Porto Recanati

Porto Recanati, rinnovo concessioni demaniali: Elena Leonardi: "Bene boccata d'ossigeno per operatori. Necessario formalizzare nuove scadenze"

Porto Recanati, rinnovo concessioni demaniali: Elena Leonardi: "Bene boccata d'ossigeno per operatori. Necessario formalizzare nuove scadenze"

Bene la boccata d’ossigeno per gli operatori balneari di Porto Recanati che arriva con la delibera del rinnovo di tutte le licenze demaniali, in scadenza nel 2020, da parte del Comune. Le concessioni saranno estese così fino al 2033 e permetteranno agli operatori di effettuare investimenti e programmare l’attività lavorativa per il futuro. “Una bella notizia per gli operatori di Porto Recanati, seppure in questo momento complicato – ha affermato Elena Leonardi, capogruppo di Fratelli d’Italia – Un provvedimento che era atteso da alcuni mesi e che da finalmente risposte ad una problematica che avevo sottolineato da tempo anche in consiglio regionale. Per dare certezze agli operatori balneari e permettere investimenti e programmazione a lungo termine delle attività, era necessario formalizzare le nuove scadenze sui titoli concessori da parte dei Comuni interessati e delle Autorità Portuali. Per sollecitare la Regione ad emanare delle linee guida sulla vicenda della regolarizzazione delle norme in materia di concessioni balneari, avevo infatti presentato lo scorso anno una mozione in consiglio regionale. Un atto che aveva impegnato la Regione Marche ad emanare un documento che dettasse una linea omogenea. Da cittadina prima di tutto – ha aggiunto il capogruppo in Regione di Fratelli d’Italia – sono molto vicina alle problematiche di chi lavora nel settore, facendo mia la richiesta dei concessionari emersa dal Sindacato Italiano Balneari". Una situazione, quella delle concessioni balneari marittime con la conseguente incognita delle aste, che aveva destato forte preoccupazione tra gli addetti ai lavori, tanto che anche Fratelli d’Italia a livello nazionale aveva presentato proposte di legge e emendamenti per il superamento della cosiddetta “Direttiva Bolkestein” a sostegno dell’attività di operatori balneari e di tutto l’indotto commerciale e turistico. Un comparto importante per il sistema turistico regionale marchigiano, che crea posti di lavoro e sviluppo proprio in un settore che è fondamentale poter sostenere anche in questo momento di crisi.  

11/03/2020
Porto Recanati piange la scomparsa della storica gelataia Elvira Compagnucci Ballerini

Porto Recanati piange la scomparsa della storica gelataia Elvira Compagnucci Ballerini

Porto Recanati piange la sua storica gelataia Elvira, meglio conosciuta come la Signora Ballerini. La donna, 91 anni, si è spenta ieri pomeriggio nella sua abitazione in Corso Giacomo Matteotti. Proprietaria, assieme al marito Antonio, dello storico bar e gelateria “Sirenetta” prima e poi “Bar Bianco” sempre in Corso Matteotti. Elvira Compagnucci Ballerini, originaria di Corridonia, era diventata un punto di riferimento per tutte le generazioni porto recanatesi e non che frequentavano abitualmente la loro attività commerciale.  "Molti sono stati i messaggi di cordoglio e ricordo di quei periodi visto che la loro attività era conosciuta su tutta la costiera marchigiana per la loro produzione di gelato artigianale" ci tiene a ricordare Angelo Cipro nipote della signora Elvira. Il funerale si svolgerà questo pomeriggio alle ore 15.30 nella Chiesa del Preziosissimo.

04/03/2020
Coronavirus, primo caso di tampone positivo a Porto Recanati: oggi il responso dell'ISS

Coronavirus, primo caso di tampone positivo a Porto Recanati: oggi il responso dell'ISS

Primo caso di tampone positivo al Coronavirus a Porto Recanati.  A renderlo noto ieri sera, in un post su facebook, il sindaco Roberto Mozzicafreddo. "In via informale abbiamo avuto notizia che il 1° esame del tampone effettuato questa mattina è risultato positivo. Per la certezza tuttavia è necessario attendere i risultati dell'Istituto Superiore di Sanità che dovrebbero arrivare entro la giornata di domani. Sono state attivate tutte le tutele del caso.A tutti raccomandiamo di seguire tutte le norme di prevenzione previste dal Ministero della Salute". Questo il post scritto dal sindaco, si attende oggi il responso dell'Istituto Superiore della Sanità.  

04/03/2020
Coronavirus, ingresso negli ambulatori medici solo su appuntamento telefonico: l'avviso dell'Area Vasta 3

Coronavirus, ingresso negli ambulatori medici solo su appuntamento telefonico: l'avviso dell'Area Vasta 3

Ingressi negli ambulatori medici solo tramite appuntamento telefonico, non è consentito, quindi, il libero accesso. L'Arsur Marche ha diramato stamani, ai comuni di Civitanova Marche, Recanati, Porto Recanati, Morrovalle e Potenza Picena, un comunicato nel quale si avvisa gli utenti che l'accesso agli ambulatori medici di continuità assistenziale, avverranno solo previo appuntamento telefonico già concordato con il proprio dottore. Si tratta di una misura già adottata in altre regioni per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, che serve per limitare eventuali assembramenti nelle sale d'attesa ambulatoriali e limitare, quindi, le possibilità di contagio. L'avviso raccomanda, inoltre, a "chiunque presenti sintomi quali: tosse, mal di gola e difficoltà respiratorie e che abbia soggiornato nelle zone particolarmente colpite dal virus come la Cina, o regioni come la Lombardia e Veneto, di non recarsi al pronto soccorso, ma contattare prima il proprio medico curante telefonicamente.  Stessa situazione, nei casi in cui si ha avuto contatti stretti con pazienti risultati positivi al Coronavirus. Sarà sempre il medico di famiglia a consigliare ogni ulteriore step da seguire".   

29/02/2020
Porto Recanati, Blitz al mercato della Guardia di Finanza: sequestrati oltre 2500 articoli di bigiotteria

Porto Recanati, Blitz al mercato della Guardia di Finanza: sequestrati oltre 2500 articoli di bigiotteria

Blitz dei finanzieri della Tenenza di Porto Recanati al mercato settimanale della città rivierasca, per il contrasto del commercio di prodotti recanti marchi contraffatti o insicuri per la salute pubblica nonchè a tutela del Made in Italy e, più in generale, all’abusivismo commerciale. In particolare, una pattuglia ha individuata un venditore ambulante extracomunitario, il quale poneva in vendita numersoi articoli di bigiotteria. Dopo un accurato esame delle migliaia di articoli detenuti dall’ambulante, i finanzieri ne hanno individuato oltre 2.500, risultati non conformi alla normativa prevista dal Codice del Consumo, per quanto attiene al contenuto minimo delle informazioni e indicazioni previsti dalla normativa in materia di sicurezza prodotti. La merce è stata sottoposta a sequestro ed il venditore è stato segnalato alla Camera di Commercio per l’adozione dei provvedimenti amministrativi di competenza: rischia sanzioni fino a 26.000 euro. I fenomeni della contraffazione e dell’abusivismo commerciale sono moltiplicatori di illegalità: parallelamente, alimentano i circuiti sommersi del lavoro nero, dell’immigrazione clandestina, dell’evasione fiscale e contributiva, del riciclaggio e di altri gravi illeciti. Chi compra merce contraffatta, peraltro, oltre a commettere un illecito, mette a rischio la propria salute, poiché tali prodotti spesso non rispettano gli standard di sicurezza richiesti dalla normativa. Lo sforzo operativo della Guardia di Finanza, in tale comparto operativo, è finalizzato a disarticolare l’intera filiera distributiva delle merci contraffatte, risalendo ai poli produttivi, tutelare coloro che operano nel rispetto delle leggi e proteggere i consumatori, facilmente ingannabili per effetto delle insidiose condotte poste in essere dall’industria del falso.

28/02/2020
Porto Recanati, effetto coronavirus: il Mia Clubbing annulla la serata di sabato

Porto Recanati, effetto coronavirus: il Mia Clubbing annulla la serata di sabato

Effetto coronavirus: la discoteca Mia clubbing rimarrà chiusa per la serata del prossimo sabato 29 febbraio. I gestori del noto locale notturno di Porto Recanati hanno deciso di annullare la serata del prossimo week-end, allineandosi di fatto all’ordinanza emanata nella giornata di ieri dal governatore Ceriscioli. L’obiettivo per il momento è di evitare assembramenti di persone, da qui la decisione, in ottemperanza con il provvedimento regionale.

26/02/2020
Porto Recanati, il vice sindaco Ubaldi: "Perché la stessa ordinanza non è stata contestata dal Governo in Liguria e Friuli?"

Porto Recanati, il vice sindaco Ubaldi: "Perché la stessa ordinanza non è stata contestata dal Governo in Liguria e Friuli?"

Con un comunicato apparso sulla sua pagina Facebook, il vice sindaco di Porto Recanati Rosalba Ubaldi, ha ripercorso la caotica giornata di ieri, ponendosi delle domande sulla gestione dell'emergenza sia da parte dello Stato sia del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli. "Dura lex sed lex.. Per ordine : Ieri alle 15.30 si è conclusa una riunione in Prefettura in cui si è cercato di mettere ordine sulle modalità di ricorso ai numeri di emergfenza. La massima e inappropriata affluenza al 118 ha determinato un intasamento tale dei centralini che un eventuale paziente vero, colpito da infarto, non avrebbe potuto trovare ascolto e magari una vita non avrebbe potuto essere salvata. Successivamente siamo rimasti tutti in attesa della Conferenza tra i Governatori e la Presidenza del Consigli: dalla conferenza stampa del Presidente Conte, apprendiamo che non ci saranno linee generali valide su tutto il territorio nazionale e che le Regioni non coinvolte non avrebbero dovuto adottare limitazioni quali chiusura delle scuole e di tutte le manifestazioni culturali, sportive e di ogni altro tipo che avrebbe rappresentato una aggregazione tra un numero notevole di persone. Quindi, Prefettura di Macerata e Governo comunicano che le Marche avrebbero potuto continuare, senza limitazioni, la vita di sempre. Alle ore 19.07 è arrivata l'Ordinanza del Presidente della Regione Marche : scuole di ogni ordine e grado chiuse. Vietate tutte le manifestazioni etcccc. Dietrofront rispetto a tutto quanto detto prima. Nuovo giro di valzer con scuole ed educatori. Ordinanza da interpretare. I vari Sindaci cercano di trovare risposte a mercati, palestre, oratori, discoteche, fiere etcc, etccc Ore 22.20 : Il Governo impugna l'Ordinanza della Regione Marche. Ore 22.30 : la Regione Marche annuncia un caso dubbio a Pesaro o provincia di Pesaro. Tempismo inappuntabile. Dunque: Le linee guida del Governo parlano di differenziazione tra province. Quindi se è vero che a Cattolica (Romagna) c'è stato un caso di coronavirus , la provincia che avrebbe potuto adottare misure cautelari sarebbe quella di Pesaro. Se un nuovo caso è stato rilevato a Pesaro - ancora da confermare peraltro - , la provincia coinvolta nella limitazione cautelare, al massimo sarebbe quella di Ancona. Ma che c'entrano Macerata, Fermo ed Ascoli ? Come si fa a non comprendere tutti i riflessi negativi di un provvedimento di questo genere? Perchè non si considerano i danni diretti ed indiretti di provvedimenti che la gente non riesce a comprendere ? Inutile invitare ad evitare forme di psicosi collettiva se poi chiudiami tutto e non si capisce perchè. Mi piacerebbe inoltre capire perchè la stessa ordinanza, emanata in assenza di casi conclamati di Coronavirus, dai governatori delle Regioni di Friuli e Liguria non sia stata contestata da parte del governo. Se ci fosse una linea comune a tutti i livelli sono convinta che anche i cittadini ne gioverebbero, sopratutto nel comprendere quello che sta accadendo. Spero tanto che nulla c'entrino ripicche, risentimenti e bracci di ferro, ma da vecchia democristiana non posso dimenticare che 'a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca quasi sempre'".

26/02/2020
Calcio Promozione: Il Portorecanati viene beffato allo scadere dalla Futura 96 (VIDEO)

Calcio Promozione: Il Portorecanati viene beffato allo scadere dalla Futura 96 (VIDEO)

Il Portorecanati viene beffato allo scadere da una zampata di Cingolani e deve ancora rimandare l’appuntamento con la vittoria in questo 2020 che sembra essere nato con una cattiva stella. Gli arancioni devono rinunciare a Leonardi fermato dall’influenza e presentano in attacco il trio Marcantoni, Pantone e Ascani. Sotto tono il primo tempo dei rivieraschi che vanno in svantaggio al 16’ qundo un cross dalla sinistra di Fiumaroli perviene tra i piedi di Cingolani che complice una dormita della difesa mette alle spalle di Piangerelli. Immediata la reazione degli uomini di Pavoni che un minuto dopo sfiorano il pari con un colpo di testa di Pantone salvato sulla linea da un difensore. Il resto del tempo passa inesorabile con gli arancioni che non riescono ad imbastire trame di gioco degne di tal nome. La ripresa inizia con gli arancioni decisi a rimettere le cose a posto costringendo gli avversari nella propria metà campo che però non disdegnano le ripartenze favoriti dagli inevitabili spazi ed al 20’ rischiano di subire il raddoppio con il solito Cingolani che da buona posizione mette a lato. Al 29’ il Futura 96 rimane in dieci per la doppia ammonizione di Pelliccetti, entrato a partita in corso e il Portorecanati, dopo un paio di tentativi andati a vuoto riesce a raggiungere il pareggio. E’ il 77’ quando a seguito di un calcio d’angolo battuto  dalla sinistra del portiere. Camilletti mette le ali e con un preciso colpo di testa batte l’incolpevole Paniccià. Il gol mette le ali agli arancioni che al 83’ passano in vantaggio. Lancio in avanti di capitan Gasparini e Marcantoni elude l’intervento del portiere e di un difensore e con un tocco preciso gonfia la rete ospite. La partita sembra conclusa ma proprio al 94’ una punizione battuta con troppa sufficienza favorisce la ripartenza ospite che trovano il gol del pareggio con Cingolani che sigla la sua personale doppietta PORTORECANATI - FUTURA 96 2-2 PORTORECANATI: Piangerelli,Angelici (69’ Mandolini),Maruzzella, Malaccari, Camilletti, Ballarini; Mancini, Gasparini, Marcantoni, Pantone, Ascani(65’Ismaili)). A disp.ne Bonifazi, Deambrogio,Spaccesi,Cionfrini,Ben Frdj, Prebibaj, Zannotti. All.re Pavoni FUTURA 96: Panicciè,Santarelli,Fiumaroli,Conte,Smerilli(36’Pelliccetti),Gobbi;Islami, Capiato(84’Giuliani),Cingolani,Mannozzi(84’Cianfaglione),piattella A disp.ne Basili,Bordoni,Crocetti,,Galdi,Mureni,Dionea. All.re Cuccù Arbitro: Sarnari di Macerata (Ass.ti Gasparri di Pesaro – Bruscantini di Macerata) RETI: 16’ e 94’ Cingolani, 77’Camilletti, 83’ Marcantoni. Ammoniti Ballarini, Mancini,Zannotti,Cappiato, piattella, Pelliccetti. Espulso: Pelliccetti per doppia ammonizione  

22/02/2020
Porto Recanati, riprese questa mattina le ricerche del pescatore Vincenzo Castellani: ancora nessuna traccia

Porto Recanati, riprese questa mattina le ricerche del pescatore Vincenzo Castellani: ancora nessuna traccia

Proseguono le ricerche del pescatore 51enne Vincenzo Castellani che nella giornata di ieri è scomparso a bordo della sua piccola imbarcazione a Porto Recanati, ritrovata poi alla deriva con il motore ancora acceso. Vincenzo Castellani era partito dalla "Spiaggia Piccola Pesca" e si era allontanato in mare intorno alle 3:00 della scorsa notte. Non si esclude che l'uomo possa aver avuto un malore improvviso e sia stato trascinato via dalla corrente.  Grande la preoccupazione dei familiari, degli amici e dei colleghi che ieri avevano allertato la guardia costiera ed i primi soccorsi alle 7:00 della mattina di ieri. Nella notte le ricerche si sono arrestate per riprendere all'alba, sul posto anche i Vigili del fuoco a seguire le operazioni coordinate dalla Guardia Costiera. Grande apprensione di tutti i cittadini di Porto Recanati che sono sgomenti di fronte al fatto che l'uomo sia ancora disperso senza avere nessuna traccia che possa far presupporre le dinamiche dell'avvenuto.

22/02/2020
Porto Recanati, pescatore scomparso: ricerche in corso per il 51enne Vincenzo Castellani

Porto Recanati, pescatore scomparso: ricerche in corso per il 51enne Vincenzo Castellani

Non si hanno notizie da questa mattina di Vincenzo Castellani, pescatore di 51 anni, che verso le 3:00 di questa notte è partito da solo con la sua barca nei pressi del porticciolo "Spiaggia Piccola Pesca" di Porto Recanati e si è allontanato al largo della costa. I colleghi, non vedendolo rientrare, sono andati a cercarlo e hanno lanciato l'allarme. La sua barca è stata ritrovata alla deriva con il motore ancora acceso, ma di lui nessuna traccia. Due velivoli della guardia costiera stanno sorvolando la zona alla ricerca del 51enne.  L'imbarcazione è stata riportata a riva, e su di essa si stanno svolgendo i rilievi del caso.  Si presume che Vincenzo fosse a 4 miglia dalla riva perché - stando alle prime ricostruzioni - aveva iniziato a tirare su le reti. Le ricerche si concentrano proprio in questo punto della costa. Aggiornamento ore 11:45   Si sta allargando il raggio delle ricerche poiché, anche se il mare è calmo, le correnti potrebbero aver trasportato l’uomo anche a distanze notevoli. Stando alle prime notizie, sembrerebbe che la barca al momento del recupero avesse ancora i fari accesi. Da ciò si potrebbe dedurre che l’incidente sia avvenuto in orario notturno.  Le ricerche sono ancora in corso, e la preoccupazione sta salendo.  Aggiornamento ore 14:35  Le ricerche sono ancora in corso. I soccorritori si stanno concentrando su una zona più a sud rispetto a quella inizialmente battuta, visto che al momento la corrente è piuttosto forte.  (Servizio in aggiornamento)

21/02/2020
Porto Recanati, discarica a cielo aperto in Contrada Santa Maria in Potenza

Porto Recanati, discarica a cielo aperto in Contrada Santa Maria in Potenza

Un divano e altri rifiuti solidi abbandonati da non molto tempo in Contrada Santa Maria in Potenza, nel territorio di Porto Recanati.  Molti cittadini hanno notato in questi giorni il cumulo di immondizia sorto lungo la strada che si inoltra nelle campagne. La situazione - fanno notare alcuni passanti - non è nuova in quella zona.     

20/02/2020
Porto Recanati, a lezione di Educazione Civica dal Sindaco

Porto Recanati, a lezione di Educazione Civica dal Sindaco

Mercoledì 19 febbraio il Sindaco Roberto Mozzicafreddo ha ricevuto, in Sala Consiliare, gli alunni di alcune quinte elementari dell’Istituto “Enrico Medi”. Tante sono state le domande che i ragazzi hanno rivolto al Primo Cittadino, da come funziona e come è strutturato un Comune, soffermandosi sul rispetto delle leggi, sul meccanismo dei servizi e chiedendo al Sindaco in cosa consiste il suo lavoro, fino ad arrivare a domande più personali tipo come si svolge la sua giornata o se è contento della propria vita e se vale la pena dedicare gran parte del proprio tempo, anche togliendolo a famiglia ed affetti per porsi a servizio degli altri. Il Sindaco si è detto molto soddisfatto dell’interesse dimostrato dai ragazzi e della pertinenza delle loro domande sul funzionamento della vita istituzionale, democratica e ha raccomandato ai ragazzi di studiare e documentarsi sempre, ponendo l’accento sull’importanza dello studio della storia, come strumento per capire meglio la società in cui viviamo ed evitare di ripetere errori come guerre o dittature, ponendo l’accento sul valore della democrazia e della libertà. I ragazzi hanno concluso la loro visita in Municipio visitando alcuni uffici e lo studio del Sindaco. Continua la collaborazione e la vicinanza tra l’Amministrazione comunale e la Scuola, infatti, venerdì 28 febbraio, un altro gruppo di studenti è atteso a palazzo Volpini, per un’altra lezione del Sindaco Mozzicafreddo.

20/02/2020
Porto Recanati: doppi festeggiamenti di Carnevale in piazza del Borgo e presso la Pinacoteca Moroni

Porto Recanati: doppi festeggiamenti di Carnevale in piazza del Borgo e presso la Pinacoteca Moroni

Due giornate all’insegna del Carnevale. Si comincia domenica 23 febbraio, dalle 15, con “Carnival in Piazza,” organizzato dall’Amministrazione Comunale, i Quartieri e l’Oratorio Don Bosco. L’evento si svolgerà in piazza del Borgo, con giochi preparati dagli animatori del “Cortile della Gioia", con il trucca bimbi a cui seguirà una merenda per tutti coloro che parteciperanno. Alle 16,30 ci sarà lo spettacolo “Rime insaponate”, uno spettacolo di Bolle di sapone unico nel suo genere perché tutto in rima, che si propone di coinvolgere il pubblico in una riflessione collettiva sulla gioia della vita, basandosi a dei sorprendenti numeri di bolle di sapone: bolle giganti, mille bolle, manipolazione di bolle di fumo e bolle infuocate. In questo tipo di spettacolo, adatto a tutta la famiglia, i colori e la leggerezza delle bolle sapranno entusiasmare i più piccoli ed inspirare gli adulti, riportando alla luce il bambino interiore che c’è dentro ognuno di noi. “Siamo molto contenti – dice il consigliere delegato Pina Citaroni – di questa ampia collaborazione sia con i Quartieri che l’Oratorio, e prendo in prestito una battuta di don Luca Beccacece, che riferendosi alla manifestazione di domenica, ha detto che “è l’intera comunità che collabora all’iniziativa.” Quest’anno abbiamo anche uno spazio dedicato solamente al carnevale dei bambini, cioè piazza del Borgo – conclude Pina Citaroni - , che sarà completamente attrezzata con degli spazi dedicati ai piccoli che parteciperanno all’evento, grazie agli animatori e ai rappresentanti dei Quartieri, interlocutori molto presenti per questa manifestazione e non solo, che si stanno dimostrando sempre più attivi nei confronti di tutta la nostra comunità, creando non solo aggregazione e amicizia ma rendendosi attivi anche nella solidarietà.” Domenica lungo corso Matteotti si svolgerà anche il Mercatino a tema dedicato al Carnevale. I festeggiamenti per il Carnevale si concluderanno martedì 26 febbraio, per vivere un Carnevale pieno di Maschere, colori e divertimento, con “Carnevale al Castello”. Dalle 15.30, tutti alla Pinacoteca “Moroni” dove si troverà tutto il necessario per creare qualsiasi tipo di maschera, ma naturalmente si potrà partecipare anche con i propri costumi preferiti per dar vita ad un pomeriggio di Festa e di allegria. La prenotazione è obbligatoria.

20/02/2020
Porto Recanati, il concerto di AltRa Stagione ospita il "Trio Aperto"

Porto Recanati, il concerto di AltRa Stagione ospita il "Trio Aperto"

Protagonisti internazionali per il concerto dell'AltRa Stagione di domenica 23 febbraio 2020. Alle ore 17:30 nella pinacoteca di Porto Recanati, si esibirà il Trio Aperto, proveniente da Olomouc nella Repubblica Ceca. L'ensemble di fiati si concentra su autori contemporanei della Repubblica Ceca, e il suo contributo a questa edizione europea del festival di Porto Recanati sarà in questa direzione, con un programma che incuriosisce per la presenza di musiche decisamente rare da ascoltare in Italia, come quelle di Stedron, Dlask, Dusek, oltre al più noto Martinu. Nel 2019, il Trio Aperto ha vinto il 3° premio all’AEMC International Chamber Music Competition di Montecassiano, presidente di giuria il M° Alberto Nones, direttore artistico dell'AltRa Stagione. È formato da Barbora Steflova al clarinetto, Jan Charfreitag all’oboe, e Pavel Horak al fagotto, tre virtuosi del loro strumento che già lavorano come prime parti nelle Orchestre del Teatro Nazionale Moravo di Olomouc e del Teatro Nazionale di Brno.

20/02/2020
Porto Recanati,"Educazione è cosa di cuore": sarà Stefano Della Ceca l'ospite del secondo appuntamento

Porto Recanati,"Educazione è cosa di cuore": sarà Stefano Della Ceca l'ospite del secondo appuntamento

La tavola, luogo di convivialità e dei sapori familiari, e il cibo, punto di partenza per approcciarsi ad uno stile di vita sostenibile: sono questi due degli aspetti di cui parlerà, sabato 15 febbraio, Stefano Della Ceca, relatore del secondo incontro del ciclo «Educazione è cosa di cuore» promosso dai Salesiani cooperatori, dall’Unità Pastorale, dall’Unione Ex-Allievi e patrocinato dall’Amministrazione comunale di Porto Recanati. Della Ceca, proveniente dalla vicina Tolentino, è presidente del Centro Sperimentale “CiSEI” e della Rete d’Imprese agricole biologiche “Vivi la Tua Terra”; da molti anni, inoltre, è impegnato nel territorio per promuovere valori di giustizia e solidarietà, il commercio equo e solidale, la salvaguardia del Creato e della Casa comune. Titolo del suo intervento è, appunto, “Cibo buono per tutti. Qualità, stili di vita e sovranità alimentare a tavola”. L’appuntamento avrà inizio alle 17.30, presso la Pinacoteca comunale al Castello Svevo di Porto Recanati.

13/02/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.