Morrovalle

Morrovalle sconvolta dal dolore: Francesco Vico si spegne a soli 42 anni

Morrovalle sconvolta dal dolore: Francesco Vico si spegne a soli 42 anni

Morrovalle in lutto per l'improvvisa scomparsa di Francesco Vico, a soli 42 anni: una malattia fulminante non gli ha lasciato scampo.   L'uomo, molto conosciuto dall'intera comunità morrovallese, era un imprenditore operante nell'import-export di abbigliamento. Il volley ed il calcio erano due sue grandi passioni. Era un grande tifoso della Lube, e negli anni aveva stretto con molti giocatori biancorossi un legame di amicizia. Ogni domenica lo si vedeva al palazzetto a tifare per la squadra. "Ciao Francesco, ci mancherai": lo hanno ricordato così nella loro pagina Facebook ufficiale i tifosi della Lube.  Francesco, però, era anche stato dirigente oltre che tifoso del Trodica Calcio. La società, attraverso un post pubblicato sui social, piange commossa la sua scomparsa e si stringe al dolore della moglie Cristina e dell’intera famiglia: "Questi dovrebbero essere giorni di festa, gioia, pace e serenità ed invece, ancora una volta, questo 2020 ci mette davanti ad un tremendo lutto che ha colpito l’intera comunità" si legga nel post. Anche la redazione di Picchio News si unisce al cordoglio per la prematura scomparsa di Francesco: alla moglie Cristina va l'abbraccio del direttore Guido Picchio. 

26/12/2020
Covid-19, impennata di casi a Montecassiano: 11 positivi alla casa di riposo di Monte San Giusto

Covid-19, impennata di casi a Montecassiano: 11 positivi alla casa di riposo di Monte San Giusto

Sono stati numerosi gli aggiornamenti forniti nelle ultime 24 ore dalle amministrazioni comunali in merito all'evoluzione del contagio da coronavirus in provincia di Macerata. Si evidenzia un nuovo incremento dei contagi a Tolentino. Secondo quanto comunicato dal sindaco Giuseppe Pezzanesi, infatti, sono ad oggi 81 i casi positivi (due più di ieri) e 54 le  persone che si trovano in isolamento domiciliare (sette meno di ieri). Contagi in rialzo anche nel comune di Potenza Picena dove sono 177 i cittadini che hanno contratto il virus, a fronte dei 172 comunicati nell'ultimo aggiornamento datato 13 dicembre.  Nel capoluogo di provincia, Macerata, l'ultimo dato diffuso è quello relativo alla giornata di ieri, dal quale si evince la presenza di 259 cittadini positivi e 139 persone in isolamento fiduciario.  A Cingoli prosegue il trend positivo: il numero di positivi scende di tre unità (15), mentre aumentano in maniera lieve le persone in quarantena (32). Situazione in miglioramento anche quella che si registra nel comune di Morrovalle dove sono 54 i soggetti positivi (sei in meno rispetto all'ultimo aggiornamento) e 44 le persone in quarantena. In diminuzione i casi anche nel Comune di Petriolo: sei, meno uno rispetto alle ultime 24 ore. Contagi stabili, invece, a Treia dove vi sono 75 persone in isolamento domiciliare al cui interno si contano 33 positivi al Covid mentre si segnala un'impennata di casi a Montecassiano: 64 positivi rispetto ai 43 di ieri, 75 soggetti in isolamento domiciliare rispetto ai 20 di ieri.  Scende di due unità (rispetto alle ultime 24 ore) anche il numero di persone positive al Covid-19 a Castelraimondo: ad oggi sono 12. Dal report dell’Asur regionale si evince che i positivi ad Appignano scendono a nove (uno meno dell'ultimo report) mentre sono tre i soggetti in isolamento domiciliare. Dati in controtendenza, invece, a Sant'Angelo in Pontano dove i positivi sono oggi 6 (+1 rispetto all'ultima comunicazione di ieri), con 13 persone in isolamento fiduciario a breve termine (+5).  Inoltre, all'Istituto Sassarelli di Fermo sono 11 i casi positivi tra gli ospiti della casa di riposo di Monte San Giusto. "Sono stati nuovamente effettuati i tamponi - ha sottolineato il sindaco Andrea Gentili - e sono risultati positivi altri tre ospiti provenienti dalla nostra casa di riposo, che si vanno ad aggiungere agli otto già comunicati in precedenza. Al momento i pazienti non mostrano sintomi della malattia".

23/12/2020
Morrovalle, arrivano gli aiuti: fondo da 180mila euro per famiglie e attività commerciali

Morrovalle, arrivano gli aiuti: fondo da 180mila euro per famiglie e attività commerciali

Per far fronte alla crisi economica causata dalla pandemia, il Comune di Morrovalle ha deciso di mettere a disposizione di imprese, famiglie e associazioni circa 180mila euro. Un risultato scaturito dal tavolo di confronto che si è aperto tra l'amministrazione e le minoranze nel mese di novembre con l'obiettivo di sostenere la cittadinanza in questo difficile momento. Il risultato raggiunto è stato condiviso da tutti i gruppi consiliari. Di seguito le principali misure adottate: COMMERCIO - Erogazioni di contributi per circa 100mila euro per sostenere le piccole attività commerciali al dettaglio, di ristorazione e artigianali di servizi alla persona colpite dalle misure di chiusura emanate dal governo CENTRO STORICO - 22mila euro saranno destinati esclusivamente alle attività commerciali con sede nel centro storico di Morrovalle CARITAS - Contributo di 10mila euro per sostenere le famiglie in difficoltà nell'acquisto di generi alimentari e nel pagamento di spese necessarie quali bollette o rate CROCE VERDE - Contributo di 10mila euro per sostenere le maggiori spese che l'associazione ha sostenuto per poter erogare servizi in questo periodo di emergenza sanitario SERVIZI SOCIALI - Stanziamento di 19mila euro per potenziare lo sportello Servizi sociali comunali, che si occuperà di rispondere alle situazioni di difficoltà PROGETTO TAMPONI - Possibilità di effettuare tamponi rapidi su base volontaria e prima del rientro a scuola per gli alunni e i docenti sottoposti a quarantena, con costo a carico del Comune  PROTEZIONE CIVILE - Contributo di 20mila euro per l'acquisto di un automezzo A breve verranno emanati i bandi per accedere ai contributi. 

03/12/2020
Compra un Gratta e Vinci da 20 euro e ne vince 2 milioni: la dea bendata bacia Morrovalle

Compra un Gratta e Vinci da 20 euro e ne vince 2 milioni: la dea bendata bacia Morrovalle

La dea bendata bacia Morrovalle. Vincita record, nel pomeriggio odierno, al bar Eden situato in pieno centro cittadino. Un fortunato cliente è entrato all'interno del locale e ha acquistato un gratta e vinci da 20 euro. Il biglietto si è rivelato vincente e la persona si è aggiudicata ben 2 milioni di euro. La notizia non è passata inosservata e si è sparsa subito in città. Resta ignota, al momento, l'identità del fortunato vincitore. 

28/11/2020
Nuova formula per la "Colletta Alimentare": i supermercati aderenti e come donare

Nuova formula per la "Colletta Alimentare": i supermercati aderenti e come donare

Un evento ormai tradizionale per la provincia di Macerata e per l’Italia, la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, quest’anno ha cambiato forma.  Per le norme sul contenimento del Covid i volontari che affollavano le entrate dei supermercati invitando a donare cibo per i bisognosi hanno dovuto rinunciare alla loro attività lasciando ai manifesti affissi davanti ai supermercati e alla disponibilità del personale alle casse di svolgere questa opera di carità. "È stato difficile rinunciare a questo appuntamento - dice un volontario che da oltre vent’anni ha collaborato alla colletta -. Ho fatto il volontario fin dall’inizio e la soddisfazione di fare qualcosa di veramente util per chi è in difficoltà insieme al sorriso delle persone che prendevano volentieri il sacchetto giallo per mettere gli alimenti mi ha sempre dato una grande carica. Quest’anno seguo la colletta a distanza, controllo che le gift card siano all’ingresso e che le persone siano informate". Una colletta un po’ anomala, ma molte persone non si sono lasciate scoraggiare dall’assenza dei volontari all’entrata e hanno accettato di buon grado la nuova forma. Non acquisto di cibo, questa volta, ma donazione di due, cinque e dieci euro tramite card che si possono prendere all’ingresso o possono essere strisciate direttamente dal personale della cassa. Anche il periodo per le donazioni si è allungato e invece che un solo sabato il tempo della colletta va dal 21 novembre all’8 dicembre. Al termine di questo periodo il valore complessivo delle card sarà convertito in prodotti alimentari come pelati, legumi, alimenti per l’infanzia, olio, tonno e carne in scatola. Tutto sarà consegnato alle sedi regionali del Banco alimentare e distribuito, con le consuete modalità, alle circa 8000 strutture caritative convenzionate che sostengono oltre 2 milioni di persone. Come ha detto Papa Francesco "Da una crisi si esce o migliori o peggiori, dobbiamo scegliere. E la solidarietà è una strada per uscire dalla crisi migliori”. Collaborano  all’iniziativa l’associazione Nazionale Alpini, l’associazione Nazionale Bersaglieri, la Società San Vincenzo de Paoli, la Compagnia Delle Opere Sociali e altre associazioni caritative.  Si possono acquistare le gift card anche online sul sito https://www.mygiftcard.it.  I supermercati che hanno aderito all’iniziativa sono di seguito riportati:

28/11/2020
Covid-19, contagi in calo a Macerata e Civitanova: a Morrovalle 87 casi positivi

Covid-19, contagi in calo a Macerata e Civitanova: a Morrovalle 87 casi positivi

Ecco gli aggiornamenti forniti dalle amministrazioni comunali in merito all'evoluzione del contagio da coronavirus in provincia di Macerata: i numeri delle ultime 24 ore sembrano confermare una decrescita dei contagi. Continuano a calare, infatti, sia i positivi che le quarantene nel Comune di Tolentino, in confronto all’aggiornamento comunicato martedì: ad oggi la situazione è di 137 contagiati e 64 persone che sono in isolamento domiciliare. Leggera diminuzione dei soggetti positivi anche a Macerata, dove si passa dai 432 di ieri ai 426 odierni mentre scendono più sensibilmente le persone poste in isolamento che oggi sono 248 (-12 rispetto al precedente aggiornamento).  Numeri in netto miglioramento anche a Civitanova Marche, dove i contagiati scendono a 426 (35 in meno del precedente aggiornamento), mentre salgono di quattro unità i soggetti sottoposti a quarantena (243). Diminuisce il numero di persone positive al Covid anche a Pioraco: sono 8 rispetto alle 13 comunicate nell'ultimo aggiornamento.  Situazione simile si registra pure a Morrovalle, dove le persone contagiate scendono a 87 (32 quelle in isolamento fiduciario) e a Treia, dove si registrano 125 persone in isolamento domiciliare al cui interno vi sono 74 positivi al covid (6 persone sono uscite dall'isolamento domiciliare e 5 sono i positivi in meno rispetto alle 24 ore precedenti). LEGGI ANCHE: LA SITUAZIONE A SARNANO Dati invariati nel comune di Sant'Angelo in Pontano (6 persone positive ed una in isolamento domiciliare fiduciario a breve termine) e nel comune di San Ginesio (14 persone positive e 7 in isolamento domiciliare fiduciario). Un trend negativo si conferma, invece, a Castelraimondo dove si evince un nuovo aumento del numero dei contagi. Sono infatti 58 i casi positivi.  Sale a 3 il numero di contagiati nel comune di Camporotondo di Fiastrone, mentre sono 18 le persone in isolamento domiciliare. "Le persone coinvolte stanno bene" ha precisato il sindaco Massimiliano Micucci.  Anche il sindaco Michele Vittori ha informato sulla situazione Covid-19 a Cingoli: nel territorio si registra un miglioramento rispetto al precedente report con 80 casi positivi (-9) e 91 persone in isolamento domiciliare (-17).  Numeri in lento e costante miglioramento trai i cittadini di Pollenza. Nelle ultime 24 ore i contagi sono diminuiti: si contano infatti 66 positivi, vale a dire sei unità in meno rispetto al precedente aggiornamento. A Ussita non si registrano nuovi casi di cittadini positivi al Coronavirus: in base alle comunicazioni ufficiali della Asl è risultato negativo al tampone, e quindi guarito dal COVID-19, un cittadino ussitano. Un altro risulta essere in via di guarigione.  Migliora di due unità il totale dei soggetti positivi al virus nel comune di Monte San Martino: ad oggi risulta un solo caso positivo, mentre due sono i casi di persone in isolamento domiciliare. Tutti i casi segnalati risultano residenti, ma non domiciliati, nel Comune. 

25/11/2020
Morrovalle, esplosione in un'azienda: ferito il titolare

Morrovalle, esplosione in un'azienda: ferito il titolare

Un'esplosione, nel tardo pomeriggio odierno, si è verificata all'interno di un'azienda di lavorazione del ferro e ne ha coinvolto il titolare. È avvenuto alle 18:00 circa, mentre l'uomo stava effettuando dei lavori di saldatura all'interno del laboratorio di sua proprietà, a Morrovalle, in via Adige. A seguito dello scoppio di un fusto, è volato a terra, privo di sensi.  Attimi di grande paura hanno preceduto l'arrivo dei sanitari della Croce Verde di Montecosaro-Morrovalle: l'uomo aveva perso momentaneamente i sensi e riportato varie ferite alla testa.  E’ stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Civitanova: qui avverranno i primi accertamenti e si stabilirà se trasferire o meno il paziente all'ospedale Torrette di Ancona. Le indagini, per ricostruire in maniera esatta quanto accaduto, saranno affidate ai carabinieri. 

25/11/2020
Morrovalle, il Comune "paga" i tamponi prima del rientro in classe: fondo di oltre 2mila euro

Morrovalle, il Comune "paga" i tamponi prima del rientro in classe: fondo di oltre 2mila euro

La giunta comunale di Morrovalle, con delibera del 12 novembre, ha approvato il progetto per effettuare tamponi rapidi, su base volontaria e prima del rientro a scuola, agli studenti e ai docenti che hanno osservato la quarantena fiduciaria. L'iniziativa è stata discussa e concordata con le minoranze consiliari. Per metterla in atto, è stata attivata una convenzione con il laboratorio Associati Fiosiomed di Civitanova: il costo di ciascun tampone sarà a carico dell'amministrazione comunale. L'elenco dei nominativi sarà inviato dalla dirigenza scolastica al laboratorio e i test saranno effettuati nella sede scolastica, precisamente nella palestra di via Piave. Nell'eventualità che un familiare di uno studente sottoposto a quarantena o un docente non sottoposto a quarantena volessero effettuare il tampone rapido a titolo precauzionale a proprie spese, il laboratorio Fisiomed applicherà la stessa tariffa praticata all'amministrazione comunale. Le risorse attualmente destinabili al progetto in questione ammontano a complessivi 2.500 euro. "Sulla base di quelle che saranno, poi, le effettive esigenze, sivaluterà l’opportunità di incrementare tale fondo"si specifica nella delibera. Inoltre, saranno affidati a breve i lavori per la realizzazione dell'area dedicata a sgambatoio cani al parco Pegaso di Trodica. Il progetto è stato messo a punto dall'Ufficio tecnico del Comune di Morrovalle: la ditta che realizzerà l'opera è stata individuata e quindi il cantiere dovrebbe partire entro la prima metà di dicembre. Nello specifico, l'intervento consiste nella realizzazione di una recinzione metallica plastificata con paletti in ferro infissi nel terreno. L'accesso verrà garantito da un cancello pedonale e da un cancello carrabile per i servizi di manutenzione del verde. All’interno dell'area verranno inoltre installate una fontana e alcune panchine. "L’opera che era in programma da diverso tempo - dichiara Andrea Staffolani, assessore ai Lavori pubblici  - si concretizza ora, perché è stato necessario progettarla nel rispetto dei vincoli imposti dal piano dell’assetto idrogeologico che insiste nella zona". 

20/11/2020
Covid-19, Morrovalle supera la soglia dei 100 contagi: a Corridonia chiuso l'asilo nido

Covid-19, Morrovalle supera la soglia dei 100 contagi: a Corridonia chiuso l'asilo nido

Nuovi aggiornamenti per quanto riguarda i casi Covid-19 in Provincia di Macerata. “Come comunicato dalla Regione Marche, risultano 102 persone positive al Covid-19 e 54 in quarantena. Il momento che stiamo attraversando è veramente difficile; siamo turbati e provati per quanto già vissuto nella così detta “prima ondata” del coronavirus della scorsa primavera. Ma dobbiamo tutti, proprio tutti, dimostrare ancora di più grande responsabilità e senso civico per contenere i danni di questa seconda ondata del Covid 19”. A comunicarlo in serata è il sindaco di Morrovalle  Stefano  Montemarani . Contagi che crescono anche a Corridonia, dove i positivi sono 161, con 252 persone in isolamento (ultima comunicazione: 139 casi e 171 in isolamento domiciliare). Covid che continua a colpire anche negli istituti scolastici. L’Asur di concerto con il sindaco Paolo Cartechini, hanno disposto la chiusura dell’Asilo comunale “Girotondo” di Corridonia, dove un operatore è risultato positivo al Coronavirus.    Personale scolastico e alunni si trovano in isolamento domiciliare. Il provvedimento è valido dalla giornata di domani, sino al prossimo mercoledì 25 novembre.

11/11/2020
Morrovalle, ciclista investito da un'auto: trasportato a Torrette in codice rosso

Morrovalle, ciclista investito da un'auto: trasportato a Torrette in codice rosso

L'investimento si è verificato, intorno alle 18:30, lungo una strada di Morrovalle. Per cause in fase di accertamento un uomo alla guida della sua bicicletta è stato travolto da un'auto ed è stato sbalzato violentemente sull'asfalto. Sul posto sono giunti immediatamente gli operatori sanitari del 118 con un automedica i quali, valutata la gravità dei traumi riportati dal ciclista a seguito della rovinosa caduta; hanno subito disposto il trasferimento in ambulanza all'ospedale dorico di Torrette in codice rosso. Sul luogo dell'incidente sono giunti anche gli uomini delle Forze dell'Ordine che stanno effettuando tutti i rilievi del caso per cercare di ricostruire la dinamica del sinistro. (Servizio in aggiornamento)

09/11/2020
Covid-19, a Morrovalle raddoppia il numero dei contagi e si registra anche una vittima

Covid-19, a Morrovalle raddoppia il numero dei contagi e si registra anche una vittima

Nel tardo pomeriggio di ieri il sindaco di Morrovalle Stefano Montemarani ha diffuso il consueto aggiornamento riguardante i casi di positività al coronavirus nel territorio comunale. Rispetto alla precedente comunicazione alla cittadinanza, datata 26 ottobre, si è verificata un’impennata delle persone positive al Covid-19: si contano 61 contagiati (+32 rispetto al precedente report) e 67 persone (+34 rispetto al precedente report) in quarantena. "Il dottor Marcello Arcangeli, componente del Centro Operativo Comunale, è in contatto, nel rispetto della privacy, con i colleghi medici di base che curano i pazienti positivi - ha sottolineato il sindaco -. Abbiamo appreso che, qualche ora fa, è deceduto presso la propria abitazione un nostro concittadino di anni 86, con diverse patologie, positivo al Covid-19. Esprimiamo sentite condoglianze ai familiari". Un aumento, di sei unità, dei soggetti positivi si è riscontrato anche a Mogliano dove si è passati da 12 a 18 casi. "Tale variazione è sicuramente compatibile con l’andamento che ha assunto l’infezione a livello regionale, nazionale ed internazionale - ha rassicurato il sindaco Cecilia Cesetti -. Le autorità sanitarie e il Comune sono in contatto per garantire sicurezza, informazione e assistenza".  Riguardo la situazione presso la casa di riposo, la prima cittadina evidenzia come "la maggior parte degli ospiti positivi (10 in totale) è asintomatica. Abbiamo ripetuto i tamponi agli ospiti negativi, i cui risultati saranno disponibili nel corso delle prossime 24 ore".  Il sindaco Cesetti ha anche fatto una raccomandazione ai propri concittadini: "Siamo in prossimità della  ricorrenza della commemorazione dei nostri cari defunti; in occasione della visita al cimitero cerchiamo di comportarci con accortezza, evitando gli affollamenti inutili e limitando la permanenza ad un tempo ragionevole. Le solite regole unite al buonsenso diventano importanti per la salute del singolo e di tutta la comunità". I numeri sono in crescita anche nel comune di Potenza Picena, nel quale sono presenti 118 persone in quarantena di cui 59 positive, e nel comune di Montecassiano che registra 80 soggetti segnalati dei quali 35 positivi e 45 in isolamento domiciliare.  Situazione, invece, maggiormente sotto controllo nel comune di Belforte del Chienti dove, ad oggi, risultano soltanto due persone positive al coronavirus e tre in isolamento.   

31/10/2020
Covid-19, 66 casi a Civitanova: a Montelupone il sindaco chiede tamponi per i bimbi prima del rientro a scuola

Covid-19, 66 casi a Civitanova: a Montelupone il sindaco chiede tamponi per i bimbi prima del rientro a scuola

Sono stati numerosi gli aggiornamenti forniti in data odierna dalle amministrazioni comunali in merito all'evoluzione del contagio da coronavirus in provincia di Macerata.  A Pollenza sono 7 le persone positive al Coronavirus, mentre sono 27 quelle in isolamento domiciliare. Sale di due unità il numero di contagiati nel comune di Montecassiano, da 9 a 11, con 37 persone poste in quarantena. Stesso incremento anche a Monte San Giusto (da 9 a 11 casi), dove si hanno 24 persone in isolamento domiciliare. Numeri invariati da due giorni a Porto Recanati (7 positivi, 15 soggetti in isolamento), mentre sale in doppia cifra (10) il numero dei residenti contagiati nel comune di Matelica. A Cingoli sono 9 i casi positivi e 20 i soggetti in quarantena.  Si registra un leggero aumento dei contagi a Recanati, dove sono 8 i soggetti positivi al Covid-19 e 37 le persone in isolamento preventivo. A Morrovalle, dove da oggi è chiuso l'Istituto Comprensivo Via Piave, si registrano 15 persone positive al Covid-19 e 57 persone in quarantena. Due scuole sono chiuse anche a San Ginesio, dove aumentano di cinque unità i contagiati (da 22 a 27), mentre sono 94 i soggetti posti in isolamento domiciliare. Da segnalare come a Ripe San Ginesio anche il sindaco Paolo Teodori abbia contratto il virus e si trovi quarantena volontaria dal 14 ottobre.  Numeri in aumento anche a Civitanova Marche: sono 66 le persone positive al Covid e 207 le persone in isolamento domiciliare fiduciario (quarantena).  Sulla base delle comunicazioni ufficiali pervenute dalle competenti autorità sanitarie, dai test effettuati oggi, è risultata positiva 1 nuova persona a Sarnano, mentre sono state poste in isolamento fiduciario ulteriori 3 persone e altre 10 hanno terminato il periodo di isolamento. Alla data odierna pertanto tra i residenti del Comune di Sarnano risultano complessivamente 32 persone positive al COVID-19 e 55 persone in isolamento fiduciario. A Petriolo, invece, sono 5 le persone in isolamento "fino alla definizione del caso", tra cui positivi e pazienti in osservazione. Cinque positivi anche a Colmurano, di cui uno non domiciliato nel Comune. In quarantena si trovano 12 persone.  LEGGI ANCHE: LA SITUAZIONE A TOLENTINO  A Montelupone il sindaco Rolando Pecora informa della presenza di 22 persone in quarantena, di cui 6 con tampone positivo: "Tra queste soltanto una persona presenta lievi sintomi" ha sottolineato aggiungendo che "non risultano inseriti nell'elenco i soggetti in quarantena per contatti all'interno della scuola". A tale proposito, il 21 ottobre sarà l'ultimo giorno di isolamento domiciliare per gli alunni e il personale scolastico della Scuola elementare. "Solo ieri pomeriggio ho appreso che il Dipartimento di Prevenzione (DpP) della nostra ASUR ha comunicato che non verranno effettuati tamponi  a questi soggetti in quanto rimasti asintomatici nel periodo di quarantena - ha evidenziato il sindaco -. Pertanto rientreranno a scuola il 22 ottobre. Viene aggiunto che se "gli stessi soggetti vivono o entrano in contatto con soggetti fragili, affetti da malattie croniche e/o affetti da malattie a rischio di complicanze", potranno rivolgersi al Pediatra curante che valuterà la necessità di effettuare il test diagnostico ed eventualmente ne farà la richiesta (tampone molecolare)". LEGGI ANCHE: LA SITUAZIONE A CALDAROLA Una soluzione che il primo cittadino critica in quanto "se si fanno tamponi per sintomi a volte banali è sicuramente opportuno (al di là di linee guida assai variabili e dalla moderata evidenza scientifica) testare i contatti di casi sicuramente positivi: la carenza di personale e di materiale diagnostico possono spiegare ma non giustificare comportamenti diversi".  "Nelle nostre Comunità - precisa Pecora - la quasi totalità di bambini vive e/o entra in contatto con i nonni o con soggetti altrettanto fragili. Non si possono costringere i genitori dei nostri alunni ad un complesso percorso volto solo a limitare l'accesso ai tamponi per COVID. Da ultimo, ma non per importanza, va considerato che la criticità del periodo che stiamo di nuovo vivendo giustifica atteggiamenti che possono eccedere per prudenza perchè è necessario che le Istituzioni trasmettano fiducia alla cittadinanza".  Il sindaco di Montelupone ha presentato le sue perplessità anche al neo assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini.     

19/10/2020
Covid-19, chiude la scuola di Via Piave a Morrovalle: "regole rispettate ma i contagi sono all'esterno"

Covid-19, chiude la scuola di Via Piave a Morrovalle: "regole rispettate ma i contagi sono all'esterno"

"E' con enorme dispiacere che sto scrivendo, nel freddo linguaggio burocratico, la presa d’atto del provvedimento di chiusura del Plesso di Via Piave da parte dell’Autorità Sanitaria". Inizia con queste parole la lettera indirizzata ai genitori degli alunni, pubblicata sul sito dell'Istituto Comprensivo di via Piave a Morrovalle scritta dalla Dirigente Scolastica Arianna Simonetti. La chiusura della scuola sarà dal 19 ottobre al 24 ottobre e al termine di questi sette giorni si valuterà in base al livello di circolazione del virus se prolungare o meno tale periodo. "Sono giorni che lo stillicidio di casi ci ha tenuto con il fiato sospeso, ci ha fatto fare acrobazie per coperture di classi, ricerche di supplenti, attivazione della Didattica a Distanza per le classi in quarantena e per gli alunni in attesa di tampone o in quarantena e/o isolamento fiduciario per garantire il diritto allo studio costituzionalmente garantito e per concretamente realizzare quella promessa di “Da adesso in poi nessuno escluso!” con il quale abbiamo iniziato l’anno - spiega la Dirigente - Ogni classe che andava in quarantena, ogni docente che mi comunicava la malattia e poi la positività al tampone era un pezzo di cuore che si staccava, ma non ci siamo mai arresi" "Sono giorni che parlo con il Responsabile della Sicurezza, con il Medico Competente, con le Autorità Competenti, che mi metto in discussione in prima persona per vedere se c’è stato qualche errore nei protocolli ma tutti mi confermano che, no, non c’è stato alcun errore. E’ stato tutto seguito alla lettera, la scuola è sicura, rispettiamo le regole imposte, il contagio purtroppo avviene dall’esterno e le classi diventano un’enorme cassa di risonanza" "La chiusura della scuola, come ben sapete, non spetta al Dirigente ma alla Pubblica Autorità che ha ritenuto opportuno farlo per tutelare la salute di tutti. Non nascondo il mio dispiacere ma credo che sia la scelta giusta, seppure dolorosa, per sanificare, mettere un reset e poi ripartire" "In questo periodo ho avuto la collaborazione, l’impegno strettissimo dei docenti, dei collaboratori scolastici, delle famiglie, dei Genitori del Consiglio d’Istituto che hanno lavorato giorno e notte e che ringrazio di cuore. Ci sono state anche critiche e lamentele o chi si è trincerato nel “non mi compete” o “si poteva fare così” ma fa parte del gioco" "Personalmente credo che questo sia il tempo del fare, del rimboccarsi le maniche ed affrontare questa emergenza che purtroppo ci sta coinvolgendo in prima persona, ma credo anche che la comunità ne uscirà rinnovata e più salda possibile".  

18/10/2020
Trodica, al via i lavori di risanamento del ponte sulla provinciale: stanziati 100mila euro

Trodica, al via i lavori di risanamento del ponte sulla provinciale: stanziati 100mila euro

La Provincia di Macerata ha approvato il progetto esecutivo per i lavori di risanamento del ponte che si trova sulla provinciale 10, “Bivio Vergini - Civitanova Marche”. L’intervento, del valore complessivo di 100 mila euro, serve per ripristinare l’integrità muraria dell’impalcato, rinforzarlo e rifare completamente la soletta, in modo che l’interno dell’arco sia impermeabilizzato. Questo permetterà anche di ancorare efficacemente le nuove barriere di sicurezza. Il ponte, lungo circa 33 metri per 5,20 metri di larghezza, è realizzato in muratura di mattoni e attraversa il fosso Trodica, circa 6,5 km dopo Macerata in direzione Civitanova, a cavallo tra il territorio del capoluogo e Morrovalle. Il lavoro è finanziato con risorse proprie dell’Ente, ed è inserito nel bilancio 2020. Su questa stessa provinciale, la Provincia di Macerata è intervenuta anche pochi mesi fa, per rifare l’asfalto nel tratto che si trova nel comune di Morrovalle, esattamente tra il bivio Passionisti e la frazione di Santa Lucia. In questo caso il costo complessivo del lavoro è stato di 200 mila euro. “Continua l’attenzione che contraddistingue l’azione della Provincia - afferma il presidente Antonio Pettinari - nel monitorare tutti i ponti e gli attraversamenti, predisponendo gli interventi necessari per la sicurezza viaria, anche se non sono di grande entità”.

14/10/2020
Morrovalle, un caso di positività al Covid all'Istituto "Via Piave": classe in quarantena

Morrovalle, un caso di positività al Covid all'Istituto "Via Piave": classe in quarantena

Un caso di positività al COVID-19 fra gli studenti dell’Istituto Comprensivo "Via Piave" di Morrovalle. A comunicarlo è stata la dirigente scolastica Arianna Simonetti lo scorso sabato, 10 ottobre.  "Il caso è stato circoscritto e gli studenti della classe coinvolta sono posti tutti in isolamento domiciliare fiduciario preventivo in attesa di tampone - ha sottolineato la preside -. Le famiglie interessate sono state tutte informate tempestivamente e stanno ricevendo in queste ore informazioni sui protocolli da seguire per la gestione dell’emergenza. Quanto ai docenti coinvolti, su indicazione del Dipartimento di Prevenzione Territoriale, si trovano anch’essi in  isolamento preventivo in attesa di tampone, pur non frequentando alcuna sintomatologia". Salvo complicazioni, il rientro a scuola per la classe interessata è fissato per 22 ottobre. I locali coinvolti, come da protocollo Asur, sono stati sanificati.  Da oggi gli studenti posti in quarantena preventiva usufruiscono della didattica a distanza. Per le altre classi dell’Istituto le lezioni si svolgeranno regolarmente in presenza. "In attesa dell’evolversi della situazione è necessario più di prima evitare inutili allarmismi e mantenersi saldi e lucidi nell’osservanza di tutte le disposizioni preventive e semplici pratiche che possono aiutare al contenimento del virus" ha concluso la dirigente Arianna Simonetti.   

12/10/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.