Cingoli

Cingoli, conclusi gli esami di maturità all'Istituto Alberghiero: sei studenti ottengono il "100 e lode"

Cingoli, conclusi gli esami di maturità all'Istituto Alberghiero: sei studenti ottengono il "100 e lode"

All’IPSEOA “G. Varnelli” di Cingoli si sono conclusi, con riconoscimenti e soddisfazioni, gli esami di Stato, l’appuntamento più atteso dai ragazzi delle classi quinte. Gli edifici scolastici sono tornati ad animarsi per un esame del tutto inedito, diverso dal passato in quanto contraddistinto da una nuova articolazione e dalle regole imposte dal protocollo del Comitato Tecnico Scientifico nel pieno rispetto delle norme sulla sicurezza: distanziamento sociale, mascherine, gel disinfettanti, percorsi differenziati per gli alunni e le commissioni, supporto costante e vigile da parte della Croce Rossa. Un’atmosfera incoraggiante, un lavoro di squadra dei commissari e dei presidenti coinvolti che ha permesso ai ragazzi di vivere con serenità questa importante prova: “Anche solo guardare i professori mi ha trasmesso sicurezza; sono contento, è stato un vero esame e ne sono molto soddisfatto. Tutta l’ansia accumulata si è sciolta fin dal primo momento…” le parole di un alunno, terminato il colloquio d’esame.  La Dirigente scolastica, prof.ssa Maria Rosella Bitti, ha ricordato che “Questo esame rappresenta bene la vita, piena di imprevisti ed ostacoli. C’è stato un grande impegno da parte di tutti per far sì che questo momento resti nel ricordo dei ragazzi in modo positivo, come un momento importante, la fase conclusa di un percorso di crescita che li porterà ad essere cittadini consapevoli e competenti professionisti nel mondo del lavoro”.  Tanti gli apprezzamenti rivolti alla Dirigente per il lavoro, alacre e puntuale, di vero supporto educativo e didattico, svolto durante quest’anno così impegnativo e gli esiti delle valutazioni agli esami di stato ne sono la prova tangibile: 16 alunni hanno conseguito la valutazione del 100 e 6 alunni hanno ottenuto, con grande soddisfazione, la valutazione del 100 e lode, su un totale di 154 discenti coinvolti.  Le iniziative e le attività dell’istituto alberghiero di Cingoli non si sono arrestate neanche durante l’epidemia sanitaria: con intenso impegno si è prontamente avviata la didattica a distanza, si sono organizzati convegni e rubriche on line, i rapporti con le aziende, le associazioni del territorio si sono mantenuti vivi e proficui, valorizzando le poliedriche esperienze degli alunni e le ricchezze del  patrimonio culturale ed enogastronomico. Mancano gli ultimi appuntamenti istituzionali per chiudere il sipario dell’anno scolastico 2019/2020 che ha visto l’istituto alberghiero al top di gamma tra tutti gli istituti professionali grazie all’impegno, alla professionalità e alla passione che animano tutta la comunità scolastica dell’IPSEOA “G. Varnelli” di Cingoli, in particolare l’instancabile e apprezzatissima Dirigente, prof.ssa Maria Rosella Bitti, che a settembre lascerà il testimone della guida dell’istituto in quanto in procinto del pensionamento.   

Cingoli - Si rompe il tubo dell'olio, mietitrebbia va a fuoco: bruciano 3 ettari di terreno

Cingoli - Si rompe il tubo dell'olio, mietitrebbia va a fuoco: bruciano 3 ettari di terreno

Mietitrebbia va a fuoco, le fiamme si propagano al campo di grano. È quanto avvenuto nella mattinata odierna, attorno a mezzogiorno, nella frazione Colognola di Cingoli. L'incendio è stato innescato dalla rottura di un tubo dell'olio del mezzo agricolo, mentre era in corso la mietitura. A bruciare sono stati circa 3 ettari di terreno, fortunatamente nessuna persona è stata coinvolta nel rogo.  L'intervento di spegnimento e messa in sicurezza dell'area interessata dalle fiamme si è protratta per circa tre ore e ha coinvolto quattro mezzi dei vigili del fuoco. 

01/07/2020
Cingoli, ritrovato senza vita il corpo del giovane di 22 anni scomparso ieri al lago Castreccioni

Cingoli, ritrovato senza vita il corpo del giovane di 22 anni scomparso ieri al lago Castreccioni

Ore di ansia per un ragazzo di 22 anni, scomparso dal pomeriggio di ieri, attorno alle ore 18:00, mentre si trovava al lago Castreccioni di Cingoli. I suoi vestiti sono stati rinvenuti lungo la riva, nei pressi dello stabilimento "Arcobaleno Beach", ma di lui non si ha più traccia.   Sul posto per le ricerche, scattate dalle 7:30 di questa mattina, sono presenti due squadre di terra dei Vigili del Fuoco da Macerata e Apiro, oltre ai sommozzatori di Ancona e a un elicottero del nucleo di Pescara. Presenti anche i carabinieri di Cingoli.  Il giovane si trovava al lago assieme a degli amici. Proprio loro hanno lanciato l'allarme questa mattina.  AGGIORNAMENTO DELLE ORE 15:45 E' stato ritrovato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco senza vita a 3 metri dalla riva davanti allo stabilimento "Arcobaleno Beach" dove aveva lasciato i vestiti, il corpo di Davide Baiocco, il ragazzo di 22 anni di Fiuminata, che nella giornata di ieri era scomparso nel nulla senza lasciare traccia. Probabilmente il ragazzo ha accusato un malore mentre era a fare il bagno nelle acque del Lago di Cingoli ed è morto per annegamento. Successivamente il corpo privo di vita del giovane è stato spostato dalla corrente ed è stato ritrovato dopo varie ore di ricerche condotte da parte dell'elicottero del reparto volo VVF di Pescara, dei sommozzatori VVF provenienti da Ancona, del 118, dei Carabinieri e dei volontari civili. Sul posto è arrivato il medico legale per effettuare ispezione cadaverica dopodichè la salma è stata restituita ai familiari su disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

28/06/2020
Cingoli, in arrivo la V edizione della "Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia"

Cingoli, in arrivo la V edizione della "Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia"

Un’edizione più raccolta e in totale sicurezza: si avvicina con queste caratteristiche la Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia, evento nazionale giunto quest’anno alla sua quinta edizione e che si svolgerà il 27 giugno, il sabato successivo al solstizio d’estate, nei Borghi dell’Associazione aderenti all’iniziativa. La Notte Romantica si è rivelata come uno degli eventi più interessanti del panorama di manifestazioni turistico-culturali e di intrattenimento del nostro Paese, registrando grandi consensi e grande partecipazione di pubblico, con una media di 1 milione di visitatori per edizione su tutta la rete. Quest’anno l’impegno degli amministratori, delle proloco e delle associazioni dei vari Comuni che hanno aderito all’iniziativa sarà ancora più forte e sentito: dopo mesi di lockdown e con una pandemia che ancora chiede la massima attenzione nel vivere la nostra socialità, organizzare un evento dedicato all’amore e al romanticismo è una sfida importante ma necessaria, poiché il rilancio turistico-culturale del nostro Paese e dei nostri borghi è strettamente legato anche agli eventi e alle suggestioni, elementi imprenscindibili della strategia per attrarre l’attenzione dei turisti italiani e stranieri. In ogni borgo si sta predisponendo il programma della Notte Romantica, nel rispetto del format base indicato dall’Associazione: via libera, dunque, alla creatività e alla fantasia, per celebrare l’amore ed il romanticismo in una serata magica, per riscoprirsi “romantici” nell’atmosfera dell’Italia dei Borghi più belli. Dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, tutti i Borghi saranno illuminati a lume di candela e proporranno iniziative ed eventi, tutti rigorosamente nel rispetto delle norme vigenti di distanziamento e con la massima attenzione ad evitare assembramenti: teatro, musica, danza, cinema, mostre, degustazioni, concorsi vari e tanto altro.   Due i momenti caratterizzanti e unificanti: - il dessert “Pensiero d’amore”: cittadini e ristoratori potranno realizzare la loro personale ricetta di questo dessert e partecipare all’evento Facebook #NOTTEROMANTICA2020, postando la foto e la ricetta del dolce da loro ideato: le due più belle e creative saranno premiate. Inoltre, la ricetta migliore sarà eletta come il Pensiero d’Amore della Notte Romantica 2021; - il consueto brindisi di mezzanotte, a suggellare il successo di un evento che riesce ogni anno ad andare oltre le più rosee aspettative. “I Borghi più belli d’Italia – dichiara il Presidente dell’associazione Fiorello Primi – hanno scelto di mantenere questa manifestazione come buon auspicio per il superamento della grave crisi causata dall’epidemia che ha colpito duramente il settore del turismo e dello spettacolo. Un particolare ringraziamento alle amministrazioni comunali e agli Enti che hanno voluto aderire a questa nostra sollecitazione nonostante le oggettive difficoltà organizzative. I nostri Borghi sono i luighi dove il distanziamento e la sicurezza possono essere meglio garantite a tutela degli abitanti e dei visitatori. Un invito a partecipare, prenotando per tempo laddove necessario una delle tante iniziative proposte o cenare a lume di candela nei ristoranti tipici, che daranno il meglio per soddisfare i loro clienti”. L’elenco dei Borghi partecipanti alla Notte Romantica è disponibile sul sito www.borghipiubelliditalia.it

24/06/2020
Cingoli, mascherine in dono all'Avis

Cingoli, mascherine in dono all'Avis

Si è svolta questa mattina presso il negozio del maglificio Pamira in corso G. Garibaldi a Cingoli, in seguito dell’emergenza Covid-19,   la consegna della mascherine per i donatori della locale sezione Avis da parte del patron della Pamira srl, sig. Agostino Cipolloni, alla presenza dei vice-presidenti della sez. Avis di Cingoli Floriana Crescimbeni e Gastone Corti. Le mascherine, del tipo sanificabile e riutilizzabile, prodotte dalla locale azienda di maglieria e personalizzate con il logo “Avis Cingoli” donate dalla ditta Pamira, sono state oggi stesso spedite a tutti i soci donatori del sodalizio; altre sono state commissionate al maglificio Pamira per essere utilizzate come materiale promozionale per le molteplici attività associative della dinamica sezione locale dell’Avis. “Il gesto - ha precisato Agostino Cipolloni - vuole essere un segno tangibile, mio e della mia famiglia, a dimostrazione della nostra vicinanza e del nostro sostegno ad una associazione benemerita del territorio da sempre impegnata, con la raccolta del sangue, a dare risposte concrete a chi per problemi di salute è meno fortunato di noi”. I due vicepresidenti, a nome di tutti i donatori, hanno ringraziato la Pamira srl per il nobile gesto, che  conforta e ripaga  l’associazione dell’impegno a favore di tutta la comunità con il comune auspicio di future e proficue collaborazioni.

23/06/2020
Ospedale di Cingoli, riattivati i posti letto e implementato il personale per gli ambulatori

Ospedale di Cingoli, riattivati i posti letto e implementato il personale per gli ambulatori

Questa mattina alle ore 9,30 presso il Presidio Ospedaliero di Cingoli si è svolto un incontro operativo tra il Direttore dell’Area Vasta 2 Giovanni Guidi e il Direttore dell’Area Vasta 3  Alessandro Maccioni. All’incontro erano presenti  i dirigenti di entrambe le Aree Vaste che hanno relazionato sulla situazione rispetto alla presenza di Medici, e personale del Comparto. Esaminata la situazione Guidi e Maccioni hanno condiviso un’azione congiunta che vedrà il raggiungimento di due importanti obiettivi: -  La riapertura con personale dell'Area Vasta 2 degli ulteriori 20 posti letto, prevista per il prossimo 20 luglio, portando a 40 la disponibilità complessiva (30 di Lungodegenza Riabilitativa, 10 di Cure Intermedie);   -  L’implementazione di ambulatori specialistici anche con il supporto dei professionisti dell’Area Vasta 3,  riprendendo così quanto già avviato prima dell’emergenza COVID. Per quanto riguarda le attrezzature e gli investimenti necessari per il potenziamento dei servizi , in particolare dall’attività ambulatoriale, gli stessi saranno inseriti nella programmazione dell’Area Vasta 3 . Sotto questo aspetto Maccioni si è impegnato all’acquisto della nuova ambulanza 4 X 4. Entrambi i Direttori chiederanno poi alla Direzione Generale ASUR e alla Regione di aggiornare la scadenza di cui alla DGRM 29/2020 per il passaggio formale dei Comuni di Cingoli, Apiro e Poggio San Vicino dall’Area Vasta 2 all'Area Vasta 3.     

19/06/2020
Cingoli, Noemi Tartarelli diventa dottoressa in lingue

Cingoli, Noemi Tartarelli diventa dottoressa in lingue

Nella mattinata di oggi Noemi Tartarelli ha conseguito la laurea in lingue e culture straniere occidentali e orientali all'Università degli Studi di Macerata. La neo-dottoressa, originaria della frazione Grottaccia di Cingoli, ha presentato una tesi in letteratura e cultura cinese dal titolo "Modello centenario di umanitarismo rivoluzionario: Ba Jin e le sue "gelide notti" come testimoni della Cina del XX secolo", ottenendo il voto di 104: un ottimo risultato, nonostante le problematiche connesse al Covid-19.  La discussione è avvenuta online, per via dei provvedimenti connessi al contenimento del coronavirus, presso l'agenzia "Bert Associati", in via Vanvitelli, a Macerata.  Un augurio speciale giunge dai suoi genitori, dai parenti e dagli amici. Dopo la proclamazione, i festeggiamenti sono continuati presso il "Caffè Centrale" di Macerata: un brindisi collettivo per celebrare l'importante traguardo conseguito da Noemi.   

09/06/2020
Pallamano, la Santarelli Cingoli piazza i primi due colpi da serie A: arrivano Manolis e Cirilli

Pallamano, la Santarelli Cingoli piazza i primi due colpi da serie A: arrivano Manolis e Cirilli

Arrivano i primi due colpi di mercato della Santarelli Cingoli per la stagione 2020-2021 in Serie A Maschile. Si tratta del terzino sinistro greco Emmanouil Ladakis detto “Manolis” e del pivot Davide Cirilli, ex Camerano e Sassari, entrambi al servizio della giovanissima rosa a disposizione del nuovo tecnico Sergio Palazzi. Emmanouil Ladakis, soprannominato Manolis, è terzino sinistro e deve compiere 24 anni ad agosto. Proviene dalla Premier greca, precisamente dall’Aris Nikais. Cresciuto nel settore giovanile del Chania dal 2009 al 2015, si è trasferito Iek Xini-Dikeas nel 2015, dove si è laureato Campione di Grecia nella stagione 2016-2017. Nel 2017-2018 si è trasferito al Kamatero, per poi passare all’Aris Nikais nel 2018-2019 e 2019-2020. Nel 2016-17 era nella Nazionale greca per le qualificazioni ai Mondiali Under 20 del 2017, mentre nell’annata successiva ha fatto parte della spedizione della Nazionale maggiore per la qualificazione ai Mondiali del 2018. Per quanto riguarda il beach handball, è stato selezionato per partecipare ai Giochi del Mediterraneo di Patrasso nel 2019.  La Santarelli Cingoli si è interfacciata con Handball Pro dell’agente Manuel Arango per il tesseramento del talento greco. “Manolis – spiega il team manager Tomas Camperio – è un giocatore di 2 metri per 105 kg proveniente da Creta. Ha un gran fisico, a colmare quello che sicuramente ci è mancato in questi ultimi anni. E’ un grande difensore ed un ottimo tiratore, alla prima esperienza fuori dalla sua nazione. Di conseguenza sarà importante farlo ambientare fin da subito a Cingoli, in modo da farlo rendere per il suo effettivo potenziale, sicuramente molto alto. Ci aspettiamo tanto da lui e sono sicuro che potrà far bene nel nostro campionato”. Ladakis è molto felice dell’opportunità data dalla Santarelli. “Ho scelto Cingoli – spiega Manolis – perché è una sfida per me, un’opportunità di giocare in una squadra fuori dalla Grecia. Ho gradito, inoltre, l’interesse nei miei confronti mostrato della società. Conosco molto il Campionato italiano e voglio continuare ad imparare”. Il pivot Davide Cirilli, invece, è nato a Osimo il 19 giugno 1997, è cresciuto nel vivaio della Pallamano Camerano, fino al debutto in prima squadra nella stagione 2017-2018 in Serie A2. Confermato in gialloblù anche nell’annata successiva, nel 2019-2020 Davide ha accettato la chiamata della Raimond Sassari neopromossa in Serie A1. La stagione dei sardi è stata esaltante, tanto da essere al quarto posto assoluto prima della sospensione del campionato dovuta dal Covid-19.  La Santarelli stava corteggiando da diversi anni il classe 1997. “Cirilli – spiega Camperio - è un ragazzo del vivaio di Camerano che ormai da qualche anno che stiamo cercando di portare da noi. Lo scorso anno ha partecipato alla serie A1 con il Sassari facendo molto bene. Sicuramente l’arrivo mister Palazzi è stato fondamentale per il trasferimento di Davide a Cingoli. Grande attaccante ed ottimo difensore, insieme al nostro capitano Strappini sarà una delle coppie migliori di pivot del nostro campionato, ne sono sicuro!” Per la sua seconda esperienza tra i “grandi” della pallamano Cirilli ha scelto la Santarelli. “Ho scelto Cingoli – ci spiega Davide – perché so che è la squadra più adatta a me, composta da giovanissimi con tanta voglia di fare. So chela Polisportiva è una società molto seria che mi può dare tanto. Cercherò di confrontarmi con capitan Strappini, che gioca nel mio stesso ruolo, dal punto di vista tecnico e mentale”. Nella decisione ha influito anche la presenza del nuovo mister Sergio Palazzi, come spiegato dal team manager Camperio, che ha allenato Davide a Camerano. “Conosco il mister abbastanza bene – chiarisce Cirilli – e so che con lui i margini di miglioramento saranno di sicuro molto importanti. Questo mi dà ancora più carica. Non vedo l’ora di iniziare per mettermi in gioco con la nuova squadra”. Abbiamo appena letto il grande entusiasmo di Davide. “Ai tifosi – conclude il pivot osimano - prometto che darò il 110% per raggiungere l'obiettivo finale, sperando che si possa giocare a porte aperte perché so che pubblico c'è al PalaQuaresima: sarà il nostro uomo in più in questa stagione”. Anche Emmanouil Ladakis detto Manolis è già carico per la nuova avventura. “Prometto – conclude – che farò di tutto per raggiungere gli obbiettivi della squadra. Non vedo l’ora di incontrare la mia nuova squadra, che chiamo già famiglia, e i miei futuri tifosi”. Nei prossimi giorni verranno annunciati anche i giocatori che sono stati confermati, in rosa già dalla stagione 2019-2020. Per quanto riguarda il mercato in uscita, ha già salutato i compagni Lorenzo Nocelli, il quale si è trasferito al Merano, sempre in Serie A Maschile.    

08/06/2020
Cingoli, cade con la moto da cross: giovane  trasportato a Torrette in codice rosso

Cingoli, cade con la moto da cross: giovane trasportato a Torrette in codice rosso

Cade con la moto da cross al crossodromo "Tittarelli" di Cingoli: sedicenne trasportato a Torrette. L'incidente è avvenuto intorno alle 11:30 della mattinata odierna. Il giovane, cingolano, era in sella alla sua moto da cross quando,  per cause da accertare, è caduto rovinosamente a terra. Sul posto sono giunti i sanitari del 118, i quali, prestate le prime cure del caso, hanno allertato l'eliambulanza e hanno disposto il trasferimento del ferito all'ospedale di Torrette in codice rosso. Il giovane motociclista era comunque cosciente all'arrivo dei sanitari.  Aggiornamento ore 17:00  Il giovane, al termine dei necessari controlli, è stato dimesso con una contusione alla spalla: fortunatamente per lui non si è trattato di nulla di grave, soltanto un grande spavento.   

07/06/2020
Cingoli, altra vittima alla casa di riposo: muore Maria Gigli, aveva 94 anni

Cingoli, altra vittima alla casa di riposo: muore Maria Gigli, aveva 94 anni

Nella mattinata di ieri è venuta a mancare, all'età di 94 anni, Maria Gigli. La donna, scomparsa all'ospedale di Chiaravalle, era un'ospite della casa di riposo di Cingoli.  Maria era la suocera del 75enne Giuliano Bartolelli, deceduto all'ospedale di Jesi a causa del Covid-19. I funerali hanno avuto luogo nel pomeriggio di oggi, alla chiesa di San Esuperanzio. La salma è stata tumulata nel cimitero locale. 

04/06/2020
Nazareno Rocchetti si unisce agli “Artisti contro il Coronavirus”: opera all'asta per la Croce Rossa di Macerata

Nazareno Rocchetti si unisce agli “Artisti contro il Coronavirus”: opera all'asta per la Croce Rossa di Macerata

L’eclettico artista Nazareno Rocchetti si unisce agli “Artisti contro il Coronavirus”. Il progetto, che si concluderà il 21 giugno, vede la partecipazione del già fisioterapista della nazionale di Atletica Leggera per circa trent’anni e da tempo dedito con unanime apprezzamento alla scultura e alla pittura. Importante, per Rocchetti, l’incontro con lo spagnolo José Guevara, a seguito del quale inizia la sua attività di “artista del fuoco”. «È bello ritrovarsi per queste iniziative e sono qui con voi a sostenere questa sensibile asta di beneficenza contro il Covid-19 e in favore della Croce Rossa di Macerata - ha affermato Rocchetti -, viva l’arte che non salverà il mondo ma sicuramente aiuterà e favorirà la ricerca della bellezza in un mondo che appare inquinato». L’artista “cingolano d’adozione” partecipa al progetto con l’opera “Girasoli”, disponibile all’asta a partire dalle ore 14 di oggi, mercoledì 3 giugno. Il progetto “Artisti contro il Coronavirus”, che si avvia alla conclusione, è iniziato il 16 aprile scorso grazie alla collaborazione tra l’artista Silvio Craia e sua moglie Luciana Monachesi, insieme al critico d’arte David Miliozzi e al giornalista Andrea Mozzoni. Lo scopo è stato quello di offrire momenti di bellezza legati al mondo dell’arte in un momento in cui purtroppo i bollettini legati al Coronavirus sembravano abbattere il morale della collettività. La proposta ha così raccolto progressivamente intorno a sé oltre 80 artisti marchigiani e da fuori regione che si sono messi a disposizione per supportare gli uomini e le donne della Croce Rossa di Macerata fin da subito in prima linea contro la pandemia. È possibile partecipare e inviare le proprie offerte per le opere ancora disponibili scrivendo all’indirizzo mail artisticontroilcoronavirus@gmail.it dopo aver consultato l’omonima pagina Facebook. Per tutte le opere, la base d’asta è molto popolare ed è fissata al costo di 50 euro. Per chi volesse, è comunque sempre possibile sostenere le attività della Croce Rossa di Macerata attraverso l’IBAN IT80M0311113401000000021630.

03/06/2020
Apiro, colpisce un carabiniere con un bastone mentre litiga coi fratelli: arrestato 42enne

Apiro, colpisce un carabiniere con un bastone mentre litiga coi fratelli: arrestato 42enne

Litiga con i fratelli e colpisce un carabiniere: arrestato un 42enne. È quanto avvenuto nel pomeriggio di ieri, intorno alle ore 17:00, quando i carabinieri della stazione di Cingoli hanno ricevuto una richiesta di intervento da parte di un 45enne di Apiro, che stava litigando con gli altri due fratelli di 42 e 57 anni. Giunti sul posto insieme ai colleghi della Stazione di Apiro, i militari hanno notato come i tre stessero animatamente litigando per la gestione di un magazzino sito in via Pianore ad Apiro, distante circa 300 metri dal luogo dove si trovavano.  Mentre stavano cercando di tenere separati i tre contendenti, che continuavano ad urlare ed a inveire uno contro l’altro colpendosi reciprocamente con calci e pugni, il più giovane dei tre raccoglieva un bastone da terra per scagliarlo contro il fratello più vecchio colpendo, invece, uno dei carabinieri alla mano sinistra e procurandogli la lussazione di un dito: medicato al pronto soccorso dell’ospedale di Jesi ha ottenuto una prognosi di 15 giorni. L’uomo è stato arrestato per violenza a pubblico ufficiale e ristretto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida fissata per oggi, primo giugno.   

01/06/2020
G.S. Avis Bike Cingoli: nuova maglia e nuovo sponsor per la prossima stagione (FOTO)

G.S. Avis Bike Cingoli: nuova maglia e nuovo sponsor per la prossima stagione (FOTO)

Ieri 30 Maggio 2020 in piazza Vittorio Emanuele II a Cingoli, alla presenza del Sindaco della città Michele Vittori,  del titolare dell'impresa di Onoranze Funebri Adriano Santarelli di Jesi si è tenuta la presentazione della nuova maglia da gara del G.S. Avis Bike Cingoli.  La nuova maglia rappresenta un piccolo ritorno al passato, tanti anni fà infatti i bikers cingolani gareggiavano con una maglia completamente gialla con la sola scritta nera del club. Successivamente e per gradi, il giallo è sfumato in favore del nero. Oggi grazie all'intervento dell'impresa Onoranze Funebri Santarelli di patron Adriano si è proceduto con l'approssimarsi del mezzo secolo di vita del sodalizio cingolano, al restyling con una nuova maglia giallo fluo realizzata con tessuti di qualità che la rendono particolarmente traspirante e comoda. Adriano Santarelli ha sottolineato come l'aver visto all'opera i ragazzi del G.S. Avis Bike Cingoli non solo nei campi di gara ma anche nell'organizzare un grande evento come la 9 Fossi lo abbia convinto ad investire nel sodalizio del Balcone delle Marche, un club che non solo pratica uno sport sano, ma che si adopera per creare momenti sportivi di aggregazione spesso di alto livello, e che l'essere stato il club col maggior numero di tesserati negli ultimi due anni sia evidente manifestazione di serietà ed affidabilità. Il Presidente Ciattaglia invece nel ringraziare Mediolanum sponsor precedente, si è detto soddisfatto della nuova partnership, un riconoscimento per il tanto impegno profuso in tanti anni di attività. Da sottolineare anche come Jessica Santarelli giovanissima figlia di Adriano Santarelli da quest'anno sia anche lei tesserata con il Gs Avis Bike Cingoli. Alla presentazione erano presenti anche i bikers Cacciamani Giovanni, Ciriaci Matteo, Davide Carletti, il Tesoriere Del Mastro Roberta, il Vice Presidente Simone Marchegiani, il socio Ciciliani Luciano e la First Lady Elvira Pierantonelli sempre al fianco dell'inossidabile Presidente Primo Ciattaglia. Purtroppo la stagione 2020 è oramai quasi saltata causa la dolorosa vicenda del coronavirus che ha lasciato il segno anche nel club cingolano con la dipartita del Dottor  Foltrani storico medico di gara della 9Fossi e tesserato G.S. Avis Bike Cingoli, vittima anche egli della pandemia, ma i  bikers cingolani, mai domi, già stanno affilando le armi ancor più agguerriti e motivati anche da questa nuova maglia, onoreranno i  colori come sempre e porteranno alto il nome del Gs Avis Bike Cingoli e del nuovo sponsor Onoranze Funebri Santarelli di Jesi.  

31/05/2020
Cingoli, Fratelli d'Italia: "No allo smembramento dei piccoli ospedali, ripartiamo dal territorio"

Cingoli, Fratelli d'Italia: "No allo smembramento dei piccoli ospedali, ripartiamo dal territorio"

"A Cingoli abbiamo scelto di metterci a disposizione dell’amministrazione, pur non essendo presenti in consiglio comunale. Come in tutto il Paese, anche nel nostro comune si sono vissute settimane sconcertanti. In un periodo dove l’intera nazione è stata chiusa ci siamo stretti intorno agli operatori sanitari, ai volontari, al personale medico che senza strumenti il più delle volte hanno prestato la loro azione senza sosta; a loro, e ai tanti che hanno donato il loro possibile, va il nostro ringraziamento". Così il gruppo cittadino di Fratelli d'Italia spiega la linea collaborativa tenuta durante l'emergenza sanitaria legata al coronavirus a Cingoli.   "Di fronte alla sofferenza di migliaia di famiglie e al dolore per le perdite di persone care, abbiamo scelto di mantenere un basso profilo - affermano gli esponenti locali del partito di centro-destra -, nel rispetto dei nostri concittadini. Serietà impone collaborazione senza 'se' e senza 'ma', al fianco delle istituzioni tutte in questi momenti di emergenza". In ambito sanitario, Fratelli d'Italia ricorda come, in consiglio regionale, abbia negli anni avanzato proposte atte al ripristino dell'ospedale cittadino, nonché al riconoscimento fattivo di una posizione svantaggiata: "Il processo di smembramento dei piccoli ospedali locali ha distanziato e talvolta impedito la fruibilità degli interventi necessari al cittadino, specie nelle zone dell’entroterra. Questa visione in ambito sanitario è contraria ai nostri princìpi e la combatteremo sempre con la forza delle nostre proposte, in tutte le sedi, perché anche da queste scelte politiche si misura il grado di civiltà di una popolazione". "Occorre perciò ripartire dai territori. Abbiamo un'opportunità, l’unica se vogliamo, che è quella di cambiare davvero verso alla Regione sostenendo il nostro il candidato governatore Francesco Acquaroli" concludono i rappresentati di Fratelli d'Italia.

24/05/2020
Cingoli, la casa d'aste Picenum pronta a ripartire: il 31 maggio all'asta ben 800 lotti

Cingoli, la casa d'aste Picenum pronta a ripartire: il 31 maggio all'asta ben 800 lotti

La casa d'aste Picenum di Cingoli, attività unica nelle Marche, è pronta a ripartire dopo lo stop forzato imposto dall'emergenza coronavirus. L'appuntamento è fissato per il 31 maggio.  Picenum è la casa d'aste moderna e contemporanea avviata nel 2015 dai fratelli Iwan e Juri Fortunato. Quella del 31 maggio sarà la tredicesima asta dall'inizio della loro attività. Le opere, di artisti italiani e internazionali, vengono vendute in tutti i continenti. Infatti, oltre ad avere un proprio sito web (Picenumart), la casa d'aste cingolana annovera come partner piattaforme web di prestigio: Arsvalue e Arcadja (in Italia), Invaluable (nel Regno Unito), in Liveauctioneers (negli Stati Uniti), Bidspirit (in Israele), Epailive (in Cina).  "La nostra 13ª asta del 31 maggio arriva in un periodo difficile per tutti, sarà la prima senza pubblico in sala ma virtualmente aperta alla globalità tramite internet - racconta Iwan Fortunato -. Il nostro è un settore che ha a che fare con la passione intima del fruitore, le sensazioni che un’opera d’arte trasmette, prima che per il suo valore culturale, storico ed economico. Speriamo che almeno in parte queste sensazioni positive possano alleviare la drammaticità di questi mesi". Per l'asta saranno utilizzati 7 canali web differenti, in modo da arrivare ai collezionisti di tutto il mondo. I risultati saranno pubblicati su Artprice, azienda francese che gestisce i risultati di tutte le case d’asta del mondo. Il banditore ufficiale della Picenum è Diego Paride Della Valle, che tornerà a battere il martello nell’asta autunnale. "Per la nostra attività non è cambiato molto con la pandemia, nel senso che siamo nati e cresciuti nel web - ci dice Iwan -, e lì continueremo ad incontrare virtualmente i nostri clienti. Sicuramente c’è del rammarico nel non poter relazionarci di persona con i collezionisti che storicamente frequentano la galleria. Ci dispiace inoltre non aver completato la raccolta delle opere presso alcuni clienti fuori regione, ma speriamo sarà possibile farlo per l’asta autunnale". Le opere che saranno in asta il 31 maggio sono già visibili su internet dal primo maggio: "Abbiamo avuto molti interessamenti di collezionisti. Siamo molto soddisfatti di aver un nucleo di clienti che cresce costantemente, in Italia ma anche in Europa e USA. Mi fa piacere notare che tra i nostri clienti c’è anche un collezionista classe 1919 che è stato parlamentare italiano ed europeo, con ruolo importante nella nascita della Repubblica Italiana e puntualmente si collega personalmente tramite telefono". "Nonostante le difficoltà tecniche, nel preparare l’asta da casa, in smartworking, è l’asta con più opere di sempre - dice Iwan -, 800 lotti d’arte moderna e contemporanea, pittura, scultura e fotografia. Tra gli artisti top che per la prima volta abbiamo in catalogo Francis Bacon ed Henri Matisse, sono artisti di calibro museale, poi tanti altri famosissimi quali Mirò, De Chirico, Dalì, Schifano, De Dominicis, Giacomelli, Capogrossi, Rosai etc". "Cogliamo l’occasione per rivolgere un pensiero a tutte le famiglie che hanno subito la perdita grave dei propri cari, con riferimento particolare alla comunità di Cingoli (il nostro paese di adozione) e quella di Notaresco (la nostra terra natia in Abruzzo)" sottolineano i fratelli Fortunato.

20/05/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.