Mogliano

Mogliano, campo in erba sintetica e illuminazione con fari a led: presentato il nuovo centro sportivo

Mogliano, campo in erba sintetica e illuminazione con fari a led: presentato il nuovo centro sportivo

Il 2 febbraio scorso si è svolto al teatro Apollo di Mogliano un incontro pubblico volto a presentare alla cittadinanza il progetto di riqualificazione del locale centro sportivo. Dopo gli interventi introduttivi del sindaco Cecilia Cesetti e dell'assessore allo sport Adriano Nardi, gli ingegneri Bonfigli e Acciarresi hanno esposto il progetto nei minimi particolari: sono poi intervenuti il presidente della Figc Marche Ivo Panichi, il presidente del Coni Regionale Fabio Luna,il presidente del Coni provinciale Fabio Romagnoli e il presidente della Figc provinciale Guido Andrenelli i quali hanno espresso un unanime apprezzamento per il complesso progetto, complimentandosi con l'amministrazione comunale e facendo i migliori auguri ad atleti, dirigenti e collaboratori alle varie discipline sportive locali con particolare riferimento alle due realtà calcistiche locali: il Borgo Mogliano (che attualmente è in testa al girone F della seconda categoria) e la società sportiva Moglianese (che si occupa esclusivamente del settore giovanile). Alcune peculiarità della riqualificazione: il manto erboso del campo di calcio verrà sostituito con manto in erba sintetica il quale, oltre a offrire un notevole risparmio economico dovuto alla minore manutenzione, aumenta la fruibilità dell'impianto consentendo lo svolgimento in contemporanea delle attività sportive di più squadre in ogni stagione dell'anno. Il campo sarà dotato di impianto di illuminazione notturna costituito da 4 torri di 20 metri con fari a led. L'intervento prevede altresì la realizzazione di due campi da calcetto posti nelle aree laterali al campo principale. Fondamentale la messa in sicurezza dell'intero centro sportivo - costituito oltre che dal campo sportivo, dal palasport e dal campo da hockey- in conformità con gli standard di sicurezza più all'avanguardia. 

03/02/2024 15:00
A Mogliano l'iniziativa Puliamo il mondo: cittadini "a caccia" di rifiuti

A Mogliano l'iniziativa Puliamo il mondo: cittadini "a caccia" di rifiuti

Il Comune di Mogliano, in collaborazione con il Cosmari e con l’associazione cittadini responsabili e con Legambiente, promuove anche per il 2024 l’iniziativa ambientale “Puliamo Mogliano”. L’evento si terrà domenica 28 gennaio e prevede che i cittadini, insieme ad alcuni volontari delle associazioni ambientaliste locali, girino per il territorio comunale per raccogliere i rifiuti abbandonati e potenzialmente pericolosi per l’ambiente. L’appuntamento è alle ore 8.30 nel piazzale San Michele per la formazione delle squadre di volontari e per l’assegnazione delle zone dove si andrà a intervenire e a rimuovere i rifiuti abbandonati. Il sindaco, Cecilia Cesetti, ricorda che tutti possono partecipare e dare concretamente una mano dimostrando il proprio senso civico. "Basta munirsi di guanti da lavoro, scarpe adatte a muoversi anche nei tratti scoscesi, giubbetti rifrangenti e se possibile di pinze 'prenditutto'. Partecipando si ha l’occasione di dimostrare il proprio attaccamento per Mogliano e la propria attenzione per la preservazione dell’ambiente. Ricordiamoci sempre che insieme possiamo fare la differenza". Alle ore 12.00, in piazza San Michele, si terrà una dimostrazione da parte degli esperti del Cosmari per effettuare una corretta differenziazione dei rifiuti e a seguire alle ore 12.30 i saluti delle autorità presenti e chiusura delle manifestazioni.  

27/01/2024 10:23
Tradizione rispettata, in tanti a Mogliano per la festa di Sant'Antonio Abate

Tradizione rispettata, in tanti a Mogliano per la festa di Sant'Antonio Abate

Domenica 21 gennaio si è svolta con successo a Mogliano la tradizionale festa di Sant'Antonio Abate, in collaborazione tra la parrocchia di San Gregorio Magno e la Confraternita del Santissimo Sacramento di Mogliano (priore Enrico Ginobili), che ha organizzato l'evento per il secondo anno. Esso vanta una lunga tradizione nel borgo maceratese. Durante l'intera mattinata sono stati distribuiti pane benedetto, caffè d'orzo e "lunario del contadino"  nel salone all'interno del chiostro del convento. Nel primo pomeriggio appuntamento al piazzale San Michele dove è stata impartita da padre Enrico Bonfigli la benedizione ai numerosi animali domestici e da cortile delle varie razze e specie.

22/01/2024 13:19
Mogliano, il presepe si fa villaggio in via Rossini: la famiglia Ginobili e la solidarietà con la Bolivia

Mogliano, il presepe si fa villaggio in via Rossini: la famiglia Ginobili e la solidarietà con la Bolivia

Da oltre 10 anni, i coniugi Guido e Paola Ginobili con le loro figlie, Sofia ed Elena, allestiscono un meraviglioso presepe artistico. Con molta passione ed estrema cura dei particolari, anche per il Natale 2023 hanno realizzato in via Rossini un vero e proprio villaggio che fa da cornice alla scena centrale rappresentata dalla grotta con Maria, Giuseppe e il bambino Gesù. L'originalità di questo presepe consiste nel fatto che il visitatore può entrare all'interno del villaggio immergendosi nell'atmosfera di oltre duemila anni fa. Come consuetudine, le offerte saranno interamente devolute alla missione boliviana di Suor Ermelinda, moglianese di origine. Il presepe potrà essere visitato fino al 20 gennaio 2024.  

28/12/2023 10:11
Macerata, guida spericolata col Mercedes: i carabinieri impongono l'alt, era ubriaco

Macerata, guida spericolata col Mercedes: i carabinieri impongono l'alt, era ubriaco

Ubriachezza molesta, sanzioni per la sicurezza stradale e uso non terapeutico di sostanza stupefacente: è il risultato degli interventi dei militari del nucleo radiomobile dei carabinieri di Macerata, impegnati nel controllo capillare del territorio, per fronteggiare soggetti che, in preda ai fumi dell’alcool, sono risultati particolarmente molesti. Tra il weekend scorso e i primi giorni di questa settimana, sono state accertate 5 violazioni per ubriachezza molesta per le quali sono state comminate sanzioni per 510 euro complessivi. Durante uno dei tantissimi controlli alla circolazione stradale, la mattina di domenica 17 dicembre i militari del radiomobile hanno intimato l'alt ad un'autovettura Mercedes il cui conducente teneva una condotta di guida poco rassicurante. In effetti il giovane, un 26enne di Macerata, sottoposto all'accertamento con l’etilometro in dotazione alla pattuglia, risultava positivo al test con un tasso pari a 0,94, quasi il doppio del limite consentito. Per lui è immediatamente scattato il ritiro della patente, per i conseguenti provvedimenti amministrativi, ed è stato denunciato alla Procura della Repubblica per guida in stato di ebbrezza. Le segnalazioni alla Prefettura di Macerata per uso non terapeutico di sostanza stupefacente sono, invece, scaturite a seguito dei controlli effettuati, in diverse circostanze, dalle pattuglie della stazione di Mogliano e della sezione radiomobile. Nel primo caso, durante il pomeriggio di sabato 16 dicembre  un operaio di 32 anni di Fermo è stato sorpreso a Mogliano con 1,6 grammi di hashish mentre in un’altra circostanza, a Macerata, nel corso della serata di martedì 19 dicembre, un giovane di 23 anni di Corridonia, è stato trovato in possesso di grammi 4 di marijuana. In quest'ultimo caso, considerato che il giovane è stato trovato in possesso dello stupefacente mentre era alla guida di un'auto, per lui è scattato anche il ritiro della patente di guida.  

21/12/2023 10:10
Mogliano, la Form omaggia San Francesco con un concerto di Natale tra fiabe e armonie

Mogliano, la Form omaggia San Francesco con un concerto di Natale tra fiabe e armonie

Concerto di Natale a Mogliano con la Form. L'Orchestra Filarmonica Marchigiana porta nel Comune maceratese "Francesco, il lupo e altri animali", nell'ambito del progetto regionale "Le vie di San Francesco nelle Marche" sul rapporto tra Francesco d’Assisi e la musica. L’appuntamento musicale, pensato per ogni età, è martedì 12 dicembre, alle ore 21, al Teatro Apollo. Il concerto, diretto da Emanuele Bizzarri con la partecipazione dell’attore Lorenzo Venturini, prevede l’esecuzione di una nuova opera commissionata dalla Form al compositore Marco Taralli: il melologo "Francesco, il lupo e altri animali", da cui il concerto trae il titolo. Completa il programma la suite "Gli uccelli" di Ottorino Respighi, del 1928. Il concerto fa parte di un progetto pluriennale ideato dal consulente artistico Vincenzo De Vivo, e fortemente sostenuto dal consiglio di amministrazione Form, che tocca le diverse località in cui la tradizione ricorda il passaggio del Santo nella nostra Regione, connettendo l'indagine sulla spiritualità francescana nella musica al tema generale, di grande attualità, del rapporto tra uomo e natura, nel segno di una superiore riconciliazione anche attraverso l’arte. Per Francesco – che fu anche musicista e compositore - la musica è il medium ideale per realizzare l'unione tra Dio, uomo e natura. I "Fioretti" insistono sulla particolare vicinanza di Francesco con gli animali: quelli mansueti che lo inteneriscono, quelli feroci che diventano domestici. "Francesco, il lupo e altri animali" è un vero e proprio bestiario francescano che trae liberamente spunto dalla celebre fiaba musicale di Prokof’ev "Pierino e il lupo". Dal lupo di Gubbio, che terrorizzava uomini e divorava animali, alla pecora da lui riscattata perché non venisse venduta al mercato; dalle cicale che disturbavano la predica, agli uccelli che si fermavano attenti ad ascoltare Francesco; dal leprotto che si rifugiava in grembo a lui, al falco che lo svegliava all'alba per la preghiera. Ad introdurre il brano, la deliziosa suite "Gli uccelli" di Respighi che dà voce musicale alle creature volatili tanto amate da Francesco, per concludere infine con il "Valzer dei fiori" dallo "Schiaccianoci" di Čajkovskij, dove la natura, lieta e festosa, incede leggera a ritmo di danza. Un concerto accattivante e piacevole, dedicato dalla Form al Poverello di Assisi in occasione dell'ottavo centenario della Regula Bullata e del presepio di Greccio, per ritrovarsi insieme in allegria, aspettando il Natale.

11/12/2023 16:44
Mogliano cambia parroco dopo 14 anni: il saluto di fra' Mauro Valentini ai fedeli

Mogliano cambia parroco dopo 14 anni: il saluto di fra' Mauro Valentini ai fedeli

Sabato 2 dicembre in un'affollata chiesa di San Gregorio Magno, la comunità moglianese si è congedata da fra' Mauro Valentini, che ha retto la parrocchia per 14 anni ed ha dato il benvenuto al nuovo parroco fra' Quarto Paladini. La celebrazione eucaristica è stata presieduta dal vescovo della Diocesi di Fermo Rocco Pennacchio. Era anche presente il padre provinciale dei Francescani fra' Francesco Lenti. Il sindaco di Mogliano Cecilia Cesetti ha sottolineato tra l'altro come gli insegnamenti, le omelie, le riflessioni di padre Mauro abbiamo contribuito "a formare le nostre coscienze, a renderci consapevoli delle nostre potenzialità facendoci imparare a conoscere i nostri limiti, ed educare le nostre menti attraverso i percorsi illuminati dalla fede e dalla saggezza".  Nel ringraziare tutti i moglianesi che in questi anni lo hanno sopportato e supportato, fra' Mauro ha detto che di tutti "conserverà la memoria nella mente e nel cuore". Fra' Quarto ha ricordato i molti bei momenti passati a Mogliano anni fa sempre da parroco: "Ricordo ancora i vostri volti, so che mi avete voluto bene e che me ne volete ancora adesso che sono tornato tra voi. Accompagnatemi e sostenetemi con la vostra preghiera" Al termine della Santa Messa è seguito un rinfresco presso l'ex cinema parrocchiale nel corso del quale molti fedeli hanno voluto salutare personalmente padre Mauro e ringraziarlo per aver guidato la parrocchia moglianese in modo impeccabile anche sotto il periodo della pandemia organizzando dirette Facebook della Santa Messa.

04/12/2023 17:23
Mogliano piange la scomparsa di Luigina Paoletti. I familiari: "Raccogliamo i suoi ricordi in un libro"

Mogliano piange la scomparsa di Luigina Paoletti. I familiari: "Raccogliamo i suoi ricordi in un libro"

La comunità moglianese piange la prematura scomparsa di Luigina Paoletti, 62 anni, insegnante di religione. Lascia il marito Gabriele libero professionista e le figlie Giulia e Claudia, rispettivamente di 30 e 25 anni, dopo aver lottato con tenacia per oltre un decennio contro una malattia che non le ha lasciato scampo. I funerali avranno luogo domattina, domenica 3 dicembre alle 15, nella chiesa parrocchiale di San Gregorio Magno. I familiari hanno diffuso il seguente messaggio: “Dimenticarsi di Luigina è certamente impossibile, per chiunque l'abbia conosciuta e tanto più per noi”. “D'altra parte - scrivono - sapendo con quanta naturalezza amava parlare con tutti, molto probabilmente ha lasciato un pezzettino particolare di se stessa nel cuore di tanti, ma sconosciuto agli altri. Ci piacerebbe raccogliere questi ricordi in un libro. Invitiamo perciò, chi ha piacere a farlo, a scrivere un pensiero, un ricordo o un aneddoto su di lei. Al funerale lasceremo una piccola cassetta accanto a Luigina per raccoglierli; in alternativa, potranno essere inviati un messaggio o un'email nei giorni a seguire”.

02/12/2023 11:00
Il Comune di Mogliano è Shiatsu-friendly: l'auditorium San Nicolò si trasforma in sala trattamenti

Il Comune di Mogliano è Shiatsu-friendly: l'auditorium San Nicolò si trasforma in sala trattamenti

SHI-dito Atsu-pressione. Lo shiatsu è un trattamento naturale che utilizza tecniche di pressione sul corpo volte a favorire il naturale stato di equilibrio e benessere dell'individuo. Affonda le origini nelle antichissime tradizioni popolari e filosofie estremo-orientali. Esso migliora le risposte naturali dell'organismo allo stress fisico e mentale ed è risorsa importante per la qualità del riposo. Può essere un valido aiuto in tutte le fasi della vita. Il Comune di Mogliano da domenica 26 novembre è tra i Comuni Shiatsu-friendly: l'Auditorium San Nicolò si è trasformato in una grande sala trattamenti grazie all'organizzazione dall'operatrice Barbara Morresi. Dopo una breve introduzione sui suoi benefici, è stato possibile usufruire di trattamenti gratuiti manuali offerti da qualificati operatori professionisti Apos (Associazione Professionale Operatori Insegnanti Shiatsu) della zona. Il ricevente è vestito e sdraiato su futon, il trattamento non prevede l'utilizzo di oli e si adatta ad ogni individuo qualunque siano età, struttura e condizione fisica. Anche il sindaco Cecilia Cesetti si è  sottoposta a trattamento insieme a molti moglianesi. 

28/11/2023 18:24
Mogliano, un libro e un evento in ricordo di Benedetto Miconi

Mogliano, un libro e un evento in ricordo di Benedetto Miconi

A cinque anni dalla scomparsa, al teatro Apollo di Mogliano domenica scorsa è stato ricordato Benedetto Miconi. L’evento ha avuto luogo alla presenza dell'onorevole Adriano Ciaffi, dei sindaci di Mogliano e Loro Piceno Cecilia Cesetti e Robertino Paoloni, della consorte Gaetana Lombardi, dei due fratelli, nipoti  pronipoti e colleghi. Nell’occasione è stato presentato il libro "Due paesi nel cuore. Ricordo di Benedetto Miconi", pubblicazione curata da Claudio Luchetti. Cultura intelligenza altruismo e generosità sono le doti emerse dai vari interventi mirati a tracciarne un profilo dal punto di vista umano amministrativo e scolastico. Egli fu preside della scuola media di Loro Piceno per ben 26 anni, e ricoprì le cariche di sindaco vicesindaco e assessore di Mogliano. L'onorevole Ciaffi è intervenuto a testimoniare la profonda amicizia che univa i due personaggi, a tal punto che il senatore maceratese fu testimone di nozze al suo matrimonio.  Il sindaco Cesetti ha dato lettura di un saluto pervenuto dal primo cittadino di Mogliano Veneto (TV) ingegner Bortolato. infatti il professor Miconi, negli anni '60 nelle vesti di vicesindaco, fu tra i promotori di alcuni incontri tra i due centri uniti dallo stesso nome. Al termine della toccante serata la consorte del professor Miconi è stata omaggiata di un bouquet floreale offerto dall'amministrazione comunale moglianese e da una targa ricordo donata dal Comune di Loro Piceno. Sono state infine distribuite copie del libro al numeroso pubblico intervenuto.

24/11/2023 12:40
Mogliano e Loro Piceno: due Comuni insieme per ricordare Benedetto Miconi

Mogliano e Loro Piceno: due Comuni insieme per ricordare Benedetto Miconi

I comuni di Mogliano e Loro Piceno insieme per ricordare Benedetto Miconi domenica prossima 19 novembre. Alle ore 17:00, al teatro Apollo di Mogliano, avrà luogo la presentazione del libro "Due paesi nel cuore. Ricordo di Benedetto Miconi" a 5 anni dalla scomparsa. Lo scopo principale del suo curatore, Claudio Luchetti, è stato quello di fissare su carta, a futura memoria, una delle figure che hanno dato molto sia alla comunità di Mogliano che a quella di Loro Piceno ricoprendo tra l'altro, nel corso degli anni, le cariche di amministratore comunale, sindaco, professore e preside di scuola media. All'evento prenderanno parte i sindaci di Mogliano e di Loro Piceno - Cecilia Cesetti e Robertino Paoloni che ne hanno patrocinato la pubblicazione - autorità civili, militari e religiose. Verranno inoltre ascoltate testimonianze di chi lo conobbe e sarà infine consegnata ai presenti una copia del libro.

15/11/2023 14:49
Impianti non a norma e violazioni sulla sicurezza: denunciato imprenditore nel Maceratese

Impianti non a norma e violazioni sulla sicurezza: denunciato imprenditore nel Maceratese

Operazione multipla dei carabinieri della compagnia di Macerata che ha portato, a Mogliano, alla denuncia di un datore di lavoro di nazionalità cinese per diverse violazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi lavoro, oltre ad ammende per un importo pari a 46.000 euro, mentre, a Corridonia, si è giunti alla denuncia di un uomo e una donna responsabili del furto di un borsello. La prima operazione di servizio si è svolta, nel corso della mattinata dell’11 novembre scorso, a Mogliano, quando i carabinieri della locale stazione e quelli del nucleo ispettorato del lavoro di Macerata, hanno bussato alla porta di un tomaificio della zona, gestito da un cittadino cinese, al fine di verificare il rispetto delle leggi in materia di lavoro con particolare attenzione alla corretta osservanza delle norme a tutela della salute e sicurezza dei lavoratori. Diverse sono state le violazioni accertate durante l’ispezione eseguita dai militari, in capo al titolare della fabbrica, il quale consentiva che i suoi 4 operai, regolarmente assunti, esercitassero la loro mansione nella fabbricazione di parti in cuoio per calzature senza rispettare le normative sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. In particolare i lavoratori non erano sottoposti alla prevista sorveglianza sanitaria, non gli erano stati forniti i previsti dispositivi di protezione individuale (cc.dd. DPI), mancava la valutazione del rischio chimico e la sicurezza dell’impianto elettrico della fabbrica era carente. A Corridonia, invece, nella tarda mattinata del 13 novembre, i militari hanno deferito all’autorità giudiziaria due cittadini rumeni, un uomo ed una donna di 49 e 43 anni residenti nella provincia di Fermo, responsabili del furto di un borsello. I fatti si sono verificati il pomeriggio del 9 ottobre 2023 all’interno di un ristorante dove il malcapitato aveva lasciato incustodito sulla sedia il proprio borsello con all’interno 150 euro. Sono bastati pochissimi minuti, il tempo che il proprietario realizzasse di averlo dimenticato al tavolo, che il borsello si è volatizzato.  Altrettanto celeri sono state, però, le indagini dei carabinieri di Corridonia che, incrociando i dati e le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona, sono riusciti a dare un’identità ai volti dei due responsabili del furto. Indagati, per furto aggravato, alla procura della Repubblica di Macerata. 

15/11/2023 14:10
Mogliano, aiuta il figlio a salire sullo scivolo e viene scippata della borsetta: furto a giovane mamma

Mogliano, aiuta il figlio a salire sullo scivolo e viene scippata della borsetta: furto a giovane mamma

Apiro e Mogliano: due persone denunciate dai carabinieri di Macerata sul fronte della sicurezza sui luoghi di lavoro e della repressione della criminalità. I militari della stazione di Apiro, congiuntamente agli uomini qualificati del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Macerata e agli ispettori dell’Ispettorato del Lavoro di Macerata, hanno effettuato un accesso ispettivo presso un cantiere edile.  L’accertamento ha evidenziato gravi violazioni in materia di salute e sicurezza tra le quali quella più significativa è stata la mancanza di parapetti contro la caduta accidentale alle aperture del solaio. A tal riguardo, il legale rappresentante della ditta esecutrice dell'opera è stato segnalato all'autorità giudiziaria e sono state comminate ammende per un valore complessivo di 5mila euro. I carabinieri di Mogliano hanno, invece, individuato e denunciato in stato libertà alla Procura della Repubblica di Macerata, per il furto di una borsa, un 40enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine per reati simili.  L'episodio si è verificato presso i giardini pubblici di Mogliano dove il pomeriggio dello scorso primo novembre una giovane mamma moglianese, ha lasciato la propria borsa sulla panchina del parco per assistere il proprio bambino che in quel momento stava salendo su uno scivolo. La vicinanza della panchina al gioco non è stato certamente un deterrente per il ladro e così la donna, andando a riprendere la borsa, contenente pochi spiccioli e documenti personali, si è accorta che le era stata sottratta.  Le indagini avviate dalla stazione di Mogliano, nell'immediato, hanno consentito il rinvenimento della borsa, mancante, però, del contante che custodiva. I sospetti si sono concentrati verso un pregiudicato della zona, che è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Macerata per furto.  

09/11/2023 10:40
Mogliano, inaugurato il nuovo campo di calcio a 5. Cesetti: "Sport momento di unione"

Mogliano, inaugurato il nuovo campo di calcio a 5. Cesetti: "Sport momento di unione"

Lo scorso 3 novembre è stato inaugurato a Mogliano, in località Santa Vittoria, il nuovo campo in erba sintetica per calcio a 5 dotato di impianto di illuminazione e recinzione. Dopo la benedizione del parroco padre Mauro Valentini, ha preso la parola il sindaco Cecilia Cesetti ribadendo che lo sport è notoriamente importante come momento di aggregazione e di unione. Il sindaco ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questa struttura, a disposizione di chiunque vorrà usufruirne tramite prenotazione. Fabio Romagnoli, presidente provinciale del CONI, ha da parte sua sottolineato come la comunità locale stia facendo molto per le attività ricreative, creando questo ulteriore spazio dove poter divertirsi giocando all'aria aperta. L'assessore allo sport Adriano Nardi ha sottolineato come questo campo rappresenti "un ennesimo investimento portato a termine in tempi relativamente brevi". È poi iniziato un mini torneo tra ragazzini del Mogliano Calcio, seguito da una partitella tra adulti, a dimostrazione della completa fruibilità della struttura da parte di sportivi di ogni età.

06/11/2023 11:20
Un angolo dedicato alla lettura al parco comunale di Mogliano

Un angolo dedicato alla lettura al parco comunale di Mogliano

Sabato 28 ottobre, al parco comunale di Mogliano, alla presenza del sindaco Cecilia Cesetti, dell’assessore alla Cultura Simone Settembri e di Alessandro Seri, poeta ed editore, è stato inaugurato, per celebrare i venti anni del Gruppo di lettura “Licenze Poetiche. I libri per l’isola deserta”, un angolo dedicato alla lettura. L’iniziativa è stata promossa da Silvana Petrelli e Rosalba Ciccioli, promotrici del GdL nato venti anni fa a Mogliano. Il gruppo è composto da circa venti persone che si ritrovano una volta al mese e discutono, riflettono sul libro letto. Il tema delle letture di questo anno è “Le città italiane protagoniste nei romanzi moderni e contemporanei”. In questo angolo per la lettura è stata posta una panchina letteraria, sulla quale Simonetta Verdicchio ha trascritto i versi della poetessa russa Nina Berberova, un acero riccio rosso e ancora una targa per ricordare i venti anni del GdL e un QR code che permette di conoscere il GdL e di scoprire i libri letti nel corso di questi anni. Accanto all'angolo della lettura un originale "frigobook" voluto da Samuela  Andreozzi, del Bar- Pizzeria Samilù, che ha  lo scopo di favorire e stimolare  la lettura: grazie a esso, bambini e adulti potranno prendere i libri da leggere e lasciarne altri. Il frigobook è visibile sulla mappa della Rete Nazionale per la Condivisione del Libro. Nel suo intervento Il sindaco ha sottolineato il pieno appoggio dell'Amministrazione comunale a questa iniziativa volta a incentivare la lettura mettendo a disposizione della cittadinanza uno spazio fruibile a tutti. Alessandro Seri, guida del GdL, ha ringraziato l'Amministrazione per la sensibilità dimostrata ed i componenti del GdL per il loro sempre crescente interesse, spirito collaborativo e capacità di creare eventi che avvicinano le persone ai libri. Per concludere le parole della scrittrice Nina Berberova riportate sulla panchina.  "Ci sono libri che si adagiano nella loro copertina e lí rimangono, senza uscirne mai piú. Ce ne sono altri che non ci stanno, sembrano straripare, vivono con noi per anni, cambiandoci, modificando la nostra coscienza. E poi c'è un terzo tipo di libri, i quali influiscono sulla coscienza (e sull'essenza) di un'intera generazione, lasciando la propria impronta nel secolo".    

03/11/2023 17:15
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.