Sanità

Marche, al via la campagna vaccinale anti-influenzale per over 65: lo annuncia Saltamartini

Marche, al via la campagna vaccinale anti-influenzale per over 65: lo annuncia Saltamartini

È partita oggi, nelle Marche, la campagna vaccinale anti-influenzale con l’arrivo delle dosi previste. “Il vaccino sarà somministrato - informa l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini - su base volontaria, ai soggetti con età pari o superiore a 65 anni, con particolare riferimento alla categoria con 75 e più anni". "Dai primi di novembre - ha aggiunto l’assessore alla Sanità - il vaccino sarà poi disponibile per tutte le altre categorie: i residenti di strutture per anziani e lungodegenza (con vaccino ad alto dosaggio), le persone ad alto rischio di complicanze o di ricoveri ospedalieri correlati all’influenza”. La vaccinazione è consigliata anche per familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze, per i soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo ed altre categorie di lavoratori, compresi gli operatori sanitari. Come l’anno scorso, a causa del permanere dell’emergenza COVID-19, al fine di facilitare la diagnosi differenziale nelle fasce d’età di maggiore rischio di malattia grave, "la vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata anche nella fascia d’età 60-64 anni e nei bambini nella fascia di età 6 mesi - 6 anni, per proteggere la popolazione e per ridurre la circolazione del virus influenzale" sottolinea Saltamartini. Come ogni anno la campagna di vaccinazione antinfluenzale è affidata principalmente ai Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta per le vaccinazioni effettuate in età pediatrica. I Servizi Igiene e Sanità Pubblica collaboreranno alle attività e il vaccino potrà essere somministrato anche presso i Punti Vaccinali in concomitanza con la vaccinazione anti SARS-CoV-2. È infatti possibile la somministrazione di entrambi i vaccini nella medesima seduta vaccinale. L’influenza rappresenta la principale malattia infettiva acuta dell'apparato respiratorio, è fortemente contagiosa e può provocare complicazioni che richiedono il ricovero ospedaliero e portano talvolta al decesso. La vaccinazione, offerta gratuitamente a tutte le categorie indicate, ad oggi rappresenta il principale strumento di controllo dell’influenza, in grado di ridurne l’incidenza e le complicanze.

20/10/2021 14:24
Camper vaccinale a San Severino: in meno di tre ore 80 somministrazioni, 45 le terze dosi

Camper vaccinale a San Severino: in meno di tre ore 80 somministrazioni, 45 le terze dosi

Sono state 80 le dosi di vaccini Pfizer e Moderna somministrate a San Severino Marche, in poco meno di tre ore, durante la sosta del camper vaccinale dell’Area Vasta 3 dell’Asur nell’ambito della campagna itinerante contro il Covid-19. L’iniziativa, messa in campo grazie all’opera del personale dell’unità mobile, ha interessato 29 cittadini che spontaneamente hanno deciso di sottoporsi, all’interno della sala Italia messa a disposizione dal Comune, all’inoculazione della prima dose. Altri 6 hanno ottenuto la seconda dose mentre i restanti 45, soprattutto pazienti fragili e anziani, anche la terza dose. Ad assistere le persone in attesa, i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile e quelli della Croce Rossa Italiana.  

20/10/2021 12:32
Tamponi, lunghe code nelle farmacie per ottenere il Green Pass

Tamponi, lunghe code nelle farmacie per ottenere il Green Pass

E’ cominciata lunedì anche nelle Marche la prima settimana con l'obbligo del Green Pass per l’accesso a uffici, fabbriche e negozi. Le farmacie di Macerata e provincia sono letteralmente state prese d’assalto dalle migliaia di cittadini che hanno richiesto di sottoporsi al tampone a pagamento per poter rientrare a lavoro. Un boom registrato anche dal Governo centrale, con le certificazioni scaricate che hanno superato quota 100 milioni e un'accelerazione indotta dall’obbligatorietà degli ultimi giorni con 2,5 milioni di emissioni tra giovedì e sabato. Lunghe code alle quali molte farmacie si sono attrezzate per tempo assumendo nuovo personale sanitario, predisponendo stand o allestendo nuovi locali adibiti solo all’effettuazione dei tamponi. Tra queste la Farmacia Cairoli, che nella sola giornata di domenica ha fatto registrare oltre 250 richieste.  “La media si attesta sulla cinquantina al giorno ed è un trend che sarà sempre alto almeno fino a dicembre – spiega il dottor Fabrizio Buglioni. Solo la campagna vaccinale potrà eventualmente modificare questa curva, ribassandola. Noi in ogni caso ci faremo trovare pronti per ridurre al minimo i disagi”. Ricevimenti solo su prenotazione e anche in questo caso l’apertura di nuovi locali hanno consentito alla Farmacia Paccacerqua di Sforzacosta di gestire le file in modo ordinato: “Sono stati almeno un centinaio i tamponi effettuati domenica e lunedì per consentire alle persone il rientro al lavoro senza problemi - afferma il dottor Fabio Simonelli -. È importante che i cittadini continuino a comprendere però l’importanza di aderire alla campagna vaccinale”.  

19/10/2021 10:56
Recanati, il comitato pro ospedale: "La Regione mantenga le promesse. A che gioco giochiamo?"

Recanati, il comitato pro ospedale: "La Regione mantenga le promesse. A che gioco giochiamo?"

"Ma a che gioco giochiamo? Siamo rimasti profondamente delusi dal dibattitto sul futuro piano sanitario regionale che si è tenuto in Consiglio Comunale il 7 ottobre scorso". È quanto sottolinea Marco Buccetti, portavoce del comitato a difesa del Punto di Primo Intervento di Recanati, nato nel 2016 sull'onda delle notizie di un’imminente chiusura del Punto di Primo intervento del “Santa Lucia”.  "I cittadini di Recanati e del territorio limitrofo si aspettano dalla giunta regionale che siano mantenute le promesse, fatte a suo tempo pubblicamente, per il mantenimento del Punto di Primo Intervento con atto ufficiale della Regione: questa è la richiesta principale che i cittadini hanno più volte ribadito partecipando numerosi alle marcie organizzate dal Comitato - sottolinea Buccetti -. A quelle manifestazioni erano presenti, lo ricordiamo, l’attuale assessore alla sanità Filippo Saltamartini, l’attuale presidente Francesco Acquaroli e la stessa Elena Leonardi, oggi presidente della IV commissione regionale della sanità".  "Il Comitato non vuol neppure prendere in considerazione quanto detto nella seduta di Consiglio da Nadia Storti, direttore Asur Marche, sul Punto di Primo Intervento e sul fatto che l’ospedale di Comunità di Recanati tale è e tale rimarrà. Questo cancella ogni possibilità di aver riconosciuto ufficialmente, e non solo in regime di deroga, il mantenimento del Punto di Primo Intervento" evidenzia Buccetti, che si chiede: "Cosa significa che il Punto di Primo intervento non può essere gestito, come ha affermato la Storti, dai medici del reparto delle cure intermedie che giustamente fanno fatica a dividersi fra questo servizio e la corsia? Si sta pensando di chiudere il servizio di emergenza che conta ogni anno numeri importanti da vero e proprio pronto soccorso?" "Il comitato ha chiesto, proprio per ovviare a questa difficoltà, l’assunzione di personale dedicato per il servizio di emergenza e così si aspetta che faccia la nuova amministrazione regionale - chiosa Buccetti -. Quanto alla riorganizzazione della struttura ospedaliera del “Santa Lucia” il Comitato ha avanzato da tempo proposte migliorative come il ripristino di una piccola lungodegenza, una chirurgia a ciclo breve, dato che sono in funzione due eccellenti sale operatorie, e un servizio di terapia del dolore oltre al rafforzamento e ampliamento delle attività ambulatoriali. Siamo fiduciosi che il nuovo piano sanitario in via di elaborazione tenga conto di questa importante realtà territoriale, troppo al lungo trascurata e ingiustamente penalizzata".    

16/10/2021 17:10
Covid Marche, 99 casi e un decesso nelle ultime 24 ore: sale l'incidenza totale dei positivi

Covid Marche, 99 casi e un decesso nelle ultime 24 ore: sale l'incidenza totale dei positivi

Balzo di positivi al coronavirus in un giorno nelle Marche (99) che fa salire l'incidenza su 100mila abitanti a 28,04 (ieri 26,17). Intanto, fa sapere il Servizio Sanità della Regione, il numero di ricoveri resta stabile a 54 mentre si è verificato un decesso correlato al Covid-19 (un 81enne di Chiaravalle in provincia di Ancona, con patologie pregresse) che fa aumentare il totale a 3.086. Ancona è la provincia che fa registrare il numero più alto di positivi in 24ore (38); seguono Pesaro Urbino (32), Macerata (19), Fermo (4) con Ascoli Piceno a quota zero; sei i casi di fuori regione. Tra i nuovi contagiati 19 persone con sintomi; ci sono contatti stretti di positivi (22), contatti domestici (34), 12 in corso di approfondimento epidemiologico, tre in ambiente di scuola/formazione, quattro in ambito lavorativo, uno in ambente di vita/socialità e due in setting assistenziale. I tamponi eseguiti sono in totale 2.508 - 1.419 nel percorso diagnostico con percentuale di positività al 7%; 1.089 nel percorso guariti - più altri 741 test antigenici (8 casi). Quanto ai ricoveri, sono stabili quelli in terapia intensiva (13), uno in meno in Semintensiva (15) e uno in più nei reparti non intensivi (26). Gli ospiti di strutture territoriali sono 34 e tre in osservazione nei pronto soccorso. In calo positivi totali (ricoverati più isolati) a 2.054 (-37) e quarantene per 'contatto' con contagiati (3.183 (-22). I guariti/dimessi sono ora 109.538 (+135).   

15/10/2021 16:47
Civitanova, il 16 ottobre torna il camper vaccinale anche per le terze dosi

Civitanova, il 16 ottobre torna il camper vaccinale anche per le terze dosi

Domani, sabato 16 ottobre 2021 e per tutti i restanti sabati del mese, torna l’unità mobile per la vaccinazione dell’Asur Marche. Dalle ore 15,00 alle 20,00 il camper sarà posizionato non più al Varco sul Mare come nei mesi precedenti, ma al largo Donatori di sangue, nelle vicinanze della Capitaneria di Porto. Per effettuare il vaccino non è necessaria la prenotazione, basta recarsi presso il punto stabilito muniti di tessera sanitaria e documento di riconoscimento in corso di validità. Si potranno fare sia la prima dose, che i richiami previsti, e anche la terza dose per chi ha già completato la doppia profilassi. Le inoculazioni saranno effettuate a tutte le persone di età superiore ai dodici anni e i minori dovranno essere accompagnati da chi esercita la potestà genitoriale o da un tutore. Si consiglia di portare la modulistica già compilata da consegnare al personale sanitario.  

15/10/2021 10:39
Vaccini Marche, al via terza dose per over 60. Saltamartini propone tamponi gratis per i lavoratori

Vaccini Marche, al via terza dose per over 60. Saltamartini propone tamponi gratis per i lavoratori

I marchigiani con più di 60 anni potranno prenotare la terza dose di vaccino, da sabato 16 ottobre, sul sito  https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it oppure con il Numero Verde 800.00.99.66 e con le altre modalità attivate da Poste italiane. Le vaccinazioni inizieranno, poi, lunedì 18 ottobre. La terza dose somministrata sarà esclusivamente Pfizer, anche per coloro che hanno ricevuto le altre tipologie di vaccino. Lo ha anticipato l’assessore regionale alla Salute Filippo Saltamartini, intervenendo, al presidio ospedaliero Murri di Jesi, alla presentazione del nuovo casco refrigerante donato dallo Iom Jesi e Vallesina onlus all’Oncologia del nosocomio. Nelle Marche le persone con età compresa tra i 60 e i 79 che hanno già completato il ciclo vaccinale sono circa 317 mila, 53 mila da oltre 6 mesi. “Attualmente, indipendentemente dalla prenotazione, chiunque può ricevere la terza dose nei punti di vaccinazione – ha detto l’assessore - Si conclude un percorso importante che riguarderà immediatamente le persone immuno depresse, che hanno subito un trapianto, che sono in attesa di trapianto, i malati oncologici gravi. Queste persone verranno direttamente chiamate dai presidi ospedaliera ma, se vorranno, potranno presentarsi nei punti di vaccinazione ricevendola terza dose”. Saltamartini ha ricordato che “le terze dosi sono state autorizzate dal commissario la scorsa settimana. Noi eravamo già partiti, tanto da aver sollecitato l’avvio di questo percorso, soprattutto in considerazione del fatto che c’erano un paio di focolai in due Rsa. Le Rsa hanno costituito il centro più importante dei decessi nei mesi precedenti. Siamo stati autorizzati e la terza vaccinazione nelle Rsa è già partita”. Rispondendo a una domanda sull’andamento delle vaccinazioni nelle Marche, l’assessore ha riferito che “in via generale, sta andando bene, la nostra regione rientra nella media nazionale. I camper, poi, hanno garantito una somministrazione aggiuntiva in molte zone; permane tuttavia una fascia piuttosto significativa di popolazione, come in Italia, che rinuncia al vaccino. “C’è un percorso che dobbiamo completare. Nella Conferenza Stato Regioni ho perciò chiesto che i lavoratori pubblici e privati non ancora vaccinati fossero sottoposti a tampone gratuito da parte del Servizio sanitario nazionale. Questa idea non è stata condivisa, confidiamo che non sorgano grossi problemi di ordine pubblico già nelle prossime ore”.

14/10/2021 18:00
Tumore al seno: la storia della stilista Nicoletta Saracco raccontata all'azienda Dami

Tumore al seno: la storia della stilista Nicoletta Saracco raccontata all'azienda Dami

La voglia di creare, di non darsi per vinta, di aderire pienamente a se stessa, di disegnare una vita a colori.  Sono i temi a tinte vitali del racconto di una giovane stilista emergente a cui, all’età di 29 anni è stato diagnosticato un tumore al seno. Lei è Nicoletta Saracco,  conduce un’ instancabile attività di sensibilizzazione sul fronte della prevenzione della malattia, in giro per l’Italia,  in collaborazione con l’Istituto Europeo di Oncologia (IEO), e sarà l’ospite, lunedì 18 ottobre alle ore 10.00, di un incontro con il personale al femminile di Dami presso la sede di Sant’Elpidio a Mare. Ottobre, dunque, si tinge di rosa e nel mese della prevenzione la green company marchigiana promuoverà un momento di discussione, informazione e sensibilizzazione su un tema molto importante, purtroppo ancora impropriamente percepito come un tabù,  per molte donne. Non rinunciare alla luce del sole che svela il colore e alla voglia di sorridere è il nucleo di un messaggio che la Saracco incarna con la sua storia, con la felicità di mettere la propria esperienza a disposizione di tutte. La poetica dell’arte della stilista che dipinge meravigliose madonne senza volto per finanziare la ricerca sembra risiedere nell’esaltazione della libertà, concessa ad ognuno,  di decidere sempre e pienamente il proprio significato, di scegliersi lo sguardo, di cogliere un presente di luce. L’iniziativa rientra appieno nella nuova green policy di Dami che ha tra i suoi pilastri il rispetto e la crescita dei propri collaboratori. È recente, tra l’altro, la consegna a tutti i dipendenti dell’azienda di una welfare card che darà loro l’opportunità di disporre di tariffe agevolate e tempi ridotti per l’accesso ad oltre 5000 strutture mediche convenzionate nel territorio nazionale per attività diagnostica e odontoiatrica. Perché l’armonia dell’insieme dipende dalla considerazione che si nutre nei confronti di ciascuno.

14/10/2021 15:00
Diete personalizzate per prevenire e curare le malattie: coinvolte 4 aziende marchigiane

Diete personalizzate per prevenire e curare le malattie: coinvolte 4 aziende marchigiane

Da diverso tempo ormai si sente parlare di medicina personalizzata, ossia quell'insieme di metodologie e di cure che sono indirizzate specificatamente alle caratteristiche genetiche del paziente. Ciò richiede naturalmente un notevole lavoro di tipizzazione dei profili genetici di ciascun individuo, cosa che potrebbe rivoluzionare l'approccio alla cura delle malattie, specialmente di quelle particolarmente gravi come i tumori.  Un progetto che va in questa direzione è quello, che porta il nome DNAi, messo a punto da quattro aziende di eccellenza marchigiane, Bioaesis e Logical System di Jesi, Biolab di Ascoli Piceno, Carnj di Cingoli. Finanziato con un contributo regionale da oltre 700.000,00 euro attraverso il bando POR FESR 2014-2020, le quattro realtà marchigiane hanno messo a punto una piattaforma che unirà insieme l'intelligenza artificiale e la nutrigenomica. Quest'ultima è la disciplina che studia il modo in cui ognuno di noi, con il proprio specifico Dna, reagisce alle molecole presenti nei cibi, in parole povere, come ciò che mangiamo interagisce con il nostro Dna, la nostra espressione genica e quindi la nostra salute.  In Italia, come riportato dall'Ansa, si stima che il 24% della popolazione soffra di sindrome metabolica con il rischio di sviluppare altre patologie, in primis quelle cardiovascolari. La piattaforma è in grado dunque di tipizzare un profilo genetico e in base a questo fornire al medico curante l'indicazione sulla dieta che meglio corrisponde a quella base genica. L'obiettivo è quello di curare ma anche prevedere e prevenire malattie attraverso una dieta alimentare specifica.  Capofila del progetto è la Bioaesis, azienda specializzata nella Medicina Predittiva e sui Test del DNA. Biolab invece svilupperà delle applicazioni molecolari con piattaforme per il sequenziamento genico. Carnj si occuperà della ricerca più strettamente alimentare. A Logical Systemì toccherà invece lo sviluppo della piattaforma capace di rendere organizzati, digitalizzati e fruibili i risultati ottenuti.  (Fonte Ansa)

13/10/2021 18:57
Terme di Sarnano, da ottobre attivo il servizio di radiografia a domicilio: come prenotarlo

Terme di Sarnano, da ottobre attivo il servizio di radiografia a domicilio: come prenotarlo

Da ottobre 2021 le Terme di Sarnano ampliano la propria offerta di servizi diagnostici con un servizio di radiografia, sia in struttura che a domicilio, al fine di facilitare l’accesso a tutti quegli utenti che hanno difficoltà a spostarsi dalla propria abitazione. "Il nuovo servizio di RX si aggiunge alle diverse prestazioni sanitarie già offerte dal nostro stabilimento termale - spiega il Presidente della Sarnano Terzo Millennio Marco Nacciarriti - Con la possibilità di eseguire l’esame radiologico a domicilio veniamo ulteriormente incontro alle esigenze delle persone più fragili che, a causa di specifiche patologie o di condizioni invalidanti, già normalmente non possono accedere in autonomia alle strutture ospedaliere e che in questo momento soffrono ancor di più i necessari impedimenti legati alla pandemia da COVID-19". Il servizio di radiografia a domicilio viene eseguito da un Tecnico di Radiologia direttamente nell’abitazione del paziente ed è limitato ad alcune prestazioni diagnostiche che si prestano a un’esecuzione non ospedalizzata e decentrata. Gli esami prenotabili sono: Rx anca, Rx avambraccio, Rx bacino, Rx braccio, Rx clavicola, Rx femore, Rx gamba, Rx ginocchio, Rx gomito, Rx mano, Rx piede, Rx polso, Rx spalla, Rx tibio-tarsica caviglia, Rx torace. È possibile prenotare contattando telefonicamente le Terme di Sarnano allo 0733 65 7274. Soddisfazione anche da parte dell’Amministrazione Comunale. "Fin dalla loro fondazione, quasi novant’anni fa, le Terme di Sarnano si sono poste come missione quella di essere vicini alle persone offrendo un servizio sanitario di qualità - commenta il Sindaco di Sarnano Luca Piergentili – oltre ai reparti di terapia termale e fisioterapia, nel tempo si sono aggiunti numerosi ambulatori specialistici e diverse prestazioni diagnostiche, compresa la possibilità di effettuare tamponi antigenici rapidi e test sierologici. Il progetto è quello di istituire un vero e proprio centro medico all’avanguardia, che sia un punto di riferimento non solo per Sarnano, ma per tutto il territorio".  

13/10/2021 11:37
Farmacie, caos per l'assalto ai tamponi: "Sì a pacchetti agevolati,  difficile gestire l'affluenza"

Farmacie, caos per l'assalto ai tamponi: "Sì a pacchetti agevolati, difficile gestire l'affluenza"

Si avvicina inesorabilmente la data fatidica del 15 ottobre, giornata da cui scatterà l'obbligo per tutti i lavoratori di esibire la certificazione verde per poter accedere nel proprio luogo di lavoro. Una situazione, questa, che ha scatenato non poche preoccupazioni da parte degli operatori delle Farmacie, luoghi che si apprestano a dover reggere "l'assalto" di quanti dovranno ricorrere al tampone per ottenere il Green Pass. Negli ultimi giorni, ci raccontano gli addetti ai lavori, le richieste sono aumentate notevolmente e, come sempre, c'è chi si dice più fiducioso nella capacità di gestire il considerevole afflusso di persone e chi invece si riserva di sospendere il giudizio in attesa della data fatidica. "Contiamo di gestire in maniera adeguata la situazione, ci ha detto il titolare della Farmacia Guglini di Corridonia, negli ultimi giorni la richiesta è aumentata notevolmente, molti hanno già prenotato il tampone per il 15. In ogni caso offriremo dei pacchetti agevolati, questo permetterà alle persone di venire da noi e fare direttamente il tampone avendo già pagato tutto. Inoltre stiamo predisponendo un secondo spazio per i tamponi che insieme al primo dovrebbe consentirci una risposta adeguata alla richiesta”. Analogamente fiducioso il titolare della Farmacia Matteucci a Macerata: "Offiremo un tampone gratuito ogni quattro pagati, il tutto a 15 €. Due sono le finestre per fare i test, la mattina dalle 9-12 e il pomeriggio dalle 17-19. I tamponi verranno fatti nel nostro tendone esterno, il problema dell'afflusso per il momento non si pone". Più attendisti altri responsabili delle Farmacie nel capoluogo di provincia che preferiscono non comparire: "abbiamo una via vai molto consistente già oggi per i tamponi - ci dice una dottoressa - "non abbiamo trovato ancora una soluzione ottimale per garantire il distanziamento all'interno visto l'afflusso atteso. Fino a che le giornate sono buone si può accettare di attendere all'esterno, ma con l'inverno alle porte la situazione si complica , oltre a disturbare quanti abitano nelle zone limitrofe alla farmacia”. A fare da scudo ai titolari delle Farmacie ci ha pensato il presidente della FederFarma Marche Andrea Avitabile che in un'intervista rilasciata al Resto del Carlino, si è detto convinto che le 540 farmacie regionali reggeranno l'urto del 15 ottobre. Tuttavia - ha sottolineato Avitabile - "non bisogna considerare il tampone come totale alternativa al vaccino. Non può essere una soluzione di lungo periodo né per la propria salute, né per le farmacie che si sobbarcheranno l'aggravio di lavoro. Non dimentichiamoci poi dell'aspetto economico, molte Farmacie offriranno dei pacchetti, ma per quanto tempo saranno sostenibili ancora non lo sappiamo" ha concluso Avitabile.      

12/10/2021 12:50
"In prossimità", nelle Sae due nuove figure di ascolto e supporto per gli anziani

"In prossimità", nelle Sae due nuove figure di ascolto e supporto per gli anziani

Due nuove figure, una operatrice di prossimità e una fisioterapista, sono al fianco degli anziani di Ussita, Visso e Castelsantangelo sul Nera in percorsi di ascolto e supporto personalizzati, grazie a un servizio che si articola casa per casa e prende forma dentro i rispettivi paesi, così isolati tra le conseguenze di sisma e pandemia. Il progetto si chiama In Prossimità, è destinato agli anziani più soli e vulnerabili, ed è promosso dall’associazione Scacco Matto Odv col supporto di Cooss Marche Cooperativa sociale e il patrocinio dell’ambito Territoriale Sociale 18. A finanziarlo è il bando di Marche_active@net - Azione di rete per l’invecchiamento attivo e la solidarietà generazionale, con particolare attenzione ai territori colpiti dal sisma 2016, realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia. Attivo da due mesi, In Prossimità continuerà per tutto ottobre. Ad oggi sono 20 le persone supportate, molte di queste risiedono nelle Sae di Ussita, Visso e Castelsantangelo sul Nera. Il progetto prende forma grazie all’operatrice di prossimità, che ha il compito di aiutare gli anziani nelle più svariate mansioni quotidiane, dalla spesa di beni di prima necessità alle prenotazioni di cure mediche, dagli spostamenti al ritiro di farmaci, all’aiuto coi nuovi mezzi di comunicazione digitale e altro ancora, in un processo di ascolto e assistenza personalizzato. La fisioterapista invece presta il proprio servizio nella fisioterapia e nella ginnastica dolce, con lezioni di gruppo in presenza oppure online, per chi ancora non se la sente di superare il distanziamento fisico richiesto dal contenimento della pandemia. L’obiettivo, dunque, è quello di creare nuovi punti di riferimento per gli anziani del luogo, in un contesto dove il sisma prima e poi l’emergenza Covid hanno impresso una difficile riconfigurazione dei rapporti. “Si tratta di un’azione sperimentale e innovativa, nata per creare un collegamento fra i servizi sociali del territorio e le comunità più isolate dell’entroterra. Dopo quanto accaduto negli ultimi anni, In Prossimità nasce appunto per stare a fianco della comunità, ricostruirne i rapporti da dentro.” Spiega Sara Travaglini di Scacco Matto, l’associazione di Matelica, capofila del progetto, che si occupa di promozione del benessere bio psico sociale della comunità nel suo insieme, sostegno alle politiche giovanili e servizi per famiglie,  salute mentale, prevenzione disagio e dipendenze.

09/10/2021 10:03
Vaccino anti-Covid, anche la terza dose potrà essere somministrata nelle farmacie

Vaccino anti-Covid, anche la terza dose potrà essere somministrata nelle farmacie

“Le farmacie sono scese in campo per la vaccinazione anti-Covid – segnala Andrea Avitabile, presidente di Federfarma Marche - con una particolare attenzione a favorire il cittadino ed avvicinarne sempre più. Grazie al servizio epidemiologico della regione Marche possiamo informare che negli ultimi 20 giorni (tra la seconda quindicina di  settembre e la prima settimana di ottobre ) sono stati inoculate, nelle 125 farmacie marchigiane coinvolte,  più di 5.000 dosi superando complessivamente   oltre 29.000 vaccini”. Prosegue “ci eravamo dati un obiettivo di 20  somministrazioni da raggiungere  settimanalmente , lo abbiamo superato, tanto che l’assessore Saltamartini, in queste ore, ha autorizzato le farmacie marchigiane  a procedere alla somministrazione della terza dose, rivolta ai soggetti indicati dalle norme in vigore e, successivamente, anche alle altre fasce di età che verranno indicate dall’autorità centrale”. Il nuovo provvedimento dell’Agenzia Sanitaria Regionale dispone  che le farmacie  provvedano anche alla somministrazione della 2° dose di vaccino per i soggetti impossibilitati a recarsi presso i centri vaccinali. “Utilizzeremo il vaccino di BioNTech - Pfizer - sono le parole di Avitabile - seguendo la procedura del portale di Poste Italiane con la prenotazione diretta in farmacia da parte del cittadino, sarà sempre Codin Marche a gestire la distribuzione “. Se sul fronte vaccini c’è soddisfazione, analogo l’atteggiamento per i tamponi, attività di screening che nei prossimi giorni avrà una ulteriore accelerazione conseguenza degli obblighi connessi al green pass: Marco Mecon, delegato alle farmacie rurali e vice presidente di Federfarma Marche informa”negli ultimi 20 giorni sono stati eseguiti oltre 25.000 tamponi,  le farmacie  stanno  assolvendo  con professionalità a questo compito;  dal 15 maggio ad oggi si è  vicini ai 160.000 tamponi “. Prosegue” credo siano da ringraziare le farmacie rurali per l’azione svolta, sono state in grado di erogare servizi di qualità nelle aree più lontane dalle strutture sanitarie“. Avitabile concorda sul fatto che ”la vaccinazione anticovid e l’esecuzione del tampone, effettuati in farmacia hanno riscosso un positivo consenso, dimostrazione del fatto bche se i cittadini possono scegliere, hanno più facilità a vaccinarsi dal farmacista di fiducia, per capillarità, accessibilità, confidenza, rapporto personale”.

09/10/2021 09:29
Recanati, Consiglio comunale sulla sanità: "Implementeremo i servizi dell'ospedale"

Recanati, Consiglio comunale sulla sanità: "Implementeremo i servizi dell'ospedale"

Si è tenuto ieri il Consiglio comunale di Recanati sui temi dell’Ospedale di comunità “Santa Lucia” e sulla ripresa dello sviluppo dei servizi socio-sanitari sul territorio. Su invito del Sindaco Antonio Bravi a dare risposte al Comune e ai  cittadini sul prossimo futuro dei servizi sanitari della città hanno partecipato alla seduta  il Consigliere regionale Elena Leonardi Presidente della IV commissione permanente e il Direttore generale Asur Marche dottoressa Nadia Storti. Un momento di confronto importante in cui sono state messe in luce dal Sindaco Antonio Bravi e dal Consigliere Antonella Mariani con delega alla Sanità  tutte le criticità attuali dei servizi sanitari offerti alla comunità recanatese che a causa delle due ondate di emergenza pandemica hanno subito diminuzioni e  sospensioni. “È stato ordinato e proficuo il dibattito sulla sanità nel Consiglio comunale. – ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi in chiusura della seduta - Le questioni aperte sono state molteplici e anche i livelli di intervento. La presenza della Presidente della Commissione Regionale Sanità, dott.ssa Elena Leonardi, e della direttrice regionale dell'Asur, dottoressa Nadia Storti, la cui attenzione fino a qualche tempo fa è stata necessariamente  dedicata all'emergenza pandemica, ha permesso di avere indicazioni sugli orientamenti politici generali e sui modi in cui si intende riprendere alcuni servizi, fermi in alcuni casi da oltre un anno”. Il Consigliere regionale Elena Leonardi Presidente della IV commissione permanente  ha spiegato che  la Regione Marche sta portando  avanti un percorso riorganizzativo sanitario  da scrivere insieme ai territori per definire il nuovo piano sanitario regionale, tenendo presente le peculiarità dei servizi locali con incontri diretti con gli amministratori, i dirigenti sanitari e il personale medico. L’obiettivo e un riequilibrio territoriale per  superare l’accentramento degli ospedali unici e dare più peso ai territori. Tra i principali punti toccati dalla Leonardi, il problema della mancanza del personale a causa del blocco del tetto di spesa per il personale sanitario, un problema che riguarda tutte le regioni,  e l’importanza di incrementare i servizi di assistenza sanitaria con specialisti a distanza grazie alle efficaci ed  innovative tecnologie della telemedicina. Le strutture sanitarie di Recanati potranno essere inoltre ristrutturate grazie all’arrivo dei fondi previsti nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).  Il Direttore generale Asur Marche dottoressa Nadia Storti ha dato risposte chiare in merito ai servizi dell’Ospedale di comunità “Santa Lucia”,  dove si prevedono a breve la riapertura di altri dieci posti letto, l’implementazione del servizio di dermatologia e  una dotazione organica  ed efficiente di macchinari. La volontà è quella di reperire nei prossimi mesi  il personale specialistico necessario per far divenire l’ospedale di Recanati un ospedale di qualità, punto di riferimento fondamentale per la prevenzione, la cura e l’assistenza degli anziani e delle categorie più fragili della comunità.  

08/10/2021 17:26
Macerata, il camper vaccinale arriva in piazza: partenza da giovedì 14 ottobre

Macerata, il camper vaccinale arriva in piazza: partenza da giovedì 14 ottobre

Partirà giovedì 14 ottobre a Macerata la campagna vaccinale itinerante promossa in collaborazione con l’Asur Marche – Area Vasta 3. Tutti i giovedì di ottobre (il 14, il 21 e il 28), dalle 15 alle 20, il camper vaccinale sarà posizionato in piazza della Libertà davanti all’Auditorium San Paolo; le inoculazioni saranno effettuate nei locali degli Antichi Forni. Non è necessaria la prenotazione e possono aderire alla campagna itinerante tutti i cittadini a partire dai 18 anni. È consigliabile scaricare in anticipo la documentazione e consegnarla compilata al personale sanitario.   

07/10/2021 17:38
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.