Monte San Giusto

Sangiustese: le parole di mister Senigagliesi in vista del prossimo scontro diretto a Notaresco

Sangiustese: le parole di mister Senigagliesi in vista del prossimo scontro diretto a Notaresco

Gara importante per la Sangiustese che domenica prossima a Notaresco sarà chiamata ad un difficile match dal sapore di playoff. A tornare sullo stop interno con la Sammaurese e su come si stanno preparando i rossoblù alla trasferta abruzzese è mister Stefano Senigagliesi. Mister, prestazione tecnicamente quasi ineccepibile con i romagnoli: cosa è mancato per fare risultato? Nel calcio moderno la tecnica e la tattica non sono tutto. Non bastano. Ci vogliono comunque grande attenzione e grande tenuta nervosa. Noi domenica abbiamo fatto una buonissima partita dal punto di vista tecnico e tattico. Purtroppo abbiamo avuto un calo di concentrazione, un aspetto che va allenato e sul quale dobbiamo lavorare di più. Ribadisco anche un concetto. È già successo l’anno scorso. Quando si parte per un obiettivo cambiarlo in corsa non è mai facile, ma noi quest’anno dobbiamo farlo perché il biennio che abbiamo trascorso merita comunque di portare a casa un trofeo.                                                  Come vede a questo punto la corsa verso un piazzamento nei playoff? Si è complicata molto. Noi, a differenza di altre squadre che stanno correndo per questo obiettivo, abbiamo dovuto affrontare tante problematiche. Ci vorranno grande forza mentale e senso di appartenenza. Nella vita c’è sempre una finestra per rientrare. Vincendo la partita di domenica rientreremo dalla porta principale. Quanto può realmente incidere lo scontro diretto di Notaresco? Secondo me è fondamentale. Noi veniamo da una sconfitta che se non fosse accaduta ci avrebbe tenuto tranquillamente in corsa. Domenica rischiamo di uscire da questa lotta o di rientrare in maniera veemente. Sarebbe come un corridore che recupera. Ha molta più forza e diventa molto più pericoloso. Bisogna mettere da parte l’inciampo di domenica e tentare di succhiare la ruota all’avversario per vincere la volata finale al fotofinish. Situazione infortunati: c’è possibilità di rivedere in campo qualcuno degli assenti?   Sono due mesi che non riusciamo a mettere insieme la rosa al completo. Purtroppo non ci riusciremo più perché Leonardo Moracci si dovrà operare. Ieri però, per la prima volta dopo tantissimo tempo, mancavano solo lui e Shiba che era in Nazionale. Mi ha fatto veramente piacere. Questa squadra ha raggiunto i suoi obiettivi per la qualità dei giocatori a disposizione. Eravamo pochi, lo sapevamo, ma eravamo buoni. Basta riavere tutti, secondo me, per dare fastidio a molte squadre di questo girone.

20/03/2019
Incendio Pub Charly, l'avvocato Castignani: "Il titolare è estraneo ai fatti"

Incendio Pub Charly, l'avvocato Castignani: "Il titolare è estraneo ai fatti"

Quest'oggi al Tribunale di Macerata ci sarebbe dovuta essere l'udienza per il rinvio a giudizio di Marco Sparagna davanti al , poi posticipata al mese di luglio. Il titolare del pub "Charly" di Villa San Filippo, andato in fiamme lo scorso 13 giugno del 2016 (leggi di più), deve difendersi dalle accuse di aver appiccato in maniera dolosa l'incendio scatenatosi all'interno del proprio locale.   L'avvocato Achille Castignani, legale di Sparagna, commenta il rinvio dell'udienza mostrandosi convinto dell'estraneità ai fatti del proprio assistito: "Vogliamo andare a processo senza chiedere patteggiamento nè tantomeno rito abbreviato. Lo Sparagna non aveva alcuna motivazione nel commetterre un reato simile, rischiando la vita. Ricordo come si sia trovato in condizioni gravissime tanto da essere ricoverato per tre mesi in coma al Centro grandi ustionati di Cesena (leggi di più). La sua attività non presentava debiti nè ha mai ricevuto istanze di fallimento. Allo stesso modo il mio assistito non presenta alcun disturbo di carettere psichico. Vorremmo la piena assoluzione e il pagamento dei danni procurati all'immobile da parte di chi di dovere".  "Secondo i nostri tecnici - prosegue Castignani - l'incendio si sarebbe presumibilmente sviluppato a partire da un quadro dell'Enel per poi divampare nel resto del locale. Nonostante siano state ritrovate tracce di elementi infiammabili non è detto che fosse stato lo Sparagna ad appiccare l'incendio, bensì che potrebbe essere stato oggetto di una qualche rappresaglia. Confidiamo nella magistratura". 

20/03/2019
Torneo di Viareggio: l'Inter batte la Rappresentativa Serie D per due a zero

Torneo di Viareggio: l'Inter batte la Rappresentativa Serie D per due a zero

Nel’ottavo di finale allo Stadio Masini di Santa Croce sull’Arno l’Inter si impone per 2-0 sulla Rappresentativa Serie D LND che lascia dunque la manifestazione, ma a testa altissima. I ragazzi di mister Madonna vanno a segno nel primo tempo con Nolan, lesto a correggere a rete poco dopo il quarto d’ora una ribattuta sugli sviluppi di una punizione dalla destra. Gli undici di De Patre non demordono e sfiorano ripetutamente il pari, specie nella seconda frazione, interpretata sempre all’arrembaggio. I nerazzurri al 35’ st restano anche in inferiorità numerica, ma la porta difesa da Pozzer sembra stregata e resiste ad ogni assalto. In pieno recupero il rigore di Vergani decreta il risultato finale. Il DG della Sangiustese Cossu presente anche oggi a sostenere Shiba sugli spalti non può che applaudire la prestazione corale e del difensore rossoblù. “Anche oggi Cristian ha fatto una grandissima partita, giocando tutti i 90 minuti. Nel primo tempo nel suo ruolo abituale, ma anche nel secondo molto bene da esterno sinistro a tutta fascia nel 3-5-2. Complimenti al selezionatore De Patre che ha fatto un ottimo lavoro: la Rappresentativa non meritava la sconfitta e non si è dimostrata assolutamente inferiore all’Inter. Per Shiba è stata una bellissima esperienza. Cristian da domani tornerà con noi dopo aver fatto una figura bellissima al cospetto di giocatori che sono già nel professionismo”.

19/03/2019
Serie D, battuta d'arresto casalinga della Sangiustese contro la Sammaurese

Serie D, battuta d'arresto casalinga della Sangiustese contro la Sammaurese

SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini, Argento, Santagata, Perfetti, Patrizi, Scognamiglio (43’ st Pluchino), Pezzotti, Carta, Cheddira, Cerone, Tizi (9’ st Buaka). A disposizione: Carnevali, De Reggi, Basconi, Massaroni, Magistrelli, Papavero, Kamara. Allenatore Stefano Senigagliesi.SAMMAURESE (3-5-2): Baldassarri, Maioli, Giua, Rosini, Santoni, Merciari, Scarponi, Errico, Zuppardo, Bonandi (36’ st Soumahin), Louati. A disposizione: Hysa, Lombardi, Alberighi, Vivo, Sapucci, Pertutti, Valentini, Toromani. Allenatore: Alessandro Mastronicola.ARBITRO: Sig. Riccardo Fichera della sezione di Milano.ASSISTENTI: Sig.ri Nicola Zandonà della sezione di Portogruaro e Vincenzo Ruggiero della sezione di Brindisi.RETI: 37’ pt Tizi, 1’ st Scognamiglio (aut), 14’ st Zuppardo.NOTE: spettatori 300 circa; ammoniti Bonandi e Giua; espulso al 33’ st Louati per doppio giallo; corner 6-5; recupero 0’ + 3’.  La Sangiustese cede alla Sammaurese al Comunale di Villa San Filippo, dove i padroni di casa, passati in vantaggio nella prima frazione con Tizi, venivano ripresi in avvio di ripresa e poi superati al quarto d’ora. Gara comunque equilibrata tra le due formazioni: locali privi di Shiba impegnato al Torneo di Viareggio, sostituito da Argento oltre che di Moracci e Camillucci, acciaccati, ospiti che lamentavano anche loro le assenze di Lombardi e Pieri. Dopo qualche fiammata per parte e le schermaglie di rito, si segnalava il volo di Chiodini a respingere la bella punizione di Bonandi prima che il destro di Tizi rompesse l’equilibrio. Pregevole il doppio scambio tra Cerone e Pezzotti che liberava la stoccata vincente del numero 11 al primo centro stagionale. Ripresa shock per i ragazzi di mister Senigagliesi che al pronti via venivano puniti dalla sfortunata deviazione di Scognamiglio che valeva il pari. Al 14’ st era invece Zuppardo a siglare il sorpasso trafiggendo Chiodini da posizione ravvicinata scattando sul filo del fuorigioco. La Sangiustese provava a reagire e a riversarsi con le sue trame avvolgenti e i suoi tagli calibrati nella metà campo avversaria, ma Baldassarri e compagni facevano buona guardia, specie su Cerone, uomo più pericoloso dei rossoblù. Gli uomini di Mastronicola rimanevano anche in 10 al 33’ st a causa del doppio giallo comminato a Louati. L’assalto locale durava fino al recupero, con la punizione allo scadere di Carta che finiva alta: il risultato però non cambiava ed erano i romagnoli a incamerare la posta. SANGIUSTESE – SAMMAURESE 1-2

17/03/2019
Sangiustese, sconfitta della Juniores Nazionale contro S.N.Notaresco: decisiva la rete di Balbo

Sangiustese, sconfitta della Juniores Nazionale contro S.N.Notaresco: decisiva la rete di Balbo

Sconfitta al fotofinish per i ragazzi di mister Rossi. Proprio all’ultimo minuto gli abruzzesi sono penetrati sulla linea di fondo: il tap in vincente del 19 Balbo ha deciso l’incontro. In precedenza palo e gol annullato per i padroni di casa. Rete annullata anche al rossoblù Mastrillo per fuorigioco, con la Sangiustese che si era comunque resa pericolosa con Niane purtroppo senza esito.   “La partita si era incanalata sul pareggio - ha commentato al termine il tecnico Rossi - invece proprio allo scadere, quando eravamo in dieci a causa di un nostro difensore centrale colpito da crampi e per questo uscito dal rettangolo di gioco, abbiamo preso un’infilata da cui è nato il gol del vantaggio locale. Il risultato più giusto forse sarebbe stato proprio lo 0-0, visto che abbiamo concesso solo un paio di occasioni ai nostri avversari mentre non siamo stati cinici nel concretizzare le nostre. Mi riferisco soprattutto al contropiede clamoroso 4vs1 nella ripresa che avrebbe potuto cambiare il match. Impegno e sacrificio non sono comunque mancati, purtroppo è stata una partita molto dispendiosa dal punto di vista fisico, anche a causa del caldo. Il gol probabilmente è scaturito anche dalla nostra stanchezza. Pazienza! Andiamo avanti e, senza abbatterci, proviamo subito a proiettarci al derby di sabato prossimo con il Castelfidardo”.   S.N. NOTARESCO - SANGIUSTESE 1-0   S.N. NOTARESCO: D’Ostilio, Monacelli, Zicari, D’Angelo (47’ st Rampa), Sorrini, Fidanza, Natali (37’ st Gallo), Roscioli, Kane (37’ st Balbo), Della Rocca, Gambacorta (42’ st Fazzini). A disposizione: Simoncelli, Pagliarini, Bucciarelli, Ferri, Di Emidio. All. Matteo Falasca. SANGIUSTESE: Raccio, Di Rosa, Nepa, Guzzini (41’ pt Ercoli), Girotti, Basconi, Niane (35’ st Tarsilla),  Doci, Arcangeletti (23’ st Matteo), Messi (1’ st Mastrillo), Frontini (29’ st Scoponi). A disposizione: Apolloni, Lazzarini, Pianaroli, Yattara. All. Adolfo Rossi. ARBITRO: Sig. Ludovico Esposito della sezione di Pescara. ASSISTENTI: Sigg. Yuri Buonpensa della sezione di Pescara e Francesco Di Marte della sezione di Teramo. RETE: 45’ st Balbo.

16/03/2019
Sangiustese-Sammaurese: i convocati di coach Stefano Senigagliesi

Sangiustese-Sammaurese: i convocati di coach Stefano Senigagliesi

Al termine della rifinitura mattutina al Comunale di Villa San Filippo è mister Stefano Senigagliesi a presentare la gara di domani che vedrà i rossoblù ricevere la visita dei giallorossi romagnoli della Sammaurese. “La Sammaurese – ha dichiarato il tecnico – è una delle squadre più scorbutiche ed ostiche di tutto il girone. Ha ottime individualità , è camaleontica, pragmatica, gioca un calcio comunque molto solido. Sa quello che vuole ed è molto pericolosa, soprattutto se noi non saremo capaci di giocare con le strutture ci hanno contraddistinto, la pazienza, il coraggio, la voglia di fare la partita evitando che loro si rendano insidiosi, come fanno spesso, nelle transizioni. Noi in settimana ci siamo allenati bene, la sosta è servita ma purtroppo, tra convocazioni varie ed acciacchi, non riusciamo ancora ad essere al completo ed avere la continuità che ci serve nelle sedute. Nonostante questo, però, non riusciamo a non essere fiduciosi: questi ragazzi nelle difficoltà si esaltano e questa è la speranza più grande che ho per domani”.  Ed ecco di seguito l’elenco dei giocatori convocati per la gara di domani Sangiustese – Sammaurese: Basconi, Carnevali, Patrizi, Chiodini, Cerone, De Reggi, Guzzini, Moracci, Santagata, Argento, Perfetti, Papavero, Pezzotti, Carta, Cheddira, Kamara, Pluchino, Buaka, Massaroni, Scognamiglio, Doci, Camillucci, Tizi, Magistrelli e Matteo.  

16/03/2019
Sangiustese, le parole del DG Cossu in vista del match casalingo contro la Sammaurese

Sangiustese, le parole del DG Cossu in vista del match casalingo contro la Sammaurese

Torna a giocare in casa la Sangiustese che domenica al Comunale di Villa San Filippo (ingresso gratuito) inizierà il rush finale della stagione incontrando i romagnoli della Sammaurese.  La parola è come sempre affidata all’esperto DG Alessandro Cossu.  Domenica inizia la prima di otto finali, che gara vi attende contro la Sammaurese? Una gara tosta, perché già all’andata i romagnoli ci avevano messo in seria difficoltà. In casa loro portammo via la vittoria con un grande gol di Pezzotti, ma in alcuni tratti avevamo anche sofferto. La Sammaurese è una squadra scorbutica. Noi dovremo dare il massimo per cercare di raggiungere il piccolo sogno che ci siamo prefissati tutti.  Non è stato chiesto (come permesso dal regolamento) il posticipo della gara di campionato per avere Shiba, impegnato al Viareggio. Questo dimostra la piena fiducia nel gruppo.  È una scelta importante fatta per dare un segnale a tutti i ragazzi che stanno lavorando dall’inizio dell’anno. Una squadra non è formata da un solo giocatore, seppur molto bravo, ma, come da nostra politica, anche da tutti gli altri che soffrono e sudano, magari stando qualche volta di troppo in panchina. Abbiamo i giocatori giusti per poter sostituire Shiba.  A proposito di Shiba e del Torneo di Viareggio, che impressione ha avuto ieri quando si è recato a vederlo dal vivo?  Cristian sta crescendo tanto. La cosa più bella è stata vedere un ragazzo abituato a fare un tipo di gioco particolare con il nostro allenatore adattarsi ad un sistema diametralmente opposto. Questo vuol dire che sta migliorando tanto, che sta a sentire e recepisce i suggerimenti di ogni tecnico con cui si relaziona. Il lavoro di due mesi fatto con lui da mister Senigagliesi sta dando i suoi frutti. Sta diventando sempre più un giocatore importante.  Sempre nella giornata di ieri sono arrivati due nuovi elementi in attacco. Con certezza nella prossima stagione disputeremo di nuovo il campionato di Serie D. In quella prospettiva, mentre siamo in corsa in questa stagione per un posto ai playoff, abbiamo già l’occhio attento per il futuro. Abbiamo avuto la possibilità, avendoli visti, di poter provare per questi due mesi finali questi due ragazzi e vedere se fanno al caso nostro. Si tratta di un classe 2001 ed un classe 1998, entrambi con grandi qualità, che valuteremo serenamente. Non si tratta quindi di rinforzi, come ho letto da qualche parte, ma di due elementi ad integrazione che in questo momento ancora non sappiamo bene chi sono. Ci lavoreremo e poi vedremo se ci sarà modo di continuare insieme il percorso oppure se le strade si divideranno. Quali sono le condizioni della squadra soprattutto a livello psicologico? La pausa è servita tanto. Ha fatto tornare il buonumore e diversi giocatori a disposizione, tranne Moracci e Camillucci che ancora debbono risolvere i loro fastidi. Abbiamo lavorato serenamente, siamo felici, ma da oggi che è venerdì dobbiamo iniziare a ridere di meno e prepararci al meglio per domenica. Come ho già dichiarato, dopo le prossime due partite potrò dire se riusciremo ad andare ai playoff o meno. Da cosa nasce la scelta dell'ingresso gratuito per questa gara? È un premio per i tifosi che ci hanno seguito quest’anno e uno sprone per tutti coloro che ci hanno seguito meno per venirci a sostenere e innamorarsi di noi. Sarà importante averli vicino e sentire il loro calore nelle sfide casalinghe, ad esempio quelle con Recanatese e Francavilla, che saranno veri e propri scontri diretti per un posto play-off. Chiedo a tutti di venire numerosi perché questi ragazzi per quello che hanno fatto e per quello che faranno hanno bisogno di un pubblico d’eccezione. Venite, vi divertirete e i ragazzi non vi tradiranno.    

15/03/2019
Sangiustese, doppio arrivo dalla Spal: tesserati i giovani attaccanti Magistrelli e Matteo

Sangiustese, doppio arrivo dalla Spal: tesserati i giovani attaccanti Magistrelli e Matteo

  In vista del rush finale della stagione ed in ottica futura per il prossimo campionato nelle scorse ore la Sangiustese ha trovato l’accordo con due giocatori. Si tratta di Niccoló Magistrelli, attaccante esterno classe 1998, proveniente dal settore giovanile dell’ Inter, ex Legnano e Pro Sesto, ed Antonio Matteo attaccante di origine partenopee classe 2001 ex Aversa Normanna.          SPAL - RAPPRESENTATIVA SERIE D 0-2 I ragazzi di mister De Patre, dopo il pareggio nel primo confronto con la Cina, a Badesse battono la Spal con il punteggio di 2-0. Entrambe nel primo tempo le reti di Morello e Trevisan. In campo per tutti i 90’ il rossoblù Shiba, che ha ricevuto la visita benaugurante del vice Presidente Secondo Grandinetti, del DG Alessandro Cossu e della Responsabile della Comunicazione Marta Bitti.

14/03/2019
Serie D, Sangiustese-Sammaurese: ingresso gratuito per i tifosi

Serie D, Sangiustese-Sammaurese: ingresso gratuito per i tifosi

La Sangiustese, in vista del rush finale della stagione in cui gli incontri casalinghi potrebbero rivelarsi determinanti per coronare il sogno playoff dei ragazzi di mister Senigagliesi, ha deciso che,  anche per ringraziare tutti i tifosi che nel corso della stagione hanno sostenuto sempre ed ovunque i colori rossoblù, l’ingresso allo stadio Comunale di Villa San Filippo per la gara Sangiustese – Sammaurese di domenica 17 Marzo ore 14.30 sarà gratuito.

13/03/2019
Monte San Giusto, dalla coalizione di centro destra nasce "Azione Comune": Romina Tortolini è il candidato sindaco

Monte San Giusto, dalla coalizione di centro destra nasce "Azione Comune": Romina Tortolini è il candidato sindaco

Nasce a Monte San Giusto il gruppo di “Azione Comune”, che si presenterà alle prossime elezioni comunali di maggio 2019. "Il tempo delle polemiche digitali è giunto al termine, i cittadini sangiustesi vorranno esprimere la propria preferenza sulla base di programmi e obiettivi concreti - si legge in una nota stampa del neo gruppo -. Azione Comune sorprende tutti con un progetto pensato dai cittadini per i cittadini e dicendo no alla vecchia politica dei compromessi, logorata dalla ricerca disperata di alleanze improbabili. Per il principio moderno di meritocrazia, i cittadini esprimeranno la propria preferenza e decideranno con il voto chi dovrà ricoprire le cariche tanto contese. Nessuna promessa pre-elettorale, il podio sarà assegnato dalla volontà popolare." Il gruppo, composto dai partiti del centro destra (FDI e FI) e da un gruppo civico da poco costituito, ha scelto in Romina Tortolini il proprio candidato sindaco. Da almeno dieci anni, un personaggio molto attivo della politica cittadina, prima come capogruppo di maggioranza (2009- 2014), poi come capogruppo di minoranza (2014- 2019). Il suo percorso rimane coerente e legato ai partiti del centro- destra: “la mia militanza ed appartenenza a questa parte politica è dovuta al fatto che prima ancora che un partito, siamo una comunità di amici che stimo e con i quali condivido il mio stesso amore per il Paese” racconta Romina Tortolini. "Dopo questo lungo percorso, di crescita e maturazione politica, la candidatura alle comunali sangiustesi rappresenta un’ulteriore tappa e una definitiva assunzione di responsabilità nei confronti della comunità. Una candidatura che nasce dalla voglia di mettermi di nuovo a disposizione del mio paese e dall’appoggio di un gruppo di persone che mi hanno scelto e con le quali sarò onorata di condividere questa nuova esperienza, spinta dalla stessa passione di quando ho iniziato”, continua Romina Tortolini. "Il progetto di Azione Comune dà forma a un paese in cui tutti vorrebbero restare, piuttosto che andarsene - prosegue la nota del Gruppo -. L’obiettivo è quello di trasformare Monte San Giusto in una realtà viva e appetibile, non solo per il turista, ma anche per chi ci vive, per chi sceglie di venirci a vivere o per chi avrà voglia di investire sul territorio, indipendentemente dal settore." “Tanti sono i progetti, alcuni anche ambiziosi, ma tutti realizzabili. C’è la voglia e l’entusiasmo di fare. E di fare bene. Anche perché partiamo dal presupposto che se dai poco, ottieni poco. Daremo il massimo per Monte San Giusto e per i sangiustesi. Sarà una bella sfida, la affronteremo con energia ed entusiasmo”, prosegue Romina Tortolini -. "A differenza di alcuni che hanno preferito chiudere tutte le porte e di altri che non hanno ben chiaro quale porta oltrepassare, il gruppo Azione Comune lascerà porte e finestre sempre aperte: chiunque abbia voglia di mettere qualche idea “in comune” sarà il benvenuto, nessuno escluso. Non abbiamo più l’età per fare i capricci, Monte San Giusto ha bisogno di amministratori maturi e affidabili." “Non ci interessano le polemiche. Né crearle, né assecondarle, poiché nulla aggiungono al paese e soprattutto non interessano ai sangiustesi. Ci interessa solo Monte San Giusto, ed è solo per questo che siamo qui. Presto presenteremo la nostra squadra al completo, sarà il miglior modo di rispondere a quanti hanno tentato di screditarci ipotizzando presenze soprannaturali nel nostro gruppo. Il passato rimane tale, noi siamo qui per pensare al futuro”, conclude Romina Tortolini.

10/03/2019
Sangiustese, grande vittoria della Juniores Nazionale ad Avezzano che si impone per 2-0

Sangiustese, grande vittoria della Juniores Nazionale ad Avezzano che si impone per 2-0

Entrambe nella prima frazione le marcature: al 23’ del primo tempo la punizione di Ercoli viene deviata in gol dal numero nove ospite mentre quasi allo scadere dei primi 45’ Niane beneficia della bella palla filtrante di Guzzini battendo l’estremo locale.  “Partita bellissima e vittoria fondamentale per la classifica – il commento a caldo di mister Rossi – i ragazzi sono stati eroici. Ci siamo presentati rimaneggiatissimi e decimati tra infortuni, malattie e influenza, ma i ragazzi hanno saputo stringere i denti, restando in campo con grande abnegazione anche oltre le proprie forze. Una partita che tutti ricorderemo con molta gioia. Sicuramente possiamo fare e giocare meglio, ma siamo stati combattivi. Al vantaggio ottenuto grazie a una palla ferma è seguito il raddoppio grazie al sinistro di Niane. Sicuramente una vittoria che fa morale, i ragazzi sono felicissimi e lo siamo anche noi. Dobbiamo cercare di tornate a giocare come sappiamo fare. Ci prepariamo per la prossima partita che sarà ancora in trasferta in un altro campo simile a questo contro il Notaresco, sperando di ottenere un altro risultato positivo“. AVEZZANO: Rossi, Puglielli (28’ st Cerrone), Valente (17’ st Laguzzi), Mancinelli, Di Gianfelice, Mozetti, Fantozzi (20’ st Prosia), Capaldi (17’ Mastroianni), Ferrera, Giovagnorio, Marpepa (17’ st D’Alesio). Allenatore: Federico Panei. SANGIUSTESE: Raccio, Di Rosa, Nepa, Guzzini, Lazzarini, Basconi, Niane (34’ st Rogani), Yattara, Arcangeletti (32’ st Mastrillo), Ercoli (17’ st Messi), Frontini. A disposizione: Apolloni, Girotti. All. Adolfo Rossi.  ARBITRO: Sig. Romanelli della sezione di Lanciano.  ASSISTENTI: Sigg. Quaranta e Odoardo della sezione di Chieti.  RETI: 23’ pt Arcangeletti, 44’ pt Niane. 

09/03/2019
Sangiustese, le dichiarazioni del dg Cossu in vista dei prossimi impegni

Sangiustese, le dichiarazioni del dg Cossu in vista dei prossimi impegni

Turno di sosta per la Sangiustese: a prendere la parola per descrivere il momento in casa rossoblù, commentando l’ultimo turno a Matelica ed i prossimi impegni in programma, è il DG Alessandro Cossu. Il Matelica si conferma bestia nera degli ultimi anni. Che cosa ha fatto la differenza domenica? Come hanno giustamente notato tutti, la differenza l’hanno fatta le rose in campo. Dopo una partita giocata in quella maniera per 80’ minuti aver perso dispiace più che in altre occasioni. Dopo aver tenuto per gran parte della gara il pallino del gioco ed avere avuto due belle occasioni una nel primo tempo con Cheddira ed una nel secondo con Pezzotti, per la quale faccio i complimenti ad Avella per lo splendido intervento, quando fai cinque cambi come quelli che hanno fatto loro è emersa tutta la differenza con la nostra rosa priva di alternative. Oltretutto, Cerone si è alzato alla mattina con la febbre, Perfetti fino alla fine è stato in dubbio. Non abbiamo niente da rimproverarci. Complimenti all’avversario, ma noi siamo stati fantastici. Personalmente il dispiacere è solo uno: quello di aver giocato bene e aver portato a casa zero punti. Siete appena a ridosso dei playoff. A quante squadre è aperta questa corsa ad uno dei quattro posti tanto ambiti? Le prossime due gare sono con Sammaurese e Notaresco. Una volta passate vedrò l’atteggiamento dei ragazzi e in base ai risultati ottenuti potrò dire se faremo i playoff o no. Queste due partite per noi saranno importantissime: se faremo bene in queste due occasioni secondo me noi ci saremo, poi le altre che saranno con noi non ha importanza. In questo periodo di pausa ne approfitterà per seguire Shiba al Torneo di Viareggio? Assolutamente si, ma non ho ancora deciso se andremo martedì o giovedì. Con il ragazzo ci sentiamo tutti i giorni, ci teniamo molto. Ha sempre avuto qualità, si è fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa. Credo che questa Società e il mister abbiano creato un bel giocatore pronto per altre platee. Come sfrutterà la Sangiustese questo periodo di sosta? Ne approfitteremo per rifiatare e mettere a posto tutte le situazioni sia a livello mentale che fisico per poi ripartire bene ed approcciare al massimo le due gare con Sammaurese e Notaresco. Saranno le gare della svolta per poter dire se potremo fare i playoff o no. Per questo cercheremo di sistemare tutti i piccoli acciacchi che abbiamo in questo momento: Patrizi è tornato ad allenarsi, probabilmente recupereremo anche Moracci e tutti gli altri che hanno qualche fastidio. L’utilizzo di questa sosta per noi è vitale: ne avevamo davvero tanto bisogno.

07/03/2019
Sangiustese, intervista a Mister Senigagliesi alla ripresa degli allenamenti

Sangiustese, intervista a Mister Senigagliesi alla ripresa degli allenamenti

Dopo il giorno libero in più concesso alla sua truppa visto il turno di riposo di domenica prossima, è mister Stefano Senigagliesi a prendere la parola alla ripresa allenamenti in casa Sangiustese. Nel calcio non si vince ai punti, ma siete usciti a testa altissima da Matelica. Resta molto soddisfatto della prova della squadra? Anche più di quello che si possa pensare. Vorrei di nuovo ribadire un concetto. Uscendo da una partita importante, che dopo trenta giornate ci ha tolto dalle prime cinque posizioni della classifica, la demoralizzazione sarebbe dovuta essere tantissima. Invece io non l’ho provata perché abbiamo fatto quello che dovrebbe essere fatto sempre. Abbiamo giocato a viso aperto, con cognizione di causa, volontà, impegno, ma soprattutto tantissima qualità e spensieratezza. Abbiamo perso per casualità. Questa gara potevamo vincerla, potevamo perderla, come è successo, ma onestamente mi auguro di potermi divertire sempre così. La profondità della panchina e delle scelte, unita ad alcune assenze, hanno fatto la differenza? E’ sottointeso, altrimenti i biancorossi non avrebbero così tanti punti e non si potrebbero permettere di lottare addirittura per la Coppa Italia e per il campionato insieme. La differenza attuale tra noi e queste altre squadre di vertice è solo quella. Noi abbiamo giocatori davvero molto bravi, forse anche più bravi di quelli del Matelica e delle squadre che stanno lottando con noi, ma loro hanno una rosa più profonda, con cambi di sostanza. Noi abbiamo fatto una scelta diversa. Questa Società, visto ciò che è stato fatto in un anno e mezzo, sta compiendo qualcosa di incredibile. La Serie D dicono sia un campionato che dovrebbe lanciare i giovani. Noi di questo siamo stati l’emblema in assoluto, senza mai perdere di vista il bilancio e l’obiettivo primario che era la salvezza. Inoltre, abbiamo fatto un percorso molto complesso, scegliendo di giocare sempre a viso aperto, con le nostre idee e provando a fare la partita ovunque. Mi voglio sbilanciare per la prima volta. Penso che se non succederà qualcos’altro, perché negli ultimi due mesi è stato davvero difficile il nostro cammino, sicuramente ci saremo anche noi”. Finalmente un periodo di pausa da usare per il recupero fisico. Anche questa situazione penso si sia evidenziata in modo chiaro sia nell’ultima gara in casa sia a Matelica. Con l’Agnonese abbiamo fatto 60’ minuti splendidi, a Matelica 80’. Noi avevamo bisogno di allenarci. Non siamo una squadra che può solo giocare, proprio per la mancanza di rosa profonda e alternative a cui abbiamo accennato. Penso che questa sosta sarà molto importante e ci aiuterà molto. Shiba invece si godrà l’esperienza del Torneo di Viareggio. Cosa gli augura? Gli auguro di essere felice e sereno e di godersi questo periodo, così come lo dico a tutti gli altri ragazzi, perché sono momenti di vita memorabili. Quando facciamo un tuffo indietro con la memoria si ritorna sempre a questa età. Gli auguro che si diverta e basta. Ci sono le porte primarie e quelle di servizio per arrivare dove lui spera, ma quello che i ragazzi non dovrebbero mai dimenticare è il divertimento. La gioventù sfiorisce presto e rimangono solo i rimorsi. Questo sarebbe un problema. I playoff sono un sogno e un traguardo insperato. I playoff sono il minimo risultato che potrebbe raggiungere questo gruppo di ragazzi. Hanno qualità, altrimenti non saremmo riusciti a fare in un anno e mezzo quello che abbiamo fatto. Se dovessimo riuscirci, sarebbe qualcosa di strepitoso per le difficoltà e le problematiche superate. L’ultima. La convocazione di Shiba al Torneo di Viareggio ci priva in un momento importante della stagione per tre settimane di lui, ma io ne sono contento. Sono più contento delle convocazioni dei nostri ragazzi nelle varie rappresentative di vincere magari uno scontro diretto.

07/03/2019
Monte San Giusto, boom di presenze per il Carnevale

Monte San Giusto, boom di presenze per il Carnevale

Complice una giornata dal clima mite, Monte San Giusto ha registrato ieri il tutto esaurito per la quarantaquattresima edizione dello storico Carnevale Sangiustese. Come di consueto la sfilata ha visto la partecipazione di vari carri e gruppi mascherati del circondario che hanno percorso le vie del paese regalando gioia e colori al pubblico accorso. Ad aggiudicarsi la vittoria il carro “Speedy Gonzalez” dell’Associazione Culturale Bonafede di Monte San Giusto e per i gruppi “Salviamo il nostro mare” del gruppo famiglie sangiustesi. Non sono mancati momenti di musica ed intrattenimento sotto la conduzione di Antony Persichini con la partecipazione come madrina dell’evento di Veronica Nucci, Miss Cinema Marche attualmente in carica, che si è concessa a foto e abbracci a grandi e piccoli. L’edizione si è conclusa come di consueto con la classica sfrappata in piazza Aldo Moro e con l’invito alla festa finale in programma sabato 9 marzo all’Arena E.M. Company con il concerto spettacolo di Silvia Mezzanotte (biglietti in vendita a 10 euro la sera dell’evento e su circuito Ciaotickets). Soddisfatti il direttivo della Pro Loco locale e l’amministrazione comunale per la buona riuscita dell’evento, ringraziano gli sponsor che hanno contribuito e danno l’arrivederci alla quarantacinquesima edizione.

06/03/2019
Monte San Giusto, taglio profondo al ginocchio mentre lavora con la motozappa: arriva l'eliambulanza

Monte San Giusto, taglio profondo al ginocchio mentre lavora con la motozappa: arriva l'eliambulanza

Brutto incidente nel primo pomeriggio di oggi a Villa San Filippo, frazione di Monte San Giusto. Un anziato di 77 anni si è procurato una ferita piuttosto profonda ad una ginocchio mentre era intento a compiere dei lavori sul proprio terreno con una motozappa. L'uomo in un primo momento si è presentato alla Croce Verde locale con la propria auto, dove gli sono state prestate le prime cure del caso prima che ne venisse disposto il trasferimento in eliambulanza all'Ospedale Torrette di Ancona. Le sue condizioni appaiono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. 

06/03/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433