Cronaca

Curva ghiacciata, carambola di cinque auto (FOTO)

Curva ghiacciata, carambola di cinque auto (FOTO)

Cinque veicoli, stamattina, si sono ammassati sulla curva di via Tucci a Macerata scontrandosi tra loro. La strada che conduce al palasport del capoluogo, infatti, a causa delle basse temperature stamane era completamente coperta da uno strato ghiacchiato che ha tradito gli automobilisti non appena hanno azionato i freni dei veicoli. Cinque le vetture coinvolte inizialmente nella carambola, a cui si sono uniti i veicoli sopraggiunti successivamente. Piccole collisioni grazie anche alla bassa velocità, ma che sono valse la chiusura della strada da parte della Polizia Municipale. Fortunatamente, per nessuno è stato necessario l'intervento del 118

19/12/2018
San Ginesio,  Incidente tra tre auto a causa del ghiaccio: donna cade in un pozzetto, salvata dai  Vigili del Fuoco

San Ginesio, Incidente tra tre auto a causa del ghiaccio: donna cade in un pozzetto, salvata dai Vigili del Fuoco

Personale e mezzi del comando dei VIgili del Fuoco del Comando di Macerata sono intervenuti questa sera, intorno alle ore 19, nel Comune di Pian di Pieca lungo la sp 78 per un incidente stradale che ha coinvolto tre autovetture. Una persona coinvolta nell’incidente, dopo essere scesa dall’autovettura è finita dentro ad un pozzetto profondo circa 5 mt con l’apertura precedentemente divelta dall’urto dall’auto stessa. L’intervento della squadra dei Vigili del Fuoco è valso al recupero dell’infortunata dall’interno del pozzetto e alla messa in sicurezza del luogo dell’incidente e delle autovetture.  

18/12/2018
Macerata, Il plauso del prefetto all'Arma dei Carabinieri per l'arresto del latitante tunisino

Macerata, Il plauso del prefetto all'Arma dei Carabinieri per l'arresto del latitante tunisino

Il Prefetto di Macerata, Iolanda Rolli, ha espresso un convinto compiacimento per la brillante operazione condotta dall’Arma dei Carabinieri del territorio che ha permesso di procedere all’arresto di un latitante trentasettenne di origini tunisine. La scrupolosa azione investigativa condotta da parte della stazione dei Carabinieri di Recanati  unitamente al Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Civitanova Marche ha permesso di procedere all’arresto del soggetto in questione su cui gravava un ordine di carcerazione a 32 anni, ridotto a 30 anni per massimo previsto dalla legge italiana in tema di cumulo delle pene. L’uomo, con ben 17 alias, era latitante dall’ottobre del 2011. Autore di numerosi reati tra i quali spaccio, rapina, ricettazione, lesioni aggravate, violenza privata, resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale è stato trasferito presso la casa circondariale di Fermo dopo le operazione di rito.

18/12/2018
Recanati, arrestato 37enne tunisino: era latitante dal 2011 (FOTO E VIDEO)

Recanati, arrestato 37enne tunisino: era latitante dal 2011 (FOTO E VIDEO)

Stamattina a Recanati, nella zona Castelnuovo antico,  i carabinieri hanno arrestato Ben Ali Hamed Ben Mohamed, latitante trentasettenne di origini tunisine, senza fissa dimora attivamente ricercato dal 2011 per i seguenti reati: concorso e reati continuati di resistenza a pubblico ufficiale, rapina, lesioni aggravate, violenza privata, furto, danneggiamento, ricettazione, violazione foglio via aggravata, spaccio di sostanze stupefacenti e fuga dopo incidente stradale.  La cattura era stata annunciata dal colonnello Michele Roberti durante il bilancio di fine anno svoltosi oggi al Teatro della Filarmonica (leggi l'articolo): "Oggi abbiamo arrestato un pericoloso latitante nordafricano che era ricercato dal 2011, e che dovrà scontare una pena di 30 anni: si era sottratto più volte alla cattura all'Hotel House di Recanati".   Il video dell'arresto: 

18/12/2018
San Severino, rientrata l'emergenza maltempo: risolti quasi tutti i problemi di black-out che hanno coinvolto il territorio

San Severino, rientrata l'emergenza maltempo: risolti quasi tutti i problemi di black-out che hanno coinvolto il territorio

Insieme all’emergenza maltempo sta rientrando, grazie al lavoro senza soste da parte del personale della municipalizzata Assem Spa, anche l’allarme blackout che per diverse ore ha provocato la disalimentazione dell’energia elettrica in numerose zone del territorio settempedano a causa della violenta nevicata cui si è aggiunta pure la caduta di rami e alberi sulla linea di distribuzione. A ciò si sono sommate poi ripetute interruzioni dell’alimentazione in alta tensione, fino alla cabina primaria di Colotto, per numerosi guasti il più grave dei quali registratosi nei pressi di Belforte del Chienti. Gran parte del centro abitato ha visto la riattivazione della fornitura di energia elettrica circa dopo dodici ore ma in alcune aree periferiche come Agello, Castel San Pietro, Chigiano, Collicelli, Corsciano, Elcito, Isola, Palazzata, Serripola, Sant’Elena, Ugliano, zona del Santuario di San Pacifico e Uvagliolo alto si sta ancora lavorando per il ritorno completo alla normalità. Vista l’estensione dei guasti e le condizioni climatiche che non hanno certo aiutato almeno fino alla serata di ieri, i tecnici e gli operai dell’Assem hanno preferito fare ricorso a veri e propri bypass al fine di alimentare più zone possibili. Alcune utenze isolate potranno subire ancora piccoli disagi come modesti disagi si sono registrati in poche aree periferiche pure per la fornitura di acqua ma l’Assem è intervenuta con dei generatori per riattivare le pompe riuscendo così a ridurre al massimo la problematica.

18/12/2018
Macerata, i carabinieri arrestano un pregiudicato che si nascondeva in città

Macerata, i carabinieri arrestano un pregiudicato che si nascondeva in città

   Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della stazione di Macerata, dopo giorni di ricerche, hanno rintracciato in città un uomo, pregiudicato  di origine colombiana, 51enne residente in provincia, arrestandolo per ordine della Corte d'appello di Ancona.   L'uomo risultava ricercato, poiché nel 2012 era stato arrestato per furto in abitazione e condannato successivamente. Ora deve scontare una pena di un anno; dopo l'arresto è stato trasferito nel carcere di Fermo.

18/12/2018
San Severino, ancora senza elettricità alcune frazioni sulle campagne, rientrato l'allarme in centro

San Severino, ancora senza elettricità alcune frazioni sulle campagne, rientrato l'allarme in centro

Rimane critica la situazione elettricità nelle campagne settempedane dopo il blackout causato da un guasto alla rete di distribuzione gestita dall’Enel. Nonostante il lavoro incessante di operai e tecnici della municipalizzata Assem Spa, iniziato la scorsa notte e mai terminato, non in tutte le frazioni del vasto territorio l’emergenza può dirsi dunque finita e potrebbe continuare anche nelle prossime ore. Si continua a operare per individuare e riparare i tanti guasti che hanno causato e stanno causando il distacco dell’energia nelle frazioni di Serripola, Palazzata, Sant’Elena, Corsciano, Isola. E’ stata invece ripristinata l’alimentazione in alta tensione fino alla cabina primaria di Colotto. Questo ha permesso la riaccensione di gran parte della rete che serve il centro storico e la prima periferia della città di San Severino Marche. Il lavoro delle squadre dell’Assem andrà avanti anche nella giornata di domani visti i tanti cavi elettrici spezzati dalla caduta di rami un po’ ovunque.  

17/12/2018
San Severino, emergenza maltempo: crolla un'altra tecno struttura

San Severino, emergenza maltempo: crolla un'altra tecno struttura

Non è riuscita a reggere il peso della neve mista ad acqua nemmeno la copertura pressostatica del campo da basket ubicato sul retro dell’Istituto comprensivo “Padre Tacchi Venturi” di San Severino Marche. La struttura, una cupola a doppia membrana di 30 metri di lunghezza per quasi 19 di larghezza, era stata stata donata dalla società Commit Siderurgica, azienda di Veggiano, in provincia di Padova e inaugurata a maggio. Sotto il peso della neve la scorsa notte sempre aveva ceduto anche il tendone donato dalla Caritas di Cremona alla parrocchia di San Severino Vescovo e utilizzato per le funzione religiose della comunità del don Orione.  

17/12/2018
La BCC di Recanati e Colmurano entra nel gruppo bancario ICCREA

La BCC di Recanati e Colmurano entra nel gruppo bancario ICCREA

Una grande, tranquilla ed appassionata partecipazione dei Soci all’Assemblea Ordinaria e Straordinaria che si è svolta sabato scorso presso il Circolo Polisportivo-Culturale e Ricreativo di Sambucheto per sancire ufficialmente l’ingresso nel Gruppo Bancario ICCREA. Per la validità delle deliberazioni assembleari veniva richiesto un quorum costitutivo pari ad un quinto del numero complessivo dei Soci, quorum che è stato ampiamente superato. L’assemblea ordinaria, con la presenza di 1.296 votanti, di cui n. 685 in proprio e 611 per delega, ha deliberato l’approvazione del nuovo Regolamento Assembleare ed Elettorale ed ha provveduto alla elezione di un Sindaco Effettivo, confermando nel ruolo Laura Salvi, e due Sindaci Supplenti, Luca Mira e Sonia Rossi. L’assemblea straordinaria, con la presenza di n. 1533 votanti, di cui 685 in proprio e 848 per delega, ha approvato, all’unanimità, le modifiche allo statuto sociale, che consentiranno alla Banca di Credito Cooperativo di entrare a far parte del Gruppo Bancario ICCREA, ovvero il quarto più importante Gruppo Bancario Italiano. Si è quindi concluso positivamente il percorso della riforma delle BCC, assolutamente indispensabile per il rafforzamento e la stabilità del movimento del Credito Cooperativo. Si aprono così, per la Banca di Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano, grandi prospettive di crescita, con vantaggi per tutti: soci, clienti, risparmiatori e dipendenti, in quanto l’adesione al Gruppo si tradurrà in una maggiore capacità di sostenere le famiglie e le imprese del territorio, garantendo a tutti una maggiore tutela. Ora la BCC ha dinanzi a sé un futuro più roseo poiché la banca di piccole dimensioni, da sola, con le modifiche in atto nel mondo del credito, farebbe molta fatica ad essere competitiva mentre, invece, entrando in un grande Gruppo Bancario, risulterà più forte ed efficiente sfruttando le sinergie del gioco di squadra.  Prospettive di crescita  indispensabili per il rilancio delle attività economiche del territorio che, negli ultimi anni, ha sofferto per una congiuntura debole in molti comparti, oltre che per un più difficoltoso accesso al credito per tante piccole e medie imprese. "Si tratta, spiega il Presidente della BCC Ing. Sandrino Bertini, di una svolta, perché l’ingresso nel gruppo ICCREA rappresenta un cambiamento sostanziale e siamo pronti, dopo gli anni della crisi  e le note vicissitudini, a ripartire, perché il territorio ha bisogno di noi, di banche forti, efficaci ed efficienti, e quindi ci sta aspettando. Sono pienamente convinto che la nostra BCC possa tornare ad avere un ruolo importante come lo ha avuto in passato, a risplendere come sino agli inizi degli anni Duemila, quando era una delle più importanti delle Marche, la seconda per dimensioni. Dobbiamo e vogliamo tornare a ricoprire quel ruolo, ridando slancio alle attività artigianali, al commercio al dettaglio, alle tante piccole e medie imprese e sostenendo le necessità delle famiglie".

17/12/2018
San Severino, Il peso della neve mista ad acqua fa crollare un tendone utilizzato per le funzioni parrocchiali

San Severino, Il peso della neve mista ad acqua fa crollare un tendone utilizzato per le funzioni parrocchiali

Il peso della neve mista ad acqua ha fatto letteralmente implodere su sé stesso anche il tendone donato dalla Caritas di Cremona alla parrocchia di San Severino Vescovo e utilizzato per le funzione religiose della comunità del don Orione. Il parroco, don Luca Ferro, è riuscito solo grazie all’aiuto dei Vigili del Fuoco a recuperare l’impianto di climatizzazione e alcuni arredi e suppellettili custodite all’interno salvando così materiale per un valore di circa 30 mila euro ma non ha potuto fare nulla perché la struttura non cedesse. Neanche il riscaldamento lasciato acceso per tutta la notte perché la neve si sciogliesse ha potuto salvare la copertura che, cedendo, ha provocato danni anche allo scheletro metallico rendendolo inservibile. La parrocchia di San Severino Vescovo, la più grande di tutta l’arcidiocesi di Camerino – San Severino Marche per numero di fedeli, al momento non ha un luogo per celebrare le sante messe. In mattinata una funzione funebre è stata spostata altrove. Accanto al tendone distrutto la parrocchia aveva posizionato una struttura più piccola, finanziata a proprie spese da parroco e fedeli e con una raccolta di fondi che ha visto attivarsi alcune associazioni, ma prima di poterla aprire occorrerà mettere in sicurezza tutta l’area. Il secondo tendone, comunque, ha una capienza ridotta e non potrà far fronte alle esigenze della comunità degli orionini settempedani.

17/12/2018
Tolentino, numerosi interventi in città per i disagi causati dalla neve: chiusi temporaneamente alcuni  viali

Tolentino, numerosi interventi in città per i disagi causati dalla neve: chiusi temporaneamente alcuni viali

La forte nevicata che ha interessato tutto l’alto maceratese nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 dicembre, ha coinvolto anche la Città di Tolentino.   Da questa mattina, alle ore 5 è stato  attivato il Piano neve comunale, coordinato dall’ing. Katiuscia Faraoni dell’Ufficio Tecnico  e tutti i mezzi sgombraneve disponibili sono in funzione su tutto il territorio comunale. Per qualsiasi problema si può contattare il servizio reperibilità dell’Ufficio Manutenzioni del Comune di Tolentino tel. 329.2986273.   Le maggiori difficoltà sono dovute ai tanti rami caduti a causa della spessa e pesante coltre di neve, per cui molte parti di alberi si sono spezzati, crollando a terra. Pericolo quindi per le auto ed i pedoni ma anche tante problematiche per i mezzi spazzaneve che spesso hanno dovuto provvedere a rimuovere i pezzi di fronde per liberare la sede stradale e continuare a spostare la tanta neve caduta, specie sulle colline.   La Polizia Locale è stata impegnata per tutta la mattinata con ben tre pattuglie coordinate dal Comandante Commissario David Rocchetti. Tra gli interventi si segnala un mezzo pesante finito di traverso e bloccato sulla strada provinciale per Serrapetrona. Poco dopo grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco è stato spostato e la strada è stata riaperta al traffico. Anche per gli agenti della Polizia Locale tanti interventi per la rimozione di rami. Senso unico alternato in viale Buozzi sempre per la minaccia di caduta di un albero. Non si segnalano particolari problemi al traffico anche se si raccomanda di usare la massima prudenza. Si sta indagando sul mezzo pesante che nelle prime ore della mattinata ha divelto lo spartitraffico e le paline con i segnali in viale Battisti, davanti al Torrione.    A scopo precauzionale, gli operai del Servizio Manutenzioni del Comune di Tolentino hanno provveduto alla chiusura temporanea di alcuni viali cittadini tra cui Viale Benadduci, viale Repubblica, viale Buozzi, via Pertini, via Labastide Murat, viale Foro Boario con l’intento di preservare la pubblica incolumità, in quanto i rami degli alberi carichi di neve o rischiano di spezzarsi o sono caduti rovinosamente a terra. Pertanto si invitano i pedoni e gli automobilisti a prestare la massima attenzione. In particolare si invitano i pedoni a non passare sotto gli alberi e sotto i cornicioni delle abitazioni dalle quali potrebbero scivolare blocchi di neve.   A causa della forte nevicata che ha interessato il territorio maceratese e anche il Comune di Tolentino, il Sindaco Giuseppe Pezzanesi ha predisposto la chiusura di tutte le scuole di Tolentino, compresi gli asili nido comunali e il CentroArancia Diurno per la giornata di lunedì 17 dicembre 2018. Eventuali prolungamenti dalla chiusura delle scuole verranno decisi nel pomeriggio a seguito del’evolversi della situazione.  

17/12/2018
Macerata, controlli della Polizia: ritirate sette patenti e riscontrate irregolarità nei locali notturni

Macerata, controlli della Polizia: ritirate sette patenti e riscontrate irregolarità nei locali notturni

Notte di controlli della Polizia di Stato in tutta la provincia disposti dal Questore Antonio Pignataro anche in vista delle prossime festività natalizie quando piu’ intenso è il traffico veicolare sulle strade provinciali e maggiore è l’afflusso di persone, soprattutto giovani, nei locali notturni e di intrattenimento i piu’ importanti dei quali siti nelle località della costa.  La Polizia Stradale di Macerata nel corso dei servizi ha identificato 123 persone, sottoposto a controllo 111 veicoli, sottoposto a sequestro un veicolo e ritirato 7 patenti di guida tutte per guida in stato di ebrezza alcolica. In un caso, il conducente del mezzo non solo era in stato di ebrezza alcolica, ma si era posto alla guida della sua auto sebbene privo della patente di guida poiché revocata, inoltre il mezzo era privo della copertura assicurativa. Per quanto riguarda il fenomeno della guida sotto l’influenza dell’alcool che tende ad acuirsi in occasione delle festività quanto maggiori sono le occasioni di incontro di tipo ludico e i momenti conviviali, la Polizia di Stato ricorda che, com’è noto,  la guida in stato di ebbrezza è vietata in Italia e in tutto il mondo, perché gli effetti negativi dell'alcol incidono pesantemente sulle prestazioni al volante del conducente. Il Codice Stradale sanziona tale condotta negli articoli 186 e 186 bis, affermando che il reato è di competenza del Tribunale del luogo dove è stata accertata l’inosservanza. Dalla violazione deriva la denuncia all'Autorità giudiziaria, che avvia un procedimento penale a carico del conducente ritrovato con eccesso di alcol alla guida. Stesso discorso per quanto riguarda la guida sotto l’influenza delle sostanze stupefacenti.   L’invito della Questura è di non mettersi mai al volante se non in condizioni psicofisiche perfette per non mettere in pericolo la propria e l’altrui incolumità. I controlli di Polizia, che si sono protratti per tutta la notte, hanno visto impegnati anche gli uomini della Divisione Amministrativa della Questura di Macerata, che hanno passato al setaccio svariati locali siti principalmente lungo la costa sia per il controllo degli avventori, sia per la verifica dei requisiti di sicurezza delle strutture. All’interno di un locale, pur essendo presenti svariate uscite di sicurezza, una di queste è stata trovata chiusa, fatto per il quale verranno adottati i conseguenti provvedimenti. In un altro caso sono state rilevate delle irregolarità su una costruzione costruita nelle pertinenze del locale sulla quale sono in corso accertamenti circa il possesso dei relativi permessi, mentre in tutti gli altri locali non sono state riscontrate violazioni alle norme che disciplinano il locale di pubblico intrattenimento.  

17/12/2018
Maltempo, chiusa due volte la linea ferroviaria Civitanova- Fabriano: ritardi dei treni

Maltempo, chiusa due volte la linea ferroviaria Civitanova- Fabriano: ritardi dei treni

Numerosi disagi si sono registrati nell'entroterra macertese a causa della neve che è caduta copiosa nella notte. Questa mattina è stata interrotta due volte, per breve tempo, la circolazione dei treni sulla tratta ferroviaria Civitanova-Fabriano, a causa di alberi caduti sulle rotaie all'atezza di Tolentino e San Severino Marche. La situazione è stata poi risolta e sta tornando lentamente alla normalità, si registrano comunque ritardi da parte dei treni che percorrono quella linea.  Si sono altresì verificati numerosi interventi dei Vigili del Fuoco per piante e rami caduti su strade e autoveicoli.

17/12/2018
San Severino, numerosi interventi  a causa del maltempo, la Protezione Civile porta generatori in casa a persone allettate

San Severino, numerosi interventi a causa del maltempo, la Protezione Civile porta generatori in casa a persone allettate

Con l’emergenza maltempo in atto il Comune di San Severino Marche ha registrato decine e decine di chiamate fin dalla scorsa notte. Si stanno garantendo prima di tutto le operazioni di pronto intervento e di soccorso a persone con maggiori difficoltà. L’invito comunque è a non muoversi da casa e a limitare l’uso delle autovetture anche per permettere alla macchina dei soccorsi di operare con maggiore tempestività. I volontari del gruppo comunale di Protezione Civile hanno consegnato questa mattina due generatori di corrente, messi a disposizione dalla municipalizzata Assem Spa, per alimentare apparecchiature mediche e letti antidecubito di due persone malate impossibilitate a muoversi. I volontari hanno raggiunto con un mezzo fuoristrada la località di Torrone di Serralta e la frazione di Palazzata e nelle prossime ore effettueranno nuovi interventi per garantire il rifornimento di carburante al fine di assicurare l’autonomia dei macchinari almeno per alcuni giorni. Operai e tecnici dell’ufficio Manutenzioni del Comune stanno lavorando senza soste per lo sgombero della neve ma anche per rimuovere rami e alberi pericolanti caduti sulla sede stradale. Difficoltà si registrano in tutto il vasto territorio comunale, il quarto per estensione di tutta la regione Marche con i suoi 194 chilometri quadrati. I disagi maggiori in via Del Vallato, nei pressi dell’ex cinema San Paolo, per le piante cadute a terra ma anche sulla strada che porta al santuario di San Pacifico, in località Marciano e in località Serrone. Tantissimi gli interventi anche da parte degli agenti della Polizia Locale che hanno assistito molti automobilisti in difficoltà in tutta la viabilità ordinaria ma anche in quella extraurbana. In mattinata, per un autoarticolato finito ruote all’aria lungo la strada statale 361 “Septempedana” fuori dal territorio comunale, è stato comunque istituito il senso unico alternato all’altezza della seconda rotatoria nei pressi dell’ospedale “Bartolomeo Eustachio”. Interventi in serie anche per alcune luminarie natalizie del centro urbano pericolosamente piegatesi a causa della neve appesantita dalla pioggia delle scorse ore. Disagi anche sulla linea ferroviaria, anche in questo caso per rami pericolanti o rami abbattuti dalla spessa coltre

17/12/2018
È morto Eraldo Isidori: aveva 78 anni

È morto Eraldo Isidori: aveva 78 anni

Si è spento stasera al Sant'Orsola di Bologna Eraldo Isidori, onorevole della Lega Nord. Isidori aveva 78 anni. Le condoglianze di tutta la redazione di Picchio News che si stringe al dolore della famiglia . 

16/12/2018

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433