di Picchio News

Calcio Terza Categoria, sconfitta casalinga per l'Atletico Macerata contro la Treiese

Calcio Terza Categoria, sconfitta casalinga per l'Atletico Macerata contro la Treiese

Secondo stop consecutivo per l’Atletico Macerata che cade tra le mura amiche, vittima di una Treiese tirata a lucido che ha imposto il proprio gioco a larghi tratti e, grazie anche a una condizione fisica migliore, è riuscita a espugnare per la prima volta in stagione il Campo dei Pini. I padroni di casa ancora una volta sono andati in svantaggio, ma hanno saputo reagire con carattere nel giro di una manciata di minuti. In avvio di ripresa l’eurogol di Pascucci e l’incontenibile Renzi hanno chiuso i giochi in un amen e rimesso nuovamente in discussione tutte le gerarchie del girone E di 3°Categoria che, a 8 giornate dal termine, vede un terzetto agguerritissimo in testa pronto a darsi battaglia fino al 28 Aprile per la vittoria finale. La cronaca: subito un brivido per i padroni di casa che rischiano grosso in disimpegno con Mastrocola, l’esperto estremo difensore locale è bravo a recuperare e salvare su Francucci. Al 5’ vantaggio ospite, Renzi vince un contrasto sulla propria trequarti e innesca la prima sgroppata della sua partita, in progressione sfreccia sulla corsia di destra, guadagna il fondo e serve Francucci che cicca il pallone, fornendo un’involontaria assistenza all’accorrente Gasparrini N. che appoggia comodamente in rete. Arriva fulmineo al 9’ il pareggio dell’Atletico Macerata, bella girata di Lombi per Piccioni che controlla, si gira in un fazzoletto e la piazza dove Piermattei non può nulla. Primo tempo godibilissimo, giocato a ritmi elevati e con grande intensità da entrambe le squadre che provano a imporsi, concedendo poco al temibile avversario. Al 39’ ghiotta occasione per Lombi che calcia al volo dal limite dell’area di rigore, la palla finisce di poco a lato. All’intervallo risultato in perfetta parità. Al 46’ la giocata che rompe gli equilibri, gran conclusione di Pascucci che da oltre 25 metri lascia partire un tiro insidioso che rimbalza davanti a Mastrocola prima di infilarsi a fil di palo. Treiese di nuovo in vantaggio. Al 50’ Renzi si mette in proprio, con un gran controllo salta il diretto marcatore e si trova a tu per tu col portiere, la conclusione è centrale, ma la ribattuta torna sui piedi dell’esterno numero 11 che con sangue freddo sigla il terzo gol degli ospiti. 53’ clamorosa occasione per l’Atletico con Aliberti che, imbeccato da Catalano, si libera con un sombrero e solo un miracoloso Piermattei gli nega la gioia del gol che avrebbe potuto rimettere tutto in discussione, mischia furibonda e salvataggio sulla linea di porta di Santanatoglia per sbrogliare una situazione complicata. È l’ultima grande occasione dell’incontro, l’Atletico ci proverà fino all’ultimo, ma non riuscirà più a creare grossi grattacapi alla retroguardia treiese che, dall’alto delle due reti di vantaggio, si arroccherà nella propria metà campo gestendo con grande maturità e compostezza il risultato fino al triplice fischio finale.  ATLETICO MACERATA: Mastrocola, Cirilli (75’ Zucconi), Feliziani, Gigli, Ortenzi (50’ Trifiletti), Lucentini, Miglietta, Lombi, Piccioni, Aliberti (67’ Rocchi), Firmani (50’ Catalano) (62’ Sampaolesi). All.Cencioni TREIESE: Piermattei, Santanatoglia, Gasparrini A. (83’ Balestra), Pascucci, Marini L., Cappelletti, Gasparrini N. (92’ Carbonari), Zenobi, Francucci F. (90’ Medei), Marini G., Renzi. All.Francucci E. Direttore di gara: Gianmatteo Polizzi Note: spettatori 200 ca.

23/02/2019
Troiani a giudizio per le offese all'ex ministra Kyenge: contestato il reato di diffamazione aggravata dall'odio razziale

Troiani a giudizio per le offese all'ex ministra Kyenge: contestato il reato di diffamazione aggravata dall'odio razziale

Processo con Giudizio direttissimo per diffamazione aggravata dall'odio razziale per il vicesindaco di Civitanova Marche Fausto Troiani, in merito alle offese alla ex ministra Cecile Kyenge. È quanto ha stabilito la Procura di Macerata, dopo aver aperto nei mesi scorsi un fascicolo per le offese esternate su facebook dal chirurgo e politico civitanovese. Troiani in un post sul noto social network aveva scritto sulla Kyenge "Rimane Negra" , da qui le indagini affidate alla Digos, la chiusura delle stesse, e il processo per il reato di diffamazione aggravata dall'odio razziale a lui contestatogli. Oltre a questo Troiani, sempre su facebook, aveva scritto frasi ingiuriose nei confronti di altri esponenti politici internazionali e della Boldrini (per i quali non è stato indagato) e verso il Pontefice. Per quanto concerne le offese ai Capi di Stato esteri si tratta di un reato ormai abrogato, differente invece la situazione sulle offese al Papa.  In base all'articolo 8 dei Patti Lateranensi, infatti, trattasi di reato perché  è equiparato al Presidente della Repubblica, quindi la sua posizione è al vaglio della Procura.  La fattispecie interessata per il reato contestatogli potrebbe essere inoltre quella relativa all'articolo 403 del Codice Penale:vilipendio di un ministro di culto. Ricordiamo inoltre che il chirurgo è stato sospeso per 15 giorni dal lavoro dall'Area Vasta 3,  sempre per le esternazioni poco edificanti apparse sul suo profilo social. Il processo a suo carico per le offese all'ex ministra inizierà il 27 maggio.    

23/02/2019
San Ginesio, al via il concorso letterario "Gialli Sibillini"

San Ginesio, al via il concorso letterario "Gialli Sibillini"

Al via la seconda edizione del concorso letterario “Gialli Sibillini” promosso dal Club Virgiliano onlus, con il patrocinio dei Comuni di San Ginesio e Gualdo, che ha lo scopo di portare solidarietà, sostegno, amicizia nei due Comuni fortemente colpiti dal terremoto dell’ottobre 2016, promuovendo al contempo la lettura, la scrittura ed altre espressioni di arte e cultura soprattutto verso le giovani generazioni. Il Progetto, ideato da Carla De Albertis e dallo scrittore Emiliano Bezzon, uno tra i più popolari scrittori di libri gialli, e che vede la collaborazione de L’Appennino Camerte, Aster srl, Cles e del Comitato Premio Claudio De Albertis, è composto da due sezioni: letteraria e fotografica. Per la sezione letteraria si chiederà ai partecipanti di scrivere il finale di un racconto giallo dello scrittore Emiliano Bezzon lasciato appositamente ‘incompiuto’: il testo del finale non dovrà superare la lunghezza di 3000 (tremila) battute e dovrà essere in lingua italiana. Per la sezione fotografica, invece si chiederà di inviare una fotografia scattata nel territorio dei due Comuni e che contenga almeno un dettaglio di colore giallo. Verrà istituita una giuria, di cui faranno parte organizzatori, autorità locali e l’autore del racconto, che sceglierà i finalisti e il vincitore. I testi e le fotografie dovranno essere inviati entro il 22 marzo 2019. Nella serata di Venerdì 5 aprile presso il Salone dell’Ostello di San Ginesio si svolgerà la lettura dei testi finalisti e la consegna dei premi e degli attestati. Verrà fatta un’intervista allo scrittore Bezzon che darà indicazioni su come si scrive un giallo, su come si svolge un’ indagine e sarà presentata la sua raccolta di libri gialli “I delitti della città in giardino”. Tantissimi i premi tra cui un Ipad 6th32GB e il nuovo Kindle Paperwhite. I vincitori delle due sezioni inoltre avranno la pubblicazione della foto e del racconto sul settimanale l’Appennino Camerte. Si ricorda che il concorso è gratuito e aperto a tutti. Info e regolamento sul sito del comune di San Ginesio. 

23/02/2019
Chiesanuova di Treia, continua il via vai di camion carichi di concime: "Popolazione  impotente"

Chiesanuova di Treia, continua il via vai di camion carichi di concime: "Popolazione impotente"

"Nella ridente (in senso amaro) frazione treiese di Chiesanuova, dove avanzano i lavori per la ristrutturazione della chiesa colpita dal terremoto, gli 811 abitanti non fanno altro che votarsi ai santi Vito e Patrizio, i patroni parrocchiali, pregandoli di risparmiar loro la pestilenza odorifera alla quale sono sottoposti. Camion su camion ogni giorno scaricano tonnellate e tonnellate di "manure" (concime) su alcuni campi accoglienti, disponendole in mucchi ordinati". A parlare è il portavoce del Comitato Treia Comunità Ideale, Paolo D'Arpini, in rappresentanza del malcotento che sta montando nella comunità di Chiesanuova di Treia (leggi la prima denuncia).  "Il compost, di cui non si conosce la provenienza precisa (deiezioni animali o sostanze derivate dalla lavorazione dei rifiuti organici?), una volta depositato in cumuli andrebbe interrato entro 48 ore, ma anche ammettendo - prosegue D'Arpini - che ciò sia eseguito (ma non sempre) avviene con una lavorazione a catena, perciò in zona ci sono sempre cumuli fermi in attesa di interramento".  La situazione, di recente, si sarebbe ulteriormente aggravata: "Da alcune settimane le operazioni di scarico non si arrestano mai, i depositi crescono e, tra l’altro, i trasporti sono effettuati perlopiù con camion e rimorchi senza copertura. Pertanto gli agenti puzzolenti aggrediscono senza interruzione le nari degli sfortunati abitanti, tra cui anziani e malati, che non possono nemmeno aprire le finestre per un cambiamento d'aria".  "La popolazione impotente di fronte a questa aggressione olfattiva, nonché di fronte all'invasione di insetti molesti attratti dalla decomposizione organica, - conclude D'Arpini - è stanca e sfiduciata ed, essendo questo problema ricorrente negli anni, è persino dubbiosa sull'esito di una denuncia agli organi preposti al controllo". 

23/02/2019
Il Senatore Paolo Arrigoni in visita a La Pasta di Camerino

Il Senatore Paolo Arrigoni in visita a La Pasta di Camerino

Il Senatore Paolo Arrigoni, Responsabile della Lega Marche e Commissario della Lega in provincia di Macerata ha chiesto e ottenuto di poter visitare l’azienda La Pasta di Camerino. Nell’incontro con la famiglia Maccari, ha definito l’azienda “un’eccellenza imprenditoriale nel settore del food perché l’unica a fare pasta con ingredienti 100% italiani, testimone del saper fare tipico marchigiano e della volontà di far ripartire il territorio, obiettivo sul quale il Governo e il Parlamento e soprattutto i gruppi parlamentare della Lega alla Camera e al Senato sono molto attenti”. “Siamo molto lieti della visita del Sen. Arrigoni giunta a sorpresa – ha detto il fondatore Gaetano Maccari che ha accolto l’ospite con la moglie Mara Mogliani e i figli Federico e Lorenzo – perché il nostro territorio ha bisogno della presenza delle istituzioni. Noi stiamo facendo il massimo per proseguire l'attività e rappresentare un punto di riferimento per un territorio ferito che ha bisogno di esempi positivi ma è chiaro che la vicinanza e la considerazione di chi ci governa è sempre positiva e gratificante”. “Noi stiamo portando avanti una tradizione di famiglia nella quale crediamo molto - ha aggiunto Maccari - producendo pasta che ha caratteristiche che non teme il confronto dei concorrenti. Dal sisma abbiamo aumentato quasi del 50% il numero dei dipendenti passando da 48 a 70 e dando lavoro quindi a tante persone di questo territorio considerando anche l’indotto. In un territorio gravemente ferito ma al quale siamo fortemente legati riteniamo indispensabile fare la nostra parte”.   

23/02/2019
Musicultura: Pietra Montecorvino infiamma il pubblico della Filarmonica

Musicultura: Pietra Montecorvino infiamma il pubblico della Filarmonica

“Auguro alla musica di esistere sempre perché arriva dall’anima..ed è amore, abbiamo bisogno di amore in questo mondo che sta attraversando un momento  un po’ incerto...viva la musica e viva Musicultura” cosi’ Pietra Montercorvino  ha aperto il secondo week end  di Audizioni Live di Musicultura. Pietra Montecorvino, anima della musica italiana nel mondo, voce autentica profondamente napoletana ed universale, con la sua voce roca e suadente  ha infiammato i cuori dei presenti, accompagnata dalla chitarra di Ernesto Nobili, con i brani: “Carmela”, “ Non te Scurdà”,  “Comme facette mammeta”. Sincera e appassionata, trasportata dal suo spirito indomabile e mediterraneo  ha proseguito con “Sud” e “Tu si na cosa Grande”,  ha chiuso la sua esibizione nel trionfo degli applausi in sala con  “Dove sta Zazà”. Il Premio “Un Certain Regard” della giuria delle audizioni live per la migliore esibizione, consegnato da  John Vignola di Radio 1 Rai è andato a  Davide Ceddia, barese, Classe ’77. L’artista ha proposto: “Dietro a quella nuvola”,  “Lugano o Triggiano” e ha chiuso l’esibizione con “Non c’è niente per te”. Davide Ceddia cantautore ma anche attore, si approccia al mondo e alla musica con il motto: «l’autoironia salverà il mondo» Voce e fondatore del gruppo rock Camillorè, all’attivo ha 5 dischi ufficiali  ed  una raccolta in vernacolo barese dei suoi spettacoli di Teatro-Canzone. Vincenzo Romano si è conquistato il favore del pubblico con il  Premio Val Di Chienti. Classe ’90 di Pagani (SA), l’artista ha offerto al pubblico di Musicultura i brani: “E adesso danzi”, “A ‘uerra è arrivata da’ Turchia” e in dialetto napoletano “Stunato, vo’ sunà” accompagnato dal suo tamburo a cornice che considera il suo destino. Vincenzo Romano insegna gli antichi “riti” delle tradizioni campane e si definisce il cantore pellegrino della valle del Sarno, è amico e complice dei Tammorari del Vesuvio e  ogni anno porta la musica a San Giorgio a Cremano a Casa di Massimo Troisi. Al suo attivo ha 3 album ed un CD con 2 brani.   Ad esibirsi sul palcoscenico del Festival anche la cantautrice  cosentina Noemi Bruno classe ’97,ha proposto a Musicultura: “La torta di mele”, “Pezzi di passato” e “Non tornare troppo tardi” dove racconta il rapporto turbolento tra padre e figlia.  Noemi Bruno  frequenta l’accademia “La voce produzione”, dove studia canto, chitarra e pianoforte. Nel 2016 ha partecipato al “Premio Mia Martini”, ha aperto i concerti degli Stadio e nel 2018 è stata ospite al “Premio Lunezia”, in uscita il suo primo album. Michele Tiso comasco, classe ’92, su palcoscenico della Filarmonica ha offerto al pubblico i brani: “Bamby”, “Artemisia”, dedicata alla sua città natale, Como e “25 aprile” il giorno del  suo compleanno. Michele Tiso fonda i Fantasminglesi, registrando l’EP Vergine in Gemelli, semifinalista dell’Arezzo Wave Festival 2015, ha frequentato l’accademia di musica elettronica, dal 2018 è sulle principali piattaforme digitali, diffonde il doppio singolo 45 Giri, è stato secondo in classifica come miglior Autore del concorso Genova Per Voi di Universal Musica. La cantautrice napoletana Micaela Tempesta si è esibita con “D’amore e d’altre guerre”, “In bilico” e “060607 (Napoli)”. Autodidatta, Micaela Tempesta suona ad orecchio chitarra, pianoforte e basso ed anche strumenti meno “tradizionali” come plug-in su laptop, campionatori e synth. Nel 2018, il suo primo album, Blu, prodotto assieme a Massimo De Vita e Paolo Alberta e missato da Andrea Suriani. Domani domenica 24 febbraio  alle ore 17 , a salire sul palcoscenico di Musicultura Audizioni Live 2019 saranno gli artisti: Andrea Maffei Spritz Band di Bolzano,  Noe di Menfi, (AG) Boco da Torgiano (PG), Lene di Milano, Luciano Nardozza di Casalpusterlengo (LO).  

23/02/2019
Corridonia, fervono i preparativi per la Coppa del Mondo di ciclismo paralimpico

Corridonia, fervono i preparativi per la Coppa del Mondo di ciclismo paralimpico

Martedì è previsto a Corridonia il sopralluogo del belga Thierry Diederen, autorevole delegato dell'Unione Ciclistica Internazionale già presidente della giuria del Giro d’Italia 2011, e dei sig.ri Costantino e D'Antoni dell’associazione "Giubileo" di Roma per incontrarsi con i dirigenti del Club Corridonia e alcuni membri del Comitato Operativo Ristretto per un ulteriore definitivo sopralluogo sul tracciato della Coppa del Mondo di paraciclismo, l’evento nazionale sportivo dell’anno, che si svolgerà dal 7 al 12 maggio. Le gare si svilupperanno tutte a Corridonia su un circuito di circa dieci chilometri. Ciò per meglio coniugare l'aspetto primario della sicurezza dei partecipanti e dello spettacolo, vista la numerosa partecipazione di atleti di altissimo livello provenienti da tutto il mondo. Non da meno si dovrà conciliare tutto ciò anche con la mobilità della cittadinanza che verrà assicurata da numerosi varchi. Anche la Polizia Municipale è attivamente impegnata - per così dire - per conciliare e coordinare il tutto. Il Comandante Alberto Sgolastra, che vanta una indubbia competenza - coadiuvato da tutto il locale Corpo -  sta curando con attenzione ogni particolare tecnico per permettere una regolare e appassionata partecipazione da parte di tutti. Il signor Diederen valuterà collegialmente anche alcuni altri aspetti logistici per la sala stampa, la segreteria e per i servizi medico-sanitari connessi all'evento mondiale che, come ricordiamo, vedrà la partecipazione di ben 38 squadre nazionali, mediaticamente patrocinato dal QN Resto del Carlino. La visita contemplerà anche una valutazione tecnica sulla cerimonia inaugurale, prevista per mercoledì 8 maggio - molto attesa dalla cittadinanza - per fissarne tutti i suggestivi particolari organizzativi.

23/02/2019
Tolentino, "Mondo Libero dalla Droga" alla scuola Media Lucatelli: consegnati centinaia di opuscoli

Tolentino, "Mondo Libero dalla Droga" alla scuola Media Lucatelli: consegnati centinaia di opuscoli

La prevenzione è la migliore arma contro la diffusione delle droghe. Sono ormai numerosissime e sempre più diversificate le droghe proposte ai consumatori nel mercato italiano, come la recente e funesta “eroina gialla” che ha drammaticamente colpito le Marche, ma non solo.   Per questo i volontari di Mondo Libero dalla Droga, venerdì mattina erano presenti all’ingresso della scuola media “Lucatelli” di Tolentino (MC), dove hanno distribuito centinaia di opuscoli informativi sulle droghe ai giovani studenti. Veritiere e precise informazioni permettono ad un giovane di ottenere una maggiore consapevolezza e poter ragionare in merito alle droghe. Ecco perché le campagne informative e di prevenzione sono la miglior arma contro la diffusione dell’eroina gialla e delle droghe in genere. Infatti, come scrisse il filosofi e umanitario L. Ron Hubbard “L’arma più efficace nella guerra contro le droghe è l’istruzione.

Recanati, domenica concerto inaugurale delle Serate Musicali della scuola di musica "B. Gigli"

Recanati, domenica concerto inaugurale delle Serate Musicali della scuola di musica "B. Gigli"

Concerto inaugurale delle Serate Musicali edizione 2019 della Civica Scuola di Musica B.Gigli, domenica 24 febbraio alle 18 presso l’Auditorium del Centro Mondiale della Poesia di Recanati. Ad aprire il sipario saranno due giovani pianisti italiani di grande talento. Paolo Navarra, laziale, e Jacopo Fulimeni,  marchigiano, che si perfezionano presso l’Accademia Pianistica delle Marche di Recanati. L’orchestra da camera Sinfonietta Gigli è diretta per l’occasione da Lorenzo Di Bella, direttore artistico dell’Accademia Pianistica. Ingresso libero. Il programma, tutto incentrato su Mozart, si apre con la Sinfonia n. 29 K. 201 (1° movimento), terminata il 6 aprile 1774, che rappresenta una autentica svolta all'interno della produzione sinfonica mozartiana e che si discosta dal gusto italiano dominante fino a quel momento.  Dopo i tre viaggi italiani, i frequenti e proficui contatti nella Vienna imperiale portano Mozart ad avvicinarsi  alle più significative tendenze contemporanee (prima fra tutte quella di Joseph Haydn). Secondo pezzo in programma il Concerto per pianoforte e orchestra n. 8 in Do (K 246), composto da W.A.Mozart nell'aprile del 1776 per la contessa Antonia Lützow, pianista di buon livello di 25/26 anni e nipote del principe-arcivescovo Colloredo di Salisburgo.  Fu eseguito dallo stesso Wolfgang il 4 ottobre del 1777 a Monaco di Baviera.  Di esso esistono tre tipi di cadenza di differente difficoltà. A chiudere la serata il Concerto per pianoforte in Mi bemolle maggiore, K 271 composto da Mozart tra il1776 e il1777  a Salisburgo. Non si hanno cronache della prima esecuzione salisburghese; si ha invece un preciso resoconto di una sua esecuzione nel 1777 a  Monaco con lo stesso Mozart al fortepiano.  Questo concerto è considerato una delle tappe fondamentali nella produzione mozartiana anticipando di molti anni il modo di comporre e la poetica del periodo viennese pur essendo datato nella seconda fase della produzione mozartiana   quello della "prigionia salisburghese".

23/02/2019
Civitanova, incidente sulla A14: due feriti  estratti dalle lamiere

Civitanova, incidente sulla A14: due feriti estratti dalle lamiere

Un incidente è avvenuto intorno alle ore 20:00 sull'A14, nel tratto compreso tra Porto Recanati e Civitanova Marche, vicino al casello civitanovese. Per cause ancora da accertare, un'auto si è ribaltata sulla corsia direzione sud, sono stati coinvolti due veicoli. Sul posto i Vigili del Fuoco del distaccamento di Osimo e Civitanova, che hanno estratto dalle lamiere due persone che erano a bordo delle auto coinvolte. Oltre alla squadra dei Vigili, presente la Polizia Stradale. Un ferito è stato trasportato all'Ospedale di Civitanova, l'altro più grave a quello di Torrette. L'incidente ha creato 3 km di coda sul tratto tra Loreto e Civitanova, per circa un'ora, in questo momento la situazione sta lentamente tornando alla normalità. Servizio aggiornato alle 21: 26

22/02/2019
Porto Potenza, bambina rimane intrappolata nell'auto: intervengono i Vigili del Fuoco

Porto Potenza, bambina rimane intrappolata nell'auto: intervengono i Vigili del Fuoco

Attimi di paura nel primo pomeriggio a Porto Potenza per una mamma con la sua bambina. La piccola infatti è rimasta chiusa dentro l'auto per qualche minuto. La donna una volta scesa dalla vettura, dotata di chiusura automatica, si è accorta di aver lasciato le chiavi all'interno e non riuscendo più ad aprire la portiera ha immediatamente lanciato l'allarme.  La bimba nel frattempo era rimasta chiusa all'interno dell'abitacolo seduta sul suo seggiolino. Sul posto sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco, i quali hanno immediatamente riaperto la portiera. La bimba all'interno dell'auto stava bene e ha potuto riabbracciare la mamma.

22/02/2019
Civitanova, Ciarapica sui recenti episodi di criminalità: "Ci saranno più controlli delle Forze dell'Ordine in sinergia con il Questore"

Civitanova, Ciarapica sui recenti episodi di criminalità: "Ci saranno più controlli delle Forze dell'Ordine in sinergia con il Questore"

Massima attenzione del Sindaco, Fabrizio Ciarapica, sulla recente ondata di episodi di criminalità che si sono verificati a Civitanova Marche. Il Sindaco non intende abbassare la guardia, anzi, ha sentito telefonicamente, il Questore Antonio Pignataro, nelle prime ore della mattinata.  “Il Questore ha confermato di aver già massicciamente rafforzato i controlli e di aver anche individuato alcuni autori dei reati”, ha dichiato il Sindaco. “Pertanto, è mia premura informare i cittadini che ci sarà anche una stretta e attenta collaborazione della Polizia locale che è già impegnata in maggiori controlli. Nei primi giorni della prossima settimana - ha aggiunto Ciarapica -  il Questore, Pignataro, verrà in visita nella nostra città, non solo per esprimere simbolicamente la sua vicinanza e il suo appoggio, ma anche per informarmi sulle azione concrete in atto”. “Noi, non abbasseremo la guardia perché crediamo che la sicurezza dei cittadini sia una priorità assoluta e sento, politicamente, il dovere di mettermi in campo per garantirla in piena sintonia con la Questura e con tutte le altre forze dell’ordine che quotidianamente e con onore sono in prima linea su questo fronte”. “Condivido, anche, l’azione di governo che il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha deciso di intraprendere proprio sui temi della sicurezza, dando specifiche indicazioni per un maggior controllo territoriale, contenute nel Decreto Sicurezza”. “Corre l’obbligo, ancora da parte mia purtroppo, esprimere la personale solidarietà al Questore Pignataro – ha concluso - per le ulteriori vili minacce apparse sui muri a Tolentino e a Porto Recanati”.      

22/02/2019
SuperLega  Lube Civitanova, inedita trasferta a Siena contro la Emma Villas: come seguirla in TV

SuperLega Lube Civitanova, inedita trasferta a Siena contro la Emma Villas: come seguirla in TV

Trasferta inedita per la Cucine Lube Civitanova: domenica (ore 18, diretta streaming Lega Volley Channel) Stankovic e compagni sono di scena al PalaEstra di Siena per affrontare l’Emma Villas nella nona giornata di ritorno di SuperLega. Dopo una settimana senza impegni agonistici e dunque utilizzata per ottimizzare il lavoro in palestra, i cucinieri si rituffano nel campionato a caccia di altri importanti punti in chiave classifica. Di fronte, l’ostacolo della formazione toscana, invischiata in zona retrocessione e pronta a scendere in campo con il coltello tra i denti per giocarsi le ultime chances di salvezza a cinque giornate dal termine della Regular Season. Venerdì e sabato pomeriggio gli ultimi due allenamenti all’Eurosuole Forum per gli uomini di De Giorgi, poi la partenza per la Toscana. Alla scoperta dell'avversario Emma Villas Siena La formazione allenata dall’argentino Cichello (tornato sulla panchina toscana dopo una parentesi di Zanini) si affida alla regia dell’iraniano Marouf e alla potenza dell’opposto cubano ex Molfetta e Piacenza Hernandez. Al centro probabile l’utilizzo del belga Van de Voorde e del giovanissimo Cortesia (con le alternative del polacco Gladyr e Spadavecchia), in banda l’azzurro Maruotti e il giapponese Ishikawa (c’è anche l’ex di turno Savani, arrivato a metà stagione da Verona, a disposizione). Il libero è un altro ex, Giovi. Parla Enrico Cester (centrale Cucine Lube Civitanova) " Riprendiamo subito ad allenarci dopo l’impegno di Champions League che ci ha permesso di passare il turno: la nostra attenzione si sposta immediatamente sulla trasferta di Veroli contro Sora in SuperLega Credem Banca. Ci prepariamo a battagliare di nuovo, abbiamo visto Sora giocare a Milano in particolare nei primi due set con grande efficacia: per strappare un risultato importante per la classifica servirà un’ottima prestazione e massima attenzione da parte nostra". Parla Gabriele Maruotti (schiacciatore Emma Villas Siena) “Contro la Lube dovremo fare una partita perfetta o quasi, per fare risultato contro le grandi squadre servono tante cose. Ci stiamo preparando, sappiamo che dobbiamo fare punti, serve sfrontatezza in campo. Purtroppo, la partita a Busto Arsizio contro Milano è stata un po’ lo specchio della nostra stagione, nel terzo set siamo stati vicini a ribaltare la situazione ma non siamo riusciti a conquistare quel parziale. Purtroppo, ancora una volta, abbiamo avuto delle occasioni che non siamo riusciti a sfruttare. Dobbiamo essere più cinici in determinati momenti, mancano cinque partite alla fine della Regular Season e dobbiamo essere pronti a viverle e a giocarle al massimo. Abbiamo di fronte un percorso difficile, ma per noi deve essere stimolante e dobbiamo avere la voglia di crederci fino all’ultima palla”. Gli arbitri di Emma Villas Siena - Cucine Lube Civitanova La nona giornata di ritorno sarà diretta da Rossella Piana di Modena e Giuliano Venturi di Torino. Seconda volta della storia con l’Emma Villas Sarà sfida inedita in Toscana tra le due formazioni, unico precedente la gara di andata di Regular Season giocata a Civitanova a novembre e vinta dalla Lube per 3-1. Sono tre gli ex di turno in campo Andrea Giovi a Civitanova nel 2008-2009, Cristian Savani a Civitanova dal 2010 al 2013, Andrea Marchisio a Siena nel 2015-2016 (Serie A2). Giocatori a caccia di record In Regular Season: Lorenzo Cortesia – 2 muri vincenti ai 100, Cristian Savani – 22 punti ai 4000 (Emma Villas Siena); Dragan Stankovic – 5 battute vincenti alle 100 (Cucine Lube Civitanova). In Carriera: Andrea Giovi – 1 partita giocata alle 500, Fernando Hernandez – 4 muri vincenti ai 100, Cristian Savani – 12 attacchi vincenti ai 4000 (Emma Villas Siena); Enrico Diamantini – 8 attacchi vincenti ai 500, Osmany Juantorena – 16 punti ai 3800, Dragan Stankovic – 10 punti ai 2100 (Cucine Lube Civitanova). Come seguire Emma Villas Siena - Cucine Lube Civitanova Diretta web tv su Lega Volley Channel (Elevensports.it). Diretta Radio Arancia Network con la radiocronaca di Gianluca Pascucci. Aggiornamenti live anche sui profili ufficiali Lubevolley Instagram, Facebook e Twitter. Replica televisiva lunedì alle ore 21 su Arancia Television (canale 210 digitale terrestre).

22/02/2019
Ricostruzione, Anas:"Riaperta senza limiti di orario l'arteria stradale Norcia- Arquata del Tronto"

Ricostruzione, Anas:"Riaperta senza limiti di orario l'arteria stradale Norcia- Arquata del Tronto"

A partire oggi il transito sull’itinerario stradale Norcia-Arquata del Tronto è consentito senza alcuna limitazione di orario a tutte le autovetture e ai veicoli fino a 3,5 tonnellate, grazie all’avanzamento dei lavori di ripristino post-sisma in corso da parte di Anas (Gruppo FS Italiane). “La riapertura di questo importante collegamento - ha affermato l’Amministratore Delegato di Anas, Massimo Simonini - è il risultato della fattiva collaborazione di tutti gli Enti e le Amministrazioni coinvolte nel tavolo tecnico coordinato dalle Prefetture di Ascoli e Perugia. Questo traguardo, raggiunto nei tempi previsti grazie al costante impegno di Anas e delle sue imprese esecutrici per il ripristino della viabilità nel cratere, segna un importante passo in avanti verso il ritorno alla normalità di un territorio tra i più colpiti dal sisma”. Il collegamento era rimasto interdetto a causa dei gravi danni causati dalle scosse sismiche registrate tra agosto 2016 e gennaio 2017 sulla strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” e sulla viabilità provinciale sottostante. In particolare il terremoto ha compromesso 10 gallerie e 8 viadotti, oltre a causare l’instabilità geologica dei versanti con conseguente caduta massi diffusa lungo i tracciati. Da aprile 2018 il transito sull’itinerario era consentito in fasce orarie utilizzando la galleria “San Benedetto” - completamente ristrutturata - e le strade provinciali 129 “Trisungo di Arquata-Tufo” e 64 “Nursina”, anch’esse oggetto di interventi di messa in sicurezza per un investimento di 27 milioni di euro. Al contempo proseguono anche i complessi interventi per il ripristino strutturale dei viadotti e delle gallerie della strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”, per un investimento di oltre 60 milioni di euro. Complessivamente la direttrice SS685 “delle Tre Valli Umbre” (Spoleto-Norcia-Arquata del Tronto) è interessata da 31 interventi post-sisma, per un investimento di circa 96 milioni di euro, che riguardano sia il ripristino e il consolidamento delle opere stradali lesionate, sia la sistemazione dei versanti montuosi instabili e la costruzione di opere di protezione dalla caduta massi.   IL PIANO DI RIPRISTINO DELLA VIABILITA' COLPITA DAL SISMA In qualità di Soggetto Attuatore di Protezione Civile e del MIT, dall’inizio dell’emergenza Anas ha effettuato oltre 1.800 ispezioni tecniche rilevando la necessità di oltre 1.670 interventi per superare criticità di diversa natura e priorità, per un valore complessivo di oltre 1 miliardo di euro, suddivisi in più stralci di intervento. Complessivamente è interessata una superficie di 7.600 kmq che comprende 4 Regioni, 10 Provincie, 140 Comuni e oltre 1770 centri abitati, per una rete stradale di 15.300 km, dei quali 11.000 km di competenza comunale. Ad oggi, dei primi due stralci del programma di ripristino sono stati appaltati circa 435 milioni di euro, pari al 92% dell’investimento programmato e sono in corso o ultimati 353 interventi per un importo di 337 milioni di euro, pari al 72% dell’investimento previsto, mentre proseguono le attività di progettazione, appalto e realizzazione degli interventi compresi nei successivi stralci del Programma.  

22/02/2019
Sangiustese, le parole del dg Cossu in vista del match di domenica contro l'Agnonese

Sangiustese, le parole del dg Cossu in vista del match di domenica contro l'Agnonese

La Sangiustese si prepara al difficile impegno di domenica in casa contro i granata dell’Olympia Agnonese di mister Foglia Manzillo. A descrivere con quale animo i rossoblù si stanno avvicinando al match ed al rush finale della stagione, è come ogni venerdì il DG Alessandro Cossu. Quali rischi porta con sé una gara come quella con l’Agnonese? Tanti, come sempre quando si affrontano gare contro le squadre che in questo momento sono impegnate nella lotta per la salvezza. L’Agnonese domenica scorsa è stata in grado di vincere uno scontro diretto importantissimo. A dicembre hanno rimesso a posto la squadra, sarà una partita difficile contro un cliente rognoso. Dovremo stare attenti a trovare le motivazioni giuste per concludere al più presto la pratica salvezza. Possono pesare le assenze contemporanee di Moracci e Patrizi là dietro? Stiamo parlando da troppo tempo di assenze, influenze e quant’altro. Io per carattere, ma poi ognuno ragiona per conto suo, la giustificazione a una brutta prestazione o una sconfitta la reputo sempre sintomo di debolezza. Noi non abbiamo una rosa ampia, ma i nostri ragazzi hanno delle grandissime qualità tecniche. Per questo in ogni circostanza, specie quando il risultato non è quello che vorremo, secondo me dobbiamo essere consapevoli di quello che ci manca, rimanendo sereni e tranquilli e lavando i panni sporchi in casa propria, consapevoli del fatto che agli altri non importa nulla chi manca e chi c’è nelle nostre fila. Salvezza a questo punto matematicamente raggiunta? Mancano ancora tre punti e credo che li troveremo. Non so se domenica o più tardi però comunque da qui alla fine li troveremo di sicuro. Cosa servirebbe per portare fino in fondo il sogno playoff? Il sogno playoff, a salvezza raggiunta, passerà da questo concetto. Se faremo i playoff sarà merito dell’allenatore, del suo staff e della squadra. Se non li faremo, invece, il demerito sarà mio in primis e poi della Società perchè non abbiamo saputo trasmettere ai giocatori le motivazioni giuste per approcciare questi due mesi nel migliore dei modi. È stato in trasferta a seguire Shiba e Santagata che oggi hanno vinto con la Rappresentativa U18 LND il torneo Caput Mundi. Che esperienza è stata per loro e quanta soddisfazione c’è per la Società? È stata una grande esperienza per loro, credo unica, al di là della vittoria. I ragazzi sono molto contenti e i miei complimenti vanno anche al Mister De Patre che in pochissimo tempo ha fatto un grandissimo lavoro. Si sono confrontati con ragazzi di grande valore, c’erano tanti osservatori a seguire il torneo e quindi per noi è un grandissimo orgoglio avere questi ragazzi a rappresentarci. Lo stesso siamo orgogliosi per un percorso come quello di Marfella, che con noi ha fatto bene e poi è partito per Cesena. Credo che tra le Società di D, al di là dei risultati che otterremo come classifica,quello che stiamo mettendo in mostra noi l’abbiano fatto vedere in poche in questo girone.

22/02/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433