Sport

Derby dorico alla Giovane Ancona: il torneo "Nando Cleti" è suo

Derby dorico alla Giovane Ancona: il torneo "Nando Cleti" è suo

La Giovane Ancona si è aggiudicata il derby tutto dorico nella finalissima del 36° “Nando Cleti”. Ieri sera la Maceratese ha completato il suo tris di tornei giovanili, appunto terza sera di fila allo Stadio della Vittoria e questa volta per la competizione rivolta ai più piccoli, gli Esordienti (a 9). Davanti a tanto pubblico equamente distribuito in quanto a tifo, la Giovane Ancona ha avuto la meglio 1-0 sul Ponterosso trovando la rete del successo su un classico episodio da “Goal line technology”. Un tiro con la palla ricaduta sulla linea di porta, giudicato oltre per la terna arbitrale tutta al femminile. Successivamente sono invece stati 2 pali a negare il pareggio allo sfortunato Ponterosso. Festa dunque per mister Impiglia e i suoi talenti, la Giovane Ancona riscatta la finale del 2019 che la vide sconfitta per mano della Junior Jesina. Facce comprensibilmente tristi invece per i baby del tecnico Tittarelli. La premiazione ha visto la partecipazione dei vertici e rappresentanti delle istituzioni calcistiche, del mondo arbitrale, del main sponsor del torneo Oro della Terra e dell’Avis Comunale di Macerata. La Maceratese conclude così uno sforzo organizzativo rilevante, 3 tornei (Cleti e i due Velox) per un totale di 84 formazioni partecipanti e 171 incontri disputati, oltre 2200 atleti in campo e all'incirca 10mila spettatori in oltre un mese di gare.

29/06/2022 18:22
Med Store Tunit, Azaria Gonzi torna a vestire la maglia biancorossa

Med Store Tunit, Azaria Gonzi torna a vestire la maglia biancorossa

La Pallavolo Macerata riaccoglie il giovane toscano classe 2000, che ha vestito la maglia biancorossa nella stagione 2018/2019; con la Med Store Tunit Azaria Gonzi ha giocato in Serie A2 e in Serie C lasciando un buon ricordo e oggi torna con un bagaglio di esperienze arricchito: cresciuto sportivamente a Siena tra Serie C e Serie A2, passa dalle giovanili della Lube prima di approdare a Macerata; resta nelle Marche l’anno successivo, dove gioca con la GoldenPlast Civitanova in A3, poi nel campionato 2020/2021 torna in A2 e veste la maglia della Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo, mentre la passata stagione è stato avversario della Med Store Tunit con la ViViBanca Torino. A Macerata troverà una squadra completamente rinnovata rispetto alla tua stagione in biancorosso, a parte uno dei senatori, il libero Gabbanelli, “So che avrò al fianco tanti giocatori forti, è uno dei motivi che mi ha spinto ad accettare la proposta, in più anche se la squadra sarà diversa, conosco bene Macerata, è una seconda casa per me. Inoltre la società è la stessa, mi ero trovato bene e lavorerò con persone che mi hanno sempre dimostrato stima e fiducia”. Novità anche in panchina con il nuovo coach Gulinelli, ma anche tu porterai a Macerata nuove esperienze dopo i campionati vissuti tra Civitanova, Cuneo e Torino. “Sicuramente sono cresciuto in questi anni ma ho ancora tanto da imparare. So che qui a Macerata avrò l’opportunità di proseguire nella mia crescita sia tecnica che caratteriale, giocando al fianco di giocatori di grande qualità ed esperienza. Devo ancora incontrare di persona il coach ma ho avuto modo di parlarci al telefono e mi ha fatto un’ottima impressione”.

29/06/2022 15:20
Lube, presentato il nuovo acquisto Bottolo: Madeira gremito per il campione europeo

Lube, presentato il nuovo acquisto Bottolo: Madeira gremito per il campione europeo

Bagno di folla al Madeira Brazilian Beach and Food di Civitanova per la presentazione del campione d’Europa Mattia Bottolo, nuovo schiacciatore della Cucine Lube. Reduce dalla trafila delle giovanili a Padova e da un biennio convincente nella formazione patavina, l’atleta veneto della Nazionale ha risposto alle domande di stampa e tifosi esprimendo la propria soddisfazione per l’approdo tra i campioni d’Italia nel mercato estivo. A introdurre il primo colpo del mercato ci hanno pensato la presidente biancorossa Simona Sileoni, l’amministratore delegato e vice presidente Albino Massaccesi e il direttore generale Beppe Cormio.  Il colpo di mercato sarà raggiunto in serata da altri cucinieri, Simone Anzani e Fabio Balaso per la cena con i supporter nella “Notte Azzurra della Lube”. “Abbiamo concluso la stagione con il botto e ora ci ritroviamo con Bottolo - ha dichiarato la presidente Simona Sileoni -. Stiamo ringiovanendo il team senza perdere qualità e tenacia. Queste sono caratteristiche che fanno parte del carattere di questo ragazzo e della squadra che ha vinto il terzo Scudetto consecutivo. Anche nella prossima stagione concorreremo su tutti i fronti. La Lube scende in campo sempre per lottare fino alla fine!” “Mattia viene da un Club con un settore giovanile importante e anni fa avevamo anche pensato di chiamarlo per la nostra seconda squadra - ha aggiunto l'amministratore delegato e vice presidente Albino Massaccesi -. Siamo contenti di avere un giovane come lui anche perché crediamo negli emergenti e Mattia in questi due anni è cresciuto molto. Anche il nostro vivaio si è messo in luce nell’ultima stagione, dopo lo Scudetto della prima squadra è arrivato il tricolore della U15". "L’obiettivo di dare dei segnali di cambiamento era quasi scontato. Abbiamo riflettuto dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia nei Quarti perché Anche questo ci ha spinto a cercare un atleta italiano di valore come Mattia - ha spiegato il dg Beppe Cormio -. C’era già stato un tentativo in passato di farlo entrare in orbita Lube. Un altro segnale è l’ingaggio di Mattia Gottardo, lo scorso anno a Padova con Bottolo. Anche Yant e Garcia saranno protagonisti. Mattia si troverà bene con loro e avrà il tempo di dimostrare la sua bravura". "Fa piacere vedere così tanta gente, significa che il pubblico è molto caloroso - ha detto Bottolo nelle sue prime parole in biancorosso -. Non vedo l’ora di incontrare i tifosi al palazzetto. Sono emozionato anche perché è stata la mia prima presentazione. Voglio mostrare le mie qualità nel minor tempo possibile e voglio conquistare titoli con la Lube. Qui a Civitanova la parola vincere è doverosa, voglio ripagare la fiducia del Club”.

29/06/2022 10:20
Ginnastica artistica maschile, finale nazionale di Serie D: terzo posto per gli allievi dell’Artistica M&D

Ginnastica artistica maschile, finale nazionale di Serie D: terzo posto per gli allievi dell’Artistica M&D

L'Artistica M&D brilla alla finale nazionale del campionato a squadre di Serie D LB di ginnastica artistica maschile. L'evento, tenutosi lunedì 27 giugno, a Rimini ha visto una grande partecipazione da tutta Italia. Tra le squadre iscritte anche quella degli allievi dell'associazione di ginnastica di Civitanova Marche.  Luca Giorgetti, Carlo Mezzelani e Federico Micucci, dopo un'eccellente qualifica, hanno concluso la seconda giornata di finalissima nazionale salendo sul terzo gradino del podio. "Un’enorme soddisfazione per l’intera società, che riconferma un settore maschile in costante crescita" afferma il tecnico regionale Nicolò Cupido.  

28/06/2022 19:44
Tolentino, conferma pesante per il reparto difensivo: Mattia Stefoni resta in cremisi

Tolentino, conferma pesante per il reparto difensivo: Mattia Stefoni resta in cremisi

L’US Tolentino 1919 comunica di aver raggiunto nella giornata odierna l’accordo con il difensore classe 2003 Mattia Stefoni.  Il giovane tolentinate è stato uno dei protagonisti della passata stagione, dove ha fatto 27 presenze in campionato e 3 in Coppa. La società è felice di annunciare il rinnovo del contratto e augura il meglio alla promessa cremisi.  Il commento di Mattia Stefoni: “Ci tengo innanzitutto a ringraziare la società  e il presidente per la rinnovata fiducia in me. Sono contento di poter far parte anche per il prossimo anno della famiglia cremisi, con la speranza che questa nuova pagina possa regalare ai tifosi e a tutta la città di Tolentino grandi cose. Più motivato e carico che mai, non vedo l’ora di iniziare questa nuova sfida!”.

28/06/2022 15:30
Colpaccio Aurora Treia: 'Pietro' Voinea torna a casa in una duplice veste

Colpaccio Aurora Treia: 'Pietro' Voinea torna a casa in una duplice veste

Dopo aver girato tutto il mondo torna a casa il fortissimo attaccante che aveva mosso i suoi primi passi proprio nella società treiese. Tutti gli appassionati a Passo di Treia si ricordano di Pietrisor Voinea, detto 'Pietro', che giovanissimo passava tutti i pomeriggi al campo sportivo per affinare la tecnica e calciare le punizioni; tutti erano sicuri che il ragazzo avrebbe fatto molta strada e in effetti così è stato. Dopo aver fatto la fortuna delle compagini giovanili dell’Aurora Treia, è approdato a palcoscenici più prestigiosi come il fugace passaggio al Livorno, per poi giocare tra Lega Pro e Serie D con Sangiustese, Recanatese e Sambenedettese. Dopo un paio di esperienze fuori regione prende la decisione di affrontare i campionati esteri di federazioni emergenti e disputa i massimi campionati in Romania, Arabia Saudita, Vietnam, Malesia e Hong Kong acquisendo esperienza calcistica e personale. In tutte le squadre con cui ha giocato ha lasciato un ottimo ricordo sia come giocatore che come uomo. Ogni volta che tornava a Passo di Treia non mancava mai di passare al campo sportivo per salutare i giocatori e raccontare delle sue avventure. In occasione dell’ultima visita i dirigenti dell’Aurora Treia hanno voluto tentarlo con un progetto che lo coinvolge come giocatore ma anche come collaboratore del Settore Giovanile e lui, per fortuna di tutti gli sportivi treiesi, ha accettato. Quindi nella prossima stagione sportiva l’Aurora Treia potrà schierare una stella di prima grandezza che contribuirà alle ambizioni di vertice della compagine bianco-rosso-blu ed in più avremo un giocatore della sua caratura che si dedicherà alla tecnica individuale dei tesserati di tutte le categorie arricchendo ancora di più l’offerta del Settore Giovanile dell’Aurora Treia.

28/06/2022 15:00
Torneo Velox, trionfano i "Giovanissimi" della Civitanovese: battuto il Corridonia

Torneo Velox, trionfano i "Giovanissimi" della Civitanovese: battuto il Corridonia

La Civitanovese nuova regina del Torneo Velox categoria Giovanissimi. Ieri sera allo Stadio della Vittoria i rossoblù hanno superato 1-0 il Corridonia e hanno alzato il trofeo giunto all’edizione numero 33. Dopo il trionfo della Junior Jesina un anno fa, la competizione organizzata dalla Maceratese resta in provincia e subito stasera la Civitanovese può addirittura tentare una doppietta più unica che rara, disputando alle 21 contro la Vigor Senigallia la finale del 44° Velox Allievi. È stata una serata piacevole ai Pini, con il vento a rendere l’atmosfera meno afosa. Lo storico impianto del capoluogo ha accolto più di 400 spettatori per l’ultimo atto e la partita è rimasta in bilico fino allo scadere. L’ha decisa la rete del 2007 Leonardo Zepponi nel primo tempo, ma nella ripresa il Corridonia ha avuto diverse opportunità per pervenire al pareggio cadendo a testa alta. La premiazione ha visto la presenza del direttore generale di Oro della Terra (main sponsor della manifestazione che ha portato prelibata frutta per tutti) Nazzareno Ortenzi e del presidente dell’Avis Comunale di Macerata Gaetano Ripani. Queste le formazioni titolari. Civitanovese: Martorello, Stortoni, Gasparroni, Cappella, Tramannoni, Corallini, Doci, Malaccari, Zepponi, Liseri, Cannavale. All. Lazzarini Corridonia: Caminonni, Ismani, Trobbiani, Properzi, Tardini, Antolini, Diamanti, D’Angelo, Cesaretti, Tita, Borra. All. Scoponi  

27/06/2022 17:47
Montelago Eco Trail 2022, un grande successo la seconda edizione: ecco tutti i vincitori

Montelago Eco Trail 2022, un grande successo la seconda edizione: ecco tutti i vincitori

Grande successo per la seconda edizione del "Montelago Eco Trail", progetto che, coniugando sport e ambiente, promuove la bellezza e valorizza il territorio dei comuni di Sefro, Camerino e Serravalle di Chienti, i tre comuni coinvolti dal tracciato. Due i percorsi, con partenza e arrivo a Sefro, uno da 30 km e un altro da 10 km, quest’ultimo valido come Campionato Regionale di Corsa in Montagna, che si snodano nei rilievi compresi tra Monte Primo e Monte Igno.   La manifestazione è stata dedicata a Francesco “Paco” Gentilucci, atleta di trail e tra gli ideatori della manifestazione, prematuramente scomparso lo scorso anno durante una sfortunata arrampicata, ricordato con grande commozione da parte di tutta la famiglia e gli amici presenti alla manifestazione. Nel percorso da 10 km è Alessandro Crafa (Avis Ascoli Marathon) a imporsi nella classifica assoluta con 1h00’28” laureatosi campione regionale, davanti a due atleti del C.U.S. Camerino A.S.D., rispettivamente Andrea Michiorri (1h01’07”) argento e Marco Cruciani (1h06’17’’) bronzo. Nel femminile la campionessa regionale si è rivelata Cristina Carioli in 1h22’26’’, davanti a Paola Frontini (amat. Avis Castelfidardo) in 1h23’27 e Cristiana Polzoni (Asd Space Running) in 1h23’30’’ Sui 30 km primo posto per Patrizio Bartolini (Trail Running Project) con 2h49’57”, secondo per Francesco Vitali (Asd Bike Monti Azzurri) con 3h08’34’’ e terzo per Falappa Fabrizio (asd Atletica Cingoli) in 3h09’37’’. Nella gara femminile successo per Laura Mariani della Deka Riders Team (3h54’56”), seguita da Natascia Compagnucci (Acli Macerata) in 4h41’34’’ e Giorgia Gentilucci (Runcard), sorella di Francesco “Paco” Gentilucci, in 5h54’21’’. A premiarla è stata l'altra sorella di "Paco", Maria.  I vincitori del Trofeo Unicam, riservato agli studenti universitari, si sono rivelati invece Danilo Veliu (C.U.S. Camerino A.S.D.), Conte Alberta Anna (Runcard) e Rachela Censi (Avis Castelraimondo). La manifestazione è promossa e organizzata dall’associazione Acrusd Camerino in Corsa e dal C.U.S. Camerino A.S.D. con la partnership di Unicam. Premiazioni effettuate da Stefano Belardinelli, presidente C.U.S. Camerino A.S.D., Roberto Cambriani, segretario C.U.S. Camerino A.S.D., Pietro Tapanelli, sindaco di Sefro e da Silvia Piscini assessore allo sport del comune di Camerino.

27/06/2022 17:42
Ottimi risultati per l'Avis Macerata ai Campionati Italiani Assoluti di Rieti

Ottimi risultati per l'Avis Macerata ai Campionati Italiani Assoluti di Rieti

Rieti ha ospitato i Campionati Italiani Assoluti che hanno visto sei avisini scendere in campo, quattro con la maglia bianco-rossa dell’AVIS Macerata e altri due Giovanni Faloci e Elisabetta Vandi con le rispettive divise militari. La prima giornata ha visto in Eleonora Vandi, con grande sicurezza, arrivare seconda in batteria dei m. 800, ottenendo il pass per la finale in 2’06”48. Domenica, la forte mezzofondista, allenata da Simonetta Callegari, con una gara coraggiosa, sempre a battagliare nelle posizioni di testa, ha guadagnato un bel bronzo in 2’03”85, in una gara dove le prime tre erano raccolte in poco più di mezzo secondo, dimostrando di essere rientrata nell’elite della specialità. Straordinaria impresa quella di Ndiaga Dieng negli 800 all’esordio agli Assoluti, qualificato proveniente dai Challenge di Firenze che sabato in batteria è stato grande protagonista prima nel fare la gara in testa tenendo alto il ritmo nel primo giro e aggiudicandosi poi il terzo posto, ultimo disponibile per la finale, con difficili sorpassi negli ultimi metri di gara in prima corsia, dall’interno. Ottimo Il crono di 1’49”47. Domenica nella finale, il forte mezzofondista di Montecassiano, allievo di Maurizio Iesari, con una tattica di gara più prudente nella prima parte, ha saputo rimontare nella fase finale della prova portandosi al sesto posto ad appena tre centesimi dal quinto, ottenendo un magnifico 1’49”04, secondo miglio tempo in carriera. Brava anche Elisabetta Vandi in batteria dei 400 che ha cancellato in un colpo solo due anni difficili, bloccata dagli infortuni, ottenendo il suo terzo miglior tempo in carriera 53”32, agguantando la finale. Nel secondo turno è stata sempre in gara cedendo solo negli ultimi metri, Anche lei allegata da Simonetta Callegari ha saputo esprimersi ancora con un valido 53”41, ottava, dimostrando però di aver superato un periodo particolarmente difficile. Purtroppo solo bronzo per Giovanni Faloci nel lancio del disco m. 58,78 in una giornata non positiva e buon sesto posto del ventenne di Gregorio Giorgis nel lancio del martello, con m. 63,71, entrambi allenato da Lorenzo Campanelli. In difficoltà invece Ilaria Sabbatini nei 5000 corsi in 17’29”76, che sta attraversando un periodo negativo, lontano dal 16’55”27 di Firenze e dal suo personale di16’30”29, ma l’atleta ha temperamento e saprà rialzarsi. Ma la settimana scorsa è stata Milano ad ospitare il Campionati under 18 nella  storica Arena napoleonica. Podio allargato nel salto in alto per Ambra Compagnucci con un ottimo quarto posto a m. 1,66. Per la forte atleta di Tolentino allenata da Alessandro Fineschi, si è trattato di una conferma al vertice della specialità dopo il bronzo degli italiani indoor di Ancona dove è salita a m. 1,70. Nel salto con l’asta sesto posto per la cingolana Rachele Tittarelli che ha uguagliato il suo personale con m. 3,40 in una difficile e affollatissima gara con ben 38 iscritte, divise in due serie successive, dove la brava avisina, seguita da Franco Lorenzetti, che ha saltato nella serie delle migliori è riuscita dopo ben tre ore di gara a confermarsi fra le finaliste superando il quinto posto indoor, ma migliorando la misura. Bravo è stato anche Riccardo Ricci nell’alto maschile dove l’allievo di Massimo Mozzoni, cingolano anche lui, ha ritoccato il suo personale portandolo a m. 1,92.

27/06/2022 11:30
Chiesanuova in Eccellenza, Pasqui segna il gol che vale una stagione

Chiesanuova in Eccellenza, Pasqui segna il gol che vale una stagione

Al "Carotti" di Jesi, il Chiesanuova segue le orme di Maceratese e Osimana conquistando la promozione in Eccellenza per 1-0 contro i Portuali di Ancona. Pasqui autore del gol che vale un’intera stagione. Le seconde classificate dei due gironi si affrontano al termine dei rispettivi playoff, giocandosi l’Eccellenza mai raggiunta prima d’ora. Dopo una prima frazione conservativa e poco brillante, i ritmi si alzano nel secondo tempo. I Portuali cercano l’aggressione, allungandosi sempre più. Il Chiesanuova fa buona guardia fin quando nel finale l’attaccante classe ’99 mette la firma in calce ad stagione coronata da una promozione più che meritata.   Primo tempo equilibrato con le due squadre attente a non sprecare troppe energie dato il forte caldo odierno. Poche azioni in avvio di gara con il Chiesanuova che fa più fatica degli avversari a proporre in avanti: il primo tiro in porta per i biancorossi arriva al 31’ con Bonifazi, sicuro Tavoni la blocca. A 5’ dal termine i ragazzi di Migliorelli iniziano ad ingranare e minacciano la porta di casa. La coppia Bonifazi – Mongiello coglie di sorpresa la difesa degli anconetani senza però riuscire a trasformare. Ultima azione lato Portuali firmata Mascambruni che tenta il tiro dalla distanza, terminato fuori. Nella ripresa sono i Portuali ad aggredire per primi: Marzioni al 6’ costringe Pedol fuori dai pali: primo brivido per il Chiesanuova in tutta la partita. La gara procede a ritmi sostenuti fino al 20’, quando il gioco si interrompe a causa dello stiramento che costringe capitan Mongiello in panchina. Al 36’ il dubbio tocco di mano in area dei Portuali non viene segnalato dal direttore di gara e la panchina biancorossa si infiamma e Santoni viene espulso. Parapiglia anche sugli spalti che obbliga all’intervento delle forze dell’ordine. Pasqui si divora il gol del vantaggio al 41’: servito benissimo in area da Campana, il tiro si impenna sopra la traversa. Si fa perdonare subito dopo: Portuali troppo lunghi in avanti si lasciano sorprendere nuovamente e Pasqui (43’) stavolta non sbaglia. "Un'impresa straordinaria per la compagine biancorossa del presidente Luciano Bonvecchi e di mister Migliorelli", così l'amministrazione comunale di Treia ha commentato la storica promozione del Chiesanuova in Eccellenza. Anche il sindaco Franco Capponi, l'assessore allo sport David Buschittari e i consiglieri Donato Massei e Sabrina Virgili, insieme agli oltre 300 tifosi biancorossi, hanno voluto omaggiare la squadra al "Carotti" di Jesi.   

26/06/2022 19:28
Lube, due giovani talenti della Under 19 convocati per lo stage della Nazionale Juniores

Lube, due giovani talenti della Under 19 convocati per lo stage della Nazionale Juniores

Due giovani talenti della Under 19 biancorossa preparano le valigie per lo stage della Nazionale Juniores fianco a fianco con altri 15 giovani talenti del movimento azzurro giovanile. Il centrale Ionut Ambrose e lo schiacciatore Gaetano Penna, che nell’arco della stagione hanno svolto anche un discreto numero di sedute in palestra con la squadra seniores della Cucine Lube, sono stati convocati dalla Federazione Italiana Pallavolo su segnalazione di Matteo Battocchio, primo allenatore della selezione azzurra Juniores. Gli allenamenti si terranno a Cervia, in provincia di Ravenna, a partire da domani, lunedì 27 giugno, fino al pomeriggio di domenica 3 luglio. Rinnovata quindi la fiducia a due emergenti dell'Academy Volley Lube che si erano già messi in luce nei precedenti raduni della Nazionale italiana di categoria.

26/06/2022 17:09
Lo sport non ha età con Cus e Uteam

Lo sport non ha età con Cus e Uteam

La collaborazione tra l’importante realtà del Cus Camerino e la sede Uteam della città ducale ha portato all’organizzazione di un corso di ginnastica per adulti che si sta concludendo proprio in questi giorni. Il Cus Camerino, nell’ottica di favorire la pratica dell’attività sportiva a tutte le età, ha messo a disposizione degli iscritti Uteam la palestra del Palazzetto Orsini in località Calvie, permettendo a questi di fare attività fisica anche in un periodo difficile come quello vissuto durante la pandemia, in un ambiente adatto e igienizzato.  Gli istruttori Silvia Piscini e Riccardo Santoni si sono alternati nei due appuntamenti settimanali e hanno seguito con competenza e gentilezza coloro che hanno frequentato il corso, attivo fin dallo scorso novembre. “Abbiamo accolto la richiesta dell’Uteam di Camerino – spiega Stefano Belardinelli, presidente del Cus – e aperto le nostre strutture per accogliere questa particolare utenza che, per determinazione e volontà, non ha nulla da invidiare ai ragazzi che frequentano il Cus". "La mission principale del Cus Camerino è quella di diffondere e potenziare l’attività motoria attraverso la promozione dello sport di base, dello sport agonistico e dell’attività fisica ludico-sportiva nella comunità universitaria, ma anche nei confronti della cittadinanza, dai bambini agli anziani, dagli agonisti agli amatori. Missione importante anche per l’Università di Camerino e la governance del rettore Claudio Pettinari che attraverso lo sport promuove l’inclusione. Per tutti il Cus Camerino può essere un punto di riferimento e un valido supporto, e questa collaborazione con l’Uteam ne è un esempio lampante”. “L’Uteam è attiva in città dal 2000 senza interruzioni – dice Donatella Pazzelli, coordinatrice delle sede di Camerino – tuttavia il covid ha messo a dura prova la nostra Associazione anche per la privazione di spazi che ci venivano concessi per svolgere le attività motorie. L’apertura delle porte da parte del CUS Camerino ci ha permesso di riattivare, in questo anno accademico, il richiestissimo corso di ginnastica che è stato frequentato da un bel gruppo di persone, grazie ai nostri bravi istruttori e alla generosa ospitalità nella palestra del Palazzetto Orsini”.

26/06/2022 11:13
Marcialonga dei Colli Moglianesi, trionfano Luca Antonelli e Giuseppina Piccaluga

Marcialonga dei Colli Moglianesi, trionfano Luca Antonelli e Giuseppina Piccaluga

Lo scorso venerdì 24 giugno, dopo due anni di stop, è tornata la Marcialonga dei Colli Moglianesi, una classica in notturna delle Marche. La manifestazione è stata organizzata dal Runner’s Club Mogliano in collaborazione con L’Avis Mogliano, l’US Acli, la Fidal Marche e la Sacen Corridonia. Gli iscritti totali sono stati 450 di cui 200 alla competitiva Fidal di 8,5 km, 190 alla passeggiata di 3.5 km e 60 alla manifestazione per i bambini. Il podio maschile della competitiva: primo, Luca Antonelli (Cus Camerino); secondo, Simone Longarini (Atletica Ama Civitanova Marche); terzo, Paolo Antonelli (Crazy Sport). Le prime tre donne: Giuseppina Piccaluga (Atletica Civitanova); Caterina Cavarischia (ASD Bike Team Monti Azzurri); Michela Boniello (Polisportiva Servigliano).  Le prime di categoria: Elisa Frudoni Agostini (SF, Atletica Ama Civitanova Marche); Roberta Barbini (SF35, Atletica Filottrano); Cecilia Peroni (SF40, Grottini Team Recanati); Monica Circiu Ionica (SF5, Upr Montemarciano); Barbara Paccapelo (SF50, Atl. Elpidiense); Patrizia Gentiletti (SF55, Atletica Cingoli); Ave Latini (SF60, Porto San Giorgio Runners); Perlina Vesprini (SF65, Atletica Sangiustese); Anna Di Chiara (SF70+, Atletica Sangiustese). I primi di categoria: Fabio Virgili (SM, Vini Extra Sport); Pierpaolo Pacioni (SM35, Moretti Corva); Gianni Giansanti (SM40, Avis Lattanzi Montegiorgio); Angelo Recchi (SM45, Atletica Civitanova); David Simonacci (SM50, Acli Macerata); Patrizio Giorgi (SM55, Polisportiva Serralta); Alberto Virgili (SM60, Atletica Cingoli); Sandro Sandri (SM65, Tortellini Voltan Martellag); Giuliano Fulimeni (SM70+,  G.S. Faleria PS Elpidio).  

26/06/2022 09:11
Anthropos Civitanova, nuovo trionfo: è campione del Centro-Sud Italia di calcio a 7

Anthropos Civitanova, nuovo trionfo: è campione del Centro-Sud Italia di calcio a 7

Trionfo dell’Anthropos di Civitanova nel Calcio a 7 senza incassare nemmeno un gol nella fase finale. Oggi, presso il centro di preparazione olimpica "Giulio Onesti" a Roma, si è tenuta l’ultima giornata stagionale del calcio paralimpico e sperimentale della Figc con l’assegnazione dei titoli, nei tre livelli, di Campione del Centro-Sud Italia del torneo di calcio a 7. L'Anthropos era presente come vincitrice del girone Marche del livello 3. La manifestazione, organizzata dalla Dcps della Figc, era presentata da Claudio Arrigoni, giornalista della Gazzetta dello Sport e del Corriere della Sera, insieme a Francesco Pasquali, speaker ufficiale di Radio Italia; presente anche l’arbitro Fabio Maresca della Can, oltre al Presidente Figc Gabriele Gravina. In semifinale l’Anthropos ha facilmente avuto la meglio sulla compagine "I Giganti", campioni del Lazio, con un netto 5-0 e, in finale, ha dovuto vedersela con i campioni di Toscana della "Calciando Insieme" che in semifinale avevano avuto la meglio sulla compagine abruzzese "Accademia Biancazzurra"; in finale i nostri hanno trionfato 7-0 aggiudicandosi il titolo.  La squadra Anthropos che ha disputato il torneo di calcio di questa stagione è composta dai giocatori Adolf Agyemang, Gabriele Brengola, Riccardo Cecconi, Alex Cesca, Davide Cesini, Marco Facchino, Alessandro Mattei, Federico Mei, Paulo Emilio Savorelli, Luca Sbrolla, Davide Villanova, Leonardo Volatili, dai tecnici Fabio Battellini, Andrea Croia e Riccardo Panza e dal dirigente responsabile Lucio Pescini. "Abbiamo avviato questa disciplina con l’obiettivo principe di ampliare la nostra offerta sportiva con una ulteriore disciplina di squadra che porta tanti risvolti diversi dalle discipline individuali – dichiara il presidente Anthropos Nelio Piermattei -. Non pensavamo di poter arrivare così in alto, ma come in tutte le cose, cerchiamo sempre di farle al massimo e al meglio. Sono quindi felice per aver centrato l’obiettivo iniziale della socializzazione e dello sport di squadra, ma anche per questo ennesimo successo sportivo che arricchisce il nostro Palmares in una disciplina per noi nuova".  

25/06/2022 19:02
Tolentino, ufficiale: arriva il rinnovo del talento 'made in cremisi' Luca Cicconetti

Tolentino, ufficiale: arriva il rinnovo del talento 'made in cremisi' Luca Cicconetti

Inizia a muoversi il mercato del Tolentino. Raggiunto l'accordo con il talento 'made in cremisi' Luca Cicconetti: l'attaccante, classe 2001, vestirà la maglia della squadra della sua città anche nella prossima stagione.  Cresciuto nel settore giovanile cremisi, è approdato in prima squadra a soli 16 anni e ha segnato il suo primo gol a 17 contro il Grottammare, nell’anno in cui il Tolentino vinse il Campionato di Eccellenza e la Coppa Italia. Nelle successive stagioni ha sempre vestito la maglia cremisi nel Campionato di Serie D, raggiungendo nella passata stagione il traguardo delle 100 presenze. "Ho creduto subito nel progetto - afferma Cicconetti -, ormai sono tanti anni che sono qui ma quest’anno è come se fosse un nuovo inizio, sono contento di rimanere a Tolentino e non vedo l’ora di ricominciare, darò tutto per la maglia, per la città e per i tifosi". "La società ci teneva particolarmente a ripartire da Luca, il quale nella sua carriera ha vestito esclusivamente i colori cremisi - dichiara il ds Simone Antinori -. La sua motivazione dovrà essere contagiosa e siamo sicuri che saprà trasferirla al resto dei compagni, anche per la profonda conoscenza dell'ambiente cremisi".

25/06/2022 17:17
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.