di Picchio News

Civitanova, scontro tra auto e moto: centauro finisce al pronto soccorso

Civitanova, scontro tra auto e moto: centauro finisce al pronto soccorso

L'incidente si è verificato intorno alle 17:20 in via Dante Alighieri a Civitanova Marche. Per cause ancora in fase di accertamento da parte delle forze dell'ordine, un'auto si è scontrata con una moto. Ad avere la peggio il motociclista, che nell'impatto è caduto a terra. Lanciato l'allarme sono giunti sul posto i sanitari del 118 che, dopo aver prestato le prime cure del caso al centauro, lo hanno caricato in autoambulanza e trasportato all'ospedale di Civitanova. Le sue condizioni non destano particolare preoccupazione. Praticamente illesa la persona alla guida della vettura.

18/09/2019
Camerino, un'assemblea pubblica per la ricostruzione

Camerino, un'assemblea pubblica per la ricostruzione

Il Comune di Camerino incontra la cittadinanza per parlare di ricostruzione. È stata programmata per mercoledì 25 settembre, alle ore 18, nell’Aula Magna del nuovo Polo informatico dell’Università di Camerino in via Madonna delle Carceri, un'assemblea pubblica per parlare di ricostruzione. Si parlerà di aggregati e consorzi presentando la modulistica per la manifestazione d’interesse per la formazione di “aggregati edilizi” da sottoporre a intervento unitario della ricostruzione. Un’assemblea pubblica voluta dal sindaco Sandro Sborgia proprio per confrontarsi direttamente con la cittadinanza esponendo anche la situazione di Camerino a tre anni di distanza dal sisma.

18/09/2019
Camerino, cade da un'altezza di 5 metri: operaio trasportato a Torrette con l'eliambulanza

Camerino, cade da un'altezza di 5 metri: operaio trasportato a Torrette con l'eliambulanza

Infortunio sul lavoro a Camerino. L'episodio si è verificato nel pomeriggio di oggi intorno alle 16:10 in località Casale. Un operaio, mentre stava lavorando in un cantiere per la realizzazione di una rimessa di attrezzi agricoli, salendo su una scala, per cause in corso di accertamento, è caduto da un'altezza di 5 metri circa, urtando con il capo su di un'impalcatura È stato allertato subito il 118 che celermente è giunto sul posto. I sanitari, dopo aver valutato la situazione, hanno ritenuto opportuno avvertire l'eliambulanza che, giunta sul posto, ha caricato il paziente e lo ha trasportato all'ospedale regionale di Torrette. L'operaio, un 51enne di origini siciliane, ma residente ad Ancona, non è in pericolo di vita. Sul posto per anche i carabinieri di Camerino.

18/09/2019
Unicam presente alla prima edizione degli "Stati Generali della Geologia"

Unicam presente alla prima edizione degli "Stati Generali della Geologia"

Anche l’Università di Camerino è presente agli Stati Generali della Geologia, un tavolo tecnico in programma a Ferrara nell’ambito del RemTech Expo, l’unico evento internazionale permanente specializzato sulle bonifiche, rischi ambientali e naturali, sicurezza, manutenzione, riqualificazione, rigenerazione del territorio, cambiamenti climatici e chimica circolare. Il Consiglio Nazionale dei Geologi ha infatti promosso la prima edizione degli “Stati Generali della Geologia” dove autorevoli relatori si confrontano su sei “tavoli tecnici” nell’ambito delle seguenti tematiche: Geologia, Università e Professioni; Georisorse e Georischi; Geologia ed Enti Pubblici; Geologia e Sviluppo; Geologia e Imprese; Geologi Professionisti nel Mondo. Significativa è la presenza dei docenti della Sezione di Geologia Unicam, intervenuti in qualità di relatori in diversi tavoli tecnici: il prof. Emanuele Tondi ha tenuto una relazione nel tavolo dedicato a “Geologia, Università e Ricerca”, mentre il prof. Massimiliano Fazzini ed il prof. Carlo Bisci hanno co-organizzato e relazionato ad una sessione tematica sui cambiamenti climatici.  “Si tratta di un evento estremamente importante a livello nazionale – ha sottolineato il prof. Emanuele Tondi, Responsabile della Sezione di Geologia di Unicam – di ampio confronto su tematiche che riguardano sia il mondo della formazione che quello delle professioni. Siamo molto soddisfatti di aver potuto portare il nostro contributo, per sottolineare sia le nostre attività didattiche e formative sia l’impegno dei ricercatori e dei geologi dell’Università di Camerino negli ambiti delle georisorse, del rischio sismico e del dissesto idrogeologico, tematiche di interesse prioritario per il nostro Paese e non solo”.  

San Ginesio, il sindaco Ciabocco incontra lo chef Barbieri

San Ginesio, il sindaco Ciabocco incontra lo chef Barbieri

Chef Bruno Barbieri ha scelto San Ginesio per la nuova edizione di “Quattro Hotel”, il seguitissimo programma di Sky Uno in cui quattro proprietari di hotel di una stessa area geografica si competono in una appassionante sfida per mostrare e far primeggiare l’eccellenza dei loro servizi. Ogni albergatore invita gli altri tre presso la propria struttura: insieme a Bruno Barbieri i concorrenti assegneranno i loro voti. La scelta dello chef nel borgo ginesino è ricaduta sul Wabi Sabi Culture, antica locanda in stile giapponese chiamata Bio-Ryokan: l’esclusività di un luogo dove poter ritrovare la pace e il benessere psicofisico, seguendo l'antica filosofia Giapponese Wabi Sabi, che esprime un ideale estetico poetico e semplice, legato alla via e alla cerimonia del tè verde, alla meditazione e dove chi entra sarà sempre accolto dalla gentilezza e disponibilità dei proprietari Riki e Serenella.  Il Sindaco Giuliano Ciabocco stamattina, accompagnato dall’Assessore Alessandrini ha avuto occasione di conoscere lo chef e di raccogliere in anteprima le sue impressioni. Barbieri si è mostrato entusiasta della struttura in cui è stato accolto ed è rimasto colpito dalla possente cinta murarie e in generale dalla bellezza del paese che, nonostante le ferite inferte dal sisma, riesce ancora a trasmettere al suo visitatore la magia di un antico borgo dal passato glorioso e millenario. Il Sindaco lo ha ringraziato della sua preziosa presenza sottolineando l’importanza di simili iniziative finalizzate a promuovere ed esaltare le meraviglie del nostro territorio in un momento di profonda difficoltà.

18/09/2019
La Sef Macerata brilla ai Campionati europei di Atletica Master

La Sef Macerata brilla ai Campionati europei di Atletica Master

Si è chiusa domenica scorsa a Jesolo, Caorle e Eraclea, un’edizione da record dei Campionati Europei di atletica leggera Master. Dieci giorni di gare che hanno regalato all’Italia il primo posto del medagliere con 127 ori, 106 argenti e 104 bronzi per un totale di 337 piazzamenti sul podio, davanti alla Germania che ne ha contati 317 di cui 119 ori.   Grandi numeri quindi per la 21^ competizione europea over 35, ospitata per la quarta volta in Italia e organizzata sotto l’egida dell’EMA European Master Athletics, che ha visto la partecipazione di oltre 61 nazioni e poco più 5.000 atleti in gara tra cui 985 italiani.  Tra loro 9 atleti dell’Atletica Sef Macerata che hanno portato a casa un ingente e prezioso bottino di medaglie.  Di rilievo i due ori conquistati a Caorle dalla staffetta 4x400 M70, composta da Livio Bugiardini (Sef Macerata), Aldo Del Rio (Road Runners Club Milano), Rudolf Frei (Sportclub Merano) e Roberto Paesani (Romatletica Footworks), che in 4’.18.72 ha sfiorato il record mondiale (4.17.47) e dalla 4x100 M70 formata dagli stessi atleti, che ha conquistato il titolo di Campione europeo in 55”07.  Tre le medaglie d’argento che portano la firma dei maceratesi. Sempre Livio Bugiardini (M70) è salito sul secondo gradino del podio per il giro di pista dei 400 metri piani con il tempo di 1.02.92 e per i 200 metri piani con 28”.48. Giulia Perugini, la instancabile capitana seffina detentrice di titoli europei e mondiali, ha concluso al secondo posto la gara di salto in alto nella categoria F80, arricchendo il medagliere italiano di un altro argento.  Ottime prestazioni e tanta emozione anche per Emanuela Stacchietti (F60), che dopo un quarto posto nella batteria di qualificazione, ha corso la finale chiudendo al 7° posto in classifica generale e per Giulio Mallardi (M70), che ha conquistato un ottavo posto nella finale dei 300 metri ostacoli dopo aver tagliato per secondo il traguardo nella sua batteria di qualificazione.  A completare i ragguardevoli risultati ottenuti dalla Sef Macerata anche le prestazioni di Federica Gentilucci (F50), Luca Salvatori (M45) e Antonella Sirianni (F55) nei 100 metri piani e di Ivano Formiconi (M65) nella 4Km Cross Country. Sfortunata invece la trasferta di Maurizio Riccitelli (M50) che ha dovuto abbandonare la gara del triplo per un infortunio al primo salto.  Grande soddisfazione in casa Sef, la società maceratese di atletica master ora impegnata nella preparazione dei Campionati regionali del prossimo fine settimana e della finale dei Campionati italiani di atletica che si terranno a fine settembre ad Ariano Irpino.  Sport, agonismo, amicizia e vita all’aria aperta, questo il mix che lega da più di 70 anni gli atleti della società maceratese che con una costante attività e i 58 atleti (32 donne e 26 uomini) attualmente iscritti ha sicuramente contribuito a rendere la provincia di Macerata, la terza provincia più sportiva d’Italia dietro a Trento e Trieste.     

18/09/2019
La poesia "Goccia" scritta dalla maceratese Giorgia Isidori premiata al concorso "La Finestra Eterea"

La poesia "Goccia" scritta dalla maceratese Giorgia Isidori premiata al concorso "La Finestra Eterea"

La poesia “Goccia” scritta da Giorgia Isidori, presidente dell'Associazione Territoriale Penelope Onlus e familiare di Sergio Isidori, scomparso 40 anni fa a Villa Potenza, sarà premiata in occasione della cerimonia ufficiale  del concorso "La Finestra Eterea", il prossimo 19 ottobre, alla Sala dei Paesaggi di Villa Ghirlanda di Cinisello Balsamo, in provincia di Milano. “Goccia” è inserita nella sezione poesia a tema libero ed è stata presentata alla sesta Edizione del Concorso Internazionale di Poesia, Prosa e Arti Figurative organizzata dall’Associazione Culturale no profit “La Finestra Eterea” di Milano con il patrocinio di Città Metropolitana di Milano e il Comune di Cinisello Balsamo. “La poesia nasce e si sviluppa dopo la perdita di mio padre (avvenuta il 16 dicembre 2018). Ricalca l’impronta umana e l’esempio da lui lasciato”, ha affermato Giorgia Isidori. Il messaggio poetico richiama la scomparsa di suo fratello, il piccolo Sergio Isidori, ma il finale lascia nel lettore un buon intento. Giorgia Isidori verrà premiata con diploma e medaglia. “La poesia – ha sottolineato la Isidori – è dedicata a mio padre, a mio fratello Sergio e alle famiglie delle persone scomparse che vivono il tormento di questo dramma”. Recentemente la Isidori è stata a Roma in occasione della Consulta Nazionale Persone Scomparse che si è tenuta all’Ufficio del Commissario Straordinario del Governo, Prefetto Giuliana Perrotta.

18/09/2019
Opportunità per giovani: 21 posti di Servizio Civile Universale al Faro Cooperativa Sociale

Opportunità per giovani: 21 posti di Servizio Civile Universale al Faro Cooperativa Sociale

Sono tante le opportunità per i giovani del territorio marchigiano. La Cooperativa Sociale il Faro, da quasi trenta anni si prende cura delle nuove generazioni, mettendo in atto delle politiche e dei percorsi volti a favorire la loro crescita umana e a prevenire future situazioni di disagio. Il Servizio Civile Universale è un'opportunità offerta ai giovani per vivere un anno di impegno volontario al servizio del bene comune, inteso come bene di tutti e di ciascuno, sperimentando valori quali la solidarietà, la gratuità e l'altruismo. È un'esperienza che spesso può diventare, per un giovane, un primo approccio con il mondo dell'associazionismo o con il mondo del lavoro. Questa esperienza consente di acquisire nuove competenze e arricchire così il proprio bagaglio culturale.  Le attività in cui verranno impegnati i giovani che presenteranno domanda al Faro Cooperativa Sociale riguardano il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Si può concorrere al bando per svolgere il proprio servizio civile volontario presso gli asilo nido, oppure presso i centri di aggregazione giovanile, sul territorio di Fabriano, Civitanova, Macerata, Morrovalle e Montegranaro. Si può concorrere al bando per svolgere il proprio servizio civile volontario presso gli asili nido, oppure presso i centri di aggregazione giovanile, sul territorio di Macerata, Fabriano, Civitanova, Morrovalle e Montegranaro. Ventuno i giovani che verranno selezionati. In questo anno, i volontari, saranno chiamati a sperimentarsi nella conduzione e gestione di tre laboratori educativi specifici che prevedono una prima parte di formazione teorica tenuta da docenti esperti e parner autorevoli quali l’Università di Macerata UniMC, l’Osservatorio di Genere e l’azienda Clementoni Giocattoli. Dopo la formazione teorica i volontari in servizio civile inizieranno la parte di attività sul campo, introducendo all'interno dei servizi educativi il laboratorio previsto. Inoltre saranno di supporto nella quotidiana gestione delle strutture per minori. Si tratta di accudire e guidare i bambini nel gioco, aiutare i ragazzi nello studio e collaborare nelle proposte di attività ludico-creative. Il progetto GOALS - Facciamo squadra! garantisce ai volontari una formazione costante e altamente qualificata, da poter utilizzare per arricchire il proprio curriculum.  Inoltre i giovani sviluperanno competenze tecniche e professionali, (tecnico animazione socio educativa, tecnico educazione,  tecnico interventi di inclusione sociale,  addetto assistenza di base) nonchè competenze di base e trasversali (lavorare per attività e obiettivi, analisi, risoluzione e gestione problemi). La novità di quest’anno riguarda le modalità di presentazione della domanda, che deve essere compilata e inoltrata esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL https://domandaonline.serviziocivile.it/ ) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone entro e non oltre le ore 14.00 del 10 ottobre 2019. La durata del servizio è di 12 mesi, con orario minimo di 25 ore settimanali. Il progetto "GOALS - Facciamo squadra!" garantisce ai volontari una formazione costante e altamente qualificata, da poter utilizzare per arricchire il proprio curriculum. 

18/09/2019
"Viaggia con noi", un treno speciale per raccontare la mobilità nelle Marche

"Viaggia con noi", un treno speciale per raccontare la mobilità nelle Marche

Un treno speciale per raccontare la mobilità nelle Marche, mobilità sempre più funzionale e sostenibile che fa bene alla salute e all’ambiente. A bordo di un treno Swing dedicato, partito da Ancona e diretto a  Macerata, l’assessore ai Trasporti Angelo Sciapichetti, il direttore regionale di Trenitalia, Fausto Del Rosso, il direttore territoriale produzione di RFI, Nicola D’Alessandro ed il Direttore Commerciale Centro Sud Adriatica di RFI Roberto Laghezza, hanno compiuto un viaggio insieme alla stampa, alle autorità locali, ai rappresentanti dell’Università e delle aziende che effettuano trasporto pubblico locale nella regione Marche, per fare un quadro generale di sintesi delle attività del Trasporto Pubblico Locale con un particolare focus di Trenitalia Marche e di RFI con il bilancio dei lavori propedeutici all’elettrificazione della linea ferroviaria Civitanova-Albacina. Illustrate, inoltre, le iniziative in calendario per la settimana europea per la mobilità sostenibile. “Offrire il miglior servizio all’utenza è la premessa di ogni iniziativa sul territorio marchigiano – sostiene l’assessore Angelo Sciapichetti – per garantire sempre comfort e sicurezza, accessibilità e affidabilità per pendolari e viaggiatori delle linee ferroviarie marchigiane. Strategica poi l’integrazione ferro gomma, con servizi in più che favoriscono i flussi turistici permettendo di vivere e gustare in pieno le meraviglie paesaggistiche delle nostre  Marche”. “La Mobilità nella Marche raccontata a bordo di un treno che normalmente viene utilizzato dai pendolari – ha dichiarato Fausto Del Rosso - è una chiara testimonianza del grande passo avanti che è stato fatto in questo settore; il viaggio di oggi ha inoltre consentito di visionare direttamente sul campo gli effetti dei recenti lavori effettuati da RFI dal 1° luglio al 25 agosto, interventi che hanno richiesto la sospensione della circolazione e l’istituzione dei servizi sostitutivi su gomma per garantire la mobilità dei viaggiatori. L’attenzione ai pendolari rimane comunque immutata, pur non perdendo di vista la possibilità di far arrivare viaggiatori anche da fuori regione per trascorrere dei piacevoli WE, esperienza concretizzata con il Marche Line, servizio svolto nei fine settimana di luglio ed agosto, che è stato utilizzato da più di 6000 persone. Altra iniziativa estiva di successo, realizzata insieme a Conerobus, è stata quella del Conero Link, autobus dedicati che, in coincidenza con gli arrivi dei treni, hanno fatto la spola tra la stazione di Ancona e la piazzetta di Portonovo”. “I lavori – ha spiegato Nicola D’Alessandro - riguardano l’ampliamento della sagoma di ben 8 gallerie (Cincinelli, Convitto, San Giuseppe, Bura, Artificiale, Maricella, Cancellotti e Gesso), la soppressione di passaggi a livello privati, la realizzazione di sottopassi e l’adeguamento dei marciapiedi nelle stazioni di Morrovalle e Corridonia - Mogliano, la realizzazione di fabbricati tecnologici nelle stazioni di Montecosaro, Morrovalle, Corridonia, Macerata, Tolentino, San Severino Marche, Casteraimondo e Matelica,  ed infine le attività volte alla costruzione della nuova fermata a Macerata-Vallebona. Interventi rilevanti e complessi, volti ad innalzare in maniera sensibile gli standard di qualità e affidabilità della linea a tutto vantaggio della regolarità del viaggio delle persone”. “L’importo della prima fase dei lavori di elettrificazione è pari a 40 milioni di euro; per il completamento dei lavori, previsti per il 2024, sono necessari ulteriori 70 milioni di euro già inseriti nel programma pluriennale di investimenti RFI - ha aggiunto l’assessore Angelo Sciapichetti - e quasi sicuramente troveranno allocazione nel bilancio dello Stato per il completamento di un’opera ormai in stato avanzato di realizzazione molto desiderata dalla comunità in questione. Dal 2021 sarà funzionante la seconda fermata nel nuovo quartiere di Tolentino Pace che consentirà all’insediamento abitativo, commerciale e scolastico di avere un ulteriore servizio per la mobilità sostenibile dell’area”. Nel corso del viaggio sono poi stati presentati i rendering dei progetti in via di realizzazione dell’intera opera, il cui valore strategico è ovviamente ancora più evidente dopo i recenti eventi sismici. “Gli interventi illustrati oggi – ha affermato Roberto Laghezza -  sono in linea con  l’assetto dei servizi riportati nell’Accordo Quadro già sottoscritto da RFI con Regione Marche, e rappresentano un’importante opportunità per la mobilità regionale su ferro, migliorano la qualità del servizio e gettano le basi per lo sviluppo dei servizi stessi anche in un’ottica di integrazione modale ed accessibilità delle stazioni”.  Il tour “VIAGGIA CON NOI!” è stata anche occasione per presentare le iniziative in calendario per la settimana europea per la mobilità sostenibile dal 16 al 22 settembre ed organizzate dagli enti locali nell’ambito del territorio regionale, tutte finalizzate a sensibilizzare l’opinione pubblica su come rendere più “puliti” e “sicuri” i loro spostamenti per ragioni di lavoro, di scuola o di svago. Lo slogan promosso dalla Regione Marche, “Cammina con noi!”, vuole incoraggiare a scegliere sane abitudini e associare gli spostamenti a piedi e in bicicletta con quelli sui mezzi pubblici. La Regione ha organizzato per domani 19 settembre il Convegno a Palazzo Li Madou sulle tematiche della sicurezza stradale. L’occasione è data dall’avvio dell’operatività del Centro regionale di Monitoraggio della Sicurezza Stradale, una sorta di Osservatorio regionale dei dati sull’incidentalità stradale, che permette di analizzare dati ed  informazioni sulla incidentalità per la costruzione di conseguenti idonee politiche di contrasto del fenomeno. Piattaforma finanziata con le risorse MIT del 2° Piano nazionale di sicurezza stradale che vede la partecipazione del partner scientifico DICEA dell’Università degli Studi La Sapienza e la collaborazione istituzionale dell’ISTAT per la messa a disposizione delle elaborazioni di tipo statistico. Il convegno, che si terrà in sala Parlamentino dalle 9 alle 13, sarà anche momento per rappresentare con una pubblicazione ad hoc i 116 interventi realizzati in 67 comuni e 5 province mediante l’attuazione delle 5 annualità del Piano nazionale sicurezza stradale (PNSS) che ha movimentato risorse pubbliche complessivamente pari a 27 milioni di euro. Con coinvolgimento di tutti gli stakeholders di settore si dà voce alle buone prassi costruite nel tempo. I lavori si concludono con la premiazione degli studenti vincitori del concorso bandito lo scorso anno.  

18/09/2019
Nuovo bando per le imprese del cratere: 4 milioni e mezzo per cultura, turismo e manufatturiero

Nuovo bando per le imprese del cratere: 4 milioni e mezzo per cultura, turismo e manufatturiero

Sostenere in modo sinergico la domanda e l’offerta di servizi da parte delle imprese culturali e creative attraverso connessioni con il manifatturiero tradizionale e il turismo nelle aree colpite dal sisma.  È quanto si propone il nuovo bando “Eventi sismici - Sostegno alla innovazione e aggregazione in filiere delle PMI  culturali e creative, della manifattura e del turismo ai fini del  miglioramento della competitività in ambito internazionale e dell’occupazione” che partirà il 30 settembre prossimo per chiudersi il 29 novembre. Con una dotazione di 4 milioni e 500 mila euro a carico del Programma Operativo Regionale (POR) Marche – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) l’azione si rivolge, pertanto, alle imprese della filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e delle produzioni tradizionali in area sisma. “Un’ azione che fa parte a pieno titolo del Piano strategico di Sviluppo che la Regione sta portando avanti – ha commentato il presidente, Luca Ceriscioli – e che, insieme ad altri interventi, fa ricostruzione. La ricostruzione si fa anche rafforzando e rilanciando il tessuto produttivo oltre che riparando gli edifici, perché costituisce appunto il tessuto connettivo delle società, occupando persone, valorizzando le produzioni, collegando in maniera virtuosa i sistemi. E la grande risposta che abbiamo avuto con il bando precedente sta a dimostrare che le comunità ci credono perché prima di tutto è la Regione a crederci fortemente, sostenendo questo tipo di opportunità che già hanno messo in moto una notevole mole di investimenti produttivi e altrettanto ne produrranno con questo nuovo bando in favore delle aree colpite.  Abbiamo chiesto al presidente del Consiglio, Conte di approvare strumenti straordinari per la Ricostruzione e dare un tavolo-sede per permettere di uscire dai vincoli europei dei fondi comunitari e dare operatività concreta a quello che già facciamo per valorizzare la vocazione naturale e l’identità socio -culturale dei territori colpiti.” Anche l’assessore al Turismo- Cultura , Moreno Pieroni ha sottolineato la validità sotto il profilo dello sviluppo economico e occupazionale di questo nuovo bando, oltre che di promozione territoriale delle aree colpite: “ Un messaggio forte lanciato attraverso strumenti concreti per far comprendere che la Regione è sempre accanto a chi si impegna per far rinascere e far crescere le aree colpite. Ancora una volta, come è accaduto per il bando sulla riqualificazione delle strutture recettive con 60 domande tutte finanziate, una scelta e una volontà precisa da parte della Regione di creare indotto economico e migliorare allo stesso tempo la nostra offerta turistico-culturale.”   Come ha precisato la dirigente del Servizio Cultura, Simona Teoldi illustrando, oltre agli aspetti operativi, anche la filosofia che ha ispirato la riproposizione di questo secondo bando,  “nell’ambito di creazioni di reti d’impresa è possibile una partecipazione di realtà imprenditoriali fuori area sisma nella misura del 30% del totale dei soggetti partecipanti. La finalità è valorizzare i collegamenti settoriali e realizzare prodotti e servizi finalizzati all’arricchimento, diversificazione, qualificazione dell’offerta turistico – culturale nonché alla capacità di innovazione anche non tecnologica del manifatturiero.  Si tratterà cioè  di valorizzare e finanziare quelle operazioni di concezione, sviluppo e comunicazione dei prodotti e servizi che si avvalgono di contenuti e professionalità della cultura e della creatività capaci di veicolare al meglio i valori e i caratteri identitari del territorio marchigiano.”

18/09/2019
Porto Recanati, avvistato lo chef Barbieri: proseguono le riprese del programma "Quattro Hotel"

Porto Recanati, avvistato lo chef Barbieri: proseguono le riprese del programma "Quattro Hotel"

È stato nuovamente avvistato nella provincia maceratese lo chef stellato Bruno Barbieri, noto al grande pubblico per essere uno dei giudici storici della trasmissione "Master Chef" targata Sky. Dopo aver svolto un sopralluogo al Wabi Sabi Culture di San Ginesio, Barbieri nel pomeriggio odierno è stato visto a Porto Recanati dove sta proseguendo l'ispezione alle strutture ricettive marchigiane che saranno protagoniste di una delle puntate della nuova edizione del format "Quattro Hotel", la cui prima stagione è attualmente in onda in chiaro su Tv 8.  Lo chef emiliano è stato avvicinato da alcuni fan mentre, assieme alla troupe di Sky, effettuava delle registrazioni lungo la strada che porta all'albergo porto recanatese scelto per la puntata: la country canapa house "Ortopì", che si trova in via Scossicci. Nel tardo pomeriggio sono previste anche delle riprese in piazza Fratelli Brancondi.   

18/09/2019
Civitanova, ripartono "I martedì dell'arte": trentuno gli appuntamenti

Civitanova, ripartono "I martedì dell'arte": trentuno gli appuntamenti

Musica, cinema, arte, ambiente, medicina, economia, filosofia e letteratura: ecco i temi della tredicesima edizione de I martedì dell’arte, organizzati dall’associazione culturale locale Arte, in collaborazione con il Comune di Civitanova Marche e con l’Azienda dei Teatri. Il ricco cartellone è stato presentato questa mattina dal sindaco Fabrizio Ciarapica, dalla vice presidente TDiC Michela Gattafoni e dalla presidente dell’associazione Anna Donati. “Un ringraziamento ad Anna perché ha dato forza a questo progetto - afferma Ciarapica - che cresce ogni anno con nuovi argomenti, notevole interesse e partecipazione”.“ I martedì dell’arte propongono un’offerta culturale e sociale di qualità - prosegue Michela Gattafoni -. È il secondo anno di collaborazione diretta con l’Azienda dei Teatri e durante questa serie di incontri c’è la possibilità di presentare i nostri progetti, in particolare i docu-film sulla grande arte che proponiamo al cinema Cecchetti”. Dal 24 settembre riparte la tradizionale iniziativa civitanovese che, attraverso 31 incontri, segna l’appuntamento fisso di autunno, inverno e primavera, fino al 19 maggio, nell’aula consiliare della sede municipale (ore 18). “Un aspetto non secondario della nostra rassegna - sostiene Anna Donati -, oltre a quello artistico, letterario, culturale è quello della socializzazione”. Ad aprire il cartellone è il musicologo Andrea Foresi con “Slancio. L’universo romantico di Robert Schumann” e la settimana seguente con “Ravel”. Si prosegue poi con Michele Fofi che parla di cinema, Leonardo Marotta tra economia e sviluppo sostenibile, Marcello Verdenelli tra Sibilla Aleramo e Alda Merini, Andrea Viozzi, Mario Savini e Stefano Papetti con l’arte, Stefano Cosimi con la caduta di Costantinopoli, Andrea Rebichini con la poesia e la letteratura, Mauro Perugini con la medicina e Roberto Mancini con la filosofia. A sostenere l’iniziativa un parterre di aziende tra cui la Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, Naturino, Clinicalab, DomusEdilizia, Rinaldelli Immobiliare, Pharmangelini, Ottica Peroni, Grafiche Fioroni e ATAC. L’ingresso è gratuito, per info: 3397439458, iskra@donatianna.it. Fuori cartellone c’è anche l’appuntamento, già presentato, del 25 settembre (ore 21.15) con Andrea Scanzi al Teatro Rossini"E pensare che c’era Giorgio Gaber". Diretto da Simone Rota, è uno spettacolo unico pensato da Scanzi, gaberiano doc, sul Gaber teatrale che ha avuto il coraggio di uscire dalla tv ed entrare con Sandro Luporini nella storia. Anche in questo caso l’ingresso è libero. “Tanti eventi organizzati grazie al supporto organizzativo di Luigi Telloni - conclude la presidente - . Tra le numerose attività, con i suoi 450 iscritti l’associazione Arte organizza da cinque anni il premio Cultura e Solidarietà, mentre nel corso dell’anno propone visite culturali nei luoghi d’arte e ha realizzato per la prima volta l’evento Natura e civiltà. Dato il successo, con quasi 100 partecipanti, l’iniziativa per sensibilizzare i cittadini nei confronti dell’ambiente avrà un seguito”.

18/09/2019
Civitanova, torna "CroceVerdopoli": il mondo del soccorso a portata di bimbo

Civitanova, torna "CroceVerdopoli": il mondo del soccorso a portata di bimbo

Circuito del soccorso alla guida di mini ambulanze, manovre di soccorso per piccoli soccorritori, punto di primo intervento con postazione medica e postazione per foto ricordo: è solo una parte del ricco programma organizzato dalla Croce Verde di Civitanova Marche per questa domenica, in piazza XX Settembre, dalle ore 10 alle 20, con il patrocinio del Comune, del Centro per il volontariato e il sostegno della casa di cura Villa Pini. Alla conferenza stampa che si è svolta questa mattina, nella sala della Giunta del Comune, sono intervenuti il sindaco Fabrizio Ciarapica, che ha accolto il nuovo presidente del sodalizio Elisabetta Biagiola, che ricopre la carica dopo le dimissioni del dottor Cesare Bartolucci, che ha lasciato a causa di sopraggiunti impegni accademici presso l’Università di Urbino. Il nuovo Presidente della Croce Verde è stato eletto a luglio all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione. Il nuovo Cda in Croce Verde è così composto: Presidente: Elisabetta Biagiola; Vice Presidente: Gino Canaletti. Consiglieri: Angeletti Roberto, Tosi Roberto (tesoriere), Pagnanini Pina, Marzoli Alessia, Cesari Michele (comandante dei militi), Leonfanti Matteo (vice comandante dei militi), Moschettoni Stefania, Palazzetti Giammario, Celaschi Guido. “Colgo l’occasione per fare gli auguri al nuovo presidente Elisabetta Biagiola, un volto che conosciamo da tanti anni per il suo grande impegno nell’associazione – ha detto Ciarapica -. Quella di domenica è una bellissima manifestazione per le famiglie, per ricordarci che la Croce Verde svolge un lavoro prezioso per la nostra comunità. I militi ogni giorno sono in strada per salvare vite e sarà un bel gesto quello di venirli a ringraziare e a conoscere di persona domenica in questa grande festa. Invitiamo tutti a partecipare per condividere questa bella realtà e far divertire i bambini dimostrando loro l’importanza del volontariato, in forma di gioco. La Croce Verde fa anche questo, informazione”. La manifestazione avrà due ingressi, uno al vialetto Nord e uno al vialetto Sud. “Dopo il successo della prima edizione – ha detto il presidente Biagiola - siamo emozionatissimi per questo secondo appuntamento; lo scorso anno, era il 23 settembre, era stata organizzata in collaborazione con i Vigili del fuoco. Per questa seconda edizione, piazza XX Settembre sarà transennata in modo da migliorare l’organizzazione. I bambini potranno conoscere da vicino le nostre ambulanze e potranno scoprire le manovre di primo soccorso e disostruzione pediatrica. Tra le novità, una giornata che parte dalla mattina e non solo pomeriggio, un gazebo Info-point per i tesseramenti e l’ingresso ad offerta per l’acquisto di materiale sanitario indispensabile per l’associazione. C’è tantissimo entusiasmo, tutti i militi saranno presenti, ci auguriamo una bellissima giornata. Crediamo molto in questa manifestazione che hanno inventato i nostri militi, che ringrazio, e di cui è in atto la procedura per la registrazione del marchio”. I bambini che completeranno il percorso sulle mini ambulanze, riceveranno un attestato del piccolo soccorritore e molti gadget ricordo. Annunciata anche una speciale scenografia: è stata ricreata una piccola Civitanova, con un circuito più grande e un elimina-code per evitare file ed attese. A margine della conferenza stampa il presidente Biagiola ha ricordato che l’inizio del prossimo corso per militi volontari è martedì 24 settembre. L’ingresso è ad offerta.  

18/09/2019
I campioni d'Italia della Maceratese di nuovo insieme dopo 20 anni  (FOTO)

I campioni d'Italia della Maceratese di nuovo insieme dopo 20 anni (FOTO)

Il 26 giugno del 1999 gli allievi della Maceratese (classe '82/'83) vinsero uno storico scudetto di Serie C allo stadio "Cibali" di Catania battendo in finale il Faenza per due a zero, davanti a duemila spettatori tra cui due autentiche leggende del calcio come Zdenek Zeman e il campione del mondo Bruno Conti. Sul campo i biancorossi si imposero grazie a una punizione magistrale di Domizi e al bel gol di Tomassini, che al termine di una straripante azione personale, dribblò anche il portiere romagnolo e insaccò a porta oramai sguarnita.  Un risultato storico, il primo ottenuto da una squadra marchigiana a livello professionistico giovanile, che arrivò dopo una cavalcata entusiasmante culminata con un'infuocata sfida andata e ritorno contro la Nocerina in semifinale.  Allenatore di quella squadra era Fiorenzo Pettinari. Sabato 14 settembre, venti anni dopo l'impresa, il gruppo dei campioni d'Italia si è riunito a Macerata per rievocare il ricordo di quella indimenticabile estate. Dopo un aperitivo in piazza della Libertà, assieme a fidanzate, mogli e figli dei calciatori si è tenuta una cena conviviale all'agriturismo Moretti.  Questa la rosa della Maceratese Allievi campione d’Italia di serie C: Portieri: Diego Staffolani, Daniele Stortoni. Difensori: Moreno Tacconi, Gino Battellini, Alessio Cervigni, Roberto Ramaccini, Enrico Massaccesi, Lorenzo Latini. Centrocampisti: Michele Pietrella, Riccardo Domizi, Giuseppe Di Caro, Federico Antolini, Cristian Bara. Attaccanti: Gianluca Tomassini, Michele Nadenich, Andrea Verdicchio, Gregory Giustozzi, Fabio Acciarresi, Elvino Cassetta. Allenatore: Fiorenzo Pettinari. Responsabile settore giovanile: Pino Brizi Dirigenti accompagnatori: Agostino Carrado’, Nello Savi.

18/09/2019
San Severino, sette famiglie rientrano a casa dopo i lavori di riparazione post-sisma

San Severino, sette famiglie rientrano a casa dopo i lavori di riparazione post-sisma

Sette famiglie settempedane di nuovo a casa dopo i lavori di riparazione del danno che hanno fatto seguito alle scosse di terremoto dell’ottobre 2016. Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha infatti firmato la revoca delle Ordinanze con le quali erano state a suo tempo dichiarati non utilizzabili un edificio di via Monte Bove e un edificio di via Ponte Sant’Antonio. Per sistemare lo stabile di via Monte Bove, un condominio di sei abitazioni, l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione ha riconosciuto un contributo di 235 mila euro. Per l’immobile di via Ponte Sant’Antonio, un’abitazione singola, lo stanziamento è stato di 90 mila euro.    

18/09/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433