Attualità

Sisma. A luglio in arrivo 1.800 borse lavoro

Sisma. A luglio in arrivo 1.800 borse lavoro

Pagamenti in arrivo da luglio per un totale di 4,2 milioni di euro destinati a 1.000 borse lavoro over 30 nelle aree del sisma. A queste si aggiungono altre 800 borse lavoro, per un totale di 3,1 milioni di euro che saranno assegnati alla luce delle attività istruttoria effettuata dai Servizi territoriali. La giunta regionale delle Marche ha approvato su proposta dell'assessore al Lavoro Loretta Bravi una convenzione con l'Inps per l'avvio, con carattere di urgenza, delle procedure di collaborazione per permettere l'erogazione delle indennità, anche per chi percepisce ammortizzatori sociali, dal mese di luglio. "Con questo atto - spiega Bravi - insieme alla copertura finanziaria si garantiscono i pagamenti fino ad ottobre. La Regione Marche intende procedere allo scorrimento delle graduatorie provinciali già approvate a favore dei 1.000 soggetti over 30, e assegnare le borse valutate positivamente raggiungendo circa 1.800 destinatari in totale". (Fonte ANSA)

28/06/2017
Dalla Cassa di Risparmio di Cento 30mila euro per uno scuolabus per gli studenti di Sarnano

Dalla Cassa di Risparmio di Cento 30mila euro per uno scuolabus per gli studenti di Sarnano

 Questa mattina la Cassa di Risparmio di Cento ha ufficializzato la donazione di 30.000 euro a Time4Life International di Modena, Fondazione impegnata da anni nel compimento di opere benefiche nei territori più poveri del Mondo, che sta portando il suo prezioso aiuto anche nei Comuni del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016.In accordo con Caricento, la Fondazione Time4Life impiegherà il contributo per acquistare uno scuolabus da destinare agli studenti del Comune di Sarnano, storico borgo medievale sito in provincia di Macerata, che ha subìto ingenti danni a causa delle scosse che si sono succedute alla fine dell’ottobre 2016. Da quel momento,infatti, le scuole materna, elementare e media del Comune di Sarnano sono inagibili e gli studenti sono stati costretti ad effettuare disagevoli turni pomeridiani presso altri plessi agibili per seguire le lezioni I 30 mila euro sono stati raccolti grazie alla generosa elargizione dei dipendenti della Cassa di Risparmio di Cento, i quali hanno devoluto ben 16.000 euro tramite la donazione di ore di ferie e giornate di lavoro. L’ammontare restante del contributo proviene, invece, dal conto corrente che Caricento ha prontamente aperto dopo le prime scosse di fine agosto 2016: i tanti bonifici effettuati dalla clientela hanno permesso di arrivare a circa 13.000 euro.La consegna dell’assegno simbolico, riportante la cifra di 30.000 euro, è stata effettuata da Lucia Landi, Responsabile delle Risorse Umane di Cassa di Risparmio di Cento: “Siamo molto orgogliosi della nostra donazione, una prova di grande sensibilità e vicinanza di tutti i dipendenti di Caricento che hanno provato tutto questo in prima persona durante il terremoto del 2012 – ha dichiarato Lucia Landi – Lo scuolabus per gli studenti del Comune di Sarnano, ai quali auguriamo un futuro sereno e ricco di soddisfazioni, è un primo passo per tornare alla normalità.”“ La Fondazione Time4life International e' lieta di aver dato avvio a una collaborazione con la Cassa di Risparmio di Cento attraverso la donazione di uno scuolabus al Comune di Sarnano – ha dichiarato Elisa Frangareggi, Presidente di Time4Life - Abbiamo deciso insieme di devolvere la somma raccolta a un progetto che potesse essere di aiuto al maggior numero possibile di bambini, offrendo un servizio legato alla scuola, e quindi alla ripresa della quotidianità. Ringraziamo infinitamente tutti i dipendenti, clienti e l'istituto Cassa di Risparmio di Cento per la solidarietà nei confronti dei bambini vittime del terremoto.”Grazie allo scuolabus donato da Caricento e all’instancabile lavoro di Time4Life International, bambini e ragazzi potranno quindi usufruire di un servizio di trasporto sicuro e puntuale, che permetterà loro di completare il proprio percorso di studi senza ulteriori disagi. 

28/06/2017
Parte da Civitanova la guerra al colosso dei profumi per auto: nasce Le Vigile Magique

Parte da Civitanova la guerra al colosso dei profumi per auto: nasce Le Vigile Magique

"Trema la multinazionale Arbre Magique. 6mila posti di lavoro a rischio, in Italia arriva Le Vigile Magique, i primi vigili profumati per auto". Inizia così il post pubblicato dal vulcanico Dimitri Papiri con cui, nel suo stile inconfondibile, annuncia l'uscita in commercio di un deodorante per auto che invece del classico pino riporta le sue divertenti vignette. Si tratta di un prodotto nuovo, la cui parte creativa è curata dallo stesso Papiri mentre l'incaricato della parte tecnica è il signor Coppola della Serigrafia Romaoggetto. Si tratta di profumi da collezione interamente prodotti a Civitanova che al momento sono nella fase di prototipia. Le fragranze, come ci racconta Papiri tra il serio e il faceto, saranno espressione del territorio e in esclusiva mondiale ce ne sarà una al salame lardellato, in preparazione dai chimici di Visso. Al momento comunque quelle pronte per la produzione sono due, limone e lavanda. Dato lo stadio avanzato di preparazione dei deodoranti, si sta già lavorando per creare una rete distributiva e ci confida Papiri che il suo obbiettivo è quello di arrivare alla grande distribuzione, con piccoli margini, per avere un prezzo concorrenziale, cercando di fare grandi numeri. Prima di salutarci, chiediamo a Papiri il perché abbia scelto la figura del vigile urbano e la risposta è la seguente: "Il vigile urbano da sempre unisce l'idea di rigore all'idea di leggerezza, un essere ibrido e incompiuto, lo rispetti mentre gli fai le corna. La verità è che i nostri 'vigili magici' hanno una storia che sembra uscita da un film di 007 e recano alle auto a cui sono destinati benefici inimmaginabili".

28/06/2017
"Incendi boschivi, la Regione vuol giocare d'azzardo": i vigili del fuoco lanciano l'allarme

"Incendi boschivi, la Regione vuol giocare d'azzardo": i vigili del fuoco lanciano l'allarme

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma del Coordinamenti e Segreterie Regionali Vigili del Fuoco Marche.   "Siamo venuti a conoscenza da indiscrezioni ricevute da alcuni rappresentanti politici regionali, che la Regione Marche, quest'anno non intende rinnovare appieno la convenzione boschiva così come fatto fino all'anno scorso. Infatti, accampando scuse di bilancio, come se non sapessero che è competenza da sempre della Regione predisporre le azioni volte allo spegnimento degli incendi boschivi, ci ritroviamo a fine Giugno con la metà dei fondi necessari.   Addirittura sembra vogliano prospettarci una doppia convenzione, una da metà Luglio fino a fine Luglio, ed una da firmare non si sa quando, per Agosto.   Cgil – Cisl – Uil Vigili del Fuoco sono preoccupati da tanta impreparazione e leggerezza, leggerezza che rischia di mettere in pericolo vite umane.   Noi Organizzazioni sindacali affermiamo in maniera chiara che non è accettabile giocare sulla sicurezza dei cittadini e sul periodo di copertura della campagna incendi boschivi senza tenere in considerazione la situazione climatica attuale, e gli incendi avvenuti qualche giorno fa sia nella zona Anconetana, così come nella zona Maceratese, dove abbiamo scampato per pochissimo l'incendio di un bosco.   Questo atteggiamento dimostra che la Regione vuole giocare alla Roulette!   Cgil – Cisl – Uil Vigili del Fuoco affermano con forza che non è possibile firmare due convenzioni separatamente, senza avere certezza dell'impegno della Regione nella copertura di tutto il periodo estivo.   Noi Vigili del Fuoco siamo impegnati ancora nelle operazioni di soccorso relative ai danni prodotti dal sisma, e di conseguenza non possiamo pensare di gestire una campagna boschiva 2017 senza sicurezze su quello che la Regione vorrà fare.   Il presidente Cerescioli prenda coraggio, e dica seriamente cosa vuole dai Vigili del Fuoco, è vergognoso che ogni anno, mercanteggino al ribasso , un obbligo che è di loro competenza: Presidente, ha il coraggio di dire che non vuole i Vigili del Fuoco? Si assuma le sue responsabilità, e non si nasconda dietro falsi problemi di bilancio, come fosse la prima volta ….   Non ci crediamo più, così perde completamente la nostra fiducia.   Faccia come crede, ma noi non ci lasciamo trattare così, e le diciamo subito, NON CI STIAMO:così non si può fare!   Ai cittadini diciamo, attenzione, se quest'estate ci saranno incendi boschivi, preparatevi al peggio, perché non solo non c'è più il Corpo Forestale dello Stato, ma anche perché noi VF saremo a presidio delle abitazioni nelle zone di interfaccia, e non potremo intervenire direttamente nello spegnimento degli incendi boschivi! Auguriamoci che non si verifichi quanto accaduto il 17 Giugno in Portogallo.

27/06/2017
Tolentino, le indagini di microzonazione sismica affidate al geologo Domenico Venanzini

Tolentino, le indagini di microzonazione sismica affidate al geologo Domenico Venanzini

Con una specifica delibera è stato deciso che il Commissario straordinario promuova l’immediata effettuazione di un piano finalizzato per dotare i Comuni colpiti dal sisma della microzonazione sismica di III livello e definendo le relative modalità e procedure di attuazione nel rispetto dei seguenti criteri: effettuazione degli studi secondo gli standard definiti dalla Commissione tecnica istituita; affidamento degli incarichi da parte dei Comuni, entro i limiti previsti, ad esperti di particolare e comprovata specializzazione in materia di prevenzione sismica, previa valutazione dei titoli ed apprezzamento della sussistenza di un’adeguata esperienza professionale nell’elaborazione di studi di microzonazione sismica, purché iscritti nell’elenco speciale; supporto e coordinamento scientifico ai fini dell’omogeneità nell’applicazione degli indirizzi e dei criteri nonché degli standard da parte del Centro per la microzonazione sismica (Centro M S) del Consiglio nazionale delle ricerche, sulla base di apposita convenzione stipulata con il Commissario straordinario, al fine di assicurare la qualità e l’omogeneità degli studi. I Comuni svolgono funzioni di soggetti attuatori per la realizzazione degli studi di microzonazione simica di III Iivello e operano con il supporto delle strutture tecniche delle regioni e con l'affiancamento del CMS. L'ordinanza inoltre assegna ai Comuni i finanziamenti per la realizzazione degli studi di microzonazione sismica, al Comune di Tolentino è stato assegnato per l'affidamento dello studio di microzonazione sismica di III livello un finanziamento pari a € 40.800. Pertanto il Sindaco e la Giunta, ravvisata la necessità di provvedere all’affidamento dell’incarico a professionista esterno, in quanto l'ente non dispone di professionalità interne in possesso dei requisiti necessari, considerata la proposta di collaborazione tecnico - professionale del dott. geol. Domenico Venanzini della Geoequipe di Tolentino, iscritto all'Ordine dei Geologi della Marche, conveniente e meritevole di accoglimento in quanto il curriculum professionale presentato attesta una specializzazione nel settore ed inoltre l'offerta economica è corredata dall'impegno a svolgere ulteriori indagini migliorative, è stato deliberato il conferimento dell'incarico per l’espletamento delle indagini di microzonazione sismica di III livello del Comune di Tolentino al dott. geol. Domenico Venanzini, per un compenso di € 32.786,88 oltre C.P. e IVA.

27/06/2017
Recanati, torna la ztl nel centro storico: dal 1° agosto entra in vigore varco elettronico

Recanati, torna la ztl nel centro storico: dal 1° agosto entra in vigore varco elettronico

Con l'arrivo dell'estate torna la ztl nel centro storico di Recanati. Il provvedimento è entrato in vigore dal 21 giugno e durerà fino Al 10 settembre, e riguarderà tutti i giorni  feriali  dalle ore 20.30 alle ore 6 . La Ztl si va ad aggiungere a quella in vigore tutto l’anno nei giorni festivi dalle ore 00 alle 24. Le limitazioni hanno l'obiettivo di tutelare ancora di più l'ambiente e la bellezza artistica ed architettonica del centro storico, la qualità dell'aria in base alle norme sulle polveri sottili, garantire una maggior accoglienza per i turisti e la valorizzazione del nuovo corso Persiani, di Piazza Giacomo Leopardi e di Porta San Domenico che negli ultimi mesi sono stati al centro di un importante intervento di recupero con la realizzazione di un selciato piu' sicuro per i pedoni e la sistemazione dei sottoservizi. Con l'entrata in vigore della Ztl sono iniziati i controlli da parte del Comando Polizia Locale sia di informazione ai varchi e sia di verifica, con sanzioni a chi transita all’interno delle vie soggette a limitazione. L'ordinanza precisa che lungo le vie oggetto della ZTL non sarà possibile parcheggiare e che le uniche soste autorizzate saranno quelle all’interno dei Piazzali. Dal 1° Agosto  entreranno in funzione i varchi elettronici di rilevazione degli accessi alla ZTL. Gli ingressi saranno quindi controllati dalle telecamere e quelli non autorizzati saranno sanzionati in modo automatico. I varchi controllati sin da subito saranno due, Porta Marina e Corso Persiani ,in attesa del terzo che sarà realizzato a Porta Nuova presumibilmente per il prossimo anno per tutelare la zona leopardiana, già comunque preservata dalle tradizionali chiusure. Una importante innovazione che inciderà positivamente e significativamente sulla qualità urbana del centro storico. I varchi elettronici saranno in funzione negli stessi orari già oggi in vigore nella Ztl e in ognuno di essi sarà presente un  pannello elettronico che informerà sullo stato attivo o disattivo del sistema. Nel primo caso possono accedere solo coloro che sono in possesso di autorizzazione mentre nel secondo ci sarà il libero accesso a tutti gli utenti. Occorrerà dunque fare massima attenzione al messaggio indicato nel pannello elettronico ed alla segnaletica che sarà collocata. Tutte le autorizzazioni già rilasciate ed in corso di validità restano efficaci e le targhe delle auto presenti nel contrassegno rilasciato ai residenti saranno riconosciute automaticamente dal sistema di controllo. Il comando di Polizia Locale invita percio' i residenti a verificare la data di scadenza dei permessi che dovranno essere esposti sul parabrezza. Qualora ci fosse necessità di accedere alla ZTL e non si sia in possesso di autorizzazione si deve far pervenire una richiesta al Comando al numero telefonico 071982450. Il personale è comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento.

27/06/2017
Caldarola, iniziati i lavori di preparazione per l'area che ospiterà 104 casette

Caldarola, iniziati i lavori di preparazione per l'area che ospiterà 104 casette

A Caldarola (Macerata) sono iniziati i lavori di preparazione dell'area di lottizzazione che, prima dell'inverno, ospiterà 104 nuove casette di legno destinate ai terremotati. L'Erap regionale ha affidato i lavori alla ditta Cagnini, che si occuperà dell'urbanizzazione e predisposizione del terreno per la messa a dimora delle costruzioni antisismiche. Un altro importante passo avanti per il paese dell'entroterra maceratese nella direzione del ripopolamento del borgo e del ritorno alla vita sociale. (fonte ansa)

27/06/2017
Symbola, il 7 e l'8 luglio a Treia si parlerà di ricostruzione e futuro

Symbola, il 7 e l'8 luglio a Treia si parlerà di ricostruzione e futuro

La ricostruzione nell'Appennino centrale colpito dal terremoto come metafora e banco di prova della volontà e capacità dell'Italia di dare ''Senso al futuro''. Sono questi i temi al centro del Seminario estivo della Fondazione Symbola, che si terrà il 7 e 8 luglio a Treia (Macerata), con un confronto a più voci su innovazione, qualità, tecnologie, coesione delle comunità, ricostruzione e identità, talenti del Paese. Fra gli ospiti annunciati i ministri Graziano Del Rio e Valeria Fedeli, il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, i manager Alessandro Profumo (Leonardo-Finmeccanica) e Francesco Starace (Enel), la presidente della Rai Monica Maggioni. Ci saranno anche Vasco Errani e i presidenti di Marche e Umbria Luca Ceriscioli e Catiuscia Marini, i sindaci dei comuni terremotati, gli architetti Stefano Boeri e Mario Cucinella, che hanno dato la loro disponibilità a un possibile 'ridisegno' del territorio più colpito, da Amatrice e Camerino. (fonte ansa)

27/06/2017
Sisma, Gentiloni: "Servono risposte immediate"

Sisma, Gentiloni: "Servono risposte immediate"

"Naturalmente per la gravità di quello che è successo, accentuata dal ripetersi dei momenti di crisi, dobbiamo ragionare non soltanto sull'impianto del medio lungo termine. I territori colpiti dal sisma, oltre ad una prospettiva molto facilitata con grandi potenzialità per il futuro, devono poter contare su risposte immediate, urgenti e risolutive sui problemi di queste settimane, di questi mesi". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni aprendo la riunione sul territorio con i governatori, Curcio e Errani. "L'obiettivo di questa riunione è cercare di fare una fotografia il più possibile realistica della situazione, sapendo che è stato fatto un lavoro enorme, viste le dimensioni e le tre crisi che si sono ripetute, e che questo lavoro ha partorito l'impianto di ricostruzione sul medio termine che forse non ha precedenti dal punto di vista delle risorse, delle potenzialità, delle facilitazioni, della dimensione di persone coinvolte in questo intervento e delle risorse mobilitate". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni aprendo la riunione a Palazzo Chigi con i governatori, Curcio ed Errani, sul dopo terremoto.  (fonte Ansa)

27/06/2017
Melchiorri a Civitanova incontra il Cagliari Club Marche

Melchiorri a Civitanova incontra il Cagliari Club Marche

Ieri sera presso il ristorante la Contessa a Civitanova Marche il Cagliari Club Marche ha incontrato e avuto a cena  Federico Melchiorri, maceratese, attaccante della squadra rossoblu. Con lui il padre Enrico, il quale si è iscritto al club, e gli inseparabili amici e procuratori del bomber Matteo Rossetti e Simone Settembri. Al bomber e agli altri ospiti il club ha regalato una maglietta con i colori rossoblu celebrativa dell'evento. Dal canto suo il beniamino rossoblu ha ringraziato per l'affetto ricevuto dicendosi pronto, dopo l'infortunio che lo ha bloccato per un lungo periodo della stagione scorsa, a ripartire più forte e carico di prima. (foto di Roberto Vives)  

27/06/2017
Marche, oltre 2.300 rifiuti spiaggiati

Marche, oltre 2.300 rifiuti spiaggiati

Oltre 2.300 rifiuti spiaggiati, frutto della cattiva gestione e dell'abbandono volontario da parte di cittadini e turisti. Emerge dall'indagine 'Beach litter', realizzata per il quarto anno da Legambiente nelle spiagge di Marzocca, Marina di Montemarciano, Torrette di Ancona, Porto Sant'Elpidio Faleriense, Lido San Tommaso di Fermo, della Riserva della Sentina di San Benedetto del Tronto e di Civitanova, per un totale di oltre 30 kmq. Anche quest'anno 'regina' indiscussa rimane la plastica (83% degli oggetti trovati), seguita a pari merito da vetro-ceramica (4%), metallo (4%), carta (4%), tessili (2%), gomma (2%) e legno (1,5%). A guidare la top ten dei rifiuti spiaggiati più trovati sono piccoli pezzi di plastica fino a 2,5 cm (21,4%). Secondo posto per tappi e coperchi (12,3%); medaglia di bronzo per reti o sacchi per mitili o ostriche (7,6%) e, infine, bottiglie o contenitori di plastica per bevande (5,5%) e mozziconi di sigarette (5,4%). (fonte Ansa)   

27/06/2017
Donati 10mila euro all'associazione “Io Non Crollo” per iniziative a favore dei terremotati

Donati 10mila euro all'associazione “Io Non Crollo” per iniziative a favore dei terremotati

L'Accademia Primo Dialetto f.lli Guarnieri di Civitanova Marche ha consegnato questa mattina, all'osteria Picasso, un assegno di 10 mila euro all'associazione “Io non crollo” di Camerino. Si tratta del ricavato della commedia dialettale “Lo corredo de 'Ngioletta, portata in scena al teatro Rossini il 25 di maggio con il patrocinio del Comune di Civitanova Marche, la collaborazione del Rotary Club di Civitanova Marche ed alcuni sponsor. Alla consegna della raccolta di fondi ha partecipato Fabrizio Ciarapica, alla sua prima conferenza stampa in veste di Sindaco, il presidente “Io non crollo” Claudio Cingolani, Flavio Rogani e Ena Giuggioloni, regista della commedia in vernacolo e Lucia Dignani, presidente Rotary club Civitanova. “Vedere il teatro Rossini gremito – ha commentato Rogani – ci ha riempito di orgoglio. Avevamo già proposto lo spettacolo in altre sedi, ma la sfida più grande era portare gente nel massimo teatro cittadino e avere in platea 790 paganti ci ha regalato una gioia immensa. Siamo un gruppo di Civitanova, un incrocio generazionale di attori nati dal 2001 al 1950, che fa teatro per aiutare le associazioni che si impegnano sul territorio, e non potevamo non pensare alla nostra provincia ferita drammaticamente dal sisma”. In passato gli assegni sono stati devoluti all'Ant, Croce Verde, Gruppo vincenziano. “I 200 mila euro di fondi raccolti - ha spiegato Cingolani - saranno destinati alla realizzazione di locali atti ad accogliere le associazioni di Camerino che hanno perso i loro punti di ritrovo e serviranno a ricreare momenti di aggregazione sociale; il terremoto purtroppo non distrugge solo case ma anche le comunità”. “I miei complimenti agli attori dell'Accademia per lo straordinario successo della serata a cui ho partecipato – ha detto Ciarapica – e per la sensibilità che il gruppo dimostra nei confronti del sociale. Queste iniziative ci fanno anche scoprire le tradizioni e le usanze della nostra comunità e denotano un attaccamento che va valorizzato. Sono tante le associazioni Civitanova che lavorano con il cuore per la città e per il territorio e un impegno che voglio prendere è proprio quello di sostenerle e far sentire loro la giusta vicinanza delle istituzioni”.    

27/06/2017
Macerata, ricostruzione post sisma: un convegno del Comune per orientare e informare i cittadini

Macerata, ricostruzione post sisma: un convegno del Comune per orientare e informare i cittadini

Orientare il cittadino, informarlo sulla fase istruttoria tecnico amministrativa, sulle possibilità di contributo ottenibili per riparare la casa danneggiata dal sisma, informarlo sulla tipologia di finanziamento o agevolazione statale disponibili, garantire una corretta valutazione dei danni subiti allo scopo di erogare correttamente e nel minor tempo possibile il contributo a fondo perduto e accompagnare il richiedente fino alla concessione del contributo definitivo stesso.  Sono questi gli obiettivi del convegno Ricostruzione delle abitazioni danneggiate dal sisma. Istruzioni utili _. Le istituzioni in dialogo con la città organizzato dal Comune di Macerata per venerdì 30 giugno alle ore 21 all’Ostello Asilo Ricci presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla presenza degli assessori ai Lavori pubblici e all’Urbanistica rispettivamente Narciso Ricotta e Paola Casoni.  “Si tratta di un momento informativo per i cittadini alle prese con la cosiddetta ricostruzione leggera che potranno porre domande e fare richiesta di informazioni e non di un convegno per tecnici. L’Amministrazione comunale ha deciso di costruire questo momento di dialogo con la cittadinanza in vista della scadenza del 31 luglio, termine entro il quale possono essere chiesti contributi pubblici per la riparazione dei danni lievi alle case procurati dal sisma. Ad oggi infatti i progetti presentati sono pochi a fronte dei 600 immobili che invece, in seguito ai sopralluoghi che vengono effettuati quotidianamente da 4 squadre, sono risultati bisognosi di interventi. Da qui nasce il gap e vorremmo capirne le cause”. Ad oggi infatti la situazione dei sopralluoghi per l’agibilità post sisma  relativi agli edifici privati è la seguente: Richieste totali depurate delle ripetizioni 2450 Sopralluoghi FAST eseguiti 1521 agibile 742 non utilizzabile 340 non utilizza rischio esterno 8 richiesto app. AEDES 372 di questi eseguiti 237 non eseguito 59 Aedes da fare 135 per un totale di 1521 Sopralluoghi AEDES eseguiti A 125 B 107 C 31 D 3 E 33 F 0 299 In totale quindi i sopralluoghi ancora da effettuare sono 2450 mentre quelli FAST eseguiti 1521, schede Aedes eseguite direttamente 62 e sopralluoghi da fare 867. “L’obiettivo che ci siano posti come Amministrazione comunale  è quello di effettuare una ricucitura tra  gli enti coinvolti e i cittadini, mettere questi ultimi a confronto con la filiera che si occupa della ricostruzione usando anche un  linguaggio semplice e meno tecnico”. Al convegno, infatti, porteranno il proprio contributo il sindaco Romano Carancini, l’assessore all’Urbanistica Paola Casoni che interverrà sull’attivazione delle procedure, il direttore dell’Ufficio speciale per la ricostruzione Cesare Spuri che spiegherà come avviene la valutazione dei progetti  e Roberto Rossatti, dirigente di banca che interverrà sulle procedure di finanziamento.  Nei panni di coordinatore e moderatore l’assessore ai Lavori pubblici Narciso Ricotta mentre le conclusioni saranno tratte dall’assessore regionale alla Protezione civile Angelo Sciapichetti. (lb) Nella foto: da sinistra l’assessore all’Urbanistica Paola Casoni e l’assessore ai Lavori pubblici Narciso Ricotta durante la conferenza stampa di presentazione del convegno    

27/06/2017
Regione Marche, malattie invalidanti: nuove esenzioni complete

Regione Marche, malattie invalidanti: nuove esenzioni complete

Esenzione completa dai ticket per 6 malattie croniche e invalidanti (broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), osteomielite cronica, patologie renali croniche, rene policistico autosomico dominante, endometriosi e sindrome da Talidomide) per le correlate prestazioni e la possibilità, sulla base delle condizioni cliniche degli assistiti, di derogare al limite numerico dei presidi per l'incontinenza (i pannoloni). Sono due delle principali novità introdotte dalla Regione Marche con l'adozione delle prime disposizioni attuative dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (Lea). La delibera regionale è stata anche l'occasione per disciplinare altri aspetti, come il trasporto dal domicilio al centro dialisi e l'adeguamento del contributo mensile riconosciuto per l'acquisto di specifici prodotti dietetici agli assistiti nefropatici cronici. E' stata inoltre integrata la disciplina dei trasporti sanitari per l'autorizzazione all'espletamento del trasporto sanitario nei casi particolarmente complessi. (fonte ansa)

27/06/2017
Sisma, confermate Bandiere a comuni del cratere

Sisma, confermate Bandiere a comuni del cratere

Doppia festa nelle Marche per il turismo sostenibile. Il 1 luglio i festeggiamenti saranno dedicati alle 17 Bandiere blu, tutte confermate, con un doppio appuntamento, a Porto Sant'Elpidio e a Porto San Giorgio. Il 2 luglio la giornata sarà dedicata ad Acquaviva Picena, alle 21 Bandiere arancioni, le stesse del 2016 con l'ultimo ingresso, a novembre, di Serra San Quirico. "Abbiamo deciso di tornare ad Acquaviva, dove avevamo programmato la cerimonia per le Bandiere arancioni lo scorso novembre, rinviata per il terremoto - ha detto Giuliano Ciaboco, presidente associazione Gusta l'arancione-Gusta il blu -, e sui cinque Comuni arancioni che sono nel cratere, Camerino, Pievebovigliana-Valfornace, San Ginesio, Sarnano, Visso, abbiamo fatto una riflessione con il Touring club italiano decidendo di confermarli come Bandiera come gesto di supporto e di solidarietà. Crediamo, infatti, che sia necessario rafforzare la rete di tutte le Bandiere per essere ancora più vicini a questi territori sofferenti". (fonte ansa)

27/06/2017

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433