Belforte del Chienti

Belforte, Simona Scarpacci con “Intimità vibrante” al Museo MIDAC

Belforte, Simona Scarpacci con “Intimità vibrante” al Museo MIDAC

La stagione artistica 2019 del Museo MIDAC a Belforte del Chienti, prosegue con il settimo evento dell'anno: “Intimità vibrante”, personale di Simona Scarpacci. La mostra, curata da Terra dell'Arte e con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Belforte del Chienti, si svolgerà nell'ex Chiesa di San Sebastiano nel centro storico di Belforte del Chienti, dal 7 Settembre al 24 Novembre. Simona Scarpacci, nata a Macerata nel 1969, vive e lavora a Belforte del Chienti. Ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Urbino, sezione decorazione, e l'Accademia di Belle Arti di Macerata, conseguendo l'abilitazione all'insegnamento. Fondatrice e coordinatrice di varie realtà artistiche e culturali ha lavorato come arte terapeuta in collaborazione con Dipartimenti di Salute Mentale e con Comunità Terapeutiche. Vanta mostre personali e collettive in Italia ed all'estero e molti suoi lavori sono presenti in collezioni pubbliche e private. Insegna Disegno e Storia dell'Arte. 

04/09/2019
Un tuffo nel Medioevo:  a Camerino, Fiuminata e Belforte arriva "il Trovastorie della Marca”

Un tuffo nel Medioevo: a Camerino, Fiuminata e Belforte arriva "il Trovastorie della Marca”

Un mese di appuntamenti diffusi tra rocche e castelli per Camerino, Fiuminata e Belforte del Chienti. È “Il Trovastorie della Marca”, novità assoluta che sarà un tuffo nel Medioevo, con appuntamenti diversi dislocati nei tre Comuni pronti a rivivere l’atmosfera dei costumi dell’epoca, tra l’1 settembre e il 12 ottobre. “Abbiamo deciso, insieme a Fiuminata e Belforte, di unirci ed essere i promotori di un programma comune per un cartellone che oltre a proporsi come una bella novità – spiega Giovanna Sartori, assessore alla cultura e turismo di Camerino – vuole essere anche un segnale di collaborazione e forte volontà di pensare sempre con più frequenza insieme per il nostro territorio. È solo un punto d’inizio”. Si parte l’1 settembre da Camerino col Torneo di Arco storico. Il 15 settembre a Fiuminata si svolgerà “Rocche di frontiera”, una giornata medievale alla Roca di Santa Lucia; il 22 settembre ancora Camerino protagonista con “La storia in Piazza”, un percorso alla scoperta della città e degustazioni medievali. Domenica 12 ottobre Belforte chiuderà la manifestazione con “Letture e Giochi itineranti”. Arcieri da tutti Italia faranno tornare Camerino nel Medioevo (domenica 1 settembre) per il “Game of bows- Il Trono dei Da Varano, secondo Memorial Riccardo Milani”, torneo di arco storico valevole per il campionato Fitast 2019, organizzata dagli Arcieri De Varano di Camerino. Per la prima volta dopo il sisma, torna nella città ducale la manifestazione nata proprio per le vie camerti, che è stata l’ultima che si è svolta nel centro storico prima del terremoto: era il 23 ottobre 2016. “I partecipanti troveranno una Camerino molto diversa da come l’hanno lasciata, per noi è una grande emozione tornare in piazza a tirare con l’arco e far rivivere quei luoghi che oggi sono così silenziosi” spiega Marco Aureli, presidente dell’associazione Arcieri De Varano. Domenica (1 settembre) dalle 9 alle 14 sono attesi oltre 200 arcieri da tutta Italia per la gara che si svolgerà su un percorso di 20 piazzole, con partenza dall’orto botanico passando per Gioco del pallone, fino ad arrivare a Piazza Cavour dove tutti potranno assistere alla gara. Si scenderà poi per Porta Caterina Cibo tornando così Sotto le piante. Finita la gara e dopo pranzo, le premiazioni si svolgeranno al Sottocorte Village intorno alle 16. “È una manifestazione che svolgevamo in centro e al centro abbiamo deciso di continuare a viverla: tutto è pensato per Camerino – commenta Aureli - Giriamo tante città e Borghi in diverse Regioni, ma abbiamo sempre avuto a cuore il fatto di poter tornare a vivere questa manifestazione in città, dopo la breve parentesi a Castello di Fiuminata, dove comunque è stato un piacere e un successo. Un ringraziamento per la grande collaborazione dell’Università di Camerino, il Comune, l’Associazione Corsa alla Spada e Palio e tutti ragazzi che lavorano per questo. Basti pensare che tiriamo su bersagli interamente fatti a mano”.

28/08/2019
Serrapetrona, cappottamento in superstrada: a bordo il calciatore Federico Melchiorri. Ne esce illeso (FOTO)

Serrapetrona, cappottamento in superstrada: a bordo il calciatore Federico Melchiorri. Ne esce illeso (FOTO)

L'incidente è avvenuto intorno alle 14:35 del pomeriggio odierno, venerdì 23 agosto, nel tratto superstradale compreso nel territorio comunale di Serrapetrona in direzione monti, all'altezza di Caccamo (km 6.500). Per ragioni ancora in corso di accertamento, il calciatore trentaduenne Federico Melchiorri, originario di Macerata e attualmente in forza al Perugia in Serie B, ha perso il controllo del proprio autoveicolo all'uscita da una galleria subendo un ribaltamento e finendo fuori dalla carreggiata stradale in un fossato. Nessun altro mezzo è stato coinvolto nel sinistro.  Sul posto sono immediatamente accorsi personale del 118, Vigili del Fuoco e carabinieri di Tolentino. Fortunatamente, per Melchiorri nessuna conseguenza, ma soltanto grande paura: ha rifiutato il trasporto in ospedale, non avendo riportato lesioni.  (Foto di Giammario Scodanibbio)   

23/08/2019
Belforte del Chienti, cucina i pomodori vicino casa e divampa un incendio

Belforte del Chienti, cucina i pomodori vicino casa e divampa un incendio

L'incendio è divampato nella mattinata di oggi, intorno alle 10:30, in una zona boschiva in via Spadoni a Belforte del Chienti: a prendere fuoco alcune sperpaglie.  Immediato l'arrivo sul posto dei Vigili del Fuoco di Tolentino e di Macerata che hanno prontamente spento l'incendio e messo in sicurezza l'area. Il rogo, che ha interessato circa 5mila metri quadri di territorio, si è scatenato da un giardino dove un uomo di 75 anni stava cucinando dei pomodori in un pentolone. L'uomo si è allontanato per un momento dal posto in cui stava cucinando e in un attimo sono divampate le fiamme. I Carabinieri della stazione di Belforte del Chienti lo hanno deferito in stato di libertà. Nessuna persona è rimasta coinvolta.

13/08/2019
Belforte, furto in un appartamento: sparisce una pistola

Belforte, furto in un appartamento: sparisce una pistola

L'episodio di furto si è verificato nella mattinata di oggi, intorno alle 9,20, in un appartamento di Belforte del Chienti, situato in via Margherita.  I malviventi, approfittando del fatto che nessuno fosse presente in casa, si sono intrufolati all'interno e hanno fatto razzia di ciò che hanno trovato. I ladri hanno portato via: oro, contanti ed anche  una pistola Browning 365 con venti cartucce, regolarmente custodita. Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Tolentino e del Norm, che sono stati allertati dei proprietari di casa, i quali si sono accorti del furto una volta rientrati nell'appartamento. Ingente il bottino, si cercano i colpevoli.  

09/08/2019
Belforte, finanziato l'efficientamento energetico per le scuole di via Santa Lucia

Belforte, finanziato l'efficientamento energetico per le scuole di via Santa Lucia

"Una bellissima notizia per il Comune di Belforte del Chienti e in modo particolare per gli studenti e le famiglie. È stato finalmente finanziato il progetto di efficientamento energetico per le scuole secondarie di primo grado di via Santa Lucia" a darne notizia è l'ex primo cittadino Roberto Paoloni. Il progetto è stato inserito nella graduatoria regionale raggiungendo il sesto posto, infatti venivano finanziati i primi 16 su un totale di 72 presentati, all'interno di un canale di finanziamento attraverso i fondi Por FESR 2014-2020 Asse 4 azione 13.1 (fondi europei), il finanziamento ammonta a 240.000 euro per il Comune di Belforte del Chienti."Siamo veramente soddisfatti che il grande lavoro svolto dalla precedente giunta, e in modo particolare dall’assessore Francesco Losego, venga ripagato - conclude il rappresentante del gruppo consiliare Belforte Insieme -. Va sottolineato che anche altri sono stati i finanziamenti ottenuti a seguito del progetto presentato dalla precedente giunta Paoloni relativo alle scuole secondarie di primo grado e quindi il risultato è sempre più vicino. La speranza è che dopo tanto lavoro la nuova amministrazione riesca a far partire quanto prima i lavori per ridare finalmente una scuola più sicura, più efficiente sul piano energetico, migliore e decisamente più adeguata sotto ogni profilo."

Belforte del Chienti, Paoloni denuncia: "Il sindaco Vita ha aumentato la sua indennità del 32%"

Belforte del Chienti, Paoloni denuncia: "Il sindaco Vita ha aumentato la sua indennità del 32%"

"Visto il ruolo di opposizione si è costretti ad intervenire a seguito delle recenti dichiarazioni del Sindaco di Belforte del Chienti Alessio Vita su alcuni organi di stampa, che dimostrerebbero come abbia appreso con velocità la parte meno nobile della politica, ovvero quella di voler travisare la verità e di rigirarsi le questioni a proprio favore. La realtà dei fatti va pertanto puntualizzata". Così interviene Roberto Paoloni, ex sindaco di Belforte del Chienti e capogruppo di "Belforte Insieme" in Consiglio comunale, per segnalare gli aumenti all'indennità di sindaco decretati - a seguito di una recente delibera di giunta - dal primo cittadino di Belforte del Chienti Alessio Vita rispetto a quella ricevuta sotto la sua gestione.  GETTONI DI PRESENZA DEI CONSIGLIERI -  "La proposta presentata dalla maggioranza Vita in sede di consiglio, il 25 luglio scorso, prevedeva ai sensi della delibera n. 27 del 15/07/2019, un importante aumento dell’indennità di presenza per ciascun consigliere per ogni seduta. Si proponeva di aumentare il gettone di presenza in consiglio da € 9,60 a € 16,00. Poco prima dell’inizio del consiglio comunale è stata presentata, accompagnata dalle scuse degli uffici e del segretario comunale, una proposta differente poiché il conteggio era risultato errato e si sarebbe così confermato il gettone di € 9,60". LA RINUNCIA DELLA MINORANZA - Contestualmente, durante la discussione relativa ai gettoni di presenza Paoloni, a nome di tutti i consiglieri della lista Belforte Insieme, ha espresso la decisione di rinunciare a percepire l’indennità di presenza in consiglio e di devolvere la stessa interamente ad opere di beneficenza: "La maggioranza, disposta sino ad un attimo prima dell’emendamento chiarificatore degli uffici ad aumentarsi di quasi il doppio l’indennità, si è vista costretta ad adeguarsi alla proposta della minoranza, accogliendo l’emendamento di rinuncia delle singole indennità e la conseguente devoluzione delle stesse ad opere caritatevoli da definire. Ciò è stato ratificato da votazione all’unanimità: dalla minoranza (che ha presentato la proposta) e dalla maggioranza (che si è adeguata)". AUMENTI DEL 32% ALL'INDENNITA' - Durante la discussione relativa alle indennità, il gruppo di minoranza Belforte Insieme ha ritenuto di informare il consiglio in merito ad una decisione presa dalla giunta con delibera n.72 del 27/06/2019, con la quale si è sancita una variazione in aumento delle indennità dei componenti della nuova giunta: "Si è voluta rimarcare la decisione con la quale la giunta ha aumentato l’indennità del Sindaco del 32%, passando cioè dagli 880 euro percepiti da Paoloni, e da Catalini nel suo ultimo periodo di mandato, ai 1.159 euro netti mensili percepiti attualmente dal nuovo Sindaco". "In questo modo la nuova Giunta Vita non ha voluto neppure mantenere quella riduzione volontaria che era stata decisa nell’ultimo periodo di mandato dal Sindaco Catalini e mantenuta dal Sindaco Paoloni nel corso di tutti i cinque anni di mandato, con la quale era stato possibile istituire un tesoretto di circa 2.000 euro annui che tutta la Giunta Paoloni aveva destinato alla realizzazione di eventi culturali e promozionali per il paese. In sede di consiglio, il Sindaco Vita si è impegnato verbalmente a ridurre la sua indennità come fece il suo predecessore. Ovviamente stiamo aspettando che formalizzi il proposito con un atto concreto: la speranza è che mantenga il buon intento, nonostante abbia già incassato la maggiorazione deliberata attraverso la mensilità relativa a luglio". FELICIOTTI - "In questo contesto è da precisare anche un altro avvenimento, che grande risonanza sta avendo sui media: la rinuncia all’indennità, e contestuale aumento già deliberato, da parte del Vicesindaco Feliciotti nella sua veste di componente della giunta (circa euro 240,00): spieghi lui, se vuole, il reale motivo del magnanimo gesto, non spettando all’opposizione dissertazioni su questioni personali potenzialmente imbarazzanti". BILANCIO CONSUNTIVO - "Si segnala che il bilancio consuntivo è stato approvato all’unanimità, avendo ricevuto parere positivo del responsabile della ragioneria comunale e del revisore dei conti. Anche in questo caso è doveroso, conseguentemente alle dichiarazioni del Sindaco Vita, ribadire la realtà dei fatti: per l’ennesima volta, e nella speranza che definitivamente si riesca a far comprendere in maniera limpida e decisiva, l’amministrazione guidata da Paoloni ha lasciato i conti più che in ordine, con una cassa attiva e un avanzo di amministrazione ragguardevole. In alcune recenti dichiarazioni si vuole imputare alla precedente amministrazione il mancato incasso di alcune entrate, in particolare a seguito dell’assenza del vigile comunale negli ultimi due mesi. Come previsto da contratto nazionale di lavoro, il vigile ha potuto fare richiesta di mobilità, esprimendo il desiderio di entrare a far parte di un corpo di polizia locale più articolato in modo da poter migliorare la propria posizione lavorativa, e quindi il suo grado". "Esiste naturalmente la possibilità che tale ruolo possa essere nuovamente ricoperto da qualcun altro - prosegue Paoloni -, non avendo perso la posizione in pianta organica. Ciò che qui rileva è, tuttavia, non la mancanza della figura del vigile, ma il concetto, erroneo, che il bilancio del Comune si regga sui proventi derivanti dall’autovelox: la gestione dei conti prescinde dalle entrate delle multe che sono da considerarsi straordinarie e vincolate a determinati capitoli di spesa (strade, sicurezza, segnaletica stradale, ecc.), non utilizzabili per la normale spesa corrente dell’ente. Caro Sindaco Vita, i soldi da gestire sono questi. Si deve essere semplicemente in grado di amministrare il comune con tali entrate e uscite, cercando il più possibile di mantenere e migliorare i servizi". "Passata l’euforia delle promesse elettorali, ci si rimbocca le maniche e fattivamente si affrontano le questioni, dando prova di maturità e giudizio. Cercare scuse ed imputare ad altri le ragioni per cui certe promesse elettorali non potranno essere esaudite è la solita vecchia politica" conclude Paoloni nel suo comunicato stampa.   

05/08/2019
Belforte del Chienti: il sindaco convoca la Provincia per la messa in sicurezza dei ponti

Belforte del Chienti: il sindaco convoca la Provincia per la messa in sicurezza dei ponti

Sopralluogo dell’ufficio tecnico della Provincia per i due ponti che separano i due Borghi a Belforte del Chienti. Il Sindaco Alessio Vita ha voluto fare il punto sui lavori da fare a seguito del sisma per la messa in sicurezza della struttura e la messa a norma delle barriere di protezione. Buone prospettive per una prossima conferenza di servizi in settembre dove si dovrebbe attivare anche questo cantiere gia’ in agenda. Impegno e buone intenzioni della Provincia utili anche alle sollecitazioni del Sindaco per un adeguamento che permetta soprattutto una buona percorribilita’ sulle panchine laterali a carrozzine di neo-mamme e soggetti diversamente abili su cui punta molto la nuova amministrazione. 

31/07/2019
Acquisto prima abitazione, approvata la graduatoria per 80 “buoni casa”: dieci nel maceratese

Acquisto prima abitazione, approvata la graduatoria per 80 “buoni casa”: dieci nel maceratese

È stata approvata la graduatoria regionale che assegna gli 80 “buoni casa” finanziati dal bilancio della Regione con due milioni di euro. Il contributo di 25 mila euro viene concesso per l’acquisto della prima abitazione. La selezione dei richiedenti è stata effettuata tramite i Comuni che potevano stabilire particolari riserve, come per le giovani coppie e determinate categorie sociali. Complessivamente sono pervenute 899 domande (di cui 169 nella graduatoria speciale) da 152 comuni sui 228 marchigiani. Gli 80 buoni disponibili andranno ripartiti tra 35 comuni, di cui 7 ricadenti nelle “Unioni montane” e 28 del cratere sismico. “La ripartizione soddisfa completamente le attese individuate attraverso il meccanismo dei punteggi, che dovevano contrastare il fenomeno dell’abbandono delle aree interne e dei territori colpiti dal sisma del 2016”, sottolinea la vice presidente della Regione Marche Anna Casini, assessore all’Edilizia. L’assegnazione dei buoni rientra nell’ambito del Piano regionale di edilizia residenziale 2014-2026. “L’acquisto della prima abitazione ha un valore strategico per l’impatto sul patrimonio invenduto e presenta il vantaggio del rapido impiego delle risorse disponibili, coerentemente con l’obiettivo di non consumare altro suolo urbano - commenta Casini –. È una misura che ha sempre riscosso successo presso i cittadini. Le richieste pervenute, anche questa volta, lo testimoniano. Avevamo detto che il 2019 sarebbe stato all’insegna di un massiccio programma di investimenti per l’edilizia residenziale pubblica marchigiana e siamo stati di parola. Oltre ai buoni casa, sono in corso 8,3 milioni di acquisti, da parte dell’Erap (Ente regionale per l’abitazione pubblica) e gli reinvestimenti delle risorse ricavate dalle dismissioni di alloggi pubblici: altri 8,2 milioni di euro”. I Comuni coinvolti notificheranno agli interessati l’assegnazione provvisoria del buono: la casa andrà acquistata entro dieci mesi dalla comunicazione. Eventuali economie serviranno a far scorrere le graduatorie. Di seguito, in ordine alfabetico, l’elenco dei Comuni beneficiari con numero dei relativi assegnatari. Acqualagna (2) - Acquasanta Terme (2) – Amandola (1) – Apecchio (1) – Appignano del Tronto (1) – Ascoli Piceno (12) – Belforte all’Isauro (1) – Belforte del Chienti (1) – Cagli (2) – Carpegna (1) – Castel di Lama (5) – Castelraimondo (1) – Castignano (1) – Castorano (1) – Cerreto D’Esi (1) – Cingoli (3) – Colli del Tronto (1) – Comunanza (3) – Corridonia (1) – Fabriano (5) – Falerone (1) – Fiuminata (1) – Folignano (1) – Force (2) – Macerata (17) – Mogliano (1) – Montalto delle Marche (1) – Montegiorgio (1) – Offida (2) – Roccafluvione (1) – San Severino Marche (2) – Sassocorvaro Auditore (1) – Serra Sant’Abbondio (1) – Tolentino (1) – Treia (1). L’elenco dei beneficiari sarà consultabile, dalla settimana prossimo, al link http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Edilizia-e-Lavori-Pubblici/Programmi-Housing-Sociale/Buoni-casa-2019

31/07/2019
Belforte del Chienti festeggia le nozze d'oro di Delsa (FOTO E VIDEO)

Belforte del Chienti festeggia le nozze d'oro di Delsa (FOTO E VIDEO)

Nozze d’oro per Delsa. L’atelier di Belforte del Chienti, che veste le spose della Provincia e non solo dal 1969, ha festeggiato oggi i suoi primi 50 anni in occasione della consegna di due targhe di riconoscimento da parte di Confindustria Macerata e del Comune di Belforte. Presenti alla cerimonia Gianluca Salvucci, Amministratore Delegato dell’Azienda, la figlia Rossella, il Direttore di Confindustria Gianni Niccolò e il Sindaco Alessio Vita. “Siamo molto soddisfatti di questa giornata e di questo riconoscimento e siamo altrettanto pieni di energia per affrontare i nuovi tempi che, certamente, non sono facili come quelli di una volta” ha commentato l’Amministratore Delegato che ha raccolto il testimone di sua madre Maria Cristina Craglia, assente oggi per motivi di salute. “Siamo tornati da poco da una mostra a Milano durante la quale abbiamo presentato tutti i modelli degli ultimi 50 anni di Delsa, in particolare il nostro modello di punta, tipico della metà degli anni ’90, che unisce semplicità e sobrietà e rappresenta lo stile inconfondibile della nostra Azienda” ha commentato Salvucci. “Per noi oggi è un orgoglio essere qui e festeggiare i 50 anni di un’Azienda che ha dato lustro e benessere al nostro territorio – le parole del Direttore di Confindustria Niccolò -. Quello della Delsa è un Made In di alto livello e non possiamo che essere soddisfatti per il lavoro di una realtà che ha saputo unire l’artigianalità del prodotto al progresso aziendale”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il primo cittadino di Belforte Alessio Vita. “Mezzo secondo è un periodo lunghissimo e i prodotti cambiano e si adattano nel tempo. Per noi è un grande onore avere qui sul territorio un’Azienda che dà lavoro a moltissime persone e che porta il nostro nome alto nel mondo.”  

25/07/2019
Venerdì 19 luglio torna "Belforte in passerella": il programma completo

Venerdì 19 luglio torna "Belforte in passerella": il programma completo

La suggestiva piazza del capoluogo di Belforte del Chienti torna a fare da sfondo ad uno degli eventi più attesi dell'estate: "Belforte in passerella". Venerdì 19 luglio, alle 21.30, in piazza Umberto I, torna l'evento che vede in passerella tanti giovani, modelli per una sera, indossare i capi dei diversi negozi scelti per l'occasione. Dal casual, ai costumi, agli accessori, per arrivare al gran finale con gli abiti da sposa e da cerimonia. Una manifestazione che è cresciuta nel tempo grazie alla tenacia delle organizzatrici Catia Cappellacci e Simonetta Carfagna. Non solo moda: la serata sarà una vetrina anche per i talenti del territorio. In passerella con esibizioni di ballo e canto, l’associazione culturale AltraScena. Importante per la manifestazione anche il panorama sportivo della zona. Quest’anno a sfilare saranno anche i rappresentanti della squadra femminile e di quella maschile dell’Adus Caldarola Volley, entrambe campionesse provinciali della passata stagione. Continua così il legame che la manifestazione aveva dimostrato lo scorso anno con Caldarola, sfatando il mito della rivalità che tradizionalmente caratterizzava i due paesi. Un evento sostenuto anche dal Comune di Belforte del Chienti e dalla Pro Belforte, insieme ad altre realtà commerciali del territorio e che quest’anno vedrà anche un momento di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali. Come ormai da qualche anno, torna poi, anche per questa edizione la diretta Facebook.  

17/07/2019
Belforte del Chienti, il Ristorante Chiaroscuro diventa anche hotel

Belforte del Chienti, il Ristorante Chiaroscuro diventa anche hotel

Inaugurato domenica 30 giugno il nuovo hotel Chiaroscuro a Belforte del Chienti, che si compone di dieci camere dotate di ogni confort, due delle quali attrezzate per diversamente abili. L'apertura ufficiale è prevista per lunedì 15 luglio.  Dopo la benedizione del parroco Don Giuseppe Scuppa, ha tagliato il nastro il sindaco di Belforte del Chienti Alessio Vita accompagnato dall'intera famiglia proprietaria: Sandro assieme alla sua signora ed i suoi due figli. Ambienti moderni, dotati di ogni confort e soprattutto con una scelta di materiali e abbinamenti di colore che rendono l’ambiente veramente attraente. Grande soddisfazione quella espressa anche dal sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi e dal presidente dell’Unione Montana Montiazzurri Giampiero Feliciotti che vedono una nuova possibilità per l’offerta  dell’accoglienza fortemente decaduta dopo gli eventi sismici del 2016, con la riapertura dell’Hotel Tesoro a Caldarola e questa nuova realtà a Belforte del Chienti, la vallata potrà avere nuove opportunità.   

02/07/2019
Belforte Del Chienti, giovedì 4 la presentazione del libro di Vincenzo Varagona

Belforte Del Chienti, giovedì 4 la presentazione del libro di Vincenzo Varagona

Continua l’attività di promozione culturale della biblioteca “Mario Ciocchetti” di Belforte del Chienti. Dopo il successo della presentazione del libro “Dentro una nevicata” che, attraverso la fotografia, ha mostrato il mondo faunistico, sconosciuto ai più, che circonda il nostro territorio, il prossimo appuntamento è per il 4 luglio, ore 21, per la presentazione del libro di Vincenzo Varagona "Grazia e Mistero", Viaggio nel dono e nella missione di Rita Cutolo. La presentazione avverrà nella biblioteca comunale in Via Dell’Arme n° 5 Vincenzo Varagona, giornalista del Tgr RAI, collabora Avvenire, Famiglia Cristiana, ha realizzato reportage nei Balcani in guerra (Croazia 1993, Kosovo 2001), in Medio Oriente (2006) e in Africa (1995, 2004, 2009). autore di tante pubblicazioni tra cui merita una particolare menzione “Il medico della Sars. Carlo Urbani raccontato da quanti lo hanno conosciuto” (2013, edizione in Taiwan, 2015). Il libro “Grazie e Mistero” contiene una ottantina di testimonianze della attività che Rita Cutolo svolge a Tavullia accogliendo nella sua casa persone bisognose anteponendo i bisogni delle persone sofferenti a quelli suoi e della sua famiglia attraverso una energia magnetica alla quale sono state attribuite numerose guarigioni inspiegabili. Questo libro raccoglie le storie di decine di casi, ritenuti spesso senza speranza e di fronte ai quali la scienza si è talvolta arresa, raccontate dalla voce di persone che affermano di avere ritrovato la salute, la serenità, una fede rinnovata e nuovi stimoli per Vivere. Tra le testimonianze raccolte, anche quelle di medici, teologi, personaggi dello spettacolo. Vincenzo Varagona racconta con professionalità e competenza la singolare attività di Rita fornendo una documentazione accurata limitandosi a presentare i fatti corredandoli di sue personali considerazioni con la professionalità del cronista chiamato a raccontare, per mestiere e missione, quanto ha potuto vedere e quanto ha avuto occasione di conoscere. La prefazione è curata da Giovanni D’Ercole Vescovo di Ascoli Piceno. Il Sindaco di Belforte del Chienti, Alessio Vita, porterà i saluti della comunità belfortese. Dopo l’intervento dell’autore interverrà la psicopterapeuta Paola Donadini che potrà offrire il suo punto di vista sulla narrazione dei casi contenuti nel libro.

01/07/2019
L'Unione Montana patrocina il festival RisorgiMarche 2019

L'Unione Montana patrocina il festival RisorgiMarche 2019

Il presidente dell’Unione Montana Potenza Esino Musone, Matteo Cicconi, a nome di tutti i sindaci dei Comuni membri dell’ente comunitario ha inviato un messaggio di gratitudine al direttore artistico della rassegna Risorgimarche, Neri Marcoré, per aver scelto, ancora una volta, di programmare una tappa della rassegna in uno dei centri del territorio dell’Unione feriti dal terremoto del 2016. La terza edizione di Risorgimarche interesserà una località ancora top secret “ma – ha scritto ancora Cicconi nella lettera indirizzata agli ideatori del festival - sono convinto che anche quest'anno gli eventi che si svolgeranno saranno l'occasione per far scoprire le nostre bellezze naturali, i nostri borghi e il loro patrimonio artistico”. Cicconi ha anche espresso piena disponibilità di tutti i Comuni membri dell’Unione ad ospitare altri eventi sottolineando che “la stessa Unione Montana mette a disposizione la propria collaborazione necessaria per la manifestazione che, in considerazione del successo ottenuto, non abbiamo alcun dubbio possa ripetersi e migliorarsi di anno in anno”. L’ente ha già deciso di patrocinare l’iniziativa.  

27/06/2019
Civitanova, palpeggia una cameriera al matrimonio della figlia: condannato un 62enne

Civitanova, palpeggia una cameriera al matrimonio della figlia: condannato un 62enne

Condannato a un anno e otto mesi un belfortese di 62 anni per aver palpeggiato una cameriera durante il pranzo di nozze della figlia. L'uomo era sotto accusa al tribunale di Macerata, dove oggi è arrivata la sentenza. I fatti  contestati risalgono al luglio 2009. Era il giorno del matrimonio della figlia dell'imputato, quando durante ll pranzo in un ristorante di Civitanova, l'uomo - seconda l'accusa - avrebbe allungato le mani su una cameriera di origine straniera. Denunciato è finito sotto processo per violenza sessuale. Il 62enne ha sempre negato in fase processuale ogni addebito , ma oggi è arrivata la sentenza che lo ha condannato.      

25/06/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433