"Questa non è ricostruzione: bisogna darsi un'altra governance altrimenti non ce la faremo": l'audio dell'intervento di Errani ad Ancona
Attualità
23/02/2017

"Questa non è ricostruzione: bisogna darsi un'altra governance altrimenti non ce la faremo": l'audio dell'intervento di Errani ad Ancona

Ieri lo avevamo già scritto. Oggi pubblichiamo anche l'audio. Nei giorni scorsi Vasco Errani, commissario straordinario per la ricostruzione, in una riunione con i sindaci dei comuni colpiti dal sisma svoltasi ad Ancona, ha usato parole durissime: "Bisogna darsi una governance totalmente differente, è un punto all'ordine del giorno di questa riunione e doveva forse essere il primo. Non c'è dubbio che avendo avuto quattro terremoti, la dimensione è stratosferica, ma questo non risolve il fatto che non riusciamo andare avanti su alcune cose: macerie, stalle, casette... Questa non è ricostruzione, non lo è, questa è gestione dell'emergenza. Bisogna darsi un'altra governance sennò non ce la faremo". La vicenda oggi è finita anche su Panorama: Vasco Errani ha sottolineato, come riferisce il settimanale "il fallimento dello Stato, che lui stesso rappresenta, nella gestione delle fasi successive alle terribili scosse che hanno messo in ginocchio diversi paesi di Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio". "Errani ha detto più volte 'non esiste' - prosegue Panorama- di fronte all'evidenza della consegna delle casette, della quasi totale inagibilità delle stalle e dei ritardi sul ripristino della viabilità che vede ancora molti paesi isolati". "Rivolgendosi ai sindaci - prosegue l'articolo - Errani ha testualmente parlato di un quadro drammatico a cui si aggiunge la beffa dei sopralluoghi". Ma l'ufficio stampa del Commissario per la ricostruzione prova a sminuire la portata dell'intervento e smentisce parte della ricostruzione fatta da Panorama. "Ad Ancona, ad una affollata assemblea di sindaci, amministratori locali e regionali, il commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, non ha parlato né di drammi né tanto meno di 'fallimenti dello Stato', assolutamente inesistenti". "Semplicemente, anche in forza del nuovo decreto che prevede procedure più rapide - prosegue l'ufficio stampa - il commissario Errani ha sottolineato l'esigenza concreta di moltiplicare gli sforzi per accelerare. Questo è ciò che si è deciso in quella sede ed è ciò che si sta facendo".  

"Questa non è ricostruzione: bisogna darsi un'altra governance altrimenti non ce la faremo": l'audio dell'intervento di Errani ad Ancona

"Questa non è ricostruzione: bisogna darsi un'altra governance altrimenti non ce la faremo": l'audio dell'intervento di Errani ad Ancona
23/02/2017

Ieri lo avevamo già scritto. Oggi pubblichiamo anche l'audio. Nei giorni scorsi Vasco Errani, commissario straordinario per la ricostruzione, in una riunione con i sindaci dei comuni colpiti dal sisma svoltasi ad Ancona, ha usato parole durissime: "Bisogna darsi una governance totalmente differente, è un punto all'ordine del giorno di questa riunione e doveva forse essere il primo. Non c'è dubbio che avendo avuto quattro terremoti, la dimensione è stratosferica, ma questo non risolve il fatto che non riusciamo andare avanti su alcune cose: macerie, stalle, casette... Questa non è ricostruzione, non lo è, questa è gestione dell'emergenza. Bisogna darsi un'altra governance sennò non ce la faremo". La vicenda oggi è finita anche su Panorama: Vasco Errani ha sottolineato, come riferisce il settimanale "il fallimento dello Stato, che lui stesso rappresenta, nella gestione delle fasi successive alle terribili scosse che hanno messo in ginocchio diversi paesi di Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio". "Errani ha detto più volte 'non esiste' - prosegue Panorama- di fronte all'evidenza della consegna delle casette, della quasi totale inagibilità delle stalle e dei ritardi sul ripristino della viabilità che vede ancora molti paesi isolati". "Rivolgendosi ai sindaci - prosegue l'articolo - Errani ha testualmente parlato di un quadro drammatico a cui si aggiunge la beffa dei sopralluoghi". Ma l'ufficio stampa del Commissario per la ricostruzione prova a sminuire la portata dell'intervento e smentisce parte della ricostruzione fatta da Panorama. "Ad Ancona, ad una affollata assemblea di sindaci, amministratori locali e regionali, il commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, non ha parlato né di drammi né tanto meno di 'fallimenti dello Stato', assolutamente inesistenti". "Semplicemente, anche in forza del nuovo decreto che prevede procedure più rapide - prosegue l'ufficio stampa - il commissario Errani ha sottolineato l'esigenza concreta di moltiplicare gli sforzi per accelerare. Questo è ciò che si è deciso in quella sede ed è ciò che si sta facendo".  

M5S Civitanova Marche: è Stefano Mei il candidato alle elezioni comunali

M5S Civitanova Marche: è Stefano Mei il candidato alle elezioni comunali

24/02/2017

Definita la lista e definito il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Civitanova che sarà Mei Stefano, storico attivista del MoVimento di Civitanova Marche.  Il prossimo passo sarà quello di inviare la documentazione relativa ai  candidati ed attendere la certificazione  finale dal Blog. Nel frattempo il gruppo cinque stelle continua ad  incontrare i cittadini  per affrontare le problematiche della città e per mettere a fuoco i punti  del programma che verrà presentato una volta ricevuta la certificazione. Nello stesso tempo si sta lavorando alla squadra di governo, che sarà un impegno comunicare subito all’indomani del primo turno, nel caso i Civitanovesi scegliessero Mei per andare al ballottaggio. "Consapevoli di cosa vuol dire amministrare Civitanova, ci stiamo preparando come sempre con impegno e grande attenzione".    Così dichiarano i cinque stelle civitanovesi. 

Animali da compagnia nel villaggio container di Tolentino, avvisaglie di retromarcia. Ma il Comune non parla

Animali da compagnia nel villaggio container di Tolentino, avvisaglie di retromarcia. Ma il Comune non parla

23/02/2017

C'era una volta... Così iniziano le favole, ed oggi noi ne vogliamo raccontare una locale... Apprendiamo infatti in data odierna che la Vice Presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Sezione di Tolentino riferisce, in relazione alla possibilità di accogliere nei container i nostri amici a quattro zampe, di aver chiarito con il Sindaco Pezzanesi, il motivo del "momentaneo" divieto di condurre gli animali nel Villaggio Container. Attenzione. A comunicare non è l'amministrazione comunale, spiegando il motivo della sua decisione, bensì una associazione privata. E già questo suona alquanto strano. Ma andiamo avanti. "In pratica l’Amministrazione voleva conoscere il numero dei cani che sarebbero stati ospitati negli stessi insieme ai loro proprietari ,e visto l’esiguo spazio dei containers, se era il caso, di predisporre una struttura nelle adiacenze,  ove accoglierli in spazi adeguati e dove i proprietari potevano accudirli e/o portarli a passeggio, ma visto il limitato numero degli stessi (1 o 2) si è deciso di farli restare con le famiglie all’interno dei container". E si continua nella ricostruzione e nel tentativo di spiegare quanto sta accadendo nel villaggio container.  La Lega Nazionale per la Difesa del Cane si sta occupando già da agosto, di cani e gatti rimasti nei paesi pressoché deserti, causa il terremoto  e tramite i suoi volontari si occupa della cura e l’alimentazione delle colonie canine e feline.Non poteva quindi restare insensibile al problema creatosi a Tolentino, vi prego però, di ricordare che, dovendo convivere, (speriamo per non troppo tempo) in una comunità composta da diverse persone con diverse idee, di fare in modo che i nostri cani vengano accettati dagli altri e che soprattutto noi umani provvediamo a pulire laddove i nostri beniamini fanno i loro bisogni". Così si narra... e si conclude: "Non mi resta che ringraziare tutti, i cittadini con gli animali, i cittadini senza animali ma che accettano di conviverci e soprattutto l’Amministrazione Comunale sempre disponibile e sensibile ai problemi dei nostri amici". Certo, le favole piacciono a tutti soprattutto con il lieto fine. Ma in questo caso è necessario ritornare alla cruda realtà:  in primis ricordiamo che il divieto introdotto dall'ordinanza non è affatto temporaneo: il provvedimento è infatti categorico e recita che gli ospiti dei containers ”non possono tenere animali domestici di piccola, media o grossa taglia". Punto. Da nessuna parte è scritto momentaneo, temporaneo o cose simili dell'ultimo momento utili a tappare il buco.  In secondo luogo la proposta di uno spazio adiacente alla struttura compare per la prima volta nel nostro articolo su proposta dell'associazione Amici di Fido di Civtanova Marche, e non dell'amministrazione comunale!  In terzo luogo è sempre l'associazione Amici di Fido di Civitanova Marche che ha sollevato la questione del divieto su segnalazione di un residente di Tolentino. Come tra l'altro accaduto anche in passato interfacciandosi con l'Unione Montana dei Monti Azzurri per sollecitare fortemente un cambio di rotta nella gestione del canile comprensoriale.  Nella favola narrata dalla Vice Presidente, purtroppo anche la Lega del Cane sembra recitare la parte della bella addormentata che si desta dopo un fatato riposo rotto dalla confusione dell'indignazione locale verso una notizia fatta passare in sordina dall'amministrazione.  E il finale della storia, ahinoi non così lieto, è che finchè non viene formalmente modificato il regolamento varrà quanto in esso scritto. Quindi allo stato attuale nulla è cambiato. Se nei fatti così fosse, che sia l'amministrazione comunale a formalizzare il cambiamento e a renderlo pubblico e non comunichi tramite terzi, mettendoci la faccia. E allora sì, vivremo tutti felici e contenti... quattrozampe compresi.     

L'ordine del Papa all'Elemosineria Apostolica: comprate i prodotti delle zone terremotate

L'ordine del Papa all'Elemosineria Apostolica: comprate i prodotti delle zone terremotate

23/02/2017

Su espressa indicazione del Papa, l'Elemosineria Apostolica si è recata in questi giorni nelle zone terremotate dell'Italia centrale per acquistare dai piccoli rivenditori, in difficoltà a causa del sisma, prodotti alimentari tipici delle aree colpite. In accordo con i vescovi di Rieti, mons. Domenico Pompili, di Ascoli Piceno, mons. Giovanni D'Ercole, di Camerino-San Severino Marche, mons.Francesco Giovanni Brugnaro, e di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, sono stati individuati alcuni gruppi di contadini, agricoltori e produttori le cui aziende rischiano di chiudere a causa dei danni provocati dal terremoto. L'Elemosineria Apostolica, tramite l'elemosiniere mons. Konrad Krajewski, ha provveduto a comprare una grande quantità dei loro prodotti con l'intenzione, espressa dal pa, di aiutarli ed incoraggiarli nel proseguire nelle loro attività.

Sale il numero delle disponibilità negli alberghi per gli sfollati fino al 31 dicembre

Sale il numero delle disponibilità negli alberghi per gli sfollati fino al 31 dicembre

23/02/2017

E' salito da 4.000 a 4.300 il numero di posti letto nelle strutture ricettive delle Marche pronte a ospitare i terremotati fino al 31 dicembre prossimo. Il dato è stato diffuso dalla Regione dopo una riunione del tavolo operativo presso l'assessorato al Turismo, al quale siedono anche Protezione civile, Sanità e servizi sociali, associazioni di categoria degli imprenditori turistici. Si stanno inoltre aggiungendo nuove disponibilità da confermare, nell'ordine di una capienza recettiva di circa mille nuovi posti. Numeri che si avvicinano quindi alla copertura del fabbisogno degli attuali 5.500 sfollati che si trovano già negli alberghi, campeggi e villaggi turistici della costa marchigiana.    Ad oggi inoltre sono stati liquidati agli albergatori 15 milioni e 746 mila euro su un importo rendicontato di 22 milioni. Un lavoro lungo e complesso che va avanti da settembre, sottolinea l'assessore al Turismo e Cultura Moreno Pieroni. (Ansa)

Cronaca

Deruba il gioielliere fingendosi un agente di commercio

Deruba il gioielliere fingendosi un agente di commercio

24/02/2017

È successo a Civitanova. Un uomo residente a Pedaso è entrato in una gioielleria della città e si è finto agente di commercio truffando il proprietario del negozio facendosi consegnare dei monili d’oro e rubando altri oggetti preziosi per un bottino totale di circa 10 mila euro. Il gioielliere, dopo essersi accorto di essere stato truffato, ha chiamato subito i carabinieri. I militari della compagnia di Civitanova hanno iniziato alle indagini e sono risaliti all’uomo che ora è denunciato a piede libero per truffa e furto aggravato.

Attualità

Sisma, San Severino: Sindaco scrive al Fai per salvare Villa Collio

Sisma, San Severino: Sindaco scrive al Fai per salvare Villa Collio

24/02/2017

Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, torna a chiedere aiuto per salvare Villa Collio, una delle dimore storiche più importanti del centro Italia che, a causa del sisma, rischia di crollare. Nelle scorse ore il primo cittadino settempedano ha scritto al presidente e al direttore del Fai, il Fondo per l’Ambiente Italiano, sperando in un’azione congiunta fra pubblico e privato, enti e associazioni, che possa assicurare almeno la messa in sicurezza del monumento. La villa, di proprietà privata, è vincolata dalla Soprintendenza. Dopo i sopralluoghi dei tecnici, inviati grazie all’intervento diretto del Comune, la situazione è entrata in una fase di stallo ma l’edificio principale rischia, giorno dopo giorno, di cedere sotto il peso del sisma. Ex Casino della famiglia Collio, attribuito dagli storici locali a Pietro da Cortona, già crollato nel 1799 a causa di un sisma e ricostruito nel 1812 da Giambattista Collio nello stesso sito dove sorgeva l’edificio originario, l’edificio presenta, sia nel corpo principale che in tutte le sue pertinenze, danni evidentissimi alla struttura muraria con fessurazioni e spanciamenti. Danni si registrano anche al pavimento d’ingresso e a quello del meraviglioso giardino all’italiana, uno dei più belli dell’intera penisola, che si è visibilmente abbassato. In uno dei tempietti laterali si vede che l’edificio ha subito una torsione su se stesso, che ha dunque ruotato provocando distacchi fra le strutture con fessurazioni di diversi centimetri. Ci sono addirittura chiavi di tiraggio, messe dopo altri terremoti, che sono uscite fuori ma che prima erano nascoste sotto l’intonaco.  Oggi di proprietà degli eredi Miliani Raimondi, la nuova villa fu progettata dall’architetto pittore moglianese Giuseppe Lucatelli. L’edificio storico è a pianta quadrata, come “La Rotonda” del Palladio a Vicenza, dalle quattro facciate uguali, che riprendono gli elementi del tempio classico, con le lesene che sorreggono un timpano e inquadrano la cupola ottagonale.    

Economia

Sportello Confindustria: offerte lavoro del 24 febbraio.

Sportello Confindustria: offerte lavoro del 24 febbraio.

24/02/2017

INSERZIONE cod. Conf 33    Confindustria Macerata ricerca per Azienda settore della calzatura da bambino una figura di CUSTOMER CARE & SALES AREA GERMANICA (cod. annuncio Conf 33) da inserire all’interno dell’Ufficio Commerciale Estero.  La risorsa si occuperà di sviluppo e mantenimento dei contatti con la clientela, dell’ individuazione e pianificazione delle azioni commerciali, dell’ acquisizione ordini e della gestione consegne.  Si occuperà inoltre di customer care e di sviluppo del mercato attraverso visite periodiche e partecipazione a fiere. Si richiede:  buona conoscenza del tedesco e assoluta padronanza dell’ inglese; esperienze in area commerciale, interesse e propensione per il mondo moda, preparazione culturale adeguata al ruolo, ragionevole disponibilità a viaggi e trasferte.  Buona conoscenza informatica di base.  Inviare il CV, con espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali in conformità’ alle disposizioni del D.Lgs 196/2003, via e-mail a: srp@confindustriamacerata.it, specificando il codice dell’ annuncio. INSERZIONE cod. Conf 34      Confindustria Macerata ricerca per Azienda settore della calzatura da bambino un NEO DIPLOMATO O LAUREATO (cod. annuncio Conf 34) da inserire nell’ area commerciale. Non è richiesta precedente esperienza in mansioni area commerciale.  Si richiede:  buona conoscenza del  tedesco e dell’ inglese.  Inviare il CV, con espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali in conformità’ alle disposizioni del D.Lgs 196/2003, via e-mail a: srp@confindustriamacerata.it, specificando il codice dell’ annuncio. Il presente annuncio é rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.  

Politica

Stefano Mei è il candidato sindaco per il M5S a Civitanova

Stefano Mei è il candidato sindaco per il M5S a Civitanova

24/02/2017

"Definita la lista e definito il candidato sindaco del MoVimento 5 Stelle di Civitanova che sarà Stefano Mei, storico attivista del Movimento di Civitanova Marche. Lo annuncia, atravrerso un comunicato stampa il Movimento Cinque Stelle di Civitanova Marche.   "Il prossimo passo sarà quello di inviare la documentazione relativa ai  candidati ed attendere la certificazione  finale dal Blog. Nel frattempo continuiamo   ad  incontrare i cittadini  per affrontare le problematiche della città e per mettere a fuoco i punti  del programma che verrà presentato una volta ricevuta la certificazione. Nello stesso tempo - prosegue la nota - stiamo lavorando alla squadra di governo, che sarà un nostro impegno comunicare  subito all’indomani del primo turno, nel caso i Civitanovesi ci scegliessero per andare al ballottaggio. Consapevoli di cosa vuol dire amministrare Civitanova, ci stiamo preparando come sempre con impegno e grande attenzione."       

Scuola e università

Lo spin off Unicam vince la Global Social Venture Competition

Lo spin off Unicam vince la Global Social Venture Competition

24/02/2017

Nel corso della finale a sei tenutasi ieri all'Arena S. Paolo di Milano, i giovani ricercatori hanno ricevuto il premio di €10.000 , riservato alle prime due posizioni, e avranno ora la possibilità di partecipare alla competizione di Berkeley dove le migliori start up si contenderanno un premio di 80.000 dollari. ATLAS, questo il titolo del progetto che sta suscitando così tanto interesse, è un insetticida biologico e non tossico, innovativo strumento di controllo ecologico di zanzare vettrici di malattie come Malaria, Dengue e la nuova emergenza Zika.  

Cultura e spettacoli

"Alchimia di latte e parole" a Recanati

"Alchimia di latte e parole" a Recanati

21/02/2017

E’ in programma  sabato 25 febbraio ( ore 10,00) l’ appuntamento con l’iniziativa "Alchimia di latte e parole" ospitato nella sala conferenze della Biblioteca Comunale, dove le volontarie del progetto "Nati per leggere" e il personale del Consultorio incontrano le mamme in dolce attesa. L'evento è finalizzato alla promozione dell’allattamento al seno e alla pratica della lettura ad alta voce fin dai primi mesi di vita del neonato. Il progetto è curato dall'Assessore alle culture e pubblica istruzione Rita Soccio e dall'Assessore alle politiche sociali Tania Paoltroni.   Nel corso dell’incontro verranno distribuiti alle mamme consigli bibliografici per la lettura ad alta voce. Le date degli incontri successivi sono in calendario il 22 aprile e il 10 giugno.

Sport

San Severino: nuova palestra di judo frutto della raccolta fondi della UISP Marche

San Severino: nuova palestra di judo frutto della raccolta fondi della UISP Marche

24/02/2017

Sarà inaugurata domani la nuova palestra per il judo a San Severino Marche, frutto dello raccolta fondi organizzata della Uisp Marche a favore della società J-Etic di San Severino Marche, rimasta priva della propria sede di allenamento a causa del terremoto. Il dojo di San Severino Marche era impraticabile ormai dallo scorso ottobre per gli oltre 100 judoka della J-Etic, la società settempedana che da anni è il punto di riferimento per le discipline orientali nella cittadina del maceratese, a causa dei danni causati dal sisma. Inaccessibile la palestra, ma da buttare anche il tatami, la tradizionale pavimentazione giapponese, composta da materassini incastrati fra loro, in condizioni molto precarie a causa della caduta di calcinacci. Tutta la Uisp, a cui è affiliata la J-Etic, e il mondo judoistico regionale si sono attivati per riuscire a donare un nuovo tatami alla società di San Severino. E proprio domani, sabato 25 febbraio sarà inaugurato il nuovo Dojo di San Severino Marche, in via Ferrandi, località Taccoli, con tatami nuovo di zecca, frutto della solidarietà delle altre società di judo regionali. In prima fila in questa gara di solidarietà il Samurai Club di Jesi-Chiaravalle, che prima di Natale ha organizzato uno stage tecnico per raccogliere fondi a favore della J-etic.

Appuntamenti ed eventi

Millumino di meno alle Poste: In provincia di Macerata luci spente nel capoluogo, a Civitanova e Corridonia

Millumino di meno alle Poste: In provincia di Macerata luci spente nel capoluogo, a Civitanova e Corridonia

24/02/2017

 Poste Italiane aderisce anche quest’anno all’iniziativa dedicata all’ambiente e al risparmio energetico “M’illumino di meno”: oggi spegnerà dalle 18 alle 19.30 le luci in 16sedi presenti su tutto il territorio regionale. A Macerata aderiranno alcuni uffici del capoluogo, di Civitanova e Corridonia. 325 le sedi e gli uffici coinvolti in tutta Italia. L’azienda ha inoltre invitato i 142mila dipendenti - che già da tempo vengono sensibilizzati sulle tematiche “verdi” con progetti specifici e campagne di comunicazione interna - a compiere un gesto simbolico per ridurre l’inquinamento come, per esempio, recarsi in ufficio a piedi, in bicicletta o con il trasporto pubblico, adottare il car-sharing o il car-pooling.  Poste Italiane è impegnata da anni per ridurre l’impatto delle proprie attività sull’ambiente: il 100% dell’energia che utilizza proviene da fonti rinnovabili certificate e nelle sue 15mila sedi è stato adottato un piano di ottimizzazione dell’energia, mirato al contenimento dei consumi. L’azienda ha inoltre adottato politiche di MobilityManagement avviando una serie di programmi per promuovere la mobilità sostenibile tra i dipendenti: tra questi, gli incentivi per l’adozione del car-sharing e del car-pooling, le convenzioni per favorire l’uso del trasporto pubblico, l’allestimento di spogliatoi per “ciclisti”, le iniziative di comunicazione e formazione per promuovere una guida sicura ed ecocompatibile.

Macerata e Provincia

Il cuore della montagna biellese batte forte per i terremotati di Ussita

Il cuore della montagna biellese batte forte per i terremotati di Ussita

23/02/2017

 Da Sordevolo, un piccolo comune montano  in provincia di Biella una iniziativa di solidarietà verso Ussita per sostenere concretamente la comunità  terremotata del paese marchigiano. Da un gruppo di amici del Comune di Sordevolo nasce l’iniziativa di aiutare concretamente gli abitanti del Comune di Ussita disastrato dagli eventi sismici degli ultimi mesi. Grazie all’organizzazione di una cena al ristoro Pratovalle e alla grande sensibilità di tutto coloro che hanno partecipato direttamente e indirettamente all’iniziativa,  gli organizzatori hanno raccolto  la somma di 6.200 euro.  Proprio in questi giorni  una delegazione di cittadini di Sordevolo ha consegnato con una assegno la raccolta fondi al Comune di Ussita. “Orgoglioso di essere il primo cittadino della comunità di Sordevolo, - ha dichiarato il Sindaco Riccardo Lunardon – composta da gente di montagna ai quali i propri avi hanno tramandato la forza di  affrontare con tenacia  i disagi del territorio montano e la condivisione dei  sacrifici di coloro che si trovano in situazioni difficili,  con questo piccolo contributo speriamo di portare un sorriso sui volti degli amici di Ussita.”

Varie

DiGusto Italiano riapre e cerca personale

DiGusto Italiano riapre e cerca personale

24/02/2017

DiGusto Italiano sta per riaprire le porte per un nuovo locale ricco di buon cibo e un ambiente accogliente. Il noto locale di piazza Battisti di Macerata si rinnova nella location e anche nel personale senza però cambiare il buon gusto dei prodotti. Inaugurazione sabato 11 marzo. Per la nuova apertura si ricercano persone, ambosessi, per inserire nello staff. Per chi fosse interessato può inviare il proprio curriculum all’indirizzo mail digustomacerata@gmail.com

Curiosità

Ministero della Salute, stop alla vendita dei crostini "C'è un corpo estraneo"

Ministero della Salute, stop alla vendita dei crostini "C'è un corpo estraneo"

23/02/2017

Dopo i test, arriva lo stop da parte del Ministero della Salute che dispone il ritiro dal mercato dei crostini prodotti dalla San Giorgio srl con sede dello stabilimento alla via Per Ospitaletto 29/31 -25046- Cazzago San Martino (BS) , per la possibile presenza di corpo estraneo. Il provvedimento riguarda crostini - prodotto da forno tostato e fritto "BIONDA SPIGA" commercializzato da DICO SPA lotto 040417 avente scadenza minima 26-09-2017; "BONTA' DI PANE" commercializzato da PRIX QUALITY SPA lotto 040417-050517 avente scadenza minima 26-09-2017 e 03/10/17; "CROS&TINI" commercializzato da ICA FOODS SPA lotto 045116-050417-020517 avente scadenza minima 22/08/17, 27/09/17 e 01/10/17; "CROS&TINI" commercializzato da ICA FOODS SPA lotto 050417 avente scadenza minima 27/09/17; "PAM PANORAMA" commercializzato da PAM PANORAMA SPA lotto 045116-020517 avente scadenza minima 22/08/17 e 01/10/17; "PRIMO" commercializzato da SISA SPA lotto 030517 avente scadenza minima 01/10/17; "SAN GIORGIO" commercializzato da SAN GIORGIO SRL lotto 040317 avente scadenza minima 19/09/17; "SAN GIORGIO" commercializzato da SAN GIORGIO SRL lotto 055016-010417 avente scadenza minima 16/08/17 e 23/09/17; "SELEX" commercializzato da SELEX SRL lotto 065016-045116-015116-010417 avente scadenza minima 17/08/17,  22/08/17, 19/08/17 e 23/09/17; "UNES" commercializzato da UNES MAXI SPA lotto 065016-040417-020517-050517 avente scadenza minima 17/08/17,  26/09/17, 01/10/17 e 03/10/17  e per ultimo "VALE" commercializzato da SELEX SRL lotto 065016-045116 avente scadenza minima 17/08/17 e  22/08/17.   A scopo puramente precauzionale i dirigenti dell'azienda hanno deciso il ritiro dei prodotti al cui interno è stata riscontrata la presenza di un corpo estraneo che potrebbe, ma il condizionale è d'obbligo, rappresentare un pericolo per la salute dei consumatori. L’avviso di richiamo dei lotto di crostini è stato pubblicato sul sito del nuovo portale dedicato alle allerta alimentari del Ministero della salute. Si consiglia a tutti coloro che avessero acquistato i prodotti, di non consumarli né utilizzarli e riportarli nei punti vendita per la sostituzione o il rimborso.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433