Porto Recanati

Confartigianato: tappa a Porto Recanati per "Eccellenze marchigiane"

Confartigianato: tappa a Porto Recanati per "Eccellenze marchigiane"

Continuano gli incontri promozionali del progetto di Confartigianato Eccellenze Marchigiane, esposizione e vendita di prodotti di eccellenza all’interno di location in mete di grande affluenza del turismo marchigiano. Dopo l’evento inaugurale di Recanati presso la location Terre d’ Autore, suggestivo laboratorio di ceramica, è la volta della seconda tappa a Porto Recanati per il viaggio attraverso il bello ed il buono delle produzioni d’eccellenza del maceratese e del piceno. Nel corso dell’evento, svoltosi presso la sede portorecanatese di Confartigianato, è stato presentato il progetto all’amministrazione comunale, rappresentata dall’ assessore al Turismo e Cultura Angelica Sabbatini, e ad alcune realtà legate al turismo territoriale. "Il nostro obiettivo è quello di promuovere le produzioni del bello e del buono d’eccellenza  – ha spiegato Eleonora D’Angelantonio, responsabile Artigianato Artistico Confartigianato Imprese Macerata – realtà che conservano ancora le tradizioni manifatturiere ed artigianali e che trasmettono, con i loro prodotti, storia, cultura e creatività, in sinergia con il territorio, offrendo a tutti gli operatori coinvolti la possibilità di intercettare nuovi mercati, creando un ponte tra imprese artigiane ed operatori commerciali, ed incentivando l’offerta turistica, in modo da creare un fruttuoso scambio economico – culturale che garantisca a tutti i soggetti coinvolti un beneficio economico e promozionale. Il percorso di promozione del progetto Eccellenze Marchigiane continuerà poi con altri incontri fino a settembre che toccheranno le location site all’ Abbadia di Fiastra e S. Benedetto del Tronto, poi Tolentino, Sarnano ed Ascoli Piceno, ed in cui i maestri artigiani coinvolti avranno modo di mettere in luce le loro produzioni". "Confartigianato a Porto Recanati raggruppa oltre 200 imprese - ha detto nel corso dell’incontro l’Assessore Angelica Sabbatini - tra cui molte attività ricettive, di ristorazione, balneari, che alimentano il nostro circuito turistico, il quale conta circa 700 mila presenze all’anno, e che quindi puo’ sicuramente essere di impulso anche al progetto Eccellenze Marchigiane".  Un progetto, questo, che coinvolge 16 imprese dislocate in tre location con un respiro interprovinciale, ed in cui sono molte le imprese del settore agroalimentare di qualità, che oggi mostra una crescita sempre piu’notevole in termini di export. "Le imprese artigiane del settore agroalimentare registrate nelle Marche sono 3.093 – ha detto in proposito Paolo Capponi, Responsabile Ufficio Export Confartigianato Imprese Macerata -  L’artigianato alimentare è strettamente legato alle produzioni di qualità: nelle Marche si contano 13 prodotti agroalimentari di qualità - 6 DOP (Denominazione di Origine Protetta) e 7 IGP (Indicazione Geografica Protetta). Inoltre, nella nostra regione, si contano anche 151 prodotti agroalimentari tradizionali, cioè prodotti caratterizzati da metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidate nel tempo. Per quanto riguarda le esportazioni, nel 2016 sono state pari a 187 milioni di euro. Rispetto a quanto esportato nel 2015, si registra l’incremento del 9,4%, più intenso della media nazionale (+3,6%) e pari a 16,1 milioni di euro in più. I principali mercati di destinazione sono: Germania, Francia, Regno Unito e Stati Uniti".   Sono quindi protagoniste dell’iniziativa di Confartigianato la città di Recanati, da cui è partito il percorso di promozione presso il laboratorio di ceramica Terre d’ Autore, l’Abbadia di Fiastra, in cui presso l’esercizio Sandra Giustozzi, negozio di souvenir e di prodotti alimentari tipici, è curata l’esposizione e la vendita di prodotti agroalimentari e ceramiche, e San Benedetto del Tronto, in cui presso l’attività commerciale Bottega 38, contesto imprenditoriale molto originale che miscela moda, musica, arte, eno - gastronomia, sono ospitati per la vendita prodotti agroalimentari di eccellenza. Un progetto questo, promosso da Confartigianato Imprese Macerata con il contributo della Regione Marche,  che nasce nella consapevolezza che l’artigianato artistico nelle Marche è un’attrazione che dona qualità al territorio, che genera un flusso turistico e che contribuisce a valorizzare la nostra regione istaurando un circolo virtuoso tra promozione del territorio e Made in Marche. Il prossimo appuntamento con il percorso di promozione del progetto è previsto per il 7 giugno a S. Benedetto del Tronto. Queste le aziende partecipanti al progetto: Location Giustozzi Sandra, Farmacia dei Monaci Prodotti Tipici, Souvenir - Abbadia di Fiastra : Punto Verde Srl Specialità alimentari San Severino Marche (MC)   Azienda Agricola Prima Pietra di Angelini Giovanni Produzione Birra Artigianale Folignano (AP)   Marcozzi di Campofilone Pastificio Campofilone (AP)   Studio Design Taruschio di Taruschio M. Teresa Ceramiche Appignano (MC)   Birrificio Maltenano di Pochini F.,Viozzi S. & C. Sas Produzione Birra Artigianale Servigliano (FM)   Location Bottega 38 Abbigliamento - Accessori - Specialità Alimentari - San Benedetto del Tronto:  Pastificio F.lli Ciccarelli di Ciccarelli G. G. e Carlo Snc Pastificio Montecassiano (MC)   Azienda Agricola Si.Gi. Sas Azienda Agricola Macerata   Pasta fresca cava ars di Ciabattoni Angela Maria & c. Snc. Pastificio Ascoli Piceno (AP)   Birrificio Il Mastio Produzione Birra Artigianale Urbisaglia (MC)   Bishop di Lisi Luciano Produzione Birra Artigianale Corridonia (MC) Location Terre d'Autore di Sergio Raul Cingolani -Laboratorio di Ceramica -  Recanati:   Candria Tommaso di Alessandra Candria Pelletteria Artistica Mogliano (MC)   La Dea Srl di Tomassini Paola Accessori Sposa Macerata (MC)   Laboratorio Orafo Verdini di Verdini Stefano Laboratorio Orafo Macerata (MC)   Syncro s.r.l.s. c/o 18 Karati Trend Laboratorio Orafo Macerata (MC)   Piccole gioie di Verdenelli Giuseppe Laboratorio Orafo Macerata (MC)   Studi Malleus di Ragni Enrico Antica Bottega Amanuense Recanati (MC)          

11/05/2017
Porto Recanati: sabato 13 maggio, la premiazione del concorso di poesia in ricordo di Novella Torregiani

Porto Recanati: sabato 13 maggio, la premiazione del concorso di poesia in ricordo di Novella Torregiani

Si svolgerà sabato 13 maggio alle ore 17 presso la Pinacoteca Moroni al Castello Svevo di Porto Recanati l’attesa cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Nazionale di Poesia “Novella Torregiani” – Poesia ed Arti Figurative ideato e presieduto dalla dr. Emanuela Antonini e organizzato dalla Associazione Culturale Euterpe di Jesi. Il premio, strutturato in quattro sezioni di partecipazione (poesia edita in italiano, poesia inedita in italiano, poesia inedita in dialetto e fotografia) è stato patrocinato dalla Regione Marche, dal Consiglio Regionale delle Marche, dalla Provincia di Macerata e dai Comuni di Recanati e Porto Recanati. L’iniziativa è volta a proseguire il percorso umano e letterario tracciato dalla nota maestra e poetessa di Porto Recanati, Novella Torregiani Grilli, venuta a mancare nel 2015 lasciando un vuoto incalcolabile. Novella Torregiani Grilli era nata nel 1935, apprezzatissima maestra, era amante di ogni forma artistica: dalla poesia alla foto, dalla musica alla narrativa. Numerosi i libri pubblicati tra cui Èccheme cchi (1998), Così per caso (1991), Magm’artis (2006), Filastrocche dell’arcobaleno (2006), Oltre orizzonti (2009), Stelle de maru (2012), Novellina e la guerra (2013), Nughe rughe fughe (2014). Presente in numerose antologie poetiche e artistiche ha dato impulso alla creazione di premi letterari collaborando al Premio “Città di Porto Recanati” e fondando il Premio “La Purtunnara”. Accademica Honoris Causa dell’Accademia “Fanum Fortunae” di Fano, dell’Accademia Universale Federico II di Svevia di Corato, dell’Accademia Histonium di Vasto e dell’Accademia “Giacomo Leopardi” di Reggio Calabria. Ampio e certosino il lavoro della commissione di giuria presieduta dal prof. Vincenzo Prediletto e composta da esponenti del panorama culturale italiano. Per la sezione poesia essa era formata da Emanuela Antonini, Vincenzo Prediletto, Francesca Innocenzi, Michela Zanarella, Elvio Angeletti, Antonio Cerquarelli e Ida Angelici. Per la sezione fotografia da Emanuela Antonini, Vincenzo Prediletto, Valerio Lancioni, Enzo Morganti, Pietro Cerioni, Beatrice Conti e Stefano Regni. Numerosissima l’adesione al premio con opere risultate di notevole qualità stilistico-formale e contenutistico che si sono meritoriamente attestate vincitrici: Loretta Fusco di Pradamano (UD) il 1° premio assoluto per la sezione poesia edita in italiano con “Attesa”; Franca Donà di Cigliano (VC) il 1° premio assoluto per la sezione poesia inedita in italiano con “Ho lasciato un sogno caldo”; Angela Catolfi di Treia (MC) si è aggiudicata il 1° premio assoluto per la sezione poesia in dialetto con “Stà mòrenno l’estàte”. La vincitrice assoluta della sezione fotografia è risultata Onorina Lorenzetti di Recanati (MC) con lo scatto “I gabbiani e il pescatore”. L’organizzazione, vista la pregevole qualità di numerosi altri componimenti, ha deciso di conferire anche Premi Speciali del Presidente di Giuria che verranno attribuiti ad Alfredo Pizzoli (Venezia), Rosanna Di Iorio (Cepagatti – Pescara), Maria Luisa D’Amico (Falconara M.ma – Ancona) ed Emanuele Belegni (Jesi – Ancona). L’Associazione Culturale Euterpe ha provveduto a selezionare due autori particolarmente meritevoli assegnando la preziosa “Targa Euterpe” che verrà conferita a Luciana Raggi (Roma) e a Fausto Marseglia (Marano – Napoli). Ad arricchire l’importante evento culturale sarà l’assegnazione del Premio alla Carriera al prof. Armando Ginesi, professore dell’università di Macerata e critico letterario. Ginesi è tra l’altro (solo per citarne alcuni) vincitore del Premio Vallesina (2014), Socio Permanente dell’Associazione Nazionale Cavalieri della Repubblica Italiana e Presidente Regionale Onorario (2014), Cavaliere di Gran Croce ad honorem del Sacro Ordine Imperiale Militare Nemagnico Angelico Costantiniano di San Giorgio e Santo Stefano di Rito Orientale (2014), vincitore del Premio alla Carriera con Gran Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana nell’ambito della XXX edizione del Marchigiano del’Anno in Campidoglio (2015), vincitore del Premio Raffaello per la critica d’arte (2015) e socio onorario di numerose associazioni. L’intera organizzazione è stata gestita e curata dalla Associazione Culturale Euterpe di Jesi: il suo Presidente, dott. Lorenzo Spurio, condurrà la cerimonia di chiusura che vedrà degli intermezzi musicali a cura del Maestro Mara Marrocchi e dell’allievo Nunzio Sfregola. Durante la serata i poeti premiati presenti daranno lettura alle loro poesie e la Commissione di Giuria provvederà a rendere note le motivazioni di conferimento per i primi tre premiati ed i premi speciali di ogni sezione. Le foto dei vincitori saranno esposte in sala.    

A Porto Recanati iniziativa della New Social Group per Camerino

A Porto Recanati iniziativa della New Social Group per Camerino

Una iniziativa solidale a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Punto di incontro, lo chalet Davide di Porto Recanati. Dopo la serata organizzata per Muccia e per l'istituto Tacchi di San Severino, domenica 7 maggio l'associazione New Social Group ha pensato a Camerino, una delle città più danneggiate. Era presente anche il sindaco Gianluca Pasqui.  Il presidente dell’associazione Pasquale Telera ha sottolineato: "L’impegno della New Social Group nel promuovere  queste iniziative e soprattutto l’utilità in favore di questi territori così martoriati con la consapevolezza e non si finisce mai di ripeterlo, che il contributo che si riesce a raccogliere è una piccola goccia nell’enorme catino della ricostruzione, ma  siamo ben felici di erogarlo". Una serata positiva, ad allietari tutti, il cantante Tommy Stufano.                                                      

08/05/2017
Fiom-Fim-Uilm: raggiunto accordo per lavoratori Gi&e

Fiom-Fim-Uilm: raggiunto accordo per lavoratori Gi&e

Il 2 maggio alle ore 8 si è svolta l’assemblea dei lavoratori della Gi&e di Porto Recanati che ha dato mandato, con 78 voti favorevoli e 32 contrari, alla firma dell’accordo.  Solo grazie alla lotta dei lavoratori si è riusciti ad ottenere dodici mesi di cassa integrazione, percorsi formativi per la riqualificazione e ricollocazione, una mobilità solo su base volontaria, si legge nel cumunicato stampa firmato dai lavoratori, delle organizzazioni sindacali (Fiom, Fim e Uilm) e la rsu. Le organizzazioni sindacali, la rsu e i lavoratori, pur sapendo della difficile situazione aziendale esprimono soddifazione per aver scongiurato i licenziamenti coatti da parte aziendale, e di aver costruito un percorso che dà delle opportunità di riduzione gli esuberi dichiarati dall’azienda.    

03/05/2017
Camion esce di strada e si incendia: miracolosamente illeso l'autista  - VIDEO

Camion esce di strada e si incendia: miracolosamente illeso l'autista - VIDEO

Spaventoso incidente questa mattina lungo l'autostrada A14 tra Porto Recanati e Civitanova Marche in direzione sud.  Per cause in corso di accertamento, intorno alle 7.15 un camion è uscito di strada e si è incendiato. Miracolosamente incolume il conducente. Sul posto la polizia stradale e i vigili del fuoco. Rallentamenti con code fino a due chilometri si sono registrati durante le operazioni di soccorso.  (Video dalla rete)

03/05/2017
Scompaiono nel nulla il primo maggio, ritrovati il giorno dopo: "Ci siamo addormentati in macchina"

Scompaiono nel nulla il primo maggio, ritrovati il giorno dopo: "Ci siamo addormentati in macchina"

Il lavoro nobilita l'uomo. E molto spesso lo strema. Sarà per questo che ieri, festa nazionale dei lavoratori, due persone si sono addormentate in auto e questa mattina, dopo l'allarme lanciato dai rispettivi familiari ai carabinieri, hanno fatto ritorno a casa. Entrambi gli episodi sono avvenuti a Potenza Picena. Il primo: una madre, preoccupata perché il figlio trentenne non torna a casa, chiama i carabinieri e denuncia la scomparso del ragazzo. Partono le ricerche, ma questa mattina riappare tranquillo: "Mi sono addormentato in auto" si giustifica. Così anche una donna la cui scomparsa era stata denunciata dal convivente in pensiero per la compagna uscita con un'amica, che non aveva avvertito del ritardo. Anche in questo caso, partono le ricerche della donna, i militari chiamano gli ospedali della zona, ma lei dormiva nell'auto con l'amica.  Lieto fine anche a Porto Recanati dove ieri è scomparsa una minorenne. La diciassettenne si era allontanata con il fidanzato. Stamattina i carabinieri li hanno trovati a Recanati. Chissà dove avranno dormito. 

02/05/2017
Porto Recanati: pakistano in manette mentre spaccia eroina

Porto Recanati: pakistano in manette mentre spaccia eroina

Ancora un arresto di droga lungo la costa. I carabinieri della Compagnia di Civitanova hanno arrestato uno spacciatore di origine pakistana mentre stava vendendo la droga ad un tossicodipendente nella Pineta di Porto Recanati. Lo spacciatore aveva con sé 2 grammi di eroina divisa in dosi, mentre il tossicodipendente aveva in mano i soldi per comprare la dose. Il pakistano è stato accompagnato in Questura poiché non era neanche in regola con i documenti di soggiorno: a suo carico sarà applicato anche il foglio di via.

28/04/2017
Operazione Sacrum Cor: sgominata una banda che truffava preti in tutta Italia

Operazione Sacrum Cor: sgominata una banda che truffava preti in tutta Italia

Si chiama “Operazione Sacrum Cor” l’indagine a cui hanno lavorato per circa due anni i carabinieri della Compagnia di Civitanova. L’accusa è di associazione a delinquere per truffa aggravata a carico di sette persone, di cui sei residenti in provincia di Macerata. I truffatori denunciati sono: un 45enne di Serrapetrona, un 52enne di Civitanova, un 54enne di Mogliano, un 51enne di Morrovalle, un 22enne di Civitanova, un 44enne di Pineto (in provincia di Teramo) e un 59enne di Porto Recanati. La banda che ha operato tra il 2015 e il 2016 ha estorto soldi ad alcuni preti in tutta Italia (come mostra la cartina), 21 individuati al momento, di cui 14 hanno dichiarato di aver versato una somma di denaro ai malviventi. Il trucco dei truffatori era quello di chiamare un parroco per chiedere un aiuto economico, raccontando di un incidente grave o di un malato in famiglia, cercando di muovere pietà verso l’uomo di chiesa. A seguire, per avallare la storia, il prete riceveva una chiamava da un secondo complice che fingeva di essere un maresciallo e che confermava la difficile situazione. I parroci versavano i soldi su una poste pay ricaricabile per essere d’aiuto, ma proprio il movimento di soldi tracciato dalla carta prepagata ha incastrato i malviventi. I carabinieri hanno potuto ricostruire la rete grazie anche alle testimonianze dei commercianti o tabaccai dove venivano versate le somme di denaro. Concluse le indagini ora si passa alla fase giudiziaria e si attende il responso del gip.

28/04/2017
Crollo ponte A14, c'è anche il Codacons tra le parti offese

Crollo ponte A14, c'è anche il Codacons tra le parti offese

C'è anche il Codacons, oltre ai figli delle vittime, tra le parti offese del procedimento aperto dal pm di Ancona Irene Bilotta sul crollo del ponte 167 sull'A14, tra Camerano e Castelfidardo, che il 9 marzo scorso costò la vita a Emidio e Antonella Diomede, coniugi di Spinetoli, che stavano transitando a bordo di una Nissan Qashqai. L'associazione di consumatori parteciperà per tutelare gli interessi degli utenti della strada. Per l'incidente, avvenuto nel corso dei lavori di sopraelevazione del cavalcavia, sono indagate circa 40 persone accusate di omicidio colposo plurimo e alcune di disastro colposo. Al momento, il pm ne avrebbe interrogate una decina. Intanto, probabilmente nel giro di un mese, si svolgerà un'integrazione di accertamento tecnico irripetibile, funzionale a comprendere le cause del tragico incidente (ANSA)

26/04/2017
Porto Recanati, il 30 aprile tutti a pedalare con "Bicincittà 2017"

Porto Recanati, il 30 aprile tutti a pedalare con "Bicincittà 2017"

In occasione della “Festa Nazionale della bicicletta" promossa dalle Politiche dello Sport e delle Attività Sportive, il 30 aprile Porto Recanti aderirà all'evento "Bicincittà 2017". La manifestazione UISP, giunta alla trentunesima edizione e condivisa in oltre 110 città, è dedicata agli amanti della bicicletta e a tutti coloro che vogliono vivere una giornata sulle due ruote, alla riconquista degli spazi urbani. Tema trainante della pedalata sarà quello del muoversi insieme per uno stile di vita attivo. “BICINCITTÀ” infatti è a misura di famiglia e totalmente priva di competizione: bastano due ruote e la voglia di muoversi in compagnia. La manifestazione prevede una passeggiata in bicicletta per le vie della città per divertirsi pedalando, per conoscere meglio Porto Recanati, per testimoniare che un’altra mobilità è possibile per una migliore vivibilità delle nostre città. Viene proposto a tutti i partecipanti di raccontare con video e foto la propria esperienza, utilizzando instagram con l’hastag #Bicicnicittàportorecanati. Il punto di ritrovo è previsto per le ore  9,45 a Largo Porto Giulio con partenza alle ore 10,15 circa. La partenza è prevista per le ore 9,00 da  Piazza Europa per poi proseguire nel Lungomare Palestro per poi terminare a P.zza Brancondi dove è previsto un breve intervento della Dott.ssa Passatempo ed un aperitivo offerto dal Bar Gelateria Giorgio e servito dai ragazzi dell’Alberghiero di Loreto. Alla giornata hanno già aderito 13 associazioni di volontariato e tutti i comitati di quartiere di Porto Recanati. L’iscrizione alla manifestazione è possibile direttamente sul posto con un costo di 4 euro che prevede un gadget in omaggio. La giornata vede anche protagonista l’associazione Tutela Diabetico di Porto Recanati che sempre in collaborazione con le Politiche allo Sport organizza la terza edizione della “Camminata per il tuo Cuore”.

Eroina e metadone in casa, tunisino denunciato per spaccio a Porto Recanati

Eroina e metadone in casa, tunisino denunciato per spaccio a Porto Recanati

Durante la notte, il personale della stazione dei Carabinieri di Porto Recanati ha fermato un tunisino di 29 anni. L'uomo è stato perquisito dagli agenti sia personalmente che nella propria abitazione all'interno della quale sono stati trovati 9 grammi di eroina, alcuni flaconi di metadone, 400 euro in contanti, probabili proventi di attività di spaccio e un bilancino. Il tunisino è stato denunciato per detenzione e spaccio di stupefacenti e il materiale trovato in casa sequestrato dai Carabinieri. All'interno dell'abitazione era presente anche un'italiana con foglio di via denunciata anche lei per inottemperanza alla misura.

19/04/2017
Porto Potenza, trovato un delfino morto in spiaggia

Porto Potenza, trovato un delfino morto in spiaggia

La carcassa di un delfino è stata rinvenuta oggi sulla spiaggia a nord di Porto Potenza. Il delfino presentava una ferita vicino alla coda e fra le ipotesi più probabili c'è quella che possa essere venuto a contatto con l'elica di una barca o che addirittura possa essere stato morso da uno squalo. Da una prima ricognizione, il delfino appare adulto e appartenente al genere stenella e alla specie coeruleoalba. A segnalare la presenza dell'animale sono stati Gianluigi Mandolesi e Marcella Loi, i quali hanno subito chiesto l'intervento della Polizia Provinciale che ha attuato tutte le pratiche necessarie alla rimozione della carcassa dalla spiaggia.  (Foto Gianluigi Mandolesi)

17/04/2017
Tentano il furto in un supermercato. Arrestati due ragazzi

Tentano il furto in un supermercato. Arrestati due ragazzi

È successo ieri pomeriggio a Porto Recanati. Due ragazzi, di 18 e 19 anni, sono entrati in un supermercato e hanno cercato di rubare della merce, ma al momento dell’uscita dal supermarket è suonato l’antitaccheggio. I giovani ladruncoli avevano una refurtiva pari al valore di 130 euro. Sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno portato i furfanti, di origine marocchina, in caserma e li hanno denunciati con l’accusa di furto.

14/04/2017
Porto Recanati, aveva quattro ovuli nel retto: in manette corriere della droga

Porto Recanati, aveva quattro ovuli nel retto: in manette corriere della droga

Sequestrati dai finanzieri della Tenenza di Porto Recanati oltre 160 grammi di eroina. Tratto in arresto un cittadino guineense. Non si ferma l’attività investigativa dei finanzieri della Tenenza di Porto Recanati, posta in essere nell’ambito di un dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, recentemente rafforzato dal Comando Generale del Corpo, attraverso il controllo del territorio mediante il dispiego di pattuglie operative. Dopo le recenti operazioni condotte dalle fiamme gialle maceratesi, è proseguita e si è intensificata l’attività investigativa a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nella fascia costiera, soprattutto per l’approssimarsi della stagione estiva. Nella nottata di ieri, i finanzieri hanno fermato un cittadino guineense, giunto a Potenza Picena con un taxi. Alla vista dei finanzieri, l’uomo non ha opposto alcuna resistenza, anche se ha manifestato evidenti segni di nervosismo, tanto da indurre i finanzieri a sospettare che occultasse stupefacente nelle cavità addominali. Ed è proprio dall’esame radiografico, eseguito presso l’Ospedale di Civitanova Marche, che sono stati individuati all’interno del cavo rettale quattro ovuli di stupefacente, successivamente rivelatosi eroina. La droga è stata sottoposta a sequestro, mentre il responsabile, un cittadino originario della Guinea-Bissau, residente a Capua (NA) ma domiciliato a Foggia, di anni 20, con permesso di soggiorno scaduto, è stato arrestato e associato alla Casa Circondariale di Ascoli Piceno, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

11/04/2017
Crollo ponte A14, pm indaga su 40 soggetti: settimana cruciale per l'inchiesta

Crollo ponte A14, pm indaga su 40 soggetti: settimana cruciale per l'inchiesta

Si apre una settimana cruciale per l'inchiesta sul crollo del ponte 167 avvenuto il 9 marzo scorso lungo l'A14 fra Camerano e Loreto, e costato la vita a due coniugi, Emidio Diomede e Antonella Viviani, che transitavano proprio in quel momento a bordo della loro auto. Il pm Irene Bilotta si appresterebbe a iscrivere nel registro degli indagati circa 40 soggetti fra persone fisiche e società, e per alcuni di loro la qualificazione del reato ipotizzato (omicidio colposo) potrebbe trasformarsi in disastro colposo. Il pm ''non conferma né smentisce'' l'indiscrezione, ma altre fonti sottolineano che i primi accertamenti sulle manovre di sopraelevamento del ponte, la filiera degli appalti, i piani di sicurezza e la decisione di eseguire i lavori ad autostrada aperta, hanno già fornito un quadro abbastanza chiaro su possibili criticità nella progettazione ed esecuzione delle opere. Spunti che meritano di essere approfonditi dando contestualmente modo a chi sarà indagato di formulare le proprie controdeduzioni (ANSA).

09/04/2017

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433