Treia

L'associazione del Bracciale rinnova il direttivo: per Treia nominati Sparapani e Bartolacci

L'associazione del Bracciale rinnova il direttivo: per Treia nominati Sparapani e Bartolacci

La sala conferenze della Confraternita della Misericordia di Monte San Savino ha ospitato la riunione del Consiglio dell’Associazione Nazionale del Gioco del Pallone col Bracciale per la nomina dei propri vertici direttivi. Nominato presidente della ANGPB l’ex segretario generale Fipap, Romano Sirotto che ha voluto al suo fianco, alla vicepresidenza, Alferio Canesin (Macerata)  e Leone Cungi (Compagnia del Pallone Grosso della Misericordia di Monte San Savino). L’obiettivo del consiglio dell’associazione, della quale ne fa parte da statuto anche il vice presidente Fipap, Fabrizio Cocino, è rinserrare le fila delle società braccialistiche dopo il duro periodo che tutti conosciamo, promuovere il pallone col bracciale nelle sue aree storiche e recuperare innanzitutto i principali sferisteri che hanno fatto la storia di questa disciplina. Per questa ragione è stata istituita la Commissione tecnica e attività giovanile, coordinata da Luca Sorcinelli (Amici del Pallone col Bracciale di Mondolfo), con Marco Sparapani (Carlo Didimi Treia), Paolo Croce (Comitato Contrade Chiusi) e Paolo Petruzzi (Club Sportivo Firenze). Tutto il consiglio collaborerà poi con Giorgio Bartolacci per la ricerca, la storia e la cultura del gioco in Italia e nel mondo. L’ANGPB lavorerà ora per la riaffiliazione delle società del bracciale e verificare esigenze e problematiche insorte dal 2019, per poi vagliare quale tipo di attività poter svolgere ancora nel corso dell’anno, preparandosi appieno per il 2022.

26/07/2021
Truffe agli anziani: continua la campagna prevenzione dei carabinieri durante le messe

Truffe agli anziani: continua la campagna prevenzione dei carabinieri durante le messe

I  carabinieri salgono sul pulpito per mettere in guardia sulle truffe ai danni degli anziani. Continua la campagna di prevenzione dei militari della Compagnia di Macerata, come già concordato nel corso del comitato di ordine e sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto di Macerata. Nella giornata di ieri, i comandanti delle stazioni carabinieri di Cingoli, Montefano, Appignano e Treia, al termine delle celebrazione delle messe tenutati dai rispettivi parroci delle suddette località, si sono recati sull’altare per illustrare a tutti i presenti le modalità di prevenzione al fine di evitare raggiri ai danni di cittadini anziani da parte di truffatori che presentatosi sotto le mentite spoglie di operativi dell’Enel, operatori sanitari per la questione covid-19, impiegati dell’acqua o di vari enti pubblici, cercano di entrare in casa per farsi consegnare denaro e oggetti in oro. Al termine di tale comunicazione sono stati distribuiti dei volantini, stampati a cura dei carabinieri della compagnia di Macerata, per illustrare le modalità di prevenzione ai reati di truffa. La popolazione presente ha molto apprezzato l’iniziativa.                  

26/07/2021
Treia, si accende l'estate: dal ritorno della Disfida del Bracciale ai concerti di 'Appassionata'

Treia, si accende l'estate: dal ritorno della Disfida del Bracciale ai concerti di 'Appassionata'

L'estate treiese sarà un'estate ricca di eventi, spettacoli e concerti, cui faranno da sfondo suggestive location. Villa Spada, Piazza della Repubblica, l'Arena Carlo Didimi e il Teatro comunale saranno i luoghi in cui la musica, il divertimento e la cultura troveranno lo spazio per esprimersi e per intrattenere chiunque abbia voglia di partecipare e di godersi lo spettacolo.  Si parte domenica 1 agosto: dalle 17 la riapertura di Villa Spada con la visita del parco, alle 18 la presentazione del libro “Tra la paja e lo fié” Una Storia Marchigiana sulla vita di Luciano Carletti; dalle ore 21.30 il primo dei concerti estivi di Appassionata – Anna Tifu al violino e Giuseppe Andaloro al pianoforte. Domenica 8 agosto in Piazza della Repubblica alle ore 21.30 "Treia Ridens", spettacolo comico con intrattenimento musicale. Parteciperanno Piero Massimo Macchini, Angelo Carestia, Alberto Caiazza e Stefano Vigilante. Mercoledì 11 agosto si ritorna a Villa Spada con l’apertura del parco e il tour del Circuito Noi Marche dalle ore 17 “La storia d’amore tra Lavinio e Natalia”, la presentazione del libro “Un salto nel folklore” lì matti de Montecò alle ore 18, mentre alle 21 Blue Rainbow in Concert. Mercoledì 25 agosto si torna nuovamente in centro storico, ancora in Piazza della Repubblica, con il secondo spettacolo di Appassionata: "Tangos at an exhibition!" dalle 21.30. Sabato 4 settembre il gran finale con la storia e la musica: alle ore 16 al teatro comunale la presentazione del libro “Corrado I d’Antiochia” Un singolare cavaliere del XIII secolo del Prof. Alberto Meriggi; alle ore 21 presso l’Arena Carlo Didimi il terzo e ultimo spettacolo treiese di Appassionata con Tosca. Giovedì 16, Venerdì 17 e sabato 18 settembre, all’interno del circuito regionale Marchestorie, sui racconti e tradizioni dei Borghi marchigiani, lo spettacolo “Storie del Garzon Bennato. Carlo Didimi e Giacomo Leopardi: immagini e parole all’ombra dell’Arena” della Compagnia Fabiano Valenti con la regia di Francesco Facciolli, dalle ore 19 e dalle ore 21 al Teatro comunale. Tutti gli spettacoli devono essere obbligatoriamente prenotati; gli spettacoli di Appassionata (1,25 agosto, 4 settembre) sono già disponibili su tickets.matmc@gmail.com e sul circuito ciaotickets.  Invece i biglietti degli spettacoli dell’8 e 11 agosto e di saranno prenotabili e ritirabili venerdì 6 agosto dalle 10 alle 14 in comune, Corso Italia Libera 16 e all’inizio di ogni spettacolo. Infine i biglietti degli spettacoli di Marchestorie (16,17,18 settembre) saranno acquistabili da inizio settembre con modalità e tempi che verranno comunicati nei canali istituzionali dell’ente. Anche il gioco del bracciale ritorna in arena grazie ai 4 quartieri, ai giocatori e all’Asd Carlo Didimi con il seguente calendario: categoria giovanissimi semifinali venerdì 30 luglio (memorial Ferrino Colcerasa) dalle 21 e finali mercoledì 4 agosto dalle 21; categoria femminile (memorial Sestilia Piermattei) semifinali giovedì 5 agosto dalle 21 e finali venerdì 6 agosto dalle 21; categoria juniores (memorial Maurizio Mattei) semifinali sabato 31 luglio dalle 16 e finali domenica 1 agosto dalle 16; categoria seniores (memorial Ernesto Raponi) semifinali sabato 7 agosto dalle 16 e domenica 8 agosto dalle 16 le finali (verrà assegnato anche quest’anno l’ormai tradizionale Premio Benito Raponi). I biglietti per l’accesso in arena saranno distribuiti, previa prenotazione, venerdì 30 luglio (dalle ore 10 alle ore 14) presso l’ufficio cultura del Comune di Treia (Corso Italia Libera Treia 16) e all’inizio di ogni gara in arena.  

22/07/2021
Treia, conclusi i lavori sulla provinciale "Piangiano"

Treia, conclusi i lavori sulla provinciale "Piangiano"

Conclusi nei giorni scorsi i lavori di risanamento del manto stradale in più tratti sulla provinciale 11/VII “Piangiano”, situata nel Comune di Treia. L’intervento di asfaltatura ha avuto un costo complessivo di 48mila euro ed è stato finanziato con le risorse proprie dell’Amministrazione provinciale destinate alla manutenzione delle strade. “Sono questi degli interventi di asfaltatura puntuali - afferma Pettinari - che risanano i tratti più ammalorati”. Un analogo lavoro, di simil importo, è stato eseguito nella stessa settimana anche sulla provinciale 1 “Abbadia di Fiastra ‑ Mogliano”, nel tratto che attraversa la selva Bandini.

21/07/2021
Treia, una stazione cicloturistica con tutti i sevizi: finanziato progetto "Bike Pollination”

Treia, una stazione cicloturistica con tutti i sevizi: finanziato progetto "Bike Pollination”

Il comune di Treia si piazza dodicesimo su 493 comuni italiani nel bando Fermenti in comune. Aveva infatti partecipato nel gennaio scorso  all’avviso pubblico "Fermenti in Comune" finanziato dalla presidenza del consiglio dei ministri, dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile, che ha lanciato cinque "sfide sociali" sulle quali ha chiamato gruppi informali di giovani e associazioni a sviluppare idee, presentare progetti per attivare iniziative che si ritengono prioritarie per le proprie comunità: promuovere l’uguaglianza per tutti i generi, l’inclusione e la partecipazione, la formazione culturale, spazi, ambienti e territorio, autonomia, il welfare, benessere e salute. Il finanziamento nazionale è di 60mila euro. Tra i partners più importanti Marche byke life S.R.L., vivilitalia s.R.L., fondazione symbola, settore nazionale ciclismo e cicloturismo di asi E legambiente. Caratteristiche principali del progetto: la stazione cicloturistica con i servizi per il ciclista – open bike worshop (la ciclo officina e noleggio bici), servizi per il ciclista come il Bike Lounge, sala multifunzionale workshop, pump track per la mobilità attiva, il progetto “Strade bianche Treia”, la creazione della start up “Bike Pollination”, l’implementazione del bike park. “Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Treia per la valorizzazione turistica della zona di San Lorenzo, non solo con downhill ed enduro, ma anche con il cicloturismo e con esso, la volontà di rilanciare il territorio avviando un nuovo modello di sviluppo turistico sostenibile, in grado di creare un nuovo indotto economico ed occupazionale” così l’Amministrazione Comunale di Treia.  

21/07/2021
"Cammino fuori dal Comune": al via progetto sperimentale sulle tratte dell'antica via Lauretana

"Cammino fuori dal Comune": al via progetto sperimentale sulle tratte dell'antica via Lauretana

Sabato prossimo (24 luglio) prende ufficialmente il via il “Cammino fuori dal Comune”, un progetto sperimentale di utilizzo delle tratte dell’antica via Romano-Lauretana, promosso dall'Unione Montana Potenza Esino Musone per il rilancio del territorio pedemontano. L’itinerario dell’antica via Lauretana, della quale è stato appena realizzato un intervento di valorizzazione finanziato con fondi europei Por-Fesr 2014-2020 asse 8, si sviluppa dalla cittadina di Serravalle di Chienti fino alla frazione di Santa Maria in Selva di Treia, attraversando i Comuni di Camerino e San Severino Marche. Ma nel progetto sono stati coinvolti anche alcuni itinerari "pettine" che collegano altri Comuni con quello che è il tracciato principale. Il progetto è uno strumento importante per riscoprire il territorio attraverso il turismo lento, “camminando nella storia” dell’antica via Romano-Lauretana. "Cammino fuori dal Comune" è solo l'ultima tappa di un percorso che parte da lontano, frutto del lavoro di ricerca e progettazione di moltissimi soggetti pubblici e privati. Tutte le giornate prevedono escursioni guidate lungo il percorso dell’antica Via Romano-Lauretana, attività informative e divulgative legate alle caratteristiche, ai cenni storici e alle testimonianze che si incontrano lungo il tragitto, punti sosta lungo l’itinerario in corrispondenza di luoghi di interesse, servizi logistici. Inoltre ad ogni partecipante verrà consegnata gratuitamente la cartina escursionistica ufficiale dell’antica Via Romano-Lauretana. La partecipazione è gratuita, i posti sono limitati e l’iscrizione obbligatoria sul sito www.activetourism.it. Per informazioni e dettagli scrivere a camminofuoridalcomune@risorsecoop.it. Il progetto è promosso dall'Unione Montana Potenza Esino Musone e realizzato da Marche Active Tourism.  

21/07/2021
Treia, grande passione per gli scacchi: lezioni e partite fino a settembre

Treia, grande passione per gli scacchi: lezioni e partite fino a settembre

Sono tanti gli appassionati al gioco degli scacchi in Italia. Nel nostro paese si contano 357 circoli scacchistici con circa 20000 tesserati. Ma si contano altrettante persone che sono iscritti ai circoli ma non facendo attività agonistica non partecipano a gare e tornei. Nel periodo del lockdown primaverile 2020 e nei successivi periodi di zone rosse ed arancioni, il numero dei giocatori di scacchi è aumentato notevolmente, poiché in tanti si sono appassionati a questa disciplina giocando on line.  L'amministrazione comunale di Treia ha aderito e concesso il patrocinio al progetto “Il valore sociale dello sport” che viene realizzato dall’Unione Sportiva Acli Marche nel territorio delle province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata. Si tratta di una iniziativa, che andrà avanti fino al mese di novembre, finanziata dalla Regione Marche con risorse statali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. All’interno del progetto sono previste lezioni di scacchi che saranno diffuse fino al 16 settembre, ogni giovedì alle ore 21 (con visibilità anche in altri orari) sul gruppo facebook “U.s Acli sport sociale"  Per partecipare al progetto “Il valore sociale dello sport” occorre preiscriversi al numero 3442229927 (al quale si possono chiedere ulteriori informazioni) ed avere un profilo facebook attivo. Anche se le lezioni sono iniziate da alcune settimane è ancora possibile iscriversi e seguirle in sequenza. Nel mese di settembre, invece, è in programma l’iniziativa “Scatto matto al web”, ossia lezioni e partite libere di scacchi che si svolgeranno presso l’aula multimediale in via Cavour 29 nei giorni 6, 8, 13 e 15 settembre dalle ore 16 alle ore 18. Si tratta di una opportunità in presenza per giocare a scacchi e/o apprenderne le nozioni di base. La partecipazione è gratuita. Per informazioni si può contattare il numero 3518607628. L’iniziativa viene realizzata nell’ambito del progetto “Sport a Treia”, col sostegno della Regione Marche (DGR 838/2000), dall’amministrazione comunale di Treia in collaborazione con U.S. Acli, ASD La Torre Smeducci e ASD Greeen Nordic Walking.  Le lezioni di scacchi sono tenute dagli istruttori Dante Guglielmi e Marco Pelagalli.  

20/07/2021
Treia e Anticoli rafforzano il loro legame con il nuovo libro del Professor Meriggi

Treia e Anticoli rafforzano il loro legame con il nuovo libro del Professor Meriggi

Sabato 17 luglio sono ripresi i rapporti tra le comunità di Treia ed Anticoli Corrado nel nome di Corrado I d’Antiochia. Alla presenza del Sindaco di Anticoli Vittorio Meddi, dell’assessore alla cultura Andrea Fabbi, del presidente della locale pro loco Simone Fabbi, della Professoressa Anna D’Incalci la delegazione di Treia guidata dal Vice Sindaco David Buschittari, con il prof. Alberto Meriggi, ha partecipato al convegno dal titolo “Corrado I d’Antiochia Vita, Fonti, Atti processuali”. Dopo i saluti istituzionali e la relazione dell’autore del Prof. Meriggi, autore del libro “Corrado I d’Antiochia un singolare cavaliere del XIII secolo”, sono seguite alcune letture teatrali di alcuni brani della commedia di Paolo Ferrari “Dante a Verona” a cura degli attori Aurora Cancian, Antonio Sanna e Eclario Barone; quindi è stata la volta del Coro Polifonico di Santa Vittoria diretto da Giovanna Serafini. L’evento è stato presentato da Giovanbattista Grifoni. Proprio il Presidente del Centro Studi Maceratesi è stato colui che ha creato attraverso i suoi studi sul nipote di Federico II di Svevia e costruito negli anni un bellissimo rapporto tra le due comunità: Il rapporto Anticoli-Treia come ricordato dallo stesso Meriggi nella nota dell’autore della nuova edizione del libro stampato a novembre 2020, parte nel 1990. Proprio in quegli anni l’amministrazione comunale di Anticoli avviò i rapporti col prof. Meriggi e con la comunità di Treia; Il 3 settembre 2017 il conferimento della cittadinanza onoraria dal consiglio comunale di Anticoli ad Alberto Meriggi; quindi il gemellaggio tra le due bande musicali del 9 e 10 giugno 2018, la visita degli amministratori di Anticoli, sempre nel 2018, alla Disfida del Bracciale a Treia in occasione della quarantesima edizione. Il lavoro del Prof. Meriggi su Corrado D’Antiochia, protagonista del fatto d’armi più importante della storia di Treia, la Battaglia di Porta Vallesacco, ebbe sbocco in un libro pubblicato nel 2005. Gli studi di Meriggi e le sue pubblicazioni e conferenze avviarono un felice rapporto culturale tra Treia e Anticoli, concretizzatosi nel tempo con scambi ed incontri per manifestazioni culturali e rievocative. Prima del 1990 Anticoli e Treia non si conoscevano e soprattutto non avevano coscienza che Corrado d’Antiochia fosse il loro anello di congiunzione. Con i suoi studi e i suoi libri viene riconosciuto al Prof. Meriggi di aver contribuito a portare il nome di Anticoli Corrado al di fuori dei confini municipali. Proprio grazie al legame con Anticoli, e agli studi del Prof. Meriggi, Treia ha potuto aderire nel luglio 2020 all’iniziativa ideata dal comune di Jesi con il sostegno della Regione Marche e in collaborazione con la fondazione Federico II di Svevia: “Federico II e le Marche nel Medioevo percorsi svevi tra i comuni del sisma” prodotto volto a promuovere il territorio non solo jesino con un occhio di riguardo alle realtà colpite dal terremoto 2016. Una bella giornata di relazioni tra le due comunità, con l’impegno delle due amministrazioni, nei prossimi mesi e anni, a continuare a fortificare i rapporti culturali e dare vita a nuovi eventi sulla figura di Corrado d’Antiochia. L’evento sarà replicato nella città del bracciale al teatro comunale sabato 4 settembre alle ore 16.  

18/07/2021
A Camporota di Treia ritorna la sagra del maialino alla brace: il programma

A Camporota di Treia ritorna la sagra del maialino alla brace: il programma

Riprendono, dopo la forzata interruzione dovuta alla pandemia, a Camporota di Treia le tradizioni della  terra, con la 33^ edizione della Sagra del Maialino alla brace.  Un appuntamento da non perdere per gli amanti della buona cucina e delle belle tradizioni del Maceratese. Dal 27 al 29 agosto, come consuetudine, i numerosi volontari del Circolo Acli Pro Camporota A.p.s., coadiuvati dal Comitato di Santa Maria in Selva coniugheranno il sacro, con i festeggiamenti per San Vincenzo, protettore delle campagne (è prevista per domenica 29 agosto, alle ore 11,30 la Santa Messa all’aperto e la benedizione della campagna), e la storia locale, infatti quest’anno il tradizionale raduno dei nati a Camporota, promosso diversi anni fa dal compianto Don Pietro Parisse, si farà proprio domenica 29 agosto. il protagonista indiscusso, per tutti i gusti e palati, è sempre lo stesso: il maialino cotto alla brace. All’interno del programma civile, le iniziative inizieranno venerdì 27, alle ore 21,30 la Compagnia teatrale “Don Valerio Fermanelli” di Camporota, presenta la divertente commedia dialettale «Occhiu a Juà». Sabato 28, alle 21.30 serata musicale con Andrea Bonifazi. Domenica 29, alle ore 11 (come previsto anche per la cena di sabato), inizio della distribuzione del maialino alla brace. Alle ore 21,30 spettacolo musicale con i ballerini della “New fashion Gia.Man. dance”. Gli stand gastronomici funzioneranno, venerdì e sabato: la sera per la cena. Domenica: pranzo e cena. Il maialino alla brace è però disponibile soltanto dalla cena del sabato e domenica pranzo e cena. Si raccomanda la prenotazione.  Una serie di appuntamenti, dunque, all’insegna della migliore tradizione e gastronomia rurale.

17/07/2021
Treia, corona d'alloro per Andrea Clementi: laurea in Scienze Pedagogiche

Treia, corona d'alloro per Andrea Clementi: laurea in Scienze Pedagogiche

Corona d’alloro per il 28enne Andrea Clementi di Passo Treia. Oggi 14 luglio, alle 11 e 45 presso il Polo Bertelli dell’Università di Macerata, Andrea si è laureato in Scienze Pedagogiche con la votazione di 105. A lui vanno gli auguri più sinceri per il traguardo raggiunto dal papà Roberto, dalla mamma Cinzia, dalla sorella Ambra, dai nonni Claudio ed Edda, dallo zio Roberto e Sergio. I festeggiamenti si terranno al bar H7 di Casette Verdini.

14/07/2021
I sette Comuni della Val Potenza fanno squadra: sottoscritto protocollo d'intesa

I sette Comuni della Val Potenza fanno squadra: sottoscritto protocollo d'intesa

Ad inizio settimana si sono incontrati i sindaci dei Comuni di Recanati, Treia, Montecassiano, Pollenza, Appignano, Montelupone e Montefano presso la sala consiliare del comune di Montecassiano per sottoscrivere il protocollo di intesa fra 7 Comuni della Val Potenza che insieme rappresentano più di 55mila abitanti per la promozione sinergica del territorio. Dal primo confronto sono emersi alcuni temi da affrontare in maniera congiunta che riguardano le infrastrutture viarie, i presidi sociosanitari, il rilancio economico, la promozione turistica, la programmazione degli eventi culturali e la tutela ambientale. Il Piano nazionale di ripresa e resilienza dovrebbe far arrivare nei territori significative risorse che dovranno essere utilizzate per affrontare problemi di lunga data mai risolti e creare le opportunità di affrontare le questioni in modo innovativo con lo sguardo rivolto al futuro. Nella discussione si sono evidenziati alcuni punti prioritari per la Val Potenza, in primis la questione che riguarda l’ammodernamento della viabilità sia per migliorare la sicurezza stradale che per dare supporto e opportunità di sviluppo alle importanti attività economiche che insistono nella valle. Tra le infrastrutture viarie si dovrebbe anche completare il finanziamento che consenta di creare l’asse della pista ciclabile dalla costa all’entroterra, ad oggi incompiuto. La tutela e il rilancio del fiume può rappresentare una risorsa intorno a cui creare nuove opportunità economiche e turistiche.  Fondamentale sarà una programmazione sovracomunale anche in ambito sociosanitario, magari ridisegnando anche ambiti sociali e distretti sanitari che diano più omogeneità e contiguità territoriale. I Comuni sono sempre più schiacciati da crescenti bisogni e dalla difficoltà a erogare servizi alle diversificate fasce di utenza (anziani, disabili, giovani, ecc.). È indispensabile programmare risposte sociosanitarie su un ambito sovracomunale, valorizzando le esperienze esistenti e pianificando lo sviluppo di nuovi servizi.  Sul fronte turismo, in sinergia con quanto fatto dal MaMa (Marca Maceratese), i comuni della Val Potenza possono fare squadra per la promozione delle splendide città e borghi con i loro musei, le chiese, le bellezze architettoniche, i prodotti enogastronomici locali e il paesaggio delle dolci colline che si affacciano sulla valle del pensare.   

14/07/2021
Nuovo asfalto, 4 progetti da 750mila euro per le strade provinciali: ecco quali

Nuovo asfalto, 4 progetti da 750mila euro per le strade provinciali: ecco quali

Il Presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, ha approvato nei giorni scorsi con propri decreti quattro progetti definitivi-esecutivi del valore complessivo di 750mila euro per i lavori di risanamento del piano viabile in altrettante strade provinciali. “Abbiamo approvato nell’ultimo Consiglio provinciale del 30 giugno - afferma Pettinari - l’assestamento e la variazione del bilancio di previsione 2021-23 e la relativa modifica del programma delle opere pubbliche. In tempi record, perché è passata una sola settimana dalla seduta consiliare, sono stati redatti e approvati questi nuovi lavori di manutenzione straordinaria per le nostre strade”. Nel dettaglio si interviene sulla provinciale 169 “San Lorenzo”, sulla 111 “San Faustino”, sulla 15 “Brondoleto” e sulla 6 “Bagnolo Beltrovato”. Per la provinciale 169 “San Lorenzo” è stato approvato un progetto del valore di 300mila euro. Questa strada, della lunghezza di circa 8,5 km, inizia nel Comune di Treia e lo percorre in direzione montagna; entra nel Comune di San Severino Marche, attraversando dopo circa un km anche la località di San Lorenzo. Sulla provinciale 111 “San Faustino”, l’intervento di asfaltatura è previsto in più tratti, per un importo di 150mila euro. Questa strada, della lunghezza di oltre 6 km, inizia nel comune di Cingoli e lo percorre, attraversando anche la provinciale “Cingolana”, per terminare con la strada comunale di Filottrano. Stessa cifra per la provinciale 15 “Brondoleto”. In questo caso si tratta di un’arteria di circa 10 km che si estende dalla frazione di Borgo Lanciano a Castelraimondo e attraversa le frazioni di Brondoleto, Castel Santa Maria e Vasconi. Non si riuscirà a rifare il manto dell’intera strada, bensì i tratti più ammalorati, con particolare attenzione per quello da Castel Santa Maria a Matelica. Il quarto progetto di 150mila euro riguarda, infine, la provinciale 6 “Bagnolo Beltrovato”. È questo il collegamento tra Morrovalle stazione e la provinciale “Fermana”: ha origini nel centro abitato di Morrovalle stazione, nei pressi del passaggio a livello, e termina sulla rotatoria che interessa la provinciale “Fermana” e lo svincolo della superstrada Val di Chienti.  L’Amministrazione provinciale finanzia tali interventi di lavori straordinari, contemplati nel programma triennale aggiornato delle opere e inseriti nel bilancio 2021, con fondi propri. Inoltre, sono già stati eseguiti i lavori di risanamento del manto stradale in più tratti sulla provinciale 1 “Abbadia di Fiastra ‑ Mogliano”. L’intervento di asfaltatura, progettato, appaltato e diretto dalla Provincia di Macerata ha avuto un costo complessivo di 50 mila euro ed è stato finanziato con le risorse proprie dell’ente destinate alla manutenzione straordinaria delle strade.  Si è intervenuto in particolare nel tratto che attraversa la selva Bandini, con interventi puntiformi, dove la strada era più ammalorata. “Stiamo eseguendo in questi giorni - dichiara il Presidente della Provincia Antonio Pettinari - numerosi lavori di asfaltatura, di differenti entità, sulle nostre strade. Come sempre l’Amministrazione provinciale rivolge massima attenzione alla sicurezza stradale”.    

13/07/2021
Ancora successi sportivi per Forconi e Giustozzi: Treia festeggia i suoi campioni

Ancora successi sportivi per Forconi e Giustozzi: Treia festeggia i suoi campioni

Giacomo Forconi, giovane atleta treiese, Trail runner, continua a migliorare i suoi record personali. Domenica scorsa vincitore al Sibilla Trail con lo straordinario crono di 2h 29m ha abbassato di ben 9 minuti il precedente record del percorso da lui detenuto. L’evento è stato organizzato a Montemonaco (Fm), una corsa naturale di trail-running, con un percorso partito al centro del paese, poi snodatosi nel cuore del Parco nazionale dei Monti Sibillini. Sabato 10 luglio invece è stata la volta di Giulio Giustozzi, giovane atleta treiese di body building; Giustozzi, vice campione d’Europa a fine ottobre 2020, dopo aver vinto il campionato italiano a inizio giugno di quest’anno, ha preso parte al campionato del mondo ICN World Cup svoltosi a Perugia classificandosi quinto (bb-72 kg), terzo (Hp- 3 Kg) e quarto (Man classic physique novice). A Giacomo e Giulio i complimenti dell’Amministrazione Comunale di Treia, che festeggia i successi dei due giovani atleti di Treia insieme all’intera città.

11/07/2021
Treia, Daniele e i suoi 20 anni da calzolaio: "I social? Ho sempre trovato clienti con il passaparola" (FOTO)

Treia, Daniele e i suoi 20 anni da calzolaio: "I social? Ho sempre trovato clienti con il passaparola" (FOTO)

Daniele Rango è un calzolaio di Treia, ha 57 anni e da venti fa questo lavoro.  "Anche mio padre e mia madre erano nel settore delle calzature e a me è sempre piaciuto particolarmente lavorare pelle e cuoio. Ho iniziato con piccole riparazioni, poi mi sono messo in proprio esercitando il mestiere come facevano i calzolai di una volta. Ho sempre trovato clienti con il passaparola, non sono neanche sui Social. Sono partito pian piano e ora mi impiega il 110% delle ore" ci dice "avere un'impresa per me significa prima di tutto realizzarsi nella vita e allo stesso tempo considerare il guadagno che ti serve per mantenere una famiglia. Fare la cosa che ti piace guardando anche il lato economico, questo è avere un'impresa per me".  Daniele non ha orari, lavora dalla mattina presto fino alla sera tardi, con la moglie a dargli una mano. Non si possono calcolare i tempi di una riparazione. Per un contrattempo, la procedura può dilatarsi dai 15 minuti sino all'ora di ritardo.   I lavori richiesti sono specialmente riparazioni di scarpe, borse e cinte. Gli strumenti utilizzati sono: la pressa per l'incollaggio, di cui si occupa Daniele; e la fresa per pulire e levigare gomma e cuoio una volta terminata l'opera, di cui si occupa sua moglie. Come la sarta Edi Cruciani, protagonista di qualche edizione fa di questa rubrica, anche lui ha notato la differenza nei materiali usati per scarpe e borse: ora c'è molta più plastica e gomma rispetto al cuoio e alla pelle di qualche anno fa. "La parte migliore del mio lavoro è costruire la calzatura dal nulla, e vedere i clienti soddisfatti. Mi sono messo anche a creare le palle da gioco che si utilizzano durante la Disfida del Bracciale, che si tiene tutti gli anni a Treia. Questo è un lavoro che dà parecchia soddisfazione, si impiegano circa 5-6 ore per farne una - spiega Daniele -. Le creo come un extra, perchè questo lavoro è la mia passione: altrimenti non lo farei. Se fai un lavoro che non ti piace non ti svegli tranquillo la mattina. Io ho imparato da autodidatta e penso che non riuscirò a trasmetterlo ad altri perchè ho due figlie femmine, che non ne vogliono sapere, e nessuno viene mai a chiedermi di imparare per continuarlo".  (Foto di Lucia Montecchiari) 

10/07/2021
Sostegni bis, Patassini: “Oltre 30 milioni di credito d’imposta per le imprese del cratere”

Sostegni bis, Patassini: “Oltre 30 milioni di credito d’imposta per le imprese del cratere”

“Buone notizie per le imprese del cratere sisma centro Italia. La commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento a mia prima firma al DL sostegni bis, con cui si stanziano oltre 33 milioni di euro per estendere fino al 31 dicembre 2021 il credito d’imposta (a partire dalla data di approvazione del regime il 6 aprile 2018) per tutte le imprese che effettuano investimenti nel cratere". Lo dichiara il deputato maceratese della Lega Tullio Patassini, componente della commissione Bilancio alla Camera. "Il lavoro per le zone terremotate dei componenti del gruppo Lega in commissione Bilancio, guidati dal capogruppo Massimo Bitonci, è durato mesi ma ha dato i frutti attesi considerando, tra l’altro, che l’agevolazione non è in regime de minimis - aggiunge Patassini -. Favoriamo investimenti e l'insediamento di nuove attività riconoscendo credito d’imposta da compensare nel modello F24 per le imprese che realizzano investimenti in macchinari, impianti e attrezzature varie nuovi di fabbrica, creano un nuovo stabilimento o ne ampliano uno esistente, diversificano la produzione per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente o intensificare un processo produttivo esistente". "Il credito d’imposta, commisurato alla quota del costo complessivo degli investimenti, viene riconosciuto in relazione alle dimensioni aziendali: 45% Piccole Imprese, 35% Medie Imprese, 25% Grandi Imprese. Tetto massimo per ciascun progetto d’investimento: 3 milioni per le piccole imprese, 10 milioni per le medie, 15 milioni per le grandi” conclude il deputato maceratese della Lega.     

08/07/2021
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.