San Ginesio

Farabollini sulla scuola di San Ginesio: "Basta polemiche, stiamo facendo miracoli"

Farabollini sulla scuola di San Ginesio: "Basta polemiche, stiamo facendo miracoli"

“Per le scuole di San Ginesio piove sul bagnato? Piuttosto direi che abbiamo risparmiato alla città un’alluvione. Invito nuovamente l’Amministrazione Comunale ed i comitati cittadini che ben conoscono la natura dei ritardi, a proseguire sulla strada della collaborazione che è l’unica che possa portarci alla meta”. Così Piero Farabollini, commissario per il sisma 2016, sui lavori per la ricostruzione delle scuole di San Ginesio oggetto di recenti polemiche mediatiche e cittadine. Esattamente un anno fa è stato aperto il cantiere nonostante, l’area indicata dal Comune di San Ginesio, fosse sottoposta a vincolo della Sovrintendenza. “Le polemiche nei confronti della struttura commissariale sono inopportune e surreali visto l’impegno ben oltre le sue competenze. Le responsabilità in questa vicenda sono chiare: l’area prescelta per il cantiere è comunale, ma né il Comune di San Ginesio, né la Provincia né gli stessi responsabili regionali del Mibac hanno evidenziato il vincolo al tavolo della conferenza permanente – prosegue Farabollini –. Ora non solo ci si lamenta di ritardi inaccettabili, ma anche della mancanza di risposte dal Commissario nonostante le tante visite e colloqui intercorsi con il sindaco Ciabocco e gli altri attori di questa vicenda. L’ultimo? L’incontro a Norcia con il presidente del Consiglio Conte ed il sottoscritto.” Farabollini ricorda anche "l’opera di moral suasion per la revisione del vincolo (negata dalla Sovrintendenza nel novembre 2018) e per favorire l’accordo tra le parti, nel rispetto delle regole vigenti, a seguito del quale la ditta assegnataria ha provveduto, a sue spese, ad adattare il progetto alla nuova area indicata dal Comune." “Ora l’impresa, a lungo rimasta inattiva suo malgrado, è in concordato preventivo, ma intende proseguire il lavoro – spiega il Commissario per la Ricostruzione –. Come in altri casi, tra cui quello recente di Perugia, con il tribunale stiamo velocizzando i tempi tecnici perché i lavori possano riprendere nel rispetto delle norme dettate dall’ordinanza 14 che esclude di procedere con soggetti non assegnatari. L’Amministrazione ripropone come toccasana la collaborazione dell’architetto Cucinella? Ben venga, ma prima, come ben sa, deve recedere dal finanziamento ex ordinanza 14 provvedendo al rimborso dei costi già sostenuti e a quelli che dovessero emergere per eventuali contestazioni da parte dei soggetti coinvolti”.

San Ginesio, il coro Minincanto pluripremiato al concorso nazionale Voci Bianche (Foto)

San Ginesio, il coro Minincanto pluripremiato al concorso nazionale Voci Bianche (Foto)

Dopo un intenso anno di attività corale, il Coro Minincanto dell' I.C. “Vincenzo Tortoreto” di San Ginesio- diretto dal Maestro Fabrizio Marchetti- ha voluto di nuovo confrontarsi con cori di varie parti d'Italia  partecipando alla VI Edizione del Concorso Nazionale di Voci Bianche Città di Riccione. Un anno di preparazione e di crescita musicale e personale con tante partecipazioni sia a carattere locale ma anche fuori regione come quella del Festival di Primavera di Montecatini dove i ragazzi del Minincanto si sono esibiti per la loro seconda volta, lavorando ai vari atelier didattici con maestri di chiara fama. L'attività corale - afferma il Maestro Marchetti - è sicuramente un grande impegno per i piccoli cantori in quanto si richiede loro serietà, costante presenza alle prove e rispetto degli altri. Poco dopo il rientro da Montecatini l'entusiasmo dei ragazzi era talmente alto che mi ha convinto a continuare la loro preparazione per farli partecipare dapprima alla rassegna di Urbania poi al Teatro L. Rossi di Macerata con l' opera musicale per ragazzi di Hindemith "Costruiamo una città", replicata  successivamente a Camerino. A conclusione di queste attività “propedeutiche” mancava solo la partecipazione ad una gara di carattere nazionale, come quella al Concorso Nazionale di Riccione presieduto da una prestigiosa giuria di musicisti esperti. Una giornata emozionante che ha consentito ai ragazzi di confrontarsi con una realtà in parte nuova: esibirsi in un teatro pieno di gente senza ricevere applausi, così  come avviene nei concorsi e di fronte agli sguardi attenti dei giurati. L’impegno è stato ben ripagato, al momento della premiazione, con ben 3 riconoscimenti: 1° premio come miglior coro scolastico; 2° premio della categoria A di 1° livello;2° premio della categoria B di 1° livello più una borsa di studio. Nonostante la chiusura dell'anno scolastico, gli impegni non sono ancora finiti: il prossimo 22 giugno si partirà per l' Aquila con il coro Minincanto al completo per un concerto di ringraziamento agli sponsor che ci hanno sostenuto e aiutato a realizzare i nostri progetti. Si ricorda che Minincanto è il coro scolastico dell' Istituto C. "Vincenzo Tortoreto" di San Ginesio, nato a seguito degli eventi sismici del 2017 come segno di rinascita e solidarietà grazie alla dedizione del Maestro Fabrizio Marchetti. Oggi il coro ha raggiunto i 70 elementi. È formato da gran parte degli alunni della Scuola primaria e secondaria di 1° grado di San Ginesio ed è diviso in due fasce d'età: il Coro junior che comprende 3a - 4a  e 5a classe della Scuola primaria; il Coro senior che comprende 1a - 2a e 3a della Scuola secondaria di 1° grado. .  

01/06/2019
San Ginesio, il Sindaco Ciabocco al Politecnico di Milano (FOTO)

San Ginesio, il Sindaco Ciabocco al Politecnico di Milano (FOTO)

Partecipazione del Sindaco di San Ginesio, Giuliano Ciabocco, al Convegno organizzato dal Politecnico di Milano-sede di Mantova - e dal CAI (Club alpino italiano) dal titolo "Ciclabili e cammini per riscattare il paese". Nell'anno nazionale del turismo lento, Vento, progetto di oltre 700 km di dorsale cicloturistica lungo il fiume Po (da Venezia a Torino passando per Milano), e il Sentiero Italia Cai, hanno deciso di incontrarsi insieme a tante esperienze italiane e internazionali per riflettere sul potenziale rigenerativo del turismo attivato da ciclabili e cammini, ma anche per sollecitare i Governi ad aumentare gli investimenti in infrastrutture leggere con lo scopo di rilanciare le aree interne del Paese. Insieme ai referenti delle vie francigene e del Cammino di Santiago, il Sindaco Ciabocco ha offerto un importante contributo sul valore e la riscoperta dei sentieri nelle aree terremotate del centro Italia. "Il mio compito di amministratore - sostiene il Sindaco- è quello di programmare il futuro di San Ginesio. La ricostruzione, infatti, ha un ruolo fondamentale ma che segue però la sua strada e ha soprattutto le sue tempistiche, ancora troppo incerte. I sentieri oggigiorno rappresenterebbero una importante opportunità per far conoscere borghi incantevoli come San Ginesio". 

29/05/2019
San Ginesio, "Libri iurium delle Marche": evento culturale con relatrice la Prof.ssa Maela Carletti

San Ginesio, "Libri iurium delle Marche": evento culturale con relatrice la Prof.ssa Maela Carletti

Continuano gli eventi culturali organizzati da G-Lab Laboratorio di Idee, associazione giovanile di San Ginesio.Venerdì 24 maggio alle ore 18, presso la sede della Protezione Civile di San Ginesio in Viale del Tramonto, si terrà la conferenza "Libri iurium delle Marche:memoria storica e intenzionalità politica".Ospite e relatrice dell'intervento sarà la Prof.ssa Maela Carletti - docente di codicologia del Dipartimento di Studi Umanistici dell'università degli Studi di Macerata - .Attraverso i testimoni marchigiani, appartenenti alle città di Osimo, Jesi, Fabriano, Camerino, Ascoli Piceno e Fermo, si presenta una particolare fonte medievale, i cosiddetti libri iurium, registri comunali e vescovili, contenenti documentazione scritta da notai, la cui redazione non era funzionale solo ad assicurare la conservazione dei documenti, ma assumeva anche uno specifico valore politico atto alla rivendicazione dei diritti sul territorio e alla costruzione della memoria storica cittadina. In questa ottica si illustreranno i documenti relativi a San Ginesio, inseriti nel Libro rosso di Camerino.G-LAB Laboratorio di idee è un’associazione giovanile nata a San Ginesio nel dicembre 2016. Sono diverse le attività che svolge, con l'obiettivo di arricchire la vita sociale e culturale del comune e del territorio di cui fa parte. Molti sono i temi che si intrecciano nelle attività proposte, con un'attenzione particolare alle problematiche che colpiscono la comunità di appartenenza.

22/05/2019
Maggio dei libri 2019: l'Associazione Culturale “San Ginesio” e il Centro di Lettura “A. Piatti" presentano "Il giovane Holden"

Maggio dei libri 2019: l'Associazione Culturale “San Ginesio” e il Centro di Lettura “A. Piatti" presentano "Il giovane Holden"

Associazione Culturale “San Ginesio” e il Centro di Lettura “Arturo Piatti” di Ripe San Ginesio (MC), in occasione della Campagna Nazionale di promozione della lettura  “Il Maggio dei libri 2019”, presentano all’interno della pagina social https://www.facebook.com/centroletturaarturopiatti/ un estratto del libro Il Giovane Holden di J. D. Salinger il cui inizio è il seguente: “Il libro che stavo leggendo era quello che avevo preso in biblioteca per sbaglio. Mi avevano dato un libro sbagliato, e io non me n’ero accorto finché non ero tornato in camera mia.” L’evento on line è curato da: Alba Piatti, Presidente dell’Associazione Culturale “San Ginesio” e dagli operatori culturali Rita Bompadre e Matteo Marangoni.

21/05/2019
San Ginesio, al via il "Metamorfosi Festival": concerto del pianista  Alessandro Deljavan

San Ginesio, al via il "Metamorfosi Festival": concerto del pianista Alessandro Deljavan

Giovedì 23 maggio alle ore 21,15 nel salone dell’Ostello Comunale, verranno proposte le Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach. È nel segno del grande compositore tedesco che si apre il “Metamorfosi Festival,incontri di Musica da Camera per Sanginesio”, che prevede poi altri tre concerti estivi. Il Metamorfosi Festival, che si avvale della direzione artistica del violoncellista Federico Bracalente, intende costituire l’ennesimo atto d’amore dell’Associazione Selìfa verso San Ginesio, attraverso una proposta che ha come filo conduttore la molteplicità di stili e linguaggi musicali lontani ma non in conflitto tra loro. Metamorfosi vuol significare proprio questo: guardare alla musica attraverso una visione trasversale, in continuo divenire e da fruire nell’occasione di eventi concertistici in cui la  musica antica si alternerà alla world music e al jazz. Eseguirà le Variazioni Goldberg Alessandro Deljavan, un giovane pianista italiano considerato tra i migliori interpreti al mondo della sua generazione, in possesso già di uno straordinario curriculum artistico e professionale, che annovera esibizioni, successi in importanti competizioni, collaborazioni come direttore e/o solista con prestigiose orchestre e gruppi,  partecipazioni musicali a film e documentari. Attualmente è docente di pianoforte principale al Conservatorio di Foggia, Visiting Professor presso “Liangzhu International Arts Academy”  e tiene Masterclass di pianoforte e musica da camera in tutto il mondo.     

21/05/2019
San Ginesio, presentazione dell’edizione critica con trascrizione dell’opera di Alberico Gentili

San Ginesio, presentazione dell’edizione critica con trascrizione dell’opera di Alberico Gentili

Sabato 25 maggio, alle ore 11,30 presso l’Aula Consiliare del Comune di San Ginesio, è prevista la presentazione dell’edizione critica con trascrizione dell’opera manoscritta di Alberico Gentili, De Papatu Romano Antichristo, pubblicata presso le Edizioni Monduzzi, Bologna 2018, a cura di Giovanni Minnucci, professore ordinario di Storia del diritto medievale e moderno dell’Università di Siena. «Un’opera -dice l’Autore  dell’edizione- che fu specchio delle difficoltà e dei forti dissensi che caratterizzarono la vicenda politica e religiosa europea in uno dei momenti più bui della sua storia millenaria, ma contestualmente testimone della vastissima cultura e della poliedrica attività scientifica del grande giurista e pensatore italiano, esule in Inghilterra per causa di religione.» Questa pubblicazione facilita la diffusione e la lettura di un’opera che, per secoli ha destato la curiosità e l’interesse degli studiosi, ma il cui accesso era quasi impossibile, vuoi per la difficoltà di lettura; vuoi per l’immensa complicazione rappresentata dall’interpretazione delle infinite note a margine (1400) e aggiunte susseguenti (200); vuoi per il fatto che l’unico esemplare esistente del manoscritto gentiliano era conservato presso la Bodleian Library di Oxford. Sei anni di lavoro ci sono voluti al “cittadino onorario” di San Ginesio, prof. Minnucci, per portare a compimento questa colossale impresa editoriale che esigeva competenze interdisciplinari e una lunga pratica dell’opera gentiliana, quale quella dallo stesso maturata, nella edizione critica di un’altra opera gentiliana manoscritta prima, e in tre monografie poi, inframezzate da numerosi saggi pubblicati in riviste specialistiche e da comunicazioni in convegni in Italia e all’estero. La presentazione del testo, patrocinata dal Comune di San Ginesio, dall’Università di Macerata e dall’Unione Montana dei Monti Azzurri, è preceduta da un conferenza che il presidente del Centro Internazionale di Studi Gentiliani, prof. Luigi Lacchè, ordinario di Storia del diritto, organizza presso il suo Istituto nell’Università di Macerata, venerdì 24, ore 16,30. Da circa quaranta anni forum per studiosi e centro collettore di studi, il Centro Studi e la Comunità di San Ginesio si sentono onorati dalla circostanza che, nell’arco di un solo mese, il loro concittadino più famoso sia trasversalmente illuminato in tre iniziative completamente diverse e sussidiariamente promozionali a differenti livelli. Vale a dire tra i protagonisti del progetto PlayMarche 2.0, il gioco culturale informatico per ragazzi realizzato da uno spin off dell’Università di Macerata e presentato al pubblico l’11 maggio scorso nell’ambito del progetto regionale del DCE, Distretto Culturale Evoluto; le conferenze del 24 e 25 maggio per la presentazione dell’ Alberici Gentilis De Papatu Romano Antichristo recognovit e codice autographo bodleiano D’Orville 607  Giovanni Minnucci; e infine la drammatizzazione del soggetto ALBERICO, un uomo fuori dal comune, ideata e messa in scena dall’Istituto Comprensivo “Vincenzo Tortoreto” di San Ginesio su PON 2014-2020, che esordirà il 7 giugno prossimo, Sala Mirage, Passo San Ginesio, ore 21,30.  

21/05/2019
San Ginesio, pensionato di 75 anni si toglie la vita

San Ginesio, pensionato di 75 anni si toglie la vita

Un pensionato di 75 anni, residente a San Ginesio nella frazione di Campanelle, si è tolto la vita nella mattinata odierna sparandosi un colpo di fucile (martedì 21 maggio, ndr). L'uomo stava attraversando da tempo un momento difficile. A ritrovarlo è stata la moglie, preoccupata dal non vederlo in casa una volta alzatasi dal letto. L'uomo, oramai senza vita, è stato rintracciato nella seconda abitazione di proprietà in campagna. 

21/05/2019
Il sindaco di San Ginesio a Norcia per l'incontro con il premier Giuseppe Conte

Il sindaco di San Ginesio a Norcia per l'incontro con il premier Giuseppe Conte

All’incontro con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, oggi a Norcia erano presenti anche il Sindaco di San Ginesio, Giuliano Ciabocco insieme all’Assessore per la ricostruzione, Giordano Saltari. Il premier, accompagnato dal sottosegretario Vito Crimi è stato invitato nella cittadina umbra per un incontro operativo con i sindaci del territorio umbro e marchigiano e le autorità locali. Presenti anche il capo dipartimento di Protezione civile, Angelo Borrelli, il commissario straordinario per la ricostruzione, Piero Farabollini e il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli. Il Sindaco Ciabocco è riuscito ad avere un colloquio diretto e personale con il Premier illustrandogli la drammatica situazione in cui versa San Ginesio, con il 90 % del patrimonio pubblico ancora inagibile e con la delicata questione relativa alla realizzazione del Nuovo Polo Scolastico che, un anno fa, ha visto l’inaugurazione del cantiere e la posa della prima pietra da parte dell’Ufficio Commissariale, prontamente bloccate dal parere contrario della Soprintendenza. Ad oggi, nonostante i ripetuti appelli da parte dell’amministrazione comunale, non si riescono ad avere notizie certe e rassicuranti per il futuro dei ginesini.

20/05/2019
Inizio dei corsi Ares a San Ginesio: "Interventi integrati in medicina delle catastrofi" (FOTO)

Inizio dei corsi Ares a San Ginesio: "Interventi integrati in medicina delle catastrofi" (FOTO)

Avrà inizio oggi pomeriggio alle ore 15 l’Incontro Formativo Ares, giunto alla sua ottava edizione ed aperto a tutti i soci Ares con il riconoscimento di crediti formativi. L’IFA 8 intitolato “Un’ora dopo…one week later - Interventi integrati in medicina delle catastrofi" avrà luogo presso il Salone dell’Ostello Comunale e terminerà nella mattinata di domenica 19. Dopo i saluti delle Autorità, in particolare del Sindaco di San Ginesio Giuliano Ciabocco, del Coordinatore Regionale della Protezione Civile David Piccinini e del Delegato alla Protezione Civile per il comune Francesco Paletti, seguiranno importanti contributi sui temi quali ad esempio quelli della medicina delle catastrofi, sul ruolo della Protezione Civile Regionale e Nazionale, sulle strutture sanitarie campali regionali e nazionali e sulla Gestione dell’emergenza di Corinaldo a seguito del tragico evento accaduto lo scorso dicembre. Momenti di formazione molto significativi dove le lezioni teoriche saranno alternate con esercitazioni pratiche che riguarderanno circa un’ottantina di partecipanti. L’ARES, associazione fondata nel 1999 per iniziativa di alcuni operatori sanitari che hanno partecipato all’intervento della Regione Marche nell’ambito della Missione Arcobaleno in Albania a favore della popolazione Kosovara, considera la formazione dei propri soci nell’ambito specialistico della Medicina delle Catastrofi come principio necessario per poter garantire trattamenti sanitari adeguati in caso di maxiemergenza o disastro. Per questo motivo, sin dalla sua nascita, si è adoperata per la crescita e la diffusione fra i soci dei principi sopra citati. L’esigenza di formare un gruppo operativo di intervento sanitario in caso di necessità nasce dalla consapevolezza che nelle fasi acute di catastrofi l’improvvisazione non contribuisce a determinare un intervento efficace. E’ noto che i protocolli della medicina delle catastrofi sono differenti dalle pratiche mediche ordinarie, così come i materiali e le specializzazioni richieste, a seconda del genere di evento da fronteggiare, per i quali occorre quindi una preparazione costante. L’ARES persegue, senza fini di lucro, esclusivamente finalità di solidarietà sanitaria e sociale nel campo dell’assistenza alle persone colpite da eventi calamitosi attraverso l’organizzazione e la formazione degli associati. L’Associazione, iscritta all’elenco nazionale delle Associazioni Onlus di Protezione Civile, si configura come risorsa sanitaria straordinaria che si attiva con il centro Operativo Regionale di Protezione Civile nelle situazioni in cui le necessità di una zona disastrata eccedano le capacità sanitarie della stessa zona, anche in sede extra regionale e nazionale. Attualmente sono iscritti all’ARES circa 400 sanitari marchigiani e di altre regioni e gli sforzi dell’Associazione sono indirizzati soprattutto alla FORMAZIONE e all’ORGANIZZAZIONE. Un’adeguata Formazione degli associati rappresenta la condizione necessaria affinché l’intervento in situazione di catastrofe si configuri con caratteristiche qualitative tali da giustificare l’azione di specialisti sanitari. Questo modello amplifica le capacità operative e soprattutto riduce il gap che notoriamente si manifesta nelle situazioni critiche fra necessità ambientali e capacità di risposta sanitaria.

17/05/2019
Area Vasta 3: le date della derattizzazione e disinfestazione negli ospedali

Area Vasta 3: le date della derattizzazione e disinfestazione negli ospedali

Si comunica che, dalla prossima settimana, verrà effettuato un servizio di derattizzazione e disinfestazione nei Comuni dell’Area Vasta 3 con il seguente calendario: Lunedì 20 maggio ·         Ospedale di Recanati Martedì 21 maggio ·         Distretto di Sarnano ·         Distretto di San Ginesio ·         Centro salute mentale di Tolentino ·         Ospedale di Tolentino Venerdì 24 maggio ·         Ospedale di San Severino Marche Lunedì 27 maggio ·         Distretto di Caldarola ·         Distretto di Camerino Mercoledì 29 maggio ·         Crass di Macerata ·         Comunità di Alberotondo ·         Asur di Piediripa ·         Ospedale di Macerata ·         Distretto di Mogliano ·         Distretto di Urbisaglia ·         Distretto di Pollenza ·         Ospedale di Civitanova ·         Gruppo appartamenti di Civitanova Mercoledì 29 maggio ·         Distretto di Corridonia (per questo servizio non è previsto il servizio di disinfestazione ma solo il passaggio di derattizzazione) Si precisa che se le condizioni meteo rimarranno avverse verrà eseguito il trattamento antilarvale per massimizzare l’efficacia del trattamento. Si invita la popolazione abitante nelle vie circostanti a tenere le finestre chiuse e a prendere le precauzioni opportune, scusandoci per il disagio.    

16/05/2019
La foto di Federico Monachesi vince il contest fotografico lanciato dall’Unione Montana Monti Azzurri

La foto di Federico Monachesi vince il contest fotografico lanciato dall’Unione Montana Monti Azzurri

Ben diciassette partecipanti per un totale di 37 fotografie scattate nel territorio dell’Unione Montana dei Monti Azzurri. Il contest fotografico “Scatta la Primavera” iniziato il 20 marzo si è concluso alla mezzanotte di ieri, lunedì 13 maggio, con la vittoria di Federico Monachesi. Il giovane di Serrapetrona ha partecipato con due scatti: il primo pubblicato pochi giorni dopo l’apertura del concorso, il 27 marzo, che ritrae il lago di Caccamo in una suggestiva immagine al tramonto, il secondo invece rappresenta il borgo di Serrapetrona. Proprio la prima fotografia pubblicata sulla pagina Instagram dell’Unione Montana dei Monti Azzurri, con 460 like, si è aggiudicata la vittoria. Il contest si inserisce in un più ampio lavoro di promozione turistica su cui sta puntando particolarmente in questi mesi l’Unione Montana avvalendosi di professionisti con azioni mirate sui canali social attraverso le pagine Facebook e Instagram dell’ente. I 17 partecipanti hanno inviato fotografie scattate nel territorio dell’Unione, raccontando paesaggi, borghi e scorci caratteristici di questa zona delle Marche. In palio per il vincitore un cesto di prodotti tipici che verrà consegnato a Federico Monachesi in un evento che l’Unione Montana sta organizzando in collaborazione con il Giardino delle Farfalle di Cessapalombo. L’evento servirà anche per mostrare al pubblico tutte le fotografie che sono state realizzate per il concorso. L’ente, valorizzando il territorio, punta a far emergere tutte le particolarità e le bellezze di luoghi incontaminati e autentici di una zona della Regione da visitare e scoprire

14/05/2019
I terremotati scendono in piazza: servizio bus per la manifestazione di Roma del 18 maggio

I terremotati scendono in piazza: servizio bus per la manifestazione di Roma del 18 maggio

A meno di una settimana dalla manifestazione indetta dal coordinamento dei comitati Terremoto Centro Italia stanno arrivando ai referenti organizzativi distribuiti in tutto il cratere molte adesioni: a piazza Montecitorio i terremotati protesteranno contro il sostanziale abbandono dei borghi e delle città colpite dai terremoti del 2016 e gennaio 2017, chiedendo a governo e Parlamento di approvare in tempi strettissimi una serie di misure che potrebbero garantire un più rapido rilancio del territorio. La divisione del cratere in fasce di gravità dei danni, un reddito di cratere, sgravi fiscali per le aziende che assumono terremotati nel cratere, lo stop allo smantellamento dei servizi pubblici e al loro ridimensionamento nei comuni colpiti dal sisma, una zona franca a sostegno delle piccole attività imprenditoriali, il potenziamento del supporto psicologico e molto altro ancora. Dato il numero crescente di adesioni è stato predisposto un apposito servizio di trasporto con autobus che partiranno sia dal maceratese che dal piceno e fermano, effettuando soste lungo il percorso per recuperare le persone che intendono usufruire del passaggio. A tutti i partecipanti è richiesto un contributo di soli 10 euro per il viaggio andata e ritorno (in giornata) e per poter salire a bordo è necessario prenotarsi in anticipo.  

13/05/2019
A San Ginesio in scena il convegno "La nostra Terra.  Ambiente, agricoltura naturale e biologica"

A San Ginesio in scena il convegno "La nostra Terra. Ambiente, agricoltura naturale e biologica"

Si è tenuto questa mattina presso il Salone dell’Ostello Comunale di San Ginesio, il convegno organizzato dall’Azienda LAB (Laboratorio artigianale e naturale di prodotti da forno) dal titolo "La nostra Terra. Ambiente, agricoltura naturale e biologica". L’incontro, che rappresenta il secondo appuntamento sul tema, ha visto la partecipazione in qualità di enti patrocinanti di molte amministrazioni comunali quali quelle di San Ginesio, Tolentino, Sarnano, Cessapalombo, Esanatoglia, Sant’Angelo in Pontano e Montecosaro, insieme all’Unione Montana dei Monti Azzurri. Dopo i saluti istituzionali dei vari Sindaci intervenuti, a moderare i diversi interventi è stato proprio Luigi Bellesi, titolare dal Lab, che ha lasciato la parola a Lorenzo Petetta, Presidente AVIS San Ginesio e Fabrizio Costantini, Presidente Pro Loco San Ginesio. Si è poi entrati nel vivo della tematica proposta con Lorenzo Bisogni, Dirigente del Servizio Politiche Agroalimentari della Regione Marche cha ha parlato delle Filiere come valorizzazione delle produzione di Qualità; Elena Viganò, dell’Università di Urbino, ha affrontato il tema dell’agricoltura biologica e dello sviluppo sostenibile mentre Rita Rognoli, dell’Unione Agroalimentare CNA Marche è intervenuta con la relazione su “L’Economia del Territorio nei Nostri Piatti”. Gli ultimi due interventi in programma sono stati quelli di Loretta Dichiara de L’Officina della Sana Alimentazione e dell’imprenditore agricolo Michele Carpineti che ha affrontato la questione dell’agricoltura naturale. Questa serie di incontri, fortemente voluti da Bellesi, si propongono di fare squadra e promuovere azioni sinergiche al fine di trovare una strategia condivisa per valorizzare le eccellenze del territorio e reagire così alle drammatiche situazioni causate dal sisma. Il tema della rinascita e della ricostruzione vengono così affrontati sotto un’altra luce, di prioritaria importanza: l’ambiente e la sua tutela per la salvaguardia della salute e del benessere di intere popolazioni.

05/05/2019
Passo San Ginesio, violento frontale tra due auto: una finisce in un campo (FOTO)

Passo San Ginesio, violento frontale tra due auto: una finisce in un campo (FOTO)

Si è verificato un Incidente, verso le 14 circa, lungo la Statale 78 a Passo San Ginesio. Per cause in corso di accertamento, due auto una Audi Q5 e una Fiat Marea si sono scontrate frontalmente. Piuttosto violento l'impatto, tant'è che la Fiat Marea è finita nel campo adiacente la strada. Il bilancio è di due feriti: uno trasportato all'Ospedale di Macerata mentre il secondo a Torrette. Sul posto il personale del 118, i Vigili del fuoco e la Polizia Stradale.

02/05/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433