Varie

Errori e best practices per evitare la sconfitta nei casinò online

Errori e best practices per evitare la sconfitta nei casinò online

La vita, così come il gaming, è fatta di errori: cadiamo per poterci poi rialzare più forti di prima, e per dimostrare a noi stessi che possiamo farcela. Sono proprio gli errori la base di un insegnamento votato alla conquista della vittoria, anche se i players più frettolosi spesso nemmeno se ne rendono conto: nessuno nasce “imparato”, e la strada per poter competere con i migliori è lunga e impervia. Questo elemento, purtroppo, porta tante persone appassionate di casinò digitali a commettere uno sbaglio cruciale: ripetere ad infinitum quegli inciampi, semplicemente perché non si ha avuto cura nell’analizzarli con attenzione, per poterli apprendere e mettere da parte. Per questa ragione, oggi scopriremo gli errori e le best practices per evitare la sconfitta nei casinò online.   1. Fidarsi troppo delle probabilità C’è chi sostiene che le probabilità non esistano, soprattutto nel campo del gioco d’azzardo: in realtà non è proprio così, perché effettivamente il gioco continuo prima o poi (soprattutto poi) è destinato a produrre una vittoria. Seguire questa logica e affidarsi alle probabilità, però, rappresenta uno degli errori peggiori da commettere: vincere una tantum sfidando il caso, infatti, significa solo perdere tantissimi soldi prima di incassarne pochi. Ecco perché è sempre meglio approcciare il gambling imparando a non fidarsi delle probabilità: ogni giocata o puntata farà storia a sé, e non rappresenterà un anello di quella catena immaginaria votata al concetto “più gioco, più aumento le chance di vittoria”. Qual è la best practice da adottare per evitare questo sbaglio? Studiando le tecniche migliori per ogni singolo gioco: nel caso delle macchinette, per esempio, è possibile farlo scoprendo come vincere a slot machine con diverse tipologie di jackpot. Lo stesso discorso vale naturalmente per tutti gli altri giochi dei casinò e per ogni singola variante di essi.   2. Non selezionare con attenzione il gioco Il poker non è sempre uguale, così come non lo è il blackjack: vale lo stesso principio per le slot machine e per le roulette, vista la grande mole di varianti esistenti. Un gioco, dunque, non vale l’altro: mai commettere l’errore di approcciare i casinò online pensando che una semplice etichetta possa renderli tutti uguali. È una questione non solo di combinazioni o di puntate, ma anche di payout: per imparare a vincere bisogna anche capire su quali giochi puntare, e su quali sono le puntate minime o massime concesse. Inoltre, non è detto che un particolare gioco faccia per voi: come sempre, ne esistono alcuni che possono adattarsi meglio ai talenti di ognuno di noi, e altri più complessi. Poi ci sono giochi, come ad esempio Keno, che andrebbero evitati perché complessi e poco remunerativi: al contrario, la roulette e le già citate macchinette sono ottime opzioni per tutti.   3. Giocare per recuperare i soldi persi Probabilmente non esiste errore peggiore del seguente: continuare imperterriti a giocare solo per recuperare il denaro perso. Basta fare un esempio su tutti: il poker e il bankroll a disposizione. Quando la partita si incanala in una via poco fortunata, e i soldi cominciano ad uscire dal suddetto bankroll, è sempre meglio evitare di incaponirsi, per preservare il budget rimanente. Non è un caso che i maggiori esperti di questo gioco utilizzino delle vere e proprie strategie di bankroll management, per gestire il proprio budget senza metterlo a rischio: una best practice che anche voi dovrete imparare a padroneggiare al meglio. È anche possibile fornire una linea guida generica di gestione del budget, che vale per il poker così come per gli altri giochi da casinò: mettere sempre in cassa il 50% delle somme vinte, giocando il resto. Così facendo, almeno saprete di non chiudere la sessione di gioco in rosso ma quantomeno in pareggio. Un altro metodo per contenere le perdite è il cosiddetto “step loss”: ogni volta che si perde al tavolo da gioco, bisogna abbassare le puntate per contenere i danni.   4. Giocare con sentimenti negativi Un altro errore spesso comune a chi gioca ai casinò è quello di non considerare il proprio stato d’animo durante il gioco. Durante una partita di gambling stato umorale può fare la differenza: questi giochi richiedono impegno e disciplina costante, e approcciare i casinò con sentimenti negativi quali la depressione o il nervosismo può portare a reazioni fuori dalle righe. Questo, a sua volta, può comportare la perdita di molti soldi. Qual è il motivo di tutto questo? Il gioco aumenta la felicità, ma può anche peggiorare gli stati d’animo negativi, se presenti. Qual è la best practice per evitare che la negatività possa prendere il sopravvento su di noi? Imparare a controllare le proprie emozioni e a concentrarsi solo su ciò che si sta facendo, ma obiettivamente e con distacco. Farsi prendere dall’eccessiva eccitazione, infatti, rappresenta anch’esso un errore da evitare.

13/04/2018
Giornata mondiale dell’acqua, i geologi: l’acqua è la vera emergenza del futuro

Giornata mondiale dell’acqua, i geologi: l’acqua è la vera emergenza del futuro

È la risorsa più preziosa che abbiamo a disposizione per assicurare la vita sul pianeta, ma non è infinita: per questo motivo il suo utilizzo deve essere ponderato. Ogni anno il 22 marzo ricorre la Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day), istituita dalle Nazioni Unite nel 1993, per sottolinearne l’importanza e la necessità di renderla accessibile a chiunque nel mondo. Il tema della Giornata mondiale dell’acqua 2018 è “Natura per l’Acqua” che significa usare le soluzioni che si trovano in natura per ridurre le inondazioni, la siccità e l’inquinamento delle acque. “Quello che è accaduto nell’ultimo anno, tra alluvioni e siccità, ha evidenziato quanto il Paese sia esposto ai cambiamenti climatici e l’inadeguatezza degli strumenti a disposizione per fronteggiarli. Piogge sempre più estreme e concentrate, la riduzione delle precipitazioni nevose e il ritiro dei ghiacciai, l’inquinamento e l’avanzamento del cuneo salino lungo le coste, lasciano pensare per il futuro ad una drastica riduzione del potenziale idrico disponibile, testimoniato anche dall’aumento del territorio italiano a rischio desertificazione”. Queste le parole di Francesco Peduto, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, in occasione della celebrazione della Giornata mondiale dell’acqua. “Inadeguata – continua Peduto - è la normativa che definisce procedure farraginose ed obsolete, dove la principale legge relativa alla gestione idrica è un R.D. del 1933. Inadeguato è immaginare per il futuro solo interventi finalizzati alla riduzione delle perdite idriche delle reti di distribuzione e al potenziamento dello stoccaggio della risorsa, perché oggi disponiamo ancora di risorse idriche naturali non utilizzate e i geologi possono dare il loro contributo per individuarle e definirne le potenzialità di sfruttamento, ma domani non sarà più così. È necessario, quindi, pensare a una diversa prospettiva, cominciando a pianificare un differente e più razionale utilizzo delle risorse idriche prima che sia troppo tardi, perché i geologi hanno sempre detto che quella dell’acqua sarebbe stata la vera emergenza del futuro, ma quel futuro oggi è già arrivato”. Sulle modalità di una corretta gestione dell’acqua interviene Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse Idriche del CNG: “Una gestione sostenibile delle risorse idriche contribuisce a salvaguardare la biodiversità e sostenere la resilienza delle comunità in senso più ampio dei territori. È necessario identificare ed eliminare le lacune e le sovrapposizioni in materia di capacità istituzionale e amministrativa favorendo una gestione integrata di tali risorse, in particolare in tema di pianificazione, produzione normativa, redazione dei progetti, bilanci, raccolta e monitoraggio dei dati, valutazione dei rischi. Una politica efficace di gestione della risorsa idrica – prosegue Violo - va nella direzione diimplementare e sperimentare i sistemi di raccolta, utilizzo, condivisione e di diffusione dei dati riguardanti il settore idrico e i settori ad esso collegati. Su questi temi e sul ruolo dei geologi professionisti nella gestione delle risorse idriche sotterranee, il 22 marzo la nostra Commissione presenterà un lavoro nell’ambito del convegno ‘La previsione idrogeologica sulla risorsa acqua’ organizzato dall’Accademia Nazionale dei Lincei”. Nella ricerca di soluzioni per la salvaguardia della limitata e preziosa risorsa acqua, il ruolo del geologo è fondamentale. A spiegarlo è Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del CNG: “Innanzitutto pensiamo a quanto gli studi idrogeologici siano indispensabili per il reperimento di nuove risorse e per la loro tutela dall’inquinamento. La necessità di preservare questo componente naturale della litosfera, rendendolo accessibile a tutti, è quantitativamente messa a rischio dall’incremento demografico, dai consumi indiscriminati e dai cambiamenti climatici con l’intensificazione dei periodi di siccità; qualitativamente dalle attività antropiche, compresa la cattiva gestione della risorsa. Oltre che dell’acqua come risorsa indispensabile, - chiarisce Tortorici - il geologo si occupa dei danni e disastri che può procurare, come causa principale di alluvioni e dissesti: il 19.3% del territorio nazionale risulta a pericolosità da frana, essendo stati censiti circa 610.000 fenomeni”.

21/03/2018
Solidarietà da Faenza per Pieve Torina

Solidarietà da Faenza per Pieve Torina

Solidarietà da Faenza per la comunità di Pieve Torina. Il sindaco, Alessandro Gentilucci, ha raggiunto nei giorni scorsi la comunità di Errano, frazione del Comune di Faenza. Qui, i rappresentanti del Comitato Feste e Sagre, hanno consegnato nelle mani del primo cittadino un assegno da 4000 euro. La somma è stata raccolta grazie alla solidarietà dei cittadini e dei partecipanti alle manifestazioni organizzate nell'ultimo anno, durante le quali ogni comitato organizzatore ha versato una quota proporzionale all’affluenza registrata. Un gioco di squadra che è voluto confluire a Pieve Torina, che come si sa è uno dei centri più danneggiati da questo terremoto, e che ancora una volta dimostra la grande sensibilità degli italiani. Presente, alla cerimonia di consegna, anche il sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi, che ha sottolineato la vicinanza della comunità faentina a quella pievetorinese. “Voglio ringraziare tutto il Comitato Feste e Sagre per la generosità e l'impegno profuso – ha detto il sindaco Gentilucci – ogni dimostrazione d'affetto ci infonde nuova energia per portare avanti il grande progetto di ricostruzione”.

21/03/2018
Le Giornate FAI di primavera a Morrovalle sabato 24 e domenica 25 marzo

Le Giornate FAI di primavera a Morrovalle sabato 24 e domenica 25 marzo

Il circuito delle Giornate di Primavera del FAI di sabato 24 e domenica 25 marzo comprende anche Morrovalle, che si propone in questa straordinaria occasione al grande flusso turistico nazionale con il suo patrimonio culturale e paesaggistico. Il paese di Morrovalle si racconta tramite leggende, miracoli, poesia e storia, in un percorso affascinante che passa attraverso la presenza di grandi personaggi come Gioacchino Belli e Gabriele D’Annunzio. Saranno visitabili le Antiche Fonti, testimonianze di vita quotidiana ma anche di fatti prodigiosi, in particolare la Fonte Maxima, formata dalle Fonti Filello e Sabbione, dal lavatoio, dalle vasche e dal “camminamento” che si addentra nella collina sovrastante; Palazzo Nada Vicoli, dove si può ammirare un elegante scalone vanvitelliano, residenza della raffinata e colta contessa “Sora Lalla”, legata culturalmente a D’Annunzio, precorritrice della poesia crepuscolare, che ospitò nella sua casa personaggi illustri; Palazzo Roberti, massiccio edificio cinquecentesco, dove si consumò la liaison tra la marchesa Roberta, detta la Cencia, e il poeta romano Giuseppe Gioacchino Belli, che a lei dedicò “Il Canzoniere amoroso”; Villa Mucchi, un pregevole ottocentesco casino di villeggiatura, completamente arredato, eletto a residenza di campagna da Giuseppe Tirelli, importante personaggio politico e storico modenese, eccezionalmente aperto al pubblico grazie alla disponibilità di Armando e Gabriella Ciotti. Inoltre, sarà accessibile anche il monumentale Santuario di San Francesco, reso celebre dal famoso miracolo eucaristico, attualmente Auditorium Borgo Marconi, dove domenica 25 marzo alle ore 18 si esibirà la corale “G. Bonagiunta” di San Ginesio.      Le visite saranno a cura del Liceo Classico e Linguistico Statale “Giacomo Leopardi” Macerata, della Scuola Secondaria di I grado Istituto Comprensivo "Via Piave" di Morrovalle e dell’Istituto Alberghiero ”G.Varnelli” di Cingoli, delle guide turistiche Daniela Perroni, Paola Pistoni, Sabina Salusti. Orari: dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18. Ultimo ingresso ore 17.30.    

21/03/2018
La Città di San Severino Marche aderisce all'iniziativa del Wwf "Earth Hour"

La Città di San Severino Marche aderisce all'iniziativa del Wwf "Earth Hour"

Il Comune di San Severino Marche torna ad aderire all’iniziativa del Wwf “Earth Hour”, il più grande evento globale sui temi dei cambiamenti climatici. L’appuntamento è per sabato prossimo (24 marzo) dalle ore 20,30 alle ore 21,30. Sessanta minuti di buio per illuminare tutti su argomenti di grandissima attualità. In città saranno spente le torri di Castello al Monte e il monumento ai Caduti. Dalla prima edizione del 2007, che ha coinvolto la sola città di Sidney, la grande ola di buio si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta, lasciando al buio piazze, strade e monumenti simbolo come il Colosseo, Piazza Navona, il Cristo Redentore di Rio, la Torre Eiffel, Il Ponte sul Bosforo e tanti altri luoghi simbolo. “Il cambiamento climatico evolve molto rapidamente e gli impatti sono sempre più seri e preoccupanti - spiegano i promotori dell’iniziativa, che sottolineano - finora le azioni dei Governi a livello nazionale e globale sono state troppo lente e poco incisive, non al passo con un rischio che mette a repentaglio il Pianeta come lo conosciamo e dunque la stessa civilizzazione umana. L’effetto-clima sulle specie animali e vegetali è un amplificatore della “Sesta estinzione di massa” che l’uomo sta provocando nei confronti della ricchezza della vita sul pianeta. Ma, al contrario delle prime 5 estinzioni già avvenute, non è frutto di fenomeni geologici naturali ma avanza rapidissima ed è causata da una sola specie: l’uomo”. La IUNC (International Union for Conservation of Nature) ricorda che quasi la metà (il 47%) delle specie di mammiferi monitorate e quasi un quarto delle specie di uccelli (24.4%) subiscono l’impatto negativo dovuto ai cambiamenti climatici. In totale si tratta di circa 700 specie. A tutto questo va aggiunto che la perdita di biodiversità nel mondo comporta una perdita economica pari a 50 miliardi di dollari ogni anno. Nella COP21 di Parigi, nel dicembre del 2015, si è però raggiunto un accordo storico che può segnare una inversione di tendenza, a patto che si acceleri la decarbonizzazione, cioè l’abbandono dei combustibili fossili e il passaggio all’energia rinnovabile e a modelli di efficienza e risparmio energetico.  

21/03/2018
Gemellaggio irlandese per Potenza Picena: celebrazioni in onore di San Patrizio

Gemellaggio irlandese per Potenza Picena: celebrazioni in onore di San Patrizio

Una delegazione della Città di Potenza Picena, guidata dall’Assessore Luisa Isidori, ha preso parte alle celebrazioni in onore di San Patrizio svoltesi nella città irlandese di Templemore, gemellata con il Comune potentino. L’Amministrazione Comunale, come ogni anno dal 2004, ha aderito all’ormai tradizionale invito proveniente dalla cittadina della Contea di Tipperary. Molti gli incontri istituzionali volti a rafforzare ed allargare l’azione del gemellaggio. L’Assessore Isidori ha, infatti, avuto modo di incontrare il Presidente della Contea Seamus Hanafan e il Deputato del Parlamento della Repubblica d’Irlanda Jacky Cahill, ai quali è stato formalizzato l’invito a visitare il territorio del Comune di Potenza Picena. Ai rappresentanti istituzionali e al capo delegazione della città francese di Premilhat (gemellata con Templemore e con cui Potenza Picena ha siglato un patto di amicizia) sono poi state consegnate delle incisioni acquerellate a mano dal maestro Ferdinando Piras, in edizione limitata a cinque copie, nelle quali si rappresenta la storica scalinata e il centro storico di Monte Santo. E’ stata, inoltre, l’occasione di formalizzare e pianificare la prima edizione dell’Irish Festival in programma per il prossimo mese di agosto a Porto Potenza Picena. Sono stati presi contatti con l’Orchestra di musica gaelica In Tune for Life, con la banda di cornamuse Thomas MacDonagh e con alcuni gruppi di musica folk irlandese. Nella tre giorni dedicata all’Isola di Smeraldo, oltre alla musica, ci saranno anche stand con cibo tradizionale e birra irlandese.

21/03/2018
Potenza Picena, inaugurata la nuova sede della Confederazione Italiana Agricoltori

Potenza Picena, inaugurata la nuova sede della Confederazione Italiana Agricoltori

E’ stata inaugura la nuova sede comunale della Cia, la Confederazione Italiana Agricoltori. Nei mesi scorsi era stata rinnovata la storica sede di Potenza Picena mentre nello scorso fine settimana sono stati aperti al pubblico anche gli uffici di Porto Potenza Picena, in via Duca degli Abruzzi 157. Si amplia così l’offerta della Confagricoltura sul territorio potentino con la presenza di due punti di accesso rivolti alla cittadinanza nei quali saranno attivi sia i Caf che i Centri Servizi alla Persona. Al taglio del nastro, per l’Amministrazione Comunale, ha presieduto l’Assessore alle Attività Produttive Tommaso Ruffini.

21/03/2018
Successo al Camana di Milano per lo show “Baila como es” con i tolentinati Alessia Tiberi e Francesco Ciccarelli

Successo al Camana di Milano per lo show “Baila como es” con i tolentinati Alessia Tiberi e Francesco Ciccarelli

E’ stato apprezzato lo show presentato recentemente al Camana a Milano, uno dei locali italiani più importanti nel panorama salsero italiano, da Alessia Tiberi e Francesco Ciccarelli. Infatti i due ballerini tolentinati hanno ballato, in anteprima, il loro nuovo spettacolo di salsa "Baila como es" che prende il nome dall'omonima canzone di Tito Puente.  Alessia e Francesco stati chiamati a ballare nella serata #quenosemueralasalsa, che si tiene ogni giovedì nel locale, ideata da Fernando Sosa, ballerino di fama internazionale di salsa e da Michele Miscio, che dirige la pagina facebook Noi che Amiamo la Salsa con quasi 70.000 iscritti.  Prossimamente Alessia Tiberi e Francesco Ciccarelli saranno di scena in diversi congressi in Italia tra cui il Marche KiZomba Festival all’Hotel Class, il Que Viva la Salsa a giugno, uno dei più grandi organizzati nel nostro Paese e anche all'estero in Turchia sempre presentando il nuovo show “Baila como es” che ha già ricevuto unanimi consensi sia dalla critica che dagli appassionati di salsa perché ben coreografato e perché coinvolge direttamente il pubblico. Alessia Tiberi prossima al diploma di laurea in triennio tecnico compositivo all’Accademia di Danza di Roma, insieme a Francesco Ciccarelli hanno aperto a Tolentino la scuola di ballo “Alchemy Dance Studio” con diversi corsi riservati sia a bambini che adulti. Grande attesa per il saggio di fine anno che coinvolgerà tutti gli iscritti in un grande spettacolo.

21/03/2018
San Severino, soggiorno estivo residenziale marino per la terza età

San Severino, soggiorno estivo residenziale marino per la terza età

Il Comune di San Severino Marche organizza dal 16 al 30 giugno prossimi un soggiorno estivo residenziale marino per la terza età presso l’hotel Bergamo di Miramare di Rimini al costo di 602 euro, trasporto compreso, per un totale di 14 notti (salvo supplemento per tassa di soggiorno e supplemento per eventuale stanza singola di 9 euro al giorno). Gli interessati possono presentare domanda di partecipazione entro il 07 aprile compilando l’apposito modulo disponibile presso l’ufficio Servizi Sociali del Comune in piazza del Mercato n. 1. Per informazioni ci si può rivolgere allo stesso ufficio che è aperto al pubblico nei giorni di martedì, venerdì e sabato dalle ore 10 alle ore 13 (telefono 0733/641305 – 0733/641320). Per la partecipazione al soggiorno è richiesta un’età minima di 55 anni per le donne e di 60 anni per gli uomini. In caso di coniugi è sufficiente il possesso del requisito dell’età da parte di uno dei due.    

21/03/2018
A Civitanova arriva Diamond Tattoo Art Lab: i migliori tatuatori della regione e special guest italiani e internazionali

A Civitanova arriva Diamond Tattoo Art Lab: i migliori tatuatori della regione e special guest italiani e internazionali

Civitanova Marche è una delle più apprezzate mete turistiche marchigiane per le bellezze del territorio e del mare. Ed è per questo che lo staff di Diamond Tattoo Art Lab ha scelto questa città per inaugurare una nuova sede. Domenica 25 marzo alle ore 18 in via Pola 61, nel pieno centro di Civitanova Marche, ci sarà il taglio del nastro del nuovissimo studio Diamond Tattoo Art Lab, che nelle Marche vanta già altre due rinomate sedi a Pesaro e Senigallia. E proprio lo staff dello studio senigalliese ha scelto questa nuova location ed ecco il motivo spiegato dai titolari: “L’imprenditoria locale parla ancora di crisi e difficoltà economica, ma in realtà se si lavora bene, con coscienza e soprattutto professionalità, i clienti apprezzano e ti scelgono sempre. La nostra positiva esperienza a Senigallia ci ha spinti a trovare un’altra location più a sud nelle Marche, per permettere così alla nostra clientela proveniente da ogni parte della regione di poter optare anche per Civitanova Marche, città facilmente raggiungibile e ben organizzata”. Il Diamond Tattoo è molto più di uno studio di tatuaggi e piercing. È infatti un luogo d’incontro di artisti dove sperimentare e dare libero sfogo a questa disciplina che ha ormai trovato la sua dimensione alla pari delle altre correnti artistiche. Nella sede di Civitanova saranno presenti tutti i giorni a rotazione 4 tatuatori resident, tra i migliori della regione: Luca Testadiferro, Alex Santucci, Maurizio Basile, Elisa Esposto, Alessio Giulioni e Margotz. Tutti con il loro personalissimo stile e pronti a incidere sulla pelle tutta la loro creatività. “Il cliente per noi è la cosa più importante, perché sappiamo bene che un tatuaggio è per sempre – proseguono i titolari –. Per questo il nostro staff ha una metodologia di lavoro ben precisa, che prevede una prima fase interlocutoria, lo studio del soggetto, la realizzazione della bozza e infine, ovviamente, il tatuaggio. Eseguito con le tecnologie più avanzate e in un ambiente impeccabile da ogni punto di vista sanitario e, perché no, anche di stile”. L’inaugurazione di domenica sarà l’occasione di presentarsi alla città che sicuramente risponderà al richiamo di Diamond Tattoo, che offrirà a tutti un ricco buffet e un vero party. Poi, da lunedì 26, si comincerà a tatuare a pieno regime e infatti sono già tantissime le prenotazioni per i 4 artisti. Ma conosciamo meglio i protagonisti dello studio. LUCA TESTADIFERRO, specializzato in sketch e lettering, adotta uno stile lineare e pulito, i suoi tatuaggi sono in bianco e nero e composti per la maggior parte da linee, mentre gli effetti di colore sono impattanti e catturano sempre l’attenzione. ELISA ESPOSTO, Praticamente nata con la matita in mano, è un concentrato di fantasia e creatività. La passione per il tatuaggio l'ha travolta pochi anni fa, ma ormai non può più farne a meno. ALESSIO GIULIONI, nel semplice segno di una matita ha trovato sin da subito il suo interesse maggiore. Ha iniziato il suo processo artistico intraprendendo l’Accademia di Belle Arti di Macerata, avvicinandosi all’arte ed a tu o ciò che la circonda. Sente l’esigenza di maturare la sua mano dedicandosi alla pittura, passando per le tecniche dell’incisione e della scultura: “Ho sempre sentito la necessità di estrapolare idee, pensieri su di un foglio o qualsiasi altra superficie. “Credo che ognuno di noi promulghi continuamente proprie riflessioni, cambia soltanto il modo di concepirle. Credo nell’ arte nel suo senso più assoluto, non vedo il perché non possa essere rappresentata nel tatuaggio”. CECILIA BALDONI, in arte Margotz, non ha seguito nessun corso artistico o scuola incentrata sul disegno, si è avvicinata al Tatuaggio per pura casualità spinta dalla curiosità di conoscere sempre più la tecnica e la passione che rendono viva questa arte. Collaborare quindi con artisti sempre nuovi porta ad un confronto ed una condivisione, che se pur spesso in stili differenti, integra e aumenta la visione su tutte le sfaccettature tecniche/artistiche. Oltre a loro nel corso dell’anno saranno invitati special guest da tutta Italia, maestri del tatuaggio che porteranno a Civitanova Marche la loro arte. Anche gli ospiti tatueranno su appuntamento e sarà una grandissima opportunità per gli appassionati. Qualche nome? Maurizio Basile, Fede Zenobi, Stefano Miani, Emanuele Peren, Alex Santucci, Chiara Akamon, Vincent Zattera e tantissimi altri. Diamond Tattoo, già presente a Monza, Novara, Castelfranco Veneto, Cassina de Pecchi, Pesaro e Senigallia, oltre a rispettare maniacalmente le disposizioni del Ministero della Sanità, opera per tutelare la salute dei propri clienti utilizzando esclusivamente materiale monouso e sterilizzando gli strumenti da lavoro in modo appropriato. I colori da tatuaggio utilizzati sono tutti certificati e della migliore qualità e anche i materiali dei piercing sono completamente anallergici. Prodotti, strumenti ed apparecchiature che vengono utilizzati per disinfezione e sanificazione sono attentamente scelti tra i migliori presenti sul mercato.

20/03/2018
Primo ciak a Canfaito per la docu-fiction "Il ritratto di Leonardo"

Primo ciak a Canfaito per la docu-fiction "Il ritratto di Leonardo"

Primo ciak, tutto settempedano, per la nuova docu-fiction “Il ritratto di Leonardo”. Il regista Luca Trovellesi Cesana, insieme ai tecnici e agli operatori della casa di produzione televisiva Sydonia Production e a quella di produzione cinematografica francese Zed, è tornato nella suggestiva faggeta del monte Canfaito, dove erano già state girate alcune scene della serie tv “Segnati da Dio”, per realizzare le prime immagini di un affascinante viaggio che andrà alla ricerca del vero volto del maestro toscano. Si tratta di un’intrigante investigazione con accurate ricostruzioni storiche sul personaggio tra la sua gioventù e quella in cui raggiunse la sua massima espressione artistica. Nel 2008, nel sud Italia, la scoperta di un ritratto del XVI secolo conquista il mondo. Potrebbe essere questo un ignoto autoritratto di Leonardo Da Vinci? Questo cercherà di svelare la docu-fiction dedicata al più grande maestro del Rinascimento. Tutti hanno familiarità con i suoi disegni, i suoi quadri, le sue invenzioni e i suoi scritti. Ma nessuno conosce ancora come realmente Leonardo era. La nuova produzione di Sydonia, un documentario della durata di 90 minuti, porterà dunque nel cuore di una intensa indagine coinvolgendo esperti di fama mondiale, storici d’arte, scienziati e persino detective della polizia, che utilizzeranno le più innovative tecniche per risolvere uno dei più grandi misteri dell’arte del secolo. “Ci saranno incredibili scoperte - annunciano gli autori - come la traccia di un pollice incorporato nel dipinto, la stessa impronta digitale trovata nella “Dama con l’ermellino”, un altro dipinto di Leonardo”. La fiction andrà in onda in Italia su Sky Arte Hd ma anche su History Channel e, nel resto del mondo, su Orf, Rsi, Curiosity Stream e Česká Televize. Sarà doppiata, oltre che in italiano, anche in inglese, spagnolo e francese. La produzione esecutiva è stata affidata a Christine Le Goff, Diego Corvaro e Beatrice Favazza. Al casting ospitato dal Comune di San Severino Marche, che ha dato pieno appoggio alla realizzazione della fiction, nei mesi scorsi presero parte ben 210 gli aspiranti attori che oggi figurano nel cast della nuova produzione di Sydonia.  

19/03/2018
La famiglia di Stefano Amici ha donato un defibrillatore alla Cri di Camerino

La famiglia di Stefano Amici ha donato un defibrillatore alla Cri di Camerino

  La famiglia di Stefano Amici, autista volontario della Croce Rossa in forza al Comitato Locale di Camerino e prematuramente scomparso lo scorso settembre all'età di 52 anni, ha deciso di donare un defibrillatore semiautomatico grazie alla solidarietà ricevuta con le donazioni in suo nome. Così, questa mattina, i genitori Mario e Giovanna Amici e la sorella Alessia hanno incontrato il presidente della Croce Rossa di Camerino, Gianfranco Broglia, per consegnargli il defibrillatore che sarà apposto in uno dei mezzi di soccorso del comitato locale. “Vogliamo ringraziare tutte le persone che hanno contribuito, nel ricordo di Stefano, a poter concretizzare una donazione per noi molto significativa – hanno detto i famigliari – per Stefano la Croce Rossa era una ragione di vita, spendeva qui gran parte del suo tempo e credeva molto in quello che l'ente ed i volontari fanno per la comunità. Siamo certi che questo piccolo contributo lo avrebbe fatto felice e per sempre vicino alla Croce Rossa di Camerino”.

17/03/2018
Sferisterio: bando per un operatore di biglietteria

Sferisterio: bando per un operatore di biglietteria

L’Associazione Arena Sferisterio ha indetto una selezione per l’individuazione di un soggetto che abbia i requisiti per ricoprire il ruolo di operatore di biglietteria.L’avviso è presente nella sezione del sito dell’ente www.sferisterio.it alla voce “Lavora con noi / Bandi e avvisi”, dove sono indicati i requisiti richiesti, la modalità di partecipazione, i criteri di selezione, la valutazione del curriculum. L’incarico avrà durata fino al 31/12/2020 e prevede numerose mansioni, tra cui la vendita di biglietti e abbonamenti delle rappresentazioni programmate presso l’arena Sferisterio e il teatro Lauro Rossi o affidate all’Associazione Arena Sferisterio e svolte nei luoghi di spettacolo in genere, anche esterni ai teatri stessi, e gestite con il sistema e i canali di vendita in dotazione all’Associazione Arena Sferisterio All’operatore si richiederà inoltre la gestione delle piante degli spettacoli e dei rapporti con la Siae, amministrazione e sistemazione di ospiti e sponsor in collaborazione con il responsabile delle relazioni esterne, attività di front-office, di informazioni e assistenza del pubblico, sia in biglietteria sia al telefono. La domanda dovrà pervenire entro e non oltre il giorno 23/03/2017. A seguito della valutazione delle candidature pervenute, sarà redatta un’apposita graduatoria in base ai punteggi assegnati al curriculum secondo i criteri esposti nel bando. I primi 5 classificati verranno invitati a partecipare al colloquio attitudinale e motivazionale. Per eventuali chiarimenti ed informazioni contattare l’Associazione Sferisterio al numero 0733 261335 (nei giorni feriali in orario 10 – 13).

17/03/2018
San Severino, una passeggiata e un murales per #trasformarmicometumivuo

San Severino, una passeggiata e un murales per #trasformarmicometumivuo

Domani (domenica 18 marzo) nel centro storico di San Severino Marche farà tappa una delle quattro camminate di “Trasformami #cometumivuoi”, iniziativa della Regione Marche nata per raccogliere proposte e idee legate all’animazione del territorio. Il percorso si snoderà dalla centralissima piazza Del Popolo fino al Castello al Monte con la visita ad alcuni monumenti simbolo e ai principali luoghi d’arte. Nel pomeriggio Nicola Alessandrini, artista diplomato all'accademia di Belle Arti di Macerata da anni impegnato come disegnatore e muralista, guiderà la realizzazione di un murales in via San Paolo su di uno spazio a ridosso della pubblica via che il Comune ha messo a disposizione dei ragazzi per la realizzazione anche di altre opere. Lo spazio sarà utilizzato, infatti, per dare avvio a un progetto condiviso con scuole, associazioni e ragazzi che permetterà a questi ultimi di esprimersi in una forma d’arte seguitissima dai più giovani. L’iniziativa, che si terrà condizioni meteorologiche permettendo, è promossa con il patrocinio del Comune di San Severino Marche e dell’Unione Montana Alte Valli del Potenza, Esino e Musone.

17/03/2018

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433