Curiosità

Torneo di tennis per vescovi e sacerdoti: vince chi serve!

Torneo di tennis per vescovi e sacerdoti: vince chi serve!

A “VINCE CHI SERVE”, il torneo  europeo di tennis per vescovi, sacerdoti e diaconi, evento disputatosi per la prima volta in Italia a Recanati e Loreto patrocinato dagli omonimi comuni , dal Centro Giovanni Paolo II di Loreto, dal Pontificio Dicastero per i laici la famiglia e la vita e dall’Ufficio per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza Episcopale Italiana. Alla giornata inaugurale presenziata dall’Arcivescovo di Loreto Mons. Fabio dal Cin, del Sindaco di Loreto Paolo Nicoletti,dall’avvocato Brunetti del Tennis Europe, lo start alle gare presso  il  Circolo tennis “Francesco Guzzini”. Quattro le categorie in gara: Open,Over 45, Over 55 e Over 65 e quattro le nazionalità di provenienza dei partecipanti: Polonia (che ha un’esperienza quindicinale rispetto a questa pratica sportiva), Slovacchia, Repubblica Ceca e Italia. Un solo italiano alle semifinali, Andrea Baldoni di Senigallia mentre alle semifinali del doppio partecipazione del Vescovo di Senigallia Mons. Franco Manenti. Le finali del torneo sono in programma nella giornata di domani. L’obiettivo di  “Vince chi serve” è spiegato da uno degli organizzatori del torneo, Don Francesco Pierpaoli: "Mettere insieme le caratteristiche del tennis e quelle del cristiano e quindi del prete. Dobbiamo però constatare che nel tennis come nella vita non è sempre cosí : in questo contesto , noi preti, ci sentiamo di dire che il “servizio” sempre e comunque “vince” al di lá del risultato immediato legato a fragilitá e debolezze. Lo testimoniano  la fraternitá e l’amicizia che rappresentano il cuore dell’esperienza di questi giorni che stiamo trascorrendo tra Loreto, custode della Casa di Maria, e Recanati, custode del Colle dell’Infinito". Il programma religioso prevede la Veglia di Preghiera presso la Santa Casa di Loreto; le celebrazioni eucaristiche nella basilica della Santa Casa celebrata dall'Arcivescovo di Loreto, S.E. Mons. Fabio Dal Cin e nella  Cappella di Sant'Anna a Recanati celebrata dal Vescovo di Macerata, S.E. Mons. Nazzareno Marconi. Giovedì 12 aprile presso il Centro Giovanni Paolo II, la funzione verrà celebrata dal Vescovo di Senigallia, S.E. Mons. Franco Manenti, mentre presso l’Auditorium del Centro mondiale della Poesia sono previste le premiazioni , una serata che rappresenta anche un’occasione  per conoscere in maniera più approfondita la città di Recanati .   

11/04/2018
“Mammiferi, uccelli… e non solo”, il nuovo libro sugli animali della Riserva dei monti San Vicino e Canfaito

“Mammiferi, uccelli… e non solo”, il nuovo libro sugli animali della Riserva dei monti San Vicino e Canfaito

Il lupo ma anche il gatto selvatico, i cinghiali e i caprioli, la lepre e la volpe, poi l’aquila reale, il picchio, i tanti anfibi e i rettili. Il mondo animato della Riserva naturale regionale del monte San Vicino e del monte Canfaito è finito in un volume edito dall’Unione Montana Potenza, Esino e Musone di San Severino Marche. Il titolo dell’opera è “Mammiferi, uccelli… e non solo”. Ottanta pagine con testi di Enrico Cordiner, Nicola Felicetti, Carlo Nardi e Marco Praga e foto di Nazzareno Polini insieme a tavole di impronte di Sara Marini, tavole cartografiche di Danilo Procaccini, che raccontano la flora di quello che è un gioiello di grande valore ambientale e con grandi potenzialità turistiche e ricettive. Il coordinamento tecnico scientifico e progettuale è a cura di Nicola Felicetti e Marco Praga, quello amministrativo a cura di Iole Folchi Vici. “Amare, rispettare, proteggere curare, valorizzare e tutelare l’ambiente inteso come la nostra “prima casa” – scrive nella premessa al testo il  presidente dell’Unione Montana Potenza, Esino e Musone di San Severino Marche, Matteo Cicconi – è forse il modo spiritualmente più elevato per amare se stessi e il prossimo imparando a convivere senza sopraffazione alcuna con tutte le specie che ci circondano”.  La pubblicazione è stata simbolicamente consegnata alle scuole settempedane nel corso di una breve cerimonia che ha visto insieme il presidente della stessa Unione Montana e il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “P. Tacchi Venturi”, Sandro Luciani. “Siamo voluti partire dalle scuole ma copie del volume saranno disponibili presto presso le Pro Loco e negli uffici informazioni oltre che nei Comuni dell’Unione – spiega ancora Cicconi, che sottolinea – Spero che l’educazione ambientale sia anche un modo di viere il territorio e la natura che ci circonda”. Gli animali selvatici della Riserva naturale regionale descritti nel libro sono solo i più rappresentativi, per le loro caratteristiche comportamentali e morfologiche ma anche per il loro valore culturale e naturalistico, tra tutti quelli presenti in questa meravigliosa oasi. Per ogni animale, o gruppi di animali, vengono riportate informazioni sintetiche riguardanti l’aspetto, le abitudini e gli ambienti di vita attraverso descrizioni dal rigore scientifico ma che adottano una terminologia comprensibile anche ai non addetti ai lavori. Un vero e proprio viaggio nel mondo della natura attraverso capitoli dedicati ai mammiferi selvatici, agli uccelli, agli anfibi e ai rettili. Nel libro c’è anche spazio per qualche suggerimento per disegnare la natura, per una check list dei vertebrati selvatici della Riserva e per sfatare falsi miti e per fare della buona educazione informando. Non è vero, infatti, che il pipistrello si attacca ai capelli, che la faina uccide per succhiare il sangue, che la vipera arriva dal cielo e che l’istrice lancia aculei.  

11/04/2018
Nozze di diamante: festeggiamenti oggi per i coniugi Marconi

Nozze di diamante: festeggiamenti oggi per i coniugi Marconi

Festeggiamenti nella giornata di oggi per le nozze di diamante dei coniugi Marconi. Gino Marconi e Giulia Luchetti sono giunti infatti a questo meraviglioso traguardo di 60 anni di matrimonio. La celebrazione della messa avverrà questa mattina a Casette Verdini nella Chiesa della Sacra Famiglia. I festeggiamenti continueranno poi con parenti e amici presso l'Abbadia di Fiastra.  

08/04/2018
Ryanair: voli da Perugia a 9,99 Euro

Ryanair: voli da Perugia a 9,99 Euro

Parte sotto i migliori auspici il nuovo collegamento Ryanair Perugia – Francoforte, programmato con due frequenze settimanali, ogni martedì e sabato, fino al 27 ottobre prossimo. Nella mattinata di oggi – martedì 27 marzo – all’arrivo del primo volo proveniente da Francoforte si è tenuto il consueto “battesimo di volo” per festeggiare l’inaugurazione della nuova rotta. Oltre 300 i passeggeri prenotati sui voli inaugurali (pari ad un riempimento medio dell’81%), dove erano presenti anche alcuni rappresentanti del territorio che si sono recati a Francoforte per un evento di presentazione della destinazione Umbria. Quasi al completo i voli in partenza e in arrivo programmati nel week end di Pasqua, con al momento venduti il 98% dei biglietti disponibili. Un nuovo collegamento che oltre a favorire lo sviluppo del turismo – la Germania rappresenta ad oggi il principale mercato per arrivi in Umbria e nel centro Italia –  permetterà di volare comodamente alla scoperta di Francoforte, capitale tedesca della finanza nonché città ricca di attrazioni culturali ed architettoniche quali il Römer - municipio e simbolo della città - la Goethehaus - la casa natale di Goethe ora adibita a museo sulla vita del famoso scrittore - ed i numerosi parchi ed aree verdi dove concedersi momenti di relax. Tra le attrazioni più suggestive va segnalato anche lo splendido skyline di grattacieli tra cui spicca la Main Tower, il grattacielo di 56 piani da cui ammirare un panorama mozzafiato ed avere un assaggio di quello che è il lato più moderno di Francoforte.  Nel frattempo proseguono le iniziative di promozione della nuova rotta: Sviluppumbria sta presentando proprio oggi l’offerta turistica umbra nel corso di un evento organizzato a Francoforte in collaborazione con Enit e Ryanair, mentre prosegue la campagna pubblicitaria programmata da SASE nell’intera catchment area, con un focus particolare sui territori confinanti di Marche e Toscana. La compagnia ha inoltre lanciato una nuova offerta per volare ad aprile, con tariffe da 9,99 euro a tratta, incluse tasse e bagaglio a mano. I biglietti in promozione sono acquistabili, fino ad esaurimento, solo su www.ryanair.com.

27/03/2018
Civitanova, il barbiere artista Sandro Bella a Rete4: "Nel mio negozio niente creste"

Civitanova, il barbiere artista Sandro Bella a Rete4: "Nel mio negozio niente creste"

Sulla scia delle parole del Papa che auspicava il premio Nobel alla categoria dei nonni, il TG4, in un lungo servizio dedicato agli anziani, ha trasmesso l'intervista al mitico Figaro civitanovese Sandro Bella, classe 1929 e ancora in attività, nella sua bottega di Via Bengasi. "Non chiamatemi parrucchiere - esordisce Bella - perché io sono un barbiere" e mostra alle telecamere i ricordi di quando, negli anni '50, faceva ballare i civitanovesi con la Cuban Hot Bella, la band che aveva creato insieme ai suoi fratelli. Ma la musica non è la sua unica passione, anzi, l'arte nella quale eccelle è senza dubbio la poesia dialettale, tanto che può vantare numerosi pubblicazioni personali e alcune sue opere in diversi libri di raccolte. Capita anche che venga invitato per declamare le sue poesie, in occasione di appuntamenti culturali, compito al quale il Barbiere artista assolve con vero piacere. Ma non scordiamoci che prima di tutto Sandro Bella è un barbiere ed esegue il taglio della barba come se pizzicasse un violino, tanta è la sua abilità. "Sta vottéga è lo còre de lo Porto do' ce se fa lo tajo longo e ccòrto" recita una poesia presente nel salone e lui ci tiene a precisare che il suo taglio è classico, niente creste e tagli strani da Figaro.

22/03/2018
Matelica, Sara Cataluffi invitata al “vintage futuristico nell’acconciatura” del Cosmoprof Worldwide Bologna 2018

Matelica, Sara Cataluffi invitata al “vintage futuristico nell’acconciatura” del Cosmoprof Worldwide Bologna 2018

Sara Cataluffi, hairstylist dell’Officina della Bellezza sarà presente il 19 marzo al grande evento del Cosmoprof Worldwide Bologna 2018 ed è stata invitata a partecipare al concorso “Vintage futuristico nell’acconciatura”, che si svolgerà appunto lunedì 19 marzo. Ha studiato  una raffigurazione molto originale. Ma facciamoci raccontare da Sara come si sente. « Posso definire il mio stato d’animo attuale come una miscela esplosiva di emozioni ed entusiasmo. Una bella occasione e un piacere presentare questo lavoro nato dall’unione di idee tra me e Samuela Marinsaldi (ideatrice e titolare de “L’officina della bellezza”). Devo dire che ci siamo proprio divertite a trovare una rappresentazione per l’edizione 2018 del “Vintage Futuristico nell’acconciatura”. Il nostro lavoro è creare, c’è bisogno di molta di fantasia e soprattutto di idee innovative, il tutto accompagnato sempre dalla conoscenza e dalla tecnica del nostro lavoro». Sara Cataluffi, nata ad Assisi, 23 anni, è una matelicese d’adozione, e lunedì farà di tutto per ben figurare al Cosmoprof, che da 50 anni è l'osservatorio leader internazionale sulle tendenze legate al settore della cosmetica e del mondo beauty. Lo spazio espositivo di Cosmoprof copre l'intero quartiere fieristico di BolognaFiere ed è dedicato ai diversi settori dell'industria cosmetica: Perfumery and Cosmetics, Natural Products, Packaging, Machinery, Contract Manufacturing and Raw Materials, Beauty and Spa, Hair and Nails. Numerosi espositori, visitatori e acquirenti provenienti da tutto il mondo, trasformano la fiera anno dopo anno, in un vero e proprio "hub" internazionale dove i professionisti e i decision makers  si incontrano per sviluppare il loro business.

17/03/2018
Lo chef della Regina d'Inghilterra a cena al Tiglio in Vita a Porto Recanati

Lo chef della Regina d'Inghilterra a cena al Tiglio in Vita a Porto Recanati

Anche lo chef della Regina d'Inghilterra, insieme ad altri amici "stellati" Michelin a cena al ristorante Il Tiglio in Vita di Porto Recanati. A ridosso di Tipicità, dove anche lo chef Enrico Mazzaroni ha partecipato in qualità di giurato per il concorso indetto dall’Assam per la promozione delle bio diversità, domenica 4 marzo hanno cenato nel locale diversi chef stellati, fra cui Enrico Delfingher, chef della famiglia reale inglese ad appena 27 anni.  "E' stato un onore e un piacere servire la cena a mostri sacri della cucina italiana, con i quali, grazie alla loro simpatia, abbiamo subito familiarizzato. Ci siamo confrontati sul cibo e abbiamo molto gradito le loro impressioni sulla nostra cucina, impressioni che si sono rivelate per la maggior parte dei piatti molto positive. Cii hanno anche elargito consigli grazie ai quali sarà possibile crescere ulteriormente" dicono soddisfatti Mazzaroni e i suoi collaboratori. Oltre a Delfingher, che fra l'altro ha lavorato anche per la Casa Bianca con Bush Senior, erano presenti Paolo Gramaglia, Claudio Pompei, Alberto Lupini e Davide Botta.

08/03/2018
Annunci per vendita neve: la burla corre sul web

Annunci per vendita neve: la burla corre sul web

Visto il prodotto in oggetto e la quantità di inserzioni presenti, si potrebbe tranquillamente dire che fioccano gli annunci per la vendita di neve online. Nonostante il titolo equivoco, per neve intendiamo proprio quella cosa bianca, fredda che cade dal cielo e non quella in polvere acquistabile senza essere visti da nessuno da persone di fiducia. La piattaforma preferita per i numerosi burloni che hanno inserito annunci di questo tipo è il Marketplace di Facebook (di cui molti ignorano l'esistenza), dove, inserendo "neve fresca" nella casella di ricerca, compaiono una mezza dozzina di offerte. I prezzi sono molto vari, non sappiamo se dovuti alla diversità del prodotto oppure a semplici strategie di vendita e partono da 1 euro al chilo per raggiungere i 50, con offerte intermedie da 13 e 30 euro. La cosa che insospettisce, però, è la descrizione del prodotto, perché nonostante quasi tutti gli annunci riportino diciture del tipo "neve fresca" oppure "neve di giornata", Facebook segnala che gli stessi sono online da più di una settimana e data la particolarità del prodotto, nel caso voleste acquistarla, consigliamo di contattare i venditori e di informarsi sullo stato di conservazione della stessa.

07/03/2018
Civitanova, in motoslitta per le vie del centro

Civitanova, in motoslitta per le vie del centro

Nonostante la rete sia piena di immagini e gesti stravaganti legati alla neve, con sciatori immortalati per le discese cittadine in molti paesi della zona, quello che si è visto a Civitanova ha dell'incredibile. Da una foto pubblicata nel sito scimarche.it, infatti, si vede un signore scorrazzare con disinvoltura a bordo di una motoslitta in Viale Vittorio Veneto, nemmeno fosse a sulle Dolomiti. L'articolo a corredo della curiosa immagine riporta quanto segue: "A seguito delle nevicate di questi giorni, tutti gli appassionati della neve con ogni mezzo hanno cercato di divertirsi, ma quest’uomo ha battuto tutti, infatti alcuni civitanovesi lo hanno immortalato mentre con una motoslitta scorrazzava per le vie di Civitanova Marche in provincia di Macerata". Contattato i gestori del sito, ci hanno garantito sull'autenticità della foto. L'unico particolare è che la neve in questione non è quella di questa stagione ma del 2012.

28/02/2018
A spasso in superstrada con la cappotta aperta a meno sette gradi

A spasso in superstrada con la cappotta aperta a meno sette gradi

Ha destato comprensibile curiosità, e anche ilarità, l'Audi che questo pomeriggio viaggiava lungo la superstrada 77 in direzione monti con la cappotta completamente aperta. All'interno, evidentemente, persone dal sangue "caliente", viste le temperature rigidissime del periodo. Ecco l'auto immortalata all'altezza dell'uscita Tolentino Est.

28/02/2018
San Severino, il monastero di S. Chiara liberato dal ghiaccio per un funerale

San Severino, il monastero di S. Chiara liberato dal ghiaccio per un funerale

Giornate di intenso lavoro per gli operai dell’ufficio Manutenzioni del Comune di San Severino Marche e i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile che continuano ad affrontare, anche in queste ore, l’emergenza maltempo che si è abbattuta con violenza su tutto il vastissimo territorio settempedano con i suoi 195 chilometri quadrati di superficie. I mezzi sgombera neve e spargisale hanno liberato dall’insidia più grande, quella del ghiaccio, le decine e decine di chilometri di strade comunali arrivando quasi ovunque, comprese le frazioni più in quota dove si registrano ancora delle difficoltà. Nessun problema particolare nel villaggio terremotati “Campagnano” che ospita 103 famiglie in altrettante Sae, le soluzioni abitative in emergenza. Squadre di volontari a piedi hanno ripulito anche molte delle strette vie del centro storico. Nella zona di Castello al Monte è stato liberato da neve e ghiaccio anche il percorso che conduce al monastero di Santa Chiara per consentire la celebrazione di una cerimonia funebre. Oggi a scuola le lezioni sono tornate regolari. Viste le bassissime temperature che continuano ancora a registrarsi il sindaco, Rosa Piermattei, invita gli automobilisti e i pedoni a prestare comunque ancora la massima attenzione. Le pattuglie della Polizia Locale hanno lavorato per regolare la viabilità in occasione del rientro in classe di decine e decine di studenti e hanno prestato aiuto a diversi automobilisti in difficoltà.  

28/02/2018
Montecosaro, nemmeno la neve ferma il sindaco ciclista

Montecosaro, nemmeno la neve ferma il sindaco ciclista

Il primo cittadino di Montecosaro, Reano Malaisi, è sicuramente primo anche in fatto di rispetto ambientale. Com'è noto ai suoi cittadini, infatti, e a quanti lo incontrano quotidianamente nei suoi spostamenti, il sindaco ama usare la bici in qualsiasi occasione, anche per lunghi percorsi, soprattutto per recarsi all'istituto dove insegna a Potenza Picena. Nonostante un tempo da lupi, con neve e vento gelido, anche questa mattina Malaisi ha deciso di lasciare l'auto in garage ed inforcare la bici, come ci mostra l'immagine che ha fatto il record di "like" su Facebook. La foto non poteva non essere di Andrea Giandomenico, il fotoamatore montecosarese reduce proprio da un recente viaggio nel circolo polare artico, che nel commento esprime ammirazione per il sindaco e ricorda quei luoghi gelidi e inospitali del nord Europa: "Avere un sindaco qui nel nostro paese, un ragazzo come me o come voi, che va ad insegnare nella sua scuola di competenza, come ogni giorno in bici, mi ricorda i paesi nordici e mi emoziona per la sua umiltà, al contrario dei nostri politici ben coperti". Nonostante la foto metta freddo solo a vederla, i commenti sono stati tanti e tutti molto "calorosi" nei riguardi di Malaisi, tra quelli che gli danno del "super sindaco" a quelli che vorrebbero più persone come lui in politica. Certo, come ricorda qualcuno, se pensiamo che a Roma qualche anno fa, il capogruppo del PDL Franco Fiorito, in occasione di una debole nevicata, spese 35 mila euro di soldi pubblici per l'acquisto di un fuoristrada, la differenza è abissale.  

26/02/2018
Civitanova, tartaruga infestante trovata in spiaggia

Civitanova, tartaruga infestante trovata in spiaggia

Nel pomeriggio di oggi, giovedì 22 febbraio, è stata trovata sulla spiaggia di Civitanova una "tartaruga dalle orecchie gialle" (Trachemys scripta scripta). Dato che si tratta di specie di acqua dolce, è molto probabile che sia stata abbandonata da qualche proprietario che volesse disfarsene. Si tratta di comunissime tartarughe, importate dagli Stati Uniti a decina di migliaia ogni anno, che spesso non arrivano all'anno di età per mancanza di cure adeguate da parte dei proprietari, spesso genitori, che regalano questi animali ai propri figli senza un'adeguata informazione o ignari del tutto della complessità che rappresenta l'allevamento di questi rettili. Moltissime, una volta cresciute e diventate troppo ingombranti, come è accaduto probabilmente in questo caso, vengono liberate nei vari laghetti o fiumi italiani, arrecando seri danni all'ecosistema e alla fauna locale. Si tratta infatti di una specie infestante comunemente ritenuta una temibile predatrice di anfibi, pesci e uccelli acquatici, inserita nell'elenco mondiale delle 100 specie più invasive e "cugina" della Trachemys scripta elegans (tartaruga dalle orecchie rosse) che è addirittura vietata. Tra i commenti al post del ritrovamento comparso su Facebook, qualcuno mette in guardia di non rilasciarle assolutamente nei laghi, anche se per quelli di Montecosaro è ormai troppo tardi, dato che sono già pieni di queste tartarughe e un'altra persona avverte che la loro proliferazione nel Chienti, nel giro di pochi anni, potrebbe addirittura eliminarne ogni forma di vita.

22/02/2018
Azul, ragazza argentina, riconosce le proprie radici nella casa del bisnonno di Montelupone

Azul, ragazza argentina, riconosce le proprie radici nella casa del bisnonno di Montelupone

Il suo bisnonno Giuseppe, nato a Montelupone il 22 febbraio del 1905, era emigrato in Argentina negli anni venti e, dopo quasi un secolo, la sua pronipote Azul, 17enne, grazie anche al Campus l’Infinito di Recanati, ha ritrovato le radici storiche della propria famiglia, visitando la casa dov’era nato e cresciuto il capostipite. Il trisavolo di Azul, Vincenzo, aveva già trascorso alcuni anni in Argentina a fine ‘800, lavorando alla realizzazione delle prime ferrovie, per poi tornare a Montelupone con il suo gruzzolo importante e metter su famiglia. Suo figlio Giuseppe, invece, deceduto come un patriarca all’età di 96 anni, si era sposato là e non era più tornato in Italia. Tre figlie, numerosi nipoti e pronipoti a Rosario e dintorni, tutti orgogliosi delle proprie origini italiane. Azul, figlia di un pediatra e di una psicologa, ha frequentato il penultimo anno della Scuola Dante Alighieri di Rosario e, alla vigilia dell’ultimo anno che inizierà a marzo, ha aderito al viaggio di sei settimane in Italia, partecipando con numerosi coetanei, per lo più sudamericani (vacanze estive da Natale a Marzo) al Campus della Dante Alighieri, con sede attuale a Recanati, dove hanno fruito di lezioni di lingua e cultura italiana e di escursioni (Urbino, Perugia, Venezia con il suo carnevale etc). I ragazzi lasceranno Recanati sabato 24 e, per altre tre settimane, visiteranno le principali città italiane. Azul, che parla piuttosto bene l’italiano grazie alle cinque ore settimanali fruite nella scuola di Rosario, è entusiasta dell’esperienza recanatese e delle scoperte inaspettate per chi proviene da una grande città pianeggiante: paesini antichi e affascinanti in cima ai colli, perizia degli automobilisti che guidano disinvolti per vicoli e saliscendi, gelato e cena davvero gustosi a Montelupone, pub divertenti e socializzanti a Recanati, amici e professoressa molto piacevoli al Campus l’Infinito. Azul tornerà, quando sarà una psicologa come la mamma e, forse, anche prima, perché è proprio innamorata della terra del suo bisnonno.    

22/02/2018
Tolentino, in piazza della Libertà spunta anche un... parcheggio coperto

Tolentino, in piazza della Libertà spunta anche un... parcheggio coperto

Una curiosa segnalazione ci arriva da un cittadino di Tolentino che, nella mattinata di sabato, ha notato una situazione anomala in piazza della Libertà: una sorta di garage rimediato sotto le impalcature di un vicolo della piazza. "Dal 2012 con la giunta Pezzanesi" scrive il tolentinate "si è potuto di nuovo parcheggiare in piazza della Libertà a Tolentino. Sabato mattina alle ore 11.05 in un angolo della suddetta piazza ho potuto notare l’incredibile, oltretutto al coperto! L’ufficio dei vigili urbani è a pochi metri, un comune cittadino come me deve notare certe infrazioni del codice della strada?". 

11/02/2018

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433