Eventi

Civitanova, parte il contest di Noi Marche: un concorso fotografico affacciati dalla finestra

Civitanova, parte il contest di Noi Marche: un concorso fotografico affacciati dalla finestra

Sette comuni che aderiscono al protocollo d'intesa di Noi Marche, che vede il comune di Civitanova Marche in qualità di capofila, scendono in campo in questo momento di emergenza sanitaria nazionale per promuovere un nuovo progetto denominato #BELLEZZADALLAMIAFINESTRA. Il concorso ha l’obiettivo di raccontare, attraverso una foto scattata dalla finestra della propria casa (senza scendere in giardino o in piazza), un momento della giornata, un’emozione, un particolare, un monumento o tutto ciò che si vede dalla propria casa in questo periodo di impossibilità ad uscire. In palio un fine settimana in una struttura ricettiva che ha aderito all'iniziativa che termina il 5 aprile. “Un messaggio positivo e di speranza – ha detto l'assessore Maika Gabellieri – pensando alla ripresa del turismo nel nostro Paese “L'idea è quella di trasmettere a tutta l'Italia un messaggio di unità e coesione, rimanendo a casa come previsto dal decreto ministeriale emanato per arginare l'epidemia di Covid-19 – scrive Loredana Miconi di Noi Marche. Nonostante i tempi non siano semplici, è importante fare del nostro meglio ed essere ottimisti e pronti quando tutto sarà finito. Proprio per questo ci è venuta l'idea di lanciare un contest fotografico nazionale per far conoscere il territorio, così come lo vediamo dalle nostre case. #BellezzaDallaMiaFinestra” attende foto da tutto il Paese.”. I comuni di Noi Marche che organizzano sono i seguenti: Civitanova Marche (comune capofila), Appignano, Cingoli, Fiastra, Montegranaro, Morrovalle, Sarnano. “L'idea è stata condivisa con tutti gli assessori dei comuni di Noi Marche – ha spiegato l'assessore Maika Gabellieri – e vuole essere innanzitutto un segno di vicinanza agli operatori turistici che in questo momento sono in ginocchio per la chiusura delle attività; il nostro è un messaggio positivo e di speranza che guarda alla ripresa del settore. Ora facciamo girare le foto e ci auguriamo che presto questi luoghi potranno essere meta di bellissime vacanze. Noi amministratori non vogliamo restare fermi, vogliamo essere in prima linea pensando in maniera lungimirante alle politiche da attuare nell'immediato futuro per favorire la ripartenza. Stiamo a casa e condividiamo le bellezze del nostro territorio!”. La partecipazione è libera e gratuita e si svolgerà unicamente tramite la condivisione dal proprio profilo del social network facebook. Regolamento:   #BELLEZZADALLAMIAFINESTRA intende raccontare le molteplici emozioni degli italiani con l’anima di una nazione piegata dalla sofferenza di un’imprevista pandemia e dalla contestuale voglia di reagire e rinascere con forza, esprimendo, attraverso l’arte fotografica la personale percezione di questo momento di difficoltà generale. In ossequio alla normativa #IORESTOACASA, le foto dovranno essere scattate assolutamente dall’interno della propria abitazione, ritraendo scene all’esterno della stessa per trasmettere l’emozione dell’artista nell’osservare oltre il limite della propria casa, per tramite di un punto di vista “obbligato” ma al contempo privilegiato. Il concorso è aperto ad ambo i sessi aventi un profilo facebook e che abbiano compiuto 18 anni alla data di pubblicazione del bando. Le opere fotografiche pubblicate dai partecipanti devono essere scattate nel territorio nazionale. La partecipazione è libera e gratuita e si svolgerà unicamente tramite la condivisione dal proprio profilo del social network facebook. Il concorso ha inizio il 25 marzo alle ore 16.00 e termina il 5 aprile alle ore 16.00. I vincitori, individuati in base al numero di like, vinceranno un weekend in uno dei comuni Noi Marche, grazie alla collaborazione di alcune strutture ricettive che hanno deciso di collaborare mettendo a disposizione le proprie strutture e la loro ospitalità.  

25/03/2020
Civitanova, al via il primo Dantedì: I versi danteschi arriveranno ai civitanovesi dalla Chiesa di Cristo Re

Civitanova, al via il primo Dantedì: I versi danteschi arriveranno ai civitanovesi dalla Chiesa di Cristo Re

Il 25 marzo è il Dantedì, il giorno scelto dal Ministro per i Beni culturali per celebrare la figura di Dante Alighieri. L’Associazione dantesca civitanovese, prima del flagello dell’epidemia, aveva progettato diversi eventi pubblici per questa ricorrenza che, per forza di cose, sono stati rimandati a tempi migliori. Uno, però, riuscirà a superare le inevitabili limitazioni del momento: per il primo Dantedì, l’Associazione, in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Civitanova e il Banco marchigiano, diffonderà per la città il canto XXXIII del Paradiso. I versi danteschi arriveranno a tanti civitanovesi dal campanile della Chiesa di Cristo Re, alle 19 di mercoledì 25 marzo. «L’abbiamo voluta immaginare, questa lettura – dice il presidente Francesco Sagripanti – come una chiamata a raccolta della comunità intera, come una invocazione verso una speranza che è forte e che ci rassicuri in un momento difficile. Vediamo spesso, in questi giorni difficili per la comunità, immagini evocative della identità Italiana. Spesso il volto del nostro amato poeta ricorre fra queste immagini. Dante, infatti, non è solo un poeta, è molto di più; le parole che usiamo tutti i giorni sono le sue. La lingua che utilizziamo per lavorare, per amarci, per piangere, per emozionarci, per cantare, è la lingua che Dante ha usato, spesso arricchendola di termini nuovi da lui coniati. E’ giusto farci coraggio l’un l’altro e ricordare che la nostra Storia è densa di crisi e di rinascite, di grandi calamità e di grandi risposte solidaristiche. Torneremo a riveder le stelle». Per chi non si dovesse trovare nelle vicinanze della chiesa di Cristo Re, vorremmo dare a tutta la cittadinanza (e non solo) la possibilità si seguire l'evento riprodotto sulla pagina facebook "Associazione Dantesca Civitanovese" dove si può anche rimanere aggiornati su tutti gli eventi e le iniziative che l'associazione promuove. “Un'iniziativa unica e speciale quella proposta dall'associazione dantesca, a cui l'Amministrazione ha dato subito il suo supporto – ha spiegato l'assessore alla Cultura Maika Gabellieri. Da Cristo Re, simbolo della città e del porto con il suo faro di salvezza risuoneranno le parole di Dante come un manto che dal cielo ci protegge e ci fa restare uniti in questa lotta. Simultaneamente arriveranno nelle case i versi del Paradiso: siano le parole del Poeta il nostro messaggio di speranza per tutti”.    

23/03/2020
San Ginesio, esposizione del Crocifisso ligneo per la benedizione: "Un gesto di fede e speranza"

San Ginesio, esposizione del Crocifisso ligneo per la benedizione: "Un gesto di fede e speranza"

Domani, domenica 22 marzo  alle ore 11 il Santissimo Crocifisso sarà esposto in Piazza Gentili per una benedizione a tutto il popolo ginesino, iniziativa fortemente voluta dall’Amministrazione comunale di San Ginesio e dal Parroco Padre Antonio Tripadi con il beneplacito del Vescovo di Camerino Mons. Francesco Massara. “Un gesto di fede e speranza verso l’intera comunità che in questo particolare momento storico, ha bisogno della protezione, dell’aiuto e della santificazione del paese affinchè venga liberato dalla paura e dalla malattia provocate da questa improvvisa calamità” ha dichiarato il parroco del paese. Il Sacro ligneo Simulacro rappresentante il Cristo Crocifisso, è noto a tutti i ginesini per i suoi rapporti con la storia del paese, è infatti lo stesso che testimonia il rientro in patria dei 300 esuli nel 1450, rievocato nella manifestazione de “Il Ritorno degli Esuli”. In questa specifica circostanza storica viene celebrato per aver riportato la concordia in un paese allora dilaniato dal risentimento politico. Si ricorda inoltre che in molte circostanze particolari di carattere pubblico invalse l’uso di ricorrere alla Sacra immagine per impetrare celeste soccorso, soprattutto contro le catastrofi naturali, come la siccità, i terremoti, ecc.: la processione del 1627 per implorare la cessazione del maltempo che imperversava nel mese di maggio inoltrato, così come in altre tipologie di disastrose evenienze si attribuì soprannaturale tutela al Cristo crocifisso proveniente da Siena. Il 12 maggio del 1730 dopo una violentissima scossa di terremoto, non essendovi stata alcuna vittima, i ginesini riconobbero di essere stati protetti dalla venerata immagine. Ad esso, simbolo di spes desparantium, venne anche attribuita la pia consuetudine di supplicare la guarigione di malati gravi. Le benedizione di domani avverrà in ottemperanza di tutte le disposizioni contenute nei Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri relative alle misure di sicurezza per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19: sarà assolutamente vietato partecipare alla benedizione ma tutti i cittadini potranno seguire la cerimonia in diretta sulla pagina Facebook ufficiale del Comune di San Ginesio.  ++ AGGIORNAMENTO ++  La diretta della benedizione: 

21/03/2020
Macerata, la Mille Miglia sarà rinviata al 23 ottobre a causa dell'emergenza Covid-19

Macerata, la Mille Miglia sarà rinviata al 23 ottobre a causa dell'emergenza Covid-19

L’atteso evento della Mille Miglia 2020, che dovrà attraversare tutta la Regione Marche da nord a sud coinvolgendo le cinque province, è stata rinviata per l’emergenza sanitaria del Coronavirus. L’organizzazione 1000 Miglia Srl ha comunicato ufficialmente di avere collocato l’evento di rilevanza mondiale nei giorni 22-25 ottobre. Per effetto di questa decisione, la seconda giornata della manifestazione che si doveva effettuare giovedi 14 maggio e che avrebbe coinvolto i percorsi marchigiani è diventata venerdi 23 ottobre. L’itinerario che i 400 equipaggi partecipanti dovranno seguire sarà da Brescia verso l’Emilia-Romagna ed entrerà nelle Marche interessando come principali località Urbino, Pergola, Fabriano, Macerata, Fermo, Offida ed Ascoli Piceno. Macerata, come avvenuto nelle edizioni dal 2014 al 2016, sarà coinvolta con l’attraversamento di un affascinante percorso in città che evidenzierà diverse zone di grande interesse turistico e culturale. L’organizzazione 1000 Miglia Srl, che gestisce un evento di grande complessità logistica, comunicherà nel dettaglio il nuovo programma e le eventuali modifiche che si renderanno necessarie. Il coinvolgimento della città di Macerata resterà comunque confermato, sull’onda del grande gradimento generale che ha suscitato nelle precedenti occasioni tra i partecipanti e gli addetti ai lavori. L’Automobile Club Macerata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale provvederà a comunicare tutti i dettagli relativi all’importante evento con il dovuto anticipo.

20/03/2020
Andrea Bocelli canta con Chiara Ferragni e Fedez per l'ospedale di Camerino: diretta live con 170 mila utenti

Andrea Bocelli canta con Chiara Ferragni e Fedez per l'ospedale di Camerino: diretta live con 170 mila utenti

Dopo l’annuncio lanciato dai canali social del Maestro Bocelli e della Fondazione, che porta il suo nome, dell’apertura della raccolta fondi dedicata all’emergenza Covid-19, anche Chiara Ferragni e Fedez si sono attivati e uniti alla causa per raccogliere i fondi a favore dell'ospedale di Camerino, che da alcuni giorni è stato trasformato in un Covid Hospital. “Fare il bene: è l’unico mestiere che ci rende degni d’essere qui, pigionanti del mondo... Ognuno secondo il proprio talento, secondo quello che è e che ha, può fare sempre e comunque la differenza. Oggi più che mai, ascoltiamo la nostra coscienza, rimbocchiamoci le maniche e facciamo quello per cui siamo stati creati... Fare il bene del prossimo si può declinare in migliaia di modi ma resta, per tutti, il prioritario mestiere. Siamo fratelli, ma siamo anche colleghi.” ha dichiarato Andrea Bocelli invitando tutti a unire le forze, a stringersi intorno al Paese affinchè presto si possa tornare ad abbracciarsi realmente. A questo invito hanno risposto immediatamente Chiara Ferragni e Fedez, la coppia benefica più importante di Instagram, che ha messo a disposizione i propri canali social per supportare la raccolta.  Una diretta che ha visto incollati allo schermo oltre 170 mila utenti live (in crescita di ora in ora nei repost) e che sta contribuendo a raccogliere fondi sulla piattaforma GoFundMe.com (ABF - Con te aiutiamo il Covid Hospital di Camerino). L’obiettivo della raccolta è di raggiungere 100.000 € per acquistare respiratori polmonari e materiale di protezione individuale per l’ospedale di Camerino. Presente al live anche il figlio di Andrea, Matteo Bocelli - volontario della ABF -  che ormai da tempo è noto per aver intrapreso la carriera di cantante. Un mix di musica, pop, rap e social che, in un momento in cui il contesto ci vede tutti un po' più isolati, ha avuto la forza di riunire tante persone, di età e provenienza diversa, sotto l’unico comune denominatore della solidarietà. Per contribuire basta andare su https://www.gofundme.com/f/wk67wc-abfxcamerino La Andrea Bocelli Foundation a Camerino ABF è vicina a Camerino poiché il 17 gennaio scorso, grazie a una raccolta fondi aperta nel 2019, ha avviato ha avviato i lavori di costruzione della nuova Accademia di Musica di Camerino, suggestivo borgo marchigiano tra i più colpiti dal terremoto del 2016. Questo è il terzo intervento di ricostruzione in cui ABF ha deciso di operare. L’inaugurazione dell’Accademia è prevista per questa estate a beneficio di 160 studenti, che dopo il terremoto sono stati costretti a fare lezioni in un container.

20/03/2020
Civitanova, nove locali annunciano la chiusura: "Ci dobbiamo fermare"

Civitanova, nove locali annunciano la chiusura: "Ci dobbiamo fermare"

Sono nove i locali di Civitanova Marche che hanno annunciato la chiusura a seguito dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione del coronavirus su tutto il territorio nazionale. L'iniziativa è stata comunicata tramite la creazione dell'hashtag "#cidobbiamofermare". "Abbiamo deciso di restare chiusi fino a data da destinarsi - scrivono in una nota congiunta i nove locali -, in attesa che la situazione nazionale migliori. Crediamo che questo sia il momento di lottare coesi per il rispetto della salute di tutti. Il danno economico è, e sarà ingente, confidiamo nell'operato del governo e nel buonsenso di tutti. Resistiamo, andrà tutto bene!".  Ad aderire sono stati i seguenti locali: "Duca 26", "La Serra", "Vittoriano - Il Regno dell'Aperitivo Italiano", "Officina Bistrot", il ristorante "Mangia", "Before - Beer, Food & More", "Dolce & Co Bistrot", "Sakatò" e "Noi Restaurant". 

11/03/2020
Civitanova, lo spettacolo di Panariello al Rossini rinviato al 22 maggio

Civitanova, lo spettacolo di Panariello al Rossini rinviato al 22 maggio

Nuova data per lo spettacolo di Giorgio Panariello, La Favola mia. Inizialmente previsto per il 18 marzo, viene posticipato al 22 maggio, alle 21.15, al Teatro Rossini di Civitanova Marche. Lo show sarà caratterizzato da tantissime risate, un pizzico di irriverenza, attualità e grandi classici del suo repertorio. Panariello festeggerà insieme a tutto il suo pubblico i suoi 60 anni e 20 anni di brillante carriera, iniziata con il successo di Torno Sabato!. I biglietti già acquistati sono validi per la nuova data. La serata è organizzata dall’Azienda dei Teatri in collaborazione con Eclissi Eventi. Info: 0733/812936 e 0733/865994.

11/03/2020
Musicultura "batte" il coronavirus: si chiudono con successo le audizioni live (FOTO)

Musicultura "batte" il coronavirus: si chiudono con successo le audizioni live (FOTO)

Musicultura con le sue circa 100 mila visualizzazioni delle dirette streaming delle serate nei social "batte" il coronavirus e chiude con successo le audizioni live 2020. Sulle note “tutelari” di Stella, la canzone di Piero Cesanelli, sigla delle serate, si sono susseguiti sul palcoscenico del Teatro Lauro Rossi di Macerata in tre lunghi week end: 53 artisti, 159 canzoni, 11 spettacoli.  “Una scommessa vinta nonostante la situazione anomala che ci circonda – ha dichiarato il Direttore Artistico del Festival Ezio Nannipieri - grazie alle dirette, migliaia di persone hanno potuto seguire una selezione di belle canzoni che oggi l’Italia offre. E’ un momento molto ricco di creatività, noi cerchiamo di filtrare le proposte artistiche che hanno una prospettiva, ora ci dedicheremo alla scelta dei 16 finalisti”. Doppietta di premi per Fabio Curto nella serata finale delle audizioni live.  La sua voce potente, intensa e graffiante ha conquistato la giuria del Festival e il grande pubblico dei social aggiudicandosi il “Premio Med Store” per la migliore esibizione della serata e il “Premio Val Di Chienti”.  Il cantautore polistrumentista di Cosenza, già noto ai più per la vittoria nel 2015 di The Voice Of Italy, ha proposto a Musicultura con un set composto da chitarra contrabbasso e tastiere le sue canzoni: Domenica, La mia parte migliore  e Il Trio dei Farfalloni.  Sul palcoscenico del Lauro Rossi, anche Magma, al secolo Florinda Venturella, classe 1995 di Mussomeli, un paese nel cuore della Sicilia, che ha proposto i suoi brani: Terra,  Anche Morfeo si è addormentato e Il resto non conta. A Musicultura, con il nome di un personaggio di un film famoso della Disney, Giannicaro, gruppo di Vicenza che nasce dall’incontro del cantautore Giovanni Frison classe 1993 con tre musicisti di formazione ibrida, colta e popular: Alessandro Bertoldo, Daniele Asnicar e Fabio Ferrante.  Giannicaro ha proposto al Festival un progetto che si pone l’obiettivo di eseguire musica scritta su partitura, come avviene nella musica classica, ma con la spontaneità del pop. E con quattro tastiere giocattolo la band ha proposto un percorso per riscoprire i propri sogni, facendosi venire ancora più dubbi, con le canzoni Quelli persi  Schiaffo e Cose. Con uno stile raffinato, elegante e grintoso Manuela Paruzzo in arte Miele, originaria di Caltanissetta, accompagnata dalla sua band, si è esibita di fronte alla giuria del Festival con le canzoni M’ama non M’ama, Il senso di colpa e al pianoforte con la sua più intima Balla con me. “Oltre ai testi il suono per me è fondamentale – ha raccontato Miele - La musica è un vero e proprio sintomo per la quale, fortunatamente in questo caso, non esiste nessuna cura.” Suggestive atmosfere d’oltreoceano quelle di Alex Ricci cantautore di Teramo, considerato tra i migliori chitarristi blues italianiche ha chiuso l’intensa carrellata dei 53 artisti delle audizioni live 2020 con le canzoni: Quello che voglio, Stanotte ritorno da te e  Il gigante. “Il genere che amo è il Blues, mi scorre nelle vene, influenza la mia scrittura e la rende unica. – ha detto Alex Ricci - Il mio desiderio e quello di  unire la canzone pop italiana con la musica americana”.       

08/03/2020
Tolentino, l'8 marzo le Piazzette dei mestieri e dei sapori

Tolentino, l'8 marzo le Piazzette dei mestieri e dei sapori

  Domenica 8 marzo, dalle ore 9 alle ore 20, tornano a Tolentino, Le Piazzette dei mestieri e dei sapori. In piazza Martiri di Montalto verranno allestiti stand con vendita di prodotti a km zero, enogastronomia, tipicità, bricolage e artigianato artistico. Le Piazzette torneranno ogni seconda domenica del mese nel centro storico. L’evento è promosso dal Comune di Tolentino, dalla Pro Loco TCT, dalla Copagri e dalla CNA.  

07/03/2020
Civitanova ottiene il titolo di 'Città': ieri la consegna da parte del Prefetto Rolli

Civitanova ottiene il titolo di 'Città': ieri la consegna da parte del Prefetto Rolli

Il Prefetto di Macerata, Iolanda Rolli, ha consegnato ieri nel primo pomeriggio al Sindaco, Fabrizio Ciarapica il titolo di ‘Città’. Un titolo onorifico che viene rilasciato quando un comune, ha ricevuto un’approvazione storica, artistica, civica, socio-economica e demografica da parte del Presidente della Repubblica. “Un provvedimento fortemente voluto che giunge dopo un iter iniziato circa un anno fa che ha visto la nostra Amministrazione impegnata in un minuzioso lavoro documentale che ci ha consentito di ottenere l’importante riconoscimento e che ha avuto prima il placet del Ministero dell’Interno”.  Ha dichiarato il Sindaco, Fabrizio Ciarapica. “Ovviamente il decreto ci rende tutti orgogliosi e giunge anche in un tempo in cui si ha bisogno di buone notizie. Spero che tutta la cittadinanza possa condividere con me questo momento di soddisfazione. Plaudo – ha continuato il Sindaco - al buon lavoro dell’architetto Roberto Giannoni firmatario del fascicolo inviato a Roma e di tutti i dipendenti che hanno contribuito alla sua redazione”. “Mi preme, infine, porre l'attenzione che nelle motivazioni che sostengono la relazione del Ministro dell’Interno e che hanno condotto alla decisione di definire Civitanova Marche, Città, sono presenti argomentazioni importanti quali: la sua storia (che trova riscontri archeologici addirittura nell’era paleolitica), la sua ricchezza architettonica sia del patrimonio civile che religioso, la sua espansione demografica, la sua crescita imprenditoriale ed economica (esplosa in modo esponenziale in tempi più recenti, prevalentemente nel secolo scorso), la sua posizione strategica rispetto al sistema viario e marittimo, i suoi luoghi della cultura e le iniziative ad essi correlati, il suo sistema di welfare”. “Le motivazioni – ha concluso Ciarapica - non possono che spronarci a fare sempre di più e meglio per il bene di tutta la nostra comunità”. Come è noto, quando ancora il nostro territorio era sotto lo Stato Pontificio, Papa Leone XII nel 1828 aveva concesso già il titolo di Città alle due sedi, alla parte Alta e al Porto. Solo nel 1938 Civitanova Alta e Porto Civitanova si uniscono, però, nell’attuale Civitanova Marche. Da lì ha inizio una nuova storia che giunge fino ad oggi e che ci porta alla ‘Città di Civitanova Marche’.

07/03/2020
Macerata, Sferisterio Live 2020: Francesco De Gregori è il primo artista annunciato

Macerata, Sferisterio Live 2020: Francesco De Gregori è il primo artista annunciato

C’è già il primo nome di Sferisterio Live Macerata 2020, il festival di musica dal vivo nato dalla felice collaborazione tra l’assessorato alla Cultura del Comune di Macerata e l’Associazione Arena Sferisterio che negli ultimi anni ha raggiunto, grazie alle proposte offerte di artisti di fama nazionale internazionale, grande successo e apprezzamento. Si tratta di Francesco De Gregori che, grazie alla collaborazione organizzativa di M&P Company, si esibirà sul palcoscenico dell’arena maceratese il prossimo 12 agosto con “De Gregori & Band LIve – Greatest Hits”. “Può sembrare fuori luogo l’annuncio di un concerto di questi tempi ma per l’Amministrazione comunale di Macerata non lo è. Ci stiamo impegnando ad andare avanti con fiducia – afferma il sindaco Romano  Carancini – e far sapere alla nostra comunità che non ci fermiamo mi sembra un segnale positivo. Lo facciamo annunciando un concerto che vedrà all’Arena Sferisterio una stella del cantautorato italiano, Francesco De Gregori, artista impegnato anche in attività umanitarie". "In un momento difficile guardiamo con fiducia alla ripresa della città e del paese – interviene l’assessore alla Cultura Stefania Monteverde-. I grandi eventi culturali dell’estate nel nostro amato Sferisterio potranno essere l’occasione di rilancio.  Per questo salutiamo con entusiasmo il ritorno a Macerata di Francesco De Gregori, un grande della storia della musica”. Il “principe” sarà accompagnato sul palco dalla sua band e proporrà al pubblico le canzoni più famose e significative del suo repertorio.  In scaletta, infatti, sono previsti i suoi grandi classici ma anche gioielli nascosti, brani raramente eseguiti dal vivo negli ultimi anni. La band che accompagnerà De Gregori sarà composta da Guido Guglielminetti (basso e contrabasso), Carlo Gaudiello (tastiere), Paolo Giovenchi (chitarre), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino) e Simone Talone (percussioni). I biglietti, comprensivi di prevendita, sono  già disponibili su TicketOne e alla Biglietteria dei Teatri di piazza Mazzini (tel. 0733.230735 - 0733.233508/fax 0733.261570| e mail boxoffice@sferisterio.it, aperta oggi sabato 6 marzo dalle 10 alle 13 poi dal 10 marzio dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 19.30, domenica e lunedì chiuso. Questi i prezzi: Platino 80 euro, Oro 69 euro, Verde 60 euro, Blu 55 euro, Rosso 49 euro, Giallo 39 euro e Balconata 30 euro.   Info: www.friendsandpartners.it www.francescodegregori.net - www.facebook.com/fdegregori - twitter.com/fdegregori www.youtube.com/user/degregori - instagram.com/degregoriofficial (lb)

07/03/2020
Civitanova, annullati l'Open Day Ostetricia e l'evento sull'endometriosi per la Festa della donna

Civitanova, annullati l'Open Day Ostetricia e l'evento sull'endometriosi per la Festa della donna

Dato il momento estremamente delicato, in ottemperanza alle disposizioni di evitare ogni assembramento di persone, è stato annullato l'evento Open Day Ostetricia ed evento informativo sull’endometriosi, a cui si stava lavorando da settimane in occasione della Festa della donna insieme all’Assessorato alle Politiche sociali e Welfare di Civitanova.    Vista la recente emergenza causata dal Coronavirus si è ritenuto opportuno attuare queste misure preventive per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica. Asur e assessorato sono stati in contatto per realizzare questo evento, tardando anche a pubblicizzarlo proprio in vista della situazione incerta del periodo.    “Come di consueto l’Assessorato ha lavorato con grande collaborazione e in sinergia con l’Asur, che ringrazio, per organizzare un momento di prevenzione gratuita per la cittadinanza - dichiara l'assessore alle politiche sociali Barbara Capponi - inoltre, accogliendo le richieste di diversi cittadini di proporre un evento di sensibilizzazione sulla tematica dell’endometriosi, stavamo lavorando perché nella stessa data i professionisti del nostro ospedale potessero realizzarlo in sala consiliare. Purtroppo ci troviamo, data la contingenza, a dover sospendere tutte le iniziative rimandandole a data da destinarsi, certi che i cittadini comprenderanno che anche questa decisione nasce dalla volontà di tutelare la loro salute”    "D'accordo con la azienda sanitaria - conclude l'assessore - non appena sarà possibile e la situazione sarà ritornata sicura per tutti, troveremo una nuova data per festeggiare la donna con un momento di prevenzione concreta e di informazione importante".

07/03/2020
Musicultura, proseguono le audizioni live a porte chiuse: premio della giuria a Paolo Rig8

Musicultura, proseguono le audizioni live a porte chiuse: premio della giuria a Paolo Rig8

Se c’è una bella certezza in questo periodo è sicuramente Musicultura.   Con le sue canzoni scanzonate ed impegnate, alleggerisce gli animi e ci fa volare sulle note colorate  di un panorama musicale italiano che ha qualcosa da dire e da raccontare . È questo il grande potere della musica. Grazie alle dirette televisive delle serate su emittenti regionali e alla diretta streaming nella pagina Facebook di Musicultura,  gli appassionati del Festival hanno potuto seguire le esibizioni live dei  nuovi cinque artisti in programma che  sul palco del teatro Lauro Rossi di Macerata, purtroppo a porte chiuse per le ristrette ordinanze dell’emergenza coronavirus, si sono esibiti di fronte alla giuria del Festival e al pubblico a casa  per accaparrarsi un posto in finale tra i magnifici 16 di Musicultura 2020 Largo all’avanguardia e alla sperimentazione  con le canzoni di Paolo Rig8, autodidatta di Torino , che ha conquistato il “Premio Med Store” assegnato della giuria del Festival per la migliore esibizione della serata. L’artista si è avvicinato alla musica grazie agli strumenti e ai dischi rock del fratello maggiore. Con un’ ampia  tavolozza di colori, gestita con grande consapevolezza,  Paolo Rig8, insegnante di batteria e di produzione musicale, si è proposto a Musicultura con le canzoni: Non scherziamo, Gli anni 20 e  Scemi in paradiso “Amo la musica – ha detto l’artista - ma lei mi vede più come un amico”.   Ad accaparrarsi il “Premio Val Di Chienti” del pubblico dei social Alberto De Luca che si è esibito live con le canzoni: Ma fleur un brano che tratta di gelosia, Nuvole e De Andrè. In una fusione tra elettronica, cantautorato italiano e genere trap, il cantautore di Sondrio con la sua voce e con i suoi testi raffinati ha conquistato i migliaia di utenti in diretta sui social della pagina di Facebook di Musicultura che hanno espresso la propria preferenza tramite i commenti sulla diretta social. Costanza, all’anagrafe Costanza Motroni  di Livorno classe 1998, nonostante la sua giovane età,  unisce le note  a  parole dense di profonde emozioni  per raccontare i suoi sogni, le sue fantasie, le sue irrequietezze e le sue tentazioni.   A breve logopedista di professione, Costanza a Musicultura ha proposto tre intensi brani legati tutti dall’ispirazione per una stessa persona: 100 maglioni , dove si scopre che il segreto dell’umanità è la fragilità, 1000 luci spente e Lunapark. Il rap di PeppOh, apprezzato dalla giuria del Festival, già tra i finalisti di Musicultura 2016, con testi complessi in un’armonia melodica ricca di sfumature condite dalla sua bella voce,  ha proposto al Concorso Totale, Where is the Rapstar? !per la prima volta presentata  con una band e Vita   un inedito dedicato alla mamma “La mia croce e delizia? …la mia voce e la mia scrittura mi fanno sentire un cantante tra i rapper e un  rapper tra i cantanti”   Salba, all’anagrafe Salvatore Battaglia, è un cantautore siciliano di ventisette anni, cantante, pianista, tastierista, producer che vive a Milano dove si occupa di musica, concerti live e produzioni, ha proposto a Musicultura i brani: Tu sei qua, un brano che racconta il rapporto dell’artista con la musica, Allegro ma non troppo e   Vivo solo dedicato a tutte le vittime di bullismo che stanno affrontato periodi di grande fragilità  “ ho raccolto una serie di testimonianze e di racconti sul tema del bullismo e della solitudine” ha raccontato Salba alla giuria.   Le audizioni live in diretta sulle televisioni regionali  e in streaming sulla pagina Facebook di Musicultura  continuano per il rush finale domani sabato  7 marzo con gli ultimi sei artisti in programma: Miele, Alex Ricci, Giannicaro, Fabio Curto, Magma e Vhelade.   Intanto, ricordiamo che in questo ultimo week end di Musicultura  sono ancora in vendita promozionale i biglietti per le grandi serate finali del Festival del prossimo giugno all’Arena Sferisterio presso la biglietteria dei Teatri in Piazza Mazzini 10 di Macerata e il Centro Commerciale Val Di Chienti.    

07/03/2020
Tolentino, rinviati gli spettacoli in programma al Vaccaj: come ottenere il rimborso

Tolentino, rinviati gli spettacoli in programma al Vaccaj: come ottenere il rimborso

A seguito delle disposizioni dettate dalla nuova ordinanza del Presidente del consiglio dei Ministri che stabilisce le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, tra cui la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche, di qualsiasi natura, il Comune di Tolentino ha annullato gli spettacoli in programma al Teatro Vaccaj. La rappresentazione “Messi a nudo”, programmato per il 6 marzo è stato spostato a venerdì 24 aprile 2020, alle ore 21.15.  Rimane valido il biglietto già acquistato presso la Pro Loco o on line. Qualora si desideri restituire il biglietto e essere rimborsati, è possibile farlo presso la Pro Loco o on line (a seconda della modalità con cui è stato acquistato) entro mercoledì 11 marzo 2020. Oltre questa data non sarà possibile la restituzione. Lo spettacolo “W le donne” con Riccardo Rossi programmato per il 7 marzo è stato posticipato a domenica 26 aprile 2020, alle ore 17.15. Rimane valido il biglietto già acquistato presso la Pro Loco o on line. Qualora si desideri restituire il biglietto e essere rimborsati, è possibile farlo presso la Pro Loco o on line (a seconda della modalità con cui è stato acquistato) entro giovedì 12 marzo 2020. Oltre questa data non sarà possibile la restituzione. Le due recite andranno in scena sempre al Teatro Vaccaj. Lo spettacolo “Sette paia di scarpe” programmato per il 13 marzo è stato rinviato a data da destinarsi Anche lo spettacolo della rassegna “A Teatro con mamma e papà” in programma l’8 marzo è stato annullato così come tutti gli altri spettacoli in programma e previste nella Stagione Teatrale e nelle altre rassegne, fino al prossimo 3 aprile.

05/03/2020
Tolentino, "Memoria e ricordi" al Politeama

Tolentino, "Memoria e ricordi" al Politeama

“Memoria e ricordi” in un incontro organizzato dal Rotary di Tolentino, presieduto da Carla Passacantando, al Politeama. Un appuntamento che si è rilevato alquanto interessante per gli argomenti trattati con eccellenti relatori: l'attore e regista Saverio Marconi e la psicologa Laila Cervigni. Per i rotariani è stato un grande onore avere come ospite il re del musical che moltissimo ha fatto per la città di Tolentino per la cultura. Saverio Marconi durante l'incontro ha sviluppato il tema ricordi raccontando anche qualche aneddoto della sua infanzia. Laila Cervigni, invece, si è soffermata sul tema memoria, la capacità del cervello di conservare informazioni, ovvero quella funzione psichica o mentale volta all'assimilazione, alla ritenzione e al richiamo, sotto forma di ricordo, di informazioni apprese durante l'esperienza o per via sensoriale. La psicologa ha spiegato quando una persona comincia ad avere i primi vuoti di memoria e come mantenere in allenamento la memoria. Sta di fatto che al termine della sua relazione i presenti, muniti di carta e penna, hanno eseguito degli esercizi pratici. Tra i presenti anche il governatore nominato del Rotary Distretto 2090, Gioacchino Minelli con la consorte Lisa, nonché Eliana Leoni presidente del Lions Host di Macerata. Al termine dell'incontro, dopo il racconto di Alberto Bonifazi del suo viaggio umanitario al seguito dell'associazione Sorrisi per l'Etiopia di San Severino Marche alla quale contribuisce anche il Rotary di Tolentino, i rotariani hanno visitato la mostra fotografica "La mia Africa" che era allestita al Politeama.    

05/03/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.