Urbisaglia

Urbisaglia, malore fatale alla guida: uomo trovato senza vita all'interno del furgone

Urbisaglia, malore fatale alla guida: uomo trovato senza vita all'interno del furgone

Ha accusato un malore mentre si trovava alla guida del suo furgone ed è deceduto poco dopo, nonostante l’intervento dei sanitari. È accaduto, intorno alle 12, nei pressi dell'Abbadia di Fiastra nel territorio comunale di Urbisaglia. In base a una prima ricostruzione l'uomo, un 68enne, si è sentito male mentre stava guidando lungo la strada che dall'Abbadia di Fiastra conduce a Petriolo. Per questo motivo ha accostato ai lati della carreggiata. Scattato l'allarme, sono accorsi sul posto i mezzi di soccorso del 118 e i Carabinieri. Il 68enne è stato trovato accasciato sul lato guidatore e il medico dell'emergenza non ha potuto far altro che constatarne il decesso.   

26/01/2022 15:47
Rissa, danneggiamenti e aggressione ai carabinieri: Daspo urbano e due avvisi orali

Rissa, danneggiamenti e aggressione ai carabinieri: Daspo urbano e due avvisi orali

Rissa, danneggiamenti e porto abusivo di oggetti atti ad offendere: emessi due avvisi orali e un Daspo urbano per un uomo arrestato il 2 dicembre scorso. Durante la scorsa estate e in particolare nel mese di luglio, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tolentino avevano individuato i giovani che, per futili motivi, avevano scatenato una rissa ad Urbisaglia e che, all’arrivo dei militari, si erano dati alla fuga. La successiva ricostruzione aveva consentito di capire che si trattava in particolare di sei ragazzi che, probabilmente per motivi sentimentali, avevano iniziato a litigare, fino a venire alle mani. Per uno di loro i militari hanno chiesto al Questore di Macerata l’avviso orale, con la finalità di invitare il giovane, residente proprio ad Urbisaglia, a cambiare tenore di vita, per evitare di incappare in misure più gravose. Sono state plurime infatti nel tempo le condotte illecite contestate al ragazzo, segnalato alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti dalla Stazione di Urbisaglia, poi denunciato per detenzione ai fini di spaccio dai carabinieri di Macerata, sanzionato per violazioni della normativa connessa alla diffusione del covid-19 etc.  Dall’istruttoria effettuata è scaturita la misura di prevenzione dell’avviso orale, notificata dai carabinieri nel fine settimana. Ad analoga misura di prevenzione è stato sottoposto un uomo di San Ginesio, sempre per le numerose condotte antigiuridiche rilevate dai Carabinieri nel corso degli anni: dalla guida in stato di ebbrezza ai reati contro la persona anche perpetrati in ambito familiare, rapina, resistenza a pubblico ufficiale, guida in stato di ebbrezza, danneggiamento aggravato, violazione di domicilio. L’uomo ha dimostrato nel tempo una pericolosità costante, destando, con i propri comportamenti, allarme sociale nella locale popolazione. Da ultimo i carabinieri di San Ginesio, nello scorso mese di novembre lo avevano denunciato perché, per futili motivi, a seguito di un banale alterco tra conducenti di autoveicoli, aveva accostato lungo strada, invitando l’altro automobilista ad accostare a sua volta. A questo punto, sceso dal proprio mezzo, aveva raggiunto l’altra auto, colpendola inaspettatamente con una spranga di ferro al parafango anteriore, per poi allontanarsi e darsi alla fuga. Le successive attività dei Carabinieri avevano consentito in seguito di rintracciare l’autore del gesto e di sequestrare la spranga. L’uomo era stato pertanto denunciato per danneggiamento e porto di strumenti atti ad offendere. Anche per lui è pertanto stato richiesto l’avviso orale, notificato in data 18 gennaio, misura che, a fronte di nuove condotte antigiuridiche, può comportare la sottoposizione a misure molto più afflittive. Il Questore ha concesso il daspo urbano nei confronti dell’uomo, classe 86, di Caldarola, arrestato dai carabinieri la sera del 1^ dicembre scorso (leggi qui). L’uomo era finito in manette dopo aver creato turbative all’ordine pubblico all’interno di un bar di Tolentino, dove aveva colpito il proprietario e una dipendente per futili motivi. Aveva poi fatto resistenza attiva, lesioni aggravate, rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale e oltraggio nei confronti dei carabinieri intervenuti. In questo caso i carabinieri hanno svolto l’istruttoria che ha portato all’applicazione della misura introdotta nel 2017 per “la prevenzione di disordini negli esercizi pubblici e nei locali di pubblico intrattenimento” con un giudizio prognostico in merito alla pericolosità sociale dimostrata dal soggetto sottoposto. Considerati i precedenti di polizia per reati contro la persona, in materia di stupefacenti e contro il patrimonio, oltre all’allarme sociale causato con la recente condotta, all’uomo è stato pertanto vietato l’accesso al bar e a due ristoranti/pizzerie di Tolentino, oltre che nelle immediate vicinanze degli stessi, per la durata di un anno.  

19/01/2022 10:25
Urbisaglia, incidente grave sulla provinciale fra due veicoli: un ferito trasportato d'urgenza a Torrette

Urbisaglia, incidente grave sulla provinciale fra due veicoli: un ferito trasportato d'urgenza a Torrette

Due autovetture si sono scontrate lungo la Strada Provinciale 41, provocando tre feriti di cui uno grave - un uomo di 80 anni - trasportato d'urgenza in codice rosso all'ospedale Torrette di Ancona. L'incidente è avvenuto alle ore 17.30 nel tratto che separa Urbisaglia da Contrada Divina Pastora (Tolentino): per cause in corso di accertamento, i due veicoli che procedevano a opposti sensi di marcia si sarebbero urtati frontalmente in maniera violenta.  Sul posto sono intervenuti a pochi minuti dalla segnalazione i sanitari del 118, che hanno subito provveduto a trasferire in ambulanza l'uomo anziano e le altre due persone coinvolte - marito e moglie che viaggiavano insieme - presso l'ospedale di Macerata. Presenti sul posto anche i Vigili del Fuoco e le forze di Polizia per procedere al sequestro delle due auto ed eseguire gli esami per ricostruire la dinamica del tremendo incidente. +++ IN AGGIORNAMENTO +++  

15/01/2022 19:24
Le immagini più belle dell'innevata nel Maceratese (FOTO)

Le immagini più belle dell'innevata nel Maceratese (FOTO)

La provincia di Macerata ha salutato la prima neve del 2022. Non sono mancati, ovviamente, i disagi che dal tardo pomeriggio di ieri hanno cominciato ad interessare soprattutto le strade più importanti, come la provinciale 127 che da Tolentino conduce a San Severino, e altre minori collegate a Camerino e dintorni. Grazie anche agli interventi tempestivi dei mezzi spartineve e delle forze dell'ordine - insieme ai bollettini costantemente aggiornati dalla Protezione Civile regionale - i cittadini del maceratese hanno potuto godersi in tutta leggerezza la nevicata. E molti, infatti, ne hanno approfittato per scendere in strada e immortalare con i propri cellulari il suggestivo evento, sbizzarendosi nei tagli più o meno creativi che nel giro di poche ore hanno invaso i social. Noi di Picchio News abbiamo voluto selezionare alcuni scatti estrapolati da Facebook, nella speranza di conoscerne anche gli autori.

10/01/2022 14:30
Tombolini protagonista al Pitti Uomo: sartorialità ed ecosostenibilità si incontrano

Tombolini protagonista al Pitti Uomo: sartorialità ed ecosostenibilità si incontrano

Sartorialità, ecosostenibilità e tecnologia si incontrano per la stagione 2022/23 di Tombolini. Il brand marchigiano Made in Italy al Pitti uomo per presentare le collezioni Tombolini - Zero Gravity e TMB Running, unendo heritage e sguardo improntato a ricerca e innovazione. Mentre storia e know-how si riflettono nel fascino garbato e intramontabile dell’expertise artigianale, dando vita a capi unici per tecnica e cura del dettaglio, l’azienda dimostra anche per questa stagione la capacità e il talento di presentare una proposta coerente e versatile. La prossima stagione fredda di Tombolini pensata per un consumatore elegante, dinamico e aggiornato, si caratterizza per tessuti innovativi appartenenti al mondo classico, ma mai scontati. Se i dettagli spaziano dai bottoni optional e impunture sui revers, tra gli highlights spiccano la linea formale T300 e quella più contemporanea slim drop 8 T800. Accanto ai cappotti dal gusto sartoriale, l’offerta si completa con la maglieria e lo sportswear, insieme a parka e bomber dalle proprietà idrorepellenti. La Zero Gravity è la massima espressione della leggerezza dei tessuti, un perfetto mèlange di lane stretch, cashmere e seta. Tra i pezzi must c’è l’abito doppiopetto e quello con dettagli revers a lancia e più ampi; ma anche il bomber e i pantaloni con coulisse con l’elastico in fondo. Il knitwear è fatto con lo stesso tessuto da giacca e in primo piano c’è la novità shirt-suit. Capi formali e upper casual si incontrano in una palette cromatica scandita dal tema Sound of Gray, tra grigi e bianchi dall’anima contemporary. Il Lazuli Blue, must di Tombolini, rimanda alle radici della storia del brand per esprimere un Dna classico e sofisticato, ma anche passione, forza e fiducia. Accanto al Giada, il Bloodstone sfuma in colori naturali e tonalità sottili verdi, beige e aubergine, per terminare con il Denim. Infine, l’Old Oak, che include una scala dal natural beige al marrone, dona un touch informale e inaspettato, stemperando il rigore dell’inverno e creando effetti ottici e innovativi nel binomio camel-cioccolato.  La capsule Zero Impact porta in primo piano l’attenzione all’ambiente e una produzione verde, con uno sguardo rivolto al futuro. Tra i protagonisti, l’abito washable realizzato con materiali lavabili in lavatrice e antibatterici e l'abito biodegradabile. Zero Impact è un progetto che Tombolini mette in campo per la salvaguardia del nostro pianeta, con un prodotto completamente biodegradabile ed eco-sostenibile, compresi gli accessori che lo compongono come gruccia ed etichette. L'innovazione è stata possibile grazie all'utilizzo di fibre naturali ed organiche. Le tecniche produttive avanzate limitano i consumi di acqua e CO2. Il connubio tra sport ed eleganza rivive nei tessuti iperlight e confortevoli e dai molteplici usi, sposando un trend attuale e in continua crescita. I colori nero e blu si abbinano in armonia al tessuto Ryc, accanto al jersey e alle tecno-lane. Tra le novità, l'abito doppiopetto in tessuto scuba con giacca a due bottoni e il pantalone a taglio vivo. I nuovi prodotti ibridi come la giacca con cappuccio e il bomber sempre in scuba segnano uno stile up-to date. I pantaloni, con coulisse in vita ed elastici sul fondo, sono ideali da portare con felpe, t-shirt e sneakers.  L’abito Running, capo iconico in tessuto stretch della collezione TMB Running, è stato scelto per la terza stagione nella tonalità blu dalla squadra di calcio As Roma, confermando il successo del progetto creativo e sportivo. Nel corso della stagione gli suit saranno indossati durante le occasioni ufficiali del club, incluse le competizioni nazionali ed europee.  

06/01/2022 09:25
Scontro tra due auto a Urbisaglia: una conducente era ubriaca, l'altra aveva assunto droga

Scontro tra due auto a Urbisaglia: una conducente era ubriaca, l'altra aveva assunto droga

Una donna alla guida completamente ubriaca e un'altra sotto l’effetto di cannabinoidi protagoniste di un incidente stradale. Nel corso dei servizi svolti, i militari del Norm hanno deferito due donne, una di circa 38 anni e una ventenne, che proprio a cavallo delle festività tra Natale e Capodanno, si sono rese protagoniste  di un singolare incidente stradale alla guida di due rispettive autovetture nel centro abitato di Urbisaglia.   Le due donne, dai successi accertamenti svolti, sono risultate entrambe in stato di alterazione psicofisica. In particolare è emerso  che la trentottenne si sarebbe posta alla guida con un tasso di alcolemia che superava di oltre quattro volte il limite consentito mentre la ventenne avrebbe fatto uso di cannabinoidi. All’esito di tali accertamenti ne è conseguito il ritiro della patente di guida per entrambe e il sequestro del veicolo condotto dalla trentottenne essendone anche la proprietaria. Per entrambe conseguiva la denuncia a piede libero all’Autorità Giudiziaria Altra importante operazione veniva condotta dai Carabinieri della Stazione di San Severino Marche che, nel fine settimana, davano esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Macerata, nei confronti di un 25enne del luogo. A San Saverino nel corso del fine settimana i carabinieri del locale comando hanno arrestato un 25enne dando esecuzione ad un ordine di carcerazione. Per il giovane è arrivata una condanna definitiva a due anni e quattro mesi per rapina aggravata, lesioni aggravate e porto di oggetti atti ad offendere. L’episodio è avvenuto a San Severino la scorsa estate, il 25enne aveva agito insieme ad altri giovani del luogo. Sempre a San Severino i militari della locale stazione insieme ai colleghi del Norm di Tolentino hanno notificato un avviso orale del questore nei confronti di un giovane che il 6 dicembre scorso era stato arrestato per spaccio e resistenza. Questi alcuni dei risultati dei controlli svolti nel corso dell’ultimo fine settimana dai militari della Compagnia di Tolentino con l’obiettivo di prevenire reati come furti, rapine e per monitorare le principali arterie stradali. Tra gli accertamenti anche quelli legati alle norme per il contenimento del Covid con numerosi controlli dei Green pass nei locali, su questo i carabinieri hanno riscontrato che le regole vengono rispettate.

05/01/2022 15:09
Manovra di bilancio 2022, prorogato il "Sisma-bonus" e novità sul caro bollette

Manovra di bilancio 2022, prorogato il "Sisma-bonus" e novità sul caro bollette

Approvata in via definitiva la nuova Legge di Bilancio 2022 con 355 voti a favore. Tante le modifiche introdotte dal testo, dalla riforma fiscale all'intervento sul caro bollette. E non sono mancate le polemiche. La nuova legge prevede per il 2022 l’impiego di 37 miliardi di Euro, con risorse pari a 13,7 mld e un aggravamento del deficit nazionale di 23,3 mld. Saranno principalmente la riforma fiscale (con il taglio di Irpef e Irap), il caro-bollette (con un intervento di 1,8 mld), il reddito di cittadinanza (confermato) e il Superbonus (fino al 110%) le misure di intervento maggiormente interessate dalla manovra “espansiva”. Nello specifico, 8 mld saranno destinati al taglio delle tasse a alla cancellazione dell’Irap per autonomi e professionisti, operazione che dovrebbe in un secondo momento avviare la riforma fiscale: passaggio delle aliquote da 5 a 4 e detrazioni del 23% per i redditi fino a 15 mila euro, 25% per i redditi fino a 28 mila euro, 35% tra 28 mila e 50 mila euro, 43% oltre i 50 mila euro. Per i redditi fino a 15 mila euro rimane il bonus Irpef da 100 euro, rimodulato fino ai 28 mila. Per contrastare il rincaro dei prezzi dell’energia, la manovra taglierà le bollette di luce e gas nel primo trimestre del 2022 (fino al raggiungimento dell’importo di 912 milioni di euro) per i redditi bassi con Isee sotto sotto gli 8.265 euro oppure con 20 mila euro lordi annui e almeno quattro figli. Per le famiglie con redditi maggiori ci sarà invece l’opportunità di rateizzare (senza interessi aggiunti) il pagamento dei primi 4 mesi di bollette fino a 10 mesi. Nel primo trimestre, inoltre, verranno annullati gli oneri di sistema per le utenze della luce fino a 16 kwh, oltre a una riduzione dell’Iva al 5% sul metano da riscaldamento. Non ultimo, la possibilità di pagare nell’arco di 180 giorni (anziché 60) le cartelle esattoriali notificate dal primo gennaio al 31 marzo 2022, senza pagare interessi di mora o sanzioni ulteriori. Sarà rifinanziato il reddito di cittadinanza, anche se dal 2022 osserverà regole più rigide e controlli più severi prima della concessione del sostegno, facendo decadere la richiesta dopo il secondo rifiuto. Per quanto riguarda gli incentivi edilizi, la novità più rilevante è rappresentata dalla conferma del Superbonus in aggiunta all’eliminazione del tetto ISEE per i lavori di ristrutturazione degli edifici monofamiliari (purché il 30% dei lavori sia ultimato entro il 30 giugno 2022). Il Sisma-bonus sarà invece prorogato al 2025 e salirà dal 50 all’85%, con interessamento di tutti i centri colpiti da un evento sismico, a partire dal terremoto dell’Aquila del 2009. La legge di bilancio 2022 prevede, in questo senso, lo stanziamento di 6 miliardi di Euro aggiuntivi per la ricostruzione privata nelle aree colpite dal sisma, con 200 milioni di Euro per l’assistenza alla popolazione. Il Sisma-bonus, va ricordato, consente ai contribuenti di eseguire interventi per l’adozione di misure antisismiche beneficiando di detrazioni, il cui valore si lega alla riduzione del rischio sismico e alla realizzazione dei lavori sulle parti comuni di edifici condominiali.

31/12/2021 10:00
Da Urbisaglia a Sarnano: le 5 cose da vedere assolutamente in provincia di Macerata a Natale

Da Urbisaglia a Sarnano: le 5 cose da vedere assolutamente in provincia di Macerata a Natale

Le vacanze natalizie sono la migliore occasione per godersi qualche giorno di relax assieme alla propria famiglia o ai propri amici e visitare - con una tranquillità difficilmente conquistabile in altri momenti dell'anno - le bellezze che, a volte, si trovano soltanto a pochi passi da casa. La redazione di Picchio News ha selezionato per i suoi lettori cinque mete da non perdere in provincia di Macerata.  1) Le 'Cascate Perdute' illuminate di Notte e gli alberi di Natale all'uncinetto di Sarnano  Da domenica 12 dicembre a domenica 9 gennaio la Via delle Cascate Perdute, nel Comune di Sarnano, si illumina a festa. Tutti i giorni, dal crepuscolo fino alle 22, le Cascatelle in località Romani, La Cascata dell’Antico Molino nella zona del Piano e la Cascata “de lu Vagnatò” in località Morelli si accendono per dare vita a un’atmosfera davvero magica. Presso ognuna delle tre Cascate saranno installati dei presepi, due realizzati dai ragazzi dell’IPSIA “Renzo Frau” di Sarnano e della sede distaccata di San Ginesio e uno allestito dal Comune di Sarnano. Allo spettacolo delle Cascatelle, si aggiungono i 400 alberelli colorati realizzati all’uncinetto da una sessantina di signore, del paese e non solo, appesi come addobbi lungo le vie e nelle piazze del centro di Sarnano.  2) Lo spettacolare videomapping al teatro romano di Urbisaglia  Il videomapping targato Playmarche (spin off Unimc), in una raffinata combinazione tra arte e tecnologia con giochi di luci colorate, permetterà una vera e propria ricostruzione luminosa del teatro antico romano di Urbisaglia. L’obiettivo è restituire ai visitatori la grandezza del Parco archeologico di Urbs Salvia (il più grande delle Marche). Scopri tutte le date in cui sarà possibile ammirare il video-mapping (leggi qui).  ++ AGGIORNAMENTO 25 DICEMBRE ++  In seguito alle norme varate nel nuovo decreto legge previsto per le festività natalizie, il Comune di Urbisaglia è stato costretto ad annullare gli spettacoli legati a "Nativitas"  3) Cartoni animati protagonisti delle luminarie di Tolentino  Sono i protagonisti dei cartoni animati ad aversi preso la scena delle luminarie natalizie a Tolentino. In piazza della Libertà immancabile è Babbo Natale, con alle sue spalle l'albero, a cui ai aggiungono Minnie e Topolino in via Pace, la stella in piazza San Nicola, Titti e Silvestro in piazza Don Bosco e l'orsacchiotto in via Bonaparte. Una scelta, quella dell'Amministrazione comunale, che ha fatto particolarmente felici i più piccoli. Clicca qui per vedere le foto delle luminarie  4) I presepi di Andrea Pistolesi a Monte San Giusto  Nel seminterrato di Palazzo Bonafede, a Monte San Giusto, c'è un luogo che parla e incanta attraverso la tradizione napoletana. Dodici presepi che sono vere e proprie opere d'arte, di grandezza superiore anche ai 10 metri, donate o realizzate da Andrea Pistolesi, deus ex machina dell'Associazione Amici del Presepe di Monte San Giusto. Tanti i periodi storici raccontati all'interno della mostra, con un occhio di riguardo per i mestieri di una volta: dagli antichi fornai alle massaie, passando per banditori, stagnini e bottai. Clicca qui per vedere la video-intervista ad Andrea Pistolesi.  5) Il 'cielo stellato' in piazza della Libertà a Macerata  Un suggestivo albero natalizio ricco di lucine, un 'cielo stellato' e una pioggia di stelle proiettata sullo sfondo violaceo della facciata del teatro Lauro Rossi. È questo lo spettacolo che piazza della Libertà, a Macerata, è pronta ad offrire ai turisti durante le festività. All'interno del cortile del Palazzo del Municipio, inoltre, è stato allestito un piccolo "Bosco degli Elfi" dedicato ai più piccoli. 

25/12/2021 13:00
Nel presepe di Urbisaglia Giuseppe culla Gesù mentre Maria riposa: "Celebra la figura femminile"

Nel presepe di Urbisaglia Giuseppe culla Gesù mentre Maria riposa: "Celebra la figura femminile"

Gesù cullato da Giuseppe, mentre Maria si riposa. Ha destato molta curiosità ai visitatori l’originale presepe di strada di Urbisaglia. All’ingresso del paese infatti, in via del Sacrario, è stata allestita una Natività a grandezza naturale.I volontari che lo hanno realizzato, però, su input dell’amministrazione comunale, hanno voluto rappresentare la Natività in maniera diversa, dando a Giuseppe e Maria un ruolo attivo che sembra voler bilanciare i ruoli della famiglia. Gesù Bambino, infatti, è stato posto tra le braccia del padre, Giuseppe, che lo culla poco dopo la nascita, è seduto sul classico cumulo di fieno che viene rappresentato in ogni presepe. Maria intanto è sdraiata accanto ai due, mentre riposa dopo il parto. Una rappresentazione insolita, dunque, che magari avrà fatto storcere il naso a qualche tradizionalista, mentre dai più è stata accolta in maniera positiva. A spiegarne il significato ci ha pensato l’amministrazione comunale, per voce dell’assessore alla Cultura Cristina Arrà, sostenitrice del progetto. “È stata scelta un’immagine che rappresentasse la Madonna in modo diverso rispetto alla tradizione del presepe – spiega l’assessore -  per dare ulteriore valore alla donna e per sottolineare un significato più intimo e spirituale del rapporto tra la Vergine, il compagno e padre San Giuseppe e il Figlio. Mentre lei si riposa il bambino viene accudito dal padre in atteggiamento di grande umiltà e toccante umanità. Nel contempo la frase luminosa riportata: “Vergine Madre, Figlia del tuo Figlio”, (Divina Commedia Paradiso Canto XXXIII) vuole celebrare ancora la figura femminile e la misericordia, la bontà e la pietà della Vergine Maria”. Ai tampi del Me Too, dunque (movimento femminista nato negli Stati Uniti), questo inconsueto presepe sembra voler essere un inno alla donna, nonché un elogio e un invito alla genitorialità condivisa. Da sottolineare come questa reinterpretazione in chiave moderna della Natività non costituisca un unicum nel panorama nazionale. Anche a Villalta, frazione di Cesenatico (Emilia-Romagna), è stato allestito un presepe dove a cullare Gesù Bambino è sempre Giuseppe, mentre Maria si riposa. In questo caso si è trattato – come hanno spiegato coloro che lo hanno realizzato – "di una fedele messa in pratica di una lettera pastorale che il vescovo di Cesena, Douglas Regattieri, aveva di recente dedicato alla figura di San Giuseppe, in occasione della sua celebrazione". Una lettera denominata ‘Tutto suo padre, Gesù il figlio di Giuseppe’ e accompagnata proprio da un’immagine di San Giuseppe in piedi con Gesù Bambino tra le braccia. Per gli amanti dei presepi di strada, dunque, non resta che recarsi a Urbisaglia per ammirare questa originale Natività, con buona pace dei tradizionalisti.       

24/12/2021 18:00
Spettacolare videomapping al teatro romano e un albero di 16 metri accanto alla Rocca: il Natale di Urbisaglia

Spettacolare videomapping al teatro romano e un albero di 16 metri accanto alla Rocca: il Natale di Urbisaglia

È Natale, a Urbisaglia, tra luminarie artistiche e storia antica, nel centro storico e nel Parco archeologico. In un percorso coinvolgente, fatto di installazioni di luce, raffigurazioni della Natività e dei personaggi tipici del presepe. Concerti all’aperto, visite guidate e degustazioni sono gli ingredienti delle feste, decollate con l’Immacolata e la suggestiva proiezione luminosa alla cavea del teatro antico, fino all’Epifania. E’ “Nativitas”, progetto culturale legato alla tradizione popolare natalizia e curato dall’amministrazione comunale (con il contributo della Regione Marche), nel rispetto della normativa anticontagio. Nel cuore del borgo, accanto al mastio della Rocca, svetta l’albero alto 16 metri pieno di rami luminosi, dalla punta a terra. Il videomapping targato Playmarche (spin off Unimc), in una raffinata combinazione tra arte e tecnologia con giochi di luci colorate al teatro romano, è puro spettacolo. Dopo il successo di ieri, sabato alle 17 grandi e piccini potranno ammirare di nuovo il Parco archeologico di Urbs Salvia (il più grande delle Marche) che si accende. “Si tratta di una ricostruzione luminosa del teatro antico romano – spiega l’assessore comunale alla cultura Cristina Arrà -. Un evento unico e, a mio avviso, uno dei più belli del Maceratese, anche per la sua valenza architettonica, per lo studio che c’è dietro. L’obiettivo è restituire ai visitatori la grandezza del Parco archeologico. “Natìvitas” consiste appunto nella realizzazione di un percorso-narrazione che si sviluppa su tutta l’area del Parco, il centro storico e la Rocca medievale. Sarà certamente di grande impatto scenografico ed emotivo, per un Natale di rinascita, che punta ad attrarre presenze turistiche e valorizzare l’immagine di tutto il territorio”. La Natività a grandezza naturale, all’ingresso di Urbisaglia, accoglie i visitatori. Mentre all’anfiteatro è stata ricostruita una porzione del porticato, sempre a grandezza naturale, con un cielo stellato che copre tutta l’arena; alle porte, sono stati posizionati due centurioni, mentre al tempio criptoportico c’è una colonna dell’antico tempio della Dea Salus. Tra i prati del Parco, i Re Magi, un cammello e un’enorme stella cometa. Musica dal vivo tutti i fine settimana, e non solo. Sabato 18 dicembre alle 17 per le vie del paese riecheggeranno le note degli zampognari, mentre domenica 19, sempre alle 17, le voci il coro di Santa Maria del Monte di Macerata, diretto dal maestro Carlo Ripanti, riscalderanno l’anfiteatro. Gli zampognari torneranno nel centro storico per la Vigilia, venerdì 24 alle 17, mentre il pomeriggio di Santo Stefano, il 26 dicembre alle 17, all’anfiteatro concerto di musiche natalizie con il Joy Choir, coro di bambini, diretto dal maestro Tiziana Muzi. Lunedì 27, martedì 28 e mercoledì 29, alle 17, sul palco dell’anfiteatro saliranno rispettivamente il coro “Andrea Grilli” diretto dal maestro Samuele Barchiesi, il coro “Francesco Tomassini” di Serra dei Conti diretto dal maestro Mirco Barani e il coro “Vincenzo Cruciani” di Ancona diretto dal maestro Marco Guarnieri. Domenica 2 gennaio, alle 18.15, il coro “Equi-Voci” di Urbisaglia, diretto dal maestro Cristina Picozzi (che farà il bis anche giovedì 6 gennaio alle 18 in piazza Garibaldi), si esibirà nella chiesa di San Lorenzo, seguito dal coro della Cappella del Duomo di Camerino diretto dal maestro Luciano Feliciani.  All’oratorio è aperto il mercatino della solidarietà, organizzato da catechisti e ragazzi della parrocchia; in vendita, oggetti donati da ditte e aziende locali, il cui ricavato andrà in beneficenza. L’ingresso, a tutte le iniziative del cartellone, è gratuito.  

09/12/2021 11:30
Urbisaglia, investe con l'auto ciclista e scappa: uomo individuato e denunciato

Urbisaglia, investe con l'auto ciclista e scappa: uomo individuato e denunciato

Investe un ciclista e scappa: denunciato un uomo. A conclusione di attività di indagine, sviluppata attraverso testimonianze e analisi di sistemi di videosorveglianza, i militari di Loro Piceno hanno individuato e deferito all’Autorità giudiziaria un uomo, resosi responsabile di lesioni personali stradali gravi e omissione di soccorso. Il 19 ottobre, ad Urbisaglia, l’autovettura sulla quale viaggiava aveva investito un ciclista facendolo cadere a terra, ma il conducente, fermatosi 100 metri più avanti, aveva ripreso poi la marcia senza prestare soccorso. Le testimonianze raccolte dai carabinieri e le immagini dei sistemi di videosorveglianza, oltre agli accertamenti successivi, anche sui mezzi, hanno consentito di arriavare all’individuazione del responsabile.

01/12/2021 10:10
Urbisaglia, all'asta due terreni del centro abitato di Maestà

Urbisaglia, all'asta due terreni del centro abitato di Maestà

Sono stati pubblicati oggi sul sito del Comune di Urbisaglia due bandi relativi alla vendita di un terreno nel centro abitato di Maestà - e per il quale la precedente asta era andata deserta -, e un altro, ubicato nella medesima zona, comprensivo di un tratto di relitto stradale. Dalle informazioni rilasciate, si evince la possibilità di partecipare presentando, entro le ore 13 di venerdì 26 novembre, la domanda all’ufficio protocollo (sito in corso Giannelli 45). Le domande pervenute saranno poi ufficialmente aperte e visionate il giorno lunedì 29 novembre. L’ente precisa che l’aggiudicazione del lotto avverrà al miglio prezzo offerto e, che, a parità di offerta economica, verrà attribuita priorità in base alla tipologia del progetto che si intende realizzare, e alla possibilità della fruizione del verde acquistato ad uso pubblico. Inoltre, dato che alla prima tornata non sono state presentate offerte, il Comune ha deciso di ridurre il valore a base d’asta a 262.500 euro (l'ultima volta era di 350.000 euro). L’asta sarà dichiarata valida anche in presenza di una sola offerta, e sono ammesse offerte cumulative - con la possibilità di un pagamento in due rate, purché avvenga entro sei mesi dall'aggiudicazione per la prima, ed entro dodici per la seconda, con detrazione da quest’ultima della cauzione del 10% - da parte di due o più offerenti, ciascuno dei quali dovrà compilare le dichiarazioni previste dall’avviso. Mentre l’offerta economica dovrà essere sottoscritta da tutti. Possono partecipare al bando persone fisiche, ditte individuali, società o imprese. Stesse scadenze per il secondo bando, per un valore a base d’asta di 71.000 euro. I bandi integrale, pubblicati sull’albo pretorio del Comune, sono disponibili sul sito www.comune.urbisaglia.mc.it, alla voce “Bandi di gara e contratti – amministrazione trasparente – asta pubblica”, e presso l’ufficio segreteria. Il responsabile di entrambi i procedimenti è Stefano De Angelis, affarigenerali@comune.urbisaglia.mc.it. I soggetti interessati all’acquisto possono consultare, previo appuntamento, la documentazione tecnica e amministrativa dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30.

19/11/2021 18:32
Fondazione Giustiniani Bandini, al via il corso di specializzazione dedicato all'agricoltura

Fondazione Giustiniani Bandini, al via il corso di specializzazione dedicato all'agricoltura

Dopo la pausa dello scorso anno, a causa della pandemia, venerdì 29 ottobre prenderà il via la nuova edizione della Scuola annuale di specializzazione per tecnici, imprenditori e operatori agricoli organizzata dalla Fondazione Giustiniani Bandini.  Il Corso, giunto alla 40ª edizione, vedrà la supervisione e il coordinamento tecnico-didattico del Prof. Claudio Caproli, che raccoglie l’ideale testimone dal suo predecessore, il Dott. Gino Pasquali, che ha curato le precedenti annualità.  Il filo conduttore dell’edizione 2021-2022 sarà il tema “Agricoltura, Produzioni e Ambiente”, che verrà sviluppato in diciassette lezioni settimanali, tenute da docenti universitari e da esperti di livello regionale e nazionale, che si svolgeranno ogni venerdì alle ore 19, presso l’Aula Verde all’Abbadia di Fiastra, fino al momento di chiusura finale previsto per l’11 marzo 2022.  La Scuola annuale trova direttamente le proprie radici nelle lungimiranti volontà testamentarie del Duca Sigismondo Giustiniani Bandini, che hanno dato origine all’Abbadia di Fiastra e alla stessa Fondazione, e rappresenta senza dubbio una delle iniziative più longeve di questo genere nel nostro territorio. Grazie alla sua capacità di rinnovarsi continuamente, il corso riesce ogni anno a suscitare interesse e apprezzamento, ponendosi l’obiettivo di offrire informazioni e conoscenze sui temi più attuali per il mondo dell’agricoltura.  Anche quest’anno ci sarà poi la preziosa collaborazione con l’Istituto Agrario “G. Garibaldi” di Macerata, i cui studenti assisteranno online alle lezioni settimanali. Rilasceranno invece crediti formativi, ai propri iscritti che parteciperanno, l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali, l’Albo dei Periti Agrari, il Collegio degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino. La partecipazione sarà come sempre completamente gratuita, e quest’anno potrà avvenire sia tramite web in modalità videoconferenza, sia in presenza, ma in questo caso, per via delle limitazioni dovute al Covid, il numero massimo dei partecipanti ammessi in sala è tassativamente di 40. In entrambi i casi occorre la preventiva registrazione (per informazioni e registrazione: tel. 0733-202122; www.abbadiafiastra.net)  Si rammenta inoltre che la partecipazione in presenza sarà possibile solo previa esibizione del green-pass.  

28/10/2021 15:37
Urbisaglia, arriva la qualifica di assistente per l'agente di Polizia locale Alessandra Spurio Deales

Urbisaglia, arriva la qualifica di assistente per l'agente di Polizia locale Alessandra Spurio Deales

Dopo sette anni di servizio l'agente di Polizia locale Alessandra Spurio Deales diventa assistente. La vigilessa, da circa due anni in servizio nel comune di Urbisaglia, ottiene una qualifica superiore e aggiunge un ulteriore tassello alla propria carriera professionale. In passato ha ricoperto il ruolo di agente nei comuni di Treia, Sirolo, Porto Sant'Elpidio, Comunanza, Sarnano e Montemonaco. Per l'occasione il sindaco di Urbisaglia Paolo Francesco Giubileo e il responsabile del settore affari generali Stefano De Angelis le hanno conferito i tubolari di polizia locale. "Sono veramente felice per lei - esordisce il primo cittadino -. In questi due anni Alessandra è sempre stata disponibile e gentile con i colleghi e con i cittadini. In ogni occasione si è dimostrata all'altezza del suo ruolo e questo passaggio di qualifica rappresenta il giusto premio per il lavoro finora svolto. Che sia per lei un punto di partenza. Mi auguro che possa proseguire il suo percorso nei modi migliori, come d'altronde ha fatto in questi anni". 

13/10/2021 10:00
Urbisaglia, all'asta un terreno nel centro abitato di Maestà: come partecipare al bando di vendita

Urbisaglia, all'asta un terreno nel centro abitato di Maestà: come partecipare al bando di vendita

E’ stato pubblicato sul sito del Comune di Urbisaglia il bando per la vendita di un terreno nel centro abitato di Maestà. Per partecipare all’asta, ogni concorrente deve presentare la domanda all’ufficio protocollo, in corso Giannelli 45, entro le ore 13 di mercoledì 20 ottobre. Giovedì 21 ottobre infatti, dalle 10.30 nella sala consiliare, dinanzi ad un’apposita commissione presieduta dal responsabile del settore Affari generali, avrà luogo la prima tornata d'asta pubblica per la vendita, ad unico e definitivo incanto, di questo immobile di proprietà comunale. Si tratta di un terreno classificato come zona Pip (Piano per gli insediamenti produttivi), precisamente Pip 1 di qualità seminativo irriguo di classe 2, con una superficie di 6.145 metri quadrati. Il valore a base d’asta è di 350.000 euro. L’ente precisa che l’aggiudicazione avverrà al miglio prezzo offerto e, che, a parità di offerta economica, verrà attribuita priorità in base: alla tipologia del progetto che si intende realizzare (dovrà essere illustrato in una sintetica relazione allegata all’offerta economica); alla possibilità della (seppur parziale) fruizione del verde acquistato ad uso pubblico, sempre da indicare nella relazione.  L’asta sarà dichiarata valida anche in presenza di una sola offerta. Sono escluse le offerte in riduzione del prezzo a base d’asta. Sono ammesse anche offerte cumulative da parte di due o più offerenti, ciascuno dei quali dovrà compilare le dichiarazioni previste dall’avviso, mentre l’offerta economica dovrà essere sottoscritta da tutti. Possono partecipare al bando persone fisiche, ditte individuali, società o imprese.  È riconosciuta la facoltà di chiedere il pagamento rateizzato del prezzo di aggiudicazione in massimo due rate di pari importo (entro sei mesi dall'aggiudicazione per la prima, entro dodici per la seconda, con detrazione da quest’ultima della cauzione del 10% già prestata in contanti o mediante assegno circolare al momento della presentazione dell'offerta). I soggetti interessati all’acquisto possono consultare, previo appuntamento, la documentazione tecnica e amministrativa dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30.  Il bando integrale, pubblicato sull’albo pretorio del Comune, è disponibile sul sito www.comune.urbisaglia.mc.it, alla voce “Bandi di gara e contratti – amministrazione trasparente – asta pubblica”, e presso l’ufficio segreteria. Il responsabile del procedimento è Stefano De Angelis, affarigenerali@comune.urbisaglia.mc.it.   

12/10/2021 15:37
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.