Eventi

A San Ginesio la prima nazionale di "Brancaleone, viaggio di inizio millennio"

A San Ginesio la prima nazionale di "Brancaleone, viaggio di inizio millennio"

L’attesissimo spettacolo del regista Giampiero Solari “Brancaleone, viaggio di inizio millennio”, partirà con la prima nazionale proprio da San Ginesio nella serata di venerdì 7 agosto alle ore 21.15 in Piazza Alberico Gentili. Una compagnia composta da 11 attori, per uno spettacolo made in Marche che girerà sui palchi di sei paesi del cratere. Dopo la serata di San Ginesio, sarà infatti la volta di Tolentino, Servigliano, Amandola, Ascoli Piceno e Arquata del Tronto. Il testo ha come base quello che nel 1998 lo stesso Solari ha utilizzato per la prima messa in scena dell’opera di Monicelli, Age e Scarpelli, ma in questa nuova versione viene  ripensato per le piazze, per i luoghi all’aperto, dando maggior risalto alla peste con un evidente richiamo alla battaglia in corso contro il Covid, e all’essere abbandonati, sensazione ben nota per chi vive tra i comuni terremotati.   “Il nostro Brancaleone non porta soluzioni, ma vicinanza e voglia di lottare insieme con un sorriso” dichiara il direttore artistico Giampiero Solari, affiancato dalla regista Paola Galassi e dal collaboratore Oscar Genovese “Brancaleone sfidava tutto e andava avanti, senza perdersi d’animo, cadendo e rialzandosi, ridendo e lottando e questo è anche per lo più lo spirito dei ginesini – incalza il Sindaco di San Ginesio Giuliano Ciabocco – che non si arrendono mai, nonostante i terremoti e la pandemia. Partire da San Ginesio è stata la scelta giusta. Concedere a questo meraviglioso borgo la prima nazionale è strategico sia per riaccendere i riflettori sulle problematiche relative al settore dello spettacolo ma anche per riportare l’arte e la cultura nel territorio. Niente di più azzeccato è poi farlo nel paese il cui Santo eponimo è il Protettore degli attori e della gente di Teatro, di cui a brevissimo sarà lanciato un Premio Nazionale in suo onore”. Lo spettacolo è prodotto da GALASSIE SRL,  una società nata nelle Marche sulla base dell’esperienza del direttore artistico Giampiero Solari, già assessore alla Cultura della Regione Marche, direttore del Teatro Stabile delle Marche, direttore della Scuola Civica Paolo Grassi, direttore artistico di grandi eventi televisivi con la RAI (concerti dal Vaticano, evento “Pavarotti & Friends” e tanti altri) oltre che regista di rinomata esperienza e qualità in Italia e all’estero, che si occupa di ideazione e di produzione di spettacoli teatrali e progetti culturali innovativi di interesse nazionale e internazionale. “Brancaleone, viaggio di inizio millennio” si inserisce all’interno del DM del 2 marzo 2020 rep. 106 recante "Criteri di riparto e modalità di utilizzo delle risorse destinate ad attività culturali nei territori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, per l'anno finanziario 2020", registrato alla Corte dei Conti l’1 aprile 2020 al n° 510.

05/08/2020
Montefano, "diario di un'emergenza": grande successo per la serata dedicata al volontariato

Montefano, "diario di un'emergenza": grande successo per la serata dedicata al volontariato

L’emergenza sanitaria, gli aiuti alle famiglie in difficoltà, l’organizzazione della casa di riposo e, ancora, la didattica a distanza e la scuola che verrà a settembre: sono questi i temi affrontati nel corso della serata “Montefano, diario di un’emergenza – Ho a cuore il volontariato”, promossa dall’Associazione Nazionale dei carabinieri, Sezione Giuseppe Diaschi, in collaborazione con l’amministrazione comunale montefanese. Un’iniziativa per fare il punto su quanto accaduto negli ultimi mesi, mettendo in evidenza il ruolo di primo piano avuto dal volontariato proprio nella gestione della pandemia: “Non ci siamo mai tirati indietro. Il nostro gruppo, così come quello della Protezione civile, - ha spiegato Stefano Palmili, presidente dell’ANC di Montefano – si è messo a disposizione del paese per garantire la copertura di tutte quelle mansioni straordinarie, date dallo stato di emergenza. I numeri ci dicono che l’attività è stata intensa, sicuramente rischiosa, ma utile a tutti”. Sul palco anche il Vice Sindaco di Montefano, nonché medico di medicina generale, Claudio Pianesi, il referente del Gruppo di Protezione Civile, Ivano Bracaccini, e la fiduciaria della scuola primaria di Montefano, Leida Furiasse. Nel corso della serata sono stati conferiti riconoscimenti legati agli anni di servizio di alcuni membri dell’ANC. Tra questi Giuliano Angeloni e Giuseppa Raponi, recentemente scomparsi. L’iniziativa è stata preceduta, nel pomeriggio, da un momento formativo destinato ai più giovani: “Abbiamo scelto di coinvolgere i nostri ragazzi in un piccolo corso dedicato alle tecniche di rianimazione cardiopolmonare. – spiega Palmili – Questo perché vorremmo renderli partecipi della nostra attività di volontariato, partendo dalla possibilità di offrire loro momenti di condivisione e conoscenza legati, in questo caso, alla percezione del rischio e al ruolo degli operatori sanitari”. L’appuntamento, svoltosi presso il Parco Veragra, è stato coordinato dal dottor Daniele Messi, docente della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche. I partecipanti hanno potuto osservare da vicino le caratteristiche del primo soccorso, grazie anche alla presenza sul posto di un’ambulanza, e sono stati coinvolti in alcune rilevazioni destinate ad un lavoro di tesi universitaria.  

04/08/2020
Sarnano, nella cornice della Piazza Alta va in scena: “Opera in concerto”

Sarnano, nella cornice della Piazza Alta va in scena: “Opera in concerto”

I solisti dell’Accademia d’Arte Lirica di Osimo tornano a fare musica dal vivo. Dopo il primo concerto del post lockdown in Osimo, nell’ambito degli Incontri Musicali al Chiostro, la storica istituzione osimana sarà impegnata nel progetto “Marche inVita - Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma”, che moltiplica le iniziative nel territorio regionale, realizzato dalla Regione Marche – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con Consorzio Marche Spettacolo e AMAT, nell’ambito delle azioni a sostegno delle aree delle Marche colpite dagli eventi sismici dell’estate 2016. Il primo evento del calendario si terrà sabato 8 Agosto alle ore 21.15 a Sarnano, nell’affascinante cornice della Piazza Alta: “Opera in concerto” è il titolo dell’incontro musicale che vedrà i giovani solisti, con il pianista Alessandro Benigni, proporre un ricco programma che spazierà da Mozart, Rossini e Donizetti, a Bizet e Verdi. E’ l’occasione per tornare ad avvicinarsi alla musica dal vivo, dopo il periodo di lockdown, e per apprezzare le giovani voci dell’Accademia d’Arte Lirica, che da oltre 40 anni è impegnata nella formazione dei talenti della lirica a livello internazionale. L’ingresso è gratuito. 

04/08/2020
Macerata, cinema all'aperto nel cortile di palazzo Conventati: i film in programmazione

Macerata, cinema all'aperto nel cortile di palazzo Conventati: i film in programmazione

Il programma di Macerata d’Estate cresce giorno per giorno. Appena terminato il ricco programma del Macerata Opera Festival, il 10 agosto nel cortile di palazzo Conventati inizia  “Cinema Aperto”, la rassegna di cinema sotto le stelle organizzata dall’Assessorato alla cultura del Comune di Macerata insieme alla Pro Loco di Macerata. “Diamo il benvenuto a Cinema Aperto, nato dalla felice collaborazione tra assessorato alla Cultura e Pro Loco di Macerata, - commenta l’assessora alla cultura Stefania Monteverde. - Un nome ricco di suggestioni: il cinema aperto è desiderio di tanti dopo mesi di chiusura, ed è aperto perché sperimenta omaggi alla storia del cinema e a film belli ma meno noti. Aperto anche perché l’ingresso è gratuito, perché sia un’opportunità per tutti soprattutto in tempi di crisi. Macerata d’Estate fino a due mesi fa sembrava davvero impossibile. Invece ogni giorno cresce con progetti nuovi, anche se limitati e attenti alle normative anticontagio, grazie al lavoro degli uffici comunali e alla collaborazione delle associazioni della città che non hanno perso l’energia e la volontà.” Il progetto Cinema Aperto è nato grazie alla passione e alla competenza di due giovani collaboratori della Pro Loco di Macerata, Marta Bettucci e Giacomo Canullo, insieme all’ufficio cultura del Comune di Macerata. “È nel compito della Pro Loco di Macerata animare la città. Lo facciamo – interviene il presidente della Pro Loco Macerata Luciano Cartechini - con tante nostre iniziative dal teatro alle mostre d’arte agli spettacoli musicali.  Quest’anno  ci siamo impegnati con il cinema all’aperto grazie a due nostri giovani collaboratori esperti. Un’offerta gratis per regalare serate di serenità in questo anno difficile. Tutto questo non sarebbe possibile senza il sostegno e la collaborazione del Comune con cui abbiamo creato una forte e positiva sinergia. La rassegna si tiene nel cortile di Palazzo Conventati alle ore 21.30 dal 10 agosto al 21 agosto. L’ingresso è gratuito ma è necessaria la prenotazione poiché nel rispetto della normativa anticovid i posti sono limitati. Per le prenotazioni  o sulla pagina Facebook “MacerataCinemaAperto”  o su whatsapp al n 338 1082617. “Non è solo un progetto estivo ma vorremmo realizzare un percorso di valorizzazione del cinema con nuove rassegne e appuntamenti tutto l’anno, aperto alla collaborazione con le realtà culturali della città” - sottolineano Marta Bettucci e Giacomo Canullo che hanno curato la programmazione -. Abbiamo ideato una programmazione per tutti, cercando di spaziare tra vari generi, commedia, giallo, animazione, film da vedere e rivedere, e che si aprirà con l’omaggio al Maestro Ennio Morricone. E vede anche l’omaggio a un grande del cinema italiano come Alberto Sordi. Ringraziamo il Comune e la Pro Loco che sostengono il cinema e ci danno fiducia”.  Il programma  di Cinema Aperto  Lunedì 10 agosto Omaggio a Ennio Morricone GLI INTOCCABILI di Brian De Palma   Mercoledì 12 agosto CARNAGE di Roman Polanski   Venerdì 14 agosto GRAND BUDAPEST HOTEL di Wes Anderson   Lunedì 17 agosto Omaggio a Franca Valeri e Alberto Sordi IL VEDOVO di Dino Risi    Mercoledì 19 agosto LA RAGAZZA NELLA NEBBIA di Donato Carrisi    Venerdì 21 agosto Per grandi e piccoli DILILÌ A PARIGI di Michel Ocelot  

04/08/2020
Civitanova, al chiostro di Sant’Agostino una serata dedicata al poeta Antonio Santori

Civitanova, al chiostro di Sant’Agostino una serata dedicata al poeta Antonio Santori

Dopo il successo della serata dedicata alle poesie di Sergio Carlacchiani, il chiostro di Sant’Agostino ospiterà giovedì 6 agosto, “C’è una bellezza da vivere”, secondo appuntamento questa volta dedicato ai versi dell’indimenticato poeta Antonio Santori (14 Marzo 1961, Montreal - 30 Agosto 2007, Porto Civitanova), a tredici anni dalla prematura scomparsa. I componimenti si fonderanno con le note del pianoforte e del violoncello (musiche originali del pianista e compositore Fabio Capponi). Gli spettatori potranno assistere ad un viaggio emozionante e ricco di riflessioni ascoltando i versi del poeta, insegnante, saggista e uomo straordinario grazie alle performance di Rodolfo Ripa (attore), Pamela Olivieri (attrice), Fabio Capponi (pianoforte) e Federico Bracalente (violoncello). Oggi più che mai la voce di Santori continua a parlarci, a interrogarci, a emozionarci. Il tema della ricerca di un senso universale delle cose, un mistero al quale l’uomo cerca di avvicinarsi e che tenta enigmaticamente di decifrare nel suo evento fondativo è il filo rosso che assume, nello svolgimento della sua opera, aspetti diversificati, i quali trovano una sintesi nella ripresa del racconto biblico di Giona, dall’alto valore simbolico e sapienziale. L’evento è organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Civitanova Marche in collaborazione con l’associazione musicale e culturale “NonSoloPiano”. Inizio ore 21,30, ingresso gratuito su prenotazione. La prenotazione è effettuabile online cliccando sul bottone “PRENOTA” presente alla seguente pagina e compilando i campi richiesti: http://turismo.comune.civitanova.mc.it/eventi-cms/ce-una-bellezza-da-vivere-poesia-di-antonio-santori-giovedi-06-agosto/ Nel caso di difficoltà nella prenotazione o per informazioni e chiarimenti è possibile contattare i numeri 0733.822213 e 0733.822258 (in orario di apertura uffici)

04/08/2020
San Severino, musica sotto le stelle al chiostro di San Domenico: dalla lirica a Morricone

San Severino, musica sotto le stelle al chiostro di San Domenico: dalla lirica a Morricone

Musica sotto le stelle per vivere da vicino grandi voci e grandi emozioni. E’ questa la proposta, dal vivo, dell'associazione culturale Villa InCanto che giovedì 6 agosto proporrà, alle ore 21,30 ad ingresso gratuito numerato, il concerto “Dalla lirica a Morricone”, all’interno del chiostro del complesso monumentale di San Domenico. Protagonisti della serata saranno I Solisti di Villa InCanto Francesco Ruospo (soprano), Dario Ricchizzi (tenore) e Riccardo Serenelli al piano, insieme al Quintetto Gigli. In programma musiche di Strauss, Puccini, Gershwin, Morricone appunto e Mancini. La serata fa parte di una serie di serate promosse dall’assessorato alla Cultura della Regione Marche nelle zone colpite dal sisma e rientra nel cartellone estivo della rassegna “Teatri Aperti per Ferie” dei Teatri di Sanseverino che propone poi per sabato prossimo (8 agosto), dal pomeriggio e fino a tarda sera e sempre nel chiostro di San Domenico, il festival regionale di poesia “La punta della lingua”. L’iniziativa si concluderà, alle 21,30, con l'incontro con Loredana Lipperini e, a seguire, con il concerto dei Tete de Bois. I teatri settempedani, inoltre, la prossima settimana proporranno (lunedì 10 agosto alle ore 21,30, nel cortile di palazzo Servanzi Confidati) l’incontro con la scrittrice Carlotta Wittig.      

04/08/2020
San Severino, grande successo per il giardino all'aperto in piazza del Popolo

San Severino, grande successo per il giardino all'aperto in piazza del Popolo

“Un grande spazio dove ritrovarsi dopo il lungo periodo di lock-down, dove poter tornare ad essere finalmente comunità, dove poter tornare a socializzare e a stare bene con gli altri. Quest’idea ci ha fatto subito dire sì alla proposta evento dell’estate 2020”. Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha salutato così l’inaugurazione, nella magnifica cornice di piazza del Popolo, del grande giardino all’aperto richiamo fin da subito di centinaia e centinaia di visitatori settempedani ma anche di tantissimi turisti e vacanzieri. “Fiori, colori e profumi delle nostre tradizioni”, questo il nome dato all’iniziativa, rappresenta per tutti una originalissima proposta a sorpresa che l’Amministrazione comunale e la Pro Loco hanno pensato e ideato in poche settimane ma grazie alla quale, tra numerose altre proposte che la città degli Smeducci è pronta ad ospitare nelle prossime settimane, l’estate settempedana tornerà ad animarsi. Serate a tema, letture, concerti, presentazioni, una sfilata di moda e molti altri motivi di richiamo, renderanno vivo, infatti, il grande giardino nato da un’idea dell’assessore all’Urbanistica, ai Lavori Pubblici e all’Ambiente, architetto Sara Bianchi, e realizzato dai Vivai Manfrica e dalla paesaggista Luigina Giordani con il contributo di Assem Spa, dello studio fotografico Fratelli Serini e della Elettro Gp di Gabriele Prato. Davvero suggestivo passeggiare tra i 36 elementi, tutti differenti, che danno vita a questo spettacolo della natura: ci sono olivi, corbezzoli, piante di agnocasto, melograni, gelsi, aceri, giuggioli ma anche vasi di vite, rosa, lavandula, salvia e altri. L’installazione resterà aperta, giorno e notte, fino alla fine di settembre e sarà visitabile gratuitamente. Intanto per domani (mercoledì 5 agosto) è atteso il primo appuntamento estivo con i mercatini serali del mercoledì della mostra mercato di antiquariato, hobbistica e artigianato “Una Piazza d’Altri Tempi”. Il mercatino si ripeterà anche il 12, 19 e il 26 agosto. Domenica 30, quinta domenica del mese, l’iniziativa durerà per l’intera giornata.

04/08/2020
Civitanova, Varco sul Mare: domani ultimo appuntamento con il "Teatro ‘mpertinende"

Civitanova, Varco sul Mare: domani ultimo appuntamento con il "Teatro ‘mpertinende"

Si conclude domani, 4 agosto, al Varco sul Mare, il Teatro ‘mpertinende, la rassegna 2020 organizzata dall’Amministrazione comunale dedicata al divertimento, che vede protagoniste commedie dialettali messe in scena dalle compagnie marchigiane. Stavolta, a salire sul palco, sarà la compagnia La Nuova di Belmonte Piceno (Fermo) che proporrà una rappresentazione dal titolo: “Chi è più lèsti...se la guadagna” di Gabriele Mancini. La commedia è ambientata in una casa contadina primi anni Sessanta. Tra i tanti problemi che Vincè e Nenèlla (moglie e marito) hanno per mandare avanti la propria famiglia, se ne aggiunge uno molto importante: la sistemazione dei loro quattro figli. In quegli anni, in alcune famiglie, si rispettava ancora un’antica usanza per cui il primogenito doveva sposarsi per primo, poi il secondo e così via... ma all’improvviso succede qualcosa che rovina i piani all’intera famiglia. Vediamo allora come se la caveranno Vincè e Nenèlla per uscire da questa situazione. Inizio spettacolo ore 21,15 - Varco al Mare – Civitanova Marche In caso di maltempo alle persone prenotate sarà comunicata la nuova data. INGRESSO GRATUITO – SU PRENOTAZIONE  La prenotazione OBBLIGATORIA è effettuabile online sul sito http://turismo.comune.civitanova.mc.it/eventi-cms/teatro-mpertinende-2020-chi-e-piu-lesti-se-la-guadagna-04-agosto/ Nel caso di difficoltà nella prenotazione o per informazioni e chiarimenti è possibile contattare i numeri 0733.822213 e 0733.822258 (in orario di apertura uffici)  

03/08/2020
Il Covid ferma la Raci: annullata la manifestazione al centro fiere

Il Covid ferma la Raci: annullata la manifestazione al centro fiere

L’emergenza sanitaria dovuta al Covid 19 colpisce anche l’organizzazione della 36^ edizione della Raci. Infatti, la Rassegna Agricola del Centro Italia che ogni anno vede una grande partecipazione sia di operatori del settore agricolo che di pubblico, per una serie di criticità non si svolgerà nella consueta cornice del Centro Fiere di Villa Potenza.  A pesare sono i decreti emanati dal Governo in materia di contenimento che, nonostante la notevole riduzione dei contagi nel nostro Paese, stabiliscono ancora uno stato di emergenza con norme che regolano la vita sociale e la limitazione degli assembramenti nonché l’uso di mascherine negli ambienti chiusi. A tutto questo c’è da aggiungere l’aumento dei costi per la sicurezza e l’impossibilità di organizzare l’area didattica, fiore all’occhiello della rassegna, non potendo assicurare la presenza delle scuole e delle fattorie didattiche così come gli spettacoli equestri che rappresentano una delle maggiori attrazioni della RACI che andrebbero necessariamente ridimensionati per evitare assembramenti. La 36^ edizione della mostra nazionale della razza marchigiana, essenza della Rassegna, inoltre, porta con sé numerose criticità legate anche alla presenza degli animali e alla realizzazione del ring necessario alla valutazione dei capi portati in rassegna dagli allevatori e alle premiazioni che di consueto si svolgono in uno spazio piuttosto delimitato in cui appare difficile assicurare uno spazio consono al mantenimento della distanza interpersonale. Le problematiche emerse, oltre a determinare una forte incertezza in termini di positiva riuscita della rassegna, si traducono anche in un forte aumento degli oneri economici sia in termini di maggiori spese che di minori entrate. Per questi motivi è allo studio da parte dell’Amministrazione comunale una possibile formula alternativa per consentire comunque lo svolgimento della Raci anche se non nelle forme consuete.  

03/08/2020
Treia, grande successo per la prima camminata all'alba in perdono di Assisi

Treia, grande successo per la prima camminata all'alba in perdono di Assisi

Si è svolta di domenica 2 agosto la prima edizione della camminata all’alba "in perdono di Assisi" da Santa Maria in Piana al convento del SS. Crocifisso di Treia. L’iniziativa organizzata dall’associazione Nuova Santa Maria in Piana ha vista la partecipazione di oltre 90 persone, provenienti da tutta la provincia: un successo inaspettato per gli organizzatori, già al lavoro per l’edizione 2021. Dopo il ritrovo delle 5.30, c'è stata la partenza alle 6 con il percorso di circa 6 km e l’arrivo alle 7.30 al Santuario del SS. Crocifisso, cui è seguita la Santa Messa celebrata da Padre Luciano Genga. Durante la camminata è anche stato possibile ammirare una spettacolare alba.  L’Associazione Nuova Santa Maria in Piana, che non organizzerà, a causa delle stringenti norme covid, il X festival della carne bovina di razza marchigiana a fine settembre, è già all’opera per l’organizzazione degli eventi dell’anno venturo.  

03/08/2020
"Sarnano dentro e fuori": i cittadini diventano protagonisti con le loro foto

"Sarnano dentro e fuori": i cittadini diventano protagonisti con le loro foto

“Sarnano dentro e fuori” è un evento di arte contemporanea, pubblica e sociale. Si terrà a Sarnano la sera del 6 agosto dalle 21.30. Il progetto nasce dalla “scultura sociale” dell’artista tedesco Joseph Beuys dal titolo “7.000 querce”. Al centro di questa esperienza performativa c’è, infatti, l’Albero con i suoi molteplici rimandi culturali e sociali. Tutti i cittadini di Sarnano sono stati invitati a fare delle foto a degli alberi, foto che verranno proiettate durante la serata. La preparazione dell’evento si prefigura come l’evento stesso. “Ogni uomo è un artista” diceva Joseph Beuys e questo progetto d’arte contemporanea cerca di stimolare le potenzialità di ogni persona. L’evento è di Arte pubblica, infatti è gratuito e patrocinato dal Comune di Sarnano. È Arte sociale perché è arte pensata e costruita dalle persone del “versante orientale dei Monti Sibillini”, e le coinvolge con un intento sociale e di socialità. È Arte contemporanea avendo una solida struttura concettuale ed essendo strettamente legata a uno spazio. Lo spazio è il borgo di Sarnano, un luogo quotidianamente vissuto con altre finalità che, per una sera, è parte integrante di un progetto artistico. La serata del 6 agosto permetterà di vivere il centro del paese dal Loggiato di via Roma a Piazza della Picassera in modo condiviso, infatti si inizierà da tre dipinti di grande formato costruiti per l'evento stesso; seguendo un percorso si arriverà a Piazza della Picassera dove saranno proiettate le foto scattate dai cittadini tutti. Queste foto daranno la possibilità al violinista Valentino Alessandrini di esibirsi, interpretando le suggestioni della serata. L’ideatore è l’artista Fausto Olmelli, la curatrice Alessandra Mazzetti, l’organizzatrice Martina Vallesi.  

03/08/2020
Civitanova Solidarity Sound, trionfa il gruppo "Utha" di San Benedetto del Tronto

Civitanova Solidarity Sound, trionfa il gruppo "Utha" di San Benedetto del Tronto

Giovedì 30 luglio si è conclusa la II edizione del Civitanova Solidarity Sound con la seconda diretta su Facebook e questa volta anche sul canale streaming del comune di Civitanova Marche. Il vincitore è il gruppo UTHA di San Benedetto del Tronto mentre il secondo classificato è il gruppo Vie delle Indecisioni di Chieti. In questa serata si è espressa una giuria qualificata, composta da professionalità come Emanuele Bizzarri, orgoglio civitanovese, giovane musicista e direttore d'orchestra, Oscar Angiuli, autore di testi che vanta collaborazioni con molti nomi importanti tra cui Masini, Elodie, Annalisa e Giusy Ferreri, e Massimo Versaci compositore e direttore di coro. Inoltre della giuria facevano parte il consigliere comunale Marco Poeta, il presidente della consulta Paolo Ugolini e l'assessore Barbara Capponi. “Un orgoglio poter portare il nome di Civitanova in tutta Italia con un progetto così di spessore e che ha coinvolto professionisti di altissimo livello. Ringrazio la Consulta dei servizi sociali per la sinergia continua e sempre virtuosa, i partecipanti, i giurati, l'organizzazione e tutti coloro che ci hanno seguito in questo viaggio alternativo rispetto al solito, ma parimenti coinvolgente e formativo" commenta l'assessore alle politiche sociali Barbara Capponi. Il progetto infatti nasce dalla collaborazione tra Consulta e Assessorato che ha siglato per la prima volta un accordo di programma che sostiene economicamente le iniziative presentate dalla Consulta. Nella diretta della finale i giurati hanno potuto dare le loro opinioni sulle canzoni finaliste confrontandosi con i ragazzi e offrendo loro spunti importanti, analizzando ciascuno una canzone in particolare, interloquendo con il finalista in una discussione costruttiva e di analisi del testo, della melodia, dell'arrangiamento. Sicuramente una bellissima occasione costruttiva e di crescita per i ragazzi. La qualità delle canzoni è stata molto alta e questo lo si può capire anche dal punteggio finale in quanto i 5 finalisti erano concentrati in soli 4 punti. I primi classificati vincono un buono € 450,00 di strumenti mentre i secondi un buon di € 250,00 di strumenti musicali presso Giocondi Strumenti Musicali di San Benedetto del Tronto. Sicuramente un festival diverso in cui non si è data solo importanza alla canzone ma soprattutto agli artisti rivelando una formula che è stata vincente

03/08/2020
Cingoli, al via la rassegna di "Cinema all'aperto": omaggio a Fellini e Sordi con Lucrezia Ercoli

Cingoli, al via la rassegna di "Cinema all'aperto": omaggio a Fellini e Sordi con Lucrezia Ercoli

L’amministrazione comunale di Cingoli, Assessorato alla Cultura, insieme con il Circolo Cittadino – Cinema Teatro Farnese, presentano la rassegna di Cinema all’aperto. All’interno del più ampio cartellone della 1° edizione, mercoledì 5 agosto alle 21.15 a Cingoli nell’Hortus della Biblioteca Comunale, si darà spazio alla conferenza curata dalla professoressa Lucrezia Ercoli dal titolo “Omaggio a Federico Fellini e Alberto Sordi”, i due grandi del Cinema Italiano cui ricorre quest’anno l’anniversario dei 100 anni dalla nascita. La Professoressa Docente di Storia dello Spettacolo presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e di Filosofia dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata, autrice di numerose pubblicazioni, è Direttrice artistica di “Popsophia”, Festival Internazionale di Filosofia del Contemporaneo. Eccellenza regionale, “Popsophia”, contribuisce a vivacizzare il dibattito culturale con l’originale capacità di entrare nella battaglia delle idee della nostra contemporaneità. L’incontro è frutto della collaborazione tra l’assessorato alla Cultura e la Professoressa Gabriela Lampa coordinatrice UTEAM Cingoli e il Circolo Cittadino-Cinema Teatro Farnese di Cingoli e ha lo scopo non solo di celebrare le due immense figure del cinema italiano come Federico Fellini e Alberto Sordi, ma anche il desiderio di completare, con questa iniziativa e la proiezione dei due capolavori cinematografici “I Vitelloni” e “Amarcord”, la rassegna delle proiezioni, iniziata lo scorso 31 luglio nella splendida cornice dell’Hortus della Biblioteca Comunale.  

03/08/2020
Doppio taglio del nastro a Sefro: ciclostazione per e-bike e nuova area camper

Doppio taglio del nastro a Sefro: ciclostazione per e-bike e nuova area camper

Doppio taglio del nastro a Sefro: nuova area camper e una ciclostazione per rilanciare il turismo Per una piccola realtà dell’entroterra montano come lo è il comune di Sefro, è stata una giornata importante, è la dimostrazione della voglia di fare di un territorio che ha affrontato molte difficoltà, ma che, dinanzi ad esse, non ha chinato la testa, anzi vuole rialzarsi e rinnovarsi insieme ai comuni vicini di Pioraco e Fiuminata, del Comprensorio turistico alta valle del Potenza e dello Scarzito, e di Camerino e Serravalle di Chienti, per Montelago. Per fare ciò il Comune sta portando avanti diversi progetti tra i quali quello di realizzare una ciclostazione per e-bike, che è stata fortemente voluta dal Comune e che potrà aiutare lo sviluppo turistico del territorio comunale. La ciclostazione è munita di e-bike che possono essere utilizzate dagli appassionati delle due ruote, ma ha anche dei punti di ricarica per biciclette private che possono essere utilizzate da tutti coloro che hanno una propria bicicletta elettrica, oltre ad avere anche una colonnina di ricarica per le auto elettriche. In apertura, il Sindaco del Comune di Sefro, Pietro Tapanelli, che per il progetto ha lavorato fianco a fianco con il Vice Rodolfo Rossi e il consigliere delegato ai lavori pubblici Corrado Carminelli, ha portato i propri saluti e ha sottolineato come per questi piccoli comuni sia fondamentale lavorare insieme e ha ringraziato la Contram del sostegno dato. Stefano Belardinelli, presidente della Contram S.p.A. che ha supportato l’iniziativa in qualità di soggetto erogatore del trasporto pubblico nella Provincia di Macerata, ha tenuto a sottolineare come la Contram sia sempre vicina al territorio e si è detto ben contento di sostenere questo progetto che andrà ad integrare l’offerta disponibile nel territorio in quanto la Contram S.p.A. ha già una propria ciclostazione nella sede di Camerino, con una tecnologia similare a quella di Sefro, che consentirà ad entrambe di “lavorare in rete”. La ciclostazione è stata realizzata da Istambiente, spin off dell’Università di Camerino e il presidente, l’Ing. Stelvio Calafiore, è intervenuto per illustrare nel dettaglio il funzionamento agli appassionati presenti. Hanno portato il proprio saluto anche il Presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, l’Assessore all’ambiente e ai trasporti della Regione Marche Angelo Sciapichetti, il Consigliere Regionale Francesco Micucci, Il Presidente dell’Unione Montana Matteo Cicconi. L’inaugurazione si è conclusa con una breve illustrazione dei ciclopercorsi elaborati da  Fabrizio Martelli che ha realizzato e donato anche una bellissima scultura. La mattinata è proseguita con l’inaugurazione dell’area camper che è stata ultimata nei giorni scorsi e che fin da subito potrà accogliere i camperisti con i suoi 16 posti in un ampio piazzale illuminato in notturna. L’area ha torrette per l’energia elettrica da 1 kw, barbecue, panchine, acqua, scarico per wc e lavandino e piazzole ampie che permettono anche di aprire il tendalino dei camper.

02/08/2020
Passo San Ginesio, taglio del nastro per la nuova struttura geodetica di Via Picena (FOTO)

Passo San Ginesio, taglio del nastro per la nuova struttura geodetica di Via Picena (FOTO)

E’ stata inaugurata ieri pomeriggio la nuova struttura geodetica di Passo San Ginesio che sarà adibita a palestra polivalente per le realtà scolastiche e associative del territorio. L’intero progetto è stato reso possibile grazie alle donazioni ad esso finalizzate provenienti da diversi Comuni lombardi di Turate, Bregnano, Rovellasca, Rovello Porro e Lomazzo insieme alle Protezioni Civili di Rovello Porro e Lomazzo e al Gruppo Ciclisti Sezione CAI di Rovellasca, al Comune toscano di San Casciano Val di Pesa e all’Associazione “Festa del Volontariato Sancascianese” e ai numerosi comuni proventi degli sms solidali. Tutto è stato realizzato senza nessun costo a carico del Comune di San Ginesio. Ieri, accanto al Sindaco di San Ginesio Giuliano Ciabocco, erano presenti anche tutte le delegazioni degli Enti coinvolti, ex amministratori ginesini, la vedova del compianto Sindaco Mario Scagnetti al quale sarà intitolata la struttura geodetica, Sindaci, ex Sindaci che si sono impegnati nell’immediato post sisma per realizzare il progetto di solidarietà “Help! – Aiutiamo a ricostruzione” in favore di San Ginesio. L’edificio, di dimensioni 33 mt x 17 mt, si trova a Passo San Ginesio in Via Picena in prossimità della Scuola Primaria e dell’Infanzia "Delia e Filippo Costantini" e della sede provvisoria dell’Istituto l’IPSIA “Renzo Frau”, e servirà agli studenti per svolgere attività sportiva all’interno dell’orario scolastico e, al di fuori di esso, sarà al servizio di tutta la comunità come campo da calcetto o per altre molteplici sport da svolgere al coperto. La struttura infine potrà essere utilizzata in caso di calamità come centro di ammassamento inserito nel piano di emergenza della Protezione Civile.

01/08/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.