Serrapetrona

Sul circuito del Chienti e Potenza tornano a rombare i motori

Sul circuito del Chienti e Potenza tornano a rombare i motori

La suggestione ed il fascino delle due ruote di un tempo tornano sulle colline tra le vallate dei fiumi Chienti e Potenza. Il CAEM/Lodovico Scarfiotti ha preparato con la consueta cura e passione la 22^ edizione rievocativa della gara che veniva disputata negli anni venti del secolo scorso. La prova era valida per il Campionato Italiano di motociclismo e la sua prima edizione fu frutto dell’impegno del Moto Club Italia e della vivace Unione Sportiva Tolentino guidata dall’appassionato Francesco Ciommei. Nella cittadina del maceratese anche quest’anno sarà ancora una volta sede logistica della rievocazione che toccherà anche San Severino Marche, Serrapetrona, Caccamo e Belforte del Chienti per tornare a Tolentino dopo un giro della lunghezza di circa 37 km.Il ritrovo dei partecipanti sarà sabato prossimo dalle ore 15 alle 16,30 presso la Foresteria ad Abbadia di Fiastra da dove alle ore 17 inizierà un giro turistico in direzione Urbisaglia e San Ginesio, con breve sosta per poi raggiungere il medievale Castello della Rancia con visita e pausa aperitivo. In serata si rientrerà all’Abbadia di Fiastra per la cena al Ristorante Da Rosa. La giornata di domenica 2 settembre in Piazza della Libertà a Tolentino, alle ore 9, ci sarà la partenza per la rievocazione del Circuito, con i partecipanti che vi effettueranno due giri, affrontando il cronometro per le sezioni di prove di abilità sia a San Severino Marche in Piazza del Popolo che a Serrapetrona, luogo di produzione tipica della Vernaccia. Al termine pranzo e premiazioni a La Foresteria di Abbadia di Fiastra. In palio ci sarà anche il “2° Memorial Luca Lausdei”.Sono state ammesse moto omologate o in corso di omologazione fino al 1950, con mezzi di particolare interesse fino al 1965 e suddivisione in categorie fino al 1935, fino al 1950 e fino al 1965. Hanno risposto con le loro adesioni oltre quaranta motociclisti da tutto il centro Italia, che porteranno mezzi, moto e sidecar, di notevole interesse storico.Il Castello della Rancia a sette km da Tolentino è una struttura maestosa eretta nel XIV secolo dall’architetto comasco Andrea Beltrami sui precedenti resti di un’abbazia cistercense. Visibile dalla vicina superstrada, è di forma quadrangolare e contiene tre torri angolari. E’ stato teatro di battaglie, tra le quali la più celebre rimane quella del 1815 con l’esercito austriaco che sconfisse Gioacchino Murat, impegnato a difendere il Regno di Napoli dal nemico. Secondo gli storici quegli avvenimenti diedero la spinta al Risorgimento Italiano. Durante la visita saranno presenti alcuni figuranti della rievocazione storica della battaglia, che si svolge ogni anno nel mese di maggio.Lo staff organizzatore del CAEM/Lodovico Scarfiotti ringrazia per il supporto Tecnostampa, G.M. Meccanica, Ca.Bi. Gomme e Hotel Ristorante La Foresteria.

27/08/2018
Incidente tra due auto in galleria: intervengono i vigili del fuoco - FOTO

Incidente tra due auto in galleria: intervengono i vigili del fuoco - FOTO

Un incidente è avvenuto stamattina intorno alle 8.45, a Serrapetrona, sotto la galleria “Fiunco”. Ad essere coinvolte due auto. Sul posto i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza le persone e i mezzi coinvolti. La dinamica dell’incidente è in via di accertamento da parte delle autorità competenti.

12/08/2018
Inaugurata a Caccamo la nuova area di partenza per canoa e moto d’acqua - FOTO

Inaugurata a Caccamo la nuova area di partenza per canoa e moto d’acqua - FOTO

Dopo anni di fermo, questa mattina è ripartita l’organizzazione dell’area di partenza per la canoa al lago di Caccamo affidata con bando pubblico all’associazione "Kanoa Picenun" di Porto Sant’Elpidio. L’avvio della nuova struttura ha visto in acqua i ragazzi disabili dell’associazione Crisalide con canoe appositamente costruite per loro. Alla presenza dei sindaci di Caldarola e Serrapetrona, il presidente della Unione Montana Monti Azzurri, capofila dei 5 comuni dell’ex conturisport, ha voluto ringraziare Enel per aver sottoscritto la convenzione per lo svolgimento degli sport nautici sullo specchio d ’acqua con regole ben precise e concordate fra le parti . I sindaci si son detti soddisfatti di questa ripartenza anche per l’organizzazione che prevede l’apertura quotidiana dalle 16 alle 20 e due giorni la settimana, mercoledi e sabato, con la presenza di istruttori abilitati per l’insegnamento ai ragazzi. "Inaugurare con i ragazzi disabili – ha affermato Feliciotti presidente Unione Montana – sta a testimoniare come il lago e lo sport debbano essere per tutti a patto che tutti rispettino  civilmente l’ambiente e le attrezzature perché sono fatte con soldi pubblici. Da oggi ci saranno regole e controlli quindi val bene far sapere che potrà accadere che la polizia locale, associata dell’Unione Montana, fermi qualche persona o la sanzioni perché colta in fragranza. Per il resto, stiamo incontrando i pescatori, i ragazzi delle moto d’acqua e i semplici cittadini per organizzare spazi idonei e corridoi di ingresso al lago ben regolamentati per valorizzare questo posto in ogni sua sfaccettatura. Presto anche una pista pedonale per fare il giro a fianco delle sponde. Un sentito ringraziamento all’Enel che finalmente si è messo a nostro fianco nella valorizzazione del bacino".  

12/08/2018
La Sagra della Vernaccia fa il pieno a Serrapetrona: oltre 2000 persone sabato con i Mas Flow

La Sagra della Vernaccia fa il pieno a Serrapetrona: oltre 2000 persone sabato con i Mas Flow

Grandissimo successo sabato sera per lo spettacolo dei Mas Flow alla Sagra della Vernaccia di Serrapetrona. Più di 2000 persone hanno letteralmente invaso il piccolo borgo dell’entroterra marchigiano per festeggiare tutti insieme la buonissima vernaccia e per ballare fino a tarda notte con gli oramai notissimi Mas Flow capitanati da LeleMari, voce e frontman del gruppo. Nonostante l’enorme mole di persone, l’impeccabile organizzazione coadiuvata dalla direzione artistica Di Inventori Di Divertimento ha fatto sì che tutto abbia funzionato al meglio senza nessun tipo di problema. Ma la festa non finisce. Questa sera, infatti, si chiude la sagra più famosa dell’entroterra: sul palco si esibiranno i Varie Età. Si comincia alle 17 con mercatini giochi e tanto divertimento. Chiaramente, come ogni sera la musica non sarà la sola protagonista: l’ottimo cibo e fiumi di vernaccia saranno, infatti, i suoi degni accompagnatori.

12/08/2018
Al via la Sagra della Vernaccia a Serrapetrona

Al via la Sagra della Vernaccia a Serrapetrona

Quattro giorni di eventi e divertimento accompagnati da buon cibo e buon vino prendono il via questa sera a Serrapetrona per la 59sima edizione della Sagra della Vernaccia. Per questa sera e domani è prevista la cena nella cornice della bella piazza di Serrapetrona che sarà accompagnata questa sera dalle note dei "The Rhumska Lions" live band e domani dei "Contrabband - Folkn'roll". Per sabato e domenica oltre a buona musica e buon cibo verrà inoltre allestito il mercatino dell'artigianato. E per la serata conclusiva di domenica è prevista musica dal pomeriggio con la band "I Vari Età". Tante anche le attività organizzate per i più piccoli che dalle 17,30 di ogni pomeriggio delle quattro giornate potranno prendere parte ai "Giochi di Brio" con Lele Mari e David Romano.

09/08/2018
MI_MarcheIperespressioniste, sabato 18 agosto al via il primo appuntamento

MI_MarcheIperespressioniste, sabato 18 agosto al via il primo appuntamento

Si chiama MI_MarcheIperespressioniste la rassegna itinerante di incursioni artistiche, ideata da David Miliozzi e prodotta dall'associazione musicale Appassionata per la direzione di Andrea Trettaccone. Composta da 6 appuntamenti, prende il via sabato 18 agosto a Loro Piceno, per toccare poi Serra de' Conti (sabato 25 agosto), Belforte del Chienti (sabato 1 settembre), Serrapetrona (venerdì 7 settembre), Ascoli Piceno (domenica 16 settembre) per concludersi a Ripe San Ginesio (sabato 29 settembre). Comune denominatore di MI è Enolo, una delle gigantesche statue del "Popolo del cibo" alta 3,5 metri (più il basamento) che Dante Ferretti ha realizzato per l'Expo di Milano del 2015: dopo aver girato il mondo dal MoMA di New York al MoMAT di Tokyo, per la prima volta in assoluto Enolo viene esposto nelle Marche. Acquistata da Giancarlo Cossiri, titolare di IFI srl e che l'ha concessa per la realizzazione dell'iniziativa, quest'opera monumentale si offre al pubblico come sintesi di una moltitudine di linguaggi artistici i cui interpreti sono Luca Agnani, Teatro Rebis, Maicol&Mirco, Silvio e Rodolfo Craia, Discodella, Paolo Marzocchi ed Eugenio della Chiara. Nella rassegna MI ci sono concerti classici e performance artistiche, installazioni, videomapping e dj set, eventi gratuiti e aperti al pubblico. "Questo è il tempo dell’iperespressionismo", spiega David Miliozzi, "viviamo in una società ipercomunicativa in cui l’uomo si sente sempre più solo, una società ipertestuale dove diventa impossibile decodificare i messaggi, una società ipertecnologica dove le informazioni superano la capacità di interpretazione. Nulla come l’arte può aiutarci ad orientarci e dare forma autentica alla vita. L’espressione artistica, in ogni sua declinazione, è l'unico motore che conduce la vita verso il nuovo". Le incursioni hanno lo scopo di riportare al centro del discorso artistico l’importanza del contesto, del paesaggio.
Ciascuna delle tappe della rassegna si contraddistingue per una propria proposta artistica, un'incursione che si inserisce in altre iniziative: il "Festival del vino cotto" a Loro Piceno, "Ospite-Festa della reciprocità" a Serra de' Conti, "La Sibilla e i nuovi Visionari. Festival del pensiero contemporaneo" a Serrapetrona e i "Fumi cotti" a Ripe San Ginesio; e in luoghi evocativi e di assoluto fascino come Belforte del Chienti e Ascoli Piceno. "Per Appassionata, che collabora alla produzione di questa rassegna", dichiara Andrea Trettaccone, "MI è l'opportunità di approfondire il dialogo fra le arti, un elemento già presente nella stagione concertistica che portiamo al Lauro Rossi di Macerata ma che con MarcheIperespressioniste trova nuove forme di espressione e di nuovi modi di valorizzazione del patrimonio umano, paesaggistico, culturale e artistico del nostro territorio". L'opera di Dante Ferretti dialoga con ciascuna delle iniziative grazie ad un lavoro di ricerca site specific che farà da motore di creatività per generare nuovi e insospettabili significati. Giancarlo Cossiri, da autentico mecenate, ha acquistato e fatto restaurare Enolo e lo propone, attraverso la rassegna MI, al territorio marchigiano per un profondo desiderio di condivisione del bello artistico, di un'opera che altrimenti sarebbe finita all'estero e che invece così può tornare 'a casa'. MI_MarcheIperespressioniste è realizzato grazie al contributo di Regione Marche, Rete Museale dei Sibillini, Arci Marche, Sibillini Live Festival, Comunità Montana dei Monti Azzurri, Comuni di Ascoli Piceno, Belforte del Chienti, Loro Piceno, Ripe San Ginesio, Serra de' Conti, Serrapetrona, e in collaborazione con l'associazione NotteNera. Per l'allestimento e la posa in opera di Enolo si ringrazia Michele Piergiacomi. Tutti gli eventi di MI_MarcheIperespressioniste sono gratuiti e aperti al pubblico.  

06/08/2018
Serrapetrona, chiuso con successo il Festival d’estate a Palazzo Claudi

Serrapetrona, chiuso con successo il Festival d’estate a Palazzo Claudi

Si è chiuso ieri sera (domenica 5 agosto) il sesto Festival d'estate a Palazzo Claudi di Serrapetrona. Pure il terzo e ultimo concerto, che ha visto protagonista la formazione d'archi de “Le Cameriste Ambrosiane”, ha fatto registrare il “pienone”, tanto che gli organizzatori della Fondazione Claudi hanno dovuto aggiungere 30 sedie in più (per un totale di posti 133 posti a sedere). Nel corso della serata conclusiva il presidente Massimo Ciambotti, dando appuntamento al pubblico per l'edizione 2019, ha illustrato brevemente lo stato delle ricerche sul pensiero filosofico e letterario del poeta Claudio Claudi; sull'argomento è intervenuto il giovane studioso Gabriele Codoni di San Severino, dottorando di ricerca all'Università di Urbino. Inoltre, sono state indicate le prossime iniziative della Fondazione. “Stiamo organizzano il Festival dell'Essenziale, a Milano, per il 14 e 15 settembre – ha detto il professor Ciambotti – ed è in cantiere uno scambio culturale fra gli atenei di Macerata e Urbino e l'università di Tula, città natale di Tolstoj. Saranno realizzati dei workshop, sia qui in Italia che in Russia, sulle due figure di scrittori di provincia: Tolstoj e Claudio Claudi. Mi recherò personalmente a Tula, con Gabriele Codoni e 4 studenti delle università di Urbino e Macerata, dall'1 al 5 novembre, mentre 4 studenti russi verranno a Roma, San Severino e Urbino dal  27 settembre al 2 ottobre. Infine, la Fondazione Claudi sarà presente a Stoccarda, all'interno della mostra 'Uno sguardo nel Contemporaneo delle Marche', organizzata dal Cesma (Centro Studi Marche), con alcune opere di Anna Claudi e con i lavori degli artisti premiati come Marchigiani dell'anno 2018”.  

06/08/2018
RiparTiAmo! Sibillini in Musica a Serrapetrona con gli Operapop

RiparTiAmo! Sibillini in Musica a Serrapetrona con gli Operapop

Grandi concerti per la rivalutazione del territorio marchigiano dopo il sisma. Questa la missione di RiparTiamo! Sibillini in Musica progetto ideato dall’Associazione OperaSound di Pesaro realizzato con il sostegno del ministero dei Beni Culturali e del Turismo e della Regione Marche, con il patrocinio di Amat ed in collaborazione con Aics Marche. Tra gli appuntamenti del progetto il secondo capitolo del concerto "Insieme" è prevista per l’8 agosto a Serrapetrona e sarà da apertura della “spumeggiante” Sagra della Vernaccia 2018 evento che raccoglie migliaia di persone ogni anno.Il connubio quindi sarà perfetto per dare un senso di condivisione al progetto di “ripartenza” delle zone terremotate e per questa occasione il cast artistico vedrà impegnati gli Operapop e Piero Massimo Macchini. Gli Operapop ormai considerati come le voci delle Marche all’estero, propongono un genere alquanto moderno chiamato “crossover” unendo la vocalità operistica con gli arrangiamenti pop. Già ospiti di numerose trasmissioni televisive e spesso in tourneè all’estero saranno affiancati a Serrapetrona dal comico anch’esso marchigiano Piero Massimo Macchini anche lui non nuovo al grande schermo avendo partecipato ultimamente a “Eccezzionale Veramente” su La7 e tramite il suo canale Youtube diverte con originali gag i suoi fan soprattutto tramite “Marche Tube” è un progetto multimediale e si occupa della diffusione e valorizzazione della cultura marchigiana, esasperando comicamente tratti salienti e caratteri di luoghi, tipicità e personaggi della regione.

06/08/2018
Serrapetrona, si chiude domenica il 6° Festival d’estate

Serrapetrona, si chiude domenica il 6° Festival d’estate

Termina domani (domenica 5 agosto) a Serrapetrona il 6° Festival d’estate, articolato in tre serate e promosso dalla Fondazione Claudi con la direzione artistica del musicista maceratese Michele Torresetti. L’ultimo concerto in programma a Palazzo Claudi (ore 21.15, ingresso libero) vede protagoniste Le Cameriste Ambrosiane (Eleonora Matsuno e Katia Calabrese al violino, Claudia Brancaccio e Francesca Turcato alla viola, Ruta Tamutyte e Lucia Molinari al violoncello) che propongono il sestetto per archi op. 36 di J. Brahms e Verklärte Nacht op. 4° di A.Schönberg. L'ensemble “Le Cameriste Ambrosiane” è un complesso d’archi che esegue, rigorosamente senza direttore, il repertorio cameristico per i grandi organici e custodisce nell’Ottetto delle Cameriste il suo cuore pulsante. All’interno del repertorio cameristico tradizionale, Le Cameriste hanno scelto di dare spazio a due filoni particolari: quello, appunto, dell’ottetto d’archi – che si rivolge principalmente al repertorio originale per ottetto (Mendelssohn, Bruch, Gade, Raff…), doppio quartetto (Spohr, Respighi…) e ad arrangiamenti originali scritti appositamente per questa formazione (Gershwin, Bernstein, Piazzolla…) – e quello del repertorio cameristico di compositrici dimenticate dalla storiografia ufficiale, nonostante il valore artistico delle loro opere. In seguito alla collaborazione con il progetto culturale “L’altra metà della musica” dell’associazione Mont Rose de la Vallée d’Aoste, nel repertorio dell’Ensemble è stato dedicato infatti diverso spazio a brani, per archi e per archi e pianoforte, di compositrici che vanno dal Settecento alla musica contemporanea. Nel 2013 “Le Cameriste Ambrosiane” hanno inciso un cd di successo, “Ritratti di Signora. Nobildonne e popolane, sante e malafemmine”, composto da arrangiamenti originali creati appositamente per l’ensemble. Al termine del concerto seguirà in giardino un brindisi a base di Vernaccia e prodotti locali. Inoltre, sarà possibile visitare le mostre attualmente allestite all'interno del Palazzo Claudi.

04/08/2018
Serrapetrona, "Festival d'Estate" a Palazzo Claudi

Serrapetrona, "Festival d'Estate" a Palazzo Claudi

Prosegue domani sera (venerdì 3 agosto), a Serrapetrona, la sesta edizione del Festival d’estate, promosso dalla Fondazione Claudi con la direzione artistica di Michele Torresetti. Dopo il gran pubblico della serata inaugurale, in cui si sono esibite in un concerto di alta qualità Alice Morzenti al flauto e Irene Veneziano al pianoforte, è la volta ora del duo Massimo Mazzoni (sassofono) - Christian Riganelli (fisarmonica), i quali propongono musiche legate alle tradizioni ebraiche, al pop e jazz, fino al soul e al tango. Massimo Mazzoni, considerato uno dei maggiori interpreti italiani del repertorio classico e contemporaneo del sassofono, ha studiato al Liceo musicale di Fermo, al conservatorio “Rossini” di Pesaro e poi in quello di Bordeaux nella classe di sassofono superiore di Jean Marie Londeix. Fin dall’età di 18 anni ha iniziato a collaborare con varie orchestre sinfoniche tra cui quella della Rai di Torino, della Rai di Milano e della Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano. Ha tenuto concerti in Italia e in decine di Paesi di tutto il mondo. Christian Riganelli ha studiato al conservatorio “Pergolesi” di Fermo, dove ha conseguito il diploma in Didattica della musica e il diploma accademico di secondo livello a indirizzo interpretativo-compositivo con il maestro Centazzo. Si è esibito un po’ in tutt’Europa, in Sudamerica e in Giappone, partecipando a importanti festival e rassegne internazionali. Ha collaborato con Vinicio Capossela, Riccardo Tesi e David Riondino. Nel 2014 ha ricevuto la nomina di direttore del Museo internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo. Nel corso della serata interverranno anche i poeti Davide Rondoni e Riccardo Frolloni, che declameranno alcune loro poesie. Inoltre, Rondoni parlerà del progetto “Infinito 200”, nato per celebrare il doppio secolo di vita dell’Infinito di Giacomo Leopardi, e presenterà il Festival dell’Essenziale in programma a Milano il 14 e 15 settembre 2018. Entrambe le iniziative sono sostenute dalla Fondazione Claudi. Il concerto inizierà alle 21.15 (ingresso libero). Al termine, in giardino, seguirà un brindisi con Vernaccia e prodotti locali, come ad esempio l’olio offerto nella prima serata dal Frantoio Giovenali di Tolentino. Inoltre sarà possibile visitare le mostre allestite all'interno del Palazzo Claudi. Il Festival d’estate si chiuderà domenica 5 agosto con le Cameriste Ambrosiane (Eleonora Matsuno e Katia Calabrese al violino, Claudia Brancaccio e Francesca Turcato alla viola, Ruta Tamutyte e Lucia Molinari al violoncello) che eseguiranno il sestetto per archi op. 36 di J. Brahms e Verklärte Nacht op. 4° di A.Schönberg.  

02/08/2018
Alice Morzenti e Irene Veneziano aprono il 6° Festival d’estate a Palazzo Claudi

Alice Morzenti e Irene Veneziano aprono il 6° Festival d’estate a Palazzo Claudi

Alice Morzenti al flauto e Irene Veneziano al pianoforte sono le prime protagoniste del Festival d’estate a Palazzo Claudi di Serrapetrona. Mercoledì 1 agosto la rassegna si apre alle ore 21.15 con il loro concerto, “Joueurs de Flûte”, in cui propongono brani di Bach, Roussel, Godard, Martin e Astor Piazzolla. Alice Morzenti è dal 2013 il primo flauto della Staatsphilharmonie di Norimberga, orchestra dello Staatstheater; ha 31 anni, è nata a Clusone (in provincia di Bergamo) e fin da giovanissima ha conseguito diplomi e perfezionamenti col massimo dei voti, vincendo pure numerosi concorsi nazionali e internazionali. Ad esempio, nel novembre 2007, si è aggiudicata il Premio “Marco Fiorindo” di Nichelino (Torino) in duo proprio con la pianista Irene Veneziano, con la quale ha unʼassidua collaborazione. All’età di 18 anni, e fino al 2012, ha collaborato con lʼ”Orchestra” e con la “Filarmonica del Teatro alla Scala” con maestri quali John Eliot Gardiner, Daniele Gatti, Donato Renzetti, Andrew Davis, Georges Pretre, Valery Gergiev, Daniel Barenboim, Daniel Harding, Simon Bychkov, Gustavo Dudamel, Zubin Metha, Riccardo Chailly e Lorin Maazel. Nel curriculum vanta altre importanti collaborazioni e un lungo elenco di prestigiosi concerti in Italia e all’estero.  Irene Veneziano, 32 anni, di origini varesine, svolge un’intensa attività concertistica in tutto il mondo, è docente di pianoforte principale presso l’Istituto superiore di studi musicali “G. Puccini” di Gallarate e ha vinto già una trentina di concorsi pianistici nazionali e internazionali. A Pechino è stata nominata membro onorario del Beijing Bravoce Music Club e in Perù ha ricevuto il titolo onirifico di “Visitante distinguida”. Inoltre, nel 2017 le è stato assegnato il Premio alla cultura nazionale “Toyp 2017” ed è stata inserita nella mostra “Donne. Mujeres italianas que han cambiado la historia” a Logroño (Rioja, in Spagna). Nel gennaio 2011 ha debuttato al Teatro Alla Scala di Milano, con grande successo di pubblico e di critica. La rivista musicale Amadeus ha pubblicato nel 2015 un suo cd solistico (“Irene Veneziano live in Torino”) e uno in duo con violino dedicato a Ottorino Respighi; nel 2016 in copertina il suo cd solistico “Jeux d’eau”. Il concerto è a ingresso libero. Al termine seguirà un brindisi a base di Vernaccia e prodotti locali. Sarà possibile anche visitare le mostre attualmente allestite a Palazzo Claudi. Il Festival d’estate, promosso dalla Fondazione Claudi con la direzione artistica di Michele Torresetti, proseguirà venerdì 3 agosto assieme al duo Massimo Mazzoni (sassofono) - Christian Riganelli (fisarmonica), con musiche legate alle tradizioni ebraiche, al pop e jazz, fino al soul e al tango. Poi si concluderà domenica 5 agosto con le Cameriste Ambrosiane (Eleonora Matsuno e Katia Calabrese al violino, Claudia Brancaccio e Francesca Turcato alla viola, Ruta Tamutyte e Lucia Molinari al violoncello) che eseguiranno il sestetto per archi op. 36 di J. Brahms e Verklärte Nacht op. 4° di A.Schönberg.

31/07/2018
Serrapetrona, si apre il 6° Festival d’estate: tre le serate in programma

Serrapetrona, si apre il 6° Festival d’estate: tre le serate in programma

Inizia dopodomani a Palazzo Claudi di Serrapetrona il 6° Festival d’estate, messo a punto dal direttore artistico Michele Torresetti e promosso dalla Fondazione Claudi; 3 le serate in programma. Si comincia, appunto, mercoledì 1° agosto con Alice Morzenti al flauto e Irene Veneziano al pianoforte, che eseguiranno “Joueurs de Flûte”, con brani di Bach, Roussel, Godard, Martin e Astor Piazzolla. Si prosegue venerdì 3 agosto assieme al duo Massimo Mazzoni (sassofono) - Christian Riganelli (fisarmonica), con musiche legate alle tradizioni ebraiche, al pop e jazz, fino al soul e al tango. Infine, domenica 5 agosto, la serata conclusiva con le Cameriste Ambrosiane (Eleonora Matsuno e Katia Calabrese al violino, Claudia Brancaccio e Francesca Turcato alla viola, Ruta Tamutyte e Lucia Molinari al violoncello) che eseguiranno il sestetto per archi op. 36 di J. Brahms e Verklärte Nacht op. 4° di A.Schönberg. I concerti inizieranno alle 21.15 (tutti a ingresso libero). Al termine, in giardino, seguirà un brindisi a base di Vernaccia e prodotti locali. Inoltre, in occasione delle tre serate, sarà possibile visitare le mostre attualmente allestite all'interno del Palazzo Claudi.   Le tre mostre a Palazzo Claudi La prima è la mostra paleontologica dal titolo “Attrezzi, ornamenti, armi e corazze”, che in un anno ha visto una notevole affluenza di pubblico per l’unicità degli esemplari esposti. La seconda è la mostra di libri d’artista CS-Contesti, curata dalla critica d’arte Stefania Severi e nata da un’idea di John David O’Brien, artista di Los Angeles, e Lydia Predominato, artista della Fiber Art. Sono state messe insieme opere di artisti italiani e americani, che declinano in modo diverso il libro d’artista. Si va dal libro a leporello od organetto al libro-oggetto non sfogliabile, dal libro realizzato con tecniche grafiche a quello dipinto, dal libro con immagini elaborate al computer a quello a rotolo. Vari i materiali: carta fatta a mano, metallo, ceramica, lastra radiografica. Tra le opere esposte anche un libro di Sante Monachesi (Macerata 1910 – Roma 1991), che giovanissimo aderì al “Gruppo Umberto Boccioni. Movimento Futurista delle Marche”. La terza mostra è biografica e dedicata al fondatore della Fondazione Claudi, Vittorio Claudi, e alla sua famiglia. Si ripercorrono le tappe della sua vita e il contesto, sia marchigiano che romano, in cui è cresciuto. Molto apprezzata è la rassegna fotografica della famiglia, riferita anche a varie località del maceratese dagli anni '20 agli anni '40-'50.  

30/07/2018
Festa di San Giacomo a Caccamo, dal 26 al 28 luglio una tre giorni di divertimento

Festa di San Giacomo a Caccamo, dal 26 al 28 luglio una tre giorni di divertimento

Organizzata una tre giorni all'insegna di divertimento, musica e buon cibo in occasione della Festa di San Giacomo a Caccamo di Serrapetrona. La festa prenderà il via questa sera, 26 luglio con la "Gara di Briscola" che avrà inizio alle ore 21:00 presso l'ex Scuola Elementare, per continuare nella serata di domani 27 luglio con la "Seconda Disfida di San Giacomo", nel corso della quale saranno organizzati una serie di giochi popolari tra i comuni vicini. Si concluderà la sera di sabato 28 alle 19 per chi vorrà partecipare al decimo giro del lago "Vai come vuoi" e alle ore 21 con la cena e lo spettacolo musicale di chiusura, in collaborazione con il ristorante "Pa' e Salato" e con la live Band Strada Secondaria. La tre giorni è stata realizzata grazie al lavoro e all'impegno degli organizzatori e di Inventori di Divertimento. L'ingresso è gratuito.    

26/07/2018
"Musica Intorno" con il progetto C-Vivo per i territori colpiti dal terremoto

"Musica Intorno" con il progetto C-Vivo per i territori colpiti dal terremoto

Si chiama "Musica Intorno, suoni e luoghi delle comunità" la rassegna musicale composta da 5 appuntamenti nel maceratese che vede protagonisti gruppi da camera della FORM e compagini ospiti. Si terrà dal primo al nove agosto nei Comuni di Cessapalombo, Belforte del Chienti, Serrapetrona, Caldarola e Camporotondo di Fiastrone e rappresenta la conclusione del progetto C-Vivo, finanziato attraverso il bando regionale riservato ai Comuni delle zone colpite dal terremoto del 2016; un progetto di cui la FORM è soggetto promotore e attuatore. “Siamo partiti nel novembre 2017 con una residenza dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana presso l’Istituto Comprensivo Simone De Magistris - dichiara il direttore artistico della FORM, Fabio Tiberi -, scuola che raccoglie studenti e studentesse dei 5 borghi e dove abbiamo potuto far suonare gli strumenti a tutti loro. Quindi è proseguito con laboratori di drammaturgia e sul rapporto suono/parola curati dalla Compagnia Teatrale Fabiano Valenti di Treia per arrivare ai cinque concerti. Aggiunge il sindaco di Serrapetrona, Silvia Pinzi: “Il progetto ci ha permesso di cogliere al volo l’opportunità di riallacciare i rapporti della nostra comunità; un piccolo passo anche verso la riapertura di luoghi dell’entroterra messi in sicurezza e che non vogliamo abbandonare”. La rassegna musicale offre la possibilità alla popolazione locale e a un più ampio pubblico, compresi visitatori e turisti, di ascoltare musica in posti particolari e dal valore simbolico. Si partirà il primo agosto dal Castello di Montalto di Cessapalombo, luogo duramente colpito dal sisma e completamente messo in sicurezza ma dove, purtroppo, nessuno può più viverci. Si esibirà FORM String Quartet con Mozart e oltre, un programma che propone brani classici, trascrizioni del periodo barocco e musiche da film. Lunedì 6 agosto, al giardino ex Chiesa di San Sebastiano di Belforte del Chienti spazio al tango con Giacomo Medici Tango Ensemble. Oltre ai grandi protagonisti - Piazzolla e Gardel - ci saranno rivisitazioni in salsa tango di brani popolari, da Dalla a Modugno. Martedì 7 agosto, in piazza Santa Maria a Serrapetrona, il gruppo vocale Glissando proporrà Voci in libertà, con un repertorio pop italiano e internazionale. Mercoledì 8 agosto, nella piazzetta S.A.E. di Caldarola, nuovo luogo di aggregazione post sisma, la Salvadei Brass Ensemble suonerà Opera & Song, un concerto composto in due parti: la prima dedicata all’opera con le trascrizioni delle opere di Verdi, Mascagni, Puccini e Donizetti; la seconda con musiche popolari italiane da Morricone a Modugno. Il progetto, sostenuto dall’intesa Mibact e Regione Marche e riservato ai Comuni che si trovano nella zona del cratere, si concluderà giovedì 9 agosto, nel giardino della parrocchia di San Marco di Camporotondo di Fiastrone. La FORM Wind Quintet porterà gli spettatori in un Viaggio intorno al mondo, il cui filo conduttore sono le danze e i luoghi. L’inizio dei concerti è alle 21.15, l’ingresso è libero.  

26/07/2018

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433