Castelraimondo

Castelraimondo, Leonelli verso la chiusura della campagna elettorale: "Dagli altri candidati solo polemiche"

Castelraimondo, Leonelli verso la chiusura della campagna elettorale: "Dagli altri candidati solo polemiche"

Ultime ore di campagna elettorale per Patrizio Leonelli, il candidato sindaco per la lista di “Castelraimondo il futuro”. In attesa dell’appuntamento conclusivo previsto per oggi alle ore 19 in piazza Della Repubblica, Leonelli si è presentato ieri sera sotto il Cassero al fianco dei diversi politici di livello regionale e nazionale che lo stanno sostenendo nella campagna. «Sono orgoglioso del mio team – ha commentato Leonelli – un gruppo unito composto da persone con esperienze amministrative e che conoscono eventuali problematiche comunali e allo stesso tempo le relative soluzioni, insieme ad altre persone giovani e piene di entusiasmo e competenze. Il nostro programma è vasto e si fonda su pilastri come il lavoro, il turismo, i tanti lavori pubblici, i giovani, le persone fragili e l’associazionismo». Non sono mancate le note di biasimo da parte del candidato sindaco di Castelraimondo nei confronti degli altri competitors: «In queste settimane i nostri avversari hanno creato polemiche su polemiche, dichiarando di essere scesi in campo perché c’era il rischio che si fosse presentata una sola lista. Anche io sono sceso in campo, ma perché amo il mio paese e i suoi abitanti. Quando abbiamo affermato che nella loro lista mancavano esperienze e competenza ci hanno risposto che per queste cose ci sono i tecnici degli uffici comunali. Allo stesso tempo però sul loro programma dicono che per cogliere le opportunità provenienti dall’Unione Europea servono competenze specifiche e focalizzazioni personali che il nostro Comune al momento non sembra avere. Loro non hanno mai parlato di quello che vorrebbero fare, hanno solo parlato male di quello che abbiamo fatto noi». A fare da eco alle parole di Leonelli sono intervenuti i vari ospiti, a partire dal vicepresidente del consiglio regionale ed ex sindaco di Camerino Gianluca Pasqui, che ha esaltato il candidato in quanto, a suo dire, «persona giusta come esperto e competente amministratore, umile e con al fianco una squadra di grande qualità». Insieme a Pasqui, anche il senatore della Lega Giuliano Pazzaglini, ex sindaco di Visso, e l’on. Tullio Patassini si sono espressi a favore di Leonelli, sottolineando l’importanza di mantenere collegamenti stretti con tutta la filiera amministrativa del territorio e dello stato, non solo per intercettare fondi, ma anche per condividere opportunità ed esperienze. «È stata una campagna elettorale intensa e ricca di emozioni – ha concluso Leonelli - ci siamo spesi con serietà e passione, la politica è fatta di idee e di programmi, ma anche di rapporti umani. Grazie a tutti per il supporto che ci avete dato finora».

01/10/2021 11:08
Castelraimondo, l'ex Sindaco Marinelli: "Comune in piena salute, giusto rassegnare le dimissioni

Castelraimondo, l'ex Sindaco Marinelli: "Comune in piena salute, giusto rassegnare le dimissioni

"Ho presentato la mia candidatura forte dell' appoggio di tanti cittadini e dei consiglieri di maggioranza, tutti ben consci che se fossi stato eletto come consigliere regionale non avrei più potuto fare il sindaco perchè le due cariche sono incompatibili" ha dichiarato l'ex sindaco di Castelraimondo Renzo Marinelli -  " hanno condiviso questa scelta oltre 1000 concittadini sui quasi 4000 della provincia che mi hanno eletto, e li ringrazio ancora per la fiducia che mi hanno accordato sapendo che, da Consigliere Regionale, mi sarei speso per Castelraimondo e il territorio con l'impegno che tutti conoscete. Appena eletto - ha insistito Marinelli - ho valutato a lungo, anche con i consiglieri di maggioranza, se fosse più funzionale alla città che io dessi le dimissioni o aspettare di decadere dal ruolo di consigliere comunale. Anche in quel caso ho ricevuto piena fiducia sulla mia scelta, quale che fosse, anche da chi oggi mi critica senza aver avuto nè il coraggio nè la sincerità di esprimere la sua opinione quando richiesta. Non è mia abitudine tenere i piedi in due staffe, ancor più se la legge parla chiaro. Sapendo che tutti i progetti erano in via di completamento e che, per questo, l'amministrazione del Commissario sarebbe durata solo qualche mese senza provocare rallentamento nè intoppi nell' operato degli uffici comunali, ho scelto le dimissioni. I fatti, compreso lo slittamento della data fissata per le amministrative che non ha creato problema alcuno alla macchina comunale, hanno confermato che ho fatto la scelta giusta  continua l'ex sindaco.   E sulla nuova guida al comune di Castelraimondo l'ex Sindaco ha speso parole di elogio:" il commissario straordinario Dott. Costantino Francesco Senesi è un eccellente professionista, è indubbio che però ha potuto svolgere con serenità il suo mandato grazie anche alla trasparenza e correttezza dell'operato della precedente amministrazione che ha lasciato un comune in piena salute. Io, dal mio canto, ho lasciato in piena serenità la carica di Sindaco, conscio del fatto che questo non avrebbe avuto ripercussioni sul nostro amato comune, ma al contrario avrebbe rappresentato una possibilità in più per la salvaguardia di tutto il territorio".   

30/09/2021 10:01
Castelraimondo, Cna ai candidati sindaco: "Fondi europei in arrivo decideranno il futuro delle aree interne"

Castelraimondo, Cna ai candidati sindaco: "Fondi europei in arrivo decideranno il futuro delle aree interne"

L’ultimo appuntamento del tour CNA dedicato agli incontri con i candidati sindaci, ha fatto tappa a Castelraimondo. Qui il presidente dell’Associazione maceratese Maurizio Tritarelli ha posto ad entrambi i contendenti alla fascia tricolore i temi prioritari della ricostruzione post-sisma e quello delle risorse in arrivo da Bruxelles: “Castelraimondo, come altri Comuni dell’entroterra, ha un basso tasso di imprenditorialità con circa una impresa ogni 11 abitanti (la media provinciale è 1/9,2). Crediamo quindi sia opportuno da parte della prossima Amministrazione comunale mettere in campo sostegni e agevolazioni a chi vorrà creare impresa. Le risorse – prosegue Tritarelli – per la post-ricostruzione e quelle previste nel PNRR, ci sono e ci saranno”. Un progetto di lungo periodo quello proposto dal presidente Tritarelli che però va pianificato fin da subito: “Occorre far sedere attorno allo stesso tavolo tutti i soggetti coinvolti, a qualsiasi livello ed in rappresentanza di tutte le parti in causa. È fondamentale ascoltare i diversi fabbisogni, le aspettative e le proposte e quindi coinvolgere i migliori professionisti per tradurre tutte le informazioni in progetti concreti ed efficaci”. Il metodo partecipativo proposto da CNA per la gestione dei fondi europei è stato accolto favorevolmente dai due candidati locali. Patrizio Leonelli ha precisato innanzitutto come già alcune risorse siano in arrivo grazie a progetti presentati dall’ultima amministrazione in carica a Castelraimondo. Leonelli ha quindi sottolineato che saranno realizzate diverse opere, tra cui una scuola di alto livello per la formazione professionale, la sistemazione del palazzo comunale da destinare ad altre attività, l’ammodernamento del cavalcavia al centro della città e la nuova sede del municipio nel borgo cittadino. Il candidato ha condiviso l’importanza di saper intercettare le risorse europee disponibili, mettendo per questo a disposizione l’esperienza amministrativa personale e quella della sua squadra. Costantino Mariani ha raccolto l’invito di Tritarelli, sottolineando come la disponibilità di dati, indicatori e progetti che la CNA, grazie al Centro Studi, al Team sisma e alla rete di consulenti, è in grado di mettere a disposizione saranno fondamentali. Mariani ha quindi posto la ricostruzione in cima alle priorità della sua agenda amministrativa, evidenziato come Castelraimondo sarà chiamato a recuperare l’ultimo anno trascorso senza una guida politica. Il candidato ha espresso la volontà di formare ed adeguare la struttura organizzativa del Comune in modo da renderla efficace e capace, anche con l’aiuto di specifiche professionalità esterne, di intercettare i finanziamenti pubblici disponibili. A margine dell’incontro, il presidente CNA Macerata ha potuto fare un bilancio complessivo dell’iniziativa “Un caffè con il candidato sindaco” dopo i 12 appuntamenti nei 4 principali Comuni della provincia: “Il carattere informale degli incontri e la disponibilità dei candidati – conclude un soddisfatto Tritarelli - hanno reso possibile una condivisione di idee e metodi che nelle situazioni istituzionali non sempre accade. I 30 minuti del confronto sono stati utilissimi per far conoscere il Sistema CNA nel suo complesso, per offrire la nostra disponibilità a collaborare con le Amministrazioni pubbliche e per conoscere le specificità locali del nostro meraviglioso territorio. Un format che sicuramente riprenderemo nei prossimi appuntamenti elettorali del 2022”.

24/09/2021 14:14
Alzheimer,  esercizi per allenare memoria e attenzione: nasce il progetto "Libertà di Movimento"

Alzheimer, esercizi per allenare memoria e attenzione: nasce il progetto "Libertà di Movimento"

Lunedì 27 settembre prenderà il via una nuova iniziativa organizzato dal comitato regionale Marche dell’Unione Sportiva Acli. Si tratta di una attività realizzata nell’ambito del progetto “LIDMO – Libertà di movimento” che rientra nelle attività del bando del progetto “Marche_active@net – Al tempo del sisma” realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia. Si tratta di incontri con la dott.ssa Sabrina Monachesi (psicologa, psicoterapeuta, riabilitatrice neuropsicologica) che saranno messi disposizione gratuitamente ogni lunedì alle ore 15 (con visibilità anche in altri orari) sul gruppo facebook “Libertà di movimento”. “LIDMO – Libertà di movimento” è un progetto realizzato nel territorio dell’Ambito sociale territoriale XVII dall’U.S. Acli Marche Aps, in collaborazione con A.S.D. Nordic Walking Green, A.S.D. Scacchi La Torre Smeducci, Avom Odv, Comune di Pioraco ed U.S. Acli provinciale di Macerata.  “Allenamente” ha come finalità quella di tenere attiva la propria mente e migliorare la propria prontezza, esercitando dunque la memoria e l’attenzione. Il via all’iniziativa viene dato qualche giorno dopo la Giornata mondiale dell’Alzheimer che è stata celebrata lo scorso 21 settembre. Un appropriato training cognitivo, ovvero tenere allenata la mente con un mix di esercizi mirati, può aiutare a conservare la memoria e a prevenire e ritardare gli effetti di malattie come l’Alzheimer. Lo dimostrano vari studi, tra cui uno predisposto dai ricercatori dell’Irccs Inrca di Ancona. L’Alzheimer è una malattia neurodegenerativa in costante aumento: si stima infatti che il numero di persone affette da demenza triplicherà nei prossimo 30 anni con un aumento enorme di costi assistenziali e sociali. Tra le iniziative di prevenzione vengono raccomandate quelle relative a stimoli continui alla mente, tenendo in pratica allenata come se fosse un vero e proprio muscolo. L’azione progettuale “Allenamente” rappresenta una vera e propria iniziativa di prevenzione per cercare di contrastare l’insorgere dell’Alzheimer. Al progetto possono partecipare cittadini residenti nel territorio dei comuni di Castelraimondo, Esanatoglia, Fiuminata, Gagliole, Matelica Pioraco, San Severino Marche e Sefro. Per partecipare occorre preiscriversi al numero 3442229927 (al quale si possono chiedere ulteriori informazioni) ed avere un profilo facebook attivo. Il programma di tutte le attività del progetto “LIDMO – Libertà di movimento” sarà pubblicato sul sito www.usaclimarche.com o sulla pagina facebook Unione Sportiva Acli Marche.

23/09/2021 09:59
Dolori posturali e insonnia abbassano la qualità del sonno: le soluzioni di Quacquarini Materassi

Dolori posturali e insonnia abbassano la qualità del sonno: le soluzioni di Quacquarini Materassi

Dormire bene è fondamentale, soprattutto se si vuole affrontare la giornata con la giusta energia, ma spesso, i dolori posturali e l’insonnia impattano negativamente sulla qualità del sonno. È molto importante riuscire a riposare le ore necessarie, almeno 7, per affrontare bene la giornata. Di fatto il riposo profondo è un vero toccasana per il corpo e per la mente: i livelli di stress calano sensibilmente e a trarne beneficio è il nostro fisico oltre alle relazioni personali, il lavoro e il modo in cui viviamo la quotidianità. L’elemento che maggiormente influisce sul buono e cattivo riposo è il sistema letto (base letto, materasso e topper), che deve essere progettato in modo da sostenere bene il corpo ergonomicamente, assicurando alla colonna vertebrale la curvatura fisiologica, oltre che alleviare la pressione sulle articolazioni. Da Quacquarini Materassi, storica azienda di Castelraimondo, leader nella realizzazione artigianale di sistemi letto, arriva la soluzione naturale e su misura, con un insieme di prodotti naturali, come materassi, materassini topper e guanciali, realizzati a mano utilizzando solo pregiati materiali ricavati dalla natura; letti di una qualità indiscussa capaci di migliorare realmente il sonno delle persone.  “Utilizzare un materasso troppo rigido - ci spiega Alberto Quacquarini, contitolare dell’azienda omonima - porta a una sollecitazione eccessiva delle articolazioni in quanto il corpo tende soprattutto ad assumere posizioni scorrette; se viceversa, il materasso è troppo morbido, sarà più frequente durante il sonno incurvare troppo la colonna vertebrale”.  È chiaro, quindi, che il materasso è fondamentale per ottenere una buona qualità del sonno, per cui va scelto con attenzione, puntando solo su prodotti naturali in grado di dare il giusto supporto al corpo. “I nostri sistemi letto - continua Alberto -, sono appositamente studiati per dare il giusto sostegno alla colonna vertebrale e assecondare un sonno sereno, privo di posizioni scorrette, noi da sempre diamo assoluta importanza alla qualità dei materiali utilizzati, privilegiando i materiali naturali. I nostri sistemi letto respirano, sono asciutti e creano un piacevole microclima nei 12 mesi dell’anno”.  L’azienda Quacquarini Materassi si occupa dal 1929 della produzione di letti, materassi, trapunte e guanciali artigianali di qualità superiore, realizzati con molta passione da professionisti artigiani. I sistemi-letto realizzati a Castelraimondo, sono manufatti unici capaci di durare nel tempo e di rispondere nel migliore dei modi a molteplici tipi di esigenze. All’interno della vastissima gamma di sistemi-letto proposta da Quacquarini Materassi, sono presenti molte soluzioni pensate esclusivamente per favorire la qualità del sonno e ridurre episodi di mal di schiena, dolori muscolari e alle articolazioni. “La lavorazione artigianale nel nostro caso fa la differenza - conferma Alberto Quacquarini -, la nostra azienda propone da sempre soluzioni su misura, andando incontro alle richieste del cliente, questo è reso possibile anche grazie alla preparazione e alla professionalità del nostro personale specializzato”. Il ciclo produttivo di un materasso, di un materassino topper o di un semplice guanciale, avviene interamente a mano all’interno dei laboratori dell’azienda, dove i preziosi componenti naturali vengono prima selezionati e poi lavorati con estrema cura e passione.  Il fatto di non utilizzare semi lavorati, permette inoltre di assicurare sempre la massima qualità finale a tutti i prodotti. All'interno dell'azienda Quacquarini Materassi tutti i materassi sono realizzati a mano con assoluta attenzione alle necessità di chi soffre di mal di schiena e sono sempre testati prima di essere consegnati al fortunato possessore; ogni cliente può dunque richiedere modelli su misura per ottenere il massimo della personalizzazione e del benessere. Utilizzando letti personalizzabili artigianali, realizzati con materiali di prima scelta e un’attenzione particolare all’ergonomia, sarà più facile raggiungere la tanto desiderata “qualità nel dormire”.  Maggiori Informazioni

18/09/2021 13:50
Castelraimondo, Leonelli replica alle accuse: "il campetto va riqualificato,  nessuna eliminazione"

Castelraimondo, Leonelli replica alle accuse: "il campetto va riqualificato, nessuna eliminazione"

"Ci troviamo di nuovo costretti a dover far chiarezza su alcune affermazioni diffuse negli ultimi giorni via social". Così  i membri della Lista "Castelraimondo, il futuro per Patrizio Leonelli Sindaco" che aggiungono: " questa volta siamo stati accusati di voler smantellare il campetto adiacente al plesso scolastico Nazzareno Strampelli. Ciò nasce dal fatto che nei progetti di riqualificazione di viale Europa è prevista una riorganizzazione degli spazi circostanti alla scuola per garantire una maggiore sicurezza agli studenti e agli accompagnatori, agevolandone il passaggio. Questo non significa cancellare un luogo di sport e di ritrovo come il campetto (per pallavolo, basket e calcio a 5), anzi la nostra intenzione è quella di dargli ancora più valore e importanza", concludono.  Non si è fatta attendere poi la secca smentita del candidato sindaco Patrizio Lionelli, che nell’ultima amministrazione aveva la delega ai lavori pubblici : «abbiamo in mente un progetto per traslarlo e riqualificarlo, mai ci è passato nella testa di cancellarlo. Addirittura abbiamo intenzione di fare in modo che le dimensioni dello stesso possano garantire in futuro un impiego regolamentare per gare ufficiali,  come ad esempio per il calcetto under19 a livello nazionale - ha rilanciato Lionelli. Al momento nel progetto attuale non si parla del campetto perché è studiato solo per garantire maggiori spazi e maggiore sicurezza all’esterno della scuola. C’è un eccesso di preoccupazione ingiustificato su questo tema. Il campetto rimarrà e sarà rinnovato, non c’è nessuna volontà né da parte nostra né dei progettisti che hanno realizzato il piano di eliminarlo. Tra l’altro un’operazione del genere non rientrerebbe neanche nei finanziamenti possibili, per cui non capiamo proprio da dove provengano queste preoccupazioni» ha concluso il candidato Sindaco. 

17/09/2021 17:36
Nuovi fondi per il cratere sismico: nelle Marche finanziati progetti per 100 milioni di euro

Nuovi fondi per il cratere sismico: nelle Marche finanziati progetti per 100 milioni di euro

Dopo un complesso procedimento iniziato la primavera scorsa, nel corso della riunione odierna del tavolo istituzionale del CIS Sisma si è giunti alla importante approvazione e sottoscrizione del Contratto Istituzionale di Sviluppo, delineando l’insieme delle progettazioni oggetto di finanziamento conseguenti all’istruttoria tecnica di Invitalia e l’Agenzia di Coesione. Per le Marche sono state finanziate progettualità per circa 100 milioni di euro.  “Il Contratto Istituzionale di Sviluppo ha rappresentato un’importante occasione di concertazione e sinergia con i territori – così il Presidente Francesco Acquaroli –. Un percorso lungo e condiviso che oggi ha portato ad una prima firma importante, con la prospettiva di rilancio delle aree colpite dal sisma. Si tratta di interventi che devono portare un valore aggiunto e devono trainare il rilancio e la ripresa economica del cratere sismico. Sono convinto che anche progetti che in questo momento non sono rientrati nel finanziamento, ma che rappresentano una opportunità per i territori, saranno finanziati nelle prossime, imminenti, occasioni”.  Negli scorsi mesi infatti la Regione aveva avviato una serie di incontri sul territorio, coinvolgendo i sindaci dei Comuni inseriti nel cratere, per attivare progettualità candidabili ad essere finanziate dal CIS, affinché alla ricostruzione fisica si potesse abbinare anche una strategia di sviluppo socio-economico per far tornare competitivi e più vitali i territori duramente colpiti dal sisma. In Regione, che ha avuto funzione di aggregatore dei progetti, erano poi stati pervenuti ben 130 progetti, per un valore complessivo superiore ai 900 milioni di progettazioni, che hanno confermato la grande risposta delle comunità locali, a fronte di un finanziamento complessivo, che allo stato attuale, ammonta a 160 milioni da destinare a tutte le quattro Regioni terremotate. Per il tramite del Nucleo di Valutazione, Coordinamento e Assistenza Tecnica (costituito con DGR 866/2021), tutte le proposte progettuali sono state dunque esaminate e ritenute conformi agli obiettivi del Cis e inviate, insieme al relativo materiale tecnico, all’Agenzia di Invitalia e all’Agenzia per la Coesione Territoriale, a cui spettava il compito di dar seguito all’istruttoria tecnica per la selezione dei progetti beneficiari del contributo. A termine della concertazione con tutti i soggetti coinvolti, Invitalia ha condiviso l’esito della propria istruttoria contemplando una divisione per fasce di rilevanza, “alta”, “media” e “bassa”. Gli interventi considerati immediatamente eleggibili considerando le risorse finanziarie disponibili ad oggi sono quelli indicati con “priorità alta”, per le Marche corrispondono ad un totale di 99,13 milioni, ovvero il 61,98% del finanziamento CIS.   “Siamo soddisfatti dell’esito della riunione di oggi – ha affermato l’assessore alla ricostruzione Guido Castelli – con questo primo stralcio si riescono a finanziare delle progettualità importanti per il territorio terremotato. Oggi il Ministro Carfagna ha ribadito che il CIS resta uno strumento istituzionale aperto a nuove forme di finanziamento che potranno sicuramente accrescere le progettualità territoriali, ampliando gli stralci su progetti già attenzionati o compresi nel novero dei 130 progetti già presentati all’avvio dell’istruttoria. Resta inteso che le tante meritevoli idee progettuali che oggi non sono rientrate nel CIS, che per dimensioni economiche era molto più ristretto rispetto ai 900 milioni di proposte pervenute alla Regione, potranno essere attivate anche attraverso altri strumenti o canali di finanziamento, come ad esempio il Pnrr ordinario, il Pnrr terremoto e la nuova programmazione comunitaria”.   Ecco, nel dettaglio, la tabella con tutte le progettualità finanziate:     

14/09/2021 18:58
Presentata la lista "Castelraimondo il futuro" con Patrizio Leonelli candidato sindaco

Presentata la lista "Castelraimondo il futuro" con Patrizio Leonelli candidato sindaco

Presentata ufficialmente con un incontro pubblico, presso il locale campo sportivo, la lista “Castelraimondo il futuro” che candida a sindaco Patrizio Leonelli. Un gruppo di candidati omogeneo e allo stesso tempo ben assortito per età e competenze nei vari settori.    Continuità con il lavoro svolto finora dalle passate amministrazioni, ma anche nuove idee contenute nel vasto programma elaborato nelle ultime settimane dopo aver ascoltato le esigenze del territorio. "Un programma variegato in cui abbiamo cercato di includere più opinioni possibili – spiega Leonelli – dalle idee dei giovani a quelle dei più adulti, mettendo al centro diversi temi e approfondendo questioni che possono aiutare la città di Castelraimondo a crescere nei prossimi anni.     "Quello che ci ha guidato nella stesura di questo programma elettorale è l’obiettivo di ottenere un miglioramento della qualità della vita. Ciò ci ha portato anche a prevedere un coinvolgimento costante dei comuni limitrofi per poter realizzare progetti che coinvolgano un più ampio territorio, facendoci capofila di iniziative volte sempre più alla collaborazione con altri enti come comuni, province, regione e unioni montane."   "Tutto ciò senza dimenticare le esigenze più a breve termine del nostro comune. Un’azione sinergica con gli altri enti ci consentirà di sviluppare progetti di più ampio respiro rispetto a quelli che possono essere portati avanti dalle singole amministrazioni. Per fare questo abbiamo nella nostra squadra le giuste competenze, conoscenze ed esperienze, sia professionali che amministrative, necessarie per un’azione mirata ed efficace per il benessere del nostro comune".      "Senza perdere mai di vista l'obiettivo principale: il futuro, rappresentato da giovani che hanno deciso di far parte della nostra squadra, giovani dotati di spirito di iniziativa e già attivi nella società". Lavoro, cultura, turismo, giovani, sport, lavori pubblici, sicurezza, sanità servizi sociali, scuola, associazioni, ambiente ed energie rinnovabili: queste le parole chiave della lista “Castelraimondo il futuro”, guidata da Patrizio Leonelli, 68 anni, imprenditore artigiano.   Al suo fianco: Edoardo Bisbocci (30 anni, operaio), Luigi Bonifazi (62 anni, medico veterinario), Lorenzo Brachetta (24 anni, studente), Fabrizio Calmanti (33 anni, avvocato), Giorgia Casoni (45 anni, imprenditrice), Paolo Cesanelli (58 anni, impiegato in banca), Claudio Cioli (62 anni, imprenditore), Ilenia Cittadini (34 anni, educatrice professionale sanitaria), Valeria Lucarini (41 anni, mamma, casalinga e studentessa), Renzo Marinelli (62 anni, imprenditore), Roberto Pupilli (57 anni, pensionato), Elisabetta Torregiani (56 anni, professoressa universitaria).              

04/09/2021 10:53
Nuove colonnine di ricarica per mezzi elettrici in cinque comuni del maceratese

Nuove colonnine di ricarica per mezzi elettrici in cinque comuni del maceratese

L’Unione Montana Potenza Esino Musone ha portato a termine l’installazione di colonnine di ricarica per mezzi elettrici, pubblici e privati, alimentati anche da fonti alternative in alcune realtà del territorio. Ad essere interessati dall’intervento i Comuni di Castelraimondo, Esanatoglia, Matelica, San Severino Marche e Treia. I lavori, realizzati dalla ditta Logiss srl, sono stato cofinanziati grazie al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nel quadro del Por Fesr 2014/2020 Asse 4. Colonnine per auto e scooter elettrici, e annessi punti di ricarica per biciclette elettriche a pedalata assistita, sono state realizzate in prossimità di nodi di interscambio con l’esistente rete del trasporto pubblico locale. “Con questo genere di interventi - sottolinea Matteo Cicconi, presidente dell’ente comunitario - si vuole incentivare la popolazione locale ad una progressiva diminuzione del numero di veicoli motorizzati in circolazione e organizzare un sistema di Trasporto Pubblico locale basato su soluzioni di mobilità flessibile, incoraggiando la pratica generalizzata della sharing mobility, nell’ottica di ottenere la diminuzione di emissione di carbonio attraverso il potenziamento delle infrastrutture necessarie all’utilizzo dei mezzi a basso impatto ambientale, con particolare riferimento alla mobilità elettrici, diminuendo l’uso del mezzo privato a favore della mobilità sostenibile”.

19/08/2021 12:15
Forti raffiche di vento: vigili del fuoco al lavoro in provincia di Macerata e Ancona

Forti raffiche di vento: vigili del fuoco al lavoro in provincia di Macerata e Ancona

I Vigili del fuoco stanno effettuando, da questa mattina, numerosi interventi a causa del forte vento che ha colpito le provincie di Ancona e Macerata. Le richieste pervenute sono per alberi e rami sulla sede stradale, rimozione di tegole o camini pericolanti. Le zone con maggiormente colpite della Provincia di Ancona sono quelle relative ai comuni di Jesi, Ancona, Falconara Marittima, Chiaravalle e altri comuni presenti della fascia collinare. Anche per la provincia di Macerata le zone più colpite risultano essere quelle interne come i comuni di Camerino, Castelraimondo e Macerata. Alle ore 12 risultano effettuati, complessivamente, dai vigili del fuoco circa 50 interventi.

01/08/2021 12:22
Allergie in aumento: assume sempre più importanza il dormire bene, con un sistema letto naturale

Allergie in aumento: assume sempre più importanza il dormire bene, con un sistema letto naturale

Diverse indagini evidenziano come, nel 2021, sia aumentato il numero di persone affette da una qualche forma di allergia. Di queste, più della metà sono giovani.  Secondo gli esperti la colpa è da ricercare soprattutto nel nostro stile di vita. Se da una parte abbiamo adottato norme e comportamenti che ci proteggono da malattie e infezioni, dall’altra queste hanno reso il nostro organismo più sensibile. In particolare, durante il periodo vissuto in lockdown a causa della pandemia di Covid-19, si è trascorso - come ovvio - molto più tempo al chiuso, in ambienti poco areati. Questo ha comportato un aumento delle concentrazioni di allergeni, i principali responsabili di reazioni allergiche.  Ma i sintomi delle allergie possono essere evitati grazie ad alcuni comportamenti, come il frequente lavaggio (per eliminare gli allergeni che si possono depositare sul viso, sulle palpebre e sui capelli). Inoltre, è importante far arieggiare gli ambienti e la casa, togliere frequentemente la polvere e utilizzare materassi anallergici come quelli dell’azienda Quacquarini Materassi, fiore all’occhiello del Made in Italy che, dal 1929, a Castelraimondo produce artigianalmente sistemi letto naturali di altissima qualità, utilizzando solo pregiati materiali 100% naturali certificati e anallergici. “Qualsiasi nostro prodotto è naturale – sottolinea Alberto, co-titolare insieme alla sorella Stefania dell’azienda omonima – a partire dal semplice guanciale di cui abbiamo una linea specifica fino ad arrivare al sistema letto completo, formato dal sommier, materasso ed il materassino, i nostri manufatti possono infatti vantare eccellenti qualità anallergiche, isolanti e traspiranti grazie ai materiali scelti, che non favoriscono la proliferazione batterica e sono utilizzabili dodici mesi l’anno”. “Le fibre naturali - continua Alberto - ecologiche, sostenibili e rinnovabili, hanno infinite proprietà salutari che nessun materiale sintetico potrà mai eguagliare”. Oltre alla qualità dei propri prodotti, Quacquarini Materassi non sottovaluta la stagionalità: “Molto richiesti in questa torrida estate, sono i guanciali ed i materassini con componente in puro cotone – dice Alberto -, nel nostro caso biologico, e quelli in crine di cavallo. Due meravigliosi materiali anallergici, dotati di grandi capacità traspiranti, che a contatto con il calore corporeo, aiutano a disperdere il calore regalando ai nostri manufatti una naturale sensazione di fresco”.  “In caso di allergie è infatti importante riposare su un letto sempre asciutto, ventilato e completamente anallergico, con guanciali, materassi e trapunte che favoriscono il ricambio dell’aria e migliorano il sonno” precisa ancora Alberto Quacquarini.  A Castelraimondo la sua azienda crea attualmente più di 80 prodotti che, combinati insieme, possono arrivare a fornire ben oltre 300 combinazioni in grado di soddisfare le esigenze di una clientela sempre più attenta ai prodotti naturali e alla ricerca di sistemi letto di qualità, realizzati a mano. “Un prodotto Quacquarini è sempre la scelta migliore e un ottimo investimento per il futuro” conclude Alberto.  Maggiori informazioni qui.         

01/08/2021 09:50
Castelraimondo, parterre de roi per "Marche in Vetrina": da Riccardo Scamarcio a Massimo Giletti

Castelraimondo, parterre de roi per "Marche in Vetrina": da Riccardo Scamarcio a Massimo Giletti

E’ stata presentata questa mattina in Regione la decima edizione di “Marche in Vetrina”, la manifestazione che si svolge a Castelraimondo e che il prossimo venerdì 30 luglio vedrà protagoniste le eccellenze delle Marche in una serata di gala, all’insegna della valorizzazione dei territori, dei talenti e di coloro che si sono distinti nelle professioni e nelle attività lavorative. “E’ una manifestazione molto coinvolgente – ha detto nel suo saluto il presidente della Regione, Francesco Acquaroli - e lo dico come testimone per aver vissuto negli anni scorsi momenti molto belli in una cena in piazza che aggrega personaggi straordinari e comuni cittadini creando un clima di festa e insieme di appartenenza ai territori e di consapevolezza dei valori e delle bellezze che distinguono la nostra terra. I personaggi di fama nazionale che non vogliono mancare a questa serata tornano con affetto in questa nostra terra perché sappiamo accogliere e non c’è miglior promozione del passaparola. Un particolare ringraziamento all’anima di questa manifestazione, il consigliere Renzo Marinelli e agli organizzatori che hanno profuso sforzi e impegno per garantire questo evento nonostante le difficoltà dovute alla situazione sanitaria”.   Il consigliere Marinelli, ex sindaco di Castelraimondo, ha espresso la soddisfazione di avere l’appoggio della giunta regionale e ha sottolineato la validità di una formula che si ripete con immutato successo da dieci anni e che ha come filo conduttore la valorizzazione delle eccellenze marchigiane. E' una serata , infatti, che mette insieme spettacolo, intrattenimento, grandi nomi dello show business, tesori ed eccellenze che in ogni campo tengono alto il nome delle Marche. Alla presentazione hanno partecipato anche il dirigente della Regione, Raimondo Orsetti, l’organizzatore di eventi Vladimiro Riga che ha seguito da sempre questa manifestazione anche nelle precedenti sei edizioni che si sono svolte a Roma, il commissario straordinario del Comune di Castelraimondo Francesco Senesi , Massimo Paoloni di Banca Mediolanum, sponsor che sostiene “Marche in vetrina” da 4 anni. Tanti i volti noti attesi al Gran galà che sarà ospitato in Piazza Dante: l’attrice Tiziana Foschi, i giornalisti Lisa Marzoli, Massimo Giletti e Augusto Minzolini. E poi ancora l’attore Riccardo Scamarcio e Gianluca Ginoble del Volo, accompagnato da Michele Torpedine. La colonna sonora della manifestazione è affidata anche quest'anno a Riccardo Foresi e alla sua That’s amore swing Orchestra.  Padrone di casa sul palcoscenico sarà il giornalista Maurizio Socci. I riflettori però saranno puntati sul territorio. Marche in Vetrina infatti premia le aziende e le personalità che con il proprio lavoro e la propria attività si sono distinte negli anni. Riceveranno quest'anno il “Cassero d'Argento”: UNICAM, Grotte di Frasassi, FIMIC, la Vernaccia di Serrapetrona, Ital Service Pesaro, Claudio Chiappucci, Fior di grano, Castellino, Andrea Tonti, Crucianelli Rest/Edile, Barigelli Auto, Amadori Maria Letizia, I licei di Camerino, Clementoni, Azienda Ciriaci. Anche l’assessore alla Cultura, Giorgia Latini, a margine della presentazione, ha commentato  l’iniziativa:“Gli eventi dal vivo segnano finalmente un ritorno alla normalità indispensabile all’economia della nostra regione e del nostro Paese. Questo gran galà dedicato alle eccellenze marchigiane in questo momento acquisisce un valore ancora maggiore. Dobbiamo investire in promozione, credere in ciò che siamo e in ciò che sappiamo fare per uscire rafforzati da un periodo di chiusure. In questi giorni nei quali si discute di greenpass, un ulteriore danno agli operatori del turismo e ad altre categorie, una battuta di arresto non giustificata dai dati, poter inaugurare iniziative come questa è un segnale forte ai decisori. Dobbiamo trovare soluzioni alternative agli obblighi vaccinali, libertà e salute possono essere tutelate entrambe”.

23/07/2021 17:14
Nuovo asfalto, 4 progetti da 750mila euro per le strade provinciali: ecco quali

Nuovo asfalto, 4 progetti da 750mila euro per le strade provinciali: ecco quali

Il Presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, ha approvato nei giorni scorsi con propri decreti quattro progetti definitivi-esecutivi del valore complessivo di 750mila euro per i lavori di risanamento del piano viabile in altrettante strade provinciali. “Abbiamo approvato nell’ultimo Consiglio provinciale del 30 giugno - afferma Pettinari - l’assestamento e la variazione del bilancio di previsione 2021-23 e la relativa modifica del programma delle opere pubbliche. In tempi record, perché è passata una sola settimana dalla seduta consiliare, sono stati redatti e approvati questi nuovi lavori di manutenzione straordinaria per le nostre strade”. Nel dettaglio si interviene sulla provinciale 169 “San Lorenzo”, sulla 111 “San Faustino”, sulla 15 “Brondoleto” e sulla 6 “Bagnolo Beltrovato”. Per la provinciale 169 “San Lorenzo” è stato approvato un progetto del valore di 300mila euro. Questa strada, della lunghezza di circa 8,5 km, inizia nel Comune di Treia e lo percorre in direzione montagna; entra nel Comune di San Severino Marche, attraversando dopo circa un km anche la località di San Lorenzo. Sulla provinciale 111 “San Faustino”, l’intervento di asfaltatura è previsto in più tratti, per un importo di 150mila euro. Questa strada, della lunghezza di oltre 6 km, inizia nel comune di Cingoli e lo percorre, attraversando anche la provinciale “Cingolana”, per terminare con la strada comunale di Filottrano. Stessa cifra per la provinciale 15 “Brondoleto”. In questo caso si tratta di un’arteria di circa 10 km che si estende dalla frazione di Borgo Lanciano a Castelraimondo e attraversa le frazioni di Brondoleto, Castel Santa Maria e Vasconi. Non si riuscirà a rifare il manto dell’intera strada, bensì i tratti più ammalorati, con particolare attenzione per quello da Castel Santa Maria a Matelica. Il quarto progetto di 150mila euro riguarda, infine, la provinciale 6 “Bagnolo Beltrovato”. È questo il collegamento tra Morrovalle stazione e la provinciale “Fermana”: ha origini nel centro abitato di Morrovalle stazione, nei pressi del passaggio a livello, e termina sulla rotatoria che interessa la provinciale “Fermana” e lo svincolo della superstrada Val di Chienti.  L’Amministrazione provinciale finanzia tali interventi di lavori straordinari, contemplati nel programma triennale aggiornato delle opere e inseriti nel bilancio 2021, con fondi propri. Inoltre, sono già stati eseguiti i lavori di risanamento del manto stradale in più tratti sulla provinciale 1 “Abbadia di Fiastra ‑ Mogliano”. L’intervento di asfaltatura, progettato, appaltato e diretto dalla Provincia di Macerata ha avuto un costo complessivo di 50 mila euro ed è stato finanziato con le risorse proprie dell’ente destinate alla manutenzione straordinaria delle strade.  Si è intervenuto in particolare nel tratto che attraversa la selva Bandini, con interventi puntiformi, dove la strada era più ammalorata. “Stiamo eseguendo in questi giorni - dichiara il Presidente della Provincia Antonio Pettinari - numerosi lavori di asfaltatura, di differenti entità, sulle nostre strade. Come sempre l’Amministrazione provinciale rivolge massima attenzione alla sicurezza stradale”.    

13/07/2021 18:45
Castelraimondo, Quacquarini e l'arte del dolce dormire: "lusso? Sì, ma per tutte le tasche"

Castelraimondo, Quacquarini e l'arte del dolce dormire: "lusso? Sì, ma per tutte le tasche"

Con il caldo di questi giorni dormire non è più impresa facile. La differenza la fanno allora la qualità dei tessuti, trapunte, materassi, guanciali in cui più o meno comodamente trascorriamo un terzo della nostra vita. Sulla produzione e lavorazione di questi materiali l'azienda Quacquarini Materassi di Castelraimondo, si è impegnata fin dalla sua nascita, da quando cioè un piccolo artigiano - Augusto Quacquarini - fondò coraggiosamente nel 1929 un lanificio, che è divenuto poi l'omonima azienda 100% made in Italy. L’Azienda è  specializzata nella produzione di sistemi letto naturali, come  i materassi a molle classiche e indipendenti, i materassi tradizionali, i materassini sovra-materasso in purissima lana, crine di cavallo cotone, seta naturale, pelo di cammello e preziosissimo cashmere, tutti materiali naturali lavorati in purezza senza esser mescolati con sintetici e secondo le antiche regole artigianali tramandate, sempre in abbinamento ad un design moderno e ricercato.  La stessa attenzione viene posta per la produzione di trapunte in pregiata lana Merinos, pelo di cammello, cashmere, seta, piumini d'oca, cuscini ed altri complementi letto, esclusivamente realizzati a mano, solo con materiali anallergici e 100% naturali. "Questa scelta - ci dice il titolare dell'azienda, Alberto Quacquarini - deriva da una precisa impronta etica: quella di lavorare con materie prime fornite dalla natura che siano, biodegradabili, ecologiche e rinnovabili evitando di ricorrere, come fanno tutti ai materiali sintetici". Valore aggiunto è dato inoltre dalle sapienti mani delle sarte e degli artigiani, impegnate nelle lavorazioni su antichi macchinari ancora perfettamente funzionanti, come le carde del nostro reparto di carderia e l’utilizzo dei telai di legno come da tradizione per cucire manualmente le nostre trapunte ed i materassini. E per quanto riguarda le allergie? L'Oms ha stimato che, entro il 2025, il 50% della popolazione mondiale potrebbe essere affetta da patologie respiratorie allergiche. Acari e polveri sono i maggiori responsabili di tali reazioni che spesso nascono proprio dalle ore di riposo trascorse sul proprio materasso. I prodotti Quacquarini sono in grado di rispondere anche a questo: la scelta di materiali completamente naturali e altamente anallergici contribuiscono a ridurre di gran lunga il rischio di reazioni avverse dermatologiche o respiratorie. "Vantiamo tutte le certificazioni di qualità dei nostri prodotti e di quella del ciclo di lavorazione" continua Quacquarini "giusto per citarne due siamo iscritti al preziosissimo albo dei Mestieri artistici e Tradizionali, la cui ammissione è possibile solo se il ciclo produttivo è interamente tradizionale e manuale. Inoltre deteniamo la dicitura del 100% made in Italy, apponibile soltanto se la merce è ideata, realizzata e confezionata interamente in Italia." Innovativa è anche la scelta commerciale: "noi facciamo a meno sia di rivenditori sul territorio sia di negozi monomarca, i quali determinerebbero un rincaro fino a tre volte del prezzo iniziale". E qui arriviamo ad un secondo elemento di eticità: "il nostro target è il lusso" spiega il titolare "eppure noi riusciamo a vendere ad un prezzo di quasi 15 volte inferiore rispetto a quello dei nostri principali competitors, i nostri prodotti sono straordinariamente a portata di tutte le tasche". Un processo, dunque, incredibilmente circolare in cui il fulcro resta lo stesso da anni: l'antico lanificio fondato a Castelraimondo da Augusto Quacquarini. Per maggiori informazioni clicca qui

10/07/2021 16:26
Castelraimondo, sciolte le riserve: Patrizio Leonelli è il candidato sindaco del centrodestra

Castelraimondo, sciolte le riserve: Patrizio Leonelli è il candidato sindaco del centrodestra

Sarà l'imprenditore Patrizio Leonelli a guidare la coalizione di centrodestra alle prossime elezioni amministrative di Castelraimondo. Lo comunicano i responsabili cittadini della coalizione Cipolletta (Lega), Braconi (Fratelli d’Italia), Turchetti (Forza Italia) e Pediconi (UDC-Popolari Marche) al termine di una intensa campagna di ascolto che ha coinvolto cittadini, associazioni, parti sociali, imprese ed ogni componente della vita cittadina. “Un candidato di comprovata esperienza amministrativa che ha dimostrato, nel tempo, un grande e costante impegno per il territorio – aggiungono – La convergenza su Leonelli di politica e cittadini testimonia il buon lavoro svolto dall’Amministrazione uscente di cui Leonelli è stato un componente di spicco”. Castelraimondo dovrà rinnovare l’impegno che post-sisma e pandemia riservano al territorio montano visto che quello della Valpotenza è un fronte nevralgico per la ripartenza. “Leonelli e la squadra del centrodestra sono pronti a rispondere alle aspettative della cittadinanza grazie alla visione di prospettiva frutto della condivisione di obiettivi e programmi nel corso degli incontri pubblici – concludono i membri della coalizione - Auguriamo a Patrizio Leonelli un caloroso in bocca al lupo, certi che si formerà una squadra forte nell’ottica della concretezza delle risposte alla popolazione che restano il primo traguardo da raggiungere".   

11/06/2021 12:27
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.