Montefano

Montefano, pioggia di finanziamenti in arrivo: la soddisfazione del sindaco Barbieri

Montefano, pioggia di finanziamenti in arrivo: la soddisfazione del sindaco Barbieri

“Questa Amministrazione Comunale ha, fin dal suo insediamento, operato affinché a Montefano venissero riconosciute valenze e peculiarità importanti da parte delle Istituzioni, sia per la struttura cittadina che per il tessuto sociale ed imprenditoriale. Abbiamo cercato di reperire, oltre ad un’attenzionalità diversa rispetto al passato, anche risorse economiche che ci permettano di ridare slancio alla progettazione ed esecuzione di opere pubbliche importanti per il paese e per la sicurezza dei cittadini ma anche perché Montefano si presenti ai turisti e agli ospiti nella sua forma migliore. E oggi Montefano dispone di queste risorse, anche grazie alla prontezza ed alla competenza del personale dell’Ufficio Tecnico comunale. L’efficientamento della struttura degli Uffici Comunali, operata nell’ultimo anno, sta dando i suoi ottimi frutti: la squadra c’è e lavora bene”.  Ad affermarlo è il sindaco di Montefano Angela Barbieri.  Il Comune, infatti, ha partecipato al Bando di cui all’art.1, cc. da 51 a 58, L. 27 dicembre 2019, n.160 che disciplina l’assegnazione di contributi agli Enti Locali per le spese di progettazione, definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio da rischi idrogeologici, di efficientamento energetico di scuole, edifici pubblici e patrimonio degli stessi, e per la messa in sicurezza delle strade. Il finanziamento, erogato dal Ministero dell’Interno, è stato ottenuto nella misura di 46.300 euro complessivi per tre differenti interventi: - € 7.200,00 per la progettazione definitiva ed esecutiva della messa in sicurezza di Via D.Costanzi - € 7.100,00 per la progettazione definitiva ed esecutiva del completo rifacimento della pavimentazione stradale in selciato di Corso Carradori - € 32.000,00 per la progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento di ristrutturazione e miglioramento sismico dell’edificio “Palazzo Pallotta” di proprietà del Comune Oltre alle spese di progettazione, per mezzo del filone di finanziamento relativo ai contributi per l’esecuzione di interventi di contrasto a fenomeni di dissesto idrogeologico disposti dall’art.139 della Legge di Bilancio 2019, sempre messo a disposizione dal Ministero degli Interni, il Comune di Montefano è risultato assegnatario di: - € 120.000,00 per lavori di contrasto ai fenomeni di dissesto idrogeologico in Via D. Costanzi - € 50.000,00 – stessa descrizione – per Via G. Diaschi. "L’azione dell’Ente non si è limitata alle fonti di finanziamento messe a disposizione dal Governo. Si è provveduto ad intraprendere un dialogo con l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione Post Sisma 2016 in merito ai principali progetti che vedevano coinvolte proprietà comunali" ha aggiunto il sindaco Barbieri. In particolare per “Palazzo Pallotta”, di cui il Comune è comproprietario assieme ad altri soggetti privati, è stata decretata la determinazione favorevole alla rivalutazione del Livello Operativo, passando dal livello operativo L0 a L2, con un incremento notevole del contributo. “Il risultato più importante è stato ottenuto con il C.I.R. destinato alla progettazione ed ai lavori di demolizione e ricostruzione della Scuola Secondaria di Primo Grado “Falcone e Borsellino”. La scuola, inizialmente oggetto di un finanziamento pari a € 1.400.000,00 inserito nel Programma Opere Pubbliche dall’Ordinanza n.56/2018 del Commissario Straordinario alla Ricostruzione, vedrà un incremento del contributo pari a un milione di euro per complessivi € 2.400.000,00 che serviranno per una Scuola Media nuova di zecca per i nostri ragazzi” afferma ancora il Sindaco.  Infine, per la progettazione e i lavori di rifacimento di Piazza Bracaccini, il GAL Sibilla ha erogato 95 mila euro.   

07/03/2021
Montefano punta sulla Telemedicina: presentato il progetto insieme a  “Dematepa”

Montefano punta sulla Telemedicina: presentato il progetto insieme a “Dematepa”

Sabato 27 Febbraio al Teatro “La Rondinella” di Montefano, il Sindaco Angela Barbieri ed il Presidente dell’ (De Martinis Telemedicine Panel) Dottor Fabio Corvatta hanno presentato il Progetto “La Telemedicina e il Territorio”. Pensato al fine di dotare il territorio montefanese di uno strutturato servizio di Telemedicina, il Progetto renderà possibile l’interazione fra i Medici di Base montefanesi e gli Specialisti dell’Associazione Dematepa attraverso strumentazioni digitali all’avanguardia. L’Associazione Medica “Dematepa” nasce nell’Agosto dello scorso anno – senza scopo di lucro – con molte e importanti finalità: erogare teleconsulti sincroni ed asincroni, organizzare televideoconferenze e seminari virtuali, mantenere rapporti e sottoscrivere contratti di collaborazione e studio con Agenzie delle Nazioni Unite, Università, Strutture Sanitarie Pubbliche/Private e Aziende dedicate allo sviluppo di tecnologie di Informazione e Comunicazione senza limitazioni nazionali. Durante questa crisi pandemica, Dematepa ha assistito a distanza circa 70 famiglie in 14 Comuni con Covid-19, collaborando con i Medici di Famiglia. L’Amministrazione Comunale di Montefano, avuta notizia della costituzione dell’Associazione e dell’aiuto concreto portato ad alcune comunità, ha preso contatti con la dirigenza per conoscere ed approfondire le possibili strategie future sul territorio marchigiano, con particolare riguardo alla creazione di una piattaforma utente-servizi dedicata a fornire teleconsulti, televisite e monitoraggio clinico ai pazienti al fine di ridurre la necessità di trasporto e referenza ospedaliera (in particolare nelle aree interne della regione), sviluppare la diagnostica a distanza in ordine alla salute pubblica e negli ambienti di lavoro e creare alleanze e progetti di cooperazione con i Medici di Famiglia per fornire il territorio montefanese di un servizio medico di secondo livello. Il Sindaco Angela Barbieri ha salutato e ringraziato tutti i presenti, in particolare l’Associazione Dematepa e il suo Presidente, Dottor Fabio Corvatta, insistendo in particolare sull’importanza di questa iniziativa per Montefano “abbiamo voluto ampliare le opportunità assistenziali per tutti i nostri concittadini, con un deciso riferimento alle situazioni di maggior bisogno o fragilità” le parole di Angela Barbieri. Il Dottor Luca Paoletti, Presidente della Sezione Metalmeccanici di Confindustria Macerata, nel suo intervento ha portato un messaggio di supporto e sostegno all’attività di Dematepa a nome dell’Associazione maceratese, mentre Aroldo Curzi Mattei – nipote di Enrico Mattei e Presidente dell’omonima Fondazione matelicese - ha sottolineato come la Fondazione da lui presieduta sia attiva ed energica nei progetti di Telemedicina sui territori (con particolare riguardo alle aree interne della nostra regione) e soprattutto quale tesoro si debba fare degli insegnamenti di coloro che – come i soci Dematepa – hanno grande esperienza e professionalità medica, che devono essere considerati veri e propri mentori per i giovani medici e gli specializzandi. Il Dottor Fabio Corvatta ha poi ampiamente illustrato il pensiero che guida Dematepa, le esperienze sul campo di alcuni dei Soci, sottolineando l’importanza e la necessità – ora più che mai – del Medico di Base, coinvolgendo nel discorso anche il Dottor Claudio Pianesi, Vicesindaco e Medico di Famiglia a Montefano. E’ seguita una dimostrazione pratica durante la quale il Dottor Nando Campanella, Specialista in Medicina Interna e Oncologia e International Officer OMS Africa e Brasile, insieme alla Dottoressa Francesca Miccini – Specializzanda in Oncologia Medica – ha illustrato il caso di una paziente sottoposta a teleconsulto dopo una diagnosi di tiroidite autoimmune: accertamenti più approfonditi a distanza hanno invece evidenziato senza dubbio alcuno una formazione neoplastica allo stomaco.   Sempre il Dottor Campanella, insieme al Dottor Morosini, Docente Universitario di Clinica Endocrinologica, ha poi effettuato una dimostrazione pratica di una visita dermatologica a distanza: attraverso il dermatoscopio digitale, il Dottor Campanella ha analizzato la pelle del collega, che si è prestato a far da paziente, evidenziandone la struttura ed una piccola lesione, proprio come se fossero in presenza. Erano presenti alla presentazione anche il Dott. Giuseppe Giampieri del Centro Elaborazione Dati ASL 7 di Ancona (la tecnologia a distanza ha necessità di ottimi informatici), la Dottoressa Carla Rimatori, Specialista in Medicina Interna e Cardiologia, e il Dottor Massimo Tocchini, Specialista in Biochimica Clinica. Grande soddisfazione del Sindaco Angela Barbieri e della Giunta Comunale al completo per l’operatività del progetto che, lo ricordiamo, è fra i primi in Italia.

01/03/2021
Montecassiano, bar resta aperto dopo le 18: scatta la multa per il titolare

Montecassiano, bar resta aperto dopo le 18: scatta la multa per il titolare

Proseguono i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Macerata sul rispetto delle disposizioni legate all'emergenza sanitaria. Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Montefano, nel corso di una specifica attività finalizzata alla verifica del rispetto delle restrizioni imposte dai Dpcm governativi per contrastare la diffusione del covid-19, hanno controllato un bar di Montecassiano sanzionando il titolare per aver proseguito l’attività oltre le ore 18.00, comminando una multa di 400 euro (ridotta del 30% se pagata entro 5 giorni). Nel comune di Montefano, nell’ambito della medesima attività di contrasto, sono stati sanzionati anche due uomini del luogo perché trovati senza giustificato motivo in transito a bordo delle proprie autovetture per le vie del paese nella fascia oraria vietata (22.00 – 05.00) e, per entrambi, è scattata la multa di 533 euro (ridotta del 30% se pagata entro 5 giorni).  

28/02/2021
Montefano, casa di riposo 'senza abbracci' e autovelox 'per fare cassa': opposizione a tutto campo

Montefano, casa di riposo 'senza abbracci' e autovelox 'per fare cassa': opposizione a tutto campo

Non possiamo voltarci dall’altra parte di fronte al malcontento esternato dai nostri concittadini” così il Gruppo consiliare di opposizione Montefano Domani, interviene rilevando “con rammarico, come il confronto con l’attuale amministrazione comunale continui ad essere difficile, anche su questioni di primaria importanza che toccano da vicino le famiglie del paese”. Prima fra tutte le Casa di riposo. “I familiari degli ospiti, nei mesi della pandemia, hanno più volte richiamato l’attenzione del Sindaco per avere risposte in merito alla possibilità di incontrare i loro cari in modo sicuro. La risposta, dopo quasi un anno, è arrivata attraverso l’utilizzo dei fondi, raccolti in favore della casa di riposo, di una campagna promossa dal Gruppo Ultras del Montefano Calcio. Verrà previsto uno spazio dove un semplice vetro dividerà gli ospiti dai loro cari, impedendo ogni forma di contatto fisico. Molte strutture, anche gestite dall’IRCR (come la casa di riposo di Montefano) si sono ormai da tempo organizzate con il classico telone che permette di inserire le braccia favorendo quell’abbraccio che tanto ci manca, tra i familiari. Perché non dare spazio anche a Montefano a questo tipo di incontro?”. Poi la questione cucina della scuola elementare. “La nostra casa di riposo, dotata di ottime cuoche, ha una cucina obsoleta. L’amministrazione ha ritenuto più opportuno spendere, o meglio sperperare, 105 mila euro per costituire un’ulteriore cucina, destinata al servizio scolastico, con l’installazione di attrezzature che potrebbero servire con tranquillità più di 300 pasti. I numeri reali, già da tempo noti, dato il tasso di natalità in costante decrescita, sono però ben altri! Neanche 50 pasti quotidiani. Anche qui le esigenze di alcune famiglie sono rimaste totalmente inascoltate: il prossimo anno in molti si vedranno costretti a portare i propri bambini in scuole fuori comune per non dover scegliere il tempo pieno, reso obbligatorio al fine di non mandare in malore la cucina così profumatamente finanziata. Finanziata come? Dalle tasse dei cittadini e dagli autovelox piazzati quotidianamente”. Poi la riflessione finale: “I tavoli di lavoro permanenti tanto decantati dall’attuale Amministrazione si sono rivelate false promesse elettorali. L’ascolto attraverso un dialogo costruttivo, il rispondere alle esigenze di ognuno con tutti i mezzi possibili e il rispetto del cittadino è un dovere di chi amministra la cosa pubblica, dovere che prescinde dall’appartenenza politica”.    

20/02/2021
Sarà Bruno Bonelli a prendere il posto di Francesco Massi: "Lieti di accoglierlo"

Sarà Bruno Bonelli a prendere il posto di Francesco Massi: "Lieti di accoglierlo"

Bruno Bonelli sarà il nuovo Segretario Generale dei Comuni di Recanati, Porto Recanati e Montefano. Prende il testimone dal Dott. Francesco Massi Gentiloni Silveri che recentemente ha assunto il ruolo di Segretario al Comune di Macerata. “Siamo lieti di accogliere il Dott. Bruno Bonelli nella nostra Amministrazione – ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi -  la sua professionalità e la sua esperienza saranno un grande contributo per garantire sempre di più  la massima efficienza della complessa “macchina” comunale nelle continue sfide che il nostro tempo ci impone. Personalmente e a nome dell’Amministrazione e della cittadinanza auguro al Dott. Bonelli un buon lavoro.” Il Dott. Bruno  Bonelli, 41 anni, originario di Matera, laureato in giurisprudenza e con l’abilitazione forense, vanta un curriculum ricco di esperienze professionali maturate prima ancora di vincere il concorso che lo ha portato nell’agosto del 2011 all’iscrizione nell’Albo Nazionale dei Segretari comunali e provinciali presso il Ministero dell’Interno.  Tra i suoi principali incarichi: Operatore Giudiziario presso la cancelleria penale del Tribunale di Matera, Assistente Tributario presso l’Agenzia delle Dogane dell’Ufficio Tecnico di Finanza di Ancona e  Funzionario Amministrativo-Tributario presso la Direzione Provinciale di Fermo dell’Agenzia delle Entrate. Attualmente Segretario dell’Aato (Autorità di Ambito Territoriale Ottimale) 4 Marche Centro Sud, Bonelli ha svolto le funzioni di Segretario comunale nei Comuni di Monsampietro Morico, Monteleone di Fermo, Montottone, Valfornace, Monte San Pietrangeli, Santa Maria Nuova e Montegranaro. “Sono onorato e fortemente motivato per questo incarico, consapevole dell'impegno che un territorio così importante richiede. - Ha detto Bruno Bonelli -  Ringrazio il Sindaco di Recanati e i Sindaci di Porto Recanati e Montefano per la fiducia accordatami, che mi auguro di ripagare con il lavoro e la dedizione necessari.”  

14/02/2021
Montefano, una corona d’alloro in ricordo delle vittime delle Foibe: "mai più simili atrocità"

Montefano, una corona d’alloro in ricordo delle vittime delle Foibe: "mai più simili atrocità"

Questa mattina alle 12.30, nel Piazzale Martiri delle Foibe, antistante la Scuola Primaria Olimpia, si è svolta una piccola cerimonia in ricordo delle vittime delle Foibe. L’Amministrazione Comunale di Montefano ha voluto celebrare questa giornata: a depositare la corona d’alloro bardata con il tricolore sotto la targa di intitolazione del Piazzale il Sindaco Angela Barbieri, la Giunta Comunale, i Vigili Urbani, alcuni rappresentanti della locale Stazione dei Carabinieri e qualche cittadino che ha voluto essere presente. Il Sindaco Barbieri ha espresso parole di cordoglio per le vittime di quelle stragi, ricordando che “il dialogo, la parola e il confronto devono sempre essere l’espressione più alta fra i popoli. Che mai più debbano accadere simili atrocità a danno di uomini, donne, anziani e bambini. Spero caldamente che l’esperienza del Covid 19 ci abbia davvero insegnato che solo uniti e solidali fra noi possiamo andare avanti.”

10/02/2021
Montefano, il coraggio di rilanciare: per la Macelleria “Da Simone” nuova location in piazza

Montefano, il coraggio di rilanciare: per la Macelleria “Da Simone” nuova location in piazza

Oggi pomeriggio alle 16.00, a Montefano, sono stati inaugurati i nuovi locali della Macelleria Gastronomia “Da Simone” che trasferisce, ampliandola, la sua attività da Via Carradori 12 alla più centrale Piazza Bracaccini, al civico 21. La proprietà dei nuovi locali è della Marchesa Edvige Rangoni Machiavelli, titolare dell’omonima Azienda Agricola operativa nel territorio montefanese, e presente all’inaugurazione. “Ringraziamo il coraggio e lo spirito imprenditoriale di Simone che, in questi tempi difficili per tutti a causa della pandemia da Covid-19, ha deciso di dare nuovo impulso alla sua attività commerciale rinnovando anche l’offerta per i suoi clienti” – afferma l’Amministrazione comunale.  “Desideriamo ringraziare anche la Marchesa che ha dato in locazione il negozio con un gesto che ha consentito di riportare in Piazza Bracaccini alcuni esercizi commerciali al servizio di tutta la comunità”.  

04/02/2021
Montefano, servizio di telemedicina: patto tra Comune e associazione “Dematepa"

Montefano, servizio di telemedicina: patto tra Comune e associazione “Dematepa"

 Sabato mattina, presso il Comune di Montefano, il Sindaco Angela Barbieri ed il Presidente dell’Associazione “Dematepa” (De Martinis Telemedicine Panel) Dottor Fabio Corvatta hanno sottoscritto l’accordo di collaborazione al fine di dotare il territorio montefanese di uno strutturato servizio di Telemedicina. L’Associazione Medica “Dematepa” nasce nell’Agosto dello scorso anno – senza scopo di lucro – con molte e importanti finalità: erogare teleconsulti sincroni ed asincroni, organizzare televideoconferenze e seminari virtuali, mantenere rapporti e sottoscrivere contratti di collaborazione e studio con Agenzie delle Nazioni Unite, Università, Strutture Sanitarie Pubbliche/Private e Aziende dedicate allo sviluppo di tecnologie di Informazione e Comunicazione senza limitazioni nazionali. Durante questa crisi pandemica, Dematepa ha assistito a distanza circa 70 famiglie in 14 Comuni con Covid-19, collaborando con i Medici di Famiglia. L’Amministrazione Comunale di Montefano, avendo avuto notizia della costituzione dell’Associazione e dell’aiuto concreto portato ad alcune comunità, ha preso contatti con la dirigenza per conoscere ed approfondire le possibili strategie future sul territorio marchigiano, con particolare riguardo alla creazione di una piattaforma utente-servizi dedicata a fornire teleconsulti sincroni ed asincroni, televisite e monitoraggio clinico ai pazienti al fine di ridurre la necessità di trasporto e referenza ospedaliera (in particolare nelle aree interne della regione), sviluppare la diagnostica a distanza in ordine alla salute pubblica e negli ambienti di lavoro e creare alleanze e progetti di cooperazione con i Medici di Famiglia per fornire il territorio montefanese di un servizio medico di secondo livello. “L’accordo, fortemente voluto da me e - per quanto in mia conoscenza - fra i primi nella sua specificità su tutto il territorio nazionale, raggiunge l’obiettivo di dotare il territorio montefanese di eccellenze mediche specialistiche al servizio delle necessità sanitarie di tutti i cittadini, con particolare riguardo a quelle situazioni di fragilità e bisogno che in questi mesi di pandemia hanno sofferto più di altri l’isolamento e la quasi totale assenza dell’attività sanitaria ospedaliera. Un altro determinante tassello si aggiunge ai tanti che questa Amministrazione Comunale - da ormai quasi due anni – sta recuperando a tutto vantaggio della comunità montefanese” si legge in una nota del Sindaco Angela Barbieri.    

25/01/2021
Montefano, al via le vaccinazioni alla Casa di Riposo: la struttura è sempre stata Covid free

Montefano, al via le vaccinazioni alla Casa di Riposo: la struttura è sempre stata Covid free

Oggi è giorno di vaccinazione anti Covid alla Casa di Riposo “A. Cristallini” di Montefano. Il vaccino Moderna è stato somministrato a tutti i 22 ospiti e agli ultimi 7 operatori, OSS ed Infermieri, dei 15 presenti in Struttura (8 sono già stati vaccinati nei giorni scorsi). E così la casa di riposo è ormai definitivamente in sicurezza: perché va ricordato che, sin dal primo lockdown di Marzo 2020, nessun ospite e nessun operatore è risultato positivo ai numerosi tamponi effettuati.  Grazie all’impegno e allo spirito di sacrificio di tutti coloro che lavorano dentro e fuori la Struttura, la stessa è sempre stata No Covid pur avendo autorizzato le visite dei familiari la scorsa estate. Quindi, grazie anche a loro è stato possibile questo piccolo “miracolo”, per la cura e l’attenzione che hanno messo nella vita quotidiana sapendo che avrebbero potuto rivedere mamme e papà, nonni e nonne, zii e zie. La vaccinazione, resa possibile anche grazie alla collaborazione fattiva con i Medici di Base montefanesi che oggi si sono occupati di iniettare il farmaco, conclude un intenso periodo di impegno e controllo: il segno preciso dell’attenzione rivolta ai più fragili e maggiormente esposti alle peggiori conseguenze del Covid 19. Al contempo, per contribuire al benessere psicofisico degli ospiti, sono iniziati i lavori del “Luogo degli Incontri” nella stanza appositamente designata al piano terra. Così, a brevissimo, ospiti e familiari potranno ricominciare ad incontrarsi con più serenità e la gioia di rivedersi potrà essere completa.    

20/01/2021
Recanati, screening di massa: si parte il 19 gennaio, la sede sarà l'impianto di calcio a 5

Recanati, screening di massa: si parte il 19 gennaio, la sede sarà l'impianto di calcio a 5

"Ieri è stato realizzato un sopralluogo con gli operatori dell’Area Vasta 3 per organizzare lo screening mediante tampone ai cittadini  e alle cittadine recanatesi e a quelli provenienti da Porto Recanati, Montelupone, Montefano e Potenza Picena". Ad annunciarlo, attraverso una nota, è il sindaco di Recanati Antonio Bravi.  "Lo screening avrà luogo presso l’impianto di calcio a 5 in viale A. Moro, nei pressi dello stadio “Tubaldi”, grazie alla disponibilità del presidente della società, Graziano Bravi. Saranno impegnati dalle 8 alle 20, in due turni, personale sanitario e amministrativo per un totale di 100 persone, in collaborazione con la Polizia Locale, la Protezione Civile, la Croce Gialla, l'Associazione Carabinieri in Congedo. A tutti va il nostro ringraziamento anticipato" ha aggiunto il primo cittadino. Lunedì 18 gennaio si insedierà la struttura, poi da martedì 19 si darà il via alla rilevazione con tamponi per una capacità di circa 3000 utenti al giorno, fino a venerdì 22. "Una apposita segnaletica sarà predisposta per convogliare al meglio gli afflussi in auto e a piedi - ha precidato Bravi -. Alle persone con disabilità saranno destinati parcheggi nell'area del piazzale di fronte alla scuola media. Ai residenti nelle zone limitrofe si consiglia di recarsi a piedi e di entrare dal piazzale antistante la scuola media". Nei prossimi giorni si conosceranno le modalità e i numeri di telefono cui poter fare riferimento per la prenotazione. 

03/01/2021
Montefano, in fiamme la canna fumaria di un'abitazione: Vigili del Fuoco al lavoro

Montefano, in fiamme la canna fumaria di un'abitazione: Vigili del Fuoco al lavoro

Canna fumaria del camino di un'abitazione in fiamme: intervengono i Vigli del Fuoco E' quanto accaduto nel pomeriggio di oggi, intorno alle 16:40 in una abitazione sita in Contrada Imbrecciata a Montefano. Sul posto sono prontamente intervenute delle squadre dei Vigili del Fuoco di Macerata con diversi mezzi che hanno subito spento il rogo che si era propagato su una parte del tetto in legno dell'immobile e hanno provveduto a mettere in sicurezza l'intera zona. Ancora incerte le cause di innesco dell'incendio. Non si registrano persone intossicate o ferite. Intervento ancora in fase di completamento. (Servizio in aggiornamento)

02/01/2021
No Discarica Motefano-Recanati, prima battaglia al TAR Marche vinta dal Comitato contro l’ATA3

No Discarica Motefano-Recanati, prima battaglia al TAR Marche vinta dal Comitato contro l’ATA3

Si è tenuta lo scorso 16 dicembre (leggi l'articolo) l’udienza per il dibattimento, presso il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) per le Marche, del ricorso presentato dal Comitato No Discarica contro l’ATA3 di Macerata. Il Comitato, a seguito del diniego dell’istanza di accesso agli atti da parte dell’ATA3, aveva intrapreso le via legali per ottenere la relazione della Oikos Progetti di Milano dalla quale, a detta del Presidente Lanari, si potrebbero evincere i criteri tecnici che hanno portato l’Amministrazione a deliberare i 70 possibili siti di discarica nella provincia di Macerata.   Ovviamente l’attenzione del Comitato si è concentrata su quelli individuati nel territorio di Montefano e Recanati (che ricordiamo essere 18 sul totale di 70 nell’intera provincia). Nell’imminenza dell’udienza l’ATA3 ha prodotto della documentazione ritenuta dal pool di legali che segue il Comitato per gli aspetti amministrativi, parziale. A riprova di ciò, il TAR ha riconosciuto l’insufficienza di quanto prodotto da ATA3 ordinando a quest’ultima di fornire l’intera documentazione (al netto delle parti coperte da segreto industriale, brevetti e aspetti economici) al Comitato entro 30 giorni dalla data della sentenza. Vi è grande euforia tra i componenti del Comitato che, anche in questi mesi particolarmente difficili nei quali non è stato possibile incontrare le oltre 3.000 persone iscritte, non ha mai smesso di operare nella direzione più volte dichiarata e scritta: “impedire la realizzazione di una discarica nei territori di Montefano e Recanati”. Il Presidente Lanari dichiara: “non avrei mai immaginato, visti i tempi nefasti che stiamo vivendo, di “incontrare” ancor più frequentemente i membri del Direttivo e del Gruppo di lavoro. Ogni settimana, da quando è stato impossibile vederci di persona, abbiamo organizzato dei web meeting dotandoci di strumenti di programmazione che ci consentono di non tralasciare nulla rispetto alle davvero tante attività ancora aperte tra le quali un altro ricorso al TAR presentato nei mesi scorsi che potrebbe essere discusso a breve. Desidero infine ringraziare tutti coloro che sino ad oggi ci hanno sostenuto e augurare Buon Natale”.      

23/12/2020
Montefano, doni per gli alunni di tutte le scuole: la sorpresa dell'Amministrazione Comunale

Montefano, doni per gli alunni di tutte le scuole: la sorpresa dell'Amministrazione Comunale

Questa mattina, all’uscita dalla scuola, i bambini ed i ragazzi di Montefano hanno trovato ad attenderli non solo i genitori ma anche i regali di Natale consegnati dall’Amministrazione Comunale. La Giunta al completo ha distribuito ai bambini e bambine della Scuola Primaria alcuni giochi della Clementoni di Recanati ed alcuni libri di narrativa, in diversi titoli, ai più grandicelli della Scuola Secondaria. Ai bimbi e bimbe della Scuola Primaria d’Infanzia lunedì verrà consegnato un bel sacchettino pieno di cioccolatini e caramelle, gentilmente donati dal Supermercato Sì con Te di Via Don Minzoni, perché oggi, sabato, la Scuola primaria è chiusa. Una bella iniziativa dell’Amministrazione Comunale che, in un periodo difficile come questo, ha pensato di portare un momento di gioia a tutti i bambini e i ragazzi delle scuole che sono, purtroppo, coloro che accusano di più l’isolamento imposto dal Covid.      

Montefano, arrivano i tamponi a bordo dell'auto: dove e quando poterli fare

Montefano, arrivano i tamponi a bordo dell'auto: dove e quando poterli fare

I Drive Through sono i punti appositamente creati nelle città presso i qual iè possibile eseguire, senza scendere dalla propria auto, i tamponi naso-oro-faringei per accertare o meno la presenza del Covid19. Da Sabato 12 dicembre anche Montefano ha la sua postazione Drive Through, al Parco Veragra, presso la quale i cittadini potranno eseguire i Tamponi Rapidi Antigenici verificando così la propria positività o negatività al Coronavirus. Addetti all’accettazione saranno i Volontari della Protezione Civile, mentre il Laboratorio Analisi Cori di Appignano provvederà al prelievo.  Non è necessaria la prenotazione. I test avranno un costo di 25 euro per gli adulti mentre per i bambini ed i ragazzi che devono rientrare a scuola saranno gratuiti.  Il pagamento avviene in loco e la fattura, per rispetto delle norme anti Covid, verrà spedita a casa. Il giorno di prelievo scelto è quello del sabato, con i seguenti orari: dalle ore 14:00 alle ore 16:00. 

10/12/2020
A Montefano si 'accende' il Natale: in piazza un albero di oltre 10 metri

A Montefano si 'accende' il Natale: in piazza un albero di oltre 10 metri

Oggi pomeriggio, alle 17.00 in punto, Montefano ha acceso il grande Albero di Natale in Piazza Bracaccini. Alto più di dieci metri, bellissimo, l’abete è stato donato da un privato montefanese che avrebbe dovuto comunque abbatterlo poiché la sua mole e la sua posizione pregiudicavano ormai da tempo un fosso di scorrimento d’acqua. Ben lieta l’Amministrazione Comunale, che ha accolto a braccia aperte il bellissimo dono alla cittadinanza, riunita per assistere all’accensione delle luci multicolor e respirare, finalmente, un primo assaggio di quella festività che tutti abbiamo nel cuore. La Sindaca Angela Barbieri commenta: “Un piccolo segno di festa, tanta luce, la musica nelle vie e le vetrine allestite con gli splendidi lavoretti realizzati dai bambini delle Scuole di Montefano: siamo tutti qui, vogliamo esserci, e ringrazio ancora una volta i miei concittadini per il comportamento serio, responsabile e rispettoso della salute pubblica in questi mesi difficili.”  

08/12/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.