Scuola e università

Acquisto di nuovi libri per la biblioteca della scuola: incontro a sorpresa con il questore

Acquisto di nuovi libri per la biblioteca della scuola: incontro a sorpresa con il questore

I bambini e le bambine delle classi di prima e seconda elementare di Appignano hanno aderito all'iniziativa "Io leggo perché" e a loro insaputa hanno domandato al questore Vincenzo Trombadore di acquistare un testo: richiesta accettata. Lo scopo dell’azione è quello di comperare un libro per la biblioteca della scuola. Bimbe e bimbi intraprendenti, complici le insegnanti, hanno fermato questo pomeriggio Trombadore nei pressi della Questura di Macerata e lo hanno invitato ad acquistare un libro. La richiesta è stata ben accolta dal questore. Un vero e proprio incontro inaspettato che ha stupito alunni e insegnanti che hanno condiviso il progetto “io leggo perché”, il cui compito è infatti far crescere nuovi lettori, in primis incrementando le dotazioni librarie delle biblioteche nelle scuole.  

26/11/2021 19:34
Macerata, UniMc prende parte all'iniziativa "Università per la Legalità"

Macerata, UniMc prende parte all'iniziativa "Università per la Legalità"

L’Università di Macerata prende parte all’iniziativa “Università per la Legalità”, giunta alla quinta edizione ed organizzata per commemorare l’anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio. L’iniziativa - organizzata e promossa dal Ministero per l’Università e la Ricerca e la Fondazione Falcone - ha come obiettivo la promozione della cultura della memoria, dell’impegno e della legalità attraverso la sensibilizzazione e formazione del mondo accademico. “Ragazzi, vi auguro di essere dei servitori dello Stato, così come lo è stato Giovanni Falcone” è stato l'incitamento del presidente della Fondazione Falcone, Maria Falcone. L’Università di Macerata ha avanzato due progetti, il primo dei quali consiste in un ciclo di lezioni e laboratori incentrati sugli ideali dell’umanesimo, aggiornati ed adattati al contesto contemporaneo, con l’intento di accrescere la consapevolezza degli studenti verso il rifiuto alla discriminazione. Il secondo progetto, “Tra le macerie”, nasce dall’idea di alcuni studenti di UniMc per indagare sulla corruzione ed il caporalato nelle dinamiche della ricostruzione post-sisma. “E’ nostro compito– commenta il rettore Francesco Adornato – educare persone in grado di contribuire alla crescita generale delle società in cui vivono, sostenendo, quindi, con fermezza la battaglia contro qualunque organizzazione o attività di stampo mafioso”. 

26/11/2021 17:10
Casi in classe, nelle Marche operativa nuova procedura: quarantena per tutti solo con 3 positivi

Casi in classe, nelle Marche operativa nuova procedura: quarantena per tutti solo con 3 positivi

Per il Covid in classe, l'azienda sanitaria unica regionale Asur annuncia che la "procedura è operativa dal 25 novembre". "La Circolare ministeriale del 3 novembre ha definito nuove modalità di gestione dei casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico - ricorda la Regione - che prevedono la possibilità di attivare un percorso rapido con l'effettuazione di tamponi alla classe coinvolta; l'atto ha richiesto l'organizzazione del percorso con la previsione di punti prelievo con fasce orarie specifiche dedicate alle scuole oltre a modifiche dell'applicativo dedicato alla gestione dei casi". La circolare ministeriale prevede che "con un positivo, i compagni dell'alunno e l'insegnante dovranno effettuare un tampone su indicazione del referente scolastico per il Covid-19 o del dirigente scolastico. Se il risultato è negativo si torna in classe, ma con l'obbligo di ripetere il test dopo 5 giorni. Se l'insegnante non è vaccinato, scatta la quarantena di dieci giorni". "Con due positivi - invece - si effettua un tampone immediatamente dopo la comunicazione della presenza dei positivi e uno dopo 5 giorni. I ragazzi non vaccinati dovranno seguire una quarantena di 10 giorni. Anche per gli under 12 (per cui la vaccinazione non è prevista) scatta la quarantena di 10 giorni. Per gli insegnanti valgono le regole di quando c'è un solo positivo in classe". "Tutti a casa se tre o più alunni sono risultati positivi al tampone per il coronavirus. - prevede ancora la circolare - Quarantena obbligatoria di 7 giorni per i vaccinati e di 10 giorni per i non vaccinati. I bimbi fino a 6 anni vanno in quarantena per 10 giorni, insieme ai loro educatori e agli operatori delle scuole dell'infanzia entrate a stretto contatto con la persona contagiata (se vaccinati la quarantena dura 7 giorni), sia se vaccinati sia se non vaccinati". La proposta di procedura operativa definita da Asur "è stata poi oggetto di confronto con l'Ufficio Scolastico Regionale per la definizione delle attività in capo ai dirigenti scolastici e al fine di raggiungere la massima condivisione l'Usr ha organizzato due conferenze dei servizi con i Dirigenti scolastici. La procedura è stata resa operativa dal 25 novembre e sarà oggetto di monitoraggio congiunto tra Servizio Sanità, Usr e Asur al fine di valutare le problematiche operative e adottare le misure correttive eventualmente necessarie". 

26/11/2021 09:51
Camerino, l'Istituto Geometri è senza laboratorio: la Provincia si impegna per ricostruirlo

Camerino, l'Istituto Geometri è senza laboratorio: la Provincia si impegna per ricostruirlo

Il presidente della Provincia, Antonio Pettinari, ha ricevuto ieri pomeriggio Francesco Rosati, il dirigente scolastico dell’ITCG “Antinori” di Camerino. Il tema dell’incontro, a cui ha partecipato anche l’ingegnere della Provincia Roberta Fattoretti, era la richiesta da parte della scuola camerte di ricostruire il laboratorio per l’esecuzione e certificazione di prove sui materiali da costruzione presso il polo scolastico, in via Madonna delle Carceri. Tale laboratorio è di notevole importanza per l’Istituto: infatti ha una finalità didattica e formativa per gli studenti perché si effettuano prove sui materiali da costruzione, inoltre viene anche utilizzato per la certificazione di queste prove sui materiali da costruzioni, a servizio di utenti esterni, in primis imprese e professionisti. Situato originariamente in piazza Neghelli, nei pressi del centro storico, dopo il terremoto del 2016 è stato trasferito, in via provvisoria, in un fabbricato in località Torre del Parco, pertanto distante dall’attuale scuola. Durante l’incontro con il dirigente scolastico, Pettinari ha potuto valutare la richiesta effettuata all’Amministrazione provinciale di delocalizzare il laboratorio nel polo scolastico dove, di fatto, si trovano pressoché tutti gli istituti superiori di Camerino. «Ho valutato la necessità di non occupare tutti gli spazi a disposizione nel campus scolastico, quindi l’idoneità dell’area - ha dichiarato Pettinari - con l’utilità e l’opportunità di avere un laboratorio vicino alla scuola. In questo modo l’attività didattica e formativa degli studenti ne uscirebbe rafforzata perché la struttura sarebbe integrata alla scuola e quindi immediatamente raggiungibile dai ragazzi, rispetto alla situazione odierna». Il presidente ha quindi comunicato la decisione di accogliere la richiesta della scuola e di redigere il progetto per la costruzione del laboratorio, da localizzare all’interno del campus scolastico di Camerino, adiacente all’Auditorium che sta per essere completato. L’intervento verrà finanziato le risorse della ricostruzione, con le quali sarà anche demolito l’edificio di piazza Neghelli che ospitava originariamente il laboratorio. Le questioni relative alla destinazione di questa area e del suo utilizzo saranno esaminate con l’Amministrazione comunale di Camerino.    

25/11/2021 17:50
Ricostruzione in 3D del teatro romano di Ricina premiata a un Festival internazionale

Ricostruzione in 3D del teatro romano di Ricina premiata a un Festival internazionale

Saltare indietro di due millenni per ammirare lo splendore del teatro di Helvia Recina: è il viaggio – virtuale – nel tempo reso possibile dal progetto di realtà aumentata frutto della collaborazione tra l’Università Politecnica delle Marche, con l’équipe del Distori Heritage diretta da Paolo Clini, e l’Università di Macerata, con la squadra di archeologi di Roberto Perna. Il video con la ricostruzione in tre dimensioni del teatro è stato premiato al F@imp 2.0, il Festival of Audiovisual International Multimedia Patrimony, nella categoria “Realtà aumentate e virtuale” assegnato da una giuria internazionale esperta e qualificata. Il premio è stato consegnato nei giorni scorsi nella splendida cornice del Museo di Budapest, a Mirco d’Alessio per l’Università Politecnica, e a David Sforzini, in rappresentanza dell’Ateneo maceratese, protagonisti principali di questo splendido progetto che ha sviluppato la filologica ricerca archeologica sul teatro in uno strumento di valorizzazione per il territorio L’esperienza di realtà virtuale e aumentata è oggi fruibile nell’area archeologica di Helvia Recina, che presenta un allestimento rinnovato dal Comune di Macerata, con la collaborazione dei due Atenei.  

25/11/2021 16:14
Unimc, il progetto Foodoc finalista al Premio Nazionale per l’Innovazione

Unimc, il progetto Foodoc finalista al Premio Nazionale per l’Innovazione

Ci sarà anche Foodoc, l’idea di impresa firmata da studenti dell’Università di Macerata, tra le finaliste del Premio Nazionale per l’Innovazione, la più importante Business Plan Competition in Italia che si svolgerà all’Università di Roma “Tor Vergata” dal 30 novembre al 3 dicembre. L’iniziativa è promossa da Pni Cube, che aggrega 51 Università e incubatori accademici, coinvolgendo 16 regioni italiane. Il progetto UniMc si era classificato terzo alla Start Cup Marche, una competizione tra progetti ad alto contenuto di conoscenza e finalizzati alla nascita di imprese innovative nella Regione Marche organizzata dall’Università di Camerino in collaborazione con gli Atenei di Macerata, Ancona e Urbino. Tre erano i finalisti targati Macerata: oltre Foodoc, LandGO e ArtView, focalizzati sui settori della digitalizzazione, edutainment, arte e turismo eco-sostenibile. A rappresentare il teamalla finale nazionale saranno Nadia Malavolta e Gianni Emidi. Foodoc aiuta le industrie di produzione alimentare a semplificare, in ottica digitale, l’etichettatura multilingua dei prodotti. Questo processo di adattamento alle esigenze doganali, normative e commerciali dei paesi esteri impegna ingenti risorse aziendali. La tecnologia di Foodoc permette di dimezzare i costi operativi, eliminare gli errori, garantire la sicurezza alimentare e migliorare il servizio al cliente. Durante il percorso di preparazione alla finale nazionale, la start up ha fruito del contributo scientifico del ricercatore Lorenzo Compagnucci e del supporto amministrativo dell’Ufficio Valorizzazione per la Ricerca Ilo e Placement di UniMC.

25/11/2021 10:37
Macerata, prevenzione e lotta alle droghe nelle scuole: la Guardia di Finanza "sale in cattedra"

Macerata, prevenzione e lotta alle droghe nelle scuole: la Guardia di Finanza "sale in cattedra"

 La guardia di finanza oggi a confronto con gli studenti delle classi quarte dell’Istituto Tecnico Economico (ITE) “Alberico Gentili” e con le terze del Liceo Scientifico Statale “Galileo Galilei”, in due distinte sessioni, sul tema della prevenzione e della lotta alle droghe. Questo l’oggetto di un ciclo di incontri, fortemente voluti dal prefetto Flavio Ferdani e pianificati in seno al Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica, che vedono impegnate le forze di polizia durante l’intero anno scolastico. I due odierni confronti, sono stati condotti dal maggiore Giuseppe Perrone, comandante del gruppo di Macerata, e dal sottotenente Augusto Soccionovo, comandante del nucleo operativo, e hanno suscitato forte interesse tra i ragazzi e gli insegnanti presenti, ponendo il focus, soprattutto, su quali siano i pericoli e gli effetti negativi dell’uso di stupefacenti – anche le cosiddette “droghe leggere” – sulla nostra salute e quali le conseguenze, amministrative e penali, a cui va incontro sia lo spacciatore sia colui che venga trovato in possesso di stupefacenti per uso personale, anche se minorenni. L’obiettivo primario di questa iniziativa è quello di sviluppare nei ragazzi una capacità critica sul fenomeno “droga”, offrendo a loro e ai docenti un’informazione corretta sulla pericolosità delle droghe di ogni genere e sulle conseguenze derivanti dal loro utilizzo, problematica fortemente attuale anche in considerazione del fatto che la provincia di Macerata, in base agli ultimi dati statistici, è ai primi posti della poco lusinghiera classifica delle province italiane con il più alto numero di denunce correlate allo spaccio di sostanze stupefacenti. Al termine dei due momenti, gli studenti hanno potuto assistere alla dimostrazione delle capacità operative dell’unità cinofila antidroga in forza alla compagnia di Civitanova Marche, composta dall’appuntato Matteo Mogavero e dal cane Hanima. Soddisfazione per l’attività didattica divulgativa è stata espressa dalla dirigente scolastica Roberta Ciampechini, che ha auspicato per il futuro una sempre più stretta sinergia con le forze di polizia per affrontare le delicate tematiche inerenti la legalità. La guardia di finanza è quotidianamente impegnata nella repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, mentre dal punto di vista della prevenzione è già da diversi anni che, in collaborazione con il MIUR, il corpo è presente nelle scuole nell’ambito del progetto nazionale “Educazione alla legalità economica”.

24/11/2021 12:54
Macerata, efficientamento energetico dell'Ite "Gentili": progetto da 422 mila euro

Macerata, efficientamento energetico dell'Ite "Gentili": progetto da 422 mila euro

Un nuovo maxi intervento per l’edilizia scolastica del valore di 422 mila euro. La Provincia di Macerata, infatti, ha approvato, con decreto del presidente Antonio Pettinari, il progetto esecutivo relativo ai lavori di efficientamento energetico dell’ITE “Gentili” di Macerata. L’intervento è stato ricompreso e finanziato con le risorse previste dal Ministero dell’Istruzione che ha approvato i piani di interventi per la manutenzione straordinaria e, appunto, l’efficientamento energetico degli edifici scolastici di competenza di Province, Città Metropolitane ed enti di decentramento regionale. «In attesa del finanziamento - ha dichiarato Pettinari - ho condiviso con il Consiglio provinciale la scelta di impegnare, in via provvisoria, la somma di oltre 420 mila euro dall’avanzo vincolato del nostro bilancio. Questo lavoro segue quello effettuato negli ultimi anni, sempre sugli infissi dell’ITE “Gentili”, del valore di 310 mila euro; investimenti importanti per garantire edifici sicuri e confortevoli per i nostri studenti, i docenti e tutto il personale scolastico». La Provincia, pertanto, interverrà sulla palazzina denominata “C” che oggi, a seguito delle necessità legate al reperimento di spazi per le altre scuole limitrofe, ospita sia alcune classi del Liceo Classico che il Liceo Artistico, nonché pure aule dell’ITE stesso. Dopo l’avvenuta sostituzione degli infissi esterni del piano terra fronte sud/est, effettuata negli scorsi anni, verranno cambiati gli infissi attualmente in vetro e legno con serramenti in alluminio, per migliorare le caratteristiche termiche, acustiche e di sicurezza dello stabile. La sostituzione integrale degli infissi, infatti, porterà agli studenti che frequentano le aule un miglioramento di comfort termico, e alla scuola un contenimento di costi dei consumi energetici e l’uniformità dei serramenti. Sempre in questo Istituto, lo scorso anno, la Provincia ha rimesso a nuovo due palestre che sono così a servizio sia della comunità scolastica che delle associazioni sportive, che le possono impiegare al di fuori degli orari di lezione, con lo scopo agevolare lo sport tra i giovani.   In questo caso si è trattato di un lavoro di adeguamento sismico del valore complessivo di 533 mila euro, finanziato grazie a risorse provenienti da un bando del MIUR, fondi extra-terremoto. L’intervento è consistito nel rinforzo del telaio in calcestruzzo armato e di alcune travi e pilastri, nella esecuzione di alcuni cordoli di fondazione e nel rifacimento della pavimentazione con la realizzazione dell’impianto di riscaldamento a terra. Importante lavoro è stato effettuato pure sugli infissi delle palestre che sono stati tutti sostituiti e installati quelli in alluminio a taglio termico, dotati di vetri termici ad alta efficienza energetica e trattamento superficiale per l’abbattimento della luce solare entrante, e certificati contro gli urti.

23/11/2021 18:05
Macerata, l'istituto "Bramante-Pannaggi" rinnova immagine e offerta formativa: domenica l'open day

Macerata, l'istituto "Bramante-Pannaggi" rinnova immagine e offerta formativa: domenica l'open day

Un pomeriggio straordinario all’IIS Bramante-Pannaggi di Macerata, domenica 28 novembre, dalle 15 alle 19: un’immersione nel suggestivo mondo del cinema e della televisione; luci e scatti di un set fotografico, creatività colorata di forme grafiche; simulazione di volo del drone e di utilizzo della stazione totale. Il tutto accompagnato da musica, momenti conviviali e omaggi per tutti i partecipanti. Si tratta di un evento da "#fuoriclasse" quello che la scuola IIS Bramante-Pannaggi organizza in occasione della presentazione dell’ampliata offerta formativa e della sua immagine rinnovata, a partire dallo svelamento della nuova targa posta sulla facciata dell’Istituto. La scuola, alla presenza di rappresentanti del Consiglio Provinciale e del Collegio dei Geometri della provincia di Macerata, presenterà la nuova identità dell’Istituto. Un ampliamento che sarà festeggiato a dovere attraverso la presentazione di un nuovo modo di intendere la formazione, con progetti sul campo che possano essere davvero l'investimento giusto per il futuro dei ragazzi. Per informazioni e prenotazioni: 0733-32094; 333-7825886; orientamento@itgbramante.it  

23/11/2021 17:10
Un seminario sulle criptovalute all'Università Politecnica: tra i relatori il professor Rivetti

Un seminario sulle criptovalute all'Università Politecnica: tra i relatori il professor Rivetti

Il 26 novembre si terrà il seminario “Le criptovalute tra trading, blockchain e tassazioni” presso il Dipartimento di Economia dell’Università Politecnica delle Marche. Un evento dal tema attuale, interamente organizzato da giovani studenti appartenenti ad ELSA Macerata e Starting Finance PoliMarche. “L’evento nasce dal voler creare una cooperazione tra due associazioni di giovani studenti che si pongono i medesimi obiettivi: diffondere cultura giudico-economica e diminuire il divario tra mondo lavorativo ed universitario” dice Debora Sagripanti, vice presidente per lo Sviluppo Professionale di ELSA Macerata. “Per realizzare tale progetto abbiamo lavorato per mesi, ci siamo sin da subito mobilitati per reperire il posto, l’aula ed i più preparati professionisti nell’ambito del tema scelto”, continua Debora. “Il motivo che ci ha spinti a collaborare con ELSA Macerata“ afferma Giacomo Magi, presidente di Starting Finance PoliMarche “è stato il fatto che ci accomunassero i medesimi obiettivi, pertanto abbiamo accolto l’idea della realizzazione di questo seminario multidisciplinare sin da subito e con molto entusiasmo. Si tratta di un argomento estremamente attuale e complesso che verrà analizzato sotto tutti i punti di vista, quello economico, giuridico e tecnologico”. L’evento sarà aperto a tutti, studenti e non, sia in presenza che attraverso la piattaforma Teams. Tra i relatori che interverranno vi saranno Giuseppe Rivetti, docente di diritto tributario presso il dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Macerata; Camilla Mazzoli, docente di intermediari finanziari del dipartimento di Management dell’Università Politecnica delle Marche; Marco Baldi, professore associato di telecomunicazioni presso il Dipartimento di ingegneria dell’informazione dell’Università Politecnica delle Marche; I professionisti Francesco Losso, Leone Spitella e Matteo Marchesini, traders, analisti e consulenti.

23/11/2021 16:00
Uso consapevole degli antibiotici: Unicam aderisce alla campagna "Go Blue for AMR"

Uso consapevole degli antibiotici: Unicam aderisce alla campagna "Go Blue for AMR"

L’Università di Camerino aderisce alla campagna “Go Blue for AMR” promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in occasione della Settimana per l'uso consapevole degli antibiotici (World Antimicrobial Awareness Week) in programma in tutto il mondo dal 18 al 24 novembre, illuminando per l’occasione di blu la facciata del Rettorato. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato la resistenza antimicrobica (AMR) come una delle dieci principali minacce alla salute globale. Gli antibiotici e altri antimicrobici hanno salvato milioni di vite negli ultimi 100 anni.  “Il loro abuso e uso eccessivo - sottolineano i docenti Unicam Luca Agostino Vitali e Dezemona Petrelli – sta purtroppo favorendo la resistenza sia nei batteri, che nei virus, funghi e parassiti; questo rende le infezioni comuni più difficili da trattare e aumenta il rischio di diffusione di malattie, di malattie gravi e morte”. Una persona può contrarre un'infezione resistente al trattamento a qualsiasi età, in qualsiasi parte del mondo. Su scala globale, molti fattori hanno accelerato la minaccia della resistenza antimicrobica, tra cui l'uso eccessivo e improprio dei farmaci negli esseri umani, nel settore zootecnico e nell'agricoltura, nonché lo scarso accesso all'acqua potabile, alle strutture sanitarie e all'igiene.  “La resistenza antimicrobica – proseguono i due ricercatori – comporta un enorme costo in termini di vite umane e risorse ed è pertanto necessario intraprendere azioni efficaci da parte di tutti, ovunque, per preservare l’efficacia degli antimicrobici”. “Diventando blu” ("Go Blue for AMR") si unisce quindi alla campagna internazionale dei colori lanciata dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO), dall'Organizzazione mondiale per la salute animale (OIE) e dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per contribuire a diffondere la consapevolezza sul buon uso degli antimicrobici e sulla resistenza antimicrobica.  Il tema della antimicrobico-resistenza viene trattato durante tutte le lezioni degli insegnamenti tenuti dal prof. Vitali e dalla prof.ssa Petrelli all’interno dei corsi di laurea della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria e della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute, compresa la Scuola di Specializzazione in Farmacia Ospedaliera. Nel pomeriggio di lunedì 22 novembre, inoltre, ha tenuto un seminario in Unicam anche il dott. Massimo Sartelli, chirurgo presso l’Ospedale di Macerata, esperto di infezioni ospedaliere e Direttore della Global Alliance for Infections in Surgery  

22/11/2021 18:13
"Un Albero per il futuro", gli studenti della città uniti nella lotta contro il cambiamento climatico

"Un Albero per il futuro", gli studenti della città uniti nella lotta contro il cambiamento climatico

Luned' 22 novembre, in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi, gli studenti dell’Istituto “P. Tacchi Venturi” di San Severino Marche saranno fra i protagonisti del progetto di educazione e cultura ambientale denominato “Un albero per il Futuro” promosso, in tutta Italia, dal ministero della Transizione Ecologica attraverso i Carabinieri Forestali e di concerto con le istituzioni scolastiche. Le forze dell'ordine consegneranno a insegnanti e alunni alcuni alberi di differenti specie che verranno messi a dimora negli spazi verdi della scuola. Ogni albero sarà georeferenziato e andrà a costituire un elemento di quel “Bosco diffuso” che accomunerà le giovani generazioni all’interno delle scuole di tutta Italia nel progetto www.unalberoperilfuturo.it. L’iniziativa si pone il fine di rendere studenti e studentesse consapevoli dell’importanza del ruolo degli alberi e della funzione che le foreste esercitano per il contenimento dei cambiamenti climatici e per la conservazione dell’ambiente. In vista della giornata di domani, alcuni alunni dell'Istituto "Venturi" hanno voluto consegnare al sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, un lavoretto dedicato proprio a tema con le tante azioni di sensibilizzazione in materia ambientale che coinvolgono proprio le scuole settempedane. 

21/11/2021 16:04
Allo scoperta di Caldarola con le mini-guide realizzate dagli studenti di terza media

Allo scoperta di Caldarola con le mini-guide realizzate dagli studenti di terza media

Nata da un’idea del sindaco Luca Maria Giuseppetti con l'appoggio della dirigente scolastica Fabiola Scagnetti, e sulle orme di una precedente iniziativa sviluppata qualche mese prima del terremoto del 2016 da un gruppo di caldarolesi, i ragazzi della terza media della scuola De Magistris di Caldarola sono stati entusiasticamente coinvolti in un progetto di approfondimento delle bellezze del loro paese di residenza, realizzato con la guida delle professoresse Mariella Feliziani e Cristina Mozzicafreddo e con il prezioso supporto dell’esperto Mauro Capenti. I giovani hanno raccolto foto, cenni storici, aneddoti e curiosità su due illustri personaggi che hanno portato il nome di Caldarola fuori dai confini comunali, si tratta del Cardinale Evangelista Pallotta e il pittore Simone De Magistris a cui è intitolata la scuola che frequentano. Il Cardinale Pallotta, divenuto prefetto della fabbrica di San Pietro sotto il pontificato di Sisto V, ingrandì ed abbellì il castello di famiglia e trasformò radicalmente il centro urbano abbattendo le porte medioevali e alcuni fabbricati circostanti per creare una spaziosa cittadina rinascimentale, secondo i dettami voluti dall'urbanistica sistina. Per abbellire le residenze di famiglia il Cardinale Evangelista si avvalse dell’arte del pittore De Magistris, allievo di Lorenzo Lotto, che sin da giovanissimo si fece notare per le spiccate qualità artistiche. Faceva parte di una famiglia di pittori di Caldarola e, insieme ai fratelli Federico e Solerzio, svolse l'attività di pittore andando così a dar corpo alla cosiddetta “Scuola di pittura caldarolese”. A lui sono attribuite moltissime opere di importante rilievo come il “transito di San Martino”. I ragazzi hanno realizzato delle mini-guide su 4 grandi temi caldarolesi: la storia di Evangelista Pallotta; Simone De Magistris il cui incontro con il Cardinale ha permesso di dare una svolta alla sua carriera; la famosa “stanzetta del Paradiso” custodita nel cuore di Palazzo Pallotta, sede del Comune di Caldarola fino al giorno del terremoto, completamente affrescata con scene di caccia; e la tela del “transito di San Martino”. Al termine della presentazione delle mini-guide, ad opera degli stessi studenti, i ragazzi hanno posto domande al Sindaco Giuseppetti relative, in modo particolare, allo stato di conservazione delle opere che hanno approfondito purtroppo solo attraverso le immagini raccolte on line, poiché non più fruibili dal terremoto. Il sindaco ha spiegato che è ferma intenzione della Curia, proprietaria di gran parte delle opere citate, ricostruire celermente le Chiese danneggiate da sisma e ricollocare le opere d’arte attualmente custodite nel deposito creato per l’occasione a San Severino. Mentre per quanto riguarda il Palazzo Pallotta e la Stanza del Paradiso, fortunatamente meno danneggiata del resto del palazzo, è già stato individuato lo studio tecnico incaricato di seguire i lavori, con la speranza di non dover attendere troppo per una prossima riapertura.

21/11/2021 11:30
UniMC, scaduto il mandato come presidente del NdV di Matteo Turri

UniMC, scaduto il mandato come presidente del NdV di Matteo Turri

Nella giornata odierna, l'Università di Macerata ha salutato ufficialmente Matteo Turri, docente giunto al termine del suo secondo mandato come presidente del Ndv (Nucleo di Valutazione dell'Ateneo). Ha ringraziarlo direttamente del lavoro svolto negli ultimi sei anni è stato il rettore Francesco Adornato, che ha espresso parole di apprezzamento nei confronti dello stesso Turri, al termine di una cerimonia di saluto e assegnazione di un riconoscimento al merito «Sono stati sei anni importanti - ha dichiarato Adornato - , in cui l’Ateneo è cresciuto, improntati a un costruttivo confronto con la professionalità e la preparazione del prof. Turri. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i componenti del Nucleo, che in questi giorni si appresta a rinnovare le proprie cariche: Ilaria Trapè, docente UniMc, Massimo Principi, direttore generale AATO3 di Macerata, Daniele Valerio, collaboratore presso Ifel di Roma, Giulia Benfatto, rappresentante degli studenti.»  Oltre ad aver ricoperto in questi ultimi anni il ruolo di presidente del NdV di Macerata, Matteo Tutti è anche ordinario di economia aziendale all’Università di Milano e coordinatore nazionale dei Nuclei di Valutazione ed esperto di valutazione di sistema per l’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca. Funzione specirfica del Nucleo - in quanto organo indipendente - è di valutare la qualità e l'efficacia dell'offerta didattica, dell'attività di ricerca, dell'Amministrazione e dei suoi servizi, al finee di migliorare l'assistenza nei confronti degli studenti iscritti.

19/11/2021 18:07
Camerino, la Commissione Europea conferisce un nuovo premio a UNICAM

Camerino, la Commissione Europea conferisce un nuovo premio a UNICAM

Nella serata di ieri, al termine della visita di audit tenutasi in modalità telematica, la Commissione Europea ha annunciato il conferimento ad UNICAM del premio "HR-Excellence in Research" per la Human Resources Strategy for Researchers. In attesa di conferma della notizia nei prossimi giorni - tramite l’invio di un documento ufficiale -, i tre commissari incaricati si sono complimentati per le attività di ricerca e le strategie di reclutamento della struttura universitaria di Camerino, di produttività e di soddisfazione del personale docente e ricercatore. «Siamo ovviamente molto soddisfatti – ha dichiarato il Rettore Unicam prof. Claudio Pettinari – per questo risultato che conferma per la quarta volta consecutiva la qualità del lavoro svolto, e con grande orgoglio mostriamo sempre il logo che rappresenta in Europa e nel mondo il riconoscimento HR-Excellence in Research. L’Università di Camerino si pone dunque sempre più come modello da seguire anche a livello europeo. Voglio esprimere un particolare ringraziamento al gruppo di lavoro che monitora il processo di implementazione dei principi della Carta europea dei ricercatori e che si sta fortemente impegnando per continuare a mantenere alto il livello di attenzione dell’Ateneo nel favorire le migliori condizioni di lavoro per tutti i propri ricercatori, con particolare riferimento alle ricercatrici ed ai ricercatori più giovani.» La definizione, da parte delle Istituzioni di Ricerca europee, di una Human Resources Strategy for Researchers rappresenta un documento strategico che tutte le Università europee sono invitate ad adottare per sostanziare e dare evidenza degli obiettivi e dei progressi ottenuti nell’attuazione dei principi della Carta Europea dei Ricercatori e del Codice di Condotta per il loro Reclutamento.Quest'ultima, sottoscritta dalle Università italiane proprio a Camerino nel luglio 2005, è considerata uno strumento cruciale per attrarre negli atenei Europei i migliori talenti da tutto il mondo e per promuovere il ruolo-chiave dei ricercatori per lo sviluppo sociale, culturale ed economico dell’Europa, agli occhi dell’opinione pubblica e della politica.  «Nonostante alcune criticità tecniche riscontrate - ha commentato la prof.ssa Anna Maria Eleuteri, Delegata del Rettore per la Human Resources Strategy for Researchers and Open Science - siamo stati molto apprezzati e ci sentiamo stimolati a fare ancora meglio. Potremmo ora continuare ad utilizzare con orgoglio il logo HR sia nel nostro sito che in tutte le nostre comunicazioni. L’ottimo risultato deve motivare il nostro Ateneo ad andare avanti su queste tematiche.»          

19/11/2021 17:11
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.