Castelraimondo

Via la scopa, a Castelraimondo la Befana viaggia con i pattini a rotelle

Via la scopa, a Castelraimondo la Befana viaggia con i pattini a rotelle

La città di Castelraimondo saluta le festività natalizie e del nuovo anno con l’arrivo della Befana. Venerdì (6 gennaio) la simpatica vecchina distribuirà doni lungo corso Italia fino a piazza Della Repubblica e invece di essere in sella alla tradizionale scopa, si muoverà sui pattini a rotelle. Una Befana diversa dal solito grazie alla collaborazione tra Comune e Pro Loco con l’Asd Rotellistica Settempedana. L’altra particolarità è che i bambini potranno portare a loro volta dei pattini per seguire la Befana in parata lungo il percorso. L’appuntamento è dalle ore 17. I regali offerti ai bambini presenti sono stati acquistati nelle attività commerciali cittadine. Sempre nella giornata del 6 gennaio, inoltre, lungo corso Italia torna il tradizionale mercatino delle festività con bancarelle di ogni tipo dalla mattina alla sera.

03/01/2023 16:50
Castelraimondo, Lanciano Forum gremito per il Gran Concerto di Capodanno

Castelraimondo, Lanciano Forum gremito per il Gran Concerto di Capodanno

Pienone e standing ovation al Lanciano Forum di Castelraimondo per il tradizionale Gran Concerto di Capodanno del Corpo Bandistico Ugo Bottacchiari. L’evento ad ingresso gratuito, giunto alla 29esima edizione e patrocinato dal Comune di Castelraimondo, dalla Pro Loco, dal Consiglio Regionale delle Marche e dall’Anbima Marche, ha riscosso un grande successo grazie alle pregevoli esecuzioni degli artisti sul palco diretti dall’esperto maestro Luciano Feliciani.  Grandi protagoniste le colonne sonore di Ennio Morricone, magistralmente riprodotte dai componenti del Corpo Bandistico Bottacchiari (giunto al 150esimo anno di attività) e presentate dal conduttore televisivo Maurizio Socci.  «Quest’anno abbiamo voluto proporre un concerto di Capodanno diverso dal solito per celebrare il grande Morricone – spiega il maestro Feliciani -. È stato un pomeriggio emozionante ed entusiasmante, grandi melodie riprodotte in maniera impeccabile dai nostri artisti. Ringrazio il presentatore Maurizio Socci che con le sue note di presentazione ha reso tutto ancora più coinvolgente». Soddisfazione e grandi emozioni anche per il sindaco Patrizio Leonelli: «Il concerto è piaciuto tantissimo, c’è stato un grande afflusso di persone anche dai paesi limitrofi tanto che sono state aggiunte diverse sedute per fare spazio a tutti – spiega il primo cittadino – la bravura del maestro e dei musicisti ha reso ancora più piacevoli le già suggestive musiche di Morriconi. Abbiamo consegnato una targa alla presidente Carolina Casoni per i 150 anni della banda, colgo l’occasione per ringraziare tutto il corpo bandistico augurando altrettanti anni di lavoro e di musica con questa grande qualità». Qualità confermata anche dall’assessore alla Cultura Elisabetta Torregiani: «Al termine banda io preferisco quello di orchestra di fiati – commenta l’assessore elogiando il corpo bandistico locale – iniziare l’anno con un concerto di musica ti “accorda” con il mondo e con gli altri 364 giorni dell’anno, specialmente quando le esecuzioni sono di grandissima qualità come quelle di ieri». Un appuntamento tradizionale che deve continuare ad essere valorizzato e portato avanti nel tempo. «Il Corpo Bandistico Bottacchiari è una di quelle realtà che vanno sostenute e incoraggiate – ammette il consigliere regionale Renzo Marinelli – si tratta di un gruppo che esalta le qualità di un intero territorio e di una costante che viene portata avanti da un secolo e mezzo. Eventi come il concerto di Capodanno sono la massima rappresentazione di questi concetti e sono in linea con l’impegno della Regione Marche nella valorizzazione dei piccoli territori e delle loro particolarità».

02/01/2023 15:56
Babbo Natale a Castelraimondo arriva in sella a una moto: boom di presenze

Babbo Natale a Castelraimondo arriva in sella a una moto: boom di presenze

Un “fiume” rosso di Babbi Natale ha colorato il centro di Castelraimondo nel pomeriggio di domenica. Più di 100 mezzi a due ruote hanno sfilato lungo corso Italia affiancati da 30 auto sportive del gruppo Castrum Car Engine. Molto partecipata anche la gimkana dei Babbi Natale che ha raccolto una ventina di iscritti e molto fotografati i supereroi in sella che hanno animato le vie centro. Una festa, quella dei Babbi Natale in moto, che è stata arricchita anche dalle performance di Joy Dance e dalla musica di dj Stefanino. Grande soddisfazione da parte degli organizzatori del locale Moto Club, con il presidente Enrico Marinelli che ha ringraziato «tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione e hanno contribuito alla grande riuscita di quest’ultima edizione che è stata molto apprezzata dal pubblico». Uno spettacolo bellissimo anche per il sindaco Patrizio Leonelli. «Castelraimondo era piena di gente, una domenica di successo che ha animato la nostra città – ha commentato il primo cittadino – ringrazio gli organizzatori e saluto con affetto l’associazione Sorrisi e Motori che ha partecipato all’evento e che si impegna nel portare le moto negli ospedali per far passare delle belle giornate ai bambini ricoverati».

20/12/2022 18:29
Quacquarini Materassi 1929, la qualità dei migliori materiali naturali per un caldo riposo

Quacquarini Materassi 1929, la qualità dei migliori materiali naturali per un caldo riposo

Il caldo abbraccio della lana, la morbida accoglienza di un materasso confezionato secondo la tradizione e la qualità indiscussa delle materie prime naturali impiegate nei manufatti Quacquarini. La risposta alle rigide temperature prospettate dall’inverno ormai alle porte, in un anno in cui i riscaldamenti sono disincentivati dall’impennata dei costi dell’energia, viene offerta dall’azienda di Castelraimondo specializzata nella produzione di materassi, materassini, trapunte e guanciali con la tecnica tramandata da tre generazioni.  Un sistema letto naturale Quacquarini è in grado di offrire l'esperienza di riposo più ottimale, rispettando le specifiche esigenze di ogni cliente grazie alla vasta gamma di soluzioni naturali: dai materassi a molle a quelli tradizionali con crine di cavallo, passando per le trapunte realizzate su misura, imbottite in lana Merinos, seta, cashmere e pelo di cammello. Da scoprire anche il calore naturale delle materie prime selezionate dall’azienda marchigiana e lavorate minuziosamente a mano dalle esperte artigiane dell'azienda. La provenienza dei materiali naturali impiegati nella lavorazione è certificata dai sigilli di garanzia applicati su ogni prodotto: dal marchio EDFA che salvaguarda le oche da allevamento allo standard Downpass per il trattamento etico dei piumaggi impiegati, ogni manufatto firmato Quacquarini Materassi è il frutto della sapienza artigianale conservata negli anni, che fa dell’ambiente e della sostenibilità naturale motivo di vanto e orgoglio. I piumini d’oca sono realizzati su misura e vengono cuciti a mano con i migliori piumaggi reperibili (su tutti il pregiato piumino d’oca siberiano). È proprio nelle intrinseche qualità native dei pregiati materiali naturali utilizzati che risiede il segreto dei manufatti Quacquarini: anallergici, ergonomici e senza elementi plastici, la comodità e il calore offerti da un sistema letto naturale dell’azienda di Castelraimondo sono impareggiabili se paragonati a altri prodotti sintetici e industriali presenti sul mercato. La tradizione manufatturiera e la semplicità si fanno lusso ed eccellenza.

19/12/2022 10:30
Due postazioni musicali: si balla nel cuore di Castelraimondo

Due postazioni musicali: si balla nel cuore di Castelraimondo

Sabato (17 dicembre) tornano i dj del Much More in centro a Castelraimondo. Ultimo appuntamento con il format musicale pensato in collaborazione tra la nota discoteca e l’amministrazione comunale per accendere il centro città nei sabati prima di Natale. Il primo appuntamento, che si è tenuto sabato 3 dicembre, è stato un grande successo e ha visto la partecipazione di centinaia di ragazzi che hanno invaso piazza Dante per la serata “Super90” con la musica dei dj Phil e Poldo. Il sabato successivo, 10 dicembre, causa pioggia l’evento è stato invece annullato e ora l’appuntamento è con la grande chiusura finale che riserverà ai presenti diverse sorprese. Innanzitutto, saranno due le postazioni musicali distribuite lungo corso Italia: la prima a cura di dj Riccardo Lori del format Notti Indie del Much More, la seconda a cura di dj Nicola Pigini, dj resident del locale matelicese e recentemente protagonista con la sua musica nei Jova Beach Party e durante il Giro D’Italia. Oltre alla musica spazio anche all’animazione che per l’occasione sarà itinerante lungo tutto il corso. L’inizio dell’evento è previsto per le ore 18 e 30, con la musica che andrà avanti fino a tarda serata. L’ingresso è libero.

16/12/2022 17:43
Castelraimondo, i Babbi Natale arrivano in moto con la Joy Dance e Stefanino dj

Castelraimondo, i Babbi Natale arrivano in moto con la Joy Dance e Stefanino dj

Rombo di motori in centro a Castelraimondo che domenica (18 dicembre) si colorerà di rosso grazie alla presenza dei Babbi Natale in moto. Pomeriggio diverso dal solito per la città del Cassero che ospiterà il tradizionale evento curato dal locale Moto Club. Può partecipare chiunque sia in possesso di un ciclomotore o di un motociclo di massimo 200 cc, purché si presenti vestito da Babbo Natale. Il termine per le iscrizioni è per le ore 14 e il ritrovo è fissato in piazza 24 Maggio. Dalle ore 14 ci sarà anche un'esposizione di auto sportive a cura del Castrum Car Engine. Alle ore 14:30 il via alla gimkana, mentre alle ore 15:30 saliranno in moto i Supereroi. Alle ore 18 il momento clou: da inizio corso Italia (di fronte alla pizzeria El Pedro) partirà la sfilata dei Babbi Natale in moto con l’animazione di Joy Dance e la musica di dj Stefanino, con il dj set che proseguirà fino alla mezzanotte in piazza Dante. L’evento è patrocinato dal Comune di Castelraimondo.

15/12/2022 13:23
La magia del Natale a Castelraimondo: allestiti due presepi in centro

La magia del Natale a Castelraimondo: allestiti due presepi in centro

Il Natale a Castelraimondo passa anche attraverso la tradizione dei presepi. Quest’anno, in un centro storico già vestito a festa dalle luminarie, sono due le natività che arricchiscono il contesto natalizio: la prima in piazza Della Repubblica, la seconda all’ex cinema Manzoni. Il presepe in piazza è stato realizzato per volontà dell’amministrazione comunale grazie ad alcuni volontari che hanno allestito lo spazio con riproduzioni a grandezza naturale. Il presepe all’ex cinema Manzoni è stato invece curato nei minimi dettagli da Gianpiero Gabrielli, che ha inserito la natività nel contesto locale del territorio di Castelraimondo, aggiungendo suggestivi particolari ad esempio delle frazioni di Crispiero e Castel Santa Maria, con le montagne circostanti a fare da sfondo. I presepi saranno visitabili fino all’8 gennaio.  

12/12/2022 17:20
Castelraimondo, a Crispiero la Porta del Purgatorio nell'opera di Sauro Tupini (FOTO)

Castelraimondo, a Crispiero la Porta del Purgatorio nell'opera di Sauro Tupini (FOTO)

L’artista locale Sauro Tupini ha reinterpretato la "Natività" di Luca Giordano all’interno della Porta del Purgatorio, sita nel lato destro della chiesa di Maria SS. “Auxilium Christianorum” di Crispiero. L’installazione pittorica su tavola è stata inaugurata nel pomeriggio di ieri alla presenza di un folto pubblico che ha apprezzato l’opera di Tupini. Complimenti e ringraziamenti sono arrivati anche dal sindaco di Castelraimondo Patrizio Leonelli, dall’assessore Elisabetta Torregiani e dai consiglieri Paolo Cesanelli, Valeria Lucarini e Claudio Cavallaro. "Una bellissima tavola che impreziosisce la frazione di Crispiero - spiega Leonelli - dopo tanti anni di studi e ricerche siamo riusciti a riportare alla luce un pezzo importante della nostra storia, soprattutto nell’ambito dei cammini spirituali. Ogni anno da qui passano tanti pellegrini che ora potranno ammirare quest’opera molto bella e armonica nel contesto della Porta del Purgatorio". Presente anche il professore Giulio Mataloni che ha descritto la struttura architettonica della chiesa nei diversi secoli fino ad oggi e ha richiamato la tradizione della Porta fin dal lontano 1200. Un passaggio, appunto la Porta del Purgatorio, che consente ai credenti di passare da questa vita all’altra attraverso l’obbligo della purificazione fino ad essere degni di entrare nella gloria del paradiso. Lo stesso Mataloni poi ha presentato l’opera nella sua accezione più ampia dell’arte, la personalità dell’artista e la sua creatività nel contesto in cui l’opera è stata concepita e poi realizzata ed inserita nell’antica Porta del Purgatorio, ora chiusa, ma una volta aperta e per il cui varco le persone dovevano salire tre o quattro gradini, chinare il capo per entrare nel tempio oppure uscire e alzarlo nuovamente per ritornare alla quotidianità della vita. La cerimonia di inaugurazione si è conclusa alla taverna Paradiso dove la signora Tiziana Manasse ha servito a tutti i partecipanti un ottimo vin brûlé, una tazza di cioccolato calda e una fetta di panettone. Sempre nella giornata di ieri (8 dicembre) è stato reso visibile in corso Italia il quadro, in onore dell’Immacolata, dell’associazione dei maestri infioratori, una delle tantissime realtà che partecipano all’Infiorata del Corpus Domini di Castelraimondo. 

09/12/2022 13:26
Castelraimondo, si accende il Gran Galà delle Marche fra premi, spettacolo ed eccellenze

Castelraimondo, si accende il Gran Galà delle Marche fra premi, spettacolo ed eccellenze

Un successo senza eguali per il Gran Galà delle Marche che si è tenuto ieri sera (venerdì 2 dicembre) al Lanciano Forum di Castelraimondo. L’evento, che nasce da un’idea dell’associazione culturale pesarese Opera Sound in collaborazione con la Regione Marche e il patrocinio di vari enti (tra cui il Comune di Castelraimondo), è stato articolato in due momenti distinti: uno al Lanciano Forum ieri sera e un altro stasera al teatro della Fortuna di Fano. Lo scopo è quello di promuovere le bellezze e le eccellenze del territorio marchigiano. Non a caso durante la serata di ieri sono stati premiati, con il titolo 'Marche Prestigio', la Lube Volley - capace di vincere il terzo campionato italiano di pallavolo maschile consecutivo -, il compositore, direttore d’orchestra e violista anconetano Roberto Molinelli e l’azienda di bijoux e gioielli Ottaviani sita a Recanati. Spazio anche agli spettacoli molto apprezzati dal pubblico: sul palco si sono esibiti il cantautore Francesco Baccini, il comico Alvaro Vitali, indimenticato 'Pierino' di tanti film degli anni ’70-’80 e il duo Operapop composto dalla soprano Francesca Carli e dal tenore Enrico Giovagnoli. Tra i protagonisti anche Rossella Fiorani, nel 2017 vincitrice del titolo nazionale Miss Coraggio e i conduttori Maurizio Socci e Natasha Stefanenko. "Ancora una volta Castelraimondo è stata al centro dell’attenzione di tutte le Marche, di questo dobbiamo senza dubbio ringraziare la Regione e in primis il consigliere Renzo Marinelli”, ha dichiarato il sindaco Patrizio Leonelli. “Una serata da ricordare all’insegna della bellezza, della musica, del sorriso, dello sport e del talento. Siamo contenti perché il pubblico ha risposto con applausi e risate, in un Lanciano Forum gremito di persone provenienti da tutto il territorio".

03/12/2022 17:45
Castelraimondo, il centro si trasforma in discoteca: dj set itineranti da "Super90" a Nicola Pigini

Castelraimondo, il centro si trasforma in discoteca: dj set itineranti da "Super90" a Nicola Pigini

Piazza Dante, piazza Della Repubblica e Corso Italia si accendono per tre sabati di fila grazie alla collaborazione tra comune di Castelraimondo e la discoteca Much More. Dj set, luci e animazioni dalle ore 18:30 e con ingresso gratuito fino a tarda serata per movimentare il centro storico e coinvolgere anche le fasce di età più giovani dall’orario dell’aperitivo al dopo cena. Questa la volontà dell’amministrazione comunale che ha voluto riempire il sabato sera cittadino con un’ulteriore offerta che va ad arricchire un già folto calendario di eventi fino all’Epifania. Il primo appuntamento del format è previsto per sabato 3 dicembre in piazza Dante con “Super90”, evento a tema con musica degli anni ’90 mixata da Poldo, Phil e Biso, a partire dalle ore 18 e 30. Secondo appuntamento allo stesso orario sabato 10 dicembre in piazza Della Repubblica con il dj set “Notti Indie”: in console questa volta salirà dj Smarg. Ultimo dj set sabato 17 dicembre: direttamente dai palchi del Jova Beach Party e del Giro d’Italia arriva dj Nicola Pigini, che intratterrà i presenti lungo corso Italia in maniera “itinerante”, sempre dalle ore 18 e 30.

01/12/2022 14:20
Castelraimondo, due panchine rosse per dire 'no' alla violenza sulle donne

Castelraimondo, due panchine rosse per dire 'no' alla violenza sulle donne

Famiglie, bambini, anziani, amministratori ed esperti del settore a Castelraimondo per l'inaugurazione di due panchine rosse situate ai giardini pubblici e lungo corso Italia. Tanta partecipazione, nonostante la pioggia, per l’evento che si è tenuto questa mattina per sensibilizzare la popolazione sul tema della violenza di genere in occasione della giornata internazionale dedicata. Due panchine in cui sono apposti anche i numeri telefonici a cui rivolgersi in caso di situazioni inerenti al tema. Insomma, due punti in cui non si vuole solo esprimere il proprio dissenso alla violenza, ma anche fornire informazioni utili alla cittadinanza. Durante la mattinata sono intervenuti gli studenti della scuola media accompagnati dalla professoressa Miconi che ha spiegato l’importanza di questi temi già in età adolescenziale. Presente anche la dottoressa Lucia Budassi, psicologa del centro antiviolenza di Macerata e della Casa del Rifugio, che ha fornito dei dati a testimonianza della diffusione di questo fenomeno anche nelle zone dell’entroterra. "Da gennaio 2022 a ottobre 2022 allo sportello maceratese in totale sono stati fatti 220 accessi, con 180 prese in carico – ha spiegato la dottoressa Budassi -. Rilevante il dato per cui le donne che hanno fatto un maggiore accesso sono di origine italiana e la metà di loro hanno tra i 40 e i 49 anni". Presente anche la coordinatrice Beatrice Pini e l’assistente sociale Giulia Sbarbati della cooperativa Il Faro, che hanno spiegato l’importanza della prevenzione fin dalle scuole e nei centri di aggregazione giovanile. Durante la cerimonia proprio i bambini del centro di aggregazione Primavera, grazie al lavoro svolto dall’educatrice Isabella Cucculelli e accompagnati dalla volontaria Giulia Francucci, hanno letto dei loro testi incentrati sul tema, spiegando che cos’è per loro la violenza e cosa bisogna combattere quotidianamente. Ha voluto essere presente anche il sindaco di Castelraimondo Patrizio Leonelli, insieme all’assessore ai Servizi Sociali Ilenia Cittadini. "Ci troviamo qui per dire no alla violenza di genere - ha affermato Cittadini - due panchine che non sono solo un simbolo, ma un’azione di sensibilizzazione e informazione, in quanto sono presenti dei contatti diretti a cui rivolgersi per le persone vittime di violenza. Un tema che riguarda tutti, i bambini, gli adulti, le associazioni, la scuola e l’ente locale. Per dire no a tutte le forme di violenza sulle donne, quella fisica, quella verbale e per combattere una cultura degli stereotipi che rischia di legittimare sfottò a sfondo sessuale o battute denigratorie. Dobbiamo tutti insieme potenziare attività di prevenzione che favoriscono le pari opportunità. Uscire dalla violenza si può, chiedere aiuto è un primo passo per farlo". Si ricordano i contatti presenti nella targhetta apposta sulle panchine: l’associazione Scarpetta Rossa (tel. 02 84577484), il centro Antiviolenza Macerata (tel. 0733 256487), l’ufficio Servizi Sociali del Comune presieduto dalla dottoressa Anna Benigni che si occupa di ascoltare le richieste e favorire consapevolezza e richieste di aiuto (tel. 0737 641724 interno 2) e il numero nazionale di supporto psicologico (tel. 1522). Oltre alle due panchine rosse inaugurate stamani, ieri sera il Comune di Castelraimondo ha voluto rimarcare il suo no alla violenza di genere illuminando di rosso la facciata del Lanciano Forum.

26/11/2022 16:15
Castelraimondo, arriva il Gran Galà delle Marche per unire costa ed entroterra: ecco gli ospiti

Castelraimondo, arriva il Gran Galà delle Marche per unire costa ed entroterra: ecco gli ospiti

Il mese di dicembre per Castelraimondo si apre con il Gran Galà delle Marche al Lanciano Forum, domenica 2 dicembre arriva il primo dei due appuntamenti che si terranno nella nostra regione con ospiti di spicco e il premio Marche Prestigio, conferito a personalità marchigiane che si sono particolarmente distinte nelle loro passioni. Sul palco del Lanciano Forum, presentati da Maurizio Socci, saliranno Alvaro Vitali con Stefania Corona, gli Operapop, il cantautore Stefano Baccini, Miss Italia Coraggio 2017 Rossella Fiorani e le madrine della serata Natasha Stefanenko e Glelany Cavalcante (Miss Italia Marche 2022). Spettacoli, comicità e musica per un evento ad ingresso libero, dalle ore 21, durante il quale saranno proiettati video promozionali dei comuni patrocinanti. L’evento è organizzato dall’associazione culturale Opera Sound e dal Comune di Castelraimondo, con il contributo della Regione Marche e con il patrocinio dei Comuni di Loreto e Matelica, della Provincia di Macerata e del Coni. Collaborano Fiduciaria Marche, Servizi Integrati, Belisario, Villa Fornari, Discovery Marche ed èTV Marche. Oltre alla data di Castelraimondo, infatti, il 3 dicembre il Gran Galà delle Marche sarà a Fano, al teatro della Fortuna, per unire costa ed entroterra grazie a un evento multidisciplinare che punta alla promozione del territorio. 

25/11/2022 14:22
Violenza di genere nel Maceratese, un problema culturale. “Troppi stereotipi legati a donna e uomo”  (FOTO e VIDEO)

Violenza di genere nel Maceratese, un problema culturale. “Troppi stereotipi legati a donna e uomo” (FOTO e VIDEO)

“Chi dice donna dice danno”. Proverbi, battute, luoghi comuni. Ci si può ancora ridere sopra, volendo. Di fatto, però, frasi come questa sono frutto di stereotipi. Maschilisti, s’intende. Di quelli ben radicati nella nostra cultura e divenuti pericolosi, nel corso del tempo. Perché di fatto la lingua e il linguaggio assumono oggi più di ieri un ruolo fondamentale nell’indirizzare un certo modo di pensare. Il 25 novembre rappresenta ogni anno un giro di boa, un recinto temporale nel quale si concentrano tutte insieme dichiarazioni, manifestazioni e iniziative legate alla donna vittima di violenza (risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999). Un’occasione anche per provare a orientarsi attraverso i numeri e comprendere meglio il fenomeno all’interno dei nostri confini nazionali. Secondo i dati Istat 2019-2022, il 74% delle vittime non si confida nemmeno con un’amica. Il 45% di coloro che si sono rivolte a CAV, associazioni o gruppi raccontano di aver subito almeno una forma di aggressione (fisica, psicologica, verbale, sessuale, economica etc.). Sette donne su dieci ritengono che l’abuso verbale o fisico da parte di un partner sia diventato più comune. Sei su dieci affermano che le molestie nei luoghi pubblici sono peggiorate. Nell’ultimo anno ad oggi sono rimaste uccise 77 donne: la media è di un femminicidio ogni tre giorni. “Che cosa indossavi?” è la domanda che risuona più frequentemente nelle aule di tribunale piuttosto che negli uffici di polizia. Domanda che spesso fa la differenza al punto da scagionare l’imputato per abuso e/o violenza. Si tratta di uomini che sono espressione stessa della società in cui viviamo. I maltrattanti (coniuge, convivente o ex partner) che agiscono per lo più all’interno delle mura domestiche: il 70,1% dei casi. Il ritratto dell’abusatore corrisponde per il 90,6% delle segnalazioni all’uomo di nazionalità italiana appartenente alla cerchia familiare: nel 39,1% dei casi sono i mariti, nel 36,3% compagni/fidanzati. “La violenza di genere è a tutti gli effetti un problema culturale”, affermano Elisa Giusti (cooperativa Il Faro Sociale) e Valeria Pasqualini (Ambito Territoriale Sociale n.15), assistenti sociali e collaboratrici all’interno del Cav di Macerata. Ci segnalano che da gennaio a ottobre di quest’anno sono state 220 le donne italiane e straniere (a fronte delle 663 in tutta la Regione Marche, dato in aumento) che si sono si sono messe in contatto con loro usufruendo anche degli sportelli di Civitanova, Porto Recanati e Castelraimondo. Di queste, 181 (soprattutto nella fascia 40-50 anni) sono andate oltre il primo colloquio di accoglienza e hanno intrapreso un percorso di autodeterminazione ed emancipazione, fatto di supporto psicologico, sostegno economico e consulenza legale. “Il fatto di aver creato nell’ultimo anno una rete antiviolenza territoriale più efficace - proseguono Elisa e Valeria - ha incrementato il numero di invii e segnalazioni da parte di centri sociali, forze di polizia, enti pubblici e privati. Paradossalmente, è un dato positivo. Molte donne faticano ancora ad affidarsi a noi per paura di ritorsioni e per via della cosiddetta ‘vittimizzazione secondaria’: cioè chi recrimina a se stessa il non essere stata una brava moglie o una brava madre. Questo è il prodotto di uno stigma sociale”. “Per fronteggiare la violenza di genere - aggiungono - occorre un metodo culturale rivolto soprattutto ai giovani: trasmettere conoscenze, cambiare pensieri e che fino ad oggi sono stati per lo più maschilisti, sessisti, patriarcali, che hanno sempre considerato un forte divario fra i sessi. Questo vale tanto per l’uomo quanto per la donna”. Di seguito, l'intervista completa:

24/11/2022 19:00
Castelraimondo, taglio del nastro per "Street Alien": la sfida commerciale di Leonardo Botticelli

Castelraimondo, taglio del nastro per "Street Alien": la sfida commerciale di Leonardo Botticelli

Leonardo Botticelli realizza il suo sogno e apre un negozio di abbigliamento a Castelraimondo. Uno spazio tutto nuovo, curato nei minimi particolari per soddisfare le esigenze di giovani e non solo.  Il negozio propone articoli di abbigliamento sportivo e casual ricercato oltre ad accessori che si accompagnano quotidianamente con capi di brand affermati. Il punto vendita, denominato "Street Alien - skateboard streetwear", "è il frutto di un progetto - racconta il giovane titolare Leonardo - in cui sono supportato dalla mia famiglia e dai miei amici".  L'inaugurazione si è rivelata un successo ed ha visto la presenza di moltissime persone, oltre a quella dell'amministrazione comunale di Castelraimondo. "In un momento particolare come questo - spiega Leonardo - aprire un’attività è un’azione che richiede coraggio e dedizione, posso dire che mi impegnerò a soddisfare le esigenze dei miei futuri clienti con la massima dedizione possibile".   

23/11/2022 15:03
Castelraimondo, è già aria di Natale: domenica tra luci e canti (FOTO)

Castelraimondo, è già aria di Natale: domenica tra luci e canti (FOTO)

Il canto angelico dei ragazzi delle scuole, le luminarie che si accendono nel centro storico e in un attimo è subito Natale a Castelraimondo. Nel tardo pomeriggio di domenica, nel largo tra corso Italia e viale Europa, gli alunni della scuola primaria De Amicis e quelli della secondaria dell’Istituto Strampelli si sono esibiti in coro in una serie di canti che hanno ammaliato e stupito famiglie e i tantissimi cittadini presenti. Un’iniziativa che si ripete di anno in anno e dimostra l’ottimo lavoro degli insegnanti sul fronte delle materie musicali, un percorso intrapreso grazie al lavoro del compianto dirigente scolastico Maurizio Cavallaro, ricordato dai presenti con commozione. Contestualmente ai canti, sono anche state accese per la prima volta le luminarie allestite in tutto il centro città: una pioggia di luci e colori che preannunciano un Natale magico per Castelraimondo. Luci che rimarranno accese nei fine settimana di novembre e poi a dicembre durante tutta la settimana. Un allestimento sontuoso e distribuito in tutto il centro con più attrazioni (250mila led per un totale di 16 km di fili luminosi), reso possibile dal Cocmune di Castelraimondo grazie al contributo di: Regione Marche, Eredi Rossi Silvio, Cipef, Porfiri Luce, Rovelli srl, Eugeni Pericle srl, Cipiemme, Ristorante Tre Stelle, Edil Asfalti di Zeppa Maurizio, Bar Eclissi, Fean di Ferretti Luigi, Artelito, Petrol, Comeca e G.B. Service srl. "La Regione da alcuni anni sta portando avanti un progetto di valorizzazione dei piccoli borghi come Castelraimondo, le luminarie sono un modo per distinguersi e sono un’attrattiva – spiega il consigliere regionale Renzo Marinelli -. Quest’anno oltre alla Regione anche molti imprenditori hanno sposato questa idea, un modo per poter reagire e accendere la nostra comunità, specialmente nel periodo natalizio". "Una bella cornice per la città che invoglia a passeggiare per il centro, dando anche una mano a tutti i nostri commercianti. Si tratta di luminarie bellissime e fondamentalmente anche interattive, in quanto in alcuni allestimenti si può entrare, non è solo un arredo, ma qualcosa che può essere vissuto", aggiunge Marinelli. Grande soddisfazione ed emozione anche per il sindaco Patrizio Leonelli: "Ho avuto un brivido lungo la schiena - ammette il primo cittadino -  l’accensione delle luminarie con il sottofondo musicale dei nostri ragazzi è stato un momento bellissimo e commovente. Vedere Castelraimondo così illuminata e così bella è una cosa senza precedenti". "Ringrazio le scuole, le famiglie che hanno partecipato a questa giornata e i nostri sponsor. Le luci segnalano che il Natale sta arrivando, ma il segnale che dobbiamo captare è quello di speranza. Dopo tutto quello che abbiamo passato negli ultimi anni, Castelraimondo ce la mette tutta per ripartire. Invito tutti gli abitanti dei comuni vicini a venire a vedere questi allestimenti perché si è creato un contesto stupendo. Oso dire che non so se qualche grande città ha delle vie magnifiche e illuminate come le nostre" conclude Leonelli. 

20/11/2022 21:20
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.