Cronaca

Fanno esplodere la cassaforte, colpo grosso all'Eurospin

Fanno esplodere la cassaforte, colpo grosso all'Eurospin

L'allarme è scattato, verso le 2 e 45 di questa notte, all'Eurospin di Tolentino sito in Contrada Cisterna. Immediato l'intervento degli uomini del Radiomobile dei Carabinieri di Tolentino, a cui si sono subito aggiunti due equipaggi del servizio di vigilanza Vedetta 2 Mondialpol. Dopo un primo controllo, gli agenti hanno accertato che ignoti erano penetrati all'Interno del supermercato facendo letteralmente esplodere la cassaforte posta negli uffici. Nonostante l'arrivo tempestivo degli agenti, i malviventi avevano già avuto modo di dileguarsi con il bottino, successivamente quantificato in 30.000 euro circa. Il denaro presente all'interno della cassaforte doveva essere prelevato, questa mattina, dal personale di servizio dell'Istituto di vigilanza, Sono tutt'ora in corso le indagini per acquisire tutti gli elementi che possano portare all'individuazione dei responsabili.    

24/02/2020
Porto Recanati, riprese questa mattina le ricerche del pescatore Vincenzo Castellani: ancora nessuna traccia

Porto Recanati, riprese questa mattina le ricerche del pescatore Vincenzo Castellani: ancora nessuna traccia

Proseguono le ricerche del pescatore 51enne Vincenzo Castellani che nella giornata di ieri è scomparso a bordo della sua piccola imbarcazione a Porto Recanati, ritrovata poi alla deriva con il motore ancora acceso. Vincenzo Castellani era partito dalla "Spiaggia Piccola Pesca" e si era allontanato in mare intorno alle 3:00 della scorsa notte. Non si esclude che l'uomo possa aver avuto un malore improvviso e sia stato trascinato via dalla corrente.  Grande la preoccupazione dei familiari, degli amici e dei colleghi che ieri avevano allertato la guardia costiera ed i primi soccorsi alle 7:00 della mattina di ieri. Nella notte le ricerche si sono arrestate per riprendere all'alba, sul posto anche i Vigili del fuoco a seguire le operazioni coordinate dalla Guardia Costiera. Grande apprensione di tutti i cittadini di Porto Recanati che sono sgomenti di fronte al fatto che l'uomo sia ancora disperso senza avere nessuna traccia che possa far presupporre le dinamiche dell'avvenuto.

22/02/2020
Montecassiano - Scontro frontale tra due vetture (Foto)

Montecassiano - Scontro frontale tra due vetture (Foto)

Pauroso incidente pochi minuti dopo le 17 lungo la Strada Statale 361 nel territorio di Montecassiano. Sulla strada che collega Villa Potenza a Montecassiano, all'altezza del distributore di carburante nei pressi di Vallecascia, due autovetture si sono scontrate per ragioni ancora in corso di accertamento.  Inevitabili i disagi al traffico nonostante i veicoli, a seguito dell'impatto, siano finiti fuori della sede stradale. Immediato è stato l'intervento i sanitari del 118 e i Vigili del Fuoco che hanno prestato i primi soccorsi ai soggetti coinvolti. Sul luogo dell'incidente sono arrivati anche  i Carabinieri di Montecassiano che ora si occuperanno di ricostruire la dinamica del sinistro.  Fortemente danneggiate le due auto.      (foto Giammario S. / Lucrezia M.)

21/02/2020
Sgominata la banda dei furti seriali: colpi nel Maceratese e nel Fermano, due arrestati e un denunciato

Sgominata la banda dei furti seriali: colpi nel Maceratese e nel Fermano, due arrestati e un denunciato

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Fermo, in collaborazione con i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montegiorgio, hanno arrestato due uomini, ritenuti responsabili di furti in serie. L'operazione è stata compiuta nelle prime ore della giornata di giovedì 20 febbraio e ha portato all'arresto di un 39enne italiano e di un marocchino di 27anni, entrambi residenti a Fermo, nullafacenti e con precedenti di polizia. Sono accusati di furto aggravato, ricettazione in concorso e resistenza a pubblico ufficiale.  I due sono stati intercettati dai Carabinieri mentre erano a bordo di una Fiat Bravo di colore nero nella periferia di Porto Sant’Elpidio, in via Cinque Giornate. L'auto era stata rubata la notte stessa a  Gualdo, in provincia di Macerata.  Quando i militari hanno intimato ai malviventi di fermarsi, i due hanno tentato in tutti i modi di guadagnare la fuga sia a bordo dell’auto che a piedi, ingaggiando, infine, una violenta colluttazione con gli uomini dell'Arma, Uno dei carabinieri è stato ferito.  Una volta bloccati, si è proceduto alla perquisizione dell'auto. A bordo sono stati rinvenuti due passamontagna e diversi strumenti da scasso oltre a una cospicua quantità di prodotti – poi risultati provento di furto – tra cui farmaci, cosmetici, biglietti gratta e vinci, pacchetti di sigarette, giocattoli, prodotti farmaceutici, profumi, un computer portatile, un dipinto olio su tela, banconote e monete per un valore complessivo di circa 1.200 euro.  Analizzando la refurtiva recuperata i Carabinieri del Reparto Operativo di Fermo, sostenuti dai militari della Compagnia di Montegiorgio e da quelli delle Stazioni di Sarnano e di San Ginesio, hanno ricostruito la scorribanda notturna dei due, ritenuti autori dei furti all’interno di 6 farmacie nei Comuni di San Ginesio, Cessapalombo, Gualdo, Montappone, Monte Vidon Corrado e Francavilla d’Ete; gli stessi hanno colpito, inoltre, un Bar Market a San Ginesio e un supermercato a Gualdo. Grazie alla collaborazione dei militari della Compagnia Carabinieri di Tolentino, inoltre, sono state recuperate altre due autovetture, una Fiat Punto e una Fiat Uno, risultate rubate nella notte rispettivamente a Gualdo e a Francavilla d’Ete, e utilizzate dai soggetti per muoversi lungo le località prima visitate e poi depredate. L’indagine aveva già permesso, nei giorni precedenti, di denunciare in stato di libertà un 48enne senza fissa dimora, domiciliato a Fermo, responsabile in concorso di ulteriori furti commessi con la complicità degli arrestati nel mese di gennaio sempre ai danni di esercizi commerciali nel maceratese, nell’anconetano e nel fermano. In quell’occasione erano state rinvenute e restituite due autovetture rubate a Jesi, strumenti da scasso, pacchetti di sigarette, computer portatili e denaro contante. Il Carabiniere ferito all’alba di ieri è stato medicato presso il Pronto soccorso di Fermo e ha riportato traumi giudicati guaribili in 4 giorni. I due arrestati sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di giudizio. Sono, infine, in corso ulteriori indagini finalizzate a riscontrare le responsabilità dei tre soggetti in numerosi altri furti commessi con le medesime modalità sia nell’ambito della Provincia di Fermo che di quelle limitrofe.  

21/02/2020
Macerata, 80enne deceduta in chiesa

Macerata, 80enne deceduta in chiesa

È successo intorno alle ore 9.30 nella chiesa dell'Immacolata in Corso Cavour, a Macerata.  Una signora ottantenne in seguito ad un malore si è spenta all'interno del luogo di culto.  Sul posto sono immediatamente accorsi i sanitari del 118 che hanno messo in atto le manovre di rianimazione, ma invano: per la donna non c'è stato più nulla da fare. 

21/02/2020
Porto Recanati, pescatore scomparso: ricerche in corso per il 51enne Vincenzo Castellani

Porto Recanati, pescatore scomparso: ricerche in corso per il 51enne Vincenzo Castellani

Non si hanno notizie da questa mattina di Vincenzo Castellani, pescatore di 51 anni, che verso le 3:00 di questa notte è partito da solo con la sua barca nei pressi del porticciolo "Spiaggia Piccola Pesca" di Porto Recanati e si è allontanato al largo della costa. I colleghi, non vedendolo rientrare, sono andati a cercarlo e hanno lanciato l'allarme. La sua barca è stata ritrovata alla deriva con il motore ancora acceso, ma di lui nessuna traccia. Due velivoli della guardia costiera stanno sorvolando la zona alla ricerca del 51enne.  L'imbarcazione è stata riportata a riva, e su di essa si stanno svolgendo i rilievi del caso.  Si presume che Vincenzo fosse a 4 miglia dalla riva perché - stando alle prime ricostruzioni - aveva iniziato a tirare su le reti. Le ricerche si concentrano proprio in questo punto della costa. Aggiornamento ore 11:45   Si sta allargando il raggio delle ricerche poiché, anche se il mare è calmo, le correnti potrebbero aver trasportato l’uomo anche a distanze notevoli. Stando alle prime notizie, sembrerebbe che la barca al momento del recupero avesse ancora i fari accesi. Da ciò si potrebbe dedurre che l’incidente sia avvenuto in orario notturno.  Le ricerche sono ancora in corso, e la preoccupazione sta salendo.  Aggiornamento ore 14:35  Le ricerche sono ancora in corso. I soccorritori si stanno concentrando su una zona più a sud rispetto a quella inizialmente battuta, visto che al momento la corrente è piuttosto forte.  (Servizio in aggiornamento)

21/02/2020
Mogliano, scontro tra due auto: quattro feriti

Mogliano, scontro tra due auto: quattro feriti

L'incidente si è verificato intorno alle ore 7:45 della mattinata odierna lungo la strada che collega Mogliano all'Abbadia di Fiastra, in contrada Moglianello. Lo scontro ha coinvolto due autoveicoli e portato al ferimento di quattro persone. Sul posto sono immediatamenti intervenuti i sanitari del 118, che hanno disposto il trasferimento all'ospedale di Macerata dei quattro feriti: due in codice rosso e due in codice verde.  Presenti anche i vigili del fuoco, che hanno estratto dall'abitacolo gli occupanti di uno dei due veicoli, che si è ribaltato in seguito al sinistro. I rilievi del caso, per accertare la dinamica di quanto avvenuto, spetteranno alla Polizia Stradale. La strada è stata temporaneamente chiusa al traffico.  (Servizio in aggiornamento) 

21/02/2020
Civitanova, uomo cade dal balcone: portato in codice rosso in ospedale

Civitanova, uomo cade dal balcone: portato in codice rosso in ospedale

Un uomo di 73 anni è caduto dal terrazzo del suo appartamento, posto al quinto piano di una palazzina all'angolo tra Corso Umberto I e via Bengasi, finendo sul balcone dell'inquilino posto al terzo piano intorno alle 7:20 della mattinata odierna, a Civitanova Marche.  Ancora da capire se si sia trattato di un tentato suicidio o se la caduta sia stata dovuta a cause accidentali. L'uomo, dopo aver ricevuto in loco le cure del caso, è stato trasferito in codice rosso all'ospedale di Civitanova Marche.  Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco, la polizia e i carabinieri.  (Servizio in aggiornamento) 

21/02/2020
Tolentino, rinvenute esche avvelenate in contrada Pace, cane ne rimane vittima: interviene la Polizia Locale (FOTO)

Tolentino, rinvenute esche avvelenate in contrada Pace, cane ne rimane vittima: interviene la Polizia Locale (FOTO)

Nella tarda serata di oggi (giovedì 20 febbraio), gli agenti della Polizia Locale sono stati allertati a seguito del ritrovamento di alcuni bocconi avvelenati nei pressi di contrada Pace e più precisamente nella zona antistante la clinica veterinaria, nell’area dei parcheggi della Multisala Giometti e a seguito di approfonditi controlli, nei pressi del supermercato, vicino ai cassonetti utilizzati per la raccolta differenziata dei rifiuti. A quanto si è appreso un cane, purtroppo, è rimasto vittima di una di queste esche avvelenate e seppur soccorso immediatamente è in gravi condizioni. La Polizia Locale, coordinata dal Comandante David Rocchetti è subito intervenuta, predisponendo una prima bonifica con gli operatori del Cosmari e transennando lo spazio interessato dal ritrovamento del veleno. Nella mattinata di domani venerdì, anche con l’ausilio di spazzatrici, il Comune provvederà a ripulire e al lavaggio di tutta la zona. Inoltre, considerato il fatto che i piazzali in questione sono particolarmente frequentati per la “sgambatina” dei cani, una pattuglia è rimasta sul posto per informare i proprietari del rischio, consigliando di fare particolare attenzione e di evitare di frequentare con gli animali tutta l’area. Sono anche stati apposti alcuni specifici cartelli informativi. Le esche che sono state gettate a terra hanno la forma di palline di una pasta di colore rossastra e dalle prime verifiche risultano particolarmente velenose, probabilmente veleno per topi. Inoltre il Commissario Rocchetti, come previsto in casi del genere, sta valutando anche l’ausilio del nucleo cinofilo dei Carabinieri Forestali per l’individuazione di altre esche. Prevista la segnalazione di reato contro ignoti all’autorità giudiziaria e al servizio veterinario.    

20/02/2020
Macerata, accusa un malore all'università: donna trasportata al pronto soccorso

Macerata, accusa un malore all'università: donna trasportata al pronto soccorso

Una donna ha accusato un malore mentre si trovava a richiedere informazioni presso la segreteria didattica di Economia, intorno alle ore 13:00 della mattinata odierna, nella sede del Dipartimento di Scienze Politiche, delle Comunicazione e delle Relazioni Internazionali dell'Università di Macerata, in via Don Minzoni. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con un'ambulanza e un'automedica.  Per la donna è stato disposto il trasporto in codice giallo all'ospedale di Macerata: le sue condizioni non destano preoccupazioni. 

20/02/2020
Minacce e maltrattamenti in famiglia: doppio codice rosso nel Maceratese

Minacce e maltrattamenti in famiglia: doppio codice rosso nel Maceratese

Scatta il divieto di avvicinamento a compagne e figli per due uomini, entrambi residenti nella provincia di Macerata, in applicazione al codice rosso. I carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche hanno dato corso ieri a due distinti provvedimenti cautelari personali nei confronti di due ultrasessantenni: uno di loro è ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, l’altro di atti persecutori, così come emerge dalle dettagliate querele presentate a più riprese dalle loro vittime. Il Giudice per le Indagini Preliminari di Macerata nei confronti del primo uomo ha emesso il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie ed i figli, in applicazione delle specifiche linee guida emanate dal Procuratore della Repubblica Giovanni Giorgio. Stante alla dettagliata querela proposta, l'ultrasessantenne reiterava in casa comportamenti minacciosi e violenti.  Analoga sorte è toccata ad un suo coetaneo originario della vicina provincia anconetana ma residente nel maceratese, responsabile di minacce, molestie e persecuzioni nei confronti della compagna che aveva deciso di non frequentarlo più. Una lunga e soffocante serie di appostamenti ha fatto vivere la donna in una situazione di ansia e preoccupazione costante.  A tutti e due è stato applicato il braccialetto elettronico, in modo da evitare che possano avvicinarsi alle parti offese, oltre al divieto di potersi accostare alle loro abitazioni e l’obbligo di mantenere una distanza minima stabilita rispetto ai luoghi abitualmente frequentati dalle donne e i loro familiari.

20/02/2020
Macerata, rubano le password per modificare i voti dal registro elettronico: studenti nei guai

Macerata, rubano le password per modificare i voti dal registro elettronico: studenti nei guai

Violano il registro elettronico per modificare i voti : nei guai alcuni studenti del liceo scientifico  “Galilei” di Macerata. I fatti risalgono a prima di Natale, ma le indagini sono scattate ora, dopo la segnalazione fatta alla polizia postale. Nella vicenda sono coinvolti una quindicina di studenti, tutti maggiorenni. Secondo la ricostruzione dei fatti accertati dalla stessa scuola con tanto di confessione da parte degli studenti, essi si sarebbero appropriati delle password degli insegnanti per accedere al registro elettronico e avrebbero modificato i voti. Le modifiche apportate non sono state vistose, per non destare sospetto. Il problema è sorto quando non  si sono accontentati di modificare solo i voti orali,  ma anche quelli relativi a prove scritte e questo, ovviamente, li ha resi più facilmente rintracciabili. Da stabilire ora le modalità con cui sono venuti in possesso delle password degli insegnanti, quanti siano stati gli accessi e da dove siano stati effettuati, se da scuola o da casa, o se da ambedue le postazioni. Il fatto è stato quindi segnalato alla polizia postale per le necessarie indagini. Ora, gli studenti autori del gesto  rischiano una denuncia per "accesso abusivo a sistema informatico. Nel frattempo, gli autori  della “bravata” sono stati sospesi dalle lezioni, con obbligo di frequenza, per due settimane.    

19/02/2020
Sambucheto, scontro tra due auto: interviene il 118

Sambucheto, scontro tra due auto: interviene il 118

Nel primo pomeriggio di oggi due auto, provenienti da direzioni opposte, si sono scontrate in zona Sumbucheto, nel territorio comunale di Montecassiano. Le cause che hanno originato il sinistro, nel quale sono rimasti coinvolti un ragazzo e una ragazza, sono ancora in corso di accertamento da parte delle autorità intervenute sul luogo dell'incidente.  Immediatamente sono giunti sul posto i sanitari del 118 e a l'automedica che hanno prestato le prime cure ai due ragazzi, i quali sono stati trasportati al Pronto Soccorso non in gravi condizioni.

18/02/2020
Civitanova, operazione antidroga della Guardia di Finanza: 35enne ai domiciliari

Civitanova, operazione antidroga della Guardia di Finanza: 35enne ai domiciliari

Operazione dei finanzieri della Compagnia di Civitanova Marche. Sequestrati oltre 90 grammi di stupefacente tra cocaina, hashish e marijuana, un uomo di 35 anni è stato tratto in arresto e condotto agli arresti domiciliari mentre un secondo è stato segnalato alla locale Prefettura. A seguito di una pregnante attività informativa, gli uomini delle Fiamme Gialle hanno intercettato un’autovettura con a bordo i due soggetti, già noti per reati legati allo spaccio. Nel corso delle ispezioni sono stati rinvenuti alcuni grammi di stupefacenti. Le successive perquisizioni domiciliari eseguite a Civitanova Marche e Potenza Picena, hanno consentito di rinvenire altro stupefacente oltre a un bilancino elettronico, materiale per il confezionamento, 2 coltellini e un tirapugni. In totale sono stati sequestrati 23,45 grammi di cocaina, 30,40 di hashish e 36,99 di marijuana per complessivi 90,84 grammi di stupefacente.  Il conducente dell’autovettura, di 35 anni, è stato tratto in arresto e condotto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria inquirente, agli arresti domiciliari, mentre il passeggero è stato segnalato alla locale Prefettura.   L’operazione di servizio si inserisce nel più ampio dispositivo di contrasto al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, costante impegno della Guardia di Finanza che mira alla salvaguardia della vita umana.    

18/02/2020
San Severino, malore improvviso in strada: muore un uomo

San Severino, malore improvviso in strada: muore un uomo

Colto da malore in strada: muore un uomo di 86 anni. il tragico episodio si è verificato, intorno alle 18:50 del pomeriggio odierno, in via Ferranti a San Severino Marche. Stando alle prime informazioni, l'uomo, G.F., ha accusato un malore mentre stava camminando in strada e si è accasciato al suolo. Lanciato l'allarme sono giunti sul posto i sanitari del 118, ma i tentativi per rianimarlo sono risultati vani, l'86enne non ce l'ha fatta. I rilievi del caso sono spettati ai carabinieri della Compagnia di San Severino.    

17/02/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.