Monte San Giusto

Monte San Giusto, si avviano a conclusione i lavori di ripristino frana sulla provinciale “Fermana”

Monte San Giusto, si avviano a conclusione i lavori di ripristino frana sulla provinciale “Fermana”

Si avviano a conclusione i lavori di risanamento del dissesto avvenuto sulla strada provinciale “Fermana” 46, nel Comune di Monte San Giusto. Oltre alla realizzazione prevista di una paratia di pali trivellati di profondità di 12 metri e la ricostituzione del corpo stradale con materiale inerte idoneo, è stato completato un intervento di rafforzamento su un ulteriore tratto dell’area interessata dalla frana, grazie alle economie del ribasso dell’appalto. Per la giornata di venerdì 20 settembre è prevista l’asfaltatura e a seguire lo smantellamento del cantiere, con l’impianto semaforico e il ripristino completo della viabilità. “I tempi di esecuzione - afferma il presidente della Provincia Antonio Pettinari - sono stati molto veloci, grazie anche alla ditta incaricata che ha risposto alle esigenze della nostra Amministrazione di terminare quanto prima l’opera”.  

18/09/2019
Finale amaro per la Sangiustese: contro Pineto termina 2-1

Finale amaro per la Sangiustese: contro Pineto termina 2-1

Succede tutto negli ultimi 5’ minuti al Pavone Mariani, dove i padroni di casa ribaltano al fotofinish una gara condotta dalla Sangiustese sin dal 4’ minuto. Subito in vantaggio con la solita accoppiata Pezzotti- Mingiano (cross del primo per l’incursione vincente del secondo), i rossoblù vedono sfumare la vittoria tra il 90’ (pari di Massa) e il 95’ (gol vittoria di Amadio). In mezzo una gara fatta di grande attenzione e cuore da parte dei ragazzi di Senigagliesi che, in un pomeriggio torrido, stavano riuscendo a portare a casa fino a pochissimi istanti dalla fine un risultato più che positivo in casa di una delle formazioni più forti del campionato. Arriva così la prima vittoria del club di Mister Epifani, che ha avuto il merito di crederci fino alla fine e che per tutto l’arco del match non ha mai smesso di attaccare e di sognare la rimonta. Masticano amaro Perfetti e compagni, invece, perché seppur con qualche sofferenza, erano riusciti a resistere fino all’ultimo assalto, difendendosi tutto sommato con ordine e provando anche a far male in ripartenza, dopo aver sbloccato in avvio. La Sangiustese aveva infatti confermato l’undici vittorioso sull’Avezzano, mister Epifani aveva invece ritrovato Shiba e Pepe rientranti dalla squalifica, varando un 4-3-3, con Shiba tra i pali e lasciando in panchina il super acquisto della settimana Speranza (ancora assenti Alessandro e Della Quercia). Al di là dell’epilogo finale, tante comunque le occasioni create e non concretizzate dai padroni di casa, rei secondo alcuni di approcci e gestioni poco incisive. Non in questo caso, visti i due legni centrati nella prima frazione dagli abruzzesi, che avevano provato subito a reagire riversandosi a più riprese dalle parti di Chiodini. Il fortino rossoblù aveva tutto sommato resistito bene ai vari tentativi di Sarritzu, Acquadro e Bianciardi, autori di un forcing sterile fino a quel momento, capitolando solo nel finale e anzi avendo con Basconi al 92’ la palla per il nuovo vantaggio dopo il pari del subentrato Massa in mischia. In quel caso la sfera sorvolava la traversa, mentre la parabola beffarda dell’altro subentrato Amadio si infilava in rete sugli sviluppi dell’ultimo calcio d’angolo consegnando sorpasso e tre punti al Pineto. Il risultato più giusto sarebbe forse stato il pareggio: di certo i rossoblù, smaltita la prevedibile delusione per come è avvenuta, terranno cara la lezione di questa battuta d’arresto facendone tesoro già per il prossimo impegno di domenica in casa contro la matricola Porto Sant’Elpidio.   PINETO – SANGIUSTESE 2-1 PINETO (4–4-2): Shiba, Pepe, Sarritzu, Bianciardi, Pippi, Ciarcelluti (12’ st Amadio), Marini, Acquadro (33’ st Festa), Orlando, D’Angelo (12’ st Massa), Perini (19’ st Cissè). A disposizione: Amadio, Bianco, Speranza, Camplone, Pierpaoli. Allenatore Massimo Epifani. SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini, Zannini (26’ st Basconi), Orazzo, Perfetti (39’ st Patrizi), Mengoni, Scognamiglio, Pezzotti, Palladini Alessio, Mingiano, Niane (1’ st Soprano), Boschetti (15’ st Manari). A disposizione: Raccio, Palladini Mattia, Doci, Ercoli, Cerbone. Allenatore: Stefano Senigagliesi. ARBITRO: Sig. Raimondo Borriello della sezione di Arezzo. ASSISTENTI: Sig. ri Mauro Antonio De Palma della sezione di Molfetta e Cosimo Schirinzi della sezione di Casarano. RETI: 4’ pt Mingiano, 45’ st Massa, 50’ st Stefano Amadio. NOTE: corner 6-1; ammoniti Cissè, mister Epifani, Remo e Stefano Amadio, Scognamiglio e Mengoni; spettatori 300 circa con rappresentanza ospite; recupero 1’+5’.

15/09/2019
Sangiustese, debutto amaro per la Juniores: sconfitta 3 a 0 dal Tolentino

Sangiustese, debutto amaro per la Juniores: sconfitta 3 a 0 dal Tolentino

La Juniores Nazionale rossoblù di mister Zazzetta al debutto stagionale si piega per 3-0 in favore del Tolentino.Nella prima frazione l’esterno di Marchetti finalizzava al massimo uno buona percussione centrale.Nella ripresa arriva prima il raddoppio ad opera di Cesaretti, a tu per tu con il portiere, poi il tris nei minuti finali da parte del subentrato Ventresini. Peccato per i giovani rossoblù, che nella seconda parte di gara, nonostante il passivo, hanno fatto vedere buone cose, senza purtroppo trovare la via del gol.“Sapevamo di affrontare una squadra che ha dietro un settore giovanile importante. Nella prima frazione – ha commentato mister Zazzetta – si è vista maggiormente la loro abitudine a giocare insieme. Noi abbiamo collaborato poco in tutte e due le fasi, nonostante ciò fallendo tre nitide occasioni con Rogani e Cheddira. Nel secondo tempo abbiamo aggiunto un trequartista alle due punte, muovendoci in maniera più disinvolta e tenendo per venti minuti gli avversari dentro la loro metà campo, non sfruttando però le occasioni avute per pareggiare il conto. In questo contesto due ripartenze hanno chiuso il risultato a favore dei cremisi. Un 3-0 non fa sicuramente piacere, ma potrebbe essere lo spunto per lavorare meglio su alcune situazioni di tattica individuale”.   SANGIUSTESE – TOLENTINO 0-3 SANGIUSTESE: Finori, Girotti (1’ st Bertarelli), Muzi, Carminucci (9’ st Mateucci), Sulo, Sulo, Lisciani, Tanzi (20’ st Militello), Avallone, Cheddira (27’ st Pomili), Rogani, Giulianelli (9’ st Tombolini). A disposizione: Piergiacomi, Stebner, Polidori, M’binte. Allenatore: Massimiliano Zazzetta.TOLENTINO: Felicioli, Ruggeri (27’ st Marchitan), Loreti, Properzi, Ferri, Stefoni, Di Biagio, Pagliari (23’ st Camerlengo), Cesaretti (33’ st Eleonori), Capponi (23’ st Ruani), Marchetti (30’ st Ventresini). A disposizione: Lanari, Vagni, Dolciotti. Allenatore: Matteo Angeletti.ARBITRO: Sig. Simone Serani della sezione de L’Aquila.ASSISTENTI: Sigg. Christian Cercaci di Macerata ed Enrico Baldoni di Ancona.RETI: 29’ pt Marchetti, 22’ st Cesaretti, 39’ st Ventresini.

15/09/2019
Nuovo arrivo in casa Sangiustese: ufficiale il centrocampista Mattia Palladini

Nuovo arrivo in casa Sangiustese: ufficiale il centrocampista Mattia Palladini

Un altro Palladini, Mattia, approda alla Sangiustese. Classe 2000, esterno di centrocampo con propensione offensiva, Palladini, dopo aver effettuato tutta la trafila del Settore Giovanile per 6 anni con il Pescara, in estate era approdato al Fiorenzuola mentre nelle ultime ore di mercato ha trovato l’accordo con i rossoblù. “Un ragazzo che può ricoprire diversi ruoli, che insieme a noi può crescere bene e grazie al quale abbiamo completato il nostro organico” è stato il commento del Dg Cossu. “Per me si tratta di una nuova esperienza, non ho mai affrontato il campionato di Serie D - ha spiegato il nuovo arrivo -. La Sangiustese penso possa essere la piazza giusta per un giovane di mettersi alla prova e dimostrare le proprie qualità e non vedo l’ora di mettermi al servizio della squadra e del mister. Sono felice anche di essere vicino a casa. Spero in una stagione positiva e di toglierci insieme delle belle soddisfazioni”.

13/09/2019
La Sangiustese si impone per 5 a 1 sull'Avezzano

La Sangiustese si impone per 5 a 1 sull'Avezzano

All’insegna del gol anche il secondo match dei rossoblù di mister Senigagliesi che al debutto casalingo sfatano il tabù bianco-verde e si impongono al Polisportivo di Civitanova Marche per 5-1 sull’Avezzano di Mecomonaco, dopo essere rocambolescamente passati in svantaggio e fallendo ancora una volta un rigore nella ripresa.Avvio molto positivo questa volta dei padroni di casa che, ceduto in settimana il difensore Santagata, hanno schierato sugli esterni della linea difensiva i millennial Zannini ed Orazzo, lasciando per il resto invariato l’undici di sette giorni fa a Tolentino.In emergenza sulle vie centrali la formazione abruzzese, vogliosa di riscattare lo stop interno con il Campobasso della settimana scorsa affidandosi ad una migliore gestione di palla: il progetto di una gara accorta condita da ripartenze pericolose naufraga però ben presto.  Subito brioso infatti Pezzotti che inizia sin dalle prime battute a comandare sull’out mancino. Le conclusioni migliori arrivavano però tutte dalla distanza con le firme di Palladini, Scognamiglio e Perfetti.Come nella migliore tradizione del calcio, un errore in retroguardia costa il tiro a sfavore dagli undici metri, con Gaeta che spiazza Chiodini e sigla il momentaneo vantaggio per i marsicani.I rossoblù reagiscono immediatamente con un Pezzotti oggi davvero in forma smagliante che mette a segno il pari direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo (prodezza balistica) e poi si guadagna un rigore; a realizzare dal dischetto per il subitaneo sorpasso locale Mingiano.Ancora emozioni prima del duplice fischio con il classe 2001 Niane che in tap-in cala il tris per la Sangiustese dopo essersi pochi minuti prima guadagnato una splendida punizione dal limite costringendo al fallo Brunetti (primo ammonito del match).Gol e divertimento anche nella ripresa con il penalty fallito da Mingiano al quarto d’ora e le due reti messe a segno ancora una volta sia dal numero 9 (imbeccato da un super Palladini) che dal numero 10 locali (al termine di una bella triangolazione) a coronamento di una splendida prestazione personale e collettiva di tutti i rossoblù.Un ottimo viatico in quanto a morale e fiducia per la difficile trasferta di Pineto dove i ragazzi di Senigagliesi saranno di scena la settimana prossima. SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini, Zannini (41’ st Ercoli), Orazzo (29’ st Basconi), Perfetti, Mengoni, Scognamiglio, Pezzotti, Palladini, Mingiano (36’ st Patrizi), Niane (45’ st Doci), Boschetti (32’ st Manari). A disposizione: Raccio, Guzzini, Romano, Soprano. Allenatore: Stefano Senigagliesi.AVEZZANO (4-3-3): Fanti, Ranalli, Siragusa, Traditi, Brunetti, Di Gianfelice, Franchi, De Angelis (12’ st De Costanzo), Gaeta, Quatrana (19’ st Sicari), Di Giacomo (16’ st Di Renzo). A disposizione: Alonso, Kras, Puglielli, Pili, Selle. Allenatore: Antonio Mecomonaco.ARBITRO: Sig. Marco Di Loreto della sezione di Terni.ASSISTENTI: Sig.ri Marco Di Bartolomeo della sezione di Campobasso e Paolo Cozzuto della sezione di Formia.RETI: 30’ pt Gaeta (rig), 33’ pt Pezzotti, 36’ pt (rig) e 35’ st Mingiano , 42’ pt e 22’ st Niane.NOTE: corner 8-5; ammoniti Fanti e Brunetti; spettatori 300 circa con rappresentanza ospite; recupero 1’+4’.

08/09/2019
Monte San Giusto, "Compra nei piccoli negozi": al via la campagna dell'associazione commercianti

Monte San Giusto, "Compra nei piccoli negozi": al via la campagna dell'associazione commercianti

L'associazione Commercianti Sangiustesi - A.C.S - presieduta dal Presidente Paolo Cicchitelli, si presenta alla città e lancia a Monte San Giusto una campagna stampa di sensibilizzazione per "Comprare nei piccoli negozi". Saranno affisse, infatti, nei prossimi giorni,  sia locandine sulle vetrine dei negozi dei soci, sia manifesti nel territorio comunale. La campagna è stata curata per l'associazione da Augusto Ciampechini, mentre lo studio grafico, la stampa e le affissioni, sono state realizzate in collaborazione e con il patrocinio del comune. L’iniziativa  è rivolta a tutti i residenti del territorio sangiustese anche se ha un respiro più ampio proprio per il tema trattato che recita: "I nostri piccoli negozi sono la vita del paese. Compra nei piccoli negozi, e dai vita a Monte San Giusto". “La campagna sottintende l'importanza sociale dei piccoli negozi che tengono in  vita i nostri bellissimi borghi e animano il commercio locale” – affermano i membri dell’associazione -. “Se la grande distribuzione ha come unico vantaggio il prezzo, i piccoli negozi sono la spina dorsale di una comunità e con la loro professionalità e competenza offrono garanzie di qualità su prodotti e servizi proposti, molti di loro sono infatti anche "botteghe storiche" delle Marche”. “L'associazione ringrazia quindi l'amministrazione comunale nelle persone del Sindaco Gentili e del vice Sindaco Bordoni per aver sposato il progetto ed in particolar modo l'assessore Spinelli che ha partecipato fattivamente anche alla stesura grafica, nonché il socio Ciampechini per il lavoro svolto”.

05/09/2019
Monte San Giusto, frana sulla strada provinciale "Fermana": proseguono i lavori di ripristino

Monte San Giusto, frana sulla strada provinciale "Fermana": proseguono i lavori di ripristino

Proseguono spediti i lavori di risanamento del dissesto avvenuto sulla strada provinciale “Fermana” (n. 46), nel Comune di Monte San Giusto, sul lato destro al km 5+550. Il cantiere è stato avviato lunedì e, tempo permettendo, richiederà tre settimane di lavori. Il Presidente della Provincia, Antonio Pettinari, ha effettuato questa mattina il sopralluogo, accompagnato dal direttore dei lavori, l’ingegnere dell’Amministrazione provinciale, Giuseppe Mundo e raggiunto sul posto dal sindaco Andrea Gentili. La frana che si è verificata sulla provinciale a causa delle piogge di maggio ha ridotto la sede stradale che, da tre mesi, è regolata con un semaforo a senso unico alternato. L’intervento prevede la realizzazione di una paratia di pali trivellati di profondità di 12 metri e la ricostituzione del corpo stradale con materiale inerte idoneo. L’appalto è stato assegnato alla ditta En.Ca di Carducci Maicol s.a.s. di San Ginesio che sta lavorando molto velocemente, anche per rispondere alle esigenze dell’Amministrazione provinciale di ripristinare quanto prima la viabilità. “Stiamo valutando - conclude Pettinari - l’eventualità di utilizzare le economie del ribasso dell’appalto per proseguire l’intervento di rafforzamento su un ulteriore tratto dell’area interessata dal dissesto”. L’opera risulta completamente interrata per cui non verrà alterato lo stato dei luoghi.    

05/09/2019
Serie D, pareggio per il derby Tolentino-Sangiustese: il risultato finale è di 2 a 2

Serie D, pareggio per il derby Tolentino-Sangiustese: il risultato finale è di 2 a 2

Partenza a spron battuto e mille emozioni nel derby allo stadio Della Vittoria tra Sangiustese e Tolentino davanti ad una buona cornice di pubblico.Bruciante l’avvio della matricola cremisi (al ritorno in Serie D dopo un decennio) che sulle ali dell’entusiasmo al quarto d’ora era già sul doppio vantaggio: il 4-4-2 disegnato da mister Mosconi sembrava dare i suoi frutti, con un attacco apparso subito in palla, mentre i rossoblù apparivano un po’ sorpresi e svagati nelle primissime battute.Il match si accendeva infatti dopo appena un giro di lancette con il colpo di testa di Palmieri su cross dalla destra, sbloccando l’equilibrio in favore dei padroni di casa.Gli ospiti, schierati con il solito 4-2-3-1 (confermato lo stesso undici che aveva battuto la Jesina in Coppa una settimana fa, con la sola eccezione di Orazzo al posto di Zannini), potevano rimettere subito in carreggiata l’incontro con il calcio di rigore concesso dall’arbitro Di Cicco per atterramento di Boschetti, ma dagli undici metri Pezzotti calciava alto lasciando invariato il risultato.Dopo il botta e risposta di occasioni (Boschetti oltre la traversa da ottima posizione), le due formazioni lamentavano entrambe la mancata concessione di un penalty per un sospetto mani in area, poi ripartiva ricchissima la cronaca.Contropiede micidiale al 16’ pt con di Di Domenicantonio servito da Palmieri che siglava il raddoppio, mentre al 23’ pt era finalmente Pezzotti ad accorciare le distanze per la Sangiustese ed andare vicino poco dopo al clamoroso pari.Visti i ritmi alti e la temperatura elevata entrambe le squadre alla mezz’ora tiravano un po’ il fiato, chiudendo sul 2-1 la prima frazione e abbassando un po’ l’intensità della manovra.Anche i secondi 45’ partivano con i padroni di casa che si facevano preferire, ma questa volta la difesa di casa si mostrava più attenta a non farsi sorprendere ed il centrocampo filtrava molto meglio le incursioni locali.Arrivava dunque il meritato pari con Pezzotti dalla sinistra che approfittava di un’incertezza del terzino Cerolini e serviva al bacio per la prima rete stagionale di Mingiano che griffava il 2-2.I locali fallivano la possibilità di ripassare in vantaggio con Mastromonaco (alto un rigore in movimento), mentre in seguito la gara si incanalava prevedibilmente su binari molto più tranquilli rispetto alla prima frazione.I crampi chiedevano il proprio contributo dopo i primi indiavolati minuti con la sequenza dei cambi che provava a infondere nuove energie sul rettangolo verde.Bello lo spunto al 40’ di Pomiro che innescava Manari: sul suo cross arrivava però con un pizzico di ritardo Soprano che mancava l’appuntamento con il tris, mentre sul fronte opposto Capezzani impegnava in presa Chiodini.Dopo 4’ di recupero, il match si chiudeva sul 2-2.Soddisfatte entrambe le formazioni con i neopromossi padroni di casa che festeggiavano con un punto il centenario che cade proprio in questi giorni, mentre gli ospiti potevano dedicare idealmente il pari alla memoria di Gilberto, padre del tecnico Senigagliesi scomparso venerdì e ricordato con uno striscione dagli ultras della Stese (giunti al Della Vittoria a sostegno della squadra) e dallo speaker di casa prima dell’ingresso in campo delle due formazioni. TOLENTINO – SANGIUSTESE 2-2 TOLENTINO (4-4-2): Rossi, Bonacchi, Cerolini, Lupo, Viola, Labriola, Mastromonaco (50’ st Massaroni), Tortelli (32’ st Tirabassi), Di Domenicantonio (26’ st Capezzani), Minnozzi (20’ st Tizi), Palmieri (39’ st Strano). A disposizione: Bucosse, Kamana, Laborie, Cicconetti. Allenatore Andrea Mosconi. SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini, Orazzo (26’ st Basconi), Santagata, Perfetti, Mengoni, Scognamiglio, Pezzotti (39’ st Manari), Palladini, Mingiano (45’ st Patrizi), Niane (14’ st Soprano), Boschetti (32’ st Pomiro). A disposizione: Raccio, Zannini, Doci, Romano. Allenatore Stefano Senigagliesi. ARBITRO: Sig. Giorgio Di Cicco della sezione di Lanciano.ASSISTENTI: Sig. ri Lorenzo Concari della sezione di Parma e Andrea Lusetti della sezione di Reggio Emilia.RETI: 2’ pt Palmieri, 16’ pt Di Domenicantonio, 23’ pt Pezzotti, 10’ st Mingiano.NOTE: corner 2-0; ammoniti Pomiro, Mastromonaco, Scognamiglio, Tortelli e Mengoni; spettatori 300 circa con rappresentanza ospite; recupero 1’ +4’.

01/09/2019
Serie D, al via il campionato: spicca il derby tra Tolentino e Sangiustese

Serie D, al via il campionato: spicca il derby tra Tolentino e Sangiustese

Al termine della rifinitura odierna al Mariotti di Montecosaro, nonostante il grave lutto che lo ha colpito nella giornata di ieri, è mister Stefano Senigagliesi a presentare la prima gara del campionato di Serie D 19/20 che domani prenderà il via. Partenza con il botto per la Sangiustese che inaugurerà la sua stagione con un derby: alle ore 15.00 allo stadio Della Vittoria di Tolentino sfiderà infatti i neo-promossi cremisi di mister Mosconi. “Una sfida bella e affascinante, difficilissima. Avrei preferito sicuramente affrontarla in un altro momento – ha dichiarato il tecnico osimano – visto che ora il Tolentino vola sulle ali dell’entusiasmo. Il centenario, il passaggio del turno in Coppa, l’esordio in casa davanti al proprio pubblico dopo una brillante promozione dall’Eccellenza sono fattori che daranno loro ulteriore carica. Sono comunque contento di rivederli in questo campionato, sicuramente, come ho già dichiarato, più adeguato all’importanza della città e al blasone della Società”. “Il Tolentino ha diversi elementi di assoluto spicco, dovremo stare molto attenti. La gara di domani – ha concluso Senigagliesi – per noi rappresenterà un banco di prova determinante, sia per capire il nostro livello sia per capire la sostanza di cui siamo fatti. Fino ad ora è andato tutto abbastanza bene, ma ci manca la prova del nove. I ragazzi anche questa settimana si sono allenati benissimo, si sta creando un gruppo granitico e unito, con i grandi che sostengono alla perfezione i più giovani con la loro esperienza ed il loro carisma. Diversi sono già i profili che secondo me in prospettiva potranno crescere molto, il mix mi sembra ancora una volta ben riuscito. Insomma, le componenti per essere ottimisti e pensare in positivo per il futuro sembrano esserci tutte. Ora bisognerà solo aspettare il verdetto del campo, il solo che potrà stabilire se siamo stati bravi a creare le basi per un’altra annata positiva”. Di seguito l’elenco dei giocatori convocati per la gara di domani. PORTIERI: Chiodini, Raccio. DIFENSORI: Basconi, Guzzini, Mengoni, Orazzo, Patrizi, Santagata, Scognamiglio, Zannini. CENTROCAMPISTI: Doci, Manari, Palladini, Perfetti, Proesmans. ATTACCANTI: Boschetti, Chiussi, Mingiano, Niane, Pezzotti, Pomiro, Romano, Soprano.  

31/08/2019
Monte San Giusto, incidente mortale: muore uomo di 38 anni (FOTO)

Monte San Giusto, incidente mortale: muore uomo di 38 anni (FOTO)

L'incidente è avvenuto intorno alle ore 11:50 della mattinata odierna, venerdì 30 agosto, lungo la strada provinciale 3 a Villa San Filippo, frazione di Monte San Giusto, nei pressi della ditta Fabi. Il violento impatto tra una Peugeot e uno scooter avvenuto all'altezza di Contrada Bore Chienti, ha portato al decesso sul colpo di un uomo di 38 anni, che era in sella al ciclomotore ed è stato violentemente sbalzato sull'asfalto. Vani i tentativi di rianimazione messi in atto dai sanitari del 118 che sono immediatamente intervenuti sul posto. Illeso il conducente dell'autovettura, un cittadino cinese Z. J. di 33 anni.  La vittima, Gianni Mariani,  era originaria di Corridonia ed era il proprietario assieme al padre di due distributori di benzina.  La strada in cui è avvenuto il sinistro è stata momentaneamente chiusa al traffico per consentire agli agenti della Polizia stradale di effettuare tutti i rilievi del caso. 

30/08/2019
Sangiustese, parla Andrea Mengoni: "Approccio con la società ottimo, possiamo sorprendere"

Sangiustese, parla Andrea Mengoni: "Approccio con la società ottimo, possiamo sorprendere"

Prosegue la marcia di avvicinamento della Sangiustese alla prima ufficiale di campionato di domenica 1 Settembre a Tolentino. con fischio d'inizio alle ore 15:00. A parlare della situazione è l’esperto difensore Andrea Mengoni, arrivato da pochi mesi, ma già perfettamente inserito sia nell’affiatato gruppo rossoblù sia negli schemi di mister Senigagliesi. Andrea, prima volta per te tra i Dilettanti. Anche se è ancora presto, quali sono le principali differenze con il professionismo? Bisogna aspettare domenica per dirlo: il calcio d’agosto è un po’ particolare. La prima di campionato sicuramente sarà indicativa anche a questo proposito. Come ti approcci a questa nuova avventura con la Sangiustese e cosa ti aspetti da questa nuova stagione? L’approccio con la Società è stato ottimo ed i compagni di squadra sono stati grandi sin da subito. Sta andando tutto bene. Mi aspetto di fare una bella stagione perché secondo me siamo una squadra che può sorprendere. Conoscevi qualcuno degli attuali compagni di squadra e come trovi con loro? Di nome conoscevo qualcuno: mi avevano parlato molto bene di un compagno di reparto, il difensore Scognamiglio (sorride), e purtroppo devo dargli ragione. A parte gli scherzi, conoscevo il portiere Mauro Chiodini con il quale avevo condiviso una bella esperienza a Fermo. Sapevo che persona era: è passato qualche anno, ma è sempre lui. Con tutti gli altri ho instaurato sin da subito un bellissimo rapporto. Classe 1983, sei uno dei più esperti in rosa. Come ti vedi a fare il senatore in una squadra che negli ultimi anni ha sempre lanciato dei giovani nel professionismo e quali consigli ti senti di dare loro? Consigli a livello umano non sono nessuno per poterli dare. Cercherò di dare una mano in mezzo al campo, che è la cosa più importante. Una scelta di vita importante quella di riavvicinarti, visto che le Marche sono un po’ la tua regione d’adozione. Ormai sono 16 anni che vivo qui: per me la cosa più importante era riavvicinarmi a casa e crearmi qualcosa qui. Avevo provato a farlo ad Ascoli, adesso cercherò di farlo con la Sangiustese.

28/08/2019
Buona la prima per la Sangiustese, contro la Jesina è 2-0

Buona la prima per la Sangiustese, contro la Jesina è 2-0

Convincente esordio in Coppa Italia al Polisportivo di Civitanova per la Sangiustese che batte nettamente nel primo derby di stagione la Jesina per 2-0 con l’eterno Chiodini che nella ripresa si toglie il lusso di neutralizzare anche un penalty a Villanova.  Tutte nel primo tempo le marcature, ad opera di Mingiano prima e di Niane poi, entrambe di testa su perfetto cross in fotocopia del solito inarrestabile Pezzotti sull’out mancino. Eppure erano partiti bene e senza timori reverenziali i leoncelli, che lasciavano Marini e Damiano in panca, ma provavano comunque a pungere con Cruz Pereira e Villanova ben supportati da De Rose appena dietro le punte. Classico schieramento 4-2-3-1 per i padroni di casa, ben orchestrati da Senigagliesi, con Niane al centro del tridente offensivo alle spalle dell’avanzato Mingiano e Palladini e Perfetti a far coppia in mediana. Era proprio il numero 9 rossoblù a sbloccare il match imitato appena 10’ dopo dal coloured Niane, autore qualche minuto prima di una pirotecnica “bicicleta” terminata alta. Pallino del gioco costantemente nelle mani dei locali: nella prima frazione la Jesina provava ad accorciare unicamente in occasione della punizione di Villanova, ma la difesa di casa non correva mai particolari affanni. Strappava invece più di un applauso la bordata sopra la traversa di un ispirato numero 7 rossoblù a 5’ dal temine della prima frazione. Nella ripresa mister Manuelli inseriva forze fresche in avvio per cercare di sovvertire l’andamento del match, che non cambiava però copione. Dopo il tentativo da buona posizione di Damiano, neanche il rigore conquistato da Villanova a coronare il momento di massima pressione ospite sortiva effetto. L’estremo Chiodini riusciva a neutralizzare anche il tentativo del numero 10 biancorosso dagli undici metri lasciando inalterato il risultato. Nel finale c’era spazio anche per gli ulteriori tentativi di Pezzotti, Pomiro e Mingiano per incrementare ulteriormente il vantaggio: le loro conclusioni non avevano fortuna e ad onor del vero il passivo sarebbe stato troppo pesante. Buona la prima per la Sangiustese che, davanti ad un buon pubblico, inaugura la stagione superando brillantemente il passaggio del turno. La settimana prossima sarà già campionato al “Della Vittoria” di Tolentino.   SANGIUSTESE – JESINA 2-0 SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini, Zannini (22’ st Orazzo), Santagata, Perfetti, Mengoni, Scognamiglio, Pezzotti, Palladini (28’ st Doci), Mingiano (43’ st Patrizi), Niane (21’ st Pomiro), Boschetti (20’ st Soprano). A disposizione: Raccio, Basconi, Guzzini, Romano. Allenatore Stefano Senigagliesi. JESINA (4-3-1-2): Anconetani, Tomassini (15’ st Moricoli), Maggioli (20’ st Garbuglia), Bernacchini (5’ st Marini), Verruschi, De Lucia, Gagliardini (5’ st Marini), Ballardini, Cruz Pereira, Villanova, De Rose (5’ st Damiano). A disposizione: Santarelli, Lucarini, Barchiesi, Fioretti.  ARBITRO: Sig. Simone Pistarelli della sezione di Fermo. ASSISTENTI: Sig.ri Massimiliano Moretti della sezione di San Benedetto del Tronto e Roberto Maroni della sezione di Fermo. RETI: 17’ pt Mingiano, 33’ pt Niane. NOTE: corner 3-4; ammoniti Cruz Pereira, Mengoni e Scognamiglio; spettatori 200 circa con rappresentanza ospite; recupero 0’ + 4’.  

26/08/2019
Sangiustese, ufficiale l'arrivo dell'attaccante German Pomiro

Sangiustese, ufficiale l'arrivo dell'attaccante German Pomiro

Arriva l’ufficialità in rossoblù per l’attaccante italo-argentino German Pomiro, classe 1990 (ex tra le altre di Elpidiense Cascinare, Maceratese, Corridonia), bomber di razza che aveva già militato con la casacca della Sangiustese nella stagione 16-17 in Eccellenza. Aggregato al ritiro dallo scorso 18 Luglio agli ordini di mister Senigagliesi, Pomiro, che dal Settore Giovanile della Sambenedettese passò al Vicenza in Serie B, nella scorsa stagione ha militato nel campionato argentino nelle fila prima della Union y Cultura di Murphy (paese di Mauricio Pochettino, tecnico del Tottenham) e poi della General Rojo Union Deportiva (Serie D). “Quando ho ricevuto la proposta – ha dichiarato l’attaccante – non ci ho pensato due volte ed ho voluto fortemente cogliere questa opportunità. In rossoblù ero già stato, ho sempre mantenuto un buon rapporto con il Presidente Tosoni ed anche dall’Argentina seguivo sempre l’andamento della Sangiustese. Mi piace molto come fa giocare la squadra e come lavora in settimana mister Senigagliesi. Al mio ritorno mi sono subito trovato bene. Società e compagni sono fantastici e si è creato un bel gruppo. Sono veramente molto contento e voglio dare il massimo. Quella di quest’anno sarà una Serie D bellissima. Speriamo che la Sangiustese la viva al meglio: noi ce la metteremo tutta”. “German – ha confermato il DG Cossu - è un giocatore di cui tutti conoscono le qualità: i suoi doni tecnici non si discutono assolutamente. Dovrebbe fare mea culpa perché è un peccato che ancora stia giocando in queste categorie. Proprio per questo abbiamo voluto dargli questa opportunità: se la sfrutterà, sono convinto che riuscirà a far fare il salto di qualità non solo alla sua carriera, ma anche a noi. E’ tutto nelle sue mani. Noi ci crediamo fortemente, altrimenti non lo avremmo mai chiamato a far parte di questo gruppo. Un in bocca al lupo speciale a lui con la speranza che possa tornare molto utile alla nostra causa”.  

23/08/2019
Eccellenza,  triplo colpo di mercato per il Valdichienti Ponte

Eccellenza, triplo colpo di mercato per il Valdichienti Ponte

Triplo colpo in casa Valdichienti. La società che sarà ai nastri di partenza del prossimo torneo di Eccellenza annuncia l’arrivo di Matteo Tartabini, classe 1995, difensore proveniente dal Tolentino; Daniele Frontini attaccante classe 2001 e l’esterno offensivo dalla Recanatese (in prestito) Marco Monterubbianesi. Con l’arrivo dei tre nuovi giocatori la società testimonia ancor più le proprie ambizioni di poter disputare un torneo importante. 

22/08/2019
Sangiustese, le parole del DG Cossu in vista del primo turno di Coppa Italia contro la Jesina

Sangiustese, le parole del DG Cossu in vista del primo turno di Coppa Italia contro la Jesina

Domenica arriva il primo impegno ufficiale per la Sangiustese, che al Polisportivo di Civitanova Marche affronterà alle 20:30 per il primo turno di Coppa Italia la Jesina. Direttore, ormai è un’abitudine affrontare la sua ex squadra, ma che emozione prova ogni volta? La Jesina è la squadra della mia città, quella che mi ha permesso di iniziare il mio percorso da dirigente. Sono stato lì per 25 anni, ogni anno comunque ci vediamo e ci sentiamo, i rapporti sono ottimi. È più emozionante per me quando si gioca al Carotti, ma vedere quella maglia con quello scudetto sul petto è sempre una grande emozione. Che avversario sarà questa Jesina che è profondamente cambiata rispetto a quella affrontata all’ultima giornata dello scorso campionato? Sarà una bella Jesina perché è partita dalle conferme di quei giocatori che a dicembre della scorsa stagione le hanno fatto fare il salto di qualità. Mi riferisco ad esempio a Cruz e Villanova. Hanno poi preso Fioretti, ma le loro qualità non sono solo nel reparto avanzato. Hanno bravi giocatori in mezzo al campo, dietro potrebbe tornare Marini. Hanno anche un bravo allenatore che conosco e che lavora con i giovani come il nostro Senigagliesi. Sono convinto che hanno allestito una buonissima squadra e che riusciranno a dare tantissime soddisfazioni anche quest’anno ai tifosi. Quella di domenica sarà la prima gara ufficiale: la Sangiustese è pronta per questa nuova stagione o ancora c’è qualcosa su cui lavorare? La squadra a livello fisico è pronta, tranne qualche infortunio di troppo, come capita a tutte le squadre durante la preparazione. Alcuni elementi li dovremo aspettare per qualche giorno, ma in linea di massima siamo pronti. Abbiamo lavorato bene: anche se a livello logistico abbiamo sofferto parecchio, siamo sereni e stiamo lavorando serenamente, sia noi che i ragazzi. Un grazie in particolare va anche anche alla dirigenza del Montecosaro che ci ha permesso di fare qui al Mariotti tutta la preparazione. Tra poco si inizia a fare sul serio: noi siamo pronti a combattere per salvarci il prima possibile. Quest’anno il nostro obiettivo sarà per forza unicamente quello di mantenere la categoria: non sarà possibile replicare un anno fantastico come quello scorso, per un discorso di rosa e di tanti altri fattori, quando a gennaio eravamo già salvi. Però nel calcio ci sta tutto: mi è capitato di vivere annate importanti, anche alla stessa Jesina, con soli 4/5 giocatori esperti contornati da bravi giovani. C’è da giocarsela. Per quanto riguarda le avversarie, qualcuno che l’ha particolarmente impressionata? Il Matelica, la Recanatese, il Pineto e il Campobasso hanno fatto dei mercati molto importanti, secondo me saranno loro a spiccare il volo. Le altre dovranno lottarsela fino alla fine per poter rimanere in categoria. Secondo me sarà un campionato competitivo in basso più che in alto, perché la lotta al vertice si racchiuderà alle squadre che ho indicato. Saranno loro a lottare per andare in Serie C.  

21/08/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433