Camerino

Snai Alto Maceratese: convenzione con Unicam per intercettare fondi e opportunità di sviluppo

Snai Alto Maceratese: convenzione con Unicam per intercettare fondi e opportunità di sviluppo

"Con questa convenzione stipulata con l’Università di Camerino, la Strategia Nazionale Aree Interne (Snai) dell’Alto Maceratese si proietta al futuro: capacità di progettazione in ambiti strategici per il territorio, stimolo per chi fa impresa, per gli enti pubblici e per la cittadinanza in generale". È Alessandro Gentilucci, presidente dell’Unione Montana Marca di Camerino, soggetto capofila della Snai, a sottolineare l'importanza di questo accordo per lo sviluppo locale. Prosegue Gentilucci: "Occorre la capacità tecnica di intercettare, su temi portanti come ad esempio l’energia, efficaci canali di finanziamento: penso al Pnrr, al Fesr, alle opportunità reperibili direttamente attraverso bandi europei. È questo l'obiettivo della convenzione sottoscritta con Unicam". La firma è stata apposta presso la sede universitaria di Camerino alla presenza, oltre che del presidente Gentilucci, del rettore e del pro-rettore della stessa Università, Claudio Pettinari e Andrea Spaterna. "Unicam è un partner fondamentale per le competenze che può mettere a disposizione affiancando i tecnici dell’Ufficio Comune Snai che stanno seguendo i vari progetti della strategia aree interne, attuata a livello nazionale per tutelare e sostenere i territori più fragili". "Questo accordo" conclude Gentilucci "consolida un rapporto in atto da tempo e rinforza quella logica di condivisione e di rete che può essere una delle carte vincenti, se non l’unica, per rilanciare il territorio". A breve si terrà l'incontro operativo per dare attuazione concreta alla convenzione.  

19/01/2023 15:00
Camerino, riaperta la provinciale 141: era stata danneggiata dall'alluvione di settembre

Camerino, riaperta la provinciale 141: era stata danneggiata dall'alluvione di settembre

È stata riaperta questa mattina la strada provinciale 141 “Cimitero-Palentuccio-Seppio”, nella zona di Camerino, chiusa il 18 settembre scorso dopo l’ondata di maltempo che in quei giorni aveva colpito anche la provincia di Macerata.  La strada, in particolare dal km 3+700 al km 3+900, era stata invasa da fango e detriti provenienti dal canalone di monte e non era più percorribile ma adesso, dopo gli interventi di messa in sicurezza, sono state ristabilite le normali condizioni di transitabilità. “Dopo le consistenti piogge di settembre, i tecnici e gli operai della Provincia sono intervenuti tempestivamente per chiudere alcune strade invase dal fango e per garantire le condizioni di sicurezza – commenta il vicepresidente della Provincia, Luca Buldorini -. “Solo per gli interventi di somma urgenza, infatti, sono stati anticipati oltre 500mila euro. Adesso, dopo i lavori fatti, con la riapertura della  provinciale 141 ‘Cimitero-Palentuccio-Seppio’  non ci sono più strade interrotte da fango o detriti ed è stata ripristinata la normale viabilità su tutto il territorio provinciale”. In questi giorni i tecnici della Provincia provvederanno all'adeguamento della relativa segnaletica verticale e alla rimozione della segnaletica di cantiere.

13/01/2023 12:20
Unicam, al via la prima edizione dell'Inventor's day: l'evento dedicato ai brevetti nati nell'ateneo

Unicam, al via la prima edizione dell'Inventor's day: l'evento dedicato ai brevetti nati nell'ateneo

L’Università di Camerino organizza la prima edizione di “Unicam Inventor’s Day”, in programma il prossimo 18 gennaio alle ore 15 presso la sala convegni del Rettorato. L’evento, organizzato dalla commissione brevetti di ateneo, sarà dedicato allo sviluppo, alla valorizzazione e alla tutela della proprietà industriale di Unicam. L’iniziativa si propone di coinvolgere la comunità scientifica e  in particolare le giovani ricercatrici ed i giovani ricercatori, illustrando il processo che segue l’invenzione nelle varie tappe dalla brevettazione all’industrializzazione. L’incontro si aprirà con i saluti istituzionali del rettore Claudio Pettinari e del prorettore vicario Graziano Leoni e con le relazioni introduttive  del presidente della commissione brevetti di Unicam Francesco Casale, della delegata del rettore a nrevetti e proprietà intellettuale Carlotta Latini e dei rappresentanti dell’area ricerca e trasferimento tecnologico Unicam. Sarà poi dato ampio spazio alle testimonianze di inventrici e inventori di Unicam, che racconteranno la loro esperienza, anche con l’obiettivo di stimolare nuove ed ulteriori simili iniziative da parte di altri colleghi.

13/01/2023 12:00
Unicam, "Dal Pnrr un milione e 300 mila euro per la Scuola Carlo Urbani"

Unicam, "Dal Pnrr un milione e 300 mila euro per la Scuola Carlo Urbani"

Un milione e 300 mila euro in arrivo per la Scuola di Studi Superiori “Carlo Urbani” dell’Università di Camerino.  La legge di bilancio 2023, infatti, stabilisce un finanziamento straordinario volto al rafforzamento delle scuole universitarie superiori come previsto nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza di 3 milioni di euro per il 2023 e di 5 milioni di euro per il 2024 ed il 2025, ripartito in eguale misura tra le dieci scuole indicate. La Scuola di studi superiori “Carlo Urbani” beneficerà, quindi, di 300 mila euro nel 2023 di 500 mila euro sia nel 2024 che nel 2025. “Siamo estremamente soddisfatti – ha affermato la professoressa Loredana Cappellacci, direttrice della Scuola di Studi Superiori “C. Urbani” – per questa ulteriore opportunità che viene assegnata alla nostra Scuola, riconoscendone la qualità dell’offerta didattica e formativa. Il mese scorso, infatti, il Ministero dell’Università e della Ricerca ha decretato l’equiparazione del diploma di rilasciato dalla Scuola al termine del percorso di studi a quello conseguito dopo aver frequentato un master universitario di secondo livello. Con i fondi che arriveranno implementeremo ancora le attività didattiche e formative nonché i servizi rivolti alle nostre studentesse ed ai nostri studenti”. “La scuola di studi superiori Carlo Urbani– ha sottolineato il rettore Claudio Pettinari – rappresenta una delle eccellenze del nostro Ateneo sulla quale abbiamo sempre investito. Si tratta di una opportunità che offriamo alle nostre studentesse ed ai nostri studenti migliori. L’interdisciplinarietà tra le aree scientifiche, giuridiche e sanitarie consente alle studentesse e agli studenti di apprendere dall’interazione tra di loro, così come seguire attività integrative ed iniziative sulle competenze trasversali consente loro di acquisire conoscenze anche al di là del proprio corso di studio. Il tutto per giungere ad un approccio critico al sapere e ad una apertura culturale necessaria per competere nelle migliori posizioni professionali”. Attiva dal 2010, la Scuola di Studi Superiori ‘C. Urbani’ rappresenta un percorso di qualità con il quale Unicam ha scelto di premiare il talento delle studentesse e degli studenti universitari per indirizzarli verso un eccellente futuro. A Camerino la scuola si articola su due classi: la classe delle Scienze Sperimentali e Sociali per gli studenti universitari che scelgono i corsi di studio delle scuole di Bioscienze e Medicina Veterinaria, Giurisprudenza, Scienze e Tecnologie; la classe delle scienze della Salute per gli studenti universitari che scelgono i corsi di studio delle scuole di scienze del Farmaco e dei prodotti della salute, bioscienze e Medicina veterinaria (LM-42). Chi è ammesso alla Scuola di Studi Superiori non solo beneficia dell’esonero dal pagamento delle tasse universitarie, ma usufruisce di una borsa di studio e dell’alloggio gratuito presso il Campus universitario dell’Università di Camerino.  

12/01/2023 15:03
Sport e studio: aumenta il numero di studentesse e studenti Unicam in "Dual Career"

Sport e studio: aumenta il numero di studentesse e studenti Unicam in "Dual Career"

L'Università di Camerino negli ultimi anni ha investito molto nello sport, nella convinzione che esso sia importante nella vita di ciascuno di noi e rappresenti un fondamentale momento di formazione, condividendone etica e valori. Questa linea politica sta dando ottimi risultati dal momento che attualmente sono trenta le studentesse e gli studenti che seguono il programma "Unicam4Sport", percorso con il quale l’Ateneo intende supportare le atlete e gli atleti di alto livello che possono così ottenere lo status di "Dual Career Student" per riuscire a conciliare al meglio la carriera sportiva agonistica con quella universitaria. Nell’anno accademico in corso sono stati sette le nuove studentesse e studenti/atleti che hanno scelto uno dei numerosi corsi di laurea attivati dall’Università di Camerino; rispetto allo scorso anno, poi, più del 50% dei partecipanti al programma ha sostenuto e superato esami di profitto. "L’Università di Camerino – ha sottolineato il rettore Unicam e membro della Giunta CRUI Claudio Pettinari – ha sempre voluto promuovere la pratica sportiva tra le studentesse e gli studenti universitari e accrescerne il valore nel contesto socio-economico. Abbiamo messo a disposizione, in collaborazione con il Cus Camerino, borse di studio riservate a studenti che praticano attività sportiva ad alti livelli e abbiamo investito molto anche nelle strutture, come testimoniato dai moderni, funzionali ed eccellenti impianti sportivi a disposizione sia della popolazione studentesca che della cittadinanza". Tra le studentesse e gli studenti Unicam in Dual Career figurano, ad esempio, Tommaso Marini, fiorettista marchigiano medaglia d’oro nella gara a squadre del fioretto agli Europei 2022 ed iscritto al corso di laurea in “Scienze sociali per gli enti non-profit e la cooperazione internazionale”, attivato dalla Scuola di Giurisprudenza, la tennista Elisabetta Cocciaretto 64ma nella classifica ATP, vincitrice nel 2022 di un titolo WTA ed iscritta al corso di laurea in Giurisprudenza, Luca Dotto nuotatore plurimedagliato sia a livello nazionale che mondiale, iscritto al corso di laurea in Informatica per la comunicazione digitale.     :  

09/01/2023 17:30
Da Morricone a Renato Zero: l'Epifania si apre con il concerto della banda di Camerino

Da Morricone a Renato Zero: l'Epifania si apre con il concerto della banda di Camerino

Il nuovo anno per la Banda/Orchestra “Città di Camerino” si apre con il Concerto dell’Epifania in programma domani 6 gennaio alle ore 18 nell’Auditorium Benedetto XIII. L’appuntamento, organizzato con il patrocinio della città di Camerino e di Unicam, vede protagonista anche la Junior Band Adesso Musica, giovane e frizzante formazione che porta sul palcoscenico gli allievi dell’Istituto musicale “Nelio Biondi”. Dopo la festa del torrone, ampio spazio alla musica con l’esecuzione di classici del Natale quali “Feliz Navidad” e “Jingle bell rock” e delle melodie dalle celebri operette “Il Paese dei campanelli” e “Cin Ci Là”, con l’omaggio a grandi della musica come Verdi e Morricone, ma anche con la colonna sonora di “Guerre Stellari”, con “Fratello Sole e Sorella Luna”, con i più importanti pezzi dei Queen e dei Village People e con un medley che propone i maggiori successi di Reato Zero. Un appuntamento da non perdere con il Maestro Vincenzo Correnti e i suoi musicisti nel giorno dell’Epifania, che tutte le feste porta via.

05/01/2023 17:47
A Camerino torna la festa del torrone, si rinnova la caccia al guinnes dei primati

A Camerino torna la festa del torrone, si rinnova la caccia al guinnes dei primati

Camerino è famosa per la sua antica Università, ma anche per un’altra particolarità, un prodotto tipico che è un vero e proprio simbolo delle tradizioni e della cultura della nobile città Ducale: il torrone. Le origini di questa autentica golosità si perdono nel tempo: la prima testimonianza documentale nelle Marche nella quale si utilizza il termine torrone, riferito al dolce natalizio come lo intendiamo oggi, risale al 1793, come risulta da un atto depositato presso il notaio camerte Stefano Ricci. Ma è lecito pensare che il “torrone di Camerino” sia nato molti secoli prima. Infatti, questa specialità gastronomica è profondamente radicata nella tradizione popolare camerinese, tant’è vero che il torrone in passato veniva preparato in ogni focolare domestico, con devota ritualità, per prepararsi alla celebrazione del Natale. Recentemente ha rischiato di scomparire, per poi risorgere grazie all’impegno di una famiglia, gli Attili, che hanno riportato in auge quello che è considerato un patrimonio del territorio, al punto che nel 2020 il Torrone di Camerino ha ricevuto la De.C.O. Nel complesso iter che l’ha condotto a godere del prestigioso riconoscimento, un ruolo di primo piano hanno recitato i ricercatori del corso di laurea in Scienze gastronomiche dell’Ateneo camerte. Com’è ormai consuetudine, venerdì 6 gennaio ritorna la Festa del torrone, ormai classico appuntamento che si svolge ogni anno nel giorno dell’Epifania e che da questa edizione diventa nuova sede di tappa del Grand Tour delle Marche 2022, il circuito di eventi promosso dall’organizzazione di Tipicità con ANCI Marche, in collaborazione con la Regione Marche e la partnership progettuale di Banca Mediolanum e Mediolanum Private Banking. A partire dalle 15:00, la Festa del torrone si svolgerà all’interno del “Sottocorte Village”, articolandosi in un ricco programma di eventi che, tra l’altro, comprende l’attesissima premiazione della “Gara dei torroni fatti in casa”, nonché la misurazione del torrone, con la quale si perpetua un cerimoniale che il 7 gennaio 2007, con ben 408,61 metri di lunghezza, lo portò a conquistare addirittura il titolo di “torrone più lungo del mondo”, chiave di accesso al mitico “Guinness dei primati”. A seguire, la “Tradizionale cerimonia del taglio del torrone” e, subito dopo, l’agognato momento della degustazione chiuderà la manifestazione. E mai, per una conclusione, fu più degno ed appropriato l’antico adagio … “dulcis in fundo”.

04/01/2023 10:49
Cus Camerino, si alza il sipario sul 2022 con un torneo di scacchi

Cus Camerino, si alza il sipario sul 2022 con un torneo di scacchi

Il Cus Camerino ha salutato il 2022 ospitando, il 21 dicembre scorso, un torneo di scacchi aperto a tutti nei locali del Palasport Drago Gentili in località Le Calvie, organizzato in collaborazione con il Circolo Scacchi e Dama “Barbara Carboni” di Camerino e l’Asd Scacchi La Torre Smeducci di San Severino Marche. La manifestazione si è rivelata un successo con circa 25 partecipanti. A vincere è stato il maestro Fide Matteo Rotoni, seguito da Claudio Graziani (anche lui maestro Fide), terzo gradino del podio per Edoardo Cerquetti, studente Unicam  e istruttore del torneo di scacchi organizzato anche per questa stagione dal CUS, con il sostegno dell’Ateneo Camerte e la collaborazione del Circolo “Barbara Carboni” e dell’Asd La Torre Smeducci, proseguendo l’attività iniziata a Camerino da Maurizio Cavallaro, indimenticato ed indimenticabile amico del Cus, di Unicam e di tutta la comunità locale.  

29/12/2022 17:03
Camerino, stop assistenza scolastica sui bus. Sborgia incalza: "Decisione sbagliata"

Camerino, stop assistenza scolastica sui bus. Sborgia incalza: "Decisione sbagliata"

"Una decisione che riteniamo sbagliata oltre che inopportuna". Così Sandro Sborgia, capogruppo di 'Camerino Ripartiamo', commenta l’interruzione del servizio di assistenza al trasporto scolastico per i bambini della scuola primaria di primo e di secondo grado.  "L’assessore Nalli ha giustificato la soppressione del servizio essendo venuta meno l’emergenza pandemica e il conseguente mancato trasferimento di fondi statali con i quali era stata finanziata la misura – ricorda Sborgia -. Sembra aver dimenticato quanto importante sia stato il servizio di assistenza che l’ente comunale ha garantito ai ragazzi sia durante il periodo dell’emergenza sismica (peraltro ancora attuale) sia durante quello pandemico".  "Pensare che la funzione svolta da quegli operatori - spiega il consigliere - sia servita esclusivamente a garantire il rispetto delle norme relative al distanziamento sociale, significa ignorare altri e più importanti aspetti quali quelli legati alla sicurezza del viaggio e alla serenità psicologica assicurata ai bambini dalla presenza di persone appositamente formate e all’uopo dedicate".  "Sarebbe stato sufficiente - dichiara Sborgia - utilizzare un po’ di buon senso per comprendere la necessità di fare uno sforzo in più per reperire le somme necessarie, magari rinunciando a qualcosa, pur di continuare ad assicurare il servizio di assistenza al trasporto scolastico". "Criticammo a suo tempo l’amministrazione Lucarelli per la scelta di destinare la somma di 30.000 euro di fondi di bilancio per il pagamento di un solo spettacolo di musica lirica rivelatosi, peraltro, di scarso interesse per la cittadinanza. Eravamo convinti allora dell’inopportunità di quella spesa e lo siamo a maggior ragione oggi se consideriamo che con lo stesso importo si sarebbe potuto continuare a garantire il servizio di assistenza per il trasporto scolastico", sottolinea il capogruppo di 'Camerino Ripartiamo'. "Questi purtroppo sono i fatti e se l’assessore Nalli e la sua maggioranza ritengono si tratti solo di una 'disgustosa polemica' ce ne rammarichiamo ma per quanto ci riguarda cerchiamo di esercitare le responsabilità che ci sono state affidate nell’esclusivo interesse di tutti i cittadini e non certo per compiacere qualcuno" conclude Sborgia.  

29/12/2022 13:00
Choc a Camerino, giovane si toglie la vita: il corpo ritrovato alla Rocca dei Borgia

Choc a Camerino, giovane si toglie la vita: il corpo ritrovato alla Rocca dei Borgia

Giovane si toglie la vita: il dramma si è consumato nella mattinata oggi, a Camerino, nei pressi della Rocca dei Borgia. A lanciare l'allarme - intorno alle 7:30 - è stata una passante, che si trovava in zona per una passeggiata con il cane. L'intervento tempestivo dei sanitari del 118 non è bastato a salvargli la vita. Una volta giunti sul posto, gli operatori dell'emergenza non hanno potuto far altro che constatare il decesso del ragazzo, un ventenne. Presenti sul luogo anche i carabinieri della locale stazione per gli accertamenti del caso, ma non ci sono dubbi circa la volontarietà del gesto. Il giovane, di origine etiope e studente dell'università di Camerino, si è impiccato con i lacci delle scarpe ai bordi di una ringhiera: al momento del ritrovamento del corpo, non aveva con sé alcun documento d'identità.   

27/12/2022 09:40
Raffica di furti a Camerino, colpi messi a segno in tre abitazioni: attuati posti di blocco

Raffica di furti a Camerino, colpi messi a segno in tre abitazioni: attuati posti di blocco

Triplo colpo dei ladri, nel tardo pomeriggio di ieri, in tre distinte abitazioni in località Scalette a Camerino. In serata è scattato l’inseguimento dell’auto  utilizzata dai malviventi durante il furto. I carabinieri hanno attuato diversi posti di blocco. I militari sono stati impegnati in una ricerca in notturna per risalire a coloro che hanno messo a segno un tre furti in altrettante  abitazioni in assenza dei proprietari. Grazie alle indicazioni raccolte dai cittadini, i carabinieri della compagnia di sono messi sulle tracce dei possibili responsabili. Rafforzate le zone di controllo

22/12/2022 20:00
Muore a 59 anni, dona organi e speranza a 5 persone: gesto d'amore a Camerino

Muore a 59 anni, dona organi e speranza a 5 persone: gesto d'amore a Camerino

"Con un atto di immensa generosità ha salvato una vita e ha migliorato quella di altre quattro persone": a comunicarlo la dottoressa Daniela Corsi, sub commissario dell'Area Vasta 3. È accaduto all'ospedale di Camerino, dove il 19 dicembre il reparto di rianimazione diretto dal dottor Angelo Leo e dalla coordinatrice locale donazione Tiziana Ciccola ha accertato la morte cerebrale di un paziente di 59 anni. Paziente che, proveniente dalla terapia intensiva dell'ospedale di Torrette di Ancona, era arrivato a Camerino in stato di coma. Il quadro clinico però era repentinamente peggiorato a seguito di una nuova emorragia cerebrale. La famiglia, già sensibile al tema della donazione, ha acconsentito al prelievo di organi e cornee interfacciandosi con gli stessi sanitari affinché questo gesto d'amore potesse essere possibile. A Camerino sono arrivate ben tre equipe chirurgiche: i cardiochirurghi di Bergamo, i chirurghi prelevatori del fegato da Torino e quelli dei reni da Ancona. La donazione è un processo complesso che richiede la collaborazione tra diversi professionisti per diverse ore: medici, infermieri, oss, tecnici di neurofisiopatologia e di radiologia, biologi e persino autisti, centralinisti e personale delle pulizie dalle 6 di ieri mattina e per 30 ore hanno collaborato alla realizzazione di questo grande obiettivo. "Voglio esprimere un grande ringraziamento ai familiari del nostro cittadino per la grande generosità dimostrata" conclude Daniela Corsi. "La donazione - il commento dell'assessore alla Sanità Filippo Saltamartini - è soprattutto cultura della solidarietà. Si tratta sostanzialmente di restituire un pezzo di vita a chi corre il pericolo di non averla più. Quindi è un gesto di umanità, condivisione dei valori e carità cristiana. Sono riconoscente ai dottori Angelo Leo e Tiziana Ciccola, a tutto il personale sanitario e non per aver regalato una speranza a ben cinque persone".

21/12/2022 19:11
Unicam, confermata la certificazione di qualità

Unicam, confermata la certificazione di qualità

Certificazione confermata ancora una volta senza nessuna riserva per il sistema di gestione per la qualità dell’Università di Camerino. Si è svolto, infatti nei giorni scorsi, con esito positivo, il ciclo di audit esterno da parte dell’Ente certificatore Afnor Certification International per la certificazione, secondo lo standard internazionale ISO9001:2015, del Sistema di Gestione per la Qualità dell’Ateneo. Si tratta di una conferma importante dal momento che Unicam è stata la prima Università in Italia, nel 2003, ad aver definito modelli organizzativi conformi alle norme Iso 9001 applicabili a tutto l’Ateneo e non adattati a singoli corsi o a specifici servizi. In questa fase sono stati oggetto di verifica e certificazione i corsi di laurea magistrale (biennali); con la valutazione positiva di questi ultimi si conclude il percorso di rinnovo iniziato nell’immediato post-sisma 2016: dall’anno accademico 2022/23 tutti i corsi di primo e secondo ciclo Unicam, risulteranno quindi certificati. È stata inoltre confermata la valutazione positiva del nuovo sistema di assicurazione qualità dedicato all’alta formazione. La certificazione era già stata ottenuta dai corsi di master di secondo livello in “Medicina estetica e terapia estetica” e “Ecosostenibilità ed efficienza energetica per l’Architettura”, ai quali si sono aggiunti i corsi di master,  anch’essi di secondo livello, in “Nutrizione, nutraceutica e dietetica applicata” della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria e in “Regolatorio industriale del farmaco” e in “Preparazioni galeniche” della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute. “Siamo naturalmente molto soddisfatti – ha sottolineato il rettore professor Claudio Pettinari – per questo ottimo risultato, che rappresenta da anni uno dei punti di forza del nostro Ateneo e che conferma e rende evidente, anche attraverso questa procedura tecnica di valutazione esterna e non autoreferenziale e di carattere internazionale, l’attenzione che Unicam pone nel continuare a garantire alle studentesse e agli studenti, agli utenti ed a tutte le parti interessate, l’alta qualità dei propri processi formativi, dei servizi erogati e delle prestazioni fornite”. “Ringrazio il prorettore alla didattica, i responsabili dei corsi e i gruppi di docenti a vario titolo direttamente coinvolti negli incontri, il presidio qualità di ateneo e tutto il personale dell’area pianificazione, didattica e sistemi qualità per il contributo fornito al raggiungimento di questo obiettivo strategico”.

20/12/2022 16:35
Camerino, branco di lupi azzanna e uccide un cane da guardia

Camerino, branco di lupi azzanna e uccide un cane da guardia

Nella notte, in zona Borgo Belvederi di Camerino, un branco di lupi ha ucciso e sbranato un cane. L'animale è stato catturato e trascinato poco distante dalla casa dove era di guardia e dove la carcassa è stata ritrovata dai proprietari. Gli altri tre cani della famiglia non riportano segni di lotta ma appaiono spaventati e intimoriti per l'attacco subito. Si tratta dell'ennesimo attacco segnalato nel Maceratese, dove poco meno di un mese fa si è registrato un caso in un'azienda agricola di Mogliano (leggi qui) oltre a diverse segnalazioni, sia nelle zone dell'entroterra che nei comuni costieri (leggi qui).  La regione Marche, proprio ieri, tramite le dichiarazioni dell'assessore alla caccia Andrea Maria Antonini ha definito il fenomeno "preoccupante e in forte crescita nell’intero bacino marchigiano" fissando dopo il periodo natalizio, "l’avvio di una serie di incontri, alla presenza di tutti i soggetti istituzionali competenti e dei rappresentanti delle varie categorie interessate, con l’obiettivo di concertare politiche ancora più mirate e dirette a contenere il fenomeno della fauna selvatica". 

20/12/2022 13:00
Camerino, riapre il residence "Next Generation": 130 posti letto per gli studenti nel cuore della città

Camerino, riapre il residence "Next Generation": 130 posti letto per gli studenti nel cuore della città

È stata completata la ristrutturazione del collegio Bongiovanni di Camerino, ribattezzato oggi "Residence Next Generation" e di proprietà della Curia vescovile. Ci sono voluto 20 mesi di lavori per recuperare i danni causati dalle scosse sismiche del 2016. Oggi l'inaugurazione dei locali ristrutturati alla presenza, tra gli altri, della sottosegretaria dell'Università e della Ricerca Augusta Montaruli, del presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, del commissario straordinario alla ricostruzione post terremoto Giovanni Legnini e del rettore dell'ateneo camerte Claudio Pettinari. A fare gli onori di casa il vescovo, monsignor Francesco Massara e il sindaco Roberto Lucarelli. "Questa è la prova che la ricostruzione si può fare e si può fare bene - ha detto il vescovo -. È una ricostruzione strutturale, sociale ed economica ed è un segno tangibile che se c'è la collaborazione tra tutti gli enti gli obiettivi si possono raggiungere". "È la più grande struttura che si riapre oggi nel centro storico con 130 posti letto che saranno affidati all'Università di Camerino e quindi destinati agli studenti - ha aggiunto monsignor Massara -, una speranza anche per gli altri che devono iniziare ancora la ricostruzione". "La sottosegretaria Montaruli ha evidenziato l'importanza della ristrutturazione dell'edificio "per la città di Camerino e per tutta l'università italiana. Sono disposta fin da subito a lavorare perché Unicam sia ulteriormente potenziata". "Questa ricostruzione sia un forte stimolo per l'avvio di altri cantieri del centro storico", ha invece detto il commissario Legnini. "Oggi è una giornata molto importante e la filiera istituzione ha dimostrato di funzionare", ha sottolineato infine il governatore Acquaroli. Aggiungendo che "c'è una ricostruzione più importante che è quella di dare un futuro a questi territori, riportare famiglie, imprenditori e giovani".  Acquaroli ha sottolineato l'importanza di collegare le zone terremotate e in generale le Marche al resto del Paese e del mondo: "Dobbiamo superare il gap infrastrutturale con l'aiuto anche delle istituzioni nazionali ed europee", ha concluso.

19/12/2022 17:05
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.