Monte San Giusto

Incidente a Monte San Giusto, quattro feriti e due auto distrutte (Foto)

Incidente a Monte San Giusto, quattro feriti e due auto distrutte (Foto)

E' di quattro feriti il bilancio dell'incidente che si é vericato nel primo pomeriggio di oggi a Monte San Giusto, in via Macerata. Per cause in corso di accertamento, due auto, una Opel ed una Fiat si sono scontrate frontalmente. L'impatto é stato violentissimo e inizialmente si é temuto il peggio. Poi, dopo l'arrivo dei soccorritori, l'allarme é rientrato perché le quattro persone ferite non sono risultate gravi. La dinamica dello schianto é al vaglio delle forze dell'ordine. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, anche i Carabinieri e la Polizia Municipale.

30/06/2018
San Giusto, auto si ribalta e finisce nel fossato

San Giusto, auto si ribalta e finisce nel fossato

L'auto si è ribaltata ed è finita nel fosso. Il conducente, un uomo di 43 anni, se l'è cavata con qualche botta. Tanto da essere uscito da solo dall'automobile in attesa dei soccorsi. A Monte San Giusto, sul luogo dell'incidente, il personale del 118 che ha provveduto a una visita sul posto, con l'obiettivo poi di trasportarlo in ospedale per approfondire gli accertamenti. 

21/06/2018
Va ad un rave party e la ritrovano nelle campagne di Torino: paura per una ragazza di Monte San Giusto

Va ad un rave party e la ritrovano nelle campagne di Torino: paura per una ragazza di Monte San Giusto

Sabato ha salutato i familiari, dicendo che sarebbe andata ad una festa insieme ad amici e che sarebbe tornata all'indomani. Invece per ore e ore si sono perse le sue tracce, fino a che a ritrovarla non sono stati i Carabinieri di Torino. E' la storia che ha avuto per protagonista una ventisettenne di Monte San Giusto che nella giornata di sabato ha raggiunto una cittadina nelle campagne piemontesi per partecipare ad un rave. Durante la festa, però, é scomparsa e i suoi amici non l'hanno più trovata. Anche i familiari hanno provato ripetutamente a contattarla telefonicamente, ma niente. Così é stato dato l'allarme. La giovane é stata ritrovata sei ore dopo in una zona di aperta campagna, nel territorio della provincia di Torino. Era in stato confusionale e probabilmente sotto l'effetto di alcolici, tanto che in un primo momento ha anche rifiutato i soccorsi. 

19/06/2018
A Monte San Giusto un allenamento riservato alle forze dell’ordine

A Monte San Giusto un allenamento riservato alle forze dell’ordine

Sabato 12 maggio 2018 si è tenuto presso la Palestra SIRIUS di Monte San Giusto un incontro, riservato alle Forze dell’Ordine su: " Incontro/Allenamento sulle Metodiche Professionali e Passi Operativi  Funzionali – Le persone non collaborative e le tecniche di contenimento all’interno dell’unità operativa”. Per la buona riuscita dell'evento, l'ammissione è stata limitata a 25 partecipanti, numero ampiamente raggiunto.L’incontro, svoltosi interamente in palestra, durante il quale sono state illustrate e messe in pratica tecniche di controllo, contenimento ed immobilizzazione, propedeutiche all’arresto di un soggetto, operanti in un contesto di tecniche di collaborazione tra operatori all’interno di una stessa unità operativa, ha visto quali docenti esperti il Maestro Vittorio Sola (Istruttore Responsabile del Settore Difesa Personale della Scuola per il Controllo del Territorio di Pescara della Polizia di Stato – esperto di uso legittimo della forza e di prevenzione delle lesività nelle tecniche di contenimento di Polizia), il Maestro Gianluca Tosoni (Direttore Tecnico e Presidente della Palestra SIRIUS, 6° Dan Karate ed insegnante MGA -Metodo Globale Autodifesa- di 2° livello), Lorenzo Castricini (4° Dan Karate, Aspirante Allenatore ed insegnante MGA -Metodo Globale Autodifesa- di 1° livello) e Roberto Rocchi (2° Dan Karate).L' evento è stato reso possibile grazie all’appoggio e con il bene placido dei Comandanti Provinciali delle Forze dell’Ordine, ai quali va il ns. più sentito ringraziamento, in special modo al Comandante Provinciale dei Carabinieri (Colonnello Roberti Michele) ed al Questore di Macerata (Dott. Pignataro Antonio), per la loro straordinaria cortesia e disponibilità dimostrata in tale occasione.Non ultimo si ringrazia l’A.S.C. (Attività Sportive Confederate) Marche che si è fatta promotrice di tale evento.Si ringraziano inoltre i partners che hanno sostenuto l'iniziativa: Primo Piatto Srl, Eurocarta Srl, Abacus Informatica Srl,  Salvatori-CO Sas di Salvatori Andrea ed Effe Caffè di Fabio Antinori di Mogliano.Vista l’ottima riuscita, l’inaspettato numero di richieste di adesione e la soddisfazione espressa dagli aderenti all’incontro (che ringraziamo per la loro partecipazione e l'interesse dimostrato durante lo svolgimento), si cercherà di proseguire su questa strada e di organizzare, appena possibile, altri Incontri.

15/05/2018
Cade dallo scooter e muore: impatto fatale a Monte San Giusto

Cade dallo scooter e muore: impatto fatale a Monte San Giusto

Muore a Monte San Giusto dopo essere caduto dallo scooter. È accaduto stasera a Monte San Giusto lungi la strada provinciale 46 intorno alle 19.45. La vittima, un anziano, è caduto dal mezzo probabilmente a causa di un malore. L'impatto a terra dell'uomo non è stato infatti molto violento. Sul luogo il personale del 118 che ha provato a lungo rianimare l'uomo anche se purtroppo per lui non c'è stato nulla da fare.   

10/04/2018
Monte San Giusto, tagliati pneumatici agli scuolabus nella notte

Monte San Giusto, tagliati pneumatici agli scuolabus nella notte

Nella nottata appena trascorsa a Monte San Giusto sono stati tagliati gli pneumatici dei pulmini che ogni giorno dovrebbero garantire il trasporto scolastico. Gli autori del fatto ancora non sono stati identificati. Il sindaco garantisce però che entro la giornata odierna cercheranno di provvedere a riparare i pullmini in modo tale che da domani i ragazzi potranno riprendere ad usufruire del servizio.

05/03/2018
Presi con quasi un chilo di droga: i carabinieri di Monte San Giusto e Macerata arrestano due giovani

Presi con quasi un chilo di droga: i carabinieri di Monte San Giusto e Macerata arrestano due giovani

Nell’ambito dei mirati controlli straordinari per contrastare il diffuso fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, disposti dal Comandante Provinciale di Macerata, Colonnello Michele Roberti, i Carabinieri della Stazione di Monte San Giusto in collaborazione con i colleghi della limitrofa Stazione di Montegranaro (impegnati anch’essi in servizio esterno durante la serata di ieri) hanno tratto in arresto due persone residenti tra in due vicini Comuni: -V.D., 32enne italiano; -L.M. 23enne, marocchino. Nell'ambito dei controlli su strada attuati nel servizio coordinato, nella tarda serata di ieri, a Monte San Giusto, i Carabinieri della locale Stazione hanno proceduto al controllo di un’autovettura sospetta, condotta dall’italiano V.D, il quale ha manifestato da subito un atteggiamento di nervosismo che ha indotto i carabinieri ad approfondire il controllo. Infatti, dalla immediata perquisizione personale, i militari hanno trovato addosso al 32enne italiano ben 5 panetti di hashish, del peso complessivo di circa mezzo chilo, che teneva nascosti nei pantaloni. Con l’immediato arrivo sul posto dei colleghi di Montegranaro, anch’essi impegnati in un servizio coordinato disposto dal Comando Provinciale di Ascoli Piceno, è stato controllato un altro soggetto che, alla vista dei militari, si era disfatto di altro stupefacente, circa 400 grammi di hashish (diviso in 4 panetti subito recuperati dal personale dell’Arma), e cercava di darsi alla fuga a piedi dall’abitazione antistante a dove aveva parcheggiato il 32enne, ma è stato prontamente bloccato. Nella successiva perquisizione domiciliare, i Carabinieri hanno rinvenuto altro stupefacente in modeste quantità (circa 1 grammo di cocaina suddivisa in due dosi) e frammenti di hashish, oltre al bilancino elettronico di precisione. I due arrestati sono stati tradotti presso il Carcere di Ancona – Montacuto. L’intensificazione dei controlli posti in essere dall’Arma dei Carabinieri in tutto il territorio della Provincia di Macerata risponde a precise indicazioni del Procuratore della Repubblica in ordine al monitoraggio a tappeto finalizzato al diffuso fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti che coinvolge sempre più le fasce più giovani.

22/02/2018
Corridonia, si chiude con successo il progetto V.a.l.i.c.o.

Corridonia, si chiude con successo il progetto V.a.l.i.c.o.

Si chiude con grande successo, dopo 12 mesi di attività, il progetto V.a.l.i.c.o. (Valori e linguaggi condivisi) di titolarità del comune di Corridonia in collaborazione con la cooperativa sociale Pars onlus. V.a.l.i.c.o. che ha visto come protagonisti i giovani fra i 18 e i 35 anni del territorio di Corridonia e di Monte San Giusto. Tantissimi sono stati gli eventi che hanno abbracciato l’intero anno progettuale, dall’attività teatrale a quella musicale, al laboratorio di cucina, di pittura, incontri sulla storia del Novecento, sull’architettura, sulla letteratura, fino ad arrivare alla creazione di una vera e propria web radio per dare spazio alla voce dei giovani cittadini. La web radio ( qui ) è stata e rimarrà un'opportunità tangibile per dare un palcoscenico alle realtà del nostro territorio, a permettere di esser luogo di dialogo, di confronto per i giovani che questa volta non sono stati semplici spettatori ma protagonisti della propria città. Inoltre, molti ragazzi e ragazze hanno potuto partecipare gratuitamente alle attività laboratoriali al centro di aggregazione giovanile di Corridonia, uno spazio che contiene sale attrezzate polifunzionali idonee a rispondere alle esigenze specifiche richieste dagli artisti e dagli operatori culturali che hanno realizzato i loro workshop. Sono state attivate tre borse lavoro e collaborazioni per i singoli laboratori. Durante l’ultima diretta radio, è intervenuto l’assessore alle politiche dell’integrazione, Stefania Tamburrini che ha sottolineato gli ottimi risultati raggiunti e la volontà da parte dell’amministrazione di riproporre di nuovo questo progetto che valorizza in modo così autentico il territorio culturale e sociale mettendo al centro delle attività i giovani. Il progetto, vincitore del bando regionale Lab Accoglienza, è stato cofinanziato dalla Regione Marche e dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. Partner di V.a.l.i.c.o. anche il comune di Monte San Giusto, le cooperative sociali Koinonia e San Michele Arcangelo, le associazioni Parsifal e Comunità Attiva. Tutte le informazioni sul progetto Valico sono nella pagina Facebook ValicoCorridonia.    

13/01/2018
Mistero a Monte San Giusto: giovane trovata in un lago di sangue

Mistero a Monte San Giusto: giovane trovata in un lago di sangue

Mistero a Monte San Giusto dove nel tardo pomeriggio una 19enne di origini pakistane è stata trovata in casa con un grosso taglio alla gola in un lago di sangue.  La giovane si trova ora in ospedale a Civitanova dove è stata immediatamente trasportata dal 118: malgrado abbia perso molto sangue, non è in pericolo di vita. Ora gli inquirenti attendono che sia nelle condizioni di poter spiegare cosa sia successo. Tutto è partito dall'allarme lanciato al 118 dal presunto fratello della donna che, in maniera molto concitata e confusa, chiedeva aiuta perchè la sorella "si era fatta male". Subito sul posto è stata inviata un'automedica che ha raggiunto via Macerata a Monte San Giusto in pochissimi minuti insieme a un'ambulanza. Gli operatori del 118, nel frattempo, vista la situazione piuttosto confusa, hanno avvisato anche i carabinieri. Quando i sanitari sono arrivati sul posto, hanno trovato la ragazza incosciente in un lago di sangue con una grossa ferita da arma da taglio alla gola. La ragazza è stata subito trasportata all'ospedale di Civitanova dove i medici l'hanno giudicata non in pericolo di vita. Si è trattato di un gesto di autolesionismo o qualcuno ha accoltellato la giovane? E' questo che gli inquirenti stanno cercando di accertare in queste ore: fondamentale sarà la deposizione della ragazza non appena sarà nella condizione di poter rispondere alle domande degli investigatori. 

12/01/2018
Provincia di Macerata, tre arresti in cinque giorni

Provincia di Macerata, tre arresti in cinque giorni

Negli ultimi cinque giorni, i militari della compagnia di Macerata hanno notificato tre ordini di carcerazione nei confronti di altrettanti soggetti per i quali la magistratura ha emesso il provvedimento a seguito delle sentenze di condanna. I carabinieri di Cingoli, unitamente ai colleghi di Filottrano, hanno arrestato un soggetto, residente a Filottrano e avente domicilio a Cingoli. L'uomo, 62enne e con precedenti penali, dovrà scontare un anno e mezzo di reclusione come ha disposto il Tribunale di Fermo a causa di precedenti reati commessi nella stessa località. I militari della Stazione di Monte San Giusto hanno arrestato un cittadino pakistano di 53 anni, riconosciuto colpevole di traffico di stupefacenti commesso in passato. La Corte di Appello di Perugia ha emesso l'ordine di carcerazione condannando l'uomo a scontare un anno e mezzo di reclusione. I carabinieri di Corridonia hanno arrestato un soggetto di 30 anni e con residenza a Corridonia, riconosciuto colpevole di traffico di stupefacenti. La Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Perugia ha emesso la sentenza di condanna la quale dispone che l'uomo deve scontare quattro anni di reclusione.      

12/01/2018
Il dramma di Samuele, morto a 20 anni mentre andava al lavoro

Il dramma di Samuele, morto a 20 anni mentre andava al lavoro

E' morto mentre andava al lavoro, nell'officina Fiat dove era meccanico. Samuele Cascone, 20 anni, è scomparso così, lasciando un vuoto incolmabile nei familiari e negli amici, attoniti di fronte a una tragedia tanto grande e incomprensibile. Samuele lascia i genitori e due sorelle. La famiglia, di origini campane, da anni vive a Monte San Giusto. Dopo aver frequentato l'Ipsia "Ricci" di Fermo, aveva trovato un impiego come meccanico in un'autofficina Fiat e anche oggi, come ogni giorno, a bordo della sua Punto stava recandosi al lavoro senza sapere che un tragico destino lo stava aspettando.   

18/12/2017
Tragedia a Monte San Giusto: ventenne muore in un incidente

Tragedia a Monte San Giusto: ventenne muore in un incidente

Incidente frontale a Villa San Filippo di Monte San Giusto. Lo schianto è avvenuto intorno all'ora di pranzo tra una Fiat Punto e una Nissan Qashqai. Intervenuti sul posto i Vigili del Fuoco e i sanitari del 118. Il conducente della Punto, Samuele Cascone di Monte San Giusto, purtroppo è morto sul colpo a soli 20 anni. La signora alla guida della Nissan è grave ed è stata trasportata in eliambulanza a Torrette.

18/12/2017
Monte San Giusto, torna per l'ottavo anno consecutivo lo show "Note di Natale"

Monte San Giusto, torna per l'ottavo anno consecutivo lo show "Note di Natale"

Torna per l’ottavo anno consecutivo il tradizionale show natalizio "Note di Natale", in scena al Teatro Durastante di Monte San Giusto il 22 dicembre 2017 alle ore 21,30 con ingresso libero. Il festival ideato e condotto da Antony Persichini e Veronica Stizza è patrocinato dal Comune di Monte San Giusto e dalla Proloco locale. I ragazzi di Note di Natale accompagnati dal corpo di ballo Les Isadorables interpreteranno sul palco, attraverso le più belle canzoni natalizie e non solo, le molteplici sfaccettature dell’amore. Molto attesa anche l’esibizione del brano “L’esercito degli Elfi”, cover della celebre hit estiva riproposta per l’occasione con un esilarante video diventato virale sul web. L’edizione vedrà la partecipazione straordinaria della cantante Lighea e del duo comico locale Piero Massimo Macchini e Michele Gallucci. Maggiori informazioni sul festival, le foto e i video delle precedenti edizioni sono disponibili sulla pagina facebook ufficiale Note di Natale.

11/12/2017
Controlli su territorio: 19enne trovato con hashish. Dieci contravvenzioni e una patente ritirata

Controlli su territorio: 19enne trovato con hashish. Dieci contravvenzioni e una patente ritirata

I carabinieri della compagnia di Macerata, in collaborazione con i militari del 4° battaglione “Veneto”, nel pomeriggio di ieri hanno effettuato uno straordinario controllo del territorio mirato a contrastare i furti e lo spaccio di stupefacenti.  Durante le operazioni sono stati impiegati circa 20 militari. Identificate un centinaio di persone, una sessantina di veicoli. Una decina le contravvenzioni al codice della strada elevate ed una patente ritirata poiché scaduta di validità. Controllato anche un locale pubblico. I militari della stazione di Monte San Giusto, nel corso dell’attività, hanno controllato un giovane della provincia maceratese, 19enne, trovato in possesso di circa 6 grammi di hashish. Successiva ispezione nell’abitazione ha permesso di rinvenire altri 24 grammi della stessa sostanza. Ora dovrà rispondere di detenzione di stupefacenti.

08/12/2017
Sgarbi arriva a sorpresa a Monte San Giusto e celebra lo "Johannes Hispanus" di Stefania Castellana

Sgarbi arriva a sorpresa a Monte San Giusto e celebra lo "Johannes Hispanus" di Stefania Castellana

Grande fermento domenica scorsa a Monte San Giusto dove Vittorio Sgarbi ha presenziato a sorpresa la presentazione del volume Johannes Hispanus della giovane storica dell'arte Stefania Castellana in cui svela nuove curiosità circa il grande pittore cinquecentesco e, con particolare attenzione, verso la “sala picta” di Palazzo Bonafede a Monte San Giusto. Assieme al noto critico d'arte e all'autrice, presente anche il prof. Marco Tanzi dell'Università del Salento che per primo ha attribuito gli affreschi sangiustesi all'Hispanus e che ha curato la prima grande mostra sull'autore a Viadana.   L'autrice ripercorre nel suo libro (Johannes Hispanus, Edizioni Delmiglio, 2017) l'iter artistico del pittore spagnolo, dalla formazione nella bottega fiorentina di Pietro Perugino nell'ultimo decennio del Quattrocento, passando per i più importanti centri del Rinascimento italiano – Roma, Firenze, Venezia, Ferrara, Milano – fino alle Marche, dove Johannes svolge gran parte della sua carriera. E' proprio tra i borghi arroccati sui colli e il litorale adriatico che si registrano gli intrecci più interessanti; i rapporti con l'umanista Nicolò Peranzone a Montecassiano e la commissione della notevole pala per la chiesa di Lenze; Macerata e Recanati per arrivare a Monte San Giusto dove il maestro raggiunge la definitiva consacrazione grazie a Nicolò Bonafede, l'energico Vescovo di Chiusi, mecenate anche di Lotto, che gli commissiona la decorazione della “Camera Picta” del suo palazzo. La fiducia riposta dal Bonafede in Hispanus contribuisce a rendere più chiara la posizione di primo piano del pittore nel panorama della pittura nel maceratese oltre a favorire, attraverso un opportuno inquadramento del gusto, come emerge dalle decorazioni del palazzo nell'ambito della Curia Romana, da un lato, e della cultura umanistica dall'altro. La pubblicazione è stata sovvenzionata dal Comune di monte San Giusto, Corso di Storia Sangiustese, Pro Loco di Monte San Giusto, Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, Centro Accessori, Galizio Torresi e Associazione Pro Arte. La manifestazione è stata ideata dalla professoressa Livia Brillarelli che ha coordinato il gruppo di lavoro tra gli studiosi Tanzi e Castellana, l'Amministrazione Comunale e gli sponsor. La studiosa è stata la prima ad occuparsi negli anni '80 della “Camera Picta” contribuendo a farla conoscere nel mondo della storia dell'arte. Particolarmente entusiasta Vittorio Sgarbi: “Non potevo mancare ad un appuntamento così importante su Johannes Hispanus, pittore straordinario che è per me come un parente. Oggi abbiamo donato a Monte San Giusto un nuovo capolavoro, finora sconosciuto, che assieme alla grandiosa Crocifissione di Lorenzo Lotto rappresenta il lascito importantissimo di Nicolò Bonafede al suo paese e alla storia dell'arte italiana. Ringrazio Marco Tanzi e Stefania Castellana per aver dato voce a questo pittore a me tanto caro”. Grande soddisfazione da parte del sindaco Andrea Gentili: “In un paese che ha un grande patrimonio artistico ma che non ha tradizionalmente una vocazione legata al turismo culturale noi abbiamo preso, grazie ad un grande lavoro di squadra, decisioni importanti e coraggiose per tutelare e far conoscere i nostri beni culturali”. Grande entusiasmo da parte di Lorenzo Chiacchiera, consigliere con delega alla Cultura: “Da questa importante iniziativa per cui ringraziamo la professoressa Livia Brillarelli per il grande lavoro svolto si snoda il futuro culturale di Monte San Giusto. In attesa di riaprire le porte della chiesa di Santa Maria in cui è custodita la Crocifissione di Lorenzo Lotto ripartiamo da questa pubblicazione, da Johannes Hispanus e, con lui, dal nuovo Museo di Palazzo Bonafede su cui abbiamo investito pesantemente e sul laboratorio aperto al pubblico, uno dei pochi nelle Marche e in Italia, che abbiamo deciso di allestire nel museo per recuperare quelle opere che ne costituiranno, dal 2018, il fondo espositivo. Proprio nel 2018 partirà una grande mostra sull'arte sangiustese da Guercino (Collezione Maggiori) a Fontana. Il pezzo forte della mostra sarà una straordinaria copia proprio di Fontana della Crocifissione di Lorenzo Lotto.”

05/12/2017

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433