San Severino Marche

Continua ad aleggiare il mistero sull'incidente di San Severino: il 38enne ritrovato ma l'auto dov'è?

Continua ad aleggiare il mistero sull'incidente di San Severino: il 38enne ritrovato ma l'auto dov'è?

Una vincenda che non convince completamente gli inquirenti quella che si è verificata nelle notte tra sabato 5 e domenica 6 gennaio nelle campagne di Sen Severino Marche e che ha visto protagonista un trentottenne del luogo. Ma andiamo per ordine.  L'uomo era uscito nella serata di sabato per raggiungere gli amici in un pub di Tolentino e nella notte, quando erano circa le 4:00, aveva chiamato il padre allarmato: “Sono finito fuori strada con l'auto e vedo un bosco”. Da quel momento di lui s'è persa ogni traccia: il suo telefono diventa irraggiungibile.  Le ricerche affidate ai Vigili del Fuoco e ai Carabinieri sono scattate alle prime luci dell'alba di domenica, dando i loro frutti positivi verso le 9:30 del mattino grazie alla segnalazione di un giovane ciclista che si trovava a passare nelle zone limitrofe la frazione di Colleluce. L'avvistamento di una persona barcollante, lo aveva allertato dopo aver letto sul web la notizia dello sparimento.  I soccorritori si sono subito attivati e hanno ritrovato l'uomo in località Uvaiolo, a San Severino Marche lungo la strada. Il trentottenne, provato dal freddo, sfinito e confuso è stato subito affidato alle cure dei sanitari che lo hanno trasportato all'Ospedale di San Severino Marche dove attualmente si trova ricoverato con un sospetto ematoma alla mano, del quale non si conoscono le cause.  Ma ci sono molti interrogativi che ancora non convincono gli inquirenti. In primis, dove si trova l'auto del settempedano? I ricercatori non sono ancora riusciti a rintracciare il luogo esatto nel quale è stata abbandonata la vettura con la quale sarebbe finito fuori strada. È lui stesso che non ricorda come siano andate esattamente le cose e dove l'auto possa essere.  In secondo luogo, un mistero avvolge il lasso di tempo successivo l'incidente. Quanti chilometri ha percorso e cos'ha fatto l'uomo nelle cinque ore precedenti il ritrovamento?  Sono molte le domande che girano intorno al caso di San Severino Marche e che non hanno delle risposte precise, dato anche il fatto che il protagonista della storia dice di ricordare ben poco su quanto accaduto.

14/01/2019
Basket, Rhutten San Severino: sconfitta all'overtime contro Porto Sant'Elpidio

Basket, Rhutten San Severino: sconfitta all'overtime contro Porto Sant'Elpidio

Come all’andata, anche al ritorno la Rhütten non riesce a superare l’ostacolo P.S.Elpidio. I settempedani cedono per mezzo canestro e dopo un tempo supplementare, lasciando sul parquet 2 punti con tanti rimpianti. Primo quarto con i padroni di casa che partono decisi fino ad arrivare al +10 (19-9). Poi i ragazzi di Sparapassi iniziano a difendere con efficacia, finendo con il sorpassare e chiudere sul +3 a metà gara. Nel terzo quarto prevedibile reazione dei rivieraschi, ma i settempedani restano a ruota (51-46). «Abbiamo raggiunto i supplementari con una bomba di Massaccesi nell’ultima azione – commenta il diesse Guido Grillo - e, grazie ad uno strepitoso Tortolini, che ha firmato 3 «bombe» nell’overtime, e ad un canestro dell’ispirato Massaccesi, ci siamo portati un punto avanti a 13 secondi dalla fine. A -3”, con i rivieraschi di nuovo avanti di una sola lunghezza, il tiro della nostra possibile vittoria è uscito». Sabato prossimo, in leggero posticipo (ore 19.30 al palas Ciarapica), la Rhütten cercherà il riscatto in casa, contro la Sacrata Porto Potenza.  RHÜTTEN: Massaccesi 19, Tortolini 23, Severini 11, Potenza 12, Fucili 3, Cruciani 5, Rucoli 1, Giuliani 2, Ortenzi, Rossi, Della Rocca n.e. Foglia n.e Note: parziali: 21-18, 31-34, 51-46, 63-63, 78-77.  

14/01/2019
Seconda categoria, la Settempeda travolge Visso e consolida il primato

Seconda categoria, la Settempeda travolge Visso e consolida il primato

La Settempeda inizia il girone di ritorno con l’ennesima vittoria casalinga (sette su sette) su di un Visso che nulla ha potuto di fronte alla forza della squadra di Ruggeri che segna altre 5 reti consolidando il primato in classifica (41 punti con più 4 sull’Elfa e con un match da recuperare) e quello di miglior attacco del torneo (51 reti). La superiorità dei settempedani è da subito palese e in pratica non c’è mai storia in una gara dominata tecnicamente e tatticamente dai ragazzi di casa che hanno mostrato, specie nel primo tempo, un calcio brillante e propositivo arricchito da azioni spettacolari in velocità e con tocchi di prima. Gioca a memoria la Settempeda e il modo preciso di applicare gli schemi consente di portare a bersaglio cinque uomini diversi tra cui tutti i componenti del tridente oltre a Marasca, che chiude i giochi nel finale, e a Del Medico, al primo centro stagionale. Per il Visso una pesante sconfitta che rispecchia il pronostico della vigilia che lo vedeva sfavorito e che comunque ha fatto e dato quello che poteva conscio che, anche viste le molte assenze, l’ostacolo era troppo alto e i punti per la salvezza dovranno essere conquistati contro altri avversari. LA CRONACA – Dopo il rinvio di sabato per l’abbondante neve caduta e che aveva coperto il manto erboso del “Gualtiero Soverchia” e aveva fatto pensare ad un altro stop, si gioca regolarmente grazie alla temperatura più mite e soprattutto grazie all’opera di spalatura effettuata dai dirigenti biancorossi che dalla tarda mattinata fino ad un’ora dal via hanno lavorato a fondo rendendo possibile la disputa del match su di un terreno che al fischio di inizio risultava quasi del tutto sgombro dalla neve. Dopo l’ok dell’arbitro squadre in campo con la Settempeda in formazione tipo(4-3-3) e un Visso che fa di necessità virtù viste le tante assenze e che schiera quindi una formazione rimaneggiata. Si intuisce subito che il match verrà gestito e condotto dai biancorossi che partono forte occupando stabilmente la metà campo ospite. La parte di terreno più praticabile permette alla Settempeda di giocare come sa e vuole, ovvero palla a terra in velocità e con tecnica. Già al 5’ i locali vanno in rete con Fiecconi su assist dal fondo di Borioni, ma la posizione di fuorigioco di quest’ultimo rende inutile la girata vincente del numero 10. Al 10’ Selita trova un varco in area sulla sinistra e crossa. Pallone che scende all’altezza del secondo palo dove Rocci salta e schiaccia di testa trovando l’ottimo riflesso di un ben piazzato Dedoni. Sugli sviluppi del terzo corner la Settempeda passa. Minuto 15. Fiecconi dalla bandierina. Pallone che arriva in mezzo all’area con Borioni che salta benissimo e di testa gira nell’angolino basso più lontano. 1-0. Tre minuti dopo ecco il raddoppio. Pallone recuperato a centrocampo che finisce sui piedi di Borioni. Immediato il passaggio in verticale per favorire la partenza in accelerazione di Rocci. Scatto fulminante con difensore lasciato sul posto e ingresso in area con controllo e rasoterra in diagonale che trafigge Dedoni. 2-0 e Lorenzo Rocci che torna a segnare salendo a quota 18 al minuto 18. Settempeda che continua a spingere tanto che al 38’ trova ancora la via della rete. Sventagliata perfetta di Rossi verso sinistra per l’avanzante Scocchi che al volo fa camminare la sfera verso Fiecconi che parte palla al piede fino ad arrivare davanti alla porta. Piatto destro preciso e Dedoni battuto. 3-0. Poco prima dell’intervallo il poker è servito. Azione veloce con tocchi di prima l’ultimo dei quali, molto bello, è di Fiecconi che dalla lunetta dell’area fa viaggiare Del Medico che, praticamente dal fondo e con il portiere addosso, trova il tocco morbido e preciso che scavalca il corpo dell’estremo ospite e entra in porta. 4-0. Grazie ad un gran primo tempo i giochi per la Settempeda sembrano fatti. La ripresa si gioca per onor di firma e c’è modo e spazio per Ruggeri di effettuare tutte e cinque le sostituzioni previste. Entrano in rapida successione Latini, Palazzetti, Marasca e Broglia, mentre poco oltre il ventesimo toccherà anche a Fattori. Secondo tempo che vede i biancorossi sempre in controllo, anche se il ritmo è per ovvi motivi meno alto. Il Visso si affaccia qualche volta in avanti, ma oltre a qualche angolo non crea nulla. Nella parte conclusiva dell’incontro la Settempeda torna a farsi pericolosa. Al 36’ Marasca ci prova dalla lunga distanza con un tiro a spiovere che per poco non sorprende il neo entrato Orazi che, però, è attento e distendendosi all’indietro va a deviare il pallone. Due minuti più tardi il quinto gol sembra fatto. Discesa di Fiecconi a destra e cross rasoterra che Fattori devia perfettamente trovando il pertugio giusto fra portiere e palo, ma l’arbitro annulla rilevando un fuorigioco a dire il vero inesistente. 5-0 che in è solo rimandato tanto che arriva al 90’. Altra azione splendida della Settempeda che si avvia da metà campo e che vede coinvolti vari giocatori che scambiano tra loro con tocchi di prima. Alla fine l’assist decisivo è di Fattori che serve centralmente con un passaggio precisissimo Marasca che controlla in corsa e poi mette dentro rasoterra.   IL TABELLINO SETTEMPEDA-VISSO 5-0 MARCATORI: 15’ Borioni, 18’ Rocci, 38’ Fiecconi, 45’ Del Medico, 90’ Marasca SETTEMPEDA: Sorichetti(53’ Palazzetti), Del Medico, Scocchi, Selita, Massi(47’ Latini), Galuppa, Gianfelici, Rossi(61’ Broglia), Borioni(56’ Marasca), Fiecconi, Rocci(71’ Fattori). A disp. Bonifazi. All. Ruggeri VISSO: Dedoni(80’ Orazi), Vono(46’ Sabbatini), Calabrò(53’ Guadagno), Sisini, Rosi, Cali, Brachetta, Catalani, Baldoni(67’ Giordani), Metushi, Kasadija. A disp. Mazzetti, Pugini. All. Pelagaggi ARBITRO: Martiniello di Macerata NOTE: spettatori 60 circa. Ammoniti: Borioni, Calabrò, Vono. Angoli: 7-5 per la Settempeda.

13/01/2019
Ragazzo ritrovato a San Severino: ancora in corso le ricerche dell'auto

Ragazzo ritrovato a San Severino: ancora in corso le ricerche dell'auto

Dopo il ritrovamento del giovane scomparso nella notte - finito fuori strada nei boschi tra San Severino Marche e Serrapetrona - i Vigili del Fuoco e i Carabinieri hanno creato un centro di coordinamento delle ricerche a Serrapetrona per tentare di individuare la zona nella quale è stato abbandonato il veicolo incidentato.  Il ragazzo, ritrovato in località Uvaiolo a San Severino Marche in evidente stato di shock, è stato trasportato all'ospedale di San Severino Marche per accertamenti e ha confidato di non ricordare il luogo esatto nel quale ha lasciato la propria auto.  A quanto sembra il giovane ha percorso diversi chilometri nella notte, per cui la zona da ispezionare si profila piuttosto ampia. In questi minuti è in corso un debriefing delle squadre di ricerca per comprendere le prossime mosse da attuare.  Clicca qui per conoscere la storia completa AGGIORNAMENTO ORE 13:15 Il giovane risulta ferito a una mano per ragioni ancora da chiarire. La sua auto non è ancora stata ritrovata. SERVIZIO IN AGGIORNAMENTO

13/01/2019
Ritrovato dai Vigili del Fuoco il ragazzo finito fuori strada in un bosco

Ritrovato dai Vigili del Fuoco il ragazzo finito fuori strada in un bosco

È stato appena ritrovato dai Vigili del Fuoco in località Uvaiolo, a San Severino Marche, il ragazzo disperso in nottata (leggi qui). Il ragazzo, uscito la sera con gli amici, a notte inoltrata aveva chiamato casa dicendo di essere finito fuori strada e di vedere un bosco. Lì la telefonata si era interrotta ed il telefono del ragazzo era diventato irraggiungibile  Erano stati allertati i soccorsi e stamattina, con le prime luci, i Vigili del Fuoco avevano iniziato una ricerca pianificata. Ricerca che ha dato i suoi frutti. I soccorritori sono riusciti a scoprire che gli ultimi contatti si erano avuti dalla zona compresa tra Serrapetrona, Tolentino e San Severino: da lì si sono concentrate le perlustrazioni.  Il ragazzo è stato ritrovato poco fa mentre vagava lungo la strada in zona Colle Luce di San Severino. Provato dal freddo, sfinito e confuso è stato affidato alle cure dei sanitari che lo hanno trasportato all'ospedale di San Severino. Quel che sembra certo al momento è che il ragazzo, dopo aver perso ogni contatto telefonico, ha iniziato a camminare ore per le strade innevate senza orientamento per tentare di incontrare qualcuno e cercare aiuto, ma il primo incontro è stato poco fa con il mezzo del Vigili del Fuoco. Ora si sta raggiungendo il luogo dove si trova l'auto, sembrerebbe nella zona di Serrapetrona, a chilometri di distanza da dove il ragazzo è stato trovato ma nonostante siano state battute diverse strade e percorsi molti chilometri, il veicolo non è ancora stato ritrovato.  Sul posto Vigili del Fuoco, 118 e Carabinieri.  AGGIORNAMENTO ORE 13:15 Il giovane risulta ferito a una mano per ragioni ancora da chiarire. La sua auto non è ancora stata ritrovata.  IN AGGIORNAMENTO

13/01/2019
San Severino, affidati i lavori dell'ex scuola di Stigliano danneggiata dal sisma

San Severino, affidati i lavori dell'ex scuola di Stigliano danneggiata dal sisma

Il Comune di San Severino Marche ha affidato all’impresa Sardellini Costruzioni Srl di Macerata i lavori di sistemazione dell’ex scuola di Stigliano, immobile di proprietà pubblica danneggiato dalle scosse di terremoto dell’ottobre 2016. Le opere rientrano fra gli interventi di riparazione del patrimonio edilizio pubblico suscettibile di destinazione abitativa e prevedono un importo complessivo di quasi 280mila euro, comprensivo degli oneri per la sicurezza e di quanto necessario per la riparazione e il ripristino dell’agibilità oltre che per l’efficientamento energetico. La struttura è ubicata in località Stigliano, al civico numero 18. La Sardellini costruzioni si è aggiudicata le opere per una spesa complessiva di circa 230mila euro più Iva con un’offerta risultata migliore fra quelle presentate fra dodici imprese invitate a prendere parte alla procedura negoziata ai sensi dell’art. 36 co. 2 lett. c) del D.lgs. n. 50/2016 .

12/01/2019
San Severino Marche. Incontro di fine anno per gli atleti del Judo

San Severino Marche. Incontro di fine anno per gli atleti del Judo

Tradizionale incontro di fine e inizio anno, nei giorni scorsi, per le promesse del judo settempedano dell’associazione sportiva dilettantistica J-etic guidata dal maestro Boris Giachetta. Il 2018 è stato un anno di grandi soddisfazioni, come ha avuto modo di sottolineare l’assessore comunale allo Sport, Paolo Paoloni, che ha preso parte all’iniziativa insieme ai familiari degli atleti. L’anno appena conclusosi ha visto sugli scudi i piccoli e i grandi judoka ai Campionati Nazionali Csen svoltisi a Follonica, in provincia di Grosseto.

12/01/2019
San Severino Marche. Altre otto famiglie rientrano a casa

San Severino Marche. Altre otto famiglie rientrano a casa

Altre otto famiglie settempedane possono fare ritorno a casa dopo le scosse di terremoto dell’ottobre 2016. Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha infatti firmato la revoca dell’inagibilità di alcuni edifici danneggiati dal sisma. Si tratta di otto immobili, e relative pertinenze, ubicati in località Cesolo, in località Taccoli, in località Stigliano e in via Padre Giuseppe Zampa, nel quartiere Settempeda. Per sette di essi i proprietari hanno ottenuto contributi pubblici mentre un proprietario ha provveduto autonomamente ai lavori di recupero e restauro dell’abitazione. Dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Regione Marche erano stati riconosciuti ai proprietari degli immobili contributi per un totale di oltre 100mila euro.    

12/01/2019
San Severino, persegue il black-out: operai e tecnici ancora a lavoro per il ripristino

San Severino, persegue il black-out: operai e tecnici ancora a lavoro per il ripristino

A causa dell’assenza di alimentazione sull’alta tensione dalla linea che arriva da Belforte del Chienti la città di San Severino Marche è interessata da un black-out con distacchi in serie. La società municipalizzata Assem Spa non segnala guasti sulle proprie linee, quelle di media tensione, salvo il cedimento di un cavo nella zona di Ponte dei Canti. Il disagio, dovuto al servizio erogato dal gestore nazionale, potrebbe perdurare per le prossime ore. Tecnici e operai Assem stanno tentando di rialimentare da altre direttrici l’erogazione dell’energia per evitare sbalzi.  

11/01/2019
San Severino, rinviato per maltempo il concerto di questa sera al museo

San Severino, rinviato per maltempo il concerto di questa sera al museo

A causa del maltempo il concerto di questa sera (venerdì 11 gennaio) previsto per le ore 21 al museo archeologico “Giuseppe Moretti” di Castello al Monte, è stato rinviato a data da destinarsi. Lo spettacolo dei Verba et Soni, dal titolo: “Dolci melodie et note antique” , a cura del Comune di San Severino Marche, intendeva essere un omaggio per quanti hanno contribuito alla riapertura della raccolta d’arte dopo il terremoto del 2016.  

11/01/2019
Black-out a San Severino: assenza di alimentazione sull'alta tensione

Black-out a San Severino: assenza di alimentazione sull'alta tensione

A causa dell’assenza di alimentazione sull’alta tensione dalla linea che arriva da Belforte del Chienti la città di San Severino Marche è interessata da un black-out con distacchi in serie. La società municipalizzata Assem Spa non segnala guasti sulle proprie linee, quelle di media tensione, salvo il cedimento di un cavo nella zona di Ponte dei Canti. Il disagio, dovuto al servizio erogato dal gestore nazionale, potrebbe perdurare per le prossime ore. Tecnici e operai Assem stanno tentando di rialimentare da altre direttrici l’erogazione dell’energia per evitare sbalzi. AGGIORNAMENTO ORE 15:47 In merito al disservizio elettrico dovuto a un guasto causato dalle intense nevicate sulla linea elettrica Belforte – San Severino Marche, il gestore nazionale Terna, scusandosi per i disagi, fa sapere che i propri tecnici sono intervenuti tempestivamente ripristinando il servizio in tempi brevi.

11/01/2019
San Severino, concerto di musica medievale per la riapertura del museo di Castello al Monte

San Severino, concerto di musica medievale per la riapertura del museo di Castello al Monte

Un viaggio nella musica e letteratura medievale, con i brani e le canzoni più celebri, interpretati dal musico Roberto Gatta e dal cantore Stefano Savi. Domani sera (venerdì 11 gennaio), a partire dalle ore 21, il museo archeologico “Giuseppe Moretti” di Castello al Monte ospiterà lo spettacolo dal titolo: “Dolci melodie et note antique” a cura di Verba et Soni. La serata, promossa dal Comune di San Severino Marche e inserita negli appuntamenti della nuova stagione dei Teatri di Sanseverino, sarà dedicata ai donatori che hanno contribuito alla riapertura del museo, permettendo anche  di arricchirlo con materiali tecnologici finalizzati ad una sua fruizione più interattiva. Tra questi la direzione artistica del San Severino Blues, che ha destinato alla giusta causa quanto raccolto nella serata iniziale del festival, e la Compagnia Grifone della Scala che, all’interno del museo archeologico, gestisce il laboratorio didattico de “La storia toccata con mano”.

10/01/2019
San Severino Marche, il sindaco Rosa Piermattei incontra i cittadini delle frazioni

San Severino Marche, il sindaco Rosa Piermattei incontra i cittadini delle frazioni

Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, nei giorni scorsi ha incontrato, insieme agli altri componenti della Giunta e al presidente del Consiglio comunale, Sandro Granata, i cittadini delle frazioni di Colleluce, Cusiano e Carpignano e la presidente dell’associazione Del Colle, Serenella Eugeni. L’incontro è servito per parlare dei problemi delle tre comunità ma è stato anche un utile momento per un confronto di idee ed opinioni e occasione per uno scambio di auguri di fine e inizio anno.   

10/01/2019
Terremoto: dalla Regione 255mila euro per il recupero del complesso museale Castello al Monte

Terremoto: dalla Regione 255mila euro per il recupero del complesso museale Castello al Monte

La Giunta regionale finanzierà, con un contributo di 255mila euro, il ripristino della funzionalità degli spazi esterni di tutto il complesso museale di Castello al Monte.  Il Comune di San Severino Marche risulta, infatti, tra gli ammessi al beneficio previsto nell’elenco degli interventi di valorizzazione  e messa in rete del patrimonio culturale, materiale e immateriale, nelle aree di attrazione di rilevanza strategica tali da consolidare e promuovere processi di sviluppo dopo il terremoto.   

10/01/2019
San Severino Volley, tradizionale scambio di auguri

San Severino Volley, tradizionale scambio di auguri

Tradizionale incontro per lo scambio di auguri da parte della società San Severino Volley nei giorni scorsi. Una festa che è ormai una tradizione e che porta, da sempre, a ritrovarsi insieme, a socializzare, nel segno dello sport. L’iniziativa, ospitata presso il ristorante pizzeria Junò, ha visto la partecipazione di numerosi atleti insieme ad allenatori, dirigenti, sponsor e familiari. In rappresentanza dell'Amministrazione Comunale di San Severino Marche era presente l’assessore allo sport, Paolo Paoloni, ex presidente della società. A fare gli onori di casa l’attuale presidente, Cesare Martini, insieme a molti collaboratori che hanno lavorato molto per la buona riuscita dell’evento. La società San Severino Volley ringrazia i partecipanti e gli sponsor, da sempre presenti e vicini a questa disciplina sportiva.    

08/01/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433