Economia

Il Gruppo Lube presenta ad Eurocucina il format "Store Lube e Store Creo"

Il Gruppo Lube presenta ad Eurocucina il format "Store Lube e Store Creo"

Innovazione e non semplicemente novità di prodotto. È questo il messaggio con cui il Gruppo Lube si presenterà ad Eurocucina 2018, per trasmettere la forza di un nuovo format distributivo, che ha l’ambizione di invertire il paradigma del sistema di vendita nel settore del mobile: non basta più presentarsi al mercato con nuovi modelli di cucina, è necessario invece arricchire l’offerta con servizi pre e post vendita che diventeranno sempre più determinanti nel definire la proposta di valore. È questa la vera innovazione su cui l’azienda intende puntare: mentre molti operatori del settore inseguono l’evoluzione dell’e-commerce, che di fatto toglie “anima” alla vendita, Lube rilancia la centralità del negozio, il luogo privilegiato in cui vivere l’emozione di “toccare il prodotto”. Lo store, concepito secondo la nuova filosofia aziendale, diventa il vero perno del sistema di vendita, sintesi del progetto innovativo con cui il Gruppo Lube vuole coinvolgere il consumatore finale. I numeri non lasciano dubbi sulla bontà di questa precisa scelta strategica: l’azienda ha chiuso il 2017 con un fatturato di 194 milioni di euro e un tasso di crescita che negli ultimi 3 anni si è attestato intorno al +30%. Risultati davvero eccellenti, soprattutto se confrontati con l’andamento generale del settore che stenta ancora a dare chiari segnali di ripresa, dopo la forte contrazione subita a seguito della crisi. Il Gruppo Lube si presenterà dunque al Salone del Mobile, nella vetrina più importante a livello internazionale, proprio con l’obiettivo di mettere in evidenza le caratteristiche del format “store”, che può essere replicato con successo in qualsiasi parte del mondo. Solo nel 2017 sono stati aperti più di 50 negozi ispirati al nuovo format, per la maggior parte con il brand Lube e di recente sempre più con insegna Creo. Le ultime ricerche di mercato confermano infatti che Creo Kitchens si è già affermato, a soli pochi anni dalla nascita, come uno dei brand più trattati, con una chiara riconoscibilità e un rapporto qualità prezzo che nelle opinioni dei rivenditori ha ottenuto il punteggio più alto, imponendosi come la vera alternativa alla grande distribuzione.    

16/04/2018
Aeroporto dell'Umbria: il bilancio 2017 segna un risultato storico

Aeroporto dell'Umbria: il bilancio 2017 segna un risultato storico

Il Consiglio di Amministrazione di SASE SpA – società di gestione dell’aeroporto internazionale dell’Umbria - Perugia “San Francesco d’Assisi” – ha approvato l’esercizio chiuso al 31/12/2017, con un risultato positivo pari a 211.342 euro. Il Bilancio 2017 sarà presentato dal CdA SASE all’Assemblea dei Soci, convocata per inizio maggio. Il risultato certifica gli sforzi compiuti nel quinquennio 2013-2017, che illustrano a fronte di un aumento sostanziale del business, un evidente trend di riduzione del deficit culminato con lo storico utile registrato nell’ultimo esercizio. Il dato risulta ancora più importante considerato il quadro di complessiva debolezza per il segmento degli aeroporti sotto al milione di passeggeri/anno che, negli ultimi anni, ha registrato numerosi fallimenti e chiusure. Con questo risultato vengono pienamente soddisfatti, con un anno di anticipo, gli obblighi derivanti dalla concessione ventennale (rilasciata nel maggio 2014) e dall’atto aggiuntivo degli organi competenti. Tali prescrizioni richiedono il raggiungimento di un MOL positivo ed un sostanziale equilibrio economico-finanziario della Società da raggiungere nei 4 anni dalla sigla della concessione.   

16/04/2018
Rainbow si prepara ad entrare in Borsa: le fatine di Straffi a maggio sul mercato azionario

Rainbow si prepara ad entrare in Borsa: le fatine di Straffi a maggio sul mercato azionario

Rainbow S.p.A. ha presentato la domanda di ammissione a quotazione delle proprie azioni ordinarie sul Mercato Telematico Azionario, se del caso, Segmento STAR organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., nell’ambito del proprio processo di initial public offering (l’“Operazione”). La diffusione delle Azioni ai fini della quotazione delle stesse sul Mercato Telematico Azionario sarà realizzata mediante un collocamento rivolto esclusivamente ad investitori qualificati in Italia e istituzionali all'estero. Nel contesto dell’operazione, la Società ha altresì predisposto un Documento di Registrazione, una Nota Informativa sugli Strumenti Finanziari e una Nota di Sintesi che, congiuntamente e a seguito dell’approvazione da parte delle competenti Autorità, costituiranno il Prospetto relativo all’ammissione a quotazione delle Azioni in relazione ai quali è stata richiesta l’approvazione da parte di Consob. È previsto che l’Offerta consista esclusivamente in un collocamento istituzionale riservato ad investitori qualificati in Italia e ad investitori istituzionali all’estero ai sensi della Regulation S dello United States Securities Act del 1933, come successivamente modificato (il “Securities Act”), e negli Stati Uniti d’America, limitatamente ai “Qualified Institutional Buyers” ai sensi della Rule 144A del Securities Act, con esclusione dei Paesi nei quali l’offerta di strumenti finanziari non sia consentita in assenza di autorizzazioni da parte delle competenti Autorità, salvo che nei limiti consentiti dalle leggi e dai regolamenti del Paese interessato. Le azioni ordinarie oggetto dell’Offerta saranno poste in vendita da Straffin S.r.l. e Viacom Holdings Italia S.r.l. che attualmente detengono, rispettivamente, il 70,38% e 29,62% del capitale sociale della Società. Il numero complessivo di Azioni oggetto dell’Offerta, in aggiunta ad altre condizioni della stessa, sarà determinato in prossimità dell’avvio dell’Offerta, nel cui contesto è inoltre prevista la concessione della cosiddetta opzione Greenshoe. Si stima che l’Offerta, inclusa l’opzione Greenshoe, possa avere ad oggetto fino a massimo il 40% del capitale sociale di Rainbow. Si segnala che lo statuto sociale che sarà in vigore dalla data di avvio delle negoziazioni prevede l’istituto del voto maggiorato. È previsto che l’Operazione venga completata entro maggio 2018, compatibilmente con le condizioni di mercato e subordinatamente al rilascio del provvedimento di ammissione a quotazione da parte di Borsa Italiana S.p.A. e all’approvazione del Prospetto da parte di Consob. Si segnala inoltre, alla luce di quanto sopra, che la Società non sarà contendibile anche ad esito dell’offerta. La Società, Straffin S.r.l. e Viacom Holdings Italia S.r.l. assumeranno impegni di lock-up, in linea con la prassi di mercato per questo tipo di operazioni. UniCredit Corporate & Investment Banking e Credit Suisse Securities (Europe) Limited agiscono in qualità di Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner e UniCredit Corporate & Investment Banking anche in qualità di Sponsor. Kepler Cheuvreux agisce in qualità di Specialist nell’ambito della quotazione.   Il Gruppo Rainbow opera sin dal 1995 nel segmento dell’intrattenimento per bambini e teenager. L’attività del Gruppo Rainbow consiste nella creazione e nello sviluppo di contenuti sia animati, sia live action, nella realizzazione di prodotti televisivi e cinematografici ad essi ispirati, e nella loro successiva commercializzazione anche tramite concessione di licenze, nonché nell’attività di produzione animata per società terze che è stata integrata nel 2015 con l’acquisizione della società canadese Bardel Entertainment Inc.. Dal 2017, il Gruppo Rainbow, a seguito dell’acquisizione del Gruppo Iven, ha ampliato la propria offerta di prodotti televisivi e cinematografici dedicata ad adulti e famiglie, con i format TV e film library di proprietà di Colorado Film Production S.r.l. (società del Gruppo Iven) attiva sul mercato da oltre 30 anni. Il modello di business del Gruppo Rainbow si caratterizza da un lato per un elevato grado di integrazione verticale, che prevede la gestione diretta di tutto il processo di creazione dei contenuti, sino al controllo della loro commercializzazione sul mercato, e dall’altro per un elevato grado di flessibilità. Nel corso dei suoi oltre 20 anni di storia il Gruppo Rainbow ha creato e sviluppato diverse property, tra cui la principale Winx Club, che ad oggi vengono trasmesse in oltre 100 Paesi attraverso le diverse piattaforme di broadcasting e la cui popolarità permette al Gruppo Rainbow di avere oltre 500 contratti attivi con licenziatari a livello globale che sviluppano un ampio range di prodotti di molteplici categorie merceologiche.

16/04/2018
La BCC di Civitanova e Montecosaro sbarca nell'Anconetano

La BCC di Civitanova e Montecosaro sbarca nell'Anconetano

Con l’arrivo del nulla osta della Banca d’Italia, la Bcc di Civitanova Marche e Montecosaro si appresta a diventare l’Istituto di Credito Cooperativo più grande, dal punto di vista territoriale, dell’intera regione. Tutto pronto, infatti, per l’approdo dell’Istituto civitanovese nella provincia anconetana, con l’apertura della Sede distaccata di Castelfidardo e delle due Filiali di Loreto e Osimo che porteranno a 16 il numero complessivo delle sedi territoriali ed a 3 le Provincie coperte. Quella dorica, infatti, si andrà a sommare ai territori storici della Banca di viale Matteotti, quello della provincia maceratese e quello della provincia fermana, ampliando, di fatto, l’operatività dell’Istituto a l’intera area territoriale del centro Marche. Un momento “storico” per la Bcc di Civitanova Marche e Montecosaro. Il progetto di ampliamento territoriale è stato presentato questa mattina, presso la bellissima Sala degli Stemmi della Sede Municipale di Castelfidardo, dal Presidente Sandro Palombini, dal Direttore Generale Marco Moreschi e dal Vice Presidente Marco Bindelli.  La nuova sede distaccata di Castelfidardo sarà in via Lorenzo Pelosi 9, la Filiale di Osimo in via Vittorio Bachelet 13, a Campocavallo di Osimo, mentre la sede di Loreto in via Donato Bramante 41. “Una straordinaria novità per il nostro territorio – dice il Sindaco di Castelfidardo Roberto Ascani – a beneficio del tessuto sociale ed economico della nostra città, formato in larga misura da famiglie e piccoli imprenditori”. “Il nostro obiettivo – dice il DG Marco Moreschi – è quello di incrementare le masse intermediate di 150 milioni di euro in due anni, rafforzandoci come punto di riferimento per famiglie e piccole Imprese”. “Questo ampliamento – dice il Presidente Sandro Palombini - pone le basi per uno sviluppo su scala regionale nel medio periodo. D’altronde come BCC Civitanova e Montecosaro abbiamo i numeri per ampliare il nostro raggio di azione e la forza di un nuovo DG e di un nuovo Gruppo Bancario, guidato da Cassa Centrale Banca e al quale, come noto, abbiamo convintamente aderito, che diventerà uno dei maggiori in Italia”.  “Certo è che – riferisce il Vice Presidente Marco Bindelli – l’atteggiamento che abbiamo riscontrato nel nuovo territorio dorico è stato subito assai favorevole, fin dai primi passi che abbiamo mosso in questa nuova direzione”.  Ricordiamo, a tal proposito, che nel dicembre scorso la Bcc civitanovese ha presentato a Bankitalia, come richiesto dalla normativa specifica, istanza per le nuove aperture accompagnandola con quasi 300 preadesioni a Socio, ben un centinaio in più rispetto a quelle richieste dall’attuale normativa per l’apertura di una sede distaccata. “Stiamo attraversando un periodo “storico” - riprende Palombini - l’adesione al Gruppo Bancario cooperativo guidato da Cassa Centrale Banca; l’arrivo, nel luglio scorso, del nuovo Direttore Generale Marco Moreschi; ed ora questo ampliamento del perimetro di azione”. “Un’espansione – dice Bindelli – che rientra nel nostro piano strategico di sviluppo e in quello di Cassa Centrale Banca e sarà supportata dal nostro Direttore Generale Marco Moreschi, il quale, in meno di un anno, è riuscito a ridefinire modello organizzativo e processi e, nel contempo, a dare un importante impulso allo sviluppo commerciale”.  Il DG Moreschi ha poi illustrato il nuovo modello organizzativo della Banca e i dati andamentali, “specchio di una Banca in salute – ha detto Moreschi - e con una robusta situazione patrimoniale”.     DATI ANDAMENTALI   Dati andamentali 2017 Segni positivi su tutti i principali aggregati patrimoniali: + 3.2% la raccolta complessiva a 653 mln€ con particolare enfasi per l'indiretta a +18%; anche gli impieghi segnano una crescita importante e in controtendenza pari ad un + 5.7% a 314 mln€.  In tale contesto si segnala che l'intervento straordinario di copertura del credito ammalorato, che pesa il 13.4% del totale impieghi, ha portato il livello di copertura al 53% ed ulteriormente migliorato il texas ratio portandolo al 47.3%.  Positivo anche il risultato economico finale di esercizio che segna un utile netto pari ad 1.4 mln € nonostante il suddetto innalzamento delle coperture sul credito deteriorato ed una serie di interventi straordinari di accompagnamento all'esodo di parte del personale.  Non da ultimo si evidenza un indice CET1 al 20.4% pur dopo la sottoscrizione dell'aumento di capitale di Cassa Centrale Banca funzionale alla partenza della nuova Capogruppo.   Dati andamentali primo trimestre 2018 e nuovo modello organizzativo  Il lavoro posto in essere negli ultimi mesi sotto il profilo dell'efficientamento organizzativo e dell'evoluzione distributiva mostra segnali importanti già nel primo trimestre del corrente esercizio: la raccolta cresce di un 4.43% in ulteriore accelerazione rispetto all'esercizio appena chiuso con il risparmio gestito che segna un +20%; ulteriore accelerazione per gli impieghi che mostrano una crescita del 6.55% rispetto ad un sistema del credito cooperativo in contrazione dell'1,1%.  Si riscontrano anche i primi risultati sul fronte del contenimento dei costi, con il totale delle spese amministrative che, nello scorso mese di marzo, è diminuito del 4%.  E' inoltre in fase attuativa un'importante operazione di cessione delle sofferenze congiuntamente alla Capogruppo che porterà il totale dei crediti non performing al di sotto del 10% nell'arco del 2018.  

11/04/2018
Terremoto, agevolazioni per le aziende del cratere che investono: ok dalla Commissione europea

Terremoto, agevolazioni per le aziende del cratere che investono: ok dalla Commissione europea

La Commissione europea ha approvato la misura del credito d'imposta per l'acquisto di nuovi beni strumentali nell'area del cratere del terremoto. Ne dà notizia Confindustria Centro Adriatico. L'atteso placet europeo consentirà alle imprese di qualsiasi dimensione di fruire fino al 31 dicembre 2019 della medesima agevolazione oggi prevista solo nelle aree del Mezzogiorno. In particolare nei 140 Comuni delle Marche, del Lazio, dell'Umbria e dell'Abruzzo colpiti dagli eventi sismici del 2016, sarà possibile ottenere, previa richiesta all'Agenzia delle entrate, un credito d'imposta per nuovi investimenti in macchinari, impianti e attrezzature pari al 25% per le grandi imprese, al 35% per le medie imprese e al 45% per le piccole imprese. Il sostegno alle grandi aziende sarà comunque limitato alla costituzione di una nuova impresa, alla diversificazione dell'attività o all'acquisizione degli attivi di un'impresa che ha chiuso. Il plafond messo a disposizione è pari a circa 44 milioni di euro.   (fonte Ansa)

07/04/2018
Sportello Confindustria: offerte di lavoro del 6 aprile

Sportello Confindustria: offerte di lavoro del 6 aprile

INSERZIONE cod. Conf 112   Confindustria Macerata ricerca per azienda settore calzature ORLATRICE DI CAMPIONI E PROTOTIPI (cod. annuncio Conf 112). Sede di lavoro: provincia di Macerata.   Inviare il CV, con espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali in conformità’ alle disposizioni del D.Lgs 196/2003, via e-mail a: srp@confindustriamacerata.it, specificando il codice dell’ annuncio   Il presente annuncio é rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03. ______________________________________________________________________________________________ INSERZIONE cod. Conf 113   Confindustria Macerata ricerca per azienda settore legno un OPERAIO FALEGNAME  (cod. annuncio Conf 113). La risorsa si occuperà di lavorazioni di falegnameria e realizzazione del mobile (taglio, levigazione, assemblaggio) realizzazione del progetto e del disegno; misurazioni sul posto; controllo delle varie fasi di lavorazione e supervisione del ciclo produttivo; lavorazione alle macchine. Si richiede esperienza maturata nella mansione. Sede di lavoro: provincia di Macerata.   Inviare il CV, con espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali in conformità’ alle disposizioni del D.Lgs 196/2003, via e-mail a: srp@confindustriamacerata.it, specificando il codice dell’ annuncio   Il presente annuncio é rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03. _______________________________________________________________________________________________

06/04/2018
Nove milioni di Euro per le imprese marchigiane

Nove milioni di Euro per le imprese marchigiane

Il prossimo avviso pubblico dell'Inail per i finanziamenti in conto capitale sarà aperto il 19 aprile: 8.868.982 euro a fondo perduto sono a disposizione delle imprese marchigiane per il miglioramento della sicurezza sul lavoro. Nella giornata di ieri 27 marzo si è infatti tenuta nella sede di Confindustria a Macerata, una conferenza stampa che si è posta l'obiettivo di illustrare come accedere agli incentivi per l'assunzione di giovani, le novità in tema previdenziale e le opportunità che l'Inail offre per una maggiore sicurezza sul lavoro. Esigenza primaria perchè si possano raggiungere questi obiettivi è la semplificazione delle procedure e una maggiore collaborazione tra la pubblica amministrazione e le varie imprese.  Confindustria si è espressa invece negativamente sulla possibilità di intervenire sulla legge Fornero: è giusto che nelle sue linee principali resti come normativa per tenere conto dell'invecchiamento della popolazione evitando così che ne paghino le conseguenze i giovani. Rispetto alle modalità per accedere ai finanziamenti messi a disposizione dall'Inail, il presidente dell'Inail di Macerata, Ascoli Piceno e Fermo, Mariotti ha affermato che gli importi sono messi a disposizione perchè possano migliorare le condizioni di igiene e di sicurezza sul lavoro nelle aziende. Inoltre ha ricordato che non bisogna dimenticare l'importanza della questione relativa alle malattie professionali che è il tema del futuro.  

28/03/2018
Sportello Confindustria: offerte di lavoro del 23 marzo

Sportello Confindustria: offerte di lavoro del 23 marzo

INSERZIONE cod. Conf 110   Confindustria Macerata ricerca per azienda settore calzature un ADDETTO/A AL MONTAGGIO DI CALZATURE a mano e con premonta – PREMONTATORE(cod. annuncio Conf 110). Si richiede esperienza nella mansione e conoscenza dei macchinari per il montaggio. Sede di lavoro: provincia di Macerata.   Inviare il CV, con espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali in conformità’ alle disposizioni del D.Lgs 196/2003, via e-mail a:srp@confindustriamacerata.it, specificando il codice dell’ annuncio   Il presente annuncio é rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.     INSERZIONE cod. Conf 111   Confindustria Macerata ricerca per azienda produttrice di stampi e stampaggio materie plastiche un AGGIUSTATORE MECCANICO  (cod. annuncio Conf 111). Si richiede esperienza maturata nella mansione. Sede di lavoro: provincia di Macerata.   Inviare il CV, con espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali in conformità’ alle disposizioni del D.Lgs 196/2003, via e-mail a: srp@confindustriamacerata.it, specificando il codice dell’ annuncio   Il presente annuncio é rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03. INSERZIONE cod. Conf 112   Confindustria Macerata ricerca per azienda settore calzaturiero un ADDETTO STAMPAGGIO TACCHI  (cod. annuncio Conf 112). Si richiede esperienza nella mansione e/o  provenienza dal settore calzaturiero. Sede di lavoro: provincia di Macerata.   Inviare il CV, con espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali in conformità’ alle disposizioni del D.Lgs 196/2003, via e-mail a: srp@confindustriamacerata.it, specificando il codice dell’ annuncio   Il presente annuncio é rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.

23/03/2018
Viaggio nelle tapas messicane: ottimo cibo di strada ma non solo

Viaggio nelle tapas messicane: ottimo cibo di strada ma non solo

La cucina messicana offre una varietà incredibile di piatti vegetariani oltre che di carne e di pesce, tanto che la si potrebbe paragonare a quella mediterranea, ma priva dei nostri due alimenti principali, il pane e la pasta. Sulla tavola del centro-America, è la tortilla la vera protagonista di questa cucina ricca di tradizioni, sia in veste classica, vuota o ripiena con farina di mais e acqua, che in quella più ricca con farina di frumento. Stuzzichino o piatto unico? Il nostro concetto di antipasto si differenzia da quello che si intende nella tradizione messicana, perché sostanzialmente le tapas si possono considerare dei veri e propri piatti unici e non semplici stuzzichini da gustare durante un aperitivo. Certo è che se volete festeggiare un evento importante insieme agli amici più cari oppure organizzare una cenetta romantica presentando dei piatti originali e colorati, questa cucina potrebbe rivelarsi la scelta vincente. Se non vi sentite sicuri ai fornelli, o se avete bisogno di ispirazione per incominciare, Deliveroo offre una vasta selezione di ricette messicana, da ordinare o copiare per fare bella figura con i propri invitati. La pietanza più famosa tra le tapas è il guacamole, una crema che si prepara con avocado, cipolla, pomodoro e coriandolo fresco a cui deve aggiungere della panna acida, un cucchiaio di limone e una spruzzata di tabasco. Una volta pronta si può spalmare su nachos o su triangolini di tortillas per un antipasto goloso da condividere in mezzo alla tavola, soprattutto d'estate. Quali sono i piatti principali? Ma veniamo alle preparazioni più corpose. Tra i piatti più completi e gustosi spiccano l'enchilada, una tortilla ripiena di formaggio e pomodoro, con peperoni e pollo e i huevos rancheros, composti da una tortilla su cui sono adagiate uova fritte condite con una salsa ai peperoni molto gustosa e piccante, cipolle, pomodori, peperoncini e olio; due portate importanti da accompagnare con una bella cerveza ghiacciata. Una variante dell'enchilada è la fajita, con manzo e pollo, un piatto unico gustoso composto da bocconcini di carne mista precedentemente marinata saltati in padella con peperoni, cipolla, paprica, origano, peperoncino e spezie varie, il tutto adagiato su una tortilla a formare un rotolo ricco di gusto. Un altro tra i piatti più ordinati nei ristoranti messicani di strada è il burrito, una tortilla a base di farina con una farcitura di carne di manzo e pollo oppure di sole verdure, per chi preferisce qualcosa di più leggero e per i vegetariani. Nella versione americana sono stati aggiunti ingredienti come i pomodori, il guacamole, il formaggio, la lattuga fresca e il riso, ma la ricetta originale resta la più fedele alla tradizione. Un discorso a parte va fatto per le zuppe messicane, chiamate las sopas, troppo spesso trascurate, ma che rappresentano una delle pietanze principali di questa cucina dai mille sapori contrastanti. Queste minestre servite nelle tradizionali scodelle sono spesso un piatto unico molto elaborato a base di pesce, carne con l'aggiunta degli immancabili peperoncini di diversi colori e piccantezza. Anche nelle sopas si possono trovare le famose tortillas: si tagliano a striscioline e si immergono nel brodo fumante, oppure si servono a parte come accompagnamento. Se vi avanza un posticino per il dessert e siete amanti dei dolci dovete assolutamente assaggiare La Torta Tres Leches, un tipico dolce messicano molto fresco e soffice, simile al nostro pan di Spagna, che viene bagnato con latte, panna e latte condensato, una vera delizia per il palato. Se invece state passeggiando per le strade o le piazze messicane e vi viene voglia di qualcosa di dolce fermatevi a comprare i churros, formati da un impasto fritto su cui viene spolverato dello zucchero o della cannella e nella versione spagnola anche con la Nutella, lo spuntino perfetto per una merenda veloce e nutriente.

21/03/2018
Civitanova, Labware lancia il nuovo palmare per la ristorazione Papirus premiato con il Good Design™ Award

Civitanova, Labware lancia il nuovo palmare per la ristorazione Papirus premiato con il Good Design™ Award

Labware Spa, azienda con sede a Civitanova Marche e leader nel mercato delle soluzioni POS per l’ospitalità, ha ricevuto il Good Design™ Award per il palmare Papirus nella categoria di riferimento, un palmare altamente innovativo appositamente progettato per l’ospitalità e presentato in anteprima proprio in queste settimane. Il premio conferito dal Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design è il più antico e uno dei più prestigiosi riconoscimenti al mondo per l’eccellenza nel design industriale: istituito nel 1950 premia i prodotti maggiormente innovativi dell'anno in termini di design, nuove tecnologie, materiali, costruzione, concept, funzione, utilità, efficienza energetica e sensibilità nei confronti dell’ambiente.  Papirus incorpora tecnologie esclusive dell’azienda, con brevetto depositato, ed è il primo palmare al mondo per il mercato dell’ospitalità dotato di un display super e-paper multitouch a colori, che opera automaticamente in dual-mode (interno/esterno), assicurando una perfetta leggibilità in qualsiasi condizione di luce, anche sotto la luce diretta del sole. I testi hanno un aspetto naturale, la fruizione non affatica gli occhi, e tutto senza sacrificare i colori: ispirato alla carta, ma con i vantaggi della tecnologia più recente. Papirus vanta altre caratteristiche uniche come il materiale ultrarobusto e ultraleggero (corpo unico in magnesio), il riconoscimento automatico dell’utente e la durata straordinaria della batteria, fino a una settimana, un record nel mercato di riferimento. Come gli altri prodotti dell’azienda, il nuovo palmare incorpora la tecnologia Bluetooth® Long Range, un punto di forza distintivo del sistema Labware, che offre ampia copertura (pari a 8 campi da calcio), un’ineguagliabile immunità ai disturbi e il consumo più basso del settore. Papirus è entrato a far parte della Collezione permanente del Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design.  “Siamo onorati di aver ricevuto questo prestigioso riconoscimento” dice Paolo Pagnanini, fondatore della Labware, “conferma il nostro impegno a creare prodotti realmente innovativo, con un design intuitivo e intelligente. La visione del futuro è sempre stata la forza motrice dei nostri progetti, basati proprio sulle nostre intuizioni e sui risultati originali della nostra ricerca. Ogni nostro prodotto nasce già con la tecnologia di domani.” Dopo l’EuroCIS a Düsseldorf, Labware presenterà il nuovo palmare Papirus al Retail Business Technology Expo di Londra.     Labware produce soluzioni di gestione complete e integrate per il mercato dell’ospitalità e del retail: sistemi P.O.S. (Point of Sales), touch screen, stampanti P.O.S., sistemi di comunicazione wireless integrati, soluzioni software di front e back office. In oltre 20 anni di attività l’azienda ha costruito una solida reputazione internazionale come partner tecnologico altamente specializzato. Con oltre 5000 nuove installazioni all’anno, la Labware Spa è scelta da operatori dell’ospitalità e del retail in tutto il mondo per l’efficienza delle soluzioni, per l’affidabilità e la qualità dei prodotti, tutti progettati e interamente realizzati a Civitanova Marche, una scelta che testimonia la filosofia di eccellenza propria dell’azienda.    

20/03/2018
Confartigianato al Cosmoprof 2018 alla scoperta delle ultime tendenze del settore Benessere

Confartigianato al Cosmoprof 2018 alla scoperta delle ultime tendenze del settore Benessere

Nella giornata di lunedì 19 marzo una delegazione di 50 acconciatori ed estetiste di Confartigianato Imprese Macerata, oltre ad un gruppo di allieve dei corsi di estetica di Imprendere Srl, si è recata in visita al Cosmoprof, l’evento internazionale più importante del settore dell’estetica, della bellezza e cosmesi che si è svolto dal 16 al 19 marzo presso il quartiere fieristico di Bologna. Confartigianato Imprese ha offerto infatti anche quest’anno agli acconciatori ed alle estetiste associati, l’opportunità di usufruire gratuitamente di un pullman per il trasferimento in Fiera. A disposizione dei professionisti del benessere uno straordinario carnet di eventi, conferenze, workshop, atelier ad alto impatto emotivo e contenutistico, che hanno coinvolto tutte le aree e tutti i target della Manifestazione.   “Il Cosmoprof ad oggi, è una delle principali fiere italiane di rilevanza internazionale, con 2.822 aziende espositrici e 70 paesi di provenienza, che hanno richiamato un pubblico internazionale, desideroso di fare business ma anche di aggiornamento professionale - afferma Daniele Zucchini, Presidente Provinciale Confartigianato Acconciatori. “La visita collettiva da noi organizzata si conferma quindi come un’occasione di aggiornamento e crescita professionale per tutto il settore benessere, oltre che di aggregazione per le categorie coinvolte – aggiunge Rosetta Buldorini, Presidente Provinciale Confartigianato Estetiste”.   “Confartigianato Benessere - dichiara Eleonora D’Angelantonio, responsabile Benessere Confartigianato Imprese Macerata - è stata tra i protagonisti all’interno dello stand di Camera Italiana dell’Acconciatura, e ha partecipato direttamente a diverse iniziative di grande rilevanza per il settore, a partire da Hair Ring, l’evento dedicato alle performance dei giovani talenti dell’acconciatura, che si sono sfidati a colpi di spazzola in performance sul tema “Il vintage del futuro nell’acconciatura”. Confartigianato è stata poi coinvolta nel convegno  “Generazioni a confronto. Come guardare al futuro attingendo all’esperienza dei leader” che, in linea con il tema dell’Hair Ring, ha rappresentato un costruttivo momento di stimolo per i giovani a documentarsi sul “passato” per creare “acconciature del futuro” in grado di reggere all’impatto del tempo ed entrare, in prospettiva, nel vintage. Nell’ambito dell’evento è stata inoltre rilasciata un’anteprima dell’indagine sul settore lanciata da Camera Italiana dell’Acconciatura con l’obiettivo di mettere in evidenza le principali realtà professionali e suggerire i migliori approcci per sostenere la crescita dell’attività”.

20/03/2018
L'appello dei professionisti ai parlamentari marchigiani: "Politiche efficaci e concrete per facilitare la crescita"

L'appello dei professionisti ai parlamentari marchigiani: "Politiche efficaci e concrete per facilitare la crescita"

Fisco, semplificazioni, lavoro e occupazione, tutela del territorio e salute del cittadino, crescita economica, equità normativa e fiscale tra i diversi settori produttivi. Questi i temi che anche Confprofessioni Marche, insieme alle altre delegazioni regionali e su indirizzo della Confederazione nazionale, ha sottoposto ai candidati alle elezioni, per far conoscere il proprio programma di idee e di proposte, e fissare l'agenda politica della prossima legislatura. Ancor di più in una fase delicata, quella di definizione del nuovo esecutivo nel nostro Paese, i liberi professionisti lanciano un appello chiaro e perentorio, affinché le future misure abbiano effetti più tangibili anche nel medio e lungo periodo: “Le nostre richieste non vanno a beneficio dei soli professionisti – sottolinea i presidente di Confprofessioni Marche Gianni Giacobelli - ma a vantaggio dell'intera economia del Paese. Proprio per questo Confprofessioni si rivolge ai parlamentari marchigiani eletti affinché contribuiscano, con politiche efficaci e concrete, ad assecondare l'attuale fase di ripresa economica e facilitare la crescita del lavoro autonomo e subordinato”. Serve una politica nazionale che tenga conto delle peculiarità dei territori e che sia in grado di ampliare l'efficacia delle prassi regionali virtuose, come ad esempio, il recente bando della Regione Marche del 13 febbraio 2018 che concede incentivi, pari a 6 milioni di euro (di cui 2 milioni per il 2018 e 4 milioni per il 2019), per il sostegno alla creazione di nuove imprese e di studi professionali, singoli e/o associati e dei liberi professionisti, aventi sede legale e/o sede operativa nelle Marche, con contributi concessi per un importo fino a 30.000 euro (l’avviso è aperto fino al 12 aprile 2018, la domanda va presentata per via telematica dal soggetto richiedente utilizzando il formulario presente nel sistema informatico Siform2, all’indirizzo siform2@regione.marche.it. Per info dettagliate su soggetti ammessi e beneficiari: http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Lavoro-e-Formazione-Professionale/Bandi-di-finanziamento/id_9081/644). Concluso il tour elettorale di Confprofessioni, la nostra “Agenda dei liberi professionisti per la XVIII legislatura” diventa, insomma, una base di dialogo per aprire un confronto anche con i parlamentari della nostra regione. La prima proposta mira ad un fisco più equo al servizio degli investimenti che significa: riduzione dell’imposizione fiscale e semplificazione degli adempimenti attraverso l’unificazione delle scadenze e la razionalizzazione delle comunicazioni; aggiornamento dello statuto del contribuente e sua elevazione a rango costituzionale per impedire la sua sistematica lesione nella legislazione ordinaria; blocco degli aumenti automatici dell’IVA previsti per i prossimi anni, attraverso provvedimenti orientati al lungo periodo, da rendere operativi già dalla legge di Bilancio per il 2019, per sostenere commercio e servizi. Il secondo aspetto attiene al ruolo della pubblica amministrazione, per semplificare l'attività di impresa: revisione e utilizzo efficace della spesa pubblica; via libera ai recenti aumenti salariali nel comparto della P.A., a condizione che le politiche di incentivazione si accompagnino a percorsi di qualificazione e responsabilizzazione dei funzionari e allo snellimento degli oneri burocratici; semplificazione normativa con tecniche legislative moderne; accorpamento della normativa in testi unici di settore; chiarificazione delle clausole abrogatrici; razionalizzazione e velocizzazione dell’amministrazione della giustizia, con particolare riguardo ai crediti commerciali; implementazione dei metodi di risoluzione delle controversie in sedi diverse da quella giurisdizionale e su base volontaria e fiscalmente incentivata; introduzione di una procedura unica per l’avvio di nuove attività imprenditoriali e per la realizzazione di nuovi investimenti, con un unico organo amministrativo a espletare tutte le verifiche e le valutazioni ai fini del rilascio delle autorizzazioni.  Inoltre, occorre dare sostegno all’economia reale, proteggendo il paesaggio e l’ambiente, mediante: l'impiego di risorse pubbliche per la rigenerazione “smart” degli edifici esistenti; la messa a norma sismica ed efficientamento energetico delle strutture pubbliche (scuole, ospedali...), del patrimonio immobiliare privato e del territorio contro i rischi connessi al dissesto idrogeologico; l'obbligatorietà del fascicolo del fabbricato; la tutela della straordinaria ricchezza del patrimonio architettonico ed urbanistico del nostro Paese. In tal senso, bisogna rendere strutturali le politiche ambientali di incentivazione sperimentate nelle ultime leggi finanziarie, con particolare attenzione, in una prospettiva di medio e lungo periodo, alla lotta all’inquinamento e all'utilizzo delle risorse rinnovabili, come l’acqua, l’aria e il suolo.  Tema centrale è l’occupazione, con il taglio netto del costo del lavoro, abbattendo il cuneo fiscale; l'ampliamento della platea dei beneficiari delle agevolazioni vigenti, previste principalmente per giovani e over 50, e l'estensione degli incentivi alle fasce più produttive e formate della popolazione; il rilancio della produttività confermando lo sgravio della parte di salario legata a incrementi di produttività ed efficienza, con attenzione particolare alle voci premiali della retribuzione; l'agevolazione all'accesso a tale misura anche alle Pmi, inclusi i professionisti. Più nel dettaglio, è necessario sostenere l’imprenditorialità giovanile e le start up di nuove imprese: in questo ambito, il progetto di Confprofessioni “Giovani per i giovani” è finalizzato all'azzeramento del costo del lavoro (defiscalizzazione e decontribuzione totali) per i giovani imprenditori e professionisti che assumono giovani lavoratori.   

20/03/2018
Poltrona Frau inaugura il primo flagship store a Tokyo

Poltrona Frau inaugura il primo flagship store a Tokyo

Un nuovo flagship store consolida la collaborazione con IDC Otsuka. 300 mq nel distretto di cultura, moda e design di Aoyama. Il nuovo monomarca rientra nella strategia di espansione nei mercati asiatici dell'azienda di Tolentino.  Poltrona Frau apre un nuovo showroom a Tokyo. Un passo importante nella strategia di espansione nei mercati asiatici per l'azienda di Tolentino, che conta già su una presenza distributiva capillare in 350 diversi paesi nel mondo. Anche nella capitale giapponese, come per tutte le sue aperture, Poltrona Frau sceglie l'area di maggiore visibilità e prestigio. Il nuovo monomarca sorge nel cuore di Aoyama district, centro vitale del design, della moda e della cultura. 300 mq distribuiti su due piani, ispirati al concept dello showroom di via Manzoni a Milano. Legno per i pavimenti e pareti in morbide pannellature in Pelle Frau® del Color System creano un'atmosfera calda e accogliente. Spazi intimi e allo stesso tempo di grande respiro, in cui si alternano i diversi ambienti della casa secondo la filosofia Poltrona Frau, dal living alla zona notte, dal dining allo studio. L'allestimento accosta con coerenza pezzi storici e contemporanei. Dalla poltrona Vanity Fair del 1930 a nuove icone come il divano Grantorino e la poltrona Archibald, disegnati entrambi da Jean-Marie Massaud. E poi le novità del 2017 che riaffermano la vitalità del design e della tradizione di Poltrona Frau. La sua capacità di contribuire a reinventare gli spazi dell'abitare, rimodulando di continuo il proprio patrimonio di esperienze e un'intelligenza delle mani che la distingue da più di cento anni.  Come Let it Be, originale divano multifunzionedisegnato da Ludovica e Roberto Palomba in sintonia con le nuove ibridazioni fra casa e lavoro. E la collezione di accessori e complementi REN del duo cinese NeriSHu, progettata come una serie di architetture leggere secondo una attualissima visione estetica della purezza.  Una zona speciale è dedicata alla Leathership® di Poltrona Frau, dove una suggestiva libreria delle pelli invita i visitatori ad una vera e propria esperienza sensoriale attraverso il calore e la bellezza di questo materiale. 120 diverse pelli selezionate nei colori più innovativi di una palette che ne comprende ben 200. Per toccare con mano la profonda cultura del materiale che Poltrona Frau lavora, sviluppa e sperimenta fin dal 1912, garantendo sempre nuovi effetti tattili e visivi. "Aprire il monomarca di Tokyo, in uno dei distretti più all'avanguardia nel design e nella moda come Aoyama, suggella la lunga e proficua partnership tra Poltrona Frau e IDC Otsuka e segna un passaggio chiave nel percorso di crescita di Poltrona Frau sui mercati asiatici, dove sono pianificate diverse aperture nel corso del 2018 da Hong Kong a Shenzhen a Guangzhou, solo per citarne alcune. Tutto si iscrive in una strategia globale di attenzione al retail e alla diffusione di format distributivi che valorizzino l'esperienza di marca, come testimoniano le recenti aperture di Houston e Dubai, nonché quella di Miami o la relocation di Los Angeles in estate", afferma Nicola Coropulis, General Manager di Poltrona Frau.     

20/03/2018
Cucine Lube torna su Canale 5 con il nuovo programma “I menù di Giallo zafferano”

Cucine Lube torna su Canale 5 con il nuovo programma “I menù di Giallo zafferano”

Continua la presenza televisiva del Gruppo Lube con il programma “I menù di Giallo zafferano”, il format di Canale 5 che allieterà le domeniche mattina a partire dal 18 marzo alle ore 10. Il programma è l’adattamento televisivo del noto sito web Giallo zafferano, blog di successo che coniuga food e lifestyle. Dallo studio 5 di Cologno Monzese, l’ex Miss Italia Cristina Chiabotto accoglierà nella sua cucina un ospite. Si tratterà di una persona comune, che proporrà i suoi piatti forti allo chef stellato Davide Scabin il quale, a sua volta, ne farà una seconda versione seguendo il suo estro e il suo stile. Protagonista del programma sarà il prestigioso modello Oltre di Cucine LUBE. L’essenzialità delle sue linee, unita al sapiente equilibrio cromatico tra il top in laminato old black e le ante in rovere, saranno al centro della prova di cucina. Le linee di Oltre riflettono il carattere funzionale dello spazio kitchen: per questo, accanto alla lavagna, faranno da sfondo gli elementi a giorno in alluminio nero anodizzato, un tocco di eleganza all’intero ambiente cucina. Ancora una volta il Gruppo LUBE punta a parlare direttamente al cuore del proprio pubblico: scegliendo il media televisivo per confermare la sua crescita, l’Azienda marchigiana vuole evidenziare la grande attenzione verso le esigenze dei clienti e offrire soluzioni innovative e di grande pregio a un prezzo imbattibile.    

19/03/2018
San Severino, Assem Spa proroga sospensione pagamento fatturazione utenze

San Severino, Assem Spa proroga sospensione pagamento fatturazione utenze

L’azienda municipalizzata Assem Spa di San Severino Marche ricorda che l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ha pubblicato in data 8 febbraio la delibera 81/2018/R/com con la quale vengono introdotte ulteriori misure straordinarie ed urgenti in materia di agevolazioni tariffarie e rateizzazione dei pagamenti per le popolazioni colpite dagli eventi sismici verificatisi nei giorni del 24 agosto 2016 e successivi. In particolare, con tale provvedimento viene aggiornata la disciplina vigente in materia di sospensione dei termini di pagamento delle bollette che viene prorogato fino al 31 maggio 2018. Inoltre viene modificato il termine ultimo di emissione della fattura unica di conguaglio, prevedendo che tale fattura possa essere emessa nell’intervallo temporale compreso tra il 31 maggio e il 31 agosto 2018 nei confronti degli assegnatari delle Sae, dei Mapre e dei soggetti danneggiati che dichiarino l’inagibilità del fabbricato mentre, per tutti gli altri, le fatture verranno emesse nell’intervallo temporale compreso tra il 28 febbraio e il 31 agosto 2018. Infine viene esteso a 36 mesi il periodo di rateizzazione degli importi i cui termini di pagamento siano stati sospesi. La società Assem Spa informa i propri utenti (solo servizio idrico, in quanto energia elettrica e gas è di competenza del venditore scelto dall’utente) che entro il mese di giugno 2018 verrà emessa la fattura unica di conguaglio del Servizio Idrico Integrato. La fattura comprenderà tutti gli importi non fatturati (dalla data del sisma alla data di emissione della fattura di conguaglio) ai quali verranno applicate le agevolazioni “Sisma”. Nel caso specifico del Servizio idrico integrato le agevolazioni applicate consentiranno l’azzeramento dei corrispettivi per il servizio di acquedotto, fognatura e depurazione (quota fissa e quota variabile) oltre che delle altre componenti tariffarie (UI1, UI2 e UI3) a tutti gli utenti beneficiari delle agevolazioni “sisma”, ivi compresi assegnatari di Sae e Mapre (sono escluse le nuove utenze attivate dopo il sisma per le quali non è stata presentata l’istanza di portabilità). In sostanza non verrà addebitato alcun costo. Potrebbero però verificarsi sporadici conguagli (peraltro di modesto importo) in relazione alla fatturazione di acconto emessa in data 31/01/2017 per il periodo “agosto – novembre2016”. Inoltre, per importi superiori a 50 euro, la fattura terrà già conto della prevista rateizzazione in 36 mesi (massimo 12 rate trimestrali se di importo non inferiore a 20 euro), senza applicazione di interessi, fatta salva la facoltà dell’utente di chiedere un pagamento unitario. Per quanto riguarda le utenze di energia elettrica e gas (non di competenza Assem) si segnala che ogni singolo venditore adotterà autonomi provvedimenti, comunque nel rispetto delle citate disposizioni. In nessun caso potrà essere addebitato automaticamente l’intero importo dovuto (se superiore a euro 50) anche a quegli utenti che hanno disposto il pagamento a mezzo Rid. Per eventuali informazioni di natura commerciale rivolgersi allo 800-550960  

16/03/2018

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433