Varie

Macerata, “Ciclomondi Loves Match It Now”: tutte le modifiche alla viabilità

Macerata, “Ciclomondi Loves Match It Now”: tutte le modifiche alla viabilità

Per consentire lo svolgimento dell’iniziativa “Ciclomondi Loves Match It Now” in programma domenica 22 settembre nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità Siostenibile, il Comando della Polizia locale di Macerata ha emesso un’ordinanza che modifica temporaneamente la viabilità. Il provvedimento prevede: divieto di sosta con rimozione forzata in piazza Mazzini dalle 17 di sabato 21 settembre per montaggio strutture fino alle 22 di domenica 22 settembre;  divieto di sosta con rimozione forzata valido dalle 6 alle 13 di domenica 22 settembre in piazza N.Sauro, sull’area di parcheggio APM in prossimità di Porta Picena, viale Trieste, Giardini Diaz, piazza Garibaldi, lato monumento e sul tratto compreso tra i Cancelli e viale Puccinotti, via Del Convitto, via dei Sibillini, vicolo degli Orti. Dalle 8 circa, il percorso della manifestazione podistica sarà interdetto al transito veicolare, con la seguente regolamentazione della circolazione: - divieto di transito veicolare in piazza Mazzini, piazza N.Sauro (parzialmente), viale Trieste, via caduti di Nassirya, Giardini Diaz, piazza Garibaldi (parzialmente), viale Puccinotti, via del Convitto, via dei Sibillini, vicolo degli Orti, con interdizione del traffico veicolare sulle strade che intersecano il percorso, anche a mezzo di automezzi di polizia, associazioni di protezione civile e dell’organizzazione; - in piazza Garibaldi, il traffico proveniente da corso Cavour, da viale Leopardi e in uscita da piazza Annessione, sarà deviato obbligatoriamente verso via Trento, eccetto per i veicoli autorizzati ad accedere alla ZTL di via Mozzi, con sbarramento in direzione di viale Puccinotti e dei Giardini Diaz; - in piazza N. Sauro, il flusso veicolare proveniente da via Maffeo Pantaleoni, diretto verso corso Cairoli, sarà regolamentato mediante segnaletica temporanea e personale di Polizia Locale; - divieto di transito in via del Convitto, con istituzione del senso unico alternato di circolazione in via Mozzi, regolato da movieri per consentire l’uscita dalla ZTL dei veicoli autorizzati; - dalle 8 fino al termine della manifestazione prevista in piazza Mazzini (ore 20 circa), saranno inoltre attuati i seguenti provvedimenti: - divieto di transito in via Zara, all’intersezione con via Armaroli, con direzione obbligatoria a destra verso quest’ultima via, eccetto i residenti; - direzione obbligatoria a destra, in via santa Maria Della Porta, verso piazza V.Veneto, valida per i veicoli provenienti da Via Basily; - inversione del senso di marcia in via Santa Maria della Porta, tratto compreso tra via Basily e via P.M Ricci; - direzione obbligatoria a sinistra valido per i veicoli in uscita da via P.M. Ricci su via Santa Maria della Porta; - direzione obbligatoria dritto, valido per i veicoli in uscita da via Gioberti su via Santa Maria della Porta; - i veicoli dei residenti in uscita da via L.Rossi e via Ciccarelli saranno indirizzati verso via Santa Maria della Porta. Variazione di percorso degli autobus del trasporto pubblico dalle 8 fino al termine della manifestazione (ore 12,30 circa). Tutti gli autobus che solitamente transitano nell’area dei Giardini Diaz provenienti dal terminal di Piazza Pizzarello, in base alle esigenze di linea, potranno utilizzare i seguenti percorsi: Piazza Pizzarello, via E. Filiberto, via Valentini, via Cioci. via Robusti. via Mancini, via Roma; piazza Pizzarello, via Cadorna, Via Mugnoz.

16/09/2019
Corridonia, gli ex dipendenti di Alberto Fermani ricordano l'imprenditore

Corridonia, gli ex dipendenti di Alberto Fermani ricordano l'imprenditore

È già la seconda volta che gli ex dipendenti di Alberto Fermani si ritrovano per ricordare tutti i bei momenti che hanno trascorso insieme nell'azienda di Corridonia. Tutti hanno voluto esserci: chi aveva lavorato con lui fino alla fine, coloro che sono in pensione anche da più di 40 anni e anche chi aveva cambiato percorso. Era stato proprio Alberto Fermani a trasmettere ai suoi dipendenti il piacere di ritrovarsi tutti insieme. "Alberto - ricordano i dipendenti -, una persona saggia e onesta che non ci ha mai fatto sentire la pressione del lavoro e che ci ha sempre esortato a essere umani, sinceri e leali l'uno verso l'altro, inducendoci così a una sana e civile convivenza. Proprio questo ritrovo di oggi è la testimonianza del fatto che l'azienda rappresentava per tutti una grande famiglia." Sono stati più di 70 i dipendenti che si sono ritrovati per una cena presso il ristorante Ippodromo di Corridonia e insieme hanno ricordato la generosità dell'imprenditore ma soprattutto dell'uomo Alberto e del suo grande cuore. Non è mancata la famiglia Fermani con il nipote Lorenzo che ha potuto vedere e sentire quanto era amato e ben voluto suo nonno. Gli ex dipendenti si ritroveranno anche domenica 22, alle ore 18:30, in una messa a Petriolo per il 7° anniversario della sua scomparsa.

16/09/2019
Lo chef Barbieri arriva a San Ginesio, WabiSabi Culture selezionato per "Quattro Hotel"

Lo chef Barbieri arriva a San Ginesio, WabiSabi Culture selezionato per "Quattro Hotel"

Wabi Sabi Culture di San Ginesio è stato selezionato per partecipare a una puntata di “Quattro Hotel”, il programma di SkyUno condotto dal notissimo chef Bruno Barbieri. L’hotel ginesino in stile giapponese, di cui è titolare Serenella Giorgetti, selezionato insieme ad altre tre strutture delle Marche (una nel pesarese, una nell'ascolano e una nel fermano), sarà protagonista in una delle puntate che andranno in onda su Sky durante le quali le quattro strutture si sfideranno per mostrare le eccellenze dei loro servizi. Lo chef emiliano questa mattina è arrivato nelle Marche e ha visitato "Il Girasole Eco Family Village" di Marina Palmense a Fermo. Nei prossimi giorni muoverà per dei sopralluoghi negli altri quattro hotel fino a completare il giro delle strutture ricettive. Una importante occasione di promozione non solo per il territorio ginesino e maceratese ma per tutta la Regione Marche.

16/09/2019
Macerata, taglio del nastro per la nuova sede della Banca Mediolanum (FOTO)

Macerata, taglio del nastro per la nuova sede della Banca Mediolanum (FOTO)

È stata inaugurata ieri mattina la nuova sede di Banca Mediolanum in corso Cavour a Macerata, alla presenza del vice Presidente della Banca Giovanni Pirovano. A guidare i 12 Family Banker che formano la nuova sede sarà il Direttore Giovanni Salvucci. Un attaccamento al territorio, quello di Banca Mediolanum, dimostrato costantemente con il passare del tempo, anche quando, tre anni fa la provincia fu colpita dal sisma. L'istituto di credito erogò in favore dei propri clienti colpiti circa 6 milioni di euro di liberalità. Banca Mediolanum è stata anche vicina e ha contributo alla realizzazione delle scuole di Muccia e di Sarnano insieme alla Fondazione Andrea Bocelli.  

15/09/2019
Festival del giornalismo culturale: grande successo per la giornata all'Abbadia di Fiastra (FOTO)

Festival del giornalismo culturale: grande successo per la giornata all'Abbadia di Fiastra (FOTO)

Il Festival del giornalismo culturale ha iniziato il suo viaggio tra la splendida Riserva naturale di Abbadia di Fiastra, in provincia di Macerata, e la città di Ascoli Piceno. All'Abbadia di Fiastra, sabato 14 settembre, i direttori Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini hanno inaugurato l’inizio del Festival che quest’anno, per la prima volta in sette edizioni, è itinerante e viaggia dal sud al nord delle Marche. Nell’Aula Verde di Abbadia di Fiastra si è tenuta l’apertura de “Il viaggio. Attraversare il mondo con la cultura”, titolo di questa edizione che ha come priorità trattare la cultura come strumento fondamentale per comprendere il mondo. Il pubblico, accorso numeroso e partecipe, con tante domande agli ospiti, è stato incantato dal luogo dove si è svolta la prima giornata. La location è stata scelta per ampliare il bacino e la rete del Festival, arrivando anche nei luoghi colpiti dal sisma del 2016. Le provincie di Macerata e di Ascoli Piceno hanno vissuto il terremoto che ha colpito il centro d’Italia e tutt’ora cercano di ripartire, “territori meravigliosi su cui bisogna lavorare e comunicare per far diventare le Marche un’unica marca” spiega il direttore del Festival Lella Mazzoli. Proprio per questo SVIM-Sviluppo Marche ha deciso di aderire alla settima edizione coniugando alla cultura anche l’economia, “per la promozione e il rilancio delle aree interne e i luoghi nel cratere”, spiega l’amministratore delegato Gianluca Carrabs dall’Aula Verde. Ricostruire i tessuti sociali, le comunità per dare nuova vita ai territori che sono sempre più dimenticati dall’opinione pubblica. Il primo incontro di sabato 14, svoltosi nell’Aula Verde, ha visto dialogare Sabina Minardi, giornalista culturale de L’Espresso, con Matteo Nucci, scrittore e grande esperto di classici greci. Si è parlato di Odisseo, viaggiatore esperto che è costretto a conoscere il mondo, di Socrate, amante della bellezza e del viaggio non nella natura ma all’interno degli umani. Ma anche Erodoto che fugge per necessità e poi viaggia in Asia minore, accumulando conoscenze. “Non si può raccontare ciò che una persona ti ha detto con le sue parole. Se lo riporti così com’è diventi illeggibile, per ricreare il momento non devi usare le sue parole - spiega Nucci -. Il viaggio scardina le certezze, ci apre a mondi diversi e ci cambia. Capire i classici per capire la realtà. Ma anche i viaggi dietro casa, in quei luoghi dove tutti passano ogni giorno ma mai si fermano a conoscere e approfondire." Sempre nella Sala Verde Marco Ferrazzoli, addetto stampa del Cnr e moderatore del panel, mette gli ospiti di fronte al problema della crescita del turismo mordi e fuggi nella nostra penisola. Il reporter Angelo Ferracuti illustra i rischi del turismo distruttivo che caratterizza la foresta pluviale, luogo di scontro tra due modi opposti di intendere l’ecologia e il futuro del nostro pianeta. La soluzione proposta da Silvestro Serra, direttore della rivista Touring Club, è cambiare il paradigma dell’accoglienza, attraverso una formazione degli operatori che punti alla valorizzazione del territorio. Angelo Pittro di Lonely Planet pone invece l’accento sull’importanza dei narratori per lo sviluppo turistico: orientare le scelte dei viaggiatori è un atto politico. In contemporanea nella Sala della Foresteria si è svolto un workshop dal titolo “Social media, strumento per la comunicazione e la promozione dell’offerta turistica” con Barbara Sgarzi, Fabio Giglietto e Sandro Giorgetti. Di fronte a tanti diretti interessati, arrivati ad Abbadia di Fiastra appositamente per questo incontro, i tre social media manager hanno spiegato nelle peculiarità la gestione di un profilo Instagram, le strategie di marketing per rapportarsi e creare empatia con l’utente e l’influenza che i social media hanno anche nelle elezioni politiche, oltre che nella vita quotidiana. Nel pomeriggio poi la distilleria Varnelli ha ospitato tante persone curiose di conoscere l’importanza di questo brand sia nel panorama territoriale che in quello nazionale. Una marca che vive di tradizione, tramandato di generazione in generazione all’interno della stessa famiglia. La qualità del lavoro che dura da più di 150 anni e che da visibilità a tutta la zona di Muccia, vicino Tolentino. Colpiti dal terremoto del 2016 non hanno mollato: “Le rughe delle persone sono un po’ come le crepe che abbiamo qua: sanno d’esperienza”, racconta Ornella Varnelli, bis nipote del fondatore Girolamo.

15/09/2019
"A.A.A. Cercasi personale": offerte di lavoro nel mondo della ristorazione a Civitanova

"A.A.A. Cercasi personale": offerte di lavoro nel mondo della ristorazione a Civitanova

In un periodo in cui trovare lavoro sembra un miraggio per molti, due attività di Civitanova hanno esposto dei cartelli di ricerca personale che possono far gola a molti. Si tratta di una nuova apertura, il Birricomio di Viale Giacomo Matteotti che si definisce un "pub zero noia", che cerca genericamente del "personale" e a cui si può scrivere per offrire la propria candidatura o per chiedere informazioni, tramite posta elettronica all'indirizzo info@birricomio.it La seconda attività in cerca di collaboratori è invece un locale già avviato e di successo. Si tratta dello Chalet Ristorante "Secondo Pensiero dopo la cozza pelosa" del lungomare Piermanni, attualmente in ristrutturazione, che alla riapertura avrà bisogno di "personale per tutti i settori della ristorazione", come riportato nel cartello affisso su una delle vetrine e "personale di cucina che sappia lavorare il pesce", in un secondo cartello. Il numero in questo caso è il 328 7954240.

15/09/2019
Corridonia, Valentino Orlandi tra i finalisti del contest Mipel "Attaccati al tram"

Corridonia, Valentino Orlandi tra i finalisti del contest Mipel "Attaccati al tram"

In occasione dell’edizione 116 di MIPEL, in programma a Milano dal 15 al 18 settembre, Valentino Orlandi, azienda pellettiera di Corridonia specializzata nella realizzazione di accessori di lusso made in Italy, è stata selezionata tra i venti finalisti del contest #attaccatialtram, volto a sensibilizzare sul tema della sostenibilità. La borsa in limited edition realizzata da Valentino Orlandi per il contest sarà esposta alla manifestazione fieristica all’interno dell’area dedicata nel Padiglione 10 e in occasione dell’evento “Mipel in città” in programma il 16 settembre. Il contest #attaccatialtram nasce per proseguire il percorso sulla sostenibilità già intrapreso da Mipel nella scorsa edizione: creatività, artigianalità, tradizione si uniscono nell’iniziativa che vedrà la realizzazione di pezzi unici ispirati al TRAM ATM, storico mezzo di trasporto meneghino rileggibile in chiave sostenibile in quanto non produce impatto ambientale e favorisce la sostenibilità sociale. In questo contesto Valentino Orlandi ha dato vita alla sua proposta esclusiva, nel segno distintivo della propria personalità. Una mini bag con tracolla realizzata in pelle invecchiata. La patta anteriore è trapuntata verticalmente per ricordare le imbottiture dei sedili del tram, il manico è rigido, azzurro, a forma di oblò e si ispira alle maniglie dello storico mezzo pubblico. Nei tre giorni di MIPEL buyer, giornalisti e professionisti del settore moda italiano ed estero potranno visionare la limited edition del brand: un’occasione di alta visibilità che proseguirà anche all’esterno del Salone. “Partecipare al contest rappresenta un’opportunità di grande visibilità, un’ulteriore possibilità per far conoscere il brand e le potenzialità della nostra realtà – afferma Francesca Orlandi, responsabile commerciale dell’azienda – Essere selezionati è motivo di grande soddisfazione perché conferma che il nostro lavoro, il nostro stile ed il nostro DNA piace ed è apprezzato dagli esperti del settore e dal mondo del fashion.” Il modello che Valentino Orlandi ha realizzato per il contest #attaccatialtram ricrea una perfetta sintonia tra la tematica del progetto e la propria brand identity, puntando su un concept innovativo e al tempo stesso sulla fine manifattura e la perfezione delle lavorazioni che restano un fulgido esempio del saper fare italiano, di quell’artigianalità Made in Italy che da sempre contraddistingue il brand nel proprio mercato di riferimento. Una giuria sceglierà tra i venti brand finalisti i tre vincitori del contest tenendo conto del pregio realizzativo delle borse; della promozione del territorio lombardo e dell’attinenza con il tema del tram e della sostenibilità. I brand selezionati riceveranno una targa ricordo e saranno esposti per una settimana nella vetrina del concept store San Pietro, in Corso Buenos Aires, una delle zone più vive della città di Milano. Nata nel 1974 dall’estro e dall’intraprendenza del suo fondatore Valentino Orlandi, l’azienda sposa una filosofia votata al gusto e all’eleganza, che si riflette in tutte le collezioni moda. Borse ed accessori coordinati sono divenuti col tempo icone di stile, simboli di raffinatezza ed esclusività.

15/09/2019
Civitanova, anche la Benemerita diventa  ibrida: consegnata una nuova Toyota a sevizio dell'Arma

Civitanova, anche la Benemerita diventa ibrida: consegnata una nuova Toyota a sevizio dell'Arma

È stata consegnata alla Stazione dei Carabinieri di Civitanova Marche una delle prime 250 Toyota Yaris Hybrid destinate alle Tenenze e Stazioni per essere dedicate ai servizi di sicurezza nelle aree pedonali, oppure sottoposte a vincoli ambientali. Anche la Toyota Yaris Hybrid nasce con la tradizionale livrea dei Carabinieri blu con strisce rosse, con la coppia di lampeggianti blu, i segnalatori luminosi miniaturizzati a LED, in grado di garantire la massima visibilità al veicolo in tutte le condizioni di emergenza, oltre al faro di ricerca a luce LED installato sul tetto. L'abitacolo è allestito con due supporti per le armi d'ordinanza a bloccaggio meccanico mentre il bagagliaio è equipaggiato con uno scrittoio in materiale plastico ricavato nella cappelliera posteriore ed un organizzatore del vano bagagli per il contenimento delle dotazioni operative. Le Yaris fornite all'Arma sono equipaggiate con tecnologia Full Hybrid Electric, in grado di erogare una potenza di 100 cv, che consente di viaggiare per oltre il 50% del tempo in modalità elettrica in città. Il sistema ibrido, grazie al cambio automatico, raggiunge livelli di consumi ed emissioni ai vertici della categoria: consumi pari a 27 km/l; emissioni di anidride carbonica (CO2) di 84g/km, emissioni di ossidi di azoto (NOx) di 4,7 mg/km.

14/09/2019
Macerata, al via la campagna "Banco dei desideri": libri e giocattoli per chi non ne ha

Macerata, al via la campagna "Banco dei desideri": libri e giocattoli per chi non ne ha

Le Librerie Feltrinelli insieme a Mission Bambini Onlus per la prima edizione della campagna "Banco dei desideri": un modo diretto e concreto per donare gioia a quelle tante famiglie con figli che vivono nelle nostre città ma che devono quotidianamente far fronte a difficoltà economiche o a condizioni di disagio. La campagna di raccolta di beni, promossa a beneficio di una rete di asili e scuole sostenuti da Mission Bambini in prossimità dei punti di raccolta, all’interno di quartieri critici di diverse città, il 14 e il 15 settembre coinvolge 49 punti vendita laFeltrinelli in tutta Italia, da Torino a Palermo, passando per Milano e Roma. La modalità è semplice e immediata: all’ingresso i volontari di Mission Bambini distribuiranno delle shopper appositamente destinate all’iniziativa “Banco dei desideri”, che si potranno riempire a piacimento con libri, giocattoli e cartoleria che verranno poi distribuiti agli asili e alle strutture per l’infanzia che hanno aderito. Un’occasione per destinare beni per l'infanzia che sicuramente potranno dare un po' di “respiro” a quelle mamme continuamente impegnate nel sopperire ai bisogni di prima necessità. A Milano, per esempio, si potrà donare all’Associazione L’Impronta onlus “Asilo Nido Il gatto e la volpe” nel quartiere di Gratosoglio; a Napoli i libri saranno destinati a Bambù Cooperativa Sociale Onlus a San Sebastiano al Vesuvio, mentre a Roma all’Associazione “I Diritti Civili nel 2000 – Salvabebè/Salvamamme” nel quartiere XI Portuense; a Torino all’Associazione di volontariato "Ercole Premoli” in Barriera di Milano, per citarne alcuni. Un’iniziativa capace di fare doppiamente bene: alla persona cui è indirizzato il regalo e alla causa sostenuta da Mission Bambini, impegnata da oltre 10 anni nello sviluppo di servizi alla prima infanzia altamente inclusivi e accessibili. Senza dimenticare che il dono rende felice anche chi lo fa. A Macerata, sarà allestito un banco presso il punto vendita in Corso della Repubblica 4/6. L’elenco completo dei punti vendita laFeltrinelli e degli enti beneficiari che aderiscono all’iniziativa è consultabile sul sito internet missionbambini.org.    

13/09/2019
Sarnano rilascia il timbro del Cammino Francescano nelle strutture ricettive

Sarnano rilascia il timbro del Cammino Francescano nelle strutture ricettive

A partire dal mese di settembre, il Comune di Sarnano può rilasciare i timbri per la “Credenziale del Pellegrino” del Cammino Francescano della Marca: a breve saranno distribuiti anche alle strutture ricettive in modo che i pellegrini possano timbrare la propria “Credenziale” direttamente al momento del pernotto. Sarnano, infatti, è una delle tappe del Cammino Francescano, l’itinerario che porta da Assisi ad Ascoli Piceno. La “Credenziale del Pellegrino” è il documento di viaggio che attesta l’identità dei viaggiatori e le tappe percorse: colore che percorrono almeno 100 km, infatti, possono richiedere un attestato in pergamena all’Associazione Cammino Francescano della Marca. Per ottenere la Credenziale all’inizio del viaggio, invece, è necessario rivolgersi al Capitolo della Confraternita di San Jacopo di Compostella nella propria regione di appartenenza. Il Cammino Francescano della Marca è una delle vie percorse da San Francesco nel centro Italia: attraversa 2 regioni, 4 province, 17 comuni e 4 parchi nazionali e si articola in 9 tappe, da Ascoli Piceno ad Assisi o viceversa. L’itinerario è completamente segnalato tramite appositi cartelli e bandierine bianche e rosse e può essere percorso a piedi o in bicicletta (con qualche piccola variante). Si tratta di un’esperienza di viaggio particolare capace di toccare le corde più profonde della nostra spiritualità, indipendentemente dagli orientamenti religiosi. La tappa di Sarnano si trova circa a metà del percorso, tra quella di Montalto e quella di Comunanza. In questo tratto di strada si trovano il Sentiero dei Mercatali, un’antica via commerciale, e la suggestiva strada romana immersa nel bosco, ancora perfettamente acciottolata in alcuni punti.  Sarnano, inoltre, ha un legame fortissimo con il francescanesimo. Secondo la leggenda, fu lo stesso San Francesco a disegnare lo stemma del Comune di Sarnano, che reca ancora oggi il simbolo del Serafino, l’angelo che apparve al Santo quando ricevette le stigmate. Inoltre, secondo quanto riportato nei Fioretti di San Francesco, il poverello di Assisi ha soggiornato diverse volte nei pressi di Sarnano, sia nell’Eremo di Soffiano, nella zona di Terro, sia presso il convento di Roccabruna, in località Valcajano.  

13/09/2019
Macerata, nuova sede in corso Cavour per Banca Mediolanum: sabato il taglio del nastro

Macerata, nuova sede in corso Cavour per Banca Mediolanum: sabato il taglio del nastro

Nuova sede per Banca Mediolanum a Macerata. L’istituto di credito si sposta da Via Contini a Corso Cavour al civico 62. La banca fondata da Ennio Doris è presente nel capoluogo fin dal 1982, inizialmente come Programma Italia investimenti, per poi nel ’97 acquisire la denominazione attuale di Banca Mediolanum. Ora, come detto, l’istituto si sposta nel centralissimo Corso Cavour, dove il prossimo sabato 14 settembre alle ore 11, ci sarà la cerimonia inaugurale, con il consueto taglio del nastro. Non ci sono modifiche sostanziali nell’organigramma che è costituito da dodici family banker con i rispettivi uffici.  

12/09/2019
L’Assessore alla Formazione Loretta Bravi in visita a La Pasta di Camerino

L’Assessore alla Formazione Loretta Bravi in visita a La Pasta di Camerino

È sempre positivo quando la politica incontra l’impresa perché confrontare le idee è un’occasione di crescita per entrambe le parti”. Ecco la sintesi comune dell’incontro emerso nell’azienda Entroterra Spa nella quale il Direttore Federico Maccari ha ricevuto la visita di Loretta Bravi, Assessora regionale alla formazione professionale, università, formazione professionale e lavoro della Regione Marche, del responsabile di segreteria Fabio Pagnotta e della dirigente Graziella Gattafoni. “È forte il legame di questo assessorato con le aziende del territorio – ha detto l’Assessora Bravi – e, nell’ambito della giornata che si concluderà con il tavolo territoriale per incontrare altre realtà scolastiche e imprenditoriali, ho chiesto di visitare questa azienda e conoscere la famiglia Maccari”. “Ero già convinta e ne ho avuto conferma – ha aggiunto - che si tratti di un’impresa vitale per il territorio perché non solo resiste alle molte difficoltà del post sisma ma progetta e guarda al futuro. I risultati di crescita e di occupazione lo confermano”. “Per questo – ha concluso – ci siamo confrontati sulle opportunità già esistenti per le imprese che riguardano le peculiarità di questo assessorato come l’alta formazione, il ricambio generazionale, l’accompagnamento all’inserimento nel mondo del lavoro partendo dalle esigenze che l’impresa sente forti. L’obiettivo è cercare soluzioni che diano sostegno al sistema imprenditoriale di un territorio che soffre ma che non solo vanta prodotti di eccellenza ma che ha imprenditori dotati di una mentalità innovativa orientata allo sviluppo e alla crescita”. Per Federico Maccari, Direttore di Entroterra Spa, “il confronto con le istituzioni resta un tema fondamentale che andrebbe sviluppato con continuità. L’Assessora Bravi si è dimostrata molto attenta alle esigenze dell’azienda perché il successo di una realtà imprenditoriale passa non solo da una politica commerciale vincente e un prodotto apprezzato e riconosciuto dal mercato come la nostra pasta all’uovo e di semola fatta con ingredienti 100% italiani e filiera trasparente, ma anche da un gruppo di dipendenti e collaboratori che lavorino con competenza e passione in piena sicurezza e con le giuste motivazioni”. “Abbiamo messo sul tavolo molti temi e conosciuto opportunità di cui non avevamo compreso l’importanza, quindi l’incontro è stato certamente proficuo” – ha concluso Maccari.

12/09/2019
Morrovalle, restauro Auditorium San Francesco con il sostegno di Fondazione Carima

Morrovalle, restauro Auditorium San Francesco con il sostegno di Fondazione Carima

La seicentesca chiesa di San Francesco a Morrovalle, pregevole testimonianza della presenza francescana nel territorio morrovallese, è nota anche come Auditorium Borgo Marconi, dal nome del luogo in cui si trova appena al di fuori della cinta muraria cittadina. Questo monumento infatti, che in origine faceva parte del Convento dei Frati Minori, è di proprietà dell’Amministrazione Comunale, che in tempi recenti ha provveduto a restaurarlo e adibirlo a sala polivalente; uno spazio concesso in uso dal Comune alla Fondazione “Luigi Canale” e utilizzato per l’organizzazione di convegni, mostre, concerti ed altre iniziative di carattere culturale e istituzionale. Grazie al sostegno economico della Fondazione Carima, l’Auditorium è stato dapprima dotato degli arredi necessari alla nuova destinazione d’uso e successivamente oggetto di una importante campagna di restauro conservativo, che ha riguardato nello specifico gli altari. La chiesa di San Francesco ne presenta in tutto 8, i quali appartenevano per lo più alle famiglie gentilizie che contribuirono alla sua riedificazione dopo l’incendio che la distrusse nel 1560. Con un progetto pluriennale avviato nel 2015 e finalizzato a massimizzare le istanze conservative del monumento, sono stati dunque sapientemente restaurati questi manufatti di interesse storico-artistico. L’iniziativa è stata interamente finanziata dalla Fondazione Carima e realizzata nell’ambito del cosiddetto Art Bonus, come spiega la Presidente Rosaria Del Balzo Ruiti: “Negli ultimi anni il nostro ente ha privilegiato gli interventi riconducibili a questa forma di mecenatismo culturale, che ci ha agevolato nel perseguimento di quello che è uno degli scopi statutari prioritari della Fondazione Carima, vale a dire il recupero, la tutela e la valorizzazione dei beni culturali della provincia di Macerata. Siamo pertanto lieti che tali iniziative, anche grazie alla propositività degli amministratori locali, giungano a compimento e possano moltiplicarsi”. Nel quadriennio 2015-2018 la Fondazione Carima ha destinato complessivamente quasi 900 mila euro a progetti rientranti nell’Art Bonus, investendo in favore degli istituti e dei luoghi della cultura pubblici del proprio territorio di riferimento. Il Sindaco di Morrovalle Stefano Montemarani afferma: “Esprimo un sentito ringraziamento alla Fondazione Carima, alla sua Presidente ed al C.d.A. per aver accolto la richiesta di finanziare il progetto dell’Amministrazione Comunale. Chi ha visto l’Auditorium, prima e dopo l’esecuzione degli interventi, si rende conto di quanto essi abbiano migliorato e valorizzato sotto il profilo estetico questo monumento, che è uno dei centri più importanti della vita cittadina”.

12/09/2019
Corso di formazione in Comunicazione Empatica Nonviolenta: appuntamento a Mogliano

Corso di formazione in Comunicazione Empatica Nonviolenta: appuntamento a Mogliano

Nell'ambito delle molte iniziative legate al mondo della famiglia e della scuola, sabato 21 e domenica 22 settembre a Mogliano andrà in scena un corso di formazione in Comunicazione Empatica Nonviolenta finalizzato al miglioramento delle relazioni fra adulti e minori. Il corso sarà condotto dal formatore Davide Facheris di Bergamo che da dieci anni si occupa di Comunicazione ed Empatia per famiglie, scuole e non solo. Davide è stato invitato sul nostro territorio da Barbara Castellani, docente all'IPSIA di Corridonia e da anni appassionata di Comunicazione Nonviolenta, disciplina creata negli ultimi 40 anni dallo psicologo americano Marshall Rosenberg. "Sono molto felice di questo invito. Barbara è molto motivata e vuole portare in questo territorio uno strumento di comunicazione che le ha dato molto sia nella vita privata sia in quella professionale - spiega il formatore Facheris -. Personalmente, ciò che mi muove in questo lavoro, è l'obiettivo di creare relazioni nuove fra genitori-figli e fra docenti-discenti, qualsiasi sia la loro età. Per raggiungere questo traguardo, offrirò ai partecipanti una serie di conoscenze e di strumenti concreti, applicabili fin da subito nelle relazioni familiari e scolastiche. Durante il corso lavoreremo innanzitutto sul linguaggio e sulle parole che noi adulti utilizziamo quotidianamente e sul ruolo che esse hanno nell'influenzare i comportamenti e le risposte degli altri, fra cui i minori. Cuore del seminario saranno le attività pratiche sulla mediazione dei conflitti, basate sull'arte dell'ascolto empatico: scopriremo insieme di cosa si tratta e la sua straordinaria utilità nelle relazioni. Domenica ci dedicheremo anche a temi caldi e importanti nell'educazione quali le regole, gli accordi, i "no", i limiti e il cosiddetto "bullismo". Durante il corso ci sarà spazio per ascoltarsi, per portare nel gruppo le proprie situazioni difficili (anche io ho 3 figli e i conflitti non mancano), per fare domande e per trovare le chiavi della comunicazione fra esseri umani. Speriamo in un'affluenza numerosa." L'appuntamento è quindi a Mogliano a partire dalle ore 14.30 di sabato 21 settembre. Per partecipare è necessario iscriversi contattando l'organizzatrice tramite la mail: b_castellani@yahoo.it

12/09/2019
Tolentino, la nuova veste di piazza Martiri di Montalto (FOTO)

Tolentino, la nuova veste di piazza Martiri di Montalto (FOTO)

Dopo l'inaugurazione del nuovo plesso della scuola Grandi, l'Amministrazione di Tolentino consegna alla Città il nuovo spazio urbano di Piazza Martiri di Montalto. Conclusi i lavori di riqualificazione della piazza al fine di renderla più fruibile ai pedoni, è stata riorganizzata tutta l’area destinata a parcheggio e al centro ed è stata ricavata una zona che resta riservata ai pedoni. In pratica è stato realizzato uno spazio urbano che arreda la piazza con diverse panchine, piante e con una fontana che sarà accesa, ogni giorno, dalle ore 7 alle ore 24. "Piazza Martiri di Montalto è un'area particolarmente trafficata e dove insistono molteplici attività commerciali e artigianali e quindi particolarmente frequentata dai cittadini e questo restyling consente di sfruttare al meglio gli spazi, facendo convivere una piccola agorà con le esigenze delle attività commerciali, migliorando sia la vivibilità che l’immagine dell’intera piazza" spiega l'Amministrazione. Il progetto è di Giovanni Francioni e Fabrizio Mancini, Katiuscia Faraoni RUP, Giovanni Francioni Direttore dei Lavori, ha collaborato Emanuele Tiberi, lavori realizzati dalla Ditta Del Bello e l’arredo è stato curato da “Il Tuo Giardino” di Simone Menichelli. L’Assm spa ha contribuito in maniera determinante sostenendo le spese di asfaltatura e l’istallazione dei corpi illuminanti.

12/09/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433