Sport

Settore giovanile Lube premiato ancora con il Marchio di qualità Oro Fipav

Settore giovanile Lube premiato ancora con il Marchio di qualità Oro Fipav

La Federazione Italiana Pallavolo ha assegnato ancora una volta alla A. S. Volley Lube Civitanova il Marchio di Qualità “Oro” per il proprio settore giovanile. E’ l’unica società marchigiana e una delle pochissime in Italia ad averlo ottenuto. Si tratta di un riconoscimento che regala il massimo prestigio nazionale all’intera struttura societaria, rendendo onore all’impegno da sempre profuso dalla stessa nei confronti dei giovani, sia sotto l’aspetto agonistico che sociale.  La certificazione di qualità Fipav dei settori giovanili viene decretata annualmente dal Consiglio Federale valutando globalmente l’attività societaria (tesserati, attività di campionato, risultati), i progetti scolastici e di sviluppo, i dirigenti, i tecnici, la comunicazione e la promozione.    Nel caso della Lube Volley, dunque, oltre ai costanti ed ottimi risultati delle formazioni giovanili, che nelle varie categorie si attestano puntualmente ormai da tanti anni sui gradini più alti dei campionati nazionali, hanno avuto una forte rilevanza le iniziative riguardanti il Progetto Scuola, con cui la società cuciniera coinvolge da ormai 20 anni centinaia di bambini di Civitanova Marche e della provincia di Macerata nello svolgimento dell’attività motoria e di tante altre iniziative collaterali di vario genere, e naturalmente anche la Scuola di Pallavolo Lube.

18/10/2018
Volley Potentino, anticipo nella tana dei "Lupi"

Volley Potentino, anticipo nella tana dei "Lupi"

Spetta alla GoldenPlast Potenza Picena alzare il sipario sulla seconda giornata del Girone Bianco in Serie A2 Credem Banca. Gli uomini di Gianni Rosichini sono impegnati nell’anticipo di sabato 20 ottobre (ore 18.00) sul campo di Santa Croce sull’Arno contro la formazione conciaria della Kemas Lamipel. La compagine toscana ha steccato la prima uscita ufficiale della stagione finendo travolta al Pala Alberti contro il rullo compressore Geosat Geovertical Lagonegro, ma anche nel passato torneo si era concessa un avvio diesel per poi prendere velocità alla distanza e dimostrare il reale valore. Nei due precedenti blitz al PalaParenti, nonostante le dimostrazioni di carattere, il Volley Potentino è rimasto a secco entrambe le volte cedendo in 4 set. Ancora scottati dalla rimonta subita in casa contro Brescia e spronati dalle parole del presidente Giuseppe Massera, capitan Natale Monopoli e compagni non vogliono lasciare nulla di intentato in uno dei palazzetti più ostici di tutto il Campionato cadetto. Roster al completo e acciacchi alle spalle per la formazione potentina. Coach Gianni Rosichini: “La squadra si sta preparando al meglio e, almeno a livello concettuale, i ragazzi hanno compreso le problematiche dell’esordio. In allenamento non c’è la stessa tensione della partita, quindi le risposte concrete arriveranno sul campo. Ci aspetta una trasferta dura in un palazzetto mai violato da Potenza Picena, ma ce la giocheremo come sempre accadrà in questa stagione. La Kemas Lamipel vanta un ottimo collettivo, ma anche i loro giocatori hanno commesso delle imprecisioni al debutto. Non sarà facile, ma proveremo a dire la nostra. Il presidente chiede grinta. A guidare la squadra sarà l’entusiasmo di poter lasciare un’impronta in Serie A. Darò sempre fiducia ai giovani. Quando un atleta è forte e ha talento può rendere la serata difficile anche a rivali esperti”. Natale Monopoli ha illuminato le trame di gioco dei “Lupi” nel 2010/11, Matteo Paoletti ha schiacciato per i toscani nel 2011/12. Affidata per il secondo anno consecutivo all’esperto tecnico Michele Totire, la Kemas Lamipel Santa Croce ha parzialmente cambiato pelle rispetto alla passata stagione. Confermata la diagonale composta dal palleggiatore Acquarone e dall’opposto brasiliano Wagner (entrambi con trascorsi nelle nazionali giovanili durante l’estate), mentre rivoluzionato è il pacchetto di centrali con gli arrivi di Bargi, Ferraro e Miselli che andranno a irrobustire l’attacco e il muro dei “Lupi”. Un cavallo di ritorno importante è rappresentato dall’olandese Jan-Willem Snippe, già protagonista a Santa Croce diverse stagioni fa e adesso tornato per mettere a disposizione la sua classe in posto quattro. Nuovi anche gli schiacciatori Grassano e Baciocco, ai quali si aggiunge il confermatissimo Colli per un quartetto eclettico e affidabile. Padroni della seconda linea sono ancora i liberi Taliani e Andreini, mentre la diagonale di riserva è composta da Crò e dal veterano Tamburo.     

18/10/2018
Il Villa Musone cerca i primi punti stagionali col Gabicce Gradara

Il Villa Musone cerca i primi punti stagionali col Gabicce Gradara

Il Villa Musone nella tana del Gabicce Gradara. I villans, ancora a secco di punti in questo avvio di campionato, cercano di cambiare rotta in questo inizio di stagione. I gialloblu sono in crescita e stanno dimostrando diversi progressi tuttavia quello che manca sono i punti per poter scostarsi dal fondo della classifica. I ragazzi di mister Angelo Cetera sono attesi da un’altra trasferta in terra pesarese, questa volta in casa del Gabicce Gradara attualmente a quota 5 in classifica generale. L’obiettivo è quello di continuare a giocare bene come fatto contro il Santa Veneranda, evitando quegli errori difensivi che stanno condizionando l’andamento dei villans. “E’ una partita importante perché vogliamo risalire la china – commenta Elia Menghi – Stiamo pagando un avvio non troppo esaltante in termini di punti ottenuti, anche se la squadra è in crescita e sta dimostrando dei progressi. E’ compito nostro riuscire a confermarli e a trovare i primi punti stagionali. Il gruppo è un bel gruppo, ben assortito, che ha molte potenzialità. Dobbiamo rimanere tutti insieme concentrati sull’obiettivo, che è quello della salvezza, e solo con la giusta mentalità riusciremo a risalire la china".  Elia è arrivato in questa stagione con i gialloblu. "Sì sono arrivato quasi all'inizio del campionato e mi sono integrato subito bene con i compagni - continua l'estremo difensore - Ho avuto già l'occasione di esordire sia in campionato sia in Coppa, tra l'altro al "Del Conero" contro l'Anconitana, una bella emozione. Il mio obiettivo è quello di crescere e di migliorarmi sempre di più". Fischio d’inizio sabato 20 Ottobre alle ore 15.30 agli impianti sportivi di Gabicce Mare. Dirige l’incontro il signor Matteo Chiariotti di Macerata. Go villans!    

18/10/2018
Sangiustese Calcio: il punto sulla Juniores Nazionale con Mr. Adolfo Rossi

Sangiustese Calcio: il punto sulla Juniores Nazionale con Mr. Adolfo Rossi

Si interrompe la striscia positiva della Juniores Nazionale rossoblù. Dopo il pari interno con il Pineto, a Vasto arriva il primo stop per i ragazzi di mister Rossi. “La Vastese era un’ottima squadra, molto agonistica. Dal secondo posto ora ci ha scavalcato in classifica, salendo in vetta. Un pizzico di rammarico c’è, perché la squadra in Abruzzo ha offerto una buonissima prestazione. Abbiamo costretto i nostri avversari a chiudersi per quasi tutta la partita, però loro sono stati bravi a sfruttare la nostra unica indecisione, mettendo a segno la rete che poi li ha portati alla vittoria. Una gara che li ha favoriti per il campo dalle dimensioni un po’ ridotte e giocata ad alti ritmi, in cui gli aragonesi sono usciti con 5 cartellini gialli (ci poteva anche essere un’espulsione a loro carico), mentre noi abbiamo sempre interpretato in maniera più che corretta il match, finendo senza neanche un’ammonizione. Sono comunque soddisfatto per quanto espresso sul piano del gioco e delle occasioni create – ha dichiarato il tecnico - ma dobbiamo essere più cinici in fase realizzativa. Come ho già detto, usciamo sconfitti ma a testa altissima, contro una squadra che secondo me, specie in casa, darà filo da torcere a tutte le formazioni”. Ora testa subito al prossimo impegno: "Punteremo a rifarci già domenica nel derby con il Montegiorgio: i ragazzi sono carichi, si stanno preparando bene, con la speranza di conquistare i tre punti, ma prima ancora, sempre di offrire una prestazione di livello” ha concluso mister Rossi.   

18/10/2018
Il Matelica Calcio raccontato da Luca Benedetti

Il Matelica Calcio raccontato da Luca Benedetti

-Luca come ti trovi in questo Matelica?A Matelica mi sto trovando benissimo, fin dal primo giorno ho trovato una società seria e ambiziosa che è sempre presente e non ci ha mai fatto mancare nulla, mettendoci ogni volta nelle migliori condizioni per lavorare. Il nostro gruppo è formato da  tutti ragazzi magnifici che oltre ad essere compagni di squadra, sono diventati veri amici. Un altro valore aggiunto è rappresentato dallo staff tecnico e medico, composto da persone davvero preparate che ogni giorno ci spronano a migliorarci e a tirar fuori il meglio di noi stessi, in poche parole ho trovato davvero una seconda famiglia. -A Giulianova una vittoria in rimonta, quanto serve per il morale?Quella con Giulianova è stata una partita davvero tosta e complicata, vincere in rimonta in un campo con una tifoseria così calda e una squadra come la loro non è da tutti. È stata una gran prova di carattere che ci ha dato sicuramente ancora più morale. -La gara con l’Avezzano è un testa-coda, c’è da fidarsi?La gara di domenica sarà sicuramente ostica per noi, L’ Avezzano sta passando un momento difficile ma conosciamo la qualità e il valore della rosa, sappiamo che gli obbiettivi societari ad inizio stagione erano di un campionato di vertice quindi la posizione in classifica non deve assolutamente farci sottovalutare il nostro avversario, anzi tutt’altro. -Vi aspetta una settimana piuttosto impegnativa, di nuovo tre gare in otto giorni, che ne pensi?Sapevamo già da inizio anno che sarebbero stati molti gli impegni infrasettimanali, uno dei punti di forza della nostra squadra penso sia proprio la qualità del gruppo, fino ad oggi praticamente tutti i giocatori sono stati chiamati in causa e tutti hanno sempre dato il massimo facendo capire che non esistono titolari e riserve, questo ci aiuterà a gestire al meglio gli impegni. -Come giudichi il girone dal punto di vista tecnico e agonistico? Questo è il primo anno che affronto il girone F ma già dagli anni scorsi lo seguivo, mi sono informato dai miei ex compagni e tutti mi avevano messo in guardia. È un girone davvero tosto dove non esistono partite semplici o squadre “materasso”. Ogni domenica è una battaglia perché soprattutto sul piano agonistico e fisico il livello è davvero alto. -Che impressione fa essere primi in classifica?Essere primi in classifica è sempre una bellissima emozione e cosa importantissima tiene alto il morale di tutti, possiamo tranquillamente dire che non ci ha mai regalato niente nessuno, in ogni partita abbiamo lottato e cercato di dare tutto quello che avevamo, quindi essere primi in classifica è il miglior modo per essere ripagati di tutti gli sforzi che abbiamo fatto fin da inizio ritiro.

18/10/2018
Calcio, a Visso tutto pronto per il rilancio

Calcio, a Visso tutto pronto per il rilancio

Appena pochi mesi era addirittura a rischio, causa i numerosi problemi causati dal terremoto, la partecipazione al campionato di Seconda Categoria, garantita grazie alla disponibilità dello stadio universitario “Livio Luzi” messo a disposizione dal Cus Camerino, con il presidente Stefano Belardinelli che aveva accettato la proposta lanciata del presidente della Figc Marche Paolo Cellini.    Ora il Visso, che non ha sfigurato in questo inizio di campionato ottenendo 4 punti nelle prime 4 partite, appare lanciato verso nuovi traguardi. Tutto, sembra, infatti pronto per garantire il rilancio. Alcune indiscrezioni, che non sono state smentite da Fabio Cardona, studente ai licei di Camerino e da tempo impegnato nel sociale, collante dell’intera operazione, parlano di una cordata di imprenditori locali pronti ad impegnarsi in prima persona per aiutare la società del presidente Quinto Mattioli, che resterebbe alla guida del sodalizio, a risolvere le problematiche che, come detto, ne hanno messo a rischio l’iscrizione.   Ci sarebbero, così, nuovi ingressi in seno alla società, con idee e progetti volti a dare nuova linfa alla squadra che continuerà ad essere guidata da mister Fabio Pelagaggi. Sarebbero stati proprio i suoi appelli a convincere i suddetti imprenditori, legati al tecnico da grande amicizia, a “sposare” la causa del Visso, in un’ottica di rinascita, anche attraverso il calcio, di un intero territorio.Un’operazione che sta prendendo corpo sotto traccia, i cui dettagli si conosceranno soltanto nei prossimi giorni.

18/10/2018
Delta Motors e Lube Volley ancora insieme: rinnovata la partnership con il brand Mercedes-Benz

Delta Motors e Lube Volley ancora insieme: rinnovata la partnership con il brand Mercedes-Benz

Delta Motors Spa, concessionario Mercedes-Benz delle provincie di Ancona e Macerata, si schiera al fianco della Cucine Lube Civitanova per il secondo anno.  La partnership è stata ufficializzata nella serata di mercoledì 17 ottobre, nell'ambito di un evento di presentazione aperto a tutti presso la sede di Montecosaro, alla presenza degli amministratori delegati, Gerardo Savini di Delta Motors e Albino Massaccesi ad di A.S Volley Lube, del direttore sportivo Giuseppe Cormio e del capitano della squadra civitanovese: Dragan Stankovic (centrale). Insieme a lui, anche tutti gli altri giocatori e lo staff del Club cuciniero, presente al completo per onorare l’invito di Delta Motors. Reason why del rinnovo è ancora una volta il sostegno per le eccellenze sportive del territorio marchigiano che lega il progetto a quelli promossi in precedenza dall'azienda dorica; l’iniziativa fa rientrare Delta Motors per il secondo anno tra i partner ufficiali del Club con benefit di visibilità sul campo da gioco e sugli strumenti di comunicazione della A.S. Volley Lube.  “Ringrazio tutti i presenti per l'attenzione rivolta a questo appuntamento – dice Gerardo Savini - L'amore per il territorio marchigiano ci spinge a rinnovare anche quest'anno la collaborazione con la Lube Volley che rappresenta un'eccellenza locale in termini di determinazione e di dedizione verso il raggiungimento di obiettivi ambiziosi. La sfida sarà, anche per quest'anno, giocare, ognuno su quello che è il proprio campo, da protagonisti. La Delta Motors punta ad accrescere la sua notorietà a livello nazionale tramite la Lube Volley e i valori che esprime nello sport. Valori che Delta Motors condivide all'interno della sua mission aziendale. Sono certo che giocheremo ambedue da protagoniste il nostro campionato ed il mio personale augurio non può che essere quello di conseguire entrambe risultati importanti.   “Avremo l’onore di abbinare anche nella nuova stagione il nostro marchio a quello di Delta Motors – dice l’amministratore delegato di A.S. Volley Lube, Albino Massaccesi – ovvero due importanti realtà della Regione Marche che si uniscono in una partnership d’eccellenza. Delta Motors si occuperà della mobilità dei nostri campioni e quindi, dopo la strada percorsa insieme nella scorsa stagione, rilanciamo: stavolta proveremo ad imboccare una vera e propria autostrada”.

17/10/2018
Sokolov verso l'esordio in casa con Ravenna: "Sto tornando, mi sento sempre meglio"

Sokolov verso l'esordio in casa con Ravenna: "Sto tornando, mi sento sempre meglio"

Potrebbe essere domenica il giorno del rientro in campo da titolare di Tsvetan Sokolov? Sale l’attesa per la prima uscita in campionato di fronte al proprio pubblico per la Cucine Lube Civitanova: domenica 21 (ore 18.00, biglietti in vendita al botteghino dell’Eurosuole Forum e su Vivaticket) gli uomini di Medei scenderanno in campo contro la Consar Ravenna. Ed è proprio in quell’occasione potrebbe arrivare il rientro definitivo di Sokolov, dopo le positive apparizioni in campo nel corso della Final Four di Supercoppa e nella prima di campionato a Padova. Ma cosa sta Tsvetan Sokolov? Niente di meglio che chiederlo a lui personalmente. “Sto bene – dice l’opposto bulgaro al terzo anno in biancorosso – mi sto allenando costantemente con la squadra e ho già avuto diverse occasioni per entrare durante la gara, sono felice di questo. Fisicamente mi sento a posto, il ginocchio non mi fa male e credo che tra pochi giorni potrò dire di essere rientrato totalmente. Dovrò essere pronto non solo fisicamente ma anche tecnicamente: in allenamento è un discorso, in gara un altro, è sempre più complicato quando si gioca per qualcosa. Ma mi sento bene anche con la testa e carico per iniziare, magari non ancora al 100%, so che dovrò ancora lavorare dal punto di vista tecnico". “Una cosa, però, posso dirla: sto tornando – conclude Tsvetan Sokolov, che si rivolge poi direttamente a tutti gli appassionati Lube - Do l’appuntamento a tutti i nostri tifosi per il match con Ravenna, sento sempre che sono molto vicini a me e a tutta la squadra, vi aspetto al palasport per sostenerci dal vivo nella prima uscita all’Eurosuole Forum”.  

17/10/2018
Sangiustese, De Reggi: "Guardare la classifica oggi fa sorridere ma sappiamo che il nostro è un girone tosto"

Sangiustese, De Reggi: "Guardare la classifica oggi fa sorridere ma sappiamo che il nostro è un girone tosto"

Impossibile definire Massimo De Reggi .Ragazzo dalle grandi doti umane e tecniche, con un enorme bagaglio di esperienza e umanità. Bandiera di un calcio sano fatto di valori, jolly in campo, leader silenzioso e personalità da vendere anche fuori dal rettangolo verde. Sono solo alcune delle caratteristiche del centrocampista classe 1983 di origini friulane (Settore Giovanile dell’Udinese), che per il quarto anno veste la maglia della Sangiustese. Con i rossoblù l’ex Fermana, Maceratese, Manzanese, San Daniele e Grottammare ha percorso la straordinaria cavalcata a partire dalla Promozione nella stagione 15/16 fino alla splendida annata da matricola in Serie D lo scorso anno, dove ha collezionato 18 gettoni di presenza e una marcatura. Anche quest’anno la squadra di mister Senigagliesi è partita con il vento in poppa ed, anche se in campo ancora la sua presenza è stata limitata, nello spogliatoio con il suo carisma e la sua simpatia De Reggi fa sempre sentire la sua presenza.   “Guardare la classifica oggi fa sorridere – esordisce – stare in alto è sempre bello, ma sappiamo che il nostro è un girone tosto, fatto di squadre importanti che hanno speso molto e hanno una rosa molto più ampia di noi. Il Cesena su tutte. Secondo me alla lunga i valori verranno fuori, ma per il momento ci godiamo il presente, cerchiamo di tenere il passo e poi alla fine vedremo cosa avremo fatto!”. Generosità e polmoni, testa e fisico da ragazzino, De Reggi è convinto che per ognuno arriverà il momento di dimostrare le sue doti in campo: ”Sicuramente un campionato così lungo e con tanti turni infrasettimanali darà a tutti spazio di esprimersi. I minuti giocati non sono un mio cruccio. Dal mio punto di vista è molto più importante impegnarsi sempre e farsi trovare pronti quando si viene chiamati in causa, cercando di essere utili alla squadra”.  In molti hanno individuato nel gruppo l’arma in più di questa Sangiustese, che non vuole smettere di stupire: ”Sicuramente, essendo già il secondo anno che giochiamo insieme, siamo un gruppo granitico, fatto da persone eccezionali. I nuovi arrivati comunque si sono immediatamente ambientati e adattati al nostro modo di pensare e giocare. Proprio per questo non dovremo mai cullarci, allenandoci ogni giorno a mille per cercare di crescere ancora”.

17/10/2018
Volley Potentino, il Presidente Massera: “La squadra crescerà, ma ora serve cattiveria”

Volley Potentino, il Presidente Massera: “La squadra crescerà, ma ora serve cattiveria”

Giuseppe Massera, presidente del Volley Potentino, esterna le prime considerazioni sulla GoldenPlast Potenza Picena dopo l’esordio casalingo in Campionato contro la Centrale del Latte Sferc Brescia. Un match iniziato sotto i migliori auspici, ma sfuggito di mano nei set centrali, salvo poi un illusorio riscatto in avvio del quarto parziale. Il socio fondatore della società riconosce le potenzialità di un team che ha offerto sprazzi di bel gioco, sa che la crescita ha i suoi tempi ed è consapevole del bisogno di lavorare per cambiare marcia, ma al tempo stesso esorta gli atleti a un atteggiamento più “cattivo” affinché ciò che manca nei meccanismi da oliare sia compensato dalla grinta. Intanto, l’allenatore Gianni Rosichini e il suo staff stanno preparando con la squadra biancazzurra la prima trasferta stagionale nel Girone Bianco di Serie A2 Credem Banca, in programma sabato 20 ottobre (ore 18.00) al PalaParenti di Santa Croce sull’Arno contro i “Lupi” della Kemas Lamipel, sconfitti da Lagonegro nel debutto esterno. Presidente Giuseppe Massera: “I nostri ragazzi possono crescere, ma ora devono farsi le ossa. In campo non vedo l’affiatamento necessario per vincere partite così complicate e nemmeno la cattiveria agonistica per reagire alle difficoltà. Bene il primo set e l’avvio del quarto, ma bisogna “aggredire” il pallone perché rimanendo passivi nelle situazioni avverse diventa più difficile prevalere. Rosichini e i senatori sproneranno i più giovani”.    

17/10/2018
Due giocatori della Paoloni Appignano entrano nella lista dei top player di Serie C di Le Marche del Volley

Due giocatori della Paoloni Appignano entrano nella lista dei top player di Serie C di Le Marche del Volley

Il riconoscimento premia il vivaio della Paoloni: i due, infatti, sono appignanesi doc e ad Appignano hanno iniziato a conoscere la pallavolo fino all’Under 14. Da lì le strade si sono divise fino alla scorsa stagione, quando Trillini (proveniente dalla Lube) e Tobaldi si sono ritrovati nella società di casa, disputando un eccellente campionato, certificato dal riconoscimento di Top Players. Riccardo è rimasto nella Paoloni Appignano ed ha iniziato ad allenare le giovanili del Volley Macerata, mentre Stefano ha accettato la chiamata del Volley Potentino in Serie A2, dove ritrova il tecnico Rosichini.    

17/10/2018
Barcolana classic, la marchigiana "Kookaburra III XL Extralicht" vince rievocando le imprese dell'America's Cup

Barcolana classic, la marchigiana "Kookaburra III XL Extralicht" vince rievocando le imprese dell'America's Cup

Kookaburra III XL EXTRALIGHT vince la Barcolana Classic, precedendo in classifica Mirella dell’armatore Mirella Della Valle e Sirah di Bruno Lodes, portando l’atmosfera magica del trofeo sportivo più antico del mondo, l’America’s Cup, NEL Golfo di Trieste in occasione di Barcolana 50 che nello scorso week-end ha raggiunto quota di oltre 2.600 iscrizioni, un record assoluto per la manifestazione. Durante la festa della cultura marinaresca per antonomasia, giunta alla 50esima edizione, non è sfuggito agli occhi degli appassionati il suo restyling, che non solo l’ha rivitalizzata in tutto e per tutto, ma allo stesso tempo ha consentito di far rivivere quelle gesta che hanno segnato e contraddistinto la sua storia.Promotori dell’iniziativa sono XL EXTRALIGHT®,il materiale superleggero ideale per lo sport, risultato di un esclusivo processo produttivo realizzato e brevettato in Italia dalla Finproject SpA, in collaborazione con Cristiana Monina Nautical Event Development (CMNED),società specializzata in eventi corporate nel campo della nautica, che da oltre un anno lavorano per portare un glorioso 12 Metri Stazza Internazionale australiano, “Kookaburra III” (numero velico KA-15), nella kermesse triestina. Si tratta di una imbarcazione “special guest” che, nel 1987 ha vinto per 5-0 la sfida contro Australia IV (KA-16), difendendo poi la Coppa America a Fremantle nelle finali della 26esima edizione.  “La vela rappresenta per noi l’opportunità di legare la vocazione di XL EXTRALIGHT® alla leggerezza, alla versatilità, al dinamismo e al mondo dello sport – spiega Sara Vecchiola,Head of Brand Marketing & Communication di Finproject SpA – Lo sport appartiene ancora all’universo dei valori autentici, è basato sul rispetto delle regole, l’impegno, il sacrificio e la sana competizione senza perdere di vista quella leggerezza d’animo che appartiene al fair play del saper “veleggiare" positivamente. Una barca come il Kookaburra III ha, in tal senso, un valore evocativo molto forte perché richiama alla memoria un periodo in cui il progresso tecnologico ha consentito di fare un grande salto di qualità ai mezzi dell’America’s Cup ma il fattore umano era ancora preponderante: lo spirito di squadra e l’impegno per ottenere ottimi risultati sono infatti i principi di base in tutta la vela, Coppa America inclusa, valori in cui ci riconosciamo completamente”.   

16/10/2018
Il Futsal Potenza Picena avanza in Coppa Marche: vittoria sul Tre Torri Sarnano anche nella gara di ritorno

Il Futsal Potenza Picena avanza in Coppa Marche: vittoria sul Tre Torri Sarnano anche nella gara di ritorno

Il Futsal Potenza Picena vince in trasferta e passa al turno successivo di Coppa Marche. I potentini si impongono nuovamente, dopo il successo dell’andata, per 3-5 sul Tre Torri Sarnano continuando l’ottimo avvio di stagione coronato di successi e pareggi, infatti i giallorossi sono ancora imbattuti. Una gara che ha visto i ragazzi di mister Massimiliano Sbacco indirizzarla nel migliore dei modi con tre reti nel primo tempo, messe a segno da Gabbanelli e Massaccesi, che hanno di fatto chiuso i giochi. Infatti nella ripresa i potentini hanno gestito la sfida, controllando gli avversari che pur con generosità hanno provato a rientrare in partita, senza successo. Così i giallorossi accedono agli ottavi di finale, per cercare di arrivare il più lontano possibile nella competizione. “Bene il successo, anche se non è stata una bellissima prestazione – commenta mister Sbacco – Infatti, dopo aver indirizzato bene la partita, abbiamo troppo gestito la gara: peccato perché poteva essere un buon modo per provare diverse soluzioni, anche offensive, invece ci siamo accontentati del risultato. Segnali positivi da Giacomo Gabbanelli che si sta riprendendo dall’infortunio e sta aumentando il suo minutaggio in vista del campionato. Adesso mercoledì ci alleniamo, poi venerdì ci rituffiamo in campionato in una bella sfida contro il Grottaccia”. TRE TORRI SARNANO – FUTSAL POTENZA PICENA 3-5 (0-3 pt) TRE TORRI SARNANO: Lupi (gk), Pallotta, Ercoli, Grasselli, Massucci, Migliori, Piermarini, Fogante, Polucci, Curi, Salustri, Verolini All. Monaldi FUTSAL POTENZA PICENA: Gheco (gk), Traini (gk), Lanari, Matteucci, Bonfigli, De Luca, Diomedi, Massaccesi, Gabbanelli, Gattafoni All. Sbacco Sequenza reti:0-1 Gabbanelli, 0-2 Massacesi, 0-3 Massacesi // 1-3 Fogante, 1-4 Gattafoni, 2-4 Pallotta, 2-5 Gattafoni, 3-5 Massucci Arbitro: Marozzi di Ascoli Piceno  

16/10/2018
Volley Macerata, Dylan Leoni: “Qui mi trovo davvero bene e la mia squadra è pronta al debutto in campionato!”

Volley Macerata, Dylan Leoni: “Qui mi trovo davvero bene e la mia squadra è pronta al debutto in campionato!”

Manca ormai davvero poco all’inizio dei vari campionati giovanili e di categoria che attendono i ragazzi del Volley Macerata: tra fine Ottobre ed inizio Novembre prenderanno infatti il via i tornei dell’Under 13, Under 14, Under 16, Under 18 e Prima Divisione. Si è concluso il giro delle interviste precampionato agli allenatori intervistando per ultimo, ma non per importanza, Dylan Leoni che segue, insieme ad Alessandro Vigilante, il nutrito gruppo degli atleti che formano insieme l’Under 12, 13 e 14 biancorossa; con lui il punto della situazione in attesa del debutto della squadra Under 14 che sarà impegnata Domenica in quel di Morrovalle contro la locale 3 M Volley ed il Montalbano. Ciao Dylan! Come hai ritrovato il gruppo dopo la pausa estiva anche se non è stata poi così lunga visto che vi siete fermati per pochissimo tempo rispetto agli altri? “E’ vero, in effetti li ho lasciati a fine giugno una volta terminate le Finali Regionali ed il Volley Camp riprendendoli il 22 agosto con l’inizio della nuova stagione, quindi è come se li avessi nascosti in valigia e portati in vacanza con me! Li ho trovati abbronzati e riposati, ma soprattutto sorridenti e felici di rivedersi; gli abbracci del primo giorno di preparazione sono stati davvero emozionanti ma non diteglielo, mi raccomando! Scherzi a parte sono molto contento di ritrovarli in palestra e di notare la loro voglia di ripartire. Ormai è più di un mese che stiamo lavorando e sono molto soddisfatto sia del livello degli allenamenti sia di come sono stati coinvolti i nuovi arrivi. Quest’anno si sono uniti alla squadra ragazzi di Appignano, Corridonia, Montefano ed è stato dunque importante integrarli e farli sentire parte della nostra piccola famiglia, o Gang del Bosco come la chiamo io. Nella mia piccola esperienza di allenatore ho sempre puntato di più sulla creazione del gruppo piuttosto che sul raggiungimento dei risultati, fortunatamente le due cose sono strettamente collegate e qualche soddisfazione ce la siamo tolta!Lo scorso anno, infatti, abbiamo raggiunto la Finale Provinciale dell’ Under 12 (2°posto) e le Finali Regionali dell’ Under 13 3x3 (6°posto), 6x6 (6°posto) e Under 14 (8°posto)! Ottimi risultati e ricordi bellissimi che ci hanno unito molto!” A proposito di unire molto: come è il tuo rapporto con i ragazzi e come ti senti al Volley Macerata? “Sono figlio unico con la sindrome di Peter Pan, quindi stare con i ragazzi per me è prima un piacere e poi un lavoro; conosco più cartoni animati e videogiochi della maggior parte di loro per cui parliamo la stessa lingua! Tengo molto ad avere un buon rapporto in modo tale che si sentano a loro agio e possano tirar fuori il meglio senza farsi problemi, ma naturalmente nell’orario di allenamento sanno che si lavora sodo e non si scherza; finito l’allenamento sono il primo a lanciare la battutina: divertirsi è fondamentale.Qui al Volley Macerata mi sto trovando davvero bene e sono sicuro che i ragazzi ne risentano; in più grazie al lavoro di tutti i dirigenti c’è un clima di impegno e passione che a mio avviso è unico per la crescita dei giovani.” Che obiettivo personale ti sei posto sia personalmente che per la squadra? “Il mio obiettivo personale è far diventare il gruppo una squadra: aiutarsi a vicenda, rimediare agli errori, esultare insieme e naturalmente difesa, difesa, difesa! La maggior parte dei ragazzi mi ricorda me da piccolo: bassino e sempre per terra, ma con la giusta dose di grinta chiunque può fare la differenza! Per le categorie che ci competono il nostro traguardo è raggiungere le Finali Regionali, poi se sono quelle dal primo al terzo posto ancora meglio! Sappiamo quanto difficile e lunga sia la strada ma ce la metteremo tutta, non vediamo l’ora di iniziare!”

16/10/2018
Sconfitta al Fotofinish per la Banca Macerata Rugby

Sconfitta al Fotofinish per la Banca Macerata Rugby

"È finita si dice alla fine". La celebre frase di Rocky Balboa ben si adatta al match incredibile che si è svolto domenica al Longarini di Villa Potenza, dove i padroni di casa della Banca Macerata Rugby, in vantaggio di ben nove punti a tempo scaduto, si sono fatti rocambolescamente rimontare nei minuti di recupero subendo le due mete che hanno sancito il sorpasso finale di un solo punto da parte del Rugby Fano. Il 23 a 24 con cui si è chiusa la partita lascia l'amaro in bocca ai ragazzi di coach Jepson, che per lunghi tratti hanno dominato l'incontro, con tre mete pregevoli per tecnica e schemi di Leaua e Romagnoli (2), salvo poi crollare nell'overtime sotto le ripetute cariche all'arma bianca degli adriatici. A proposito di Overtime (il Festival dell'Etica Sportiva), tra i numerosi appuntamenti di questo weekend c'è stato sabato il torneo delle rappresentative Old, che ha visto i maceratesi dell'ARM Rock Cafè arrivare secondi dietro i veneti del Bassano Rugby, ulteriormente ammirevoli per aver consegnato per il secondo anno consecutivo un cospicuo assegno al comune terremotato di Castelsantangelo sul Nera. Al terzo posto si sono classificati i Beerbanti di Ascoli e dintorni. Nella mattinata di domenica l'under18 giallonera ha invece perso onorevolmente 14 a 30 con i pari età del blasonato Pesaro Rugby. Sempre in chiave giovanile, sabato prossimo, 20 ottobre, dalle ore 16 si terrà un grande raggruppamento presso l'impianto rinnovato di Collevario, dove giocheranno bambini e ragazzi provenienti da tutte le Marche, in un'autentica festa giocosa dello sport.

15/10/2018
Il Borgorosso Tolentino continua la striscia positiva battendo il Cus Camerino. Sconfitta all’esordio invece per la squadra CSI

Il Borgorosso Tolentino continua la striscia positiva battendo il Cus Camerino. Sconfitta all’esordio invece per la squadra CSI

Seconda giornata di campionato Serie D girone C e seconda vittoria per il Borgorosso Tolentino. Si gioca presso la Tensostruttura Sticchi, ma stavolta ufficialmente in casa, e  il 2 a 1 finale regala ai biancorossi altri tre importantissimi punti e momentaneo primato in classifica a punteggio pieno. Partita molto maschia fin da subito, con CUS Camerino che esprime un futsal fluido e veloce; i tolentinati però sono concentrati e passano in vantaggio con il bomber senegalese Diallo Assane. Il primo tempo finisce senza grossi pericoli, per la porta difesa da capitan Pistacchi; nella ripresa i padroni di casa entrano in campo meno grintosi, poco aggressivi,  e gli ospiti trovano un meritato pareggio con una siluro da fuori area di Lapponi, dove Pistacchi non può arrivare. A questo punto Mister Ranzuglia alza leggermente il baricentro e su una ripartenza raddoppia di nuovo Diallo. Nel finale gli ospiti continuano a pressare, ma anche schierando il portiere di movimento il pareggio non arriva. “Partita molto sofferta, ma alla fine il risultato è quello che conta” dice il mister Andrea Ranzuglia, “ora, finito l’entusiasmo della grande vittoria nel derby, si continua a lavorare duro, con la giusta concentrazione e con i piedi saldamente in terra, in vista della difficile trasferta a Castelraimondo, per cercare di mantenere questa striscia positiva”. Esordio amaro invece per l’altra squadra biancorossa, guidata dal mister Roberto Vecerrica, alla prima giornata del campionato provinciale calcio a 5 CSI, Serie A: trasferta  difficile sul campo all’aperto di Civitanova Alta contro Evolution c5; si parte bene con gli ospiti che vanno sul 0-3 con la prima marcatura di De Carolis e la doppietta di Falcioni. Ma i borgorossini calano inspiegabilmente di intensità e gioco, aiutando i padroni di casa al raggiungere il pareggio. Il secondo tempo continua a fasi alterne, e i tolentinati trovano il  4 a 3 con De Carolis; ma da quel momento è vuoto totale, le linee difensive biancorosse si abbassano, la il ritmo del gioco scende, ed il pressing dei padroni di casa sortisce gli effetti sperati; nonostante una super prestazione del veterano portiere Simone Leonangeli, la partita finisce 6 a 4 e  Evolution C5 conquista i meritati 3 punti, all’esordio assoluto nel campionato di Serie A Csi. Delusione e amarezza trapela dallo spogliatoio biancorosso, ma consapevolezza che il campionato è lungo e questa sconfitta sia da lezione in vista dei prossimi impegni; come sostengono l’allenatore Vecerrica e il presidente Borri, bisogna ripartire dai troppi errori commessi in questa gara e cercare di migliorare la fase difensiva e soprattutto l’atteggiamento nella  gestione della gara.      

15/10/2018
Bella vittoria del Bayer Cappuccini contro il Potenza Picena

Bella vittoria del Bayer Cappuccini contro il Potenza Picena

Convincente vittoria in trasferta  per 9-2 del Bayer Cappuccini contro il Potenza Picena. Quasi tutti in gol i giocatori maceratesi, ben disposti in campo da mister Tirri, che hanno disputato un'ottima gara per concentrazione e agonismo. Un'iniezione di fiducia in vista dei prossimi ostici impegni che li attendono. La cronaca del match vede gli ospiti subito in gol con una punizione velenosa di Imeraj. Il vantaggio smorza l'ardire del Bayer ed il Potenza Picena si procura diverse occasioni per pareggiare ma Guardati prima ed il palo poi negano la gioia dei gol ai locali. Il primo tempo continua sul filo dell'equilibrio che viene interrotto a 3° minuti dal termine grazie ad un assist esemplare di Palazzesi che mette Giorgini a tu per tu con il portiere locale ed insacca il 2-0 Bayer. Poi Bonfigli raccoglie una palla vagante al limite dell'area e timbra il 3-0 con un "cucchiaio" e qui termina la prima frazione di gioco.   I primi minuti del secondo tempo vedono una girandola di reti; Agaj sigla una doppietta con 2 gol in fotocopia: in libertà dentro l'area di rigore su assist di Bonfigli. Sono intramezzati da una doppietta di Zago, il migliore dei suoi, che prima beffa Guardati da posizione defilata poi sfrutta un'indecisione difensiva per segnare il punto del 2-5. A spegnere la voglia di rimonta dei locali ci pensa Foresi con una rete di pregevole fattura tecnica, applausi per lui e per Palazzesi 10 minuti dopo che segna con un colpo di testa al volo direttamente dal rinvio con le mani del proprio portiere. La partita termina virtualmente qui, il Bayer arrotonda il risultato negli ultimi minuti con Bajrami su contropiede e con Es Haq che approfitta di una incomprensione difensiva locale. Tra i maceratesi hanno esordito il portiere Perfetti, autore di due belle parate, e Albani, ragazzo con il quale è nata la "famiglia" Bayer; due giocatori fondamentali per il gruppo. Ora l'attenzione del team é gia per il prossimo impegno venerdì 19 ottobre contro il Numana alle 21:45 presso la palestra dei Salesiani a Macerata.   BAYER CAPPUCCINI: Guardati, Agaj, Albani, Es Haq, Giorgini, Cossali, Imeraj, Palazzesi, Bajrami, Foresi, Perfetti. All. Tirri   ASD POTENZA PICENA: Matera, Sabbatini, Ramazzotti, Malizia, Cognigni, Zago, Mazziero, Marabini, Zazzarini, Canale. All. Giorgi    ARBITRO: Ubaldi di Fermo     RETI: al 1° Imeraj(bc), al 27° Giorgini(bc), al 30° Bonfigli(bc), al 33° Agaj(bc), al 34° Zago(pp), al 35° Agaj(bc), al 36° Zago(pp), al 38° Foresi(bc), al 49° Palazzesi(bc), al 57° Bajrami(bc), Al 60° Es Haq(bc).

15/10/2018
San Severino, organizzato un incontro pubblico sul tema "Sport, educazione e società"

San Severino, organizzato un incontro pubblico sul tema "Sport, educazione e società"

“Sport, educazione e società” è il titolo dell’incontro, rivolto a insegnanti, genitori, tecnici e allenatori che l’associazione sportiva dilettantistica J-Etic di San Severino Marche propone per sabato prossimo (20 ottobre), a partire dalle ore 15,30, nella sala Aleandri del teatro Feronia. L’iniziativa, patrocinata dal Comune, sarà introdotta dal maestro Boris Giachetta, maestro di judo della J-Etic, e vedrà la partecipazione di Giuseppe Tribuzio, sociologo dell’educazione all’Università degli studi “Aldo Moro” di Bari e di Vittorio Serenelli, maestro di Judo ideatore del metodo “Movi-mente” per bambini da 3 a 6 anni. I due esperti tratteranno diverse tematiche tra cui i problemi dell’attuale società come il bullismo, i problemi di attenzione ed i disagi nella scuola pubblica.  

L'Infa Feba Civitanova Marche viene fermata da Bologna

L'Infa Feba Civitanova Marche viene fermata da Bologna

Prima sconfitta stagionale per la Feba Civitanova Marche. Le momò vengono battute a domicilio da Bologna per 60-65, dopo una partita equilibrata fino all'ultimo quarto. Le biancoblu, orfane di Gaskin, sono state sul pezzo per quasi tutta la partita, prima di cedere negli ultimi 4 minuti. Una sfida in cui le ragazze di coach Nicola Scalabroni hanno tenuto testa ad una squadra attrezzata per lottare per le posizioni di vertice, ed hanno messo in mostra grinta, intensità e tanto carattere. Purtroppo non è bastato ed è arrivato così il primo stop di questa nuova stagione. Prima frazione equilibrata, con Bologna che prova l'allungo in alcune circostanze senza riuscirci, con un vantaggio massimo di cinque punti, tuttavia le biancoblu rimangono in partita e chiudono la prima frazione sul 12-15. Nel secondo quarto la partita si mantiene sostanzialmente in equilibrio. Le momò trovano il primo vantaggio della serata sul 27-25 con De Pasquale, particolarmente ispirata visto che chiuderà con 24 punti, a 2'11'' dalla fine. La compagine di coach Giroldi impatta sul 30-30 ma la Feba ha l'occasione di chiudere in avanti negli ultimi secondi con Perini che fallisce il canestro da sotto. Nella terza frazione l'equilibrio si mantiene fino a 3’50’’ dal termine con Tava che realizza il canestro del +5, 38-43. Una straripante Bocola realizza in successione 6 punti e porta le biancoblu in vantaggio sul 44-43 ma Tassinari realizza la tripla del pari, 46-46, con cui si chiude la frazione. Nell'ultimo quarto dopo un equilibrio sostanziale, a 4' dalla fine Tava porta le emiliane sul 54-63. Le momo' non riescono a reagire ed alla fine chiudono sul 60-65. “C’è sicuramente un po’ di delusione per il risultato – commenta coach Nicola Scalabroni – però bisogna essere equilibrati sia nella vittoria che nella sconfitta e capire ciò che è andato bene e ciò che è andato meno bene. Sicuramente a livello caratteriale abbiamo fatto una grande gara perché siamo stati lì fino alla fine. Dobbiamo giocare un po’ meglio a pallacanestro, perché in alcuni casi abbiamo preso delle soluzioni affrettate che hanno un po’ avvantaggiato le nostre avversarie e hanno portato uno svantaggio a noi. Peccato per gli ultimi tre minuti che non siamo riuscite a rimanere con la testa in partita ma ci può stare. Dobbiamo giocare partita per partita e continuare il nostro buon percorso”.   FEBA CIVITANOVA – BASKET PROGRESSO BOLOGNA 60-65 (12-15; 30-30; 46-46; 60-65)   CIVITANOVA: Maroglio ne, Orsili 6, Ortolani 2, Paoletti 2, Perini 12, Bocola 10, Trobbiani 4, De Pasquale 24, Gaskin ne, Marinelli, Pelliccetti ne, D'Amico ne All. Scalabroni BOLOGNA: D'Alie Raelin 12, Cordisco 2, Grandini, Tassinari 21, Dall'Aglio 5, Patera 1, Storer ne, Tava 14, Meroni 5, Tridello, Prisco ne, Nannucci 5 All. Giroldi Arbitri: Palazzo e Guarini    

15/10/2018
La Goldenplast Potenza Picena comincia a razzo poi si ferma: all’Eurosuole Forum è Brescia a prevalere

La Goldenplast Potenza Picena comincia a razzo poi si ferma: all’Eurosuole Forum è Brescia a prevalere

Rimandato l’appuntamento con la vittoria per il Volley Potentino di Gianni Rosichini. I biancazzurri cedono in 4 set contro la Centrale del Latte Sferc Brescia nel primo turno del Girone Bianco di Serie A2 Credem Banca all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche. Doppio black-out elettrico in tutta la città con pausa di 30 minuti durante il terzo parziale, corrente alternata nel gioco potentino dopo un primo set di altissimo livello, vinto con merito ai vantaggi. Poi un calo generalizzato al cospettodell’ex biancazzurro Fabio Bisi. Magra consolazione per un inossidabile Matteo Paoletti, il titolo di top scorer della serata (19 punti), condiviso con il rivale Alberto Cisolla, e il premio di Lega come miglior realizzatore del Campionato 2017/18 ricevuto dal team manager Amedeo Pesci prima della gara. Tifoso d’eccezione sugli spalti lo schiacciatore Mirco Cristofaletti, a Civitanova Marche per salutare i suoi ex compagni dopo la vittoria nell’anticipo della sua Monini Spoleto contro l’Aurispa Alessano. A fine match premiazioni del torneo di beach volley “Gioca col campione”, organizzato a fine estate dai tifosi di “Passione Biancazzurra”. Biancazzurri in campo con Monopoli al palleggio per l’opposto Paoletti, Garofolo e Larizza al centro, Di Silvestre e Pinali laterali, D’Amico libero. Gli ospiti rispondono con Tiberti in cabina di regia, l’ex biancazzurro Bisi finalizzatore, Signorelli e Valsecchi centrali, Milan e Cisolla bande, Scanferla libero. Il Campionato si apre con l’ace targato Di Silvestre. Poi a braccetto fino al break di 4-0 per i padroni di casa (12-8). Il muro funziona, Paoletti (8 punti nel set) e Di Silvestre (7 nel set) finalizzano (16-11) Crescita degli ospiti che tornano sotto con Bisi (19-18), per poi firmare il sorpasso coi block di Milan e Signorelli (19-20). Rosichini inserisce Gozzo e Calistri, ma sul 21-21 rientrano Di Silvestre e Pinali. La giocata di Paoletti e l’errore di Cisolla valgono il 24-22. Brescia annulla 2 palle set (24-24). Potenza Picena (bene in ricezione) chiude alla quinta chance col muro di Larizza (28-26). Nel secondo set Brescia più concentrata (6-8). I tucani sbagliano meno, ma il sestetto potentino, generoso in difesa, regge l’onda d’urto fino al break passivo di 4-punti (11-15), con time out quasi obbligato di Rosichini. Sull’ace di Tiberti La GoldenPlast scivola a -6 ed entra Gozzo per Pinali (12-18). Nervosismo tra i beniamini di casa (14-22). Esordio in Serie A2 per Trillini. Biancazzurri meglio in attacco (59% contro il 57% dei rivali), ma in difficoltà a muro e nella fase di ricezione. Punto finale di Bisi (19-25). GoldenPlast Potenza Picena in campo con lo starting six, ma Brescia centra un buon avvio con Signorelli al servizio(4-7). Rosichini inserisce Calistri, poi chiede un time out (4-8). Sotto 4-9 entra anche Gozzo per Pinali. Doppio black-out elettrico in tutta Civitanova Marche e gioco temporaneamente sospeso, prima sul 5-10, poi sul 6-10. Al rientro il team lombardo continua a comandare il set (12-19). I potentini lottano senza riguadagnare terreno. Chiusura di Bisi (17-25). Bresciani più costanti nei fondamentali. In avvio di quarto set, con Gozzo e Pinali dall’inizio, si riaccende la luce anche nel gioco biancazzurro. Il +5 è firmato dal laterale ex Portomaggiore (8-3). Il team di casa sembra tornato quello del primo set (11-5). Sul più bello, però, Brescia infila 3 punti e Rosichini chiama a raccolta la squadra (11-8). Letali i muri di Valsecchi (12-12). Out Pinali, dentro Di Silvestre. Sul 13-14 in campo Trillini per Garofolo. Sul primo tempo di Larizza Potenza Picena torna avanti (17-16), ma subisce un break di 3 punti (17-19). Brescia allunga con Bisi (19-23). Sul 21-24 entra Calistri al servizio, ma Valsecchi chiude i conti (21-25). Opposto Matteo Paoletti: “I nostri equilibri sono fragili, ma con il lavoro insieme cercheremo di tirare fuori la forza della squadra. Siamo partiti bene, poi il valore degli avversari e il calo in parte dei fondamentali hanno giocato un ruolo rilevante” Sabato 20 ottobre (ore 18.00) la GoldenPlast Potenza Picena sarà impegnata al PalaParenti nell’anticipo del secondo turno di andata con la Kemas Lamipel Santa Croce. POTENZA PICENA: Trillini 1, Pinali 8, D’Amico L, Ferri ne, Gozzo 7, Di Silvestre 16, Larizza 10, Monopoli 1, Lavanga ne, Calistri, Paoletti 19, Garofolo 5. All. Rosichini BRESCIA: Signorelli 10, Rodella, Tiberti 3, Crosatti, Statuto ne, Valsecchi 15, Bisi 17, Scanferla 1, Candeli ne, Milan 14, Cisolla 19, Tasholli ne. All. Zambonardi Arbitri: Selmi di Modena e Licchelli di Reggio Emilia   Note: durata set 31’, 25’, 57’, 27’. Totale 2h 20’. Potenza Picena: errori al servizio 15, ace 4, muri 5. Brescia errori al servizio 15, ace 7, muri 11.  

15/10/2018

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433