Mogliano

Mogliano, incidente a un incrocio: motociclista al pronto soccorso (FOTO)

Mogliano, incidente a un incrocio: motociclista al pronto soccorso (FOTO)

L'incidente è avvenuto intorno alle ore 10:30 a Mogliano, in pieno centro cittadino. Per ragioni in corso di accertamento un'auto e una moto si sono scontrate all'altezza di un incrocio. Ad avere la peggio è stato l'uomo in sella alla moto, una Honda, che è stato trasportato in ambulanza per accertamenti all'ospedale di Macerata: le sue condizioni non sono gravi, ha riportato soltanto lievi traumi. Illeso il conducente dell'autoveicolo.  Sul posto, per effettuare i rilievi del caso e ricostruire la dinamica di quanto accaduto, i carabinieri. 

13/10/2019
Appignano, grande partecipazione al Wedding Day Event: l'appuntamento dedicato agli sposi

Appignano, grande partecipazione al Wedding Day Event: l'appuntamento dedicato agli sposi

Ci si sposa meno, è vero, ma quando lo si fa, l'attenzione al dettaglio guida ogni decisione.  Non stupiscono dunque le oltre 200 presenze registrate al Wedding Day Event di Appignano, primo appuntamento per la stagione sposi marchigiani, che domenica 6 ottobre 2019 a Villa Verdefiore ha incassato la soddisfazione di ospiti e organizzatori. Quattro edizioni e tanta voglia di crescere: per il 2019 sono state 24 le realtà del territorio coinvolte e altrettanti i servizi offerti ai futuri sposi. Tutto seguendo le tendenze del momento.  “Il matrimonio non è più sfarzo e ostentazione – spiegano gli organizzatori – le coppie oggi scelgono la via della cerimonia responsabile. Per questo, tra i nostri espositori, oltre a quelli tradizionali, abbiamo voluto includere Telethon e una Onlus acchiappacibo che si occupa di evitare gli sprechi del ricevimento. È importante che chi opera in questo settore abbia la sensibilità di comprendere e interpretare nel giusto modo il cambiamento”. Non è mancata la tradizione, condita di innovazione. Abiti, accessori, fiori, bomboniere, ma anche wedding planner, consulenti per l'organizzazione del trasloco, personal coach per arrivare in forma al grande giorno e cocktail post torta: le possibilità offerte per rendere il proprio matrimonio unico e originale sono state davvero tante. Allestita nel corso del pomeriggio anche una sfilata spettacolo in abiti da sposa. Tutto con un occhio al territorio: “Non dimentichiamoci che siamo nelle Marche – concludono gli organizzatori – Una regione con professionalità di alto livello e location meravigliose. Sposarsi qui significa anche valorizzare la nostra regione e le sue bellezze”.     

08/10/2019
"Rifiuti zero", l'11 e il 12 ottobre l'incontro a Mogliano

"Rifiuti zero", l'11 e il 12 ottobre l'incontro a Mogliano

Approda in provincia di Macerata la filosofia “Rifiuti zero” con l'appuntamento "Rifiuti zero: come? perché?", organizzato dall’associazione Marche a rifiuti zero, con la collaborazione dell’Associazione Comuni Virtuosi e il contributo della Nuova Salvambiente di Pollenza, del CSS comitato Salva Salute di Castelraimondo, del Comitato Salute Territorio di Corridonia, delle liste civiche Mogliano 313 e Siamo Mogliano, entrambe di Mogliano, e di Italia Nostra sezione di Macerata. L’appuntamento, patrocinato dal comune di Mogliano, si terrà venerdi 11 alle ore 21.30 e sabato 12 ottobre alle ore 9.30 a Mogliano presso l'Auditorium San Nicolò. L'incontro, che fa parte di un programma di eventi che l’associazione Marche a rifiuti zero sta organizzando in tutto il territorio regionale, è finalizzato a far conoscere le buone pratiche per la gestione dei rifiuti e soprattutto per l'ottimizzazione della spesa al fine di garantire una minor tassazione per i cittadini. Con Zero rifiuti o Rifiuti Zero (in inglese Zero Waste) si indica una strategia di gestione dei rifiuti che si propone di riprogettare la vita ciclica dei rifiuti considerati non come scarti ma risorse da riutilizzare come materie prime seconde, contrapponendosi alle pratiche che prevedono necessariamente processi di incenerimento o discarica, e tendendo ad annullare o diminuire sensibilmente la quantità di rifiuti da smaltire. Il processo si basa sul modello di riutilizzo delle risorse presente in natura. Tutti siamo bravi e esperti nella raccolta dei rifiuti ma siamo ancora indietro e poco efficaci nel reciclo e riutilizzo degli stessi. L’incontro verrà presieduto da Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Europe, fondazione a scala europea che coordina l’azione di una miriade di associazioni nazionali e locali, nonchè vincitore del Goldman environmental prize del 2013, quello che per molti è il premio nobel per l’ambiente. Oltre ad Ercolini sarà presente Dalmazio Chiacchiarini, ex funzionario del Comune di Serra dei Conti, che nel 1982 iniziò la pratica della raccolta differenziata e l'applicazione della tariffa puntuale di cui molto si discute, cioè quella tassazione in cui l’importo è calcolato sulla base della quantità di rifiuti effettivamente prodotta da ogni singolo utente e non su base parametrica, con riferimento alla superficie dell’abitazione o al numero degli occupanti. Sabato mattina, 11 ottobre, l’incontro avrà il come tema “Un territorio da salvare" nel quale Ercolini, insieme a Fioretti  incontreranno oltre che i cittadini anche le associazioni del terriotorio e gli amministratori dei comuni maceratesi. Si potrà assistere ad un completo resoconto delle pratiche attuative effettivamente messe in campo in Italia e che verranno mostrate tramite la proiezione di un documentario realizzato dall’associazione dei comuni virtuosi: enti pubblici, comuni e associazioni presenteranno i loro progetti, le relative finalità e i risultati che hanno effettivamente raggiunto. Con Gianluca Fioretti, ex sindaco di Monsano e tra i fondatori dell’associazione dei comuni virtuosi, si vedrà l’applicazione concreta della filosofia dei “Rifiuti zero”, con l’elencazione dei 20 passi per giungere ad una raccolta che permetta una miglior gestione dei rifiuti.  

07/10/2019
Mogliano, malore fatale davanti casa per una 56enne

Mogliano, malore fatale davanti casa per una 56enne

È successo nella mattinata di oggi, intorno alle 10:30, a Mogliano, in via Aldo Moro.  La donna, 56enne, si trovava nel cortile della sua abitazione quando ha accusato un malore che si è poi rivelato fatale.  Immediato l'arrivo sul posto dei sanitari del 118 che però non hanno potuto fare altre che constatare il decesso della donna.  Sul posto anche i Carabinieri. 

04/10/2019
Una passeggiata al mare di inizio autunno per le case di riposo di Loro Piceno e Mogliano

Una passeggiata al mare di inizio autunno per le case di riposo di Loro Piceno e Mogliano

Un’uscita di inizio autunno per le case di riposo comunali di Loro Piceno e Mogliano gestite dalla cooperativa sociale Pars onlus. Questa volta i nonni hanno trascorso una giornata al mare, per iniziare ottobre in modo allegro e disteso. Tutti molto emozionati e felici. La giornata è stata meravigliosa, un sole deciso autunnale che scaldava ma non scottava. Ognuno di loro ha sfoggiato il proprio look da mare: cappelli a falda larga, occhialoni da sole, pantaloni tirati su fino alle ginocchia, come dei veri vacanzieri! Tutti pronti a mettersi in posa per scattare una foto da mandare a propri figli e ai nipoti. “Dopo la crociera sul Conero dell'anno scorso, ci siamo resi conto che alcuni anziani non erano stati mai al mare. Abbiamo così colto l'occasione per organizzare una nuova uscita a Civitanova Marche - spiega la referente Pars, Silvi Cruciani -. Così, siamo partiti presto, portando avanti il nostro motto "non è mai troppo tardi”. Infatti, Agnese, 91 anni, ha messo per la prima volta i piedi sulla sabbia e in acqua. Come prevedibile la sua reazione è stata subito di spavento, poi ci ha preso gusto. Un'altra signora invece non appena arrivati, si è tolta immediatamente le scarpe, si è diretta verso la spiaggia, e ha passeggiato di continuo su e giù per la battigia. Dopo esserci fatti baciare dal sole, ci siamo gustati un buon pranzo di pesce. Abbiamo scelto di mangiare sul lungomare in modo da poter continuare a godere dello spettacolo anche durante il pranzo”. La Pars onlus ringrazia tutto il personale che partecipando con entusiasmo e professionalità rende possibili queste splendide iniziative.

04/10/2019
Mogliano, un grande successo la manifestazione "Sportinsieme"

Mogliano, un grande successo la manifestazione "Sportinsieme"

Domenica 29 settembre, il Runner’s Club Mogliano, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con l’Avis, l’US Acli, la Pro Loco, la Sacen Corridonia, la Polisportiva giovanile lorese, il Circolo Tennis Mogliano, l’Hockey Club Mogliano, la SS Moglianese, il gruppo MUD Up & Down, l’Ass. Circolo Tennis Mogliano, l’Ass. La Carovana ha organizzato Sportinsieme 2019, una manifestazione promozionale riservata ai bambini e ai ragazzi che hanno potuto provare varie discipline sportive: Danza Sportiva e Ginnastica; Atletica Leggera; Tennis; Pallavolo; Hockey; Mountain Bike; Tennis Tavolo; Calcio e Asino Bus. Il Sindaco Cecilia Cesetti e l’Assessore allo Sport Adriano Nardi hanno consegnato a tutti i partecipanti la medaglia con l’attestato. È stato un pomeriggio di sano divertimento nel bel centro storico liberato dalle macchine. Al successo dell’iniziativa ha contribuito anche il fatto che il premio di partecipazione dipendeva dal numero di sport praticati, questo ha spinto i giovani a provare molte discipline.    

01/10/2019
Mogliano, domenica 29 settembre al via la manifestazione "Sportinsieme"

Mogliano, domenica 29 settembre al via la manifestazione "Sportinsieme"

Domenica 29 settembre, dalle ore 16,00 alle ore 19,00, presso il p.le S.Michele (Ex Ospedale), il  Runner’s Club  Mogliano  con il patrocinio del Comune  ed in collaborazione con l’Avis, l’US Acli, la Pro Loco, la Sacen Corridonia, la Polisportiva giovanile lorese, il Circolo Tennis Mogliano, l’Hockey Club Mogliano, la SS Moglianese, il gruppo MUD Up & Down, l’Ass. Circolo Tennis Mogliano, l’Ass. La Carovana  organizza  Sportinsieme. Una manifestazione sportiva riservata ai bambini e ragazzi che potranno provare varie discipline sportive: Danza Sportiva e Ginnastica; Atletica Leggera; Tennis; Pallavolo; Hockey; Mountain Bike; Tennis Tavolo; Calcio e Asino Bus.    La serata si concluderà con il lancio di polveri colorate.

28/09/2019
Corridonia, oltre 850 persone al casting per la nuova web serie di Simone Riccioni: tra loro anche Maja Gnjidic Verdecchia

Corridonia, oltre 850 persone al casting per la nuova web serie di Simone Riccioni: tra loro anche Maja Gnjidic Verdecchia

Un successo oltre le aspettative il casting che si è tenuto oggi a Corridonia, per cercare 10 personaggi che parteciperanno alla nuova web serie ideata dall’attore e produttore Simone Riccioni. Si sono in presentati in 850 nella location scelta per la mini serie, vale a dire il bar “L’arte bianca” di Corridonia. L’attore Simone Riccioni salterà dall’altro lato del bancone e nel ruolo di barman, servendo cornetti e cappuccini, girerà dieci sketch da un minuto e mezzo circa: i veri protagonisti saranno gli stessi clienti. Il bar sarà il luogo dove si svolgeranno queste vicende create per far sorridere gli spettatori. Il regista sarà Simone Corallini e con Riccioni ci sarà Samuele Sbrighi. Accanto a loro dieci personaggi, possibilmente attori non professionisti, che affiancheranno i due in questi mini sketch. Tra i partecipanti al provino anche Maja Gnjidic Verdecchia, di Mogliano. Nella vita fa l’imprenditrice, ed è stata Miss mamma italiana in Crociera nel 2010. “La massiccia presenza di persone al casting credo sia stata inaspettata anche per i produttori e per il regista – ha affermato Maja - . Ci hanno messi subito a nostro agio e ci hanno scattato foto che serviranno per la valutazione”. “In ogni caso – ha continuato Maja – è stata una bellissima esperienza, sono stati tutti molto gentili e presto ci faranno sapere come è andato il provino e se saremo stati scelti”. “Simone Riccioni rappresenta il nostro territorio ed è molto legato alla nostra provincia dove ha girato altri film e lo ha di nuovo dimostrato avendo l’idea di avere come location per una web serie un bar di Corridonia”. Presto dunque il responso per gli 850 aspiranti attori presenti al provino, tra loro ne verranno scelti 10. Una web serie fresca e innovativa che sarà poi fruibile sui principali canali social.      

12/09/2019
Corso di formazione in Comunicazione Empatica Nonviolenta: appuntamento a Mogliano

Corso di formazione in Comunicazione Empatica Nonviolenta: appuntamento a Mogliano

Nell'ambito delle molte iniziative legate al mondo della famiglia e della scuola, sabato 21 e domenica 22 settembre a Mogliano andrà in scena un corso di formazione in Comunicazione Empatica Nonviolenta finalizzato al miglioramento delle relazioni fra adulti e minori. Il corso sarà condotto dal formatore Davide Facheris di Bergamo che da dieci anni si occupa di Comunicazione ed Empatia per famiglie, scuole e non solo. Davide è stato invitato sul nostro territorio da Barbara Castellani, docente all'IPSIA di Corridonia e da anni appassionata di Comunicazione Nonviolenta, disciplina creata negli ultimi 40 anni dallo psicologo americano Marshall Rosenberg. "Sono molto felice di questo invito. Barbara è molto motivata e vuole portare in questo territorio uno strumento di comunicazione che le ha dato molto sia nella vita privata sia in quella professionale - spiega il formatore Facheris -. Personalmente, ciò che mi muove in questo lavoro, è l'obiettivo di creare relazioni nuove fra genitori-figli e fra docenti-discenti, qualsiasi sia la loro età. Per raggiungere questo traguardo, offrirò ai partecipanti una serie di conoscenze e di strumenti concreti, applicabili fin da subito nelle relazioni familiari e scolastiche. Durante il corso lavoreremo innanzitutto sul linguaggio e sulle parole che noi adulti utilizziamo quotidianamente e sul ruolo che esse hanno nell'influenzare i comportamenti e le risposte degli altri, fra cui i minori. Cuore del seminario saranno le attività pratiche sulla mediazione dei conflitti, basate sull'arte dell'ascolto empatico: scopriremo insieme di cosa si tratta e la sua straordinaria utilità nelle relazioni. Domenica ci dedicheremo anche a temi caldi e importanti nell'educazione quali le regole, gli accordi, i "no", i limiti e il cosiddetto "bullismo". Durante il corso ci sarà spazio per ascoltarsi, per portare nel gruppo le proprie situazioni difficili (anche io ho 3 figli e i conflitti non mancano), per fare domande e per trovare le chiavi della comunicazione fra esseri umani. Speriamo in un'affluenza numerosa." L'appuntamento è quindi a Mogliano a partire dalle ore 14.30 di sabato 21 settembre. Per partecipare è necessario iscriversi contattando l'organizzatrice tramite la mail: b_castellani@yahoo.it

12/09/2019
Mogliano, tentano di rubare la colonnina del self service del distributore di benzina, ma il colpo svanisce

Mogliano, tentano di rubare la colonnina del self service del distributore di benzina, ma il colpo svanisce

Tentano di portare via la colonnina del self service del distributore di benzina, utilizzando un furgone come ariete, ma il colpo svanisce. Il fatto è accaduto nella notte appena trascorsa, quando i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Macerata sono intervenuti presso il distributore di benzina di Mogliano poiché, poco prima, ignoti, parzialmente travisati, come accertato attraverso l’analisi delle testimonianze raccolte, avevano scardinato la colonnina del self service utilizzando come “ariete” un furgone poi risultato rubato. I malviventi, dopo aver divelto l’intero dispositivo e averlo ancorato al mezzo, nel tentativo di guadagnare la fuga, dopo aver percorso pochi metri dal distributore, hanno perso la colonnina e hanno quindi desistito dai loro intenti abbandonando subito il furgone. Successivamente è stata rubata un’autovettura, utilizzata probabimente dai banditi per allontanarsi dalla località dove si sono verificati i fatti. I carabinieri stanno vagliando le immagini delle telecamere della zona per risalire all'identità dei malviventi.  

07/09/2019
Corse sostitutive del treno, Leonardi (FDI): "Servizio non rispondente alle esigenze degli utenti"

Corse sostitutive del treno, Leonardi (FDI): "Servizio non rispondente alle esigenze degli utenti"

Chiusa dal 1 luglio scorso fino a fine agosto perché sono in corso i lavori di elettrificazione, adeguamento delle gallerie e potenziamento infrastrutturale, non mancano i disagi per pendolari e turisti che si spostano lungo la tratta Civitanova – Fabriano/Albacina. I treni sono stati sostituiti infatti dalle corse dei bus che dovrebbero garantire lo stesso servizio per i pendolari che si spostando con i mezzi pubblici e anche per i turisti che scelgono di utilizzare questi mezzi per visitare il territorio. Ma, invece, è proprio dagli utenti che arrivano segnalazioni di numerose criticità che si manifestano lungo tutto il tragitto. "Un'offerta limitata di corse e in orari che non corrispondono alle reali esigenze dei passeggeri, in particolare relativamente ai territori di Matelica, Castelraimondo, San Severino e Tolentino, la mancata segnalazione delle fermate di carico a Matelica e a Mogliano – Corridonia, dove non esiste neanche una pensilina". Lo ha affermato il capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione Elena Leonardi.  “La Regione è responsabile di realizzare il Piano degli investimenti per assicurare la realizzazione del Piano nazionale per il rinnovo di materiale rotabile ferroviario – ha continuato Elena Leonardi -   per la quale il Ministero delle infrastrutture e trasporti ha destinato alle Marche 8,288 milioni di euro attraverso una convenzione. Garantire il servizio sostitutivo dovrebbe essere la minima preoccupazione della Regione, soprattutto se si comprende l'importanza del trasporto pubblico anche per incentivare gli spostamenti dei turisti che si trovano temporaneamente sul territorio, soprattutto nei Comuni terremotati, oltre che l'utilizzo del mezzo pubblico in un'ottica di razionalizzazione di costi e di inquinamento”. Per questo il consigliere Leonardi ha chiesto all'assessore competente in materia, Angelo Sciapichetti, di conoscere "il corrispettivo che la Regione Marche erogherà dal 1 luglio al 25 agosto (periodo di chiusura della tratta ferroviaria) a fronte dei servizi programmati da Trenitalia mediante autobus sostitutivi peraltro in orari non rispondenti né al pendolarismo locale né al pendolarismo turistico dei cittadini del cratere, il corrispettivo chilometrico erogato alle imprese effettivamente esercenti il servizio sostitutivo in autobus; la procedura seguita da Trenitalia per il subaffidamento dei servizi e quale provvedimento autorizzatorio abbia emesso la Regione Marche quale Ente concedente in virtù del contratto di servizio che intercorre tra la Regione Marche e Trenitalia".       

22/08/2019
Mogliano, grande partecipazione per la "Passeggiata sotto le stelle"

Mogliano, grande partecipazione per la "Passeggiata sotto le stelle"

Venerdì 9 agosto il Runner’s Club Mogliano in collaborazione con l’Avis Mogliano, la Sacen Corridonia e l’US Acli ha organizzato la sesta edizione della “Passeggiata sotto le stelle”.  E’ stata una piacevole serata alla quale hanno partecipato 150 persone che hanno percorso 3,5 km di strade di campagna che collegano la chiesa della Madonna dei Prati alla chiesa di Santa Lucia. Notte ideale e bel colpo d’occhio con il serpentone di torce e braccialetti luminosi. Hanno collaborato Il Prof. Angelo Angeletti e la Dott.ssa Sara Conti per quanto riguarda l’osservazione della volta celeste e la Prof. Anna Giuli per la parte storica. I telescopi sono stati messi a disposizione dall’Associazione Astrofli “Crab Nebula”. Molto apprezzato il breve spettacolo musicale, con Stefano Pezzanesi ed Arianna Andreozzi, nel suggestivo scenario dell’atterrato.

11/08/2019
Mogliano contro l'abbandono dei mozziconi di sigaretta: disponibili posacenere tascabili

Mogliano contro l'abbandono dei mozziconi di sigaretta: disponibili posacenere tascabili

L'Amministrazione comunale di Mogliano ha annunciato l'avvio di una campagna di sensibilizzazione contro l'abbandono dei mozziconi di sigaretta, promossa dal Comune contro l’insana abitudine di gettare a terra i residui delle sigarette e dei sigari. "Prende avvio il progetto contro l’abbandono dei residui delle sigarette ideato dall’Amministrazione comunale di Mogliano per combattere l’abitudine di gettarli a terra e per sensibilizzare i fumatori circa i giusti comportamenti ecosostenibili da seguire. Da mercoledì 7 agosto presso l’Ufficio turistico e presso i titolari di rivendite di tabacchi si potranno ritirare i contenitori tascabili per riporre i residui delle sigarette. La distribuzione dei contenitori tascabili, utili per spegnere le sigarette o i sigari e riporre la cenere e i relativi residui è totalmente gratuita". "Grazie alle sue piccole dimensioni il posacenere tascabile può essere facilmente tenuto nelle tasche o riposto nella borsetta, il contenitore che può contenere fino a dieci mozziconi, è lavabile e riciclabile" puntualizza la Giunta. Contestualmente all’avvio della campagna di prevenzione e di sensibilizzazione l’obiettivo dell'Amministrazione è quello di mantenere la pulizia e il decoro delle vie cittadine: "I residui delle sigarette potrebbero sembrare un problema marginale, ma così non è; ogni anno in Italia ne vengono dispersi circa 72 miliardi contribuendo all’inquinamento urbano e ambientale. In natura un residuo di sigaretta impiega fino a 5 anni per deteriorarsi totalmente, per questo l’abbandono nell’ambiente è una cattiva abitudine da debellare". "L’utilizzo sistematico dei posacenere tascabili evita anche le sanzioni pecuniarie previste per chi getta rifiuti a terra. Altro obiettivo condiviso è quello di ridurre la dispersione di sostanze plastiche nocive contenute nei filtri di sigaretta (in particolare l’acetato di cellulosa) che hanno un impatto disastroso sull’ambiente e sul decoro urbano. Una sfida ambiziosa alla quale tutti i cittadini potranno partecipare in maniera efficace: i fumatori impegnandosi ad utilizzare abitualmente i contenitori tascabili per la raccolta dei residui delle sigarette e dei sigari; i non fumatori, occupandosi di pubblicizzare la buona pratica".  “Dopo la campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono delle deiezioni canine, la tutela del decoro e arredo urbano - precisa il Sindaco Cecilia Cesetti - prosegue con questo nuovo progetto al fine di rendere sempre più consapevoli i cittadini dell’importanza del rispetto nei confronti dell’ambiente in cui si vive. Ad esempio, altro obiettivo rilevante sarà quello di ridurre in modo significativo anche l’abbandono delle gomme da masticare”.  

07/08/2019
Acquisto prima abitazione, approvata la graduatoria per 80 “buoni casa”: dieci nel maceratese

Acquisto prima abitazione, approvata la graduatoria per 80 “buoni casa”: dieci nel maceratese

È stata approvata la graduatoria regionale che assegna gli 80 “buoni casa” finanziati dal bilancio della Regione con due milioni di euro. Il contributo di 25 mila euro viene concesso per l’acquisto della prima abitazione. La selezione dei richiedenti è stata effettuata tramite i Comuni che potevano stabilire particolari riserve, come per le giovani coppie e determinate categorie sociali. Complessivamente sono pervenute 899 domande (di cui 169 nella graduatoria speciale) da 152 comuni sui 228 marchigiani. Gli 80 buoni disponibili andranno ripartiti tra 35 comuni, di cui 7 ricadenti nelle “Unioni montane” e 28 del cratere sismico. “La ripartizione soddisfa completamente le attese individuate attraverso il meccanismo dei punteggi, che dovevano contrastare il fenomeno dell’abbandono delle aree interne e dei territori colpiti dal sisma del 2016”, sottolinea la vice presidente della Regione Marche Anna Casini, assessore all’Edilizia. L’assegnazione dei buoni rientra nell’ambito del Piano regionale di edilizia residenziale 2014-2026. “L’acquisto della prima abitazione ha un valore strategico per l’impatto sul patrimonio invenduto e presenta il vantaggio del rapido impiego delle risorse disponibili, coerentemente con l’obiettivo di non consumare altro suolo urbano - commenta Casini –. È una misura che ha sempre riscosso successo presso i cittadini. Le richieste pervenute, anche questa volta, lo testimoniano. Avevamo detto che il 2019 sarebbe stato all’insegna di un massiccio programma di investimenti per l’edilizia residenziale pubblica marchigiana e siamo stati di parola. Oltre ai buoni casa, sono in corso 8,3 milioni di acquisti, da parte dell’Erap (Ente regionale per l’abitazione pubblica) e gli reinvestimenti delle risorse ricavate dalle dismissioni di alloggi pubblici: altri 8,2 milioni di euro”. I Comuni coinvolti notificheranno agli interessati l’assegnazione provvisoria del buono: la casa andrà acquistata entro dieci mesi dalla comunicazione. Eventuali economie serviranno a far scorrere le graduatorie. Di seguito, in ordine alfabetico, l’elenco dei Comuni beneficiari con numero dei relativi assegnatari. Acqualagna (2) - Acquasanta Terme (2) – Amandola (1) – Apecchio (1) – Appignano del Tronto (1) – Ascoli Piceno (12) – Belforte all’Isauro (1) – Belforte del Chienti (1) – Cagli (2) – Carpegna (1) – Castel di Lama (5) – Castelraimondo (1) – Castignano (1) – Castorano (1) – Cerreto D’Esi (1) – Cingoli (3) – Colli del Tronto (1) – Comunanza (3) – Corridonia (1) – Fabriano (5) – Falerone (1) – Fiuminata (1) – Folignano (1) – Force (2) – Macerata (17) – Mogliano (1) – Montalto delle Marche (1) – Montegiorgio (1) – Offida (2) – Roccafluvione (1) – San Severino Marche (2) – Sassocorvaro Auditore (1) – Serra Sant’Abbondio (1) – Tolentino (1) – Treia (1). L’elenco dei beneficiari sarà consultabile, dalla settimana prossimo, al link http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Edilizia-e-Lavori-Pubblici/Programmi-Housing-Sociale/Buoni-casa-2019

31/07/2019
Mogliano, al via la campagna contro l'abbandono delle deiezioni canine

Mogliano, al via la campagna contro l'abbandono delle deiezioni canine

Il comune di Mogliano lancia una campagna di sensibilizzazione per il decoro urbano e per l’igiene ambientale, con l'obiettivo di incentivare la raccolta delle deiezioni dei propri animali volta a "far oltrepassare ogni forma di impazienza verso la presenza degli amici a quattro zampe nel proprio paese".L'amministrazione comunale di Mogliano sottolinea come strade e marciapiedi siano solitamente zone di proprietà pubblica: "Impegnarsi a mantenerle decorose e soprattutto transitabili è un diritto ed un dovere di ognuno di noi, sia per il benessere sia per il comfort di tutti i passanti". Negli ultimi anni, numerosissimi Enti pubblici hanno emesso un’ordinanza che dispone di portare sempre con sé un sacchetto o una paletta per raccogliere immediatamente ed obbligatoriamente le deiezioni dei propri amici a quattro zampe. I proprietari dei cani e le persone anche solo momentaneamente incaricate della loro custodia, devono quindi vigilare attentamente su di essi al fine di garantire la sicurezza, l’incolumità ed il benessere di tutti.Cosa dice la legge a riguardo? L’ultima direttiva nazionale in merito è del 2013, quando è stata emanata dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali l’”Ordinanza concernente la tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani”, all’articolo 2 comma 2 in particolare attesta che è fatto obbligo a chiunque conduca il cane in ambito urbano raccattare le deiezioni e avere sempre con sé strumenti idonei alla raccolta delle stesse; il provvedimento non lascia spazio ad alcun dubbio: le deiezioni canine devono essere obbligatoriamente raccolte non solo per educazione e senso civico, ma perché la legge lo impone e specifica che non solo il proprietario è responsabile di tutto ciò che fa il cane, ma anche chi accetta di tenere un cane non di sua proprietà se ne assume totalmente la responsabilità per il relativo periodo di custodia.Come per tutti gli obblighi di legge, il mancato adempimento, quindi la mancata raccolta delle deiezioni del cane, prevede delle sanzioni più o meno pesanti. La decisione sull’ammontare della cifra della multa e le modalità di applicazione dirette vengono delegate alle singole amministrazioni pubbliche locali.  La campagna di sensibilizzazione nel comune di Mogliano A Mogliano è iniziata una campagna di sensibilizzazione di igiene ambientale per i proprietari dei cani affinché acquisiscano un maggiore rispetto dell’ambiente e degli spazi pubblici. L’invito dell’Amministrazione  è rivolto ad ogni proprietario di uno o più cani affinché transiti in paese munito di attrezzi e sacchetti idonei. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i proprietari di cani sul problema del decoro dell’arredo urbano, dai marciapiedi alle aiuole, dalle strade provinciali e comunali a tutti gli spazi pubblici. L’abitudine di abbandonare ovunque le deiezioni canine è davvero incivile e crea disagio e malumore nei cittadini che non possiedono animali, ma anche nella stragrande maggioranza dei padroni che con grande senso civico si premurano di avere completa cura del proprio animale.La raccolta delle deiezioni, oltre ad essere un gesto di buona educazione, di civiltà e di rispetto del decoro urbano è anche un dovere, previsto dal Regolamento Comunale di Polizia Urbana. Il rispetto di alcune semplici norme ci aiuta a vivere in un ambiente più pulito, decoroso e igienico. L'Amministrazione invita, quindi, alla collaborazione per mantenere puliti gli spazi pubblici del paese ed informa la cittadinanza che per assicurare il rispetto del Regolamento saranno intensificati i controlli sul territorio e saranno sanzionati oltre ai proprietari che non raccolgono le deiezioni dei propri cani anche coloro che non verranno trovati in possesso dell'occorrente per rimuoverle.

24/07/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433