Belforte del Chienti

Belforte del Chienti, mascherine obbligatorie per accedere nei locali pubblici: l'annuncio del Sindaco

Belforte del Chienti, mascherine obbligatorie per accedere nei locali pubblici: l'annuncio del Sindaco

"Avrà effetto da domani, mercoledì 22 aprile 2020, l’ordinanza che rende obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e dei guanti monouso per l’accesso negli esercizi commerciali, uffici pubblici, uffici postali, banche e in ogni altro luogo chiuso in cui vi sia rischio di assembramento, così come all’aperto durante l’attesa per l’ingresso nei suddetti locali - annuncia il sindaco di Belforte del Chieti Alessio Vita - Questa misura risulta fondamentale per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e risulta efficace solo se tutti quanti rispettano quanto previsto. Il provvedimento è prima di tutto rivolto a tutela degli operatori economici del Paese i quali sono quotidianamente esposti al contatto con la popolazione. Poi, è anche una forma di rispetto verso tutti coloro che consapevolmente e con grande senso civico adottano tutte le misure necessarie a limitare ogni possibile forma di contagio". "La comprovata presenza di persone così dette asintomatiche, ovvero che anche in salute risultano essere positive al COVID-19, può esporre tutta la popolazione al rischio di contrarre il virus veicolandolo, purtroppo, a coloro che sono più esposti alle problematiche respiratorie - prosege la nota del Sindaco - Indossare le mascherine e i guanti può sembrare una banalità ma assume un grande valore preventivo per fermare la catena dei contagi. Solo così possiamo ridurre il tempo necessario per uscire da questo incubo e tornare alla normalità. "Sono state lasciate nelle scorse settimane delle mascherine presso la Farmacia e, nei giorni passati, 2 mascherine per ogni nucleo familiare. Ne stanno arrivando anche altre che saranno ridistribuite strada facendo. L’Amministrazione Comunale ha anche provveduto a lasciare presso i negozi di generi alimentari i guanti usa e getta per metterli a disposizione dei cittadini che ne sono sprovvisti" "Chi non rispetta questa ordinanza potrà essere sanzionato, ai sensi dell’articolo 7 bis del Testo Unico Enti locali di cui al D.Lgs. n. 267/2000, con un importo che va da 25 a 500 euro" "Tuttavia, non dobbiamo dimenticarci di rispettare l’obbligo di restare a casa uscendo solo in caso di vera necessità - conclude il  Sindaco - mantenendo il distanziamento sociale, evitando di toccarci la bocca, il naso e gli occhi e di lavarci sempre le mani al rientro presso l’abitazione"    

21/04/2020
Viabilità, pronti due nuovi progetti per i tratti Pian di Pieca-Fiastra e Belforte-Sfercia

Viabilità, pronti due nuovi progetti per i tratti Pian di Pieca-Fiastra e Belforte-Sfercia

Due nuovi progetti pronti per la viabilità. La Provincia di Macerata ha infatti approvato gli interventi su due strade: la provinciale 91 “Pian di Pieca - Monastero - Fiastra” e la 180 “Tolentino - Camerino”, nel tratto tra Belforte del Chienti e la Sfercia. “Abbiamo ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) 510 mila euro in più, rispetto alle risorse a noi destinate - afferma il Presidente Antonio Pettinari - e abbiamo subito preparato i progetti. Pochi giorni prima della convocazione del Consiglio provinciale, il MIT ha chiarito la destinazione e l’importo del finanziamento e così è stato possibile discuterne durante l’assemblea e approvare la spesa. Ora siamo pronti per inserire i progetti nella piattaforma del Ministero appena ci arriva il loro decreto. Da quel momento sarà possibile per il nostro Ente procedere con l’approvazione dei progetti e poi del relativo appalto”. Sulla “Pian di Pieca - Monastero - Fiastra” è previsto un intervento di asfaltatura per un importo di 250 mila euro. Questa è una strada rilevante per il comprensorio montano perché collega numerosi Comuni, mete di destinazione turistica sia estiva che invernale, come Fiastra, Bolognola, Sarnano, San Ginesio, e con bellezze naturalistiche di assoluto pregio. Negli ultimi anni la strada è stata interessata da corposi investimenti per la messa in sicurezza, dato che con i sismi del 2016 è stata chiusa e sono stati necessari, per la riapertura, ben quattro interventi, progettati e diretti dall’Anas per conto del soggetto attuatore, la Protezione Civile. Anche nel tratto Belforte del Chienti - Sfercia viene rifatta l’asfaltatura, per un importo dei lavori di 260 mila euro. Questa arteria, di fatto l’unica alternativa alla superstrada, è conosciuta come la vecchia statale 77 e collega numerosi frazioni e centri abitati. La strada, passata alla Provincia dopo la realizzazione della superstrada, è importante per il traffico locale ed è transitata anche dai camion per via della presenza delle cave. Avendo una buona ampiezza e un traffico veicolare comunque ridotto è una zona utilizzata dai ciclisti. Esiste anche il disegno di una ciclovia, a cui l’Amministrazione provinciale in passato è stata interessata, e questa manutenzione, inserita nella nuova programmazione dei lavori grazie alle risorse aggiunte da parte del Ministero, può essere utile pure per il progetto.

18/04/2020
Belforte, l'ex sindaco Paoloni:"ambiente e qualità dell'aria sono fattori decisivi nella diffusione del Covid-19"

Belforte, l'ex sindaco Paoloni:"ambiente e qualità dell'aria sono fattori decisivi nella diffusione del Covid-19"

"Sono sempre più convinto che l'aspetto ambientale e della qualità dell'aria possano essere stati dei fattori importanti per la diffusione di questa pandemia - esordisce in una sua riflessione l'ex sindaco e attuale capogruppo di minoranza Roberto Paoloni di Belforte del Chienti -. Diversi scienziati stanno iniziando a studiare la correlazione tra la presenza di numerose sostanze nocive nell'aria in quelle zone che risultano essere le maggiormente colpite dal Covid-19 - spiega - . La pianura Padana è la zona più inquinata d'Europa rispetto a numerosi studi, risulta pertanto possibile una correlazione rispetto ai tanti casi di contagio che ha permesso una così massiccia e veloce diffusione del virus. Non si parla solo di polveri  sottili e inquinati come vettore della pandemia, teoria che deve avere una valenza di tipo scientifico ben dimostrata, ma del fatto che in quelle zone di alto inquinamento le persone che ci vivono hanno i polmoni e tutte le vie aeree superiori sottoposte da tempo a grandi sforzi che li rendono più sensibili e vulnerabili". Inoltre mette in luce un ulteriore dato: "I continui sforamenti delle polveri, proprio in pianura Padana, possono aver contribuito a creare una parte di popolazione decisamente più debole. Se notate la cartina dei contagi e dei focolai si trovano principalmente nelle zone più industrializzate d’Italia e di maggiore concentrazione di traffico veicolare e pesante" Una teoria quella illustrata da Paoloni che sta prendendo decisamente piede: "Dobbiamo capire pertanto che quella rivoluzione Green deve essere accelerata, e non fermarsi a seguito della crisi economica che ora avverrà sicuramente dopo questo shock economico causato dal covid. Un luogo dove si respira meglio potrebbe sicuramente creare dei cittadini più forti, non per questo immuni a dei virus così aggressivi, ma decisamente con dei polmoni più sani che gli  permetterebbero di affrontare meglio questi stati di contagio, sopratutto questo è fondamentale rispetto alle future generazioni - sottolinea -. La cartina è molto chiara, la diffusione del virus parte da quelle zone più inquinate per poi scendere verso sud, sino a quando l'isolamento, a cui gli italiani si sono giustamente dovuti sottoporre, sta pian piano fermando il contagio. Paoloni ha concluso la considerazione dichiarando: "Tutto questo ci deve far accelerare il processo che guarda alla riduzione delle polveri sottili e degli inquinanti e magari capire che la diffusione delle tecnologie ecocompatibili, del risparmio energetico e delle energie rinnovabili devono diventare fondamentali non solo sul piano ambientale ed industriale ma soprattutto sul piano della salute e di tutto ciò che è connesso a questo - e infine aggiunge - ovviamente morti e malattie e di conseguenza tutti i costi sanitari che le varie Regioni devono affrontare. Io credo che un discorso su questo vada fatto urgentemente sia sul piano scientifico che politico".      

08/04/2020
Coronavirus, "Primo caso di positività a Belforte": lo comunica il sindaco

Coronavirus, "Primo caso di positività a Belforte": lo comunica il sindaco

"Quest’oggi la Prefettura di Macerata ci ha comunicato il primo caso di positività da Coronavirus nel nostro territorio comunale. Abbiamo preso contatti con la famiglia della persona risultata positiva e sono felice di comunicarvi che le sue condizioni di salute sono buone". A comunicarlo è il sindaco di Belforte del Chienti Alessio Vita. "Questo non deve cambiare il nostro modo di vivere - continua il primo cittadino in un post rivolto alla cittadinanza - . Non dobbiamo farci prendere dallo sconforto ma mantenere il sangue freddo. Se abbiamo rispettato e continuiamo a rispettare le regole che ci sono state imposte non abbiamo nulla da temere. Dobbiamo limitare ogni spostamento il più possibile, non esistono più scuse. Sono certo che tutti possiamo fare dei sacrifici, rinunciare a quel prodotto che ci piace e che ci siamo dimenticati di acquistare, così come evitare di andare fuori Comune per comperare qualcosa che qui non si trova. Solo con lo sforzo di tutti possiamo risolvere quest’emergenza. Questo è il momento di dimostrare che siamo persone civili e coscienziose, che tengono alla propria salute e a quella dei loro cari. Il COC e tutta la macchina comunale sono pronti per affrontare quest’emergenza", conclude Vita.      

24/03/2020
Belforte, #iorestoacasa contest: fino a 150 euro di buono spesa per l'idea riciclo più originale

Belforte, #iorestoacasa contest: fino a 150 euro di buono spesa per l'idea riciclo più originale

Il Comune di Belforte del Chienti, per alleviare la situazione legata all'emergenza coronavirus, ha proposto un'iniziativa da realizzare rimanendo in casa destinata a tutti i residenti del Comune: chi realizza l'opera di riciclo creativo più originale, con materiali usati, vince premi in buoni spesa. Per il primo classificato è previsto un buono spesa da 150 euro, per il secondo uno di 100 e per il terzo di 50. Una volta realizzata l'opera, occorre postare sulla pagina Facebook del Comune di Belforte Del Chienti una foto dell'oggetto realizzato con l'hashtag  #iorestoacasa, chi otterrà più mi piace sarà vincitore del buono spesa. I buoni saranno erogati presso gli esercenti del paese. Solo una delle tante iniziative che stanno alleggerendo la situazione di emergenza nazionale e che permette alle persone di divertirsi rimanendo in casa, così come stabilito dal decreto del premier Conte. (Foto di Stefano Ciocchetti) 

15/03/2020
Belforte aderisce all'evento "M'illumino di meno Radio2"

Belforte aderisce all'evento "M'illumino di meno Radio2"

Anche il Comune di Belforte del Chienti il 6 marzo aderirà all'evento M'illumino di meno Radio2. Per l'occasione verrà piantato un tiglio nel aprco Piccioni di San Giorgio e verranno simbolicamente spente alcune luci del Capoluogo per un'ora. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

03/03/2020
Tiro con l'Arco: Bianchini,Diomedi e Feliziani si laureano vice-campioni d'Italia

Tiro con l'Arco: Bianchini,Diomedi e Feliziani si laureano vice-campioni d'Italia

A Rimini il 22 e 23 febbraio 2020 si sono svolti i Campionati Italiani indoor di tiro con l'arco. Ottimo il risultato raggiunto dalla squadra arco nudo degli Arcieri del Medio Chienti di Belforte del Chienti, composta da Antonio Bianchini, Antonello Diomedi e Marco Feliziani. Dopo la qualifica del sabato che vedeva la squadra maceratese al quarto posto, domenica mattina si sono svolte le finali che hanno visto gli scontri diretti per le prime otto squadre classificate.   La strada degli arcieri del Medio Chienti era cominciata subito in salita, infatti il primo incontro li ha visti confrontarsi con un'altra formazione di tutto rispetto: gli Arcieri Rocca Flea di Gualdo Tadino (PG). La squadra di Belforte non si è fatta intimorire e ha superato il primo scontro con il punteggio di 5 a 4. Il secondo scontro li ha visti trionfare per 6 a 0 sugli arcieri Certaldesi (primi nella qualifica), ma hanno dovuto cedere con onore in finale contro gli arcieri delle Frecce Apuane.   Un ottimo secondo posto che porta loro la medaglia d'argento e i complimenti del mondo arcieristico marchigiano. All'evento per il Medio Chienti erano presenti anche: Marco Seri (ottavo posto), Annalisa Agamennoni (sesto posto), Luca Dignani (nono posto), Giacomo Feliziani (decimo posto),  Francesco Verga (quarto posto di squadra), Angelo Dignani (quarto posto di squadra), Gionata Re (settimo posto di squadra).  

01/03/2020
Ponti di Belforte e San Severino: oltre un milione di euro per i lavori

Ponti di Belforte e San Severino: oltre un milione di euro per i lavori

Via libera dalla conferenza dei servizi, che si è tenuta (come negli incontri precedenti) nella sede istituzionale della Provincia di Macerata, agli interventi di ripristino e messa in sicurezza dei ponti che si trovano in due provinciali dell’entroterra: la SP 180 nel tratto che riguarda il Comune di Belforte del Chienti e la SP 13/7 nella parte che interessa San Severino Marche, in zona Rocchetta.   I rappresentanti degli enti presenti hanno preso atto dei pareri pervenuti alla seduta e hanno dato parere favorevole agli interventi da realizzare. Si tratta di due lavori che prevedono un importo complessivo di 1.350.000 di euro: adesso seguiranno le procedure di appalto e il lavoro sarà seguito dall’ANAS, in qualità di soggetto attuatore per il ripristino della viabilità nei territori interessati dagli eventi sismici del 2016. Il ponte di Belforte sarà pertanto messo in sicurezza nella parte superiore; i lavori comprenderanno il rifacimento della soletta, dei parapetti e dei marciapiedi. Il ponte sulla SP 13/7 ha bisogno di interventi di potenziamento e di ammodernamento, sia della parte superiore che in quella delle spalle. “Questi lavori si aggiungono ai numerosi altri cantieri inerenti la viabilità - afferma il presidente della Provincia Antonio Pettinari - e in particolare quelli che sono in via di esecuzione o sono stati eseguiti. Anche in questa occasione ho ulteriormente sollecitato l’urgenza di concludere i lavori, specialmente sulle strade che risultano ancora interrotte nelle zone montane. I collegamenti e la mobilità sono elementi indispensabili e prioritari per qualsiasi azione di ricostruzione e di ripresa delle nostre comunità”.

19/02/2020
Belforte, stroncato da un malore a San Valentino: muore giovane papà

Belforte, stroncato da un malore a San Valentino: muore giovane papà

Un'intera comunità in lutto per l'improvvisa scomparsa di Marco Belfiore, giovane papà di soli 42 anni. Fatale è stato un malore avvertito mentre era alla guida della propria auto nella notte di San Valentino. Mentre percorreva la provinciale che collega Belforte a Caldarola, l'uomo ha accostato la propria auto prima di accasciarsi.  Al suo fianco c'era la moglie, che ha subito richiesto l'intervento dei sanitari del 118. Gli operatori, al momento del loro arrivo, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso: vani i tentativi di rianimazione. La salma si trova all'obitorio di Macerata e per domani mattina è stata disposta l'autopsia, volta a chiarire le cause della morte. Non è stata ancora fissata la data del funerale.  Marco Belfiore, residente a Belforte del Chienti ma originario di Tolentino, lascia due figli (un maschio e una femmina), la moglie, un fratello maggiore ed i genitori, entrambi in vita. 

16/02/2020
Belforte, schianto tra due auto: coppia di anziani all'ospedale

Belforte, schianto tra due auto: coppia di anziani all'ospedale

Intorno alle 17:10 di questo pomeriggio a Belforte Del Chienti, in Via Salvo D'acquisto, in prossimità della rampa d'accesso alla superstrada, due autovetture si sono scontrate violentemente. A bordo di uno dei due mezzi una coppia di anziani, nell'altro veicolo un uomo. Tutti e tre i feriti sono stati prontamente trasportati all'ospedale di Macerata dai sanitari del 118 per le cure del caso. Le cause del sinistro sono ancora in corso di accertamento.

12/02/2020
Belforte, "Pace è sostenibilità, build the future": vince il concorso la 3ªD della scuola 'Santa Lucia'

Belforte, "Pace è sostenibilità, build the future": vince il concorso la 3ªD della scuola 'Santa Lucia'

Recentemente, per la sezione Scuole secondarie di I grado, la classe 3D della Scuola  “Santa Lucia” di Belforte del Chienti, plesso dell’Istituto Comprensivo “De Magistris” di Caldarola, si è aggiudicata il concorso regionale“Pace è sostenibilità, build the future”. “Costruiamo un futuro sostenibile”. È l'invito arrivato con la musica, le immagini e le parole degli oltre 400 ragazzi che hanno partecipato alla tredicesima “Giornata per la Pace” all'Auditorium della Mole Vanvitelliana di Ancona, organizzata dal Consiglio regionale con l’Università per la Pace e Ufficio scolastico regionale. Sul palco sono intervenuti il presidente Antonio Mastrovincenzo, il professor Roberto Danovaro (Univpm), Mario Busti, il presidente dell'Università per la Pace, organismo che festeggia quest'anno i primi 10 anni di vita, Lisa Clark, l'attivista ICAN (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons), Premio Nobel per la Pace 2017, che ha parlato agli studenti delle coetanee Malala Yousafzai e Greta Thunberg. Alla cerimonia hanno partecipato i Vicepresidenti Renato Claudio Minardi e Piero Celani, i consiglieri regionali Elena Leonardi e Fabio Urbinati. In chiusura l'"Affabulazione" di Giobbe Covatta, tratta dallo spettacolo "6 gradi". Nell'anno in cui ricorrono i cento anni dalla nascita dello scrittore Primo Levi, il premio per le classi secondarie è un contributo di euro 2.500 per un viaggio studio a Trieste “per visitare i luoghi simbolo della deriva totalitaria del secolo scorso, la Risiera di San Sabba e la Foiba di Basovizza”. La classe 3D di Belforte del Chienti, scuola secondaria di primo grado dell’IC “S. De Magistris” di Caldarola, con il supporto della Prof.ssa Ombretta Piloni, insegnante di Tecnologia, ha prodotto un elaborato grafico su cartellone in formato 100x70 vincitore del concorso. Per l’ideazione del progetto grafico è stata molto utile la collaborazione con il Cosmari, intervenuto con lezioni frontali effettuate da un esperto esterno e grazie all’ausilio di slide e filmati. Sviscerare il significato della parola sostenibilità, ha fatto aumentare la consapevolezza nei ragazzi sul ruolo di protagonisti nella differenziazione dei rifiuti con l’obiettivo primario di difendere l’ambiente e la natura. La frase adottata a tal proposito è stata: “Non ci sono passeggeri sul “Battello Terra” siamo tutti membri dello stesso equipaggio” di Marshall McLuhan (filosofo e critico canadese vissuto nel ‘900). Nell’elaborato grafico, in primo piano, troviamo il pianeta terra al tramonto tra mare e cielo, raggiunto da un “battello-puzzle” che rappresenta ognuno di noi, pronti a fronteggiare e risolvere al meglio i problemi legati allo sfruttamento indiscriminato delle risorse. La giuria ha decretato l’elaborato vincitore con la seguente motivazione: “non ci sono passeggeri sul battello terra, siamo tutti membri dello stesso equipaggio”, il poster narra rapidamente in modo limpido, essenziale, efficace, il percorso laboratoriale degli alunni che hanno declinato e interpretato in modo eccellente il messaggio di Marshall McLuhan. L’elaborato centra pienamente il tema del bando ed è conferma di una ampia e profonda riflessione sul valore della cittadinanza responsabile e sulla consapevolezza del coinvolgimento di tutti noi tasselli di un più ampio puzzle per salvare il nostro pianeta. Davvero buono l’impatto cromatico e prospettico.

Belforte, taglio del nastro per l'elisuperficie: "Punto di riferimento importante per tutto il territorio"

Belforte, taglio del nastro per l'elisuperficie: "Punto di riferimento importante per tutto il territorio"

Taglio del nastro ieri a Belforte del Chienti dell'elisuperficie "Carlo Urbani" adibita ai voli notturni, per i quali potrà essere utilizzata da Marzo 2020. I lavori di ammodernamento della piazzola esistente sono stati finanziati con i fondi degli sms solidali per la ricostruzione della sanità regionale, per un importo totale di 24mila euro. L' opera ha riguardato, inoltre, l’installazione di luci di avvicinamento e di sistemi di ausilio all’atterraggio necessari per permettere all’eliambulanza l’approccio in qualsiasi orario e anche in condizioni di scarsa visibilità. Grazie a questo passaggio, anche i cittadini di Belforte e delle zone vicine potranno usufruire, in caso di emergenza, di un collegamento h24 verso l’ospedale di Torrette.  Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato, i rappresentanti delle amministrazioni comunali dell'Unione Montana, oltre al presidente Giampiero Feliciotti . Presenti, inoltre, l'assessore  regionale alla Protezione Civile Angelo Sciapichetti, il dirigente del  Servizio Protezione Civile, David Piccinini, Maurizio Ferretti del sistema integrato delle emergenze, il direttore del 118 regionale e provinciale, Ermanno Zamponi, e il responsabile dell'elisoccorso Germano Rocchi. La targa è stata scoperta dal governatore Luca Ceriscioli e da Giuliana Chiorrini, vedova di Carlo Urbani, il medico a cui è intitolata l’elisuperficie realizzata nel 2004 e ammodernata oggi. Il sindaco di Belforte del Chienti Alessio Vita ha sottolineato l’imporatanza del ruolo rivestito dai fondi arrivati tramite sms solidali. "Questa elisuperficie e la nostra Biblioteca Comunale - ha affermato Vita - sono l'esempio tangibile che questi soldi sono arrivati nelle zone terremotate e  ci hanno permesso comunque di avere strutture fondamentali. Questa elisuperficie è molto importante non solo per Belforte, ma per tutti i Comuni vicini. È importante, altresì, che vi siano presidi ospedalieri in tutto l'entroterra, ci aspettiamo che l'ospedale di Tolentino torni in funzione”. Il presidente regionale Luca Ceriscioli ha ricordato anch'egli l'importanza che quest'opera riveste per il territorio. "Di ospedale di  Torrette ce n'é uno solo - ha sottolineato il governatore - e rispetto a quello siamo tutti in periferia, quindi è importante un collegamento veloce che dia massima sicurezza e l'elisuperficie ce lo permette. Mi complimento con il sindaco Alessio Vita per aver preso un testimone importante cominciato nel 2004”.  

16/12/2019
Caccamo, ragazza ospite del centro "Beata Corte" in gravi condizioni: interviene l'elisoccorso

Caccamo, ragazza ospite del centro "Beata Corte" in gravi condizioni: interviene l'elisoccorso

Una ragazza di minore età è stata soccorsa nel primo pomeriggio odierno, intorno alle 16:00, presso il centro "Beata Corte" di Caccamo di Serrapetrona, dedicato all'assistenza residenziale psicoterapeutica in età evolutiva. Stando alle prime ricostruzioni, la minore sarebbe caduta in una scarpata facendo un volo di circa tre metri mentre stava passeggiando con una operatrice. Necessario l'intervento dell'elisoccorso da Fabriano, atterrato all'elisuperficie di Belforte del Chienti che verrà inaugurata ufficialmente domani, 15 dicembre. La paziente è stata trasportata in codice rosso all'ospedale Torrette di Ancona a seguito della caduta. Presenti per svolgere i rilievi del caso e ricostruire quanto accaduto anche i carabinieri. 

14/12/2019
Domenica 15 taglio del nastro per l'elisupercifie a Belforte Del Chienti omologata per il volo notturno

Domenica 15 taglio del nastro per l'elisupercifie a Belforte Del Chienti omologata per il volo notturno

Tutto pronto per il taglio del nastro all’elisuperficie “Carlo Urbani” di Belforte del Chienti che avverrà domenica 15, alle ore 19.00, a seguito dei lavori per l’omologazione al volo notturno. L’ammodernamento della piazzola esistente è stato finanziato con fondi degli SMS solidali per la ricostruzione e della sanità regionale per un importo totale di circa 24.000 euro. I lavori hanno interessato principalmente il rifacimento del fondo, delle strisce, l’installazione di luci di avvicinamento e di sistemi di ausilio all’atterraggio necessari per permettere all’eliambulanza l’approccio in qualsiasi orario e anche in condizioni di scarsa visibilità. Grazie a questo passaggio, portato avanti anche dalla precedente amministrazione capitanata dall'ex primo cittadino Roberto Paoloni, anche i cittadini di Belforte del Chienti e delle zone limitrofe potranno usufruire, in caso di emergenza, di un collegamento H24 verso l’ospedale di Torrette, il quale rappresenta l’eccellenza della sanità nelle Marche. Soddisfatto il sindaco Alessio Vita che ha commentato: “Ritengo che la scelta di destinare questi fondi agli interventi per il volo notturno dell’eliambulanza rappresenti un segnale di vicinanza alle persone colpite dal sisma. Avere la certezza che in caso di necessità esiste una via diretta verso l’ospedale di Torrette ci permette di ridurre le difficoltà legate alla nostra posizione geografica e di poter accedere ad un servizio imprescindibile come quello dell’elisoccorso. Questo rappresenta un passaggio fondamentale per abbattere la discriminazione territoriale di cui spesso i piccoli comuni delle aree interne, martoriati dal sisma del 2016, sono vittima”. Alla cerimonia di inaugurazione saranno presenti le più alte cariche della Regione Marche, della Protezione Civile e della sanità regionale e il Commissario per la ricostruzione.

10/12/2019
Belforte, un prezioso manoscritto bizantino sarà ospitato nella chiesa di Sant'Eustachio

Belforte, un prezioso manoscritto bizantino sarà ospitato nella chiesa di Sant'Eustachio

L'evento prenderà avvio, martedì 10 dicembre, alle ore 18,00, a Belforte del Chienti nel suggestivo contesto artistico della chiesa di Sant'Eustachio, dove dietro l'altare maggiore troneggia un imponente polittico, il più grande d'Europa, capolavoro quattrocentesco del Maestro marchigiano Giovanni Boccati. Ed é proprio al meraviglioso Polittico del Boccati che sarà dedicato il momento introduttivo dell'incontro, affidato allo storico dell'arte Stefano Papetti. A presentare il Codex Purpureus Rossanensis, il prezioso manoscritto bizantino del VI secolo custodito nel Museo Diocesano e del Codex di Rossano, saranno l'Arcivescovo di Rossano, Monsignor Giuseppe Satriano, Cecilia Perri, vicedirettore del Museo Diocesano. Porteranno il loro saluto, l'Arcivescovo di Camerino-San Severino Marche, Monignor Francesco Massara, il sindaco di Belforte del Chienti, Alessio Vita, il presidente dell'Unione Montana dei Monti Azzurri, Giampiero Feliciotti, il sindaco di Monte San Martino, Matteo Pompei.  All'evento parteciperà lo scultore Mario Zanoni, unico artista contemporaneo che abbia realizzato una tavola in legno intagliato, Trittico degli Evangelisti, ispirata al prezioso codice bizantino. Il trittico sarà esposto con il Codex nella Chiesa di Sant'Eustachio. Attualmente il Trittico degli evangelisti è custodito a Monte San Martino, nell'omonima chiesa accanto ai preziosi polittici dei Maestri del Rinascimento marchigiano, Carlo e Vittore Crivelli.  Ad accogliere gli illustri ospiti sarà l'Orchestra di Fiati della Citta' di Macerata che si esibirà, alle ore 18:00, in alcuni brani del proprio repertorio.  L'iniziativa, promossa dal Comune di Belforte del Chienti e dall'Unione Montana dei Monti Azzurri, in collaborazione con l'Associazione culturale LOGOS e Kiwanis Club di Macerata, è coordinata dalla giornalista culturale Marilena Spataro. Media partner Art&Art, rivista di arte e cultura, Acca edizioni di Roma.  

09/12/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.