Scuola e università

Unimc, 270 mila euro per un progetto formativo nel settore agro-alimentare

Unimc, 270 mila euro per un progetto formativo nel settore agro-alimentare

La proposta è stata selezionata tra le oltre 70 provenienti da atenei di tutta Italia. Collaborazione anche con il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea. Dopo FarmInc e The Wine Lab, l’Università di Macerata ha ottenuto un ulteriore finanziamento europeo per un altro progetto legato al territorio e alle sue produzioni. "FoodBiz", questo il titolo, è incentrato sulla formazione universitaria e commerciale per nuovi percorsi di occupazione nei settori dell’alimentazione e della gastronomia. Quello maceratese è rientrato nella ristretta cerchia dei dodici progetti approvati dall’Agenzia Erasmus Plus Indire per il programma “Ka2 Partenariati strategici” all’interno di una rosa di ben 73 candidature provenienti da atenei di tutta Italia. "FoodBiz", finanziato per oltre 270 mila euro, avrà una durata di due anni e vede la collaborazione di due reti internazionali, come lo European Cultural Tourism Network e l'International Institute of Gastronomy, Culture, Art and Tourism, di altre tre università europee - Poznan, Goteborg, Rijeka - e, per la prima volta, anche del Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea, insieme ad altre piccole, ma significative associazioni impegnate nella promozione del territorio in tutta Europa. “Lo scopo - spiega il coordinatore Alessio Cavicchi - è quello di far collaborare insieme atenei e imprese per migliorare l'orientamento al mercato del lavoro dei giovani studenti e per promuovere con professionalità le varie destinazioni”.   I partenariati strategici sono forme di cooperazione strutturata e di lunga durata tra istituti di istruzione superiore e altre organizzazioni, pubbliche o private, attive nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù, che mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento o l’attuazione di pratiche innovative a livello organizzativo e istituzionale, locale, regionale, nazionale ed europeo.

Ita di Macerata: previsto il completamento dei lavori per fine anno

Ita di Macerata: previsto il completamento dei lavori per fine anno

L'intento è quello di ultimare i lavori riguardanti il terzo lotto entro il 2017. Questo è quanto ha avuto modo di verificare il Presidente Pettinari che si è recato all'ITA di Macerata per constatare lo stato dei lavori riguardanti il terzo ed ultimo lotto sul plesso scolastico maceratese. Sul posto, ad attenderlo, la Preside Antonella Angerilli dell'Istituto ed il direttore dei lavori Ing. Margione che ha ribadito la reale possibilità di restituire agli studenti dell'agraria l'intera struttura entro la fine di quest'anno. Questo, nonostante gli ulteriori ed imprevisti danni che il terremoto del 2016 ha provocato proprio nella parte di Istituto dove si stanno attualmente svolgendo i lavori diventati ancora più urgenti proprio per l'evento sismico. L'intervento di 600.000 euro era stato previsto nel Bilancio del 2016 per completare la ristrutturazione e la messa in sicurezza dell'intero complesso già interessato da altri due lotti con i quali erano stati sistemati i due terzi dell'intera struttura scolastica. Il cantiere è stato aperto a giugno appena terminata la scuola. La ditta appaltatrice ha eseguito i primi interventi e durante questi è emersa la necessità di effettuare lavori aggiuntivi e non preventivati di rilevante importanza in particolar modo sui solai; opere, queste, di ripristino affidate con una nuova procedura di appalto alla ditta Edil Capitani & Giglietti di Cingoli. Ai titolari dell'azienda ed alle sue maestranze presenti in cantiere il Presidente ha espresso il proprio ringraziamento per aver deciso di non interrompere i lavori nella pausa estiva se non per il solo giorno che precede il ferragosto. “Questa disponibilità e sensibilità – ha detto il Presidente – fa onore alle nostre aziende ed alle nostre maestranze che si fanno carico di esigenze particolari quali quelle che stiamo vivendo in questo momento.”

Didattica e nuove tecnologie: stanziato un finanziamento europeo per Unimc

Didattica e nuove tecnologie: stanziato un finanziamento europeo per Unimc

L'Indire, L’Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa, investirà 444 mila euro nel progetto Depit / Propit . Il Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo dell’Università di Macerata ha ottenuto il finanziamento per il progetto europeo Depit “Designing for Personalization and Inclusion with Technologies”, ossia “Progettare per la personalizzazione e l’inclusione con le tecnologie”, coordinato dal prof. Pier Giuseppe Rossi, vincendo il bando per i Partenariati Strategici tra scuola e università. L’Indire, Per il prossimo triennio l’Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa investirà 444 mila euro nel progetto, che rappresenta uno sviluppo degli accordi Propit, “Progettare per la personalizzazione e l’inclusione con le tecnologie” siglati con diverse scuole italiane. Depit / Propit si prefigge di costruire un’applicazione che supporti i docenti nella produzione del percorso di attività giornaliere e nel collegare tale percorso alla progettazione didattica annuale; permette di realizzare mappe da utilizzare in classe come mediatore didattico con gli studenti, per facilitare il loro orientamento e motivarli. I partner coinvolti sono di altissimo livello: lo University College of London, con la partecipazione della professoressa Diana Laurillard, e l’Università di Siviglia, oltre al prof. Pier Cesare Rivoltella della Università Cattolica di Milano. Il progetto prevede il coinvolgimento di reti di scuole che dovranno supportare la progettazione e la sperimentazione dell’applicazione e associazioni di docenti europei come l’Atee, Association for Teacher Education in Europe, e l’Aede, Association Européenne Des Enseignants, e due reti italiane di scuole. “L’idea di fondo – spiega Rossi - è che la scuola deve prendere in mano la progettazione di apparati digitali che non può essere totalmente delegata a tecnologi esterni al mondo dell’istruzione”. Il progetto partirà a settembre e si prevede per novembre un seminario di lavoro e un’iniziativa pubblica a Macerata.

Valentina di Ancona è la prima matricola di Unimc

Valentina di Ancona è la prima matricola di Unimc

Si chiama Valentina, vive ad Ancona ed è la prima neo-iscritta al nuovo anno accademico dell’Università di Macerata. All’una di notte del primo agosto, Valentina, 22 anni, ha concluso la procedura di iscrizione online, scegliendo il corso di laurea magistrale in Politiche e programmazione dei servizi alla persona attivato dal Dipartimento di Giurisprudenza.  Lo stesso giorno, nel giro di dodici ore, l’ateneo ha registrato 26 nuove matricole: 21 femmine e 5 maschi.  Oltre a Eleftheria, direttamente dalla Grecia, Francesca è la matricola che viene da più lontano, dalla provincia di Agrigento, per il corso di laurea in Mediazione linguistica. Gli altri – oltre ai marchigiani - risiedono in Abruzzo, Puglia, Umbria, Calabria e Lombardia. La più giovane è Flavia, 18 anni, che ha scelto il corso di laurea in Giurisprudenza. Tutti dovranno poi perfezionare l’iscrizione entro il 15 ottobre. Un ulteriore segnale di vivacità e della attrattività dei corsi dell’Ateneo maceratese. Per chi vuole conoscere l’Ateneo, i corsi di laurea e i servizi offerti, giovedì 24 agosto Unimc organizza il secondo Open Day: un’occasione utile per parlare con gli addetti all’orientamento, raccogliere informazioni su alloggi e borse di studio, farsi un'idea di come funziona ed è organizzata l'Università di Macerata. Per informazioni e iscrizioni: www.unimc.it/openday.  

San Severino, un nuovo server per la scuola temporanea dall'Associazione 108

San Severino, un nuovo server per la scuola temporanea dall'Associazione 108

Un nuovo server per l’Istituto Comprensivo “Padre Tacchi Venturi” è stato consegnato dall’“Associazione 108. Una Scuola per la vita”, rappresentata dal vicepresidente del sodalizio, Massimo Cervigni, e dal consigliere Flora Menichelli, al dirigente scolastico, professor Sandro Luciani. Alla consegna erano presenti il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, e l’assessore comunale al Bilancio e al Patrimonio, Tarcisio Antognozzi. Il server sarà il “cervello” della nuova scuola temporaneache il Comune andrà ad allestire all’interno del giardino del rione Di Contro, nei pressi dello stesso Istituto Comprensivo, e che ospiterà 14 classi, un’aula multimediale, un refettorio e alcuni locali di servizio consentendo il superamento dei doppi turni e del sovraffollamento delle aule venutosi a creare a seguito delle scosse di terremoto. L’“Associazione 108. Una Scuola per la vita” ha deciso di destinare all’importante acquisto parte dei fondi raccolti grazie a una serie di attività ed iniziative fra cui lo spettacolo del 15 luglio scorso “SMS Summer Music Smile”, realizzato in collaborazione con la Pro Loco, l’associazione Tambaba e Dream Day.

La  visita degli studenti di Taicang a Macerata rafforza l'amicizia tra le due città

La visita degli studenti di Taicang a Macerata rafforza l'amicizia tra le due città

Con la visita al Liceo artistico Cantalamessa si è conclusa la visita dei 22 studenti cinesi della città di Taicang legata a Macerata da un patto di amicizia suggellato a gennaio del 2016 e che ha visto l’avvio e il consolidamento di progetti sinergici tra le due realtà in campo turistico, culturale e sportivo con l’inaugurazione del padiglione Made in Macerata nel Trade Center di Taicang dove, dall’aprile scorso, sono ospitati i prodotti dell’eccellenza di aziende maceratesi.    Tutte iniziative che rafforzano il processo di internazionalizzazione della nostra città, in questo caso specifico grazie all'opportunità che al Comune di Macerata è stata fornita da Sue Su, presidente di Via Soccer che ha curato fin dall'inizio i rapporti tra le due governance.   Accompagnati dai loro tre docenti e assistiti dal professor Daniele Massaccesi del Liceo linguistico Leopardi, gli studenti di Taicang nel corso della loro permanenza a Macerata hanno potuto vivere diverse esperienze che li hanno visti protagonisti di visite allo Sferisterio, al Comando provinciale dei carabinieri, al Cosmari e ad alcune aziende bio del  nostro territorio, e hanno anche potuto scoprire le bellezze del  territorio, dal mare al Parco Verde Azzurro e al Parco Avventura di Cingoli.   I giovani cinesi hanno potuto partecipare anche a una “classe” di cucina insieme allo chef Alessandro Campetella e alcuni suoi colleghi dell’associazione provinciale cuochi Antonio Nebbia, che hanno partecipato attivamente alla parentesi gastronomica offrendo i prodotti necessari all’organizzazione della lezione.   Nell’ambito della permanenza a Macerata per i giovani cinesi di Taicang è stata organizzata un’intera giornata in compagnia delle famiglie italiane dei loro colleghi dei licei artistico e linguistico, in totale 16, grazie alla quale hanno potuto vivere a stretto contatto con la cultura maceratese nei suoi vari aspetti. Anche la vicesindaco Stefania Monteverde ha ospitato uno studente che ha potuto vivere l'esperienza di una domenica insieme a una famiglia italiana.   Durante la vista al Liceo artistico Cantalamessa i giovani di Taicang hanno visitato i diversi ambienti dell’Istituto con particolare attenzione ai laboratori di sezione dove hanno svolto varie attività, visionato filmati relativi ai progetti realizzati dalla scuola come quello sull’arredo casa Zampini della sezione Architettura e Ambiente, sfilate della sezione Design della moda a Senigallia e Cingoli.   La visita si è conclusa con un momento ricreativo dove i giovani di Taicang e i loro tre accompagnatori  hanno ricevuto i saluti dei rappresentanti della scuola e del vice sindaco, e la consegna del Certificate of Completion Italy Study Camp. (lb)

Valfornace, pronta a settembre la nuova scuola

Valfornace, pronta a settembre la nuova scuola

Per il nuovo anno scolastico, i bambini del comune di Valfornace in provincia di Macerata, potranno andare a scuola nel nuovo plesso scolastico "Ugo Betti". La vecchia scuola di Valfornace, comune nato recentemente dalla fusione tra Pievebovigliana e Fiordimonte, è stata resa inagibile dal terremoto del 26 e del 30 ottobre 2016.    Salini Impregilo ha deciso di donare una nuova struttura dotata di 15 aule per i bambini e i ragazzi della scuola dell'infanzia, della primaria e della secondaria.    L'istituto sorgerà nelle vicinanze di piazza Vittorio Veneto, nel cuore del paese, e occuperà un'area totale di oltre 500 metri quadrati. Sarà in grado di accogliere circa 100 alunni nei 17 locali che comprendono sia aule sia spazi comuni. Il 6 settembre è prevista la cerimonia di inaugurazione alla presenza dell'ad di Salini Impregilo, Pietro Salini. (Ansa)

Gli studenti del liceo "L. da Vinci" in visita a palazzo Sforza

Gli studenti del liceo "L. da Vinci" in visita a palazzo Sforza

Studenti dell'istituto d'istruzione superiore "L. Da Vinci" in visita a palazzo Sforza. Il sindaco Fabrizio Ciarapica ha ricevuto questa mattina, nel suo ufficio, il professor Gaetano Intorre e un gruppo di liceali che hanno fondato a luglio una nuova associazione culturale dal nome: “I Serranda”. L'interesse degli studenti ruota intorno al teatro e alla scrittura teatrale, tanto che lo scorso anno si sono cimentati nella commedia “Gli Straccioni” al Teatro Annibal Caro per la regia di Luigi Moretti, in occasione dei 450 anni dalla morte del letterato civitanovese, e a settembre debutteranno con il nuovo spettacolo al teatro Conti dal titolo “Non è morto nessuno”, scritto da loro stessi. “Ci è sembrato un bel gesto presentare questa nuova associazione al neo Sindaco – ha detto il responsabile Intorre. La finalità del gruppo è coinvolgere altri giovani nel progetto e collaborare alle iniziative culturali proposte dalle istituzioni”. “Ricevere i giovani mi riempie di gioia – ha detto Ciarapica che ha riservato una calorosa accoglienza agli alunni. Il Liceo da Vinci rappresenta una eccellenza della città, è la scuola con maggiori iscrizioni, e promuove tantissimi progetti culturali. Il Comune cerca la massima collaborazione con le scuole, con il corpo docente e gli studenti perché loro rappresentano il futuro di tutti noi”. Il Sindaco ha poi augurato un 'in bocca al lupo' per la rappresentazione di settembre e buone vacanze in attesa della ripresa delle lezioni.  

Il Liceo Artistico "Cantalamessa" di Macerata ospita gli studenti di Taicang - FOTO

Il Liceo Artistico "Cantalamessa" di Macerata ospita gli studenti di Taicang - FOTO

Lunedì 31 luglio il Liceo Artistico “G.Cantalamessa” di Macerata ha accolto un gruppo di studenti cinesi della città di Taicang. I ragazzi, accompagnati dai loro docenti, sono a Macerata nell’ambito di una delle molte iniziative che stanno legando la città a Taicang dal gennaio 2016, quando le due amministrazioni cittadine hanno sottoscritto il primo patto di collaborazione. In particolare questa visita fa parte di un progetto di scambio culturale che vede protagonisti il Liceo Classico e Linguistico “Leopardi” e appunto il Liceo Artistico “Cantalamessa”. La delegazione cinese è stata assistita dal Prof. Daniele Massaccesi del Liceo “Leopardi”, che ha svolto il ruolo di interprete, e da Sue Su e Dario Marcolini della Via Soccer, l’agenzia che ha promosso fin dall’inizio i contatti tra le due città. Inizialmente il prof. Lambertucci del “Cantalamessa” ha accolto gli studenti presentando l’istituto, narrandone brevemente la storia e illustrando la sua mission, che consiste nel trasmettere alle nuove generazioni quel “saper fare” che caratterizza tanta creatività e tanta arte italiana. Ne ha poi descritto gli indirizzi che lo caratterizzano, “Architettura e Ambiente”, “Arti Figurative”, “Design della Moda”, “Audiovisivo e Multimediale” e “Design dei Metalli” e ne ha elencato le attività peculiari, sottolineando come una delle sue caratteristiche sia sempre stata, e sia ancora oggi, quella di formare giovani che possiedano conoscenze e competenze artistiche e professionali che possano essere direttamente riversate nel mondo produttivo. La giornata si è poi articolata su una serie di attività. Al mattino i ragazzi cinesi sono stati accompagnati nella visita ai vari ambienti dell’Istituto, con particolare attenzione ai laboratori dei diversi indirizzi. Nel Laboratorio di “Architettura e Ambiente” il prof. Pannocchia ha illustrato le molteplici attività della sezione ed ha spiegato la valenza didattica dei laboratori, che permettono di realizzare concretamente gli elaborati progettuali degli studenti del corso, attraverso vecchie e nuove tecnologie. Lo stesso insegnante ha poi organizzato una piccola attività laboratoriale per i ragazzi cinesi. Si è iniziato con la riproduzione a mano libera di alcuni dei luoghi più rappresentativi della nostra città, quali l’Arena Sferisterio e la Loggia dei Mercanti, e la colorazione con la tecnica del chiaroscuro. Poi l’insegnante ha mostrato il procedimento dell’incisione al laser di una matrice su una lastra di polimetilmetacrilato, riproducente proprio l’Arena Sferisterio. Questa stessa matrice è stata poi utilizzata nel pomeriggio (dopo la pausa pranzo) nel laboratorio della sezione “Arti Figurative”, dove gli studenti cinesi, guidati dal prof. Fazzini, hanno potuto fare esperienza diretta della stampa a rilievo su foglio con il torchio e poi hanno sperimentato anche la tecnica della colorazione ad acquerello. Successivamente il gruppo è stato accolto dalla professoressa Cesetti nel laboratorio di “Design della Moda”, dove ha assistito anche alla proiezione di alcuni filmati relativi alle sfilate recentemente realizzate dalla sezione, a Montecassiano, a Cingoli e a Senigallia, manifestazioni a cui la scuola è stata invitata a partecipare ed in cui le creazioni degli studenti hanno riscosso apprezzamenti e premi. Nella fase finale della giornata, dopo un momento ricreativo (necessario per i ragazzi), è poi intervenuta anche il vice sindaco Stefania Monteverde, che a nome dell’amministrazione comunale e dell’intera città ha consegnato ad ognuno degli studenti cinesi ed ai loro insegnanti i “Certificate of Completion Italy Study Camp”. La stessa Stefania Monteverde ha partecipato ai saluti finali ed alla consegna dei doni, momento che nella cultura cinese ha particolare valore. Anche per questo il Liceo Artistico ha voluto omaggiare, oltre ai ragazzi, agli insegnanti e a tutti coloro che hanno partecipato, anche i dirigenti scolastici delle tre scuole cinesi di provenienza, con delle ceramiche artistiche interamente realizzate e decorate all’interno dell’istituto. Il prossimo passaggio dello scambio culturale è la visita degli studenti italiani in Cina. Infatti ora toccherà ai ragazzi maceratesi far visita alle scuole di Taicang. Sono più di trenta i ragazzi del Liceo “Leopardi" e del Liceo “Cantalamessa” che, accompagnati da quattro insegnanti, dal 9 al 22 settembre effettueranno un viaggio studio a Taicang, ricambiando così la visita. Si tratterà di un altro momento importante nella collaborazione tra le due città, un altro passo nel percorso che sta mettendo in contatto diretto soprattutto i giovani, e dunque un’altra occasione di avvicinamento tra due culture e due mondi che non appaiono più così lontani come un tempo.  

Terremoto: da scuola paritaria Segusino un aiuto agli studenti del Comprensivo settempedano

Terremoto: da scuola paritaria Segusino un aiuto agli studenti del Comprensivo settempedano

La solidarietà nei confronti degli studenti settempedani colpiti dal terremoto sta unendo l’Italia intera in una vera e propria corsa contro il tempo. Un altro atto di generosità è stato compiuto dai rappresentanti di un’associazione che sostiene direttamente la scuola materna “San Giuseppe” di Segusino, istituzione nata nel 1905 grazie all’interessamento di una congregazione di suore di Padova ma che da un po’ di tempo è stata inserita nell’albo delle scuole paritarie della provincia di Treviso. A Segusino, realtà di meno di duemila abitanti nota per la presenza di un sito archeologico, è stata pensata l’iniziativa “Scuola solidale” e, con una festa della famiglia, sono stati raccolti aiuti a favore degli studenti dell’Istituto comprensivo “Padre Tacchi Venturi” per la nuova scuola temporanea. Nei giorni scorsi i rappresentanti dell’associazione delle famiglie degli studenti di Segusino, guidati dal presidente Tiziana Botter, e rappresentati dal vice presidente Piercarlo Furlan e dalla segretaria Paola Coppe, hanno consegnato al sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, e all’assessore comunale alla Cultura, Vanna Bianconi, un assegno di duemila euro insieme a una lettera del sindaco del paesino in provincia di Treviso, Gloria Paulon, che non potendo prendere parte all’evento, ha inviato alcuni omaggi all’Amministrazione settempedana avviando così un gemellaggio simbolico che si rinnoverà di certo in futuro. “Il nostro progetto – hanno spiegato i volontari di Telusino – è nato dalla consapevolezza che l’aiuto e la condivisione, soprattutto nei momenti di difficoltà, sono dei valori nei quali credere e che vanno trasmessi ai propri figli”. Ad animare la festa della famiglia a scopo benefico sono intervenuti anche i ragazzi del gruppo clownterapia che lavora nelle scuole della provincia di Treviso.    

Unimc, il prof. Carotenuto invitato come relatore in Argentina

Unimc, il prof. Carotenuto invitato come relatore in Argentina

Ad agosto Gennaro Carotenuto, docente di Storia Contemporanea dell’Università di Macerata, terrà un ciclo di conferenze nella città di Córdoba in Argentina, invitato dall’Istituto Italiano di Cultura. Carotenuto interverrà alla Scuola di Storia della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università Nazionale di Córdoba, la più antica dell'Argentina, alla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università Cattolica e all’VII edizione del Festival Internazionale di Letteratura (FILIC 2017). I temi delle conferenze concerneranno l’esilio politico, i diritti umani e le migrazioni in America latina ed Europa. Con il tramite dell'Iic sarà l'occasione per stringere rapporti e interscambi accademici tra Unimc e gli atenei della metropoli cordobese. Lo scorso maggio il docente aveva visto finanziato dal Consorzio Cuia un suo progetto di ricerca su temi di storia dei diritti umani e ha tenuto una giornata di studi all'Università di Avellaneda di Buenos Aires. Lo scorso giugno aveva invece partecipato, presso l'Università del Valle di Cochabamba di Bolivia, al convegno internazionale sul tema della "Cittadinanza universale".

Unimc, Borse di studio per il master e il corso di perfezionamento "Itint"

Unimc, Borse di studio per il master e il corso di perfezionamento "Itint"

Formare professionisti specializzati nell’insegnamento dell’italiano a stranieri e nella facilitazione linguistico-culturale presso enti pubblici e privati, sia in Italia che all’estero: è questo l'obiettivo del Master universitario di I livello in “Didattica dell’italiano L2/LS in prospettiva interculturale” (Master Italint), giunto ormai alla sua ottava edizione, e del corso di perfezionamento integrato in “Acquisizione e didattica dell’italiano L2/LS” attivati presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Macerata. È possibile iscriversi entro il 27 settembre 2018. Oltre a costituire una proposta formativa di qualità, il Master Italint è riconosciuto come titolo di specializzazione per la classe di concorso A023 per l'insegnamento della "lingua italiana a discenti di lingua straniera (alloglotti)" nella scuola secondaria recentemente istituita dal Miur.  Quest’anno sono messe a disposizione 3 borse di studio parziali di 800 euro ciascuna, di cui una riservata a studenti residenti all'estero. Gli studenti iscritti al Master beneficiari della borsa svolgeranno il tirocinio in enti e scuole delle province di Fermo e Macerata. Il Master, che partirà a fine ottobre per concludersi entro novembre 2018, si svolge prevalentemente online e prevede due settimane intensive in presenza con laboratori e seminari da svolgersi nella seconda settimana del mese di febbraio e di luglio 2018. Le attività didattiche in presenza, tenute da docenti universitari ed esperti del settore, saranno condotte con un approccio laboratoriale ed interattivo. Sono inoltre previste attività di tirocinio da svolgersi nelle scuole, nelle università o in altri enti formativi selezionati, sia in Italia che all’estero supervisionate da tutor esperti. Gli insegnanti già occupati nel settore potranno svolgere il tirocinio nelle proprie classi, applicando direttamente sul campo quanto appreso nel Master. È possibile iscriversi anche ad un percorso formativo più breve, della durata di cinque mesi: il corso di perfezionamento in “Acquisizione e didattica dell’italiano L2/LS”, giunto alla sua quinta edizione, corrisponde alla prima parte del Master e mira a fornire una formazione glottodidattica di base per l’insegnamento dell’italiano a stranieri in Italia e all’estero. Il bando completo dei corsi è consultabile sul sito http://studiumanistici.unimc.it/postlauream.

Rubner Haus inaugura il nuovo asilo a Pieve Torina

Rubner Haus inaugura il nuovo asilo a Pieve Torina

Dopo aver realizzato il primo asilo a Norcia in soli 24 giorni, una mensa con cucina per la scuola di Acireale in 30 giorni, Rubner Haus torna a inaugurare un nuovo asilo, quello di Pieve Torina, il borgo del maceratese che corre il rischio di diventare un paese fantasma a seguito dell'inagibilità di circa il 90% degli edifici. 120 bambini a settembre riprenderanno a frequentare l'asilo dell'istituto comprensivo "Monsignor Paoletti", realizzato da Rubner Haus in soli 30 giorni. L'azienda altoatesina specializzati in prefabbricati in legno è attiva in oltre 12 comuni per consegnare abitazioni e strutture pubbliche green di alta qualità, sicure, antisismiche, destinate a durare nel tempo, informa Rubner Haus. (Ansa)

Tutta Unicam è #insiemeconMartin: solidarietà dell'Ateneo allo studente vittima di un episodio razziale

Tutta Unicam è #insiemeconMartin: solidarietà dell'Ateneo allo studente vittima di un episodio razziale

Il rettore e l'intera comunità universitaria esprimono solidarietà e vicinanza a Martin, studente Unicam serio, preparato, sempre disponibile, vittima di un grave, deprecabile ed inconcepibile episodio di violenza e intolleranza accaduto nei giorni scorsi all'interno di un autobus, mentre rientrava a Camerino. Unicam ricorda quanto la presenza di studenti stranieri sia un valore aggiunto ed una preziosa risorsa non solo per la formazione di giovani studentesse e studenti, ma anche per la crescita dei territori nei quali risiedono. L'Ateneo di Camerino è orgoglioso di avere rappresentati, nelle sue aule, più di 56 nazioni del mondo e ritiene che, alla base di qualsiasi Paese che si definisca civile, siano fondamentali il rispetto, la tolleranza e l'accoglienza.  

Scuola, immissioni in ruolo: nelle Marche 1.032 nuovi docenti a tempo indeterminato per l’anno scolastico 2017/18

Scuola, immissioni in ruolo: nelle Marche 1.032 nuovi docenti a tempo indeterminato per l’anno scolastico 2017/18

Nelle Marche saranno, complessivamente, 1.032 i docenti immessi in ruolo per l’anno scolastico 2017/18. Il Ministero ha autorizzato il contingente delle nuove assunzioni relative al personale docente della scuola, che, a livello nazionale, ammonta a 51.773 posti, di cui 13.393 di sostegno. Alla nostra regione sono stati assegnati, più in particolare, 132 posti per la scuola dell’infanzia (di cui 12 di sostegno), 152 per la primaria (di cui 22 di sostegno), 275 per la scuola secondaria di primo grado (di cui 40 di sostegno), 466 per la secondaria di II grado (di cui 29 di sostegno) e 7 per gli insegnamenti specifici dei licei musicali. Il cronoprogramma delle operazioni prevede che le immissioni in ruolo del personale docente che siano completate entro il prossimo 14 agosto. Le assunzioni saranno, come ogni anno, effettuate attingendo sia dalle graduatorie regionali di concorso e sia dalle graduatorie provinciali a esaurimento (GAE). Entro il 31 agosto saranno poi effettuate le assegnazioni provvisorie e, prima dell’avvio delle lezioni, saranno assegnate le supplenze sui posti rimasti scoperti secondo calendari che saranno definiti dai singoli uffici di ambito territoriale. In allegato l’indicazione degli uffici dell’ USR di ambito territoriale che cureranno le operazioni di nomina di ciascuna classe di concorso dalle graduatorie regionali di concorso e che provvederanno a pubblicare le date di convocazione degli interessati. 

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433