San Severino Marche

San Severino, scacchi: molti studenti settempedani conquistano il pass per le Regionali

San Severino, scacchi: molti studenti settempedani conquistano il pass per le Regionali

Ben undici squadre di studenti settempedani della scuola Primaria e Secondaria prenderanno parte alla selezione regionale, che si terrà a Osimo ad aprile, del torneo studentesco di scacchi. Nei giorni scorsi gli studenti, seguiti dagli istruttori dell’associazione sportiva dilettantistica “La Torre degli Smeducci” presieduta dall’instancabile Caterina Giambotti, hanno conquistato il pass alla fase regionale al termine del torneo interscolastico provinciale svoltosi a Camerino su iniziativa dell’Istituto comprensivo “Ugo Betti”, guidato dal dirigente scolastico Maurizio Cavallaro. Alla competizione erano presenti circa 350 partecipanti, comprese le riserve. Un vero successo per l’associazione settempedana che ha garantito, grazie alle eccezionali lezioni dei validissimi istruttori, un’eccellente opera di formazione.    

19/03/2019
San Severino, Judo: i giovani atleti della J-Etic protagonisti a Bibbiano

San Severino, Judo: i giovani atleti della J-Etic protagonisti a Bibbiano

Scorpacciata di medaglie a Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia, per gli atleti della associazione sportiva dilettantistica J-Etic di San Severino Marche che hanno preso parte al 25esimo trofeo “Uchi Oroshi Judo”. Di sei iscritti settempedani alla competizione, quattro hanno ottenuto un riconoscimento salendo sul podio. Nella categoria cadetti ottima prestazione, nel maschile sotto i 66 Kg, per Francesco Sparvoli che ha conquistato un oro. Terzo Daniel Ashiku, per i 73 Kg. Per la stessa categoria, ma nel femminile, primo posto per Marzia Giachetta e secondo posto per Asia Toccafondo. Tra gli esordienti maschili -45 kg bel terzo posto, infine, per Thomas Toccafondo. Bella, ma sfortunata esperienza, per Marco Cruciani che per un piccolo infortunio non ha potuto giocarsi la finale terzo posto. E peccato anche per Natalia  Branchesi che, questa volta, nonostante un’ottima prestazione non è riuscita a salire sul podio.    

19/03/2019
Viabilità, in arrivo 10 milioni di euro per l'intervalliva Tolentino/San Severino

Viabilità, in arrivo 10 milioni di euro per l'intervalliva Tolentino/San Severino

È in arrivo la firma della convenzione tra Regione Marche e ministero dei Trasporti che sbloccherà l'utilizzo dei 53 milioni di euro previsti per l'adeguamento della rete stradale. Tra le aree indicate c'è anche l’intervalliva Tolentino-San Severino Marche che beneficerà di 10 milioni di euro. Le risorse provengono dalla Piano operativo Fsc (Fondo Sviluppo e Coesione) 2014/2020.  L'assessore Anna Casini, vice presidente della Regione Marche, sottolinea: “La convenzione, che verrà sottoscritta nelle prossime settimane ha l’obiettivo di accelerare e semplificare l’utilizzo dei fondi, superando le criticità procedurali che possono ritardare gli investimenti. Successivamente, come Regione, definiremo i rapporti con i soggetti attuatori ai quali verranno appaltati i lavori”.    

18/03/2019
Mosca e Berlino aprono le porte al progetto di incoming dell'imprenditore settempedano Sandro Teloni "Homelike Villas"

Mosca e Berlino aprono le porte al progetto di incoming dell'imprenditore settempedano Sandro Teloni "Homelike Villas"

Due importanti appuntamenti internazionali con il turismo hanno visto protagonista, in queste settimane, il progetto di incoming per stranieri Homelike Villas (www.homelikevillas.com), iniziativa nata per rilanciare l’economia delle zone colpite dal terremoto dall’imprenditore settempedano Sandro Teloni che ha anche fondato il nuovo tour operator Villas in Italy e che gestisce, a Porto Seguro in Brasile, il villaggio turistico sul mare Toko Village. Il progetto, che consiste nella messa in rete di ville moderne, casali e dimore storiche proposte ai turisti per affitti settimanali, coinvolge le Marche ma anche l’Umbria e la Toscana, e già conta ben 110 strutture per un totale di quasi 2.100 posti letto e, da aprile, aprirà le porte anche alle ville presenti nel resto d’Italia. Dal 6 al 10 marzo, all’interno dello stand dell’Enit e nello spazio espositivo allestito dalla Regione Marche, Homelike Villas è stata ospite della Fiera Internazionale del Turismo di Berlino, la maggiore fiera e mercato d’affari dell’industria del turismo che ha visto la partecipazione di 108mila operatori da tutto il mondo e 10mila visitatori da 180 Paesi diversi. La Itb, manifestazione berlinese nata nel 1966, offre aree mercati e tendenze specializzate in cui il tour operator Villas in Italy si sta mettendo in risalto come l’incoming straniero in Italia e il destination wedding. La scorsa settimana, invece, il progetto dell’imprenditore Teloni è stato presentato a Mosca, all’Expocentre, in occasione della fiera Mitt Moscow, la più grande fiera del turismo del mercato russo. Anche in questo caso ospite dello stand dell’Enit e dello spazio espositivo della Regione Marche, il tour operator settempedano ha proposto i nuovissimi pacchetti capaci di catturare non solo il mercato russo, un mercato sempre più in crescita, ma anche particolari nicchie di mercato attraverso la proposta di quel turismo esperienziale che vede sempre più protagonista il centro Italia. “La conoscenza del territorio, l’offerta di servizi personalizzati e di altissimo livello ci hanno visto imporci nel mercato degli affitti settimanali, un mercato non certo nuovo all’estero - spiega Sandro Teloni di Homelikevillas, che sottolinea –. Nelle nostre strutture già ospitavamo tanti stranieri ma adesso ci siamo specializzati offrendo gratuitamente anche altri servizi e l’aiuto di figure nuove come i Consulenti viaggi e vacanze che si prendono cura degli ospiti dalla prenotazione e fino al termine del soggiorno anche per vacanze che, ad esempio, includono un matrimonio o altre cerimonie importanti. Siamo unici in questo genere per il rapporto qualità prezzo delle strutture, perché la nostra offerta presenta strutture al mare ma anche sui monti o in collina e perché nei nostri contratti non ci sono né penali né clausole vessatorie”.

18/03/2019
"Letture sul cuscino", altro pomeriggio coinvolgente per tanti bambini a San Severino

"Letture sul cuscino", altro pomeriggio coinvolgente per tanti bambini a San Severino

Anche l’ultimo dei tre pomeriggi di “Letture sul cuscino”, rassegna dedicata ai più piccoli con l’intento di avvicinarli e appassionarli a un’attività che dovrebbe essere coinvolgente pure per i grandi, ha registrato un grande successo di pubblico e partecipazione con la piccola sala dedicata all’evento gremita da bambini e famiglie. Per l’occasione le lettrici del Sognalibro hanno letto una fiaba creata appositamente dal maestro Luca Verdicchio e ispirata a “La sinfonia dei giocattoli” di Franz Joseph Haydn per far capire ai bambini quello che poi la musica avrebbe raccontato loro attraverso l’ascolto. Dopo una prova generale, il maestro Verdicchio ha diretto tutti i presenti nei vari momenti della sinfonia. I bambini, entusiasti, hanno richiesto molti bis. Tra gli interpreti più straordinari Carlo Verdicchio, figlio del maestro, che con la sua viola ha mostrato ai bambini come si suona uno strumento vero. L’iniziativa è stata promossa dalla biblioteca comunale “Francesco Antolisei” in collaborazione con l’associazione Sognalibro e le lettrici volontarie del corso Nati per Leggere.

18/03/2019
Musica, Tolentino: la star dell'armonica blues Giles Robson al Castello della Rancia

Musica, Tolentino: la star dell'armonica blues Giles Robson al Castello della Rancia

Giles Robson, la nuova star dell’armonica blues al Castello della Rancia. Dopo i sold out dei precedenti eventi Club di San Severino Blues, sabato 23 marzo alle ore 21 arriva al Castello della Rancia di Tolentino una nuova grande serata con cena e il concerto di un importante ospite internazionale, l’inglese Giles Robson. Grandi armonicisti come Sugar Blue e Paul Jones considerano il musicista inglese uno dei migliori suonatori d’armonica blues attuali, musicista impegnato in prima linea nel rendere popolare fra i giovani l’armonica, uno strumento poco usato nella musica contemporanea. Non a caso il suo primo disco solista “For Those Who Need The Blues” è uscito per la V2 Records, l’etichetta discografica di star mondiali “giovanili” come Mumford & Sons, Adele, Simply Red e Skunk Anansie. Un bellissimo disco di blues urbano elettrico, nove tracce registrate in diretta che trasudano spontaneità e roots. Giles Robson del resto viene dall’esperienza di tanti palchi internazionali (Russia, Inghilterra, Francia, Belgio, Olanda, Svizzera, Scozia) calcati come frontman dei The Dirty Aces, garage band di rock blues. Il suo talento fenomenale, caratterizzato da uno stile potente, selvaggio e originale, pieno di groove e soul, ha entusiasmato il pubblico europeo e colleghi, con i quali ha fatto tour e jam session, come Mud Morganfield, Steve Cropper (Blues Brothers), Animals, Joe Louis Walker, Billy Branch, Charlie Musselwhite e il mitico Buddy Guy nel suo leggendario locale a Chicago. La rivista Musicopolis definisce Robson “Il Joe Bonamassa dell’armonica blues”; il The Daily Express “Il miglior armonicista della scena blues di oggi”; Mike Vernon, il leggendario produttore di Eric Clapton ne parla come di “Una stella in ascesa… la cui creatività non ha limiti”. L’ultimo cd di Robson, “Journey To The Heart of the Blues”, firmato insieme al leggendario chitarrista Joe Louis Walker e al pianista Bruce Katz, è stato nominato in concorso come miglior album acustico e come miglior album dell’anno ai Blues Music Award 2019, che saranno proclamati il 9 maggio prossimo a Memphis al grande evento organizzato della Blues Foundation. Il concerto di Robson al Castello della Rancia si annuncia quindi come un’occasione imperdibile di ascoltare una futura star del blues internazionale, accompagnata in tour da una band italiana di alto livello, composta da Pablo Leoni alla batteria, Ettore Cappellini alla chitarra e Max Pierini al basso.

18/03/2019
Basket, la Rhütten cade nel finale contro Basket Maceratese: si avvicina lo spettro dei play-out

Basket, la Rhütten cade nel finale contro Basket Maceratese: si avvicina lo spettro dei play-out

Al palasport Ciarapica, contro la capolista Basket Maceratese, è andato in onda un film già visto. La truppa di Alberto Sparapassi parte bene, dà l’impressione di poter realizzare il colpaccio, ma sul più bello segna il passo e, nei momenti di maggiore difficoltà, trova il duo arbitrale che fischia in… senso opposto. Alla fine resta solo il rammarico per aver chiuso con un pugno di mosche in mano. Fatto accaduto nove volte su dieci nel girone di ritorno. I biancorossi operano subito il break con un deciso 7-0 che diventa 23-12 al termine del primo quarto. A metà gara conducono sempre capitan Cruciani e compagni, anche se solo di 6 lunghezze: 40-34. Il terzo tempo è di tutt’altra marca, con un parziale di 10-0 per l’Abm che viene ricucito dai padroni di casa a fine terzo periodo, chiuso in assoluta parità: 53-53. Nel quarto decisivo, però «dal 60-53 – ricorda il diesse biancorosso Guido Grillo - siamo passati ad accusare 15 punti di svantaggio, un 5-22 che non ci ha concesso scampo». Dal canto suo, l’esperto pivot Roberto Tortolini, uscito anzitempo per 5 falli, ha rimarcato: «nelle situazioni topiche veniamo sempre penalizzati dalle decisioni dei giudici di gara. Di partita in partita stiamo scivolando verso i play-out per colpe non solo nostre». Sabato 23 alle 18.30 scontro diretto a Fabriano con il Brown Sugar per evitare la pericolosa kermesse dei play-out.   RHÜTTEN-BASKET MACERATESE 65-75 RHÜTTEN: Foglia n.e., Tortolini 14, Severini 19, Massaccesi 4, Potenza 8, Rucoli, Ortenzi n.e., Fucili 6, Cruciani 4, Callea 2, Della Rocca, Giuliani 8. All. Sparapassi Basket Maceratese: Tiberi 5, Cannas 7, Zamponi 4, Centioni 2, Cardinali 8, Core 2, Nardi 10, Illuminati ne, Santinelli 14, Soricetti 23, Piergiacomi, Tomassini n.e. All. Palmioli Note: parziali 23-12/40-34/53-53

17/03/2019
San Severino, rovinosa caduta con la moto da cross: interviene l'eliambulanza

San Severino, rovinosa caduta con la moto da cross: interviene l'eliambulanza

Una rovinosa caduta con la moto da cross è avvenuta alle 14 circa di oggi in località Chigiano di San Severino Marche. Per cause in corso di accertamento, un uomo in sella al suo motociclo,  mentre era in compagnia di altri amici centauri, è caduto violentemente a terra. Viste le condizioni del motociclista si è reso necessario l'intervento dell'eliambulanza che lo trasportato al nosocomio di Torrette in Ancona. L'uomo non sarebbe in pericolo di vita. (Servizio aggiornato alle 15:34)

17/03/2019
Seconda Categoria, la Settempeda rallenta la sua corsa con un pareggio in casa della Vigor Macerata

Seconda Categoria, la Settempeda rallenta la sua corsa con un pareggio in casa della Vigor Macerata

Sul campo dove l’Elfa tre giornate prima era caduta, perde punti anche la Settempeda. Il decimo turno di ritorno vede la capolista rallentare la marcia con un pari (l’1-1 è il quinto della stagione) che fa accorciare le distanze in classifica tra prima e seconda (adesso sono 8 punti). Non fa sconti, dunque, la Vigor Macerata del mister settempedano Mauro Borioni, oggi avversario del figlio Jacopo che ha giocato e segnato con l’altra maglia, che rallenta la corsa della Settempeda dopo aver battuto la seconda forza del torneo. Buona la prova fornita dai locali che hanno disputato una partita “vera”, tosta, mettendo in campo attenzione difensiva, grinta e organizzazione. Da sempre è una trasferta impegnativa quella al “San Giuliano” e la Settempeda ne trova conferma anche questa volta. Gara combattuta, con ritmi alti e che nella ripresa si accende diventando un po’ troppo nervosa con continue interruzioni e diversi scontri di gioco. In tutto questo è complice anche il giovane arbitro Domizi che è sembrato non avere la giusta esperienza per valutare molte situazioni. "Forse bisognerebbe mandare un fischietto più pronto e sicuro in questa fase in cui si decide il torneo? E’ una domanda che poniamo a tutti - spiega la società di San Severino Marche -e che secondo noi dovrebbe essere valutata attentamente anche perché sarebbe da tutela per tutte le squadre, soprattutto quelle che hanno ancora obiettivi da raggiungere". Biancorossi che nell’arco dei 90’ non sempre sono riusciti a mettere sotto i rivali, specie nella prima parte del secondo tempo, anche se diverse sono state le occasioni (ce ne sono state anche per i locali), per lo più fallite, a causa di troppa precipitazione al tiro. Da dire, infine, che i ragazzi di Ruggeri dovranno ritrovare quella tranquillità e quella serenità mentale, aspetti che avevano contraddistinto il cammino fino a poco tempo fa in modo da concludere la stagione, come meritato, con la conquista del campionato. Un buon margine di sicurezza rimane, da gestire nelle cinque partite rimaste, tre in casa, la prima delle quali in casa contro l’Appignanese (sabato 23 ore 15.00).   VIGOR – SETTEMPEDA 1-1 MARCATORI: 15’ Salvucci, 38’ Borioni Jacopo VIGOR MACERATA: Fuscà, Silvetti, Poloni, Torresi(86’ Ricci), Pieroni, Mattiacci, Simoncini, Giustozzi Lorenzo, Salvucci, Conforti(25’ Margherita), Carradori(88’ Ngugi). A disp. Giustozzi MJichele, Santoni. All. Borioni M. SETTEMPEDA: Sorichetti, Del Medico, Scocchi(78’ Sfrappini), Selita, Massi, Galuppa, Marasca, Broglia, Borioni Jacopo, Fiecconi, Rocci. A disp. Palazzetti, Latini, Bonifazi, Paciaroni, Panzarani, Fattori. All. Ruggeri ARBITRO: Domizi di Macerata NOTE: spettatori 80 circa. Ammoniti: Salvucci, Carradori, Giustozzi, Marasca, Sfrappini. Angoli: 6-2 per la Settempeda. Recupero: pt 1’, st 6’

16/03/2019
San Severino, da lunedì scattano le sanzioni per l'inosservanza del disco orario in via Gorgonero

San Severino, da lunedì scattano le sanzioni per l'inosservanza del disco orario in via Gorgonero

Da lunedì prossimo (18 marzo), dopo un periodo di tolleranza servito per informare gli automobilisti e i titolari delle attività poste lungo la pubblica via con tanto di affissione alle vetrine dei negozi ed esposizione di avvisi sui parabrezza delle auto dei trasgressori, scatteranno le sanzioni per l’inosservanza del disco orario in via Gorgonero. La disposizione della nuova regolamentazione della sosta è stata decisa dal comando della Polizia Locale nell’ambito di un riordino del sistema della viabilità urbana e prevede la sosta gratuita, ma con disco orario per la durata massima di un’ora, dalle ore 8 alle 13 e dalle ore 15 alle 19 tra via Gorgonero e le intersezioni stradali con viale Eustachio e via Virgilio da San Severino. Nell’area l’ufficio Segnaletica del Comune ha già disegnato appositi spazi per le operazione di carico e scarico delle merci e spazi riservati ai mezzi di servizio di Poste Italiane. Sempre nel centro urbano, intanto, è stata ultimata anche la segnaletica, dopo il rifacimento dell’asfalto, dell’anello stradale che va da via Lorenzo d’Alessandro a via del Vallato. A ridosso di Ponte Sant’Antonio è stata infine apposta una nuova segnaletica, con cartelli di grandi dimensioni, per informare sulle dimensioni del ponte i conducenti di autoarticolati e telonati. Nuovi segnali anche a ridosso dell’asilo nido Gentili, negli spazi dedicati alla salita e alla discesa dei bambini, e a ridosso dell’uscita di sicurezza della pinacoteca civica “P. Tacchi Venturi”.  

16/03/2019
San Severino, l'associazione La Zattera presenta il docu-film "Terra Rossa"

San Severino, l'associazione La Zattera presenta il docu-film "Terra Rossa"

Domani (domenica 17 marzo) l’associazione “La Zattera” presenta il film documentario “Terra rossa” di Diego Capomagi. La proiezione, ad ingresso libero, si terrà nella sala Aleandri del teatro Feronia, in piazza del Popolo. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di San Severino Marche. Nel sud dell’Etiopia c’è una località di nome Key Afer, cioè Terra Rossa: prende il nome dal colore della terra, ricca di argilla, con la quale secondo la Bibbia è stato forgiato il primo uomo. Ed è proprio lì, nella bassa Valle dell’Omo, che, secondo la scienza, è nata davvero l’umanità, così come noi la conosciamo. In questi luoghi impervi vivono popoli che vantano una storia plurimillenaria. Queste persone, libere, fiere, dirette discendenti dei primi Homo Sapiens, e quindi nostri congiunti, oggi sono a rischio di estinzione, e la loro cultura potrebbe scomparire per sempre. Il regime etiope sottrae i terreni a chi li coltiva e li usa come pascoli,  per svenderli a grandi compagnie multinazionali, e i popoli locali si ribellano, rivendicando i propri diritti, libertà e giustizia per tutti.  Il film “Terra Rossa” è un viaggio alla scoperta di queste terre e questi popoli e mostra una realtà incredibile e meravigliosa che sta per essere spazzata via a causa di dinamiche gestite in malo modo da un governo autoritario e violento.  

16/03/2019
San Severino, nota congiunta del Centrosinistra e di Fratelli d'Italia: "Vogliamo risposte sulla scuola Luzio"

San Severino, nota congiunta del Centrosinistra e di Fratelli d'Italia: "Vogliamo risposte sulla scuola Luzio"

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa congiunto a firma Francesco Borioni (Centrosinistra per San Severino) e Tiziana Gazzellini (Fratelli d'Italia San Severino):  Torniamo, nostro malgrado, sull'argomento ‘’nuova scuola Luzio’’ con una nota congiunta del Centrosinistra per San Severino e del circolo Fratelli d’Italia di San Severino Marche, due forze politiche e sociali abitualmente lontane e dalle vedute divergenti, che hanno trovato una convergenza nel sottolineare ancora una volta il comportamento inadeguato ed irrispettoso dell’amministrazione Piermattei nell’affrontare un tema tanto delicato. Pur più volte sollecitata a gestire in maniera più limpida e aperta la questione, con il coinvolgimento delle minoranze e dei cittadini, l'amministrazione prosegue col suo modus operandi, inaccettabilmente. Perché qui si tratta di affrontare un percorso che va a tracciare le vie di sviluppo di una comunità, il suo impianto sociale, economico, urbanistico. La scuola non è un giardino, un’ aiuola, un monumento che si può collocare dove meglio si crede, in un luogo che vale l’altro. La scuola è uno dei poli gravitazionali attorno a cui si muove la comunità, con i suoi equilibri delicati. Le recenti linee guida del ministero dell’istruzione vorrebbero una scuola “sempre aperta” attiva ed accogliente anche  oltre l’orario scolastico, dove sperimentare progetti di inclusione, miglioramento, cittadinanza, non solo per gli studenti, ma per tutta la comunità. È evidente che la collocazione di questo organo pulsante nell’ambito del tessuto urbano e comunale, non è un fattore di secondaria importanza. Per questo, il ragionamento che attiene all’individuazione di un area, di una progettualità, non può essere fatto escludendo tutte le parti sociali. Tanto più perché si tratta di un processo che muove, impegna e grava per  svariati milioni di denaro pubblico, che non si possono gestire come se fosse affar proprio. Il sindaco ci scrive “non si ritiene opportuna l’eventualità di discutere l’argomento in una pubblica assemblea” e ancora che “il progetto esecutivo… sarà condiviso con le Istituzioni scolastiche… si instaurerà un confronto anche con i componenti della minoranza” . Ma quando? Quale minoranza è stata coinvolta? Invitati ad intervenire ad una assemblea pubblica che aveva l’intento di sollevare nei cittadini una riflessione sulle conseguenze di un possibile decentramento del plesso scolastico, i rappresentanti dell’amministrazione hanno dichiarato che nessuna decisione era stata presa, che erano in corso i processi valutativi delle diverse opzioni possibili…. E dove sono queste valutazioni? Cosa è stato preso in considerazione, quali opzioni sono state considerate fattibili e quali no? Perché, diciamocelo, qualcuno avrà lavorato per questo, no? E dove sono i risultati di questo lavoro? Sicuramente nella formulazione di una strategia, a seguito di una progettazione di fattibilità tecnico – economica,  l’amministrazione avrà dovuto, e voluto, interloquire con altre istituzioni, ed in che maniera ci si è rapportati con le istituzioni coinvolte? In quali termini, per cosa? Perché tanto riserbo? Perché in una tal questione mica si tratta di essere discreti, in democrazia vige l’obbligo di restituire con chiarezza, trasparenza e onestà il proprio operato ai cittadini, tanto più quando questi richiedono a gran voce di essere informati. Richieste di accesso ad atti disattese, atti non ufficializzati, voci, indiscrezioni… osiamo dire “soffiate” sulle  intenzioni, progetti e movimenti sono una indegna rappresentazione dell’impegno di questa amministrazione nell’affrontare un tema tanto delicato. Abbiamo richiesto maggiore chiarezza e trasparenza e torniamo a farlo. Domandare è lecito, rispondere è cortesia, negarsi ancora è a questo punto inaccettabile.  

16/03/2019
San Severino, visita istituzionale dei parlamentari marchigiani M5S dal Sindaco Piermattei

San Severino, visita istituzionale dei parlamentari marchigiani M5S dal Sindaco Piermattei

  Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha ricevuto in visita istituzionale, nella sede provvisoria del Municipio a palazzo dei Governatori, i parlamentari marchigiani del Movimento 5 Stelle, senatore Giorgio Fede, membro della Commissione lavori pubblici, e onorevole Rachele Silvestri, membro della Commissione attività produttive. La delegazione pentastellata, accompagnata dal consigliere comunale Mauro Bompadre e da altri simpatizzanti tra cui Cadia Carloni e Maurizio Bocci, docente dell’Università Politecnica delle Marche esperto nella costruzione di strade, ha incontrato il primo cittadino per affrontare insieme alcuni temi legati alla viabilità della Val Potenza, all’emergenza e alla ricostruzione post terremoto ma anche altri argomenti di stretta attualità riguardanti la sanità marchigiana e, più in generale, il territorio.     

16/03/2019
San Severino, altre cinque famiglie a casa dopo la ricostruzione. Avviati sondaggi geognostici su Palazzo Governatori

San Severino, altre cinque famiglie a casa dopo la ricostruzione. Avviati sondaggi geognostici su Palazzo Governatori

Ritorno a casa, dopo la ricostruzione post sisma, per altre cinque famiglie settempedane destinatarie di Ordinanza di inagibilità per i propri immobili danneggiati dalle scosse nell’ottobre del 2018. Il sindaco, Rosa Piermattei, ha siglato la revoca dei divieti che interessavano quattro nuclei residenti in un condominio di via Monte Catria. Le opere di ricostruzione, in questo immobile, hanno previsto un contributo di 115mila euro. Altri 90mila euro sono stati invece riconosciuti al proprietario di un edificio sito via San Biagio, in pieno centro storico. Il Comune di San Severino Marche ha anche avviato i sondaggi geognostici su via delle Carceri per la redazione di una perizia geologica necessaria ai lavori di miglioramento sismico, dopo le scosse di terremoto dell’ottobre 2016, di palazzo dei Governatori. Lo storico edificio, eretto nel 1607 per ospitare le istituzioni giudiziarie della città, oggi sede della biblioteca comunale “Francesco Antolisei” e di alcuni uffici pubblici, rientra tra gli edifici finanziari dall’Ordinanza 56/2017 del Commissario straordinario alla Ricostruzione nell’ambito del secondo Piano opere pubbliche. Le indagini sono state effettuate dalla ditta Geotecnica Lavori di Perugia e coordinate dal geologo Riccardo Piccioni dello studio SGA di Perugia.

15/03/2019
Grande successo per la prima prova del Campionato regionale di enduro a Serralta

Grande successo per la prima prova del Campionato regionale di enduro a Serralta

Ben 300 piloti senior e 40 piloti in erba del minienduro hanno preso parte alla prima prova del  Campionato regionale Marche – Abruzzo di enduro e mini enduro ospitata, lo scorso weekend, sul tracciato della località di Serralta di San Severino Marche, con un cross test sulla pista di Collicelli e un enduro test a Chigiano. L’evento sportivo, promosso dalla Simoncini Racing di Juri Simoncini in collaborazione con il Comitato di Serralta e con il Planet racing Team d’intesa con il Comitato regionale Marche della Fmi e il patrocinio del Comune di San Severino Marche, è andato oltre le più rosee aspettative con tanti piloti ospitati in città insieme alle strutture di appoggio e ai familiari. Due le prove speciali in programma, dunque, su percorsi di 4 e 3 chilometri e mezzo per un percorso totale di 50 chilometri. Alla premiazione finale delle competizioni hanno preso parte anche il sindaco, Rosa Piermattei, e l’assessore comunale allo Sport, Paolo Paoloni. Nella classifica generale la prima prova è stata assegnata a Lorenzo Bazzurri del Motoclub Matelica su Beta 350 quattro tempi. Dietro di lui Roberto Bazzurri del Team Ragni Fabriano su Beta 125, terzo Andrea Giubettini della Carsoli Enduro su Husqvarna. Tra i giovanissimi molto bene il settempedano Lorenzo Marini, dodicenne del team Simoncini classificatosi primo nella classe ‘85.    

14/03/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433