Ripe San Ginesio

Ripe San Ginesio, gli spettacoli di videomapping ridanno vita alla Torre Leonina

Ripe San Ginesio, gli spettacoli di videomapping ridanno vita alla Torre Leonina

Un suggestivo spettacolo di videomapping anima ogni domenica di Agosto la cinquecentesca Torre Leonina. Come molti dei più celebri monumenti, anche la Torre Leonina di Ripe San Ginesio è protagonista del proprio, inedito videomapping. “Le Domeniche nel borgo” di Ripe San Ginesio si arricchiscono, infatti, di una spettacolare novità. Proiettato in anteprima la sera di Ferragosto allo sguardo stupito di grandi e piccoli, l’emozionante video “Metamorfosi di luce”, firmato da Luca Agnani, animerà la cinquecentesca Torre domenica 22 e 29 agosto, alle 22.30. Il video è una delle azioni di valorizzazione del bene previste nell’ambito di un progetto presentato dal Comune di Ripe San Ginesio a valere su di un bando dedicato agli investimenti relativi al patrimonio culturale e naturale delle aree rurali, rivolto ai Comuni del Gal Sibilla. Il progetto, finanziato tra i primi nella graduatoria stilata dal Gal Sibilla, mira a valorizzare il patrimonio storico-artistico anche attraverso l’uso di nuove tecnologie. Il videomapping rappresenta, infatti, una delle forme più innovative di fruizione del patrimonio culturale, molto coinvolgente e, soprattutto, non invasiva e sostenibile. Grazie ad effetti tridimensionali di forte impatto scenografico, la Rocca Leonina diventa una presenza viva, sulla cui superficie lo spettatore ha l’impressione di immergersi. Le architetture dell’edificio sono scomposte e ricomposte, in un sorprendente ed inedito caleidoscopio di luci e colori. La proposta si inserisce nel fitto programma di “Le Domeniche nel Borgo”. Eventi ed iniziative che si svolgeranno in maniera diffusa, nel massimo rispetto delle norme anti Covid 19. Laboratori e botteghe artigiane aperte, escursioni in e-bike, visite guidate nel Centro storico, aperitivi musicali e degustazioni di birre artigianali saranno possibili fin dal pomeriggio. Domenica 22 agosto, alle 21.15, appuntamento con le risate, con lo spettacolo ad ingresso gratuito “Clownerie”, che si svolgerà all’Arena “La Cava”, nell’ambito del “Friku Festival”, Unione Montana dei Monti Azzurri. Nel Borgo, inoltre, una ricca proposta artistica. Presso la Pinacoteca Comunale, la mostra didattica “La Casa del Futuro-Omaggio al Bauhaus”, di R. Cresti e L. Frenguelli. All’interno della Rocca Leonina, “Il Bronzo di Avenale”, dell’artista Nazareno Rocchetti. Per finire, presso l’ex Teatrino comunale, la mostra “OrrorVaqui” di NemO’s. Tutte le mostre sono visitabili ad ingresso gratuito, su richiesta e nei seguenti orari: Mattino, dalle ore 10.00 alle ore 13.00- Pomeriggio, dalle ore 16.30 alle ore 22.00. Info e prenotazioni sulla pagina @quiborgofuturo e telefonando al numero 0733 500102.

19/08/2021 11:40
Friku Festival, spettacoli di magia e teatro di strada per bambini e famiglie dal 17 al 22 agosto

Friku Festival, spettacoli di magia e teatro di strada per bambini e famiglie dal 17 al 22 agosto

Nel periodo compreso tra il 31 luglio e il 10 settembre 2021, Il “Friku Festival - E20 per bambini e famiglie tra i Monti Azzurri” propone venti spettacoli di teatro di strada, teatro di figura e circo contemporaneo in dieci comuni dell’Unione Montana Monti Azzurri, in provincia di Macerata. Fino al 22 agosto il festival prosegue con un serie serrata di appuntamenti, spettacoli ogni giorno di circo contemporaneo, teatro di strada, magia e il ludobus Legnogiocando il 19 agosto a Cessapalombo. Mercoledì 18 agosto si torna a Loro Piceno, alle 21:15 nell'Orto dei Pensieri, con il Mago Dario e il suo show caratterizzato da effetti magici miscelati con gag e battute comiche che coinvolgono il pubblico rendendolo partecipe a 360 gradi. Dario de Remigis trae beneficio dalle sue esperienze attoriali e dai suoi molteplici anni di studio e approfondimento artistico nelle diverse discipline che lo interessano. Dall’unione di recitazione, comicità e magia, in anni di studi ed esperimenti, è scaturita e si è via via plasmata la sua figura di showman, originale e molto apprezzata. Giovedì 19 agosto il festival arriva per la prima volta a Cessapalombo dove, tra le ore 17 e le ore 10 nel Piazzale Corte, grandi e piccini potranno giocare grazie al Ludobus “Legnogiocando”. Ricerca, passione e artigianato: così nascono i giochi della collezione Legnogiocando, che si ispirano alla tradizione ludica italiana ed europea e sono costruiti con legno e materiali poveri. Dal 2003 i Ludobus Legnogiocando stimolano bambini e adulti a giocare come si faceva “una volta” e trasformano strade, piazze e qualsiasi altro spazio in luoghi di gioco e divertimento, con un’attività intelligente, culturalmente e socialmente utile, divertente, stimolante e che non passa mai di moda. Venerdì 20 agosto si rimane nel Piazzale Corte di Cessapalombo dove alle 21:15 si esibisce la compagnia di circo contemporaneo Circo Puntino in “Il grande circo di Gregor & Katjusha”. Sono solo in due ma con i loro attrezzi, la ruota tedesca e la giraffa, possono rievocare la meraviglia del circo, quella vecchia realtà che fa sorridere grandi e piccini.Lo spettacolo mischia manipolazione e danza acrobatica con le scope, peripezie sulla ruota tedesca ed equilibrismi sulla giraffa con tre ruote, il tutto acceso dalla magia del fuoco. È uno spettacolo di strada dai risvolti poetici e onirici, ma che non rinuncia a divertire con un finale infuocato coinvolgente. Sabato 21 agosto ricca giornata con due spettacoli a Gualdo e uno a Serrapetrona. Nel pomeriggio a Gualdo nella Piazza del Cassero, alle ore 17 si esibirà il mago Lorenzo Berdini in "scienza e magia si incontrano" e alle ore 18:00 Silvia Martini in “Happy Hoop”, uno spettacolo straordinario tra acrobatica e hula hoop. Di sera ci si sposta a Serrapetrona dove alle 21:15 nel giardino antistante chiesa San Francesco torna il bravissimo ventriloquo Nicola Pesaresi in “Zitto quando parli!". Domenica 22 agosto invece il festival arriva a Ripe San Ginesio con l’eccentrico clown Mario Levis e il suo spettacolo “Hanger?” in cui grucce e appendini si animeranno silenziosamente, si trasformeranno e persino si innamoreranno, trasportando il pubblico a ridere spassosamente. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito e organizzati nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid. L’accesso alle aree spettacolo sarà consentito sino ad esaurimento dei posti a sedere disponibili. Il festival è sostenuto dall’Unione Montana Monti Azzurri e dai dieci comuni coinvolti, viene organizzato dall’associazione “Ho un’idea”, nell'ambito del circuito interregionale Marameo Festival, per la direzione artistica di Giuseppe Nuciari e Gigi Piga. Il progetto Friku Festival si pone l’obiettivo di promuovere la conoscenza di questo territorio, di sostenerne la crescita di flussi turistici e di creare nuove occasioni di condivisione per le comunità locali, attraverso l’arricchimento delle sue proposte culturali con eventi di qualità pensati principalmente per bambini e famiglie ma adatti ad un pubblico di tutte le età. Per far conoscere i dieci bellissimi borghi, gli spettacoli si svolgono nei suggestivi spazi dei centri storici e si è scelto di puntare soprattutto sul giovane e universale linguaggio del teatro di strada e del circo contemporaneo per attrarre un più ampio pubblico possibile. Gli artisti sono tutti professionisti e proporranno spettacoli di alta qualità con burattini, giocoleria, acrobatica ed altre discipline circensi, clownerie, magia, poesia, bolle di sapone, trasformismo su trampoli, teatrino dei piedi ed altro ancora.

17/08/2021 12:25
I Monti Azzurri sulle reti Mediaset: per 4 settimane spot pubblicitari su Canale 5 e Rete 4

I Monti Azzurri sulle reti Mediaset: per 4 settimane spot pubblicitari su Canale 5 e Rete 4

“E che pensieri immensi, Che dolci sogni mi spirò la vista Di quel lontano mar, quei monti azzurri, Che di qua scopro, e che varcare un giorno Io mi pensava, arcani mondi, arcana Felicità fingendo al viver mio!”.  Così Giacomo Leopardi descrisse ne “Le Ricordanze” la bellezza dei Monti Sibillini definendoli poeticamente Monti Azzurri, gli stessi che da qualche giorno vengono svelati al grande pubblico anche dalle immagini di uno spot in una intensa campagna pubblicitaria di quattro settimane sulle reti Mediaset. Un vero e proprio invito dell’Unione Montana Monti Azzurri a visitare e a conoscere le bellezze naturali dei Monti Azzurri e dei suoi bellissimi borghi veri e propri tesori dei Sibillini.  “La nuova campagna di comunicazione sulle reti Mediaset è un invito rivolto a tutti coloro che vogliono passare momenti unici di relax, nella grande e variegata bellezza  delle nostre montagne e  dei nostri borghi, gioielli di arte e di storia – ha dichiarato il Presidente dell’unione Montana Monti Azzurri Giampiero Feliciotti - rientra tra le iniziative di marketing territoriale studiate e pianificate dall’Unione per la valorizzazione e la promozione dell’intero  territorio; è un nostro preciso obiettivo valorizzare i borghi della rete per proporre un’offerta turistica globale ed integrata ad un ampio pubblico di visitatori e turisti”.   L’Unione Montana Monti Azzurri raduna quindici tra i più belli e suggestivi borghi storici delle Marche che offrono una vera esperienza immersiva tra la natura l’arte la cultura e le eccellenze enogastronomiche e sono: Belforte del Chienti Caldarola, Camporotondo, Cessapalombo, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Monte San Martino, Penna San Giovanni, Ripe San Ginesio, San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Serrapetrona e Tolentino.  In pochi secondi il brand video fa rivivere le emozioni del magico tempo sospeso che si assapora in questi territori con le scritte dei borghi più grandi (Sarnano San Ginesio e Tolentino)  e le immagini di passeggiate in mountain bike in alta montagna, con immersioni rigenerative nelle cascate di Sarnano e nelle perle d’arte e di cultura come il celebre Polittico di Carlo e Vittore Crivelli di Monte San Martino, la più alta testimonianza della pittura del Trecento nelle Marche e i meravigliosi affreschi del Cappellone della Basilica di San Nicola di Tolentino con  il claim che recita “Monti Azzurri infinite emozioni nei borghi storici delle Marche” “I nostri borghi le nostre montagne sono una vera sorgente di benessere grazie al potere rigenerativo  della natura, delle  terme e della cultura che offrono al turista un’esperienza  coinvolgente ed unica – ha affermato il Sindaco di Sarnano Luca Piergentili - Con la forza sinergica della rete dei quindici  comuni dell’Unione Montana Monti Azzurri possiamo rilanciare il turismo nel territorio ed essere sempre più competitivi sul mercato con un’ampia offerta che valorizza di volta in volta le eccellenze di ogni area.” Tra i protagonisti dello spot che hanno prestato la loro immagine per il filmato realizzato con Mediaset dall’agenzia Format Communication di Cristina Tilio con la regia di Gabrio Marinelli, la guida di mountain bike Matteo Petetta della TeoProjectSport, la bellissima Martina Mereu e l’istruttore di calisthenics Alessandro Carfagna. Il brand video, questo il nome tecnico dello spot pubblicitario dei Monti Azzurri, va in onda per quattro settimane sulle reti Mediaset a rotazione su Canale 5 nelle news della mattina, uno dei programmi più seguiti durante la colazione degli italiani in quanto offre in poco tempo tutte le informazioni utili della giornata come le notizie del TG5, il segnale orario, la situazione del  traffico e il meteo e poi su Tgcom 24 e su Rete 4 nella trasmissione del meteo delle 12,30 e delle 19,40.                              

31/07/2021 10:31
Entra nel vivo l'estate di Ripe San Ginesio: un agosto ricco di appuntamenti

Entra nel vivo l'estate di Ripe San Ginesio: un agosto ricco di appuntamenti

A Ripe San Ginesio, tutte le domeniche di agosto, a partire dal prossimo fine settimana, un ricco programma animerà il bellissimo Centro storico medievale, con appuntamenti che uniscono cultura, artigianato artistico, natura e buon cibo. Un calendario fitto, con imperdibili iniziative in successione fin dalla mattinata, per una giornata emozionante da vivere in tranquillità e divertimento, da soli o con la propria famiglia. Ci si potrà dedicare ad attività all’aperto, con escursioni guidate in e-bike, per esperti e non, lezioni di yoga, passeggiate accompagnate tra Centro storico e suggestivi paesaggi collinari. Inoltre,  laboratori proposti dai bravissimi artigiani le cui botteghe si trovano lungo vie e vicoli del paese, aperte per l’intera giornata. Si spazia dall’Ecoprint all’Arte contemporanea, con un laboratorio di gioielli ispirato al Bauhaus. Proprio al Bauhaus è dedicata la mostra didattica “La Casa del Futuro- Omaggio al Bauhaus 1919-1933” allestita in Pinacoteca Comunale, a cura di Roberto Cresti e Loris Frenguelli, che si inserisce nella più articolata proposta artistica del borgo. Presso la Torre Leonina è scenograficamente installato “Il Bronzo di Avenale”, dell’artista Nazareno Rocchetti, e nei locali dell’ex Teatrino Comunale si può visitare la mostra “Orrorvaqui”, dell’illustratore NemO’s, a cura dell’Ass. Borgofuturo. Tutte le esposizioni, ad ingresso gratuito, sono aperte ogni sabato, dalle ore 16.30 alle 20.00, e domenica, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00, e su richiesta, telefonando al numero 0733 500102. Ancora artigianato di qualità, con l’apertura di “La Bottega di Utilia”, spazio dedicato alle creazioni artigianali di accessori di maglia. Inoltre, un appuntamento imperdibile con la letteratura marchigiana: l’Associazione degli editori marchigiani “E’diMarca” fa tappa proprio a Ripe San Ginesio, il più piccolo borgo ad aver ottenuto il riconoscimento del MIUR “Città che legge”. “Il Borgo che legge”, nel pomeriggio di sabato 31 luglio e per tutta la domenica, vedrà succedersi presentazioni letterarie, mostra-mercato lungo le vie del borgo dei libri delle case editrici marchigiane, incontri con gli autori. Spazio anche per i bambini, con “ColorAMA in Tour”, presentazione di un libro dedicato alle bellezze dei Monti Azzurri, con gigantografie da colorare lungo i vicoli del Centro (in collaborazione con regione Marche, Comune di San Ginesio, Unione Montana dei Monti Azzurri). Dopo un aperitivo in musica in piazza, concluderà la ricca programmazione la tappa del Festival Itinerante dei Monti Azzurri “Storia e bellezza al femminile”, promosso dall’omonima Unione Montana Monti Azzurri (incontro in piazza Febo Allevi alle ore 21.00). Infine, all’Arena “La Cava”, lo spettacolo di Natalino Balasso, la cui data, rimandata causa meteo avverso, era inizialmente prevista nell’ambito del Festival intercomunale “Borgofuturo +”. Tutte le attività sono svolte nel massimo rispetto delle norme anti Covid 19.    

29/07/2021 11:15
“Storia e bellezza al femminile”: al via il 2° Festival Itinerante dell’Unione Montana

“Storia e bellezza al femminile”: al via il 2° Festival Itinerante dell’Unione Montana

Presentato ufficialmente a Ripe San Ginesio, il Festival “Storia e Bellezza al femminile”, 2° Festival dei Monti Azzurri, ideato e curato dall’architetto Sandro Polci e organizzato dall’Unione Montana dei Monti Azzurri, con il sostegno della Regione Marche e alcuni altri partner. Dal 30 luglio fino al 16 agosto, ben 13 eventi itineranti verranno accolti in altrettanti borghi, con storie e riflessioni condivise, musiche e brindisi finali nel rispetto delle norme anticovid. “Nella vita di ogni famiglia c’è una donna straordinaria. Ogni borgo nasconde almeno una bellezza femminile che con creatività e sacrificio, ha contribuito alla crescita del territorio. Dalle donne che tessono, a quelle che fanno ancora la pasta fatta a mano fino a chi ha creato start up innovative. Anche di questo racconteremo al festival.” Così Giampiero Feliciotti, presidente dell’Unione Montana dei Monti Azzurri, descrive “Storia e Bellezza al Femminile”. “Post-sisma e pandemia, spopolamento e invecchiamento chiedono certezze meno effimere. Madre terra e bellissime storie al femminile, dimostrano che la “memoria crea futuro” tra cultura, economia e visioni olistiche per i nostri territori.” Ne è convinto Sandro Polci, Ideatore del Festival. Il Sindaco di Ripe San Ginesio Paolo Teodori, è stato lieto di accogliere la presentazione del Festival nel suo comune. L'evento è dedicato a ricchezza emotiva, visione e creatività femminile, grazie a esempi di vitalità, perseveranza e condivisione su cui gli organizzatori si soffermeranno con delicatezza e riflessività, presentando figure marchigiane, di notorietà internazionale o di rilevanza locale. Si inizia venerdì 30 luglio alle 21,15 nel Giardino della Mediateca comunale di Camporotondo di Fiastrone descrivendo la personalità di Joyce Lussu (1912-1998) con le sue esplorazioni, lotte e scritti piceni: ospite di eccellenza la scrittrice Silvia Ballestra. Il Festival proseguirà con un fitto calendario. “Elogio delle donne”, il volume di Philippe Daverio, sarà occasione per ricordare il critico, gallerista e accademico francese, che aveva già aderito, con entusiasmo e amicizia, al Festival dei Monti Azzurri lo scorso anno, pur non potendo partecipare. Lo ricorderanno alle ore 17,00 di sabato 31 luglio, presso il Centro Esagonale, vicino all'area SAE di Caldarola, con l’ironia che, insieme alla genialità, era la sua cifra distintiva, Paola Ballesi, già docente di Estetica all’Accademia di Brera a Milano e Stefano Papetti dell’Università di Camerino. La storia al femminile non è costellata solo di celebri figure ma anche di sensibilità nostrane, spontanee ed essenziali nella vita picena. È questo il caso delle “Giovani intraprese al femminile”, che tra cultura ed economia esprimono nuove visioni e concrete speranze, o di una ristoratrice novantenne, Duilia Caporaletti, che dialoga con il prof. Tommaso Lucchetti dell’Università di Parma, autore de “I sapori della cucina monastica”. Tra le vite straordinarie, quella di Maria Montessori - pedagogista, medico e scienziata - internazionalmente nota per il suo metodo educativo: "il bambino essere completo, capace di sviluppare energie creative", "dalla libertà emerge la disciplina”; ne parleranno - in presenza o in remoto - Silvia Costa, già Presidente della Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento europeo e Sofia Corradi, definita “La Mamma Erasmus d’Europa” che ha inventato il Progetto dell'Unione Europea che offre agli studenti universitari – ad oggi oltre 10 milioni - un periodo di studio all’estero. Per i 700 anni dalla morte del “Sommo Poeta” ci saranno i contributi del Prof. Filippo Mignini, noto e accreditato storico della filosofia che tanto ha anche fatto per la figura di Padre Matteo Ricci, e quello dell’antropologa Giuliana Poli. Una particolare sensibilità verrà poi colta nella persona di Nanny Hellstrom pittrice e moglie di Osvaldo Licini. E ancora, verrà affrontato il tema dei cammini, una certezza esistenziale ma anche occasione di benessere in anni di marcate insicurezze con, tra gli altri, la storica picena Olimpia Gobbi Infine le parole e gli atti semplici delle monache di clausura, presenze affascinanti, storiche e odierne, delle nostre comunità. Nel giorno della chiusura del Festival, l’arrivederci al prossimo anno avverrà con una festa: musica, brindisi e allegria, condividendo con il pubblico, che diverrà per qualche minuto protagonista del racconto di 21 avvincenti storie marchigiane al femminile. Insomma, arte e cultura e saperi tradizionali e nuove conoscenze, saranno antidoto alla sedentarietà emotiva che in questi ultimi mesi ha coinvolto molte persone. Perché se è giusto stare distanziati, in certe storie è proprio vero che ci si riconosce e ci si sente tutti un po’ più vicini.

28/07/2021 17:50
"Contagiarsi di buona cultura", torna il festival Borgofuturo+: il programma

"Contagiarsi di buona cultura", torna il festival Borgofuturo+: il programma

Dopo due anni di pandemia, in questo limbo a metà strada tra emergenza e ripartenza, dopo l'edizione celebrativa del decennale, l’associazione Borgofuturo non si è tirata indietro e ha deciso di esserci, ancora una volta. Una decisione sfidante, considerando le norme che attualmente vincolano l’organizzazione di eventi del genere, ma il festival è nato ben 11 anni fa proprio per questo: per rompere l’isolamento culturale che caratterizza le aree dell’entroterra maceratese e che ora, a causa della pandemia, accomuna tutti i territori. Borgofuturo+ ha scelto di continuare a ricoprire questo ruolo, di esserci con più coraggio perché ora più che mai c’è bisogno di “contagiarsi di buona cultura”. Il Festival è organizzato con i Comuni di Colmurano, Loro Piceno, Sant’Angelo in Pontano, Urbisaglia e Ripe San Ginesio, in collaborazione con la Regione Marche. Si tratta dell’edizione più partecipata e complessa, in tanti, infatti, hanno dato una mano nell’organizzazione, contribuendo alla costruzione di un programma denso di idee e grandi artisti. Borgofuturo+ intende stimolare la riscoperta del valore della prossimità nei luoghi, quelli della vallata, che più di altri rappresentano l’identità di un territorio, di un crocevia di tradizioni ed innovazioni, la culla del passato, del presente e del nostro futuro. L’ampliarsi del territorio di riferimento ha moltiplicato le responsabilità e imposto una trasformazione alla natura del festival. Per il secondo anno consecutivo l’associazione si trova ad interpretare l’identità di una vallata costituita da cinque comuni, ognuno con le proprie peculiarità, l’identità di una comunità che prova a muovere nuovi passi oltre il proprio campanile.  All'interno del festival, Borgofuturo ha lanciato un percorso partecipato per la costruzione dal basso di una prospettiva condivisa per la vallata del Fiastra. Nell’estate 2021 una seconda sessione di Tavoli Territoriali ospiterà discussioni su una serie di progetti in attivazione nella vallata. L’obiettivo dei tavoli di quest’anno sarà quello di definire le attività necessarie a sviluppare i progetti proposti, definendo le risorse necessarie e identificando potenziali responsabili e collaboratori. Un programma ricchissimo partendo dagli incontri, il primo già sabato 9 luglio a Colmurano con Cannibali e Re, un progetto collettivo perugino di divulgazione storica che mira a riaccendere l’amore per la storia, ma non quella dei suoi protagonisti, quanto quella dei vinti, degli oppressi, dei senza voce. Poi domenica 10 Luglio a Loro Piceno si continua con Giorgio Brizio rappresentante torinese della rete di attivisti ambientali Fridays For Future, che con Sandro Metz di Mediterranea affronterà la giustizia climatica. Ed ancora giovedì 15 luglio a Sant’Angelo in Pontano il lo scrittore Lorenzo Mari ed il ricercatore Claudio Kulesko su ecologia e antropocene partendo dal progetto di scrittura collettivo TINA, cronache della grande estinzione. Poi venerdì 16 luglio, sempre a Sant’Angelo in Pontano, un incontro sui cammini, e sul loro ruolo nella narrazione del paesaggio con Alessandro Burbank, poeta-camminatore, e lo storico Augusto Ciuffetti, studioso ed esperto dei cambiamenti del nostro territorio. dando anche spazio a due esperienze locali: Chiara Caporicci porterà l’esperienza di C.A.S.A. a Ussita, e Ruben Marucci descriverà il lavoro fatto dal gruppo Ricercazione Borgofuturo+ Infine sabato 17 a Ripe San Ginesio si parlerà del ruolo delle pratiche artistiche all’interno dei progetti di rigenerazione territoriale, con il muralista Nemo’s, il land artist Alberonero e la ricercatrice Ambra Migliorisi. Poi la musica e gli spettacoli, ancora nella molteplicità tanta qualità e grandi artisti. Dal jazz con triobu domani nella straordinaria location del monte “dellu Seru”, a Colmurano, gruppo capitanato dal grande musicista Daniele Di Bonaventura. Per il primo sabato, sempre a Colmurano invece una serata dedicata all’hip hop, partendo con le Bestierare, gruppo dell’attore Elio Germano, poi spazio alla scena locale, con un microfono aperto che vedrà  giovani rapper del nostro territorio improvvisare rime a tema ambientale e concludendo con Dj Gruff, pietra miliare della scena italiana. Domenica 11 luglio a Loro Piceno il festival ospiterà l’inedito progetto del duo Francesco Savoretti e Fabio Mina “Le Marche e il suo paesaggio sonoro” ispirato ai suoni e al paesaggio della nostra regione. Ci sarà il concerto di Don Antonio, progetto dell’ex cantante dei Sacrocuore ed è invece stato rimandato ad agosto il concerto di The Andre per dare spazio alla finale degli europei. Si riprende mercoledì 14 luglio nel Borgo di San Lorenzo di Loro Piceno, con un progetto del chitarrista dei subsonica Max Casacci dedicato ai suoni della terra, e lo spettacolo di musica e proiezioni del duo Fossick Project. Giovedí si va a Sant’angelo in Pontano, cominciando con lo spettacolo Intrecci, del teatro Rebis e poi uno Sleeping Concert, per cui verranno allestiti dei letti in mezzo ad un prato circondato da alberi ed i musicisti Jacopo Foglietti e Luca Mucci accompagneranno i partecipanti con una musica che si fonderà assieme ad i suoni della natura. Poi venerdì, sempre a Sant’Angelo, in collaborazione con il festival la punta della lingua ci sarà una camminata poetica accompagnata dalle letture di 5 poeti e lo Spettacolo di Max Collini, ex frontman degli Offlaga Disco Pax. Per l’ultimo sabato 17 luglio torniamo al teatro a cielo aperto della Cava di Ripe, per uno spettacolo del Comico Natalino Balasso che porterà il suo ultimo spettacolo Dizionario Balasso. A seguire i duo francese Ko Shin Moon, che fonde l’elettronica ad influenze della musica orientale. Per concludere nella cornice storica dell’anfiteatro romano di Urbisaglia James Senese, sassofonista assoluto e pioniere musicale, in mezzo secolo di carriera ha esplorato e mischiato insieme musica napoletana, rock, jazz, soul e funk. E ancora, dal 12 al 16 luglio si svolgerà il Social Camp, giunto alla sua quarta edizione. Un programma di formazione residenziale internazionale all’interno della programmazione del festival Borgofuturo+, che si svolgerà nelle campagne del Vallenzuolo, tra Ripe San Ginesio e Colmurano: 50 persone si incontreranno per cinque giorni di convivialità, laboratori, incontri e dibattiti per affrontare il tema de “la cura” declinato a vario modo: i beni comuni immateriali quali i territori, i paesaggi e le culture locali (come averne cura?, la cura per la famiglia e per i rapporti interpersonali, la cura per il nostro territorio (seguendo il percorso di Borgofuturo). E per concludere con un finale esplosivo, dopo il grande successo del 2020, la Maratonda domenica 18 luglio: una grande competizione sportivo/folkloristica che toccherà i cinque campanili della Vallata per creare un contesto ricreativo sportivo che fondi le identità locali con spirito sportivo. Le varie gare saranno seguite da telecronisti locali e ciascuna rappresenta una peculiarità specifica di ciascun comune: a Loro Piceno la gara de la ruzzola, a Sant’Angelo la pignatta, a Ripe San Ginesio la gara di briscola e a Urbisaglia un grande spettacolo finale.  Tutto sarà preceduto dal contest - animali notturni- a cui sono invitati a partecipare tutti i cittadini locali che potranno riprendere un animale tipico della vallata nella notte per aggiudicarsi un gran premio.  Per partecipare a tutti gli eventi BF+ è necessaria la prenotazione preventiva: è importante arrivare forniti di prenotazione per evitare eventuali assembramenti e rispettare tutte le norme anti-Covid. È possibile prenotare tutti gli eventi al sito www.borgofuturo.net Dove il prezzo non è specificato, l’ingresso agli eventi è ad offerta libera.                                                                          

08/07/2021 16:35
Ripe San Ginesio, inaugurato "Il Bronzo di Avenale" di Nazareno Rocchetti

Ripe San Ginesio, inaugurato "Il Bronzo di Avenale" di Nazareno Rocchetti

A Ripe San Ginesio la domenica di ieri è stata dedicata all’arte, con l’inaugurazione de “Il Bronzo di Avenale” di Nazareno Rocchetti, a cura dell’Amministrazione Comunale. Installato scenograficamente nei suggestivi interni della cinquecentesca Torre Leonina, ad ingresso scaglionato in piccoli gruppi, l’opera si impone per grandiosità, richiamando alla memoria i Bronzi di Riace e la statuaria greca. Dopo una esemplare carriera come massaggiatore della Nazionale Italiana di Atletica Leggera, Nazareno Rocchetti, conosciuto come “Artista del fuoco”, si avvicina al mondo dell’arte contemporanea come scultore, utilizzando materiali come l’argilla, il legno, il bronzo. Altre opere di Rocchetti sono presenti a Ripe San Ginesio, per tradizione borgo dell’arte contemporanea, cui l’artista è particolarmente legato. Proprio presso la piazza principale accoglie i visitatori “Madre Terra”, installazione che fa parte della singolare e peculiare raccolta di sculture a cielo aperto del paese. Visitabile nelle giornate di sabato e domenica, dalle 16.30 alle 20.00, con aperture straordinarie anche in orario serale e su richiesta, “Il Bronzo di Avenale” si inserisce nel ricco calendario di eventi ed iniziative estive del Comune (info e prenotazioni al numero 0733 500102). La Pinacoteca Comunale è sede della mostra didattica “La Casa del futuro- Omaggio al Bauhaus 1919-33”, visitabile da luglio ad ottobre 2021. La mostra, a cura di Roberto Cresti e Loris Frenguelli, vede il patrocinio dell’Università degli Studi di Macerata, del Dipartimento di Studi Umanistici di UniMc, del Liceo Artistico di Macerata e si inserisce nell’ambito del Progetto “Ama- Associazione Musei Azzurri”, in collaborazione con Unione Montana dei Monti Azzurri, Regione Marche, Comune di San Ginesio nel ruolo di capofila. Oltre alle proposte artistiche, inoltre, tanti appuntamenti animeranno in agosto il borgo di Ripe San Ginesio. Ogni domenica del mese vedrà un programma differenziato, con visite guidate, escursioni in e-bike, cammini, laboratori artistici, botteghe artigiane sempre aperte, letture in esterno, aperitivi musicali e cene a tema.  Info sulla pagina fb @quiborgofuturo      

05/07/2021 13:20
Ripe San Ginesio, Mogol si racconta domenica 4 luglio all'Arena "La Cava"

Ripe San Ginesio, Mogol si racconta domenica 4 luglio all'Arena "La Cava"

Sarà uno spettacolo di racconti e tanta musica quello che si svolgerà domenica 4 Luglio, alle ore 21.30, all’Arena “La Cava” di Ripe San Ginesio. “Mogol racconta Mogol”, una narrazione appassionata del più grande poeta della canzone italiana, Mogol, unita alla interpretazione delle indimenticabili canzoni di Lucio Battisti, eseguite da Monia Angeli alla voce e Stefano Nanni al Pianoforte. Organizzato da Comune e A.S.D. di Ripe San Ginesio, lo spettacolo unisce le canzoni non solo dello storico sodalizio fra Lucio Battisti e Mogol, ma anche i tanti brani scritti per altri interpreti, come Riccardo Cocciante, Mina, Mango, Adriano Celentano, Gianni Morandi, Lucio Dalla. Nel repertorio, brani che hanno fatto la storia della musica. Le note di “Mi ritorni in mente”, La canzone del sole”, “Fiori rosa, fiori di pesco”, “Emozioni” e tanti altri pezzi storici si alterneranno sul palco con aneddoti legati alla collaborazione dell’autore con Battisti (Info e biglietti su Ciaotickets.com, il costo d'ingresso è di 15 euro).  La serata sarà seguita da altri appuntamenti che animeranno Ripe San Ginesio per tutta l’estate, come nel mese di agosto, quando ogni domenica si differenzierà con la proposta, nelle vie del Centro storico, di mostre d’arte, bellissimi laboratori artigiani all’aperto, letture per adulti e bambini, presentazioni di libri, escursioni guidate a piedi o in bike, degustazioni e menù speciali a tema e molto altro.  Altro atteso appuntamento, il Festival di Vallata “Borgofuturo +”, itinerante su più Comuni, in partenza il 9 Luglio da Colmurano, con tappe a Loro Piceno, Sant’Angelo in Pontano, Ripe San Ginesio, Urbisaglia.  

25/06/2021 11:18
A Ripe San Ginesio una serata di storie sportive con il trio Ciccio Graziani-Franzelli-Rocchetti

A Ripe San Ginesio una serata di storie sportive con il trio Ciccio Graziani-Franzelli-Rocchetti

Il comune di Ripe San Ginesio ospiterà sul palco della scenografica Arena "La Cava", domenica 27 giugno, l'atteso appuntamento dedicato alle storie sportive. Tre saranno gli ospiti d'eccezione: il campione del mondo del 1982 nonchè noto volto tv Mediaset Ciccio Graziani, il giornalista sportivo Marco Franzelli, il già massaggiatore sportivo della Nazionale di Atletica leggera Nazareno Rocchetti. Per soddisfare tutte le norme anti-Covid, la capienza dell'arena sarà dimezzata: si tratterà, dunque, di una ripartenza in sicurezza all'insegna dello sport e della cultura sportiva. "Ci piace raccontare le belle storie di sport" ha detto nella conferenza stampa di presentazione il sindaco di Ripe San Ginesio Paolo Teodori in un un "contesto (quello di Ripe San ginesio) attento da tempo a rimettere in moto le attività culturali e ricreative con tante iniziative sportive". Partner dell'evento è, tra gli altri, Overtime Festival, primo e unico evento in Italia a parlare di sport ed etica sportiva, per il cui fondatore Michele Spagnolo, "occorre rileggere lo sport in una chiave più contemporanea come sinonimo di salute nonché di uno stile di vita e alimentare sano". Di sport come chiave per dare speranza e diventare uomini ha invece parlato Nazareno Rocchetti per il quale occorre "distinguere tra gioco del calcio e sport vero e proprio, inteso come sinonimo di sacrificio, sudore, fatica, ma anche di valori, solidarietà e fratellanza".

21/06/2021 14:09
Ripe San Ginesio, una serata dedicata allo sport all'Arena "La Cava": tra gli ospiti Ciccio Graziani

Ripe San Ginesio, una serata dedicata allo sport all'Arena "La Cava": tra gli ospiti Ciccio Graziani

Una ripartenza all’insegna dello sport a Ripe San Ginesio, nel massimo rispetto dei protocolli di sicurezza anti contagio da Covid 19. Domenica 27 Giugno, alle ore 21.30,  la splendida scenografia naturale dell’Arena “La Cava” si animerà con le storie sportive di tre testimonial d’eccezione: il dirigente sportivo e campione del mondo Ciccio Graziani, il giornalista sportivo Marco Franzelli, il già massaggiatore della Nazionale di Atletica leggera Nazareno Rocchetti. Una serata insolita e divertente, fatta di storie, cultura sportiva e grande giornalismo, dedicata al racconto ed alla celebrazione di straordinari momenti vissuti. Sulla scia del successo degli eventi della scorsa estate, l’iniziativa, organizzata dalla A.S.D Ripe San Ginesio, sarà occasione per parlare di sport a tutto tondo.  Non solo calcio, quindi, ma anche spazio e promozione di tutte le altre pratiche. La serata, che vede la collaborazione del Comune di Ripe San Ginesio e partner Overtime Festival, USSI-Unione Stampa Sportiva Italiana, Panathlon Club Macerata, sarà la prima di un fitto calendario di eventi ed appuntamenti previsti per la stagione estiva a Ripe San Ginesio, come la serata del 4 Luglio, quando ad esibirsi sul palco sarà l’artista Mogol.

10/06/2021 13:55
Ripe San Ginesio,  una nuova postazione di ricarica per e-bike: a giugno evento con Ciccio Graziani

Ripe San Ginesio, una nuova postazione di ricarica per e-bike: a giugno evento con Ciccio Graziani

Sabato 29 maggio a Ripe San Ginesio appuntamento con ciclismo e sport, con l’inaugurazione della nuova postazione di ricarica elettrica per e-bike che il Comune ha allestito nelle immediate vicinanze del Centro storico. La postazione è completata dalla messa a disposizione di alcune biciclette a pedalata assistita, con le quali sarà possibile esplorare il territorio circostante. “Ripe San Ginesio si sta preparando per accogliere al meglio gli amanti del turismo sportivo” dice il Sindaco Paolo Teodori "I nostri borghi, ricchi di arte, artigianato e natura inesplorata, sono l’ideale per il turismo sportivo e per chi ama esperienze autentiche e su misura, fuori dai circuiti di massa e adatte al momento che stiamo vivendo”. La giornata di sabato, organizzata dalla A.S.D Ripe San Ginesio, si aprirà con una passeggiata in e-bike, alla quale parteciperanno direttivo, associati e sponsor, per festeggiare l’affiliazione dell’Associazione alla Federciclismo.  L’A.S.D. di Ripe San Ginesio è una delle associazioni locali più attive e attente alla promozione del mondo dello sport ad ampio spettro. Non solo calcio, quindi, ma anche spazio e promozione di tutte le altre pratiche, come testimoniano le belle iniziative in programma anche quest’anno all’Arena “La Cava”.  "Sulla scia del successo degli eventi della scorsa estate, il prossimo 26 giugno l’Associazione proporrà una serata con ospiti d’eccezione appartenenti al mondo del calcio, dell’atletica leggera e del giornalismo sportivo - annuncia il primo cittadino Teodori -. Tra i nomi sul palco, il dirigente sportivo e campione del mondo Francesco Graziani, il giornalista sportivo Marco Franzelli, il già massaggiatore della Nazionale di Atletica leggera Nazareno Rocchetti. Presto altre informazioni e programma completo dell’iniziativa.      

25/05/2021 12:00
Stop agli spostamenti tra Comuni, il sindaco Teodori: "Piccoli paesi penalizzati, non è più sostenibile"

Stop agli spostamenti tra Comuni, il sindaco Teodori: "Piccoli paesi penalizzati, non è più sostenibile"

“La chiusura tra i Comuni crea una grande disparità tra chi vive ed opera in piccoli centri e chi si trova in città più grandi” Così afferma il Sindaco di Ripe San Ginesio Paolo Teodori. “Non poter uscire da Milano è totalmente diverso dal non potersi allontanare da un piccolo Comune, come quelli del nostro entroterra, ancora più povero dopo lo spopolamento conseguente al terremoto. Son convinto che le regole vadano rispettate in modo rigido - continua il primo cittadino - . Sono stato colpito personalmente dal Covid 19, quindi potete immaginare quanto abbia premura e attenzione. Però le leggi debbono essere uguali per tutti.  Quanto accade è una palese violazione della Costituzione. Attività come ristoranti, bar, barbieri, centri estetici,  ma anche genericamente artigiani e commercianti, nei nostri centri non riescono più a sopravvivere. La loro presenza è  fondamentale per la vita dei nostri territori ma la loro attività non è più sostenibile, potendo contare su numeri esigui di fruitori di provenienza solo locale". Chiedo quindi - prosegue Teodori -  il motivo per cui nei comuni più piccoli non possa essere permesso lo spostamento verso i comuni confinanti, in modo tale da creare per ogni attività un bacino di utenza più significativo e dignitoso, costituito da dieci o quindicimila persone. Nel periodo natalizio mi auguro che ci saranno ristoranti che a pranzo potranno fare buoni numeri, situati nelle cittadine più grandi. Purtroppo altri avranno un afflusso marginale, portandoci a valutare, come già preannunciato, una più conveniente chiusura. Faccio un appello accorato alle istituzioni affinché il nostro territorio, già duramente provato, non sia messo nelle condizioni di resa".

03/12/2020 11:20
Ripe San Ginesio è una “Città che legge”: al via una maratona di lettura per festeggiare il titolo

Ripe San Ginesio è una “Città che legge”: al via una maratona di lettura per festeggiare il titolo

Domenica 30 agosto una bella iniziativa proposta dal Comune per festeggiare il riconoscimento “Città che legge” 2020-2021, conferito dal Centro per il Libro e la Lettura (Cepell), Istituto autonomo del Ministero dei Beni Culturali e delle Attività Culturali e del Turismo, insieme ad A.N.C.I., ed ottenuto da Ripe San Ginesio tra i borghi più piccoli d’Italia. Dalle ore 17.00, in diversi luoghi del Centro storico, si avvierà una maratona di lettura che vedrà coinvolti  cittadini, Plesso scolastico Comunale, Associazioni e volontari locali, la Casa editrice Giaconi Editore e che si protrarrà ininterrottamente fino alle ore 21.00. Forse anche oltre, considerate le numerose adesioni ancora in corso. Un momento aperto a tutti, non solo ai residenti, a cui è molto semplice partecipare, specificando il proprio nome e l’orario in cui si desidera leggere. Un modo per coinvolgere genitori e bambini, che potranno vivere la propria esperienza da lettori anche insieme, a più voci, leggendo liberamente un brano del proprio libro preferito o scegliendone uno da quelli messi a disposizione dalla Biblioteca Comunale. Tema delle letture, la Bellezza in ampia accezione. Bellezza come categoria estetica, filosofica, artistica. Bellezza dei nostri borghi e territori o di una scrittura raffinata e sapiente. Ma anche, semplicemente, di una storia o un racconto amati, in particolare dai bambini. Bellezza in una libera interpretazione, così come libera sarà la lettura, come strumento di arricchimento e piacere, in questo caso condiviso. Per Info ed iscrizioni: tel. 0733 500102  L’iniziativa si inserisce nel ricco programma domenicale del Borgo, con laboratori artigianali, mostre d’Arte diffusa, Botteghe aperte, passeggiate nella natura, anche in e-bike, aperitivi e musica in piazza. Programma completo: fb  @quiborgofuturo

26/08/2020 09:11
Ripe San Ginesio, concerti, passeggiate e visite a tema: molte le iniziative a partire da domenica 23 agosto

Ripe San Ginesio, concerti, passeggiate e visite a tema: molte le iniziative a partire da domenica 23 agosto

Domenica 23 Agosto Ripe San Ginesio ospiterà all’Arena la Cava una tappa di Risorgimarche che prevedrà il concerto di Niccolò Fabi, i cui biglietti sono stati subito sold out. Il Comune, in collaborazione con associazioni locali e privati, ha organizzato molte iniziative per accogliere fin dal mattino i visitatori e far conoscere il Borgo, tutte su prenotazione e nel rispetto della normativa anti Covid. Gli spettatori del concerto, ma anche gli appassionati di arte e natura, avranno la possibilità di fare passeggiate guidate a piedi, esperienze a contatto con la natura, visite a tema nel Borgo, laboratori di diverso tipo allestiti in esterno, lungo le vie e le piazze. Punto di ritrovo, fina dalle ore 9.30, Piazza Vittorio Emanuele II. Ancora, botteghe artigiane aperte, reading con storie su storie e leggende dei Sibillini, aperitivi colorati in piazza. Una particolare segnalazione merita la mostra diffusa “Vicoli d’Arte”, allestita in un percorso suggestivo con esposizioni di N. Rocchetti, S. Craia, N. Keseberg, F. Taccari, I. Torregiani, R. Torregiani, A. Carpineti. Inoltre, è stato riaperto un percorso panoramico lungo sentieri antichi, da percorrere con guida in e-bike, noleggiabile anche sul posto ed adatto anche ai meno esperti. Tutte le attività si svolgeranno anche domenica 30 agosto. Tra le novità, una maratona di  lettura in diversi luoghi del Centro storico, per festeggiare il riconoscimento “Città che legge”, ottenuto quest’anno da Ripe San Ginesio, uno tra i più piccoli borghi d’Italia in graduatoria. Tutte le attività, di cui molte gratuite, richiedono necessariamente la prenotazione. Info e programma dettagliato sulla pagina fb@quiborgofuturo e al numero di tel. 0733.500102

19/08/2020 16:46
Ripe San Ginesio, all'Arena 'La Cava' arriva in concerto il Quartetto F.A.T.A

Ripe San Ginesio, all'Arena 'La Cava' arriva in concerto il Quartetto F.A.T.A

L'associazione musicale Appassionata e il Comune di Ripe San Ginesio presentano il Quartetto F.A.T.A. in concerto. Domenica 16 agosto alle ore 19 all'Arena 'La Cava', straordinario palcoscenico naturale circondato dai Sibillini, la formazione marchigiana di flauti si esibisce in un accattivante repertorio cross-over che prevede intensi classici della musica occidentale in un dialogo spumeggiante con brani di compositori giapponesi contemporanei. Là ci darem la mano del Don Giovanni mozartiano mixata con La ragazza di Ipanema di Jobim... La Primavera di Antonio Vivaldi riarrangiata in chiave blues e jazz... Beethoven balla idealmente il mambo di Pérez Prado mentre gioca con la Wii. Poi, arie d'opera celeberrime come Nessun dorma di Giacomo Puccini, divenuta suo malgrado colonna sonora del recente lockdown, e Imagine di John Lennon che le musiciste di Fuoco. Acqua. Terra. Aria (F.A.T.A.) dedicheranno alle vittime del Coronavirus. Flautiste dalla ricca e variegata attività concertistica con partecipazioni a festival nazionali e internazionali, Lucia Paccamiccio, Marta Montanari, Alessandra Petrini ed Elisa Ercoli condurranno gli spettatori in un suggestivo viaggio in note suonando anche Cioccolata d'amore e Gelato con caffè, musiche giapponesi ispirate alla cultura italiana, ed altri brani ancora, tutti arrangiati da Lucia Paccamiccio, in arte EllePi79. Dunque, con una proposta coinvolgente per un Ferragosto del tutto inedito Appassionata riprende la propria attività di promozione della cultura musicale ripartendo dall'entroterra maceratese, fra le zone più colpite dai sismi del 2016, e riannodando così la collaborazione con il Comune di Ripe San Ginesio con il quale aveva realizzato una serata musicale molto partecipata e particolarmente gradita nel 2018. Biglietto unico a 5€, in vendita online su Ciaotickets e nei punti vendita Ciaotickets presenti sul territorio (l'elenco completo è consultabile online su https://www.ciaotickets.com/punti-vendita).      

13/08/2020 12:00
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.