Castelraimondo

Carlo Conti "anticipa" Sanremo a Castelraimondo: al Premio Ravera anche Rovazzi e Malgioglio

Carlo Conti "anticipa" Sanremo a Castelraimondo: al Premio Ravera anche Rovazzi e Malgioglio

Sarà Carlo Conti il conduttore e direttore artistico di Sanremo, per due edizioni, nel 2025 e nel 2026. L’annuncio è arrivato con l’edizione delle ore 8 del Tg1 di questa mattina, mercoledì 22 maggio. Festeggiano quindi i suoi fan, i suoi collaboratori, ma anche il Comune di Castelraimondo. Il noto volto televisivo è stato infatti scelto l’anno scorso come conduttore del Premio Ravera e quest’anno è stato riconfermato per l’evento che si terrà allo stadio comunale fra un mese esatto, ovvero sabato 22 giugno alle ore 21. In diretta su Radio Subasio, l’evento vedrà salire sul palco artisti del calibro di Alfa, Clara, Maninni, Marco Masini, Rita Pavone, Michele Pecora e anche nuovi ospiti annunciati proprio oggi, ovvero: Fabio Rovazzi, Cristiano Malgioglio, Orietta Berti e i Jalisse. Insieme a loro la musica dell’orchestra Mediterranea e le coreografie della Joy Dance. Un "piccolo" festival di Sanremo a tutti gli effetti che animerà la città di Castelraimondo e sicuramente attirerà migliaia di persone da tutto il centro Italia. "Ci complimentiamo con Carlo Conti per questa importante nomina che lo vede tornare dopo 7 anni alla conduzione e alla direzione artistica di Sanremo – ha commentato il sindaco Patrizio Leonelli a nome di tutta l’amministrazione comunale - l’annuncio è arrivato esattamente un mese prima del Premio Ravera, una coincidenza straordinaria che ci rende ancora più felici. Sicuramente l’intero evento avrà maggiore visibilità e sarà un’occasione storica per Castelraimondo. La scelta di chiamarlo l’anno scorso è stata lungimirante, d’altronde Carlo Conti è uno dei personaggi più importanti della tv italiana, anche se un suo ritorno a Sanremo non era così scontato". 

22/05/2024 16:15
Castelraimondo, nuovo medico di base e nuovi orari

Castelraimondo, nuovo medico di base e nuovi orari

Nuovi orari e nuovo medico per garantire l’apertura anche a maggio dell’ambulatorio provvisorio di medicina generale in sostituzione del dottor Carducci (andato in pensione recentemente). "Il nuovo medico è il dottor Lorenzo Tiralti - fa sapere Il Comune di Castelraimondo - mentre l’ambulatorio di via Strada Camerte, 1 sarà aperto per il periodo dal 17 maggio al 27 maggio con i seguenti orari: martedì 21 maggio dalle ore 9 alle 11; mercoledì 22 maggio dalle ore 15 alle 19; giovedì 23 maggio dalle ore 9 alle 13; lunedì 27 maggio dalle ore 9 alle 13.

21/05/2024 16:24
Legame floreale tra Castelraimondo e Mogliano: amicizia celebrata nell'Infiorata dell'Ascensione

Legame floreale tra Castelraimondo e Mogliano: amicizia celebrata nell'Infiorata dell'Ascensione

Si conferma l’amicizia tra le infiorate di Castelraimondo e Mogliano. Anche quest’anno le due manifestazioni hanno celebrato questo legame, a qualche settimana di distanza l’una dall’altra, con la trasferta degli infioratori di Castelraimondo che hanno realizzato uno stupendo quadro fiorito lungo le vie di Mogliano per la celebre Infiorata dell’Ascensione. A realizzare il quadro ci hanno pensato Elisabetta Torregiani, Ilenia Cittadini, Simone Mosciatti e Donatella Antognozzi. "Una grande soddisfazione per noi in quanto gli organizzatori di Mogliano ci hanno chiesto di partecipare perché volevano fossimo presenti con un nostro quadro alla loro Infiorata – spiega l’assessore Torregiani – nonostante gli impegni siamo riusciti a essere presenti e a realizzare una bella opera che è servita anche per pubblicizzare la nostra città e la nostra Infiorata che si terrà dal 31 maggio al 2 giugno. Abbiamo ricevuto molti complimenti e questo ci fa molto piacere". L'Infiorata Corpus Domini di Castelraimondo sarà contornata da una serie di eventi che si terranno in città a partire da domenica 26 maggio. Quest’anno la manifestazione avrà come tema il "Laudato Sì". Il taglio dei fiori si terrà giovedì 30 maggio, a seguire venerdì 31 maggio saranno realizzati i quadri, con l’evento che si concluderà domenica (2 giugno) con la Solenne Processione del Corpus Domini.

13/05/2024 15:40
Alfa, Marco Masini e Rita Pavone, a Castelraimondo torna il premio Ravera: Carlo Conti alla conduzione

Alfa, Marco Masini e Rita Pavone, a Castelraimondo torna il premio Ravera: Carlo Conti alla conduzione

Il premio Gianni Ravera torna a Castelraimondo per il secondo anno consecutivo. Dopo il successo della scorsa edizione, il noto conduttore Carlo Conti torna sul palco che sarà allestito di nuovo al campo sportivo comunale con un parterre di ospiti di eccezione che si esibiranno per una serata unica nel suo genere. Ci saranno: Alfa, Clara, Maninni, Marco Masini, Rita Pavone, Michele Pecora e tanti altri ospiti che verranno annunciati nei prossimi giorni. La data scelta per l’evento è quella di sabato 22 giugno con l’inizio dello spettacolo fissato per le ore 21. La serata sarà trasmessa in diretta su Radio Subasio, con le coreografie curate da Joy Dance e la presenza dell’orchestra Mediterranea. «Siamo molto contenti di questa nuova edizione del premio Ravera che porterà a Castelraimondo artisti molto importanti nel panorama musicale italiano – nota il sindaco, Patrizio Leonelli – l’anno scorso sono arrivate persone da tutta Italia e sono sicuro che anche quest’anno sarà così vista la presenza di cantanti di questo calibro». «Un motivo in più per visitare la nostra città e il nostro territorio». Grande soddisfazione anche per l’assessore alla Cultura Elisabetta Torregiani: «Carlo Conti e nomi importanti, alcuni dei quali freschi della partecipazione a Sanremo, sono la ciliegina sulla torta di un evento molto atteso dopo il successo dello scorso anno – aggiunge Torregiani – il premio Ravera sarà, per il secondo anno consecutivo, un modo per dare ancora più visibilità alla nostra Castelraimondo e al suo magnifico territorio». L’evento è reso possibile anche grazie alla collaborazione della Regione Marche. «Siamo felici di essere riusciti a portare il premio Ravera a Castelraimondo lo scorso anno e siamo altrettanto felici di confermarlo per quest’anno – spiega il consigliere regionale Renzo Marinelli - la presenza di Carlo Conti, di artisti famosi e di tv e radio nazionali confermano la qualità di un’iniziativa a cui teniamo molto e che è seguita in tutta Italia. Un evento che alimenta sicuramente il turismo».

07/05/2024 18:16
Castelraimondo, torna la tradizionale Infiorata Corpus Domini: 32esima edizione dedicata al "Laudato si"

Castelraimondo, torna la tradizionale Infiorata Corpus Domini: 32esima edizione dedicata al "Laudato si"

Castelraimondo si prepara a vivere il tradizionale evento dell'Infiorata Corpus Domini. L’appuntamento dell’anno, che attirerà migliaia di visitatori, è giunto alla 32esima edizione e anche questa volta sarà ricco di iniziative collaterali alla manifestazione. Partiamo dalle date. La settimana dell’Infiorata inizierà domenica 26 maggio, con una mostra di pittura a cura dell’Uteam lungo corso Italia. Giovedì 30 maggio spazio al tradizionale taglio dei fiori in piazza Dante e alla musica dei “Limoni Disperati” per la cena spettacolo organizzata dalle associazioni Avis, Admo e Aido presso il Ludwig Strasse. Venerdì 31 maggio si inizia la realizzazione dei tappeti fioriti (quest’anno saranno ben 25 i quadri) con in contemporanea il Festival del Folklore Giovanile. Sabato 1 giugno prosegue il lavoro degli infioratori e si entra nel vivo della manifestazione con il concerto del corpo bandistico Bottacchiari per i 100 anni della morte di Puccini con la partecipazione degli Opera Pop (in piazza Della Repubblica). In piazza Dante invece dj set con il format Super90 del Much More. Domenica 2 giugno giornata clou dell’Infiorata con laboratori dedicati e soprattutto la Santa Messa presso la chiesa della Sacra Famiglia seguita dalla Solenne Processione del Corpus Domini lungo corso Italia con la partecipazione del corpo bandistico Bottacchiari.  Si chiude con lo spettacolo di Cabaret di Nduccio e la sua band la sera in piazza Della Repubblica, dove si terrà anche l’estrazione della tradizionale lotteria. Il comitato Infiorata Corpus Domini ha deciso quest’anno di dare un tema unitario alla manifestazione, ovvero "Laudato Si". È un riferimento diretto al cantico delle creature e alla figura di San Francesco. La scelta è stata dettata dal fatto che siamo al centro di alcuni momenti fondamentali della storia del Serafico: l’800° della prima rappresentazione del presepio a Greccio (1223) e della morte del Santo (1226). Qualcuno potrebbe chiedersi cosa c’entri San Francesco con il Corpus Domini. È una domanda legittima. Ma sappiamo che nella vita del grande santo si manifesta un immenso amore per l’Eucaristia. Lo testimoniano le Fonti francescane che ne parlano così: «(Francesco) Ardeva di amore in tutte le fibre del suo essere verso il sacramento del corpo del Signore, preso da stupore oltre ogni misura per tanta benevola degnazione e generosissima carità. Riteneva grave segno di disprezzo non ascoltare ogni giorno la messa, anche se unica, se il tempo lo permetteva. Si comunicava spesso e con tanta devozione da rendere devoti anche gli altri. Infatti, essendo colmo di riverenza per questo venerando sacramento, offriva il sacrificio di tutte le sue membra e, quando riceveva l’agnello immolato, immolava lo spirito in quel fuoco che ardeva sempre sull’altare del suo cuore». Lo stesso San Francesco parla dell’Eucaristia con espressioni dolcissime: «Ecco, ogni giorno egli si umilia, come quando dalla sede regale discese nel grembo della Vergine; ogni giorno egli stesso viene a noi in apparenza umile; ogni giorno discende dal seno del Padre sull’altare nelle mani del sacerdote». «E come ai santi apostoli si mostrò nella vera carne, così anche ora si mostra a noi nel pane consacrato. E come essi con la vista del loro corpo vedevano soltanto la carne di lui, ma, contemplandolo con occhi spirituali, credevano che egli era lo stesso Dio, così anche noi, vedendo pane e vino con gli occhi del corpo, dobbiamo vedere e credere fermamente che è il suo santissimo corpo e sangue vivo e vero. E in tal modo il Signore è sempre con i suoi fedeli, come egli stesso dice: “Ecco, io sono con voi sino alla fine del mondo”». Proprio per questo i quadri eucaristici dell’Infiorata sono al vertice del cantico delle creature e degli episodi della vita del santo nella lode all’Altissimo: Laudato si, mi Signore. «Ogni anno l’Infiorata si arricchisce di tante novità – commenta l’assessore alla Cultura Elisabetta Torregiani – in questa edizione avremo ben 25 quadri e inoltre ci sarà anche un tema, ovvero quello del Laudato Si consigliatoci da don Mariano». «Un vero e proprio percorso in cui dall’inizio alla fine il visitatore potrà ammirare queste bellissime opere immergendosi nel cantico di San Francesco. Ringraziamo di cuore le associazioni che realizzeranno questi quadri, in quanto si sono trovate tutte unite e in linea con il tema. Nei tempi dettati hanno inviato le loro proposte e ci hanno permesso di uscire in tempi rapidi con la promozione dell’Infiorata. Ringrazio anche i miei colleghi dell’amministrazione comunale che come sempre si mettono a disposizione e danno il loro contributo alla nostra manifestazione “regina” dell’estate. Ogni anno si rinnova questo impegno e ogni anno possiamo scoprire la maestria di chi si “inginocchia” e realizza i quadri nel nostro magnifico centro storico».  

07/05/2024 17:54
Castelraimondo, presentato il social market 'La Formica': il supermercato solidale

Castelraimondo, presentato il social market 'La Formica': il supermercato solidale

Un supermercato solidale per distribuire alimenti e generi di prima necessità a chi ne ha bisogno. Il Comune di Castelraimondo e il Lions Club Camerino Alto Maceratese, in collaborazione con il Gruppo Volontari Castelraimondo e il Comune di Camerino, hanno presentato ieri, venerdì 3 maggio, il progetto del Social Market “La formica” a cui ora potranno accedere anche i cittadini di Castelraimondo rivolgendosi all’Ufficio Servizi Sociali in via Giovanni XXIII, 2 oppure telefonando allo 0737 641723 interno 2. Il supermercato solidale nasce un anno fa a Torre del Parco ed è stato intitolato all’architetto Sante Cioccoloni, figura molto nota in città e appartenente al Lions Club. Inizialmente il progetto era rivolto alla città di Camerino, ma ora, grazie a una stretta collaborazione tra i vari soggetti in campo, anche Castelraimondo potrà usufruire di questo servizio. L’apertura ai residenti di Castelraimondo partirà da giovedì prossimo, 9 maggio, con orario dalle 17 alle ore 19. Per poter accedere al servizio è necessario registrarsi all’Ufficio dei Servizi Sociali. Al primo accesso sarà consegnata una tessera per gli acquisti. «I Lions hanno la beneficenza non solo nello statuto, ma anche e soprattutto nel cuore e io sono orgoglioso di averne fatto parte negli anni passati – ha commentato il sindaco Patrizio Leonelli -. Questa iniziativa è encomiabile e va a toccare la parte più fragile del nostro tessuto sociale. Ci sono tante famiglie in difficoltà, i tempi sono duri, i rincari si fanno sentire e questo progetto sarà sicuramente molto utile su questo fronte. Ringrazio i colleghi Pupilli e Cittadini per aver preso parte all’idea del Social Market rispettivamente con l’assessorato alla Protezione Civile e quello ai Servizi Sociali». Grande soddisfazione, appunto, anche per il vicesindaco Roberto Pupilli: «Quando parlammo di questo progetto abbiamo subito capito che era un’idea importante per il nostro territorio – ha aggiunto Pupilli -. I Lions ci hanno messo il cuore e lo stesso hanno fatto i volontari della nostra Protezione Civile che anche questa volta si sono messi a disposizione in prima fila per la gestione del market. Senza i volontari un Comune farebbe tante meno cose». A ricapitolare la genesi del social market è stata l’assessore ai Servizi Sociali Ilenia Cittadini: «Mi unisco ai ringraziamenti di chi mi ha preceduto. Questa idea nasce nel giugno del 2023, con l’inaugurazione del social market di Torre del Parco – ha spiegato Cittadini -. In quella occasione con i Lions Club abbiamo pensato di coinvolgere anche Castelraimondo. Ci tengo a ringraziare il Comune di Camerino al quale abbiamo chiesto di poter utilizzare il progetto anche per i nostri residenti vista la vicinanza del centro con la città, il sindaco Lucarelli e l’assessore Nalli si sono dimostrati subito disponibili e così abbiamo messo in piedi l’iniziativa. Si tratta di un servizio importante per contrastare la povertà economica che oggi colpisce sempre più famiglie». Ha rigirato i ringraziamenti a tutti i soggetti coinvolti anche il presidente di zona della 4^ circoscrizione Marche dei Lions Club Mauro Ferranti: «Questa unione di intenti tra le due realtà di Camerino e Castelraimondo è preziosa per tutti – ha detto Ferranti -. Da quando abbiamo aperto circa un anno fa (il 19 giugno 2023) abbiamo elargito oltre 40 quintali di prodotti alimentari servendo più di 1000 persone. Ci sono tanti prodotti a disposizione, un vero e proprio market grazie al nostro partner Banco Alimentare che ci rifornisce di ogni tipo di bene. Ognuno prende ciò che ha bisogno nel rispetto delle necessità. Abbiamo anche mangime per gli animali e altre tipologie di prodotti non alimentari, con un budget mensile a disposizione del singolo o della famiglia». Parole di elogio al progetto sono arrivate anche dal consigliere regionale Renzo Marinelli: «Un’iniziativa fondamentale per stare vicino alle persone che hanno bisogno – ha aggiunto il consigliere -. I Lions Club hanno come compito quello di servire e anche questa volta hanno dato dimostrazione di questo. Li ringrazio per quello che fanno e con loro vanno ringraziati pure gli splendidi volontari della Protezione Civile che come sempre si sono messi a disposizione della cittadinanza». A questo proposito è intervenuto il presidente del gruppo di Protezione Civile di Castelraimondo Enzo Maggi: «Collaboriamo molto volentieri a questa iniziativa che è importante per la nostra città e per il territorio. Siamo sempre a disposizione in occasioni come queste, cercando di risolvere i problemi dei nostri concittadini».

04/05/2024 19:30
Castelraimondo, nuovo punto salute per abbattere le liste di attesa: "Qui oltre 100 prestazioni a settimana"

Castelraimondo, nuovo punto salute per abbattere le liste di attesa: "Qui oltre 100 prestazioni a settimana"

È stato inaugurato giovedì mattino il nuovo punto salute Inrca di Castelraimondo che si trova in via Damiano Chiesa, al civico 14. Dopo una conferenza che si è tenuta in piazza Dante e a cui hanno partecipato l’assessore regionale Filippo Saltamartini, il sindaco Patrizio Leonelli, il consigliere regionale Renzo Marinelli e la direttrice generale dell’Inrca Maria Capaldo, è stato tagliato il nastro presso i locali dedicati al nuovo Punto Salute in cui i cittadini potranno effettuare esami strumentali come elettrocardiogramma, spirometria, holter cardiaci e pressori, osservazione dermatologica in epiluminescenza. Diciotto prestazioni mattutine e nove pomeridiane per un totale di oltre cento prestazioni settimanali che concorrono ad abbattere le liste di attesa. "Sperimenteremo anche il progetto di ricerca europeo Jacardi. Si tratta di uno studio con carattere di screening diabetologico, cardiologico e neurologico - ha spiegato la direttrice Maria Capalbo - e il progetto Reportage, che studierà tramite biomarcatori le patologie neurodegenerative". Sul posto sarà operativo personale infermieristico altamente specializzato in contatto con i medici specialisti Inrca. L’invio dei risultati avverrà attraverso la telerefertazione. Quello di Castelraimondo è il quarto Punto Salute Inrca aperto nelle Marche, con Saltamartini che ha ricordato che nella nostra regione ne saranno aperti circa 50 entro la fine dell’anno. "L’obiettivo è quello di superare la carenza di medici di medicina generale, ottimizzando la gestione del personale del Servizio Sanitario Regionale, grazie all’impiego delle tecnologie più all'avanguardia – ha spiegato Saltamartini -. Un modello innovativo sul panorama sanitario nazionale, quello adottato nelle Marche, nel fornire una risposta alle cronicità crescenti, a causa dell'invecchiamento della popolazione e nell’avvicinare la sanità alle persone che vivono nelle aree dell’entroterra e del cratere sismico". Grande soddisfazione per il sindaco di Castelraimondo, Patrizio Leonelli: "Una giornata importante per il nostro comune e per l’intero territorio. Il Punto Salute è un tassello in più per la sanità cittadina e dell’entroterra. Di questo devo ringraziare la Regione, il consigliere regionale Marinelli e l’Inrca. I servizi erogati permetteranno di evitare lunghe file e liste di attesa per diverse tipologie di prestazione. Un ringraziamento particolare lo rivolgo al centro Ippocrate che ha messo a disposizione i suoi spazi per questo importante Punto Salute". Soddisfatto anche il consigliere regionale Marinelli, che è anche presidente della Prima Commissione Consiliare Permanente. "In poco più di una decina di giorni l'Inrca ha messo in piedi la rete fondamentale per far entrare in funzione questo servizio - ha osservato Marinelli - vogliamo riportare la medicina sul territorio ed essere presenti nelle aree interne". Per accedere ai servizi occorrerà la prescrizione del medico di medicina generale e la prenotazione attraverso il Cup. Il Punto Salute di Castelraimondo è aperto dal lunedì al venerdì (8:30-14:30). Il lunedì e il mercoledì anche nella fascia oraria 15-18  

03/05/2024 18:30
Castelraimondo, inaugurati oggi i nuovi giochi dell'asilo nido comunale F. Bartolini

Castelraimondo, inaugurati oggi i nuovi giochi dell'asilo nido comunale F. Bartolini

Sono stati inaugurati questa mattina, alla presenza del sindaco Patrizio Leonelli e dell’assessore Ilenia Cittadini, i nuovi giochi installati nel giardino dell’asilo nido comunale F. Bartolini di Castelraimondo. Uno spazio esterno pensato per essere organizzato e attrezzato come ambiente educativo, ludico e che consenta l’esplorazione libera e il gioco strutturato, in modo da rispondere alle esigenze delle diverse età. «Per questo abbiamo pensato a questi nuovi giochi e arredo da esterno – ha spiegato il sindaco Patrizio Leonelli - il giardino è un luogo per trascorrere alcuni momenti della giornata all’aperto e del tempo condiviso in aggregazione positiva tra bambini, operatori e genitori. Come amministrazione comunale ringraziamo le famiglie per la partecipazione e l’entusiasmo e tutti gli operatori dell’asilo nido per l’impegno, la passione e la professionalità nel loro agire quotidiano». Grande soddisfazione anche per l’assessore Cittadini: «Come amministrazione crediamo molto nel servizio di asilo nido in quanto costituisce non solo un importante servizio educativo e pedagogico per i bambini, ma anche un supporto alle famiglie per rispondere ai loro bisogni sociali, affiancandole nel loro compito educativo e promuovendo la conciliazione delle scelte professionali e familiari di entrambi i genitori in un quadro di pari opportunità – ha aggiunto l’assessore -. Nell’anno scolastico 2023-2024 abbiamo partecipato all’abbassamento della retta a carico della famiglia e con il fondo 0-6 regionale e statale abbiamo deciso di investire risorse per acquistare nuovi giochi da esterno in legno e inclusivi».

27/04/2024 18:15
Castelraimondo, il sindaco incontra il nuovo maresciallo dei carabinieri Claudio Di Noia

Castelraimondo, il sindaco incontra il nuovo maresciallo dei carabinieri Claudio Di Noia

Il sindaco di Castelraimondo Patrizio Leonelli ha dato il benvenuto a Castelraimondo al nuovo maresciallo capo dei carabinieri della locale stazione. Si tratta di Claudio Di Noia, proveniente dalla limitrofa stazione dei carabinieri di Matelica. Leonelli ha incontrato il maresciallo capo Di Noia presso la sede comunale insieme al comandante della stazione dei carabinieri di Castelraimondo, il maresciallo Danilo D’Afflisio. "Diamo il benvenuto e auguriamo buon lavoro al Maresciallo Capo Di Noia - ha affermato il primo cittadino – siamo certi che sarà di aiuto alla sicurezza della nostra comunità grazie alla sua esperienza e alla sua conoscenza del territorio".

18/04/2024 10:48
Castelraimondo, Orietta Berti torna con un concerto speciale: ecco dove e quando

Castelraimondo, Orietta Berti torna con un concerto speciale: ecco dove e quando

Sabato 11 maggio arriva al Lanciano Forum di Castelraimondo la mitica cantante Orietta Berti. Un concerto speciale, a partire dalle ore 21 e 30, in cui l’interprete e la sua band ripercorreranno i successi musicali che l’hanno resa famosa in Italia e nel mondo. Per Orietta Berti si tratta di un ritorno a Castelraimondo: due anni fa, infatti, la cantante era stata protagonista di un live durante l’evento di Marche in Vetrina. Orietta Berti, pseudonimo di Orietta Galimberti, nel corso della sua quasi sessantennale carriera ha venduto oltre sedici milioni di dischi, ottenendo di conseguenza cinque dischi d’oro, sette di platino e due d’argento. È stata una delle protagoniste della musica italiana negli anni sessanta e settanta, assieme a Ornella Vanoni, Patty Pravo, Mia Martini, Mina, Iva Zanicchi e Milva. Negli anni recente ha ritrovato grande popolarità grazie alla partecipazione al settantunesimo Festival di Sanremo ed in seguito alla pubblicazione del singolo tormentone “Mille”, con Fedez ed Achille Lauro. Il concerto dell’11 maggio, dal titolo “La mia vita è un film”, avrà un costo di 25 euro nel primo settore e 20 euro nel secondo settore.

16/04/2024 11:05
Il Porsche Club in visita a Castelraimondo: una domenica tra turismo e motori

Il Porsche Club in visita a Castelraimondo: una domenica tra turismo e motori

Turismo e motori. A Castelraimondo domenica mattina sono arrivate decine di Porsche grazie al Club Passione Porsche Marche. Prima la visita in centro storico, al Cassero e al museo nazionale del costume folkloristico Habitus dove i partecipanti si sono anche cimentati con alcuni balli tradizionali, poi una degustazione di Verdicchio di Matelica grazie al Foyer del Teatro e infine un pranzo a base di prodotti tipici presso Borgo Lanciano. "Un tuffo nella storia e nella cultura di una cittadina meravigliosa" ha commentato Cinzia Cecchini, una delle simpatizzanti del Porsche Club. "Una visita molto interessante che ci ha permesso di capire le tradizioni marchigiane, sono stata colpita dall’accezione della parola folklore e di come è cambiata nel tempo" ha spiegato invece Cristina Nardi, un’altra partecipante del club. Questi solo alcuni dei commenti positivi dei tanti “auto turisti” giunti a Castelraimondo per la soddisfazione dell’amministrazione comunale che li ha accolti con piacere in città. "E’ sempre un piacere quando qualcuno arriva a Castelraimondo e rimane stupito dalle caratteristiche della nostra città - ha commentato il sindaco Patrizio Leonelli - dalla storia del Cassero alle tradizioni del nostro bellissimo museo del costume folkloristico fino alla parte enogastronomica. Credo che tutti i partecipanti possano parlare bene di questa giornata e fare una bella pubblicità a Castelraimondo". In prima fila nell'organizzazione della giornata l’assessore alla cultura Elisabetta Torregiani insieme al consigliere Claudio Cioli: "Siamo molto soddisfatti che la visita sia piaciuta ai nostri ospiti, abbiamo ricevuto molti apprezzamenti sia in generale che per il nostro museo e le attività collegate che abbiamo proposto - ha spiegato Torregiani -. Ringrazio Federica Galazzi, direttrice della rete museale che ha curato la visita ad Habitus, i due ragazzi Sofia Scuriatti e Gabriel Lucarini che hanno curato la visita alla parte storica di Castelraimondo e al gruppo folkloristico per l’ottimo laboratorio sul saltarello curato dal presidente Luca Barbini e da Amina Bonacucina, Cinzia Crognali, Andrea Lucarelli, Jeanpier Paris, Ettore Barbini, Cesare Testa. Grazie anche ai ragazzi del Foyer del Teatro di Matelica che hanno organizzato l’aperitivo a base di Verdicchio e ciauscolo. Una giornata veramente super". Grande soddisfazione anche per il consigliere regionale Renzo Marinelli: "Un’occasione significativa per far conoscere Castelraimondo, il suo territorio e le sue eccellenze - ha aggiunto Marinelli - un modo per valorizzare i nostri borghi e le nostre aree interne grazie a un tipo di turismo, quello dei club di automobili, che è un ottimo modo per visitare le zone dell’entroterra marchigiano con le loro colline e i loro paesaggi". 

15/04/2024 19:30
Muore a 47 anni a causa di una malattia: Castelraimondo piange Sabrina Cruciani

Muore a 47 anni a causa di una malattia: Castelraimondo piange Sabrina Cruciani

Lutto a Castelaimondo. Si è spenta a soli 47 anni, all'hospice di San Severino Marche, Sabrina Cruciani, giovane mamma molto conosciuta in tutto il territorio. La donna, impiegata di banca, combatteva da tempo contro una malattia che non le ha lasciato scampo. Sabrina lascia il marito Federico, la figlia Emma, la sorella gemella Sonia e le sorelle Patrizia ed Emanuela. Il funerale si terrà giovedì, alle 10,30, nella chiesa della Sacra Famiglia. È il secondo lutto in pochi giorni che sconvolge la comunità dopo quello di Federica Palossi, insegnante 53enne anch'essa deceduta a causa di una grave malattia.

10/04/2024 10:02
Sarnano - Perde il controllo dell'auto, si ribalta e finisce contro un furgone: una donna a Torrette

Sarnano - Perde il controllo dell'auto, si ribalta e finisce contro un furgone: una donna a Torrette

Scontro tra un'auto e un furgone: una donna soccorsa in eliambulanza. L’incidente si è verificato, poco prima delle 12, in contrada Gabella Nuova, a Sarnano, lungo la provinciale 78. Secondo una prima ricostruzione, la conducente di una Suzuki avrebbe perso - per ragioni ancora da chiarire - il controllo del mezzo che si è ribaltato sulla carreggiata andando poi a colpire un furgone in transito.  Sul posto sono prontamente intervenuti i sanitari del 118 che, dopo aver constatato i traumi riportati dalla paziente, hanno richiesto il supporto dell'elisoccorso, atterrato nei pressi di Pian di Pieca, a San Ginesio. La donna è stata trasferita in codice rosso all'ospedale Torrette di Ancona. Presente anche la squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Tolentino, che ha provveduto a mettere in sicurezza le vetture e l'area dell’intervento.   

09/04/2024 13:40
Castelraimondo, medico di base in pensione: colloquio tra Comune a Ast di Macerata

Castelraimondo, medico di base in pensione: colloquio tra Comune a Ast di Macerata

A seguito dei disagi riscontrati a causa dell’elevato numero di pazienti presi in carico dall’ambulatorio temporaneo della dottoressa Cristina Medei, chiamata a sopperire al pensionamento di uno dei medici di base di Castelraimondo, l’amministrazione comunale aveva richiesto e ottenuto un colloquio con i vertici dell’Ast Macerata. Il sindaco Patrizio Leonelli, il presidente del consiglio comunale Luigi Bonifazi e il consigliere Renzo Marinelli hanno quindi incontrato il dottor Ricci e il dottor Cordani, presentando la problematica di Castelraimondo in cerca di una soluzione. Dall’incontro è emerso che la questione della carenza dei medici è ovviamente nazionale, ma si acutizza nelle aree interne e montane. Sempre meno medici scelgono di insediarsi nelle zone dell’entroterra. L’Ast Macerata ha già presentato questa problematica ai vertici regionali e nazionali, contestualmente l’amministrazione comunale ha suggerito di proporre delle indennità speciali ai medici che sceglieranno di accettare incarichi in zone montane particolari. L’amministrazione si augura che a questa problematica venga trovata presto una soluzione; tuttavia, al momento si ricorda alla cittadinanza che l’ambulatorio temporaneo curato dalla dottoressa Cristina Medei resterà operativo anche per tutto il mese di aprile in via Strada Camerte, 1 con i seguenti orari: il lunedì dalle ore 16 alle ore 19, il mercoledì dalle ore 9 alle ore 12 e il venerdì dalle ore 16 alle ore 19.

06/04/2024 15:24
"Siamo carabinieri, dobbiamo passare un controllo nelle case": è allerta truffe a Castelraimondo

"Siamo carabinieri, dobbiamo passare un controllo nelle case": è allerta truffe a Castelraimondo

Una nuova ondata di tentate truffe si sta abbattendo sul territorio. Negli ultimi giorni stanno arrivando chiamate a casa di diversi anziani di Castelraimondo da parte di truffatori che si fingono carabinieri e che affermano di dover passare a domicilio per dei controlli. "È una scusa per entrare nelle abitazioni e provare a rubare oro, contanti e oggetti di valore. Attenzione quindi a questa nuova tipologia di truffa: visto l'allargamento del fenomeno, si invita la popolazione a fare massima attenzione e a rivolgersi alle forze dell’ordine, tramite il numero telefonico 112, alle prime avvisaglie di un tentativo di truffa", a renderlo noto è l'amministrazione comunale. "Al di là della segnalazione, è fondamentale diffidare delle persone estranee e di eventuali chiamate o soggetti che si presentano al portone di casa. In ogni caso vengono utilizzate delle strategie per attirare l’attenzione che è bene stroncare subito sul nascere chiudendo la conversazione", si legge ancora in una nota rilasciata dal Comune.  Dal parente finito nei guai, al finto carabinieri o poliziotto, al risparmio sulla bolletta energetica o del telefono, fino alle più disparate richieste in strada, nel mirino dei malviventi finiscono quasi sempre le persone più anziane e più fragili. 

22/03/2024 19:05
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.