Belforte del Chienti

Un biglietto unico per i Polittici dei Monti Azzurri: i capolavori artistici si svelano ad un prezzo scontato

Un biglietto unico per i Polittici dei Monti Azzurri: i capolavori artistici si svelano ad un prezzo scontato

I Polittici dei Monti Azzurri si mostrano in tutto il loro splendore grazie alla collaborazione dei Comuni di Belforte del Chienti, Monte San Martino e Serrapetrona. Le amministrazioni comunali e le rispettive Pro loco, hanno ideato un biglietto unico che permette, ad un prezzo scontato, di visitare i polittici custoditi nelle chiese di Sant’Eustachio a Belforte del Chienti, nella chiesa di San Martino a Monte San Martino e nella chiesa di San Francesco a Serrapetrona, tra le più belle dell’Unione Montana dei Monti Azzurri. I tre comuni, già facenti parte della rete museale A.M.A. (Associazione Monti Azzurri), mettono a disposizione un biglietto unico al costo di 10 euro che consente di vedere da vicino i capolavori del Boccati, di Girolamo di Giovanni da Camerino e dei fratelli Crivelli e di D’Alessandro. Si tratta di un sistema di rete dei polittici da promuovere grazie ad una visita guidata che aiuta a conoscere anche la bellezza del territorio.  L’arte quattrocentesca di questi borghi pittoreschi fa parte del grande patrimonio artistico delle aree pedemontane e rappresenta uno scrigno di meraviglie assolutamente da conoscere. Il biglietto unico, che non ha scadenza ravvicinata, può essere acquistato presso le Pro Loco di Belforte del Chienti e di Monte San Martino. I giorni e gli orari per la visita sono: BELFORTE DEL CHIENTI – POLITTICO DI GIOVANNI BOCCATI Tutti i giorni dalle 8:00 alle 13:00 o fuori orario su prenotazione. Numero prenotazioni 320.7067336 e Mail info@probleforte.it MONTE SAN MARTINO – POLITTICI DI GIROLAMO DI GIOVANNI DA CAMERINO E FRATELLI CRIVELLI Agosto / dal lunedì al venerdì 11:00-13:00 e sabato-domenica 16:00-19:00 Settembre / sabato e domenica 16:00 – 19:00 Numero prenotazioni 331.2314715 / 331.2314718 SERRAPETRONA – POLITTICO DI LORENZO D’ALESSANDRO Lunedì - Mercoledì - Venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,30 Domenica dalle 15,00 alle 19,00 Altri giorni su prenotazione. Punto di ritrovo per le visite non direttamente nella chiesa di San Francesco ma in piazza presso la Chiesa di Santa Maria dove c’è la mostra delle opere salvate dal sisma. Numero prenotazioni: 0733/908321  

20/08/2021 16:50
Belforte del Chienti, appuntamento finale del festival "Borghi in Jazz" il  22 agosto

Belforte del Chienti, appuntamento finale del festival "Borghi in Jazz" il 22 agosto

Domenica 22 agosto alle 21 il festival “Borghi in Jazz” farà tappa a Belforte del Chienti a Piazza Garibaldi con il concerto di Anna Laura Alvear Calderon Quartet. Sul palco con la cantante italo-ecuadoregna ci saranno Mattia Parissi al piano, Edoardo Petracci al contrabbasso e Bruno Marcozzi alla batteria per presentare il loro progetto “Another Time” che proporrà un repertorio di brani pop arrangiati in chiave jazz, con sonorità moderne, raffinate e ricche di groove. La serata musicale, organizzata dall’Associazione Tolentino Jazz con il Patrocinio della Regione Marche e in collaborazione con il Comune di Belforte del Chienti, è l’ultimo appuntamento della manifestazione “Borghi in Jazz” che ha registrato sold out e grande apprezzamento del pubblico in tutti i concerti proposti nei diversi comuni marchigiani. La cantante Calderon ha inciso un disco con brani originali di Daniele Cervigni su poesie di Emily Dickinson ed un altro dal titolo “A portrait of Radiohead"; si è esibita in diversi festival e rassegne musicali marchigiane ed abruzzesi come "Ancona Jazz", "Jesi Jazz Festival", "Il jazz per le terre del sisma" e "Jazz e non solo". Lo scorso 8 agosto ha partecipato in veste di corista ad un concerto tributo per Al Jarreau, con l’orchestra diretta da Pino Jodice con Mario Biondi e Fabrizio Bosso come ospiti.

19/08/2021 12:40
Belforte, Cristicchi e la piccola Anita incantano il pubblico: "La porto con me in tournée"

Belforte, Cristicchi e la piccola Anita incantano il pubblico: "La porto con me in tournée"

“Anita ha portato Belforte e le Marche in tutta l'Italia, grazie alla sua voce e alla sua interpretazione. Grazie con tutto il cuore alla piccola grande Anita”. Queste le parole di Simone Cristicchi dopo aver duettato con la belfortese Anita Bartolomei, la bimba di 8 anni che con il brano "Custodi del mondo", scritto da Cristicchi e Gabriele Ortensi, ha vinto l’ultima edizione dello Zecchino D'Oro. Una serata piena di emozioni per il pubblico intervenuto ad ascoltare, mercoledì 11 agosto, “Simone Cristicchi Trio” allo stadio Renzo Salvatori, che gode di una speciale veduta sull’incantevole paese. La promessa di Simone di cantare insieme con lei è stata non solo mantenuta ma rilanciata. Cristicchi sul palco a metà concerto ha chiamato la piccola cantante e con lei ha duettato i pezzi “Custodi del mondo” e “Lo chiederemo agli alberi”. Alla fine dell’emozionante interpretazione, ha abbracciato la piccola dicendo che se si desidera fortemente qualcosa i sogni si possono avverare. “Io sono la prova che oggi sono venuto a duettare insieme a te con questa canzone con la quale hai conquistato tutta l'Italia con la tua voce meravigliosa e la tua presenza. Sono stato veramente felice di essere qui con te e di affidarti anche una delle mie canzoni preferite. In accordo con gli splendidi genitori, ho deciso di invitare Anita a tutte le mie prossime date che si svolgeranno da qui a settembre a Terni, Pesaro, Jesi, Senigallia. Insomma me la porto in tour con me fino a quando si potrà!”. Dopo l’annuncio, forti gli applausi del pubblico che ha molto apprezzato l’intera serata, fortemente voluta dal Comune di Belforte del Chienti e inserita nella rassegna MAT Mc (Musica a Teatro), la Rete Musicale dei Teatri Storici della Provincia di Macerata, che l’ha organizzata in coproduzione con l'Associazione musicale Appassionata di Macerata, con il sostegno dei mecenati art bonus, Simonelli Group Spa e Assm Spa, nel progetto finanziato dal Ministero della Cultura. Cristicchi, che sul palco è stato accompagnato dai musicisti Riccardo Ciaramellari al pianoforte e fisarmonica, Riccardo Corso alle chitarre, Giuseppe Tortora al violoncello, durante il concerto ha alternato brevi racconti alla musica, conducendo lo spettatore a meglio comprendere i testi cantati. Ha poi lanciato, come nel suo stile, messaggi positivi di incoraggiamento, soffermandosi su alcune parole come attenzione, umiltà e felicità. “Abbiamo tanto bisogno di qualcuno che si prenda cura di noi. Per fare questo bisogna avere cura degli altri, avere cura del Creato”, ha detto il cantautore prima dell’esecuzione del brano “Abbi cura di me”. Il concerto è stato aperto da Anita Bartolomei e dalla settempedana Nicole Marzaroli, che partecipò qualche anno fa allo Zecchino d’oro, arrivando al secondo posto.  “Adesso capisco perché a Belforte si vince lo Zecchino d'Oro. Siete intonatissimi e meravigliosi”. Parole di Cristicchi rivolte al pubblico coinvolto in più occasioni a cantare in coro. Grande la gioia dei genitori di Anita, della sua insegnate Tiziana Muzi e del Sindaco Alessio Vita, che ha parlato di una serata meravigliosa. Cristicchi ha chiuso il concerto con l'invito a ricordare i più fragili dedicando loro il pezzo “Ti regalerò una rosa”, un testo intenso su chi ha vissuto il dramma del manicomio, con cui vinse nel 2007 il Festival di Sanremo.

12/08/2021 12:33
Belforte,  gara da tiro con l'arco : vincono Ponzielli, Seri, Capponi e Luzi nelle diverse specialità

Belforte, gara da tiro con l'arco : vincono Ponzielli, Seri, Capponi e Luzi nelle diverse specialità

Si è svolta domenica 8 agosto, presso il campo da tiro di Belforte del Chienti, la gara 3D, valevole per il Campionato Regionale e per la qualifica ai Campionati Italiani di specialità che si terranno a Lago Laceno (Avellino) il 25 e 26 settembre 2021. Un percorso inedito per il 3D, che è stato molto apprezzato e che ha fatto divertire i numerosi arcieri intervenuti da numerose regioni. Hanno partecipato infatti atleti provenienti oltre che dalle Marche, dall'Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Calabria e Piemonte. I titoli assegnati sono stati: Campione Regionale di Classe Marco Seri nell'arco Compound, Antonio Bianchini nell'arco Nudo, entrambi degli Arcieri del Medio Chienti ; Giuseppe Capponi degli Arcieri il Falco e Sabrina Fiorini degli Arcieri Sagitta Pesaro nel Long Bow. Negli scontri assoluti il Campione Assoluto Arco Nudo è Gianfranco Ponzielli e il Campione Assoluto Compound Marco Seri, entrambi degli Arcieri Medio Chienti, mentre i Campioni Assoluti Long Bow sono Giuseppe Capponi degli Arcieri il Falco e Loretta Luzi degli Arcieri Sagitta Pesaro. Particolarmente avvincente la finale disputata da Gianfranco Ponzielli e Marco Feliziani per il titolo assoluto nell'arco nudo e che ha visto i due atleti e amici della stessa società confrontarsi e battersi fino all'ultima freccia. Ha avuto la meglio Ponzielli con il punteggio di 38 a 34.   I piazzamenti degli atleti della Società A.S.D. Medio Chienti nella gara di qualifica sono stati i seguenti: Marco Seri 1° posto Arco Compound - Over 20 Maschile SPARVOLI Francesco 2° posto Arco Compound - Over 20 Maschile Palmieri Priamo 3° posto Arco Compound - Over 20 Maschile Agamennoni Annalisa 1° posto Arco Compound - Over 20 Femminile Bianchini Antonio 1° posto Arco Nudo - Over 20 Maschile Ponzielli Gianfranco 2° posto Arco Nudo - Over 20 Maschile Corradetti Stefano 3° posto Arco Nudo - Over 20 Maschile Feliziani Marco 4° posto Arco Nudo - Over 20 Maschile Re Gionato 5° posto Arco Nudo - Over 20 Maschile La Notte Silvio Maria 8° posto Arco Nudo - Over 20 Maschile Valeri Simona 1° posto Arco Nudo - Over 20 Femminile Feliziani Giacomo 1° posto Arco Nudo - Under 20 Maschile Biondi Michele 2° posto Arco Nudo - Under 20 Maschile Cambiotti Giuseppe 3° posto Long Bow - Over 20 Maschile Mazzocchi Martina 5° posto Long Bow - Over 20 Femminile   Un altro successo per la A.S.D. Medio Chienti che nel corso dell'anno ha già organizzato quattro gare interregionali, di cui due campionati regionali e il prossimo evento sarà una manifestazione indoor in programma per novembre. La società più attiva nell'ambito marchigiano quest'anno ha anche ottenuto importanti partecipazioni e successi ad eventi nazionali organizzati dalla Federazione Italiana di Tiro con l'arco. Ricordiamo fra i molti i successi quello nel trofeo Pinocchio di Evelina Feliziani (3° posto), la partecipazione di due squadre, maschile e femminile, ai Campionati Italiani di Società, la medaglia di Bronzo ai campionati Italiani indoor di Giacomo Feliziani, le medaglie di Bronzo ai Campionati Italiani di tiro di campagna per Antonio Bianchini e per la squadra composta da Marco Seri, Francesco Sparvoli e Antonio Bianchini e il titolo di Campione Italiano agli stessi Campionati per Giacomo Feliziani.

10/08/2021 16:05
L'estate in musica di Belforte: spicca il concerto di Cristicchi

L'estate in musica di Belforte: spicca il concerto di Cristicchi

Un piccolo borgo e tanta buona musica. Così potrebbero riassumersi gli appuntamenti del mese di agosto proposti dal comune di Belforte del Chienti in collaborazione con la Pro Belforte e con le diverse realtà associative che concorrono all’organizzazione. “Abbiamo voluto realizzare diversi eventi anche per il mese di agosto, perché il nostro borgo possa essere vissuto da residenti e turisti. Dopo le tappe dell’Appennino Foto Festival che hanno avuto un ottimo riscontro di pubblico, ora sarà la musica ad animare la nostra estate, con un appuntamento davvero speciale per noi: Simone Cristicchi Trio.” Parole del Sindaco Alessio Vita, che con i suoi 32 anni è uno tra i più giovani delle Marche. Prima di arrivare all’appuntamento di mercoledì prossimo, domenica 8 agosto nella piazza del paese ci sarà l'evento "Febbre a 45 giri", la storia del vinile nel periodo di massima espansione con musica degli anni 60. Ospite anche l'imitatore Tony Russi. Presentano l’evento, organizzato dall’associazione Fontana, Marco Moscatelli e Francesca Berrettini. Mercoledì 11 agosto alle ore 21,30 allo stadio Renzo Salvatori, appuntamento da non perdere con “Simone Cristicchi Trio”. Dopo 7 anni di successi teatrali, l’artista torna con uno spettacolo musicale che, come nel suo stile, alterna canzoni e monologhi. Con lui sul palco: Riccardo Ciaramellari al pianoforte e fisarmonica, Riccardo Corso alle chitarre, Giuseppe Tortora al violoncello. L'evento è inserito nella rassegna MAT Mc (Musica a Teatro), la Rete Musicale dei Teatri Storici della Provincia di Macerata che nella sua anteprima estiva promuove 16 proposte sceniche, in 9 borghi della provincia. L'iniziativa è resa possibile dalla coproduzione dell'Associazione musicale Appassionata di Macerata, con il sostegno dei mecenati art bonus Simonelli Group Spa e Assm Spa. Il progetto MAT Mc è finanziato dal Ministero della Cultura". Prima del concerto saliranno sul palco due piccole cantanti: la belfortese Anita Bartolomei e la settempedana Nicole Marzaroli. Anita, otto anni, con il brano "Custodi del mondo", scritto da Simone Cristicchi e Gabriele Ortensi, è la vincitrice dell’ultima edizione, la 63esima, dello Zecchino D'Oro. Anita ha una “collega” e amichetta speciale come Nicole, la cui mamma lavora proprio a Belforte del Chienti. Anita e Nicole si sono conosciute frequentando le lezioni di canto della maestra Tiziana Muzi, che è riuscita a portarle a raggiungere ottimi risultati. Nicole all’età di 4 anni partecipò al 60esimo Zecchino d’Oro dove arrivò al secondo posto con la canzone “L’Anisello Nunù”, con un testo sul disturbo della dislessia. Anita quest’anno si è aggiudicata la vittoria del Festival canoro per bimbi più importante d’Italia con una canzone il cui testo è un invito a prendersi cura e ad essere custodi del mondo. Saranno proprio Anita e Nicole a stare sul palco per qualche minuto prima del concerto. Per partecipare alla serata è necessario rispettare le normative anti-covid attualmente in vigore. I biglietti sono acquistabili online su ciaotickets.com e possono essere prenotati via email:tickets.matmc@gmail.com.

06/08/2021 18:01
Cosmari, Pezzanesi nominato presidente: Giampaoli sarà il vice.  Nuovi ingressi nel Cda

Cosmari, Pezzanesi nominato presidente: Giampaoli sarà il vice. Nuovi ingressi nel Cda

Confermate le indiscrezioni della vigila: eletto all’unanimità Giuseppe Pezzanesi nuovo Presidente del Cosmari, Vicepresidente Giuseppe Giampaoli. Entrano del CdA Elena Maria Sacchi, Silvia Sbriccoli  ed Emanuele Pierantoni Il Presidente della società Cosmari Srl Marco Graziano Ciurlanti ha presieduto la riunione dell’Assemblea dei Soci in seduta ordinaria, nella giornata di oggi. In apertura di seduta, dopo l’appello nominale dei presenti e dei collegati in streaming, era presente il 92,13% delle quote sociali, si è proceduto con la nomina dei componenti dell’Organo di Amministrazione. Il Sindaco di Civitanova Marche Fabrizio Ciarapica, nel corso del suo intervento, ha ringraziato il presidente uscente Ciurlanti e tutti i componenti del CdA per il grande lavoro svolto con senso di responsabilità e per gli importanti risultati raggiunti, anche nei momenti più difficili come la gestione delle macerie del sisma e della raccolta dei rifiuti dei contagiati dal covid. “Abbiamo sempre avuto – ha sottolineato - una risposta pronta ed efficace, con servizi di qualità erogati con senso di responsabilità e professionalità. Comunque siamo chiamati a guardare al futuro facendo un lavoro di squadra, fatto in sinergia anche perchè Cosmari è chiamato a giocare partite sempre più importanti. E’ da un po’ che ragioniamo per il rinnovo delle cariche del consiglio di amministrazione e oggi dimostriamo tutto il nostro impegno proponendo le nostre linee di indirizzo per il nuovo cda nello spirito della condivisione, al di là degli schieramenti politici. Se siamo uniti – ha detto - si ha più forza e abbiamo lavorato su un programma che raccogliesse le esigenze e le proposte di tutti. Una commissione ristretta di sei sindaci ha elaborato una proposta che è stata sottoposta al contributo di tutti. Al di là dei nomi si è lavorato su linee precise che sono state condivise quali la programmazione d’ambito con la nuova collocazione della discarica; riqualificazione di tutti i servizi sul territorio con nuove forme di raccolta che diano al cittadino servizi sempre migliori e con basso impatto ambientale; la riqualificazione della rete della raccolta, trovando anche sinergie tra territori; attenzione all’impiantistica del Cosmari; rivisitazione e potenziamento della struttura societaria; nomina nuovo direttore generale; controllo di gestione, trasparenza e qualità dei servizi. Abbiamo ritenuto che oltre alle competenze tecnica, il nuovo cda debba avere anche una certa sensibilità politica in modo da dare risposte certe capaci di coniugare le esigenze tecniche a quelle più strettamente politiche”. “In conclusione, ha detto il Sindaco Ciarapica,  dobbiamo riconoscere che ricoprire un ruolo come quello del Presidente di Cosmari non è certamente facile, ci vuole grande coraggio, senso di responsabilità e spirito di sacrificio e quindi abbiamo pensato ad un sindaco, quale figura migliore per rappresentare un territorio. A lui abbiamo voluto affiancare chi ha l’esperienza tecnica. Per questi motivi abbiamo pensato a Giuseppe Pezzanesi quale Presidente e a Giuseppe Giampaoli quale Vicepresidente. Con lo stesso spirito abbiamo pensato di proporre quali componenti Silvia Sbriccoli, commercialista di Macerata, Elena Maria Sacchi avvocato di Recanati e Emanuele Pierantoni commercialista di Corridonia”. “Personalmente, ha concluso Ciarapica, devo ringraziare tutti perché abbiamo lavorato, tra sindaci, senza screzi e senza dissapori, con la massima condivisone. Uno spirito che dovremmo continuare ad avere per il bene del nostro territorio e delle nostre comunità. Questa volta abbiamo dato una grande prova di responsabilità". Il nuovo Cda è stato nominato all’unanimità. Dopo il passaggio di consegne tra Ciurlanti e il nuovo Presidente Pezzanesi, suggellati con un abbraccio, la seduta è proseguita con i ringraziamenti di Pezzanesi che ha indicato “nel gioco di squadra lo spirito che animerà la nuova governance del Cosmari, dove ogni decisione sarà condivisa con tutti i sindaci". “Per quanto concerne la nomina dei componenti dell’Organo di Controllo si è cercato – ha ricordato il Sindaco Ciarapica - al di là delle competenze e delle professionalità, di dare una rappresentatività territoriale e quindi per dare continuità è stato nominato, come richiesto dai comuni montani, Stefano Belardinelli, già presidente nei precedenti anni, Francesca Zeppillo e Umberto Massei nominato nuovo Presidente. Nominati anche i supplenti Federica Santa Lucia e Alberto Borroni. Sono stati nominati all’unanimità. Per quanto concerne la determinazione delle indennità e del rimborso spese ai componenti dell’Organo di Amministrazione e dei compensi ai componenti dell’Organo di Controllo sono stati confermati quelli già in vigore all’unanimità”. Infine sono stati nominati il Presidente e il Vicepresidente del Comitato per l’attuazione del controllo analogo congiunto. All’unanimità sono stati eletti quale Presidente Franco Capponi (Sindaco di Treia) e quale vicepresidente Vanda Broglia (Sindaco di Sant’Angelo in Pontano). L’Assemblea dei Comuni soci si è conclusa con un applauso di ringraziamento per il vecchio Cda e di buon lavoro per il nuovo.

04/08/2021 18:20
I Monti Azzurri sulle reti Mediaset: per 4 settimane spot pubblicitari su Canale 5 e Rete 4

I Monti Azzurri sulle reti Mediaset: per 4 settimane spot pubblicitari su Canale 5 e Rete 4

“E che pensieri immensi, Che dolci sogni mi spirò la vista Di quel lontano mar, quei monti azzurri, Che di qua scopro, e che varcare un giorno Io mi pensava, arcani mondi, arcana Felicità fingendo al viver mio!”.  Così Giacomo Leopardi descrisse ne “Le Ricordanze” la bellezza dei Monti Sibillini definendoli poeticamente Monti Azzurri, gli stessi che da qualche giorno vengono svelati al grande pubblico anche dalle immagini di uno spot in una intensa campagna pubblicitaria di quattro settimane sulle reti Mediaset. Un vero e proprio invito dell’Unione Montana Monti Azzurri a visitare e a conoscere le bellezze naturali dei Monti Azzurri e dei suoi bellissimi borghi veri e propri tesori dei Sibillini.  “La nuova campagna di comunicazione sulle reti Mediaset è un invito rivolto a tutti coloro che vogliono passare momenti unici di relax, nella grande e variegata bellezza  delle nostre montagne e  dei nostri borghi, gioielli di arte e di storia – ha dichiarato il Presidente dell’unione Montana Monti Azzurri Giampiero Feliciotti - rientra tra le iniziative di marketing territoriale studiate e pianificate dall’Unione per la valorizzazione e la promozione dell’intero  territorio; è un nostro preciso obiettivo valorizzare i borghi della rete per proporre un’offerta turistica globale ed integrata ad un ampio pubblico di visitatori e turisti”.   L’Unione Montana Monti Azzurri raduna quindici tra i più belli e suggestivi borghi storici delle Marche che offrono una vera esperienza immersiva tra la natura l’arte la cultura e le eccellenze enogastronomiche e sono: Belforte del Chienti Caldarola, Camporotondo, Cessapalombo, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Monte San Martino, Penna San Giovanni, Ripe San Ginesio, San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Serrapetrona e Tolentino.  In pochi secondi il brand video fa rivivere le emozioni del magico tempo sospeso che si assapora in questi territori con le scritte dei borghi più grandi (Sarnano San Ginesio e Tolentino)  e le immagini di passeggiate in mountain bike in alta montagna, con immersioni rigenerative nelle cascate di Sarnano e nelle perle d’arte e di cultura come il celebre Polittico di Carlo e Vittore Crivelli di Monte San Martino, la più alta testimonianza della pittura del Trecento nelle Marche e i meravigliosi affreschi del Cappellone della Basilica di San Nicola di Tolentino con  il claim che recita “Monti Azzurri infinite emozioni nei borghi storici delle Marche” “I nostri borghi le nostre montagne sono una vera sorgente di benessere grazie al potere rigenerativo  della natura, delle  terme e della cultura che offrono al turista un’esperienza  coinvolgente ed unica – ha affermato il Sindaco di Sarnano Luca Piergentili - Con la forza sinergica della rete dei quindici  comuni dell’Unione Montana Monti Azzurri possiamo rilanciare il turismo nel territorio ed essere sempre più competitivi sul mercato con un’ampia offerta che valorizza di volta in volta le eccellenze di ogni area.” Tra i protagonisti dello spot che hanno prestato la loro immagine per il filmato realizzato con Mediaset dall’agenzia Format Communication di Cristina Tilio con la regia di Gabrio Marinelli, la guida di mountain bike Matteo Petetta della TeoProjectSport, la bellissima Martina Mereu e l’istruttore di calisthenics Alessandro Carfagna. Il brand video, questo il nome tecnico dello spot pubblicitario dei Monti Azzurri, va in onda per quattro settimane sulle reti Mediaset a rotazione su Canale 5 nelle news della mattina, uno dei programmi più seguiti durante la colazione degli italiani in quanto offre in poco tempo tutte le informazioni utili della giornata come le notizie del TG5, il segnale orario, la situazione del  traffico e il meteo e poi su Tgcom 24 e su Rete 4 nella trasmissione del meteo delle 12,30 e delle 19,40.                              

31/07/2021 10:31
Sgarbi chiude l'Appenino Foto Festival: "parlerò con Draghi di ciò che ho visto in questi territori"

Sgarbi chiude l'Appenino Foto Festival: "parlerò con Draghi di ciò che ho visto in questi territori"

Piazze piene di pubblico, nel rispetto delle norme anticovid, hanno accolto la seconda edizione di “Appennino Foto Festival-Luce della Rinascita”, ideato e organizzato dall’Associazione Photonica3, per riportare un segnale di rinascita nei borghi maceratesi alle prese con gli effetti del post terremoto e del “post pandemia”. Un festival unico nel panorama regionale e nazionale che ha visto protagonisti i luoghi più suggestivi dei comuni di Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Serrapetrona, scenari del format itinerante. Professionisti di rilievo internazionale, grandi nomi legati al mondo della fotografia naturalistica e ambientale, personaggi noti, hanno accolto l’invito degli organizzatori proponendo tematiche apprezzate dal pubblico che ha partecipato ai numerosi eventi chiusi domenica 25 luglio con un doppio appuntamento: nel pomeriggio al Giardino delle farfalle di Cessapalombo, si sono svolti laboratori didattici per imparare il rispetto della natura, in serata, a Belforte del Chienti, il critico d’arte più popolare d’Italia, Vittorio Sgarbi, ha catturato i presenti proponendo il tema “L’arte nella fotografia naturalistica”. Partendo dagli scatti di Photonica3, Sgarbi ha parlato anche della bellezza di luoghi duramente provati dal sisma, dicendo che nel prossimo incontro che avrà con il Presidente del Consiglio Mario Draghi, porterà la sua testimonianza diretta di ciò che ha visto: “Avevo pensato che con il tempo questi luoghi avessero ritrovato una loro armonia e un loro ordine e invece mi sono reso conto che il terremoto è ancora attuale e che lo Stato non ha dato dei segnali di ricostruzione.” Queste alcune parole del critico che a fine serata ha voluto nuovamente ammirare il Polittico del Boccati presente nella chiesa di Sant'Eustachio. Il Festival ha saputo anche portare nel territorio una luce sotto l'aspetto economico. Sono stati infatti numerosi i turisti che hanno voluto scegliere i luoghi degli eventi per trascorrere qualche giorno nel relax che zone come queste sanno offrire, turisti che hanno anche apprezzato la mostra frutto della XV Edizione del Concorso Internazionale di Fotografia Naturalistica Asferico, rivista quadrimestrale di fotografia naturalista edita dall’Afni, Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, visitabile nella palestra comunale di Belforte del Chienti fino al prossimo primo agosto, con aperture a cura della Pro Belforte.Stanchi ma molto soddisfatti gli organizzatori Marco Gratani, Sergio Paparoni e Stefano Ciocchetti di Photonica3. ll Festival è stato sostenuto dall’Unione Montana dei Monti Azzurri, dalla Regione Marche, con il patrocinio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e dei cinque comuni che hanno accolto i numerosi eventi.

30/07/2021 18:20
Belforte, inaugurato l'Appennino Foto Festival: Licia Colò madrina dell'evento

Belforte, inaugurato l'Appennino Foto Festival: Licia Colò madrina dell'evento

Inaugurata ufficialmente a Belforte del Chienti la seconda edizione di Appennino Foto Festival-Luce della Rinascita, evento promosso dall'Associazione Photonica 3, sostenuto dall'Unione Montana dei Monti Azzurri, dalla Regione Marche, con il patrocinio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e di quello dei 5 comuni in cui il festival presenta i suoi appuntamenti: da Belforte del Chienti a Caldarola da Cessapalombo a Camporotondo di Fiastrone fino a Serrapetrona. Fino al 25 luglio, ospiti che rappresentano il mondo della fotografia naturalistica internazionale ma anche filosofi, personaggi conosciuti dal grande pubblico, presenteranno serate diverse, tese alla riflessione condivisa su numerosi temi come il riscaldamento globale, la bellezza della natura, proponendo studi e progetti raccontati in scatti fotografici. Un pubblico importante sotto l'aspetto delle presenze, attento ai temi proposti, ha consentito in questo primo fine settimana, di far registrare notevoli numeri per la ricettività dei piccoli borghi, frequentati da turisti che scelgono di trascorrere giornate nella pace offerta dai comuni dell'entroterra, che sanno proporre forme di turismo culturale e dai temi legati alla sostenibilità, sempre più apprezzate e richieste. L'inaugurazione di Appennino Foto Festival ha visto una madrina d'eccezione come Licia Colò. La scrittrice, autrice e conduttrice televisiva di programmi, tesi anche alla divulgazione scientifica, che le hanno visto riconoscere negli anni numerosi premi, è stata presente nei borghi maceratesi per alcuni giorni insieme alla sua troupe per registrare alcuni spezzoni del suo programma in onda su La7 "Eden Un pianeta da salvare". "Tornerò nelle Marche" ha dichiarato durante l'inaugurazione, affascinata dalla bellezza dei luoghi e dalla schietta accoglienza delle persone. La Colò indossava una maglia con i versi del Leopardi. Poi, sul palco, augurando che il Festival possa proseguire e ingrandirsi sempre più, ha sostituito il capo con la t-shirt dell'AFF. Ospiti dell'inaugurazione anche il presidente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Andrea Spaterna, l'assessore regionale all'ambiente Stefano Aguzzi, il presidente dell'Unione Montana dei Monti Azzurri, Giampiero Feliciotti e i sindaci del territorio. In serata, con la conduzione di Barbara Olmai e di Emanuele Biggi direttamente dalla trasmissione GEO di Rai3, con la consulenza tecnica di Armando Maniciati dell'Afni (associazione fotografi naturalisti italiani), si è svolta la premiazione della quindicesima edizione del "Festival Internazionale di fotografia naturalistica" promosso dalla rivista italiana Asferico. Ben 750 fotografi rappresentanti 56 paesi del mondo, hanno consegnato al festival oltre 18000 scatti. Vincitore assoluto lo spagnolo David Santiago con uno scatto sugli elefanti. Le 84 foto finaliste sono esposte fino al prossimo primo agosto nella palestra di Belforte del Chienti (aperta i fine settimana e su prenotazione grazie alla disponibilità della Pro Belforte) in una mostra inaugurata dal fotografo internazionale, primo italiano a collaborare con il National Geographic americano, Stefano Unterthiner. Il fotografo domenica sera a Belforte del Chienti ha raccontato "Una vita selvaggia", commentando scatti meravigliosi provenienti da tutto il mondo, soffermandosi sulla sua ultima esperienza, vissuta insieme a sua moglie e i suoi due piccoli bambini nelle Svalbard in Artico, dove hanno vissuto per un anno, realizzando scatti memorabili. Il festival prosegue da giovedì prossimo fino a domenica con tanti ospiti, nella  convinzione degli organizzatori  Photonica3, che occasioni come queste siano utili non solo per portare turisti motivati nel territorio ma anche per portare una luce di rinascita in borghi segnati dalla ricostruzione post sisma e dalla pandemia.

19/07/2021 19:00
Un unico Ufficio Turistico per 5 comuni: l'entroterra maceratese fa squadra

Un unico Ufficio Turistico per 5 comuni: l'entroterra maceratese fa squadra

Ancora una dimostrazione di efficienza e affiatamento quella data dai Comuni di Caldarola, Belforte del Chienti, Serrapetrona, Camporotondo di Fiastrone e Cessapalombo che ieri hanno dato il via ufficialmente ad un Ufficio Turistico dei 5 comuni, in collaborazione con le Pro Loco di queste cinque realtà. Lo scopo è quello di fornire informazioni su tutto il territorio comprensivo inerenti i prodotti tipici, punti di ristoro e di soggiorno, eventi e manifestazioni senza tralasciare informazioni su monumenti, opere artistiche e architettoniche, storia, tipicità e curiosità. Gli orari di apertura, ben visibili sulle locandine che sono state affisse in tutti i comuni, permetteranno un servizio presente e completo a totale disposizione del turista, nello specifico per Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo e Serrapetrona coincideranno con gli orari di apertura degli Uffici Comunali, mentre per Caldarola e Belforte sono espressamente specificati. Relativamente all'ufficio di Caldarola, l'amministrazione ci tiene particolarmente a ringraziare il personale dell'I.T.A.S. Matteo Ricci di Macerata per la fattiva collaborazione con gli studenti del 4° anno che svolgono presso la locale struttura il percorso studio lavoro.  "Con questa realtà, sempre più necessaria e qualificante, si mette a disposizione dei cittadini e dei turisti un servizio professionale che permette di mettere sotto la giusta luce le bellezze del nostro territorio" ha sottolineato il sindaco di Caldarola Luca Maria Giuseppetti.  

13/07/2021 19:35
Caldarola, chiusura della guardia medica. Cinque sindaci dicono no: "Scelta scellerata, pronti a tutto"

Caldarola, chiusura della guardia medica. Cinque sindaci dicono no: "Scelta scellerata, pronti a tutto"

E' con incredulità che le Amministrazioni dei comuni di Caldarola, Belforte del Chienti, Serrapetrona, Camporotondo di Fiastrone e Cessapalombo, hanno appreso la notizia della volontà da parte dei dirigenti dell'Area Vasta di voler smantellare il servizio di Guardia Medica presente nei loro territori. "Tutto ciò. oltre tutto, senza alcuna preventiva concertazione o comunicazione formale" sottolineano in una nota congiunta i sindaci dei cinque Comuni. "Nel arco temporale 2017 - 2020 il servizio ha effettuato una media mensile di circa 180 interventi di assistenza medica, di cui per 5 di essi si rendeva necessario il ricovero ospedaliero - spiegano i primi cittadini -. La centralità della struttura rispetto a tutto il territorio ha garantito rapidità d'intervento ed efficienza operativa, condizione ottimale che in molti casi può fare la differenza tra la vita e la morte, come dimostra l'ampia letteratura medica in merito". "Dopo gli eventi sismici del 2016, avendo la struttura subito dei danni, si è subito provveduto a ripristinarla con una spesa di 50.000 euro, che ne ha permesso la completa ristrutturazione e, quindi, anche tutta la riqualificazione degli ambienti, rendendoli accoglienti e confortevoli tanto per i pazienti quanto per gli operatori. Disperdere oggi questo investimento, anche sotto il profilo meramente economico, pare una scelta tanto scellerata quanto contraria ai principi di buona amministrazione" puntualizzano Luca Maria Giuseppetti (Caldarola), Alessio Vita (Belforte del Chienti), Massimiliano Micucci (Camporotondo di Fiastrone), Giuseppina Feliciotti (Cessapalombo) e Silvia Pinzi (Serrapetrona). "Come ha dimostrato la pandemia COVID-19, ciò di cui i territori hanno più bisogno, fatto ancor più rilevante nell'attualità, è la presenza di servizi sanitari capaci di saper rispondere alle necessità delle persone che li abitano, servizi che oltre tutto contrastano i processi di spopolamento delle aree interne - aggiungono i sindaci -. Ora ciò che più stupisce noi amministratori di tali territori già grandemente provati dal sisma, è la miopia con cui gli organi preposti a governare la sanità territoriale, decidano di aprire o chiudere tali presidi, senza pensare minimamente alle conseguenze nefaste che le loro decisioni possono comportare, anche e soprattutto sotto il profilo sociale, umano e morale". "Scelte del genere, infatti,  non hanno una valenza solamente in campo sanitario ma anche e soprattutto in termini di dinamiche demografiche e di sviluppo dei territori, poiché sono proprio queste decisioni a determinare la rinascita o la morte di un territorio. Evidentemente questi aspetti fondamentali non sono percepiti da chi amministra la sanità locale, poiché la gestione è focalizzata esclusivamente alla soluzione di problemi cogenti e localizzati e non ad una visione d'insieme delle problematiche, che tenga conto delle esigenze anche della popolazione delle aree interne del maceratese" attaccano i sindaci.  "La scelta di voler chiudere il presidio di Guardia Medica dei cinque comuni, inoltre, non è riconducibile né ad una mancanza di interventi di assistenza né ad una eventuale inadeguatezza dei locali presso quali viene espletato il servizio, che come è stato detto prima sono fatti inesistenti, ma dalla sola necessità di sopperire  alla carenza di medici che svolgono il servizio di Guardia Medica nel territorio di Tolentino, mentre per quella di Caldarola non ci sono mai stati problemi di organico - spiegano gli amministratori -. Per risolvere il problema di Tolentino, allora, invece che pensare all'assunzione di nuovi medici, si è ben pensato di cooptare gli operatori sanitari del presidio di Caldarola, ignorando che il territorio dei 5 Comuni conta oltre 5.500 abitanti, che hanno gli stessi diritti di tutti gli altri Comuni più grandi. Senza considerare che la scellerata chiusura della guardia medica di Caldarola, andrebbe ad eliminare un importante presidio sanitario di supporto e filtro alla medicina di emergenza territoriale". "Il Pronto Soccorso di Macerata, già sotto enorme stress in seguito alla chiusura di tanti ospedali periferici e il servizio del 118, si troverebbero così impossibilitati a garantire adeguate risposte ai cittadini, molti dei quali residenti a distanze chilometriche importanti dai presidi assistenziali più vicini, con l'impossibilità di un celere intervento anche nei casi più critici, dove il fattore tempo è determinante per garantire la sopravvivenza - si legge ancora nella nota -. A tale soluzione discriminante noi, Sindaci dei Cinque Comuni sentiamo il dovere civico, etico e morale di opporci con ferma determinazione, respingendo una volta di più tali logiche incomprensibili e pretendiamo per i nostri cittadini il rispetto che meritano. Non si possono più tollerare proclami di buone e vuote intenzioni in merito alle attenzioni rivolte ad aree svantaggiate del territorio, quali sono quelle interne, laddove nello stesso tempo si implementano politiche che comportano tagli dei servizi in maniera indiscriminata e sempre a favore di aree più popolose e già sviluppate".  "D'altra parte, non bisogna dimenticare che la nostra Carta Costituzionale detta precisi riferimenti sul principio di uguaglianza di tutti i cittadini e sull'impegno delle istituzioni a rimuovere gli ostacoli che ne impediscano di fatto la sua realizzazione, così come la salute deve sempre essere tutelata come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività. Noi sindaci saremo garanti dei principi costituzionali ai quali abbiamo convintamente giurato fedeltà e siamo pronti ad adottare ogni iniziativa per la loro reale attuazione, fino ad arrivare alla riconsegna delle nostre fasce tricolori al Prefetto, se la nostra funzione di primi fiduciari dei cittadini sul territorio, resterà ancora una volta svilita" concludono i sindaci Luca Maria Giuseppetti (Caldarola), Alessio Vita (Belforte del Chienti), Massimiliano Micucci (Camporotondo di Fiastrone), Giuseppina Feliciotti (Cessapalombo) e Silvia Pinzi (Serrapetrona).  

20/06/2021 18:45
Appennino Foto Festival 2021, il programma completo: tra gli ospiti Licia Colò e Vittorio Sgarbi

Appennino Foto Festival 2021, il programma completo: tra gli ospiti Licia Colò e Vittorio Sgarbi

Un programma ricco di eventi per riportare un segnale di rinascita nei borghi maceratesi feriti dal terremoto e alle prese con la ricostruzione. Dal 17 al 25 luglio i luoghi più suggestivi dei comuni di Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Serrapetrona, saranno lo scenario di “Appennino Foto Festival-Luce della Rinascita”, giunto alla sua seconda edizione. Dopo il successo del 2019, l’Associazione Photonica3 torna a proporre un festival unico nel panorama regionale e nazionale. AFF21, format itinerante, sarà ricco di eventi emozionanti con grandi interpreti del mondo fotografico-letterario-naturalistico. Professionisti di rilievo internazionale, grandi nomi legati al mondo della fotografia naturalistica e ambientale, personaggi noti al grande pubblico, hanno accolto l’invito degli organizzatori, quest’anno affiancati dalla collaborazione dell’Unione Montana dei Monti Azzurri e dal sostegno della Regione Marche che insieme ai cinque comuni che ospitano gli eventi daranno vita ad un Festival che non mancherà di appassionare residenti e turisti. AFF2021 gode anche del patrocinio gratuito del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e del sostegno di Banco Desio. Conferenze, mostre e laboratori anche per i più piccoli, condurranno lo spettatore nello scenario unico e suggestivo dei Monti Sibillini e dei borghi dell’Appennino. Paesaggi armoniosi, l’ospitalità della gente che vive nei piccoli comuni e la genuinità dei sapori, sapranno catturare gli scatti e l’attenzione di appassionati alla fotografia e di tanti visitatori che molto spesso non conoscono la bellezza di queste terre, per mantenere alto l’interesse del pubblico verso luoghi che stanno affrontando una doppia rinascita dopo terremoti e pandemia, per manifestare insieme, la volontà di ripresa, di rinascita e ripartenza auspicata. Si comincia sabato 17 luglio alle ore 18:30 nella piazza principale di Belforte del Chienti con il taglio del nastro della seconda edizione del Festival che sarà affidato ad una madrina d’eccezione come Licia Colò. Amata conduttrice televisiva, autrice televisiva, scrittrice e blogger italiana, la Colò è nota al grande pubblico come presentatrice di programmi di viaggi tra cui Alle falde del Kilimangiaro e per la sua attività di divulgazione scientifica. È autrice di vari libri che raccontano della vita degli animali e delle sue esperienze in giro per il mondo. Alle 21,15 nella stessa location inaugurale, è in programma la Premiazione della XV Edizione del Concorso Internazionale di Fotografia Naturalistica Asferico, rivista quadrimestrale di fotografia naturalista edita dall’Afni, Associazione Fotografi Naturalisti Italiani. Sul palco, insieme alla giornalista Barbara Olmai, che condurrà anche quest’anno tutti gli eventi, Emanuele Biggi, naturalista, curatore di svariate mostre scientifiche e conduttore della trasmissione GEO su Rai3. Domenica 18 luglio alle ore 10:00 a Belforte del Chienti ci sarà l’inaugurazione della mostra di Asferico, in cui l’Afni esporrà le 84 Foto finaliste del XV Concorso Internazionale di Fotografia.  Naturalistica Asferico 2021. Al taglio del nastro prenderà parte un ospite d’eccezione come Stefano Unterthiner, autore di nove libri fotografici, Stefano è stato il primo italiano nella storia della fotografia moderna a lavorare su incarico del National Geographic. Le sue immagini sono pubblicate ed esposte in tutto il mondo e regolarmente premiate al Wildlife Photographer of the Year. Alle 21:15 ritroveremo Stefano Unterthiner in piazzetta a Belforte per presentare “Una vita selvaggia”, in cui porterà il pubblico a conoscere le sue avventure da fotografo naturalista in giro per il mondo. Lunedì 19 luglio alle ore 21:15 a Caldarola, il filosofo e performer teatrale Cesare Catà, presenta “Cercasi Silvia disperatamente”, spettacolo in cui propone un Giacomo Leopardi diverso da quello conosciuto sui libri di scuola, un ragazzo ribelle e geniale. Giovedì 22 luglio sempre in serata, AFF prosegue il suo viaggio a Serrapetrona con “Paesaggi bestiali”, il libro con cui Marco Colombo, naturalista e fotografo, ci condurrà in un affascinante viaggio alla scoperta della biodiversità italiana. Venerdì 23 luglio alle 21:15, a Camporotondo di Fiastrone, i tre fotografi Bruno d’Amicis, Luciano Gaudenzio, Maurizio Biancarelli raccontano il loro entusiasmante viaggio attraverso le montagne italiane alla ricerca del sublime grazie a “Un paese mille paesaggi, l’Italia de l’altro versante”. Sabato 24 luglio l’Afni propone una uscita Fotografica di Paesaggio alle Lame Rosse nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, con i Soci della Sezione Marche. In serata a Cessapalombo, il fotografo professionista specializzato in tematiche ambientali e fotografia di paesaggio e montagna Fabiano Ventura e il giornalista Stefano Ardito, una delle voci più autorevoli in Italia in materia di montagna, alpinismo, di sviluppo turistico sostenibile e di conservazione della natura, propongono “Sulle tracce dei ghiacciai” Exploring the past for a sustainable future, un progetto fotografico-scientifico che coniuga comparazione fotografica e ricerca scientifica al fine di divulgare gli effetti dei cambiamenti climatici grazie all’osservazione delle variazioni delle masse glaciali negli ultimi 150 anni. Domenica 25 luglio, ultima giornata del Festival, alle ore 17:00 al Giardino delle farfalle di Cessapalombo, sono previsti laboratori didattici per grandi e piccini insieme ai gestori Fabiana e Patrizio, per divertirsi e imparare il rispetto della natura e degli esseri che la popolano. In serata l’Appennino Foto Festival chiude con un incontro sicuramente di alto livello come tutti quelli inseriti in questa seconda edizione e che non mancherà di richiamare un folto pubblico. Alle 21:15 a Belforte del Chienti il critico d’arte più popolare d’Italia, Vittorio Sgarbi, presenta “L’arte nella fotografia naturalistica”. Partendo dagli scatti di Photonica3, Sgarbi ci condurrà in un racconto pieno delle suggestioni di cui è maestro, volto a scoprire la presenza dell’arte nella fotografia naturalistica, per poi spaziare in altri affascinanti mondi. Scrivono gli organizzatori: “Con AFF2021 continuiamo a celebrare chi da sempre ci ha guidato, ispirando ogni nostro gesto, sguardo e scatto: la nostra terra, così bella e unica, capace, anche se ferita, di accendere stupore e curiosità.” “Appennino Foto Festival-Luce della Rinascita” sarà un’occasione per promuovere la cultura e la natura dei borghi dell’Appennino, sarà un evento attrattivo e di rilievo per riportare un po’ di speranza, una luce di rinascita. Tutti gli eventi del Festival sono ad ingresso libero e rispetteranno le norme anti-covid vigenti.    

19/06/2021 17:10
Belforte, donna di 48 anni cade da cavallo: soccorsa in eliambulanza

Belforte, donna di 48 anni cade da cavallo: soccorsa in eliambulanza

Nel pomeriggio di oggi una donna di 48 anni è caduta da cavallo mentre stava passeggiando in sella all'animale, che a sua volta le è caduto addosso. L'episodio si è verificato attorno alle ore 17:30, a Belforte del Chienti.  Lanciato l'allarme, i sanitari del 118 giunti sul posto, hanno deciso di allertare l'intervento dell'eliambulanza. Icaro è atterrato in una apposita piazzola presente nel territorio comunale belfortese e ha trasferito la ferita d'urgenza all'ospedale Torrette di Ancona. 

12/06/2021 20:39
Recanati, scontro tra auto e moto all'incrocio: 60enne trasferito a Torrette in ambulanza

Recanati, scontro tra auto e moto all'incrocio: 60enne trasferito a Torrette in ambulanza

Scontro tra un'auto e una moto: centuaro 60enne trasferito a Torrette in ambulanza. L'incidente si è verificato attorno alle ore 18:00 del pomeriggio odierno, all'altezza dell'incrocio regolato da impianto semaforico che si trova all'ingresso del quartiere de "Le Grazie" di Recanati.  A seguito dell'impatto, il motociclista è stato sbalzato a terra picchiando sull'asfalto con la testa: fortunatamente la caduta è stata attutita dal casco che, regolarmente, indossava.  Sul posto sono immediatamente intervenuti i sanitari del 118 che, considerati i traumi riportati dal 60enne, hanno comunque deciso di trasferirlo in ambulanza all'ospedale dorico di Torrette  Ancora da ricostruire la dinamica esatta del sinistro, la cui ricostruzione spetterà agli agenti della Polizia Locale di Recanati intervenuti anche per la regolazione del traffico nel tratto stradale interessato dall'incidente.   

12/06/2021 20:06
Belforte, un video per denunciare la violenza domestica: la classe 2^C premiata dal questore

Belforte, un video per denunciare la violenza domestica: la classe 2^C premiata dal questore

Venerdì 4 giugno, nella chiesa di Sant’Eustachio di Belforte del Chienti, il Questore della provincia di Macerata, Vincenzo Trombadore, ha premiato la classe 2C dell’Istituto comprensivo “Simone De Magistris” di Caldarola, risultata vincitrice a livello provinciale del concorso "PretenDiamo Legalità" edizione 2021, il concorso promosso dalla Polizia di Stato e finalizzato alla promozione della legalità. Gli alunni di Belforte del Chienti, coordinati dalla prof.ssa Mariella Feliziani e dalla prof.ssa Laura De Sanctis, hanno vinto con un video che invita a non restare indifferenti quando ci si accorge che qualcuno è vittima di un abuso domestico. Ma come fare a capire chi sta chiedendo aiuto? C’è un gesto nato in Canada, molto semplice, silenzioso e discreto, una specie di saluto che tutti dovremmo conoscere perché può aiutare chi è in difficoltà: il pollice all’interno della mano e le altre quattro dita che si chiudono sul pollice. “Se vedi qualcuno fare questo gesto da una finestra, da un balcone, quando consegni un pacco, quando consegni cibo d’asporto, quando sei in video conferenza o in altri luoghi non esitare a chiamare un centro antiviolenza o le autorità” questo il messaggio che gli alunni della 2C hanno lanciato a tutti noi. Il video è stato realizzato nel mese di marzo, quando la nostra provincia era in zona rossa e gli alunni erano in Dad; l’idea di incentrarlo sugli abusi domestici è nata dalla consapevolezza che, nel mondo, proprio durante il lockdown i casi di violenza domestica sono aumentati in modo esponenziale. La cerimonia di premiazione ha visto la partecipazione del Vicequestore, del Capo Gabinetto Edoardo Polce, della Dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo “De Magistris”, Fabiola Scagnetti e del Sindaco di Belforte del Chienti, Alessio Vita, il quale ha accresciuto la gioia dei ragazzi donando alla classe trecento euro da spendere per materiale scolastico.  

05/06/2021 11:07
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.