Camerino

A Camerino tutti in bici: apre il punto di noleggio bike

A Camerino tutti in bici: apre il punto di noleggio bike

Tutti in bici a Camerino. La città ducale diventa sempre più a dimensione degli appassionati delle due ruote e dopo aver presentato i nuovi percorsi naturalistici, tutti tracciati gps per un totale di oltre 150 km (per vederli www.camerinomeraviglia.it), arriva anche il nuovo punto di affitto bike. Un’idea che s’inserisce nel progetto Camerino Meraviglia, realizzata dai commercianti del Sottocorte Village in collaborazione con l’amministrazione comunale, che consentirà di affittare le biciclette assistite. Il punto “Fantic Rent bike” avrà a disposizione bici pensate proprio per le passeggiate in montagna, con oltre 100 chilometri di autonomia e saranno tutte seguite viasat per garantire maggiore sicurezza e assistenza. Tramite il segnale satellitare sarà, infatti, possibile rintracciare la precisa posizione del mezzo, in ogni momento. Il punto di affitto bike sarà aperto tutti i giorni (dal lunedì alla domenica) dalle 8.30 alle 12,30 dalle 15,30 alle 19,30 con possibilità di prenotare la bici per il giorno in cui si vorrà utilizzare. Il noleggio sarà possibile per mezza giornata, tutto il giorno o più giorni. Sabato mattina i commercianti hanno organizzato i primi tour che saranno gratuiti e su prenotazione: alle 9, alle 10 e alle 11 con un giro in bici nelle tappe del trekking urbano della città: dalla Basilica di San Venanzio, all’Orto botanico, l’edificio Venanzina Pennesi, Piazza Cavour, la Chiesa del seminario, la Rocca.  "Sono veramente soddisfatta e contenta –il commento dell’assessore al turismo Giovanna Sartori - l'iniziativa dei commercianti del Village diventa simbolo della resilienza: dopo il terremoto stiamo resistendo anche alla grave crisi causata dal Covid19. Dico stiamo perché questo è un progetto nato dalla collaborazione e sinergia tra commercianti e Amministrazione comunale: loro hanno accolto con entusiasmo il progetto di Camerino Meraviglia e hanno voluto dargli ancor più slancio aprendo il.punto di noleggio della ebike. Così la nostra città diventa ancor più bici friendly, sposando l'idea di un turismo lento ed ecosostenibile, alla riscoperta dei tesori artistici e naturalistici che questo territorio conserva. Ancora una volta possiamo dire che Camerino vale proprio il viaggio. Un ringraziamento particolare a Gianluca Broglia e Diego Serfaustini che in prima persona si sono spesi per la realizzazione dell'idea".

10/07/2020
Camerino in un'app, Pennesi: "Così rendiamo sempre più fruibile la città"

Camerino in un'app, Pennesi: "Così rendiamo sempre più fruibile la città"

Camerino ha la sua App. Nasce “Camerino Meraviglia” un’app completamente gratuita, per Android, pensata e realizzata in collaborazione con E-lios, azienda di servizi informatici camerte, per accompagnare visitatori, turisti, curiosi nonché la stessa cittadinanza, attraverso le meraviglie della città e del suo territorio, impreziosendo ulteriormente e dando ancora più forza al progetto turistico culturale di rilancio, presentato qualche settimana fa. Uno strumento in cui scoprire i luoghi d’interesse, i parchi, le opere d’arte e i musei presenti in città. Grazie alla possibilità di ascoltare le audioguide, sarà possibile essere accompagnati in tutto il percorso del trekking urbano nel centro storico di Camerino. “È stato un lavoro davvero molto impegnativo e realizzato a tempi record – spiega il Riccardo Pennesi, consigliere comunale che ha seguito la realizzazione dell’app – un enorme ringraziamento va ad E-lios con cui dimostriamo nuovamente che lavorare insieme e unire le forze è sempre vincente. Camerino non ha mai avuto un’app completa di tutto e questo rappresenta un altro passo in avanti anche in termini di ospitalità”. Un’apposita sezione è dedicata alle bellezze e ai percorsi naturalistici che circondano il borgo, percorribili a piedi o in bicicletta, adatti a famiglie, gruppi di amici, coppie e sportivi più esigenti. Le tracce sono scaricabili in formato gpx, kml e pdf. Naturalmente, accanto alle passeggiate, ai boschi, la natura e l’arte, anche i sapori della buona tavola tipici del territorio. Nell’app sono presenti tutte le informazioni per scegliere dove mangiare, dormire e rilassarsi a seconda dei gusti: un elenco dettagliato di ristoranti, attività ricettive e commerciali. Sapori da riproporre anche una volta tornati a casa grazie alla sezione “Tradizioni e sapori” arricchita delle ricette e le tradizioni del territorio. Passando, quindi, alla sezione “Intrattenimenti” ci saranno tutti gli eventi in città tra musica, spettacolo, sport, feste tradizionali e tanto altro. Un’app completa di qualsiasi informazione, con un’intera sezione dedicata ai “servizi” contenente tutte le informazioni riguardo il trasporto pubblico, l’assistenza sanitaria, gli impianti sportivi, l’Università. Per essere sempre aggiornati sui prossimi appuntamenti e sulle notizie in tempo reale si potrà scegliere di ricevere le notifiche push oppure potrete direttamente consultare la sezione “News”. "Partecipare alla realizzazione di strumenti innovativi della mia città mi ha riempito di grande soddisfazione" ha concluso Alberto Polzonetti, presidente di E-LIOS.  

09/07/2020
Camerino, arrivano 200mila euro per i piccoli comuni del cratere: al via diversi lavori pubblici

Camerino, arrivano 200mila euro per i piccoli comuni del cratere: al via diversi lavori pubblici

Finanziati i progetti di Camerino da realizzare con lo stanziamento di 200.000 euro per i comuni inferiori a 30.000 abitanti, nel cratere. La Giunta comunale ha redatto un piano che è stato completamente approvato e prevede la realizzazioni di diversi lavori pubblici in tutto il territorio comunale. Dai giardini, alla biblioteca Valentiniana, a lavori nella scuola, sulle strade e per gli uffici della nuova sede comunale. In particolare sono stati programmati lavori di adeguamento funzionale e normativo della palestra della scuola elementare Salvo d’Aquisto, in via medici per la cifra di 35mila euro; lavori di allestimento della nuova sede della Biblioteca Valentiniana, nei locali messi a disposizione dall’Università di Camerino e che richiederanno una spesa intorno ai 60mila euro; lavori di riqualificazione dei giardini della Rocca dei Borgia per 50mila euro, che si vanno ad aggiungere ai lavori già realizzati negli ultimi mesi ai bagni pubblici del parco e alle siepi. Un importante e necessario intervento riguarda i lavori di messa in sicurezza di un dissesto idrogeologico nel tratto di strada Arcofiato, Santa Lucia, Varano di sotto per l’importo di 30mila euro. Come detto, un’attenzione particolare è stata rivolta al personale comunale e agli uffici in cui lavora, per la nuova sede provvisoria comunale nel quartiere Vallicelle, in cui sono stati stanziati 25mila euro di lavori di allestimento tecnico funzionale di quelli che saranno i nuovi uffici. Progetti approvati nell’ultima cabina di regia in cui è passata l’ordinanza del Commissario straordinario alla ricostruzione Giovani Ligniniche, che prevede uno stanziamento di 200.000 euro per i comuni inferiori a 30.000 abitanti.

08/07/2020
Consorzio di tutela del ciauscolo: Unicam possibile sede

Consorzio di tutela del ciauscolo: Unicam possibile sede

Si è svolta nei giorni scorsi in Ateneo una riunione del Consorzio IGP del Ciauscolo, alla quale hanno preso parte anche il Rettore Unicam professo Claudio Pettinari, il professor Gianni Sagratini, responsabile del corso di laurea in Scienze Gastronomiche e la professoressa Elisabetta Torregiani, delegata del Rettore per i Rapporti con le imprese. Alla riunione era presente una rappresentanza delle aziende facenti parte del Consorzio nelle persone di Graziella Ciriaci, Sonia Ciccarelli, Massimiliano Andreozzi, Guido Focacci. Presente anche il dottor Luciano Ferruccio, referente per la Regione Marche. Dopo una presentazione del corso di laurea in Scienze Gastronomiche da parte del prof. Sagratini e una presentazione del Consorzio da parte del Segretario Benedetto Ranieri, si è deciso di procedere con la presentazione al Ministero della richiesta di diventare Consorzio di tutela, la cui sede sarà presso l’Università di Camerino. Il Consorzio collaborerà fattivamente con il corso di laurea in Scienze Gastronomiche, e referenti del progetto per Unicam saranno proprio i professori Sagratini e Torregiani.    

Camerino, con l'estate torna il “Cinema sotto le stelle” al Sottocorte Village

Camerino, con l'estate torna il “Cinema sotto le stelle” al Sottocorte Village

Con l’arrivo dell’estate il cinema torna “Sotto le stelle” a Camerino. Parte da venerdì 10 luglio una nuova edizione del “Cinema sotto le stelle” che proporrà nuovi film da gustare per tutta la bella stagione, fino al 21 agosto. Tutti i venerdì a partire dalle 21,30 al Sottocorte Village in piazza Dario Conti, una ricca programmazione a partire da “Il grande gigante gentile”. L’iniziativa s’inserisce nel progetto turistico Camerino Meraviglia e nella programmazione estiva che, nonostante un ridimensionamento obbligato a causa dell’emergenza sanitaria dei mei scorsi, non ha voluto rinunciare a quello che nel corso degli anni è diventato un appuntamento immancabile. Organizzato dalla Pro Loco di Camerino in collaborazione con l’assessorato alla cultura, “Cinema sotto le stelle” si svolgerà nel completo rispetto delle norme imposte dal Covid19. Sarà obbligatorio indossare la mascherina, la distanza tra le sedute sarà di un metro. L’intero cartellone è disponibile sulla pagina Facebook “Camerino Meraviglia” e sul sito www.camerinomeraviglia.it, sulla pagina della Pro Loco. I film in programma: 10 Luglio - Il grande gigante gentile 17 Luglio - La ragazza della nebbia 24 Luglio - Omicidio all'italiana 31 Luglio - Vita da Pi 7 Agosto - Quel bravo ragazzo 14 Agosto - Il grande salto 21 Agosto - Storia di una ladra di libri  

08/07/2020
Unicam, porte aperte anche in estate: al via le giornate di orientamento

Unicam, porte aperte anche in estate: al via le giornate di orientamento

L’Università di Camerino orienta anche in estate. Da oggi 8 luglio al 7 agosto e dal 17 agosto al 4 settembre, è attiva presso le sedi Unicam di Camerino, Ascoli Piceno, Matelica e San Benedetto del Tronto, sia in presenza che in modalità telematica, l’iniziativa “Porte aperte in Unicam – estate 2020”, promossa dall’Ufficio Orientamento proprio nel periodo in cui gli studenti che devono scegliere il percorso universitario hanno bisogno di avere maggiori informazioni e chiarire eventuali dubbi. Consultando il calendario disponibile nel sito orientamento.unicam.it, è possibile prenotare l’appuntamento per avere tutte le informazioni sulla didattica, sui servizi, sulle borse di studio, sulle agevolazioni, sulle strutture, sugli alloggi e sui corsi di laurea attivati dalle cinque Scuole di Ateneo: Architettura e Design, Bioscienze e Medicina Veterinaria, Giurisprudenza, Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute, Scienze e Tecnologie. Per facilitare i ragazzi nella scelta del percorso universitario più adatto ai loro interessi e alle loro aspirazioni, anche quest’anno, inoltre, l’Università di Camerino propone, il 15, 16 e 17 luglio, in modalità telematica ed in presenza, l’iniziativa “UNICAM OPEN DAY. Studente universitario per un giorno”, una serie di incontri volti a favorire la conoscenza, da parte dei futuri studenti universitari, delle strutture dell’Ateneo, dei servizi e delle agevolazioni e dei corsi di laurea Unicam, a far provare loro, quindi, l'esperienza di essere uno studente Unicam! “Unicam Open Day” sarà proposto esclusivamente in presenza per le sedi di Camerino ed Ascoli Piceno anche lunedì 3 agosto. Novità di quest’anno, i “Laboratori Aperti”: il 20 luglio per la sede di Camerino ed il 22 luglio per la sede di Ascoli Piceno, ad essere aperti e visitabili saranno invece i laboratori dell’Ateneo. “Vogliamo dare alle ragazze ed ai ragazzi e alle loro famiglie – ha sottolineato il Rettore Unicam Claudio Pettinari – l’opportunità di venire a conoscerci, di incontrare docenti e studenti, di chiarire dubbi e di avere tutte le informazioni necessarie per scegliere al meglio il percorso universitario. Dal nuovo anno accademico avremo poi importanti novità nell’offerta formativa con una particolare attenzione alla sostenibilità: è rinnovato il curriculum del corso di laurea in Scienze Geologiche e Tecnologie per l’ambiente, ora di nuovo in lingua italiana, ed istituito il nuovo corso in Ambiente e Gestione sostenibile delle risorse naturali. Vi aspettiamo!”. Per tutte le informazioni dettagliate e per prenotarsi è possibile consultare il sito orientamento.unicam.it

“Finalmente si pattina a Camerino”: il campione europeo Andrea Angeletti sarà il maestro

“Finalmente si pattina a Camerino”: il campione europeo Andrea Angeletti sarà il maestro

“Finalmente si pattina a Camerino”. Non solo un’esclamazione di gioia, ma anche una realtà che avrà come protagonista un maestro d’eccezione e di grande pregio: il campione nazionale ed europeo Andrea Angeletti. Sarà lui ad insegnare ad andare sulle rotelle a giovani e non che potranno cimentarsi in una nuova attività, prima di tutto per divertimento, ma anche quale spunto per svolgere e coltivare una nuova abilità sportiva. Un’iniziativa aperta a bambini e ragazzi (a partire dai 4 anni) che permetterà ad appassionati, e non, dei pattini a rotelle di cimentarsi sul parchetto di Montagnano. Se poi l’insegnante è un campione pluripremiato, non c’è dubbio che sarà un’occasione unica. Andrea Angeletti è infatti un pluricampione con all’attivo 39 titoli italiani, 7 europei, 2 word game e 2 record mondiali di velocità. I pattini messi a disposizione per il corso sono dotati di freni, chi vuole potrà portare un caschetto (tipo quello da bici) anche se la velocità è molto ridotta. L’appuntamento è completamente gratuita per le prime in programma: domani (mercoledì 8 luglio) alle ore 18; lunedì 13 luglio e mercoledì 15 luglio sempre alle 18. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Camerino, il Comitato per la valorizzazione del quartiere Montagnana e la Rotellistica Settempeda. Per informazioni informazioni al comitato Montagnana o Cristina Petrelli: 33 82984587 oppure Rotellistica Settempeda: Paola Crescentini 347 640939.  

07/07/2020
Innovazione e Territorio, Unicam presenta MARLIC e U-TYM: "senza ricerca non c'è futuro" (FOTO e VIDEO)

Innovazione e Territorio, Unicam presenta MARLIC e U-TYM: "senza ricerca non c'è futuro" (FOTO e VIDEO)

L’Università di Camerino persegue con sempre maggiore determinazione e scrupolo la qualità essenziale della ricerca, sia quella di base che applicata, mante­nendo altissima l’attenzione ai problemi etici ed a quelli della sostenibi­lità ambientale, anche perché requisiti fondamentali per garantire alle studentesse ed agli studenti un’istruzione superiore attuale e di alto livello. I gruppi di ricerca dell’Ateneo, supportati da una struttura tecnico-amministrativa rinnova­ta e rinforzata proprio nel corso degli ultimi due anni, svolgono un’azio­ne intensa e continua volta ad acquisire le risorse necessarie a perseguire i propri obiettivi. Nel 2019 i finanziamenti per la ricerca sono incrementati del 30% rispetto all’anno precedente mentre quelli ottenuti nell’ambito di progetti europei sono quasi raddoppiati. Sempre nel 2019 l’Ateneo ha gestito 208 progetti di ricerca, di cui 11 progetti europei, 6 di cooperazione territoriale e 25 PRIN. Sono aumentati inoltre di circa il 15% anche i finanziamenti provenienti dalle imprese per contratti di ricerca, segno che anche il mondo imprenditoriale riconosce la qualità della ricerca dell’Ateneo. I risultati sono stati presentati stamattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato oltre al Rettore Claudio Pettinari, anche i professori Enrico Marcantoni e Luca Agostino Vitali. Tra gli ultimi successi, quello che conferma la leadership dell’Università di Camerino nel settore dei materiali innovativi: avrà infatti sede a Camerino il laboratorio denominato “Marche Applied Research Laboratory for Innovative Composites” (acronimo: MARLIC) annesso alla quarta piattaforma della Regione Marche nell’ambito della “Manifattura sostenibile: eco-sostenibilità di prodotti e processi per nuovi materiali e de-manufacturing”. Si tratta dell’ultima piattaforma tecnologica promossa dalla Regione per la ricerca e l’innovazione all’interno della smart specialisation. La Regione Marche ha infatti avviato in questi giorni il progetto, che vede Unicam come partner scientifico più rilevante e coordinatore del programma di investimento. Il Laboratorio MARLIC, di cui è responsabile il prof. Enrico Marcantoni, rappresenta un laboratorio di ricerca applicata, un polo di eccellenza, di riferimento sia a livello nazionale che internazionale, per lo sviluppo di tecnologie innovative per la creazione di nuovi materiali, con particolare attenzione all’utilizzo di materiali bio e all’approccio alla circolarità dell’uso e del riuso delle materie prime e di scarto, che metterà in sinergia le competenze di tutti gli enti di ricerca e delle imprese coinvolte. 21 imprese e 5 organismi di ricerca lavoreranno infatti insieme, collaborando su attività indirizzate al sostegno del sistema industriale marchigiano per la modernizzazione e la diversificazione dei prodotti e dei processi produttivi, incrementando l’innovazione ed il trasferimento tecnologico a beneficio delle realtà imprenditoriali. La partnership è guidata dall’azienda HP Composites ed il Laboratorio avrà sede a Camerino. "Si tratta di un importantissimo successo non solo per l’Università di Camerino, ma per l'intero territorio - ha sottolineato con entusiasmo il Rettore Unicam prof. Claudio Pettinari. -  Siamo riusciti nell’intento di mettere in sinergia importanti realtà imprenditoriali ed enti di ricerca, che lavoreranno a Camerino e daranno non solo soluzioni innovative per le aziende, ma anche importanti opportunità lavorative, di formazione e di crescita per i giovani, con conseguenti positive ricadute per lo sviluppo del nostro territorio”. In questo particolare momento, poi, l’Università di Camerino ha messo e sta mettendo in campo numerose attività nel campo della ricerca scientifica volte a fronteggiare l’emergenza Coronavirus, tra cui l’allestimento del laboratorio U-TYM – UNICAM Tests Your Masks, per effettuare il servizio di test delle mascherine chirurgiche alle imprese manifatturiere che producono il dispositivo e alla attività di supporto  alle aziende del territorio che hanno intenzione di produrre e mettere in commercio prodotti igienizzanti per mani e/o superfici. L’attività è effettuata presso il Laboratorio di Microbiologia ed è coordinata dal prof. Luca Agostino Vitali, docente della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria Anche in seguito alle numerose richieste da parte del mondo imprenditoriale e produttivo, l’Università di Camerino ha quindi costituito un laboratorio per eseguire alcuni dei test su mascherine chirurgiche previsti dalla normativa. I risultati di tali test, quando positivi, unitamente alla presenza degli ulteriori requisiti necessari dalle disposizioni normative e regolamentari, permettono, alle aziende di trasmettere domanda in autocertificazione all’Istituto Superiore di Sanità (ISS) per il rilascio del nulla osta alla produzione e alla commercializzazione secondo quanto previsto dal D.Lgs n.18 del 17 Marzo 2020. “Sostengo da sempre – ha sottolineato il Rettore Unicam prof. Claudio Pettinari – che l'innovazione tecnologica che si produce nei laboratori universitari debba essere messa a disposizione del territorio, in ogni sua forma; questo è uno dei principi della Terza Missione degli Atenei e questa volta abbiamo voluto declinarla in una azione concreta a beneficio della collettività e della salute pubblica. Abbiamo fatto con orgoglio un grande sforzo per implementare la strumentazione a disposizione nei nostri laboratori e ringrazio i colleghi docenti e ricercatori che si sono subito resi disponibili per effettuare i test”. Per avere tutte le informazioni sulle attività di ricerca Unicam nell’ambito del Covid-19 e per eventuali richieste di collaborazione, l’Ateneo ha attivato la pagina: https://aripro.unicam.it/content/laboratorio-di-certificazione-delle-mascherine nonché la casella mail: covidresearch@unicam.it, alla quale si può scrivere per avere un primo contatto ed essere indirizzati dall’Area Ricerca, Trasferimento tecnologico e Gestione progetti di Unicam agli interlocutori giusti.  

Camerino, interventi di efficientamento energetico al palazzetto dello sport

Camerino, interventi di efficientamento energetico al palazzetto dello sport

Meno consumi, meno emissioni, più confort per il palazzetto comunale dello sport, a Camerino, dove sono stati realizzati importanti interventi di efficientamento energetico. I lavori all’edificio in località Le Calvie hanno riguardato, in particolare, la completa conversione alla metanizzazione, l’istallazione di nuove caldaie nonché di un nuovissimo impianto d’illuminazione completamente a led che, oltre a una migliore estetica, consentirà un notevole risparmio energetico. Interventi ai quali si aggiunge la sistemazione, in corso d'opera, delle grate a copertura delle pareti laterali e la completa e minuziosa pulizia dell’intera struttura, comprensiva di sanificazione di tutti gli ambienti. Un investimento di 70mila euro, finanziato con contributi per efficientamento energetico, per rendere migliore e più sicuro quello che è uno degli edifici maggiormente utilizzati da bambini, giovani e ragazzi e che ospita diverse attività sportive, a partire da quelle della scuola calcio. “Un intervento assolutamente necessario, per migliorare il confort della struttura, ormai datata, ridurre l'impatto energetico, a cui teniamo anche nelle strutture e nei servizi pubblici, a beneficio dell'ambiente e dei costi dei consumi energetici – ha spiegato l’assessore allo sport, nonché vice sindaco, Lucia Jajani. Abbiamo deciso di realizzare questi interventi perché il palazzetto sportivo necessita di lavori di miglioramento non più rimandabili visto che è lì che si svolgono tante delle attività sportive dei nostri figli e dei giovani non solo della città, ma anche del territorio limitrofo: la scuola calcio, infatti, raccoglie ragazzi anche da paesi vicini a Camerino. La sicurezza è la cosa più importante e riuscire ad associarla ad un’ottimizzazione dell’uso dell’energia è un fattore che cercheremo sempre di incentivare”. I lavori sono eseguiti svolti dal Comune in collaborazione con la ASD Camerino calcio. "Colgo l'occasione - conclude l'assessore Jajani - per ringraziare il presidente Enrico Pupilli e il responsabile del settore giovanile, Roberto Pettinari per il costante impegno nella gestione e la proficua e fattiva collaborazione che dimostrano".

03/07/2020
Unicam, "la capacità dell’alcool di evocare dipendenza": il prof. Ciccocioppo nel team di ricerca

Unicam, "la capacità dell’alcool di evocare dipendenza": il prof. Ciccocioppo nel team di ricerca

L'attivazione del sistema immunitario è responsabile di alcuni degli effetti deleteri dell'alcool, come la dipendenza: è questa la conclusione di una ricerca condotta da un team internazionale, coordinato dal dott. Santiago Canals dall'Istituto di Neuroscienze di Alicante in Spagna e di cui fanno parte i gruppi di ricerca del prof. Roberto Ciccocioppo dell’Università di Camerino, del prof. Wolfgang Sommer del Central Institute of Mental Health dell’Università di Heidelberg in Germania, e colleghi della Charles University di Praga. I ricercatori hanno osservato che la capacità dell’alcol di evocare dipendenza è in parte legata alla sua tendenza a cambiare l’organizzazione spaziale del cervello, in particolare della materia grigia, come mostrato dallo studio appena pubblicato sulla rivista Science Advances. "Siamo molto soddisfatti per questo risultato – ha sottolineato il prof. Roberto Ciccocioppo – dal momento che comprendere il meccanismo attraverso cui l’alcol altera le funzioni cerebrali è fondamentale per lo sviluppo di nuove terapie”. I dati riportati nello studio dimostrano che i cambiamenti della geometria spaziale osservata nella materia grigia dei soggetti esposti all’alcol è legata all’attivazione del sistema immunitario cerebrale, in particolare delle cellule della microglia. L'alcol provoca l'attivazione di queste cellule responsabili della difesa dell’ospite, portando ad un cambiamento delle loro caratteristiche biochimiche e conformazionali. La microglia passando dalla sua forma inattiva a quella attivata cambia di morfologia trasformandosi da cellule dalla struttura ramificata a cellule dalla forma arrotondata o ameboide. Cambiamento che altera la geometria dello spazio extracellulare, consentendo una maggiore diffusione delle sostanze chimiche responsabili della comunicazione fra i neuroni. Una di queste sostanze è la dopamina, uno dei neurotrasmettitori più importanti nel mediare la sensazione di gratificazione che accompagna l’uso dell’alcol. Aumentare la diffusione di dopamine e probabilmente di altri neurotrasmettitori come il glutammato o il GABA può potenziare le proprietà gratificanti dell'alcool, altrimenti deboli, incrementando la motivazione al suo consumo.  Questo studio traslazionale dimostra che il consumo cronico di alcol aumenta la diffusivita’ media nella materia grigia cerebrale sia dell’uomo che del ratto. Queste alterazioni compaiono poco dopo l'inizio del consumo di alcol nei ratti, persistono nell'astinenza precoce sia nei roditori che nell'uomo e sono riconducibili alla diminuzione delle barriere spaziali extracellulari dovuta all’attivazione della della microglia in risposta all’azione tossica dell’alcol. In un precedente articolo, pubblicato nell'aprile dello scorso anno su JAMA Psychiatry, questo stesso gruppo di ricercatori, ha dimostrato che l'alcol continua a danneggiare il cervello anche dopo prolungata astinenza. Quel lavoro suggeriva già un aumento della diffusività nel cervello a causa dell'alcol, ma i ricercatori non sapevano ancora perché. Ora il nuovo studio, pubblicato su Science Advances, risolve il mistero dimostrando che l'aumento della diffusività è dovuto all'attivazione delle cellule immunitarie del cervello.  

Camerino, il sindaco consegna la Costituzione ai neo diciottenni

Camerino, il sindaco consegna la Costituzione ai neo diciottenni

Non è mancata anche quest’anno la consegna della Costituzione ai neo diciottenni di Camerino dal sindaco Sandro Sborgia e dalla vice sindaco Lucia Jajani. Nella “Giornata in memoria dei martiri della Resistenza di Camerino”, istituita nel 2010 per ricordare gli eccidi del 1944, che segnarono profondamente la storia della città ducale, si è rinnovato l’importante appuntamento che coinvolge i neo maggiorenni, seppure in forma ridotta nel rispetto delle norme Covid19. Gianluca Aureli, Francesca Costantini, Jacopo Paolucci, Vanessa Veliu hanno rappresentato i propri coetanei presenziando con grande partecipazione al Monumento ai caduti in viale Giacomo Leopardi, dove il primo cittadino ha deposto una corona di alloro e in via Gioco del pallone, prima di spostarsi nella Basilica di San Venanzio. “È un momento tanto sentito ogni anno perché segna una parte importante della storia della nostra città – ha detto il sindaco Sandro Sborgia – in cui tanti uomini e giovani hanno perso la vita. La Costituzione che abbiamo regalato ai ragazzi non è un insieme di leggi, ma la carta sintesi dei principi che devono accompagnarci nel corso della vita. Mi piace ricordare l’articolo 11, secondo il quale l’Italia ripudia la guerra ovvero rifiuta quanto ha generato paura, perdita della libertà, morte e tragedia. Manifesta la volontà e la necessità di trovare soluzioni attraverso il dialogo senza mai lasciare il passo alle armi. Conoscere è fondamentale per mantenere viva la memoria, anche e soprattutto nelle nuovi generazioni, ed evitare che fatti simili si ripetano". Presenti anche Mario Mosciatti, presidente dell’Anpi Camerino, Rosella Paggio vice presidente dell’Anpi Camerino e Lorenzo Marconi presidente del comitato provinciale dell’Anpi e coordinatore del comitato regionale. Nei giorni scorsi si sono già svolte le commemorazioni nei luoghi in cui sono avvenuti gli eccidi: Pozzuolo, Letegge, Palentuccio e Capolapiaggia. I neo 18enni che non hanno potuto presenziare a causa delle normative Covid19 potranno ritirare la propria Costituzioni negli uffici comunali.

02/07/2020
Camerino, al via la seconda edizione dello Striker’s Academy Soccer Camp

Camerino, al via la seconda edizione dello Striker’s Academy Soccer Camp

Presso la segreteria del Palasport “D. Drago-F. Gentili” del CUS Camerino è stata presentata la 2° Striker’s Academy Soccer Camp: due settimane di sport dal 6 all'11 luglio e dal 13 al 18 luglio, in compagnia di vecchi e nuovi amici. Il camp è rivolto a ragazzi e ragazze dai 6 ai 16 anni e si svolge presso l’ impianto sportivo universitario “Livio Luzi” a Camerino. All'evento di presentazione hanno partecipato il presidente del CUS Stefano Belardinelli, Giovanni Migliorelli (fondatore della Striker’s Academy ASD), il consigliere comunale Riccardo Pennesi e Roberto Cambriani (segretario generale CUS Camerino).  Anche quest’anno è stato rinnovato l’appuntamento che vede i ragazzi cimentarsi in sedute di allenamento e divertimento sotto la guida tecnica di mister Giovanni Migliorelli, allenatore Professionista UEFA A, e dello Staff tecnico della Striker’s Academy formato da laureati in scienze motorie e allenatori UEFA B. Grande soddisfazione si evince dalle parole di Migliorelli che, grazie alla collaborazione con il CUS Camerino e l’Amministrazione Comunale, riesce a dare continuità al progetto, dopo il grande successo dello scorso anno. Un momento non solo di sport, ma anche di aggregazione e socializzazione dopo un periodo di riposo forzato.  Divertimento, sport e amicizia sono le tre parole chiave del camp. Un’esperienza educativa importante: una opportunità per fare nuove amicizie e acquisire autonomia e conoscere i valori positivi del calcio. Uno staff qualificato di allenatori metterà a disposizione la sua esperienza e capacità con allenamenti basati principalmente sulla tecnica di base, esercizi fisici e giochi. Le attività si svolgeranno nel rispetto delle disposizioni igienico-sanitaria. 

01/07/2020
Camerino, consegnata la nuova Tac all'ospedale grazie alla Andrea Bocelli Foundation

Camerino, consegnata la nuova Tac all'ospedale grazie alla Andrea Bocelli Foundation

La Vice Presidente della Andrea Bocelli Foundation Veronica Berti Bocelli, insieme al Sindaco di Camerino Sandro Sborgia, al Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, all'Arcivescovo di Camerino Francesco Massara e a Lucia Sciacca (Direttore Comunicazione e Sostenibilità Generali Country Italia) hanno inaugurato ufficialmente lo strumento di tomografia assiale computerizzata (TAC) arrivato nei giorni scorsi presso l’Ospedale di Camerino. La donazione, che si inserisce nelle attività portate avanti dalla Andrea Bocelli Foundation nella prima fase dell’emergenza Covid-19, vuole essere testimonianza di rinnovato impegno e vicinanza della Fondazione alla comunità di Camerino e al territorio marchigiano, ma è soprattutto un modo per offrire l’opportunità all’ospedale di diventare un punto di riferimento per la diagnostica in ambito medicale per tutto il territorio circostante. Infatti, la Tac multistrato 128 slices Revolution Evo appartiene alla nuova generazione di Tomografi, che include dispositivi di analisi avanzati per scansioni 3D e dedicati alla fase d’acquisizione del distretto cardiaco. “Durante l’emergenza Covid-19 ci siamo chiesti come poter essere utili con aiuti che andassero oltre il ‘qui e ora’ che potessero rappresentare una vera e propria implementazione delle strutture già presenti – afferma il Vice Presidente di ABF Veronica Berti Bocelli – Per questo, abbiamo deciso di sostenere in particolare gli edifici ospedalieri di Camerino e Macerata.” “Tramite una raccolta fondi a livello globlale - continua il Direttore Generale di ABF Laura Biancalani -, siamo riusciti a donare letti, respiratori e ora questa TAC. Sono quegli elementi che rimarranno nel tempo e di cui tutto il territorio potrà usufruire. Sostegno alla salute e accesso all’istruzione, su quest’ultima lavoriamo in questo territorio da anni, sono le basi per mettere all’individuo di esprimere il meglio di sè".   Lucia Sciacca, Direttore Comunicazione e Sostenibilità di Generali Country Italia e Global business Lines, ha dichiarato: “Oggi rappresento Generali e tutte le nostre persone di Generali che, con il Fondo Internazionale del Gruppo, hanno voluto essere vicine a questo territorio e ai suoi cittadini, attraverso l’ospedale di Camerino, devolvendo oltre 10.000 ore di lavoro. Questo significa agire insieme, con azioni concrete, per generare fiducia.” “La collaborazione con ABF è stata un’esperienza davvero straordinaria - ha sottolineato Alessandro Maccioni, direttore dell'Area Vasta 3 -che ha infuso coraggio e dato forza all’azione mia personale, dei miei più stretti collaboratori e di tutti gli operatori sanitari dell’Ospedale di Camerino. Sapere che quando eravamo in difficoltà con i dispositivi di protezione individuale e con qualche attrezzatura, la ABF si sarebbe adoperata per aiutarci a risolvere il problema ha fatto la differenza per l’ottenimento di importanti risultati per la cura dei pazienti colpiti dal Covid-19".  “L'inaugurazione della tac è un momento importante non solo per Camerino, ma per tutto il territorio. L’ospedale di Camerino, infatti, rappresenta un servizio e un punto di riferimento per un intero bacino.” – prosegue Sandro Sborgia, il Sindaco di Camerino – “È una donazione di Assicurazioni Generali grazie all’enorme, costante e sempre presente contributo dell’Andrea Bocelli Foundation. Un dono di grande valore e importanza per la comunità che non può che essere infinitamente grata per quanto hanno fatto e stanno facendo. L’Andrea Bocelli Foundation ha in qualche modo adottato la nostra città, spendendosi per essa attraverso una sensibilità unica. Non mi riferisco solo alla costruzione della nuova Accademia della Musica, ma anche alla costante presenza dimostrata durante la pandemia, quando l’ospedale di Camerino è stato convertito a Covid19. Tra le prime telefonate che ho ricevuto per aiutarci c’è stata quella di Laura Biancalani. Fino ad arrivare ad oggi in cui auguriamo la tac. Sarà preziosissima per tutti noi, quindi grazie a Generali e Veronica Berti e all’Andra Bocelli Foundation.” “La rinnovata generosità e la profonda attenzione per la nostra regione da parte della Andrea Bocelli Foundation rappresentano un esempio virtuoso di come un territorio e le sue comunità possano rafforzarsi con interventi di qualità e rinascere, anche dopo grandi difficoltà come quelle che abbiamo attraversato in questi anni. Per questo ringrazio Bocelli, ancora una volta, per il contributo tangibile dato alla nostra sanità e per l’esempio concreto di una buona pratica, che ci consente di mettere a sistema il meglio delle risorse a servizio dei cittadini marchigiani. Siamo veramente onorati di condividere con voi questo nuovo, ulteriore progetto” ha concluso il Governatore della Regione Marche Luca Ceriscioli.  

01/07/2020
Monsignor Francesco Massara festeggia 55 anni: gli auguri della redazione di PicchioNews

Monsignor Francesco Massara festeggia 55 anni: gli auguri della redazione di PicchioNews

Dopo la nomina da parte di Papa Francesco a nuovo vescovo di Fabriano-Matelica, per S.E. Mons. Francesco Massara, già arcivescovo di Camerino-San Severino Marche, è ancora tempo di festeggiamenti in quanto oggi 1° Luglio ha tagliato il traguardo dei 55 anni. Un momento importante a cui si unisce il direttore di Picchio News Guido Picchio e tutta la redazione formulando a Monsignor Massara i migliori auguri di buon compleanno.

01/07/2020
Camerino, lavori alla Rocca dei Borgia. Indetto anche un bando per la riapertura del bar

Camerino, lavori alla Rocca dei Borgia. Indetto anche un bando per la riapertura del bar

Sono iniziati una serie di interventi non solo di manutenzione, ma anche per rendere più confortevoli i giardini della città. In particolare è stato eseguito un nuovo trattamento sulle siepi del parco contro la piralide del bosso, un lepidottero denominato “Cydalima perspectalis”. Dopo l'intervento straordinario che è stato necessario lo scorso anno, si è provveduto quest'anno ad attuare un trattamento fitosanitario, a difesa e conservazione delle siepi. Le larve della Cydalima perspectalis, infatti, si nutrono delle foglie e dei getti delle specie del genere bosso. Sono stati disposti, inoltre, ulteriori interventi proprio per rendere i giardini più accoglienti. Tra questi sono terminati i lavori di pulizia e ristrutturazione dei bagni pubblici, così come delle scale adiacenti, mentre è in fase di svolgimento il rifacimento dei bagni al piano superiore. Al contempo è stata indetta la gara per l’assegnazione del locale del mastio della Rocca borgesca per la riapertura del bar. Il bando scadrà il 6 luglio. "Si tratta di lavori che abbiamo ritenuto necessari e non più rimandabili in quello che è uno dei luoghi più simbolici della città” ha detto l’assessore ai lavori pubblici Marco Fanelli. Lavori che s’inseriscono nel quadro di sostegno e incentivazione alla ripartenza del tessuto economico imprenditoriale attraverso la valorizzazione dell'imponente patrimonio storico-artistico-monumentale che il nostro territorio custodisce e che da oggi diventa anche opportunità di crescita culturale ed economica.

01/07/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.