Macerata

Incontro negli asili di Macerata per promuovere il benessere del bambino

Incontro negli asili di Macerata per promuovere il benessere del bambino

Nuovo appuntamento negli asili nido di Macerata per Sapori di Salute, la manifestazione sui corretti stili di vita. Questa volta l’associazione Mediterraneamente, che organizza insieme al Comune di Macerata l’iniziativa, e la Nova Salus di Morrovalle si sono recati al nido Arcobaleno per la seconda fase del progetto centrato sulla comunicazione genitore-bambino attraverso il contatto, per favorire uno stato di benessere nel bimbo e per aiutarlo a scaricare le tensioni provocate da stress o piccoli malori, come la stitichezza. All’incontro si è aggiunto anche il nido Gianburrasca, sempre di Macerata. La lezione, curata dalla dott.ssa Samanta Galiè, specializzata nella riabilitazione perineale dell'adulto e del bambino, ha avuto una prima spiegazione teorica; successivamente i genitori hanno sperimentato praticamente sui propri bambini tutte le fasi dei massaggi per stimolare la peristalsi intestinale. Il prossimo appuntamento sarà durante la seconda edizione di Sapori di Salute, che si svolge alla Terrazza dei Popoli e ai Giardini Diaz dal 24 al 26 maggio. La direzione scientifica dell’Asur Area Vasta 3.

Macerata, No slot: il Tar respinge i ricorsi della Federazione Italiana tabaccai e dalla società In-Gioco contro il Comune

Macerata, No slot: il Tar respinge i ricorsi della Federazione Italiana tabaccai e dalla società In-Gioco contro il Comune

Nulla di fatto per i ricorsi presentati al TAR dalla società In-Gioco srl e dalla Federazione Italiana Tabaccai contro l’ordinanza sindacale del Comune di Macerata finalizzata a regolare e limitare l’accesso agli apparecchi di gioco nelle sale scommesse e video lotterie e nei locali pubblici.   Il Tribunale Amministrativo regionale ha respinto infatti i ricorsi  contro l’annullamento dell’ordinanza del marzo 2018 che stabilisce che non si può giocare dalle ore 7 alle ore 10 e dalle 15 alle 20. Il divieto vale per tutte le sale ed esercizi commerciali, bar e tabaccherie che hanno macchine da gioco. Il provvedimento del sindaco Carancini si inserisce nelle facoltà previste dalla legge regionale n. 3/2017 “Norme per la prevenzione e il trattamento del gioco d'azzardo patologico e della dipendenza da nuove tecnologie e social network”.  E proprio a questa normativa si rifà la motivazione di respingimento del TAR ai ricorsi: “Il provvedimento comunale impugnato – si legge nell’atto – si pone come attuativo di tali indirizzi legislativi e, sotto il profilo motivazionale, poggia sulla stessa ratio… Nell’ordinanza sindacale impugnata si dà adeguatamente contro della specifica situazione esistente nel territorio di macerata ‘frequentata da molti giovani’ studenti. Il provvedimento inoltre è stato emanato sulla base dei dati e delle informazioni in possesso del Dipartimento Dipendenze Patologiche dell’Asur Area Vasta 3 e dell’Agenzia dei Monopoli di Stato,  da cui risulta una diffusione di concessioni  leggermente superiori alle medie nazionali da cui emerge che il 68% di essi dichiara di aver giocato d’azzardo almeno una volta e addirittura il 94% dei medesimi dichiara che, pur essendo minorenne, ha trovato esercenti. Genitori o altri adulti che non hanno impedito loro di giocare…”.  Le recenti sentenze del Tar seguono quella emessa sempre dal Tribunale Amministrativo delle Marche nel gennaio scorso. Infine, da ricordare, che anche il Consiglio comunale si era espresso all’unanimità con un ordine del giorno in merito al gioco d’azzardo e ludopatia, auspicando la disciplina dell’orario di gioco e la valorizzazione di locali NO SLOT. 

18/05/2019
Macerata, Carancini querela Bommarito per la vicenda piscine

Macerata, Carancini querela Bommarito per la vicenda piscine

Il sindaco del Comune di Macerata, Romano Carancini, interviene sulla questione del polo natatorio di Fontescodella: “Ho depositato stamattina presso la Procura della Repubblica di Macerata, assistito dagli avvocati Massimo Bertola e Paolo Giustozzi, un atto di querela nei confronti del Sig. Bommarito Giuseppe a seguito dell’articolo pubblicato su un giornale locale on-line l’11 aprile scorso dal titolo “Piscine, il grande flop di Carancini: un delirio di favori non dovuti che ha ferito e lacerato Macerata”.  " In oltre 9 anni di mandato da Sindaco ho sempre accettato serenamente critiche e giudizi sul mio operato, chiunque li avesse espressi, cittadini o organi di stampa, nella consapevolezza che, rispondere della fiducia accordata, volesse dire, in particolare, mai sottrarsi al confronto ed al controllo per gli impegni presi e le responsabilità assunte - afferma Carancini in una nota - . Nell’articolo, il legittimo diritto di critica è stato violentato ripetutamente - continua Carancini - , travalicando abbondantemente i limiti elementari del rispetto della mia persona e dell’Istituzione che rappresento, con una manifesta falsa ricostruzione dei fatti riguardanti la vicenda delle piscine e con accuse infamanti nei miei riguardi, della Amministrazione della città e della Istituzione nella sua articolazione. Ho tanto rispetto del ruolo che rivesto, delle tante oneste persone che fanno ogni giorno l’Istituzione e la servono e della fiducia delle persone nell’interesse delle quali ho il compito di amministrare la città, che ho considerato mio dovere far accertare alla Magistratura la diffamazione per i gravi fatti attribuiti, mettendo a disposizione, nella totale ed incondizionata trasparenza, un’analitica ricostruzione dei fatti e dei documenti esistenti. Sul piano politico ed amministrativo della vicenda, come ho sempre fatto, riferirò in Consiglio Comunale già lunedì prossimo, nel rigoroso rispetto del mio dovere di Sindaco.”

18/05/2019
Macerata, notte dell'Opera 2019: ecco i vincitori del bando per nuovi spettacoli

Macerata, notte dell'Opera 2019: ecco i vincitori del bando per nuovi spettacoli

Otto nuovi progetti di spettacolo andranno ad arricchire la programmazione della Notte dell’Opera che colorerà #rossodesiderio le vie di Macerata la sera di giovedì 1 agosto 2019. Questo il risultato del bando realizzato dall’Associazione Arena Sferisterio e dal Comune di Macerata grazie al sostegno di Banco Marchigiano Credito Cooperativo per progetti artistici di teatro musicale di ricerca o di strada con una forte capacità comunicativa. Aperto a tutti (singoli professionisti, team artistici e associazioni, italiani o stranieri), il bando aveva un unico vincolo inderogabile: il riferimento esplicito al tema #rossodesiderio oppure alle tre opere in cartellone (Carmen, Macbeth, Rigoletto). I progetti vincitori sono risultati: Musicamdo Jazz Orchestra di Camerino – Fuoriporta. Viaggio ai confini della fantasia di Piero Massimo Macchini, Paolo Figri e Domenico Lannutti – Ophelia chi? Femminile plurale di e con Anna Maria Michetti e Valentina Sannucci – Woman in Red di Giulia Randazzo ispirato a Carmen– Opera Guitta scritto e diretto da Antonio Vergamini – Progetto L.O.V.E. del Quartetto F.A.T.A. – Rojo su testi di Garcia Lorca, interpretati da Paola Giorgi – Nell'abbraccio del tango della compagnia/accademia Pasion Tango con il Jazz Tango Trio “Tangofonici”. Nella scelta, la giuria ha tenuto conto soprattutto di originalità, creatività, territorio di provenienza e capacità di coinvolgimento, sulla diversità di generi presentati, sulla spettacolarità.Molto diversa quindi la provenienza geografica dei vari progetti inviati (una trentina): non solo dalle Marche – Musicamdo Jazz Orchestra è una formazione composta principalmente da musicisti delle zone del sisma – ma anche dalla Sicilia e dalla Svizzera.Le schede dettagliate sono disponibili suhttps://www.sferisterio.it/vincitori-bando-notte-dell-opera-2019 «Sosteniamo il Macerata Opera Festival – afferma Marco Moreschi, direttore generale del Banco Marchigiano Credito Cooperativo – per la sua valenza artistica e culturale e con le intenzioni di giocare anche noi un ruolo attivo nella diffusione e promozione della cultura nella nostra bellissima regione Marche, e non solo. Vogliamo essere da stimolo in un percorso virtuoso di conoscenza e valorizzazione dell’arte e della cultura. Nel caso specifico del bando per la Notte dell’Opera 2019, abbiamo voluto supportare, con il nostro intervento, artisti e realtà che possono esprimere tante capacità e regalarci delle belle emozioni. Sebbene siamo una Banca nuova – continua Moreschi – le nostre radici affondano profondamente nella storia lunga oltre un secolo di due Istituto di Credito come la Bcc di Civitanova e Montecosaro e la Banca Suasa. Intendiamo diventare una Banca di sistema nelle Marche, dando credito alle nostre comunità nel senso originario del termine, cioè sostenendo il territorio, le famiglie, gli artigiani e le imprese che hanno una loro progettualità. Ma il sostegno del territorio non può non passare, nel nostro modo di intenderlo, anche attraverso la cultura e l’arte, di cui lo Sferisterio e le sue iniziative sono una delle massime espressioni. Le Marche è un territorio stupendo, sotto tutti i punti di vista, e per noi è un onore poterlo servire contribuendone al suo sviluppo». Ad ogni progetto vincitore è stato assegnato un gettone di 500€. «Per noi ormai la Notte dell’Opera è un appuntamento fisso della nostra agenda – sottolinea Massimiliano Polacco, Direttore Generale Confcommercio Marche Centrali, main sponsor della Notte dell’opera. La qualità dell’offerta culturale della manifestazione maceratese cresce di anno in anno e siamo sempre più orgogliosi di aver sposato, come Confcommercio Marche Centrali, questo progetto fin dalle prime edizioni. Il tema di quest’anno poi, è perfetto per raccontare al meglio quanto sia grande la dedizione e la passione che animano ogni giorno il lavoro degli esercenti di Macerata». La giuria era composta da:Marco Moreschi, direttore generale del Banco Marchigiano Credito CooperativoLuciano Messi, sovrintendente dell’Associazione Arena SferisterioBarbara Minghetti, direttrice artistica Macerata Opera FestivalStefania Monteverde, assessore cultura Comune di MacerataGianfranco Stortoni, segreteria artistica Macerata Opera FestivalFederica Polacco, referente marketing di Confcommercio Marche Centrali 

18/05/2019
Macerata, guai per il Comune: i revisori dei conti bocciano il bilancio

Macerata, guai per il Comune: i revisori dei conti bocciano il bilancio

I revisori dei conti hanno bocciato il bilancio consuntivo 2018 del Comune di Macerata. Tra le contestazioni che vengono fatte ci sono: pochi fondi per le cause e spese per incarichi legali troppo alti. Tra le altre contestazioni, anche quelle relative alla riscossione delle multe delle quali su 1,2 milioni accertati sono entrati in cassa solo il 44%, costituendo quindi una perdita per le casse comunali. Per tali ragioni vengono invitati gli organi competenti "ad adottare i provvedimenti conseguenti". Queste conclusioni sono state fatte dall'organo di revisione composto dai dottori commercialisti Ugo Maria Fantini e Fabrizio De Iulis e dal ragioniere commercialista Alberto Luchini. Un altro elemento interessante che emerge dal report è quello legato agli accantonamenti dai contenziosi: il Comune ha infatti fissato la quota in circa due milioni, i revisori controbattono dicendo che per rientrare nei parametri della Corte dei Conti, la cifra da indicare è di 3,5 milioni di euro. Tra le altre richieste del report dei revisori dei conti c'è quello relativo al rapporto sulle società partecipate che dovrebbe essere almeno trimestrale e non annuale come è avvenuto. Infine non buone notizie, usando un eufemismo,  per le casse del comune nelle entrate: quelle del 2018 per quanto riguarda Tarsu, Tia e Tari sono diminuite di 272.521 euro rispetto al 2017 - si legge nel report - mentre invece quelle relative agli incassi per l'Imu sono diminuite di 620.140 euro. Insomma un altro grattacapo non indifferente per il Comune di Macerata e la Giunta Carancini, se si pensa che negli ultimi anni non si ricorda un giudizio negativo espresso dai revisori dei conti sul bilancio consuntivo.  

18/05/2019
Macerata, al Lauro Rossi seminario di formazione per medici, infermieri e studenti (FOTO)

Macerata, al Lauro Rossi seminario di formazione per medici, infermieri e studenti (FOTO)

Nella bellissima cornice del teatro Lauro Rossi di Macerata è andato in scena il seminario di formazione per medici, infermieri e studenti “ gli orizzonti della ricerca scientifica nella promozione della salute”. L’evento organizzato dall’università Politecnica delle Marche corso di Laurea in infermieristica e Ordine delle professioni infermieristiche di Macerata, con il patrocinio del Comune di Macerata e dell’area vasta n. 3, fa parte del Your Future Festival organizzato dalla Politecnica anche nell’ambito dei festeggiamenti del 50mo della fondazione dell’istituzione. L’evento è stato un momento per sottolineare come la promozione della salute sia un evento fondamentale per la sanità pubblica. Dopo il saluto iniziale del sindaco Romano Carancini e della dottoressa Buccolini, in rappresentanza del Asur Macerata, si sono susseguite sul palco le relazioni del presidente dell OPI Macerata Dott. Sandro Di Tuccio sul ruolo dell’infermiere nella promozione della salute; a seguire la professoressa Rippo, docente e ricercatrice della Politecnica, nonché direttrice del polo didattico di infermieristica a Macerata, ha relazionato sulla ricerca e l’invecchiamento. Il professore Taiano ha parlato dell’attività fisica e salute, seguito dalla dietista Dott.sa De Introna che ha parlato degli strumenti ministeriali per la promozione della salute legati ad una corretta alimentazione. Molto apprezzata anche la relazione del Dott. Nanni su dipendenze patologiche legate all’era digitale. Hanno concluso l’evento alcuni studenti del corso di studi di Infermieristica di Macerata, guidati dalla dottoressa Fiorentino, che hanno presentato i risultati di uno studio osservazionale su un progetto educativo fatto su studenti maceratesi. I circa duecento  partecipanti all’evento, costituitida infermieri, medici e studenti in infermieristica sono rimasti entusiasti della giornata formativa, momento  di crescita culturale e di educazione alla salute per tutti. La partnership tra corso di Laurea in infermieristica e ordine infermieri di Macerata è diventato appuntamento consueto e di alto spessore culturale e formativo, sia per i professionisti che per la cittadinanza. L’appuntamento è per il prossimo maggio con un altro evento formativo.

17/05/2019
Macerata, battaglia tra piccioni: assalto al nido di un pulcino (VIDEO)

Macerata, battaglia tra piccioni: assalto al nido di un pulcino (VIDEO)

Battaglia fra piccioni mette a rischio un piccolo all'interno di un nido. Tra i balconi di Corso della Repubblica, a Macerata, è andata in scena una lotta piuttosto intensa fra tre esemplari di piccioni. La contesa ha messo a forte rischio un nuovo nato.  Indifeso, il pulcino di piccione ha cercato di difendersi come ha potuto tentando di evitare lo schiacciamento ad opera degli esemplari adulti.  Ecco il video dell'episodio:   

17/05/2019
Macerata, diritto alla cultura e cultura dei diritti: incontro con i candidati alle europee de "La Sinistra"

Macerata, diritto alla cultura e cultura dei diritti: incontro con i candidati alle europee de "La Sinistra"

In vista delle elezioni europee di domenica 26 maggio, La Sinistra organizza un incontro per parlare di diritti e di cultura. Saranno presenti due candidati nella circoscrizione Centro: il giornalista Marco Benedettelli e la scrittrice Ginevra Bompiani. Dialogherà con loro il professor Roberto Mancini. L’appuntamento è per domenica 19 maggio, alle ore 18:00, presso il Verde Caffè di Macerata.

17/05/2019
Macerata, giovane in overdose vicino al supermercato: due denunciati

Macerata, giovane in overdose vicino al supermercato: due denunciati

Nel primo pomeriggio di ieri, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico si trovavano nei pressi della Stazione Ferroviaria, impegnati  nei controlli dello scalo, quando hanno visto transitare a velocità sostenuta un veicolo che usciva dal parcheggio del vicino supermercato “Maxi Coal”. Immediatamente fermato, il conducente del mezzo ha  dichiarato agli agenti  che a bordo vi era una persona colta da malore perché in overdose e doveva raggiungere l’ospedale prima possibile. Per guadagnare tempo, l’auto, sul cui sedile anteriore lato passeggero si trovava un uomo piegato su se stesso e in apparenza privo di sensi, è stata scortata dalla “Volante” fino al vicino pronto soccorso dove il soggetto colto da malore veniva affidato alle cure dai sanitari. Il conducente della vettura, un 43enne residente in provincia, tossicodipendente, ha riferito poi alla Polizia di essersi recato insieme al suo amico all’interno del parcheggio del supermercato ubicato e di aver assunto poco prima eroina. Subito dopo il suo amico si era sentito male.  Il ragazzo colto da malore, un 29enne residente a Macerata, è stato rianimato dal personale sanitario e dopo aver ricevuto le cure del caso, dopo qualche ora in osservazione, è stato dimesso. Tutti e due gli uomini sono stati segnalati alla competente Autorità quali assuntori di sostanze stupefacenti e l’autista dell’auto anche per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.  Sono in corso indagini della polizia al fine di verificare chi avesse rifornito i due delle dosi di eroina.  

17/05/2019
Macerata, sciame di api in Corso della Repubblica: pronto intervento dei Vigili del Fuoco (FOTO E VIDEO)

Macerata, sciame di api in Corso della Repubblica: pronto intervento dei Vigili del Fuoco (FOTO E VIDEO)

Momenti di apprensione nel primo pomeriggio di oggi, quando erano circa le 15.30, in Corso delle Repubblica a Macerata per la presenza di uno sciame di api posatosi sulla parete di uno dei palazzi della centralissima via. Immediato è stato lanciato l'allarme ai Vigili del Fuoco di Macerata che hanno provveduto ad avvertire un apicoltore per far confluire le api in un'arnia e poi portarle via.  

17/05/2019
Macerata, Festival per lo sviluppo sostenibile: incontro dibattito al Polo Bertelli

Macerata, Festival per lo sviluppo sostenibile: incontro dibattito al Polo Bertelli

Il Club per l’Unesco di Tolentino e delle Terre Maceratesi è presente tra gli eventi del Festival per lo sviluppo sostenibile 2019, con un evento per celebrare il 5 Giugno la Giornata Mondiale dell’Ambiente. Nell’ambito del Festival nazionale #METTIAMOMANOAL FUTURO, il Club ha organizzato un incontro dibattito, che avrà luogo a Macerata nelle aule del Polo Bertelli dell’Università alle ore 17:00, sui temi dell’Agenda 2030 e dei programmi internazionali dell’UNESCO. L’obiettivo è quello di diffondere la cultura della sostenibilità e rendere lo sviluppo sostenibile un tema di attualità richiamando l’attenzione locale sulle problematiche e le opportunità connesse al raggiungimento degli SDGs - Sustainable Development Goals (obiettivi di sviluppo sostenibile), attraverso i programmi UNESCO. Nel settembre del 2018, la Regione Marche ha accettato la proposta del Club per l’Unesco di Tolentino e delle Terre Maceratesi ed ha attivato il percorso di candidatura dei Sibillini e delle aree interne dell’Appennino umbro marchigiano al programma mondiale UNESCO Man and Biosphere (MaB). Un programma per lo sviluppo sostenibile che porta al prestigioso riconoscimento di Riserva della Biosfera, anche dell’area interessata dal sisma 2016. L’incontro verrà introdotto dal Presidente della Federazione Italiana dei Club e Centri per l’UNESCO (FICLU) arch. Teresa Gualtieri. Interverrà Antonio G. Calafati, saggista, a cui è affidato il tema delle citta e comunità sostenibili. Parteciperà il vicepresidente della FICLU, Maurizio Lazzari del CNR- Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali che argomenterà sui partenariati per gli obiettivi: Progetti e partenariati istituzionali per la rivitalizzazione e valorizzazione sostenibile dei paesaggi e dei borghi storici rurali. Seguirà una tavola rotonda con rappresentanze istituzionali per un aggiornamento sullo stato dell’arte della candidatura MaB. L’iniziativa è destinata a tutte le parti sociali istituzionali e non, pubbliche e private, interessate allo sviluppo sostenibile dei territori di appartenenza e intende contribuire a far sì che lo sviluppo sostenibile diventi la prospettiva condivisa del territorio di appartenenza; promuova un cambiamento culturale e di comportamenti individuali e collettivi; stimoli richieste che "dal basso" impegnino i decisori locali al rispetto degli impegni presi; dia voce ai cittadini, alle imprese, alle amministrazioni locali e alla società civile per favorire il dialogo, il confronto e la condivisione di buone pratiche sui temi dell’Agenda 2030 e faccia nascere nuove idee e soluzioni per la sostenibilità del territorio di appartenenza.

17/05/2019
Macerata, il Piano di Azione per l’energia sostenibile e il clima arriva in Consiglio comunale

Macerata, il Piano di Azione per l’energia sostenibile e il clima arriva in Consiglio comunale

La Riduzione delle emissioni di gas serra grazie alla maggiore efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e l’introduzione di buone pratiche per favorire l’adattamento ai cambiamenti climatici sono gli obiettivi del Piano di Azione per il Clima e l’Energia (PAESC) che la prossima settimana verrà sottoposto all’attenzione del Consiglio comunale per la relativa approvazione. Il Piano rappresenta l’esecuzione programmatica del secondo Patto dei Sindaci, il primo venne approvato nel 2013, ovvero l’impegno volontario dei Comuni di perseguire a livello locale gli obiettivi della strategia ambientale della Comunità Europea   La base di conoscenza scientifica sui fenomeni in atto e l’individuazione delle azioni possibili e dei loro effetti sono stati ottenuti grazie a due progetti finanziati dalla Comunità Europea. Il provvedimento contiene due progetti, Empowering e Life Sec Adapt. Empowering riguarda gli obiettivi di mitigazione cioè di riduzione delle emissioni di gas serra attraverso una serie di azioni votate in particolar modo all’efficientemente energetico e a modelli di produzione e consumo carbon free. Life Sec Adapt, invece, riguarda l’adattamento climatico cioè la capacità di ridurre l’impatto ambientale, economico e sociale dei cambiamenti climatici già in corso. Entrambi i piani di azione hanno come anno di riferimento il 2030 e prendono lo spunto da un lavoro di conoscenza scientifica che consente di comprendere come, anche a livello del nostro territorio, si possa intervenire per ridurre le emissioni di gas serra e come i cambiamenti climatici impattino sulla nostra vita quotidiana. Due i punti che caratterizzano la delibera. Il primo riguarda l’obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra fissato nel 2030 al 50% rispetto all’anno di riferimento ovvero il 2005. Si tratta di un valore superiore a quello richiesto dalla Comunità Europea che si ferma al 40%. Sulla base dei risultati ottenuti fino ad oggi, che indicano una riduzione del 26% nel 2016, superiore già a quello richiesto dal primo patto dei sindaci che fissava il 20% per il 2020, l’Amministrazione comunale ha ritenuto infatti che la comunità maceratese potesse porsi un obiettivo più ambizioso mantenendo al centro della propria azione l’impegno contro i cambiamenti climatici. La seconda novità della delibera riguarda proprio l’introduzione, per la prima volta, nelle scelte politiche e amministrative del Comune di Macerata del concetto di adattamento climatico. Un lavoro di approfondimento scientifico e di condivisione di buone pratiche già utilizzate altrove ha permesso infatti di individuare quali sono e saranno i principali impatti dei cambiamenti climatici in corso, come ad esempio l’aumento delle temperature e la siccità alternata a brevi periodi di forte piovosità, e quali politiche possono essere implementate per aumentare la capacità di adattamento del territorio naturale, di quello urbano e anche della comunità.

17/05/2019
Malore fatale a Piediripa: muore un anziano di 79 anni

Malore fatale a Piediripa: muore un anziano di 79 anni

Malore fatale nella prima mattinata di oggi, intorno alle 9:00, a Piediripa, in via Giovanni Battista Velluti, davanti al Multiplex. L'uomo, di 79 anni, ha accusato un malore mentre stava camminando e si è accasciato al suolo. Immediati sono scattati i soccorsi e i sanitari del 118, giunti prontamente sul posto insieme all'automedica, hanno cercato di rianimare il 79enne ma purtroppo non c'era più nulla da fare e non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo. Sul posto anche la Polizia. 

17/05/2019
Macerata e il futuro digitale

Macerata e il futuro digitale

 Se qualche anno fa era più che legittimo nutrire dubbi sulle reali applicazioni della realtà aumentata e di quella virtuale, oggi le cose stanno andando in maniera parecchio diversa. Da più settori, dal turismo alla medicina, passando per il gaming e l’intrattenimento ci arrivano conferme di quanto i mondi virtuali siano sempre più spazi accessibili, comodi e rassicuranti attraverso i quali veicolare una molteplicità di contenuti. Quelli turistici in particolare visto che la VR potrebbe essere uno dei volani dei viaggi del futuro. Assaggi a distanza di quello che poi il turista troverà una volta giunto a destinazione. E tanto più questi spazi saranno realistici, interattivi e ricchi di elementi, tanto maggiore sarà la conversione del digitale in risorsa economica per le realtà locali. Un caso nel nostro territorio ci ha particolarmente colpito. Durante l’ultima edizione della BIT tenutasi a Milano nel Febbraio scorso abbiamo avuto modo di descrivere una delle maggiori attrazioni della fiera del turismo. La visita virtuale della città di Morrovalle ha rappresentato un esempio interessante di quanto le nuove tecnologie possano diventare risorsa importante per la promozione e valorizzazione di un borgo storico e, in ultima analisi, di un intero territorio. Bastano davvero pochi click e dei comuni visori VR come gli economici Cardboard di Google per accedere a una visita immersiva del bordo storico in provincia di Macerata. La realizzazione tecnica del progetto è opera della Empix Multimedia di Civitanova Marche che ha dato vita a un Tour Virtuale estremamente suggestivo. La ricchezza di informazioni storiche e informazioni presenti sulla piattaforma ne fanno un esempio significativo di come il futuro marketing turistico possa essere davvero rivoluzionato dall’impiego di simili strumenti. L’accessibilità dei contenuti da remoto dimostra la propria efficacia anche là dove un territorio abbia bisogno di mettere in vetrina i propri prodotti con negozi che si interfacciano nello spazio digitale per accedere a un pubblico più vasto. È il caso ad esempio della pagina www.provinciamaceratashop.it portale virtuale che in funzione random aggiorna i negozi presenti sulla piattaforma in maniera casuale tra quelli che hanno aderito al progetto. È possibile trovare pasticcerie e strutture alberghiere, così come concessionarie di automobili e articoli per la casa con pagine dedicate e altre informazioni utili per l’utente. Una strategia di marketing che ancora una volta sfrutta i canali digitali per abbracciare un pubblico che sempre più entra in relazione con negozi fisici attraverso gli strumenti messi a disposizione dalla rete. L’efficacia di tool di questo tipo si rivela altrettanto potente nel veicolare emozioni con un livello di coinvolgimento impensabile fino a pochi anni fa. L'ultimo esempio in ordine di tempo, applicato al territorio marchigiano, è PlayMarche 2.0. Un gioco esperienziale i cui dettagli sono disponibili alla pagina www.dce.playmarchesrl.com piattaforma digitale spinoff dell’Università di Macerata. Un gioco, abbiamo detto, ma non solo, visto che si tratta comunque di veicolare contenuti culturali secondo una modalità nuova: più divertente e accattivante. Attraverso animazioni, ricostruzioni in 3D e l’accessibilità da mobile il progetto di PlayMarche si rivela estremamente potente nel coinvolgere il proprio target di riferimento. Non sorprende più di tanto, per gli addetti ai lavori, che i giochi siano diventati, attraverso un processo di gamification, strumenti per veicolare contenuti culturali. Vari musei in giro per l’Italia hanno adottato da tempo i videogame in una strategia di marketing tesa a sviluppare una relazione più coinvolgente ed emozionante con il proprio pubblico. Modalità di fruizione che naturalmente trova nel settore specifico del gaming le innovazioni più all’avanguardia. In particolare nel campo del gaming dal vivo, là dove la distanza tra spazio fisico e quello digitale si riduce al minimo. È sufficiente accedere alla pagina www.sportpesa.it/casino/live dell’operatore SportPesa Italia per avere una dimostrazione pratica di ciò che intendiamo. In questo caso infatti l’utente si trova di fronte a un gioco online in un live casino con dealer in carne e ossa in una simulazione di una sala da gioco indistinguibile da quella reale. Se qualche anno fa era legittimo parlare di distanza tra il mondo digitale e quello reale, oggi una simile distinzione sembra essere superata e questo vale nel game così come in tanti altri settori. Quello che è certo è che proprio dal mondo del gaming viene mutuata la maggior parte delle tecnologie oggi impiegate con tanta efficacia nell’ambito del marketing turistico. Basta pensare al successo della realtà aumentata che di recente ha trovato un’ulteriore conferma con il lancio di Minecraft in versione AR e che già da qualche anno è impiegata dalla Galleria Nazionale delle Marche attraverso l’apposita app Ducale. Un’applicazione che consente di accedere ai contenuti presenti nelle varie sole in maniera aumentata, offrendo informazioni, dettagli e curiosità sulle opere d’arte, altrimenti inaccessibili attraverso i tradizionali canali analogici. Per quanto gli esempi proposti siano dimostrazioni virtuose di quello che può essere fatto in ambito digitale, occorre comunque tener presente la necessità che un vero e proprio rinascimento digitale può essere compiuto solo attraverso l’informazione e la consapevolezza. Ben vengano allora iniziative come quella di recente tenutasi a Macerata dal titolo: Villaggio digitale. Buone pratiche di cittadinanza digitale. Per navigare informati verso il futuro che ci aspetta.

17/05/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433