Serravalle di Chienti

Non risponde ai suoi, i carabinieri lo trovano impiccato

Non risponde ai suoi, i carabinieri lo trovano impiccato

Non risponde ai suoi, i carabinieri lo trovano impiccato. È successo stamattina a Cesi, frazione di Serravalle dove un uomo di 65 anni è stato ritrovato morto dai carabinieri. A dare l'allarme i familiari che non lo sentivano da alcuni giorni. L'uomo, un postino in pensione viveva da solo. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i vigili del fuoco.

25/02/2018
Serravalle di Chienti, iniziate le escursioni del progetto “La Rete dell’Appennino”

Serravalle di Chienti, iniziate le escursioni del progetto “La Rete dell’Appennino”

Si è svolta ieri (Domenica 28 gennaio) la prima delle sei escursioni storico- naturalistiche nell'ambito del progetto "La Rete dell’Appennino" finanziato dalla Regione Marche per valorizzare i produttori locali e le strutture museali ed organizzata dall’Associazione GMP GAIA.  La prima uscita del progetto ha avuto 44 partecipanti che sono andati alla scoperta delle frazioni, dei castelli, dei santuari e borghi fra Cesi, Collecurti, Forcella e Castello d’Elce, il tutto contornato dalla cornice di Monte Birbo, Monte Pizzuto e Monte Pezzetta che svettano sull’altopiano di Collecurti e di Cesi, i cosiddetti altopiani degli ippopotami che fra 900mila e 700mila anni fa abitavano queste aree.   I partecipanti hanno avuto modo di conoscere direttamente i produttori locali, relazionarsi con loro e riscoprire la filiera corta. Pomeriggio dopo le ricche degustazioni viaggio alla scoperta dei beni culturali del territorio assieme all’Archeologa Isabella Piermarini e al geologo Federico Famiani con la visita dell’area archeologica del condotto romano, della botte dei Varano e conclusioni al MuPA dove i partecipanti hanno ammirato il patrimonio paleontologico dell’Appennino ed in particolare la Collezione Pomili (In allestimento) ed i suggestivi fossili di mammalofaune rinvenuti a Cesi e Collecurti. Tema del prossimo appuntamento “l’evoluzione del paesaggio e i cambiamenti climatici nella storia locale”, in programma per domenica 25 febbraio, dove sarà invece il paesaggio geologico e l’evoluzione del territorio ad essere protagonisti. Anche in questo caso il punto di ritrovo sarà fissato presso l’Abbazia di Plestia alle ore 8,30. La passeggiate avrà una durata di circa tre ore. È necessaria la prenotazione al 3396372705 oppure al 3397743826. Il percorso è adatto a famiglie con bambini, non percorribile con il passeggino. Si consigliano scarpe ed abbigliamento comodo: Per informazioni e prenotazioni e-mail: gmp.gaia@gmail.com ; cel.: 3396372705    

29/01/2018
Tragedia a Serravalle: anziano esce di strada con l'auto e muore

Tragedia a Serravalle: anziano esce di strada con l'auto e muore

Tragedia nel pomeriggio a San Martino di Serravalle di Chienti.  Un uomo di 87 anni originario di Visso è morto dopo essere finito fuori strada con la sua auto. L'anziano ha improvvisamente sbandato, andando a terminare la sua corsa fuori dalla sede stradale: probabilmente è stato colpito da un malore. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri della Stazione di Serravalle. I medici in un primo momento avevano allertato l'eliambulanza, ma per l'uomo ormai non c'era più niente da fare. 

10/01/2018
Serravalle del Chienti, organizzata tombolata per l'Epifania

Serravalle del Chienti, organizzata tombolata per l'Epifania

Il prossimo 6 Gennaio dalle ore 21, presso il Centro della Comunità di Taverne di Serravalle di Chienti, si svolgerà la consueta Tombolata dell'Epifania organizzata dall'associazione di volontariato "Misericordia di Taverne". La cittadinanza è invitata tutta a partecipare a questo bellissimo evento deidicato ad adulti e bambini, con lo scopo di trascorrere insieme alcune ore in allegria. Nel corso della serata verrà in visita la Befana per la gioia dei bambini e con l'occasione verrà offerto panettone e spumante per festeggiare tutti insieme.

Camion prende fuoco sotto la galleria: chiusa la superstrada

Camion prende fuoco sotto la galleria: chiusa la superstrada

Incendio in superstrada. Stamattina un camion ha preso fuoco sotto la galleria "Serravalle" della SS77 direzione mare all'altezza di Serravalle del Chienti. Le cause sono ancora da accertare, ma fortunatamente il conducente è riuscito a mettersi in salvo. Intervenuti sul posto la Polizia Stradale e i Vigili del Fuoco di Camerino e Foligno. La superstrada è chiusa e il traffico deviato.    

16/12/2017
La scure di Poste Italiane in arrivo anche in provincia di Macerata: 52 gli uffici postali a rischio chiusura, la maggior parte nel cratere

La scure di Poste Italiane in arrivo anche in provincia di Macerata: 52 gli uffici postali a rischio chiusura, la maggior parte nel cratere

Già avviata l'operazione che prevede la chiusura di 4300 uffici postali in tutta Italia, 159 quelli nelle Marche che dovrebbero quantomeno subire radicali riduzioni di orari di apertura se non la soppressione vera e propria entro il 2019, 52 quelli solo nella provincia di Macerata. Una scelta quella di Poste Italiane basata sulla razionalizzazione dicono, ma che già da tempo trova diversi oppositori. Infatti già molte sono le segnalazioni dei cittadini che si trovano e si troverebbero ancor più in difficoltà, famiglie che per un invio postale devono e dovranno fare diversi chilometri. Per non parlare della mole di lettere in giacenza, bollette consegnate dopo la scadenza, o addirittura raccomandate urgenti portate al destinatario "con calma". Questi i dati che risultano dalle prime verifiche effettuate. E non sono decisamente confortanti.   A lanciare l'allarme è Patrizia Terzoni, portavoce del Movimento Cinque Stelle alla Camera dei Deputati. “Uno scenario che desta non poca preoccupazione - commenta Terzoni - Se da una parte è vero che oggi tante operazioni si possono fare online o altrove, penso soltanto alla possibilità di pagare una bolletta dal tabaccaio, dall’altra ci sono piccoli centri dove il servizio postale ha ancora un ruolo basilare, soprattutto laddove è alta la concentrazione di cittadini in là con gli anni. In base al documento di 124 pagine che ci è stato consegnato, gli uffici a cui diremo addio sono 52 nella provincia di Pesaro-Urbino, 11 in quella di Ancona, 52 in quella di Macerata, 22 in quella di Fermo e altri 22 in quella di Ascoli-Piceno, molti dei quali in piccole realtà o in comuni interni dove a breve per un invio postale bisognerà fare svariati chilometri. Comprendiamo l’esigenza di riorganizzazione di Poste Italiane, ma un taglio così netto ci pare una scelta scriteriata”.   Il Ministero risponde cercando di rassicurare, dicendo che in alcuni casi degli uffici rimarranno aperti due volte a settimana e che si tratta solo di un piano di razionalizzazione, ma al contrario delle intenzioni la risposta non rassicura per nulla.  "In base alle prime verifiche - prosegue la Terzoni - abbiamo appurato che non sono pochi nelle Marche gli uffici chiusi in via definitiva. Inoltre la scure su questo servizio ha prodotto una mole notevole di missive in giacenza, con bollette consegnate anche dopo la scadenza e compromettendo persino invii prioritari, come raccomandate dell'Inps, avvisi di Equitalia e telegrammi. Naturalmente come M5s non staremo a guardare, e chiederemo al ministro Graziano Delrio di prendere in mano la situazione, perché i cittadini in difficoltà per queste chiusure rischiano di diventare parecchi e molte famiglie ci stanno già inviando segnalazioni”. Un problema da risolvere con la massima urgenza, considerati i tempi stretti con cui si sta procedendo nell'effettuazione di questa manovra. Gli Uffici Postali del maceratese sub judice sono quelli di Acquacanina, Apiro, Appignano , Belforte del Chienti, Bolognola, Caldarola, Camerino, Camporotondo di Fiastrone, Castelraimondo, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Cingoli, Colmurano, Corridonia, Esanatoglia, Fiastra, Fiordimonte, Fiuminata, Gagliole, Gualdo, Loro Piceno, Matelica, Mogliano, Monte Cavallo, Monte San Martino, Montecassiano, Montefano, Montelupone, Morrovalle, Muccia, Penna San Giovanni, Petriolo, Pieve Torina, Pievebovigliana, Pioraco, Poggio San Vicino, Pollenza, Potenza Picena, Recanati, Ripe San Ginesio, San Ginesio, San Severino Marche, Sant'Angelo in Pontano, Sarnano, Sefro, Serrapetrona, Serravalle di Chienti, Tolentino, Treia, Urbisaglia, Ussita, Visso. Dalla lista evidente anche la chiusura di tantissimi uffici nel cratere dei comuni terremotati. Un ulteriore disagio quindi per le popolazioni colpite dal sisma. Viene da chiedersi se il Ministero abbia valutato anche questo di aspetto.    IN QUESTO LINK L’ELENCO DI TUTTI I 4300 UFFICI POSTALI INTERESSATI DAL PIANO DI RIORGANIZZAZIONE: https://www.poste.it/Elenco_def_Fase-3_Step-1.pdf

22/10/2017
Sisma, l'appello di 13 sindaci a De Micheli: "Lasciate le casette fai da te fino al ripristino dell'agibilità delle abitazioni"

Sisma, l'appello di 13 sindaci a De Micheli: "Lasciate le casette fai da te fino al ripristino dell'agibilità delle abitazioni"

"Chiediamo al commissario Paola De Micheli che sia garantita ai terremotati che hanno costruito casette in appezzamenti di terreno privato, di loro proprietà, la possibilità di mantenerle fino al ripristino dell'agibilità delle abitazioni principali". È l'appello lanciato al commissario per la Ricostruzione da 13 sindaci del Maceratese. Ieri sera si sono riuniti presso la sede dell'Unione Montana per fare il punto su vari aspetti del post sisma, compreso appunto il tema delle casette, tutte potenzialmente abusive, di cui è diventata un simbolo nonna Peppina, la 95enne di Fiastra sfrattata dalla procura di Macerata. All'incontro hanno partecipato sindaci o loro delegati di Pieve Torina, Muccia, Serravalle del Chienti, Esanatoglia, Camerino, Caldarola, Bolognola, Serrapetrona, Castelraimondo, Valfornace, Camporotondo, Sefro. "La centralità delle azioni politiche deve partire dai sindaci" hanno ribadito il primo cittadino di Camerino Gianluca Pasqui, e Alessandro Gentilucci, sindaco di Pieve Torina. (Ansa)

13/10/2017
Serravalle, 27enne sbanda in moto e finisce in un fosso: è in prognosi riservata

Serravalle, 27enne sbanda in moto e finisce in un fosso: è in prognosi riservata

Un 27enne sbanda in moto e finisce in un fossato. E' successo nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 14.30 lungo la SP17. Un ragazzo, di Ancona, mentre era alla guida, ha perso il controllo del mezzo finendo in un fosso. Sul posto sono intervenuti i medici del 118. I soccorsi hanno preferito trasferirlo all'ospedale regionale di Torrette e per questo motivo hanno allertato l'eliambulanza. Sul posto anche i Carabinieri di Serravalle per ricostruire la dinamica dell'incidente. Al momento il 27enne è ricoverato in prognosi riservata. 

12/10/2017
Serravalle, esce per andare a funghi: 73enne trovato morto nel bosco

Serravalle, esce per andare a funghi: 73enne trovato morto nel bosco

Una tragedia si è consumata stamattina nei boschi di Serravalle, al confine tra Marche e Umbria. Un uomo di 73 anni, uscito per andare a funghi, è stato trovato morto. Ancora da accertare le cause del decesso, probabilmente da attribuirsi ad un malore. Sul posto vigili del fuoco di Macerata, Carabinieri e 118.

25/09/2017
"In cammino per rinascere": domenica si va da Serravalle a Camerino 

"In cammino per rinascere": domenica si va da Serravalle a Camerino 

Domenica 17 settembre è in programma la seconda tappa del suggestivo itinerario che per oltre mille anni ha collegato Tirreno e Adriatico, in attuazione del progetto “In cammino per rinascere”. Si partirà alle ore 8 da Serravalle (dinanzi alla sede comunale) per raggiungere poi a piedi, lungo l’antica via romano-lauretana, Casale San Niccolò, Gelagna Alta, il valico di Colle Lungo (dove è previsto il ristoro), Arnano, Palentuccio, e la Rocca del Borgia a Camerino (nuovo punto di ristoro) Alle 17,30 ci sarà un servizio di navetta per il ritorno a Serravalle di Chienti. Il cammino si svolgerà anche in caso di maltempo. La guida è affidata al presidente della Sezione del Cai di Camerino con altri amici delle sezioni Cai, Legambiente di S.Severino e altre associazioni. Si tratta di un viaggio suggestivo alla riscoperta di un patrimonio straordinario di arte, storia e cultura, e alla visita di piccoli e grandi centri, ricchi di torri di guardia, conventi e monasteri, ambienti suggestivi e incontaminati.   La lunghezza del percorso è di 16 chilometri con dislivello in salita di 780 metri. Tempo di percorrenza previsto 7 ore. Sono obbligatori gli scarponi, Si raggiungerà l’altezza massima sul livello del mare di 1.110 metri (la minima 450 metri). Per informazioni telefonare al cellulare numero 339.6938966 oppure al Cai di Camerino 329.2609928. Per i ristori e il bus navetta il contributo è di 5 euro.

Incidente in superstrada a Serravalle: interviene l'eliambulanza

Incidente in superstrada a Serravalle: interviene l'eliambulanza

Un grave incidente si è verificato intorno alle 17.45 di questo pomeriggio lungo la superstrada 77, all'altezza di Serravalle.  All'uscita dalla galleria Varano in direzione Foligno, per cause in corso di accertamento, sono entrate in collisione una Punto e una Toyota. Una delle persone all'interno dell'auto è stata estratta dalle lamiere dai vigili del fuoco di Camerino. Sul posto la polizia stradale e i sanitari del 118 che hanno allertato l'eliambulanza con la quale il ferito è stato trasportato ad Ancona. Superstrada chiusa da Bavareto per consentire i soccorsi e la rimozione dei veicoli.  (In aggiornamento)

05/09/2017
Spento dopo due giorni l'incendio a Serravalle. Distrutti otto ettari di bosco - VIDEO

Spento dopo due giorni l'incendio a Serravalle. Distrutti otto ettari di bosco - VIDEO

E' stato spento l'incendio divampato sabato nei pressi di Serravalle di Chienti, che ha divorato circa otto ettari di boschi nei pressi di Fonte delle Mattinate. Ieri le fiamme, alimentate dal vento, si erano avvicinate anche ad alcune abitazioni ed era anche intervenuto un Canadair di rinforzo ad un elicottero dei vigili del fuoco, oltre a squadre giunte da Tolentino, Visso e Ancona, alcune delle quali ancora sul posto per le operazioni di bonifica, con una cisterna 'chilolitrica' proveniente dalla sede dei Vvf di Falconara. Sotto controllo alcuni focolai ancora attivi. (Ansa)

28/08/2017
Serravalle di Chienti, incendio ancora in corso: interessata un'area di almeno 7 ettari di bosco

Serravalle di Chienti, incendio ancora in corso: interessata un'area di almeno 7 ettari di bosco

Sono ripresi stamani a Serravalle di Chienti i lanci di un elicottero dei vigili del fuoco che collabora alle operazioni di spegnimento dell'incendio scoppiato nei boschi di Fonte delle Mattinate. Via terra continua anche il lavoro dei pompieri di Macerata, che nella notte sono riusciti a ridurre il fronte di fuoco. L'area interessata è di circa 7 ettari. Non ci sono abitazioni minacciate dalle fiamme. (Ansa)

27/08/2017
Vasto incendio fra Taverne e Colfiorito: interviene l'elicottero dei vigili del fuoco

Vasto incendio fra Taverne e Colfiorito: interviene l'elicottero dei vigili del fuoco

Un vasto incendio è divampato intorno alle 13 di oggi nella zona delle Fonti delle Mattinate, a cavallo fra Taverne di Serravalle di Chienti e Colfiorito di Foligno. Le fiamme stanno interessando un'ampia porzione di bosco, allargandosi sempre di più. Sul posto sono intervenute squadre dei vigili del fuoco da Macerata, Camerino e Tolentino. Vista, però, la vasta zona interessata con diversi ettari a fuoco, è stato chiamato ad intervenire anche l'elicottero dei pompieri che, caricando acqua dal lago di Polverina, sta aiutando a circoscrivere l'incendio. 

26/08/2017
Vincenzo Correnti e la banda - orchestra Città di Camerino a Lido di Fermo

Vincenzo Correnti e la banda - orchestra Città di Camerino a Lido di Fermo

Un fine settimana impegnativo per la Banda/orchestra Città di Camerino che sarà impegnata sabato 26 Agosto a Serravalle di Chienti per le solenni feste Triennali, mentre domenica 27 agosto sarà protagonista al 1° Festival Bande Musicale Città di Fermo che si terrà presso il lungomare di Lido di Fermo. La formazione camerte per l’occasione proporrà il repertorio che la caratterizza e vede impegnato come solista lo stesso direttore Vincenzo Correnti, che proporrà una serie di brani di Henghel Gualdi, il celebre clarinettista italiano, autore anche di colonne sonore di Pupi Avati, con il quale il M° Correnti ha collaborato a lungo componendo insieme alcuni brani. Il clarinettista camerte e direttore della Banda/orchestra Città di Camerino è definito uno tra i più fedeli e autentici esecutori delle musiche di Gualdi. Oltre allo swing italiano di Gualdi la formazione camerte proporrà una serie di brani che spazieranno dalla musica latino americana a quella da film e leggera italiana, tutto in una veste moderna e accattivante che conquisterà sicuramente il pubblico presente.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433