Sarnano

Coronavirus, più di 2 persone a bordo nella stessa auto: scattano le denunce

Coronavirus, più di 2 persone a bordo nella stessa auto: scattano le denunce

In questi giorni di piena emergenza sanitaria, i carabinieri della Compagnia di Tolentino stanno eseguendo appositi servizi di perlustrazione del territorio allo scopo di verificare il rispetto di quanto previsto dalle disposizioni dei dpcm emanati dal Governo per contenere il contagio da Covid-19.  Nella sola giornata di ieri i miltiari della Compagnia tolentinate hanno denunciato 11 persone ai sensi dell'art. 650 del codice penale perchè non si sono attenuti a quanto ordinato dai Vertici Istituzionali. Nella notte appena trascorsa, a San Severino Marche, una pattuglia della locale stazione ha fermato una macchina con a bordo cinque giovani (mancato rispetto della distanza di sicurezza minima di un metro). Il conducente ha riferito ai militari che avevano trascorso la serata insieme cenando a casa sua, e che li stava riaccompagnando uno ad uno alle rispettive abitazioni. Va sottolineato come sia vietato avere più persone in auto, benchè si indossino le mascherine. A Sarnano i carabinieri della locale stazione hanno fermato un'autovettura con a bordo tre cittadini provenienti dal fermano, intenti a recarsi all'area camping comunale, dove hanno una roulotte. Il loro obiettivo era quello di trascorrervi il periodo di emergenza per il coronavirus. Nel pomeriggio di ieri, invece,  a Tolentino la pattuglia della locale Stazione ha fermato un'autovettura con a bordo tre giovani del posto che stavano "passeggiando" in macchina.  Si ricorda come comportamenti simili non siano soltanto irrispettosi della legge, ma creino un vero e proprio rischio per sé stessi e per l'intera collettività. LEGGI ANCHE: COSA SI RISCHIA IN TERMINI PENALI SE NON SI RISPETTANO LE DISPOSIZIONI  

14/03/2020
Sarnano, sanificazione delle terme di San Giacomo per prevenire Covid-19

Sarnano, sanificazione delle terme di San Giacomo per prevenire Covid-19

A causa delle problematiche legate al Coronavirus, lo staff delle terme di San Giacomo a Sarnano comunica in un post sulla sua pagina Facebook: "Abbiamo deciso anche noi di adottare un comportamento prudenziale e quindi di sospendere per una settimana l'attività di SPA e Centro Benessere e procedere ad una accurata manutenzione anticipata della struttura. Avremo modo di tornare a servire la nostra utenza quando le cose miglioreranno e potremo assicurare il nostro servizio con la cura e la professionalità di sempre. Prosegue ad ogni buon conto l'attività termale idropinica, inalatoria e Fisioterapica, nel pieno rispetto delle vigenti norme e raccomandazioni. Lo Staff di Terme di Sarnano".  

10/03/2020
Sarnano, la Tre Torri cresce: non solo sport ma anche aggregazione

Sarnano, la Tre Torri cresce: non solo sport ma anche aggregazione

In un periodo triste e poco tranquillo come quello che stiamo attraversando, ogni piccolo contributo può essere utile! Partendo da questo semplice pensiero, la a.s.d. Tre Torri Sarnano ha voluto nuovamente rimarcare la propria vocazione non solo sportiva, nella ferma convinzione che lo sport debba sempre più essere uno strumento aggregativo soprattutto per le piccola Comunità. La Tre Torri, società storica nel panorama del futsal regionale, ha voluto intraprendere sotto la nuova Presidenza di Maurizio Fogante, volto già noto in ambito sportivo, un progetto dedicato all'attività giovanile per soddisfare le richieste di molte famiglie sarnanesi, ma soprattutto con un forte impulso di ripartenza e spirito propositivo dopo i gravi eventi sismici del 2016. A distanza di soli 3 anni, la Tre Torri è riuscita in questa stagione a coprire addirittura l'intera attività calcistica di Base (Piccoli Amici, Primi Calci, Pulcini, Esordienti), con oltre 60 giovani tesserati, di cui circa 10 atlete, proponendosi sempre più come punto di riferimento non solo per le famiglie sarnanesi ma anche per quelle dei Paesi limitrofi. Naturalmente però il principio ispiratore è rimasto quello di partenza, ovvero il tentativo di aggregare e di offrire attraverso lo Sport il proprio contributo alla Comunità, anche per mezzo di varie iniziative extrasportive o comunque di amplimento dell'attività associativa. Ed è proprio in questa direzione che si colloca l'ultima proposta del Presidente Fogante: "Come ben noto, il contagio da Coronavirus anche in Italia sta portando a provvedimenti drastici, tra cui purtroppo anche la chiusura delle scuole ed i notevoli problemi che ne derivano per i genitori che lavorano - spiega Fogante - Di qui nasce la nostra proposta rivolta a tutti propri tesserati, che non solo intende consentire lo svolgimento dell'attività sportiva nel massimo rispetto di tutte le indicazioni e precauzioni stabilite dai vari provvedimenti emanati dalle Autorità competenti, ma addirittura la volontà di effettuare un ulteriore sforzo affinché la stessa possa svolgersi in orario mattutino (nei limiti delle disponibilità delle strutture comunali). Chiaramente non potrà mai l'attività sportiva sostituire quella didattica, ma sicuramente potrà consentire di offrire una forma di supporto alle famiglie durante l'orario mattutino e magari impegnare il tempo dei ragazzi per attutire la particolarità e le ansie del momento che stiamo attraversando".                           

09/03/2020
La riabilitazione vascolare in ambito termale: simposio a Sarnano con i più illustri flebologi

La riabilitazione vascolare in ambito termale: simposio a Sarnano con i più illustri flebologi

Le Terme di San Giacomo di Sarnano rappresentano una splendida struttura, eccellenza del territorio, in cui la componente recettiva interagisce in modo sinergico con i settori benessere e relax. Il tutto trova il suo corollario nella valorizzazione della componente sanitaria, fondandosi sulla fama delle acque del luogo già conosciute fin dal lontano 1933. Qui la terapia riabilitativa vascolare, accreditata con la Regione Marche, trova recente incremento e valorizzazione, grazie all’acquisizione della piscina con idromassaggio e percorso Kneipp oltre ad una vasca con idromassaggio in cui è possibile effettuare un linfodrenaggio subacqueo. A ciò si affianca l’ambulatorio di terapia fisica e riabilitazione delle terme convenzionato con il SSN.  Approfittando di tutte queste opportunità ed attrattive, il Dr. Daniele Travaglini, responsabile della Società Italiana di Flebologia (SIF) per la regione Marche e promotore del progetto nazionale Fleb-Terme ha invitato a Sarnano per i giorni 22 e 23 febbraio suoi colleghi da tutta Italia per discutere ed eventualmente formulare linee guida per la riabilitazione vascolare in ambito termale.  La riabilitazione termale è stata recepita nel nuovo accordo Regione Marche-Terme in via sperimentale per il 2020 con un budget di convenzione ben definito e che dovrà essere confermato ed eventualmente ampliato dopo le valutazioni delle risultanze di questo anno. Per ora solo le Terme San Giacomo di Sarnano e Santa Lucia di Tolentino hanno gli accreditamenti necessari per la riabilitazione, le altre tre stazioni termali operative regionali, Acquasanta, Frasassi di Genga e Raffaello di Petriano si sono mobilitate per conseguire l’accreditamento necessario.  Per le terme veder riconosciuta nei LEA regionali (livelli essenziali di assistenza) con convenzione la riabilitazione termale rappresenta un salto di qualità e quantità enorme, tutto il settore a livello nazionale sta guardando con grande attesa questo nostro esperimento. Naturalmente oltre alla riabilitazione osteoarticolare e neurologica è molto importante per la conservazione di una buona salute e di una buona qualità della vita anche la riabilitazione vascolare. Il Dr. Travaglini è stato il primo in Italia ad inseguire questa nuova opportunità per la sua specialità e nella SIF ha coinvolto l’interesse di tutti gli iscritti. I più illustri flebologi, tra cui il Prof. Genovese fondatore della SIF e il Dr. Ciaralli, coordinatore SIF del Centro-Italia saranno a Sarnano per questo ulteriore passo dei protocolli terapeutici indispensabili per utilizzare al meglio le risorse termali. Il Dr. Travaglini, con la sua consueta visione allargata ed illuminata, ha inserito nel programma anche argomenti inediti come il rapporto tra disabilità e termalismo, ha invitato anche imprenditori che possano testimoniare agli ospiti l’operosità del suo amato territorio. Il Sindaco di Sarnano Piergentili, il nuovo Presidente delle Terme S. Giacomo Dr. Serrani ed il Direttore Sanitario delle Terme Dr. Del Giudice saranno i padroni di casa e gli accompagnatori per far godere al meglio la bellezza di questo storico borgo e la moderna struttura funzionale delle terme.   

21/02/2020
"Sarnano Terra di Ciclismo" al Cosmobike di Verona

"Sarnano Terra di Ciclismo" al Cosmobike di Verona

Cosmobike Show è una fiera rivolta agli appassionati del mondo del bike che promuove l’uso della bicicletta, la mobilità ciclabile e il cicloturismo. La fiera può contare sulla partecipazione di centinaia di espositori da tutto il mondo e sul coinvolgimento di un media partner di massima rilevanza nel settore come La Gazzetta dello Sport. Sarnano ha partecipato insieme al Consorzio Noi Marche, alle Associazioni Sarnano in Bici e Sibillini Park Enduro, allestendo il proprio desk all’interno dello stand della Regione Marche. "Da alcuni anni la Regione Marche supporta iniziative per lo sviluppo del cicloturismo: dal portale Marche Outdoor, che mappa gli itinerari sul territorio alla definizione dei requisiti e delle buone pratiche che le strutture ricettive e gli operatori economici dovrebbero adottare per inserirsi in questo segmento" commenta il Sindaco di Sarnano Luca Piergentili, presente in fiera. "Il Comune di Sarnano crede moltissimo nella necessità di investire in questo settore, in cui abbiamo già due associazioni molto attive. Negli ultimi anni abbiamo sviluppato il progetto “Sarnano Terra di Ciclismo”: una serie di interventi dedicati a sviluppare iniziative in questo settore. In particolare, abbiamo consolidato delle partnership con tour operator specializzati, aderito al progetto Marche Outdoor, in cui Sarnano è inserito all’interno dell’itinerario Sibillini Rebirth, avviato corsi di formazione gratuita per accompagnatori cicloturistici e aperto un dialogo con gli operatori economici per aiutarli a confezionare un’offerta a misura di cicloturista. La partecipazione a Cosmobike ci ha permesso di constatare ancora una volta il forte interesse per le Marche: abbiamo portato con noi molti materiali informativi, dai nuovi dépliant di presentazione del Comune alle cartine dettagliate degli itinerari ciclabili, e abbiamo potuto riscontrare un grande apprezzamento da parte del numeroso pubblico". Già da tempo, infatti, il Comune di Sarnano, grazie alla preziosa collaborazione delle Associazioni Sarnano in Bici e Sibillini Park Enduro, ha mappato circa 120 km di itinerari per bicicletta e Mountain Bike, 3 percorsi per il Bike Enduro e ha supportato le stesse associazioni nell’organizzazione di eventi, competizioni ed escursioni organizzate, anche in e-bike. L’introduzione della bicicletta con pedalata assistita, infatti, ha ampliato moltissimo il segmento del cicloturismo, coinvolgendo anche le persone meno allenate desiderose di scoprire una forma di turismo lento, che permette di esplorare i territori stando a stretto contatto con la natura e le comunità locali. A breve, Sarnano sarà anche protagonista di un appuntamento di rilevanza internazionale. "Dopo la positiva esperienza del 2018, quest’anno ospiteremo di nuovo la tappa regina della gara ciclistica Tirreno Adriatico, con l’arrivo in salita a Sassotetto" continua Piergentili. "Si tratta di un evento con copertura mediatica mondiale che, per la sua spettacolarità, richiama sul territorio moltissimi appassionati: basta pensare che il tratto di strada tra Sarnano e Sassotetto è stato anche citato dal campione britannico Simon Warren come una delle 10 salite più affascinanti d’Italia".  

17/02/2020
Sarnano, donna investita in piazza della Libertà: trasportata in ospedale (FOTO)

Sarnano, donna investita in piazza della Libertà: trasportata in ospedale (FOTO)

Investimento in prossimità di Piazza della Libertà, a Sarnano. È quanto avvenuto attorno alle ore 9:15 della mattinata odierna. Una Mercedes di colore grigio chiaro ha investito una donna cinquantenne. Sul posto sono immediatamente accorsi i sanitari del 118 con ambulanza e automedica, chiamati ad intervenire dai passanti presenti che sono stati richiamati dalle urla della donna riversa a terra. Per lei è stato disposto il trasporto all'ospedale di Macerata.  Presenti carabinieri e polizia locale per svolgere tutti i rilievi del caso.   

16/02/2020
Sarnano e le Grotte di Frasassi alla BIT di Milano: "Sviluppiamo sinergie per la promozione del territorio"

Sarnano e le Grotte di Frasassi alla BIT di Milano: "Sviluppiamo sinergie per la promozione del territorio"

Durante le presentazioni presso lo Stand della Regione Marche alla BIT, Borsa Internazionale del Turismo di Milano (9-11 febbraio), i rappresentanti del Comune di Sarnano, del Comune di Genga e del Consorzio Frasassi hanno aperto un dialogo per lo sviluppo di strategie sinergiche di promozione turistica.   Sarnano e Genga sono due delle località più note delle Marche, entrambe dotate di bellissimi centri storici e rinomate stazioni termali, le Terme di San Giacomo e le Terme di Frasassi.Sarnano è molto frequentata per il turismo legato alla montagna sia in inverno, grazie agli impianti sciistici, che in estate con i percorsi trekking e bike, mentreGenga attira ogni anno centinaia di migliaia di visitatori per le sue Grotte di Frasassi, fenomeno carsico tra i più spettacolari al mondo. In questi giorni alla BIT di Milano queste due realtà hanno potuto assistere alle presentazioni delle rispettive strategie di sviluppo turistico e hanno subito colto l’occasione per avviare un proficuo dialogo. La delegazione sarnanese, composta dal Sindaco Luca Piergentili, il Vicesindaco e Assessore al Turismo Franco Ceregioli e l’Assessore alle Attività Produttive Stefania Innamorati, haincontrato il Sindaco di Genga Marco Filipponi, il Vicesindaco David Bruffae il Vicepresidente del Consorzio Frasassi Lorenzo Burzacca per avviare un percorso di promozione reciproca.  "Sarnano e Genga rappresentano due località imperdibili per chivisita le Marche centrali, specialmente oggi che le persone hanno sempre più abbandonato l’idea delle vacanze stanziali per prediligere un turismo itinerante, fatto di percorsi che toccano più tappe all’interno del territorio scelto - commenta il Sindaco Luca Piergentili - In quest’ottica è fondamentale stringere degli accordi di promozione territoriale. Siamo tutti consapevoli da tempo delle necessità di fare rete per valorizzare le peculiarità del territorio, ma spesso mancano proprio le occasioni di confronto. Quest’anno il Comune di Sarnano ha investito nella partecipazione fieristica proprio perché riteniamo che le fiere di settore, come la BIT, siano importanti per incontrare faccia a faccia le altre realtà del territorio, conoscere più a fondo le rispettive esperienze, trovare punti di incontro e avviare proficue sinergie".  Della stessa opinione il Sindaco di Genga Filipponi e il vicepresidente del Consorzio Frasassi Burzacca che hanno sottolineato l’importanza di collaborare e costruire proposte in grado di restituire reciproca visibilità a queste due eccellenze marchigiane. "Sarnano ha registrato 32mila presenze turistiche nel 2019, confermando il trend positivo dell’anno precedente, dopo il calo subito da tutta l'area montana a seguito della drammatica crisi sismica del 2016: ora più che mai è tempo di lavorare insieme ad altre realtà per ripartire - spiega l’Assessore al Turismo di Sarnano Franco Ceregioli - Costruire una rete è vantaggioso almeno sotto due aspetti: da un lato si rende più attrattiva e completa l’offerta turistica per proporre ai visitatori un ventaglio più ampio di possibilità, dall’altro si amplifica la visibilità di tutti i siti coinvolti. Lo sviluppo di programmi sinergici tra Genga, con le sue Grotte, e Sarnano porterà grandi benefici a entrambi".

11/02/2020
La Lega mette all'ordine del giorno il ricordo delle vittime delle Foibe in 30 Comuni

La Lega mette all'ordine del giorno il ricordo delle vittime delle Foibe in 30 Comuni

Sono 30 i comuni delle Marche dove la Lega, in collaborazione con il gruppo consiliare regionale, ha presentato un ordine del giorno al fine di commemorare con iniziative istituzionali la Giornata del Ricordo del 10 febbraio e provvedere a intitolare una via/piazza ai martiri delle foibe. “Per troppi anni gli orrori delle foibe, gli eccidi ai danni di civili, militari, uomini, donne e bambini, l'esodo forzato di oltre 250mila italiani e le altre vicende consumatasi nelle terre del confine del Nord-Est, in Istria e Dalmazia, sono stati taciuti e solo nel 2004 lo Stato italiano ha istituito il “Giorno del ricordo”, - evidenzia il responsabile regionale enti locali della Lega Andrea Maria Antonini -. Le Marche furono una Regione direttamente coinvolta negli anni dell’esodo dei profughi giuliano-dalmati. Il porto di Ancona, situato proprio al centro della costa adriatica, fu luogo di arrivo di alcune delle navi che partirono da quelle terre fin dal 1947, quando nella città dorica, il 16 febbraio, per primi giunsero più di 2.000 polesi”. “Le Istituzioni – continua Antonini - non hanno solo un obbligo di legge, ma anche una responsabilità morale di far conoscere quei tragici eventi, in particolar modo nelle scuole, per conservare il ricordo e favorire la comprensione e la conoscenza di una pagina drammatica di storia”. I consiglieri della Lega di Ascoli Piceno, Folignano, Montemonaco, Massignano, Comunanza, Cupra Marittima, Castignano, Montalto delle Marche, San Benedetto del Tronto, Fermo, Mergo, Monte Urano, Peglio, Porto San Giorgio, Montegranaro, Acqualagna, Cagli, Montelabbate, Colli al Metauro, Pesaro, Fano, Matelica, Recanati, Petriano, Esanatoglia, Treia, Castel Sant'Angelo sul Nera, Appignano, Sarnano, Castelraimondo, Osimo, Ancona, Filottrano, Falconara Marittima e Numana porteranno quindi nel primo consiglio comunale utile l'ordine del giorno. “Per la Lega il ricordo dei nostri martiri rappresenta uno dei valori più alti su cui si fonda il Paese”, dichiara il responsabile della Lega Marche Paolo Arrigoni. “A partire dai territori, la Lega voluta da Matteo Salvini intende dunque investire su queste iniziative per rilanciare lo spirito di appartenenza nazionale, oltre al ricordo e la consapevolezza della nostra storia”.

09/02/2020
Sarnano, sorridono i dati del turismo: 32mila presenze nel 2019

Sarnano, sorridono i dati del turismo: 32mila presenze nel 2019

Alla vigilia della partecipazione di Sarnano alla prossima BIT di Milano, in programma dal 9 all'11 febbraio, i dati delle presenze turistiche registrate nell'anno 2019 dalle varie strutture ricettive presenti nel territorio comunale confermano il ruolo di leader di Sarnano per il turismo nell'area dell'entroterra marchigiano. Le strutture ricettive che insistono nel territorio comunale hanno registrato complessivamente 32mila presenze nel 2019, un dato che conferma il trend positivo, dopo il calo subito da tutta l'area montana a seguito della drammatica crisi sismica del 2016. Questo risultato rappresenta la sintesi di uno sforzo sinergico dell'Amministrazione Comunale, degli Operatori economici del settore turistico e delle Associazioni, finalizzato ad offrire un “prodotto Sarnano” sempre più appetibile e diversificato, valorizzando le diverse ricchezze e potenzialità che il territorio offre. Per il 2020, l'obiettivo dell'Amministrazione Comunale è quello di continuare a crescere. È stato, pertanto, elaborato, un intenso piano di azioni turistiche che si muovono sotto diversi profili: - l'ulteriore implementazione del sito turistico www.sarnanoturismo.it, riconosciuto dalla Regione Marche come il secondo migliore per performance della Provincia di Macerata, che rappresenterà il fulcro dell'attività promozionale del territorio; - l'attività fieristica, che – dopo la partecipazione alla FESPO di Zurigo – vedrà Sarnano direttamente presente anche alla BIT di Milano, al COSMOBIKE di Verona ed a TIPICITA' di Fermo; - il nuovo materiale promozionale cartaceo, che verrà presentato in anteprima alla BIT di Milano e che si aggiungerà a quelli delle Terme di San Giacomo, di SarnanoNeve e delle associazioni cicloturistiche; - la realizzazione – diretta e/o in collaborazione con le Associazioni presenti a Sarnano – di un calendario di eventi culturali, di intrattenimento, sportivi etc., diffusi in tutto l'arco dell'anno, che servano da richiamo e da vetrina turistica del territorio; - l'attivazione di nuovi canali turistici (tra tutti quello religioso, con l'imminente avvio del percorso di valorizzazione delle eccellenze del francescanesimo presenti a Sarnano) e l'ulteriore sviluppo di altri già avviati (tra cui la grande offerta sul cicloturismo e sullo sfruttamento della importante dotazione di strutture sportive); - un rinnovato raccordo tra Amministrazione Comunale e strutture ricettive per ampliare e mettere a sistema un'offerta davvero unica per l'entroterra marchigiano, che vede la presenza di alberghi, residence, B&B, agriturismi, affittacamere, campeggio, per un totale di oltre 1200 posti letto.  

07/02/2020
Archivi storici lesionati dal sisma: quattro comuni del Maceratese accedono ai fondi per il recupero

Archivi storici lesionati dal sisma: quattro comuni del Maceratese accedono ai fondi per il recupero

La Regione Marche e la Fondazione Carima rendono noto l’esito dell’avviso pubblicato lo scorso dicembre per l’assegnazione di contributi in favore dei Comuni del cratere sismico della provincia di Macerata a sostegno di iniziative di tutela e valorizzazione degli archivi storici. Sono Castelsantangelo sul Nera, Monte San Martino, Sarnano e Ussita ad accedere ai fondi stanziati per il 2019, pari a 30.000,00 euro complessivi ripartiti in egual misura fra le quattro amministrazioni comunali, per la realizzazione dei progetti presentati a valere sul Protocollo di intesa siglato dai due enti e finalizzati alla conservazione, fruibilità e promozione di questi luoghi privilegiati della cultura. Regione e Fondazione – ha dichiarato la Presidente Rosaria Del Balzo Ruiti – hanno voluto unire le proprie forze in termini di risorse economiche e professionali su un ambito di intervento comune delle rispettive programmazioni, che entrambe ritengono determinante per ristabilire il flusso della continuità e sostenere la rinascita dei territori colpiti dal sisma. Può sembrare un aspetto secondario e di minore rilevanza rispetto alle problematiche inerenti alla ricostruzione, ma si tratta di un patrimonio documentario che riveste grande importanza in termini identitari per queste popolazioni sotto un profilo antropologico, storico e culturale. Le proposte progettuali presentate dai Comuni riguardano infatti attività di messa in sicurezza, riordino, inventariazione, catalogazione, informatizzazione e digitalizzazione di documenti cartacei provenienti dagli archivi pubblici lesionati dal terremoto. Il Protocollo sottoscritto con la Fondazione Carima nel 2019 - afferma l’Assessore alla Cultura Moreno Pieroni - è un valido strumento che va ad inserirsi nel contesto di un intervento più ampio promosso dalla Regione Marche e che consente di recuperare le fonti dirette della memoria del territorio, indispensabili per una riflessione compiuta sulla rinascita e sulla ricostruzione. Rappresenta inoltre un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato che potrà essere replicato anche in altri ambiti per implementare le attività del settore culturale. I due enti ricordano che il Protocollo ha durata biennale e pertanto mette a disposizione ulteriori fondi per il 2020. Per accedere alle contribuzioni le amministrazioni comunali interessate dovranno presentare apposita e motivata istanza alla Fondazione Carima entro la fine del mese di aprile del corrente anno, nelle modalità indicate nello stesso Protocollo, consultabile on line all’indirizzo www.fondazionemacerata.

07/02/2020
Penna San Giovanni, tutto esaurito al Teatro Flora per lo spettacolo dei giovani sarnanesi

Penna San Giovanni, tutto esaurito al Teatro Flora per lo spettacolo dei giovani sarnanesi

Domenica 2 gennaio è andato in scena al Teatro Flora di Penna San Giovanni  "Giannino ovvero le avventure di Gian Burrasca" per la regia di Francesco Properzi, con le coreografie di Ilaria Battaglioni. In scena, i giovani attori del Circolo di Piazza Alta di Sarnano che hanno riproposto, dopo la prima dell' 8 dicembre scorso, un classico sempre avvincente anche per la platea dei  giorni nostri. I 99 posti del piccolo teatro pennese non sono stati sufficienti a contenere le tutti gli intervenuti: tante risate e applausi a scena aperta per i 30 giovani allievi, dai 10 ai 14 anni accompagnati da un coro di "piccolissimi" da 5 anni in su, che hanno partecipato al corso di formazione tenuto da Properzi e Battaglioni. Un progetto che ha visto questo gran finale nonostante la mancanza a Sarnano di uno spazio adeguato alla rappresentazione a seguito del sisma del 2016 che ha reso inagibile il teatro e che per questo motivo rende questo spettacolo ancora piu importante e sentito come momento di aggregazione culturale per i più e meno grandi del centro del maceratese.

04/02/2020
Il vento mette in ginocchio l'entroterra maceratese: Vigili del Fuoco al lavoro

Il vento mette in ginocchio l'entroterra maceratese: Vigili del Fuoco al lavoro

Le forti raffiche di vento che insistono sull'entroterra maceratese dalle 5 del mattino, stanno causando diverse problematiche e disagi alla circolazione. I vigili del fuoco sono impegnati in queste ore in numerosi interventi in diversi comuni della provincia di Macerata.  La situazione era, soltanto in parte, prevista visto che i bollettini meteo diramati dalla Protezione Civile parlavano di un'allerta verde per la giornata di oggi.   GLI INTERVENTI - A Poggio San Vicino è stato scoperchiato il tetto di una casa, mentre a Sarnano il traffico è stato interrotto lungo la provinciale 78 a causa della caduta di un albero lungo la carreggiata stradale. La situazione è stata ripristinata attorno alle 7:45. In contrada Cardagnano, un pino è stato abbattuto dalla forza del vento cadendo sopra i cavi della luce.  Disagi alla circolazione si ravvisano anche tra San Ginesio e Passo San Ginesio.  Diverse piante abbattute dalla forza del vento si segnalano a Camerino, come molte sono le chiamate d'intervento a Tolentino e San Severino Marche. Proprio lungo la strada che congiunge i due comuni un camion pubblicitario è stato ribaltato dalla forza del vento (il video). Sempre nel comune di Tolentino una squadra dei vigili del fuoco è intervenuta per la messa in sicurezza di un'impalcatura pericolante. Particolarmenti attenzionati sono i capannoni agricoli.  A Chiesanuova di Treia un grosso ramo si è abbattuto in strada, davanti alla sede della scuola scuola primaria. Poco gli alunni erano passati proprio di lì per fare il loro ingresso a scuola, una tragedia sfiorata (leggi qui). Danni anche allo stadio "Sandro Ultimi" (leggi qui).  A Cingoli due camion sono stati ribaltati dalla forza del vento lungo la strada per Staffolo (leggi qui).  In totale le chiamate da evadere da parte dei Vigili del Fuoco, alle ore 10:00 del mattino, sono state 80 e circa 90 gli interventi effettuati in tutta la Regione Marche.  Si tratta soprattutto di interventi per rami pericolanti, tettoie divelte e guaine isolanti staccate. La linea ferroviaria Ancona - Roma, nel tratto del comune di Rosora, ha subìto rallentamenti a causa di materiale che il vento ha depositato sui binari.  Il forte vento che sta sferzando le aree dell'entroterra, stando alle rilevazioni meteorologiche, dovrebbe attenuarsi nel corso della seconda parte della giornata.  Aggiornamento ore 13:00  La strada proviciale 127 che collega Tolentino a San Severino Marche è stata chiusa al traffico: leggi qui Aggiornamento ore 13:20  Un grosso pioppo è finito su un fuoristrada in corsa a San Severino Marche, ferito il conducente: leggi qui Aggiornamento ore 16:25  La strada provinciale 127 (Tolentino - Terme di Santa Lucia) è stata riaperta al traffico. Alle ore 16:00, in provincia di Macerata, sono state 30 le chiamate ai Vigili del Fuoco e 70 gli interventi effettuati.     

04/02/2020
Sarnano, rilancio del turismo e Bonus Nati, il sindaco Piergentili: "Le famiglie sono importantissime"

Sarnano, rilancio del turismo e Bonus Nati, il sindaco Piergentili: "Le famiglie sono importantissime"

L’Amministrazione Comunale di Sarnano ha aperto il 2020 con interventi mirati al rilancio del turismo, attraverso la partecipazione a diverse fiere di settore, e al sostegno alle famiglie con il bonus Nuovi Nati. Nell’ambito della promozione turistica, durante il weekend appena trascorso Sarnano ha partecipato sia alla Fiera FESPO di Zurigo con un desk all’interno dello stand della Regione Marche, sia alla Fiera Itinerando di Padova, dove Sarnano si è presentata attraverso il consorzio Noi Marche e la collaborazione con MarcheBikeLife, il tour operator specializzato in cicloturismo.  "La FESPO di Zurigo è la più importante fiera turistica del mercato svizzero con oltre 70mila visitatori. Gli svizzeri hanno un elevato potere di spesa per quanto riguarda le vacanze e stanno riscoprendo l’Italia centrale, ma se in passato il loro interesse era diretto soprattutto verso il Lazio e la Toscana, negli ultimi tempi si stanno avvicinando sempre di più alle Marche" - ha spiegato il Sindaco Luca Piergentili presente in fiera insieme all’Assessore al Turismo Franco Ceregioli e all’Assessore alle Attività Produttive Stefania Innamorati - "Durante la fiera abbiamo avuto l’opportunità di entrare in contatto sia con diversi tour operator, che con moltissimi privati cittadini, riscontrando un elevato interesse per la zona dei Sibillini. FESPO ci ha permesso di far conoscere le nostre peculiarità: l’aspetto storico, artistico e culturale, la montagna e le possibilità escursionistiche, gli sport invernali, il volo in deltaplano, i percorsi per mountain bike, le terme e le eccellenze gastronomiche locali, ma ci ha dato anche l’occasione di studiare le richieste e i desideri dei potenziali turisti elvetici". La Fiera Itinerando di Padova, invece, è caratterizzata da un approccio fortemente esperienziale: grazie alla sinergia dei Comuni aderenti a Noi Marche e dai servizi di professionali MarcheBikeLife, Sarnano ha potuto inserirsi in una proposta turistica ampia e articolata, che valorizza il territorio nella sua interezza.  FESPO e Itinerando sono stati solo i primi di una serie di appuntamenti fieristici a cui parteciperà il Comune di Sarnano nelle prossime settimane. Dal 9 al 12 febbraio Sarnano sarà a Milano per la BIT, Borsa Internazionale del Turismo, il 15 e il 16 febbraio a Verona per il CosmoBike Show, principale evento promozionale nel settore del cicloturismo, mentre dal 7 al 9 marzo sarà a Fermo insieme ad altri Comuni dell’Unione Montana dei Monti Azzurri per Tipicità, fiera dedicata ai prodotti tipici marchigiani. "La promozione turistica è soltanto uno degli aspetti che riteniamo fondamentali per il rilancio del territorio" - aggiunge il Sindaco Piergentili - "crediamo che un altro asset importantissimo sia rappresentato dalle famiglie. Con il Bonus Nuovi Nati vogliamo dare un incentivo all’incremento demografico della nostra comunità. Il Bonus consiste in un contributo una tantum pari a 250 Euro, destinato alle famiglie residenti a Sarnano che saranno interessate dalla nascita o dall'adozione di un figlio tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020. Il contributo verrà erogato ai beneficiari, mediante assegno bancario, entro sei mesi dalla nascita o adozione del bambino".

03/02/2020
Sarnano, incidente sul lavoro alla cava: operaio al pronto soccorso

Sarnano, incidente sul lavoro alla cava: operaio al pronto soccorso

L'incidente sul lavoro si è verificato, intorno alle 12, a Sarnano in Contrada Collarella. Per cause da chiarire, un operaio, che stava lavorando alla Cava Calvani, è caduto dall'alto  facendo un volo di un paio di metri. Lanciato l'allarme è accorso sul posto il personale del 118 che, valutata la situazione, ha subito allertato l'eliambulanza. L'elicottero del soccorso è quindi atterato a Pian di Pieca, ma non si è reso necessario. Il personale medico, infatti, ha  ritenuto le condizioni del ferito non gravi. L'operaio è stato quindi trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Macerata.

29/01/2020
Sarnano, coppia finisce fuoristrada: trasportati in ospedale

Sarnano, coppia finisce fuoristrada: trasportati in ospedale

L'incidente è avvenuto intorno alle 3:00 di questa notte a Sarnano, in località Gabella. Stando alla ricostruzione della dinamica da parte del 118 e dei vigili del fuoco, prontamente intervenuti, l'uomo che conduceva il mezzo avrebbe perso il controllo di questo forse per colpa del ghiaccio sulla strada, finendo in un piccolo fossato. I due feriti, sui sessant'anni entrambi, sono stati trasportati in ospedale ma le loro condizioni non risultano comunque essere gravi. (foto di Gianni Ascenzi)

26/01/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.