Pollenza

Fiocco azzurro al Comune di Pollenza: è nato il figlio dell'assessore Alessandra Ricotta

Fiocco azzurro al Comune di Pollenza: è nato il figlio dell'assessore Alessandra Ricotta

Fiocco azzurro al Comune di Pollenza per la nascita del piccolo Andrea Capitani, figlio dell’assessore alla Cultura Alessandra Ricotta. Dopo l’inaugurazione della 26° Esposizione di Antiquariato, Restauro, Artigianato artistico e l’avvio della prima settimana di eventi, l’Assessore, ha dato alla luce il suo secondogenito nella mattina di sabato 15 luglio. Presente sul campo fino al giorno precedente il parto, l’Assessore Ricotta ha seguito personalmente i preparativi degli ultimi tempi nonostante l’avanzare della gravidanza. A lei, al marito Emanuele Capitani e al fratellino Mattia, vanno le felicitazioni di tutta l’Amministrazione e dei dipendenti del Comune di Pollenza. Un saluto particolare le rivolge il primo cittadino Lugi Monti: “Grazie all’Assessore per il lavoro svolto, ha dato il massimo fino all’ultimo e poi si è fatta da parte per occuparsi della sua maternità. Ricorda un po’ quello che facevano le donne di una volta nelle nostre campagne. Siamo tutti felici per la famiglia Capitani e attendiamo presto il piccolo Andrea tra noi”. 

15/07/2017
Fino al 18 agosto cambiano gli orari del Cup di Macerata, Tolentino, Pollenza, Urbisaglia, Montecassiano e Matelica

Fino al 18 agosto cambiano gli orari del Cup di Macerata, Tolentino, Pollenza, Urbisaglia, Montecassiano e Matelica

Si informano gli utenti che, al fine di consentire il regolare godimento delle ferie, gli sportelli Accettazione-Cassa CUP del Distretto Sanitario di Macerata  - v. Belvedere Sanzio, 1 – nel periodo dal 24 luglio al 18 agosto 2017 osserveranno la chiusura pomeridiana. Lo sportello Anagrafe Assistiti presso la sede Distrettuale di Tolentino – V.le della Repubblica, 18 – rimarrà chiuso il giovedì pomeriggio dal 24 luglio al 18 agosto 2017. Le sedi distrettuali periferiche osserveranno le aperture con gli orari di seguito indicati: Pollenza il venerdì dalle ore 8 alle ore 12,45; Urbisaglia il martedì dalle ore 8 alle ore 10; Montecassiano  il lunedì-mercoledì-giovedì dalle ore 7,45 alle ore 12,45, il martedì dalle ore 11 alle ore 12,45. Lo sportello Cassa-Accettazione dell’Ufficio territoriale di Matelica rimarrà chiuso al pomeriggio dal 17 luglio al 18 agosto 2017, tranne il mercoledì, Si rammenta all’utenza che le prenotazioni potranno essere effettuate al Nr. verde (gratuito) del CUP Regionale n. 800 098 798 (da telefono fisso)  o al n. 0721-1779301 (da cellulare  secondo le tariffe previste da singolo gestore).

14/07/2017
"Momenti Fermati", mostra ed eventi in onore di Fabio Failla a Pollenza dal 14 Luglio

"Momenti Fermati", mostra ed eventi in onore di Fabio Failla a Pollenza dal 14 Luglio

A cento anni dalla nascita e a trenta dalla scomparsa, Pollenza rende omaggio all’artista Fabio Failla (Lucca 1917 – Roma 1987), discendente per via materna della famiglia Ricci, di Massimo d’Azeglio, Alessandro Manzoni e di Padre Matteo Ricci. “Momenti Fermati” sono gli eventi che prendono il nome dal titolo del suo diario personale. Domenica 9 luglio alle ore 18.30 è stato inaugurato in via Olivieri 7, il rinnovato studio dell’artista in seguito al restauro che ne ha restituito le antiche atmosfere e dove insieme a tanti pollentini e non, sono intervenuti il Sindaco di Pollenza il Dott. Luigi Monti e l’Onorevole Irene Manzi. All’interno dello spazio la mostra (a cura dell’Arch. Chiara Salvucci, fautrice del restauro stesso) dove si possono ammirare più di cento disegni inediti dell’artista. Alle 21.15, presso il Teatro Giuseppe Verdi in Piazza della Libertà, 25, ad ingresso gratuito Chiara Salvucci e il regista e attore Corrado d’Elia hanno interpretato una breve lettura di pensieri e riflessioni tratti dal suo diario "Momenti Fermati" e a seguire lo spettacolo teatrale “Novecento” di Alessandro Baricco, diretto e interpretato da Corrado d’Elia. La mostra rimarrà aperta al pubblico anche nei giorni: venerdì 14 e 21 luglio (20.30-24.00) sabato 15 e 22 luglio (17.30-24.00); domenica 23 (18.00) visita guidata gratuita "Il rifugio di Fabio Failla: Pollenza e il suo studio". “Momenti Fermati” è un’iniziativa che nasce dal ritrovamento e da un’attenta selezione di una vastissima produzione di disegni e album di Failla rinvenuti all’interno di Palazzo Ricci Petrocchini, dimora dell’artista. Uno spaccato grafico perlopiù inedito prodotto dall’artista fra gli anni ‘40 e ‘60 e che racchiude in sé il senso pieno della freschezza espressiva e della fulgida rivelazione. Un universo spumeggiante di segni fluidi e genuini capaci di cogliere con un solo tratto frammenti di vita e situazioni inattese, un mondo di cantori, monache, prelati, figure pittoresche, amici intimi che ritrovava in paese, deliziosi nudi, obelischi romani, paesaggi delle amate Marche, e ancora il mare, la spiaggia, i bagnanti. Completano la raccolta, manifesti di spettacoli teatrali e immagini satiriche. Profondo e coinvolgente è lo spirito di umanità e di pathos emotivo che rende ogni immagine qualcosa di unico e di universale in grado di suscitare curiosità, interesse e stupore. Il recupero dello Studio Failla, sempre ad opera dell’Arch. Chiara Salvucci è mirato a ricreare le intime atmosfere e le antiche suggestioni del luogo che l’artista stesso descrive come fonte della sua ispirazione, luogo scelto, fondamentale e necessario all‘anima, di uomo e di artista. Un intervento rispettoso della preesistenza architettonica, artistica ed emotiva teso a far rivivere i luoghi storici arricchendoli di nuovi spazi e linguaggi, in un vivace dialogo fra passato, presente e futuro. Il vecchio studio riscopre ora nuovi ambienti sottratti all’ abbandono e si arricchisce di nuove possibilità d’uso. Ciò che prima era soltanto studio diviene ora biblioteca artistica (contenente libri appartenuti a Fabio Failla) e spazio espositivo, (composto da un sistema di nicchie e grotte voltate che erano da tempo dimenticate nel sottosuolo), guadagnando sempre più in forza contemplativa. Senza confini di genere l’arte l’architettura, la materia e la natura si fondono insieme in una dimensione sospesa e magica. “Nel restaurato Studio di Fabio Failla ogni cosa è tornata al suo posto: il cavalletto, la tavolozza, i pennelli, le terre, il camice rosso schizzato di colore. Si respira un’atmosfera pudica e solenne, di trepida attesa come se lui stesse per arrivare. (Alvaro Valentini)”  Tanti anche gli eventi correlati, in Piazza Ricci. Venerdì 14 Luglio: ore 22.00 Wando’s Trilogy: Musiche Swing e Jazz Degustazione a cura dell’Associazione Produttori Verdicchio di Matelica Sabato 15 Luglio: ore 22.00  Julico: Pop Intercontinentale Degustazione a cura dell’Associazione Produttori Verdicchio di Matelica Venerdì 21 Luglio: ore 22.00 Antonio del Sordo: Musica Flamenco e Gipsy Degustazione a cura dell’Associazione Le Botteghe del Centro storico Sabato 15 Luglio: ore 22.00  Anima Nera Trio: Musica Pop Jazz Degustazione a cura dell’Associazione Le Botteghe del Centro storico  

Riparte da Pollenza il tour del San Severino Blues Marche Festival 2017

Riparte da Pollenza il tour del San Severino Blues Marche Festival 2017

Dopo lo straordinario successo della serata inaugurale del 2 luglio a San Severino con Zac Harmon, il festival riprende il suo programma e parte in tour dalla piazza di Pollenza. La storica collaborazione tra San Severino Blues e l’esposizione pollentina dedicata all’antiquariato e al restauro quest’anno si rinnova con un grande ospite americano, il chitarrista e cantante Mike Zito, che salirà sul palco di piazza della Libertà alle 21,30 del 13 luglio, con ingresso gratuito per il pubblico. Southern rock, Texas blues, funk sono gli elementi del sound del chitarrista di St. Louis. Un maestro della slide, raffinato e grintoso, intenso ed emozionante nel modo di suonare e cantare. Un artista la cui vita on the road nel sud degli USA rivive in maniera personale nella musica e nei 13 album pubblicati, tra i quali “Gone To The Texas”, disco autobiografico nominato Rock Blues Album dell’Anno 2014. Ha vinto diversi Blues Music Awards, tra i quali quello per “Pearl River” come Song Of The Year 2010. Un brano scritto con Cyrill Neville, con il quale poi nel 2012 ha fondato il supergruppo Royal Southern Brotherood, insieme a Devon Allman e Yonrico Scott. A seguire ha pubblicato due acclamati album solisti: “Gone To Texas” e “Keep Coming Back”. Presenta l’ultimo cd “Make Blues Not War”, uscito nel 2016. Un album pieno di blues e con tanta chitarra, un album che di fronte alla velocità della vita contemporanea, al bombardamento di notizie e tweets, propone di disconnettersi e di lasciarsi andare ai vecchi piaceri della grande musica. "Sono così orgoglioso di questo album", dice Mike. "Rispecchia il divertimento che ottengo quando ascolto Johnny Winter e Muddy Waters, Stevie Ray Vaughan e Luther Allison. La loro musica mi rende felice e mi ricorda perché volevo suonare la chitarra e suonare il blues. Essere libero e onesto, forte e orgoglioso. Spero che ognuno goda nell’ascoltare questo album tanto quanto mi è piaciuto farlo ... ". San Severino Blues tornerà a Pollenza domenica 23 luglio per la festa finale dell’esposizione antiquaria e del restauro, con il concerto swing’n’roll di Slick Steve & the Gangsters. Mike Zito chitarra/voceZach Zito chitarra/coriTerry Dry bassoMatt Johnson batteria/cori  

Domenica a Pollenza si inaugura "Momenti Fermati", iniziativa dedicata al pittore Fabio Failla.

Domenica a Pollenza si inaugura "Momenti Fermati", iniziativa dedicata al pittore Fabio Failla.

  A cento anni dalla nascita e a trenta dalla scomparsa, Pollenza rende omaggio all’artista Fabio Failla (Lucca 1917 – Roma 1987), discendente per via materna della famiglia Ricci, di Massimo d’Azeglio, Alessandro Manzoni e di Padre Matteo Ricci.  “MOMENTI FERMATI” sono gli eventi che prendono il nome dal titolo del suo diario personale. Domenica 9 luglio, dalle ore 18.30, sarà riaperto dopo un restauro che ne ha restituito le antiche atmosfere, il suo studio, in via Olivieri 7, con un evento privato all’interno della mostra (a cura dell’Arch. Chiara Salvucci) dove si potranno ammirare più di cento disegni inediti dell’artista.  Alle 21.15, presso il Teatro Giuseppe Verdi in Piazza della Libertà, 25, ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, breve lettura di pensieri e riflessioni tratti dal suo diario "Momenti Fermati" e a seguire lo spettacolo teatrale “Novecento” di Alessandro Baricco, diretto e interpretato da Corrado d’Elia. “Momenti Fermati” è un’iniziativa che nasce dal ritrovamento e da un’attenta selezione di una vastissima produzione di disegni e album di Failla rinvenuti all’interno di Palazzo Ricci Petrocchini, dimora dell’artista. Uno spaccato grafico perlopiù inedito prodotto dall’artista fra gli anni ‘40 e ‘60 e che racchiude in sé il senso pieno della freschezza espressiva e della fulgida rivelazione. Un universo spumeggiante di segni fluidi e genuini capaci di cogliere con un solo tratto frammenti di vita e situazioni inattese, un mondo di cantori, monache, prelati, figure pittoresche, amici intimi che ritrovava in paese, deliziosi nudi, obelischi romani, paesaggi delle amate Marche, e ancora il mare, la spiaggia, i bagnanti. Completano la raccolta, manifesti di spettacoli teatrali e immagini satiriche. Profondo e coinvolgente è lo spirito di umanità e di pathos emotivo che rende ogni immagine qualcosa di unico e di universale in grado di suscitare curiosità, interesse e stupore.  Il recupero dello Studio Failla, sempre ad opera dell’Arch. Chiara Salvucci è mirato a ricreare le intime atmosfere e le antiche suggestioni del luogo che l’artista stesso descrive come fonte della sua ispirazione, luogo scelto, fondamentale e necessario all‘anima, di uomo e di artista. Un intervento rispettoso della preesistenza architettonica, artistica ed emotiva teso a far rivivere i luoghi storici arricchendoli di nuovi spazi e linguaggi, in un vivace dialogo fra passato, presente e futuro. Il vecchio studio riscopre ora nuovi ambienti sottratti all’ abbandono e si arricchisce di nuove possibilità d’uso. Ciò che prima era soltanto studio diviene ora biblioteca artistica (contenente libri appartenuti a Fabio Failla) e spazio espositivo, (composto da un sistema di nicchie e grotte voltate che erano da tempo dimenticate nel sottosuolo), guadagnando sempre più in forza contemplativa. Senza confini di genere l’arte l’architettura, la materia e la natura si fondono insieme in una dimensione sospesa e magica. “Nel restaurato Studio di Fabio Failla ogni cosa è tornata al suo posto: il cavalletto, la tavolozza, i pennelli, le terre, il camice rosso schizzato di colore. Si respira un’atmosfera pudica e solenne, di trepida attesa come se lui stesse per arrivare. (Alvaro Valentini)”    La mostra rimarrà aperta anche nei giorni: venerdì 14 e 21 luglio (20.30-24.00) sabato 15 e 22 luglio (17.30-24.00); domenica 23 (18.00) visita guidata gratuita "Il rifugio di Fabio Failla: Pollenza e il suo studio".       

Pollenza celebra l’artista Fabio Failla a cento anni dalla nascita e a trenta dalla scomparsa

Pollenza celebra l’artista Fabio Failla a cento anni dalla nascita e a trenta dalla scomparsa

 A cento anni dalla nascita e a trenta dalla scomparsa, Pollenza celebra l’artista Fabio Failla (Lucca 1917 – Roma 1987), discendente per via materna dei marchesi Ricci, di Massimo d’Azeglio, Alessandro Manzoni, Padre Matteo Ricci, e ultimo proprietario di Palazzo Ricci – Petrocchini (sec. XVI) a Macerata prima dell’acquisto da parte della Carima. Tre gli eventi celebrativi. Sabato 8 luglio, ore 18.30, nella Sala convegni del Palazzo comunale sarà inaugurata la mostra di pittura e grafica dal titolo “RomAntica”, a cura del critico Alvaro Valentini. Saranno esposte opere di Failla, tra cui “La ragazza col nastro rosso” del 1936 (Fondazione Carima - Museo Palazzo Ricci), alcuni scorci romani e i celebri Obelischi che nel 1955 lo hanno consacrato come “Pictor Romae”. A ricreare il clima artistico e culturale degli anni del dopoguerra saranno esposti dipinti e acqueforti di Luigi Bartolini, Arnoldo Ciarrocchi, Giuseppe Fammilume, Raffaello Lopez, Giovanni Omiccioli e Orfeo Tamburi. Domenica 9 luglio, ore 18.30, sarà riaperto, dopo il restauro che ne ha restituito le antiche atmosfere, lo Studio Failla, in via Olivieri 7, con una mostra di immagini e disegni inediti dal titolo “Momenti fermati”, a cura dell’arch. Chiara Salvucci. Alle 21.15, al teatro “Verdi”, un ricordo di Fabio Failla da parte di alcuni amici, breve lettura di pensieri e riflessioni tratti dal suo diario “Momenti fermati” e a seguire lo spettacolo teatrale “Novecento” di Alessandro Baricco, diretto e interpretato da Corrado d’Elia. Failla ha sempre avuto con Pollenza un rapporto affettivo molto stretto, al punto di dichiararsi “pollentino di scelta”.Qui aveva la casa materna, il Palazzo Ricci - Petrocchini di Pollenza (sec. XIV), dove soggiornava per lunghi periodi dell’anno, qui aveva il suo studio in cui ha realizzato gran parte delle sue opere: immagini desuete e metafisiche di Roma, visioni fiabesche di Venezia, figure, libri, fiori delicati e nature morte dall’atmosfera morandiana, un mondo di piccole e grandi cose che svela la sua alta personalità di pittore “romantico” che con la su arte ha voluto esprimere “un senso di poesia per contrastare l’aridità materialistica” del nostro tempo. Le manifestazioni sono inserite nell’ambito della XXVI Esposizione di Antiquariato, Restauro, Artigianato artistico a cura del Comune di Pollenza che si terrà dall’8 al 23 luglio nel centro storico del paese e che prevede l’apertura di botteghe artigiane, intrattenimenti, spettacoli e visite ai beni culturali di Pollenza con orario 20,30-24,00 nei giorni feriali e 17,30-24,00 il sabato e la domenica.  

"Ottima è l’acqua" lo spettacolo di Luca Pagliari a Pollenza

"Ottima è l’acqua" lo spettacolo di Luca Pagliari a Pollenza

Continua il progetto di comunicazione di AAto 3 Macerata per diffondere la cultura dell’acqua. Venerdì 30 giungo alle ore 21 al Teatro G. Verdi di Pollenza si terrà lo spettacolo  “Ottima è l’acqua” con il giornalista e regista Luca Pagliari, organizzato dall’AATO 3 Macerata e patrocinato dal Comune di Pollenza e dall’APM Pluriservizi Macerata Spa (ingresso gratuito). Da anni impegnato in progetti di sensibilizzazione su tematiche ambientali, Pagliari, supportato da immagini, musiche e testimonianze, per circa 90 minuti condurrà la platea all'interno del "pianeta acqua". Un viaggio a ritroso che partirà dal rubinetto di casa per raggiungere, seguendo l'impalpabile filo dell'acqua, la sorgente di Castelsantangelo sul Nera. In questo viaggio ci saranno altre tappe in grado di far pienamente comprendere quanto sia complesso il mondo che si nasconde dietro un semplice gesto: aprire un rubinetto e vedere sgorgare l' acqua. Aprirà l'incontro prendendo spunto proprio dal titolo "Ottima è l’acqua", spiegando alla platea il significato della frase di Pindaro, sommo poeta dell'Antica Grecia. In bilico tra giornalismo e teatro, seguendo il suo stile originale e mai retorico, Pagliari affronterà numerose tematiche sempre riconducibili al tema dell'acqua. L'assottigliamento delle riserve idriche, l'inquinamento delle falde, dei mari e dei fiumi, l'aumento della popolazione, la desertificazione, le religioni e l'acqua, gli sprechi e le singole responsabilità che abbiamo noi tutti, nei confronti di questo bene primario. Pagliari farà riferimento a uomini che hanno combattuto importanti battaglie in nome dell'acqua e della conseguente tutela delle nostre vite. L'incontro intende responsabilizzare la platea attraverso una comunicazione dinamica ed emozionante. Un evento informativo ma innanzitutto formativo. Non una lezione frontale e neppure una rassegna di dati, bensì una narrazione vivace in grado di produrre importanti riflessioni sulle nostre singole responsabilità, nei confronti del bene primario più prezioso in assoluto. Giornalista professionista, Pagliari da anni si occupa di tematiche legate all'ambiente e di problematiche sociali. Ha realizzato con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente una campagna nazionale di sensibilizzazione indirizzata alle scuole secondarie di secondo grado dal titolo "Storie di acqua". L'omonimo documentario nel 2014 è stato proiettato su National Geographic, in occasione della giornata mondiale dell'acqua. Ha ideato e condotto importanti campagne nazionali di sensibilizzazione in tema di tutela dell'ambiente e di recupero dei rifiuti, per conto del Ministero dell'Ambiente e di vari consorzi di recupero (Comieco, Corepla, Ricrea, Ecodom e altri ancora). Per Raiuno (Uno mattina) ha realizzato una lunga serie di servizi dedicati alle principali tematiche ambientali. Pagliari ha collaborato per oltre 15 anni con Rai Tre e Rai Educational in veste di autore e conduttore. Ha lavorato per due anni a "Rad io 24 il sole 24 ore" ed è stato Direttore dei programmi di RDS.  

Macerata e Pollenza sotto choc per l'improvvisa scomparsa di Valerio Belfiori

Macerata e Pollenza sotto choc per l'improvvisa scomparsa di Valerio Belfiori

È lutto per la città di Macerata, per Pollenza e per la società dell’ASD Montemilione, ma soprattutto è una tragedia per la famiglia di Valerio Belfiori, artigiano di Macerata,  che ieri si è spento a Roma dopo una breve malattia a soli 44 anni. Lascia i due figli, uno dei quali gioca proprio nelle giovanili del Montemilone di Pollenza, società della quale Valerio era un collaboratore. Struggente il ricordo della società calcistica che ha voluto onorare la memoria del suo collaboratore con un’immagine e qualche riga all’amico "Valè". Quell’uomo che si metteva in tuta per seguire il figlio Lollo e lasciare il mondo fuori dal campo di pallone: “eri felice quando seguivi i tuoi 2006, dove c’erano loro, tu c’eri sempre”, tanta passione e dedizione per crescere vicino a suo figlio e a quei ragazzi, per trasmettere loro la bellezza dello sport e vivere insieme tante emozioni. Ora rimane il silenzio di una vita spezzata troppo presto, un padre che purtroppo ha lasciato suo figlio e sua figlia in questo mondo così difficile da affrontare, come scrivono i ragazzi del Montemilione: “un silenzio rotto solo da tanti perché a cui non sappiamo dare una risposta”. Una tragedia che lascia un vuoto incolmabile riempito solo dalle lacrime e dall’amore di chi ha potuto conoscere e apprezzare Valerio.

20/06/2017
Pollenza festeggia il patrono San Giovanni Battista: ricco programma dal 20 al 25 giugno

Pollenza festeggia il patrono San Giovanni Battista: ricco programma dal 20 al 25 giugno

Tutto pronto per il 24 giugno, giorno della festa del patrono di Pollenza, San Giovanni Battista. Un ricco programma di eventi coprirà l’intera settimana, a partire da martedì 20 giugno con il Pre-Palio in zona Trebbio, giochi e allenamento in vista della tradizionale sfida tra quartieri che si terrà la sera del 24 giugno. Mercoledì 21 a partire dalle 21,30 si terrà per la prima volta a Pollenza la Festa della musica nel suggestivo Chiostro di Sant’Antonio; l’iniziativa, promossa in tutta Italia dal Ministero per i beni e le attività culturali, è volta a promuovere la cultura della musica dal vivo e porterà a Pollenza diversi artisti che si esibiranno fino a tarda sera. Giovedì 22 alle ore 18,30 sarà la volta dell’arte, verrà infatti inaugurata, presso il Palazzo Comunale la mostra personale della pittrice Giusy Trippetta, visitabile fino a domenica 25 giugno dalle 21,00 alle 23,00. Giovedì sera nella bella cornice di piazza Ricci si terrà il tradizionale Concerto di San Giovanni a cura del Corpo Bandistico “Giuseppe Verdi” di Pollenza. A partire da venerdì sera i festeggiamenti offriranno anche l’opportunità di cenare all’aperto, con due diverse iniziative: la Cena sotto le stelle, nei giorni di venerdì 23 e sabato 24 con specialità a base di pesce e domenica 25 la Cena sotto la luna animata da musica e giocoleria. Per gli amanti delle tradizioni venerdì 23 a partire dalle ore 18,00, nell’area antistante la Chiesa dell’Immacolata in Piazza Libertà, sarà possibile acquistare mazzetti di fiori freschi e foglie profumate per comporre la preziosa acqua di San Giovanni con cui lavarsi al mattino successivo. Seguirà una bella serata musicale, dalle 21,00, in Piazza della Libertà, con la semifinale del concorso canoro “Genial Voice-The Talent”. Sabato 24 giugno alle 17,30, a seguito del recente restyling, verrà inaugurato il “Pincetto”, giardino molto amato dai pollentini e che si affaccia sulla valle ovest. Per l’occasione saranno presenti giochi e animazione per i più piccoli. La celebrazione religiosa vera e propria avverrà alle ore 19,00 in piazza della Libertà con la Santa Messa celebrata dal parroco don Roberto Angelucci, alla presenza delle Autorità cittadine e di una rappresentanza delle associazioni di Pollenza. Al volgere della sera poi si apriranno i giochi del XIII Palio di San Giovanni, una animata sfida tra quartieri fatta di antichi giochi popolari come la corsa col sacco, la rottura della pigna e il tiro alla fune. La manifestazione terminerà domenica 25 con un programma che interesserà tutta la giornata: fin dal mattino si aprirà la Fiera di San Giovanni, mentre i più sportivi potranno partecipare alla terza Passeggiata per le fonti storiche, un percorso di pochi km immersi nella natura intorno Pollenza, con visita alle sorgenti d’acqua e varie occasioni di ristoro con prodotti locali tipici. Il pomeriggio nel centro storico si aprirà alle 16,00 con il mercatino dei prodotti floreali e agroalimentari; l’intrattenimento invece sarà affidato ai più piccoli con “Cantano i bambini”, iniziativa che si aprirà alle 18,30 in Piazza Sant’Antonio. La chiusura infine sarà con la Cena sotto la luna, un’occasione di divertimento e buona tavola in compagnia. Tutti gli eventi del cartellone, ad eccezione delle cene, sono a ingresso gratuito. L’organizzazione è curata da Pro Loco “Corporazione del Melograno”, Associazione “le botteghe del centro storico” e Corpo bandistico “Giuseppe Verdi” con il Patrocinio del Comune di Pollenza-Assessorato alla Cultura.    

Pollenza, le uscite di sicurezza del market sono ostruite: denunciato 36enne

Pollenza, le uscite di sicurezza del market sono ostruite: denunciato 36enne

I carabinieri della stazione di pollenza hanno denunciato alla Procura di Macerata uno straniero, 36enne domiciliato in queste aree, per inosservanza alla legge sulla sicurezza. I militari, durante un controllo in un market gestito dalla straniero, con la collaborazione dei colleghi Carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Macerata hanno rilevato che 3 delle 4 uscite di emergenza - dotate di maniglioni antipanico - non erano sgombre da ostacoli che ne impedivano l’apertura, in violazione della norma sulla sicurezza. Per questo l'uomo è stato denunciato.

17/06/2017
A Rebibbia opera teatrale incentrata sul femminicidio realizzata da autori di Pollenza

A Rebibbia opera teatrale incentrata sul femminicidio realizzata da autori di Pollenza

"Femminicidio", lo spettacolo corale ideato da Mario Paciaroni e condotto da tanti artisti, musicisti, attori del territorio provinciale, sbarcherà domani al carcere di Rebibbia, a Roma. Sabato 17 giugno alle ore 16.00 è infatti la data fissata per proporre questo spettacolo alla visione dei detenuti del carcere romano. Forte del successo raccolto lo scorso 8 marzo nel gremito teatro “Giuseppe Verdi” di Pollenza, l’ideatore Paciaroni ha voluto esportare quest’opera, che si configura come uno spettacolo-lezione di legalità, in altri teatri del territorio e nel resto d’Italia. Particolarmente significativa risulta la scelta del teatro della Casa circondariale di Rebibbia, ma in coerenza con gli intenti degli organizzatori, che da sempre hanno concepito questo spettacolo come un forte grido di allarme, destinato a raggiungere le coscienze e scuoterle. "Femminicidio" è un titolo forte, che non lascia margine di leggerezza al tema: i dati di cronaca parlano chiaro, il dramma della violenza di genere si rinnova quotidianamente e, nonostante l’allarme diffuso, cresce ancora. L’esigenza è quella d’interrogarsi su questo fenomeno non solo nella giornata dedicata alla donna, ma in tutto il resto dell’anno, uomini e donne insieme. Tante le persone in scena per questo evento: Mario Paciaroni aprirà la serata inquadrando il fenomeno dal punto di vista giuridico e storico-sociologico, dopodiché si darà spazio alle esibizioni vere proprie; la soprano Maria Enrica Biagiola, il Maestro Gino Brandi, l’attrice Sarah Salvucci, la flautista Manuela Brugnoni, il cantante Simone Della Cieca. L’evento è realizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pollenza e si avvale della collaborazione della Compagnia teatrale “Massimo Romagnoli” di Pollenza. Le coreografie sono curate da Antonella Macellari, le musiche originali dello spettacolo sono di Di Modugno-Mereu e tutto avviene sotto l’attenta regia di Leonardo Gasparri. Così come avvenuto a Pollenza, a chiusura della lezione-spettacolo ci sarà il toccante intervento di Francesca Baleani, testimonianza reale e intensa di una donna che al Femminicidio è miracolosamente sopravvissuta.    

"Casette Verdini in festa": sei giorni di eventi e ottimo cibo

"Casette Verdini in festa": sei giorni di eventi e ottimo cibo

Dal 13 al 18 giugno al quartiere pollentino di Casette Verdini si terrà la XXXVIII edizione di “Casette Verdini in festa”, manifestazione organizzata dalla Pro Loco di Casette Verdini e dalla Parrocchia “Santa Famiglia”, con il patrocinio del Comune di Pollenza. Da mercoledì 14 a domenica 18 giugno funzionerà un ricco stand gastronomico con prodotti locali. Tanti saranno gli intrattenimenti che partiranno martedì 13 giugno alle 21,30 con il torneo di playstation FIFA 2017, con un premio per i primi tre classificati. Mercoledì 14 giugno alle ore 20 verrà aperta la pesca di beneficenza, mentre alle ore 21,15, la Compagnia “Gli Amici del Teatro” di Loro Piceno porterà in scena la commedia dialettale “Toccata e fuga”. Giovedì 15 alle ore 21 si terrà il concerto “Vasco live tribute band” e a seguire musica con DJ Richi. Venerdì 16 alle ore 21 i più piccoli potranno divertirsi con la Baby Dance, mentre alle ore 21,30 il gruppo salentino “I TAMURRIA” si esibirà in balli quali la pizzica e la taranta, con la partecipazione di Veronica Calati, che già dal pomeriggio sarà disponibile per corsi di avvicinamento e/o di approfondimento alla pizzica. Per informazioni, orari e costi si può contattare il numero 3279804784. Sabato 17 giugno alle ore 17 sarà inaugurata la IX Collettiva di pittura. Poi si terranno giochi popolari tra bambini, ragazzi e adulti e alle ore 18 avrà luogo la sfilata non competitiva di cani, aperta ai quattrozampe di razza e anche ai meticci. La serata di sabato 17 prevede inoltre il concerto dei “Puff Purple” che dalle 21,15 intratterrà il pubblico con le più famose sigle dei cartoni animati di ieri e di oggi, per finire poi dalle 22,15, con le barzellette di Lando e Dino. La manifestazione si chiuderà domenica 18 con un programma che interesserà tutta la giornata. Si inizierà già alle ore 8 con la XXV Fiera di Casette Verdini. Dalle ore 10 si terrà il concerto itinerante di campane, mentre alle 11,30 sarà celebrata la Santa Messa all’aperto. Durante tutta la giornata l’associazione Wildword sarà presente con “Conosciamo i rapaci e i rettili”, esposizione e dimostrazione di volo di bellissimi esemplari di rapace. Il pomeriggio offrirà di tutto: per chi ama l’arte ci sarà l’incontro con un disegnatore di caricature, per gli appassionati di sport non mancheranno gare ed esibizioni a cura della palestra Zicatela, per coloro che amano la musica ci sarà invece il ballo liscio con l’Orchestra di Vanessa Angeloni, fino ad arrivare alle ore 18 con l’esibizione cinofila “Giocando… si impara” a cura di Laura Pelletti (addestratore ENCI). Alle 21 sarà premiata la III Extempore di pittura per bambini e ragazzi e a seguire ancora tanta musica con l’Orchestra di Vanessa Angeloni. A conclusione della festa si terrà lo spettacolo di fontane danzanti più grandi d’Europa, che propone giochi d’acqua con musica, luci e fuoco.

Torneo Velox, col passaggio al prossimo turno del Tolentino si definiscono le semifinali

Torneo Velox, col passaggio al prossimo turno del Tolentino si definiscono le semifinali

Ultimi verdetti a Collevario. Tolentino batte il Montemilone e vola in semifinale. Pollentini in vantaggio, ripresi e superati dai cremisi in virtù del consueto secondo tempo a tutta birra che permette ai ragazzi di Mister Mattoni di avere la meglio al termine di un incontro ben giocato da entrambe le formazioni. Una mezza sorpresa nell’ultimo quarto allievi. La Junior Macerata ha la meglio, ai calci di rigore, della più quotata Ancona 1905. Minuti regolamentari finiti sul 1-1, con maceratesi in vantaggio e gli anconetani a rincorrere fino al meritato pareggio. Junior che resiste all’arrembaggio dorico. Qualche protesta per decisioni arbitrali, da entrambe le parti, e lotteria dei rigori che premia i ragazzi di mister Gianferro. A questo punto definito il programma delle semifinali: 15 giugno alle ore 19.00 Castelfrettese-Camerano (giovanissimi) 15 giugno alle ore 21.00 Senigallia-Maceratese (allievi) 16 giugno alle ore 19.00 A.J.Fano-Tolentino (giovanissimi) 16 giugno alle ore 21.00 Tolentino-Junior Macerata (allievi)  

10/06/2017
2 giugno, 71° anniversario della Festa della Repubblica italiana: gli appuntamenti in provincia di Macerata

2 giugno, 71° anniversario della Festa della Repubblica italiana: gli appuntamenti in provincia di Macerata

Il 2 giugno 2017 la Repubblica italiana compie 71 anni. Ma com'è nata questa ricorrenza? La Festa della Repubblica Italiana è una giornata celebrativa nazionale, istituita per ricordare la nascita della Repubblica. Si festeggia ogni anno il 2 giugno,data del referendum istituzionale del 1946, con la celebrazione principale che avviene a Roma. Il cerimoniale della manifestazione organizzata nella capitale d'Italia comprende la desposizione di una corona d'alloro all'Altare della Patria e una parata militare lungo via dei Fori Imperiali. La Festa della Repubblica Italiana è uno dei simboli fondamento del nostro Paese. Alcuni comuni del maceratese hanno organizzato varie manifestazioni in programma il prossimo 2 giugno: CINGOLI   A Cingoli il 2 giugno la Festa della Repubblica si celebra, per volontà del Sindaco Saltamartini, in forma “itinerante”: eleggendo una località del territorio comunale. Dopo Avenale, S.Vittore, Troviggiano e Villa Strada quest’anno l’evento sarà celebrato nel capoluogo di Cingoli. Alle ore 10.30 dalla piazza del Municipio muoverà il corteo, che passando lungo il Corso, raggiungerà il monumento ai caduti in S.Carlo dove sarà posta una corona d’alloro. La cerimonia si concluderà con l’intervento del Sindaco Filippo Saltamartini. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.   COLMURANO Il giorno della Festa della Repubblica,alle ore 18.30 presso la sala consiliare del Palazzo Municipale, l’Amministrazione Comunale donerà la Costituzione Italiana a tutti i giovani di Colmurano che compiranno il diciottesimo anno di età nel corso del 2017. Un gesto semplice, ma dall’alto valore simbolico, per riflettere insieme brevemente sui valori insiti nella nostra Costituzione. É un modo per cercare di avvicinare da parte degli amministratori, i giovani alla vita sociale, politica e civile del nostro paese, quasi la necessità di tramandare di generazione in generazione, quello che di bello sono riusciti a fare i nostri padri costituenti. In questa occasione è bello ricordare le parole di Piero Calamandrei nel 1955 agli studenti dell’Università di Milano: “La Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta, la lascio cadere e non si muove più; perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile; bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità. Per questo una delle offese che si fanno alla Costituzione è l’indifferenza alla politica”. CORRIDONIA Sempre in questa ricorrenza,la Società Bocciofila di Corridonia organizzza Giovedì 2 giugno 2017 a partire dalle ore 9 presso il Bocciodromo della città la 11^ edizione del Trofeo “Festa della Repubblica”. POLLENZA Nel comune di Pollenza alle ore 10, presso il Monumento ai caduti a Casette Verdini, ci sarà la consegna della Costituzione ai diciottenni alla presenza delle autorità e in collaborazione con ANPI-Sezione Pollenza. Parteciperanno il Corpo Bandistico “Giuseppe Verdi” e le classi 4°A e 4°B della Scuola Primaria “Carlo Urbani” di Casette Verdini. I Consiglieri comunali, le Associazioni cittadine e politiche, i Comitati di Quartiere e tutta la cittadinanza sono invitati ad intervenire. LORO PICENO Presso il parco San Nikolai di Loro Piceno alle ore 16 ci sarà una dimostrazione pratica del recupero del patrimonio culturale dopo il sisma 24 agosto-30 ottobre. A seguire, ore 17, un incontro con il sindaco e le autorità civili e militari presenti e la consegna della targa di ringraziamento al comando provinciale dei vigili del fuoco di Macerata e Tolentino. Infine, ma non meno importante, la consegna della costituzione ai diottenni. RECANATI Raccontare la storia dell’Italia repubblicana attraverso le biografie dei personaggi della storia nazionale e locale che hanno dato corpo e vita alla nostra Costituzione: è il progetto promosso dal Comune di Recanati e dall'Istituto Storico di Macerata per celebrare la Festa della Repubblica. Con le scuole cittadine prende vita infatti un percorso di riflessione e di ricostruzione storica dal titolo "Biografia di una Repubblica". Il progetto, che è stato inviato in questi giorni alle scuole secondarie di secondo grado, verrà attuato a partire dal prossimo anno scolastico, con il supporto scientifico e didattico dell’istituto. I risultati dei lavori svolti dalle singole scuole verranno valorizzati e divulgati nel corso di un incontro pubblico che si svolgerà in occasione del 2 giugno 2018. Senza ombra di dubbio è il modo migliore per celebrare la prossima Festa della Repubblica: aiutare le nuove generazioni a diventare cittadini attivi, consapevoli della propria storia e capaci di trasformare la memoria in impegno e responsabilità. Il progetto si iscrive in una nuova strategia che il Comune di Recanati sta adottando,  per coinvolgere sempre più i giovani  nella celebrazione delle ricorrenze storiche  e nella costruzione di un proprio calendario civile, mediante una  pluralità di linguaggi espressivi.  

Pollenza, al via un nuovo centro estivo patrocinato dal Comune

Pollenza, al via un nuovo centro estivo patrocinato dal Comune

Prossima apertura per un nuovo centro estivo patrocinato dal Comune di Pollenza, dedicato ai ragazzi e immerso nelle verde della campagne. L’iniziativa è dell’Associazione "La Brigata degli Unicorni" di Pollenza, che ha nei propri obiettivi la diffusione della pratica dell’equitazione e la promozione di attività di carattere ludico/sportivo e ambientale. Il centro estivo è rivolto a bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni e si terrà dal lunedì al venerdì nel periodo 12 Giugno - 28 Luglio 2017. I ragazzi potranno  partecipare alle attività del centro dalle ore 8:30 alle 17:00 con possibilità anche di pranzarvi e di personalizzare l’orario sulla base delle proprie esigenze. Le attività proposte saranno all’insegna delle attività all’aria aperta, a contatto con la natura e con gli animali. La Brigata degli Unicorni gestisce infatti un maneggio immerso nel verde e dotato di ampi spazi interni attrezzati per vari tipi di attività. La giornata sarà scandita da attività legate al cavallo, lezioni teoriche e pratiche sulla cura del cavallo e di equitazione unite a laboratori creativi, di orticoltura e giardinaggio, attività in piscina, lezioni di lingua inglese in scuderia e sport di gruppo. Oltre al centro estivo, La Brigata degli Unicorni propone durante tutto l’anno attività legate alla formazione dei ragazzi: la scuola pony per bambini dai 3 ai 5 anni, la scuola di equitazione per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni e per adulti e l’iniziativa Special Olympics, attività integrate di sport per disabili.  

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433