Curiosità

Treia, la commedia "Rengrazziènno Ddio!" premiata a Bolzano

Treia, la commedia "Rengrazziènno Ddio!" premiata a Bolzano

La commedia Rengrazziènno Ddio!, opera in due tempi di Fabio Macedoni per la regia di Francesco Facciolli, che nel febbraio scorso aveva partecipato alla 40° edizione del Concorso Nazionale del Teatro Dialettale “Stefano Fait” di Laives (BZ ) è stata molto apprezzata dal pubblico presente e dalla giuria, tanto che ha vinto due premi molto importanti: la migliore scenografia e la migliore regia. La premiazione si è svolta venerdì 18 settembre, nel Teatro Tenda Pfarrheim, adiacente al comune, prima dell’ultimo spettacolo del concorso che, come è facile indovinare, ha accusato soste e intoppi a causa del Covid, ma che la Compagnia di Laives, organizzatrice della rassegna, ha avuto il pregio e la costanza di portare a compimento. “Si tratta di due premi molto importanti che sostanzialmente vanno a Scilla Sticchi e a Francesco Facciolli – dichiara Fabio Macedoni, presidente della compagnia – i quali hanno avuto l’idea brillante di inventare scene e costumi ispirati al mondo artistico di Van Gogh. Resta anche evidente che gli attori hanno fatto la loro parte, ma è proprio dalla sapiente e non scontata simbiosi di tante componenti, tecnici e assistenti compresi, che l’opera finale esce fuori bene o meno bene; in questo caso ne è uscita una buona rappresentazione e non possiamo che esserne felici. Questi premi saranno di buon auspicio anche per il prossimo lavoro che dovrebbe debuttare poco prima di Natale, sempre con la regia di Francesco Facciolli”. Queste le motivazioni: Migliore scenografia "Una realizzazione scenografica di sicuro effetto con cui si è saputo coniugare i diversi momenti, luoghi e situazioni con una variegata coerenza e teatrale attrattiva. Suggerisce, con simpatia, l’ambiente e gli stimoli della società rappresentata, colpendo l’occhio ed anche la percezione emotiva dello spettatore". Migliore regia "Con abile presenza registica, costante in tutto il procedere della narrazione ed in ogni aspetto dell’allestimento, ha saputo offrire al pubblico un racconto singolare e spassoso, armonizzandone ritmo e personaggi, equilibrandone la forza espressiva e curandone scrupolosamente il complesso strutturale a beneficio di un collettivo diletto".  A ritirare i premi erano presenti Fabio e Lorenzo Macedoni: quest’ultimo aiuto regista della commedia. La compagnia sta già lavorando ad una nuova rappresentazione e le prove inizieranno fra poco meno di una settimana. Stavolta il lavoro in cantiere presenta delle assolute novità, addirittura un genere inedito, frutto di ricerche nell’abbondante tradizione della nostra storia e della nostra civiltà; storie semplici, che fondano la loro importanza nella tradizione e nella visione essenziale della vita e che racconteranno come eravamo.

20/09/2020
"Ti amo Italia": i colli di San Severino nei nuovi vasetti di Nutella

"Ti amo Italia": i colli di San Severino nei nuovi vasetti di Nutella

La campagna settempedana, nella sua straordinaria bellezza, finisce nel dolce ritratto del Bel Paese che Enit, l’Agenzia nazionale per il turismo, ha deciso di affidare alla Ferrero attraverso una trentina di confezioni special edition di Nutella. Una sorta di campagna celebrativa, ribattezzata “Ti Amo Italia”, che racconterà i tesori dello stivale e che sarà sugli scaffali a partire dal 12 ottobre prossimo. Nelle etichette del dolce da spalmare più famoso al mondo l’immagine dei Colli di San Severino fa bella mostra insieme agli scatti che riprendono il Gran Sasso d’Italia, le Cinque Terre, il Gran Paradiso, il Monte Rosa, il lago di Como, i trulli di Alberobello e altre suggestive realtà dai borghi alle montagne, dalle isole alle città. I vasetti saranno soltanto l’inizio di un viaggio per portare le persona a visitare virtualmente 30 località d’Italia. Inquadrando il Qr code su ogni vasetto sarà possibile vivere un’esperienza immersiva di virtual reality tramite una piattaforma digitale. “Un viaggio multisensoriale per coinvolgere ogni persona in uno storytelling suggestivo e inesauribile di esperienze visive e gastronomiche. Questo progetto contribuirà ad affermare l'Italianità e le eccellenze del Made in Italy con un brand immediatamente riconoscibile”, sottolinea il presidente di Enit, Giorgio Palmucci. “In questo difficile momento - aggiunge Alessandro d’Este, amministratore delegato di Ferrero Commerciale Italia - per un settore strategico della nostra economia come il turismo, Nutella si stringe, di proposito, accanto all’Enit per valorizzare presso gli italiani la loro ricchezza nazionale più grande: la bellezza dell’Italia stessa, quella vera e reale, fatta di natura ed arte, città e borghi, mari e montagne, quella che il mondo intero ci invidia”.  

19/09/2020
Tolentino - elezioni: la più giovane al voto compie 18 anni domenica, la più anziana ne ha 106

Tolentino - elezioni: la più giovane al voto compie 18 anni domenica, la più anziana ne ha 106

In collaborazione con l’Ufficio Elettorale, diamo diffusione dei dati statistici inerenti le prossime consultazioni elettorali del 20 e 21 settembre. L'elettore più giovane tolentinate è Paolo Vagni nato il 12 settembre 2002 mentre l'elettrice più giovane è Giada Colizzi nata il 20 settembre 2002 e che proprio domenica prossima compirà 18 anni (tanti auguri !). L'elettore più anziano invece è Ezio Paolucci, nato l’8 febbraio 1919, con 101 anni mentre l'elettrice più anziana Pierina Salvucci nata il 21 febbraio del 1914 e che con i suoi 106 anni è la “Nonnina” della Città di Tolentino. Gli aventi diritto al voto per il Referendum sono in totale 14.525 di cui 6.944 maschi e 7.581 femmine, gli aventi diritto al voto per le elezioni regionali sono in totale 17.738 di cui 8.540 maschi e 9.198 femmine.

19/09/2020
Donnavventura, il programma di Rete 4 alla scoperta dei Sibillini: domenica 20 settembre la puntata

Donnavventura, il programma di Rete 4 alla scoperta dei Sibillini: domenica 20 settembre la puntata

Donnavventura, la celebre trasmissione televisiva di Mediaset dedicata ai viaggi che da 30 anni fa sognare e viaggiare gli italiani consigliando le mete paesaggistiche culturali ed enogastronomiche più belle e importanti del mondo, domenica 20 settembre alle ore 13:50 su Rete 4 farà conoscere al grande pubblico le straordinarie bellezze dei borghi e delle montagne dell’Unione Montana Monti Azzurri, i tanto amati da Leopardi Monti Sibillini. A scoprire le bellezze del territorio saranno le splendide inviate di Donnavventura: Alessia Vanoli e Veronica Villa, due veterane dei grandi viaggi nel mondo della fortunata trasmissione televisiva di Rete 4, accompagnate da Cristina Tilio della Format Communication, responsabile della produzione.  Nella puntata di domenica le ragazze di Donnavventura condurranno i telespettatori alla scoperta di Sarnano, uno tra i borghi più belli d’Italia, visiteranno Penna San Giovanni e il suo Teatro completamente in legno dotato di proprietà acustiche uniche, oltre che il "Balcone dei Sibillini", San Ginesio. Alessia e Veronica accompagneranno il grande pubblico anche sul Lago di Caccamo dove si specchia il borgo di Pievefavera con uno spettacolare giro in kayak e poi nella bellezza storica e architettonica dei borghi di Loro Piceno e di Ripe San Genesio. Per la parte enogastronomica sarà lo zafferano di Camporotondo il grande protagonista.  La puntata di domenica 20 settembre è la seconda realizzata da Donnavventura nei suggestivi borghi  dei Monti Azzurri tra i tesori dei Sibillini, la prima andò in onda a fine luglio.  A Giampiero Feliciotti, Presidente dell’Unione Montana Monti Azzurri che raduna i 15 Comuni protagonisti delle due puntate di Donnavventura, va il merito del successo dell’importante operazione di promozione turistica: “Per promuovere il nostro territorio - dice - è necessario offrire una vera esperienza immersiva nei nostri meravigliosi borghi ricchi di arte e cultura, paesaggi di montagna e nelle nostre tipicità enogastronomiche e le ragazze di Donnavventura, seguitissime da milioni di telespettatori di ampio target, sono state le migliori testimonial che potevamo avere” L’appuntamento da non perdere è per domenica 20 settembre alle ore 13:50 su Rete 4 e in replica venerdì 25 settembre, sempre su Rete 4, in seconda serata per un viaggio nel mito sui panorami dei Monti Azzurri, di una bellezza mozzafiato, avvolti nel cielo terso, circondati dalle leggende della Sibilla e dalla forza della natura.   

18/09/2020
Maika Gabellieri scivola...sulla geografia: gaffe social, Recanati diventa provincia

Maika Gabellieri scivola...sulla geografia: gaffe social, Recanati diventa provincia

Scivolone social per Maika Gabellieri, candidata al Consiglio Regionale della Lega alle prossime elezioni in programma il 20 e 21 settembre. L'ex assessore comunale di Civitanova Marche ha postato sulla propria pagina Facebook ufficiale le foto di un incontro tenutosi ieri a Chiarino di Recanati, dove è stata ospite della Cooperativa Sociale Terra e Vita, per affrontare i temi della disabilità e dell’integrazione.  Sulla didascalia che accompagnava il post, però, in molti non hanno potuto fare a meno di notare una macroscopica gaffe. L'errore da matita rossa riguarda la collocazione geografica della frazione recanatese.  Nella prima versione del testo pubblicato, infatti, si legge: "Ieri ho avuto il piacere di partecipare ad un incontro a Chiarino, in provincia di Recanati". In seguito, anche grazie alle segnalazioni e ai commenti degli utenti presenti sotto il post, la politica civitanovese ha corretto il tiro rimettendo Chiarino nella giusta collocazione geografica, ovvero "nel comune di Recanati". 

17/09/2020
Quattro scalatori treiesi sulla cima del Gran Sasso: "La nostra passione non ha età"

Quattro scalatori treiesi sulla cima del Gran Sasso: "La nostra passione non ha età"

Quattro scalatori treiesi sulla cima del Gran Sasso. Sono ("lupo") Alberto Cristofanelli, Giuseppe Rastelletti, Enrico Fermani e Lauro Spurio. Il gruppo ha raggiunto la vetta del Corno Grande dopo essersi cimentato, durante tutta l’estate e la fine del lockdown da Coronavirus, sulle cime dei Monti Sibillini. «Abbiamo osato arrampicarci con successo sulle cime del Gran Sasso - hanno scritto i quattro -, una scalata molto impegnativa sia per la pendenza, che per la lunghezza e la rocciosità del percorso. Ci guardavamo spesso perché insieme a noi c’erano tantissimi giovani che ci chiedevano: “Cosa ci fanno quattro vecchietti quassù”. Abbiamo risposto loro che la nostra passione non ha età e che ci prepareremo presto ad altre avventure».

14/09/2020
Porto Recanati regina del turismo: l'Ortopi Country Canapa House trionfa a "4 Hotel"

Porto Recanati regina del turismo: l'Ortopi Country Canapa House trionfa a "4 Hotel"

Porto Recanati sempre più regina del turismo marchigiano. A vincere la sfida della seconda puntata della trasmissione 4 hotel nelle Marche in onda su Sky e con Bruno Barbieri protagonista è stato l’Ortopi Country Canapa House di Ilaria Astuti.  In precedenza il ristorante Dario aveva vinto nella trasmissione di Alessandro Borghese 4 ristoranti primeggiando su Bebo's, La Torre e Ristorante Della Rosa. Esprime soddisfazione  tutta l’amministrazione comunale per un doppio risultato di grande prestigio: “La ricettività portorecanatese è riconosciuta a livello nazionale e di questo possiamo essere solo che orgogliosi – dice l’assessore al turismo Angelica Sabbatini – Siamo estremamente soddisfatti del lavoro dei nostri imprenditori che si dedicano al turismo e che lo fanno con estrema professionalità. Ristorante Dario e OrtoPi' le hanno rappresentate degnamente e sono gli indicatori di tutta l'offerta esistente. Le strutture ricettive, i ristoranti e gli chalet sono andati ottimamente in questa stagione e siamo contenti di annoverare anche ulteriori nuove attività create e gestite da giovani. Sono stati inaugurati nuovi B & B, nuovi ristoranti ed hanno riaperto realtà importanti come il Life Hotel e l' Hotel Enzo. Una ritrovata verve produttiva quando la stagione 2020 dava solo speranze ridotte, per via del Covid. Abbiamo trovato situazioni belle e piacevoli. La nostra soddisfazione è grande e l'augurio è quello di poter fare sempre di più e sempre meglio. Ancora una volta Porto Recanati si dimostra fiore all'occhiello per ricettività e movimento turistico dell'intera Regione Marche ”.

10/09/2020
Camerino, arriva la 1000 curve: motociclisti da tutta Italia in piazza Cavour

Camerino, arriva la 1000 curve: motociclisti da tutta Italia in piazza Cavour

Arrivata la 1000 curve a Camerino. La competizione motociclistica per la prima volta ha fatto tappa nella città ducale. Partiti da Urbino, insieme al sindaco Sandro Sborgia, oltre 50 motociclisti da tutta Italia si sono goduti il panorama marchigiano per poi approdare nel cuore della città ducale, Piazza Cavour, e trascorrere una domenica camerte.  Un numero limitato quest’anno dalle normative imposte dall’emergenza sanitaria. Un'idea nata proprio dal primo cittadino che mettendosi in contatto con gli organizzatori ha pensato alla nuova tappa Urbino-Camerino, studiando un itinerario, così da far arrivare in città gli amanti delle due ruote. “Alla partenza c’era anche il vicesindaco di Urbino con cui abbiamo condiviso questa nuova tappa che vuole essere solo la prima di altre iniziative da progettare insieme – spiega il sindaco Sborgia – Con Urbino Camerino è storicamente legata e credo vada incentivata proprio la possibilità di lavorare e pensare a idee condivise. I motociclisti in piazza Cavour hanno reso omaggio alla nostra città con un rombo di motori tutti insieme, per interrompere il silenzio che adesso vive il centro storico, ma che noi vogliamo che si spezzi il prima possibile”. Tutto in una giornata in cui Camerino ha accolto diversi camperisti, nella rinnovata area camper, e tanti visitatori per il Camerino Meraviglia Days, oltre a partecipare alla pedalata sulla Ciclovia 77 che ha visto sul territorio 300 ciclisti da Marche e Umbria: “Credo che siano segnali importanti di quanto la città e il territorio siano vive. Un fine settimana come quello trascorso riempie di gioia e dà la forza che serve per proseguire nel cammino intrapreso perché non intendiamo fare un passo indietro verso ciò che spetta alla città e alle nostre zone”    

08/09/2020
San Severino, il taxi di zia Caterina e i clown dottori in visita all'hospice e alla Casa di riposo

San Severino, il taxi di zia Caterina e i clown dottori in visita all'hospice e alla Casa di riposo

Un pomeriggio nel segno della convivenza, dell’amicizia e della solidarietà. Zia Caterina, la tassista fiorentina che con il suo colorato mezzo Milano 25 accompagna gratuitamente i bambini malati di cancro in ospedale, è tornata a San Severino Marche, città che l’ha già più volte accolta, grazie alla straordinaria attività dell’associazione La Valigia delle Meraviglie e della Fidapa. La simpaticissima amica dei più piccoli, all’anagrafe Caterina Bellandi, ha fatto visita a due realtà cui la comunità settempedana è molto legata: la casa di riposo “Lazzarelli” e l’Hospice presso l’ospedale civile “Bartolomeo Eustachio”. Arrivata nei parcheggi delle due strutture, per evitare ogni forma di assembramento vista l’emergenza sanitaria, con il suo carico di ottimismo e felicità Zia Caterina, insieme a diversi clown dottori dell’associazione La Valigia delle Meraviglie, ha strappato sorrisi, saluti, baci e donato intensi momenti di spensieratezza. Presente al particolarissimo incontro con i malati e gli anziani ospiti delle due strutture anche il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, che ha ricambiato con un forte abbraccio la gioia per il momento esprimendo così il sentimento comune di tantissimi settempedani verso iniziative che riescono a scaldare, in particolar modo nei momenti di difficoltà, cuori e anime.

08/09/2020
Gualdo, Don Bruno Trapé festeggia 50 anni di sacerdozio

Gualdo, Don Bruno Trapé festeggia 50 anni di sacerdozio

Sabato 5 settembre Don Bruno Trapé ha festeggiato il suo 50° anniversario di sacerdozio nella parrocchia di Gualdo di Macerata, dove ha ininterrottamente vissuto il suo ministero.  Le confraternite religiose e i parrocchiani intervenuti alla celebrazione eucaristica hanno espresso la loro gioia e gratitudine al Signore per il dono della presenza di Don Bruno che, come parroco, ha servito con costanza, impegno, competenza e umiltà la comunità di Gualdo.  A conclusione della celebrazione Don Buno è stato omaggiato con una targa ricordo e festeggiato con un piccolo rinfresco. 

07/09/2020
Miss Reginetta d'Italia 2020 è Elisa Crocchianti: 2 fasce per le Miss marchigiane

Miss Reginetta d'Italia 2020 è Elisa Crocchianti: 2 fasce per le Miss marchigiane

“Sono molto emozionata, non me l'aspettavo non so cosa dire...spero di poter rappresentare bene questo importante titolo!” ha detto, tra  lacrime di gioia al momento dell’incoronazione, Elisa Crocchianti. È lei la nuova Miss Reginetta d’Italia 2020, 20 anni, di Roma, lunghi capelli  biondi, brillanti occhi scuri e un sorriso splendente. Con la sua raffinata bellezza ha conquistato l’ambita Corona di Miss Reginetta d’Italia creata da Puntocuore gioielli, sbaragliando tutte le 64 Miss aspiranti al bramato titolo, selezionate su migliaia di giovani ragazze nelle finali regionali del celebre concorso organizzato da Media Event e diretto da Alessio Forgetta. “Nonostante le difficoltà del periodo siamo riusciti a celebrare l’incoronazione di Miss Reginetta d’Italia 2020 offrendo serate di grande spettacolo - ha dichiarato il patron del Concorso Alessio Forgetta - sono molto soddisfatto per l’alto livello delle Miss scelte, splendide ragazze, determinate ad intraprendere una carriere nello mondo della moda del cinema e della televisione”.  Elisa Crocchianti, studentessa di scienze motorie e ballerina agonista di balli sud americani  con il sogno di fare la modella è stata incoronata a Chianciano Terme nel suggestivo palcoscenico naturale del Parco termale di Acqua Santa dalla stellare Valeria Marini, da Nicole Barbagallo Miss Reginetta 2019 e da Beppe Convertini. Seconda classificata, premiata dal Sindaco Andrea Marchetti, con la fascia del Comune di Chianciano Terme Chiara Quarti, 14 anni di Bergamo. Premiate anche le Miss marchigiane: Aurora Pasquali, 19 anni di Monte Urano, ha conquistato la fascia di Ciao Donna e Valentina Lise, 17 anni di Ancona, la fascia Trecentotrenta. A decretare il verdetto finale, nelle serate di grande spettacolo che hanno visto la brillante conduzione di Jo Squillo, un’attenta e illustre giuria composta da Valeria Marini, Tiberio Timperi, Claudio Lauretta, Vince Tempera, Moreno Merlo, Mirka Cesari,  Beppe Convertini, Bicio, Veronica Lepri  e Sandra Milo che ha ricordato Fellini nel centenario della sua nascita proprio nella storica location del set di “8 e ½” il  Parco Termale Acqua Santa di Chianciano Terme. “Federico era un uomo molto spirituale, questo nessuno l’ha mai detto – ha raccontato Sanda Milo reduce dal red carpet del Festival del Cinema di Venezia – “E’ stato ed è il regista più grande del mondo, ha saputo trasfigurare la realtà raccontando l’umanità, anche la più debole e la più fragile, apparentemente la peggiore, in maniera fantastica, cogliendo sempre l’aspetto più umano e dolce di ciascuno di noi.” Sandra Milo, accompagnata dalle finaliste di Miss Reginetta d’Italia, ha voluto omaggiare il Maestro Fellini con una visita alla mostra fotografica a lui dedicata “Chianciano, le Terme nella magia del cinema di Fellini” allestita nel Parco termale di Acqua Santa in collaborazione con l’Ansa. Un grande show  che ha visto la stellare esibizione live di Valeria Marini con la sua canzone di successo dell’estate 2020, “Boom” dedicata proprio alle donne, in un trascinate ballo collettivo con le 64 finaliste di Miss Reginetta d’Italia.    

07/09/2020
Macerata, nozze d'oro per Gabriele e Rosanna: festa a sorpresa con Jerry Calà

Macerata, nozze d'oro per Gabriele e Rosanna: festa a sorpresa con Jerry Calà

Grande festa ieri per i 50 anni di matrimonio di Gabriele Micozzi e Rosanna Gasparrini.   La coppia di Villa Potenza ha festeggiato il traguardo raggiunto a Villa Colleverde di Montecassiano. Dopo la cena, alle 22 , c’è stato lo show di un grande ospite a sorpresa: l’artista Jerry Calà, il quale è stato un vero e proprio mattatore della serata. Successivamente gli scherzi degli amici che hanno messo in piedi un finto matrimonio, con i figli e le nuore come testimoni. Torta a mezzanotte per festeggiare. A Gabriele e Rossana vanno gli auguri dei figli Stefano e Cristian, delle nuore, dei nipoti e di parenti e amici intervenuti alla festa. Sono stati circa 70 i partecipanti.

06/09/2020
Macerata, Tea Ivanisevic è una nuova cittadina italiana: "Un percorso iniziato dall'Università"

Macerata, Tea Ivanisevic è una nuova cittadina italiana: "Un percorso iniziato dall'Università"

Dalle coste della “sua” Spalato alle verdi colline marchigiane con un pezzo di cuore che va a finire proprio nella città capoluogo di provincia ovvero Macerata. Il “fil ruoge” che lega e tesse la tela della colorata storia di Tea Ivanisevic unisce proprio la cultura, la storia e la bellezza di queste due terre situate sulle rive opposte del mar Adriatico e inizia all’indomani del compimento dei 18 anni. Un periodo di vita che per ogni adolescente segna il passaggio “ufficiale” nel mondo degli adulti, ma che a volte sancisce anche il compimento di passi importanti capaci di segnare in maniera indelebile il futuro di una persona. Senza dubbio è questo il caso di Tea che, passo dopo passo, è stata capace di costruirsi una storia sia affettiva che professionale nella Regione Marche e da oggi non è solo più un'italiana “di cuore” , ma anche “di fatto”, in quanto ha ottenuto, dopo due decenni di amore e lavoro nella sua nuova terra, la cittadinanza italiana.  Un’avventura a lieto fine iniziata dalla scelta per gli studi: “A 18 anni sono arrivata in Italia per intraprendere il mio percorso accademico – racconta Tea – mi sono laureata in Scienze della Comunicazione all’Università di Macerata, dopodiché ho iniziato a lavorare come consulente per i fondi europei alla Regione Marche e dal 2016 anche per il Veneto e la Presidenza del Consiglio dei Ministri”. L’emozione nella voce di Tea si avverte anche quando parla del principio del suo cammino burocratico per ottenere la cittadinanza italiana: “Ho iniziato l’iter per ottenere la cittadinanza nel 2017, a partire dal primo click compiuto attraverso il sistema di una piattaforma on-line predisposta dal Ministero dell'Interno e Prefettura – spiega –. Grazie all’aiuto delle ACLI, con Elisabetta che mi ha molto supportato in questa fase, nel mese di luglio di quest’anno ho ricevuto di fatto il decreto del Presidente della Repubblica e nella giornata di ieri ho prestato giuramento sulla Costituzione Italiana presso comune di Macerata”. “In mattinata si è tentua la cerimonia dove la funzionaria comunale Morici, con tanto di fascia tricolore, ha messo la firma che ufficializza per me un percorso che avevo iniziato 3 anni fa – sottolinea - Oggi sono effettivamente diventata cittadina italiana mantenendo ovviamente anche la mia cittadinanza di origine cioè quella croata” - Annuncia con entusiasmo Tea. “Per me è stato un momento emozionante dove mi sono commossa perché per me tutto ciò rappresenta comunque un lungo pezzo della mia vita – chiosa Tea - . Sono nata a Spalato e lì ho passato la mia adolescenza, ma ora di fatto vivo più tempo in Italia che in Croazia; è un  Paese che sento mio dove oltre a frequentare l'università, ho conosciuto anche molti amici e dato inizio sia alla mia vita professionale e affettiva”.

05/09/2020
Tolentino, i divani e poltrone della G.effeeffe arredano l'Ambasciata Italiano in Zambia

Tolentino, i divani e poltrone della G.effeeffe arredano l'Ambasciata Italiano in Zambia

La G.effeeffe srls di Gobbi Fabiano e Federico, azienda artigiana e manifatturiera di mobili imbottiti, ha realizzato divani e poltrone per l'Ambasciata Italiana di Lusaka in Zambia, una residenza che ospiterà delegazioni di altre nazioni che di certo potranno apprezzare la grande qualità di una manifattura unica nel suo genere per la lavorazione della pelle per i settori arredo, car e nautico. L' Ambasciatore Antonino Maggiore ha ringraziato l'imprenditore Gobbi Fabiano per aver realizzato gli arredi che rappresentano in maniera eccellente il Made in Italy.

05/09/2020
Una nuova centenaria a Macerata, Amedea Antognozzi spegne cento candeline

Una nuova centenaria a Macerata, Amedea Antognozzi spegne cento candeline

Festa alla casa di riposo Villa Cozza per i cento anni di Amedea Antognozzi, compiuti il 31 agosto. Amedea è stata festeggiata anche dall’Amministrazione comunale che le ha fatto omaggio di un mazzo di fiori, portandole gli auguri dell’intera città. Nata il 31 agosto 1920 a Macerata, Amedea è stata per tanti anni un’apprezzata insegnante elementare nelle scuole cittadine. Grande il suo amore per i bambini e l’insegnamento che avrebbe voluto anche portare ai bambini meno fortunati in Africa. Questo era il suo sogno da ragazza, che non ha potuto però realizzare. Amedea Antognozzi, una figlia, una nipote e pronipoti, gode di discreta salute, ama stare tuttora con i giovani e i bambini, apprezza la buona cucina e partecipa volentieri alle attività che si svolgono alla casa di riposo, raccontano le assistenti, definendola una donna dal carattere forte e volitiva. “Cento anni sono veramente troppi!”  ha detto Amedea in occasione del suo compleanno a chi le ricordava di aver varcato l’ambito traguardo. Alla signora Antognozzi gli auguri del Comune e dell’intera città.  

02/09/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.