del comitato Terremoto centro Italia, non usa mezzi termini e bolla come "scandalosa" la decisione della Regione Marche di approvare questo progetto quando sempre la Regione ha deciso di non prorogare l'esenzione del ticket sulle ricette per i cittadini terremotati (Codice T16). "Continuiamo ad assistere a conferenze stampa e proclami - scrive Pastorella - volti a pubblicizzare l’elargizione di fondi a favore di iniziative che potrebbero, in rispetto alle urgenze derivanti dalle zone terremotate, attendere quantomeno il loro turno ed invece le vediamo giganteggiare nei pensieri e nelle azioni di chi ci governa!" "Riecco le piste ciclabili che avevano provato a finanziare con i soldi degli sms solidali - continua il coordinatore del comitato Terremoto centro Italia -, riecco altri 46,3 milioni di euro assegnati a questi progetti a conferma dell’assoluta incapacità di assegnare le giuste priorità a fronte delle reali esigenze del popolo." La Regione Marche lamenta di non essere ascoltata dal governo centrale, conclude il post di denuncia annunciando battaglia, ma è proprio la Regione che da due anni non ascolta i bisogni e le proposte dei propri cittadini colpiti dal sisma.    

Economia

Incontro con i vertici di UBI Banca, Sciapichetti: "Esito deludente, speravamo nell'accoglimento delle istanze del territorio"

Incontro con i vertici di UBI Banca, Sciapichetti: "Esito deludente, speravamo nell'accoglimento delle istanze del territorio"

21/09/2018

Fare un punto tra istituzioni e vertici bancari per scongiurare la soppressione delle piccole filiali bancarie nelle zone interne, molte delle quali rientranti nel cratere sismico, anche a seguito alla recente mozione dell’Assemblea legislativa delle Marche, votata all’unanimità. Era questo lo scopo dell’incontro di oggi tra l’assessore regionale alla Protezione civile, Angelo Sciapichetti, il consigliere regionale Francesco Micucci e i vertici di UBI Banca a Jesi, in particolare il direttore generale, Nunzio  Tartaglia. “L’esito dell’incontro -  ha dichiarato Sciapichetti -è stato purtroppo deludente, registrando una totale indisponibilità da parte dei vertici a riconsiderare la volontà di chiudere le piccole filiali. Ci aspettavamo una maggiore attenzione e comprensione delle esigenze dei territori colpiti e delle aree interne delle Marche, ci pare, invece che la logica rimanga unicamente quella della riduzione dei costi per UBI e di non farsi carico delle problematiche contingenti di quelle zone. Speriamo quindi in un ripensamento e in un ulteriore dialogo propositivo per arrivare a soluzioni comuni. Nei prossimi giorni intanto incontreremo anche i vertici di altri istituti bancari sperando di trovare un atteggiamento più aperto alle istanze della comunità”. Il consigliere maceratese, Francesco Micucci ha tenuto a precisare che “Quello che praticamente ne abbiamo ricavato è che UBI Banca non ha alcuna intenzione di investire su questa problematica. Quei presidi bancari sono pure dei presidi sociali, la cui permanenza può favorire il ritorno dei cittadini nelle zone colpite dal sisma”.Entrambi i rappresentanti della Regione Marche hanno poi sottolineato come della questione non  possa non farsi carico anche il Governo, considerata la peculiare situazione marchigiana, con un pacchetto di misure specifiche per il terremoto che consentano alle filiali di rimanere aperte.

Politica

Tolentino, lunedì incontro con Diego Fusaro

Tolentino, lunedì incontro con Diego Fusaro

22/09/2018

E' fissato per lunedì 24 settembre alle 21.15 l’appuntamento con Diego Fusaro. L’evento, organizzato dalla Lega Tolentino, si terrà presso l’Auditorium della Biblioteca Filelfica in largo Fidi 1 a Tolentino (Mc). Il professor Fusaro, filosofo e scrittore, presenterà la sua “trilogia” di libri “pensare altrimenti, storia e coscienza del precariato e nuovo ordine erotico”. Qualificato dalle maggiori testate giornalistiche come uno dei filosofi più promettenti d’Europa, è anche professore di storia della filosofia presso l’Istituto Alti Studi Strategici di Milano di cui ne è anche il direttore scientifico. E' spesso chiamato ad intervenire come opinionista in diversi programmi televisivi e radiofonici su argomenti di natura politica, economica e di fenomeni sociali. Introdurrà la serata l’Assessore Lega del Comune di Tolentino Giovanni Gabrielli, dopo i saluti iniziali di Giampiero Feliciotti; durante la serata dialogherà con il professor Fusaro, il giornalista Roberto Scorcella. Precederà l’incontro una conviviale a partire dalle 19:15 a cui parteciperà lo stesso Diego Fusaro. L’invito è esteso a tutti coloro che vorranno parteciparvi, fino ad esaurimento posti ad esclusiva prenotazione al numero 3473758520.

Scuola e università

Presentato al Liceo Classico Linguistico Leopardi l’evento #FUTURAMACERATA dal titolo “UMANESIMO FUTURO”

Presentato al Liceo Classico Linguistico Leopardi l’evento #FUTURAMACERATA dal titolo “UMANESIMO FUTURO”

22/09/2018

Presentata ieri, venerdì, al Liceo Classico Linguistico Leopardi di Macerata #FUTURAMACERATA dal titolo “UMANESIMO FUTURO”, evento che coinvolge le province: Macerata, Ascoli Piceno e Fermo. Il MIUR è promotore e organizzatore dei vari FUTURA. La undicesima tappa di questo percorso, che ha toccato e toccherà altre 23 città italiane, sarà le Marche, con una due giorni di formazione, dibattiti, esperienze, dedicata al Piano nazionale per la scuola digitale, dal titolo “Umanesimo Digitale – #FuturaMacerata #PNSD”, che si terrà dal 28 al 29 settembre p.v. in vari luoghi del centro di Macerata (Teatro Lauro Rossi, Polo Universitario Pantaleoni, Piazza della libertà e centro storico). Ha condotto la conferenza stampa la dirigente scolastica Annamaria Marcantonelli che ha spiegato l’importanza dell’evento per la provincia di Macerata e per la città capoluogo; un’occasione di crescita e di confronto per addetti ai lavori, per studenti e per i cittadini medesimi che vedranno invaso, nella due giorni del 28 e 29 settembre, il centro storico. Dopo aver ringraziato i colleghi dirigenti Pierfrancesco Castiglioni (ITC Gentili Macerata), Santa Zenobi(Liceo Filelfo Tolentino) e Maria Rosella Bitti (Istituto Alberghiero Varnelli Cingoli), impegnati anche loro nell’organizzazione, è stata la prof.ssa Margherita Apolloni, coordinatrice del gruppo di lavoro, a spiegare i contenuti della manifestazione. Nel corso di questa iniziativa, saranno previste attività rivolte a dirigenti, docenti, animatori digitali e team per l’innovazione, personale scolastico, studentesse e studenti, in diverse aree tematiche quali, per citarne alcune, l’AGORA’ (Area per conferenze, incontri istituzionali e testimonianze), la FUTURE ZONE (Area espositiva dedicata alle innovazioni, esperienze e buone pratiche digitali delle scuole locali), il DIGITAL CIRCUS (Area dedicata ai Fab Lab, dimostrazioni di robotica, simulatori e altre innovazioni), il TEACHERS MATTER (Area dedicata alla Formazione dei docenti/dirigenti scolastici sui temi dell’innovazione didattica e digitale, workshop formativi, Master Class), la CIVIC ARENA (Arena per lo svolgimento dell’Hackathon Civico dedicato al futuro del territorio con la partecipazione delle studentesse e degli studenti delle scuole locali), lo STAKEHOLDERS’ CLUB (Area degli stakeholder dove mettere in evidenza le collaborazioni positive delle scuole del territorio sulla didattica digitale con il mondo esterno, l’impresa e la società̀ civile), lo STUDENTS MATTER (laboratori di didattica per studenti del primo e del secondo ciclo). A #FuturaMacerata sono previsti circa 25 workshop e conferenze sulle tematiche dell’innovazione digitale. Per partecipare alle iniziative formative è necessario prenotarsi, registrandosi ai singoli workshop/conferenze. Molti workshop sono con posti limitati e potranno essere prenotati fino a esaurimento posti. La partecipazione è assolutamente gratuita ed è possibile prenotare on line il proprio posto. L’acquisizione gratuita del biglietto sul sistema informativo per ogni singolo workshop costituisce già conferma di partecipazione. L’iniziativa formativa sarà inserita nella Piattaforma SOFIA, alla quale sarà necessario altresì iscriversi prima del 27 settembre, dopo essersi iscritti con esito positivo ai singoli workshop, per l’attestazione di partecipazione. È possibile trovare il programma e le modalità di iscrizione alle conferenze e ai workshop formativi alla pagina: https://www.eventbrite.it/o/dgefid-futura-futuramacerata-umanesimo-futuro-17837064511, mentre i visitatori, non partecipanti ai workshop con posti limitati e comunque gli stessi iscritti dei workshop, possono prenotarsi al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-umanesimo-futuro-futuramacerata-50210259237.  Il programma dell’iniziativa e i relativi aggiornamenti di #FuturaMacerata sono disponibili alla seguentepagina:  http://www.istruzione.it/scuola_digitale/futura-macerata-2018.shtml Nel corso della mattinata sono intervenuti, inoltre, la prof.ssa Laura Ceccacci per la Direzione Marche del Miur, Loredana Leoni per la Direzione Macerata del Miur e la prof.ssa Francesca Chiusaroli per Unimc, coinvolta insieme a Unicam nell’organizzazione. Ha chiuso la conferenza stampa il sindaco Romano Carancini che non ha lesinato parole di elogio alla dirigente Marcantonelli e a tutto il gruppo organizzatore; l’evento darà alla città un’occasione di grande visibilità e di grande insegnamento, riprendendo quell’umanesimo che innova e che vuol servirsi della potenza digitale per continuare a migliorare l’uomo, la società in cui vive e le azioni che lo distinguono.          

Cultura ed eventi

Gli “Arcieri Storici Turma Lyncis Arcieria” di Belforte del Chienti campioni regionali al “Torneo della Marca”

Gli “Arcieri Storici Turma Lyncis Arcieria” di Belforte del Chienti campioni regionali al “Torneo della Marca”

22/09/2018

Domenica 16 settembre a Monte Roberto in provincia di Ancona, si è svolta la 14esima edizione del “Torneo della Marca”, disfida arcieristica per arco storico e tradizionale, riservata alle associazioni marchigiane.  Tra le oltre 20 compagnie partecipanti, ad aggiudicarsi il palio sono stati gli “Arcieri Storici Turma Lyncis Arcieria” di Belforte del Chienti, che sono riusciti a sottrarre il titolo di campioni delle Marche alla città di Urbino. Associati alla Fitast, Federazione Italiana Arcieri Storici, i 25 arcieri belfortesi praticano con passione questo sport da oltre 9 anni, partecipando a gare e tornei in tutto il centro Italia. Grande la soddisfazione per questa bella vittoria in un torneo prestigioso che vede in competizione realtà blasonate dell’intera regione.

Sport

Torneo Viterbo, la Lube regola Tuscania 3-0: domenica la Finale con Ravenna

Torneo Viterbo, la Lube regola Tuscania 3-0: domenica la Finale con Ravenna

22/09/2018

Cucine Lube Civitanova vincente nella Semifinale del Torneo “Hot Buttered” di Viterbo: i biancorossi hanno sconfitto i padroni di casa della Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania (formazione che prenderà parte al campionato di Serie A2) per 3-0 (25-22, 25-20, 25-21 i parziali). Domani pomeriggio la Finalissima contro la formazione di SuperLega della Consar Ravenna. Top scorer del match Simon con 17 punti, segue Leal a quota 15. Si trattava del sesto test match stagionale per gli uomini di Medei e domani arriverà il settimo appuntamento nella Finale per il primo posto, sempre al PalaMalè di Viterbo. Avversario di turno come detto Ravenna, che nella Semifinale giocata oggi contro la Top Volley Latina ha nettamente conquistato il successo per 3-0. La partita Coach Medei come previsto schiera in partenza la consueta formazione vista nelle ultime uscite Partenio-Simon, Leal-Massari, Stankovic-Diamantini, Balaso libero. Assenti ovviamente assenti i nazionali Bruninho, Juantorena e Cester e fermi ancora ai box Sokolov e Cantagalli. Da segnalare la presenza a Viterbo di Brenden Sander, il neo schiacciatore cuciniero appena aggregato alla squadra: è infatti atterrato a Roma proprio nel pomeriggio odierno. Primi due set nel segno della Cucine Lube Civitanova, che tiene alte le sue percentuali di attacco (55% nel primo e 65% nel secondo) e scava il break nella parte centrale dei parziali grazie anche ad un servizio efficace (5 ace) con Leal e Simon sugli scudi. Sulla falsa riga anche il terzo set, conquistato dai cucinieri con le stesse armi, nonostante la buona vena dei padroni di casa del Tuscania al servizio (6 aces in totale nel match). Il tabellino MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Buzzelli, Sorgente (L), Pizzichini 7, Bertoli 8, Peslac 2, Panciocco 1, Bara, Fabi 4, Osmanovic 14, Gentilini (L), Formela 8, Cappelletti n.e., Piedepalumbo, Sartori n.e., Ragoni n.e.. All. Morganti. CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov n.e., Larizza n.e., Marchisio (L), Massari 8, Stankovic 8, Diamantini 8, Leal 15, Cantagalli n.e., Simon 17, Partenio 2, Balaso (L). All. Medei. Parziali: 22-25 (25’), 20-25 (29’), 21-25 (26’) Note: Cucine Lube: 11 battute sbagliate, 6 aces, 8 muri vincenti, 61% in attacco, 54% in ricezione (24% perfette). Tuscania: 11 b.s., 6 ace, 5 m.v. 45% in attacco, 42% in ricezione (19% perfette).  

Sanità

Civitasvolta, continua l'azione dei cittadini a difesa della sanità pubblica

Civitasvolta, continua l'azione dei cittadini a difesa della sanità pubblica

20/09/2018

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato a firma dell'associazione Civitasvolta Continua l’azione dei cittadini che si sono organizzati in comitato per difendere “la sanità pubblica”. L’esperienza nata in provincia di Pesaro ha assunto una dimensione regionale. Lo scorso 12 settembre si è infatti costituito il “Comitato Regionale Pro Ospedali Pubblici – NO ospedali unici provinciali”. E’ stato nominato presidente del comitato Carlo Ruggeri per la provincia di Pesaro e Urbino. Due sono i vice presidenti: Giovanna Capodarca per la provincia di Macerata e Nico Barbara per la provincia di Ascoli. “Preso atto dell’apatia generalizzata – ha affermato Carlo Ruggeri – preludio ad una rassegnazione inaccettabile anche da parte della maggior parte delle Istituzioni, abbiamo dato vita a questo comitato regionale in seguito al dramma ospedaliero diffuso in tutto il territorio marchigiano. Dramma che ha precipitato nel baratro la protezione della salute negli ultimi tre anni, con notizie ricorrenti di un futuro peggiore”. Le linee cardine del comitato sono: il NO assoluto al un unico ospedale per provincia e ad un unico pronto soccorso provinciale; il mantenimento e il potenziamento degli attuali ospedali con Servizi Ospedalieri in parte di eccellenza e di specializzazioni, ma  in grossa parte a servizio del proprio bacino di utenza con funzioni di massima ordinarie. Le eccellenze e le specializzazioni e parte delle funzioni ordinarie, riguarderanno anche casi non trattabili negli ospedali minori. Questi ospedali avranno la  caratteristica di ospedali fulcro del territorio e dovrebbero servire l’intero territorio provinciale ed extra provinciale, promuovendo una mobilità attiva. Questi ospedali “fulcro” avranno un loro pronto soccorso. Il comitato chiede inoltre la immediata riapertura dei 13 ospedali chiusi nelle Marche che fungerebbero da ospedali di base con servizi ospedalieri essenziali ed irrinunciabili, sia per ragioni di rapidità operativa, sia di equilibrio stabilizzante, sia per impedire inaccettabili assurdità di tipo sociale dal nomadismo familiare, sia per fare da “filtro ammortizzante ”all’intasamento attualmente drammatico, nel soccorso e nel ricovero degli ospedali maggiori. In particolare tali servizi “del tutto minimali” saranno caratterizzati da: posti letto per acuti di media/bassa complessità, proporzionati  al bacino di utenza; posti letto di lungodegenza e riabilitazione, proporzionati al bacino di utenza; posti letto di dialisi, proporzionati al bacino di utenza, chirurgia day surgery con posti letto dedicati; potes 118, da rafforzare nelle zone montane e disagiate, sempre con  medico a bordo; punto di Primo Intervento h24, con medico formato per l’emergenza ad esso esclusivamente dedicato, e con anestesista; diagnostica moderna e laboratorio di analisi di urgenza; ambulatori giornalieri, almeno tre volte settimanali per specialità, escluso solamente i giorni festivi, mattino e sera. Il comitato chiede inoltre l’implementazione di punti di primo intervento stabilizzanti nelle località sia montane che collinari, attualmente sprovviste, specie in riferimento alle valide organizzazioni precedenti.

Varie

YouGreen fa tappa a Castelraimondo

YouGreen fa tappa a Castelraimondo

21/09/2018

Un pomeriggio a contatto con la natura per imparare a conoscere le erbe spontanee e il loro utilizzo in cucina. E’ quello che propone per domani (sabato 22 settembre) a Castelraimondo, con ritrovo in piazza Dante alle ore 16, l’Ambito Territoriale Sociale 17 presso l’Unione Montana Potenza Esino Musone di San Severino Marche in collaborazione con il Centro Educazione Ambientale Valle dei Grilli e dell’Elce e con la partecipazione dell’Istituto Alberghiero “G. Varnelli” di Cingoli. L’appuntamento viene presentato nell’ambito del progetto YounGreen e si aprirà con una passeggiata che servirà a riconoscere, raccogliere e insegnare a utilizzare le erbe spontanee. La passeggiata si svolgerà lungo il parco fluviale di Castelraimondo e sarà guidata dal Centro Educazione Ambientale Valle dei Grilli e dell'Elce. Con le erbe raccolte i ragazzi dell’Ispeoa “G. Varnelli”, l’Istituto Alberghiero di Cingoli, alle ore 18 daranno vita a un cooking show in piazza Dante cui seguirà anche una degustazione. A seguire dj set con Jacopo Jajani, Il progetto YounGreen si sviluppa da una programmazione locale attraverso una rete partenariale (Comuni ATS 17, Comuni ATS 18, Associazione Scacco Matto Onlus, Caritas Castelraimondo, Regione Marche, Unicam) volta a sostenere il coordinamento delle politiche giovanili. L'obiettivo è quello di promuovere il protagonismo dei giovani attraverso la qualificazione del tempo libero con percorsi formativi di crescita sociale e culturale, sviluppare forme di aggregazione, favorire forme di riattivazione degli spazi urbani e favorire occasioni di apertura tra giovani provenienti da diverse estrazioni sociali e culturali.   Si invita la popolazione a partecipare e condividere il proprio tempo insieme. Non è necessaria prenotazione, l’evento completamente gratuito. Per informazioni telefonare 3294578364 oppure inviare una mail ad ats17.progettisociali@gmail.com  

Curiosità

Il vincitore del Grande Fratello aficionados di Civitanova, ieri in spiaggia al Golden Beach

Il vincitore del Grande Fratello aficionados di Civitanova, ieri in spiaggia al Golden Beach

16/09/2018

In zona per partecipare ad alcuni eventi che si sono svolti a Tolentino, tra cui la presentazione di una iniziativa benefica a favore della città colpita dal sisma (leggi: https://goo.gl/ZktMwe), il vincitore del Grande Fratello 2018, Alberto Mezzetti, ieri pomeriggio ha trascorso alcune ore di relax al Golden Beach (e dato l'appuntamento per oggi). Soddisfazione per la presenza del "Tarzan di Viterbo" da parte di Fausto Colotto, uno dei titolari del balneare civitanovese, che dopo lo schiacciatore della Lube, Osmany Juantorena, ospite in un weekend di fine luglio, vede questa volta un personaggio della tv, molto presente nelle pagine di gossip in questi ultimi giorni per via di una presunta relazione con un big di Canale5. 

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433