Sant'Angelo in Pontano

Sisma: quattro scosse di magnitudo superiore a 2.0 in dieci ore, la più forte a Muccia

Sisma: quattro scosse di magnitudo superiore a 2.0 in dieci ore, la più forte a Muccia

La terra é tornata a tremare nell'entroterra Maceratese. E per ben quattro volte, in meno di dieci ore, con una magnitudo superiore a due. Questo 13 giugno ha suonato la sveglia presto: la prima all'una e ventitre di questa notte, con una scossa di 2,3 che ha avuto per epicentro Pieve Torina, ad una profondità di 14 km. Poi, alle 8,01 di questa mattina, la terra ha tremato ancora, questa volta con epicentro in territorio di Sant'Angelo in Pontano (magnitudo 2,5). La scossa più forte si é invece registrata alle 11,14 di oggi, questa volta a Muccia con una magnitudo di 2,7 a 9 km di profondità. L'ultimo sobbalzo, per una popolazione ormai sfinita dopo due anni di episodi più o meno significativi, ma continui, é stato invece una manciata di minuti fa, con una scossa di magnitudo 2,2 che ha avuto ancora per epicentro Pieve Torina. 

13/06/2018
Sant'Angelo Festival, Neri Marcorè chiude la seconda edizione

Sant'Angelo Festival, Neri Marcorè chiude la seconda edizione

Con l’esibizione di Neri Marcorè si è conclusa, domenica scorsa, la seconda edizione del Sant’Angelo Festival. Per due giorni di seguito Sant’Angelo in Pontano è stato un grande palcoscenico dove si sono esibiti dalla mattina alla sera circa 160 musicisti internazionali in 30 concerti. L’idea di organizzare un festival è nata nel 2017 a seguito dei terremoti. Un gruppo di olandesi con casa a Sant’Angelo in Pontano ha pensato di invitare i loro amici musicisti olandesi e stranieri a suonare per la popolazione colpita dal sisma nella speranza di far tornare, almeno per qualche giorno, il sorriso sul viso della gente. Grazie alla collaborazione del Comune e le varie associazioni il festival si è rivelato un vero successo e si è voluto organizzare un secondo Festival. Dal 19 al 20 maggio le vie e le piazze di Sant’Angelo in Pontano si sono riempite nuovamente di visitatori e turisti italiani e stranieri, soprattutto olandesi ed inglesi che hanno assistito ad un susseguirsi di concerti di vari generi di musica come folk, classica, lirica, tango, jazz, pop, elettronica e corale. Domenica sera, il rinomato corpo filarmonico cittadino di Sant’Angelo in Pontano, diretto dal maestro Marco Morlupi, ha suonato insieme a sei ospiti musicisti olandesi. Al concerto hanno poi partecipato il soprano Marianne Selleger ed il tenore Andrea Ferranti. In occasione del festival era inoltre possibile assistere a workshop e partecipare alle visite guidate per il centro storico di Sant’angelo in Pontano a cura delle Guide delle Marche e l’Archeoclub.

25/05/2018
Sant'Angelo Festival, venerdì 18 al via la seconda edizione

Sant'Angelo Festival, venerdì 18 al via la seconda edizione

Venerdì sera 18 maggio prenderà il via la seconda edizione del Sant’Angelo Festival (ingresso libero). Lanciato nel 2017 per iniziativa di un gruppo di musicisti olandesi in segno di solidarietà dopo i forti terremoti in centro Italia, il Festival di quest’anno vuole ripetere l’esperienza dello scorso anno, offrendo un programma ancora più ricco e creando una festa indimenticabile piena di sorprese per i cittadini di Sant’Angelo e tutti i suoi ospiti. Grazie alla solidarietà di amici stranieri, la generosità degli artisti, il tanto volontariato e la proficua collaborazione tra le varie associazioni, il Comune, la parrocchia e le scuole, il Festival contribuirà a tenere vivo ed ospitale un luogo ferito ma capace di dare accoglienza ad un turismo anche internazionale. Il Festival si aprirà venerdì sera 18 Maggio alle 20.30 con una “Cena in musica”. Da sabato mattina fino a domenica sera tardi, Sant’Angelo in Pontano, fino a domenica, sarà il palcoscenico di circa 30 concerti di musica di ogni genere (musica classica, musica leggera, musica pop, jazz, tango, afrobrasiliano, cantautore, corale) eseguiti da musicisti italiani, inglesi e olandesi che in varie occasioni suoneranno anche insieme. Il Festival avrà come ospiti d'onore il chitarrista Phil Palmer, il pianista Ivo Janssen e l'attore, musicista e ideatore del Festival Risorgimarche Neri Marcorè. Il programma propone poi workshop, teatro per ragazzi, un mercatino e visite guidate a cura delle Guide delle Marche e l’Archeoclub di Sant’Angelo in Pontano. Sul sito ufficiale www.santangelofestival.it oppure la pagina Facebook il programma completo.

05/05/2018
Provincia, approvati quattro progetti per la sistemazione di strade per tre milioni e mezzo di euro

Provincia, approvati quattro progetti per la sistemazione di strade per tre milioni e mezzo di euro

Questa mattina si sono tenute in Provincia 4 conferenze dei servizi convocate dall'ANAS, nel corso delle quali sono stati esaminati progetti di sistemazione di alcune strade provinciali: Gualdo – S. Angelo (reti paramassi), SP 59 “Lambertuccia” (S.Ginesio) (frana), SP 91 Pian di Pieca di Fiastra, SP 11/70 Piangiano di Treia. Si tratta di progetti urgenti di messa in sicurezza di tali strade per un importo complessivo di Euro 3.400.000,00. Alla conferenza dei servizi presieduta dall'Ing. Angela Maria Carbone su delega dell'Ing. Soccodato, soggetto attuatore, hanno partecipato tra gli altri l'Ing. De Franciscis, l'Ing. Fidenzi, l'Ing. Mancina e l'Ing. Capponi per l'ANAS, il Dott. David Piccinini per la Regione Marche ed in rappresentanza dei Comuni i sindaci Zavaglini di Gualdo, Capponi di Treia ed alcuni tecnici comunali. I progetti sono stati approvati con alcune prescrizioni e nelle prossime settimane saranno avviati ad appalto.  

19/02/2018
Frontale a Penna San Giovanni: muore ex assicuratore

Frontale a Penna San Giovanni: muore ex assicuratore

Muore in un tragico frontale tra due auto. È accaduto stamattina intorno alle 11, in zona Salina, lungo la provinciale che da Sant'Angelo in Pontano porta a Penna San Giovanni. La vittima è Ettore Cippitelli, un ex assicuratore del posto. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti i Vigili del Fuoco e il 118 che ha richiesto l'intervento dell'eliambulanza ma per l'uomo ormai non c'era più nulla da fare: Cippitelli è deceduto praticamente sul colpo.

03/01/2018
Un annullo filatelico speciale per il  “Villaggio di Natale” di Sant’Angelo in Pontano

Un annullo filatelico speciale per il “Villaggio di Natale” di Sant’Angelo in Pontano

Un annullo filatelico celebrerà la terza edizione del “Villaggio di Natale” di Sant’Angelo in Pontano. Poste Italiane, su richiesta dell’associazione di volontariato Genitorisiamo, emetteranno uno speciale annullo filatelico presso lo sportello temporaneo che sarà allestito presso la piazza del paese il giorno 8 dicembre dalle ore 15.00 alle ore 20.00,  collezionisti e i simpatizzanti potranno procurarsi un ricordo davvero unico. Il timbro riporterà il nome della manifestazione e un disegno a china, realizzato dalla socia Paula Ryan, rappresentante uno scorcio del paese.

03/12/2017
Addobbi e mercatini in piazza a Sant’Angelo in Pontano: arriva il “Villaggio di Natale”

Addobbi e mercatini in piazza a Sant’Angelo in Pontano: arriva il “Villaggio di Natale”

La magia del Natale scende in piazza a Sant’Angelo in Pontano, tra casette, addobbi, alberi, mercatini e animazione il centro storico si tinge dei colori del Natale e lo fa cominciando dal weekend dell’Immacolata in cui si terrà la terza edizione del “Villaggio di Natale”. Nel corso dei tre giorni di festa, 8, 9,10 dicembre 2017 sono previste tante novità e sorprese per tutta la famiglia, un’esperienza unica per grandi e piccini. All’interno del villaggio ci saranno laboratori per bambini, laboratori di musica e pittura, animazione, truccabimbi, mercatini, musica, tanti spettacoli e divertimento, inoltre si potrà incontrare Babbo Natale con la slitta e i suoi elfi. Eccezionalmente un annullo filatelico celebrerà questa edizione del “Villaggio di Natale”: tutti coloro che il giorno 8 dicembre parteciperanno alla manifestazione potranno procurarsi un ricordo davvero unico. Lo sportello temporaneo di Poste Italiane sarà allestito all’interno del Villaggio dalle ore 15 alle ore 20.

26/11/2017
Sant’Angelo in Pontano: scoperto albero di mela rosa fra i più antichi delle Marche

Sant’Angelo in Pontano: scoperto albero di mela rosa fra i più antichi delle Marche

Accade così, in un pomeriggio d’autunno, durante una passeggiata nelle campagne di Sant’Angelo in Pontano a circa un centinaio di metri dal centro del paese: due escursionisti notano al bordo di un bosco, l’esemplare di un maestoso albero di mela rosa dei Sibillini. I due incuriositi dall’imponenza della pianta decidono di fotografarla e prenderne le misure: il fusto ha un diametro di 1 metro e 68 centimetri per un’altezza di oltre 7 metri. Difficile stabilirne l’età ma molto probabilmente ha più di 70 anni. Forse tra gli esemplari di mela rosa più antichi delle Marche? E’ insolito immaginare un albero di mele così grande! Non sarebbe da stupirsi dato che il Comune di Sant’Angelo in Pontano già vanta il primato per il Tiglio più grande delle Marche con diametro di metri 4,36 e un’età di circa 200 anni. Di certo il melo santangiolese non versa in buone condizioni per il suo stato di abbandono: molto probabilmente la nevicata dello scorso Gennaio ha spezzato tanti dei suoi rami. La mela rosa dei Sibillini è un frutto antico dal sapore particolare e persistente, con una polpa acidula e zuccherina ed un profumo intenso e aromatico; in passato molto ricercata per la sua conservabilità: raccolta nella prima decade di Ottobre si conserva perfettamente fino a primavera. Per anni questo frutto è stato dimenticato perché commercialmente poco appetibile in quanto non era in grado di competere con le moderne mele presenti sul mercato: più grandi, regolari e dai colori brillanti. Negli ultimi tempi questo prelibato prodotto è ritornato in auge grazie all’impegno dell’Associazione dei Produttori delle Mele Rosa dei Monti Sibillini e dal 2008 è stato riconosciuto come Presidio Slow Food.   Il ritrovamento di questo imponente albero di mela rosa dei Sibillini nel territorio di Sant’Angelo in Pontano avviene proprio nel periodo della raccolta e dei festeggiamenti di questo particolare frutto in alcuni Comuni del maceratese e del fermano.  

04/11/2017
"Era pieno di polizia e vigili del fuoco": paura a New York per un consigliere di Sant'Angelo in Pontano

"Era pieno di polizia e vigili del fuoco": paura a New York per un consigliere di Sant'Angelo in Pontano

Anche una ragazzo di Sant'Angelo in Pontano, Giacomo Berdini, a New York, in queste tragiche ore che ha visto la minaccia del terrorismo abbattersi ancora una volta sul cuore dell'America, Giacomo Berdini. Ieri infatti, alle tre del pomeriggio, un pick-up è piombato su una delle più affollate piste ciclabili di Manhattan facendo una strage: almeno otto morti e una quindicina di feriti.  Giacomo, a New York con sua moglie Sara Munafò,che si trovava a pochi isolati da dove c'è stato l'attentato, fa sapere dai social che stanno bene nonostante il grossissimo spavento e il caos in cui versa la città. "Noi tutto ok, stavamo a pochi isolati e abbiamo visto tantissima polizia, ambulanze e vigili" scrive Giacomo su Facebook in risposta ai tanti messaggi preoccupati di amici e conoscenti. Giacomo Berdini è consigliere comunale di Sant'Angelo in Pontano.

01/11/2017
La scure di Poste Italiane in arrivo anche in provincia di Macerata: 52 gli uffici postali a rischio chiusura, la maggior parte nel cratere

La scure di Poste Italiane in arrivo anche in provincia di Macerata: 52 gli uffici postali a rischio chiusura, la maggior parte nel cratere

Già avviata l'operazione che prevede la chiusura di 4300 uffici postali in tutta Italia, 159 quelli nelle Marche che dovrebbero quantomeno subire radicali riduzioni di orari di apertura se non la soppressione vera e propria entro il 2019, 52 quelli solo nella provincia di Macerata. Una scelta quella di Poste Italiane basata sulla razionalizzazione dicono, ma che già da tempo trova diversi oppositori. Infatti già molte sono le segnalazioni dei cittadini che si trovano e si troverebbero ancor più in difficoltà, famiglie che per un invio postale devono e dovranno fare diversi chilometri. Per non parlare della mole di lettere in giacenza, bollette consegnate dopo la scadenza, o addirittura raccomandate urgenti portate al destinatario "con calma". Questi i dati che risultano dalle prime verifiche effettuate. E non sono decisamente confortanti.   A lanciare l'allarme è Patrizia Terzoni, portavoce del Movimento Cinque Stelle alla Camera dei Deputati. “Uno scenario che desta non poca preoccupazione - commenta Terzoni - Se da una parte è vero che oggi tante operazioni si possono fare online o altrove, penso soltanto alla possibilità di pagare una bolletta dal tabaccaio, dall’altra ci sono piccoli centri dove il servizio postale ha ancora un ruolo basilare, soprattutto laddove è alta la concentrazione di cittadini in là con gli anni. In base al documento di 124 pagine che ci è stato consegnato, gli uffici a cui diremo addio sono 52 nella provincia di Pesaro-Urbino, 11 in quella di Ancona, 52 in quella di Macerata, 22 in quella di Fermo e altri 22 in quella di Ascoli-Piceno, molti dei quali in piccole realtà o in comuni interni dove a breve per un invio postale bisognerà fare svariati chilometri. Comprendiamo l’esigenza di riorganizzazione di Poste Italiane, ma un taglio così netto ci pare una scelta scriteriata”.   Il Ministero risponde cercando di rassicurare, dicendo che in alcuni casi degli uffici rimarranno aperti due volte a settimana e che si tratta solo di un piano di razionalizzazione, ma al contrario delle intenzioni la risposta non rassicura per nulla.  "In base alle prime verifiche - prosegue la Terzoni - abbiamo appurato che non sono pochi nelle Marche gli uffici chiusi in via definitiva. Inoltre la scure su questo servizio ha prodotto una mole notevole di missive in giacenza, con bollette consegnate anche dopo la scadenza e compromettendo persino invii prioritari, come raccomandate dell'Inps, avvisi di Equitalia e telegrammi. Naturalmente come M5s non staremo a guardare, e chiederemo al ministro Graziano Delrio di prendere in mano la situazione, perché i cittadini in difficoltà per queste chiusure rischiano di diventare parecchi e molte famiglie ci stanno già inviando segnalazioni”. Un problema da risolvere con la massima urgenza, considerati i tempi stretti con cui si sta procedendo nell'effettuazione di questa manovra. Gli Uffici Postali del maceratese sub judice sono quelli di Acquacanina, Apiro, Appignano , Belforte del Chienti, Bolognola, Caldarola, Camerino, Camporotondo di Fiastrone, Castelraimondo, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Cingoli, Colmurano, Corridonia, Esanatoglia, Fiastra, Fiordimonte, Fiuminata, Gagliole, Gualdo, Loro Piceno, Matelica, Mogliano, Monte Cavallo, Monte San Martino, Montecassiano, Montefano, Montelupone, Morrovalle, Muccia, Penna San Giovanni, Petriolo, Pieve Torina, Pievebovigliana, Pioraco, Poggio San Vicino, Pollenza, Potenza Picena, Recanati, Ripe San Ginesio, San Ginesio, San Severino Marche, Sant'Angelo in Pontano, Sarnano, Sefro, Serrapetrona, Serravalle di Chienti, Tolentino, Treia, Urbisaglia, Ussita, Visso. Dalla lista evidente anche la chiusura di tantissimi uffici nel cratere dei comuni terremotati. Un ulteriore disagio quindi per le popolazioni colpite dal sisma. Viene da chiedersi se il Ministero abbia valutato anche questo di aspetto.    IN QUESTO LINK L’ELENCO DI TUTTI I 4300 UFFICI POSTALI INTERESSATI DAL PIANO DI RIORGANIZZAZIONE: https://www.poste.it/Elenco_def_Fase-3_Step-1.pdf

22/10/2017
Provinciale Gualdo - Sant'Angelo: completati lavori per 180mila euro

Provinciale Gualdo - Sant'Angelo: completati lavori per 180mila euro

Sono stati ultimati i lavori relativi all'ultimo stralcio sulla Provinciale Gualdo – Sant'Angelo; l'intervento in questione, diviso in tre parti per un importo complessivo di 180.000 euro, è consistito nel rifacimento del piano viabile nei tratti più logori. “I lavori – precisa il Presidente – sono stati consegnati nel mese di settembre e sono stati ultimati in tempi brevissimi. L'obiettivo dell'Ente – aggiunge Pettinari – è sempre quello di mettere in sicurezza le porzioni di strade più rovinate facendo i conti con le limitate risorse finanziarie di cui disponiamo.

03/10/2017
"Canta e racconta l'acqua": l'Unione Montana promuove una passeggiata alle fontanelle di Sant'Angelo in Pontano

"Canta e racconta l'acqua": l'Unione Montana promuove una passeggiata alle fontanelle di Sant'Angelo in Pontano

Il calendario Confesercenti di settembre 2017, si apre con l’interessante iniziativa turistico-culturale delle passeggiate presso le fontanelle di Sant’Angelo in Pontano il 9 e 10 settembre per scoprire un bellissimo angolo di natura incontaminata con paesaggi mozzafiato a due passi da casa. “CANTA E RACCONTA L’ACQUA. Storie, leggende e antichi miti nell’ombrosa valle delle fontanelle di San Nicola” L’iniziativa è organizzata dall’attivissimo gruppo di Guide delle Marche e dall’Unione Montana dei Monti Azzurri affinchè il territorio, nonostante i molti problemi causati dal terremoto,  possa essere valorizzato nei suoi aspetti culturali,naturalistici e tradizionali.   Il presidente dell’Unione Montana Giampiero Feliciotti afferma: ”L’Unione Montana è impegnata nella valorizzazione del percorso di Paesaggi d’acqua dei comuni di Gualdo Penna e Santangelo in Pontano. Questa è l’occasione di partenza per onorare il Santo Patrono dei 15 comuni dell’ente, San Nicola da Sant’Angelo in Pontano e un’importante anteprima per l’appuntamento dell’8 ottobre, giornata internazionale dei cammini”. L’evento è patrocinato dal comune di Sant’Angelo in Pontano e da Confesercenti/Federagit provincia di Macerata e vedrà la partecipazione dell’associazione genitori di Sant’angelo in Pontano che a fine passeggiata offrirà un piccola merenda con il contributo di alcuni produttori locali “il gusto della solidarietà”.   L’appuntamento è presso la piazza Mazzini di Sant’Angelo in Pontano dove le navette messe a disposizione dall’Unione Montana Monti Azzurri accompagneranno i visitatori all’inizio del sentiero. Le partenze dalla piazza con navetta sono previste alle ore 15.45 – 16.45 – 17.45 mentre le visite partiranno alle ore 16.00 – alle ore 17.00 e alle ore 18.00. Vista la presenza della fiera di San Nicola, si consiglia di lasciare le macchine nei parcheggi allestiti per l’occasione. Si suggerisce un abbigliamento comodo. Il percorso è sconsigliato a tutti coloro che hanno problemi di deambulazione. Il costo delle visite è di 5.00 € a pax, bambini fino a 10 anni gratuito. PRENOTAZIONI ENTRO VENERDì 8 SETTEMBRE ALLE ORE 12. Info e prenotazioni: info@guidedellemarche.com – cell. 347/7439960 – cell. 347/1760893

04/09/2017
Al via a Sant'Angelo in Pontano il progetto C.IA.O.

Al via a Sant'Angelo in Pontano il progetto C.IA.O.

Al via a Sant'Angelo in Pontano il progetto C.IA.O. programma di tre settimane in estate per studenti internaziorali dai 16 anni in su, ma sempre in età pre-universitaria, che aspirano a studiare architettura, architettura paesaggistica e geometra.  Con Roma come laboratorio, gli studenti sono impegnati in una full immersion di una settimana, durante la quale esplorano l'evoluzione delle forme delle costruzioni dall'antichità fino ai tempi moderni.  La scorsa edizione ai partecipanti, 5 americani e una polacca tutti di 16 anni, fu chiesto di realizzare un progetto per riqualificare la sede del vecchio alimentari locale nella struttura per l'utilizzo di una stampante 3D ispirata ai  principi di sostenibilità ambientale e ad un utilizzo razionale e moderno delle energie pulite .  Quest'anno gli studenti sono 4, una ragazza indiana, due americani e una ragazza turca. Il compito assegnato agli studenti non è certamente meno complesso e riguarda la progettazione di alloggi temporanei per vittime di un eventuale terremoto, adattabili e polivalenti in quanto, ad emergenza finita, avrebbero il pregio di essere adattabili come alloggi per turisti nella zona o magari per gruppi di ciclisti, non rari dalle nostre parti ed altro ancora. L'appuntamento è per giovedì 20, alle ore 21:30 presso i locali della ex sala consiliare. Saranno presenti il Presidente dell'Unione Montana Giampiero Feliciotti e il Rettore dell'Università di Camerino.  

Trovato sano e salvo dopo tre giorni di ricerche l'anziano scomparso da Sant'Angelo in Pontano

Trovato sano e salvo dopo tre giorni di ricerche l'anziano scomparso da Sant'Angelo in Pontano

Dopo tre giorni di ricerche a tappeto, quando ormai si stavano per perdere tutte le speranze, questo pomeriggio è stato trovato sano e salvo a Lido di Fermo Francisco Agustin Corona, il 77enne che la sera dell'11 luglio si era allontanato dalla Casa di Riposo l’Immacolata di Sant’Angelo in Pontano facendo perdere le sue tracce.  Corona sta bene ed è stato rintracciato dai carabinieri. Subito dopo il ritrovamento, è stato accompagnato in ospedale per gli accertamenti di rito, ma le sue condizioni fisiche sono buone. I militari stanno ora cercando di capire in che modo Augustin Corona sia arrivato da Sant'Angelo in Pontano fino a Lido di Fermo.

14/07/2017
Anziano scompare dalla casa di riposo: ore di apprensione a Sant'Angelo in Pontano

Anziano scompare dalla casa di riposo: ore di apprensione a Sant'Angelo in Pontano

Ore di apprensione per un anziano ospite della casa di riposo di Sant'Angelo in Pontano.  L'uomo era arrivato nella struttura santangiolese soltanto nella serata di ieri e poco dopo ha fatto perdere le sue tracce. Quando si sono accorti della scomparsa dell'anziano, i responsabili della struttura hanno subito iniziato le ricerche e un avvistamento c'è stato in mattinata in contrada Immacolata, nei pressi del bosco delle Fornacette. E' stato l'ex sindaco di Sant'Angelo Eraldo Mosconi a chiamare Agostino, questo il nome dell'uomo, e a ricevere flebili risposte, tanto che lo stesso Mosconi ha provato ad addentrarsi nel bosco con un mezzo agricolo alla ricerca dell'anziano. Da quel momento, però, di Agostino non si sono avute più tracce. Sul posto ci sono i vigili del fuoco, carabinieri e protezione civile con l'ausilio delle unità cinofile. La scheda completa dello scomparso fornita dalle autorità: Francisco Agustin Corona, nato a Manuel Ocampo (Argentina) il 28 agosto 1940 si è allontanato dalla Casa di Riposo l’Immacolata di Sant’Angelo in Pontano. Connotati: altezza mt. 1,66 corporatura piccola, capelli brizzolati, abbigliamento, pantaloni jeans e camicia maniche corte a righe verticali bianche e celesti. Lo stesso potrebbe essersi allontanato a piedi anche per diversi chilometri. Pertanto, chiunque dovesse vederlo è pregato di fornirne notizia prontamente al 112 al 113 od al 115.   Le ricerche sono in corso.

12/07/2017

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433