Potenza Picena

Podio per il tiratore Roberto Zallocco nella competizione internazionale di Tiro a Volo

Podio per il tiratore Roberto Zallocco nella competizione internazionale di Tiro a Volo

Ennesimo successo di stagione per il tiratore potentino Roberto Zallocco. Dopo il bel piazzamento nella prima tappa di Coppa del Mondo arriva anche un podio nella competizione internazionale di Tiro a Volo svoltasi nella struttura federale di Umbriaverde, in provincia di Terni. Zallocco ha, infatti, conquistato un terzo posto nella Emirates Italian Green Cup nella specialità Double Trap. Un bronzo pesante considerata l’importanza della gara alla quale hanno preso parte i migliori tiratori dei cinque continenti. Soddisfazione è stata espressa dal Consigliere Delegato allo Sport, Massimo Caprani, per l’eccellente prestazione del portacolori del Comune di Potenza Picena.

23/05/2017
Potenza Picena: il sindaco Acquaroli incontra i capi Scout

Potenza Picena: il sindaco Acquaroli incontra i capi Scout

Sono stati i coordinatori del Gruppo Scout “Potenza Picena 1” ad esporre al sindaco Francesco Acquaroli e all’assessore alla Protezione Civile, Tommaso Ruffini, il progetto educativo studiato e ritagliato sulle esigenze della realtà potentina. L’incontro, svoltosi presso la Sala Giunta del Municipio, ha costituito un importante momento di confronto e di sintesi tra le istituzioni pubbliche e l’associazionismo locale, in questo caso quello legato alle radici scout. “In base all'analisi della realtà dei bambini e dei giovani del territorio – ha precisato Matteo Carlocchia, uno dei capi scout del gruppo del centro storico – abbiamo elaborano un progetto fatto di obiettivi ed azioni concrete sulle quali poggiare l’attività educativa”. Tanti i punti di contatto con l’Amministrazione Comunale sulle tematiche ambientali e di protezione civile, ma anche e soprattutto sulle possibili sinergie con l'azione di rilancio del Centro Storico, incentrata sulla riscoperta ed il recupero dell'identità storico-culturale di Monte Santo.   

23/05/2017
Sfollati ospiti camping Natural Village Porto Potenza Picena: aut-aut ai sindaci

Sfollati ospiti camping Natural Village Porto Potenza Picena: aut-aut ai sindaci

O i 192 sfollati del terremoto ospiti del camping Natural Village di Porto Potenza Picena accetteranno di spostarsi altrove per far posto ai turisti o le Amministrazioni comunali ''dovranno ritenersi responsabili, anche nei confronti dell'opinione pubblica, dei disagi e degli inconvenienti che dovessero verificarsi''. È quanto la Wooden Village srl, società di Bolzano proprietaria del camping, scrive ai sindaci del terremoto, in una lettera che ha il sapore dell'aut-aut. ''Un commento? Non ho parole'' dice il sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci, il quale auspica che siano le istituzioni regionali, ''l'assessore Pieroni, il presidente della giunta Ceriscioli, a rispondere''. ''Stupefatto, per una comunicazione che apre uno scenario preoccupante'' il senatore del Pd Mario Morgoni. (Fonte e foto: ANSA)

22/05/2017
Veterinario assassinato a coltellate: finisce in carcere il collaboratore di Pinciaroli

Veterinario assassinato a coltellate: finisce in carcere il collaboratore di Pinciaroli

Avrebbe fatto tutto da solo Valerio Andreucci il giovane ascolano fermato stamani per l'omicidio del veterinario Olindo Pinciaroli, ammazzato a coltellate ieri mattina a Osimo, durante un viaggio di lavoro intrapreso insieme all'assistente a bordo di un'ambulanza veterinaria. Dopo il delitto, sul movente del quale trapelano ancora poche indiscrezioni, Andreucci avrebbe inventato l'assalto di un commando di 4 rapinatori lungo la via Chiaravallese. ''Io sono riuscito a mettermi in salvo'' aveva raccontato ai familiari al telefono, chiedendo che andassero a prenderlo. Poi il lungo interrogatorio notturno, mentre i carabinieri raccoglievano elementi che hanno indotto il pm a disporre il fermo per gravi e concordanti indizi di colpevolezza. Valerio Andreucci, 23 anni, è stato portato nel carcere di Montacuto; aveva sostenuto la tesi di un'aggressione per rapina da parte di 4 sconosciuti. (Ansa) *** E' stato ritrovato a 150 metri dal luogo del delitto, sul lato destro della strada Chiaravallese, il grosso coltello da cucina con l'impugnatura di metallo con cui Valerio Andreucci, 23 anni, avrebbe ucciso ieri mattina il veterinario Olindo Pinciaroli, 54 anni. L'arma era sporca di sangue, e verrà sottoposta ad accertamenti sulle impronte.    Andreucci era stato rintracciato nei pressi dai carabinieri poco dopo l'omicidio, accucciato in un fossato a 100 metri dall'ambulanza veterinaria su cui viaggiava con il dottore, ma sul lato sinistro della strada. Era in stato semiconfusionale, ha tentato di descrivere una finta rapina ad opera di 4 sconosciuti, ma nel corso del lungo interrogatorio notturno si è più volte contraddetto. Non ha tuttavia confessato. Il pm ha disposto la convalida del fermo a carico del giovane: al momento l'ipotesi di reato è omicidio volontario, senza premeditazione.   L'autopsia dirà quali sono stati i colpi mortali. Ancora da mettere a fuoco invece il movente dell'assassinio.

22/05/2017
Veterinario ucciso a coltellate, il racconto del collaboratore: "Aggrediti da quattro persone"

Veterinario ucciso a coltellate, il racconto del collaboratore: "Aggrediti da quattro persone"

''La nostra ambulanza è stata affiancata da un'auto, sono scese quattro persone e ci hanno aggredito''. Queste le prime dichiarazioni rese dal collaboratore di Olindo Pinciaroli, il veterinario maceratese ucciso a coltellate stamani lungo la Chiaravallese, mentre era diretto a Polverigi per lavoro. Secondo il collaboratore della vittima, che presenta ferite ad una gamba e alle mani, attorno alle 9:30 sarebbero stati aggrediti da altre persone, non ancora rintracciate. Fra le ipotesi al vaglio dei carabinieri di Osimo e del Reparto investigativo di Ancona la rapina violenta, o una discussione degenerata nell'accoltellamento, ma non si escludono altri scenari. Il giovane viene sentito in queste ore dai carabinieri. Si cercano riscontri al suo racconto, e soprattutto si cerca di ricostruire il movente della supposta aggressione. Sarà l'autopsia a stabilire quanti colpi hanno raggiunto il veterinario, e quali siano stati i fendenti mortali: la prima ispezione medico-legale ha accertato ferite da arma da taglio all'emitorace, all'addome e al collo. (Ansa)

21/05/2017
Volley Potentino, bilancio positivo dopo i provini. Coach Di Pinto: "Ho notato giovani di valore"

Volley Potentino, bilancio positivo dopo i provini. Coach Di Pinto: "Ho notato giovani di valore"

Sensazioni positive in casa Volley Potentino. Le parole del tecnico Adriano Di Pinto fanno capire che il suo rinnovo e quello dello staff tecnico sono una formalità. Intanto, l’ambiente sprizza euforia grazie alla due giorni di provini, mentre con lo spareggio al PalaPrincipi per l’accesso alla fase finale della Junior League tra Kemas Lamipel Santa Croce ed Exprivia Molfetta (in campo oggi, domenica 21 maggio, alle 16.30), si chiude un weekend all’insegna dei giovani talenti tra Potenza Picena e Civitanova Marche. A partire da venerdì il tecnico biancazzurro, coadiuvato dal suo secondo Luca Martinelli, dal terzo allenatore e scout-man Michele Massera, ma anche dai tecnici Alessandro Fammelume e Francesco Russo, ha seguito una quarantina di ragazzi giunti da tutta Italia, con una buona rappresentanza marchigiana. Gli atleti in passerella, sia Under che Over, grazie all’organizzazione della Sport Service e al sostegno di altri procuratori, si sono allenati con impegno per due mattine al PalaPrincipi e hanno messo in mostra le proprie capacità nei match del venerdì pomeriggio all’Eurosuole Forum. L’attività si è chiusa ieri con un allenamento tecnico seguito da un “bagherone” finale e un colloquio di gruppo con l’allenatore biancazzurro e il dg Carlo Muzi. "Ho visto Under 23 con buone capacità e gli Over che già conoscevo - ha affermato coach Di Pinto - hanno confermato di essere validi. Sono emersi almeno quattro profili interessanti da studiare perché rispecchiano quello che cerca la GoldenPlast Potenza Picena. Quest’esperienza è servita ai ragazzi, che si sono subito amalgamati e hanno carpito indicazioni interessanti confrontandosi tra loro, ed è servita al mio staff perché valutare così tanti pallavolisti in due giorni è stato impegnativo, ma soddisfacente. Lo spirito era quello giusto e, seppur semplici, gli allenamenti avevano richiami tecnici importanti. I miei collaboratori e il Volley Potentino parlano la mia stessa lingua. Lavoriamo all’unisono per il futuro".

21/05/2017
Gli sfollati di Potenza Picena: "Noi restiamo qui"

Gli sfollati di Potenza Picena: "Noi restiamo qui"

"Dobbiamo partire o restare? Non ci stiamo capendo più nulla. Secondo la Regione Marche possiamo rimanere anche dopo il 31 maggio, termine dell'accoglienza nella nostra struttura, mentre per la proprietà dobbiamo andarcene, a meno che non paghiamo, come clienti qualsiasi, la quota da tariffa estiva a partire dal primo giugno". Così Maria Teresa Nori, portavoce dei circa 240 sfollati del terremoto ospiti del camping Natural Village di Porto Potenza Picena (Macerata) da ottobre. Secondo i titolari del camping, dovrebbero spostarsi per far posto ai turisti. Un'interpretazione respinta dalla Regione. "Noi restiamo qui - annuncia Nori - anche se sul punto parlo a nome di un gruppo più ristretto di sfollati. Gli anziani, completamente disorientati da questa confusione, chiedono in continuazione che fine faranno". L'assessore regionale al Turismo Moreno Pieroni insiste: "Nessuno deve spostarsi per forza. Secondo noi, cioè la Regione, gli sfollati devono restare al Natural Village. Abbiamo adottato la stessa posizione lineare con le strutture del Fermano e dell'Ascolano, evitando laddove possibile di far spostare le persone. Coloro che si sono trasferiti - ricorda - lo ha fatto volontariamente, per non creare problemi agli hotel e ai campeggi che li avevano accolti fino a quel momento, e con i quali era però scaduto il contratto di accoglienza". In totale sono circa 800 gli sfollati della costa destinati al trasferimento, ma sempre in strutture che si trovano a pochi chilometri di distanza. (Fonte: ANSA)

20/05/2017
Una "Domenica bestiale": il 21 maggio a Potenza Picena

Una "Domenica bestiale": il 21 maggio a Potenza Picena

Organizzata dall’amministrazione comunale di Potenza Picena in collaborazione con l’ASPP – Farmacie Comunali, il prossimo 21 maggio, si svolgerà la seconda edizione della rassegna canina denominata “Domenica…bestiale”. La manifestazione si svolgerà da piazza della Stazione a piazza Douhet, attraverso Traversa Torresi, a Porto Potenza Picena. La peculiarità dell’evento sarà la presenza diretta degli allevatori di varie razze canine e di volatili. Ben 34 saranno gli espositori presenti a partire dalle ore 9 provenienti da tutta la Regione Marche. In mattinata, nel tratto di spiaggia antistante la sede della Croce Rossa, si svolgerà una seduta di training di salvataggio in mare dell’Associazione Pegasus. Durante tutta la giornata saranno operativi laboratori per bambini curati dall’AmaDown e dall’Associazione Ca’ di Luna. Sarà inoltre visitabile una mostra statica di rapaci. Il programma proseguirà in piazza della Stazione dove alle ore 18 si terrà una dimostrazione dell’Unità cinofila della Guardia di Finanza, alle ore 19 la simulazione di ricerca e ritrovamento operata dall’Unità Cinofila da Soccorso dell’Associazione Vigili del Fuoco. Chiuderà alle ore 19,30 un’esibizione di falconeria. Sarà, inoltre, presente per consigli e suggerimenti l’ambulatorio veterinario Sant’Anna.  

A Potenza Picena torna “Rock Hop Fest”

A Potenza Picena torna “Rock Hop Fest”

Terza edizione della rassegna “Rock Hop Fest” in programma il 19, 20 e 21 maggio presso il Belvedere Donatori di Sangue – Pincio di Potenza Picena. La manifestazione è organizzata dal Groove Beer Bar con il patrocinio del Comune. “Avremo ben 28 tipi diversi di birra, tutte italiane, con un'attenzione particolare – ha sottolineato il coordinatore della rassegna, Tony Giorgini – alle aziende artigianali marchigiane. Saranno presenti 13 birrifici per 21 stili birrai. L’Ara, l’Associazione Ristoratori e Albergatori di Potenza Picena, allestirà una zona dedicata allo Street Food”. Non mancheranno musica e show. Venerdì 19 sul palco due “One Man Band” con G-Fast ed El Bramido Negro. Sabato 20 sarà la volta dell’Indie-Surf con gli “We Love Surf” mentre domenica 21 spettacolo di visual art con Marco Di Battista ed Edgar. Giochi e viaggi in premio con il quiz a tema su birra, turismo e musica offerti dalla Lori Tour.  

Volley Potentino, ds Salvucci: «E’ gratificante costituire un punto di riferimento per gli emergenti»

Volley Potentino, ds Salvucci: «E’ gratificante costituire un punto di riferimento per gli emergenti»

Tempo di provini in casa Volley Potentino. Il ds Paolo Salvucci è alla ricerca di nuove promesse per integrare l’organico, ma sono numerosi anche i talenti in erba e i procuratori che bussano alle porte della società biancazzurra. Domani (venerdì 19 maggio) e sabato 20 maggio lo staff tecnico della società marchigiana visionerà 37 atleti in arrivo da tutta Italia, ben distribuiti tra Under e Over. Le sedute di allenamento, a ingresso riservato, saranno effettuate al PalaPrincipi di Potenza Picena, domani mattina dalle 9.30 alle 11.30 e sabato mattina dalle 10 alle 12, ma anche all’Eurosuole Forum, domani pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30 e dalle 17.30 alle 19.30. Tra i presenti ci saranno persino avversari incontrati nel corso della stagione agonistica appena conclusa in Serie A2 UnipolSai. Si tratterà di una vetrina per giovani promesse, ma anche di una passerella per giocatori affascinati dalla politica portata avanti dalla GoldenPlast Potenza Picena. Le mattinate saranno riservate agli allenamenti tecnici, mentre gli step pomeridiani saranno basati sulla simulazione di partite per testare il valore e la forma di candidati che si sottoporranno all’attenzione del tecnico Adriano Di Pinto. Sarà anche un’occasione di confronto tra tanti pallavolisti di belle speranze che non vogliono fermarsi durante la pausa estiva. Ds Paolo Salvucci: «Ci gratifica sapere che tanti atleti cercano il Volley Potentino. Siamo una società di riferimento per procuratori che assistono validi giocatori con margine di crescita. Offriamo garanzie e in questi anni, con Gianluca Graziosi prima e con Adriano Di Pinto poi, abbiamo dimostrato di avere allenatori su misura. Non è un caso che molte squadre di vertice seguano i nostri giocatori al termine del torneo di A2. Anche per questo motivo faremo un mercato vivace e speriamo già di identificare dei profili interessanti nei prossimi giorni. Dal mio punto di vista sono due le priorità: affrontare un campionato più tranquillo dell’anno passato e valutare una programmazione pluriennale per costituire una base solida e salire sulla scala del rendimento».

18/05/2017
Progetto "Il giornale della scuola": premiati gli alunni della V C dell’I.C. G. Leopardi di Potenza Picena

Progetto "Il giornale della scuola": premiati gli alunni della V C dell’I.C. G. Leopardi di Potenza Picena

Gli alunni della classe V C della Scuola Primaria di Potenza Picena hanno partecipato con il loro giornalino di classe alla quinta edizione del Concorso regionale  “ Il giornale della Scuola”, indetto dall’Ordine Giornalisti delle Marche. La realizzazione del giornalino è scaturità da un progetto attuato dalla classe che ha permesso a tutti i bambini, coordinati dall’insegnante dell’area linguistico-antropologica, di lavorare in gruppo e individualmente, di mettersi alla prova creando una mini redazione con divisione di compiti, per verificare le fonti, approfondire e documentare le notizie che riguardavano la scuola e il territorio locale. Fra i lavori delle tante scuole di tutte le Marche, anche la classe V C è stata selezionata e premiata in rappresentanza dell’Istituto Comprensivo G. Leopardi di Potenza Picena. La premiazione che si è svolta sabato 13 maggio a Jesi nella Sala Congressi Ubi Banca ha visto la partecipazione di numerosi bambini e ragazzi delle scuole vincitrici di ogni ordine e grado, provenienti da tutta la regione. Agli alunni della V C , sostenuti dalle insegnanti Loredana Tuveri, Tiziana Mancini e dalla Dirigente Scolastica Dott. M. Antonietta Rizzo, è andata una medaglia, libri, vari gadget e una targa, con riportata la seguente motivazione: Al giornale “Novita sotto penna” – Premio spontaneità e genuinità. Un applauso a questi giovani “giornalisti in erba”.    

Baseball: le Pantere di Potenza Picena chiudono il girone di andata con un pareggio

Baseball: le Pantere di Potenza Picena chiudono il girone di andata con un pareggio

Le Pantere di Potenza Picena hanno concluso il girone di andata domenica scorsa, 14 maggio, a Nettuno, patria italiana del baseball, con una vittoria e una sconfitta. Contro il Nettuno Elite le Pantere nella prima gara, dopo una partenza in difetto 2 a 1 al primo inning, si sono portate sul 2 a 8, per poi contrastare tenacemente la rimonta del Nettuno fino al nono inning, che ha visto i potentini vincere per 6 a 10. Decisamente buona la prova di tutta la squadra, sia in attacco che in difesa. Sul monte di lancio Gabriele Quattrini ha sfoderato un'ottima prestazione fino al settimo inning, mentre le ultime due riprese hanno visto come lanciatori Luca Belluccini e Luca Luciani. Nella seconda gara, le Pantere sono state sconfitte 9 a 5: qui ha predominato la stanchezza, e dopo essere state sotto di 7 punti, le Pantere si sono avvicinate alla rimonta, dovendo però alla fine desistere ai padroni di casa. Degno di nota, nella seconda partita, è stato l'esordio in Serie A del giovane potentino Diego Piovani di 15 anni.

18/05/2017
Cosmari, "attenzione ai falsi controllori della raccolta differenziata porta a porta"

Cosmari, "attenzione ai falsi controllori della raccolta differenziata porta a porta"

"A seguito della notizia giunta nella tarda serata di ieri, martedì 16 maggio, relativa a due donne che si sono impropriamente qualificate come controllori della raccolta differenziata nel Comune di Potenza Picena e più precisamente nella zona di Porto Potenza Picena, Cosmari ancora una volta precisa che non è in corso, in nessun comune maceratese, alcun tipo di verifica o controllo del servizio di raccolta differenziata domiciliare 'porta a porta', né tanto meno campagne domiciliari informative". È quanto si legge in una nota del Cosmari. "Pertanto - si legge nella nota - si invitano i cittadini a non intrattenere alcun tipo di rapporto con persone che si presentano nelle case e comunque, si ricorda, che tutti i dipendenti di Cosmari indossano divise facilmente riconoscibili e che ogni volta si qualificano agli utenti in base alle propri mansioni e che mai si recano direttamente, per effettuare controlli o altro, presso le abitazioni. Purtroppo sempre più cittadini, specie persone anziane, sono vittime di truffe o raggiri. Imbrogli sofisticati messi a segno da falsi operai o falsi controllori che potrebbero trarre in inganno anche le persone più attente. Per questi motivi vogliamo informare in modo semplice e diretto dei rischi che un comportamento distratto può causare. Qualche piccola attenzione, come una condotta diffidente, può aiutare a limitare il più possibile truffe, furti o raggiri e in ogni occasione di pericolo è fondamentale - conclude la nota - rivolgersi alle Forze dell’Ordine che sapranno aiutarci e proteggerci".

17/05/2017
Il Cosmari: "C'è stata una distorta rappresentazione della questione compensi"

Il Cosmari: "C'è stata una distorta rappresentazione della questione compensi"

Riceviamo e pubblichiamo integralmente un comunicato stampa dal Cosmari Nel pomeriggio di lunedì 15 maggio, si è riunita l’Assemblea dei Comuni soci del Cosmari. In apertura di seduta è stato deciso di anticipare il secondo punto iscritto all’ordine del giorno, relativo all’ammontare delle indennità ai componenti del Consiglio di Amministrazione. Molti i Sindaci intervenuti che hanno rappresentato le proprie considerazioni. All’unanimità, l’argomento è stato rinviato alla prossima seduta in attesa di una valutazione puntuale da parte dei Soci e conseguente proposta condivisa. Successivamente il Presidente, dott. Graziano Ciurlanti, ha illustrato lo stato patrimoniale, il conto economico e il rendiconto finanziario del bilancio di esercizio relativo all’anno 2016 che si è chiuso in equilibrio economico con un netto miglioramento di tutti i relativi indicatori basati sul Valore della Produzione (Valore Aggiunto dal 52 al 55%, MOL dall’11 al 15% e Risultato Operativo oltre il 3%). che ammonta a oltre 39 milioni di Euro. Equilibrata anche la situazione finanziaria che risulta ulteriormente bilanciata con un rapporto di Debiti finanziari a Medio Lungo termine oltre il 75% (65% nel 2015) della PFN (Posizione Finanziaria Netta). Il Direttore Giuseppe Giampaoli ha poi dato ampia informativa sulle attività che il Cosmari è stato chiamato a svolgere, con concessione di servizio ricevuta dalla Regione Marche, relativamente alla gestione delle macerie del post terremoto nella nostra Provincia. Il bilancio di esercizio 2016 è stato approvato all’unanimità dall’Assembla dei Soci. Il CdA in questi giorni è stato oggetto di spiacevoli attacchi sulla stampa, causa una distorta rappresentazione della questione compensi. In primis, si tiene a precisare che da fine 2014 il Cosmari non è più un consorzio ma una Società di capitali (Srl), con oltre 400 dipendenti provenienti dall’acquisizione del ramo di Azienda della Smea Spa, la fusione con Sintegra Spa e l’acquisizione del ramo di azienda delle cooperative sociali, e che le responsabilità dei consiglieri sono, così come previsto dal c.p.c., tanto civili quanto penali. Ad oggi sono due anni e mezzo che il consiglio di Amministrazione lavora senza percepire alcun compenso o rimborso spese, a differenza del vecchio CdA del Consorzio dove venivano erogati rimborsi spese annui, non trascurabili. La cosa che più dispiacevole è sentire tanta ipocrisia! A proposito delle indennità è bene precisare che, essendo previsti compensi nell’atto statutario di costituzione della Società, il CdA si è trovato obbligato a richiamare su tale deliberazione l’attenzione dei soci. Prima di osare tale richiesta, lo stesso consiglio di Amministrazione per il tramite di uno dei Comuni Soci, si è rivolto alla Corte dei Conti per un parere, risultato favorevole, sulla questione. E’ corretto precisare che la Vice Presidente, dott.ssa Rosalia Calcagnini, così come previsto dalla normativa vigente, non percepirà il compenso a lei attribuito in quanto dipendente di una pubblica amministrazione, il Comune di Tolentino. Quest’ultimo, a titolo di ristoro per l’attività amministrativa svolta al di fuori dell’Ente, introiterà le somme a lei riconosciute. Nel bilancio di esercizio 2016 sono già stati accantonati i fondi per circa 90.000 euro che, come determinato dall’Assemblea potranno subire solo eventuali riduzioni. Da sottolineare che lo stesso Consiglio di Amministrazione, per l’anno 2015 ha rinunciato ad ogni tipo di compenso.   “ Vorrei che venissero presi in considerazione i risultati del lavoro svolto da questo CdA – afferma il Presidente Ciurlanti - che ha riportato l’Azienda in equilibrio con una forte credibilità anche verso i soggetti finanziatori che avevano cessato di erogare credito Nonostante l’incendio del 2015 ed il terremoto del 2016, possiamo guardare il futuro in ottica di investimenti, riduzione dei costi e nuove strategie aziendali a vantaggio del cittadino, dell’ambiente e del territorio”.   Solo due parole in coda a questo comunicato che racconta in maniera più dettagliata quanto esattamente già da noi scritto lunedì sera al termine dell'assemblea dei soci e cioè l'approvazione del bilancio consuntivo 2016 (con dentro circa 90mila euro destinati alle indennità del consiglio di amministrazione) e il rinvio del punto relativo alle indennità del consiglio di amministrazione. Ma, immancabile e ampiamente prevedibile, c'è l'attacco ai giornalisti. "Il CdA in questi giorni è stato oggetto di spiacevoli attacchi sulla stampa, causa una distorta rappresentazione della questione compensi" e ancora "la cosa che più dispiacevole (così riporta il comunicato, ndr) è sentire tanta ipocrisia".  Allora. Chiariamolo bene. Nessuno ha attaccato il CdA: da nessuna parte e in nessun modo è stato mai criticato o messo in discussione il lavoro del consiglio di amministrazione e dei suoi componenti. Come stampa abbiamo solo e semplicemente riportato quanto si sarebbe andato a discutere in assemblea dei soci. Ovvero la verità e nient'altro che la verità sia nel merito che nella sostanza delle cifre che abbiamo scritto. E' falso che si sarebbe votata la questione indennità? Le cifre che abbiamo riportato non corrispondono al vero? Prendersela sempre con la stampa non vuol dire automaticamente essere dalla parte della ragione. Se qualcosa di non corrispondente al vero è stato scritto, ci sono le strade opportune per obbligare alla rettifica o ci si può rivolgere all'autorità giudiziaria che poi deciderà nel merito. Ma basta dire sempre che la colpa è della stampa quando questa si limita a scrivere i fatti: diventa noioso e si sfocia nella... sterile polemica. (Rs)

16/05/2017
Indennità al CdA del Cosmari: l'assemblea dei soci prende tempo e rinvia il punto all'ordine del giorno

Indennità al CdA del Cosmari: l'assemblea dei soci prende tempo e rinvia il punto all'ordine del giorno

L'assemblea dei soci del Cosmari si è presa una decina di giorni per decidere in merito alla determinazione delle indennità degli amministratori. La controversa vicenda, venuta alla luce solo qualche giorno fa (qui) ha aperto un vivace dibattito politico che si è concretizzato nell'assemblea di questo pomeriggio. Da una parte i favorevoli alle indennità e alle cifre scaturite dalla proposta di delibera, dall'altra i contrari. Fra i favorevoli i sindaci di Macerata, Tolentino, Potenza Picena, Cingoli (in pratica i Comuni che vedono loro rappresentanti all'interno del CdA), sostenitori del fatto che chi ricopre un ruolo di responsabilità abbia diritto ad essere remunerato. Inoltre, le indennità ai componenti del consiglio di amministrazione sono anche previste dallo Statuto del 2015. Va però sottolineato il gesto di generosità da parte del CdA che ha affermato di rinunciare alle indennità retroattive per il 2015.  Palpabile la tensione fra CdA e alcuni Sindaci, con l'inevitabile affondo (a microfoni spenti) alla stampa brutta e cattiva che avrebbe distorto la realtà dei fatti. Insomma, anche stavolta c'è chi non ha voluto mancare di esprimere i propri rancori personali dentro una vicenda che, invece, sta interessando molto l'opinione pubblica.  L'ampio dibattito, dopo l'approvazione del bilancio consuntivo del 2016 (nel quale sono stati già previsti 85mila euro complessivi per le indennità, ndr), si è concluso con la decisione di prendersi qualche giorno di tempo per arrivare a una soluzione condivisa. Che alla fine, molto probabilmente, sarà quella di un taglio netto alle cifre previste con la cifra restante destinata a un fondo di riserva. La parola fine, comunque, sarà scritta soltanto alla prossima puntata.   

15/05/2017

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433