Cronaca

Tolentino, perde il controllo della moto e finisce in una scarpata: uomo trasportato a Torrette

Tolentino, perde il controllo della moto e finisce in una scarpata: uomo trasportato a Torrette

Perde il controllo della moto e finisce in una scarpata: centauro soccorso in eliambulanza. L’incidente si è verificato, intorno alle 17:40, in contrada Pianibianchi a Tolentino. Per cause in corso di accertamento, un uomo in sella alla propria moto, all’altezza dello svincolo per la superstrada, ha perso il controllo del mezzo cadendo a terra per poi finire la sua corsa in una scarpata ai lati della carreggiata. Un automobilista ha dato l’allarme e sul posto si sono precipitati i mezzi di soccorso del 118. Gli operatori dell’emergenza, valutata la situazione, hanno trasferito il centauro a Belforte, dove ad attenderlo c’era l’eliambulanza che lo ha trasportato a Torrette. Il motociclista non sarebbe, comunque, in pericolo di vita.     

01/08/2021
Porto Recanati, vasto incendio in località Scossicci: canadair in azione. Evacuate tre abitazioni (FOTO e VIDEO)

Porto Recanati, vasto incendio in località Scossicci: canadair in azione. Evacuate tre abitazioni (FOTO e VIDEO)

Vasto incendio in località Scossicci di Porto Recanati: Vigili del Fuoco sul posto. Le fiamme sono divampate, nella tarda mattinata odierna, e si sono diffuse in un'area piuttosto estesa fino ai comuni di Loreto e Castelfidardo, lungo le sponde del fiume Musone.  Le squadre dei Vigili del Fuoco di Ancona e Macerata sono sul posto per spegnere il rogo. Inizialmente, a causa delle raffiche di vento che hanno interessato la zona non è stato possibile azionare i canadair. La stessa azione del vento ha fatto sì che le fiamme si propagassero in maniera repentina e interessassero una zona estesa con vegetazione e sterpaglie. Una volta calmata la situazione, i vigili del fuoco hanno fatto entrare in azione due canadair e un elicottero. Per precauzione sono state fatte evacuare anche tre abitazioni che si trovano a ridosso del rogo e il campeggio Numana Blu. Chiusa anche la Strada Statale 16 Adriatica (ambo le direzioni) all'altezza del Comune di Castelfidardo. Per alcune ore, è stato interdetto al traffico il tratto auotostradale della A14 Bologna-Taranto tra Ancona sud e Loreto, direzione Pescara, poi riaperto. Sospeso, inoltre, il tratto ferroviario tra la linea Varano Loreto. Trenitalia ha attivato un servzio di smart caring per i passeggeri a bordo dei treni.  Mezzi e personale dei pompieri sono ancora al lavoro per domare le fiamme. Presenti anche i carabinieri e il prefetto di Ancona.  AGGIORNAMENTO DELLE ORE 20: Ancora chiusa la linea ferroviaria, si sta procedendo allo spegnimento lungo la vasta area interessata con l'elicottero regionale e mediante squadre dei vigili del fuoco a terra.  AGGIORNAMENTO 2 AGOSTO ORE 8:30: nella notte sono proseguite le operazioni di spegnimento con 3 squadre dei Vigili del fuoco e alle ore 1:15 è stato dato il nulla osta per la riapertura della linea ferroviaria adriatica.  Oggi proseguono le operazioni di bonifica e sorveglianza con 2 squadre dei vigili del fuoco coordinate dal Posto di Comando Avanzato attivo da ieri.  

01/08/2021
Ussita, giovane ciclista di 17 anni cade al Bike Park: trasferito in ospedale

Ussita, giovane ciclista di 17 anni cade al Bike Park: trasferito in ospedale

Scivola con la mountain bike presso il Bike Park di Frontignano, nel territorio comunale di Ussita:  recuperato giovane ciclista, che - a seguito della caduta - ha rimediato un infortunio. Le operazioni hanno coinvolto gli uomini della squadra di terra del Soccorso Alpino della stazione di Macerata, il personale medico del 118 di Visso con medicalizzata di Camerino e i carabinieri.  Il ciclista, L.R. di 17 anni e residente a Macerata, una volta raggiunto è stato trasportato all'ospedale di Camerino: ha riportato fratture alle costole.     

01/08/2021
Forti raffiche di vento: vigili del fuoco al lavoro in provincia di Macerata e Ancona

Forti raffiche di vento: vigili del fuoco al lavoro in provincia di Macerata e Ancona

I Vigili del fuoco stanno effettuando, da questa mattina, numerosi interventi a causa del forte vento che ha colpito le provincie di Ancona e Macerata. Le richieste pervenute sono per alberi e rami sulla sede stradale, rimozione di tegole o camini pericolanti. Le zone con maggiormente colpite della Provincia di Ancona sono quelle relative ai comuni di Jesi, Ancona, Falconara Marittima, Chiaravalle e altri comuni presenti della fascia collinare. Anche per la provincia di Macerata le zone più colpite risultano essere quelle interne come i comuni di Camerino, Castelraimondo e Macerata. Alle ore 12 risultano effettuati, complessivamente, dai vigili del fuoco circa 50 interventi.

01/08/2021
Mogliano, violento scontro tra due auto, una si ribalta: coinvolta anche una bambina

Mogliano, violento scontro tra due auto, una si ribalta: coinvolta anche una bambina

Violento scontro tra due auto all'incrocio tra Contrada Santa Croce e la strada comunale che porta alla chiesa di Santa Croce, a Mogliano. È quanto avvenuto attorno alle ore 17:30 del pomeriggio odierno.  Una delle auto coinvolte nello scontro, con tre persone a bordo ,si è ribaltata. Nell'abitacolo era presente anche una bambina, che è trasportata per accertamenti in eliambulanza all'ospedale regionale di Torrette, in codice rosso. Sul posto i mezzi del 118 e dei Vigili del Fuoco.  

31/07/2021
Tentano la fuga in auto con 20mila euro di droga: calci e pugni ai poliziotti. Arrestati due pusher

Tentano la fuga in auto con 20mila euro di droga: calci e pugni ai poliziotti. Arrestati due pusher

Al termine di un’operazione lampo condotta nella serata di ieri, 30 luglio, i poliziotti della Questura di Macerata hanno tratto in arresto due pericolosi pregiudicati di origine marocchina e proceduto al sequestro di oltre tre chilogrammi di hashish. IL FATTO - A seguito di un servizio predisposto alla prevenzione e repressione dei reati in materia di spaccio di sostanze stupefacenti, una pattuglia munita di auto civetta con colori non militari, in località San Claudio di Corridonia, ha intercettato – nella serata di ieri - un’auto che si stava allontanando a velocità sostenuta, in direzione Trodica di Morrovalle. Immediatamente i poliziotti hanno iniziato a seguire l’auto, intercettata fino a Trodica di Morrovalle dove - all’altezza di una rotatoria e con l’ausilio di altri agenti – è stata bloccata. I due extracomunitari hanno tentato di uscire dall’auto e darsi alla fuga ma, non senza difficoltà, sono stati bloccati dagli agenti.  La perquisizione effettuata all’interno dell’autovettura ha consentito di rinvenire quattro involucri con oltre 30 panetti, per un totale di oltre tre chilogrammi di sostanza stupefacente del tipo hashish che - immessa sul mercato - avrebbe fruttato agli spacciatori la somma di circa 20mila euro. Concitate le fasi dell’arresto poiché uno dei due soggetti, 29 anni, clandestino sul territorio nazionale, opponeva una fortissima resistenza all’arresto sferrando calci e pugni ai poliziotti. Nella circostanza due dei poliziotti hanno riportato lesioni giudicate guaribili in alcuni giorni. L’altro arrestato è un 38enne residente in Lombardia. Entrambi sono pluripregiudicati.  A loro viene contestato il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, mentre soltanto al 29enne sono stati contestati altresì i reati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.  Gli arrestati sono stati successivamente associati al carcere di Ancona – Montacuto. L’operazione è stata condotta dagli agenti della Squadra Mobile e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.   

31/07/2021
"Ha superato l'infarto e ora sta bene": gli Stadio rassicurano sulle condizioni di Gaetano Curreri

"Ha superato l'infarto e ora sta bene": gli Stadio rassicurano sulle condizioni di Gaetano Curreri

Il cantante bolognese Gaetano Curreri è ricoverato presso l'ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno dopo un malore che lo ha colto la scorsa notte mentre stava concedendo l'ultimo bis del concerto che ha tenuto a San Benedetto del Tronto nell'ambito della rassegna "Nel cuore e nell'anima. Ritratti d'autore in musica e parole". Curreri, leader degli Stadio, si è improvvisamente accasciato sul palcoscenico dove si è esibito insieme al Solis String Quartet con "Canzoni da camera". I primi soccorsi gli sono stati portati da un medico che stava assistendo al concerto, poi l'artista è stato poi trasferito con urgenza in ambulanza al nosocomio ascolano. Fortunatamente, attraverso una nota rilasciata poco fa sulla loro pagina social ufficiale, gli Stadio hanno rassicurato tutti i fan: "Siamo veramente felici di comunicarvi che Gaetano ha superato brillantemente l’infarto e adesso sta bene. L’abbiamo sentito via telefono e ringrazia tutti per l’affetto e le belle parole spese per lui. Ci uniamo anche noi ai suoi ringraziamenti che condividiamo pienamente, in queste ore difficili il vostro supporto ci ha aiutato tanto". 

31/07/2021
Civitanova, incidente in superstrada: più auto coinvolte, traffico bloccato (FOTO)

Civitanova, incidente in superstrada: più auto coinvolte, traffico bloccato (FOTO)

Incidente in superstrada: traffico completamente bloccato in uno dei week-end con il maggior flusso di partenti per le vacanze estive. Il sinistro si è verificato attorno alle ore 11:45 della mattinata odierna lungo la corsia mare della S.S. 77, in prossimità dello svincolo di Civitanova Marche Ovest (uscita dell'A14).  Sul posto sono immediatamente intervenuti i sanitari del 118 che hanno preso in cura gli occupanti dei veicoli coinvolti nell'incidente: fortunatamente per nessuno di loro è stato necessario il trasporto in pronto soccorso all'ospedale di Civitanova Marche. Presenti anche gli agenti della Polizia Stradale.  Da chiarire la dinamica di quanto avvenuto.  ++ AGGIORNAMENTO ORE 13:05 ++ Al momento la strada risulta ancora chiusa al traffico: l'uscita obbligatoria è stata predisposta dapprima allo svincolo di Montecosaro, per poi essere spostata allo svincolo della zona industriale A di Civitanova Marche.  (Servizio in aggiornamento) 

31/07/2021
Pollenza - Eredita sette fucili da caccia dal padre, ma non lo dichiara: denuncia per un 48enne

Pollenza - Eredita sette fucili da caccia dal padre, ma non lo dichiara: denuncia per un 48enne

Deteneva sette fucili da caccia, ereditati dal padre, senza averli mai denunciati. È quanto hanno accertato i carabinieri della stazione di Pollenza, nel corso di un’attività di controllo.  L’uomo, un 48enne pollentino, aveva ereditato i sette fucili anni addietro, dopo la morte del padre. Nel frattempo, però, risultava scaduto il suo titolo di polizia per l’autorizzazione al possesso delle armi, così come non ne aveva mai denunciato la detenzione.  I fucili sono stati sequestrati e l’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Macerata.     

31/07/2021
Appalti irregolari per oltre 200mila euro in un Comune dell'entroterra maceratese: due gli indagati

Appalti irregolari per oltre 200mila euro in un Comune dell'entroterra maceratese: due gli indagati

Operazione “Hybris” della Tenenza di Camerino a contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione e delle condotte che turbano la regolarità delle procedure di affidamento. Rinviati a giudizio un dipendente ed un ex dipendente del Comune di Gagliole Nell’ambito delle attività volte al monitoraggio della regolarità degli appalti pubblici nel più ampio contesto della ricostruzione post-sisma, le Fiamme Gialle camerti hanno condotto una capillare attività di polizia giudiziaria, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Macerata. Le indagini, scaturite da un esposto del primo cittadino del Comune dell'alto maceratese e condotte attraverso la valorizzazione delle molteplici banche dati in uso alla Guardia di Finanza e acquisizioni documentali presso detto Ente, hanno messo in luce l’operato “opaco” di due dei suoi dipendenti. Il modus operandi consisteva nell’emettere determinazioni “in bianco”, con oggetto generico, inesistente ovvero difforme dal contenuto della determinazione, procedendo alla materiale scrittura delle stesse in epoca successiva rispetto alla formale presa in carico e protocollazione, aggirando in tal modo i normali controlli preventivi demandati all'organo politico. Tali disallineamenti temporali, tra l’emissione e la compilazione dei predetti atti amministrativi, non possono essere considerati mere sviste, poiché dagli accertamenti eseguiti, anche mediante l’analisi dei registri informatici del Comune, è stato constatato che la predisposizione di tali atti pubblici “in bianco” non era diretta all'immediata adozione di provvedimenti, bensì a realizzare preventivamente dei presupposti documentali idonei ad essere posti alla base delle successive procedure d’appalto, cosicché molti lavori venivano assegnati ai soliti soggetti economici senza il rispetto della normativa di settore. Inoltre, in alcuni casi è stato rilevato che l’importo delle varianti in corso d’opera, avallate sempre attraverso il sistema sinora descritto, coincideva con il ribasso praticato dalla ditta aggiudicataria. Dalle indagini è emerso che tali condotte hanno violato le norme sull’impegno di spesa  disattendendo con sistematicità i principi fondamentali a cui deve attenersi la pubblica amministrazione, ovvero quelli di economicità, imparzialità, pubblicità e trasparenza. I funzionari, oltre a evitare i controlli che prendono le mosse dalla redazione dell’impegno di spesa, hanno “ostacolato” la funzione propria demandata all’organo elettivo del Comune, gestendo, attraverso le proprie condotte, le risorse pubbliche a propria totale discrezione (da qui il nome dell’operazione HYBRIS). Infatti, venivano generati e imputati costi “fuori bilancio” derivanti da oneri documentati con pregressi fittizi impegni di spesa, nei confronti dei quali l’organo politico era costretto a modificare il proprio indirizzo economico finanziario e a reperire i fondi necessari attingendo da altri capitoli di spesa. Le attività investigative hanno permesso di acclarare irregolarità nell’assegnazione di 58 appalti, per un ammontare complessivo di oltre  200.000 euro. Tra questi, una ventina, per un valore complessivo di circa 650.000 euro,  riguardano opere legate al post-sisma, quali puntellamenti, demolizioni, ripristini e delocalizzazioni di attività produttive. Nel corso delle indagini delegate sono emerse, altresì, condotte di peculato, poiché alcune somme destinate in favore di privati a seguito del sisma del 1997, pari ad oltre  6.000 euro, sono state utilizzate intenzionalmente per scopi diversi, nonché condotte corruttive che hanno coinvolto uno dei citati dipendenti pubblici, il quale ha ricevuto la somma di 5.000 euro  al fine di favorire una ditta, rivelatasi poi aggiudicataria, in una procedura di gara. Al termine delle indagini, il Giudice per l’Udienza Preliminare ha disposto, su richiesta della Procura di Macerata, il rinvio a giudizio dei due indagati, i quali dovranno rispondere anche del danno erariale di oltre 300.000 euro,  cagionato in conseguenza degli illeciti commessi, per il quale sono stati segnalati alla Procura Regionale della Corte dei Conti di Ancona.  

30/07/2021
Tolentino, schianto tra auto e moto: centauro a Torrette in eliambulanza

Tolentino, schianto tra auto e moto: centauro a Torrette in eliambulanza

Auto contro moto: un ferito trasportato a Torrette L'incidente si è verificato, intorno alle 20 della serata odierna, a Tolentino in contrada Ancaiano.  Per cause da accertare, un'auto (Fiat Panda) e una moto (Harley Davidson) sono entrate in collisione tra loro. Violento l'impatto tanto che l'uomo in sella alla moto è stato disarcionato dal mezzo ed è finito a terra. Lanciato l'allarme sono accorsi sul posto i mezzi di soccorso del 118. Gli operatori dell'emergenza, valutata la situazione, hanno deciso di allertare l'eliambulanza. L'elicottero del soccorso, atterrato in un campo adiacente al luogo del sinistro, ha poi trasferito il ferito all'ospedale di Torrette in codice rosso (da prassi in questi casi). Sul luogo del sinistro i carabinieri, ai quali spetterà l'esatta ricostruzione di quanto accaduto.  

29/07/2021
Appignano, perde il controllo della moto e cade: uomo soccorso in eliambulanza

Appignano, perde il controllo della moto e cade: uomo soccorso in eliambulanza

Scivola con la moto e batte violentemente sull'asfalto: motociclista soccorso in eliambulanza. L'incidente si è verificato ad Appignano, in Contrada Verdefiore, intorno alle ore 15:00 del pomeriggio odierno. Ancora incerta la dinamica di quanto avvenuto.  Lanciato l'allarme, immediato è stato l'intervento del personale del118. Gli operatori dell'emergenza, valutata la situazione, hanno deciso di allertare anche l'eliambulanza. L'elicottero del soccorso, atterrato nei pressi del campo sportivo, ha poi trasportato il motociclista all'ospedale regionale di Torrette. Nessun altro mezzo è stato coinvolto nel sinistro. 

29/07/2021
Macerata, ubriaco alla guida provoca incidente e insulta la Polizia Locale: denunciato 25enne

Macerata, ubriaco alla guida provoca incidente e insulta la Polizia Locale: denunciato 25enne

Gli agenti della Polizia locale di Macerata hanno denunciato un giovane di Corridonia, con precedenti specifici, classe 1996, a seguito di un incidente stradale. Sabato 24 luglio gli agenti erano impegnati nei servizi relativi alla sicurezza presso lo Sferisterio – dove si stavano svolgendo le serate del Macerata Opera Festival – quando intorno alle 19:30 hanno ricevuto la segnalazione di un tamponamento avvenuto in via Gigli. La Polizia locale, non appena ha raggiunto il luogo dell’incidente e coordinata dall’ispettore Walter Vallesi, ha notato che il giovane, in evidente stato di alterazione, non voleva compilare il modulo di constatazione amichevole. Il ragazzo ha inoltre iniziato a inveire contro gli agenti della Polizia locale insultandoli e ha preso a calci e pugni un’insegna pubblicitaria. Gli agenti hanno subito richiesto l’ausilio di una pattuglia della Polizia di Stato e della Polizia Stradale; quest’ultima ha sottoposto il giovane all’etilometro e il tasso alcolemico del 25enne era di 1.08 grammi per litro, oltre il doppio rispetto al limite consentito. Gli agenti della Polizia locale hanno quindi provveduto a denunciare il ragazzo per guida in stato di ebbrezza, con l’aggravante di aver causato un sinistro stradale, e per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.  

28/07/2021
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.