Curiosità

A 84 anni rispolvera la macchina da cucito per creare mascherine: la storia di Filomena Pompei

A 84 anni rispolvera la macchina da cucito per creare mascherine: la storia di Filomena Pompei

"Facciamo qualcosa di utile, ma che possa essere un contributo concreto e di stimolo in questa situazione drammatica dell’epidemia da Coronavirus". Questo è stato il pensiero della ottantaquattrenne Filomena Pompei, originaria di Monte San Giusto, e da 60 anni residente a Civitanova Marche. Filomena è una pensionata che, fortunatamente, è  in condizioni di salute ottime e si è posta la domanda: "Cosa posso fare di utile in questa situazione drammatica?". Per tutta risposta, ha attinto dalla sua pluridecennale esperienza di orlatrice nel settore calzaturiero. Filomena ha iniziato a lavorare a 11 anni per piccoli artigiani del suo paese di origine, Monte San Giusto. Dopo il matrimonio, si trasferisce a Civitanova Marche e continua il suo lavoro di orlatrice per aziende prestigiose del distretto calzaturiero costiero maceratese e fermano.  Così, aiutata dalla giovane nipote Cecilia, ha deciso di rispolverare nel garage di casa la vecchia macchina da cucito. Da un baule ha estratto un rotolo di cotone, che era parte del suo corredo da sposa, col quale ha iniziato a provare la realizzazione di mascherine.  Un lavoro certamente non difficile per un'orlatrice esperta come lei, quello di tagliare la stoffa in modelli, lavarli in acqua bollente, ripassarle con il cloro che si usa in casa e - con la vecchia macchina da orlatrice - cucirle. "Le mie sono mascherine un modesto e temporaneo presidio igienico - dice la signora Filomena -, utile per proteggersi mentre si compiono semplici azioni quotidiane. Ne sono consapevole e lo premetto anche a chi mi chiede un regalo qualche mascherina. Naturalmente non si tratta di dispositivi certificati, per questo invito chi mi contatta, anzitutto, a proteggersi con presidi sanitari omologati".  È con senso di solidarietà che nonna Filomena ha deciso di fare la sua parte nel difficile momento che affronta il Paese, con l'intento di dimostrare ai giovani e alle istituzioni che i pensionati - anche in una fase dove pagano un prezzo altissimo - sono un punto di riferimento e possono mettere a disposizione importanti esperienze.   

29/03/2020
"Abbracciando Tolentino ce la faremo": l'opera di Enzo Grassettini (FOTO)

"Abbracciando Tolentino ce la faremo": l'opera di Enzo Grassettini (FOTO)

Da quando tutti noi stiamo vivendo l’emergenza Covid-19, in maniera spontanea, in tutta Italia, i bambini ma anche gli adulti hanno cominciato ad esporre sui balconi piccoli disegni o striscioni con sopra disegnato l’arcobaleno e con la frase #andràtuttobene. Diversi sono comparsi anche a Tolentino, così da abbellire facciate di palazzi e vie. Tra questi segnaliamo quello esposto dal pittore Enzo Grassettini che in via M. L. King ha esposto una sua bella opera originale, nella quale un arcobaleno campeggia sul disegno centrale dove è stata riprodotta la Torre degli Orologi, uno dei simboli della Città, che viene abbracciata e baciata da un bambino. Significativo anche lo slogan: “Abbracciando Tolentino ce la faremo”. Un bel messaggio di speranza abbellito e reso ancora più importante da un dipinto molto bello, opera di un pittore di grande talento e sensibilità come Enzo Grassettini.      

28/03/2020
Caldarola, il sindaco Giuseppetti protagonista a "Un giorno da pecora" (VIDEO)

Caldarola, il sindaco Giuseppetti protagonista a "Un giorno da pecora" (VIDEO)

Non è passato inosservato lo sfogo social del sindaco di Caldarola Luca Maria Giuseppetti. Il video-messaggio, in cui "invitava" con espressioni piuttosto colorite i suoi concittadini a rimanere in casa, ha catturato l'attenzione dei conduttori della nota trasmissione di Rai Radio 1 "Un giorno da pecora". Geppi Cucciari e Giorgio Lauro hanno, infatti, fatto ascoltare oggi ai radioascoltatori dell'irriverente talk show,  l'ormai celebre invettiva del sindaco contro alcuni suoi concittadini che non rispettano il Dpcm, e  si riversano più volte al giorno nei supermercati e sulle strade. I due conduttori  hanno commentato il video-messaggio del primo cittadino (divenuto ormai virale sui social) ponendo ovviamente l'accento sull'espressione "Io mi sono rotto le pa**e" ripetuta più volte da Giuseppetti, a scanso di equivoci. "Noi siamo con il sindaco” ha concluso Lauro.   Dal minuto 1:45 al minuto 5:33 il messaggio del sindaco protagonista a "Un giorno da pecora" Ecco il video della trasmissione  

27/03/2020
Cingoli, i ragazzi della Croce Rossa combattono l'emergenza Covid-19 con un sorriso (FOTO)

Cingoli, i ragazzi della Croce Rossa combattono l'emergenza Covid-19 con un sorriso (FOTO)

Il Comitato cingolano, coinvolto sin da subito ad affrontare lo stato d’emergenza su richiesta anche dell’amministrazione comunale, sta attraversando un periodo particolare, caratterizzato da grande incertezza.I volontari sono però la grande forza del gruppo guidato dal presidente Maurizio Massaccesi e dai consiglieri Alessandro Pelagagge, Giancarlo Mazzolani, Caterina Menghini (quest’ultima impiegata in prima linea come infermiera all’Ospedale di Jesi) e dal consigliere giovani Michele Marchegiani. Continuano le attività regolari di trasporti sanitari e prevalentemente sanitari, in ambulanza e non, anche se sono diminuite considerevolmente, a causa della riorganizzazione del sistema ASUR. L’emergenza Casa di riposo ha coinvolto da vicino i nostri volontari, in special modo quelli del Servizio Civile Universale e del Servizio Volontario Europeo. Il sindaco Vittori e il suo vice Saltamartini, che ringraziamo della fiducia dimostrata, ha subito voluto la Cri di Cingoli a supporto logistico dell’emergenza Covid-19 all’esterno della struttura, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza igieniche e sanitarie. I nostri volontari hanno collaborato anche a fianco del personale della Protezione Civile e della Marina Militare per l’allestimento di tende e teloni, necessari per la piena operatività della Casa di riposo nella gestione dei contagiati. Tra i servizi forniti dal Comitato a tutta la popolazione bisognosa, occorre sottolineare il Pronto Farmaco e il Pronto Spesa. Il servizio di consegna dei farmaci era già attivo da diversi anni a Cingoli, grazie all’impegno di tutti i volontari. Ora anche l’intera Croce Rossa Italiana si è organizzata in tal senso con la collaborazione con Federfarma, ma per il nostro Comitato è stato più facile capire il meccanismo di consegna utente-volontario-farmacia-volontario-utente, dato che il servizio era già consolidato. Per quanto riguarda invece il Pronto Spesa, la CRI non vuole sostituirsi al lavoro dei supermercati, ma vuole dare un piccolo aiuto alle persone impossibilitate a spostarsi dalla propria abitazione. Nel sito www.cricingoli.it sono pubblicati tutti i dettagli delle due iniziative, oltre ovviamente su tutti i canali social del Comitato. Sono tante anche le piccole ma importanti iniziative curate dai giovani sui social network. Nelle scorse settimane erano partite la campagna di sensibilizzazione #restoacasa e #incrisichallenge su Instagram, dove si invitavano i ragazzi a pubblicare delle foto di attività fatte nella propria abitazione. Un’altra campagna informativa degna di nota riguarda le norme igieniche da rispettare, con sondaggi e video esplicativi in tema. Si sta mettendo a punto, infine, un programma giornaliero di attività da fare a casa durante l’emergenza, tra cui cucinare, ascoltare musica, fare attività fisica e vedere film in chiaro. Il Comitato ringrazia tutti i volontari che si stanno adoperando in questo momento difficile, sia con la presenza fisica in sede che tramite videochat, telefono e messaggistica. Occorre sottolineare, inoltre, come i volontari del Servizio Civile Europeo e anche due ragazze del Servizio Civile Universale siano rimasti in Italia nonostante provengano da altri paesi (Spagna, Slovacchia, Francia, Danimarca, Germania). E’ attivo anche un servizio di supporto psicosociale per tutti i soci e le loro famiglie a cura di due esperte in psicologia. Sono pervenute tante richieste di aiuto da parte di privati e associazioni, alle quali finora non abbiamo risposto dettagliatamente. Si possono effettuare donazioni all’IBAN presente sul sito internet dell’associazione per l’acquisto di protezioni FFP2 e FPP3, oppure si può dimostrare vicinanza ai volontari attivi con dolci, torte salate e prelibatezze di ogni tipo. Si può, inoltre, acquistare il libro “Il sorriso del cuore” dello scrittore Jonathan Arpetti, dedicato alla memoria della nostra indimenticata Vittoria Marchegiani: mai come in questo momento le sue parole e il suo insegnamento possono essere utili a noi volontari e alla popolazione. Tutte le informazioni in merito si trovano sulle nostre pagine social e sul sito internet www.cricingoli.it. Si può contattare il numero 0733-604330 per ulteriori informazioni sulle nostre attività. Nonostante lo sconforto e la stanchezza si facciano sentire, la Croce Rossa non molla e guarda avanti, attraverso l’umanità, la neutralità, l’imparzialità, l’indipendenza, l’unità, l’universalità e il volontariato, i 7 principi della nostra associazione. Tutti insieme supereremo anche questo momento, ma stateci vicini restando a casa. Ci lasceremo alle spalle anche questi difficili mesi, con il sorriso che ci ha sempre contraddistinto.

25/03/2020
Neve a fine marzo: la provincia di Macerata si sveglia imbiancata

Neve a fine marzo: la provincia di Macerata si sveglia imbiancata

Marche sotto la neve in tutto l'entroterra, dal Montefeltro in giù, passando per il Fabrianese, nel Fermano e le zone terremotate del Maceratese e del Piceno. La neve nella notte è caduta nella notte da Camerino a Castelsantangelo sul Nera, imbiancando anche Visso e Ussita . Pochi centimetri che hanno reso il paesaggio suggestivo anche se in un contesto deserto per l'emergenza coronavirus e con le macerie del terremoto del 2016 ancora sullo sfondo. Una vera e propria coltre nevosa ha coperto Arquata del Tronto e i suoi borghi. Fiocchi di neve che sono caduti  nella notte anche a Macerata e in generale in tutto l'entroterra. Le temperature rilevate alle 5 di stamani dalle stazioni del Centro funzionale multirischi hanno registrato -10 gradi sul Monte Bove e -6 a Camerino. Sul fronte delle previsioni meteo per il pomeriggio di oggi, sull'Appennino, versante marchigiano, è attesa ancora neve a partire da 400-500 metri di quota. L'allerta meteo della Protezione Civile è stata prolungata fino alla mezzanotte di oggi. (Nella foto Urbisaglia imbiancata nelle prime ore della mattina e Tolentino questa notte )  

25/03/2020
"Daciate retta": la nuova parodia dialettale di Giovanni Tranca sul coronavirus (VIDEO)

"Daciate retta": la nuova parodia dialettale di Giovanni Tranca sul coronavirus (VIDEO)

Dopo il successo di "O Marchigiani Karma" in cui aveva cantato il disagio dei terremotati (leggi qui), Giovanni Giungi - in arte "Tranca" - cantautore dialettale di Montecassiano, ha realizzato "Daciate retta", nuovo singolo in cui paradizza un altro successo di Francesco Gabbani: "Viceversa".  Giungi ha modificato il testo della canzone presentata da Gabbani all'ultimo festival di Sanremo, invitando tutti a starsene a casa per evitare il diffondersi del coronavirus. Il tutto in dialetto montecassianese. Un'iniziativa che non ha alcuna finalità commerciale, come sottolineato dallo stesso autore, ma che vuole contribuire a sensibilizzare tutti coloro che ancora non hanno ben compreso che "stacimo su un piriudu un pochetto vruttu, faciamo li vrai. Un sacrificio pe a salute ce ripagherà sicuro, volamoce vè".  Ecco il video del nuovo singolo di Giovanni: 

24/03/2020
Nevicata di primavera a Civitanova

Nevicata di primavera a Civitanova

Nevicata fuori stagione a Civitanova. I primi fiocchi di neve dell'anno sono caduti, intorno alle 11 della mattinata odierna, nella città rivierasca e in alcuni comuni limitrofi.  Il nevischio, seppur inusuale per il periodo, era stato previsto dalla Protezione Civile che aveva diramato un'allerta meteo nei giorni scorsi valida per la giornata di oggi fino alla mezzanotte. Uno spettacolo, quello della neve agli esordi della primavera lungo la costa, reso ancor più surreale dal fatto che le vie della città sono deserte a causa dell'emergenza Coronavirus. Al momento le strade sono pulite e stanno cadendo solo piccoli fiocchi che si sciolgono nell'impatto al suolo.

23/03/2020
Civitanova, un raggio di sole all'ospedale: una mamma Covid dà alla luce Eva

Civitanova, un raggio di sole all'ospedale: una mamma Covid dà alla luce Eva

Anche nei momenti più difficili, la vita sa regalare bellissime sorprese. È nata oggi al Covid-Hospital di Civitanova Marche Eva, una bellissima bambina di 3,200 kg. La sua giovane mamma, una 37enne anconetana affetta da Covid-19, l'ha data alla luce dopo un parto naturale.  Si tratta della prima nascita da una paziente affetta da coronavirus avvenuta all'ospedale di Civitanova: un vero e proprio raggio di speranza nella difficile emergenza sanitaria che sta attraversando la nostra Regione.  Per tutte le mamme positive al coronavirus all'ospedale di Civitanova è stato riservato un apposito ambiente, per garantire il parto in sicurezza sanitaria. Alla mamma vanno gli auguri di tutta la redazione di Picchio News.   

17/03/2020
"Donate agli ospedali marchigiani": l'appello dei personaggi famosi (VIDEO)

"Donate agli ospedali marchigiani": l'appello dei personaggi famosi (VIDEO)

Artisti, sportivi e imprenditori marchigiani rispondono all'appello della loro Regione, in un momento di forte emergenza sanitaria come quello che stiamo vivendo a causa del coronavirus. Un video diffuso sui social poche ore fa, e che sta diventando virale, raccoglie in circa 5 minuti l'invito dei tanti personaggi noti della nostra terra, che richiedono un contributo concreto da destinare al servizio sanitario regionale.  La Regione Marche ha, infatti, aperto un conto corrente dedicato. Ecco gli estremi per effettuare le donazioni: numero di conto corrente postale: 001049330432 intestazione conto corrente postale: REGIONE MARCHE - EMERGENZA MARCHE CORONAVIRUS SERVIZIO TESORERIA coordinate IBAN: IT43A0760102600001049330432 Ecco il video: 

17/03/2020
San Severino, anche la preghiera si adegua all'emergenza: vespri e rosario in diretta facebook

San Severino, anche la preghiera si adegua all'emergenza: vespri e rosario in diretta facebook

Più di una musica o di una melodia di quelle già ascoltate per le strade questi giorni. Stavolta l’invito ad affacciarsi al balcone di casa arriva per pregare. L’appuntamento è per le ore 17. Le Suore Missionarie dell’Amore di Cristo, le sorelle Smac, dal santuario della Madonna dei Lumi di San Severino Marche diffonderanno, utilizzando alcuni megafoni, la recita del rosario. Chi vorrà potrà unirsi in preghiera e riflessione :“Le persone devono restare a casa ed è un modo per venire loro incontro unendoci in preghiera in un momento in cui, anche di preghiera, ce n’è un gran bisogno” - è la voce delle suore che, va detto, hanno subito trovato pieno appoggio alla loro iniziativa. Ad organizzarsi per una preghiera diversa da quella “tradizionale” anche le suore Clarisse che ogni sera, alle ore 18,15, offrono la possibilità di seguire i vespri in diretta facebook sulla pagina Clarisse San Severino. “E' un modo semplice per pregare insieme, per alimentare la nostra speranza alla luce della Parola e per sentirci uniti, pur immersi nel deserto che attraversiamo sostenuti dalla grazia del Signore Gesù” - dicono madre Rosella Chiara e le sue consorelle.

15/03/2020
Cisl e Unicam doneranno 70 flaconi di creme igenizzanti al personale medico di Camerino

Cisl e Unicam doneranno 70 flaconi di creme igenizzanti al personale medico di Camerino

"Un gesto concreto, piccolo, ma importante per dimostrare la vicinanza agli operatori  in servizio presso l’ospedale di Camerino". A dirlo è il Segretario Regionale CISL FP Marche Paola Ticani, infermiera lei stessa presso l’Ospedale di Camerino, la quale, lunedì mattina consegnerà circa 70 flaconi di creme mani/viso al personale che opera presso il presidio cittadino. Un piccolo gesto reso possibile grazie alla sensibilità  dell’Università degli Studi di Camerino la quale, tramite il proprio SpinOff Recusol, ha risposto prontamente alla richiesta di aiuto, donando tutte le confezioni che aveva a disposizione.   In questo momento la Cisl oltre ad essere impegnata nelle opportune sedi a tutelare in tutti i modi la salute dei dipendenti, è vicina ai lavoratori anche attraverso piccole attenzioni possibili anche grazie alla sensibilità altrui.    La rapidità con cui l’Università di Camerino ha risposto alla nostra richiesta non può che farci essere orgogliosi di appartenere a questo territorio, che pur duramente colpito dal terremoto riesce ancora a donare.   Un pensiero particolare, del quale la CISL FP Marche si fa portavoce, l’ha ricevuto dal rettore di UNICAM, Claudio Pettinari il quale ha espresso la propria vicinanza a tutti gli operatori in servizio presso la strutura ospedaliera della città.  

15/03/2020
Macerata, letture online per i piccoli studenti: il "Pandora Virus" come antidoto al Covid-19

Macerata, letture online per i piccoli studenti: il "Pandora Virus" come antidoto al Covid-19

In questi giorni lunghi e a volte anche tristi, il sorriso, navigando in rete, lo si può ritrovare grazie alle ottimiste e fiduciose insegnanti della scuola di lingue e culture "Pandora" di Macerata, fondata dalla dott.ssa Cristina Paoluzzi. Le docenti (Serena Rossi, Ilaria Flamini ed Elisa Silvestrini), che da lunedì scorso si sono ritrovate costrette in casa, hanno deciso di fronteggiare il Covid-19 elaborando un loro antidoto: il Pandora Virus. Insegnanti, mamme ma soprattutto amiche, hanno deciso insieme di continuare ad incontrare giornalmente i loro piccoli studenti regalando loro delle letture sulla propria pagina Facebook (@pandorascuola). Per gli adulti dei vari corsi, di gruppo e individuali, sono previste lezioni online attraverso Skype.  In un momento in cui tutto deve fermarsi, le insegnanti continuano a far sorridere e divertire proprio come facevano tra i banchi fino a qualche giorno fa. Lo stanno facendo gratuitamente da una settimana diffondendosi da nord a sud proprio come un virus e, già dal fine settimana, sarà possibile ascoltare anche letture di volti noti della città che hanno deciso di unirsi a loro. "Restiamo casa, tutti uniti, e soprattutto diffondiamo il Pandora Virus!" questo l'invito pieno di positività delle insegnanti di Pandora Scuola, che stanno già pianificando molte sorprese per il futuro.     

14/03/2020
Macerata, Viale Trieste: una passeggiata sopra dei "rattoppi" indecorosi (FOTO)

Macerata, Viale Trieste: una passeggiata sopra dei "rattoppi" indecorosi (FOTO)

La pavimentazione della passeggiata su Viale Trieste cambia volto ma decisamente in peggio. Se ne sono ben accorti i cittadini che, camminando lungo il passeggio nei giorni precedenti l'emergenza coronavirus, non hanno potuto fare a meno di constatare il pugno nell'occhio offerto dalle nuove mattonelle messe sul lastricato per sostituire quelle rotte,e in alcuni punti assenti, presenti in precedenza. Come lo si può facilmente intuire dalle diverse foto arrivate alla nostra Redazione, da parte di tanti maceratesi indignati, lo "spettacolo"  del viale è a dir poco indecoroso in quanto quest'opera di "rattoppo", fatta con manifesta superficialità da parte degli organi comunali preposti, non fa altro che danneggiare esteticamente uno dei punti più frequentati della città.    

13/03/2020
Emergenza coronavirus, solidarietà dall'Argentina alla comunità settempedana

Emergenza coronavirus, solidarietà dall'Argentina alla comunità settempedana

La solidarietà ai tempi del Coronavirus corre online e cinge in abbraccio tutto il mondo. È così che un cittadino argentino, i cui bisnonni erano originari di San Severino Marche, ha deciso di inviare un messaggio di solidarietà a tutta la comunità settempedana. Tramite email Marcos Paludi ha scritto al sindaco, Rosa Piermattei, un toccante testo: “Parlo italiano, anche se non ho ancora la cittadinanza, e considero l’Italia la mia patria. I miei bisnonni paterni erano Enrique Paludi e Julia Polveraro. Data la situazione che sta attraversando il popolo italiano tutto, io e la mia famiglia ci mettiamo a disposizione per poter essere utili e aiutarvi da qui. Vivo vicino alla città di Cordova. Vi inviamo un grande abbraccio sperando che presto si superi questa situazione”.  

13/03/2020
Macerata, la Curva Just fa il tifo per medici e infermieri: esposto uno striscione di fronte all'Ospedale

Macerata, la Curva Just fa il tifo per medici e infermieri: esposto uno striscione di fronte all'Ospedale

"In questo momento di difficoltà, onore agli operatori della sanità”, questo lo striscione appeso di fronte all’Ospedale Civile di Macerata a firma Curva Just, gli ultras della Maceratese. Anche il mondo dello sport, fermo in questo momento di emergenza, è al fianco di chi oggi sta affrontando giorno e notte il Coronavirus.  Sempre per quanto riguarda la Maceratese, la società biancorossa, tramite un comunicato ufficiale, ha già reso nota l'interruzione della consueta attività sportiva, dalla prima squadra a tutto il settore giovanile fino a nuova indicazione. Mentre rimane in vigore lo Stop fino al 3 aprile di tutti i campionati di calcio dilettantistici (dalla Serie D alla Terza Categoria). È quanto deciso dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti riunitosi in sessione straordinaria a Roma per ottemperare alle prescrizioni inserite nel decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri sull'emergenza Covid19.     

11/03/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.