Varie

Carmelo Ceselli ricorda Ivano Lancioni: "Tolentino ha perso uno dei suoi uomini migliori"

Carmelo Ceselli ricorda Ivano Lancioni: "Tolentino ha perso uno dei suoi uomini migliori"

Il Presidente del Consiglio comunale di Tolentino Carmelo Ceselli ricorda l’imprenditore Ivano Lancioni, recentemente scomparso a causa di una terribile malattia. Di seguito il messaggio di cordoglio che ha voluto condividere con la cittadinanza:  "Scrivo queste poche righe con il cuore ancora pieno di dolore e tristezza ma ritengo doveroso ricordare la figura di Ivano Lancioni, imprenditore ma soprattutto amico di lunghissima data. In qualità di Presidente del Consiglio Comunale di Tolentino ringrazio Ivano Lancioni a nome di tutta la Città per non aver mai fatto mancare il suo appoggio e la sua vicinanza al mondo associazionistico e del volontariato. Ivano ogni volta che c’è stato bisogno non si è mai tirato indietro e, con generosità ed altruismo, ha sempre cercato di venire incontro alle esigenze che gli venivano prospettate. Un imprenditore illuminato che ha fatto del sacrificio e del lavoro duro il suo stile di vita e che con le sue intuizioni ha costruito un’azienda, la Elle Imballaggi, che oggi è da esempio non solo nelle Marche e che offre lavoro a decine di persone. Come amico posso solo dire che il suo ricordo non morirà mai. Un uomo buono, gioviale, disponibile, onesto, profondamente innamorato della sua famiglia e attaccato al  lavoro: non sono le solite parole che spesso vengono usate quando qualcuno viene a mancare. No. Ivano era proprio così. E con lui Tolentino oggi ha perso, purtroppo, uno dei suoi uomini migliori. Fai buon viaggio amico mio. Grazie per tutto quello che hai fatto per noi".  

31/03/2020
Treia, Casa di Riposo: Rotary e Real Casa Savoia donano 200 mascherine e tute al personale sanitario

Treia, Casa di Riposo: Rotary e Real Casa Savoia donano 200 mascherine e tute al personale sanitario

La giunta comunale di Treia, riunitasi stamane in modalità telematica, ha prorogato i termine di versamento dei tributi comunali al prossimo 30 giugno; stabiliti anche i criteri e le modalita’ di attuazione e di erogazione del contributo previsto dall’ordinanza Capo Dipartimento protezione civile 658 del 29.3.2020: domani uscirà l’avviso pubblico e da giovedì sarà possibile iniziare a presentare le richieste di contributo; approvato anche il progetto esecutivo per i lavori di riparazione danni con restauro, miglioramento sismico e adeguamento impiantistico dell’Accademia Georgica e riavviato il procedimento per la realizzazione dei lavori necessari per consentire la destinazione a struttura abitativa di emergenza della “Casa del Custode” di Villa Spada. Dopo la distribuzione alla popolazione di quasi 1000 mascherine della protezione civile, la consegna riprenderà dal fine settimana con le modalità che verranno comunicate nelle prossime ore. Proseguono le donazioni: Dagli Ordini Dinastici Real Casa Savoia 200 mascherine per la casa di riposo di Treia. I 30 ospiti, i 10 operatori, 2 infermieri e i 4 del personale di servizio ringraziano di cuore il concittadino Dott. Andrea Cristofanelli Broglio e al delegato per le Marche Walter Pellegrino. Arrivata ieri pomeriggio alla casa di riposo di Treia la seconda donazione del Rotary di Tolentino presieduto da Carla Passacantando: tute per operatrici e personale sanitario. Chiesanuova calcio con il progetto “Chiesanuova un cuore biancorosso contro il virus” ha donato 2000 mascherine alla popolazione (che saranno distribuite nei prossimi giorni) e un contributo economico alla casa di riposo: una raccolta fondi effettuata prevalentemente da dirigenti, allenatori, giocatori e tifosi della compagine biancorossa. Anche l’Avis comunale è in prima linea in questa emergenza sanitaria: attiva la consegna di mascherine uso non sanitario (a domicilio); per informazioni contattare 3801058133, 3355886049 o scrivere a treia.comunale@avis.it. Scesi i numeri delle persone in isolamento domiciliare a 35 unità, al cui interno 20 positivi (3 purtroppo i decessi): i numeri non aumentano da 4 giorni, un segnale di speranza con la volontà di mantenere cautela, concentrazione e di continuare a rispettare le regole. Intanto stamattina alle 12 il vicesindaco di Treia David Buschittari ha osservato un minuto di silenzio davanti al palazzo comunale con la bandiera italiana a mezz’asta per ricordare tutte le vittime del Covid.

31/03/2020
Recanati,le famiglie Clementoni, Ottaviani e Guzzini donano tre ecografi palmari all'Area Vasta 3

Recanati,le famiglie Clementoni, Ottaviani e Guzzini donano tre ecografi palmari all'Area Vasta 3

Grande gesto di generosità da parte di tre importanti famiglie imprenditoriali della città di Recanati. Ottaviani Mauro per il tramite della Onlus “Il cuore di Dio”, Clementoni Patrizia e Guzzini Adolfo per il tramite della Fondazione “Italia per il dono” hanno donato all'Area Vasta 3 tre ecografi palmari Vscan Extend per il valore di circa 8.500 cadauno. I tre apparecchi sono stati già consegnati alla UOC Ginecologia dell'Ospedale di Macerata (l'ecografo donato dalla Famiglia Ottaviani), alla UOC Rianimazione di Macerata (l'ecografo donato dalla famiglia Clementoni) e alla UOC Rianimazione dell'ospedale Covid di Civitanova Marche (l'ecografo donato dalla famiglia Guzzini). Queste attrezzature consentono di effettuare ecografie con immagini di qualità, estremamente utili nell'attuale situazione di emergenza, in quanto, accedendo direttamente al posto letto dei pazienti, si ottimizza altresì  l'attività del personale sanitario che vede semplificato il proprio flusso di lavoro. Poter avere a disposizione questa tecnologia anche dopo la fase emergenziale è estremamente importante e pertanto esprimo un sincero ringraziamento alle famiglie Clementoni, Ottaviani e Guzzini per questo gesto di solidarietà e vicinanza a tutti gli operatori e pazienti dell'Area Vasta 3.

31/03/2020
Corridonia, guanti, mascherine e disinfettanti donati alle stazioni dei Carabinieri e Polizia Locale

Corridonia, guanti, mascherine e disinfettanti donati alle stazioni dei Carabinieri e Polizia Locale

Mille paia di guanti, cento mascherine e diversi flaconi di disinfettante per le mani sono stati fatti recapitare presso la Stazione dei Carabinieri e al Comando della Polizia Locale di Corridonia. Un grande gesto di solidarietà molto apprezzato da parte dei rispettivi Comandanti che in questo periodo sono anche loro impegnati a fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, insieme ai loro uomini, su più fronti ma soprattutto su quello della sicurezza e del rispetto delle regole dettate dai vari decreti governativi. Tutti i dispositivi di protezione individuale, che saranno divisi equamente tra le due strutture, sono stati donati da Verdicchio, Rapacchiani e Calvigioni che hanno provveduto a consegnarli personalmente e ora saranno ridistribuiti ai vari presidi sanitari della città di Corridonia.  

31/03/2020
Camerino, il Covid-19 non ferma l'AVIS: avviata un raccolta fondi in favore dell'Area Vasta 3

Camerino, il Covid-19 non ferma l'AVIS: avviata un raccolta fondi in favore dell'Area Vasta 3

Lo scenario di questo periodo sta imponendo notevoli cambiamenti e ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte. L’Avis Camerino ha attivato un IBAN dove sono state raccolte alcune donazioni da parte di sostenitori e contemporaneamente ha contribuito con una propria donazione. La somma raccolta è stata versata all’Area Vasta 3 a sostegno dell’Ospedale di Camerino come DONAZIONE PER EMERGENZA COVID 19 PER PRESIDIO UNICO AV3. I donatori dell’Avis Comunale di Camerino non si stanno sottraendo all’emergenza Covid-19. Il temporaneo spostamento dell’UdR presso l’Ospedale di San Severino Marche non ha inciso sulla volontà di chi vuole donare, tanto che tutti i donatori prenotati prima dell’emergenza e che stanno prenotando al momento, hanno preso piena coscienza della situazione senza porre nessun tipo di problema a cominciare dalla distanza. Facciamo nostre le parole di un giovane donatore, Michele Cavallaro: “Prendiamoci cura degli altri facendo qualcosa di semplice, ma preziosissimo: donare il sangue. È necessario l'aiuto di ognuno di noi per salvare la vita a qualcuno, non importa se non lo conosciamo! La scelta etica e periodica di donare sangue contribuisce a garantire autosufficienza e possibilità di curare migliaia di pazienti. In un momento così difficile siamo tutti chiamati a dare il nostro contributo, facciamolo!!! In questi giorni è cruciale rimanere a casa, ma altrettanto cruciale è andare a donare il sangue”. Rileviamo molto positivamente anche le nuove richieste da parte di uomini e donne che vogliono entrare a far parte dell’AVIS per donare il sangue. A tal proposito ribadiamo la necessità di avere un numero sempre maggiore di donatori per essere costantemente pronti ad affrontare ogni emergenza, pertanto l’Avis Comunale di Camerino invita tutti i lettori a contattarci per informazioni tramite i canali Facebook e mail: camerino.comunale@avis.it    

31/03/2020
Il messaggio di Giulianelli: "Non basta cantare dai balconi, viviamo da protagonisti"

Il messaggio di Giulianelli: "Non basta cantare dai balconi, viviamo da protagonisti"

"Ragazzi, leggiamo e guardiamo attentamente a quello che sta accadendo, e soprattutto a quello che sta facendo tutta la classe politica, compresa l'opposizione. Siamo i testimoni di un cambiamento epocale, anche nel modo, vecchio, di governare. Dibattetelo tra di voi. Lasciamo perdere i vecchi schemi". Questo il messaggio che Fabio Giulianelli, amministratore unico della Cucine Lube e patron della Lube Volley, decide di rivolgere alle nuove generazioni in una fase di grande emergenza sanitaria come quella che stiamo vivendo, consapevole che molto cambierà nei prossimi mesi nel tessuto sociale italiano.  "Dal disastro dobbiamo creare una nuova e vitale società, fatta da persone che abbiano a cuore la vita delle altre persone - prosegue Giulianelli -. La loro dignità. È un'occasione storica. Non permetteremo di farci rubare le nostre speranze". "Non basta cantare dai balconi, quando muoiono e soffrono tantissime persone. Urliamo la nostra rabbia e soprattutto rivendichiamo la nostra voglia di vivere. Da protagonisti. Basta con gli slogan, con i “dai che ce la facciamo”. Come? Con che cosa? È una vera presa in giro. Non dobbiamo sopravvivere, ma vogliamo vivere da protagonisti. Caspita, noi abbiamo fatto il Rinascimento, la culla di tutta la cultura mondiale. Siamo noi stessi gli artefici del nostro futuro. Se non adesso, quando. Questo sarà il nostro slogan!" conclude Giulianelli. 

29/03/2020
Emergenza Coronavirus, multe per chi viola i decreti: ecco cosa c'è da sapere

Emergenza Coronavirus, multe per chi viola i decreti: ecco cosa c'è da sapere

Torna, come ogni domenica, la rubrica curata dall’avv. Oberdan Pantana, “Chiedilo all'avvocato”. Questa settimana, le numerose mail arrivate hanno interessato principalmente la tematica riguardante le misure già attuate dal Governo in tema di repressione delle condotte a tutela dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e le innovazioni portate dal successivo D.L. n. 19/2020 entrato in vigore il 26 marzo; di seguito l’analisi posta in essere dall’avvocato Pantana. Il nuovo plesso della saga emergenziale, propone l’ulteriore decreto legge in meno di un mese, e precisamente il sesto, costituito dal D.L. n.19/2020, che va a riordinare a quanto confusamente in precedenza adottato in materia penale dal Governo in tema di repressione della terribile pandemia che sta attraversando il nostro Paese, il cui art. 4 del decreto reca un vera e propria depenalizzazione (su ciò, però, già non penalmente rilevante), introducendo a livello sanzionatorio una misura sicuramente più onerosa a livello economico qual è la “multa”, come quelle previste per la violazione delle regole del codice della strada, e, pertanto, anch’essa ricorribile in presenza dei presupposti. Difatti, tale norma prevede che la condotta del disobbediente alle 28 restrizioni previste dall’art. 1, comma 2, costituisce un illecito amministrativo, la multa, punito con la sanzione pecuniaria da € 400 a € 3.000 da pagare entro 60 giorni dalla contestazione della violazione, mentre se ciò avviene entro i 5 giorni è prevista la riduzione dell’importo del 30%, con pagamento della sanzione di € 280. Nell’ipotesi in cui la violazione avvenga mediante utilizzo di un veicolo, a tal proposito si ricorda che in tale classificazione, ai sensi dell’art. 47 C.d.S., rientra anche la bicicletta, la sanzione è aumentata fino a 1/3; ne deriva che, ai fini del pagamento scontato del 30%, si dovrà, prima, procedere all’aumento e, poi, alla riduzione. In caso di violazione delle misure concernenti la sospensione o la limitazione di determinate attività, si applica altresì la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio da 5 a 30 giorni, irrogata dall’Autorità competente; mentre in caso di reiterazione specifica della violazione, la sanzione pecuniaria è raddoppiata con pagamento in misura minima pari a 800 euro, e scontata del 30% pari a 560 euro, e quella accessoria è applicata nella misura massima, pari a 30 giorni. Per quanto concerne le violazioni antecedenti al 26 marzo, il comma 8 dell’art. 4, a fronte dell’elevato numero, oltre 100.000, di violazioni commesse anteriormente, stabilisce che la depenalizzazione si applica retroattivamente, con sanzione amministrativa applicata nella misura minima ridotta alla metà pari a € 200. Resta, infine, penalmente sanzionata la sola violazione commessa dal soggetto in quarantena, ai sensi dell’art. 260 R.D. 27/7/1934 n. 1265, recante Testo Unico delle leggi sanitarie, il cui assetto punitivo, appositamente modificato, prevede l’arresto da 3 a 18 mesi e l’ammenda da € 500 a € 5.000. Rimango in attesa come sempre delle vostre richieste via mail, dandovi appuntamento alla prossima settimana.                                                                                                              

29/03/2020
Camerino e Civitanova, le forze dell'ordine omaggiano i sanitari dei Covid-Hospital (VIDEO)

Camerino e Civitanova, le forze dell'ordine omaggiano i sanitari dei Covid-Hospital (VIDEO)

Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza e Polizia Locale hanno reso omaggio, nella giornata odierna, ai sanitari impegnati in prima linea nei Covid-Hospital di Camerino e Civitanova Marche. Come segno di solidarietà nei loro confronti, le forze dell'ordine hanno fatto risuonare l'inno di Mameli.  Un momento di condivisione, che testimonia la vicinanza di tutta la comunità nei confronti di donne e uomini che quotidianamente mettono la loro vita al servizio degli altri, per contrastare l'emergenza coronavirus.  Ecco video della cerimonia avvenuta davanti all'ospedale di Civitanova Marche, condiviso dal sindaco Fabrizio Ciarapica con le seguenti parole: "Le nostre Forze dell'Ordine, i Vigili del Fuoco ci rappresentano sempre con grande emozione. Grazie per aver omaggiato gli operatori sanitari con grande onore". Questo, invece, il video della cerimonia avvenuta all'ospedale di Camerino, condiviso dal sindaco Sandro Sborgia che ha sottolineato come "possiamo aiutare chi opera in prima linea solo se continuiamo a rispettare le regole: la raccomandazione è sempre la stessa, restare a casa".     

28/03/2020
#NoiSiamoLeMarche, Santoni chiama a raccolta gli imprenditori: uniti per il sistema sanitario regionale

#NoiSiamoLeMarche, Santoni chiama a raccolta gli imprenditori: uniti per il sistema sanitario regionale

In un momento in cui l'Italia intera sta lottando contro una delle più drammatiche emergenze che il Paese abbia mai affrontato, le iniziative benefiche danno voce allo stato d'animo di tutta la popolazione e partono dal cuore. Il Direttore Generale dell’ASUR Marche, Dr.ssa Nadia Storti, a nome di tutta l’Azienda Sanitaria Regionale, ringrazia Giuseppe Santoni, titolare della Santoni SpA, luxury brand italiano specializzato nella creazione di calzature e accessori in pelle, fortemente legata al territorio di origine della famiglia Santoni e dell'omonima azienda, le Marche, per l’encomiabile iniziativa #NoiSiamoLeMarche che sta coinvolgendo imprenditori marchigiani e non solo, in una raccolta fondi per attrezzature da donare al sistema sanitario regionale. Dopo una settimana dal lancio, i primi 120.000 euro raccolti sono stati destinati all'acquisto di n. 15 ventilatori polmonari che hanno attrezzato altrettante postazioni di terapia intensiva.  ‘Le Marche sono la mia terra, la terra della mia famiglia, della mia azienda, delle persone che lavorano con me. Una terra bella, che oggi è in difficoltà a causa dell'emergenza Coronavirus. A questa terra, che mi ha dato tanto, ora voglio essere io a dare’ afferma Giuseppe Santoni, che ha quindi deciso di coinvolgere gli imprenditori marchigiani, ma non solo, per dare un sostegno concreto.  ‘L’iniziativa #NoiSiamoLeMarche -spiegano i promotori- intende supportare il territorio in una delle esigenze più impellenti del momento, quella di potenziare i reparti di terapia intensiva delle strutture sanitarie locali, in modo che possano assistere e curare la parte colpita della popolazione. #NoiSiamoLeMarche è un appello corale e messaggio di unità, forza e speranza a favore delle Marche, unica regione italiana al plurale, per la quale l’io diventa noi’. Di seguito il  link alla raccolta fondi per continuare a donare: https://bit.ly/3aWxKY5  

28/03/2020
Macerata, la Polizia Locale distribuisce 1000 mascherine all’Area Vasta 3 e Ircr

Macerata, la Polizia Locale distribuisce 1000 mascherine all’Area Vasta 3 e Ircr

Mille mascherine sono state donate da Aldo Pievero, titolare dell’esercizio commerciale "Il Prato", al Comando della Polizia locale di Macerata. Un grande gesto di solidarietà molto apprezzato dal Comandante Danilo Doria impegnato in questo periodo di emergenza epidemiologica da Covid 19, insieme ai suoi uomini, su più fronti ma soprattutto su quello della sicurezza e del rispetto delle regole dettate dai vari decreti governativi. Il comandante Doria, consapevole delle esigenze e del bisogno di presidi sanitari da parte di alcuni enti, ha consegnato parte delle mascherine all’Asur Area Vasta 3 e il restante quantitativo all’Azienda Pubblica Servizi alla Persona Ircr di Macerata. Accompagnato dai commissari Fiorenzo Fiorani e Alessandro Crescenzi, Doria ha consegnato personalmente il materiale nelle mani del direttore dell’Area Vasta 3 Alessandro Maccioni, del direttore generale dell’Ircr Francesco Prioglio e della responsabile della struttura Eleonora Morelli. "Un grazie di cuore ad Aldo Pievero - interviene il Comandante Danilo Doria - che ha compiuto un gesto, oltre che di solidarietà, anche di riconoscimento nei confronti della Polizia locale che ha potuto fronteggiare nell’immediatezza le emergenze. Infatti di mascherine ne avevamo già un certo quantitativo ma averne di più significa mettere in sicurezza il nostro operato quotidiano ma anche quello di altre persone che vivono, come tutti noi, in primo piano, questo momento difficile e complicato. Il nostro gesto è stato particolarmente apprezzato dai direttori dei due enti e non nascondo che il momento della consegna è stato emozionante perché abbiamo potuto toccare con mano cosa significa dare e ricevere aiuto, anche se di un piccolo aiuto si tratta, per soddisfare necessità che hanno a che fare con la sanità e con le persone anziane.”  Nelle foto: la consegna delle mascherine da parte del Comandante Danilo Doria e dei commissari Fiorenzo Fiorani e Alessandro Crescenzi ai direttori Alessandro Maccioni e Francesco Prioglio e alla responsabile della struttura Ircr Eleonora Morelli  

28/03/2020
L'azienda Tombolini converte parte della sua produzione per la realizzazione di mascherine e camici medici

L'azienda Tombolini converte parte della sua produzione per la realizzazione di mascherine e camici medici

L'azienda Tombolini, storica firma d'abbigliamento formale, ha deciso di convertire e dedicare una parte della produzione per la realizzazione di mascherine protettive e di camici medici mettendo a disposizione il proprio Know-how per far fronte a questa situazione di emergenza. L’azienda utilizza tessuti di cotone antigoccia, lavabili e sterilizzabili con acqua bollente, quindi riutilizzabile al 100%. La produzione sarà totalmente Made in Italy e verrà effettuata nello stabilimento di Colmurano in provincia di Macerata che produce abiti e capospalla di altissima qualità. L’idea nasce in azienda con la collaborazione dello Studio LCA di Milano, si stanno seguendo con attenzione e cura le indicazioni del governo per ottenere le autorizzazioni necessarie. In questo tragico momento per il nostro Paese, e per tutto il mondo era necessario dare un segnale forte e iniziare quindi una produzione di mascherine e camici medici. L'azienda ha deciso di donare 5mila mascherine ai comuni limitrofi con grande senso di responsabilità e attaccamento al proprio territorio per proteggere le persone più esposte e gli anziani.  

28/03/2020
Ventilatori Polmonari donati all'Asur Marche: la generosità dell'Azienda Santoni

Ventilatori Polmonari donati all'Asur Marche: la generosità dell'Azienda Santoni

“In questi giorni di emergenza e amarezza per tutti, sono tantissimi i gesti di solidarietà che provengono da parte di soggetti pubblici e privati anche a favore della nostra sanità. Uno di questi è l’Azienda Santoni, che ha donato all’Asur Marche alcuni Ventilatori Polmonari - già distribuiti nelle varie sedi -, attrezzature ancor più preziose nell’attuale  momento: un gesto di grande generosità e di sensibilità. Il Direttore Generale dell’Asur Marche, dr.ssa Nadia Storti, a nome di tutta l’Azienda che si pregia di rappresentare, desidera rivolgere un sincero ringraziamento e una profonda riconoscenza all’Azienda Santoni e ai suoi rappresentanti. La stessa Direzione coglie l’occasione per ringraziare tutto il personale dell’Asur,  quello in prima linea e quello di supporto, che non sta lesinando sacrificio alcuno per assicurare la migliore assistenza possibile ai pazienti, insieme ad una parola di conforto”.

27/03/2020
San Severino, il Consiglio Comunale dona mille mascherine al personale dell’ospedale “Bartolomeo Eustachio"

San Severino, il Consiglio Comunale dona mille mascherine al personale dell’ospedale “Bartolomeo Eustachio"

L’intero Consiglio comunale di San Severino Marche ha deciso di donare mille mascherine chirurgiche ai sanitari e al personale tutto dell’ospedale civile “Bartolomeo Eustachio” in segno di solidarietà e fattiva collaborazione nei confronti di chi è impegnato in prima linea per fronteggiare una situazione straordinaria venutasi a creare, anche nella struttura settempedana, a causa dell’emergenza Coronavirus. La consegna dei mille dispositivi di protezione individuale è stata effettuata dalla Protezione Civile su indicazioni del direttore dell’Area Vasta 3 dell’Asur Marche, dottor Alessandro Maccioni. “In un momento così delicato e nel quale ancora scarseggiano i dispositivi di protezione individuale - sottolinea il sindaco, Rosa Piermattei - siamo riusciti a reperire le mille mascherine che abbiamo subito deciso di destinare a tutti gli operatori sanitari, dai medici ai paramedici, agli ausiliari che operano all’interno del nostro ospedale. E’ un piccolo gesto di solidarietà di cui vorrei ringraziare anzitutto i consiglieri di minoranza, oltre ai colleghi della maggioranza, per aver mostrato, ancora una volta, massima collaborazione in un momento difficilissimo pure per la nostra comunità”.

27/03/2020
ICA dona agli ospedali maceratesi gel e spray igienizzante: già effettuate le prime consegne

ICA dona agli ospedali maceratesi gel e spray igienizzante: già effettuate le prime consegne

ICA dimostra ancora una volta il suo forte legame con il territorio. L’azienda della famiglia Paniccia, di vocazione planetaria con società controllate attive in Germania, Spagna, India, Cina, Polonia e Canada, ha avviato immediatamente progetti concreti di solidarietà per la sua terra. Infatti, in questo momento di crisi sanitaria che sta impegnando il Paese nella lotta contro la diffusione del Coronavirus, comprese le Marche e in particolare il Comune di Civitanova il cui ospedale è stato trasformato in presidio Covid-19, ICA ha scelto di mettersi a disposizione delle urgenze del territorio per prevenire il contagio. Il suo laboratorio di ricerca e sviluppo, che negli anni ha saputo realizzare prodotti innovativi venduti in tutto il mondo, questa volta ha intrapreso una strada mai percorsa prima. Nessuna vernice da produrre, ma gel e spray igienizzante. Non appena i ricercatori sono giunti alla formulazione di questi prodotti, l’ufficio acquisti dell’azienda civitanovese ha effettuato una ricerca intensa delle materie prime necessarie (con prezzi in questo momento molto alti per l’elevata domanda) e del packaging adatto. Questi igienizzanti sono destinati a tutti gli ospedali dell’Asur Marche Area Vasta 3. L’ospedale di Civitanova, infatti, opera come centro di smistamento verso tutti gli altri ospedali della provincia di Macerata. Già consegnati all’ospedale i primi 650 pezzi di gel igienizzante per le mani e 100 litri di spray igienizzante. Consegnati anche 100 litri al Comune che li distribuirà alla Croce Verde, alle Forze dell’Ordine e ad altre strutture sanitarie di Civitanova Marche. Inoltre è già in produzione un’ulteriore quantitativo di gel e spray igienizzante per l’ospedale che verrà consegnato nei prossimi giorni.  

27/03/2020
Traghetti per la Sardegna: le offerte più vantaggiose

Traghetti per la Sardegna: le offerte più vantaggiose

La Sardegna è una delle mete turistiche più amate dagli italiani, che nel periodo estivo ne approfittano per trascorrere una vacanza al mare da sogno. D’altronde quest’isola vanta delle spiagge davvero meravigliose, lambite da acque cristalline che a seconda del fondale assumono colori incredibili. L’unico problema della Sardegna sono i prezzi, che spesso e volentieri si rivelano troppo elevati specialmente per quanto riguarda il viaggio. In molti rinunciano ad una vacanza sull’isola proprio per questo motivo, ma è bene sapere che approfittando delle promozioni proposte dalle varie compagnie di navigazione si può risparmiare tantissimo. Oggi vediamo quali sono le offerte traghetti per Sardegna più vantaggiose delle varie compagnie di navigazione e quindi delle differenti tratte. Le offerte dei traghetti Sardinia Ferries La compagnia di navigazione Sardinia Ferries è una delle più rinomate per arrivare sull’isola e propone spesso delle offerte molto interessanti, che permettono di risparmiare davvero molto. La promo più vantaggiosa del momento è la “Top Deal” che consente di ottenere uno sconto del 30% sul prezzo del biglietto (sia per quanto riguarda i passeggeri che il veicolo imbarcato). Per approfittare di questa offerta però bisogna essere disposti ad accettare orari flessibili. Al momento della prenotazione infatti si può scegliere solamente il giorno della partenza, mentre l’ora si può selezionare solo 1 settimana prima di partire. Se quindi non avete particolari esigenze, vale la pena approfittarne perché si ottiene una riduzione del 30% che non è certo poco. Le offerte dei traghetti Grimaldi Lines La compagnia di traghetti Grimaldi Lines è una delle migliori, anche perché gestisce tratte alquanto gettonate dai vacanzieri come quella che collega il porto di Civitavecchia con Olbia. Le promozioni proposte da tale compagnia sono diverse quindi vale la pena informarsi perché si possono risparmiare molti soldi. L’offerta “Andata Zero” per esempio consente su alcune tratte di avere il passaggio ponte completamente gratuito durante l’andata e di pagare quindi solamente il ritorno. Per coloro che hanno particolari problemi e non riescono a prenotare con largo anticipo, inoltre, la Grimaldi Lines propone delle offerte last minute molto vantaggiose. Se effettuate la prenotazione del biglietto non prima di una settimana dalla data di partenza potete approfittare di tariffe particolarmente ridotte, fino ad 1 euro! Per quanto riguarda le famiglie con bambini, poi, è bene ricordare che con la Grimaldi Lines i figli di età inferiore ai 2 anni non pagano nulla mentre fino ai 12 anni hanno diritto ad uno sconto del 50%. Come trovare facilmente l’offerta migliore Le compagnie di traghetti che propongono promozioni non sono solamente la Grimaldi e la Sardinia Ferries: ce ne sono diverse che permettono di risparmiare sul costo del biglietto. Per trovare facilmente l’offerta migliore conviene sempre prenotare online su un portale che permetta di confrontarle direttamente e in modo immediato. In questo modo è possibile inserire le date e gli orari di partenza oltre che la tratta e vedere tutte le possibilità che si hanno a disposizione, confrontando tariffe e promozioni della varie compagnie che partono e arrivano ai porti selezionati.

27/03/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.