Porto Recanati

I Carabinieri setacciano l'Hotel House: identificate 29 persone e controllate 22 vetture

I Carabinieri setacciano l'Hotel House: identificate 29 persone e controllate 22 vetture

A Porto Recanati, i Carabinieri della locale stazione, nel corso di un servizio preventivo avente come finalità il controllo dell'Hotel House, hanno proceduto all'identificazione di 29 persone e di 22 vetture, di cui otto rinvenute in sosta nella corte esterna annessa all'ingresso principale del condominio multietnico. A seguito di controllo, le auto, sono risultate essere prive di copertura assicurativa R.C.A. e quindi sanzionate ai sensi dell'art.193 del Codice della Strada e sottoposte a sequestro amministrativo. Nel corso del servizio è stata inoltre controllata una cittadina nigeriana di 30 anni, domiciliata a Porto Recanati, che, in seguito a un controllo tramite banca dati, è stata invitata a presentarsi presso il competente Ufficio per Stranieri poiché risultava non in regola sul territorio nazionale in considerazione di una pregressa richiesta di protezione internazionale pendente ancora in corso. I militari dell'Arma hanno anche denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità un 26enne di Filottrano, pregiudicato, in quanto risultata a suo carico un foglio di via, notificatogli il 14 aprile del 2017, dal comune di Porto Recanati per tre anni.  

21/03/2019
Portorecanati-Camerano 2-2: la sintesi (VIDEO)

Portorecanati-Camerano 2-2: la sintesi (VIDEO)

Il Portorecanati impatta in casa contro il Camerano al termine di una partita intensa e ricca di emozioni. "Purtroppo ancora una volta dobbiamo constatare l’ennesima prova negativa del direttore di gara venuto da lontano - spiegano dalla società  - per la cronaca da Tivoli." L’incontro si mette bene per gli arancioni che al 10’ usufruiscono di un calcio di rigore per un fallo di mano commesso da Biondi. Si presenta sul dischetto Pablo Garcia che batte Lombardi. Ma due minuti più tardi si erge a protagonista il sig. Morello. A seguito di un cross dalla destra Gagliardini si gira e viene colpito sul fondo schiena. Il direttore di gara tra lo stupore generale concede il calcio di rigore della cui battuta si incarica Donzelli che realizza. I restanti minuti di gara vedono sempre il Portorecanati proiettato in avanti con gli ospiti pronti a ripartire in contropiede. Ancora più intensa la ripresa con gli arancioni sempre in avanti ma gli ospiti 10’ trovano il vantaggio. Bolide da fuori area di Stella con Iglio che vola a respingere ma in agguato c’è Donzelli che in evidente posizione di offside deposita la sfera in rete tra le proteste dei locali. Ma gli arancioni intendono vendere cara la pelle e due minuti dopo trovano il pari con Mascolo che sfrutta appieno un velo di Martin Garcia e batte in uscita Lombardi. Gli arancioni a questo punto ci credono e costringe nella propria area di rigore il Camerano che in particolare trema al 89’ quando un tiro cross di Leonardi colpisce l’incrocio dei pali e ritorna in campo.   Ecco il video con gli highlights completi della partita e le interviste post match: PORTORECANATI: Iglio, Cento, Gasparini, Malaccari, GarciaP., Ficola, Guercio, Gagliardini, Mascolo, Garcia M., Leonardi. All.re Possanzini CAMERANO: Lombardi, Stella, Musumeci, Fermani, Ortolani, Lapi, Taddei, Sampaolesi, Donzelli, Biondi, Papa. All.re Montenovo   Arbitro: Morello di Tivoli (Ass. Giretti di Macerata – Morganti di Ascoli Piceno)i. Ammoniti:Gasparini, Malaccari, Ficola, Fermani, Biondi. Recupero 5’ (1+4)

18/03/2019
Porto Recanati, giovane trovato senza vita all'Hotel House

Porto Recanati, giovane trovato senza vita all'Hotel House

Il giovane, un cittadino pakistano di 30 anni, è stato trovato morto sul terrazzino di un appartamento del sedicesimo piano dell'Hotel House a Porto Recanati, intorno alle 14:00. A fare la tragica scoperta un coinquilino del 30enne. Il Pubblico Ministero, il Dottor Carusi, il medico legale, il Dottor Francesco Ramberto, che hanno effettuato una prima ispezione cadaverica, non hanno rilevato tracce di violenza sul corpo del giovane e presumono che il decesso del 30enne possa risalire a questa mattina. La salma del giovane è stata trasferita presso l'Ospedale di Civitanova Marche dove verrà effettuata l'autopsia. Spetterà ai Carabinieri di Porto Recanati e agli uomini della Scientifica fare chiarezza su quanto accaduto.

17/03/2019
Porto Recanati, ricorsi dai Giudici di Pace per le multe ZTL: il Comune ricorre in appello

Porto Recanati, ricorsi dai Giudici di Pace per le multe ZTL: il Comune ricorre in appello

Il Comune di Porto Recanati proporrà appello al Tribunale di Macerata contro i ricorsi accolti dai Giudici di Pace per le multe della ZTL che sono state elevate durante l’estate a molti automobilisti. Le sentenze dei Giudici di Pace hanno sempre dato torto al comune e quest’ultimo ha deciso di ricorrere in appello. L’11 marzo il comune rivierasco ha deliberato quanto segue: “Premesso che in data 28 febbraio 2019 è stato assunto al protocollo dell’Ente nr.6377 una nota redatta dai legali che rappresentano l’ente dinanzi al Giudice di Pace di Macerata per i fascicoli inerenti i ricorsi avverso le sanzioni del Codice della Strada riferite alla Zona a Traffico Limitato, con un elenco delle sentenze rinvenute; - si legge nella delibera –. Letta la nota e le motivazioni addotte dai legali, per l’orientamento da parte dell’Ente nel ritenere opportuno proporre appello. Reputato opportuno costituirsi in giudizio, come indicato nella nota su indicata, riservandosi di depositare memorie di costituzione e documenti comunque significativi che questa Amministrazione e i legali ritengono utili al giudizio.  Ritenuto di conferire mandato, per rappresentare l'Ente nella trattazione dei ricorsi, ai legali che sono già stati individuati dal Responsabile del Settore VI, secondo i criteri previsti dall'atto di giunta n.165/2016, nel primo grado di giudizio in quanto hanno seguito sia formalmente, attraverso approfondimenti e studi, sia intervenendo in giudizio nelle vicende processuali; Visto l'art.48 del D.Lgsn.267/2000; Visto l'art.23 dello Statuto comunale;  Visto il provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali in data 19.04.2007 che, in relazione ai dati sensibili e giudiziali, richiama il principio di non eccedenza e di indispensabilità rispetto alle finalità perseguite con i singoli atti; Ritenuto opportuno, in attuazione dei principi su menzionati, redigere la presente Deliberazione con l'omissis dei dati personali, consultabili solo da interessati e controinteressati con l'accesso agli atti a disposizione negli uffici; Acquisito sulla proposta della presente deliberazione, ai sensi dell'art.49, il parere favorevole di regolarità tecnica da parte del Responsabile del Settore VI; Ritenuta la proposta rispondente alle finalità di questa Amministrazione Comunale; AD UNANIMITA' di voti favorevoli, resi palesemente, DELIBERA 1) di resistere nel giudizio dinanzi al Tribunale Civile di Macerata per le Sentenze emesse dal Giudice di Pace di Macerata elencate nella nota pervenuta in data 28.02.2019 ed assunto al prot.6377/2019, e per gli ulteriori appelli che i legali individueranno previa comunicazione e d’intesa con il Responsabile del Settore VI; 2)di dare mandato al Responsabile del Settore VI, di conferire l'incarico per rappresentare l'Ente in sede giudiziale ai legali Avvocato Mario Perugini e Avvocato Gabriele Pacini del foro di Macerata, già individuati dal Responsabile del Settore VI nei giudizi dinanzi al Giudice di Pace di Macerata, in quanto hanno seguito sia formalmente, attraverso approfondimenti e studi, sia intervenendo in giudizio i fascicoli processuali; 3) di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell'art.134, comma 4 del D.Lgs.267/2000 per consentire l'immediata costituzione in giudizio.”

15/03/2019
Porto Recanati, entra in pizzeria e ruba l'I-Phone del titolare: denunciato 33enne marocchino

Porto Recanati, entra in pizzeria e ruba l'I-Phone del titolare: denunciato 33enne marocchino

A Porto Recanati, i militari dell'arma locale hanno deferito per furto aggravato un 33enne marocchino, clandestino e pluripregiudicato, dopo riconoscimento fotografico. L'uomo, nella serata di mercoledì 6 marzo, aveva approfittato della momentanea distrazione del titolare di una pizzeria del luogo e si è impossessato del telefono cellulare I-Phone 7 di quest'ultimo del valore di 700 euro.  Lo stesso marocchino è risultato autore di un altro furto. Le investigazioni, supportate dall'analisi dei filmati di videosorveglianza interna, hanno permesso di accertare che in data 26 febbraio, all’interno di un negozio di vendita di bici, si era impossessato di una bicicletta del valore di 1.700 euro messa in esposizione in prossimità dell'ingresso.  Intorno alle ore 22:00 della serata di ieri sempre a Porto Recanati, i carabinieri hanno deferito in stato di liberà per detenzione fini spaccio di sostanze stupefacenti un 33enne di Urbino. L'uomo, al termine di una perquisizione, è stato trovato in possesso di due grammi di eroina divisa in due dosi. Lo stupefacente è stato sequestrato.       

13/03/2019
Porto Recanati, mette l'auto in vendita sul web: 20enne truffato per 1.000 euro

Porto Recanati, mette l'auto in vendita sul web: 20enne truffato per 1.000 euro

 A Porto Recanati i Carabinieri della locale Stazione, al termine indagini, hanno deferito in stato di libertà alla competente autorità Giudiziaria,  per violazione art. 640 c.p. (truffa), un 25enne, residente Pontassieve (FI). Tutto è iniziato quando la vittima, un 20enne residente a Porto Recanati, ha deciso di mettere in vendita la propria auto su alcuni siti on- line. Con artifizi e raggiri il 25enne ha convinto il portorecanatese a versargli euro 1.000  facendogli credere – falsamente - che tale operazione finanziaria gli avrebbe consentito di ricevere la caparra. Il truffatore una volta ricevuto il denaro versato sulla propia poste pay, subito dopo si è reso irreperibile.

12/03/2019
Porto Recanati, sorpreso ad urinare in pubblico e con la droga addosso: nei guai un 23enne

Porto Recanati, sorpreso ad urinare in pubblico e con la droga addosso: nei guai un 23enne

Ieri pomeriggio a Porto Recanati, i Carabinieri della locale stazione deferivano in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria, per violazione art. 73  detenzione fini spaccio sostanze stupefacenti), un giovane 23enne, residente Camerino , poiché dopo un controllo effettuato in Via Salvo D’Acquisto e perquisito, è stato trovato in possesso di un grammo di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, diviso diverse dosi pronte per  la cessione. Predetto che all’atto del controllo, è stato sorpreso, unitamente ad un coetaneo di Tolentino, mentre stavano urinando in pubblico, sono stati segnalati entrambi, alla medesima A.g., per violazione all’art. 726 c.p. (vilipendio ala pubblica decedenza), ai fini dell’emissione di un decreto penale pecuniario da euro 5.000  a 10.000.  

12/03/2019
Porto Recanati, gli trovano nell'auto 301 gr. di droga: arrestato un 53enne

Porto Recanati, gli trovano nell'auto 301 gr. di droga: arrestato un 53enne

La scorsa notte, a Porto Recanati, i Carabinieri della Stazione della locale Stazione e della Compagnia di Civitanova Marche, hanno arrestato in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, un Pakistano 53enne, residente a Porto Recanati  presso l’Hotel House.  In particolare, mentre  gli operanti erano impegnati, in controlli notturni finalizzati al contrasto dei reati in genere e alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacente, sulla SS.16, poco dopo l’uscita Autostradale, direzione sud, hanno proceduto al controllo di una Opel Corsa. Il  conducente dell'auto è stato identificato in un Pakistano residente all’Hotel House.  In considerazione delle condizioni di tempo e di luogo e del nervosismo dello straniero, i militari hanno proceduto al controllo dell’autovettura rinvenendo al suo interno gr. 301 di sostanza stupefacente del tipo cocaina. La successiva perquisizione personale ha permesso  di rinvenire la somma di €.75,00, mentre la perquisizione domiciliare ha dato esito negativo.  L’arrestato, dopo le operazioni di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Montacuto (An) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.  

11/03/2019
Porto Recanati, uomo cammina lungo i binari: traffico ferroviario sospeso per 40 minuti

Porto Recanati, uomo cammina lungo i binari: traffico ferroviario sospeso per 40 minuti

A seguito di una segnalazione di una donna che ne ha notato la presenza dopo essersi affacciata dal balcone della propria abitazione, i carabinieri di Porto Recanati sono intervenuti intorno alle ore 20:00 di venerdì 8 marzo per soccorrere un uomo che camminava a piedi lungo i binari della linea ferrata.  I militari, constatata l'effettiva presenza dell'uomo, hanno allertato la direzione delle ferrovie di Ancona, che ha sospeso il traffico ferroviario sulla linea ferroviaria Ancona-Pescara per circa quaranta minuti: dalle ore 20:20 alle ore 21:00. Sul posto sono occorsi anche i sanitari del 118 che hanno convinto l'uomo ad accettare il ricovero presso l'Ospedale civile di Civitanova Marche. Intorno alle ore 23:00, i carabinieri di Porto Recanati hanno, poi, deferito in stato di libertà per inosservanza ai provvedimenti dell'Autorità Giudiziaria una ragazza trentenne residente in provincia di Ancona. A suo carico risultava il foglio di via dal comune di Porto Recanati per tre anni a partire dal 13 novembre 2018.  

09/03/2019
Recanati, entrano dalla parete e svaligiano la tabaccheria: colpo nella notte

Recanati, entrano dalla parete e svaligiano la tabaccheria: colpo nella notte

Nella nottata di ieri, intorno alle ore 3:30, a Recanati i carabinieri sono intervenuti in via Nazario Sauro presso la tabaccheria denominata “Nella 2.0”. Ignoti - dopo aver praticato due grossi fori nel muro di un locale adiacente in corso di ristrutturazione - sono penetrati all'interno dell'esercizio commerciale asportando diverse stecche di sigarette di differenti marche, gratta e vinci e il denaro contante custodito all’interno del registratore di cassa. Ancora da quantificare il danno economico complessivo, comunque coperto da assicurazione. Il locale risulta sprovvisto di allarme e sistema di video-sorveglianza: indagini in corso.

08/03/2019
Porto Recanati, striscione di protesta davanti la porta del Comune: "Basta paura!"

Porto Recanati, striscione di protesta davanti la porta del Comune: "Basta paura!"

"Basta paura!". Questo il messaggio che appare sullo striscione piazzato nella notte da sconosciuti davanti la porta di Palazzo Volpini, sede del palazzo comunale di Porto Recanati. Il messaggio è datato 2 marzo 2019, giorno del terribile incidente che è costato la vita alla coppia composta da Gianluca Carotti (47 anni, ndr) ed Elisa Del Vicario (40 anni, ndr) a seguito dell'incidente sulla Statale 16.  Incidente per il quale il marocchino Marouane Farah è stato arrestato con l'accusa di omicidio stradale plurimo.   A firmarlo è un gruppo dall'acronimo O.R.S.A. Ecco il contenuto integrale del messaggio: "La goccia ha fatto traboccare il vaso. Chiediamo che si provveda a migliorare la situazione partendo dall'Hotel House. Basta paura!".  Questa mattina lo striscione è stato rimosso. Per individuare gli autori del gesto indagano Polizia Locale, Carabinieri e Digos.     

08/03/2019
Porto Recanati ospite a Fermo per la tre giorni di Tipicità

Porto Recanati ospite a Fermo per la tre giorni di Tipicità

La manifestazione enogastronomica che aprirà i battenti dal 9 all'11 marzo a Fermo, è diventata negli ultimi anni un riferimento molto importante a livello nazionale, dove si va a vivere un’esperienza a cinque sensi. Tra i protagonisti di quest'anno c'è anche il comune di Porto Recanati. “Il 20 febbraio – dice l’assessore al Turismo e Cultura, Angelica Sabbatini – abbiamo partecipato insieme al Sindaco alla cerimonia in cui ci è stato conferito un riconoscimento per la nostra partecipazione. A Tipicità saremo presenti con lo stand istituzionale, in cui, come nella passata edizione, si farà promozione enogastronomica del Brodetto di Porto Recanati e delle sue peculiarità ma non solo, pubblicizzeremo a livello turistico anche la settimana del Brodetto, giunta alla sua 21° edizione, che si svolgerà dal 9 al 15 giugno e a cui hanno aderito una ventina di ristoranti. Quest’anno c’è una novità quella che insieme a noi, saranno presenti alcuni esponenti della "rinata” Accademia del Brodetto che saranno i protagonisti nella giornata di domenica, in una vetrina importantissima come l’Accademia di Tipicità, un vero e proprio palcoscenico riservato allo show cooking, con relativo assaggio diretto a un pubblico esperto. Sempre domenica, dalle 16.30, con l’Accademia del Brodetto saremo ospiti anche al Teatro dei Sapori con lo scopo di fare dell’enogastronomia la leva per promuovere anche un turismo esperienziale e sensoriale.” “Insieme al collega Fabio Giorgini – dice lo chef German Scalmazzi, entrambi membri dell’Accademia del Brodetto – prepareremo 70 assaggi per i partecipanti all’Accademia di Tipicità, in cui il Brodetto di Porto Recanati sarà il protagonista. Questo nostro piatto, che si differenzia dagli altri per il suo colore dorato, è nato dall’intuizione di uno chef che ai primi del ‘900 volle impreziosire con la zafferanella la zuppa di pesce dei pescatori. Il nostro Brodetto assume oggi non soltanto la funzione di identificare il territorio con una ricetta unica ma anche quella di rappresentare un presidio culturale gastronomico che consente di riscoprire antiche tradizioni votate a una cucina sempre moderna che incontra il gusto del pubblico con i suoi colori e sapori. Per questo usciamo da Porto Recanati per svolgere un'azione promozionale sempre più ad ampio raggio, il 15 marzo ad esempio saremo a Perugia.”

07/03/2019
Domenica 10 il penultimo concerto de "L'AltRa" Stagione a Porto Recanati

Domenica 10 il penultimo concerto de "L'AltRa" Stagione a Porto Recanati

Domenica 10 marzo, alle ore 17.30, si terrà il penultimo concerto della presente edizione dell'AltRa Stagione, festival di concerti di musica classica ideato e diretto dal M° Alberto Nones a Porto Recanati. Presso la pinacoteca Moroni del Castello Svevo, si esibiranno due musicisti marchigiani: il soprano Emanuela Torresi, accompagnata al pianoforte da Adamo Angeletti. In programma, musica di Franz Liszt, per voce e pianoforte e per pianoforte solo. Emanuela Torresi consegue presso il Conservatorio di Fermo il Diploma in Canto Lirico sotto la guida di Monica Maria Di Siena, e il diploma di secondo livello in Musica Vocale da Camera con menzione d’onore con Elisabetta Lombardi. Si laurea inoltre in Logopedia presso l’Università di Perugia e consegue il corso di alta specializzazione in Vocologia Artistica a Ravenna. Ha frequentato l’Operastudio dell’Accademia di Santa Cecilia in Roma, con Claudio Desderi, Anna Vandi, Cesare Scarton e l'Accademia d'Arte Lirica di Osimo. Si è perfezionata, inoltre, con Mariella Devia, Stefanie Köhler, Ermila Schweizer, Anna Vandi. Nel giugno 2017 ha interpretato il ruolo di Elena ne I Vespri Siciliani al Gut Immling Festspiele in Germania e recentemente quello di Mimì ne La bohème al Filanda Opera Festival a Senigallia. È stata scelta come solista per le manifestazioni di Incontra l'Opera 2017 del Macerata Opera Festival. Adamo Angeletti inizia lo studio del pianoforte presso il Conservatorio di Pesaro, proseguendo al Conservatorio di Fermo, dove si diploma sotto la guida di Silvia Santarelli. In seguito consegue la Laurea in Didattica della musica e in Didattica del pianoforte presso il conservatorio di Fermo. Collabora come maestro collaboratore e accompagnatore presso il Macerata Opera Festival. È docente di pianoforte e Direttore della Scuola Civica di Musica “Scodanibbio” di Macerata, oltre che nella Scuola secondaria di primo grado.

07/03/2019
I Carabinieri rinvengono una Fiat e una Nissan rubate in un garage di Porto Recanati: denunciato un 58enne

I Carabinieri rinvengono una Fiat e una Nissan rubate in un garage di Porto Recanati: denunciato un 58enne

I Carabinieri di Valenzano, in provincia di Bari, con la collaborazione di quelli di Porto Recanati, nel corso della perquisizione di un garage nella città maceratese, hanno rinvenuto una Fiat Panda Cross denunciata come oggetto di furto a Bari il 13 febbraio con la centralina di accensione smontata. Oltre alla Fiat, all'interno del garage, i militari hanno rinvenuto una Nissan Qashqai rubata a Porto Recanati lo scorso 15 febbraio di cui, parte della carrozzeria, il vano motore e l'interno dell'abitacolo, erano smontati. Il titolare del locale, un uomo di 58 anni, è stato denunciato per ricettazione e le auto sono state sequestrate per la restituzione ai proprietari.      

07/03/2019
Tra "I Luoghi del Cuore" promossi dal FAI anche l'Acquedotto Pontificio di Loreto a Recanati

Tra "I Luoghi del Cuore" promossi dal FAI anche l'Acquedotto Pontificio di Loreto a Recanati

Sono stati presentati questa mattina in conferenza stampa "I Luoghi del Cuore", il censimento promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo – che chiede a tutti i cittadini di votare i piccoli e grandi tesori che amano e che vorrebbero salvare. In questa edizione, la nona, attiva dal 30 maggio al 30 novembre 2018, nella regione Marche si sono registrati 61.172 voti, il 59,3% in più rispetto alla precedente. Sono stati 1.296i luoghi votati, sei quelli che hanno ottenuto oltre 2.000 voti, con l'Abbazia di San Michele Arcangelo a Lamoli di Borgo Pace, in provincia di Pesaro e Urbino, tra i più votati con l'ottavo posto nella classifica nazionale. “Dalle Marche della bellezza infinita – ha affermato il presidente della Regione, Luca Ceriscioli – vogliamo lanciare una proposta concreta che potrebbe diventare un percorso comune con le altre regioni: si stanno adesso programmando le misure finanziarie europee per il prossimo settennato 2020-2027 e sarebbe utile allora rafforzare il rapporto con il FAI per orientare il flusso delle risorse europee, investendo proprio dove il FAI darà indicazioni che provengono dai desideri dei cittadini, dalla loro mobilitazione attraverso questo censimento dei Luoghi del Cuore. Perché la partecipazione abbia un risultato concreto, sapendo che si potrà tutelare o valorizzare un bene culturale, ambientale, architettonico che abbiamo “votato con risorse della comunità europea è premiante, sensibilizzante e educativo in termini di conservazione del bene comune. Il nostro futuro impegno sarà in questo senso, collegando e incrociando i dati del FAI per creare sempre più una relazione positiva e virtuosa. Del resto il ruolo del FAI lo conosciamo bene e diventa fondamentale quando valorizzando o segnalando i beni storici e ambientali di un territorio all’attenzione di tutti, permette anche di scongiurare l’abbandono dei piccoli borghi e di far crescere l’economia di quei luoghi.”        “Voglio ringraziare il presidente Ceriscioli – ha detto la presidente del FAI Marche, Alessandra Stipa – non solo perché la Regione Marche è sempre al nostro fianco, ma perché questa proposta ci riempie il cuore ed è la via giusta. Il FAI prima che una fonte di finanziamento privato per i luoghi da salvare, è un portavoce della volontà dei cittadini presso le istituzioni e quando quest’ultime rispondono così, significa che c’è un comune sentire e un impegno ben canalizzato. Il progetto FAI "I Luoghi del Cuore" – ha proseguito - potrebbe essere utilizzato per una indagine sociologica sulla crescente sensibilizzazione dei cittadini italiani al problema ambiente, inteso nella sua accezione vera di paesaggio fortemente antropizzato quale è quello italiano. Dalle prime edizioni del 2003 nelle Marche, come in tutta Italia, si è avuto un incremento sempre crescente del numero di marchigiani che hanno partecipato alle votazioni. Dapprima le segnalazioni, chiaramente frutto di cittadini sensibili, erano sparute, "solitarie", pochi voti sparsi su  beni vari; poi si sono avute le unioni solidali, si sono formati comitati spontanei che hanno raccolto firme e dal 2010 abbiamo iniziato ad avere numeri importanti che hanno determinato la possibilità di finanziare alcuni nostri beni, come a Fermo, Suasa etc.” Entrambi i presidenti hanno ricordato un esempio virtuoso di collaborazione FAI-Regione: l’intervento di recupero della Grotta Sudatoria e della piscina di Acquasanta Terme ( 6 milioni di euro di finanziamento). Ceriscioli ha ricordato che era chiusa dal 1985 e che c’era un forte desiderio della comunità di vederla restituita al suo splendore. La partecipazione della nostra regione nel suo insieme al censimento ha subito nel tempo una crescita esponenziale. Nel 2010 si è posizionata tra le prime dieci per numero di voti raccolti, grazie in particolare ai voti raccolti per la Chiesa di San Filippo Neri a Fermo che si è classificata al 5° posto nazionale. Le Marche si sono classificate oltre il decimo posto della classifica per numero di voti raccolti sia al censimento 2018 (nona edizione) sia nel 2016 (ottava edizione): nel caso dell'Abbazia di San Michele Arcangelo di Lamoli di Borgo Pace (PU) si sottolinea come il bene sia stato rivotato dopo un notevole successo già nel 2016 (8.605 voti). Nella classifica 2018 c'è anche un luogo delal provincia di Macerata, l'Acquedotto pontificio di Loreto, che ha raggiunto la 136esima posizione.

06/03/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433