Morrovalle

Morrovalle, inizieranno presto i lavori per la rotatoria in prossimità della superstrada

Morrovalle, inizieranno presto i lavori per la rotatoria in prossimità della superstrada

I lavori per la realizzazione della rotatoria sono stati aggiudicati provvisoriamente alla Ditta IN.CO.BIT Sud srl di Ascoli Piceno. Attualmente, come previsto dalla normativa, è in corso la verifica da parte dei competenti Uffici dei requisiti di legge nei confronti della Ditta aggiudicataria, Non appena acquisiti tutti i pareri necessari, nei prossimi giorni  si procederà all'aggiudicazione definitiva e finalmente alla realizzazione dell'opera il cui costo complessivo e di 130 mila euro. Una promessa mantenuta relativa ad un intervento di messa in sicurezza di un incrocio nevralgico e pericoloso fortemente voluto dall'Amministrazione Prov.le che è riuscita a superare tutti i problemi finanziari istituzionali e amministrativi legati al particolare momento delle province ed alla gravissima situazione creatasi dopo il sisma del 24 agosto e del 26 e 30 ottobre scorsi che ha richiesto enorme energie da parte della struttura per le prioritarie competenze su strade e scuole provinciali. “Un piccolo miracolo di cui sono fiero - dichiara il Presidente Pettinari - grazie anche al lavoro di tutto il personale dipendente che ha consentito di completare i numerosi cantieri in corso e aperti prima del terremoto e di progettare e appaltare tutti gli interventi previsti nel Bilancio approvato a fine luglio 2016 che saranno realizzati contemporaneamente ai lavori di ripristino e messa in sicurezza legati all'emergenza del sisma.

07/06/2017
Le Cantine Riunite Tolentino si aggiudicano il torneo "Memorial Bracci"

Le Cantine Riunite Tolentino si aggiudicano il torneo "Memorial Bracci"

Sabato scorso il Pala Pintura di Trodica di Morrovalle ha ospitato la finale della IV edizione del torneo "Memorial Bracci" per la categoria giovanissimi calcio a 5, di fronte la Cantine Riunite Tolentino e l'Audax Montecosaro con la formazione tolentinate che si è aggiudicata la manifestazione giocando una bellissima partita ed avendo la meglio di un avversario che ha lottato ma che nulla ha potuto, specie nella ripresa, contro la compagine della Cantine Riunite. Giocata davanti ad un nutrito gruppo di spettatori, la finale è stata il coronamento di una stagione intensa e ricca di soddisfazioni per entrambe le squadre. Il campo ristretto ha permesso di assistere ad occasioni da una parte e dall'altra con continui capovolgimenti di fronte che portavano a chiudere il primo tempo sul 2-1 per le Cantine grazie alle reti di Piergentili ed Attili a cui rispondeva la rete dell'Audax Montecosaro. Nella ripresa i ragazzi di mister Cantarini ingranavano la quarta e chiudevano la partita a proprio favore grazie ancora a Piergentili, Attili, Kriezyu e alla doppietta di bomber Marconi. Gioia immensa per i ragazzi tolentinati che hanno potuto alzare il loro primo trofeo e alla fine applausi per tutti, vincitori e vinti, per lo spettacolo offerto e l'impegno profuso. Grandi festeggiamenti per le Cantine Riunite Tolentino che coronano, con la vittoria del trofeo, una stagione travagliata a causa delle vicissitudini legate al terremoto e che premia i sacrifici di tutti, dai giocatori alle famiglie in primis, dai tecnici ai dirigenti alla società per il duro lavoro svolto.

01/06/2017
Maxi furto a Morrovalle: spariti 1500 metri di cavi di rame da un impianto fotovoltaico e due pc

Maxi furto a Morrovalle: spariti 1500 metri di cavi di rame da un impianto fotovoltaico e due pc

Ladri in un impianto fotovoltaico che si trova in aperta campagna a Morrovalle. Nella notte fra domenica e lunedì, i soliti ignoti si sono intrufolati tagliando la rete del recinto e rubando 1500 metri di cavi di rame. Oltre al rame sono stati sottratti due computer, quello a cui erano collegate le telecamere e quello della rete elettrica. Il bottino complessivo si aggira intorno ai 35mila euro. Ad indagare sul furto i carabinieri della Compagnia di Civitanova.

29/05/2017
Sbanda in superstrada, illesa la ragazza alla guida dell'auto

Sbanda in superstrada, illesa la ragazza alla guida dell'auto

Un incidente in superstrada si è verificato questa sera, intorno alle 20, all'altezza dello svincolo di Morrovalle in direzione monti. A bordo dell'auto coinvolta nel sinistro una ragazza che racconta di aver sbandato a causa dell'attraversamento di un animale, probabilmente un cane. L'auto ha perso la ruota sbandando e finendo  di traverso tra le due carreggiate. La conducente sotto shock non sembra però aver riportato conseguenze gravi.   Forti disagi al traffico con file lunghissime in superstrada.

26/05/2017
Morrovalle, tutto pronto per la Notte dei musei sabato 20 maggio

Morrovalle, tutto pronto per la Notte dei musei sabato 20 maggio

Morrovalle si prepara per la Notte dei musei. Sabato 20 maggio sarà possibile visitare il museo internazionale del presepe che può vantare oltre 500 presepi provenienti da tutto il mondo, realizzati con i piu svariati materiali e le diverse tecniche esecutive.   A seguire si terrà una visita guidata da parte dell'Archeoclub di Morrovalle attraverso i luoghi più rappresentativi e gli angoli nascosti de borgo medievale.   L'iniziativa è gratuita ed è promossa dall'Assessorato alla Cultura in collaborazione con Archeoclub e Pro Loco di Morrovalle. Il ritrovo è presso Piazza Vittorio Emanuele alle 21. È gradita prenotazione al 338 9376511.  

Tragica fatalità a Morrovalle: batte la testa e muore uomo di 54 anni

Tragica fatalità a Morrovalle: batte la testa e muore uomo di 54 anni

Incredibile e tragica fatalità nel tardo pomeriggio di oggi a Morrovalle, nella zona dei Frati. Un imprenditore agricolo di 54 anni del posto, Fulvio Capponi, è morto a seguito di un trauma cranico fatale riportato mentre era alla guida del suo trattore e stava lavorando la terra. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo passando sopra una grossa zolla di terra con il mezzo agricolo che ha sobbalzato e ha battuto la testa nell'abitacolo in modo talmente violento che è praticamente deceduto sul colpo. L'urto è stato talmente forte che l'uomo è stato sbalzato fuori dal trattore. Inutili i soccorsi arrivati sul posto, i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che costatarne l'avvenuto decesso. Sul posto dell'incidente anche i vigili del fuoco e i carabinieri

13/05/2017
Primavera in festa: a Trodica arriva la Orkestroska Nazional in concerto

Primavera in festa: a Trodica arriva la Orkestroska Nazional in concerto

La notte del 13 maggio 2017, nel corso della "Primavera in festa" a Trodica di Morrovalle, all'interno del “Palaprimavera” nel Parco Pegaso, fantasmagorica anteprima assoluta di Orkestroska Nazional. E' il debutto di una nuova superband con musicisti di grande esperienza che mescola melodie della nostra migliore Italia canora,  nei tempi belli del boom economico, con suggestioni e umori della musica popolare mitteleuropea. In realtà fisarmonica e violino, i due strumenti che caratterizzano le sonorità dell'Orkestroska, accomunano tante culture popolari del nostro continente, dalle terre dei Celti fino ai Balcani e agli Urali. I geniali riff di Luca Pistarelli alla fisarmonica o di Alberto Castagna al violino, vestono di luce nuova canzoni che sembravano ormai destinate a rimanere chiuse in vecchie teche nei musei della musica leggera nazional-popolare. Invece, la voce matura di Amleto Caterbetti, resa roca e fascinosa dell'esperienza del palco, rivitalizza classici sanremesi come "Ma che freddo fa" o "il cuore è uno zingaro" che mai ci saremmo scoperti a cantare in versioni così stravaganti. La differenza di sonorità la fanno anche i fiati suonati con maestria e fantasia da Maurizio Moscatelli. Ma nulla sarebbe possibile se a sostenere il gruppo non vi fosse la ritmica forsennata di Sandro Ciarpella al basso e Ettore Cichetti alla batteria, amalgamata al resto dalla chitarra di Fabrizio Ciarpella. Ci immaginiamo allora i ragazzi del Piper in trasferta in Transilvania mentre l'Orkestroska intona "La bambola" resa famosa da Nicoletta Strambelli, meglio nota alle cronache come Patty Pravo. Anche Adriano Celentano viene celebrato in questa serata, come viene reso omaggio a personaggi del calibro di Gianni Morandi ("La Fisarmonica").  Uno spazio speciale Amleto lo dedica a Buscaglione e Carosone, sul repertorio dei quali si è cimentato per anni ai tempi di Wando & I Ruggero Urlando. Anche qui però la rilettura di quei classici è del tutto sui generis. Non aspettatevi però niente di diverso dal divertimento puro nella musica dell' Orkestroska Nazional perché non c'è alcuna pretesa di volersi dare un tono nei rifacimenti/stravolgimenti della banda di Amleto, che è ancora un "Ragazzo di Strada", come lo sono quelli che suonano con lui.    

Operazione Sacrum Cor: sgominata una banda che truffava preti in tutta Italia

Operazione Sacrum Cor: sgominata una banda che truffava preti in tutta Italia

Si chiama “Operazione Sacrum Cor” l’indagine a cui hanno lavorato per circa due anni i carabinieri della Compagnia di Civitanova. L’accusa è di associazione a delinquere per truffa aggravata a carico di sette persone, di cui sei residenti in provincia di Macerata. I truffatori denunciati sono: un 45enne di Serrapetrona, un 52enne di Civitanova, un 54enne di Mogliano, un 51enne di Morrovalle, un 22enne di Civitanova, un 44enne di Pineto (in provincia di Teramo) e un 59enne di Porto Recanati. La banda che ha operato tra il 2015 e il 2016 ha estorto soldi ad alcuni preti in tutta Italia (come mostra la cartina), 21 individuati al momento, di cui 14 hanno dichiarato di aver versato una somma di denaro ai malviventi. Il trucco dei truffatori era quello di chiamare un parroco per chiedere un aiuto economico, raccontando di un incidente grave o di un malato in famiglia, cercando di muovere pietà verso l’uomo di chiesa. A seguire, per avallare la storia, il prete riceveva una chiamava da un secondo complice che fingeva di essere un maresciallo e che confermava la difficile situazione. I parroci versavano i soldi su una poste pay ricaricabile per essere d’aiuto, ma proprio il movimento di soldi tracciato dalla carta prepagata ha incastrato i malviventi. I carabinieri hanno potuto ricostruire la rete grazie anche alle testimonianze dei commercianti o tabaccai dove venivano versate le somme di denaro. Concluse le indagini ora si passa alla fase giudiziaria e si attende il responso del gip.

28/04/2017
Notte di follia per un ventenne di Morrovalle arrestato dopo una rissa a Macerata

Notte di follia per un ventenne di Morrovalle arrestato dopo una rissa a Macerata

Reagisce alla polizia, intervenuta per sedare una rissa, e finisce in manette. Protagonista della vicenda un ventenne di Morrovalle. Intorno all'una della notte scorsa, la Volante della polizia è stata chiamata ad intervenire in vicolo Rota a Macerata per varie segnalazioni giunte al 113 relative a una rissa in atto tra alcune persone. Appena giunti sul posto, gli agenti hanno notato un gruppo di giovani fronteggiarsi e in particolare un giovane che successivamente verrà arrestato mentre si picchiava con un altro ragazzo. Quando gli agenti di sono avvicinati ai soggetti nel tentativo di sedare la lite, uno di loro, in stato confusionale, si è scagliato contro gli uomini in divisa, colpendoli con calci e pugni e urlando nei loro confronti ingiurie e minacce. Sul posto è arrivata in ausilio anche un’autovettura dei carabinieri, fino a quando il giovane è stato fatto salire nell’auto di servizio ed accompagnato presso gli uffici della Questura. Durante il tragitto, tale era la furia del soggetto che gli agenti sono stati costretti a fermarsi poiché l’uomo batteva con forza il capo sullo spigolo minacciando gli agenti di lasciarlo altrimenti avrebbe denunciato di essere stato picchiato. Giunti in Questura il giovane, 20 anni residente a Morrovalle, ha continuato a tenere lo stesso comportamento anche all’interno degli uffici, tanto da costringere gli agenti a far intervenire personale del 118. Trasportato al pronto soccorso con una ambulanza, il ragazzo ha continuato a tenere un comportamento violento anche contro il personale della vigilanza. Alla fine, è stato arrestato per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, nonche’ per lesioni personali e oltraggio a pubblico Ufficiale e ristretto agli arresti domiciliari. A seguito dell’episodio, alcuni operatori di Polizia hanno subito lesioni giudicate guaribili in alcuni giorni. L'intervento rientra nei controlli intensificati dalla Questura di Macerata e volti alla prevenzione dei reati connessi alla cosiddetta “movida” che specie in alcuni giorni della settimana vede la città di Macerata come punto di incontro di centinaia di giovani provenienti anche da fuori comune.   Nel corso dei controlli sono stati identificate circa 35 persone, controllati 20 veicoli e sequestrati circa 15 grammi di sostanza stupefacente tra hashish e marijuana motivo per cui due soggetti sono stati segnalati alla locale Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti. 

21/04/2017
Carambola fra tre auto in superstrada: ferito un settempedano

Carambola fra tre auto in superstrada: ferito un settempedano

Carambola fra tre auto nel pomeriggio di Pasqua in superstrada. Lo scontro si è verificato fra gli svincoli di Morrovalle e Corridonia in direzione monti.  Intorno alle 17.45 i veicoli, tra cui una Range Rover e una Panda di un'agenzia di vigilanza privata, per cause ancora in corso di accertamento sono entrati in collisione, e ad avere la peggio è stato un uomo per il quale si è reso necessario il trasporto in ospedale: le sue condizioni sono serie ma non sarebbe in pericolo di vita. Ferito in maniera lieve anche un settempedano a bordo della Range Rover. Durante le fasi di rilievo del sinistro e di rimozione dei veicoli incidentati si sono registrati inevitabili rallentamenti al traffico e lunghe file. 

16/04/2017
Morrovalle, Un Nuovo Germoglio: "Il bilancio di previsione è una vera rivoluzione copernicana? "

Morrovalle, Un Nuovo Germoglio: "Il bilancio di previsione è una vera rivoluzione copernicana? "

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di "Un Nuovo Germoglio" gruppo consiliare di Morrovalle: Dopo aver promesso una rivoluzione copernicana amministrativa e che le decisioni non sarebbero state prese nelle segrete stanze, e mentre la maggior parte dei Sindaci a noi vicini non ha timore ad illustrare ai concittadini il bilanciop, a Morrovalle l’atto amministrativo principe e più importate, cioè la presentazione del bilancio preventivo, avviene alla chetichella. Strano perché chi lo presenta di solito è orgoglioso di ciò che propone e desideroso di farlo conoscere a tutti. Da noi NO, perché? Dopo che negli ultimi anni i Rinnovatori chiudono i bilanci in Disavanzo (cioè in Perdita), dopo che la Corte dei Conti su ben 2 Bilanci passati (2012 e 2013) ha mosso rilievi pesantissimi di irregolarità, il Bilancio proposto per il 2017 chiuderebbe apparentemente con un Avanzo di 23.000 €. I rinnovatori, senza progetti e senza idee vere e con una Città “dall’andamento lento”, raggiungono l’Avanzo però: - contando su alcune voci di trasferimenti dallo Stato per 63.000 € ancora incerti; - con 380.000 € di ulteriore recupero Evasione (dopo le milionarie voci messe negli anni scorsi); - con ben 180.000 € di multe dal codice della strada (lo scorso anno erano circa 7.000 €); -con un aumento dei costi dei servizi (per il 2017 alle famiglie tocca assorbirsi un bell’ aumento dei costi del trasporto scolastico); - con ulteriori tasse per circa 200.000 € a carico dei cittadini per i costi in Aumento della tassa sullo smaltimento rifiuti (TARI); e con 120.000 € di entrate dalla Discarica. Crescono invece che diminuire le spese per la politica: nominando un assessore in più (oggi sono 5, fino al 2016 erano 4), c’è un aumento di costi per la collettività di circa 14.000 € all’anno. Con tutte queste difficoltà nel far quadrare i conti, ecco che per il 2018 appare sullo sfondo il sogno: il Polo scolastico, sogno da 8.900.000 €, che solo di progettazione costa 500.000 €.          

14/04/2017
FAT FAT FAT annuncia le date: il festival della musica elettronica risponde al calo turistico

FAT FAT FAT annuncia le date: il festival della musica elettronica risponde al calo turistico

«La ricostruzione post sisma è un atto pratico che ci riguarda tutti, perché non si ricostruiscono solo le case ma anche la socialità di un territorio e la sua economia. Il preoccupante calo di prenotazioni turistiche per la stagione estiva registrato dagli albergatori marchigiani, da Urbino ad Ascoli, ci impone una ripartenza che non escluda l’appeal culturale che chi idea e organizza eventi può mettere al servizio della regione e della ricostruzione economica e sociale del territorio». Non ha dubbio alcuno Sergio Marchionni, direttore artistico del FAT FAT FAT Festival, manifestazione che la scorsa estate in soli due giorni ha registrato oltre 3000 presenze il 40% delle quali fuori dalle Marche.  Il team di lavoro, lo stesso che a Porto Sant’Elpidio organizza le serate di musica elettronica al club Harmonized, è già all’opera per la seconda edizione del Festival che animerà la Grancia di Sarrocciano nelle date del 5 e 6 agosto mentre l’apertura di venerdì 4 trova come cornice Piazza Vittorio Emanuele II a Morrovalle.  «Il concept del Festival – spiega Marchionni – mescola insieme ricerca sonora e sperimentazione con la valorizzazione del territorio nel suo unicum costituito da bellezze artistiche, architettoniche e paesaggistiche ed eccellenze alimentari».  Tra gli obiettivi quello di scandagliare e voler far scoprire al proprio pubblico nuove forme di ibridazioni e linguaggi musicali a cavallo tra musica elettronica e macro generi come Soul, Funk, Jazz e Black Music. Ma non solo. Lo scopo è quello di voler promuovere e far conoscere la musica elettronica nelle sue mille sfaccettature, creando un segmento turistico giovanile nuovo per il territorio e dal gusto internazionale, sostenibile e in grado di rispondere concretamente al calo turistico determinato dai gravi eventi sismici che hanno colpito il centro Italia e le Marche. Ma FAT FAT FAT Festival non è solo musica. «Grande attenzione è infatti rivolta alla scelta dei partner legati al festival – continua Marchionni - aziende locali operanti nel settore del Food & Wine in grado di creare una proposta enogastronomica legata alle tradizioni del posto rivisitata in chiave moderna». Tante le novità all’orizzonte quindi che verranno prossimamente annunciate, ad iniziare dalla presentazione ufficiale della line up di altissimo livello.   

Le sorelle Feleppa al Fed di Milano: "Dalla nostra mansarda al successo nel mondo della moda"

Le sorelle Feleppa al Fed di Milano: "Dalla nostra mansarda al successo nel mondo della moda"

Il 22 Marzo al Forum Economia Digitale a Milano le sorelle Francesca e Veronica Feleppa, co-founder di Feleppa, sono state tra le protagoniste dell’evento, nel loro intervento denominato “Il fiocco social” hanno raccontato come, grazie proprio all’uso dei social, siano riuscite ad imporsi come uno dei brand emergenti più popolare del momento. “Il nuovo brand di abiti Made in Italy Feleppa nasce dalla passione per la moda delle due giovani designer Francesca e Veronica. Sorelle gemelle con uno spiccato gusto per il bello, l’eleganza e la cura dei dettagli, le due emergenti stiliste creano look dedicati ad una donna giovane e trendy, attenta alla moda e alle nuove tendenze, che ama sentirsi speciale e unica in ogni occasione”, questa è la presentazione nel sito dell’Azienda Feleppa di Morrovalle e rappresenta bene le due giovani stiliste e quanto stanno facendo con grande successo. 

03/04/2017
L'idea di un morrovallese dietro a “Un calcio al sisma”, il torneo per le zone colpite dal sisma

L'idea di un morrovallese dietro a “Un calcio al sisma”, il torneo per le zone colpite dal sisma

Un torneo interforze per dare una spallata al terremoto e sostenere le popolazioni duramente colpite nei mesi scorsi dal terribile evento che ha sconvolto l’intera regione Marche. “Un calcio al sisma” è il nome della manifestazione che domenica 14 maggio, presso il palazzetto dello sport di Monticelli, vedrà scendere in campo otto formazioni composte da rappresentati delle Forze dell’Ordine, Volontari della Croce Verde ed altri corpi statali che hanno accettato di buon grado di mettersi in gioco per spirito sportivo e di solidarietà. Il torneo, che andrà in scena in un’unica giornata dalle 9 di mattina alle 18, è stato ideato e coordinato dalla Trementozzi Eventi Comunicazione e da Carlo Angeletti, morrovallese doc ma ascolano di adozione, che hanno volutamente fare qualcosa per dare un piccolo contributo a chi, da mesi, sta soffrendo a causa del terremoto. Un evento che, vista la finalità benefica, ha trovato riscontro nell’Amministrazione Comunale di Ascoli, nella persona del Sindaco Guido Castelli e dell’Assessore allo Sport Massimiliano Brugni, che hanno concesso il Patrocinio gratuito e stanno sostenendo la lodevole iniziativa. Sette le squadre che hanno comunicato la loro adesione al momento, mentre per l’ultimo posto disponibile i lavori sono in stato avanzato. Hanno già detto di sì Dronken Piraten, Croce Rossa, Misericordia, Croce Verde e Polizia di Stato di Ascoli Piceno, Croce Bianca Val Vibrata e Croce Verde Monte San Giusto. Le squadre saranno suddivise in due gironi all’italiana da quattro squadre, con gare di sola andata della durata totale di venti minuti e tutte, al termine del turno di qualifiicazione, giocheranno un’ulteriore gara per stabilire la posizione finale di classifica, a partire dalle prime due classificate di ogni griglia che si contenderanno la vittoria finale. Partner dell’evento il comitato CSEN di Ascoli Piceno, nella persona del presidente Ugo Spicocchi, insieme agli sponsors che hanno reso possibile il tutto: Prince Sport, Cirix, Grafiche Tacconi, Acqua&Sapone, Parrucchieria Pink, Pizzeria-Pub Da Bruno e Vittoria Ristorante. Durante la giornata del torneo saranno messi a disposizione dei punti di raccolta fondi, che andranno a finanziare alcuni progetti nelle zone colpite dal sisma, mentre in precedenza sarà possibile lasciare una propria donazione presso i punti aderenti all’iniziativa: Caffè del Corso in Corso Mazzini 94, Poste Store di via Dino Angelini e Ristorante Il Peperoncino di via di Vesta 28. Presenterà l’evento, da bordo campo per l’intera giornata, l’artista dorico Roberto Marabini che allieterà i presenti con la sua verve ironica e intratterrà gli ospiti con la sua grande umanità e comicità. “Nel momento stesso in cui Carlo ci ha proposto l’evento non ci abbiamo pensato un attimo e abbiamo dato la nostra disponibilità all’organizzazione – dice Emanuele Trementozzi della TEC – In un momento di grande difficoltà come questo è bene che ognuno faccia la sua parte e aiuti, come può, le popolazioni duramente colpite dal terremoto. Ci tengo a sottolineare come l’intero evento sia scopo esclusivamente benefico e non preveda utili per gli organizzatori, che stanno provvedendo alla copertura delle spese vive e doneranno ogni singolo centesimo eccedente al progetto di Arquata del Tronto. Sarà una grande giornata di sport, amicizia e solidarietà e invitiamo tutti, non solo gli ascolani, a partecipare”. “Credo che tutti noi abbiamo un dovere morale di solidarietà verso chi ha perso tutto ed è costretto a ripartire da zero – ha detto Carlo Angeletti – E credo anche che lo sport, con i suoi valori e la sua grande forza trainante, possa aiutarci nel nostro scopo benefico. Sarà una giornata divertente ed emozionante, speriamo di raccogliere quanto più possibile per dare una mano concreta ai nostri fratelli ascolani. Ci tengo a ringraziare con il cuore due persone molto importanti per la riuscita dell’evento: Leila Caringola che si è occupata della grafica e Claudia Malinconico che ha coordinato l’intera attività logistica”.  

30/03/2017
Furti in provincia di Macerata, la refurtiva trovata nel Gargano

Furti in provincia di Macerata, la refurtiva trovata nel Gargano

Rubavano la merce nelle Marche per poi smerciarla nel Gargano. La banda, composta da dieci persone, tutte originarie del Foggiano, è stata sgominata dai carabinieri di Osimo, dopo mesi di indagini partite da furti di vario materiale e rapine messi a segno tra luglio 2016 e gennaio 2017: colpi in ditte di autocarri e mobili antichi, distributori di carburante o di sigarette, da cui veniva prelevato denaro, ma anche furti di stufe a pellet, pneumatici, generi alimentari, bobine di rame a Ancona, Jesi, Osimo, Montemarciano, Morrovalle, Camerano, Treia, Recanati, Sarnano, Macerata, per un ammontare complessivo di 1,5 milioni di euro. Associazione a delinquere, furto aggravato continuato in concorso, rapina e riciclaggio i reati contestati al termine dell'operazione 'Gargano'. Il Gip del Tribunale di Ancona ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare per sei persone, mentre per altre quattro sono stati disposti gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico (ANSA).

30/03/2017

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433