Serrapetrona

Serrapetrona, una storia lunga 60 anni : straordinario successo per la Sagra della Vernaccia 2019 (FOTO)

Serrapetrona, una storia lunga 60 anni : straordinario successo per la Sagra della Vernaccia 2019 (FOTO)

Impressionante successo per la 60esima edizione della Sagra della Vernaccia. Questa festa che ogni anno regala divertimento ed allegria a tutti i suoi ospiti, ha effettivamente festeggiato i 60 anni di vita in una maniera  fantastica. Migliaia e migliaia di persone si sono susseguite nei 4 giorni di festeggiamenti. Con la maestrale ed attenta direzione artistica degli Inventori di Divertimento che hanno affiancato l’attivissima Pro Loco locale, l’evento principe dell’entroterra terra marchigiano ha impressionato il pubblico per l’enorme afflusso che ogni notte ha lasciato il segno nel piccolissimo ma fantastico borgo. La serata conclusiva ha realmente regalato emozioni  uniche. Dal travolgente video realizzato per l’occasione dagli Inventori di Divertimento all’incredibile torta offerta a tutto il pubblico di più di 2 metri di larghezza. Importanti le parole della figura più importante della Pro Loco Sandro Palombarini “una storia lunga 60 anni, una pagina di storia di Serrapetrona la scritta anche la sagra della vernaccia". I ringraziamenti, racconta il presidente dell’associazione, sono infiniti. Dai produttori della Vernaccia, a tutto lo staff, dal comune alle forze dell’ordine e non per ultimi tutti gli avventori. Importante anche il contributo della Siae per la rinascita del nostro amato territorio colpito dal sisma. Sicuramente la Pro loco di Serrapetrona ha raggiunto il suo scopo... lasciare un segno tangibile della loro eccezionale organizzazione per i 60 anni di questo evento .

14/08/2019
Serrapetrona, grande successo per i primi due giorni della Sagra della Vernaccia

Serrapetrona, grande successo per i primi due giorni della Sagra della Vernaccia

Incredibile successo della 60esima edizione della Sagra della Vernaccia. Passati i primi due giorni, il resoconto è impressionante, migliaia e migliaia di persone hanno raggiunto ed invaso l’affascinante borgo per festeggiare la vernaccia di Serrapetrona. Rimangono ancora il sabato e la domenica. II primo giorno con lo spettacolo Italianni, insieme agli Strada Secondaria e con i dj degli Inventori di Divertimento. La serata conclusiva sarà “eccezionale ed unica” racconta Daniele Mari,  amministratore degli Inventori di Divertimento,  che ha curato la direzione artistica dell’evento affiancando l’attivissima Pro  Loco  locale. Spettacoli dal pomeriggio e poi, a mezzanotte,  una grande sorpresa per tutti in modo da festeggiare alla grande questo fantastico evento.  

10/08/2019
Serrapetrona, il Team "stammibene" con lo SpazioSalute sarà presente alla 60esima Sagra della Vernaccia

Serrapetrona, il Team "stammibene" con lo SpazioSalute sarà presente alla 60esima Sagra della Vernaccia

Lo Spazio Salute del progetto stammibene, promosso dal Dipartimento Dipendenze Patologiche dell’Area vasta 3 dell’ASUR Marche, sarà presente alla Sagra della Vernaccia di Serrapetrona venerdì 9 agosto con lo stand e operatori sempre pronti a rispondere alle domande sulle malattie sessualmente trasmissibili, sull’alcol e sulle sostanze stupefacenti. In particolare, per questo evento, gli operatori si concentreranno sulla sensibilizzazione dell’abuso di alcool concentrandosi principalmente sui rischi della guida sotto effetto di alcol: attenzione, stanchezza, stress, coordinazione, riflessi, vista e udito sono tutti processi implicati nella guida e enormemente influenzati dall’azione dell’alcol. Nella guida entrano in relazione tre elementi le cui condizioni sono in continuo cambiamento: l’individuo è il più importante perché se i suoi processi sono al massimo è in grado difronteggiare modificazioni, anche improvvise, degli altri due elementi: il veicolo e la strada. Un tasso alcolemico di 0,4 g/l rallenta sensibilmente i riflessi e, vigilanza ed elaborazione mentale, sono più lenti. Proprio in previsione di queste modificazioni il limite legale è 0,5 g/l, limite che scende a zero per i neopatentati e conducenti di autobus o di veicoli destinati al trasporto merci. Presso lo stand non solo sarà possibile ricevere informazioni ed opuscoli, ma ci si potrà anche mettere alla prova con quiz e altri giochi proposti dai giovani del Team per provare a vincere fantastici gadget.

08/08/2019
Serrapetrona, 60 anni di gusto e divertimento per la Sagra della Vernaccia: il programma

Serrapetrona, 60 anni di gusto e divertimento per la Sagra della Vernaccia: il programma

  Domani, giovedì 8 agosto, si apre una nuova edizione dell’evento principe dell’entroterra marchigiano. Ma non sarà la solita festa. Quest’anno infatti si festeggeranno i 60 anni della Sagra della Vernaccia a Serrapetrona, organizzata dalla Pro Loco locale e come sempre spalleggiata dagli "Inventori di Divertimento". Buon cibo, ottima musica, tanto divertimento e fiumi di Vernaccia sono, come sempre, gli ingredienti di questo spettacolare evento. Ogni sera sarà possibile cenare in piazza, nel fantastico borgo marchigiano, con prelibatezze tipiche e uniche, preparate dalle mani saccenti delle signore del posto. Non mancheranno poi spettacoli unici e divertentissimi! Si inizia appunto giovedì 8 agosto con la conosciutissima band live dei Folkappanka con il loro sound unico e coinvolgente. Venerdì 9 il palco sarà invaso dai Mas Flow, reduci da enormi successi in tutto il nostro territorio con il loro spettacolo Mas On Air in diretta su Multiradio. Sabato 10 sarà la volta della musica Italiana, con lo spettacolo Italianni, formato da una band live, dj set ed animazione. La domenica si apriranno le danze alle 17:00 perché saranno due gli spettacoli in programma: prima gli esplosivi Rumska Lion con i loro successi internazionali e poi il grandissimo spettacolo 90 Mania degli Inventori di Divertimento tutto dedicato alla musica degli anni 90. A mezzanotte poi una attesissima sorpresa per festeggiare i 60 anni della Sagra della Vernaccia.  

07/08/2019
La Filarmonica Marchigiana in concerto con Nino Rota Ensemble a Serrapetrona

La Filarmonica Marchigiana in concerto con Nino Rota Ensemble a Serrapetrona

Nuovo appuntamento della Filarmonica Marchigiana con la rassegna "Musica Intorno", suoni e luoghi delle comunità. Domani lunedì 5 agosto, alle 21.15, Nino Rota Ensemble, un quartetto femminile, unito dalla grande passione per la musica e per il cinema, con voce, flauto, violino e pianoforte, si esibisce in piazza Santa Maria a Serrapetrona con "Musica, cinema & more".  La rassegna musicale si conclude mercoledì 7 agosto a Caldarola, in piazza Cavallotti. FORM Opera Ensemble e il soprano Marta Torbidoni interpretano musiche di Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Vincenzo Bellini per la serata di Gala Belcanto. Musica Intorno, suoni e luoghi delle comunità fa parte del progetto C-Vivo, finanziato attraverso il bando regionale riservato ai Comuni delle zone colpite dal terremoto del 2016; una iniziativa, sostenuta dall’intesa Mibact e Regione Marche, realizzata in collaborazione con i Comuni di Caldarola e Serrapetrona, di cui la FORM è soggetto promotore e attuatore.

04/08/2019
Serrapetrona, a Palazzo Claudi l’ultima serata del “Festival d’estate” con il Winterreise di Schubert

Serrapetrona, a Palazzo Claudi l’ultima serata del “Festival d’estate” con il Winterreise di Schubert

Grande chiusura domenica 4 agosto (ore 21.15, ingresso gratuito) del Festival d’Estate a Palazzo Claudi di Serrapetrona: Alessandro Deljavan (pianoforte) e Roberto Jachini Virgili (voce) eseguiranno il Winterreise (Viaggio d’Inverno) di Schubert, un’opera famosissima della storia della musica, con i 24 magnifici Lieder composti dall’autore solo un anno prima della sua morte, a soli 31 anni. Il Direttore artistico Michele Torresetti ha voluto fortemente inserire nel Festival l’esecuzione di quest’opera che segna una pietra miliare nella storia della sensibilità romantica, uno Schubert drammatico e visionario, capace di descrivere come pochi altri la tragica condizione umana e nel contempo una lancinante e profetica presa di coscienza da parte dello spirito, espressa nel linguaggio musicale dei Lieder, vere e proprie poesie. La serata, come al solito, si concluderà con un buffet a base di Vernaccia, assaggi di salumi e dolci tipici. Sarà possibile visitare all’interno di Palazzo Claudi le tre mostre allestite: la mostra “Dalla Parola al Segno – La poesia di Claudio Claudi nelle opere degli allievi del Corso di Incisione della Scuola d’Arte e dei Mestieri di Roma Capitale Arti Ornamentali”, con 21 incisioni originali, ispirate dalle poesie del poeta a cui è dedicata la Fondazione; la mostra “2006-2016: dieci anni dalla morte di Vittorio Claudi. La poesia delle invenzioni e il riserbo misterioso della bellezza”, che ripercorre le tappe della vita e il contesto in cui è cresciuto il fondatore Vittorio Claudi; e la mostra paleontologica allestita dal Comune di Serrapetrona, dal titolo “Attrezzi, ornamenti, armi e corazze”, con l’esposizione di diversi importanti reperti paleontologici tra cui lo scheletro di dinosauro (Prosaurolophus) risalente al Cretaceo superiore (75 milioni di anni fa) e lungo 4 metri. Le mostre rimarranno aperte al pubblico ogni sabato e domenica (ore 16-19) fino al 30 novembre, dietro prenotazione anche negli altri giorni.  

03/08/2019
Domani appuntamento con la FORM a Serrapetrona con Two Sides

Domani appuntamento con la FORM a Serrapetrona con Two Sides

Secondo appuntamento della FORM con la rassegna Musica Intorno, suoni e luoghi delle comunità. Dopo il primo concerto di Caldarola, molto apprezzato dal pubblico che ha affollato il Castello di Croce, domani, 2 agosto, è la volta del Quartetto d’archi Musicauna che propone Two sides, con musiche di Johann Sebastian Bach, Wolfgang Amadeus Mozart, Joseph Haydn, Ryūichi Sakamoto, Bill Evans.  Il concerto, a ingresso libero, si svolge a partire dalle 21:15 nel Giardino della Chiesa di San Francesco di Serrapetrona. E proprio il Comune dell’entroterra maceratese ospita anche il terzo appuntamento, in programma lunedì 5 agosto in piazza Santa Maria. Protagonista Nino Rota Ensemble con Musica, cinema & more; un quartetto femminile, unito dalla grande passione per la musica e per il cinema, con voce, flauto, violino e pianoforte. Chiusura in grande stile a Caldarola, in piazza Cavallotti. FORM Opera Ensemble e il soprano Marta Torbidoni, mercoledì 7 agosto, interpretano musiche di Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Vincenzo Bellini per la serata di Gala Belcanto. La rassegna musicale fa parte del progetto C-Vivo, finanziato attraverso il bando regionale riservato ai Comuni delle zone colpite dal terremoto del 2016; un progetto, sostenuto dall’intesa Mibact e Regione Marche, realizzato in collaborazione con i Comuni di Caldarola e Serrapetrona, di cui la FORM è soggetto promotore e attuatore.

01/08/2019
La Filarmonica marchigiana nei territori colpiti dal sisma: il programma della rassegna "Musica intorno"

La Filarmonica marchigiana nei territori colpiti dal sisma: il programma della rassegna "Musica intorno"

La FORM rinnova l’esperienza di Musica Intorno, suoni e luoghi delle comunità. Quattro appuntamenti dal 30 luglio al 7 agosto a Caldarola e Serrapetrona che vedono protagonisti gruppi da camera della FORM e compagini ospiti.  La rassegna musicale fa parte del progetto C-Vivo, finanziato attraverso il bando regionale riservato ai Comuni delle zone colpite dal terremoto del 2016; un progetto di cui la FORM è soggetto promotore e attuatore. Si parte martedì 30 luglio al Castello di Croce di Caldarola. Il duo violini e chitarra, Alessandro Marra e Antonio Spaziano, si esibisce in Divertimento a 10 corde. Il concerto è un percorso storico sull’evoluzione dei due strumenti, declinato nelle loro diverse versioni nel corso dei secoli. Il repertorio spazia dell’epoca barocca, con brani di Antonio Vivaldi, grande violinista veneto, per poi soffermarsi, in pieno Ottocento, sulla musica di Niccolò Paganini, celebre virtuoso dello strumento, nonché valente chitarrista. Seguono musiche di Astor Piazzolla, Henry Mancini (The Pink Pan-ter), Jobim con la Bossa Nova, Django Reinhardt, fino ad arrivare al genere rock e al pop dei Led Zeppelin e dei Coldplay. Venerdì 2 agosto appuntamento a Serrapetrona, nel Giardino della Chiesa di San Francesco con il Quartetto d’archi Musicauna che propone Two sides, con musiche di Johann Sebastian Bach, Wolfgang Amadeus Mozart, Joseph Haydn, Ryūichi Sakamoto, Bill Evans.  È ancora il Comune di Serrapetrona che ospita il terzo concerto. In Piazza Santa Maria, lunedì 5 agosto, c’è Nino Rota Ensemble con Musica, cinema & more; un quartetto femminile, unito dalla grande passione per la musica e per il cinema, con voce, flauto, violino e pianoforte. Chiusura in grande stile a Caldarola, in piazza Cavallotti. FORM Opera Ensemble e il soprano Marta Torbidoni, mercoledì 7 agosto, interpretano musiche di Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Vincenzo Bellini per la serata di Gala Belcanto. Il progetto è sostenuto dall’intesa Mibact e Regione Marche ed è realizzato in collaborazione con i Comuni di Caldarola e Serrapetrona. L’inizio dei concerti è alle 21:15, l’ingresso è libero.   

27/07/2019
Allarme incuria e abbandono al Lago di Caccamo, "Necessario un incontro con i sindaci e con le autorità"

Allarme incuria e abbandono al Lago di Caccamo, "Necessario un incontro con i sindaci e con le autorità"

Uno dei gioielli del territorio maceratese lasciato al totale abbandono e alla totale incuria. Il Lago di Caccamo, che si estende sui territori comunali di Caldarola e Serrapetrona, soprattutto negli ultimi tempi, invece che essere menzionato per la sua bellezza e per il fatto di essere uno dei paradisi della nostra Provincia, è salito più volte alla ribalta delle cronache locali per l’incuria e soprattutto per la moria di carpe che avviene nelle sue acque. “È importante che il Lago di Caccamo ritrovi la sua dignità e, la nostra richiesta, è quella di provvedere a un intervento immediato da parte della autorità competenti” spiega la Deborah Pantana. Senza dimenticare che la moria di carpe che ha caratterizzato il bacino ha provocato, in passato, un forte stop della pesca. “Noi abbiamo fatto della nostra passione un lavoro – spiegano i pescatori -. Ormai non è più possibile praticare la nostra attività né a livello sportivo né agonistico. A causa della moria delle carpe l'attività agonistica della pesca è stata infatti completamente cancellata per evitare che il virus si propaghi nelle varie attrezzature che utilizziamo. Questo è un grandissimo disastro per l’ambiente e per tutti i turisti che frequentano il Lago. In questo senso anche tutto il Fiume Chienti e la Vallata sono a rischio perché ancora non si è in grado di stabilire l’origine di questo fenomeno così tragico. È importante tutelare la salute pubblica e non è possibile accettare che sempre più carcasse di carpe permangano nel Lago di Caccamo. Chiediamo che si provveda il prima possibile a opere di analisi e di bonifica per far fronte a questo dannoso fenomeno. Vogliamo capire cosa è successo per limitare i danni e risolvere la situazione, che ormai va avanti da questa primavera, nel miglior modo possibile.” Proprio in merito alla moria dei pesci, è stato affisso un avviso della Regione Marche sulle sponde del bacino che "rassicura" sulla “viremia primaverile delle carpe della popolazione di ciprinidi nel bacino idrico artificiale del Lago di Caccamo”. Nella comunicazione regionale si spiega che “la malattia non è trasmissibile all’uomo e non ha implicazioni per la sicurezza alimentare”. Nonostante ciò la Regione Marche e l'Asur hanno prescritto di attuare delle misure sanitarie come "la disinfestazione delle attrezzature utilizzate per l'attività di pesca, il divieto di utilizzo di esemplari delle specie ittiche pescate nel Lago di Caccamo per il ripopolamento di altri siti e la rimoazione, laddove possibile, degli esemplari di pesci rinvenuti morti per il successivo avvio alla distruzione." “Ciò che chiediamo è un incontro con i vari sindaci dei Comuni interessati e la società Enel, per valutare ogni tipo di soluzione da adottare e ridare dunque dignità al Lago di Caccamo – spiegano all’unanimità la Consigliera Pantana e i pescatori del luogo -. Crediamo che sia importante che, chi di competenza, dimostri un interessamento per quella che è una bellezza del nostro territorio. Un interessamento volto al miglioramento ambientale, a una rivalutazione del bacino come attrazione turistica e sportiva e di svago per le famiglie. Alla Regione infine chiediamo che venga fatta chiarezza sulle cause che hanno provocato la moria di carpe, in collaborazione con le competenti autorità forestali, per far tornare a splendere, come una volta, il Lago di Caccamo.”

09/07/2019
Edilcasa Caccamo inaugura nuovo show-room e spazio ferramenta (FOTOGALLERY)

Edilcasa Caccamo inaugura nuovo show-room e spazio ferramenta (FOTOGALLERY)

Edilcasa Caccamo continua ad investire sul territorio che l'ha vista nascere nel 1957, confermando l'attaccamento con le proprie radici nonostante le difficoltà legate al post-sisma. Nel pomeriggio di sabato 6 luglio il titolare Claudio Eustacchi ha festeggiato, assieme a dipendenti e clienti, l'inaugurazione del nuovo show-room progettato dall'architetto Andrea Tartuferi e dellla nuova struttura dedicata alla ferramenta su progetto dell'architetto Andrea Gianfelici. Al taglio del nastro hanno partecipato il presidente di Confindustria Macerata Gianluca Pesarini e il sindaco di Serrapetrona Silvia Pinzi. Durante la cerimonia sono state anche premiate le cinque realtà sportive che la ditta ha sponsorizzato nel corso della stagione e che hanno riportato straordinari risultati sportivi: la Lube Civitanova, l'U.S. Tolentino, l'Adus Caldarola Volley, gli Arcieri del Medio Chienti e la Usd Palombese.  La festa è stata accompagnata da un piacevole accompagnamento musicale e da un ricco buffet di prodotti tipici.  Di seguito la galleria fotografica che racconta la giornata: 

07/07/2019
L'Unione Montana patrocina il festival RisorgiMarche 2019

L'Unione Montana patrocina il festival RisorgiMarche 2019

Il presidente dell’Unione Montana Potenza Esino Musone, Matteo Cicconi, a nome di tutti i sindaci dei Comuni membri dell’ente comunitario ha inviato un messaggio di gratitudine al direttore artistico della rassegna Risorgimarche, Neri Marcoré, per aver scelto, ancora una volta, di programmare una tappa della rassegna in uno dei centri del territorio dell’Unione feriti dal terremoto del 2016. La terza edizione di Risorgimarche interesserà una località ancora top secret “ma – ha scritto ancora Cicconi nella lettera indirizzata agli ideatori del festival - sono convinto che anche quest'anno gli eventi che si svolgeranno saranno l'occasione per far scoprire le nostre bellezze naturali, i nostri borghi e il loro patrimonio artistico”. Cicconi ha anche espresso piena disponibilità di tutti i Comuni membri dell’Unione ad ospitare altri eventi sottolineando che “la stessa Unione Montana mette a disposizione la propria collaborazione necessaria per la manifestazione che, in considerazione del successo ottenuto, non abbiamo alcun dubbio possa ripetersi e migliorarsi di anno in anno”. L’ente ha già deciso di patrocinare l’iniziativa.  

27/06/2019
Sisma, la sentenza del TAR Lazio dà ragione ai Sindaci virtuosi: "Nulla l'ordinanza 43 del dicembre 2017"

Sisma, la sentenza del TAR Lazio dà ragione ai Sindaci virtuosi: "Nulla l'ordinanza 43 del dicembre 2017"

Prima della sentenza del Tar, i sindaci previdenti e lungimiranti, che ogni anno riservano risorse per stipulare Polizze Assicurative a tutela del Patrimonio immobiliare Pubblico, si ritrovavano penalizzati rispetto a quelli che non avevano assicurato niente. "Grande soddisfazione per la Sentenza del TAR LAZIO sulla destinazione dei ristori assicurativi riscossi da una quarantina di Comuni Marchigiani" - commenta l’allora Presidente della Commissione ANCI Terremoto Franco Capponi da poco rieletto Sindaco di Treia (seppur sospeso a causa dell’applicazione della Legge Severino) promotore allora del ricorso insieme a molti altri Sindaci. "Molti Sindaci virtuosi tra i quali Treia, Apiro, Camerino, Cingoli, Colmurano, Corridonia, Esanatoglia, Fiastra, Gualdo, Macerata, Mogliano, Monte San Giusto, Morrovalle, Pioraco, Pollenza, Sarnano, Serrapetrona, Serravalle del Chienti, Valfornace ed altri Ascolani e Fermani che avevano asscicurato i loro beni contro il danno da sisma, si sentirono allora beffati dall’ordinanza del Commissario per la Ricostruzione De Micheli (ORDINANZA N. 43 del 15 Dicembre 2017), in special modo da una norma contenuta all’Art. 5 ora completamente cassata, che prevedeva la decurtazione del finanziamento delle Opere Pubbliche finanziate dalla legge sulla ricostruzione delle somma percepite dai Comuni come ristoro dei danni subiti dal Sisma al proprio patrimonio pubblico - prosegue Capponi -. In pratica circa 60/70 milioni di Euro che venivano confiscati ai comuni senza tener conto che avevano sostenuto anche il costo delle polizze assicurative. A niente inoltre erano serviti gli incontri e le proposte di modifica avanzate dalla Commissione ANCI terremoto al Commissario della ricostruzione. Praticamente, i sindaci contestavano che le amministrazioni venivano beffate in quanto i primi cittadini previdenti e lungimiranti, che ogni anno riservano risorse per tutelare il patrimonio pubblico, si ritrovavano penalizzati rispetto a quelli che non avevano assicurato niente." "Beffati, ma solo per due anni, perché ora è arrivata la giustizia - ha proseguito Capponi -. Il Tar del Lazio ha dato ragione a questi Sindaci, dichiarando nulla l'ordinanza del dicembre 2017  del Commissario del Governo per la ricostruzione nei territori interessati dal sisma del 24 agosto 2016 nella parte in cui stabiliva che, in relazione agli interventi previsti ed ammessi a contributi pubblici, l'entità del contributo stesso fosse da considerarsi al netto dell'indennizzo assicurativo o di altri contributi pubblici percepiti per le stesse finalità. Certo, sarebbe stato meglio non dover ricorrere, perdendo così tempo e risorse, ma alla fine la vittoria è totale, visto che il Tar ha pure stabilito che le spese processuali spettano al Governo. Una sentenza molto articolata, di oltre 20 pagine che fa scuola e chiude una querelle in cui tornano a sorridere i sindaci più previdenti come ad esempio Treia, Sarnano, Amandola, Fermo, Servigliano, ed altri. Importante inoltre perché stabilisce un altro principio e cioè la necessità di una collaborazione stretta e concorde tra Commissario, regione ed Enti locali soprattutto quando trattasi di ricostruzione pubblica."  "La famosa INTESA sulle Ordinanze e sulle principali decisioni dei Commissari, ora azzoppata dal governo, doveva essere estesa anche alla rappresentanza dei COMUNI (ANCI) e non ridimensionata con l’esclusione, invece, addirittura delle REGIONI" ha concluso Capponi.

21/06/2019
Serrapetrona, sexy ladra ancora in azione con la tecnica dell'abbraccio: furto di oltre duemila euro

Serrapetrona, sexy ladra ancora in azione con la tecnica dell'abbraccio: furto di oltre duemila euro

Nel corso della mattinata odierna, a Caldarola, presso la locale stazione, un anziano cittadino residente a Serrapetrona ha denunciato come in data 2 giugno, alle ore 11:45 circa - mentre si trovava a bordo propria autovettura in sosta nei pressi della propria abitazione - sia stato avvicinato da una ragazza sconosciuta. Introducendosi parzialmente nel mezzo per abbracciarlo, la donna - utilizzando una scusa - è riuscita a sottrargli una catenina d'oro prima di darsi a precipitosa fuga nelle vie limitrofe, facendo perdere le proprie tracce. Il danno, non assicurato, è stato quantificato in duemila euro. L'area non era sottoposta a videosorveglianza. Tuttora in corso le indagini della stazione di Caldarola. 

04/06/2019
Serrapetrona sceglie ancora Silvia Pinzi

Serrapetrona sceglie ancora Silvia Pinzi

Anche Serrapetrona si avvia alla conclusione dello spoglio elettorale per l'elezione del nuovo Sindaco e della nuova Giunta. Nonostante sia arrivata solo una sezione su due, la città ha già scelto il nuovo sindaco: Silvia Pinzi (I valori del territorio) ha l'89,32% di preferenze contro lo sfidante Renato Zeppa (Insieme), che si è attestato al 10,68%  

27/05/2019
Serrapetrona, controllo antisciacallagio nelle abitazioni inagibili: due fermati

Serrapetrona, controllo antisciacallagio nelle abitazioni inagibili: due fermati

A Serrapetrona I carabinieri della stazione di Caldarola, in  corso al  servizio antisciacallaggio nelle  abitazioni inagibili a seguito sisma centro Italia , hanno proceduto al controllo di un’ autovettura Opel Meriva con a bordo due cittadini marocchini (30 e 35 anni), residenti a  Gubbio. Entrambi risultavano  pregiudicati per delitti contro il patrimonio, e non hanno saputo giustificare la loro presenza questo territorio. Nella circostanza i  militari hanno avanzato la proposta alla  Questura di  Macerata del Foglio di Via Obbligatorio per i due individui.   Essendo l’area non video sorvegliata i militari controllano costantemente la zona.

25/05/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433