Montefano

Urbino-Montefano, portiere accusato di frasi razziste. La società viola: "Solo diverbio tra giocatori"

Urbino-Montefano, portiere accusato di frasi razziste. La società viola: "Solo diverbio tra giocatori"

"La SSD Montefano Calcio, preso atto del comunicato e delle dichiarazioni della società LMV Urbino Calcio 1921, è chiamata a rispondere per difendersi e per tutelare la propria immagine, messa altamente in cattiva luce negli ultimi giorni". Così ha inizio una nota ufficiale della società del Montefano Calcio, accusata dagli urbinati di razzismo - al termine della prima giornata del campionato di Eccellenza Marche - dopo le presunte frasi rivolte dal portiere Marco Rocchi nei confronti di un loro giocatore, Kevin Pape.  "Rimaniamo innanzitutto esterrefatti da quanta violenza verbale e mediatica ci siamo visti rivolgere contro. Le accuse attribuiteci sono totalmente gratuite e prive di fondamento - precisa il Montefano Calcio -. Ci teniamo a precisare che si è trattato di un diverbio tra due giocatori avversari, come purtroppo succede nei campi di calcio di ogni ordine e grado, che non ha richiesto l'intervento del direttore di gara. Questo è sufficiente a confutare qualsiasi malsana interpretazione". "Allo stesso tempo ci è sembrata altamente presuntuosa la richiesta dell'allenatore locale di sostituire il nostro calciatore quando in realtà nessuno in campo, tra giocatori anche avversari, terna arbitrale (che infatti non ne fa menzione nel referto), panchine e allenatori, ha udito nulla. Non comprendiamo quindi come si possa affermare "frasi udite in modo chiaro ed esplicito anche dalla tribuna", se non per fini pretestuosi" dichiarano i vertici della compagine viola. "Inoltre, dal triplice fischio fino al momento di lasciare lo stadio “Montefeltro” di Urbino, ci siamo visti rivolgere contro una serie interminabile di offese, insulti, bestemmie e ingiurie. Sia verso la nostra società, che verso il nostro paese e la nostra gente - aggiungono dal Montefano Calcio -. Non permettiamo nella maniera più assoluta di venire accusati di razzismo, noi e la nostra comunità, per un diverbio di campo, con entrambi i calciatori protagonisti". "Montefano, come società calcistica, mai nella sua storia ha avuto richiami, squalifiche e provvedimenti ai suoi danni per episodi di razzismo. La SSD Montefano Calcio da sempre e tuttora accoglie nelle sue squadre, sia giovanili che agonistiche, ragazzi di tutte le nazionalità ed etnie. Ribadiamo comunque che, a fronte delle accuse ricevute, infamanti, ingiuriose ma soprattutto infondate, agiremo nelle opportune sedi per tutelare la nostra immagine, i nostri tesserati e il nostro territorio" annunciano dalla società.    

16/09/2021 14:50
Montefano, Rachele Bastreghi in concerto nella tappa unica delle Marche

Montefano, Rachele Bastreghi in concerto nella tappa unica delle Marche

Fa tappa anche a Montefano il tour nazionale di Rachele Bastreghi, voce storica della band toscana Baustelle, che porterà nelle Marche (unica data regionale) il suo nuovo disco intitolato "Psychodonna". Appuntamento sabato 28 agosto alle 21.30 al Teatro comunale “La Rondinella” per l'evento organizzato da Mat Mc che vedrà la cantautrice originaria di Siena presentare il suo primo album da solista. Un album in cui traspare la passione per le sperimentazioni geniali di giganti del calibro di Laurie Anderson, Ennio Morricone e Franco Battiato, per figure femminili come Penelope e la poetessa americana Anne Sexton. Composto da 9 tracce di cui otto interamente scritte dall’autrice, “Psychodonna" è impreziosito dalle voci di importanti amiche e collaboratrici: oltre a Silvia Calderoni su “Penelope”, nel brano “Due ragazze a Roma” al fianco di Rachele troviamo Meg (che firma anche una parte del testo) e l’attrice e chanteuse Chiara Mastroianni. Sul palco ci sarà anche la “Psychoband”, composta da Mario Conte (co-produttore dell’album, alle tastiere e programmazioni), Marco Benz Gentile (basso, chitarra elettrica, synth e violino), Marco Carusino (basso e chitarra) e Leziero Rescigno (batterie). Il programma generale della rassegna e tutte le informazioni sulle misure di sicurezza sono consultabili sul sito: www.musicaateatro.it

26/08/2021 10:40
Montefano, al Museo Ghergo si inaugura la Mostra Fotografica “Da Vicino” di Daniele Duca

Montefano, al Museo Ghergo si inaugura la Mostra Fotografica “Da Vicino” di Daniele Duca

Il Museo Ghergo a Montefano arricchisce di una nuova tappa il percorso intrapreso con l’inaugurazione del 23 Maggio scorso: dopo la Mostra “Gli Anni della Dolce Vita” che ha riscosso un grande successo di pubblico, è la volta di Daniele Duca, artista eclettico e performante, con la Mostra “Da Vicino” che sarà inaugurata giovedì 19 agosto. Classe 1967, Daniele Duca si occupa da sempre di immagini e di advertising, senza mai mancare all’appuntamento con le sue ricerche personali, oggi raccolte in cinque sezioni: Estensione, Moto Contrario, Proximity, Pasta e Amanti Piccanti. L’idea di Daniele Duca contiene una grande portata di intimità e accompagna l’osservatore in un modo silente in cui la consistenza, il ritmo, i riflessi e i passaggi tonali del bianco e nero sono i veri interpreti di una storia interiore capace di far dimenticare l’ossessione del riconoscimento a favore della libera interpretazione. Cucchiai come alberi, un soffione doccia che diventa improvvisamente un serpente, forbici che sembrano occhi. Immagini in cui, anche quando non è evidente un preciso riferimento, le luci giocano con le ombre e fanno apparire ciò che vogliamo vedere. Al Museo è sempre possibile ammirare le opere del grande fotografo montefanese Arturo Ghergo, realizzate nel suo Studio romano dagli Anni ’30 alla fine degli Anni ’50. Opere fotografiche e strumenti di lavoro sono esposti in maniera strutturata e completa, nello Spazio Espositivo Permanente in Piazza Bracaccini, a Montefano. Info e prenotazioni ASSOCIAZIONE EFFETTO GHERGO effettoghergo@gmail.com - Tel. 347 142 2378   

18/08/2021 13:15
Montefano, Polizia blocca festa in villa a Ferragosto: erano in 300 a ballare senza mascherina

Montefano, Polizia blocca festa in villa a Ferragosto: erano in 300 a ballare senza mascherina

Circa 300 persone sorprese dalla Polizia nella notte tra il 14 e il 15 agosto, mentre partecipavano ad una festa privata organizzata abusivamente tramite tam tam sui social, in una villa sita nel comune di Montefano, in violazione delle norme anti-Covid. Mentre la festa era nel pieno dello svolgimento, i poliziotti hanno fatto ingresso nella villa procedendo ad identificare gli organizzatori e altre persone che facevano parte dello staff della festa. Alla serata, animata da due deejay, punto bar e un service con due potenti impianti di amplificazione professionale, la Polizia ha trovato circa 300 persone e ha denunciato l’organizzatore nonché i due DJ che, al momento dell’intervento, erano impegnati nell’animazione della serata. Nel momento dell’ingresso dei poliziotti le due piste da ballo erano piene di persone tutte prive di mascherine e incuranti della normativa anti-Covid. Durante i controlli sono stati rilevati anche altri illeciti amministrativi ed è stata sequestrata l'attrezzatura per lo svolgimento della festa consistente in due consolle e relative casse di amplificazione. Sono attualmente in corso accertamenti per rilevare ulteriori responsabilità degli organizzatori e di chi ha partecipato alla festa. L’evento era stato pubblicizzato tramite social. Proprio online erano state indicate le modalità di ingresso nella location la cui ubicazione è stata rivelata agli interessati soltanto due ore prima dell'evento, per eludere eventuali controlli di Polizia.  L’ingresso era subordinato al pagamento del biglietto di 10 euro oltre ad eventuali consumazioni che potevano essere ordinate all’interno. Sul posto sono intervenuti anche gli specialisti della Polizia scientifica che hanno effettuato i rilievi del caso.  

16/08/2021 13:25
Montefano, fiori d'arancio per Elisa e Matteo nella splendida location di Palazzo Carradori

Montefano, fiori d'arancio per Elisa e Matteo nella splendida location di Palazzo Carradori

Si è inaugurata, nella giornata di sabato scorso (31 luglio), la stagione dei matrimoni civili con valore legale nel Comune di Montefano. A celebrare le nozze è stata il sindaco Angela Barbieri, nella splendida location di Palazzo Carradori, arricchita dalle decorazioni floreali di Egidio Pellegrino.  Davanti a lei gli sposi Elisa e Matteo, entrambi originari di Ancona, che hanno aperto i loro cuori, con poche parole ma con tanta gioia negli occhi.  Insieme alla coppia erano presenti i testimoni e i loro affetti più stretti, in una cerimonia che si è svolta osservando tutte le misure di sicurezza previste dall’emergenza sanitaria da Covid-19, così come programmato dagli organizzatori della Papery Wedding. La celebrazione di un matrimonio, in un periodo come quello che stiamo vivendo, rimane un segnale e un messaggio importante di amore e speranza.   

02/08/2021 11:00
Nasce una nuova società di calcio a Montefano: è l'A.S.D. "Promos"

Nasce una nuova società di calcio a Montefano: è l'A.S.D. "Promos"

Ufficializzata la nascita della nuova associazione sportiva dilettantistica "Promos". La società nasce per iniziativa del giovane neo presidente Osvaldo Mattei e subentra all'Accademia Calcio Montefano. Medesimo è lo stadio in cui la squadra giocherà, il Comunale dell'immacolata. L'obiettivo della società è molto chiaro, restituire il calcio ai giovani e agli appassionati: "questa realtà nasce per creare momenti di svago,di incontro e di sano sport per più ragazzi possibili" ci ha detto il Presidente, "abbiamo scelto di giocare al Comunale per la passione e la professionalità che circonda l'ambiente calcio di Montefano.  Già composto e a lavoro lo staff tecnico della squadra che militerà in terza categoria. A partire dall'allenatore, Marco Carlini, il vicepresidente Luca di Stefano e il direttore sportivo Paolo Paccamiccio, quest'ultimo in particolare impegnato a completare la rosa: "mi porto dietro" ci ha detto "almeno quindici giocatori dell'Accademia Calcio, ma sto lavorando agli ultimi innesti, in particolare ci mancano un portiere e una punta. In generale abbiamo bisogno anzitutto di gente veramente  motivata che voglia lavorare a testa bassa per raggiungere gli obiettivi che la società si prefissa". E sull'obiettivo stagionale il direttore sportivo non si nasconde: " vogliamo salire di categoria, ecco perchè cerchiamo giocatori giovani ma anche di esperienza per creare quel mix giusto. Dal canto mio darò sempre il massimo per costruire una mentalità vincente portando la mia quasi cinquantennale esperienza nel mondo del calcio". La società convivrà al Comunale con la S.S.D Montefano Calcio, squadrà che milita nel campionato d'eccellenza. Sul raporto con i colleghi unanime è il parere del Presidente e del direttore sportivo: "stiamo molto bene insieme, abbiamo la stessa idea di calcio. Speriamo di poter continuare questo sodalizio  in una realtà come quella di Montefano ideale per poter svolgere al meglio il nostro lavoro. 

31/07/2021 15:49
Truffe agli anziani: continua la campagna prevenzione dei carabinieri durante le messe

Truffe agli anziani: continua la campagna prevenzione dei carabinieri durante le messe

I  carabinieri salgono sul pulpito per mettere in guardia sulle truffe ai danni degli anziani. Continua la campagna di prevenzione dei militari della Compagnia di Macerata, come già concordato nel corso del comitato di ordine e sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto di Macerata. Nella giornata di ieri, i comandanti delle stazioni carabinieri di Cingoli, Montefano, Appignano e Treia, al termine delle celebrazione delle messe tenutati dai rispettivi parroci delle suddette località, si sono recati sull’altare per illustrare a tutti i presenti le modalità di prevenzione al fine di evitare raggiri ai danni di cittadini anziani da parte di truffatori che presentatosi sotto le mentite spoglie di operativi dell’Enel, operatori sanitari per la questione covid-19, impiegati dell’acqua o di vari enti pubblici, cercano di entrare in casa per farsi consegnare denaro e oggetti in oro. Al termine di tale comunicazione sono stati distribuiti dei volantini, stampati a cura dei carabinieri della compagnia di Macerata, per illustrare le modalità di prevenzione ai reati di truffa. La popolazione presente ha molto apprezzato l’iniziativa.                  

26/07/2021 10:44
I sette Comuni della Val Potenza fanno squadra: sottoscritto protocollo d'intesa

I sette Comuni della Val Potenza fanno squadra: sottoscritto protocollo d'intesa

Ad inizio settimana si sono incontrati i sindaci dei Comuni di Recanati, Treia, Montecassiano, Pollenza, Appignano, Montelupone e Montefano presso la sala consiliare del comune di Montecassiano per sottoscrivere il protocollo di intesa fra 7 Comuni della Val Potenza che insieme rappresentano più di 55mila abitanti per la promozione sinergica del territorio. Dal primo confronto sono emersi alcuni temi da affrontare in maniera congiunta che riguardano le infrastrutture viarie, i presidi sociosanitari, il rilancio economico, la promozione turistica, la programmazione degli eventi culturali e la tutela ambientale. Il Piano nazionale di ripresa e resilienza dovrebbe far arrivare nei territori significative risorse che dovranno essere utilizzate per affrontare problemi di lunga data mai risolti e creare le opportunità di affrontare le questioni in modo innovativo con lo sguardo rivolto al futuro. Nella discussione si sono evidenziati alcuni punti prioritari per la Val Potenza, in primis la questione che riguarda l’ammodernamento della viabilità sia per migliorare la sicurezza stradale che per dare supporto e opportunità di sviluppo alle importanti attività economiche che insistono nella valle. Tra le infrastrutture viarie si dovrebbe anche completare il finanziamento che consenta di creare l’asse della pista ciclabile dalla costa all’entroterra, ad oggi incompiuto. La tutela e il rilancio del fiume può rappresentare una risorsa intorno a cui creare nuove opportunità economiche e turistiche.  Fondamentale sarà una programmazione sovracomunale anche in ambito sociosanitario, magari ridisegnando anche ambiti sociali e distretti sanitari che diano più omogeneità e contiguità territoriale. I Comuni sono sempre più schiacciati da crescenti bisogni e dalla difficoltà a erogare servizi alle diversificate fasce di utenza (anziani, disabili, giovani, ecc.). È indispensabile programmare risposte sociosanitarie su un ambito sovracomunale, valorizzando le esperienze esistenti e pianificando lo sviluppo di nuovi servizi.  Sul fronte turismo, in sinergia con quanto fatto dal MaMa (Marca Maceratese), i comuni della Val Potenza possono fare squadra per la promozione delle splendide città e borghi con i loro musei, le chiese, le bellezze architettoniche, i prodotti enogastronomici locali e il paesaggio delle dolci colline che si affacciano sulla valle del pensare.   

14/07/2021 12:02
Montefano, esami di karate alla palestra Red Club: tutti promossi i giovani allievi

Montefano, esami di karate alla palestra Red Club: tutti promossi i giovani allievi

Si è appena svolta la sessione di esami di fine corso dell’anno sportivo 2020-2021 di Karate tradizionale Shotokan per il passaggio di grado e cintura per gli allievi, bambini e ragazzi, della scuola HachimanDojo presso la palestra Red Club di Montefano. L'A.s.d. HachimanDojo, scuola di karate guidata dall'insegnante ed istruttore Matteo Fiorentini cintura nera 3 dan, è associata al C.S.K.M. (Cento Studi Karate Marche) di Recanati, entrambi affiliati FEDKA (Federazione Europea Karate e Discipline Associate). Nonostante i pochi mesi di allenamento consentiti dai protocolli sull'emergenza sanitaria, l'istruttore Matteo Fiorentini ha allenato e preparato gli allievi in modo adeguato a sostenere gli esami di passaggio di cintura. Gli allievi hanno affrontato le prove d'esame sotto l’occhio attento del M° Alberto Cristofanetti cintura nera 7 dan, che ha presieduto e diretto la commissione tecnica esaminatrice. Dopo le prove di kihon (tecnica) e kata (forme codificate) hanno conseguito i gradi di: - cintura gialla (8° Kyu): Camellina Federico, Jachetta Diego e Jachetta Michele, Alberti Edoardo. - cintura arancione (7° Kyu): Angelelli Gabriel, Braconi Serena, Lombardelli Matteo. - cintura verde (6° Kyu): Brandoni Nicola, Cantori Emili, Moschini Flavio. Tutti i partecipanti sono stati promossi. L'HachimaDojo e il C.S.K.M  nel complimentarsi con tutti gli allievi che hanno sostenuto e superati gli esami ricordano che i corsi per bambini e adulti, donne e uomini, riprenderanno dopo la pausa estiva dai primi giorni di settembre presso la palestra Red Club di Montefano.  

04/07/2021 17:33
Montefano, nuova vita per il chiosco bar de “I Giardini da Bora”: a luglio il taglio del nastro

Montefano, nuova vita per il chiosco bar de “I Giardini da Bora”: a luglio il taglio del nastro

Da giovedì primo luglio riapre il Chiosco Bar de “I Giardini da Bora” a Montefano. Il servizio di bar e ristorazione, in uno dei punti più suggestivi del paese, è stato oggetto di bando pubblico, comunicato attraverso pubblica affsssione sul sito del Comune, in scadenza lo scorso 31 maggio.  Il chiosco è stato assegnato a Raffaele Lorenzetti, già titolare del Ristorante Pizzeria “Dolly” in Contrada Montefiore, un’esperienza consolidata che ha reso possibile l’acquisizione da parte di Raffaele, che afferma con soddisfazione :“Rieccoci qui, stavolta però in vesti diverse dal solito, nuove, più ardite e, perché no, speciali. Sì, perché speciale è per noi la novità di cui vi raccontiamo oggi: da giovedì 1° luglio riapriamo finalmente il chiosco de I Giardini da Bora. "Quando abbiamo deciso di tuffarci in questa nuovissima avventura - racconta -  la spinta maggiore ci è venuta proprio dai cittadini di Montefano, che ci hanno lasciato immaginare - attraverso i loro occhi e ricordi - tutte le sfaccettature che questo posto poteva realmente offrire: ritrovo, compagnia, divertimento, spensieratezza, natura e molto altro ancora. Questo è ciò che ci auguriamo di trasmettere a tutti coloro che vorranno passare a trovarci e condividere con noi quella che è stata spesso definita l'essenza di Montefano, perché di questo si tratta”. Inaugurazione il primo luglio con vino e porchetta offerti a tutti i presenti. Bar, Gelateria e Pub saranno invece operativi a partire da venerdì 2 luglio con orario pomeridiano: inoltre, in occasione della partita Italia – Belgio nel chiosco verrà allestito un maxi schermo.  Soddisfatta il Sindaco Barbieri “Siamo felicissimi di dare il benvenuto a Raffaele ed al suo staff, certi che la sua comprovata esperienza in fatto di ristorazione sia un’occasione più unica che rara per Montefano. Finalmente il paese riavrà un servizio indispensabile. Benvenuti, ragazzi, e buon lavoro” Quindi, i montefanesi hanno di nuovo il loro punto d’incontro, aperto a grandi e piccini, ed anche i turisti - che dalla prossima settimana arriveranno numerosi a visitare il paese in maniera programmata grazie alla collaborazione con l’Associazione Riviera del Conero e Colli dell’Infinito – avranno un luogo per riposare e ristorarsi davanti ad un magnifico panorama.

30/06/2021 14:13
Montefano, acquisto ex scuola elementare e illuminazione pubblica: opposizione all'attacco

Montefano, acquisto ex scuola elementare e illuminazione pubblica: opposizione all'attacco

«I cittadini devono sapere che cosa ha intenzione di fare quest’amministrazione comunale con i loro soldi» il gruppo di opposizione consiliare Montefano Domani attacca senza mezzi termini l’operato dell’amministrazione Barbieri, asserendo che alcune recenti scelte vanno contro gli interessi della stessa comunità. «Il Comune ha intenzione di spendere 380.000 euro (a cui si sommeranno 36.000 euro di imposte di registro) per acquistare l’edificio della ex scuola elementare. La struttura è attualmente di proprietà della ditta Francucci, a cui era stata ceduta per la permuta della nuova scuola elementare. L’operazione ha come obiettivo quello di istituire la Casa delle Associazioni, tanto decantata in campagna elettorale. Peccato che il mantenimento di questa promessa costerà ai montefanesi ulteriori milioni di euro necessari per mettere in sicurezza l’intero edificio. Definire l’acquisto un vero affare, come è stato fatto in sede di commissione bilancio, è da folli». E non è questa l’unica decisione contestata dal gruppo di opposizione: «L’inserimento dei 40Km/h come limite di velocità in due punti del Paese è un’altra scelta sconsiderata. L’amministrazione si è giustificata dicendo che il provvedimento è finalizzato a tutelare il centro cittadino. Ma, se è vero che uno dei due punti interessati del nuovo limite è nel centro del paese, l’altro si trova in un lungo rettilineo, subito fuori dal centro. E serve solo a fare cassa». In ultimo l’illuminazione pubblica: «Dire che l’installazione dei nuovi pali della luce procede a rilento è un eufemismo. Interi marciapiedi sono stati bloccati per mesi senza avere un’alternativa di passaggio. Con tutti i disagi che ciò comporta, in aggiunta alle già esistenti barriere architettoniche. Sono queste le operazioni che dovrebbero essere portate avanti con velocità e con incisività».

27/06/2021 16:33
Montefano, ripartono gli eventi live: un weekend all'insegna della fotografia e della musica

Montefano, ripartono gli eventi live: un weekend all'insegna della fotografia e della musica

Finalmente si può ripartire. E Montefano coglie al balzo l’occasione per presentarsi con un weekend ricco di iniziative culturali, spaziando fra le Arti, dalla Fotografia alla Musica. Venerdì 18, domani, il Museo Ghergo – appena rinnovato ed inaugurato nella sua veste definitiva di Spazio Espositivo Permanente – offre un’apertura serale, dalle 21 alle 24, per chiunque vorrà trascorrere un’ora fra le bellissime fotografie di Ghergo, i suoi preziosi strumenti di lavoro e la Mostra “Gli Anni della Dolce Vita”, uno spaccato dell’Italia del Boom Economico postbellico, un cammino, una memoria collettiva per immagini, una narrazione visiva di quegli anni straordinari che hanno visto cambiare la nostra società. Da Mastroianni a Pasolini, passando per la presentazione della Cinquecento alla Fiat, per arrivare a momenti di vita quotidiana rappresentati in un bianco nero a dir poco suggestivo. Da Sabato 19 e fino a tutta Domenica 20 al via la 3° Edizione della “Festa della Musica”, con 8 appuntamenti da non perdere. Si inizia Sabato alle ore 5.30 con “L’alba in vigna…ricordando Ennio Morricone” a Villa Estratti, in Contrada Beldiletto, con il duo Clarinetto e Tastiera Veroli e Del Villano. Nel pomeriggio, alle 17.30, Saggio dei ragazzi del Corso di Orientamento Bandistico, alle 18.00 il Gruppo Ensemble Ottava Nota diletterà il pubblico con un’interessante esibizione canora (entrambi gli appuntamenti in Piazza Servi di Maria), alle 18.30 Saggio dei ragazzi della Scuola Civica di Musica, alle 19.00 esibizione della Banda Città di Montefano (entrambi gli appuntamenti ai Giardini da Bora). Sempre Sabato 19, alle 21.30 ed alle 22.00, Anteprima del Veragra Park Rock e qui...si cambia musica. Il Veragra Park Rock è un Festival di Musica Rock che nasce nel 2019 con l'obiettivo di creare, a Montefano, un festival di musica dal vivo che potesse coinvolgere persone di tutte le età, permettere loro di ritrovarsi in un luogo aperto a tutti, in un clima di coinvolgimento e convivialità. Gli appuntamenti sono in Via Leopardi (For de Mura). Domenica 20 alle ore 18.00 Esibizione Canora del Coro Oddo Marconi, in Piazzale Corridoni, e si chiude in bellezza, dopo la partita Italia – Galles, con il Duo Violoncello e Pianoforte Antongirolami e Galosi, alle 21.00, sempre in Piazzale Corridoni. Dunque, un fine settimana che ci riporta indietro di qualche tempo, quando la pandemia non ci costringeva in casa. “Oggi, nel rispetto delle prescrizioni anti Covid 19 in materia di manifestazioni all'aperto che l’Amministrazione Comunale chiede a tutti di rispettare, è di nuovo possibile tornare ad attività importanti per il nostro benessere psicofisico, necessarie soprattutto per coloro che hanno vissuto il periodo pandemico isolati dalla comunità, come i ragazzi, gli anziani e le persone fragili. Auguro buon divertimento a tutti” le parole del Sindaco di Montefano Angela Barbieri.  

17/06/2021 19:21
Montefano, il ricco panorama culturale del borgo negli scatti di Camillo Paparelli

Montefano, il ricco panorama culturale del borgo negli scatti di Camillo Paparelli

Tappa di questo mio tour fotografico è stato l’incantevole paese di Montefano, luogo che prende il suo nome o da "Monte del Fano" (monte del luogo dedicato alla divinità o recinto consacrato ad un tempio) o da "Monte del fauno", a causa di una statua rinvenuta nell'antica Veragra. In questo mio giro fotografico ho avuto la squisita collaborazione della sindaca Angela Barbieri, della Dott. Marina Moretti, responsabile ufficio comunicazione comune di Monte Fano e del signor Norberto Rimini. Prima di descrivere questo mio scoprire fotograficamente Montefano, voglio segnalare che, a proposito di fotografia, domenica 23 Maggio, alle ore 10.00, al Teatro “La Rondinella” di Montefano l’Associazione Effetto Ghergo ha presentato e inaugurato il Museo Ghergo, intitolato e dedicato alla vita e al lavoro del grande fotografo montefanese, mirabile ritrattista di principi e principesse, esponenti della beltà romana, divi e divine, dagli Anni ’30 alla fine degli Anni ’50. Opere fotografiche e strumenti di lavoro sono esposti in maniera strutturata e completa, nello spazio espositivo appena rinnovato dal Comune di Montefano. Sarà annunciato anche il primo Evento nell’ambito dell’Edizione 2021 del Premio Arturo Ghergo con la presentazione del Bando per la Selezione del Giovane Talento 2021. A seguire aprirà i battenti la Mostra “Gli anni della Dolce Vita", ideata erealizzata dalla FIAF  e curata da Fulvio Merlak, Giorgio Tani e Claudio Pastrone, con il sostegno della Regione Marche - Assessorato alla Cultura. Fatta questa divagazione in ambito artistico-fotografico, posso riprendere il filo del discorso dicendo che il mio tour parte dalla piazza principale del paese, per incrociare palazzo Carradori-Olivi, oggi sede del comune, successivamente mi porto nei pressi del palazzo dei marchesi Consalvi, oggi dei conti Pallotta della Torre del parco,  per poi visitare il teatro la Rondinella, vera chicca, che secondo alcuni studi innovativi e futuribili, sembra essere il primo esempio di teatro liberty nelle Marche. Andiamo poi a visitare la chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo, ove si conservano 2 antichi dipinti, “La Madonna del Rosario”, attribuita a Jacopo Palma e “l’assunzione della Vergine". Abbiamo poi visitato la casa di Papa Marcello II, per poi andare a visitare la chiesetta di S.Antonio del 1336, qui possiamo ammirare il dipinto di “S.Giovanni Decollato” e l’interessante  “Cataletto” che viene usato per essere portato in processione il Venerdì Santo. Ho terminato il mio tour tornando a palazzo Carradori, in complesso la mia esperienza a Montefano è stata gradevole e il paese ha dimostrato un ricchissimo panorama culturale, veramente inatteso e gradevolissimo.    

23/05/2021 12:19
Coronavirus, due decessi oggi nelle Marche: una vittima all'ospedale di Macerata

Coronavirus, due decessi oggi nelle Marche: una vittima all'ospedale di Macerata

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che, purtroppo, nelle ultime 24 ore si sono verificati due decessi correlati al Covid-19. Una vittima è stata registrata nel maceratese, presso l'ospedale civile del capoluogo di Provincia: si tratta di un 87enne di Montefano.  Un 52enne originario di Ancona, infine, si è spento al nosocomio dorico di Torrette. Dall'inizio della pandemia, nelle Marche hanno perso la vita a causa del Covid-19 2990 persone. Pesaro-Urbino è la provincia che paga il prezzo più alto in termini di vite spezzate (974), mentre sono 500 quelle totali nella provincia di Macerata.

14/05/2021 17:51
Coronavirus Marche, sette decessi nelle ultime 24 ore: Montefano piange una vittima

Coronavirus Marche, sette decessi nelle ultime 24 ore: Montefano piange una vittima

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che, purtroppo, nelle ultime 24 ore si sono verificati 7 decessi correlati al Covid-19. Una vittima è stata registrata in provincia di Macerata: si tratta di una 91enne di Montefano che ha perso la vita al nosocomio civile del Capoluogo di Provincia. Tre decessi sono stati segnalati presso i presidi ospedalieri anconetani: un 75enne di Fabriano al nosocomio di Jesi, un 88enne di Maiolati Spontini a Torrette e una 98enne di Ancona all'INRCA Residenza Dorica. Una 74enne di Ascoli Piceno e un 92enne di sambenedettese si sono spenti all'ospedale di San Benedetto del Tronto, mentre una 88enne di Mondolfo è spirata nella struttura ospedaliera di Pesaro. Dall'inizio della pandemia, nelle Marche hanno perso la vita a causa del Covid-19 2988 persone. Pesaro-Urbino è la provincia che paga il prezzo più alto in termini di vite spezzate (974), mentre sono 499 quelle totali nella provincia di Macerata.    

13/05/2021 18:53
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.