Monte San Giusto

Corridonia: al via l'evento del progetto Young Lab

Corridonia: al via l'evento del progetto Young Lab

Una serie di laboratori tematici sulle peculiarità storico-culturali e artistiche del territorio locale, per dare l'opportunità ai giovani di conoscere aspetti caratteristici del luogo in cui vivono. È questo il prossimo appuntamento del progetto Va.li.co Young Lab di titolarità del Comune di Corridonia, per i giovani dai 18 ai 35 anni al centro di aggregazione giovanile della città. Si inizierà oggi, 14 giugno e proseguirà il 15, 21, 22 e 28 giugno sempre alle ore 17. Un laboratorio nato per dare l'opportunità ai giovani di conoscere aspetti caratteristici del luogo in cui vivono, per formarsi e valorizzare il territorio di Corridonia e di Monte San Giusto. Gli incontri, organizzati dal comune di Monte San Giusto, saranno curati da Tommaso Lucchetti, storico della cultura gastronomica e dell’arte conviviale. Lucchetti è anche docente, curatore di percorsi museali ed esposizioni temporanei sui temi storico-antropologici e folklorici del cibo e della mensa, ha molte pubblicazioni all’attivo, tra i suoi lavori “Il Lavoro editoriale di Ancona”, “Il poeta e la sua mensa” e “Il Sapore delle Arti” in cui svela i valori delle tradizioni alimentare, religiosa e popolare delle Marche. “Il primo appuntamento dal titolo Il territorio, il paesaggio naturale ed umano sarà una riflessione sull’interazione e l’intrecciarsi nel tempo tra l’ambiente, i suoi scenari, le sue risorse spontanee, spiegaLucchetti, e la presenza della civiltà, con i suoi tratti caratteristici ed identificativi nel paesaggio, nelle costruzioni rurali e negli insediamenti urbani”. Mentre, l’evento di giovedì 15 giugno, è intitolato La gente: la storia, i personaggi illustri, un approfondimento sui gruppi sociali e sulle comunità che nel tempo hanno connotato il territorio, nelle sue fasi salienti. Personalità illustri, ma anche gente comune, i diversi ceti sociali, la grande massa contadina, la civiltà pastorale, gli ordini religiosi, le presenze in prossimità del mare e nelle aree montane Ogni evento si concluderà con un gustoso aperitivo offerto dalla Cooperativa San Michele Arcangelo. Per info: tel. 3402135634 - email: valicocorridonia@gmail.com

Esce dal negozio pieno di tagli e sanguinante: mistero sul ferimento di un magrebino a Monte San Giusto

Esce dal negozio pieno di tagli e sanguinante: mistero sul ferimento di un magrebino a Monte San Giusto

Sono ancora tutte da chiarire le cause che questo pomeriggio hanno portato al ricovero in ospedale di un uomo, uno straniero di etnia magrebina, per ferite da taglio al volto e alle braccia. I fatti si sono verificati intorno alle 16.45 a Monte San Giusto, quando l'uomo è uscito da un negozio, un mini market gestito da un cittadino pakistano, e si è accasciato a terra sanguinante e dolorante. Addosso i segni evidenti di ferite al volto, alle braccia e alle mani. Sul posto in brevissimo tempo sono arrivati i carabinieri della locale Stazione e i sanitari del 118 che hanno accompagnato il ferito in ospedale. La dinamica dell'accaduto non è chiara: si è trattato di una lite finita male o di ferite dovute a un banale incidente? Una delle ipotesi, infatti, è quella che alcune bottiglie siano cadute accidentalmente addosso all'uomo, causandone il ferimento. Le persone che hanno visto l'uomo uscire sanguinante, comunque, hanno subito chiesto l'intervento dei militari e dei sanitari. Fuori dal negozio il tappeto sporco di sangue, lavato con una scopa e un secchio improvvisati.

09/06/2017
"I giovedì letterari di Palazzo Bonafede": a Monte San Giusto nasce l'appuntamento con la cultura

"I giovedì letterari di Palazzo Bonafede": a Monte San Giusto nasce l'appuntamento con la cultura

Prenderà il via giovedì 15 giugno la prima edizione de "I giovedì letterari di Palazzo Bonafede", appuntamento ideato dall'Amministrazione Comunale di Monte San Giusto sotto la direzione artistica di Alessandro Seri, scrittore maceratese di fama internazionale. Il festival, come suggerisce il nome, si svolgerà tutti i giovedì sera dal 15 giugno al 6 luglio presso la splendida e suggestiva cornice di Palazzo Bonafede a Monte San Giusto. Gli scrittori che interverranno saranno Tullio Bugari (15 giugno) che presenterà il suo libro "L'erba dagli zoccoli", undici racconti sul tema delle lotte contadine nel dopoguerra, accompagnato dal musicista Silvano Staffolani e con la partecipazione di "SlowFood"; a seguire Umberto Piersanti (22 giugno), figura di spicco nel panorama internazionale, vincitore di numerosi concorsi letterari nonché candidato al premio Nobel per la letteratura nel 2005, che presenterà " Nel folto dei sentieri", libro che ha già raccolto numerosi consensi e che è stato definito come uno dei più struggenti scritti dal grande poeta urbinate; a chiudere gli incontri con gli autori sarà Valerio Calzolaio (29 giugno), versatile scrittore e politico maceratese che presenterà "Libertà di migrare", un'interessante analisi storica delle migrazioni umane che parte da due milioni di anni fa e arriva fino ad oggi in un'indagine tra libertà di emigrare e diritto a restare attraverso i secoli e nell'età contemporanea. La rassegna si chiuderà con il singolare evento del "Poetry Slam"; in un mondo lacerato dai conflitti a Monte San Giusto saranno i poeti a darsi battaglia ma in un duello a colpi di versi al termine del quale una giuria popolare decreterà il vincitore della contesa letteraria. Non è un caso la scelta degli ospiti, tutti marchigiani, un segnale forte, a quasi un anno dal sisma, di come le Marche vivano anche di e in un capitale umano rappresentato da studiosi e letterati di cui andar fieri e che vale la pena di conoscere e far conoscere.  Soddisfazione da parte degli ideatori ed organizzatori: Alessandro Seri, direttore artistico, e Lorenzo Chiacchiera, consigliere con delega alla cultura del Comune di Monte San Giusto : "La nostra amministrazione vuole far rivivere il centro storico dopo mesi di zone rosse dovute al terremoto e lo sta facendo attraverso iniziative di grande qualità come "I giovedì letterari" e il festival musicale itinerante "Intra muros" (oltre all'opera fondamentale delle associazioni locali nell'organizzazione di eventi) che vedono coinvolta tutta la squadra comunale. L'intenzione è quella di creare un festival letterario stabile che possa anche preparare il terreno alla grande ricorrenza del prossimo anno quando Monte San Giusto festeggerà i 40 anni dalla morte del poeta Franco Matacotta, legatissimo al nostro paese negli anni della Seconda Guerra Mondiale. Un ringraziamento particolare ai miei colleghi per aver creduto nel progetto e ad Alessandro Seri per l'entusiasmo e la competenza che investe nei sempre più numerosi progetti che lo vedono coinvolto nel nostro paese." "Definirei il mio rapporto con Monte San Giusto con la parola sorprendente. Monte San Giusto è un paese che non t'aspetti, ingiustamente poco conosciuto per le sue innumerevoli ed importanti eccellenze artistiche che ne fanno uno scrigno ideale per eventi culturali", le parole di Alessandro Seri, direttore artistico del festival I giovedì letterari di Palazzo Bonafede a Monte San Giusto.

Monte San Giusto, scontro tra auto: scoppia l'incendio e muore un anziano

Monte San Giusto, scontro tra auto: scoppia l'incendio e muore un anziano

Un uomo ha perso la vita nel pomeriggio di oggi, giovedì 8 giugno, in un incidente avvenuto a Monte San Giusto: a scontrarsi, in via Macerata, due automobili, che hanno travolto anche altre due macchine pargheggiate nei paraggi. L'impatto ha generato un incendio che ha coinvolto tutti i veicoli. La vittima è un novantenne. Sul posto è intervenuto personale medico del 118 di Civitanova Marche e Monte San Giusto, insieme a due squadre di vigili del fuoco arrivate da Civitanova e Macerata e alla Polizia Stradale di Civitanova. (Servizio in aggiornamento)

08/06/2017
"The Essence of Marche": mostra fotografica a Roma sul sisma

"The Essence of Marche": mostra fotografica a Roma sul sisma

Circa 50 le foto che verranno esposte dal 10 giugno, giorno dell'inaugurazione, fino al 4 luglio all’interno del Palazzo Fabi in via del Babuino a Roma. La mostra fotografica "The Essence of Marche" è collegata al progetto #RipartidaiSibillini. Le foto saranno acquistabili dietro donazione di 20 euro e il ricavato verrà utilizzato dagli ideatori di #RipartidaiSibillini per sostenere un nuovo progetto benefico a favore delle popolazioni terremotate. Partner dell'evento, la Fabi s.p.a. azienda di Monte San Giusto che, per l'occasione ha messo a disposizione un pullman che partirà dalla sede Fabi in via Bore chienti, Villa San Filippo - Monte San Giusto alle ore 14.00 con rientro in serata. Raccontare il territorio dei Monti Sibillini incontrando chi vive in quei posti e non si è arreso dopo il terremoto dello scorso agosto. Rilanciare la zona dal punto di vista turistico e supportare gli abitanti. Sono queste le basi di #RipartiDaiSibillini, il social tour nato a ottobre 2016 con protagonisti tanti giornalisti, influencer, blogger che hanno visitato borghi, musei e luoghi di culto, partecipato a degustazioni e lezioni di cucina, preso parte a trekking in quota e recensito b&b, agriturismi e country house. Il progetto, ideato dal blogger Luca Tombesi è stato sostenuto da Instagramers Italia, dall’Associazione Italiana Travel Blogger, da Confcommercio e Federalberghi Marche. Al gruppo iniziale si sono aggiunti nel tempo professionisti del mondo della fotografia, videomakers, altri giornalisti, altri bloggers ed instagramers che hanno raccolto e continuano a raccogliere testimonianze e materiale.      

07/06/2017
A Monte San Giusto arriva il primo Torneo di Calci8: iscrizioni entro il 18 giugno

A Monte San Giusto arriva il primo Torneo di Calci8: iscrizioni entro il 18 giugno

Dal 3 al 10 Luglio, presso lo stadio di Villa San Filippo di Monte San Giusto, verrà organizzato il primo Torneo di Calci8, riservato esclusivamente alle prime 8 squadre che si iscriveranno in ordine cronologico (over 16 anni) e con massimo 2 giocatori tesserati dalla Promozione alla Serie D o calcio a 5. Le iscrizioni al torneo chiuderanno il 18 giugno. Ci saranno due partite al giorno e avranno inizio alle ore 21. Il punto ristoro sarà disponibile tutte le sere e inoltre il primo giorno saranno servite pennette gratis per tutti. La gioielleria Dora Lombardi Gioielli di Morrovalle, partner della manifestazione, omaggerà con un orologio il miglior giocatore, il miglior portiere e il miglior capocannoniere. Al momento della premiazione: il 1°, 2° e 3° classificato otterranno respettivamente 1.500€, 700€ e 300€ oltre ai dovuti trofei. Dal 4° all'8° classificato il premio sarà una pizzata per tutti e buoni acquisto. Il montepremi sarà valido solo con 8 squadre iscritte. L'ultimo giorno ci sarà anguria gratis per tutti. Per info è possibile contattare: 3293461886-3384018413.

06/06/2017
Monte San Giusto, scritte fasciste sul cartello di benvenuto: il consigliere Salvatori pulisce personalmente

Monte San Giusto, scritte fasciste sul cartello di benvenuto: il consigliere Salvatori pulisce personalmente

Dopo l'indignazione del sindaco, arriva il gesto concreto del consigliere comunale Andrea Salvatori. I fatti risalgono ad alcuni giorni fa e raccontano di un atto di vandalismo che riguarda il cartello di benvenuto della città di Monte San Giusto sul quale è stato scritto da ignoti “Duce” con tanto di croce celtica, coprendo la scritta “Città del sorriso che da sempre caratterizza la cittadina maceratese. Oggi il consigliere Salvatori ha pubblicato un video su Facebook che documenta il momento in cui, insieme all'amico Lorenzo Ciampichini, ha pulito la scritta. "Seppur di destra - dice nel video Salvatori - la nostra area politica non utilizza i problemi per soli scopi politici. Noi i problemi li vogliamo risolvere".

28/05/2017
Monte San Giusto, scritte fasciste sul cartello di benvenuto alle porte della città: l'indignazione del sindaco

Monte San Giusto, scritte fasciste sul cartello di benvenuto alle porte della città: l'indignazione del sindaco

Si è indignato il primo cittadino di Monte San Giusto, Andrea Gentili, che su Facebook ha pubblicato la foto del cartello di  benvenuto della citta è stato scritto “Duce” con tanto di croce celtica coprendo la scritta “Città del sorriso che da sempre caratterizza la cittadina maceratese. Gentili ha commentato l’atto vandalico e anticostituzionale scrivendo: “Con questi gesti non potremo mai considerarci un Paese civile ed evoluto” e tanti sono i commenti contro il gesto denunciato da Gentili. Purtroppo però non è un caso isolato, il problema della deriva fascista delle scritte razziste hanno sempre imbrattato i muri delle città, e in questo momento storico sembra avere ancora più presa tra l’opinione pubblica.

26/05/2017
Regione Marche, Photowalk in 7 comuni: Recanati e Monte San Giusto tra questi

Regione Marche, Photowalk in 7 comuni: Recanati e Monte San Giusto tra questi

Parte con un'eredità di 147 milioni di contatti delle precedenti edizioni il terzo Photowalk, passeggiata fotografica social, promossa da Regione Marche e dalla Fondazione Marche Cultura con il Social Media Team. Coinvolge sette Comuni, a cominciare da Fano il 28 maggio, Fabriano (18 giugno), in coincidenza con il Palio di San Giovanni Battista, Recanati per le Giornate leopardiane (2 luglio), Servigliano (30 luglio), Castelfidardo (27 agosto), Monte San Giusto (17 settembre) a ridosso del festival Clown&Clown, Ripatransone (8 ottobre). ''Coniugare la cultura con il turismo è il nostro scopo - ha detto Stefania Benatti, direttrice della Fondazione Marche Cultura -, per presentare l'immagine delle Marche con questi due grandi filoni che stanno diventando sempre più importanti a livello economico. Obiettivo di Photowalk è far vivere un'esperienza di conoscenza ai turisti, lo scorso anno sono stati circa 200, accompagnati da chi vive la comunità, e farli diventare attori della promozione della nostra regione'' (ANSA).

23/05/2017
A Monte San Giusto il 20 maggio ripartono gli appuntamenti dedicati alla scienza e all'astronomia

A Monte San Giusto il 20 maggio ripartono gli appuntamenti dedicati alla scienza e all'astronomia

Dopo il successo dello scorso anno con l’iniziativa “Una notte al planetario”, tornano a Monte San Giusto gli appuntamenti dedicati alla Scienza e all’Astronomia. Si parte il 20 maggio in occasione della “Notte dei Musei 2017” con l’inaugurazione, alle ore 18:30 presso il Polo Museale di Palazzo Bonafede, della mostra fotografica “Ritratti celesti” curata da Cristian Fattinnanzi. Per questa occasione il Polo Museale rimarrà aperto fino alla mezzanotte mentre negli altri weekend la mostra sarà visitabile con il seguente orario: sabato 17:00 – 19:30, domenica 10:00 – 12:30 / 17:00 – 19:30. Sabato 10 giugno dalle ore 20:30 in piazza Aldo Moro: “In pratica, la scienza”. Grande novità di quest’anno è la collaborazione con il celebre “Museo del Balì” di Saltara (PU) i quali organizzeranno due attività con alcuni premi in palio. In piazza Aldo Moro troveremo il grande Planetario Astronomico “Nemesis Planetarium” e gli “Enigmi Scientifici” dove, risolvendo enigmi di matematica e logica, i ragazzi potranno scoprire che il mondo della matematica non è fatto soltanto di teoremi e dimostrazioni, ma anche di idee divertenti e trovate geniali. Al Polo Museale gli operatori del “Museo del Balì” organizzeranno anche il “Tombolone Scientifico”, un’attività per esplorare il mondo della fisica, dell’astronomia e della matematica in modo giocoso, spettacolare e divertente. La serata si concluderà presso il piazzale della Resistenza con l’osservazione in diretta della volta celeste tramite potenti telescopi e l’aiuto degli Astrofili dell’Associazione “Alpha Gemini”. Tutte le attività sono ad ingresso gratuito e senza limiti di età.

Monte San Giusto: chiesta archiviazione per il carabiniere che sparò e uccise un ladro

Monte San Giusto: chiesta archiviazione per il carabiniere che sparò e uccise un ladro

Indagato inizialmente per eccesso colposo dell'uso legittimo delle armi, ieri è stata chiesta l'archiviazione a carico del carabiniere che, lo scorso 24 febbraio, sparò e uccise un ladro. Secondo l'accusa, l'appuntato tentò di fermare con un collega la Fiat Bravo rubata in sosta in via don Minzoni aprendo lo sportello, quando l'uomo alla guida - il trentacinquenne albanese Klodian Hysa - accelerò cercando di investirlo. Fu allora che il carabiniere estrasse la pistola e sparò. In base ai fatti, quindi, sebbene l'albanese non avesse voluto uccidere i militari ma scappare, ha messo a repentaglio la loro vita perché, per non farsi riconoscere avrebbe girato la testa, accettando così il rischio di investirli. Il colpo partito accidentalmente sarebbe quindi legittimo.

13/05/2017
Per non dimenticare: 25 anni dopo la Strage di Capaci la vedova Montinaro a Monte San Giusto

Per non dimenticare: 25 anni dopo la Strage di Capaci la vedova Montinaro a Monte San Giusto

Gli alunni dell'Istituto Tecnico Economico "A. Gentili" di Macerata a lezione di legalità a Monte San Giusto. Una lezione dal titolo "La memoria in marcia" e con un'insegnante d'eccezione: Tina Montinaro, vedova del capo della scorta del giudice Giovanni Falcone, Antonio Montinaro, che perse la vita nella strage di Capaci il 23 maggio di 25 anni fa.  Un'iniziativa promossa dalla stessa Tina Montinaro, fondatrice dell'associazione "Quarto Savona Quindici" (dal nome della scorta al magistrato), impegnata a girare l'Italia con quel che resta della Fiat Croma blindata a bordo della quale viaggiava suo marito il giorno dell'attentato. Per non dimenticare. Per spiegare, specialmente ai più giovani, che vincere la mafia si può. Per non smettere di sperare in un domani migliore. La teca con i resti della vettura - partita il primo maggio scorso da Peschiera del Garda e, di tappa in tappa, attesa a Palermo il prossimo 23 maggio - è arrivata a Monte San Giusto domenica scorsa, 7 maggio. Ai ragazzi Tina Montinaro ha raccontato di quei giorni infernali, del coraggio di suo marito, della forza che serve per impegnarsi tutti in una lotta possibile: la lotta alla criminalità organizzata. Ad accompagnarli, le docenti Picciola Cinzia, Pagliari Milena e Serafini Francesca.  

Monte San Giusto, Salvatori su illuminazione pubblica: "Dove è il risparmio annunciato?"

Monte San Giusto, Salvatori su illuminazione pubblica: "Dove è il risparmio annunciato?"

Pubblichiamo la nota inviata da parte del consigliere di minoranza Andrea Salvatori del comune di Monte San Giusto:   Dopo la conferenza stampa svoltasi a Macerata il 23 novembre dello scorso anno, si è appreso che l'amministrazione comunale sarebbe partita con la sistemazione della pubblica illuminazione. Fino a qui nulla di male se non fosse che attraverso CONSIP (ente tanto caro alla sinistra) si provvedeva ad appaltare i lavori per la manutenzione straordinaria intestando le bollette alla ditta vincitrice della gara. Per essere più precisi andiamo nel dettaglio.   1) Il comune appalta il servizio alla ditta Cintelum S.A.( sede legale a Parigi e sede secondaria a Milano) pagando ben   220.000,00 euro l' anno per 9 anni.La stessa a sua volta subappalta alla ditta Stacchio tutta la manutenzione.   2) La ditta appaltatrice incassando quasi 2 milioni di euro si impegna a sostituire 1500 corpi luminari, alcuni pali inefficienti e al rifacimento di alcuni tratti di linee.   3) Dopo 2 anni dall'inizio dei lavori troviamo in bilancio un impegno di spesa di 150.000,00 euro per una manutenzione straordinaria all'impianto senza capirne il perché.   A questo punto la domanda sorge spontanea.  Il risparmio proclamato dall'amministrazione dove sta? Le lampade a LED non dovevano portare benefici nelle casse comunali?    Cari cittadini niente di tutto ciò. Si è solo "ingessato" il bilancio spendendo più di prima e con un lavoro fatto a metà.   Qui sotto vi allego le foto (in galleria immagini) per farvi vedere lo stato delle linee e dei pali dopo aver speso denaro pubblico.

06/05/2017
Domenica la presentazione del libro "Macerata e i paesaggi delle Marche" di Gianluca Storani

Domenica la presentazione del libro "Macerata e i paesaggi delle Marche" di Gianluca Storani

Domenica 30 aprile alle ore 17, presso il Polo museale di Palazzo Bonafede, a Monte San Giusto, si svolgerà il secondo appuntamento dei Convivi Sangiustesi. Nel corso dell'evento verrà presentato il libro di Gianluca Storani "Macerata e i paesaggi delle Marche", un viaggio fatto di immagini e parole nelle bellezze della città di Macerata. Un libro solidale: parte dei proventi della vendita saranno devoluti ai territori marchigiani colpiti dal terremoto. Gianluca Storani nasce a Macerata nel 1974. Diplomato come “Maestro d’arte”, successivamente consegue l’attestato di qualifica professionale di “Tecnico grafica pubblicitaria” col quale entra nel mondo della comunicazione. Appassionato di fotografia sin dagli anni ‘80 mantiene la passione fino all’acquisto di una reflex con la quale approfondisce le proprie capacità espressive e competenze tecniche. Sul finire del 2015 decide di pubblicare i propri lavori online e apre un’esposizione fotografica personale a Macerata. Nel giugno del 2016 vince l’attestato “Riconoscimento della giuria” al concorso fotografico “San Ginesio in posa” e sul finire dell’anno pubblica il libro “Macerata e i pesaggi delle Marche".    

Monte San Giusto, vittoria del comitato per il no all'impianto rifiuti

Monte San Giusto, vittoria del comitato per il no all'impianto rifiuti

Una vittoria quella del comitato per la tutela e la salvaguardia del territorio sangiustese. La Provincia di Macerata ha, infatti, confermato il preavviso di diniego, già ottenuto in precedenza, negando in via definitiva l'autorizzazione richiesta per la realizzazione a Villa San Filippo di un nuovo impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi. "Tutto è partito un anno fa" dicono soddisfatti i consiglieri di minoranza Salvatori,Tortolini e Castricini del gruppo consiliare Progetto Monte San Giusto "quando come consiglieri di minoranza venivamo a conoscenza di una pratica edilizia arrivata in comune.Un permesso a costruire di un mega impianto di 30000 tonnellate annue di recupero inerti nella zona del torrente cremone.La diffusione della notizia genereva immediatamente una massiccia mobilitazione popolare contro la nascita dell'impianto, preoccupata della tutela della salute e della salvaguardia del territorio.Nulla di personale verso il privato che presentava il progetto, ma la gioia di questo traguardo non può essere celata.Bastavano d'altronde scelte urbanistiche più oculate e maggiore rispetto dell'ambiente.Invece, purtroppo, l'amministrazione comunale è stata la grande assente di questa vicenda: alla scarsa trasparenza iniziale verso i propri cittadini, ha fatto seguito una ininterrotta reticenza ad oggi perdurante.Il nostro impegno politico affiancato all'attività insostituibile del comitato cittadino nato per contrastare la nascita dell'impianto, hanno condotto a questa  importante  vittoria per i cittadini e soprattutto per la nostra salute e per l'ambiente. Rinnoviamo pertanto il nostro grazie al comitato spontaneo che ha fatto un lavoro superlativo  in questi lunghi mesi di lotta civile e competente; agli imprenditori che hanno contribuito (anche) economicamente a sostegno dell'azione del comitato; più in generale a tutti i cittadini che in varia misura si sono adoperati  con la loro voce per salvaguardare il nostro splendido territorio"..    

21/04/2017

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433