Attualità

Coronavirus, 181 nuovi casi oggi nelle Marche: aumentano i ricoveri, sono 107

Coronavirus, 181 nuovi casi oggi nelle Marche: aumentano i ricoveri, sono 107

Secondo i dati del Servizio Salute della regione Marche nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 181 nuovi casi positivi (ieri 378, l'incidenza del weekend ha portato all'effettuazione di meno tamponi), mentre l'incidenza sale a 177,56 (ieri 171,70). Il maggior numero di nuovi contagi continua a registrarsi nella fascia adulta: 49 tra i 45-59enni, 43 casi tra i 25-44enni. Ci sono poi 14 casi tra i 60-69enni. Ma anche la fascia giovanile è interessata, con 48 casi tra zero e 18 anni: 13 i nuovi casi per 6-10 anni, così come sono 13 i nuovi casi per 11-13 anni e 16 i nuovi casi per la fascia 14-18 anni.  La provincia con il maggior numero di casi è Pesaro Urbino con 88, seguita da Ancona con 52, da Macerata con 22, Fermo con 8, Ascoli Piceno con 4 più 7 casi fuori regione. I 181 nuovi positivi rappresentano il 14,5% dei 1.252 tamponi esaminati nel percorso diagnostico screening (su 2.209 tamponi complessivi). I test antigenici sono invece 757. Sono 41 i soggetti sintomatici, 62 i contatti domestici, 38 i contatti stretti di casi positivi, 3 i positivi in setting scolastico/formativo, mentre per altri 29 casi sono in corso approfondimenti epidemiologici. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione Marche che dà conto anche del fatto che i ricoverati in area medica sono aumentati di cinque unità rispetto alle ultime 24 ore (107) mentre rimane stabile il numero complessivo di ricoverati in terapia intensiva (24). Sono, invece, 3 i soggetti dimessi. Purtroppo, si registrano anche tre decessi correlati al Covid-19: si tratta di una 89enne di Ancona e di un 72enne di Tolentino spirati all'ospedale Torrette (si tratta di Lauro Cappellacci); mentre un 85enne di Acquaviva Picena ha perso la vita presso la residenza Valdaso. 

29/11/2021 15:30
Svolta ecologica, Leonelli: "Primi a Macerata con i cassonetti intelligenti" (FOTO VIDEO)

Svolta ecologica, Leonelli: "Primi a Macerata con i cassonetti intelligenti" (FOTO VIDEO)

"Il vino va prima assaggiato, per capire se è buono". Con questa analogia, una ristoratrice di Castelraimondo, sita con il suo bar in Piazza della Repubblica, ha voluto illustrare il proprio parere in merito ai "green point" che dal 10 gennaio del prossimo anno prenderanno progressivamente possesso del panorama urbano. Nessun preconcetto da parte della cittadinanza, quindi, rispetto a quella che si è rivelata essere una vera e propria svolta ecologica da parte del Comune, già fra i primi posti nella raccolta differenziata, e che vuole strizzare l'occhio al resto della provincia, e non solo. Svolta resa possibile, lo ricordiamo, dalla collaborazione fra l'amministrazione comunale e il Cosmari, l'azienda deputata alla raccolta e smaltimento di rifiuti, che in sinergia con l'Assessore Elisabetta Torregiani e il Sindaco Patrizio Leonelli hanno discusso e approvato il piano di sostituzione dei vecchi cassonetti con quelli tecnologicamente più all'avanguardia. Basterà una nuova tessera, una piccola procedura attraverso appositi pulsanti  e il gioco sarà fatto. Ma si tratta davvero di un cambiamento alla portata di tutti, intuitivo o ci sono delle perplessità? Ne abbiamo parlato direttamente con il sindaco Leonelli, presso la sede provvisoria del Municipio di Castelraimondo. Di seguito il servizio: 

29/11/2021 15:15
Macerata, "bosco biosalutare" di Collevario: l'Afam vince il premio Coop Alleanza 3.0

Macerata, "bosco biosalutare" di Collevario: l'Afam vince il premio Coop Alleanza 3.0

Nei giorni scorsi l’associazione Afam Alzheimer Uniti Marche ODV, insieme al Comune di Macerata e ASD Nordic Walking Green, si è aggiudicata il primo premio del concorso indetto da Coop Alleanza 3.0 all’interno del progetto “Macerata amica delle persone con demenza”, con il “Bosco biosalutare”. Il progetto vincitore vede al bosco urbano Collevario la creazione di una zona biosalutare, ovvero un’area verde con dei percorsi e una cartellonistica specifica, con l’obiettivo di informare sui comportamenti da tenere per mantenere le proprie condizioni di benessere ed evitare la comparsa di malattie tra le quali anche la demenza da Alzheimer. All’interno del bosco verranno predisposti alcuni attrezzi ginnici per movimenti misurati e non traumatici, tabelloni per giochi matematici e zone per socializzare con tavolini per gli scacchi e giochi di carte. «Siamo molto contenti di questo risultato, proseguiamo in questo percorso che amiamo definire il Rinascimento del sociale» ha dichiarato la presidente di Afam Manuela Berardinelli. «Il benessere psicofisico va promosso soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo – ha continuato l’assessore alle Politiche Sociali Francesca D’Alessandro. Riqualificare un bosco urbano, in un’ottica inclusiva, significa permettere a tutti, grandi e piccoli, compresi le persone affette da Alzheimer, di poter fare attività fisica all’aria aperta secondo le proprie capacità».

29/11/2021 13:39
Prima nevicata sull'Appennino marchigiano

Prima nevicata sull'Appennino marchigiano

Primi fiocchi di neve nella zona del cratere maceratese. Da Camerino a Castelsantangelo sul Nera, passando per Visso e Ussita e Bolognola, dalla notte appena trascorsa è iniziata a cadere la neve che ha, in principio, imbiancato i borghi. Il fenomeno si è poi attenuato con il trascorrere delle ore. In alta quota, ma già a partire dagli 800-1000 metri, la nevicata è stata invece copiosa e le cime delle montagne sono completamente imbiancate. Al momento nessun problema si registra alla viabilità stradale. Prima nevicata anche ad Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. Imbiancato il paese, mentre la coltre bianca  non ha 'attecchito' lungo la strada Salaria. Non risultano, quindi, problemi alla circolazione stradale. Le nevicate più consistenti nella zona di Foce di Montemonaco. (Foto Ansa)

29/11/2021 13:13
Caldarola, il sindaco Giuseppetti positivo al Covid: "Non abbassate la guardia"

Caldarola, il sindaco Giuseppetti positivo al Covid: "Non abbassate la guardia"

Positivo al Covid il sindaco di Caldarola Luca Giuseppetti: scattano i tamponi per tutti i dipendenti comunali. Lo rende noto lo stesso primo cittadino via social. “Da ieri, l’ennesimo tampone che periodicamente facevo per una mia sicurezza verso gli altri, anche se vaccinato, sono risultato positivo , ora , come tanti vaccinati e purtroppo contagiati supereremo anche questo esame con pazienza , cura e tanta convinzione che a breve ritorneremo attivi come prima , state tranquilli e siate sempre ottimisti è un esame che supereremo facile. A tutti dico fate sempre attenzione e non abbassate la guardia”. Oggi verranno sottoposti a tampone tutti i dipendenti comunali, ma il municipio - che è stato già sanificato - rimarrà comunque aperto. 

29/11/2021 09:19
Fiocchi in arrivo nelle Marche: limite della quota neve a 600 metri

Fiocchi in arrivo nelle Marche: limite della quota neve a 600 metri

Limite delle nevicate che scende a quota 600-700 metri nelle Marche: a segnalarlo è il bollettino meteo della Protezione Civile. Una profonda depressione proveniente dall'Europa centro-settentrionale, infatti, determinerà l'ingresso sul Mediterraneo, tramite la valle del Rodano, di aria gradualmente sempre più fredda. Flussi, inizialmente sud-occidentali, favoriranno il transito di masse d'aria anche sul medio versante adriatico marchigiano, nella giornata di lunedì 29 novembre.  Le precipitazioni nevose saranno deboli, ma diffuse con un limite fissato verso i 600-700 metri. I venti saranno invece settentrionali, inizialmente di brezza tesa, con aumento dell'intensità lungo la fascia costiera fino a vento teso e raffiche fino a vento forte. Temperature previste in diminuzione, con debole scarto tra i valori minimi e massimi.  Un ulteriore marcato calo delle temperature si avrà nella giornata di martedì 30 novembre, quando però si prevede una tregua nelle precipitazioni. Giornata caratterizzata da condizioni di stabilità anche quella di mercoledì primo dicembre, mentre un temporaneo peggioramento tornerà a riscontrarsi durante la giornata di giovedì. 

28/11/2021 15:04
Coronavirus, 378 nuovi casi oggi nelle Marche: Macerata seconda provincia con più contagi

Coronavirus, 378 nuovi casi oggi nelle Marche: Macerata seconda provincia con più contagi

Resta alto il numero dei positivi giornalieri nelle Marche: secondo i dati del Servizio Salute della regione nelle ultime 24 ore ne sono stati rilevati 378 (ieri 427) e l'incidenza scende leggermente a 171,70 (ieri 171,90). Il maggior numero di nuovi casi continua a registrarsi nella fascia adulta: 96 casi per i 25-44enne, 85 per i 45-59enne. Ci sono poi 35 casi tra i 60-69enni. Ma anche la fascia giovanile è interessata, con oltre 100 casi tra zero e 18 anni: 33 i nuovi casi per 6-10 anni, cioè i bambini che frequentano le scuole elementari, 60 complessivamente per le fasce di età comprese tra 11 e 19 anni, 4 per zero-2 anni, 6 per 3-5 anni. La provincia con il maggior numero di casi è Pesaro Urbino con 95, seguita da Macerata con 83, da Ascoli Piceno con 79, da Ancona con 69, Fermo con 45, più 7 casi fuori regione. I 378 nuovi positivi rappresentano il 10,1% dei 3.733 tamponi esaminati nel percorso diagnostico screening (su 6.245 tamponi complessivi). I test antigenici sono invece 2.144. Sono 98 i soggetti sintomatici, 112 i contatti domestici, 97 i contatti stretti di casi positivi, 11 i positivi in setting scolastico/formativo, mentre per altri 49 casi sono in corso approfondimenti epidemiologici. Resta alto il divario tra vaccinati e non vaccinati tra i ricoverati nelle terapie intensive: l'incidenza tra i non vaccinati (platea 403mila persone) è di 3,47 su 100mila abitanti, mentre quella tra i vaccinati è 0,73 su 100mila abitanti, rispetto a una platea di 1.080.000 persone. Per i ricoveri in area medica invece l'incidenza è 10,42 tra non vaccinati e 2,63 tra vaccinati. Per i casi positivi generali invece l'incidenza è 16,80 tra i vaccinati e 50,62 tra non vaccinati. Calcolando invece su base percentuale, nelle terapie intensive il 36% dei ricoverati è vaccinato, il 64% non vaccinato, nell'area medica 41% vaccinati, 59% non vaccinati. Nelle ultime 24 ore, purtroppo, si registra anche un decesso: si tratta di un 90enne anconetano spirato all'Inrca di Ancona. 

28/11/2021 14:00
Potenza Picena, nuova strada Ecocittà: concluso il tortuoso iter. Comune trova l'accordo

Potenza Picena, nuova strada Ecocittà: concluso il tortuoso iter. Comune trova l'accordo

Arrivato a conclusione il lungo e complesso iter relativo alla strada realizzata dalla Società Ecocittà. "È stata formalmente fissata per lunedì 29 novembre la data per la firma del verbale di presa in consegna anticipata delle opere che porterà all’utilizzo pubblico delle stesse", afferma il sindaco di Potenza Picena Noemi Tartabini. Il normale iter avrebbe infatti richiesto la conclusione della procedura di collaudo ma, viste le criticità tecnico-amministrative emerse nel corso della realizzazione della strada in questione, che quindi avrebbero comportato ulteriori ritardi, i legali delle parti hanno definito uno strumento condiviso che renderà possibile l’acquisizione delle opere". La strategia individuata dopo un lungo percorso di condivisione tra le parti, consente di evitare ulteriori lungaggini e soprattutto di scongiurare possibili contenziosi che rappresenterebbero inevitabilmente un danno per la comunità sotto vari punti di vista. Dopo la firma si terrà un nuovo sopralluogo, già fissato per martedì 30, con i tecnici della Provincia tenuti ad esprimersi sulle modalità per l’apertura in sicurezza della nuova viabilità carrabile e pedonale che rappresenta un’importante immissione sulla strada provinciale.    

27/11/2021 17:52
Camerino, carcassa di animale rinvenuta nella zona container

Camerino, carcassa di animale rinvenuta nella zona container

La carcassa di un animale è stata rinvenuta nei pressi  della zona container, nel quartiere Vallicelle a Camerino. Il quadrupede, in avanzato stato di decomposizione, è stato notato durante le fasi di rimozione di alcune strutture abitative temporanee in dotazione agli studenti.   Subito è stata allertata la Polizia Locale e il servizio veterinario dell’Area Vasta 3 affinché la carcassa possa essere rimossa al più presto.

27/11/2021 15:55
Covid Marche, 427 casi oggi. Terapie intensive: "I no vax sono 5 volte i vaccinati"

Covid Marche, 427 casi oggi. Terapie intensive: "I no vax sono 5 volte i vaccinati"

Nelle Marche sono 427 i casi di contagio al coronavirus registrati nell'ultima giornata. I tamponi eseguiti sono 6.217 di cui 3.727 nel percorso diagnostico di screening (11,5% di positivi) e 2.490 nel percorso guariti, a cui si aggiungono 2.146 test antigenici (150). Lo fa sapere l’Osservatorio epidemiologico Regione Marche che dà conto anche del fatto che degli attuali casi di positività in generale ) l'incidenza è di 71,34 su 100mila non vaccinati, e di 26,11 tra vaccinati. Valori che inquadrano le proporzioni reali dei ricoveri tra vaccinati e non vaccinati, rispetto al  numero assoluto di posti letto che dà conto del 33% di degenti in Intensiva tra vaccinati e il 67% tra non vaccinati (40% e 60% in area medica). Mentre sul totale di positivi, metà sono vaccinati e metà no. Il totale di prenotati over 40 per la terza dose vaccinale finora è di 72.638. L'incidenza di ricoveri in Terapia intensiva tra i non vaccinati (su una platea 403 mila persone) è di 3,47 su 100mila abitanti e supera il multiplo di cinque volte rispetto a quella tra i vaccinati (0,64 rispetto a una platea di 1.080.000). Più o meno la stessa proporzione per incidenza tra i degenti in area medica (10,42 tra non vaccinati e 2,54 tra vaccinati. Nell'ultimo giorno, dei 427 positivi rilevati, 100 riguardano la provincia di Ancona, 95 Pesaro Urbino; a seguire le province di Macerata (87), Ascoli Piceno (75), Fermo (58) oltre a 14 da fuori regione. Circa un quarto (10/) dei casi riguarda ragazzi fino a 18 anni: 4 tra 0-2 anni, 9 tar 3-5 anni, 49 tra 6-10 anni, 24 tra 11-13 anni e 21 tra 14-18 anni. Ci sono nuovi positivi in tutte le fasce d'età con picco tra 25-44 anni (109), seguito da persone tra 45-59 anni (98). In 107 casi le persone presentano sintomi; tra i contagi ci sono 119 contatti stretti di positivi, 124 contatti domestici, 12 in ambiente scolastico/formazione, 4 in setting lavorativo, 2 in ambiente di vita/socialità, 1 in setting assistenziale, 1 sanitario; per 55 casi approfondimenti epidemiologici in corso. Il Servizio Sanità rende noto, inoltre, che nelle ultime 24 ore si sono verificati 2 decessi correlati al Covid-19: le vittime sono una 85enne di Senigallia spirata al Torrette di Ancona e un 86enne di Fano che ha perso la vita all'ospedale di Pesaro.     

27/11/2021 12:25
Storie - "Ecco le ville nelle quali vengono in vacanza le star di Hollywood nelle Marche" (FOTO e VIDEO)

Storie - "Ecco le ville nelle quali vengono in vacanza le star di Hollywood nelle Marche" (FOTO e VIDEO)

Quiete assoluta e distacco quasi totale dalla realtà. E' questo lo scenario nel quale ci siamo proiettati per il quinto appuntamento con "Storie", la rubrica attraverso la quale ogni sabato mattina Picchio News vi porta alla scoperta di nuovi racconti e curiosità sulle province marchigiane. Ci troviamo sulle colline che separano il territorio di Fermo da quello di Macerata, dove le stradine sembrano essere tutte uguali e l'unico modo di orientarsi alla vecchia maniera è quello di riconoscere siepi e querce che si stagliano all'orizzonte. Questi campi sono oggi diventati terreno fertile per grandi imprenditori che hanno deciso di dare una seconda occasione di vita ai casolari abbandonati che spopolano in zona. "Nel corso dell'800 - raccontano alcuni abitanti del posto - qui era un fermento di lavoratori ed aziende agricole. Oggi, invece, ci vengono in vacanza le star di Hollywood".Da quindici anni a questa parte Maja e la sua famiglia hanno deciso di investire in questo business e oggi gestiscono alcune delle più belle residenze presenti in tutte le Marche. Un'esperienza di vita, non una semplice vacanza è quella che cerca chi viene a visitare questi territori e poi se ne innamora. E le strade sterrate necessarie a raggiungere quelle che un tempo sono state luogo di fatica, lo dimostrano. "Chi viene qui sente l'esigenza di sganciarsi dalla frenesia della propria vita. Parliamo di grandi imprenditori, personaggi politici, esponenti dell'alta finanza e anche star di Hollywood - racconta la property manager. Si tratta di persone che si riuniscono una o due volte l'anno con tutti gli amici e i parenti che di solito non riescono a vedere e che così, a Natale o durante l'estate ritrovano". Tanti marchigiani presenti qui in zona non si sono lasciati sfuggire l'opportunità di rimettere in sesto casolari appartenuti alle famiglie. Ma c'è chi ha fiutato il business anche a lunga distanza: "La maggior parte dei proprietari di queste ville sono tutti stranieri. Olandesi, francesi, inglesi e tanti scandinavi hanno deciso di acquistare in questi territori e ristrutturare gli immobili. Non sempre riescono a venire qui in vacanza ed è per questo che affittano le loro proprietà".  Il mixture culturale lo si respira soprattutto nella stagione estiva, quando la sera le luci delle feste illuminano i campi. E sono diversi i turisti che si sono ritrovati per caso in queste zone e hanno scelto di restare a viverci. Sue, Annie e Lucy sono tre inglesi in Italia da 15, 10 e 6 anni: "Qui abbiamo trovato la pace e sentivamo l'esigenza di vivere una avventura prima che fosse troppo tardi", hanno raccontato durante un incontro davanti a una tazza di tè caldo al termine di una loro lezione di italiano. Le ville sono case da sogno: tre piani, ampi spazi esterni con prato inglese, piscine private, ogni tipo di comfort immaginabile. Minimo comune denominatore: massima discrezione. "Qui anche i vicini di casa spesso non sanno chi si trovano di fianco ed è per questo che chi è più conosciuto preferisce spostarsi qui", dice Maja. "Il costo? Assolutamente top secret!" Picchio News è entrato all'interno di queste ville. E questo è il nostro racconto:

27/11/2021 10:00
Castelraimondo dice addio ai vecchi cassonetti: parte la sperimentazione del Green Point

Castelraimondo dice addio ai vecchi cassonetti: parte la sperimentazione del Green Point

Castelraimondo compie un enorme passo avanti nell’organizzazione generale del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti. A partire dal 10 gennaio 2022, saranno operative nel territorio comunale le nuove isole ecologiche informatizzate denominate “Green Point”. In città si sperimenta da tempo la raccolta con sacchi identificati con microchip, questa novità garantirà ulteriori miglioramenti sotto diversi punti di vista, ma soprattutto si elimineranno tutti i vecchi cassonetti stradali attualmente in uso nel territorio per il conferimento solo di umido, vetro, pannolini, sfalci e potature, a vantaggio sia del decoro urbano, che della contabilizzazione dei rifiuti. Ogni isola ecologica Green Point sarà inoltre dotata di telecamera di sorveglianza per evitare abbandoni e atti di vandalismo. Il funzionamento è molto semplice. Per accedere al servizio è necessario avere la nuova tessera che va ritirata presso il Comune, riconsegnando quella attualmente in uso. Si seleziona il contenitore di cui ci si vuole servire, in base al rifiuto da buttare, si preme il relativo tasto, si passa la tessera, si preme il tasto che consente l’accesso e subito dopo si apre il coperchio per gettare i rifiuti. La novità, come anticipato, riguarderà esclusivamente i rifiuti organici, i pannolini/pannoloni e il vetro. Resta invariato il conferimento porta a porta di tutto il resto, ovvero il multimateriale, sacchetto blu con imballaggi in plastica, alluminio e barattolame metallico, sacchetto di carta con il cartone, cartoni per bevande e carta, sacchetto giallo con i rifiuti indifferenziati, sporchi o non riciclabili. I sacchetti dovranno essere conferiti come sempre fuori della propria porta di casa, rispettando l’orario, il giorno e la tipologia di rifiuto (il calendario rimane lo stesso: lunedì giallo, martedì carta, mercoledì e sabato blu). I nuovi Green Point sono stati presentati venerdì mattina (26 novembre) presso la sala consiliare del Comune di Castelraimondo. Hanno partecipato il sindaco Patrizio Leonelli, il direttore e vicepresidente del Cosmari Giuseppe Giampaoli e l’assessore all’Ambiente Elisabetta Torregiani. Il primo cittadino, nel ricordare che questa operazione non è costata nulla al Comune in quanto Castelraimondo è risultata vincitrice di un apposito bando regionale, si è detto molto soddisfatto di questa innovazione che «migliorerà il rapporto tra cittadini, Cosmari e Comune». Grande felicità espressa anche dall’assessore Torregiani, che da mesi seguiva l’intera operazione in prima linea grazie all’ottimo rapporto costruito negli anni con il Cosmari. «Come cittadini di Castelraimondo teniamo molto al comune in cui viviamo. Vedere per strada i vecchi cassonetti non era il massimo, vedere questi nuovi point è un passo in avanti molto grande – ammette Elisabetta Torregiani -. Oltre alla vista, questi nuovi Green Point sono anche fissi e chiusi, un vantaggio a livello igienico e una soluzione al problema del vento che spesso poteva spostare, rovesciare o comunque aprire i vecchi contenitori riversando la sporcizia in strada. Ci teniamo moltissimo al decoro urbano come amministrazione e come cittadini. È stato scelto come colore una tonalità particolare del grigio riprendendo l’esempio di Lucca, città che è candidata a diventare patrimonio mondiale dell’Unesco. È un vanto, per questo chiedo la massima collaborazione a tutti i nostri concittadini per l’utilizzo corretto di questi nuovi cassonetti intelligenti, invitandoli a partecipare agli incontri pubblici che si terranno nei prossimi giorni». Gli appuntamenti aperti alla cittadinanza sono fissati per giovedì 2 dicembre alle ore 18 e venerdì 3 dicembre alle ore 21 presso l’atrio della scuola media Strampelli. Si ricorda che verrà consegnata una nuova tessera in sostituzione dell’attuale, utile sia per il conferimento presso i Green Point, che per il ritiro dei sacchetti in Comune. Il conferimento presso i Green Point potrà avvenire in maniera libera, senza orari, semplicemente avvicinando la tessera al lettore per lo sblocco del coperchio del contenitore selezionato. Per la distribuzione dei sacchetti, la riconsegna delle vecchie tessere e il ritiro delle nuove, ci si potrà recare presso la sede provvisoria del Palazzo Comunale via De Gasperi (locali piano terra) martedì 7 dicembre dalle ore 15.30 alle 18.30, venerdì 10 e sabato 11 dicembre dalle ore 8.30 alle 12.30.

26/11/2021 16:05
Civitanova, oltre 350mila euro per la riqualificazione delle aree verdi

Civitanova, oltre 350mila euro per la riqualificazione delle aree verdi

La Giunta di Civitanova Marche ha approvato questa mattina i progetti di ammodernamento e riqualificazione delle aree verdi pubbliche in tutte le zone del territorio comunale. Il lato ovest del Lungomare Piermanni sarà interamente dedicato ai bambini, i quali potranno accedere ai giochi anche grazie ad una pista ciclo-pedonale a loro riservata. Si parte con il parco delle altalene nel verde Norma Cossetto, area adiacente al Varco sul Mare per un importo di circa 350 mila euro. Saranno effettuati lavori di riqualificazione ai parchi in via Matilde Serao, via Guerrazzi e via Fontanelle. Saranno forniti, inoltre, elementi di arredo urbano per l’area verde di viale Vittorio Veneto mentre in via Fontanelle si restaurerà la pista di pattinaggio arricchendola con dei murales di Giulio Vesprini. Sarà potenziato anche il sistema di videosorveglianza in via Guerrazzi con due nuove telecamere, mentre in via Fontanelle ne saranno aggiunte quattro. Sono già state istallate delle telecamere nel parco Naturino. L’importo totale per la riqualificazione delle aree verdi nel centro cittadino e l’installazione degli impianti di videosorveglianza è di quasi 54 mila euro.  “Stiamo concretamente provvedendo a riqualificare e riammodernare aree verdi e parchi cittadini – ha spiegato l’assessore all’Ambiente e Decoro Urbano Giuseppe Cognigni - con attrezzature moderne che consentiranno ai bambini ed ai loro familiari di poter disporre di spazi sicuri, fonti di svago e di divertimento”.

26/11/2021 15:30
Covid Marche, nuovo aumento dei contagi: oggi sono oltre 570. Tre decessi, una vittima a Fiuminata

Covid Marche, nuovo aumento dei contagi: oggi sono oltre 570. Tre decessi, una vittima a Fiuminata

Continuano a crescere in maniera esponenziale i contagi al coronavirus nelle Marche. Sono 575 i casi positivi registrati nell'ultima giornata con un'incidenza delle infezioni che supera la soglia dei 150 ogni 100mila abitanti, toccando quota 162,30. In totale sono stati eseguiti 6258 tra tamponi e test antigenici con l'indice di positività giornaliero che aumenta al 16,4% rispetto al 12,7% di ieri. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione Marche che dà conto anche del fatto che i ricoverati in area medica sono aumentanti di due unità rispetto alle ultime 24 ore (97) mentre rimane stabile il numero complessivo di ricoverati in terapia intensiva (23). Sono, invece, 11 i soggetti dimessi. Tra le province, rimane Pesaro-Urbino quella che fa contare il maggior numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore (164), seguita da Ancona (132), Ascoli Piceno (103), Macerata (86) e Fermo (63), 9 nuovi contagi provengono invece da fuori regione. Tra i positivi sono 139 le persone che presentano sintomi; i casi, inoltre, comprendono 148 contatti stretti di positivi, 162 contatti domestici, 21 in ambiente di scuola/formazione, 5 di lavoro, 5 extra-regione, 2 in ambito assistenziale e 3 sanitario, 3 in ambiente di vita-socialità; per 87 casi approfondimenti epidemiologici in corso. Il numero più alto di infezioni giornaliere si conferma essere nella fascia d'età 45-59 anni (143) seguita da quella tra i 25 e i 44 anni (137). Tra giovani e giovanissimi si registrano 5 contagi tra gli 0-2 anni, 17 tra i 3-5 anni, 55 tra i 6-10 anni, 29 tra 11-13 anni, 44 tra 14-18 anni, 28 tra 19-24 anni. Inoltre ci sono 62 contagi tra persone tra i 60 e 69 anni, 39 nella fascia 70-79, 10 in quella 80-89 e 6 in quella dai 90 anni in su. Purtroppo, nelle ultime 24 ore, si soni registrati anche tre decessi correlati al Covid-19: si tratta di una 85enne di Pesaro spirata presso l'ospedale di Pesaro, un 82enne di Fiuminata che ha perso la vita all'ospedale di Macerata mentre una 85enne di Monteroberto si è spenta all'ospedale Torrette di Ancona. 

26/11/2021 14:45
Covid, Fondazione Gimbe: due province delle Marche hanno incidenza del virus da "zona gialla"

Covid, Fondazione Gimbe: due province delle Marche hanno incidenza del virus da "zona gialla"

Tra le 18 province italiane che superano la soglia di incidenza dei 150 casi per 100.000 abitanti, sono presenti anche Fermo (172) ed Ascoli Piceno (166), nelle Marche. Ad evidenziarlo sono i dati emersi dal monitoraggio settimanale (17-23 novembre) della Fondazione Gimbe. Il presidente della Fondazione, Nino Cartabellotta puntualizza: "Quando l’incidenza supera i 150 casi per 100 mila abitanti, gli amministratori locali devono verificare tempestivamente l’esistenza di focolai e decidere eventuali restrizioni mirate per arginare la diffusione del contagio". Si tratta, dunque, di un'incidenza da zona gialla.  Anche a livello nazionale l'incidenza settimanale continua ad aumentare, secondo quanto rilevato dall'Istituto Superiore di Sanità: 125 per 100mila abitanti (19/11/2021-25/11/2021) contro 98 per 100mila abitanti della scorsa settimana (12/11/2021-18/11/2021, dati flusso Ministero Salute). Nel periodo tra il 3 e il 16 novembre, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato invece pari a 1,23 (range 1,15 - 1,30), stabile rispetto alla settimana precedente (quando era pari a 1,21) e al di sopra della soglia epidemica. Una Regione risulta classificata a rischio alto questa settimana: secondo quanto apprende Ansa, sarebbe il Veneto. Diciotto Regioni e Province autonome, rileva l'Iss, risultano classificate a rischio moderato. Dieci Regioni e Province autonome riportano, invece, un'allerta di resilienza mentre nessuna riporta molteplici allerte di resilienza.  In crescita anche l'occupazione dei reparti ospedalieri per i casi di Covid-19. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è al 6,2% in Italia (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 25 novembre) contro il 5,3% di sette giorni fa (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 18/11). Nelle Marche invece il tasso di occupazione in terapia intensiva, stando al monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe, è vicino alla soglia critica del 9%: peggio soltanto il Friuli Venezia-Giulia con il 14%. Diciassettesimo posto per la regione sia per percentuale di popolazione che ha completato il ciclo vaccinale (75,5% contro una media nazionale del 76.6%) e sia per il tasso di copertura vaccinale con dose "booster" (33,7% contro il 29,1% della media nazionale).  Preoccupa anche la nuova variante dal Sudafrica. Per questo motivo l'Italia ha bloccato gli ingressi da sette paesi africani per 14 giorni. "Ho firmato una nuova ordinanza che vieta l'ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Eswatini. I nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante B.1.1.529. Nel frattempo seguiamo la strada della massima precauzione". Queste le parole del Ministro della Salute, Roberto Speranza.    

26/11/2021 12:00
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.