Appignano

Pallavolo, Serie C: la Paoloni Appignano vince sulla Montesi Pesaro per 3 a 0

Pallavolo, Serie C: la Paoloni Appignano vince sulla Montesi Pesaro per 3 a 0

E’ una Paoloni devastante quella che si impone per 3-0 sulla Montesi Pesaro, chiudendo con la seconda vittoria consecutiva la Poule Promozione di Serie C Maschile pallavolistica. I ragazzi di Giganti hanno dominato per ampi tratti della partita, dimostrando grinta, forza e precisione. I padroni di casa partono subito forte, portandosi sul 9-2 nei primi minuti. Gli ospiti non riescono a reagire, così rapidamente Appignano vola sul +10 (14-4), trascinata da capitan Tobaldi. La Montesi prova una minima reazione, ma la Paoloni mantiene l’ampio vantaggio grazie alle giocate di Storari e Lanciani. Il set termina 25-16. Il secondo parziale si apre in maniera equilibrata. Pesaro si porta sullo 0-3, i locali recuperano sul 3-3 per via dei muri di Tobaldi. L’equilibrio dura fino al 6-6, quando la Paoloni piazza un break per il 9-6. Gli appignanesi sono bravi a mantenere il vantaggio sul 13-10, quindi infliggono il colpo decisivo con due break di 4 e 2 punti, per il 19-12. La Montesi, trascinata da Schiaratura e Uguccioni, si riporta sul -4 (22-18), ma Appignano chiude il gioco sul 25-19. Il terzo set è il più divertente della gara. Le squadre combattono punto su punto fino al 6-6, quando i pesaresi conquistano due punti per il 6-8. Storari accorcia, ma gli ospiti ribadiscono il +2 (7-9). La Paoloni trova la forza per pareggiare nuovamente, tuttavia la Montesi conferma il 9-11. Appignano, trascinata da Gagliardi, non molla e trova nuovamente la parità (11-11). A questo punto, le formazioni restano in equilibrio fino al 15-15, quando i locali tornano in vantaggio sul 16-15. E’ solo un’illusione, perché la Montesi resiste e si riporta in vantaggio 17-18 con Uguccioni. E’ qui che la squadra di casa decide di chiudere il match. Un super break di 6-0, con i punti decisivi di Genevrini e Tobaldi, proiettano gli appignanesi sul 23-18. I pesaresi tornano a -3, ma non basta, perché Massei e compagni volano verso il 25-21 finale. La Paoloni Appignano vince 3-0 contro la Montesi Pesaro e ottiene la terza vittoria consecutiva. I ragazzi di Giganti hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per affrontare i play-off al meglio, mentre i pesaresi di Mecarelli sono apparsi stanchi. Top scorer della gara Storari con 18 punti, seguito a 15 da Tobaldi e a 11 da Uguccioni. La New Team Montesanto vince il raggruppamento e vola in Serie B. Gli appignanesi terminano al secondo posto ed ora affronteranno la fase play-off. Si inizia con i quarti di finale contro la Sabini Castelferretti in trasferta. Gli appignanesi avranno il vantaggio di una gara vinta. E’ ancora lunga la strada che porta a un finale di stagione esaltante. Paoloni Appignano 3-0 Montesi Pesaro Parziali: 25-16, 25-19, 25-21 Paoloni: Massei 7, Tobaldi 15, Strappati, Lanciani 7, Gasparrini, Spernanzoni (L), Genevrini 5, Gagliardi 3, Marconi (L), Molari, Persichini, Storari 18. All. Giganti Montesi: Galdenzi 7, Schiaratura 10, Leonardi, Ferro 1, Romano 2, Mei (L), Arceci, Conti, Cristiano 1, Ercoli, Cardinali 4, Uguccioni 11. All. Mecarelli Arbitri: Cerigioni – Catena Totale: 75-56 Migliori 6: Tobaldi, Lanciani, Storari, Gagliardi, Massei, Genevrini (Paoloni Appignano)

07/04/2019
La lista civica "Vivere Appignano" scioglie le riserve: sarà Vittoria Trotta la candidata sindaco

La lista civica "Vivere Appignano" scioglie le riserve: sarà Vittoria Trotta la candidata sindaco

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della lista civica "Vivere Appignano" in merito alla candidatura di Vittoria Trotta come sindaco della città: La lista civica "Vivere Appignano" ha ufficialmente sciolto le riserve sul proprio candidato sindaco. A concorrere alle elezioni amministrative fissate per il prossimo 26 maggio sarà Vittoria Trotta. La scelta è stata ufficializzata al termine di un'assemblea pubblica molto partecipata svoltasi nella serata di venerdì 5 aprile.  Vittoria, sposata con Francesco Pellerino dalla cui relazione sono nati i due figli Giacomo e Alessandro, è appignanese da quasi trentanni. Ha scelto di vivere in questo paese non per ragioni professionali, ma per legami affettivi e familiari legati ai luoghi e alla gente del posto. Svolge con passione la professione di docente di lettere presso la scuola secondaria di primo grado di Appignano ormai da anni, per questo è molto conosciuta da tante famiglie e studenti. Attualmente consigliere di maggioranza dell'amministrazione uscente e assessore alla cultura fino a qualche mese fa. Nell’arco di questi anni - con l'attuale amministrazione Messi - ha effettuato un cammino in comune che ormai è arrivato al capolinea a causa di scelte politiche non condivise. Sono state realizzate tante cose insieme, ma ormai i percorsi politici sono arrivati ad un bivio. Personalmente la candidata ha preferito la strada della coerenza, della condivisione della responsabilità e della risoluta determinazione, tenendo a riferimento principe l’interesse pubblico della comunità che rappresenta. L'inizitiva della candidatura a Sindaco è stata fortemente stimolata e sostenuta da una parte di concittadini. Un autentico invito a rappresentare una parte di popolazione ha motivato la discesa in campo per rappresentare tutta Appignano. “Vivere Appignano“ è stata pensata come un luogo di condivisione di scelte, aperto nei confronti delle diversità di pensiero e di cultura. Si tratta di una lista civica con un nuovo progetto amministrativo, aperta a tutti quanti abbiano il reale desiderio di dedicarsi ad Appignano, proprio come “Api Operose” (da qui l'idea del simbolo della lista, ndr) per renderla più vivibile e accogliente: a misura di cittadino. Le nostre priorità riguardano: salvaguardia di ambiente e territorio in rapporto ad uno sviluppo economico e produttivo sostenibile; potenziamento del sistema turistico e ricettivo legato al nostro paesaggio; custodia della cultura popolare e delle tradizioni; sicurezza e garanzia della convivenza civile nel rispetto dei valori della Costituzione.

06/04/2019
Sulla SP 57 Jesina 150 mila euro di lavori finanziati dal Ministero

Sulla SP 57 Jesina 150 mila euro di lavori finanziati dal Ministero

In questi giorni La Provincia di Macerata sta eseguendo i lavori di pavimentazione sulla SP 57  Jesina;  in particolare, l’intervento riguarda il tratto iniziale da Osteria Nuova verso Appignano.   Il progetto è di complessivi 150.000 euro e i lavori saranno completati  in pochi giorni. “Si tratta – spiega il Presidente Pettinari  - di un altro intervento approvato nel bilancio 2018 e finanziato con le risorse del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sulla base di un programma di investimenti riguardanti  la  viabilità provinciale previsto fino al 2023. Purtroppo – prosegue - a tutt’oggi non è possibile utilizzare le economie dai ribassi di tali interventi.   Nella riunione odierna a Roma presso l’UPI Nazionale ho ribadito al Presidente Nazionale di sollecitare nuovamente il Ministero dell’Economia al fine di definire tale problematica in modo da consentire alle Provincie di utilizzare anche queste risorse per ulteriori interventi sulle strade provinciali.  Del resto è questa la filosofia dei provvedimenti che il governo sta varando per ottenere il cosiddetto sblocca cantieri.”

05/04/2019
Nasce la lista civica "Vivere Appignano": cittadini impegnati a partecipare per il futuro della città

Nasce la lista civica "Vivere Appignano": cittadini impegnati a partecipare per il futuro della città

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa sulla creazione della lista civica denominata "Vivere Appignano", in vista delle prossime elezioni ammnistrative:  In vista delle prossime elezioni comunali, alcuni cittadini di Appignano, hanno deciso di riunirsi con costanza per confrontarsi sui bisogni e le possibilità di cambiamento della città.  Dagli incontri è emersa chiara la volontà di partecipare con una propria lista battezzata Vivere Appignano o, in alternativa, a sostegno di chi possa condividere un programma fatto nel rispetto dei principi della sinistra italiana.  Le assemblee hanno fatto emergere i deficit dell’uscente Amministrazione, individuando nel miglioramento della qualità della vita la priorità futura per Appignano. Nei giorni in cui i giovani di tutto il mondo pongono il problema del cambiamento climatico, noi tutti abbiamo il dovere di interrogarci su come correggere la nostra quotidianità: le realtà politiche locali hanno il dovere di confrontarsi e dar vita a cambiamenti profondi. Il futuro sta nelle scelte politiche che facciamo oggi. È inutile negare il ritardo che anche ad Appignano si è accumulato: lo smisurato sviluppo industriale passato e presente, che ha visto sorgere insediamenti industriali a ridosso del nucleo abitato e che rendono urgenti provvedimenti e investimenti mirati alla salvaguardia della salute pubblica come nel caso della fitta presenza di coperture in amianto. Nella discussione sono scaturite soluzioni concrete di idee di sostenibilità e protezione del territorio che, messe insieme, formano un programma politico mirato alla conservazione del patrimonio paesaggistico e al recupero di quello immobiliare, imponendo in tal modo un freno all’espansione urbana e al consumo delle superfici agricole. E’ indispensabile dare seguito alla promozione dei prodotti della terra, eccellenze come legumi e vino, al rilancio turistico del territorio per molti ancora poco conosciuto; a concorsi artistici da avviare periodicamente con i produttori locali, con le scuole di ceramisti, finalizzati all’abbellimento di  vicoli e abitazioni del centro storico con piccole opere di terracotta e ceramica, che possano contraddistinguere Appignano per la sua antica tradizione. Immaginiamo una Appignano che tenga insieme tradizione e futuro, spirito di comunità e innovazione per il territorio. Per venerdì 5 Aprile alle ore 21,30, presso il Circolo Cittadino di Via Nicola Mei ad Appignano, “Vivere Appignano” ha indetto  un’assemblea pubblica che permetterà di illustrare il programma politico e raccogliere le sollecitazioni della cittadinanza: il cambiamento passa per l’impegno e la partecipazione della popolazione. Noi ci siamo, oggi e domani: e insieme possiamo rendere Appignano sempre più un paese a misura di persona!  

02/04/2019
Appignano, i carabinieri incontrano gli alunni dell'Istituto Comprensivo Luca Della Robbia

Appignano, i carabinieri incontrano gli alunni dell'Istituto Comprensivo Luca Della Robbia

La vicinanza al mondo dei giovani e la diffusione della cultura della legalità, sono due aspetti ai quali l’arma dei Carabinieri guarda con la massima attenzione. Ed è proprio in questo spirito che i carabinieri della stazione di Appignano hanno incontrato in questi giorni gli scolari e gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Luca Della Robbia”. I militari hanno affrontato gli argomenti di attualità e che maggiormente suscitano gli interessi dei giovanissimi, quali l’uso dei social, l’uso del cellulare, il rispetto dell’ambiente e l’educazione stradale. I ragazzi hanno dimostrato massima attenzione alle tematiche formulando molte domande e curiosità ai carabinieri cn i quali si è veramente instaurato un clima di assoluta vicinanza. L’iniziativa era stata accolta con entusiasmo dall’Istituto e in particolare dall’insegnante Natascia Compagnucci che riveste anche la carica di assessore al turismo con delega alle problematiche dell’età evolutiva del Comune di Appignano, quindi ben inserita nel settore, e che ha seguito gli incontri.  

Volley, Serie C: Terra dei Castelli batte la Paoloni Appignano per 2 a 3

Volley, Serie C: Terra dei Castelli batte la Paoloni Appignano per 2 a 3

Il Terra dei Castelli Agugliano ribalta la partita e vince al tie-break contro la Paoloni Appignano, dopo quasi due ore di battaglia. I ragazzi di Giganti hanno comunque conquistato un punto, giocando una buona partita, anche se sono risultati poco incisivi in alcuni momenti importanti del match.Nel primo set, dopo una prima fase di studio, in cui le formazioni giocano punto su punto, i locali riescono ad accumulare alcuni punti di vantaggio, passando dal 16-14 al 21-17. Il gioco si chiude sul 25-18 con Storari autentico trascinatore con ben 10 punti. Dall’altra parte il solo Medici prova a rispondere, con Terranova ben limitato dal muro-difesa della Paoloni.Nel secondo parziale Agugliano scende in campo subito più determinata e si porta subito avanti 5-8. Appignano è più fallosa rispetto a prima e non riesce a ricucire il gap con gli avversari, nonostante uno Storari in formato super. Terra dei Castelli chiude il set 17-25, grazie a Medici e Terranova (7 punti per entrambi nel parziale).Al cambio di campo, ritroviamo una Paoloni fin da subito cattiva e determinata, che si porta immediatamente avanti 8-4. Agugliano cerca di rientrare con il solito Terranova, ma capitan Tobaldi e Storari consentono ai locali di mantenere il vantaggio prima sul 16-12, poi sul 21-17, mettendo a terra 14 punti in due. Il set finisce 25-19. La Paoloni mostra un buon gioco e sembra avviarsi verso la vittoria.A questo punto i locali anziché chiudere la gara, si vedono costretti a soccombere sotto le bordate di Terranova e compagni. Il quarto set è sulla falsa riga del secondo, con i ragazzi di Giganti sempre a rincorrere e mai veramente in grado di acciuffare gli avversari. Si passa dall’5-8 al 12-16, per concludersi poi 17-25.Il tie-break è un susseguirsi di emozioni, in cui le due squadre lottano palla su palla in un palazzetto dal clima infuocato. Agugliano parte forte e si porta sul 3-6, anche grazie a diversi errori dei locali. La Paoloni riesce a rientrare e trova anche un punto di vantaggio sull’11-10. Terra dei Castelli ritrova la parità a quota 13 ed a questo punto rimane sempre avanti. Appignano annulla due palle match, ma non può nulla sull’ennesimo attacco di un inarrestabile Terranova (8 punti).Finisce così 2-3 tra Appignano ed Agugliano. I ragazzi di Capitani hanno avuto il merito di crederci di più, rimontando dal 2-1. La Paoloni ha disputato una buona gara, ma è mancata di incisività nelle palle clou. Top scorer della gara un inarrestabile Storari con ben 36 punti, seguito dal forte Terranova a 30, da Medici a 19 e da Tobaldi a 15.A due giornate dalla fine, la New Team resta in testa da sola con 45 punti, seguita a 44 dal Terra dei Castelli e dall’U.S. Volley ’79 Civitanova. La Paoloni scivola in quarta piazza a 42. Nella prossima giornata, gli uomini di Giganti affronteranno la Frezzotti Trasporti Belvedere Ostrense in trasferta.   Paoloni Appignano Volley 2-3 Terra dei Castelli Parziali: 25-18, 17-25, 25-19, 17-25, 15-17Paoloni: Massei 6, Tobaldi 15, Strappati, Lanciani, Gasparrini, Spernanzoni (L), Genevrini 11, Gagliardi 2, Marconi (L), Molari 1, Persichini 8, Storari 36. All. GigantiTerra dei Castelli: Pelomoro, D’Angelo, Terranova, Capobelli (L), Cori 4, Medici 19, Mancinelli, Oprandi 3, Pasquini 12, Bastianelli, Furia 1. All. CapitaniArbitri: Rispoli – MarinelliMigliori 6: Storari, Tobaldi, Gagliardi (Paoloni); Terranova, Medici, Capobelli (TDC)  

24/03/2019
Appignano, dalla maggioranza la proposta di Mariano Calamita come candidato sindaco

Appignano, dalla maggioranza la proposta di Mariano Calamita come candidato sindaco

Riceviamo e pubblichiamo un cominicato stampa a firma Osvaldo Messi, sindaco uscente di Appignano:  È Mariano Calamita, consigliere con delega alle attività produttive, il nome proposto dalla Lista Civica “Trasparenza e Partecipazione” che ha amministrato il Comune di Appignano in questi ultimi anni, come espressione di un rinnovato impegno per le Amministrative 2019. Si tratta di una candidatura emersa naturalmente nel corso del tempo e condivisa dal sindaco attuale Osvaldo Messi e dagli altri Assessori e Consiglieri quali Vitali Rolando, Monticelli Danilo, Compagnucci Natascia, Feliziani Lucia, Gianfelici Alessio, Rango Luca, che si concretizza nell’idea di raccogliere e rilanciare i risultati delle iniziative promosse e messe in campo dalla maggioranza. Questa candidatura inoltre ottiene il sostegno di sensibilità politiche differenti tra di loro, ma che hanno lavorato insieme in maniera responsabile, lasciando sullo sfondo le proprie individualità per dare spazio al valore della comunità. Proprio da queste premesse hanno origine le prime considerazione di Mariano Calamita: “Fin dal primo incontro di lista abbiamo voluto individuare dei concetti chiave che avessero il fine di trasmettere ai cittadini i valori e lo spirito delle idee che vorremmo condividere quali: PROMESSE MANTENUTE, come ad esempio l’apertura del cantiere per la ricostruzione dell’Inrca Appignano e la realizzazione del Teatro Comunale Gasparrini CONCRETEZZA per raccogliere il testimone dell’amministrazione attuale, che è stata un’amministrazione del fare, e, su questa scia, continuare per migliorare il nostro paese  SVILUPPO inteso come assunzione di responsabilità nelle scelte che hanno favorito e che favoriscano la crescita socio-economica del paese in una cornice di sostenibilità COERENZA intesa come rispetto del progetto iniziale che ha unito i componenti dell’Amministrazione attuale e che partendo   da una base di competenze e conoscenze, acquisite e maturate in questi anni, si vuole aprire a nuove idee e contributi portati da persone nuove che si avvicinano a questa esperienza PARTECIPARE INSIEME PER … questo è un concetto a me caro, vorrei che la sede elettorale di prossima apertura in B.go XX Settembre,  diventi un luogo aperto per presentare e illustrare  idee, contributi  e  proposte da parte di chiunque abbia a cuore il nostro paese: cittadini, associazioni, enti etc. Il messaggio che vorrei trasmettere fin d’ora, è che all’indomani delle elezioni, se saremo noi ad amministrare Appignano, il nuovo consiglio comunale possa partire dai progetti condivisi, promossi per il bene del paese, per costruire insieme qualcosa di positivo per tutti “  

20/03/2019
Volley, la Paoloni Appignano sfiora l'impresa a Loreto ma Montesanto di impone per 3-2

Volley, la Paoloni Appignano sfiora l'impresa a Loreto ma Montesanto di impone per 3-2

La Paoloni Appignano sfiora l’impresa a Loreto contro Montesanto, nella Poule Promozione di Serie C Maschile. I ragazzi di Giganti, infatti, tornano a giocare la pallavolo vincente della prima fase con una partita tutta grinta e coraggio, volando sullo 0-2 sul campo della corazzata di Porto Potenza Picena. Al tie-break, però, ha la meglio la New Team, che guadagna un punto sui diretti avversari in classifica. L’iniziale equilibrio del primo set viene spezzato dalla Paoloni, che prende un buon margine di vantaggio sul 10-16. Appignano non sbaglia e gestisce il vantaggio fino alla fine del parziale, terminato 20-25, grazie alla gestione in palleggio di Gagliardi verso gli attaccanti appignanesi. Nel secondo gioco, gli ospiti accelerano in fretta e, con uno strepitoso turno in servizio di Genevrini, riescono a scavare un buon gap di differenza con la New Team (3-8). I portopotentini provano a reagire, ma la Paoloni risponde colpo su colpo, chiudendo il set con un ampio +9 sul 16-25. Genevrini (6 punti), Storari (5) e Massei (4) sono i protagonisti di questo frangente. Il terzo set si apre con l’ingresso in campo di Kozma al posto di Giovanni Chiarini, e con questa mossa Di Giambernardino mette in difficoltà Appignano. La Montesanto, infatti, guadagna 4-5 lunghezze di vantaggio decisive per portare a casa il 25-22 finale, nonostante la reazione appignanese guidata da un ottimo Storari con 8 palle a terra. Il quarto parziale diventa una battaglia, con le due formazioni a combattere su ogni pallone. A metà set, il servizio spin di Leoni decide il gioco, facendo guadagnare ai locali un buon margine. I ragazzi di Giganti non riescono a recuperare lo svantaggio, il 25-21 della New Team porta le squadre al tie-break. Il quinto e decisivo set è giocato a viso aperto dai due sestetti, i quali non rinunciano a lottare su ogni centimetro di campo. Dopo l’iniziale equilibrio, Montesanto va avanti di 2 punti, ma la Paoloni rimonta fino al 9-10. A questo punto, il servizio di Beldomenico mette in difficoltà Appignano, sotto 12-10. Tobaldi e compagni reagiscono e strappano il 13-13 con grande carattere. Nel momento decisivo, una sbavatura appignanese in attacco e un ace di Leoni valgono set, match e due punti alla New Team. La Paoloni, seppur sconfitta 3-2 dalla Montesanto, sembra aver ritrovato lo smalto dellla prima fase di campionato. Resta il rammarico di non aver chiuso la gara dopo il secondo set, ma è un punto comunque importantissimo per i ragazzi di Giganti, ancora in corsa per la promozione. Top scorer della gara Alessandro Storari con 27 palle a terra, seguito da Leoni a 25, da Beldomenico a 17 e dal duo Genevrini- Massei a 12. Buona prestazione anche per capitan Tobaldi e per il mastino Amedeo Gagliardi. Appignano cede il primo posto alla New Team e al Terra dei Castelli, ora a 42 punti, ma resta in terza piazza, a quota 41 insieme all’Us Volley ’79 Civitanova Marche. Chiude la corsa promozione la Montesi Pesaro, quinta a 40. Sarà un finale di stagione elettrizzante. Nella prossima di 3 finali, la Paoloni attende in casa proprio il Terra dei Castelli Agugliano, nella partita di Sabato 23 Marzo alle ore 21.00.   New Team Montesanto 3-2 Paoloni Appignano Parziali: 20-25, 16-25, 25-22, 25-21, 15-13 Montesanto: Kozma 9, Areni (L), Pisauri, Chiarini M. 11, Leoni 25, Chiarini G. 3, Beldomenico 17, Massaccesi 7, Del Bianco, Gatto 1, Fulgenzi, Cardinali. All. Giambernardino Paoloni: Massei 12, Tobaldi 11, Strappati, Gasparrini, Spernanzoni (L), Genevrini 12, Gagliardi 3, Marconi (L), Molari 1, Persichini 7, Storari 27. All. Giganti Arbitri: Fabbretti – Rossetti Totale: 101-106

17/03/2019
Appignano, preleva denaro dal conto di un parente: denunciato un 30enne

Appignano, preleva denaro dal conto di un parente: denunciato un 30enne

I militari della stazione di Appignano hanno denunciato un soggetto della provincia maceratese, 30enne, noto alle cronache, per aver indebitamente utilizzato la carta di credito di un parente e aver prelevato, altrettanto indebitamente, denaro. Un cittadino della provincia maceratese si è rivolto nei mesi scorsi ai Carabinieri di Appignano poiché ha notato alcuni prelievi dalla carta mai eseguiti, carta di credito che è in suo possesso. I militari hanno provveduto subito ad acquisire le immagini delle telecamere dell’istituto di credito, relativi ai momenti in cui erano stati effettuati i prelievi per circa 2.000,00 euro. Ulteriore attività informativa ha permesso di appurare che il soggetto ripreso non è altro che un congiunto del denunciante il quale, nel corso delle frequentazioni dell’abitazione del parente, aveva avuto modo di prelevare la carta, effettuare i prelievi e poi rimetterla a posto, pensando che nessuno se ne accorgesse. Oltre al danno ora dovrà ricucire anche i rapporti di parentela    

17/03/2019
Tipicità 2019, Appignano grande protagonista al Fermo Forum

Tipicità 2019, Appignano grande protagonista al Fermo Forum

Bellissima esperienza quella vissuta presso lo stand “Marche book style” allestito da “Giaconi Editore” all’interno del festival delle eccellenze “Tipicità”, svoltosi al Fermo Forum Domenica 10 Marzo. Uno spazio di grande interesse è stato dedicato ad Appignano, borgo del maceratese rappresentato da Calamita Mariano Consigliere comunale con delega alle attività produttive, dalla MAV – Scuola di Ceramica Maestri Vasai Appignanesi e da Scattolini Giacomo presidente della locale Associazione dei Legumi. Sono state proposte esperienze di lavorazione e di creazione di piccoli manufatti di ceramica attraverso la modellazione al tornio e sono state offerte degustazioni dei legumi tipici di Appignano quali fagiolo Solfi, Cece Quercia e Roveja. E’ stato ulteriormente valorizzato il legame tra  la casa editrice “Giaconi Editore”, particolarmente attenta alla valorizzazione del territorio e il Comune di Appignano che in collaborazione con  l’associazione Prometeo rappresentata dalla presidente Federica Arcangeli, ha promosso vari eventi culturali che hanno evidenziato quanto cultura, storia e tradizioni possano fondersi al magico mondo dei libri e della lettura per tramandare e lasciare alle nuove generazioni il valore inestimabile del nostro territorio.   

12/03/2019
Pallavolo, la Paoloni Appignano incassa un netto 3-0 contro la Montesi Pesaro

Pallavolo, la Paoloni Appignano incassa un netto 3-0 contro la Montesi Pesaro

Si è spenta la luce in casa Paoloni Appignano. I ragazzi di Giganti incassano una sonora sconfitta contro la Montesi Pesaro, nella seconda fase promozione di Serie D di pallavolo. Il netto 3-0 degli uomini di Mecarelli rappresenta un punto di non ritorno per la squadra appignanese, apparsa in netta difficoltà. Fortunatamente è stata la giornata no anche della Montesanto, battuta 3-0 dall’US Volley ’79, quindi le due squadre restano appaiate in testa. Nel primo set i locali partono subito concentrati e determinati ad aggiudicarsi i tre punti. I pesaresi scavano un importante solco con gli avversari grazie ai battitori in salto spin e alla float di capitan Conti, mandando in tilt la ricezione appignanese. Si passa dall’8-5 al 16-9, per poi concludere il set 25-16, senza che gli ospiti riescano ad impensierire minimamente i ragazzi di Mecarelli. Nel secondo parziale, dopo un iniziale ed illusorio equilibrio, Pesaro torna a guadagnare parecchi punti di margine rispetto alla Paoloni. Il merito è di un’ottima prova in muro-difesa e con Ferro che riesce a servire con costanza tutte le sue bande. Questo gioco termina 25-17 con 6 punti per Schiaratura e 5 a testa per Cristiano e Uguccioni. Il terzo set prosegue sulla falsa riga dei primi due, nonostante qualche cambio effettuato da mister Giganti. I locali guadagnano fin da subito un buon margine ancora grazie a buone difese e agli attacchi di Uguccioni e Schiaratura (5 punti a testa nel parziale), mentre la Paoloni non riesce ad opporre la ben che minima resistenza. Il parziale che si chiude sul 25-18. E’ stato un sabato da dimenticare per la Paoloni Appignano. I ragazzi di Giganti non sono riusciti ad esprimere la pallavolo che li ha portati alla seconda fase.Il 3-0 è comunque meno doloroso del previsto: gli appignanesi restano in testa per via della contemporanea sconfitta della Montesanto a Civitanova Marche. La classifica vede Paoloni e New Team in testa a 40, seguite a 39 dal Terra dei Castelli, a 38 dall’Us Volley ’79 e a 37 dalla Montesi. Nella prossima giornata, Appignano sarà di scena a Loreto proprio per lo scontro diretto contro Montesanto, per la prima delle ultime 4 partite decisive del campionato. Montesi Pesaro 3-0 Paoloni Appignano Montesi: Galdenzi 10, Schiaratura 11, Leonardi, Ferro 1, Romano, Mei (L), Arceri, Conti 7, Cristiano 8, Cardinali, Ciabbotti (L), Uguccioni 15. All. MecarelliPaoloni: Massei 8, Tobaldi 8, Strappati 1, Lanciani 2, Gasparrini, Spernanzoni (L), Genevrini 4, Gagliardi, Marconi, Molari 2, Persichini 2, Storari 9. All. GigantiArbitri: Bartolucci – Battisti

10/03/2019
Appignano, 52enne cade da cavallo: trasportato all'Ospedale di Macerata

Appignano, 52enne cade da cavallo: trasportato all'Ospedale di Macerata

L'uomo, di 52 anni, stava camminando con il suo cavallo in Contrada Renacci, ad Appignano, questa mattina, intorno alle 11:00, quando l'animale lo ha disarcionato, facendolo cadere rovinosamente a terra. Immediato l'arrivo sul posto dei sanitari del 118 e dell'automedica di Macerata che hanno prestato le prime cure del caso al 52enne per poi trasferirlo, in codice rosso, presso il Pronto Soccorso del nosocomio del capoluogo.

10/03/2019
Pallavolo, Serie C maschile: Paoloni Appignano la spunta al tie-break contro Frezzotti Trasporti Belvedere Ostrense

Pallavolo, Serie C maschile: Paoloni Appignano la spunta al tie-break contro Frezzotti Trasporti Belvedere Ostrense

Finalmente è tornata la Paoloni Appignano. I ragazzi di Giganti soffrono più del previsto contro una coriacea Frezzotti Trasporti Belvedere Ostrense, ma riescono a vincere al tie-break (3-2). Gli appignanesi restano in testa alla classifica, a pari merito con la New Team Montesanto. La partita è equilibrata già dal primo set. Dopo il punto di Storari, gli ospiti passano sull’1-4. Massei accorcia, la squadra di Badiali ribadisce il +3 (2-5). I locali tornano a -1, ma la Frezzotti allunga nuovamente. Tobaldi e Genevrini conquistano il pareggio sul 6-6. I due team rispondono colpo su colpo, con Anselmi e Bari da una parte e Storari e Massei dall’altra. Così la parità permane fino al 12-12. Un muro di Gasparroni e l’ace di Merli fanno conquistare alla Frezzotti un break per il 12-14. Appignano torna sotto, tuttavia due ace di Arcangeli perfezionano il +4 belvederese (13-17). La Paoloni non si scoraggia e risponde con le giocate di un Genevrini scatenato, parziale sul 16-17. Gli ospiti riescono a mantenere il doppio vantaggio fino al 17-19. A questo punto, è sempre il numero 9 appignanese a dare la scossa, con un netto 4-0 chiuso da Storari (21- 19). La Frezzotti ribatte con uno 0-3 per il 21-22. Ci pensa Storari a riportare la sfida sul 23-23, e la Paoloni si aggiudica il primo set sfruttando le incertezze avversarie (25-23). Le due formazioni continuano a darsi battaglia anche nel secondo parziale. Parte meglio la squadra di casa, conquistando tre punti di vantaggio sul 5-2 e sul 7-4, per via delle giocate di Tobaldi, Storari e Massei e dell’ottima ricezione di Spernanzoni. Sull’8-4, gli ospiti reagiscono con uno 0-5, concluso da Ansemi e Lucani, che ribalta il punteggio (8-9). Storari riporta in avanti Appignano (10-9). I due sestetti a questo punto restano in parità fino all’11-11, quando Bartolini e Andrea Bari trascinano Belvedere sull’11-14. Gli anconetani mantengono i 3 punti di vantaggio e riescono addirittura a portarli a 5, grazie a due punti di fila di Gasparroni e al muro di Arcangeli (13-18). Persichini ristabilisce il -3, Arcangeli mura ancora per il 15-19. La Paoloni non molla e ribalta la situazione: sul 18-21, un parziale di 4-0 firmato doppio Storari e Persichini portano i locali sul 22-21. Bartolini vale il vantaggio, ma Storari e Tobaldi strappano il primo set point del parziale. La Frezzotti ne annulla ben 7, però, sul 29-29, l’uno-due Storari-Massei regala il 2-0 ad Appignano (31-29). Sono ancora Tobaldi e compagni a partire alla grande nel terzo gioco. La Paoloni, infatti, conquista prima un 2-0 dal 4-4 al 6-4, poi vola a +4 con i punti di Genevrini, Persichini e Massei (9-5). Gli appignanesi riescono a mantenere il vantaggio sul 12-7, sul 15-12 e sul 16-13. 2 punti di Andrea Bari riaprono i conti sul  16-15. Storari piazza il +2, ma i belvederesi trovano la parità sul 17-17. Giganti mette Gasparrini in battuta, così Appignano torna a +3 sul 20-17. Il parziale sembra avviarsi verso la conclusione quando uno 0-5 propiziato da un super Bartolini ribalta completamente la situazione sul 21-23. Gagliardi prova a riportare in corsa la Paoloni, ma il parziale se lo aggiudicano gli ospiti per 22-25, accorciando 2-1 nel computo dei giochi. Il quarto set è il più incerto della partita. Le squadre combattono punto su punto fino al 12-12: Tobaldi, Genevrini e Strappati rispondono a Luconi, Gasparroni e Bartolini. Un ace di Massei e la palla a terra di Genevrini valgono il +2 locale (14-12). La Frezzotti ritrova il pareggio con Casali e Bartolini (15-15). La Paoloni ha un altro acuto sul 19-17 grazie al solito Genevrini. Sul 20-18, tuttavia, gli ospiti piazzano uno 0-4 avviato da Andrea Bari per il 20-22. Appignano rimonta e si porta a 23-22 con Tobaldi e Massei. E’ il capitano appignanese a conquistare il primo match point della gara, ma Bartolini porta il set ai vantaggi. I locali sciupano due palle per la vittoria, dall’altra parte Belvedere sfrutta il secondo set point a proprio favore per aggiudicarsi il parziale 26-28, portando la gara al quinto set. Il tie-break ha due facce: una anconetana e l’altra maceratese. Nella prima parte, infatti, la Frezzotti va avanti per 5-6 e per 6-8, trascinata da Andrea Bari. Al cambio campo, la Paoloni si trasforma, mettendo a segno uno straordinario 4-0 con Massei e Strappati, parziale sul 10-8. Gli appignanesi mantengono il vantaggio e lo portano a +3 con Genevrini (13-11). I padroni di casa conquistano il 14-11, ma devono sudarsi tre match point prima di aggiudicarsi set, vittoria e 2 punti. Appignano conquista 2 punti fondamentali per restare tra le protagoniste della poule promozione di Serie C Maschile. I ragazzi di Giganti soffrono per più di due ore contro un avversario valido e ben allestito come quello allenato da mister Badiali. Il top scorer della gara è infatti l’ospite Bartolini con ben 32 punti, seguito a 22 da un fenomenale Alessandro Genevrini e a 20 dal 38enne senigagliese Andrea Bari, ex Trento e Perugia, ancora decisivo sui campi di pallavolo. La Paoloni resta al primo posto con 40 punti, a pari merito con la New Team Montesanto, che ha vinto al tie-break contro la Us Volley Civitanova. Resta al terzo posto a 39 il Terra dei Castelli, sconfitto al quinto set in casa contro la Tecnosteel Montecassiano. Nella prossima giornata, Tobaldi e compagni sfideranno la Montesi Pesaro, quinta a 34. Serviva una reazione, è arrivata: ora Appignano ha altre 5 finali da giocare, per coronare un sogno.   Migliori 6: Genevrini, Tobaldi, Massei (Paoloni Appignano); Bartolini, Arcangeli, Andrea Bari (Frezzotti Trasporti).   Paoloni Appignano 3-2 Frezzotti Trasporti Belvedere Ostrense Parziali: 25-23 (24’), 31-29 (36’), 22-25 (25’), 26-28 (30’), 15-13 (19’) Paoloni Appignano: Massei 17, Tobaldi 15, Strappati 6, Lanciani, Gasparrini, Spernanzoni (L), Genevrini 22, Gagliardi 2, Marconi, Molari, Persichini 5, Storari 19. All. Giganti Frezzotti Trasporti: Bartolini 32, Anselmi, Ramazzotti 1, Gasparroni 10, Arcangeli 6, Bari M. (L), Bari A. 20, Vitali (L), Casali 3, Merli 3, Luconi 8, Sopranzetti 2. All. Badiali Arbitri: Ubaldi – Manfroni Totale: 119-118

03/03/2019
Pallavolo, seconda sconfitta consecutiva per la Paoloni che perde 3 a 1 ad Agugliano

Pallavolo, seconda sconfitta consecutiva per la Paoloni che perde 3 a 1 ad Agugliano

La Paoloni incappa nella seconda sconfitta consecutiva. I ragazzi di Giganti, infatti, perdono 3-1 in casa del Terra dei Castelli Agugliano. Sotto 2-0, gli appignanesi trovano la forza di reagire, portandosi a un passo dal tie-break, ma i locali la spuntano ai vantaggi. Ora la classifica vede Appignano, Agugliano e Montesanto in testa a pari merito. Nel primo set la Paoloni non scende praticamente in campo e si ritrova subito sotto 7-0 grazie al servizio di Pasquini. Il gioco scorre veloce senza che Appignano riesca ad opporre la minima resistenza. Il Terra dei Castelli viaggia prima sul 16-8 e poi sul 22-11. Una minima reazione finale rende meno pesante il passivo con il set che si chiude sul 25-17, con 6 punti a testa per Terranova e Pasquini. Nel secondo parziale, dopo un inizio leggermente più equilibrato, Appignano molla completamente e si passa dall'8-6 fino 16-9. Il gioco si conclude con un impietoso 25-13 con i 5 punti di De Nicolo e i 7 del solito Terranova. A inizio terzo set le cose non sembrano essere cambiate. Gli appignanesi si ritrovano ancora sotto 8-5. Quindi gli ospiti riescono a scrollarsi di dosso la tensione e ritornano a giocare al livello che li aveva contraddistinti durante tutta la prima fase del campionato. Appignano ribalta la situazione, con un Genevrini inarrestabile in attacco (8 punti) e con gli ottimi turni al servizio di Tobaldi e Lanciani: dal 14-16, si arriva fino al meritato 17-25 a chiusura del parziale. Nel quarto set la partita si fa più avvincente, nonostante i tanti errori da entrambe le parti del campo. Il gioco procede punto su punto con i giocatori appignanesi sempre avanti di una lunghezza. Agugliano prova il sorpasso sul 16-15, guidato come sempre da Terranova. Appignano, tuttavia, reagisce e si riporta avanti di due punti sul 19-21, conservando questo vantaggio fino al 24-22. I locali a questo punto usufruiscono a proprio favore della poca concretezza degli ospiti e annullano 2 set point alla Paoloni. Il Terra dei Castelli porta la sfida ai vantaggi dove, sfruttando i numerosi errori avversari, chiudono il match sul 30-28, nonostante i 7 punti di Tobaldi e i 5 di Genevrini. La squadra di Giganti perde anche contro il team di Capitani ed ora sono tre le capoliste del girone C di Serie C: Paoloni, Terra dei Castelli e Montesanto, tutte e tre appaiate a 38 punti. Appignano fallisce così anche il secondo bonus, nonostante la reazione dal terzo set in poi. Top scorer della gara Terranova con 21 palle a terra, seguito da Genevrini a 15 e da Pasquini a 14. La prossima settimana, Tobaldi e compagni sfideranno la Frezzotti Trasporti di Belvedere Ostrense al PalaAppignano sabato 2 marzo, alle ore 21.

24/02/2019
Sindaci Marchigiani a Montecitorio. Mangialardi: “I primi cittadini sentinelle sul territorio”

Sindaci Marchigiani a Montecitorio. Mangialardi: “I primi cittadini sentinelle sul territorio”

Una delegazione di fasce tricolori marchigiane parteciperanno venerdì 22 febbraio dalle ore 11 all’incontro a Montecitorio sul tema “Lo Stato dei Beni Comuni”. La delegazione che parteciperà all’incontro voluto dall’Anci e dalla Camera dei Deputati sarà guidata dal Presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi, il vice Brandoni, il direttore Bedeschi, e molti sindaci o assessori che indosseranno la fascia. Ad aprire l’iniziativa sarà il Presidente della Camera dei deputati Roberto Fico. Chiuderanno il Presidente dell’Anci Antonio Decaro e il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte. L’evento sarà trasmesso in diretta, a cura di Rai Parlamento, su Rai2, sul canale satellitare e sulla webtv della Camera a partire dalle ore 11. “Il momento storico che stiamo vivendo – ha detto Mangialardi nel messaggio con il quale ha invitato i sindaci delle Marche a partecipare all’iniziativa – è tale per cui il rapporto tra cittadini e sindaci, se possibile, si è ancora più rafforzato e rinsaldato per le tante criticità legate alla ricostruzione post sisma nelle Marche e non solo. A questo incontro l’Anci ribadirà il necessario ruolo di sintesi tra tutte le istanze provenienti dai territori ma anche la ferma determinazione a risolvere situazioni che investono il Governo ma anche il Parlamento” – ha concluso. I comuni marchigiani presenti all’evento sono: Ancona, Macerata, Senigallia, Falconara Marittima, Mondolfo, Urbino, Force, Cossignano, Campofilone, Montegallo, Pievetorina, Monsampietro Morico, Appignano, Loreto, San Costanzo Castignano, Staffolo.

21/02/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433