di Picchio News

Elezioni 2022, Forza Italia punta su Valentina Vezzali come capolista alla Camera nelle Marche

Elezioni 2022, Forza Italia punta su Valentina Vezzali come capolista alla Camera nelle Marche

Forza Italia punta sulla pluricampionessa olimpica di fioretto e attuale sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali nella sua terra di origine, le Marche. Vezzali, che vive a Jesi, dovrebbe essere capolista nella lista plurinominale. La notizia, che era nell'aria da quando la campionessa aveva annunciato la sua adesione a Forza Italia, in concomitanza con l'uscita di Mara Carfagna e Maria Stella Gelmini, è stata confermata da fonti vicine a Forza Italia. Nelle Marche il commissario regionale del partito di Silvio Berlusconi Francesco Battistoni dovrebbe correre per il collegio uninominale di Fermo-Ascoli Piceno per la Camera. L'ufficialità comunque arriverà con la composizione definitiva delle liste per il centrodestra, che, riferiscono fonti vicine ai forzisti, ha avuto oggi una battuta di arresto a causa della morte di Niccolò Ghedini. 

19/08/2022 18:03
Maltempo, Morrovalle e Corridonia senza corrente: a Sant'Elpidio a Mare albero cade su cavo elettrico

Maltempo, Morrovalle e Corridonia senza corrente: a Sant'Elpidio a Mare albero cade su cavo elettrico

Vigili del fuoco al lavoro a causa del maltempo che ha colpito alcune zone della provincia di Fermo e di Macerata. A Sant’Elpidio a Mare, lungo la strada Sette Camini, un albero è caduto su un cavo della corrente elettrica e - con alcuni rami - è finito su un annesso agricolo (intervento a cui si riferiscono le immagini, ndr). Altri interventi per rami, sempre a causa del vento e della pioggia, sono caduti sulla sede stradale della provinciale 'Mezzina' e nel comune di Montegranaro. Al momento sono stati eseguiti circa 10 interventi a causa del maltempo sull'intero territorio fermano.  Disagi e problematiche si sono ravvisati anche nel Maceratese. I temporali si sono abbattuti con particolare forza su Corridonia e Morrovalle, dove si sono verificate delle interruzioni dell'energia elettrica in alcune zone dei rispettivi territori comunali. "L'Enel ha comunicato che sono in corso le attività per il ripristino del servizio nel più breve tempo possibile" hanno sottolineato i sindaci Giuliana Giampaoli e Andrea Staffolani. Sempre a Corridonia si segnala anche l'allagamento di un esercizio commerciale in contrada Piani Rossi. 

19/08/2022 17:43
Anche Diabolik al Recanati Comics Festival: tutte le novità della seconda edizione

Anche Diabolik al Recanati Comics Festival: tutte le novità della seconda edizione

 Al via a Recanati la seconda edizione del Recanati Comics Festival il 2, 3 e 4 settembre presso Villa Colloredo Mels e Palazzo Venieri. “Dopo il grande successo dello scorso anno oggi annunciamo l’edizione 2022  del Recanati Comics Festival, un atteso evento per offrire al grande pubblico di appassionati della nona arte uno sguardo diverso sul fumetto contemporaneo – ha dichiarato il sindaco Antonio Bravi-.  “Anche quest’anno presentiamo un programma denso di eventi e di incontri con tanti  importanti ospiti tra  i principali protagonisti italiani del mondo dei Comics. Un ringraziamento particolare all’Arcadia e a tutti i partner che hanno permesso un’edizione cosi ricca di contenuti”. L'associazione Culturale Arcadia con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Recanati, in collaborazione con Sistema Museo, Eli Edizioni, Associazione Cult. Reasonanz, Inkal, Assicurazioni Generali, Circolo Culturale Arci La Serra e Libreria Passepartout, ha presentato il programma  della II° edizione del Recanati Comics Festival che avrà per tema “l'Avversario”, il lato oscuro della narrazione disegnata. “Quello che abbiamo cercato di fare in questi anni in ambito culturale è far crescere delle iniziative in modo da renderle strutturali nella programmazione annuale e funzionali per la cittadinanza ma anche per i turisti – ha affermato l’assessora alla Cultura Rita Soccio - . “L’ultima scommessa è il festival del fumetto che tanto successo ha riscosso lo scorso anno e che abbiamo legato all’apertura della nuova sezione del fumetto/manga nella nostra biblioteca comunale “Bonacci, Brunamonti”. “Anche in questa edizione non mancheranno incontri con importanti ospiti, il concorso di disegno dedicato ai giovani artisti emergenti e, soprattutto, la mostra di Giuseppe Palumbo nel museo di Villa Colloredo Mels con le tavole di Diabolik”. “Ospite d'onore dell'edizione 2022 sarà infatti il maestro Giuseppe Palumbo, con una personale che ripercorre la sua carriera "Da Ramarro a Diabolik, mostra per cattivi soggetti". Per l’occasione Palumbo ha realizzato appositamente la locandina dell’evento collocando i protagonisti dell’esposizione all’interno del celebre quadro dell’Annunciazione del Lotto recanatese, presente a Villa Colloredo Mels. Un sentito omaggio del fumetto alla pittura del rinascimento”. "Grazie all'appoggio dell'Assessorato alle Culture e dei nostri partners, in questa seconda edizione del festival, abbiamo cercato di ampliare l'offerta al pubblico con la Contromostra e con i grandi nomi dell'illustrazione italiana presenti tra gli ospiti” – ha spiegato Alice Fabretti presidente dell'Associazione Culturale Arcadia - . “Anche il tema scelto quest'anno, l'Avversario, si presta ad una riflessione più che mai attuale, che dal mondo del fumetto tocca molti altri ambiti. L'incontro, attraverso il fumetto, di vari punti di vista è una caratteristica della nostra Associazione e crediamo che il successo della prima edizione del festival si sia basato anche su questo, speriamo di replicarlo anche quest'anno”. “Si parte venerdì 2 settembre alle ore 18, al museo civico di Villa Colloredo Mels, con l'inaugurazione della mostra e l'incontro con l'autore Giuseppe Palumbo e, a seguire, un aperitivo con dj set. L'esposizione sarà visitabile fino al 6 novembre. La tessera associativa di Arcadia permetterà di usufruire di uno speciale ingresso ridotto al museo”. “Sabato 3 e domenica 4 settembre il Festival si sposterà a Palazzo Venieri per gli incontri con gli artisti, mostra mercato, spettacoli, espositori e disegnatori all'opera. Lo spazio "Talk" esplorerà il vasto ambito dei cattivi, approfondendo insieme a scrittori, disegnatori, traduttori ed esperti la storia dei villain, dei grandi nemici e rivali nel fumetto moderno”. “Verrà raccontato come il fumetto e, più in generale, la narrazione per immagini stimoli l'immaginario cinematografico moderno, partendo dall’analisi di una serie televisiva di grande successo come The Boys, insieme a Luigi Mutti, il traduttore italiano del fumetto dalla quale è tratta”. Si scoprirà con il maestro Palumbo come Diabolik sia diventato un film di successo per la regia dei Manetti Bros. Con Lorenzo Luccarini, direttore di produzione de Il giovane favoloso di Mario Martone verrà spiegato come la storia della letteratura si possa tradurre in immagini. Lo scrittore Francesco Moriconi e il disegnatore Mauro Cicarè dialogheranno del timore di una guerra, di quanto la fiction sia stata capace di raccontare le tensioni internazionali e i conflitti. Insieme al regista Michele Senesi e agli esperti di cultura nipponica Medori e Fratini, il Festival andrà alla scoperta dell'epica orientale dal poeta e spadaccino Miyamoto Musashi al manga Berserk. Gianmarco Fumasoli, Adriana Farina e Andrea Guglielmino racconteranno Samuel Stern, il loro nuovo personaggio horror. Il disegnatore Emiliano Albano e il direttore della Biblioteca delle Nuvole Claudio Ferracci racconteranno Dracula, il mito dell'avversario del genere umano attraverso la sua lunga storia a fumetti. In collaborazione con la libreria Passepartout il Festival ospiterà la "contro" mostra del disegnatore Paolo Massagli. Paolo F. Bragaglia e Agostino Ticino, con il live painting di Marco Bragaglia daranno vita a "Macchine nostre" concerto disegnato alla scoperta dello strumento elettronico marchigiano. In anteprima nazionale il Festival ospiterà anche la presentazione del Progetto Minerva, iniziativa della Federazione Sindacale Fast Confsal e della Fondazione SMA in collaborazione con le associazioni Autori di Immagini e MeFu e le Assicurazioni Generali, che per la prima volta in Italia fornirà servizi di tutela fiscale, professionale e previdenziale al mondo dei disegnatori e dei fumettisti. All'interno della kermesse si svolgerà il secondo concorso per giovani disegnatori emergenti, premio Arcadia. Per tutta la durata della manifestazione, via social, l'artista Sudario Brando racconterà il Festival con la sua radio a disegni Radio Sudario. Dopo Festival e intrattenimento musicale Rudy Dj. Bar e ristoro a cura dell'associazione culturale Reasonanz.        

19/08/2022 17:11
Serie D, ufficiali i gironi: il Tolentino confermato nel gruppo F, debutto in casa contro la Vastese

Serie D, ufficiali i gironi: il Tolentino confermato nel gruppo F, debutto in casa contro la Vastese

Sono stati ufficializzati i calendari ed i gironi dei campionati di Serie D per la stagione 2022/2023. Il Tolentino, unica squadra della provincia di Macerata militante nella massima divisione di calcio dilettantistico, è stato nuovamente inserito all'interno del girone F, nel quale sono presenti altre cinque squadre marchigiane.  Per i cremisi l'esordio in campionato sarà tra le mura amiche del 'Della Vittoria' contro la Vastese domenica 4 settembre, alle ore 15:00. Il primo derby marchigiano sarà, sempre in casa, contro l'Alma Juventus Fano alla terza giornata. A seguire quello contro la Vigor Senigallia (sesta giornata in trasferta), la Sambenedettese (settima giornata in casa), il Montegiorgio (ottava giornata in trasferta) e il Porto d'Ascoli (sedicesima giornata in casa).  Ecco la composizione del girone F di Serie D: Matese Cynthialbalonga Roma city Team nuova florida Trastevere Termoli Vastogirardi Avezzano Chieti Pineto San Nicolò Notaresco Vastese Alma Juventus Fano  Montegiorgio Porto d’Ascoli Sambenedettese Tolentino Vigor Senigallia  

19/08/2022 17:02
Civitanova, boom di richieste di partecipazione: slitta il debutto del talent show cittadino

Civitanova, boom di richieste di partecipazione: slitta il debutto del talent show cittadino

Per motivi di natura tecnico-artistica, anche legati alle richieste di partecipazione di gran lunga superiori ad ogni aspettativa della vigilia, il Festival “Toc Talent of Civitanova” si svolgerà presso il Teatro Rossini e, pertanto, si è posticipato l’evento nelle date di venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre 2022. La serata del 30 settembre varrà come semifinale a cui seguirà la finale del primo ottobre, che vedrà la partecipazione di 12 concorrenti, da cui uscirà il vincitore della prima edizione del Festival "Toc Talent of Civitanova”. Lunedì 5 settembre saranno resi noti, sul sito ufficiale dell'evento, i nomi dei concorrenti selezionati per le semifinali.

19/08/2022 16:37
Recupero dell'ex cinema e scuola: doppio bando a Valfornace

Recupero dell'ex cinema e scuola: doppio bando a Valfornace

Il Comune di Valfornace ha pubblicato due avvisi pubblici per la selezione di proposte progettuali ai fini dell’attuazione del bando “Rilancio economico sociale”, sub misura B2 “Turismo, cultura, sport e inclusione” linea di intervento B2.2. Il bando fa riferimento a una delle due Ordinanze attuative del Pnrr, emanate dal Commissario straordinario Sisma 2016 il 30 giugno scorso, che è destinata a dare contributi a soggetti pubblici per iniziative di partenariato speciale pubblico - privato per la valorizzazione del patrimonio storico, culturale, ambientale e sociale nell’ottica di uno sviluppo sostenibile del territorio. Il primo dei due avvisi, con una dotazione che non può superare i 2,5 milioni di euro, riguarda il cinema teatro comunale ubicato in via Roma. L’edificio si sviluppa su due livelli: al piano terra si trovano il foyer, i servizi e la platea, mentre al piano primo si trovano la galleria e la saletta di proiezione. Il secondo avviso, invece, interessa l’ex scuola di Fiordimonte, con una dotazione anche in questo caso che non può superare i 2,5 milioni di euro. Realizzato negli anni ‘50, e utilizzato come tale fino agli anni ‘90 e solo successivamente destinato ad ospitare attività commerciali, l’edificio si estende su un unico piano fuori terra ed occupa circa 350 metri quadrati. “Scopo dei due bandi è favorire lo sviluppo, la crescita occupazionale, l’inclusione sociale anche attraverso il terzo settore, il turismo, la cultura, valorizzando il patrimonio storico-culturale, ambientale sociale del territorio”, si legge in una nota del sindaco Massimo Citracca. “L’Amministrazione del Comune di Valfornace, attraverso le due proposte, intende selezionare i progetti più idonei e coerenti con le finalità descritte mettendo a disposizione di privati il patrimonio pubblico per il recupero e la valorizzazione per scopi utili alla stessa comunità”.

19/08/2022 16:17
Marche, recuperati oltre 11mila animali selvatici negli ultimi 3 anni: i numeri del Cras

Marche, recuperati oltre 11mila animali selvatici negli ultimi 3 anni: i numeri del Cras

Bilancio più che positivo per il Centro Recupero Animali Selvatici (CRAS) a tre anni dalla sua istituzione: 11.715 animali recuperati tra mammiferi, uccelli e rettili che equivale ad un incremento dei recuperi sul territorio pari al 79,9% con una media nei tre anni del 40% di specie protette. Più in particolare recuperati 1369 animali selvatici nel 2019, 3401 nel 2020 e 6944 nel 2021.  Numeri che se da una parte fanno capire l’utilità di questa struttura che si occupa appunto del recupero e della gestione delle specie tutelate rinvenute sul territorio regionale o detenute irregolarmente da privati cittadini e affidate dagli organi di polizia, dall’altra inducono a riflettere su diversi aspetti dal momento che le cause dei recuperi sono per lo più relative a traumi da investimento stradale o impatto con strutture antropiche; aggressione predatoria; immaturità fisica (pulli e cuccioli); intossicazione/avvelenamento; debilitazione conseguente a patologie infettive e/o parassitarie; atti di bracconaggio(trappole o colpi di armi da fuoco). Solo nell’anno (2021) i fondi destinati per le attività del Centro da parte dell’assessorato regionale alle Politiche faunistico venatorie e ittiche, guidato dal vicepresidente della regione, ammontano a oltre 340 mila euro con un incremento di più di 100 mila euro rispetto agli anni scorsi. Il Cras opera su 5 sedi dislocate sul territorio regionale (Urbino, Jesi, Fermo, Sassoferrato e Gola della Rossa) e sono prossime all'istituzione anche le sedi di Macerata e Ascoli Piceno. Una rete strutturata e diffusa sul territorio che garantisce, per le diverse migliaia di animali appartenenti alla fauna selvatica omeoterma italiana, interventi di recupero e primo soccorso; assistenza e cura di soggetti giovani (pulli e cuccioli) e adulti con interventi medico-chirurgici nei confronti delle patologie diagnosticate; degenza e riabilitazione fino al conseguimento del recupero anatomo-funzionale per la reimmissione in natura. E proprio in questi giorni, nel fine settimana, saranno reinseriti nell’habitat naturale alcuni esemplari curati e assistiti, tra i quali un tasso, un riccio ed alcuni volatili. Il Centro si avvale della collaborazione di diverse associazioni, strutture veterinarie private, il servizio Veterinario della Regione Marche, ospedali veterinari, oltre che di centri di ricerca universitari e istituti di ricerca nazionali e carabinieri forestali e tutte le forze dell’ordine.  Ma il Cras ha anche un altro importante compito affidatogli dopo i primi casi riscontrati di Peste Suina Africana: è incaricato, infatti, del recupero delle carcasse di cinghiali sul territorio, potenziali fonti di contagio e si sta attivamente occupando anche della sorveglianza sanitaria, organizzando i prelievi con le strutture sanitarie locali Asur e i veterinari ufficiali.        

19/08/2022 16:00
Una videopoesia ispirata a Montale: San Severino alla mostra del cinema di Venezia

Una videopoesia ispirata a Montale: San Severino alla mostra del cinema di Venezia

La 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, organizzata dalla Biennale di Venezia e diretta da Alberto Barbera e che si svolgerà al Lido dal 31 agosto al 10 settembre, parlerà un po’ settempedano. “In quanto a noi”, videopoesia del regista di animazione Simone Massi, con la voce narrante di Wim Wenders, che si ispira alla poesia “Avevamo studiato per l’aldilà” di Eugenio Montale e prodotta dall’associazione Nie Wiem da Francesco Appoggetti e dallo stesso Massi, verrà presentata in anteprima mondiale nella sezione fuori concorso cortometraggi. Duplice il riferimento alla città di San Severino Marche: la Argolibri, marchio editoriale collegato alla rivista Argo della casa editrice, casa di produzione cinematografica e impresa creativa non profit Nie Wiem, ha infatti sede a Rocchetta. La poesia di Montale, tratta dalla sezione Xenia, fu invece pubblicata per la prima volta dalla tipografia Bellabarba di San Severino Marche. Quanto alla videopoesia, la colonna sonora della stessa sarà affidata a Stefano Sasso, le riprese a Julia Gromskaya e la post-produzione a Lola Capote Ortiz. La videopoesia è stata realizzata con il sostegno della Regione Marche.    

19/08/2022 15:20
Tolentino, Giombetti e l'addio all'area container. Il centrodestra punge: "Quale soluzione per le famiglie?"

Tolentino, Giombetti e l'addio all'area container. Il centrodestra punge: "Quale soluzione per le famiglie?"

"La neo assessora Giombetti parla dell'area containers come dell’emblema del fallimento dell’amministrazione uscente, ma forse ignora, e ciò non è giustificabile visto il suo ruolo, che all’interno di quella struttura vivono famiglie di indigenti che proprio l’amministrazione uscente ha deciso di aiutare, facendosene carico e che comunque avrebbe in ogni caso dovuto aiutare se non le avesse volute lasciare in mezzo ad una strada". A dichiararlo, in una nota congiunta, sono tutte le forze politiche di centrodestra (Tolentino Nel Cuore - Fratelli D’Italia - È viva Tolentino - Forza Italia - Lega - Udc) in merito alla volontà della Giunta Sclavi di chiudere l'area containers entro il 31 dicembre 2022.  Giombetti "non ricorda - si legge ancora - che un componente della maggioranza della passata amministrazione, il quale attualmente riveste il ruolo di presidente del consiglio (Alessandro Massi ndr), approvò e condivise l’istituzione di quell’area. L’Udc inoltre che non era forza di governo ha comunque compreso che quella soluzione fosse nell’immediato quella più risolutiva, condividendo quanto predisposto dalla protezione civile nazionale in accordo con l’amministrazione passata". "Capiamo che l’assessora Giombetti abbia ben poco da fare, visto che si trova il lavoro già fatto e predisposto, ma crediamo sia veramente un esercizio di bassa politica quello di imbastire un programma di mandato sull’argomento containers - proseguono le forze di centrodestra -. Si tratta di un’area avallata dalla Protezione civile nazionale e di certo non inventata a Tolentino e questo per dare risposte immediate ad un’emergenza che altrimenti difficilmente si sarebbe arginata".  "Proprio Tolentino ha voluto lo strumento degli appartamenti sostitutivi delle Sae, una soluzione, a detta di tutti, valida ed efficace seppur abbia dovuto fare i conti con ritardi dovuti ad una elefantiaca burocrazia con la quale anche la stessa Giombetti dovrà inevitabilmente confrontarsi e che quando era presidente del comitato 30 ottobre niente ha fatto per poterla combattere", prosegue la nota. "La Giombetti dice che si impegnerà a trovare una degna sistemazione alle persone che attualmente risiedono ai containers. Tutto molto bello. Ma ci chiediamo come farà, visto che l’Ufficio Patrimonio comunale ha sempre dichiarato l’inesistenza di alloggi popolari dove poter collocare queste persone - si chiede la coalizione del centrodestra -. Quali sarebbero le alternative? Un albergo? Un hotel? Ce lo dica. Qualora trovasse una soluzione diversa e meno esosa, a parità di servizi, saremo i primi a complimentarci, lo possiamo assicurare".  "Le persone residenti nei containers non sono state deportate dall’ex sindaco o dagli assessori, ma hanno liberamente scelto quel tipo di sistemazione in alternativa al nulla assoluto di alloggi", si precisa. Il centrodestra poi, in conclusione di nota, definisce "caotica e improponibile" la "gestione del supporto ai cittadini per la rimodulazione del Cas con gente lasciata in fila per ore fuori dagli uffici comunali senza che possa essere loro fornito un servizio degno di tal nome".     

19/08/2022 15:18
Controlli antidroga a Macerata, passate al setaccio varie zone della città: 15 persone identificate

Controlli antidroga a Macerata, passate al setaccio varie zone della città: 15 persone identificate

Quindici persone identificate nel corso di un'ispezione. NeI pomeriggio di ieri, gli agenti della Polizia Locale di Macerata hanno effettuato un’operazione di prevenzione e controllo antidroga con l’ausilio dell’unità cinofila di Tolentino con il pastore tedesco Billy. “Ringrazio la Polizia locale per i servizi che organizza a tutela della nostra città – commenta l’assessore Paolo Renna – e, in questo caso in particolare, per aver contribuito a uno degli obiettivi più importanti, in termini di sicurezza, dell’Amministrazione comunale  ovvero la tutela dei giovani e la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti. Un ringraziamento, inoltre, all’Amministrazione di Tolentino con la quale prosegue la sinergia per il contrasto allo spaccio.” Apprezzamento per la collaborazione l’ha espressa il Comandante della Polizia locale di Tolentino David Rocchetti: “Dopo diversi contatti, finalmente siamo riusciti a unire le due forze, Macerata e Tolentino,  grazie alla stipula di una convenzione ora alla firma del sindaco Sandro Parcaroli che poi verrà ratificata anche dalla nostra Amministrazione comunale”. “Questo ci permette di organizzare servizi antidroga specifici  e di intensificare il controllo del territorio. Giudizio favorevole, sia sulla sinergia sia sul fatto di essere riusciti a realizzare questa specificità, è stato espresso dal sindaco di Tolentino, con delega anche alla Polizia locale e alla Sicurezza, Mauro Sclavi. “Come Comando di Polizia locale siamo l’unico in tutta la provincia ad avere l’unità cinofila e questo ci ha consentito di stringere collaborazioni fattive anche con altri Comuni come San Severino Marche e Castelfidardo e siamo disponibili a proseguire su questa strada con altre realtà del territorio.”    La perlustrazione degli agenti ha riguardato diverse zone della città come i Giardini Diaz, il terminal bus di piazza Pizzarello, i giardini di via Pallotta, il parco di Fontescodella, corso Cairoli, via Marchetti, via Maestri del Lavoro, viale Trieste, piazza Mazzini, via Crispi, corso della Repubblica, corso Matteotti, via Garibaldi, piazza Annessione, viale Puccinotti e i  giardinetti di via Isonzo. Nel corso dell’operazione sono state identificate 15 persone mentre nei giardinetti di via Isonzo è stata trovata una siringa successivamente rimossa.

19/08/2022 14:21
Sisma, Legnini: "Siamo entrati in una fase matura, al nuovo Governo chiedo Codice ricostruzione"

Sisma, Legnini: "Siamo entrati in una fase matura, al nuovo Governo chiedo Codice ricostruzione"

"Dopo essersi sbloccata nel 2020, la ricostruzione nel centro Italia dopo i terremoti del 2016-2017 è entrata in una fase matura. Negli ultimi due anni ha fatto registrare un avanzamento importante, con l’apertura di 10 mila cantieri dell’edilizia privata, ed un’accelerazione molto significativa degli interventi pubblici, con 365 opere terminate e altre 315 oggi in fase di completamento". “Risultati che solo un difficilissimo contesto esterno, segnato dalla pandemia, dall’esplosione dei prezzi, dalla saturazione del mercato edilizio, dalle conseguenze della guerra, ha impedito fossero ancora più consistenti”. Questo quanto si legge nel rapporto 2022 sulla ricostruzione nel centro Italia, presentato oggi dal commissario straordinario Giovanni Legnini. Il rapporto fa il punto sullo stato di avanzamento della ricostruzione privata, di quella pubblica e della riparazione delle chiese e degli edifici di culto, proponendo per la prima volta anche un quadro completo del danno causato dal sisma di sei anni fa, pari nel complesso a 26,5 miliardi di euro, anche a livello dei singoli comuni. Amatrice è il comune con i maggiori danni, per oltre 1,3 miliardi di euro, seguita da Camerino con 1,2 miliardi di danni, e da Norcia, con 1,1 miliardi. Per la ricostruzione privata, nel complesso, si registravano a fine giugno scorso 22.700 richieste di contributo per 7,6 miliardi di euro, delle quali 14.234 approvate con 4,3 miliardi di contributi concessi. Le domande di contributo già avviate rappresentano il 45% di quelle attese in termini numerici ed il 39% in valore. Negli ultimi due anni le richieste sono raddoppiate e i contributi concessi triplicati. I cantieri privati completati sono 7.256, con la riconsegna alle famiglie di 16.520 singole unità immobiliari, il 92% di tipo residenziale e l’8% a carattere produttivo. I cantieri autorizzati oggi sono circa 7 mila. Anche gli interventi pubblici, nonostante le difficoltà generali, registrano passi avanti importanti. La spesa effettiva, grazie anche alle procedure veloci delle Ordinanze speciali per i comuni più colpiti, è arrivata a luglio a 768 milioni di euro, rispetto ai 559 di fine 2021 e i 265 milioni di fine 2020. Nel giro di un anno, considerando anche i lavori sulle chiese, il numero dei cantieri pubblici chiusi è salito da 151 a 365. Quello dei cantieri aperti, 316, è raddoppiato, ed è destinato a crescere sensibilmente entro la fine del 2022, sia per l’avanzamento della programmazione, che oggi vede quasi un miliardo di interventi in fase di progettazione e sempre più vicini alla cantierizzazione, sia per l’avvio concreto, entro dicembre, dei 525 interventi previsti nel cratere da NextAppennino, il Fondo complementare al Pnrr per le aree sisma 2009 e 2016. “Non è irrealistico immaginare che, compatibilmente con le condizioni di mercato, che oggi restano difficili, si possano vedere all’opera entro sei mesi un migliaio di cantieri pubblici, e che si possa riprendere un ritmo di maggior crescita dei cantieri privati anche grazie al ritorno di interesse delle imprese e dei tecnici, di cui si vedono i primi segnali, che attualmente operano in numero insufficiente alla ricostruzione”, ha affermato Legnini. “Il lavoro che resta da fare è ancora enorme. Si attendono altre 28 mila richieste di contributo da parte dei privati, occorre realizzare 4.300 interventi pubblici ed impostarne quasi altri 2 mila nuovi. Le nuove procedure e le semplificazioni introdotte garantiscono oggi un buon funzionamento della macchina della ricostruzione, come riconoscono anche le istituzioni internazionali che forniscono la provvista finanziaria alla ricostruzione e la stessa Corte dei Conti, e un ulteriore passo avanti per consolidare e rendere più efficiente e veloce questo difficilissimo processo, potrà arrivare dal Testo Unico della ricostruzione privata, atteso ad ottobre, e dalla nuova piattaforma telematica per la gestione delle pratiche, che da gennaio 2023 sostituirà quella attuale, ormai obsoleta”. “Oggi – ha proseguito-  le risorse garantite da NextAppennino, 1 miliardo e 780 milioni, dei quali 700 sotto forma di incentivi ai nuovi investimenti delle imprese, possono rappresentare un ulteriore volano alla crescita e allo sviluppo dell'Appennino Centrale, oltre la ricostruzione materiale degli enormi danni causati dai terremoti”. Commissario straordinario che in vista delle elezioni politiche del 25 settembre ha aggiunto: "Nessuno mi ha chiesto di candidarmi e comunque in maniera preventiva avevo già chiaramente manifestato la mia intenzione di non essere in nessun modo coinvolto nella tornata elettorale”. "Non era assolutamente di mio interesse una eventuale candidatura, non sarebbe stata rispettosa del lavoro che tutti insieme stiamo facendo". "Il ruolo che sto svolgendo l'ho sempre interpretato con alto senso delle istituzioni e libero da vincoli di partiti e così intendo portarlo avanti fino alla scadenza del mio mandato", ha concluso Legnini.   (Foto Ansa)

19/08/2022 13:45
San Severino piange l'imprenditore Giancarlo Santanatoglia: 22 giorni fa era mancato il fratello Guido

San Severino piange l'imprenditore Giancarlo Santanatoglia: 22 giorni fa era mancato il fratello Guido

“Se ne va un altro pezzo di storia della nostra città, Giancarlo Santanatoglia con suo fratello Guido, negli anni del boom economico fece muovere generazioni e generazioni di settempedani. Mezza provincia ha viaggiato su auto uscite dalla loro concessionaria”. Con queste parole il sindaco della Città di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha voluto ricordare, nel giorno del funerale dell’ultimo dei due storici titolari della concessionaria Autovass, due imprenditori scomparsi a breve distanza l’uno dell’altro. Guido se n’è andato una ventina di giorni fa, il fratello Giancarlo mercoledì, scorso all’età di 84 anni, lasciando nel dolore la moglie Nara, la figlia Emanuela e i nipoti Michele e Nicola. “Il marchio di famiglia continuerà in questo viaggio meraviglioso – ricorda ancora il sindaco con un abbraccio ai figli, agli stessi amati nipoti e ai familiari tutti, sottolineando – ma loro hanno scritto più di mezzo secolo di storia, li ricorderemo sempre”.    

19/08/2022 12:47
Civitanova, i Dik Dik fanno il pieno nella città Alta: oggi il tributo a Rino Gaetano

Civitanova, i Dik Dik fanno il pieno nella città Alta: oggi il tributo a Rino Gaetano

Pienone ieri sera in piazza della Libertà a Civitanova Alta, per il tradizionale concerto del Santo Patrono, con i Dik Dik che hanno scaldato il pubblico con il loro repertorio musicale: “Sognando la California”, “L’Isola di Wight”, “Il Primo Giorno di Primavera”. Ma non solo: la band, tra i mostri sacri del rock italiano, ha proposto alcune delle canzoni più famose del panorama nazionale e internazionale. Da “C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones” a “Blowin' In The Wind”. Dispensando piacevoli aneddoti e storie coinvolgenti.  Il cuore del borgo ha cantato sull’onda dell’energia di un gruppo che suona da oltre 50 anni e i cui brani sono entrati di diritto nella top di tutti i tempi. Ad apertura del concerto, il sindaco Fabrizio Ciarapica ha salutato i tanti presenti, esprimendo la soddisfazione per la tanta partecipazione ai festeggiamenti per San Marone, che rappresentano una delle occasioni più significative di raccolta dell’intera comunità. In tanti inn fila anche per degustare il menu della Cozzata de Santo Maro, promossa dalla Pro Loco di Civitanova Alta, che è ormai una piacevole tradizione dei festeggiamenti. Stasera (venerdì 19 agosto), sempre in piazza della Libertà, ci sarà il live dei Vili Maschi - Tributo a Rino Gaetano. Il via alle 21.15 ad ingresso libero.  

19/08/2022 12:11
Notte dei ricercatori, Unimc seleziona band musicali

Notte dei ricercatori, Unimc seleziona band musicali

In occasione della Notte dei Ricercatori, che si terrà in tutta Italia il prossimo 30 settembre, l’Università di Macerata organizza la seconda edizione del contest musicale “UniMC Music Awards”. Le band selezionate potranno esibirsi la sera  in Piazza della Libertà a Macerata durante un evento di pregio per l’Ateneo e concorrere all’assegnazione del premio finale da mille euro. La musica è una forma d’arte che si combina con la ricerca di sempre nuove modalità espressive, innovazione tecnologica e sociale, grazie alla sua capacità di unire insieme pubblici diversi, favorendo la comprensione reciproca e il cambiamento. Nasce da questa riflessione la volontà di dare visibilità a giovani musicisti. Possono partecipare gruppi composti da almeno uno studente dell’Università di Macerata. La commissione valuterà i video che saranno inviati dalle band in base all’efficacia comunicativa, alla tecnica musicale e all’originalità della performance. L’elenco dei gruppi ammessi alla serata finale sarà pubblicato sul sito dell’Ateneo. Le domande di partecipazione vanno inviate entro il 13 settembre, compilando il form online sul sito musicawards.unimc.it. L’Università di Macerata si è inserita nella rete europea della Notte Europea dei Ricercatori, aderendo, dal 2018, al progetto Sharper, un acronimo che sta a indicare l’obiettivo di condividere la passione dei ricercatori per le evidenze e per la resilienza, (SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience), promosso da un consorzio composto da un gran numero di partner.

19/08/2022 11:40
Elezioni, il Movimento 5 Stelle pubblica la lista dei candidati: ok per Emiliozzi e Fede

Elezioni, il Movimento 5 Stelle pubblica la lista dei candidati: ok per Emiliozzi e Fede

 “Ancora una volta la democrazia partecipata del Movimento 5 Stelle si è rivelata una scelta apprezzata. La partecipazione degli attivisti è stata elevata, molto più del 2018, e questo significa che la comunità del Movimento 5 Stelle è viva, attiva e apprezza la partecipazione che solo noi, ormai, consentiamo ai nostri iscritti”. Così il senatore Giorgio Fede, coordinatore regionale per le Marche, dopo i risultati delle parlamentarie usciti nella notte. Fra le autocandidature al collegio plurinominale della Camera Fede è risultato il più votato con 588 preferenze. A seguire figurano: la sottosegretaria, Rossella Accoto con 564 voti, la deputata Mirella Emiliozzi (477) e l’ex sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli (188).  Questi invece gli esiti delle autocandidature al collegio plurinominale del Senato: Roberto Cataldi (671 voti), Sergio Romagnoli (646), Veruschka D’Ascenzo (437). Di conseguenza la lista per la Camera sarà così composta, tenuto conto dell’obbligo di legge di rispettare l’alternanza uomo-donna: capolista Giorgio Fede, a seguire Rossella Accoto, Gabriele Santarelli e Mirella Emiliozzi. I candidati supplenti sono Sergio Foria, Angelica Palumbo, Luca Bastianelli e Stefania Pancioni. La lista per il Senato sarà invece così formata: capolista Roberto Cataldi, Veruschka D'Ascenzo, Sergio Romagnoli. I candidati supplenti al momento sono: Andrea Serafini e Francesco Prosperi. A causa dell’assenza di una seconda figura femminile, nei prossimi giorni nel M5S Marche si lavorerà per individuare una soluzione. “Sono felice - afferma Fede - che queste consultazioni abbiano raccolto una tale partecipazione. Noi portavoce uscenti abbiamo voluto metterci nuovamente a disposizione con l’obiettivo di portare avanti il lavoro avviato in questi quattro difficili anni, in particolare per i nostri territori. Tutti gli autocandidati comunque hanno dimostrato un forte senso di responsabilità mettendosi a disposizione degli italiani. Proprio da qui, dalla responsabilità e dall’attaccamento ai principi e ai valori del Movimento 5 Stelle che dobbiamo ripartire, con una selezione attenta dei nostri rappresentanti. Ringrazio uno per uno gli attivisti che si sono autocandidati e soprattutto tutti quelli che hanno partecipato alle consultazioni”. “Quanto a me, sono orgoglioso innanzitutto di far parte dell’unico partito che consente la partecipazione della propria base e ovviamente di aver raccolto la fiducia di tantissimo attivisti. In questi quattro anni non è passato giorno che non mi dedicassi anche al lavoro per il mio territorio in ogni sua declinazione. Grazie ai mie colleghi Rossella Accoto, Mirella Emiliozzi, Roberto Cataldi e Sergio Romagnoli, il loro valore e la stima è confermata dai loro alti consensi e non saranno pochi voti di scarto tra noi a definire il migliore. Il nostro è un sistema democratico di scelta diverso dal testa o croce o dall'appartenenza ad una corrente dominante e al servilismo di partito”. “Grazie poi - prosegue - al nostro ex sindaco Gabriele Santarelli, disponibile a riporre la sua esperienza per una nuova sfida e alla nostra attivista, Veruschka d’Ascenzo. La sua è la dimostrazione che anche chi non ha ruoli da noi può partecipare e mettersi in gioco semplicemente con la propria competenza. E infine ci sono io". "Non mi sono autoproposto come 'il segretario di partito', ma ho lavorato per la nostra comunità senza secondi fini, senza favoritismi per nessuno. Ora - conclude Fede - dopo aver dimostrato (se mai ce ne fosse stato bisogno) che il Movimento 5 Stelle non è morto come invece vorrebbe l’intero sistema, ci metteremo subito a lavoro per far conoscere agli italiani il lavoro fatto e le nostre proposte per il futuro”.

19/08/2022 10:45
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.