Urbisaglia

Tombolini sceglie Milano per presentare la nuova collezione donna

Tombolini sceglie Milano per presentare la nuova collezione donna

Il dna sartoriale frutto dell’heritage più iconico traslato da un universo riconoscibile e identitario si incontra con il più autentico carattere femminile nel womenswear firmato Tombolini che presenta la SS 2022. La ricca storia tutta italiana della maison scrive un nuovo, attesissimo capitolo che attinge con coerenza ai riferimenti estetici del suo patrimonio stilistico interpretandoli in nome di una femminilità in movimento che si riconosce nella signature Tombolini e la piega alle sue esigenze. Il punto di origine è sempre l’eleganza assoluta dei tagli e delle silhouette che hanno nel capospalla per eccellenza, la giacca, la loro chiave di lettura. Ma non solo. Percorsa da un’energia sofisticata e fortemente identitaria, la collezione per lei introduce una nuova attenzione per i contrasti, materici e di costruzione, e inserisce nuovi dettagli a interrompere l’essenziale linearità dei capi.  Protagoniste assolute silhouette decise e precise il cui rigore, definito da texture monocromatiche e da costruzioni più strutturate, si contrappone alla leggerezza di forme svuotate. Le lunghezze sono nette e trovano il loro contrappunto nei volumi studiati dei modelli: l’abito lungo e la jumpsuit che accarezza il corpo si specchiano nei due pezzi giacca + bermuda/ top + gonna per farsi incontournables di un guardaroba perfetto. L’approccio sartoriale si ritrova immutato nel sofisticato trench come nella precisione assoluta dei pantaloni, vero corollario di uno stile femminile contemporaneo. Trasparenze, pizzi, maglieria spezzano il minimalismo di base di una collezione che diventa un racconto di pura eccellenza, in cui qualità, innovazione e design dialogano senza continuità con la tradizione di un brand interprete, da sempre, del più autentico Made in Italy.  Perché il futuro ha radici antiche rese continuamente presenti dal know how di un’azienda che, per questa collezione progettata e realizzata interamente in Italia, ha voluto il prezioso apporto del designer Giuseppe Buccinnà.  

21/09/2021 10:13
Incidente mortale a Urbisaglia. Auto esce di strada e finisce contro un albero: perde la vita 12enne

Incidente mortale a Urbisaglia. Auto esce di strada e finisce contro un albero: perde la vita 12enne

Incidente mortale a Urbisaglia. È quanto avvenuto attorno alle ore 16:30 del pomeriggio odierno lungo la strada provinciale 113, che collega l'Abbadia di Fiastra a Mogliano, all'altezza di contrada Villamagna, nei pressi delle cantine dell'azienda vinicola Murola.  Per cause in corso di accertamento, il conducente (F.M., 19enne di Mogliano) di una Toyota Yaris Verso grigia - all'interno della quale si trovavano quattro persone - ha perso il controllo del mezzo in un tratto in discesa finendo fuori dalla carreggiata stradale e impattando contro un albero.  Sul posto sono intervenuti gli operatori sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri di Sarnano, Urbisaglia e Tolentino a cui spetterà il compito di ricostruire quanto avvenuto.  Una delle persone che si trovava a bordo del mezzo, purtroppo, ha perso la vita dopo il tremendo impatto: si tratta di un 12enne (Nicola Scisciani di Tolentino) che si trovava nei sedili posteriori. La cugina della vittima (V.M. di 18 anni) è stata trasferita d'urgenza all'ospedale Torrette di Ancona tramite l'elisoccorso, si trova in prognosi riservata. Gli altri due feriti - il fratello maggiore della vittima (A S. di 16 anni) e il conducente del mezzo (suo cugino) - sono stati, invece, trasportati all'ospedale di Macerata. Non sono ancora note le loro effettive condizioni.  Accertamenti medico legali ancora in corso.  Mezzo e salma sono stati posti a disposizione dall'autorità giudiziaria. "Nicola Scisciani, anche se nel suo breve tratto di strada in questa vita terrena, è stato un grande ragazzo che ha fatto molto del bene a tanti. Questa sera ci riuniremo in un momento di preghiera presso la parrocchia Spirito Santo alle ore 21.30 per pregare per lui. Come parrocchia ci stringiamo alla famiglia nel loro dolore". Lo comunica, in una commossa nota, la parrocchia Spirito Santo di Tolentino.  Anche l'Us Tolentino, attraverso la foto di cui sopra, ha ricordato la giovanissima vittima: "Ciao Nicola. Vogliamo ricordarti così, in un momento felice e spensierato insieme ai tuoi amici e compagni di squadra. La società cremisi stringe intorno alla famiglia Scisciani per la dolorosa perdita". "Appreso con profondo dolore e sgomento della morte del giovane Nicola, l'Asd Borgorosso tutta esprime il proprio cordoglio e la propria vicinanza al fratello Alessandro, nostro atleta, ai genitori, e a tutta la famiglia Scisciani colpiti da questa immane tragedia". Così l'Asd Borgorosso si stringe attorno alla famiglia Scisciani. 

19/09/2021 18:52
All'Abbadia di Fiastra un convegno per ricordare la figura di Don Giuseppe Branchesi

All'Abbadia di Fiastra un convegno per ricordare la figura di Don Giuseppe Branchesi

Molte opere sono nate nel suo nome. Quello di don Giuseppe Branchesi, parroco di Santa Maria in Selva, deceduto all'ospedale di Civitanova Marche il 19 aprile 2020, una delle prime vittime della pandemia. Tra queste, in Africa, in Togo, un centro culturale ed una biblioteca. E nel nome del popolarissimo sacerdote si apre domani alle 17, dopo un anno di stop causa Covid 19, la Sagra della Polenta nella amatissima frazione treiese. (Leggi qui per saperne di più) Si inaugura la rassegna, voluta da don Peppe per 11 anni presidente dell'associazione culturale I Polentari d'Italia, con un convegno, che vedrà la partecipazione di Maurizio Verdenelli, curatore  della pubblicazione 'Grazie Fratello' (Ilari editore) i cui incassi hanno contribuito a dar corpo alla biblioteca inaugurata a giugno. Il convegno, se da una parte intende illustrare di don Giuseppe l'impegno, l'ardore, le molteplici realizzazioni, dall'altra vuole mettere sul tavolo di una possibile concertazione, nuovi progetti possibili e a breve scadenza. A ricordare 'don Peppe', con Antonio Pettinari, presidente della Provincia ci saranno i sindaci di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci e di Muccia  Mario Baroni a testimoniare l’opera del parroco a favore di queste popolazioni terremotate nel 1997 e nel 2016. Con loro il sindaco di Treia, Franco Capponi, il direttore di Coldiretti, Giordano Nasini, (don Branchesi è  stato per molti anni, fino alla morte assistente spirituale della Associazione di categoria), il responsabile dei Corsi di Cristianità, e  il nipote Francesco Soldini con una relazione sul progetto Africa, l'ultimo fronte della solidarietà' di questo sacerdote d’eccezionali tempra e spirito. Il convegno si tiene nella chiesa parrocchiale, antica grancia dell'Abbadia' di Fiastra, mirabilmente restaurata da don Giuseppe.

17/09/2021 17:39
Urbisaglia, si ribalta con l'auto e si schianta contro un albero: muore ex appuntato dei carabinieri

Urbisaglia, si ribalta con l'auto e si schianta contro un albero: muore ex appuntato dei carabinieri

Auto si ribalta e si schianta contro un albero: muore il 94enne Mario Paloni, ex appuntato dei carabinieri.  Il tragico incidente si è verificato nella mattinata odierna lungo la strada provinciale 78, nei pressi della "Norcineria", in contrada Fiastra, nel territorio comunale di Urbisaglia. A causa probabilmente di un malore, l'anziano ha perso il controllo della propria vettura (un'Alfa 33) che, finita fuori strada, si è poi ribaltata andandosi a schiantare contro un albero. Sul posto i mezzi di soccorso del 118 e i Vigili del Fuoco. I pompieri hanno estratto dall'abitacolo il conducente dell'auto, che è stato poi elitrasportato all'ospedale di Torrette. Le condizioni del 94enne sono apparse subito molto gravi. Nonostante i tentativi di salvargli la vita, l'uomo si è spento - dopo qualche ora - al nosocomio dorico.  Per i rilievi del caso sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Urbisaglia.  Dopo gli accertamenti di rito, la salma è stata restituita ai familiari per le esequie.   

16/09/2021 11:08
Urbisaglia, Non a Voce Sola sceglie il Teatro Comunale come undicesima tappa

Urbisaglia, Non a Voce Sola sceglie il Teatro Comunale come undicesima tappa

Non a Voce Sola, arrivata alla sua dodicesima edizione, continua il suo percorso alla scoperta del mondo femminile, un viaggio itinerante nei luoghi più suggestivi delle Marche. Destinazione dell’undicesimo appuntamento della rassegna sarà l’antica città di Urbisaglia, dove venerdì 10 settembre ore 21,15 nello storico Teatro Comunale, il duo formato dall’economista Francesco Maggio e dalla scrittrice Lucia Tancredi racconterà l’economia attraverso un interessante intervento dal titolo Post Economia. La dodicesima edizione di Non a Voce Sola pone al centro della sua indagine un interrogativo fondamentale cosa significa per le donne del nostro tempo avere intelletto d’amore? Partendo da ciò, attraverso la visione di ospiti illustri, la rassegna stimolerà in ogni incontro una riflessione sulle donne con attenzione al dialogo tra i generi. Dopo aver ragionato attraverso le parole dell'arte, della musica, del teatro, della poesia e della filosofia nell'undicesimo appuntamento si affida ad una nuova disciplina l’economia. Aspirare a una società più giusta, ridurre le disuguaglianze, rimettere al centro l’uomo e la  sua dignità nelle dinamiche economiche è un’utopia? Sono ancora in molti a sostenerlo, chi perché trae indubbi vantaggi dallo status quo, chi altri per pigrizia intellettuale, chi ancora (come gran parte degli economisti) perché rimane ostinatamente ancorato a paradigmi culturali ormai superati. Francesco Maggio, sfatando i principali falsi miti che ancora dominano il discorso economico e non risparmiando critiche non solo agli economisti ma anche ai vari detentori del potere in ambito finanziario, imprenditoriale, politico e del Terzo settore, spiegherà perché sia necessario e come sia possibile costruire una post economia, in cui tornino protagoniste le persone con la loro umanità, i loro bisogni e i loro sogni. Francesco Maggio, economista e giornalista, a lungo collaboratore de “Il Sole24Ore”, da molti anni si occupa dei rapporti tra etica, economia e società civile. Tra i suoi libri: I soldi buoni, Nonprofit (con G.P. Barbetta), Economia inceppata, La bella economia, Bluff economy. In dialogo con lui Lucia Tancredi, pugliese di nascita e maceratese di adozione, scrittrice e insegnante di letteratura, è fondatrice e direttrice di EV, mensile di scrittura ricreativa. Tra le sue pubblicazioni: “Racconti di viaggio. Le città d’arte della marca maceratese”, “Io, Monica. Le confessioni della madre di Agostino”, “Ildegarda”, “Coté Bach”, “La vita privata di Giulia Schucht, con il quale ha vinto il premio letterario internazionale di Verona Scrivere per Amore, “L’Otto”, "Gargano negli occhi" e "Lo Sferisterio e l’avventura dei Cento Consorti". Dal 2017 cura e dirige a Macerata, insieme a Loredana Lipperini, il piccolo festival d’inverno “I Giorni della Merla”. L’evento è ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria telefonando al numero338.4162283. L’ingresso è consentito ai possessori di Green Pass.

06/09/2021 11:00
Giorgio Buongarzoni e Leonardo Virgili, dal loro salone di Urbisaglia al Festival di Venezia

Giorgio Buongarzoni e Leonardo Virgili, dal loro salone di Urbisaglia al Festival di Venezia

Dal Salon Man di Urbisaglia al Festival del Cinema di Venezia. Sarà un viaggio di grande prestigio quello che faranno Giorgio Buongarzoni e Leonardo Virgili per gli ultimi giorni della kermesse fino alla chiusura del 12 settembre. Entrambi faranno infatti parte del team ufficiale di hairstylist che si occuperà delle acconciature di star, attori, personaggi della tv e del cinema che parteciperanno alle puntate del talk show televisivo "Il salotto delle celebrità". Tra gli ospiti nei vari giorni ci saranno tra gli altri Lino Banfi, Ron Moss, Roberto Farnesi, Manuela Arcuri, e altre celebrity. "Per me e Leonardo sarà un'avventura unica ed emozionante, che ci riempie di orgoglio e soddisfazione, e che vogliamo condividere e dedicare a tutti i clienti che da sempre ci danno supporto e forza - dice Giorgio Buongarzoni - Noi saremo operativi nei giorni del 10 e 11 settembre, per prenderci cura degli ospiti che saranno presenti per il programma". Oltre al Festival di Venezia, il talk show "Il Salotto delle celebrità" è presente in altri importanti eventi come Festival di Sanremo, Festival del cinema di Roma, Milano Fashion Week. Salon Man è il salone fondato nel 1983 da Giorgio Buongarzoni nel centro storico di Urbisaglia, grazie ad una passione nata fin da giovanissimo e che negli anni si è costantemente sviluppata e innovata, anche con tante partecipazioni ad eventi nello spettacolo e nella musica.

04/09/2021 11:11
Trofeo Il Mastio, il Chiesanuova vince il triangolare estivo: Mongiello eletto miglior giocatore

Trofeo Il Mastio, il Chiesanuova vince il triangolare estivo: Mongiello eletto miglior giocatore

Si è conclusa ieri sera la quinta edizione del trofeo Il Mastio che ha visto uscire vincitrice dall’ormai classica kermesse estiva l’undici di Chiesanuova agli ordini di mister Travaglini. La squadra del presidente Bonvecchi, unica superstite delle future partecipanti al campionato di Promozione, ha regolato l’Urbis Salvia e l’Appignanese nel triangolare finale issandosi sul gradino più alto del podio. Un torneo che non è stato avaro di sorprese, soprattutto nelle fasi di qualificazione: la prima giornata di triangolari ha visto subito la netta imposizione del Portorecanati di mister Pavoni su San Ginesio con un 4-0 che lasciava presagire un cammino agevole per gli arancioni, anche a seguito della prestazione interlocutoria dell’Urbis Salvia nel secondo incontro di serata, dove sono serviti i calci di rigore per sbloccare lo 0-0 di partenza. La sfida decisiva tra urbisalviensi e portorecanatesi ha regalato invece il primo shock di questa quinta edizione: con la rete dell’eterno Pietrella, Urbisaglia ha strappato i 3 punti e il ticket per l'accesso in finale. Seconda giornata dominata da Chiesanuova che schianta subito l'Atletico Macerata con un 5-0 che non ammette repliche. A seguire anche la Settempeda regola i maceratesi per 1-0 e si gioca la qualificazione nel terzo e decisivo incontro. Per guadagnare la finale non basta la rete di Borioni ai settempedani che cadono sotto i colpi di Morettini e D’Amico. Chiesanuova guadagna l'accesso al triangolare decisivo a punteggio pieno. Entusiasmo ed emozioni a non finire nella terza giornata di qualificazione: si comincia con il risultato a effetto del Montecassiano che liquida con un impressionante 3-1 Potenza Picena. I potentini sotto shock cadono per 1-0 anche contro l’Appignanese. Sfida decisiva con squadre abbottonate e guardinghe, inevitabili i calci di rigore per decidere l’ultima finalista del trofeo. Lunga serie di tiri dal dischetto che vede lo strappo decisivo dell’Appignanese all'ultima occasione a disposizione. Il triangolare di finale si è aperto con la sfida tra Appignanese ed Urbis Salvia, ancora una volta è stato necessario affidarsi alla lotteria dei rigori per stabilire il vincitore, l'imposizione per 5-4 degli urbisalviensi issa gli arancio-blu al primo posto nella classifica parziale. Speranze appese ad un filo per i mobilieri di Appignano che si giocano il tutto per tutto con Chiesanuova nel secondo incontro di serata. 45 minuti ad alta intensità che vedono la squadra di mister Travaglini imporsi per 2-1. La finalissima offre un Urbis Salvia costretta a vincere per alzare il trofeo, ma Chiesanuova non lascia alcuna possibilità agli avversari e si impone con un netto e definitivo 4-0 che suggella il percorso netto della compagine treiese. CLASSIFICA FINALE 6 CHIESANUOVA 2 URBIS SALVIA 1 APPIGNANESE MIGLIOR GIOCATORE DEL TORNEO MONGIELLO (CHIESANUOVA)

02/09/2021 11:47
"Urbisaglia come una seconda Roma" nel nuovo volume firmato da Don Carnevale e Antognozzi

"Urbisaglia come una seconda Roma" nel nuovo volume firmato da Don Carnevale e Antognozzi

Sabato 4 settembre alle 16.30 (con replica il 18 settembre allo stesso orario) all'Abbazia di San Claudio sarà presentato il libro “Il Piceno nella decadenza della Roma imperiale”, l'ultimo volume sulla storia perduta della Val di Chienti scritto dal professor Don Giovanni Carnevale in collaborazione con Domenico Antognozzi. Il volume già concluso prima della morte del professor Carnevale avvenuta l’11 aprile scorso all’età di 97 anni, si sposta in un'età anteriore a quella di solito descritta dallo studioso, che da sempre ha incentrato le sue ricerche attorno alla figura di Carlo Magno.  «Il testo si occupa dei secoli di decadenza dell’Impero Romano - spiega Antognozzi - decadenza che si è protratta per alcuni secoli dopo la nascita di Cristo. Comprendere la trasformazione del potere in epoca romana permette di vedere una continuità con i secoli successivi e capire la vera natura sociopolitica della Val di Chienti dove Urbisaglia rappresentava una seconda Roma». Secondo Carnevale infatti il Palatium, ovvero il centro di amministrazione del potere, non era un vero e proprio luogo fisico e poteva essere translato da un luogo all'altro, ovunque ci fosse un potere centrale forte. «Gli imperatori delle province eleggevano il centro del potere - prosegue Antognozzi - che in questi anni di decadenza non era più a Roma ma qui, nella Val di Chienti, ovvero la porta di ingresso dei popoli in Italia». All'incontro parteciperà anche Angela Schulze Raestrup, tedesca, ferma sostenitrice degli studi di Carnevale e storica e studiosa a sua volta. La Raestrup ha visitato tutte le località del Nord Europa citate da Carnevale per raccogliere le prove a favore della tesi del professore. Le presentazioni totalmente gratuite sono organizzate dal Centro Studi San Claudio al Chienti con la preziosa collaborazione dell’Associazione La Margutta di Corridonia. Per info e prenotazioni rivolgersi al 3928415749.  

31/08/2021 09:29
Urbisaglia, serra di marijuana nei pressi dell'abitazione e laboratorio della droga: arrestato 35enne

Urbisaglia, serra di marijuana nei pressi dell'abitazione e laboratorio della droga: arrestato 35enne

Trovato in possesso di più di 300 grammi di droga: arrestato un 35enne. Nei  giorni scorsi, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Tolentino, nel corso di servizi di controllo a Urbisaglia, hanno notato movimenti sospetti da parte di un uomo, già noto alle Forze dell’Ordine per reati legati alla droga. I successivi accertamenti investigativi, svolti in rapida successione con metodi tradizionali e volti a monitorare contatti e spostamenti del soggetto, hanno fatto ipotizzare che egli tenesse occultato dello stupefacente nei pressi della sua abitazione. Luogo da cui prendeva, di volta in volta, piccole dosi destinate allo spaccio nella zona. Questa mattina i militari hanno notato l’uomo recarsi furtivamente verso un capanno che si trova nei pressi della propria abitazione. Esso era stato allestito come una piccola serra per la coltivazione fai da te, con sei piante di Marijuana già alte più di un metro e bottiglie di fertilizzante. La successiva perquisizione all’interno dell’abitazione dell’uomo ha consentito di scovare in un ripostiglio ulteriori quantitativi di diversi tipi di droga, già in parte suddivisa in dosi, oltre a materiale il taglio e il confezionamento e due bilancini di precisione. I militari hanno così posto sotto sequestro circa 250 grammi di hashish contenuto in 12 involucri di diverso peso, più di 40 grammi di Mdma, con dosi già confezionate, un barattolo contenente funghi allucinogeni e 8 pezzi di oppio per un peso di circa 50 grammi. Nel piccolo laboratorio vi erano, inoltre, coltelli da cucina con lama annerita e colli di bottiglia in plastica utilizzati per inalare l’oppio. L’uomo, un 35enne del posto, è stato pertanto tratto in arresto nella flagranza dei reati di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sarà condotto in udienza dinanzi al Gip del Tribunale di Macerata. L’arrestato era già noto alle Forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, oltrechè per invasione di terreni ed edifici connessa alla partecipazione a rave party.

26/08/2021 17:07
Urbisaglia, scoperta e sequestrata trappola per la cattura di animali selvatici

Urbisaglia, scoperta e sequestrata trappola per la cattura di animali selvatici

Sequestrata una trappola per la cattura di animali selvatici e segnalata la presenza di rifiuti gettati illecitamente.  Gli ambiti territoriali di caccia Macerata 1 e Macerata 2, come di consuetudine nel periodo estivo, hanno richiesto al comandante della Polizia Provinciale, Attilio Sopranzetti, un’intensificazione dei controlli sul territorio, con la collaborazione delle guardie Venatorie volontarie delle associazioni venatorie. Durante questi servizi le Guardie Venatorie FIDC hanno rinvenuto nel comune di Urbisaglia (località Valleresco) una trappola illegale attivata per la cattura della fauna selvatica. Il fatto è stato subito segnalato alla Polizia Provinciale che è prontamente intervenuta effettuando il sequestro della stessa. Sempre durante questi interventi le Guardie Venatorie hanno trovato nel comune di Petriolo (località Fiastra) nelle adiacenze di un corso d’acqua, dei rifiuti urbani abbandonati, e hanno segnalato alle autorità competenti il fatto al fine di provvedere alla loro rimozione. "Nel merito di questi abbandoni proprio non si riesce a comprendere questi comportamenti incivili in quanto in tutti i comuni ci sono le apposite isole ecologiche" -  afferma il presidente provinciale della Federcaccia Macerata Nazzareno Galassi -. “Un grazie sentito alla Polizia Provinciale e a tutte le Guardie Venatorie volontarie che con il loro impegno quotidiano sono presenti su tutto il territorio ed operano fattivamente per la sua tutela. Sono anche un punto di riferimento essenziale per tutti i cittadini che intendono segnalare degli illeciti”.    

05/08/2021 13:31
Dance! La musica che balla: ultimi due concerti della Form a Porto Recanati e Urbisaglia

Dance! La musica che balla: ultimi due concerti della Form a Porto Recanati e Urbisaglia

Con il doppio appuntamento di Dance! La musica che balla si conclude la stagione sinfonica estiva della FORM. L’Orchestra Filarmonica Marchigiana, “colonna sonora delle Marche”, si esibisce venerdì 6 agosto, alle 21.30, all’Arena Beniamino Gigli di Porto Recanati e martedì 10 agosto, alle 21.15, nella notte di San Lorenzo, all’anfiteatro romano di Urbisaglia. Sul podio della FORM, il Maestro David Crescenzi che, esattamente il 10 agosto dello scorso anno a Urbisaglia, in questo incantevole scenario, diresse la Quinta di Beethoven, la più universalmente conosciuta delle nove sinfonie. Questa volta en plein air vengono eseguiti celebri brani di Gioachino Rossini, Amilcare Ponchielli, Pëtr Il’ič Čajkovskij, Georges Bizet, Johannes Brahms, Johann Strauss (jr.) scritti per la danza e il balletto. Il programma parte da La danza, tarantella napoletana – da Les Soirées musicales, n. 8 di Rossini, senza dubbio il pezzo più popolare dei Soirées e splendido omaggio del compositore alla città di Napoli; quindi la Danza delle ore, dal terzo atto de La gioconda di Ponchielli; Danze ungheresi nn. 1, 3 di Brahms, adattamenti dell'autore di musiche zigane che, eliminandone le parti virtuosistiche, ne recupera la parte ritmica e melodica originaria; Lo schiaccianoci, Suite dal balletto op. 71°, estratti del celebre lavoro di Čajkovskij. Si prosegue con la Pizzicato Polka, op. 449 e Auf der Jagd (A caccia), op. 373 di Strauss, ispirata alle melodie dell'operetta di Strauss Cagliostro in Wien, per concludere con la Carmen Suite, dalla straordinaria opéra-comique di Bizet. Il concerto di Porto Recanati è realizzato in collaborazione con AMAT e Comune di Porto Recanati, info: IAT Porto Recanati 071/9799084; AMAT 071/2072439. Il concerto di Urbisaglia è realizzato in collaborazione con il Comune; prevendita biglietti presso l’Ufficio Turistico Urbisaglia in Corso Giannelli, tel. 0733 506566. I biglietti sono acquistabili anche online su www.vivaticket.com.

03/08/2021 13:03
Musiche da film con l'Orchestra Filarmonica Marchigiana a Urbisaglia e Porto Recanati

Musiche da film con l'Orchestra Filarmonica Marchigiana a Urbisaglia e Porto Recanati

Le celebri colonne sonore composte da Nino Rota ed Ennio Morricone insieme a musiche della tradizione classica, come quelle di Haendel e Šostakovič, utilizzate da grandi registi in pellicole di culto, compongono uno straordinario viaggio musicale per immagini. La FORM, “colonna sonora delle Marche”, domani 28 luglio si esibisce all’Arena Beniamino Gigli di Porto Recanati alle 21.30 e giovedì 29, alle 21.15, all’anfiteatro romano di Urbisaglia alle 21.15, proponendo il programma Musica per immagini - Movie concert. Sul podio dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana c’è il sassofonista Federico Mondelci a dirigere questo fantastico concerto che evidenzia il legame indissolubile che lega la musica al cinema sin dai suoi esordi. Il programma parte da Musical Portrait of Nino Rota, suite per sassofono e orchestra di Nino Rota, con arrangiamento di Roberto Granata. Il compositore milanese è stato tra i più influenti e prolifici della storia del cinema: sue le colonne sonore di film memorabili come quelle qui proposte, da Amarcord a 8½ passando per Rocco e i suoi fratelli, I Clowns, La Strada, Il Gattopardo, La Dolce Vita.  Si prosegue con la Sarabanda dalla Suite in Re minore HWV 437 di Georg Friedrich Haendel, utilizzata da Stanley Kubrick per “Barry Lindon” nei momenti più solenni del film, e con il celebre Valzer n. 2 dalla Suite per orchestra di varietà di Dmitrij Šostakovič, scelto sempre da Stanley Kubrick per il film “Eyes Wide Shut”. Chiusura con un altro “grande”,  uno dei più importanti e influenti compositori cinematografici di sempre: Ennio Morricone. Le sue musiche sono state usate in più di 60 film vincitori di premi; anche lui, come Rota, ha vinto un Oscar e ne ha ricevuto uno alla carriera. Con le musiche composte per il genere western all’italiana ha ottenuto la fama mondiale ed è diventato un nome di rilievo anche nel cinema hollywoodiano. Impossibile citare lo straordinario patrimonio di musiche da film: a Porto Recanati e Urbisaglia la FORM esegue Celebrating Morricone, suite per orchestra, di Ennio e Andrea Morricone con arrangiamento di Roberto Granata su temi da Gli intoccabili, Nuovo Cinema Paradiso, Marco Polo, La leggenda del pianista sull’oceano.  Il concerto di Porto Recanati è realizzato in collaborazione con AMAT e Comune di Porto Recanati, info: IAT Porto Recanati 071/9799084; AMAT 071/2072439. Il concerto di Urbisaglia è realizzato in collaborazione con il Comune; prevendita biglietti presso l’Ufficio Turistico Urbisaglia in Corso Giannelli, tel. 0733 506566.  I biglietti sono acquistabili anche online su www.vivaticket.com.  

27/07/2021 17:38
Urbisaglia, Tommaso Fiorini vince il Papà Elio Gran Premio GiorgioMare (FOTO)

Urbisaglia, Tommaso Fiorini vince il Papà Elio Gran Premio GiorgioMare (FOTO)

Un grande giornata dedicata al ciclismo giovanile ha contribuito a elevare ancora di più il successo e lo spessore del Papà Elio Gran Premio GiorgioMare-Medaglia d'Oro Memorial Elio Longhi riservata alla categoria allievi. Piena soddisfazione da parte della Gio.Ca Communication di Vincenzo Santoni e dell’azienda GiorgioMare di Giorgio Longhi per una manifestazione archiviata nel migliore dei modi e senza intoppi sia dal punto di vista tecnico-sportivo che per la sicurezza assicurata impeccabilmente dalla Polizia Stradale di Macerata (per tramite degli agenti motociclisti Flavio Marconi e Piergiorgio Battellini), dalle scorte tecniche Moto Club Morrovalle e dal corpo di Polizia Locale di Urbisaglia (nella persona di Alessandria Spurio De Ales) nel presidio degli incroci lungo il percorso, con la collaborazione dell'Associazione Nazionale Carabinieri (Urbisaglia, Colmurano e Recanati), il tutto in sintonia con l'operato di direttore di corsa a cura di Mauro Benacquista e Giuseppe Greci. Con 65 partecipanti (tra cui dal Belgio l’atleta Jaro Dresselaers della Braian Olympia Tienen) impegnati nel ripetere 10 volte un circuito di 7,2 chilometri leggermente vallonato tra la Contrada Montedoro e Urbisaglia, la gara è stata puntualmente seguita in tutte le sue fasi dalla voce di Gaetano Gazzoli per conto del Team Capodarco nella funzione di radiocorsa. Dopo alcune fughe lampo ad opera di Luca Scorzoni (Gubbio Ciclismo Mocaiana), Francesco Onofri (Polisportiva Fiumicinese), Alessandro Ceccolini (Alma Juventus Fano) e Sebastiano raccosta (OP Bike), le ostilità sono state lanciate dal sesto giro in poi con una seconda chance di fuga da parte di Scorzoni che ha proseguito decisamente l’azione insieme a Nicola Maglione (Alma Juventus Fano), Tommaso Fiorini (Pedale Chiaravallese), Federico Ferranti (OP Bike) e Tommaso Francescangeli (Gubbio Ciclismo Mocaiana). Il gran premio della montagna, in palio al penultimo passaggio ad Urbisaglia, è stato ad appannaggio di Scorzoni, immediatamente seguito da Fiorini, il quale ha poi cambiato passo iniziando una lunga cavalcata in completa solitudine che si è materializzata con la vittoria. Alle sue spalle secondo posto di Scorzoni con un gap di 27 secondi, mentre Maglione ha soffiato il terzo posto a Ferranti (ritardo 1’38”). Quinta piazza solitaria di Francescangeli a 2’20” e al sesto posto la volata degli inseguitori ha premiato lo spunto veloce di Federico Morresi (Pedale Chiaravallese) a 3’16” dal vincitore. In questo gruppetto, ha ben figurato Federico De Paolis (Recanati Marinelli Cantarini) che ha conquistato con merito la maglia di campione provinciale FCI Macerata. Ricca premiazione e di qualità con prodotti alimentari e tecnici di assoluto valore a chiudere la giornata con il patron Giorgio Longhi (insieme alla sorella Eida) a fare gli onori di casa presso l’azienda Giorgio Mare, in occasione delle premiazioni con la presenza di Paolo Francesco Giubileo (sindaco di Urbisaglia), Mauro Pieroni (titolare dei marchi Dima – Hair Service), Lino Secchi (presidente del comitato regionale FCI Marche), Emanuele Senzacqua (presidente della commissione regionale giudici di gara FCI Marche), Stefano Vitellozzi (tecnico regionale FCI Marche) e Carlo Pasqualini (presidente del comitato provinciale FCI Macerata). ORDINE D’ARRIVO 1° Tommaso Fiorini (Pedale Chiaravallese) 2° Luca Scorzoni (Gubbio Ciclismo Mocaiana) 3° Nicola Maglione Alma Juventus Fano 4° Federico Ferranti (OP Bike) 5° Tommaso Francescangeli (Gubbio Ciclismo Mocaiana) 6° Federico Morresi (Pedale Chiaravallese) 7° Sebastiano Fanelli (Pedale Chiaravallese) 8° Alex Cecconi (Pedale Chiaravallese) 9° Michael Carletti (Eurobike Riccione) 10° Luca Di Lupidio (OP Bike) 11° Vittorio Bellucci (Gubbio Ciclismo Mocaiana) 12° Nicolò Papa (Polisportiva Fiumicinese) Credit fotografico Sandro Pettinari (GiorgioMare)

27/07/2021 11:25
Urbisaglia, Papà Elio Gran Premio GiorgioMare: conto alla rovescia per la seconda edizione

Urbisaglia, Papà Elio Gran Premio GiorgioMare: conto alla rovescia per la seconda edizione

Tempo di presentazione ufficiale per il Papà Elio Gran Premio GiorgioMare - 2° Medaglia d’Oro-Memorial Elio Longhi che avrà il suo momento clou nella giornata di domenica 25 luglio per la categoria allievi ad Urbisaglia. Con lo svolgimento della seconda edizione, si chiude ufficialmente il cerchio degli eventi annuali della Gio.Ca Communication, dopo il successo di El Diablo Cycling Festival a maggio a Porto Sant'Elpidio, in cui il gruppo di lavoro capitanato da Vincenzo Santoni sta dedicando anima e corpo al consolidamento del successo e alla crescita di questa manifestazione in ottica futura, in tandem con il brand GiorgioMare del titolare Giorgio Longhi, nell’intento di portare fra qualche anno un evento a carattere nazionale per le categorie giovanili. Confermato il percorso del 2019, paesaggisticamente suggestivo, che attraversa il parco archeologico più esteso delle Marche tra pianura, discesa e una salita abbastanza dolce, racchiuse nel circuito di 7,3 chilometri da compiere dieci volte, per una corsa aperta a più soluzioni per chi intende ambire alla vittoria. Il piazzale esterno dell’azienda GiorgioMare, in contrada Montedoro di Urbisaglia, si appresta a fungere da quartier generale della manifestazione ospitando il ritrovo, la partenza (alle 15:30) e l’arrivo (previsto intorno le 17:15 circa). Imprenditore da 30 anni nel settore ittico e inventore del franchising del pesce congelato, con un filo di commozione Giorgio Longhi ha ricordato la figura di suo padre Elio: “Lui mi portava a vedere la corsa ciclistica che si faceva qui in paese sullo stesso identico percorso e in più era sempre davanti alla tivù a vedere il Giro d’Italia. Dopo tanti anni ho pensato di riproporre questa manifestazione insieme a Vincenzo Santoni, a cui sono legato da un’amicizia da più di 20 anni, senza dimenticare l’amministrazione comunale di Urbisaglia. La passione per il ciclismo non l’ha trasmessa solo mio padre ma sono stato in passato sponsor di una squadra ciclistica professionistica con la Naturino. Una passione che ancora una volta metto anche nel mio lavoro di imprenditore per il bene del nostro territorio”. Paolo Francesco Giubileo, sindaco di Urbisaglia: “Abbiamo accolto con entusiasmo questa iniziativa per la prima volta come amministrazione comunale nel 2019 ma dopo la cancellazione forzata dello scorso anno a causa della pandemia, ci siamo impegnati per riproporre la gara come segno di ripresa e di rinascita non solo per l’azienda ma anche per ridare vigore allo sport giovanile. Finalmente riparte lo sport a Urbisaglia e non vediamo l’ora di farlo nel miglior modo anche come biglietto da visita del nostro territorio”. Lino Secchi, presidente del comitato regionale FCI Marche: “Sono iniziative che dal punto di vista sportivo danno uno stimolo maggiore al turismo. Oltre all'impegno materiale di organizzare la corsa, c'è anche un risvolto affettivo nel ricordo del padre Elio da parte di Giorgio Longhi con la sua azienda GiorgioMare e il grande interesse della Gio.Ca Communication di Vincenzo Santoni nel dedicarsi alla promozione dell’attività giovanile come accaduto nel mese di maggio scorso con El Diablo Cycling Festival a Porto Sant’Elpidio organizzando la cronometro per tutte le categorie giovanili”. Carlo Pasqualini, presidente del comitato provinciale FCI Macerata: “Macerata è l'unica provincia marchigiana che ha tutte le discipline attive nel ciclismo. Siamo fieri della riconferma di questa manifestazione che ha una valenza sportiva importantissima perchè agevola la promozione del territorio, ragion per cui come comitato provinciale abbiamo scelto di assegnare il campionato provinciale allievi e donne juniores”. A portare il saluto anche Pasquale De Angelis, in rappresentanza del comitato Marche Ciclando, intervenenuto sul tema delle piste ciclabili che ha nella provincia di Macerata un territorio fertile per i tanti percorsi ciclabili che collegano le vallate del Chienti e del Potenza per unirsi alla Ciclovia Adriatica. Sono 92 gli iscritti alla gara di domenica in rappresentanza delle seguenti squadre: OP Bike, Alma Juventus Fano, Pedale Chiaravallese, Pedale Rossoblu- Picenum, Recanati Marinelli Cantarini, Villa Sant’Antonio Cicli Cocci (Marche), Team Specialized-Terni, UC Foligno, Gubbio Ciclismo Mocaiana, Forno Pioppi (Umbria), Polisportiva Fiumicinese Fa.I.T.Adriatica, US Forti e Liberi - Zanetti Cicli, Eurobike Riccione (Emilia Romagna), Team Go Fast, Pedale Rossoblu-Truentum, Team Masciarelli, Pedale Sulmonese (Abruzzo), Ronco Maurigi Delio Gallina (Lombardia) e dal Belgio la Braian Olympia Tienen.

24/07/2021 11:24
Lavori sul ponte della provinciale Abbadia di Fiastra - Mogliano”: 100 mila euro di interventi

Lavori sul ponte della provinciale Abbadia di Fiastra - Mogliano”: 100 mila euro di interventi

Approvato dal Presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, con proprio decreto il progetto esecutivo di 100mila euro per i lavori di ripristino dell’impalcato in cemento armato che si trova sulla provinciale 1 “Abbadia di Fiastra - Mogliano”. Il ponte, situato al km 9 della strada, attraversa il torrente Cremone ed è costituito da 7 travi in cemento armato, sormontate da una soletta dello stesso materiale. La sua larghezza complessiva è di 9,65 metri, mentre la lunghezza è di 11 metri; le due spalle sono state realizzate in parte in muratura e in parte in cemento armato perché oggetto di due interventi differenti nel tempo, per via dell’allargamento del piano. La Provincia ha inserito questo intervento nel bilancio 2021, finanziato con le risorse del MIT (Ministero delle Infrastrutture e Trasporti), destinate alla manutenzione dei ponti delle strade provinciali. Nel dettaglio sarà effettuato il ripristino dei giunti in muratura e delle strutture in calcestruzzo, saranno trattati i ferri di cemento armato e impermeabilizzato tutto l’impalcato. Inoltre saranno rinforzati i cordoli e verranno installate le nuove barriere di sicurezza. “Eseguiremo i lavori - afferma Pettinari - prima su una metà e successivamente sull’altra per garantire il traffico sul ponte a senso unico alternato”.

22/07/2021 17:59
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.