Cronaca

Macerata, tanti gli interventi dei vigili del fuoco a causa del forte vento: scoperchiata casa in via dei Velini

Macerata, tanti gli interventi dei vigili del fuoco a causa del forte vento: scoperchiata casa in via dei Velini

Numerosi gli interventi del personale del Comando dei vigili del fuoco di Macerata a causa del vento forte. Tra i tanti stamattina intorno alle 9:30 circa, in via dei Velini 71 a Macerata, il vento ha scoperchiato circa metà del tetto condominiale dalla guaina posta a protezione del tetto stesso. L’intervento delle squadre dei vigili del fuoco è valso alla rimozione e messa in sicurezza del materiale bituminoso ed alla rimozione dei mattoni e cemento facenti parte del cornicione. Inoltre sono stati effettuati nella notte molti interventi per la caduta di alberi, anche di alto fusto e rami sulla sede stradale, con ostruzioni parziali alla circolazione veicolare e pedonale. Non si registrano al momento danni a persone o cose.  

17/01/2018
Civitanova, albero abbattuto dal vento in via Molino

Civitanova, albero abbattuto dal vento in via Molino

Il forte vento che da ieri sta sferzando il centro Italia non ha provocato particolari problemi a Civitanova, come ha sottolineato il locale distaccamento dei vigili del fuoco, salvo un intervento nelle prime ore di questa mattina. Le violente raffiche, infatti, verso le 8 di questa mattina hanno abbattuto un albero in via Del Molino, la strada che dal semaforo di Santa Maria Apparente conduce alla Strada Provinciale Bivio delle Vergini a Civitanova Alta. Pur non trattandosi di un tronco particolarmente grande, essendo caduto perpendicolarmente alla strada, ne ha ostruito completamente il transito costringendo quanti si sono trovati a passare da quelle parti, a ripiegare su percorsi alternativi. Sul fronte del meteo, il bollettino della Protezione Civile Regionale riferito alla giornata di oggi prevede per la nostra provincia venti con raffiche fino a burrasca nella fascia collinare e costiera, con intensificazione nel pomeriggio, fino ad arrivare a raffiche di tempesta lungo la costa. Facendo riferimento alla scala Beaufort, per burrasca si intende una velocità di 64-74 km/h, burrasca forte 75/88 e tempesta 89/102.

17/01/2018
Chiesanuova di Treia, semaforo pericolante a causa del vento: viabilità deviata

Chiesanuova di Treia, semaforo pericolante a causa del vento: viabilità deviata

Ancora danni causati dal forte vento che da stanotte soffia incessantemente nel maceratese. A Chiesanuova di Treia, all'incrocio in pieno centro urbano, un semaforo si è piegato in due rischiando di finire addosso alle abitazioni circostanti. Intervenuti prontamente gli agenti della polizia locale che hanno provveduto a recintare l'area e a mettere in sicurezza la zona, bloccando il traffico e deviando la viabilità. Un disagio che si sta cercando di risolvere prontamente. Infatti è già stata chiamata l'impresa per sistemare il semaforo.    

17/01/2018
Passo di Treia, alberi crollano sui container che ospitano le scuole: sfiorata la tragedia

Passo di Treia, alberi crollano sui container che ospitano le scuole: sfiorata la tragedia

Un dramma fortunatamente soltanto sfiorato a Passo di Treia, dove la notte scorsa il fortissimo vento ha fatto crollare alcuni alberi vicino ai container che ospitano le scuole elementari. Le piante sono state letteralmente spezzate dalle raffiche di vento. Nessuno si è fatto male solo perchè a quell'ora della notte la zona era deserta: se il crollo si fosse verificato in concomitanza con l'orario scolastico è difficile immaginare cosa sarebbe potuto accadere. La scuola, comunque, questa mattina è rimasta regolarmente aperta, mentre operai del Comune e vigili del fuoco si stanno adoperando per rimuovere tronchi e rami.

17/01/2018
Omicidio Rapposelli, gli inquirenti cercano il dna degli indagati

Omicidio Rapposelli, gli inquirenti cercano il dna degli indagati

Gli inquirenti cercano il dna degli indagati sui vestiti e sul cadavere di Renata Rapposelli, la pittrice chietina residente da tempo ad Ancona, scomparsa il 9 ottobre scorso a Giulianova (Teramo) dopo aver fatto visita al marito Giuseppe Santoleri e al figlio Simone (sospettati dell'omicidio), per poi essere ritrovata morta sul greto del fiume Chienti a Tolentino (Macerata). Il pm di Ancona Andrea Laurino ha disposto un ulteriore accertamento medico legale che verrà eseguito il 25 gennaio all'obitorio dell'ospedale di Macerata anche per capire le cause della morte. La procura ha avvisato i due indagati che potranno parteciparvi mediante propri consulenti. Nell'ambito dell'inchiesta, sono state disposte varie perizie tra cui potrebbero essere decisive quella sui dispositivi elettronici in uso ai Santoleri (12 telefonini, un pc e una pen-drive) comprendente verifiche sulle ricerche web effettuate, quella tossicologiche e la comparazioni tra reperti di terra. (fonte Ansa)

16/01/2018
Montecassiano, raffica di furti nella notte: colpite undici aziende

Montecassiano, raffica di furti nella notte: colpite undici aziende

Raffica di furti a Montecassiano durante la notte appena trascorsa. Oltre al bar "La Chicchera" (leggi qui), sono state colpite anche altre undici aziende della zona industriale.  Sono stati portati via soldi, computer, furgoni e attrezzature varie. Bottino in fase di quantificazione. Le indagini sono in corso. Nel frattempo su segnalazione di un residente è stato ritrovato a Civitanova Marche, in via Aldo Moro, un Fiat Doblò che è risultato essere uno dei veicoli rubati nel raid notturno a Montecassiano. 

16/01/2018
Timbrava il cartellino e se ne andava: denunciato dipendente dell'ospedale di Camerino

Timbrava il cartellino e se ne andava: denunciato dipendente dell'ospedale di Camerino

Un assenteista, dipendente dell’ASUR Area Vasta 3, in servizio presso l’ospedale di Camerino è stato scoperto, dopo una serie di pedinamenti, dalle Fiamme Gialle camerti. Denunciato per truffa aggravata, peculato e interruzione di pubblico servizio. La Guardia di Finanza ha dichiarato tramite comunicato che il dipendente in questione timbrava il cartellino ad inizio turno, per poi allontanarsi per ore dall’Ospedale di Camerino senza alcuna autorizzazione, né tantomeno con qualcuno che lo sostituisse, per recarsi a fare la spesa, intrattenersi presso un agriturismo della zona, o ancora per tornarsene a casa e fare rientro nel nosocomio solo all’orario di fine turno per la timbratura di fine giornata. Al fine di ricostruire i suoi movimenti, i finanzieri hanno effettuato una serie di servizi di appostamenti e pedinamenti nelle giornate in cui risultava a lavoro, atti a disvelare tutti i suoi spostamenti, documentandoli mediante riprese video e fotografiche. Tali attività hanno permesso di accertare che il soggetto, durante lo svolgimento di turni lavorativi, sia mattutini che pomeridiani, si allontanava per ore dal luogo di lavoro, talvolta anche con il mezzo dell’amministrazione sanitaria, senza timbrare il cartellino e senza autorizzazione. Si trattava di incombenze che, però, nulla avevano a che fare con l’attività ospedaliera, tra cui recarsi a fare la spesa, prelevare i figli da scuola ed accompagnarli a casa restandoci fino a sera, recarsi presso agriturismi nella zona di Camerino e così via. In questo modo, sottraeva, di fatto, indebitamente, numerose ore di lavoro all’Ente, per destinarle a scopi strettamente personali. Quanto appurato dai finanzieri veniva confermato dall’acquisizione dei tabulati delle presenze giornaliere presso l’ASUR e anche da un controllo su strada, appositamente effettuato al soggetto in un orario in cui avrebbe dovuto trovarsi in Ospedale. Inoltre, dagli accertamenti è emerso che il soggetto in argomento, quale operaio specializzato, riveste un incarico di particolare responsabilità, in relazione al quale, in casi di bisogno, è richiesto un tempestivo intervento, volto ad evitare possibili conseguenze e rischi all’incolumità di persone e di pazienti ospiti dell’ospedale. L’assenteista, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Macerata per i reati di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, peculato ed interruzione di pubblico servizio. La lotta all’illegalità nella Pubblica Amministrazione costituisce una delle priorità della Guardia di Finanza, a tutela della Spesa Pubblica e dei cittadini onesti.  

16/01/2018
Montecassiano, entrano di notte a “La Chicchera”: ladri messi in fuga da un cane

Montecassiano, entrano di notte a “La Chicchera”: ladri messi in fuga da un cane

Entrano nel bar ma un cane li mette in fuga. È successo stanotte intorno alle 4 al bar “La Chicchera” di Montecassiano. ”Stanotte mi hanno chiamato i carabinieri - racconta Ivan Iommi, il marito della titolare - per dirmi che ignoti avevano spaccato la vetrina del bar e erano entrati” ”Fortunatamente - continua - sopra al bar vive un signore con un cane che, sentendo i rumori, ha iniziato ad abbaiare svegliando il padrone che si è è affacciato dal balcone, mettendo così in fuga i ladri”. Dal bar non è stato rubato nulla, ma la struttura riporta diversi danni dovuti al tentativo di furto.

16/01/2018
Tolentino, l’ultimo saluto a Franco Mosconi venerdì nella chiesa dello Spirito Santo

Tolentino, l’ultimo saluto a Franco Mosconi venerdì nella chiesa dello Spirito Santo

Si celebreranno venerdì alle ore 14.30 i funerali di Franco Mosconi, morto all’età di 73 anni sabato scorso (leggi l'articolo qua) nella chiesa dello Spirito Santo a Tolentino. Mosconi si è spento all'ospedale Silvestrini di Perugia dove è stata disposta l'autopsia. La salma arriverà nella sala del commiato Rossetti giovedì. Franco, fotografo conosciuto a livello nazionale, Mosconi lascia i figli Silvia, Alessandro e Gianluca.

15/01/2018
Il ricordo degli amici di Mariano Tombesi diventa un video - VIDEO

Il ricordo degli amici di Mariano Tombesi diventa un video - VIDEO

Un video per ricordare Mariano Tombesi. È così che gli amici hanno deciso di ricordare il barista di 56 anni, titolare del bar Metropolis a Collevario, stroncato da un aneurisma ad inizio gennaio (leggi qua l'articolo). Un video nel quale vengono raccolte le frasi "storiche" del barista. Gli amici si sono ritrovati al Bar Metropolis per guardare il video insieme. Tombesi non era sposato e non aveva figli. La notizia si è rapidamente diffusa a Macerata dove Mariano Tombesi, anche per l'attività che svolgeva, era molto conosciuto e stimato. Increduli e distrutti i tantissimi amici. 

15/01/2018
Malore dopo la gara a Terni: si è svegliato e sta meglio il 18enne di Tolentino

Malore dopo la gara a Terni: si è svegliato e sta meglio il 18enne di Tolentino

Umbria, 18enne colpito da un malore dopo la gara con il quad: ricoverato in prognosi riservata„EEEESi è risvegliato il 18enne di Tolentino, Germano Vitali, ricoverato nel reparto di terapia intensiva cardiologica dell'ospedale Santa Maria di Terni. Il ragazzo, infatti, aveva accusato un malore dopo aver partecipato al Mototrip di Terni di ieri, domenica 14 gennaio. Dopo aver terminato la gara con il quad il giovane si è accasciato a terra per un malore al punto di ristoro allestito dagli organizzatori. Immediato il soccorso da parte del personale medico presente sul posto, grazie all'ausilio del defibrillatore. Poi la corsa in ospedale, al Santa Maria di Terni, dove è stato sottoposto a tutti gli accertamenti e ricoverato sotto stretto monitoraggio. Stamattina, secondo quanto riferito da fonti umbre, il giovane si è svegliato e sembra star meglio anche se i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.“  

15/01/2018
Si è spento prematuramente Gianfranco Monzoni, modellista per Nazareno Gabrielli e Tod's

Si è spento prematuramente Gianfranco Monzoni, modellista per Nazareno Gabrielli e Tod's

Cordoglio a Tolentino per la prematura scomparsa di Gianfranco Monzoni.  Monzoni aveva 60 anni ed era molto conosciuto e stimato per la grande professionalità e bravura che ha sempre dimostrato nel suo lavoro. Per tanti anni, infatti, ha lavorato come modellista prima alla Nazareno Gabrielli e poi alla Tod's. Lascia la moglie, i due figli e i fratelli. I funerali si svolgeranno martedì 16 gennaio alle ore 9.30 nella chiesa della Santa Famiglia a Tolentino. La salma è stata composta nella casa funeraria Rossetti in via La Malfa sempre a Tolentino.

14/01/2018
Sarnano, finisce nella scarpata con l'auto: ragazza trasportata all'ospedale

Sarnano, finisce nella scarpata con l'auto: ragazza trasportata all'ospedale

Finisce con l'auto nella scarpata. È accaduto oggi pomeriggio, intorno alle 16, nella zona del Pincio, lungo la strada che porta a Sarnano. La ragazza al volante è stata trasportata all'ospedale di Macerata e le sue condizioni non sembrano essere grave. Sul posto oltre all'ambulanza del 118 e ai Vigili del Fuoco è intervenuta anche l'eliambulanza che, una volta accertate le condizioni della giovane, è rientrata senza paziente a bordo.

13/01/2018
Controllo del territorio, foglio di via ad un 37enne. Rintracciato pregiudicato 26enne

Controllo del territorio, foglio di via ad un 37enne. Rintracciato pregiudicato 26enne

Controlli e posti di blocco a Macerata e nelle frazioni limitrofe. Nella serata dell'11 gennaio sono stati effettuati 8 posti di controllo nel corso dei quali sono state sottoposte a controllo 48 veicoli ed identificate 60 persone. Ieri pomeriggio invece, nel corso di analoga attività, anche grazie al sistema “Mercurio” istallato sulle autovetture della Polizia di Stato è stato possibile controllare 870 veicoli. Nel corso delle due giornate di attività sono state controllate 124 persone e  918 veicoli. Per quanto riguarda l’attività di prevenzione svolta dalla divisione anticrimine, invece, sono stati emessi due misure di prevenzione nei confronti di due persone pregiudicate e pericolose per la pubblica sicurezza. Un cittadino di origini tunisine di 26 anni è stato colpito dal provvedimento dell’avviso orale. Si tratta di un soggetto pluripregiudicato per reati in materia di stupefacenti nonché per reati contro il patrimonio. Il giovane, era stato rintracciato alcuni giorni fa a Porto Recanati nei pressi dell’Hotel House in compagnia di altri pregiudicati. Un provvedimento di rimpatrio con foglio di via obbligatorio è stato invece notificato ad un 37enne di origini balcaniche in Italia senza fissa dimora, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e contro la persona. L'uomo era stato sottoposto ad un controllo a Civitanova Marche mentre si trovava alla guida della propria autovettura in stato di ebrezza alcolica. L’uomo non potrà fare ritorno nel comune di Civitanova Marche per un periodo di tre anni.     

13/01/2018
Recanati, auto in fiamme nella notte: intervengono i vigili del fuoco

Recanati, auto in fiamme nella notte: intervengono i vigili del fuoco

Un'auto in fiamme nel cuore della notte. È quanto è accaduto intorno a mezzanotte e venti circa della notte tra venerdì 12 e sabato 13 gennaio, a Recanati in contrada Addolorata. L'incendio ha coinvolto una vettura abbandonata in aperta campagna. Le fiamme sono state immediatamente spente dalla squadra dei vigili del fuoco che poi ha messo l'auto e la zona circostante in sicurezza. I Carabinieri, contestualmente all'incendio, hanno trovato uno scavatore rubato a Montelupone, abbandonato a Recanati, vicino ad una pompa di benzina e si pensa che l'incendio dell'auto sia stato un tentativo per distogliere l'attenzione dal tentativo di furto alla pompa di benzina. Furto che, stando alle dichiarazioni dei Carabinieri, non è avvenuto perché lo scavatore è rimasto impantanato.

13/01/2018
Mistero a Monte San Giusto: giovane trovata in un lago di sangue

Mistero a Monte San Giusto: giovane trovata in un lago di sangue

Mistero a Monte San Giusto dove nel tardo pomeriggio una 19enne di origini pakistane è stata trovata in casa con un grosso taglio alla gola in un lago di sangue.  La giovane si trova ora in ospedale a Civitanova dove è stata immediatamente trasportata dal 118: malgrado abbia perso molto sangue, non è in pericolo di vita. Ora gli inquirenti attendono che sia nelle condizioni di poter spiegare cosa sia successo. Tutto è partito dall'allarme lanciato al 118 dal presunto fratello della donna che, in maniera molto concitata e confusa, chiedeva aiuta perchè la sorella "si era fatta male". Subito sul posto è stata inviata un'automedica che ha raggiunto via Macerata a Monte San Giusto in pochissimi minuti insieme a un'ambulanza. Gli operatori del 118, nel frattempo, vista la situazione piuttosto confusa, hanno avvisato anche i carabinieri. Quando i sanitari sono arrivati sul posto, hanno trovato la ragazza incosciente in un lago di sangue con una grossa ferita da arma da taglio alla gola. La ragazza è stata subito trasportata all'ospedale di Civitanova dove i medici l'hanno giudicata non in pericolo di vita. Si è trattato di un gesto di autolesionismo o qualcuno ha accoltellato la giovane? E' questo che gli inquirenti stanno cercando di accertare in queste ore: fondamentale sarà la deposizione della ragazza non appena sarà nella condizione di poter rispondere alle domande degli investigatori. 

12/01/2018
San Ginesio, tremendo schianto a Pian di Pieca: una donna portata a Torrette in eliambulanza

San Ginesio, tremendo schianto a Pian di Pieca: una donna portata a Torrette in eliambulanza

Un violento scontro tra due auto è avvenuto nella mattinata di oggi in località Pian di Pieca di San Ginesio. Intervenuti sul posto i Vigili del Fuoco e i sanitari del 118 che hanno allertato l'eliambulanza. Tre feriti. Due sono stati portati all'ospedale di Macerata, mentre una donna di 86 anni è stata trasportata in elicottero a Torrette in gravi condizioni. Intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Tolentino per la ricostruzione dell'incidente e le indagini del caso.  

12/01/2018
Provincia di Macerata, tre arresti in cinque giorni

Provincia di Macerata, tre arresti in cinque giorni

Negli ultimi cinque giorni, i militari della compagnia di Macerata hanno notificato tre ordini di carcerazione nei confronti di altrettanti soggetti per i quali la magistratura ha emesso il provvedimento a seguito delle sentenze di condanna. I carabinieri di Cingoli, unitamente ai colleghi di Filottrano, hanno arrestato un soggetto, residente a Filottrano e avente domicilio a Cingoli. L'uomo, 62enne e con precedenti penali, dovrà scontare un anno e mezzo di reclusione come ha disposto il Tribunale di Fermo a causa di precedenti reati commessi nella stessa località. I militari della Stazione di Monte San Giusto hanno arrestato un cittadino pakistano di 53 anni, riconosciuto colpevole di traffico di stupefacenti commesso in passato. La Corte di Appello di Perugia ha emesso l'ordine di carcerazione condannando l'uomo a scontare un anno e mezzo di reclusione. I carabinieri di Corridonia hanno arrestato un soggetto di 30 anni e con residenza a Corridonia, riconosciuto colpevole di traffico di stupefacenti. La Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Perugia ha emesso la sentenza di condanna la quale dispone che l'uomo deve scontare quattro anni di reclusione.      

12/01/2018
Paura per il sindaco di Belforte, notte in ospedale: ora fuori pericolo

Paura per il sindaco di Belforte, notte in ospedale: ora fuori pericolo

Fortissima crisi allergica nella notte appena passata per Roberto Paoloni, sindaco di Belforte del Chienti. Il primo cittadino ha cominciato ad accusare il malore mentre stava cenando ieri sera. Trasportato dai sanitari della Croce Rossa di Tolentino al Pronto Soccorso dell’ospedale di Macerata, il personale medico si è occupato del suo caso e ora è fuori pericolo. La causa accertata che ha scatenato la crisi si presume sia un’allergia alle lenticchie. ”Volevo ringraziare il 118, la Croce Rossa di Tolentino e il reparto di Pronto Soccorso di Macerata” ha scritto Paoloni su Facebook dopo la notte da incubo appena trascorsa. Auguriamo al primo cittadino una pronta guarigione.

12/01/2018

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433