Castelraimondo

Apertura col botto: Rudy Zerbi al salone “Ghibli’s” di Silvia Lupidi a Castelraimondo

Apertura col botto: Rudy Zerbi al salone “Ghibli’s” di Silvia Lupidi a Castelraimondo

Preso d’assalto il salone Ghibli’s di Silvia Lupidi, a Castelraimondo, aperto ieri con un ospite d’eccezione: il conduttore radiofonico e produttore discografico italiano, attualmente in cattedra ad Amici, mentore e coach di Wella, Rudy Zerbi. Una festa, quella organizzata da Silvia Lupidi e dal suo staff, in collaborazione con Multiradio e C’era una volta Bistrot, che ha racchiuso un evento formativo e comunicato dedicato al salone. Rudy Zerbi infatti, prima di incontrare clienti ed amici che non sono voluti mancare all’appuntamento, ha avuto modo di incontrare e confrontarsi con lo staff giovane e preparato di Ghibli’s: un incontro, all’interno del progetto Agorà di Wella, volto a costruire un team allineato all’identità del salone, definire la propria identità e sviluppare un’immagine coerente e riconoscibile, attraverso i media più corretti. Un compito che, per Wella, è svolto proprio dal conduttore, che però non ha mancato di salutare tutti i presenti, scattarsi foto con loro, e intervenire in diretta su Multiradio per raccontare l’esperienza e il lavoro svolto. “Queste giornate sono sempre entusiasmanti – ha detto Zerbi – così come è stato incontrare e confrontarmi oggi con lo staff di Silvia, che ormai conosco da un po’ e che incito a continuare su questa strada, pensando a nuove avventure professionali. Dando uno sguardo fuori dal salone, è ancora più bello vedere come questi territori, feriti dal terremoto, siano vissuti da persone che hanno voglia di andare avanti, di sperimentare, di crescere e li animano così come fa Silvia e il suo staff”. Una grande soddisfazione per Silvia Lupidi e tutti i suoi collaboratori, che contestualmente all’importante momento di crescita personale e professionale, sono riusciti a donare a clienti e amici un pomeriggio di spensieratezza e allegria. “Sono molto contenta – ha commentato Silvia Lupidi al termine della giornata – voglio ringraziare Rudy per la sua grande disponibilità e tutti coloro che hanno voluto raggiungerci e trascorrere con noi questo momento sicuramente importante per il nostro salone. Un pomeriggio pieno di tante emozioni che difficilmente scorderemo”.  

12/03/2019
Pioraco, due operai travolti da un'auto lungo la Strada Provinciale 361: sono gravi

Pioraco, due operai travolti da un'auto lungo la Strada Provinciale 361: sono gravi

I due operai stavano lavorando lungo la Strada Provinciale 361, che collega Castelraimondo a Pioraco, quando sono stati investiti da un'auto. Immediato è scattato l'allarme e i sanitari del 118, giunti prontamente sul posto, hanno deciso di allertare l'eliambulanza dall'Ospedale Torrette di Ancona. Gli operai, dal momento dell'impatto, sono sempre rimasti coscienti, nonostante abbiano riportato diversi traumi. Uno dei due è stato trasferito con l'eliambulanza al nosocomio dorico, mentre il secondo all'Ospedale di Camerino: entrambe in codice rosso. (notizia in aggiornamento)

11/03/2019
Castelraimondo, fissata la data per la cerimonia di inaugurazione del centro del Riuso Intercomunale del Cosmari

Castelraimondo, fissata la data per la cerimonia di inaugurazione del centro del Riuso Intercomunale del Cosmari

Come si ricorderà a causa del maltempo era stato deciso di rinviare la cerimonia di inaugurazione del nuovo Centro del Riuso Intercomunale di Castelraimondo. A tal proposito è stato deciso che la cerimonia di inaugurazione si terrà sabato 23 marzo, alle ore 10:30. Il Centro del Riuso è stato realizzato in località Ele, proprio di fianco al centro di raccolta comunale, con l’intento di dare una seconda vita agli oggetti che non di usano più e che possono essere utili ad altre persone. Infatti si possono portare o prelevare beni di consumo ancora in buono stato e funzionanti che possono essere efficacemente utilizzati per gli usi, gli scopi e le finalità originarie.  Il Centro del Riuso intercomunale di Castelraimondo è stato realizzato grazie alla Regione Marche, all’Ata n. 3, all’Unione Montana del Potenza, Esino, Musone, al Cosmari e ai Comuni di Castelraimondo e Camerino. Al nuovo Centro del Riuso Intercomunale potranno conferire o ritirare oggetti in buono stato i cittadini residenti nei comuni di: Apiro, Camerino, Castelraimondo, Cingoli, Esanatoglia, Fiuminata, Gagliole, Matelica, Pioraco, Poggio San Vicino, San Severino Marche, Sefro e Treia. Nelle prossime settimane verrà comunicata la nuova data di inaugurazione e di apertura del centro del Riuso.  

09/03/2019
Arrivano I Cugini di Campagna per la chiusura del Carnevale di Castelraimondo

Arrivano I Cugini di Campagna per la chiusura del Carnevale di Castelraimondo

Chiusura con ospiti speciali per il carnevale a Castelraimondo. Martedì sera, in occasione dei 10 anni del gruppo "I Parodia", saranno al Lanciano Forum i veri Cugini di Campagna: un momento che promette divertimento e allegria, con il confronto sul palco con il gruppo che da anni anima e intrattiene le feste e gli eventi locali con le sue imitazioni, prima fra tutti proprio quella dei Cugini di Campagna. L'appuntamento è per martedì 5 marzo al LancianoForum di Castelraimondo (ai Piani di Lanciano) dalle ore 21, con musica e animazione di Dj Mr Amadaus. Sono gradite maschere e gruppi mascherati, per chiudere in un tripudio di colori l'ultima delle manifestazioni carnevalesche che hanno riscosso un grande successo nel rinnovato spazio del LancianoForum. L'iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune di Castelraimondo e dell'associazione Pro Loco Castelraimondo.

02/03/2019
Progetto integrato locale: due nuovi incontri nel Maceratese

Progetto integrato locale: due nuovi incontri nel Maceratese

Due nuove date per gli incontri di presentazione sul territorio del Pil, il Progetto Integrato Locale, che vede coinvolti i Comuni di San Severino Marche, nel ruolo di ente capofila, e quelli di Castelraimondo, Gagliole, Pioraco, Sefro, Fiuminata ed Esanatoglia. Questa volta i tavoli tecnici saranno rivolti, in particolare, ai soggetti privati interessati che intendano presentare le domande di contributo a valere sulle sotto misure di finanziamento attivabili all’interno del Pil. Gli incontri di presentazione si terranno venerdì 15 febbraio, alle ore 18,30, nella sala della Protezione Civile (ex fonderia), in località Colle San Pietro a Fiuminata, e venerdì 22 febbraio, alle ore 18, nella sala consiliare del Comune di Castelraimondo.In particolare saranno illustrate le sottomisure di finanziamento del Gal Sibilla:- 19.2.6.2 Aiuti all’investimento di attività imprenditoriali extra agricole nelle aree rurali- 19.2.6.4. Investimenti strutturali nelle Pmi per attività non agricole.Il facilitatore, architetto Cinzia Guarnieri, illustrerà più nel dettaglio le opportunità per il partenariato privato nei settori della ricettività, della cultura, della promozione, dei servizi al turismo, dell’informazione, dell’innovazione, delle arti e artigianato artistico e quanto specificato nei bandi.

14/02/2019
“C’era una volta Terezin": lo spettacolo in scena a Castelraimondo per la Giornata della Memoria

“C’era una volta Terezin": lo spettacolo in scena a Castelraimondo per la Giornata della Memoria

Domenica 27 gennaio, in occasione della giornata della memoria, gli studenti delle classi III° A e B della Scuola secondaria Castelraimondo – Istituto Comprensivo N. Strampelli, partecipanti al laboratorio teatrale, porteranno in scena “C’era una volta Terezin e speriamo non ci sia mai più”. Lo spettacolo andrà in scena due volte, alle ore 17.15 e alle ore 18.15 nella palestra della scuola secondaria di Castelraimondo. Si tratta dello spettacolo conclusivo del laboratorio teatrale Il Teatro delle Armonie, attivo da quattro anni in sinergia con la dirigente scolastica Pierina Spurio, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Renzo Marinelli e la Compagnia Valenti. Il laboratorio è stato gestito dagli operatori teatrali Francesco Facciolli e Scilla Sticchi. Il tema affrontato quest’anno è di grande importanza, ma anche di grande portata storica. Come è noto Terezín è una località che si trova a 61 chilometri a nord est di Praga, famosa per il suo Campo di Concentramento “Theresienstadt”. Ma non è la “banalità” di questi dati a rendere celeberrimo il campo, bensì il programma di abbellimento a cui, nel giugno del ‘44, lo sottoposero i nazisti per prepararlo alla visita di due delegati svizzeri della Croce Rossa Internazionale e due rappresentanti del governo Danese. La visita della Croce Rossa a Terezín, non fu certo l’unica visita a un campo nazista, ma è sicuramente la più famosa, dato che i tedeschi poterono usare quell’episodio come potente mezzo di propaganda. Nella primavera del 1944 i nazisti cominciarono ampi miglioramenti del ghetto in preparazione della visita della Croce Rossa: furono aperti dei negozi, perfino un caffè, costruiti un parco giochi per bambini, un auditorium per la musica, piantati alberi e fiori. Inoltre per eliminare l’impressione di sovrappopolazione del campo e nascondere gli effetti della malnutrizione, 7.500 ebrei giudicati “impresentabili” vennero deportati ad Auschwitz. Gli altri furono istruiti per recitare una grande messinscena. “Certamente un tema molto toccante ed anche molto profondo – dichiara il regista Francesco Facciolli – che i ragazzi hanno affrontato con quella leggerezza e quella gravità, tipica di un’età simile a quella di chi ebbe la sventura di essere internato, che lascia trapelare tutto il dramma senza pur eliminare il soffio dell’innocenza”. “Un progetto ed un percorso validi e formativi – dichiara il sindaco Renzo Marinelli – a cui abbiamo sempre dato sostegno. Siamo convinti che i giovani debbano conoscere e sperimentare perché dalle esperienze presenti e passate deriva sempre un grande insegnamento per il futuro; in questo il teatro è un mezzo di sicura efficacia”.

26/01/2019
Castelraimondo, cade con la moto da cross: interviene l'eliambulanza

Castelraimondo, cade con la moto da cross: interviene l'eliambulanza

Incidente con la moto da cross avvenuto lungo la strada che conduce a Castelraimondo, dietro al cementificio ex Sacci. Un uomo in sella al suo motociclo è caduto per cause da accertare riportando vari traumi. Sul posto è intervenuta l'eliambulanza, ed il motociclista è stato immediatamente trasportato all'ospedale Torrette in codice rosso.  

15/01/2019
Castelraimondo, Nina Feric selezionata come membro dell'associazione mondiale delle professioniste femminili, prima donna in Italia

Castelraimondo, Nina Feric selezionata come membro dell'associazione mondiale delle professioniste femminili, prima donna in Italia

Nina Feric è stata selezionata come membro dell’associazione “The Worldwide Association of Female Professionals” (Associazione mondiale delle professioniste femminili) con sede principale a Garden City, New York. La Feric, nota musicista, autrice, traduttrice ed editrice croato-italiana che, ricordiamo, collabora il Parlamento europeo, il Ministero degli interni degli USA, l’Università di Harvard e Amazon (tra altri) e vincitrice di diversi premi professionali, è residente a Castelraimondo da ormai 13 anni, ma svolge le sue attività in tutto il mondo. Nell’annuncio pubblicato lo scorso dicembre e firmato da Patricia Stanton, direttrice generale della WAoFP, si legge, tra altro: “Nina Feric è stata selezionata e appoggiata dal nostro Comitato di Selezione per aver conseguito risultati eccezionali in diversi settori professionali a livello mondiale e per aver ampiamente contribuito all'elevata posizione delle professioniste femminili e alla società in generale. Siamo felici e orgogliosi di averla tra i nostri membri.”The Worldwide Association of Female Professionals (WAoFP) è un'organizzazione professionale d'élite dedicata a potenziare l'avanzamento delle donne negli affair mondiali. La WAoFP seleziona i membri che eccellono nel loro ambito in una vasta gamma di settori, tra cui finanza internazionale, energia e tecnologia, medicina e sanità, campi legali, arte e università. Che si tratti di un’imprenditrice, dirigente, consulente, artista o altro capo di settore, i membri della WAoFP sono invariabilmente pionieri che influenzano i reali cambiamenti e progressi nei loro campi. Questa rete mondiale delle professioniste di alto livello è dedicata a potenziare il progresso di queste donne eccellenti nel loro settore, a sviluppare connessioni significative e creare opportunità per i nostri membri. Ogni anno, la Worldwide Association of Female Professionals seleziona un numero limitato di membri, scelti con cura dal loro staff per la loro capacità di leadership, i risultati nel settore o l'impatto regionale / mondiale. Essendo la prima donna in Italia a entrare in questa associazione mondiale di altissimo livello, questo è un grande passo e importantissimo riconoscimento per la professoressa Feric e un significante beneficio per tutta la regione. Congratulazioni!(https://www.waofp.com/)"

07/01/2019
Castelraimondo, il consiglio comunale dei ragazzi porta gli auguri di Natale agli anziani della Casa di ospitalità

Castelraimondo, il consiglio comunale dei ragazzi porta gli auguri di Natale agli anziani della Casa di ospitalità

I giovanissimi del consiglio comunale dei ragazzi di Castelraimondo, con il sindaco dei ragazzi Diego Bottacchiari, hanno portato gli auguri per le festività natalizie agli anziani della Casa di ospitalità. Un momento particolare, tanto caro ai giovani studenti così come ai nonnini di Castelraimondo, quello che si è svolto ieri alla casa di riposo. Qui i rappresentanti dei ragazzi hanno voluto portare agli anziani il proprio augurio per le festività, leggendo loro un bel pensiero sul ruolo importantissimo dei nonni. Poi i giovani si sono intrattenuti con loro, giocando a carte e facendo delle domande sulla loro vita, ascoltando i racconti e gli aneddoti dei nonnini. Alla fine, sono stati consegnati dei biscotti e tutti, grandi e piccoli, hanno suggellato questo momento con una bella foto ricordo, alla presenza del vicesindaco e assessore competente, Esperia Gregori, della dirigente scolastica, Pierina Spurio, e la vicepreside, Adelaide Sciamanna.

Scacco matto alla banda dell'Audi: 1 denuncia e due uomini in manette per furto e ricettazione

Scacco matto alla banda dell'Audi: 1 denuncia e due uomini in manette per furto e ricettazione

Nel tardo pomeriggio del 19 dicembre 2018 si è conclusa un’importante attività di indagine denominata “Aquile Nere”, condotta dalla compagnia carabinieri di Camerino e finalizzata al contrasto dei reati a carattere predatorio (furti in appartamento) posti in essere da una banda di malviventi albanesi non solo nei territori del cratere maceratese ma anche del centro nord Italia.  L’attività di indagine si concludeva con l’esecuzione di 2 fermi di polizia giudiziaria, 1 ordinanza di custodia cautelare in carcere ed 1 deferimento in stato di libertà.  Grazie alla raccolta ed all’analisi sistematica degli indicatori di rischio generati dal fenomeno predatorio, che ha interessato i territori di competenza di questo compando compagnia, veniva avviata una efficace attività informativa a seguito della quale era possibile individuare una banda di malviventi che, utilizzando un autovettura audi A4 poi risultata essere provento di furto operato a Varese lo scorso luglio 2018, ha perpretrato diversi furti in appartamento su tutto il territorio maceratese e del Centro-Nord Italia.  Alle prime attività di indagine di carattere “tradizionale” seguivano ulteriori iniziative investigative volte all’identificazione dei soggetti colpevoli dei diversi furti operati nei territori del cratere.  L’attività investigativa così svolta ha permesso di tracciare, a seguito dell’esame analitico operato sulla cronologia dei furti, il modus operandi della banda confermando dei ben corrodati meccanismi e una non comune scaltrezza nell’operare, solo a seguito di accurati sopralluoghi sui luoghi da depredare, mediante l’ausilio di arnesi e apparati tecnici come jammer e apparati radio (al fine di non essere individuati con l’esame di tabulati e celle telefoniche delle utenze in uso agli indagati) e autovetture veloci.  Due giorni fa, nel tardo pomeriggio, ad Esanatoglia durante il corso dello svolgimento degli specifici servizi finalizzati all’individuazione ed alla cattura dei soggetti indagati, i carabinieri della compagnia di Camerino, dopo essere intervenuti presso un’abitazione poco prima depredata a seguito delle immediate ricerche intercettavano, a Fiuminata , l’autovettura audi A4, utilizzata dagli indagati.  Ne è scaturito un rocambolesco inseguimento, che è terminato in località quadreggiana del comune di Fiuminata, poiché i malviventi dopo aver perso il controllo dell’autoveicolo hanno abbandonato lo stesso per continuare la fuga a piedi nelle campagne circostanti, facendo così perdere le proprie tracce.  All’interno della citata autovettura gli operanti rinvenivano parte della refurtiva precedentemente asportata nonché ulteriori monili in oro, di cui sono in corso gli accertamenti del caso per stabilirne la provenienza, e numerosi attrezzi da scasso (frullino, mazza ferrata, piede di porco, cacciaviti ed altro).  Le ricerche dei malviventi sono continuate incessantemente per tutta la notte fino a quando alle prime ore del mattino di ieri perveniva una segnalazione relativa all’avvistamento dei due soggetti indagati in località Pontile di Fiuminata nei pressi di un casolare agricolo. Pertanto, veniva attuato un ampio dispositivo con l’impiego di numerose pattuglie dei reparti della compagnia carabinieri di Camerino che consentiva di intercettare e bloccare poche ore dopo, in castelraimondo, nei pressi del campo sportivo, l’autovettura audi a4 colore rosso amaranto con tre individui a bordo, di cui due alla vista dei militari operanti scendevano dal mezzo cercando di fuggire a piedi, venendo immediatamente bloccati dopo una breve colluttazione con i militari operanti.  In conclusione l’indagine consentiva di effettuare 2 fermi di polizia giudiziaria nei confronti di 2 cittadini albanesi E.B. di anni 29 e A.T. di anni 28 che sono stati tradotti presso il carcere di Ancona Montacuto poiché ritenuti responsabili dei 3 furti in abitazioni perpetrati nel pomeriggio del 18 dicembre 2018 in Esanatoglia nonché per la ricettazione dell’autovettura che avevano abbondonato sempre il 18 dicembre 2018 in fiuminata dopo un breve inseguimento da parte della pattuglia di quest’arma.  Nel contesto, veniva deferito in stato di libertà il proprietario e conducente dell’audi A4 rosso amaranto G.F. di anni 44 residente nel fermano, in quanto a seguito di perquisizione del veicolo deteneva, senza giustificato motivo, un celtello a serramanico del genere proibito.   

20/12/2018
Castelraimondo, Arrigoni (Lega): "Tre malviventi albanesi catturati dai carabinieri. Un ringraziamento per la brillante operazione"

Castelraimondo, Arrigoni (Lega): "Tre malviventi albanesi catturati dai carabinieri. Un ringraziamento per la brillante operazione"

“Grazie ad una brillante operazione dei Carabinieri della Compagnia di Camerino nella giornata di ieri sono stati assicurati alla giustizia tre ricercati di nazionalità albanese, sospettati di essere gli autori di numerosi furti nel maceratese”. Lo riporta il Senatore Paolo Arrigoni, Questore a Palazzo Madama e Responsabile della Lega nelle Marche.  “Per conto delle istituzioni e anche a nome del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, desidero esprimere al Capitano della Compagnia di Camerino Roberto Cara e ai suoi  uomini il mio più sincero ringraziamento e complimentarmi per la brillante operazione che è stata portata a termine”. “Soltanto la grande tenacia di questi uomini in divisa, che non hanno esitato ad inseguire i malviventi a piedi nella neve, ha permesso di catturare tre individui indubbiamente pericolosi e che avrebbero messo a segno altri furti”, continua Arrigoni. “Ancora una volta l’Arma dei Carabinieri ha lavorato efficacemente per garantire la sicurezza di tutti noi. A loro, dunque, non posso che ribadire i miei sentimenti di stima e ammirazione, e l’impegno da parte della Lega di dare opportuno compimento, anche nel territorio marchigiano, alle politiche volute dal Ministro Matteo Salvini ed in particolare alla necessaria, concreta, vicinanza al servizio delle nostre Forze dell’Ordine”.

20/12/2018
Castelraimondo: con l'auto nel fiume

Castelraimondo: con l'auto nel fiume

Incidente, questa notte intorno alle 4.30, in via Potenza 92 a Castelraimondo. Un'auto è uscita di strada finendo nel fiume. Provvidenziale i soccorsi dei vigili del fuoco che sono riusciti a estrarre l'automobilista dalla vettura e metterlo in salvo, provvedendo poi, con la gru, a recuperare anche la macchina. 

30/11/2018
Castelraimondo, finisce fuori strada con l'auto nel cuore della notte

Castelraimondo, finisce fuori strada con l'auto nel cuore della notte

Finisce fuori strada con l'auto nel cuore della notte. È accaduto intorno alle ore 01.14 circa, nel comune di Castelraimondo, in Contrada Colle Lepre. La dinamica dell’incidente è in via di accertamento da parte delle autorità competenti. Sul posto i vigili del fuoco che sono intervenuti oer soccorrere il conducente e recuperare l'auto finita fuori dalla carreggiata.

26/11/2018
"Il Coraggio e la Passione": pienone per l'incontro con Paolo Crepet a Castelraimondo

"Il Coraggio e la Passione": pienone per l'incontro con Paolo Crepet a Castelraimondo

L'Auditorium del relais Borgo Lanciano di Castelraimondo non è riuscito a contenere il numeroso pubblico presente all'incontro con Paolo Crepet, psichiatra, scrittore e sociologo italiano, protagonista di una serie di conferenze su tutto il territorio nazionale dedicate al tema: Il Coraggio e la Passione. Incontri in cui si insegna alle famiglie, ai genitori, agli educatori e ai giovani, a fronteggiare la più grande urgenza sociale odierna, ovvero quella di non saper più educare, non saper più dire no, non saper più ricominciare, non sapere più avere paura. L'iniziativa, promossa dall'associazione Scacco Matto Onlus con il patrocinio del Comune di Castelraimondo, ha visto anche il sostegno dell'Unione Montana Potenza Esino e Musone e della Regione Marche, nellambito del progetto Giravoce. A ricevere lo straordinario ospite prima dellinizio del partecipato incontro, durato quasi due ore e che ha lasciato tutti senza parole, sono stati il sindaco di Castelraimondo, Renzo Marinelli, il vice sindaco, Esperia Gregori, il presidente dell'Unione Montana, Matteo Cicconi, e Ilenia Cittadini, vera anima della serata. Rivolgendosi in particolari a quelli che la moderna società descrive come i nativi digitali Crepet ha proposto un ipotetico inventario di alcune declinazioni del coraggio in vari ambiti proprio dell’esperienza umana. Un inventario concepito come un’associazione di idee, un brain-storming, un esercizio utile per stimolare adulti e non ancora adulti a ritrovare la forza della sfacciataggine e la capacità di resistenza che la vita ogni giorno ci chiede. Convinto che chiunque possa dare una mano a creare un nuovo mondo, Crepet ha invitato i giovani a riscoprire sé stessi per non ritrovarsi tristi e rassegnati e i più grandi a iniziare un rinascimento ideale ed etico.  “Il coraggio - come ripete spesso in questi incontri il professor Crepet - è la forza straordinaria che ha permesso agli esseri umani di sopravvivere, ma se si supera la soglia della sopravvivenza, può essere considerato coraggio l'indignazione, la resilienza, la disobbedienza, l'andare controcorrente. Ed il coraggio supremo penso sia la forza di cambiare, di mutare, di trasformarsi, di vincere la nostra atavica accidia, vedere il mondo da altre prospettive, per intenderci il coraggio della libertà, il coraggio di superare e vincere gli stereotipi ed inseguire un desiderio che sia il nostro. Tra gli aspetti importanti toccati nel corso della serata anche quello della meritocrazia, che nel nostro Paese deve tornare ad essere il fulcro della società, ma anche quello della diversità, con un diverso che non va emarginato ma valorizzato perché è nella diversità che si fonda il patrimonio culturale, intellettuale e scientifico dell'epoca in cui noi tutti viviamo.

01/11/2018
Sisma, il nuovo commissario indica la via: più potere ai sindaci e meno burocrazia

Sisma, il nuovo commissario indica la via: più potere ai sindaci e meno burocrazia

Le sue idee le aveva palesate sin dal giorno immediatamente successivo alla sua nomina. E, ora, le ha messe nero su bianco in una lunga intervista rilasciata a Repubblica. Piero Farabollini, successore di paola De Micheli nel ruolo di commissario straordinario per la ricostruzione, usa l'eleganza e un po' di "politichese imparato in fretta" per sottolineare la necessità di cambiare rotta, anche bocciando, se dovesse servire, un modello (quello dell'Emilia Romagna) che a quanto pare non é applicabile al cratere del sisma del 2016. La strada da seguire, secondo il geologo di Unicam chiamato al difficile compito di avviare concretamente la ricostruzione, appare ben consapevole delle tante difficoltà a cui dovrà andare incontro e sembra aver già scelto "il suo esercito": i sindaci. Il primo nemico da combattere é la burocrazia, ossia tutto quel sistema di norme e carteggi che, di fatto, sta paralizzando un territorio già fin troppo sofferente e seriamente a rischio sotto il profilo dello spopolamento. l'idea appare quella di ricalcare, con le dovute modifiche, l'organizzazione della ricostruzione nelle Marche e nell'Umbria dopo il sisma del 1997. Clicca qui per l'intervista integrale pubblicata da Repubblica.

29/10/2018

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433