di Picchio News

$ => Array (20)
(
|    ['0'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10051
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484944512
|    |    |    author = String(2) "24"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484945280
|    |    |    author = String(2) "24"
|    |    |    id = Integer(1) 6
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(80) "PD Marche, riunione su sisma e neve. Comi: “Fiducia nelle istituzioni""
|    |    slug = String(65) "pd-marche-riunione-su-sisma-e-neve-comi-fiducia-nelle-istituzioni"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484944740
|    |    desc = String(2020) "<p dir="ltr">"Questa catastrofe ha messo in ginocchio la nostra regione colpendo al cuore la nostra comunit&agrave;. Tutte le istituzioni sono al lavoro con il massimo impegno, occorre evitare polemiche inutili per indirizzare ogni sforzo nella soluzione dei problemi&rdquo; &ndash; cos&igrave; ha esordito&nbsp;il segretario Comi. &ldquo;Le Marche&nbsp;&ndash; ha evidenziato &ndash;&nbsp;sono una comunit&agrave; orgogliosa e laboriosa, che ha fiducia in tutte le istituzioni, dai governi nazionale e regionale al commissario straordinario per la ricostruzione, dalla protezione civile alle forze dell'ordine, dagli ordini professionali ai volontari. Auspichiamo maggiore semplificazione burocratica e il pieno coinvolgimento di tutti territori&rdquo;.</p> <p dir="ltr">Prima dell'incontro nella sede del partito regionale, Comi ha avuto un colloquio con il&nbsp;commissario Vasco Errani, al quale ha rinnovato la fiducia e la massima collaborazione di tutto il PD Marche e al quale ha ribadito la necessit&agrave; del &ldquo;massimo impegno per risolvere i problemi dei cittadini marchigiani&rdquo;.</p> <p dir="ltr">Il&nbsp;Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, &egrave; intervenuto brevemente all'incontro, prima di tornare rapidamente nella sala operativa regionale. Ceriscioli ha ricordato come &ldquo;siamo ancora dentro l'emergenza e abbiamo bisogno di tante cose, ma non di polemiche. Ciascuno pu&ograve; portare il proprio contributo&rdquo;. Il momento &egrave; stato anche occasione per sottolineare che &ldquo;ci hanno dato tutti gli strumenti che erano disponibili, abbiamo chiesto e ci hanno mandato. Il carico dei problemi &egrave; molto forte, su una struttura che &egrave; quella che &egrave;, ma l'ottimizzazione delle risorse a disposizione &egrave; totale&rdquo;.</p>"
|    |    image = String(47) "1484941253_6158f789d7c685464ebbf54d3351e7a5.jpg"
|    )
|    ['1'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10049
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484938565
|    |    |    author = String(2) "18"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484942331
|    |    |    author = String(2) "24"
|    |    |    id = Integer(1) 8
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(60) "Strage di animali a San Ginesio dopo giorni di agonia - FOTO"
|    |    slug = String(58) "strage-di-animali-a-san-ginesio-dopo-giorni-di-agonia-foto"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484940840
|    |    desc = String(1615) "<p>Non ce l&rsquo;hanno fatta gli animali intrappolati sotto i capannoni di un'azienda crollati a causa della neve. &nbsp;</p> <p>L'azienda agricola LAI ss di Gualdo (contrada Picacchi, 18), con punto vendita a San Ginesio, vantava circa 1500 capi, in prevalenza pecore e 30 mucche.</p> <p>Gli animali sono rimasti per quattro giorni sotto le lamiere della struttura che &egrave; crollata con il peso della neve.</p> <p>I soccorritori ormai stanno estraendo i cadaveri in putrefazione&nbsp;delle povere bestiole, morte per il freddo e le lesioni causate dalle&nbsp;lamiere.</p> <p>Finora sono stati estratte le carcasse di 25 esemplari, ma se ne contano circa 50 sotto il capannone.</p> <p>La proprietaria&nbsp;dell'azienda&nbsp;fa sapere che ad oggi hanno bisogno di paglia e fieno in quanto le scorte che avevano si sono bagnate con la neve e sono quindi inutilizzabili.</p> <p>Le &nbsp;strade sono per&ograve; impraticabili e quindi &egrave; impossibile persino muoversi.</p> <p>Si confida in un altro intervento salvifico pari a quello degli &ldquo;angeli&rdquo; di san Ginesio, ma stavolta con trattori e camion per portare le rotoballe di fieno.</p> <p>&nbsp;</p> <p class="MsoNormal" style="margin-bottom: .0001pt; line-height: normal;">L&rsquo;azienda si trova in Contrada Morichella&nbsp; n. 19 e il contatto telefonico &egrave; 338 355 1139.</p>"
|    |    image = String(47) "1484937071_b2280f68e2f338aac1c1811f9bb78375.jpg"
|    )
|    ['2'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10050
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484940479
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484940561
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 3
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(90) "L'Ingv in bolletta, il presidente Doglioni: "Mancano i fondi per fare ricerca""
|    |    slug = String(74) "l-ingv-in-bolletta-il-presidente-doglioni-mancano-i-fondi-per-fare-ricerca"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484940420
|    |    desc = String(1841) "<p>L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) non ha un finanziamento sufficiente per garantire la sua attivit&agrave; di ricerca: a lanciare l'appello in piena emergenza terremoto &egrave; il presidente dell'Ingv, Carlo Doglioni. "L'Ingv - ha detto all'ANSA - fa monitoraggio di vulcani e terremoti, purtroppo i finanziamenti insufficienti per farlo vivere, siamo in bolletta".<br /><br />"E' talmente importante studiare la Terra - ha aggiunto Doglioni - che non si capisce perch&egrave; non si voglia investire di pi&ugrave; per capire come funziona il nostro pianeta". C'&egrave; disparit&agrave;, secondo il presidente dell'Ingv, tra i finanziamenti assegnati all'ente che presiede e ad altri enti pubblici di ricerca.&nbsp;<br /><br />"Eppure - ha rilevato - studiare il comportamento di terremoti e vulcani non &egrave; meno importante di altri settori di ricerca, anche in termini di applicazioni concrete". Ma portare avanti progetti di ricerca in questo momento &egrave; davvero molto difficile perch&egrave;, ha aggiunto, "i fondi dell'Ingv non bastano a coprire le spese, non riusciamo a pagare gli stipendi e il mantenimento delle strutture e non abbiamo soldi per i progetti di ricerca".&nbsp;<br /><br />Per Doglioni "un ente di ricerca normale non pu&ograve; trovarsi con un bilancio in rosso, deve avere un bilancio che permetta di fare ricerca", senza parlare delle "400 persone precarie, 150 delle quali sono ricercatori a tempo determinato, che non sanno che cosa succeder&agrave; a fine contatto. E' una situazione che ho ereditato e per la quale sto cercando di proporre soluzioni alternative".</p>"
|    |    image = String(47) "1484936878_d8a5fd2c44ccfdef8b239c655bde4f42.jpg"
|    )
|    ['3'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10048
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484937142
|    |    |    author = String(2) "24"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484937142
|    |    |    author = String(2) "24"
|    |    |    id = Integer(1) 1
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(52) "Recanatese, arriva il centrocampista Simone Loiodice"
|    |    slug = String(51) "recanatese-arriva-il-centrocampista-simone-loiodice"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484937120
|    |    desc = String(691) "<p>Nuovo arrivo a centrocampo in casa giallorossa. La Recanatese comunica di aver raggiunto l&rsquo;accordo con il centrocampista, classe 1989, Simone Loiodice.</p> <p>Il neo centrocampista giallorosso ha giocato la prima parte di questa stagione con il Rimini e vanta trascorsi con il San Marino nelle cui fila ha giocato nei professionisti dal 2009 al 2012, per poi farvi ritorno in serie D lo scorso anno. Sempre nella massima serie dilettantistica ha vestito le maglie di Mezzocorona, Deruta, Formigine e Ribelle.<br />Un giocatore di qualit&agrave; che far&agrave; sicuramente comodo a mister Soda nella zona nevralgica del campo.</p>"
|    |    image = String(47) "1484933542_f731cf1d50d46164357d40dca94579f1.jpg"
|    )
|    ['4'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10047
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484935843
|    |    |    author = String(2) "23"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484936186
|    |    |    author = String(2) "24"
|    |    |    id = Integer(1) 4
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(63) "Nuova apertura per il Gruppo Lube: nuovo concept store a Modica"
|    |    slug = String(62) "nuova-apertura-per-il-gruppo-lube-nuovo-concept-store-a-modica"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484936100
|    |    desc = String(1371) "<p align="JUSTIFY">Nuova apertura per il Gruppo Lube che ha inaugurato domenica 8 gennaio, in collaborazione con AB design srl, un nuovo Concept Store a Modica. Un evento accolto con calore da parte di tutta la comunit&agrave; modicana e che ha visto la partecipazione delle autorit&agrave; locali e del sindaco Ignazio Abbate.<a name="_GoBack"></a></p> <p align="JUSTIFY">Lo Store, espone su una superficie di oltre 320 mq le ultime novit&agrave; delle collezioni Cucine Lube e Creo Kitchens. Si potr&agrave; quindi spaziare dalle forme innovative ed eleganti firmate Cucine Lube come il modello Clover, fino alle soluzioni di Creo Kitchens, pensate per un pubblico giovane nel gusto o nell&rsquo;et&agrave;, come il modello Kyra le cucina personalizzabile come un abito sartoriale. Nello Store sar&agrave; presente anche un&rsquo;area dedicata al living. Un team di tre addetti alla vendita seguir&agrave; il cliente nel momento della scelta, offrendo servizi come: progettazione e rilievo della stanza.</p> <p align="JUSTIFY">Il Gruppo Lube con l&rsquo;apertura del nuovo Lube Store Modica continua a percorrere la strada della crescita ottenuta grazie alla grande attenzione data al cliente e alle sue esigenze.</p>"
|    |    image = String(47) "1484932435_b9306a1e5048b35b27c6a6a284ee0695.jpg"
|    )
|    ['5'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10046
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484934922
|    |    |    author = String(2) "23"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484935033
|    |    |    author = String(2) "24"
|    |    |    id = Integer(1) 2
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(79) "Un volto nuovo alla Maceratese: al via gli allenamenti per Cristiano Ingretolli"
|    |    slug = String(78) "un-volto-nuovo-alla-maceratese-al-via-gli-allenamenti-per-cristiano-ingretolli"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484935020
|    |    desc = String(617) "<p>Con la Maceratese si sta allenando un volto nuovo. Si tratta di Cristiano Ingretolli, classe &rsquo;94, attaccante, cresciuto nelle giovanili del Lecce prima e del Pescara poi.</p> <p>Ingretolli ha iniziato la stagione con la maglia del Fano dove ha collezionato quattro presenze. In precedenza ha militato nelle file di Ischia, Barletta, Catanzaro e Melfi. &nbsp;</p> <p>Alcuni addetti ai lavori danno per certo il trasferimento in prestito di Ingretolli dal Pescara alla Maceratese, ma dal sodalizio biancorosso non trapelano notizie di calcio mercato.</p>"
|    |    image = String(47) "1484931322_098c446e12b88ca6f4dcd983ddd23eb5.jpg"
|    )
|    ['6'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10041
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484930625
|    |    |    author = String(2) "23"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484933556
|    |    |    author = String(2) "24"
|    |    |    id = Integer(1) 2
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(52) "Cecchetti in jazz, nonostante la neve buona la prima"
|    |    slug = String(51) "cecchetti-in-jazz-nonostante-la-neve-buona-la-prima"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484933520
|    |    desc = String(2372) "<p><span lang="en-US">Ottima partenza per la rassegna </span><span lang="it-IT">Cecchetti in Jazz. </span><span lang="it-IT">Le condizioni avverse degli ultimi giorni, con la neve che ha fortemente condizionato la viabilit&agrave; e le 4 scosse di terremoto di mercoled&igrave;, non hanno scoraggiato gli amanti della musica. </span></p> <p><span lang="it-IT">Oltre 130 gli spettatori al Cecchetti che ieri sera hanno assistito al concerto in esclusiva, </span><span lang="it-IT">Marco Postacchini octet feat. Fabio Zeppetella</span><span lang="it-IT">.</span></p> <p><span lang="it-IT">Era la prima volta che la band composta dal musicista fermano si esibiva insieme ad uno de</span><span lang="it-IT">i migliori chitarristi e compositori italiani: </span><span lang="it-IT">Zeppetella appunto. Con loro hanno suonato </span><span lang="it-IT">Francesco Lento alla prima tromba, Samuele Garofoli alla seconda tromba, Simone La Madia al sax alto e soprano, Massimo Morganti al trombone, Emanuele Evangelista al piano e al fender rhodes, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Alessandro Paternesi alla batteria.</span></p> <p><span lang="it-IT">Grande soddisfazione da parte degli organizzatori e dei curatori della rassegna, Gianluca Diomedi e Luca Scagnetti.</span></p> <p><span lang="it-IT">Cecchetti in Jazz</span><span lang="it-IT"> &egrave; organizzato da Comune e Teatri di Civitanova, in collaborazione con AMAT e Made Again. La rassegna &egrave; resa possibile grazie anche ai partner Mediterraneo, Mescola, Dimorae, Sider e Abbey Road Music Shop. Il prossimo concerto in programma &egrave; gioved&igrave; 16 febbraio con Flavio Boltro, con il suo </span><span lang="en-US">BBB Trio</span><span lang="it-IT">, una serata fatta di atmosfere liriche e ritmi serrati, tra elettronica, jazz energico e improvvisazioni aperte.&nbsp;</span></p>"
|    |    image = String(47) "1484927025_a728c2fd0ab7e3bc2d2c2f2fb8d64a0d.jpg"
|    )
|    ['7'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10043
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484931425
|    |    |    author = String(2) "23"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484931699
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 4
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(86) "Musicultura, il 27 gennaio si aprono le audizioni live alla presenza di Alberto Fortis"
|    |    slug = String(100) "musicultura-il-27-gennaio-si-aprono-le-audizioni-live-tra-gli-ospiti-fortis-mario-venuti-e-maldestro"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484931540
|    |    desc = String(6565) "<p>Countdown verso l&rsquo;apertura della XXVIII Edizione di Musicultura.</p> <p align="JUSTIFY">Mancano pochi giorni all&rsquo;inizio delle attese audizioni live dei 60 concorrenti selezionati sugli 800 iscritti al Festival 2017, gli artisti avranno l&rsquo;opportunit&agrave; di esibirsi davanti alla giuria di Musicultura eseguendo rigorosamente dal vivo tre brani del proprio repertorio, dodici giorni di spettacolo aperti al pubblico e distribuiti nei quattro week end di fine gennaio e inizi febbraio nell&rsquo;ormai storico Teatro della Societ&agrave; Filarmonico Drammatica di Macerata. Un emozionante viaggio sulle diverse realt&agrave; musicali del paese che per il 2017 toccher&agrave; tutti i venerd&igrave;, sabato e domenica compresi fra il 27 gennaio e il 19 febbraio e che porter&agrave; a Macerata oltre i 300 musicisti da tutta Italia, i grandi ospiti amici di Musicultura, in qualit&agrave; di padrini. Ad inaugurare l&rsquo;apertura il prossimo 27 gennaio Alberto Fortis, il grande cantautore che con canzoni come &ldquo;La sedia di lill&agrave;&rdquo;, &ldquo;Il Duomo di notte&rdquo;, &ldquo;Milano e Vincenzo&rdquo; e &ldquo;Settembre&rdquo; ha dato un contributo significativo nell&rsquo;arricchimento del grande canzoniere della musica d&rsquo;autore italiana. Venerd&igrave; 3 febbraio sar&agrave; la volta di Mario Venuti che torna come ospite di Musicultura a undici anni di distanza dall'esibizione allo Sferisterio in coppia con Niccol&ograve; Fabi. Indimenticabile anche il set tutto siciliano in coppia con Carmen Consoli risalente a qualche edizione prima del Festival. Venerd&igrave; 17 febbraio direttamente da Sanremo, Maldestro, vincitore della XXV edizione di Musicultura, salir&agrave; sul palco della Filarmonica sette giorni dopo l'esperienza all'Ariston, dove con il brano Canzone per Federica, gareggia fra le nuove proposte del Festival di Sanremo 2017.</p> <p align="JUSTIFY">Oltre all&rsquo; ambito premio della giuria per la migliore esibizione della serata, anche quest&rsquo;anno il pubblico della Filarmonica potr&agrave; dire la propria, votando gli artisti preferiti direttamente dal telefonino, grazie alla collaborazione con l&rsquo; Universit&agrave; di Camerino e all&rsquo;apporto dato dagli studenti della facolt&agrave; d'informatica nell&rsquo;ideazione del sistema di voto operativo dedicato alle audizioni live di Musicultura.</p> <p align="JUSTIFY">Al termine delle audizioni, verranno selezionati in nomi dei sedici finalisti le cui canzoni andranno a comporre il CD compilation della XXVIII edizione del concorso e saranno presentate in anteprima nazionale sabato 1 aprile al Teatro Persiani di Recanati.</p> <p align="JUSTIFY">Radio1 Rai, partner ufficiale di Musicultura, far&agrave; conoscere al grande pubblico le canzoni dei giovani talenti del Festival che saranno poi affidate al giudizio finale del prestigioso Comitato Artistico di Garanzia composto da:</p> <p align="JUSTIFY">Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Niccol&ograve; Fabi, Tiziano Ferro, Max Gazz&egrave;, Giorgia, Lo stato sociale, Maurizio Maggiani, Dacia Maraini, Mariella Nava, Gino Paoli, Vasco Rossi, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Sandro Veronesi, Federico Zampaglione, Stefano Zecchi. Il lungo cammino di Musicultura 2017 terminer&agrave; a giugno quando gli otto vincitori finali saliranno sul palco dell&rsquo;Arena Sferisterio di Macerata e al vincitore assoluto decretato dal pubblico andr&agrave; il Premio UBI &ndash; Banca Popolare di Ancona del valore di 20.000 euro.</p> <p align="JUSTIFY">Tra gli artisti selezionati due i marchigiani: Piero Romitelli di Morrovalle e il Gruppo La Base capitanato da Francesco Fioravanti di Ascoli Piceno.</p> <p align="JUSTIFY">GLI ARTISTI IN CONCORSO 2017</p> <p align="JUSTIFY">A seguire i nomi degli artisti selezionati e relative citt&agrave; di provenienza:</p> <p align="JUSTIFY">Francesco Balasso (Thiene &ndash; VI), Buva (Cerignola &ndash; FG), Ambra Calvani (Roma), Andrea Delrivo (Bologna), Nunzia Bi (Telese Terme &ndash; BN), T;nagai (Barletta &ndash; BT), Le Larve (Roma), Giulia Catuogno (Palermo), Cauteruccio (Arezzo), Bruschetta Brothers (Trento), Riccardo Ceres (Santa Maria Capua Vetere &ndash; CS), Lucio Corsi (Castiglione della Pescaia &ndash; GR), Shark e Groove (Siderno &ndash; RC), L'Armeria Dei Briganti (Capoterra &ndash; Cagliari), Bob Messini (Bologna), Il Grande Capo (Formia &ndash; LT), Makardia (Avellino), Giorgieness (Milano), Luca Dolci (Forl&igrave;), Doro Gjat (Dolmezzo &ndash; UD), Roberta Dragone (Monza), Antonio Ferrari (Piacenza), La Base (Ascoli Piceno), Punto e Virgola (Forl&igrave;), Nico Gulino (Erice &ndash; TP), Antonio Langone (Roma), Mirkoeilcane (Roma), Marte (Monza), Teo Manzo (Milano), Alfredo Marasti (Pistoia), Gigi Marras (Cagliari), Jess (Chianciano Terme &ndash; SI), Luca (Molfetta - BA), Peligro (Vignate &ndash; MI), Gian Piero Milanetti (Roma), Tano Mongelli (Toritto &ndash; BA), Fr&egrave; Monti (Castellarano &ndash; RE), Luce (Bari), Amarcord (Scandicci &ndash; FI), Vincenzo Musto (Napoli), Francesco Papageorgiou (Parma), Salvario (Torino), Lovain (Grottaglie &ndash; TA), Eugenio Rodondi (Collegno &ndash; TO), Piero Romitelli (Morrovalle &ndash; MC), Lene (Vimodrone &ndash; MI), Nico Sambo (Livorno), Lorenzo Santangelo (Sydney), Francesca Sarasso (Vercelli), Irene (San Sebastiano al Vesuvio &ndash; NA), Simona Severini (Gorgonzola &ndash; MI), Jaspers (Asti), Alessandro Sipolo (Brescia), Lastanzadigreta (Torino), Marilisa Ungaro (Ischia &ndash; NA), Valeria Vaglio (Roma), Agnese Valle (Roma), Virginia Veronesi (Lodi), Lumanera (Avellino), Rachele (Caltanissetta).</p> <p align="JUSTIFY">&nbsp;</p> <p align="JUSTIFY">&nbsp;</p> <p>&nbsp;</p> <p>&nbsp;</p> <p>&nbsp;</p>"
|    |    image = String(47) "1484927825_cac479b39bc1af1cc833460e82a588af.jpg"
|    )
|    ['8'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10042
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484930783
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484930815
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 2
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(71) "Boom psicofarmaci per i bambini e adolescenti: italiani primi in Europa"
|    |    slug = String(70) "boom-psicofarmaci-per-i-bambini-e-adolescenti-italiani-primi-in-europa"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484930760
|    |    desc = String(2001) "<p>Il problema di molti genitori spesso, &egrave; quello di avere un figlio che si sveglia mediamente la notte ogni 30-60 minuti, e non nei primissimi mesi, ma anche intorno all'anno e oltre. Parecchi genitori hanno riscontrano miglioramenti e sono tornati a dormire dopo aver somministrato ai piccoli 'insonni' farmaci a base di niaprazina. Ma questa settimana, i medici tedeschi e le autorit&agrave; mettono in guardia su questo trend pericoloso, ovvero i sonniferi per i bambini. "Pu&ograve; provocare, anche in piccole dosi, un attacco respiratorio", spiega Hermann Josef Kahl, portavoce dell'associazione del lavoro dei pediatri in Germania, Berufsverband der Kinder- und Jugend&auml;rzte (BVKJ). Inoltre queste medicine, che hanno effetti sul cervello, potrebbero provocare dipendenza.</p> <p>Secondo uno studio dell'Istituto&nbsp; di fisiologia clinica del Cnr di Pisa Espad Italia (European school survery project on alchol and other drugs) i maggiori consumatori di psicofarmaci non prescritti in Europa sono proprio i ragazzi italiani. Il 10% dei ragazzini del nostro Paese dichiara infatti di averli usati, mentre la media europea &egrave; del 6%. &nbsp;In altre parole, un adolescente italiano su 10 fa uso di psicofarmaci senza che il proprio medico glieli abbia indicati con una regolare ricetta. Nel 2014 ad averli assunti sono stati 200mila ragazzini. Tra i medicinali pi&ugrave; abusati vi sono i sonniferi: a fare uso di sonniferi sono sempre pi&ugrave; ragazzine che ragazzini, l'8% contro il 4% dei coetanei maschi. Seguono i medicinali che aiutano lo studio, quelli che garantiscono concentrazione e iperattivit&agrave;: ad assumere questo genere di farmaci &egrave; circa il 3% dei ragazzi italiani. Pi&ugrave; del 2% poi prende farmaci per regolarizzare l'umore e una simile percentuale assume quelli per far passare il senso di fame.</p>"
|    |    image = String(47) "1484927183_a056bd05c5485fb56820947e472c290f.jpg"
|    )
|    ['9'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10035
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484925923
|    |    |    author = String(2) "23"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484930584
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 6
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(45) "Serata di beneficenza pro Unicam a Civitanova"
|    |    slug = String(45) "serata-di-beneficenza-pro-unicam-a-civitanova"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484930580
|    |    desc = String(4309) "<p align="LEFT">Gli studenti di ieri a sostenere quelli di oggi con una serata di beneficenza, per gridare insieme che &ldquo;Il futuro non crolla&rdquo;. E' stato presentato stamattina in sala giunta lo show in programma per marted&igrave; 24 gennaio al Teatro Rossini di Civitanova, promosso dagli ex studenti dell'Universit&agrave; di Camerino, a cui saranno devoluti tutti gli incassi della serata. Musica, danza, mimo, poesia, tanti artisti per uno spettacolo vario capace di abbracciare un pubblico ampio e di tutte le fasce di et&agrave;. L'iniziativa partir&agrave; alle 21.15, biglietto d'ingresso a 5 euro.</p> <p align="LEFT">&ldquo;Trovo straordinaria questa serata &ndash; il commento in apertura del sindaco Tommaso Claudio Corvatta &ndash; In primis perch&eacute; &egrave; l'emblema della volont&agrave; della nostra gente di resistere all'enorme tragedia del sisma e di continuare a fornire risposte positive che contribuiscano a tenere alta l'attenzione sulle aree martoriate dai terremoti. In secondo luogo mi sembra bellissimo l'attaccamento all'ateneo che li ha formati da parte di coloro che l'hanno frequentato negli anni passati. Siamo onorati e stimolati che si sia scelta Civitanova, Camerino &egrave; la nostra universit&agrave; e sar&agrave; un piacere ospitare lo spettacolo&rdquo;.<br />A parlare dello spirito dell'iniziativa Francesco Tittini e Nadia Massetti, che insieme ad Arianna Apolloni sono stati i primi promotori. &ldquo;Noi studiavamo a Camerino, una realt&agrave; capace di raggiungere risultati di eccellenza, ma restando piccola e a misura d'uomo, forse proprio per questo le siamo rimasti cos&igrave; attaccati. Questo evento serve a non dimenticare Unicam, perch&eacute; l'universit&agrave; &egrave; il principale se non l'unico motore non solo culturale, ma anche commerciale di Camerino e non deve assolutamente fermarsi. Un grazie al sindaco Corvatta per il pieno sostegno e agli sponsor che hanno fornito un supporto indispensabile per la copertura delle spese: Farmacie Mercuri e Parisani, Laboratorio erboristico Di Leo, Rinaldelli Immobiliare, Ica, Marco Massetti, Gruppo costruzioni Sabbatini&rdquo;.</p> <p align="LEFT">E' toccato a Wais Ripa, che presenter&agrave; lo spettacolo, illustrare gli artisti sul palco, che si esibiranno a titolo gratuito. Interverranno i Talk Radio (Ettore Basili, Piero Cappella, Francesco CasporalettI, Massimo Saccutelli e Luca Ventura), i Just Music (Francesco ed Emilio), Asia Ghergo, Catia Massetti e Marco Emili, Franco Nardi, Doralia Tomassetti e Giulia Mancini, Le Miss Fever, i Sub-Limen, l'Asd Ginnastica artistica Civitanova, Lasura Francia e Oscar Benavidez con i ballerini del Centro studi Tango Ideal, Lucia Girotti che reciter&agrave; testi di Clara Grassi Marinelli. &ldquo;Sar&agrave; un programma vario e ci auguriamo di poter abbracciare un target di pubblico molto ampio, tra danza, musica rock e melodica, tango e ginnastica, mimo e poesia &ndash; spiega la presentatrice &ndash; il Rossini &egrave; un teatro dalla capienza importante, ci auguriamo che il pubblico venga contagiato dalla sensibilit&agrave; ad una giusta causa. I fondi che verranno raccolti saranno consegnati al rettore dell'Universit&agrave; di Camerino Flavio Corradini, che parteciper&agrave; alla serata, che poi valuter&agrave; come investire i proventi. L'evento rientra nel grande progetto Il futuro non crolla, lanciato da Unicam, ci piace pensarlo come un puntello che gli ex studenti vogliono offrire per sostenere la formazione di quelli attuali&rdquo;.</p> <p>&nbsp;</p> <p align="LEFT">Le conclusioni al presidente del Consiglio comunale Daniele Maria Angelini: &ldquo;Unicam &egrave; l'universit&agrave; di Civitanova, con cui abbiamo stipulato una partnership forte e orientata al futuro. Ospitare questo evento &egrave; un piacere, perch&eacute; destinato ad un ateneo a cui siamo legati e che sentiamo anche nostro&rdquo;.&nbsp;</p>"
|    |    image = String(47) "1484922323_86f00a6eb7c8741e44c10d2578680003.jpg"
|    )
|    ['10'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10017
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484908080
|    |    |    author = String(2) "23"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484930328
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 6
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(76) "Fuga dei giovani all'estero: la storia dei civitanovesi Silvia e Daniele"
|    |    slug = String(71) "fuga-dei-giovani-all-estero-la-storia-dei-civitanovesi-silvia-e-daniele"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484930280
|    |    desc = String(6069) "<p>Negli ultimi periodi si fa un gran parlare di giovani all'estero, argomento tornato in auge anche grazie alle frasi del ministro Poletti.<br /><br />Ci sono due giovani civitanovasi che possono illustrarci bene la situazione, avendo scelto da qualche mese di cambiare vita e trasferirsi in Irlanda. Parliamo di Silvia e Daniele, classe 1985 lei e 1982 lui, sposati dal settembre 2015.<br /><br />Entrambi avevano contratti a tempo indeterminato, lui lavorava in un supermercato e lei faceva l'impiegata in una ditta del settore metalmeccanico.&nbsp;<br /><br />Un bel giorno, come purtroppo sta accadendo sempre pi&ugrave; spesso in Italia, Silvia ha perso il lavoro e dal dicembre 2015 si &egrave; trovata ad ingrossare le fila dei disoccupati.<br /><br />Dopo pochi mesi dal matrimonio e con un mutuo sulle spalle alla nuova famiglia &egrave; venuto a mancare met&agrave; del reddito. Un brutto colpo per i ragazzi che per&ograve; non si sono persi d'animo ed hanno iniziato a cercare in lungo e in largo per la citt&agrave;, la provincia e la regione. Hanno battuto a tappeto tutte le ditte possibili ed immaginabili, allargando di volta in volta il raggio d'azione, arrivando fino alle provincie limitrofi.<br /><br />Dopo 6 mesi, l'unica cosa che sono riusciti a trovare, nonostante l'impegno profuso, &egrave; stata purtroppo una semplice sostituzione di maternit&agrave;. Non propriamente il lavoro sperato e desiderato.<br /><br />E' a questo punto che si comincia a pensare all'estero come possibile soluzione e sull'esperienza di alcuni viaggi fatti, le mete che avevano in mente erano due: Regno Unito e Irlanda.<br /><br />Alla domanda di come mai hanno scelto questi paesi, Daniele risponde che avendoli visitati, gli era piaciuta l'accoglienza ed il rapporto che secondo lui c'era con gli stranieri, a differenza magari di Germania e Austria, ritenute pi&ugrave; "fredde", dal punto di vista dei rapporti umani. Un altro elemento importante che li ha portati a scegliere l'Irlanda, &egrave; stato la presenza di alcuni loro amici che hanno vissuto o che vivono attualmente da quelle parti, che li hanno aiutato fornendo consigli e tutto il supporto necessario.<br /><br />Si era pensato anche gli Stati Uniti ma dopo alcuni sondaggi inziiali, sono stati scartati per via delle difficolt&agrave; insormontabili a livello burocratico. Parole testuali di Daniele: "Negli USA &egrave; impossibile entrare".<br /><br />A questo punto, scelta pi&ugrave; o meno l'area geografica, hanno iniziato entrambi a inviare curriculum. Si perch&eacute; anche Daniele, nonostante avesse un contratto a tempo indeterminato, non era molto soddisfatto della nuova mansione che era stato chiamato a ricoprire.<br /><br />E' proprio Daniele che sblocca l'impasse e riesce ad ottenere diversi colloqui, cos&igrave; a luglio scorso si trasferisce e gi&agrave; ad agosto &egrave; operativo, come assitente di vendita, presso un supermecato affiliato alla pi&ugrave; grossa catena di franchising in Irlanda.<br /><br />Nel frattempo Silvia iniziava a ricevere qualche risposta e la situazione si stava sbloccando anche per lei. Forte di questi contatti ricevuti, decide intanto di trasferirsi ed inizia a preparare il trasloco e sbrigare tutte le pratiche burocratiche necessarie, per loro ma anche per l'amato cane Nemo. A fine settembre raggiunge Daniele a Dundalk, cittadina di 37 mila abitanti, quasi come Civitanova, a met&agrave; strada tra Dublino e Belfast, distanti rispettivamente 95 e 106 chilometri.<br /><br />Poco dopo il suo arrivo, anche la sua situazione finalmente si sblocca e trova lavoro come agente di vendita in un'azienda di rilevanza mondiale che vende articoli promozionali e gadgets per poi, dopo qualche mese, ricevere un'offerta migliore da una multinazionale americana che si occupa di pagamenti online e trasferirsi da loro.<br /><br />Mattone dopo mattone, i ragazzi iniziano a costruire la loro vita in Irlanda. Comprano perfino una macchina usata perch&eacute; per Daniele, raggiungere il luogo di lavoro &egrave; quasi impossibile con i mezzi pubblici.<br /><br />A questo punto, dopo qualche periodo di assestamento, le cose cominciano a girare tutte nel verso giusto. Ci sono delle spese in pi&ugrave; rispetto a prima, perch&eacute; oltre all'affitto irlandese, ci sono delle rate da saldare anche in Italia ma con qualche piccolo sforzo, la cosa &egrave; assolutamente sostenibile.<br /><br />Alla domanda sulla nostalgia di casa, rispondono che gli mancano i tanti amici ed ovviamente i familiari, con cui sono spesso in contatto tramite social, applicazioni e videochiamate. Quando invece parliamo di Italia, notiamo una vena leggermente polemica nella risposta: "nel nostro paese non esiste la meritocrazia ed &egrave; molto difficile emergere se non si ha la famosa spintarella, mentre in Irlanda, anche per quanto appurato personalmente nel breve periodo della nostra permanenza, la cosa &egrave; molto diversa".&nbsp;<br /><br />Silvia ci fa l'esempio di una sua collega che dopo poche settimane, con i buoni risultati ottenuti, &egrave; riuscita ad avere una promozione che altre, molto pi&ugrave; anziane di lei dal punto di vista lavorativo, ancora non sono riuscite a raggiungere.<br /><br />Per concludere la nostra chiacchierata, chiediamo come vedono la loro vita tra qualche anno e se pensano ad un ritorno in patria prima o poi. La risposta &egrave; abbastanza decisa, da parte di entrambi: rimarremo in Irlanda fino al raggiungimento della pensione e fino ad allora, in Italia torneremo solo da turisti.</p>"
|    |    image = String(47) "1484904479_8cd664d7add64e814c1d99fde5dc94ff.jpg"
|    )
|    ['11'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10040
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484930093
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484930176
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 3
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(74) "Il regista Greenway a Recanati, Fiordomo: "Abbiamo già vinto""
|    |    slug = String(57) "il-regista-greenway-a-recanati-fiordomo-abbiamo-gia-vinto"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484930040
|    |    desc = String(1481) "<p><span style="font-family: Arial, Helvetica, sans-serif; line-height: 20px;">"Abbiamo gi&agrave; vinto, avendo Peter Greenaway qui con noi". Cos&igrave; il sindaco di Recanati Francesco Fiordomo nell'incontro con il regista gallese coinvolto nel progetto di candidatura a capitale italiana della cultura 2018.&nbsp; Recanati, candidata con altre 9 citt&agrave;, da Trento a Palermo, &egrave; reduce dall'audizione che si &egrave; svolta al ministero di Roma. La commissione giudicatrice &egrave; al lavoro e comunicher&agrave; la vincitrice il 31 gennaio. </span></p> <p><span style="font-family: Arial, Helvetica, sans-serif; line-height: 20px;">"Abbiamo bisogno di personalit&agrave; e artisti che sappiano gettare lo sguardo oltre l'infinito. Il nostro progetto &egrave; incentrato sulla bellezza, la qualit&agrave; e la capacit&agrave; di accogliere", ha aggiunto Fiordomo . "Conoscevo sia Giacomo Leopardi che Lorenzo Lotto, ma non il loro luogo di origine e in cui hanno lavorato. Questa citt&agrave; - ha detto Greenaway - mi ha dato immediatamente impressioni positive. E' tempo di iniziare a sognare, immaginare e creare, e mi auguro di realizzare qualcosa di gratificante che possa valorizzare i tanti personaggi importanti di questi luoghi, questa terra e comunit&agrave;".</span></p>"
|    |    image = String(47) "1484926574_539e05b79074bee5045cea51170ed366.jpg"
|    )
|    ['12'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10039
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484929897
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484929922
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 3
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(74) "Sostegno al reddito dei terremotati: i sindacati incontrano i parlamentari"
|    |    slug = String(73) "sostegno-al-reddito-dei-terremotati-i-sindacati-incontrano-i-parlamentari"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484929860
|    |    desc = String(1098) "<p>A cinque mesi dall'inizio della crisi sismica che ha colpito il Centro Italia, "non sono ancora stati resi operativi gli strumenti di sostegno al reddito dei lavoratori dipendenti, autonomi e collaboratori: 259 milioni di euro sono ancora bloccati in attesa della stipula della convenzione tra il ministero del Lavoro e delle politiche sociali, il ministero dell'Economia e delle finanze e i presidenti delle Regioni colpite". Cos&igrave; Cgil, Cisl e Uil delle Marche, che oggi hanno incontrato i parlamentari marchigiani.<br />&nbsp;&nbsp;</p> <p>&nbsp; "Un incontro positivo - dichiarano i sindacati - in cui tutti i parlamentari hanno recepito le proposte presentate e hanno annunciato che alcune risposte, come quella sulla busta paga pesante, giungeranno gi&agrave; con il decreto Milleproroghe. Altre questioni saranno affrontate con provvedimenti specifici". Per quanto riguarda gli ammortizzatori sociali, nel corso dell'incontro &egrave; stata annunciata la firma della convenzione. (Ansa)</p>"
|    |    image = String(47) "1484926297_1cee66cf87a49e26da26df1ef8f6666d.jpg"
|    )
|    ['13'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10038
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484929686
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484929689
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 2
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(64) "Montella: "Il Milan vicino alle popolazioni terremotate""
|    |    slug = String(53) "montella-il-milan-vicino-alle-popolazioni-terremotate"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484929620
|    |    desc = String(1106) "<p>Il Milan far&agrave; sentire la sua vicinanza alle popolazioni terremotate. Questo il pensiero con cui Vincenzo Montella ha voluto iniziare la sua conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Napoli. "Vorrei iniziare con un saluto, anche da parte della squadra, alle popolazioni dell'Abruzzo e del Centro Italia, siamo vicini a chi soffre per le molteplici calamit&agrave; di questi giorni. Con la squadra faremo sentire la nostra vicinanza e il nostro affetto", ha detto l'allenatore rossonero, colpito dal fatto che alcuni club di tifosi milanisti dell'Italia centrale si sono comunque organizzati per essere in tribuna domani a San Siro.</p> <p>"Siamo toccati per quello che sta succedendo in Italia, ci sono alcuni calciatori coinvolti direttamente, come Bonaventura che &egrave; delle Marche e Lapadula che ha giocato nelle zone colpite dal terremoto - ha spiegato Montella -. Siamo contenti che alcuni tifosi abbiano trovato il modo per venire a seguirci domani, anche per distrarsi da quello che sta succedendo".</p>"
|    |    image = String(47) "1484926081_20787fb3f8233cea0a326e62865b7ba2.jpg"
|    )
|    ['14'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10027
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484914594
|    |    |    author = String(2) "18"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484929354
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 6
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(51) "Coro Sibilla: concerto di solidarietà a Muccia"
|    |    slug = String(45) "coro-sibilla-concerto-di-solidarieta-a-muccia"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484929200
|    |    desc = String(467) "<p>Il Coro Sibilla C.A.I. di Macerata organizza un concerto dal sapore di solidariet&agrave;: "Vogliamo portare&nbsp;un po' di serenit&agrave; e allegria alla gente di Muccia con il nostro canto in un momento difficile per loro".</p> <p>Il concerto si terr&agrave; venerd&igrave; 27 gennaio alle ore 21, presso la tenso struttura di Muccia.</p> <p>L'ingresso &egrave; libero.</p>"
|    |    image = String(47) "1484913198_ae49869856db25805f700f4980a87195.jpg"
|    )
|    ['15'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10037
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484927627
|    |    |    author = String(2) "23"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484928900
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 6
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(96) "Terremoto, Lodolini: “Il Consiglio dei ministri oggi ha riconosciuto lo stato di emergenza"
|    |    slug = String(87) "terremoto-lodolini-il-consiglio-dei-ministri-oggi-ha-riconosciuto-lo-stato-di-emergenza"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484928720
|    |    desc = String(1404) "<p lang="it-IT" align="JUSTIFY">"L'eroico lavoro dei soccorritori, il miracolo della famiglia di Osimo ritrovata in vita a Rigopiano cos&igrave; come gli altri superstiti e speriamo che presto anche gli altri dispersi tornino dai propri cari, hanno riempito il cuore di tutti noi": cos&igrave; l'on. Emanuele Lodolini (Pd).</p> <p align="JUSTIFY">"Ma l'emergenza continua e c'&egrave; tanto da fare. Ecco perch&eacute;" aggiunge il deputato marchigiano "plaudo all'iniziativa del Consiglio dei Ministri che ha riconosciuto lo stato di emergenza alle regioni colpite da questi nuovi eventi sismici e dall'eccezionale ondata di maltempo, tra cui ovviamente le Marche. Non &egrave; il momento delle polemiche o dei processi, per questo c'&egrave; la magistratura far&agrave; il suo corso, ma &egrave; quello nel quale ci si stringe tutti intorno a questa incredibile sequenza di eventi drammatici concentrati in un unico fazzoletto di terra che &egrave; l'entroterra dell'Italia centrale. Ci sono moltissime persone, famiglie che necessitano di aiuto, penso agli allevatori che lottano per salvare il proprio bestiame. Ci sono tanti problemi da risolvere ed oggi il Governo ha dato un segnale importante".</p> <p>&nbsp;</p>"
|    |    image = String(47) "1484924027_d0520962a6d6b16163e354db75b02e11.jpg"
|    )
|    ['16'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10034
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484923094
|    |    |    author = String(2) "23"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484928132
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 3
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(95) "Pieve Torina: crolla la stalla de "La Collina", intrappolati 150 maialini di pochi mesi"
|    |    slug = String(49) "disaagio-azienda-agricola-la-collina-pieve-torina"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484928120
|    |    desc = String(1409) "<p>La neve ed il terremoto non fanno altro che aggravare la grave situazione che stanno passando gli allevatori pievetorinesi.&nbsp;<br />La stalla dell'azienda agricola "La Collina" di Pieve Torina, di propriet&agrave; di Roberto Micheli, aveva gi&agrave; subito gravi danni per causa del terremoto ed ora per causa del peso eccessivo della neve &egrave; crollata la tettoia. Sono rimasti intrappolati 150 suinetti che hanno due mesi di vita e purtroppo per causa del freddo cinque di questi sono morti.</p> <p>Roberto Micheli ha detto: "io ed i miei dipendenti stiamo facendo di tutto per liberare i maialini e se non ci dovessimo riuscire da soli chieder&ograve; aiuto all'Esercito. Per causa di queste forti nevicate il camion che di solito mi porta il mangime per i maiali non riusciva a risalire la strada che porta alla mia stalla ed in quell'occasione ho dovuto chiedere aiuto all'Esercito. La situazione si sta facendo sempre pi&ugrave; grave, da troppo&nbsp;tempo io ed altri allevatori siamo in attesa di aiuti e non possiamo pi&ugrave; andare avanti cos&igrave;".<span class="HOEnZb" style="color: #222222; font-family: arial, sans-serif; font-size: 12.8px;"><font color="#888888"><br /></font></span></p>"
|    |    image = String(47) "1484919494_14a02b8b3a766ff7d63b0b004da0991f.jpg"
|    )
|    ['17'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10031
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484918045
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484918048
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 2
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(48) "Contrordine a Macerata: sabato si torna a scuola"
|    |    slug = String(47) "contrordine-a-macerata-sabato-si-torna-a-scuola"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484918040
|    |    desc = String(547) "<p><span style="color: #1d2129; font-family: Helvetica, Arial, sans-serif; font-size: 14px; line-height: 19.32px;">Contrordine a Macerata: sabato si torna a scuola. Ad annunciarlo il sindaco Romano Carancini: "Conclusi i sopralluoghi per verificare eventuali danni dopo il recente terremoto. Le lezioni riprenderanno domani mattina sabato 21 gennaio in tutte le scuole, di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido comunali, di Macerata, in anticipo ripetto a quanto previsto".</span></p>"
|    |    image = String(47) "1484914444_b55fc169191d18228a4fc934218d3a1d.jpg"
|    )
|    ['18'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10030
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484917295
|    |    |    author = String(2) "18"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484917727
|    |    |    author = String(1) "6"
|    |    |    id = Integer(1) 3
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(54) "Chiesanuova Calcio vincente contro l'Azzurra Colli"
|    |    slug = String(50) "chiesanuova-calcio-vincente-contro-l-azzurra-colli"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484917500
|    |    desc = String(30572) "<p><!-- [if gte mso 9]><xml> <o:OfficeDocumentSettings> <o:AllowPNG/> </o:OfficeDocumentSettings> </xml><![endif]--></p> <p><!-- [if gte mso 9]><xml> <w:WordDocument> <w:View>Normal</w:View> <w:Zoom>0</w:Zoom> <w:TrackMoves/> <w:TrackFormatting/> <w:HyphenationZone>14</w:HyphenationZone> <w:PunctuationKerning/> <w:ValidateAgainstSchemas/> <w:SaveIfXMLInvalid>false</w:SaveIfXMLInvalid> <w:IgnoreMixedContent>false</w:IgnoreMixedContent> <w:AlwaysShowPlaceholderText>false</w:AlwaysShowPlaceholderText> <w:DoNotPromoteQF/> <w:LidThemeOther>IT</w:LidThemeOther> <w:LidThemeAsian>X-NONE</w:LidThemeAsian> <w:LidThemeComplexScript>X-NONE</w:LidThemeComplexScript> <w:Compatibility> <w:BreakWrappedTables/> <w:SnapToGridInCell/> <w:WrapTextWithPunct/> <w:UseAsianBreakRules/> <w:DontGrowAutofit/> <w:SplitPgBreakAndParaMark/> <w:EnableOpenTypeKerning/> <w:DontFlipMirrorIndents/> <w:OverrideTableStyleHps/> </w:Compatibility> <m:mathPr> <m:mathFont m:val="Cambria Math"/> <m:brkBin m:val="before"/> <m:brkBinSub m:val="&#45;-"/> <m:smallFrac m:val="off"/> <m:dispDef/> <m:lMargin m:val="0"/> <m:rMargin m:val="0"/> <m:defJc m:val="centerGroup"/> <m:wrapIndent m:val="1440"/> <m:intLim m:val="subSup"/> <m:naryLim m:val="undOvr"/> </m:mathPr></w:WordDocument> </xml><![endif]--><!-- [if gte mso 9]><xml> <w:LatentStyles DefLockedState="false" DefUnhideWhenUsed="true" DefSemiHidden="true" DefQFormat="false" DefPriority="99" LatentStyleCount="267"> <w:LsdException Locked="false" Priority="0" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Normal"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="heading 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 7"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 8"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 9"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 7"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 8"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 9"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="35" QFormat="true" Name="caption"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="10" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Title"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="1" Name="Default Paragraph Font"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="11" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Subtitle"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="22" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Strong"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="20" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Emphasis"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="59" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Table Grid"/> <w:LsdException Locked="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Placeholder Text"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="1" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="No Spacing"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Revision"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="34" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="List Paragraph"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="29" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Quote"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="30" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Intense Quote"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="19" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Subtle Emphasis"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="21" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Intense Emphasis"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="31" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Subtle Reference"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="32" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Intense Reference"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="33" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Book Title"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="37" Name="Bibliography"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" QFormat="true" Name="TOC Heading"/> </w:LatentStyles> </xml><![endif]--><!-- [if gte mso 10]> <style> /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif";} </style> <![endif]--></p> <p>Incomincia nei migliori dei modi il girone di ritorno del Chiesanuova Calcio del Presidente Luciano Bonvecchi, che coglie una vittoria esterna per 3 &ndash; 2 sul difficile terreno dell&rsquo;Azzurra Colli.</p> <p>Dopo la bruciante sconfitta, nella tana della capolista Porto S.Elpidio i biancorossi erano chiamati ad un banco di prova importante per poter raggiungere la zona play-off dove i ragazzi di mr. Luca Travaglini si sono portati al 3 posto in coabitazione con il Trodica e ad un punto dal Ciabbino di mr. Fusco. Vincere ad Azzurra Colli non era facile prima per i biancorossi perch&eacute; si incontrava una formazione forte con giocatori di spessore, che venivano da una vittoria importante contro il Monturano-Campiglione. L&rsquo;approccio alla gara nonostante le condizioni climatiche ed il terreno di gioco molto pesante, dove Aquino e compagni sono partiti subito forte, con ottime trame di gioco, gi&agrave; al 10&rsquo; i biancorossi si sono portati in vantaggio con il fantasista Luca Santoni, che era bravo a depositare, con un tocco delizioso, il pallone in gol. Sulle ali dell&rsquo;entusiasmo i biancorossi raddoppiavano. Su un gran tiro da fuori il portiere Benedetti non tratteneva, da dietro irrompeva Coppari che non aveva difficolt&agrave; a battere in rete, ma l&rsquo;assistente di destra del direttore di gara, tra lo stupore generale annullava la rete. Nella ripresa l&rsquo;Azzurra Colli rientrava in campo con un altro piglio, e gi&agrave; al 48&rsquo; pervenivano al pareggio con il bomber Pezzoli che batteva l&rsquo;incolpevole Menghi. I ragazzi di Mr. Travaglini invece di accusare il colpo del KO avevano una grande reazione, che con un micidiale 1-2 prima raddoppiavano con il giovane Piccinini classe &rsquo;98 al suo primo gol in Promozione. Poi Coppari su un Corner, batteva a rete con un gran tiro, che veniva deviato da Battilana, ed entrava nella propria rete. L&rsquo;Azzurra Colli acquistava fiducia, ed al 68&rsquo; su traversone da sinistra, palla sul secondo palo, dove Crocetti con un delizioso tiro metteva la palla all&rsquo;angolino sulla sinistra del debuttante Ivan Menghi con le sue 44 primavere.</p> <p>Domenica, neve permettendo i biancorossi affrontano il quotato Ciabbino di Mr. Fusco al Comunale Sandro Ultimi; sar&agrave; sicuramente il Big-match della domenica.</p> <p>Anche la Juniores di Mr. Giancarlo Lupetti inizia il girone di ritorno, con il botto, batte la capolista Filottranese per 1-0 la rete che decide l&rsquo;incontro &egrave; di Medei, con un calcio di rigore, nonostante i biancorossi abbiano giocato per 60&rsquo; in inferiorit&agrave; numerica. Hanno vinto meritatamente contro una squadra forte che merita la posizione che occupa, la formazione di mr. Moretti Fabrizio.</p>"
|    |    image = String(47) "1484913933_67341bd9902612e9e89959af53157b40.jpg"
|    )
|    ['19'] Object
|    (
|    |    id = Integer(5) 10029
|    |    deleted = Boolean(0) FALSE
|    |    creation Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484915762
|    |    |    author = String(2) "18"
|    |    )
|    |    revision Object
|    |    (
|    |    |    date = Integer(10) 1484916238
|    |    |    author = String(2) "18"
|    |    |    id = Integer(1) 3
|    |    |    iscurrent = Boolean(1) TRUE
|    |    )
|    |    title = String(113) "Marcozzi: "Chi ha sbagliato paghi, anche con risarcimenti agli allevatori. E ora si monitorino i fiumi”"
|    |    slug = String(98) "marcozzi-chi-ha-sbagliato-paghi-anche-con-risarcimenti-agli-allevatori-e-ora-si-monitorino-i-fiumi"
|    |    publish = Boolean(1) TRUE
|    |    date_publish = Integer(10) 1484915700
|    |    desc = String(30382) "<p><!-- [if gte mso 9]><xml> <o:OfficeDocumentSettings> <o:AllowPNG/> </o:OfficeDocumentSettings> </xml><![endif]--></p> <p><!-- [if gte mso 9]><xml> <w:WordDocument> <w:View>Normal</w:View> <w:Zoom>0</w:Zoom> <w:TrackMoves/> <w:TrackFormatting/> <w:HyphenationZone>14</w:HyphenationZone> <w:PunctuationKerning/> <w:ValidateAgainstSchemas/> <w:SaveIfXMLInvalid>false</w:SaveIfXMLInvalid> <w:IgnoreMixedContent>false</w:IgnoreMixedContent> <w:AlwaysShowPlaceholderText>false</w:AlwaysShowPlaceholderText> <w:DoNotPromoteQF/> <w:LidThemeOther>IT</w:LidThemeOther> <w:LidThemeAsian>X-NONE</w:LidThemeAsian> <w:LidThemeComplexScript>X-NONE</w:LidThemeComplexScript> <w:Compatibility> <w:BreakWrappedTables/> <w:SnapToGridInCell/> <w:WrapTextWithPunct/> <w:UseAsianBreakRules/> <w:DontGrowAutofit/> <w:SplitPgBreakAndParaMark/> <w:EnableOpenTypeKerning/> <w:DontFlipMirrorIndents/> <w:OverrideTableStyleHps/> </w:Compatibility> <m:mathPr> <m:mathFont m:val="Cambria Math"/> <m:brkBin m:val="before"/> <m:brkBinSub m:val="&#45;-"/> <m:smallFrac m:val="off"/> <m:dispDef/> <m:lMargin m:val="0"/> <m:rMargin m:val="0"/> <m:defJc m:val="centerGroup"/> <m:wrapIndent m:val="1440"/> <m:intLim m:val="subSup"/> <m:naryLim m:val="undOvr"/> </m:mathPr></w:WordDocument> </xml><![endif]--><!-- [if gte mso 9]><xml> <w:LatentStyles DefLockedState="false" DefUnhideWhenUsed="true" DefSemiHidden="true" DefQFormat="false" DefPriority="99" LatentStyleCount="267"> <w:LsdException Locked="false" Priority="0" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Normal"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="heading 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 7"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 8"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="9" QFormat="true" Name="heading 9"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 7"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 8"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" Name="toc 9"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="35" QFormat="true" Name="caption"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="10" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Title"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="1" Name="Default Paragraph Font"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="11" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Subtitle"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="0" Name="Hyperlink"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="22" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Strong"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="20" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Emphasis"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="59" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Table Grid"/> <w:LsdException Locked="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Placeholder Text"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="1" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="No Spacing"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Revision"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="34" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="List Paragraph"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="29" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Quote"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="30" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Intense Quote"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 1"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 2"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 3"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 4"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 5"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="60" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Shading Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="61" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light List Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="62" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Light Grid Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="63" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 1 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="64" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Shading 2 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="65" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 1 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="66" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium List 2 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="67" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 1 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="68" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 2 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="69" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Medium Grid 3 Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="70" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Dark List Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="71" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Shading Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="72" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful List Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="73" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" Name="Colorful Grid Accent 6"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="19" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Subtle Emphasis"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="21" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Intense Emphasis"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="31" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Subtle Reference"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="32" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Intense Reference"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="33" SemiHidden="false" UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Book Title"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="37" Name="Bibliography"/> <w:LsdException Locked="false" Priority="39" QFormat="true" Name="TOC Heading"/> </w:LatentStyles> </xml><![endif]--><!-- [if gte mso 10]> <style> /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif";} </style> <![endif]--></p> <p><em>Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Jessica Marcozzi:</em></p> <p>"Sisma e neve, due piaghe che si sono abbattute inesorabilmente sulla nostra Regione. La prima imprevedibile e devastante, la seconda ad aggravare la situazione gi&agrave; assolutamente critica dopo le numerose scosse di terremoto. Ma a fronte del duro lavoro che stanno portando avanti senza sosta i volontari della Protezione civile, i Vigili del Fuoco, le Forze dell&rsquo;Ordine, l&rsquo;Esercito e le Pubbliche Assistenze, non si pu&ograve; non stigmatizzare tutte le lacune che il Governo e l&rsquo;Amministrazione regionale hanno mostrato nella gestione dell&rsquo;emergenza. E&rsquo; ora di reagire perch&eacute; sotto i colpi del sisma e della neve stanno crollando anche le famiglie marchigiane e l&rsquo;economia della nostra regione. La zootecnia nelle Marche vale circa 400 milioni. Eppure tra il freddo e il sisma, oltre 600 mucche e 5.000 pecore sono allo stremo. La produzione di latte &egrave; pi&ugrave; che dimezzata. Gli allevatori aspettano le stalle da 5 mesi, molte di queste dovevano gi&agrave; essere arrivate eppure sulle strutture si stanno consumando degli ingiustificabili ritardi. Ne servono circa 600. Quelle arrivate, mobili, si contano sulle dita di una mano mentre quelle graziate dal sisma stanno crollando sotto il peso della neve. E la moria di animali, con gli allevatori nella disperazione pi&ugrave; assoluta, si fa drammatica. Le stalle, nelle false promesse del Governo Renzi, dovevano essere tutte a regime entro novembre 2016. Il Governo&nbsp;dell&rsquo;ex Premier non ha saputo gestire l&rsquo;emergenza, il Governo attuale &egrave; latitante e l&rsquo;Amministrazione regionale brancola nel buio. Chiederemo dunque che chi ha sbagliato paghi, senza sconti, anche in termini risarcitori per chi ha perso preziosi capi di bestiame, per non aver avuto la possibilit&agrave; di ricoverarli adeguatamente in queste settimane di freddo e gelo. Per amministrare servono anche competenza e capacit&agrave; di risposta immediata, soprattutto dinanzi a situazioni emergenziali.&nbsp;Da ultimo, nella logica di una programmazione gestionale che non appartiene a quest&rsquo;Amministrazione regionale, quali misure sono state adottate per monitorare la portata d&rsquo;acqua dei fiumi e dei torrenti quando la neve si scioglier&agrave;? Almeno, dinanzi a fallimenti amministrativi a ripetizioni, non se ne aggiungano di altri".&nbsp;</p>"
|    |    image = String(47) "1484912162_51a13b6852968395b6de76e112f7c71a.jpg"
|    )
)
Un volto nuovo alla Maceratese: al via gli allenamenti per Cristiano Ingretolli

Un volto nuovo alla Maceratese: al via gli allenamenti per Cristiano Ingretolli

Con la Maceratese si sta allenando un volto nuovo. Si tratta di Cristiano Ingretolli, classe ’94, attaccante, cresciuto nelle giovanili del Lecce prima e del Pescara poi. Ingretolli ha iniziato la stagione con la maglia del Fano dove ha collezionato quattro presenze. In precedenza ha militato nelle file di Ischia, Barletta, Catanzaro e Melfi.   Alcuni addetti ai lavori danno per certo il trasferimento in prestito di Ingretolli dal Pescara alla Maceratese, ma dal sodalizio biancorosso non trapelano notizie di calcio mercato.

20/01/2017
Cecchetti in jazz, nonostante la neve buona la prima

Cecchetti in jazz, nonostante la neve buona la prima

Ottima partenza per la rassegna Cecchetti in Jazz. Le condizioni avverse degli ultimi giorni, con la neve che ha fortemente condizionato la viabilità e le 4 scosse di terremoto di mercoledì, non hanno scoraggiato gli amanti della musica. Oltre 130 gli spettatori al Cecchetti che ieri sera hanno assistito al concerto in esclusiva, Marco Postacchini octet feat. Fabio Zeppetella. Era la prima volta che la band composta dal musicista fermano si esibiva insieme ad uno dei migliori chitarristi e compositori italiani: Zeppetella appunto. Con loro hanno suonato Francesco Lento alla prima tromba, Samuele Garofoli alla seconda tromba, Simone La Madia al sax alto e soprano, Massimo Morganti al trombone, Emanuele Evangelista al piano e al fender rhodes, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Alessandro Paternesi alla batteria. Grande soddisfazione da parte degli organizzatori e dei curatori della rassegna, Gianluca Diomedi e Luca Scagnetti. Cecchetti in Jazz è organizzato da Comune e Teatri di Civitanova, in collaborazione con AMAT e Made Again. La rassegna è resa possibile grazie anche ai partner Mediterraneo, Mescola, Dimorae, Sider e Abbey Road Music Shop. Il prossimo concerto in programma è giovedì 16 febbraio con Flavio Boltro, con il suo BBB Trio, una serata fatta di atmosfere liriche e ritmi serrati, tra elettronica, jazz energico e improvvisazioni aperte. 

Musicultura, il 27 gennaio si aprono le audizioni live alla presenza di Alberto Fortis

Musicultura, il 27 gennaio si aprono le audizioni live alla presenza di Alberto Fortis

Countdown verso l’apertura della XXVIII Edizione di Musicultura. Mancano pochi giorni all’inizio delle attese audizioni live dei 60 concorrenti selezionati sugli 800 iscritti al Festival 2017, gli artisti avranno l’opportunità di esibirsi davanti alla giuria di Musicultura eseguendo rigorosamente dal vivo tre brani del proprio repertorio, dodici giorni di spettacolo aperti al pubblico e distribuiti nei quattro week end di fine gennaio e inizi febbraio nell’ormai storico Teatro della Società Filarmonico Drammatica di Macerata. Un emozionante viaggio sulle diverse realtà musicali del paese che per il 2017 toccherà tutti i venerdì, sabato e domenica compresi fra il 27 gennaio e il 19 febbraio e che porterà a Macerata oltre i 300 musicisti da tutta Italia, i grandi ospiti amici di Musicultura, in qualità di padrini. Ad inaugurare l’apertura il prossimo 27 gennaio Alberto Fortis, il grande cantautore che con canzoni come “La sedia di lillà”, “Il Duomo di notte”, “Milano e Vincenzo” e “Settembre” ha dato un contributo significativo nell’arricchimento del grande canzoniere della musica d’autore italiana. Venerdì 3 febbraio sarà la volta di Mario Venuti che torna come ospite di Musicultura a undici anni di distanza dall'esibizione allo Sferisterio in coppia con Niccolò Fabi. Indimenticabile anche il set tutto siciliano in coppia con Carmen Consoli risalente a qualche edizione prima del Festival. Venerdì 17 febbraio direttamente da Sanremo, Maldestro, vincitore della XXV edizione di Musicultura, salirà sul palco della Filarmonica sette giorni dopo l'esperienza all'Ariston, dove con il brano Canzone per Federica, gareggia fra le nuove proposte del Festival di Sanremo 2017. Oltre all’ ambito premio della giuria per la migliore esibizione della serata, anche quest’anno il pubblico della Filarmonica potrà dire la propria, votando gli artisti preferiti direttamente dal telefonino, grazie alla collaborazione con l’ Università di Camerino e all’apporto dato dagli studenti della facoltà d'informatica nell’ideazione del sistema di voto operativo dedicato alle audizioni live di Musicultura. Al termine delle audizioni, verranno selezionati in nomi dei sedici finalisti le cui canzoni andranno a comporre il CD compilation della XXVIII edizione del concorso e saranno presentate in anteprima nazionale sabato 1 aprile al Teatro Persiani di Recanati. Radio1 Rai, partner ufficiale di Musicultura, farà conoscere al grande pubblico le canzoni dei giovani talenti del Festival che saranno poi affidate al giudizio finale del prestigioso Comitato Artistico di Garanzia composto da: Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Tiziano Ferro, Max Gazzè, Giorgia, Lo stato sociale, Maurizio Maggiani, Dacia Maraini, Mariella Nava, Gino Paoli, Vasco Rossi, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Sandro Veronesi, Federico Zampaglione, Stefano Zecchi. Il lungo cammino di Musicultura 2017 terminerà a giugno quando gli otto vincitori finali saliranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata e al vincitore assoluto decretato dal pubblico andrà il Premio UBI – Banca Popolare di Ancona del valore di 20.000 euro. Tra gli artisti selezionati due i marchigiani: Piero Romitelli di Morrovalle e il Gruppo La Base capitanato da Francesco Fioravanti di Ascoli Piceno. GLI ARTISTI IN CONCORSO 2017 A seguire i nomi degli artisti selezionati e relative città di provenienza: Francesco Balasso (Thiene – VI), Buva (Cerignola – FG), Ambra Calvani (Roma), Andrea Delrivo (Bologna), Nunzia Bi (Telese Terme – BN), T;nagai (Barletta – BT), Le Larve (Roma), Giulia Catuogno (Palermo), Cauteruccio (Arezzo), Bruschetta Brothers (Trento), Riccardo Ceres (Santa Maria Capua Vetere – CS), Lucio Corsi (Castiglione della Pescaia – GR), Shark e Groove (Siderno – RC), L'Armeria Dei Briganti (Capoterra – Cagliari), Bob Messini (Bologna), Il Grande Capo (Formia – LT), Makardia (Avellino), Giorgieness (Milano), Luca Dolci (Forlì), Doro Gjat (Dolmezzo – UD), Roberta Dragone (Monza), Antonio Ferrari (Piacenza), La Base (Ascoli Piceno), Punto e Virgola (Forlì), Nico Gulino (Erice – TP), Antonio Langone (Roma), Mirkoeilcane (Roma), Marte (Monza), Teo Manzo (Milano), Alfredo Marasti (Pistoia), Gigi Marras (Cagliari), Jess (Chianciano Terme – SI), Luca (Molfetta - BA), Peligro (Vignate – MI), Gian Piero Milanetti (Roma), Tano Mongelli (Toritto – BA), Frè Monti (Castellarano – RE), Luce (Bari), Amarcord (Scandicci – FI), Vincenzo Musto (Napoli), Francesco Papageorgiou (Parma), Salvario (Torino), Lovain (Grottaglie – TA), Eugenio Rodondi (Collegno – TO), Piero Romitelli (Morrovalle – MC), Lene (Vimodrone – MI), Nico Sambo (Livorno), Lorenzo Santangelo (Sydney), Francesca Sarasso (Vercelli), Irene (San Sebastiano al Vesuvio – NA), Simona Severini (Gorgonzola – MI), Jaspers (Asti), Alessandro Sipolo (Brescia), Lastanzadigreta (Torino), Marilisa Ungaro (Ischia – NA), Valeria Vaglio (Roma), Agnese Valle (Roma), Virginia Veronesi (Lodi), Lumanera (Avellino), Rachele (Caltanissetta).          

Boom psicofarmaci per i bambini e adolescenti: italiani primi in Europa

Boom psicofarmaci per i bambini e adolescenti: italiani primi in Europa

Il problema di molti genitori spesso, è quello di avere un figlio che si sveglia mediamente la notte ogni 30-60 minuti, e non nei primissimi mesi, ma anche intorno all'anno e oltre. Parecchi genitori hanno riscontrano miglioramenti e sono tornati a dormire dopo aver somministrato ai piccoli 'insonni' farmaci a base di niaprazina. Ma questa settimana, i medici tedeschi e le autorità mettono in guardia su questo trend pericoloso, ovvero i sonniferi per i bambini. "Può provocare, anche in piccole dosi, un attacco respiratorio", spiega Hermann Josef Kahl, portavoce dell'associazione del lavoro dei pediatri in Germania, Berufsverband der Kinder- und Jugendärzte (BVKJ). Inoltre queste medicine, che hanno effetti sul cervello, potrebbero provocare dipendenza. Secondo uno studio dell'Istituto  di fisiologia clinica del Cnr di Pisa Espad Italia (European school survery project on alchol and other drugs) i maggiori consumatori di psicofarmaci non prescritti in Europa sono proprio i ragazzi italiani. Il 10% dei ragazzini del nostro Paese dichiara infatti di averli usati, mentre la media europea è del 6%.  In altre parole, un adolescente italiano su 10 fa uso di psicofarmaci senza che il proprio medico glieli abbia indicati con una regolare ricetta. Nel 2014 ad averli assunti sono stati 200mila ragazzini. Tra i medicinali più abusati vi sono i sonniferi: a fare uso di sonniferi sono sempre più ragazzine che ragazzini, l'8% contro il 4% dei coetanei maschi. Seguono i medicinali che aiutano lo studio, quelli che garantiscono concentrazione e iperattività: ad assumere questo genere di farmaci è circa il 3% dei ragazzi italiani. Più del 2% poi prende farmaci per regolarizzare l'umore e una simile percentuale assume quelli per far passare il senso di fame.

20/01/2017
Serata di beneficenza pro Unicam a Civitanova

Serata di beneficenza pro Unicam a Civitanova

Gli studenti di ieri a sostenere quelli di oggi con una serata di beneficenza, per gridare insieme che “Il futuro non crolla”. E' stato presentato stamattina in sala giunta lo show in programma per martedì 24 gennaio al Teatro Rossini di Civitanova, promosso dagli ex studenti dell'Università di Camerino, a cui saranno devoluti tutti gli incassi della serata. Musica, danza, mimo, poesia, tanti artisti per uno spettacolo vario capace di abbracciare un pubblico ampio e di tutte le fasce di età. L'iniziativa partirà alle 21.15, biglietto d'ingresso a 5 euro. “Trovo straordinaria questa serata – il commento in apertura del sindaco Tommaso Claudio Corvatta – In primis perché è l'emblema della volontà della nostra gente di resistere all'enorme tragedia del sisma e di continuare a fornire risposte positive che contribuiscano a tenere alta l'attenzione sulle aree martoriate dai terremoti. In secondo luogo mi sembra bellissimo l'attaccamento all'ateneo che li ha formati da parte di coloro che l'hanno frequentato negli anni passati. Siamo onorati e stimolati che si sia scelta Civitanova, Camerino è la nostra università e sarà un piacere ospitare lo spettacolo”.A parlare dello spirito dell'iniziativa Francesco Tittini e Nadia Massetti, che insieme ad Arianna Apolloni sono stati i primi promotori. “Noi studiavamo a Camerino, una realtà capace di raggiungere risultati di eccellenza, ma restando piccola e a misura d'uomo, forse proprio per questo le siamo rimasti così attaccati. Questo evento serve a non dimenticare Unicam, perché l'università è il principale se non l'unico motore non solo culturale, ma anche commerciale di Camerino e non deve assolutamente fermarsi. Un grazie al sindaco Corvatta per il pieno sostegno e agli sponsor che hanno fornito un supporto indispensabile per la copertura delle spese: Farmacie Mercuri e Parisani, Laboratorio erboristico Di Leo, Rinaldelli Immobiliare, Ica, Marco Massetti, Gruppo costruzioni Sabbatini”. E' toccato a Wais Ripa, che presenterà lo spettacolo, illustrare gli artisti sul palco, che si esibiranno a titolo gratuito. Interverranno i Talk Radio (Ettore Basili, Piero Cappella, Francesco CasporalettI, Massimo Saccutelli e Luca Ventura), i Just Music (Francesco ed Emilio), Asia Ghergo, Catia Massetti e Marco Emili, Franco Nardi, Doralia Tomassetti e Giulia Mancini, Le Miss Fever, i Sub-Limen, l'Asd Ginnastica artistica Civitanova, Lasura Francia e Oscar Benavidez con i ballerini del Centro studi Tango Ideal, Lucia Girotti che reciterà testi di Clara Grassi Marinelli. “Sarà un programma vario e ci auguriamo di poter abbracciare un target di pubblico molto ampio, tra danza, musica rock e melodica, tango e ginnastica, mimo e poesia – spiega la presentatrice – il Rossini è un teatro dalla capienza importante, ci auguriamo che il pubblico venga contagiato dalla sensibilità ad una giusta causa. I fondi che verranno raccolti saranno consegnati al rettore dell'Università di Camerino Flavio Corradini, che parteciperà alla serata, che poi valuterà come investire i proventi. L'evento rientra nel grande progetto Il futuro non crolla, lanciato da Unicam, ci piace pensarlo come un puntello che gli ex studenti vogliono offrire per sostenere la formazione di quelli attuali”.   Le conclusioni al presidente del Consiglio comunale Daniele Maria Angelini: “Unicam è l'università di Civitanova, con cui abbiamo stipulato una partnership forte e orientata al futuro. Ospitare questo evento è un piacere, perché destinato ad un ateneo a cui siamo legati e che sentiamo anche nostro”. 

Fuga dei giovani all'estero: la storia dei civitanovesi Silvia e Daniele

Fuga dei giovani all'estero: la storia dei civitanovesi Silvia e Daniele

Negli ultimi periodi si fa un gran parlare di giovani all'estero, argomento tornato in auge anche grazie alle frasi del ministro Poletti.Ci sono due giovani civitanovasi che possono illustrarci bene la situazione, avendo scelto da qualche mese di cambiare vita e trasferirsi in Irlanda. Parliamo di Silvia e Daniele, classe 1985 lei e 1982 lui, sposati dal settembre 2015.Entrambi avevano contratti a tempo indeterminato, lui lavorava in un supermercato e lei faceva l'impiegata in una ditta del settore metalmeccanico. Un bel giorno, come purtroppo sta accadendo sempre più spesso in Italia, Silvia ha perso il lavoro e dal dicembre 2015 si è trovata ad ingrossare le fila dei disoccupati.Dopo pochi mesi dal matrimonio e con un mutuo sulle spalle alla nuova famiglia è venuto a mancare metà del reddito. Un brutto colpo per i ragazzi che però non si sono persi d'animo ed hanno iniziato a cercare in lungo e in largo per la città, la provincia e la regione. Hanno battuto a tappeto tutte le ditte possibili ed immaginabili, allargando di volta in volta il raggio d'azione, arrivando fino alle provincie limitrofi.Dopo 6 mesi, l'unica cosa che sono riusciti a trovare, nonostante l'impegno profuso, è stata purtroppo una semplice sostituzione di maternità. Non propriamente il lavoro sperato e desiderato.E' a questo punto che si comincia a pensare all'estero come possibile soluzione e sull'esperienza di alcuni viaggi fatti, le mete che avevano in mente erano due: Regno Unito e Irlanda.Alla domanda di come mai hanno scelto questi paesi, Daniele risponde che avendoli visitati, gli era piaciuta l'accoglienza ed il rapporto che secondo lui c'era con gli stranieri, a differenza magari di Germania e Austria, ritenute più "fredde", dal punto di vista dei rapporti umani. Un altro elemento importante che li ha portati a scegliere l'Irlanda, è stato la presenza di alcuni loro amici che hanno vissuto o che vivono attualmente da quelle parti, che li hanno aiutato fornendo consigli e tutto il supporto necessario.Si era pensato anche gli Stati Uniti ma dopo alcuni sondaggi inziiali, sono stati scartati per via delle difficoltà insormontabili a livello burocratico. Parole testuali di Daniele: "Negli USA è impossibile entrare".A questo punto, scelta più o meno l'area geografica, hanno iniziato entrambi a inviare curriculum. Si perché anche Daniele, nonostante avesse un contratto a tempo indeterminato, non era molto soddisfatto della nuova mansione che era stato chiamato a ricoprire.E' proprio Daniele che sblocca l'impasse e riesce ad ottenere diversi colloqui, così a luglio scorso si trasferisce e già ad agosto è operativo, come assitente di vendita, presso un supermecato affiliato alla più grossa catena di franchising in Irlanda.Nel frattempo Silvia iniziava a ricevere qualche risposta e la situazione si stava sbloccando anche per lei. Forte di questi contatti ricevuti, decide intanto di trasferirsi ed inizia a preparare il trasloco e sbrigare tutte le pratiche burocratiche necessarie, per loro ma anche per l'amato cane Nemo. A fine settembre raggiunge Daniele a Dundalk, cittadina di 37 mila abitanti, quasi come Civitanova, a metà strada tra Dublino e Belfast, distanti rispettivamente 95 e 106 chilometri.Poco dopo il suo arrivo, anche la sua situazione finalmente si sblocca e trova lavoro come agente di vendita in un'azienda di rilevanza mondiale che vende articoli promozionali e gadgets per poi, dopo qualche mese, ricevere un'offerta migliore da una multinazionale americana che si occupa di pagamenti online e trasferirsi da loro.Mattone dopo mattone, i ragazzi iniziano a costruire la loro vita in Irlanda. Comprano perfino una macchina usata perché per Daniele, raggiungere il luogo di lavoro è quasi impossibile con i mezzi pubblici.A questo punto, dopo qualche periodo di assestamento, le cose cominciano a girare tutte nel verso giusto. Ci sono delle spese in più rispetto a prima, perché oltre all'affitto irlandese, ci sono delle rate da saldare anche in Italia ma con qualche piccolo sforzo, la cosa è assolutamente sostenibile.Alla domanda sulla nostalgia di casa, rispondono che gli mancano i tanti amici ed ovviamente i familiari, con cui sono spesso in contatto tramite social, applicazioni e videochiamate. Quando invece parliamo di Italia, notiamo una vena leggermente polemica nella risposta: "nel nostro paese non esiste la meritocrazia ed è molto difficile emergere se non si ha la famosa spintarella, mentre in Irlanda, anche per quanto appurato personalmente nel breve periodo della nostra permanenza, la cosa è molto diversa". Silvia ci fa l'esempio di una sua collega che dopo poche settimane, con i buoni risultati ottenuti, è riuscita ad avere una promozione che altre, molto più anziane di lei dal punto di vista lavorativo, ancora non sono riuscite a raggiungere.Per concludere la nostra chiacchierata, chiediamo come vedono la loro vita tra qualche anno e se pensano ad un ritorno in patria prima o poi. La risposta è abbastanza decisa, da parte di entrambi: rimarremo in Irlanda fino al raggiungimento della pensione e fino ad allora, in Italia torneremo solo da turisti.

20/01/2017
Il regista Greenway a Recanati, Fiordomo: "Abbiamo già vinto"

Il regista Greenway a Recanati, Fiordomo: "Abbiamo già vinto"

"Abbiamo già vinto, avendo Peter Greenaway qui con noi". Così il sindaco di Recanati Francesco Fiordomo nell'incontro con il regista gallese coinvolto nel progetto di candidatura a capitale italiana della cultura 2018.  Recanati, candidata con altre 9 città, da Trento a Palermo, è reduce dall'audizione che si è svolta al ministero di Roma. La commissione giudicatrice è al lavoro e comunicherà la vincitrice il 31 gennaio. "Abbiamo bisogno di personalità e artisti che sappiano gettare lo sguardo oltre l'infinito. Il nostro progetto è incentrato sulla bellezza, la qualità e la capacità di accogliere", ha aggiunto Fiordomo . "Conoscevo sia Giacomo Leopardi che Lorenzo Lotto, ma non il loro luogo di origine e in cui hanno lavorato. Questa città - ha detto Greenaway - mi ha dato immediatamente impressioni positive. E' tempo di iniziare a sognare, immaginare e creare, e mi auguro di realizzare qualcosa di gratificante che possa valorizzare i tanti personaggi importanti di questi luoghi, questa terra e comunità".

Sostegno al reddito dei terremotati: i sindacati incontrano i parlamentari

Sostegno al reddito dei terremotati: i sindacati incontrano i parlamentari

A cinque mesi dall'inizio della crisi sismica che ha colpito il Centro Italia, "non sono ancora stati resi operativi gli strumenti di sostegno al reddito dei lavoratori dipendenti, autonomi e collaboratori: 259 milioni di euro sono ancora bloccati in attesa della stipula della convenzione tra il ministero del Lavoro e delle politiche sociali, il ministero dell'Economia e delle finanze e i presidenti delle Regioni colpite". Così Cgil, Cisl e Uil delle Marche, che oggi hanno incontrato i parlamentari marchigiani.     "Un incontro positivo - dichiarano i sindacati - in cui tutti i parlamentari hanno recepito le proposte presentate e hanno annunciato che alcune risposte, come quella sulla busta paga pesante, giungeranno già con il decreto Milleproroghe. Altre questioni saranno affrontate con provvedimenti specifici". Per quanto riguarda gli ammortizzatori sociali, nel corso dell'incontro è stata annunciata la firma della convenzione. (Ansa)

20/01/2017
Montella: "Il Milan vicino alle popolazioni terremotate"

Montella: "Il Milan vicino alle popolazioni terremotate"

Il Milan farà sentire la sua vicinanza alle popolazioni terremotate. Questo il pensiero con cui Vincenzo Montella ha voluto iniziare la sua conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Napoli. "Vorrei iniziare con un saluto, anche da parte della squadra, alle popolazioni dell'Abruzzo e del Centro Italia, siamo vicini a chi soffre per le molteplici calamità di questi giorni. Con la squadra faremo sentire la nostra vicinanza e il nostro affetto", ha detto l'allenatore rossonero, colpito dal fatto che alcuni club di tifosi milanisti dell'Italia centrale si sono comunque organizzati per essere in tribuna domani a San Siro. "Siamo toccati per quello che sta succedendo in Italia, ci sono alcuni calciatori coinvolti direttamente, come Bonaventura che è delle Marche e Lapadula che ha giocato nelle zone colpite dal terremoto - ha spiegato Montella -. Siamo contenti che alcuni tifosi abbiano trovato il modo per venire a seguirci domani, anche per distrarsi da quello che sta succedendo".

20/01/2017
Coro Sibilla: concerto di solidarietà a Muccia

Coro Sibilla: concerto di solidarietà a Muccia

Il Coro Sibilla C.A.I. di Macerata organizza un concerto dal sapore di solidarietà: "Vogliamo portare un po' di serenità e allegria alla gente di Muccia con il nostro canto in un momento difficile per loro". Il concerto si terrà venerdì 27 gennaio alle ore 21, presso la tenso struttura di Muccia. L'ingresso è libero.

Terremoto, Lodolini: “Il Consiglio dei ministri oggi ha riconosciuto lo stato di emergenza

Terremoto, Lodolini: “Il Consiglio dei ministri oggi ha riconosciuto lo stato di emergenza

"L'eroico lavoro dei soccorritori, il miracolo della famiglia di Osimo ritrovata in vita a Rigopiano così come gli altri superstiti e speriamo che presto anche gli altri dispersi tornino dai propri cari, hanno riempito il cuore di tutti noi": così l'on. Emanuele Lodolini (Pd). "Ma l'emergenza continua e c'è tanto da fare. Ecco perché" aggiunge il deputato marchigiano "plaudo all'iniziativa del Consiglio dei Ministri che ha riconosciuto lo stato di emergenza alle regioni colpite da questi nuovi eventi sismici e dall'eccezionale ondata di maltempo, tra cui ovviamente le Marche. Non è il momento delle polemiche o dei processi, per questo c'è la magistratura farà il suo corso, ma è quello nel quale ci si stringe tutti intorno a questa incredibile sequenza di eventi drammatici concentrati in un unico fazzoletto di terra che è l'entroterra dell'Italia centrale. Ci sono moltissime persone, famiglie che necessitano di aiuto, penso agli allevatori che lottano per salvare il proprio bestiame. Ci sono tanti problemi da risolvere ed oggi il Governo ha dato un segnale importante".  

20/01/2017
Pieve Torina: crolla la stalla de "La Collina", intrappolati 150 maialini di pochi mesi

Pieve Torina: crolla la stalla de "La Collina", intrappolati 150 maialini di pochi mesi

La neve ed il terremoto non fanno altro che aggravare la grave situazione che stanno passando gli allevatori pievetorinesi. La stalla dell'azienda agricola "La Collina" di Pieve Torina, di proprietà di Roberto Micheli, aveva già subito gravi danni per causa del terremoto ed ora per causa del peso eccessivo della neve è crollata la tettoia. Sono rimasti intrappolati 150 suinetti che hanno due mesi di vita e purtroppo per causa del freddo cinque di questi sono morti. Roberto Micheli ha detto: "io ed i miei dipendenti stiamo facendo di tutto per liberare i maialini e se non ci dovessimo riuscire da soli chiederò aiuto all'Esercito. Per causa di queste forti nevicate il camion che di solito mi porta il mangime per i maiali non riusciva a risalire la strada che porta alla mia stalla ed in quell'occasione ho dovuto chiedere aiuto all'Esercito. La situazione si sta facendo sempre più grave, da troppo tempo io ed altri allevatori siamo in attesa di aiuti e non possiamo più andare avanti così".

20/01/2017
Contrordine a Macerata: sabato si torna a scuola

Contrordine a Macerata: sabato si torna a scuola

Contrordine a Macerata: sabato si torna a scuola. Ad annunciarlo il sindaco Romano Carancini: "Conclusi i sopralluoghi per verificare eventuali danni dopo il recente terremoto. Le lezioni riprenderanno domani mattina sabato 21 gennaio in tutte le scuole, di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido comunali, di Macerata, in anticipo ripetto a quanto previsto".

Chiesanuova Calcio vincente contro l'Azzurra Colli

Chiesanuova Calcio vincente contro l'Azzurra Colli

Incomincia nei migliori dei modi il girone di ritorno del Chiesanuova Calcio del Presidente Luciano Bonvecchi, che coglie una vittoria esterna per 3 – 2 sul difficile terreno dell’Azzurra Colli. Dopo la bruciante sconfitta, nella tana della capolista Porto S.Elpidio i biancorossi erano chiamati ad un banco di prova importante per poter raggiungere la zona play-off dove i ragazzi di mr. Luca Travaglini si sono portati al 3 posto in coabitazione con il Trodica e ad un punto dal Ciabbino di mr. Fusco. Vincere ad Azzurra Colli non era facile prima per i biancorossi perché si incontrava una formazione forte con giocatori di spessore, che venivano da una vittoria importante contro il Monturano-Campiglione. L’approccio alla gara nonostante le condizioni climatiche ed il terreno di gioco molto pesante, dove Aquino e compagni sono partiti subito forte, con ottime trame di gioco, già al 10’ i biancorossi si sono portati in vantaggio con il fantasista Luca Santoni, che era bravo a depositare, con un tocco delizioso, il pallone in gol. Sulle ali dell’entusiasmo i biancorossi raddoppiavano. Su un gran tiro da fuori il portiere Benedetti non tratteneva, da dietro irrompeva Coppari che non aveva difficoltà a battere in rete, ma l’assistente di destra del direttore di gara, tra lo stupore generale annullava la rete. Nella ripresa l’Azzurra Colli rientrava in campo con un altro piglio, e già al 48’ pervenivano al pareggio con il bomber Pezzoli che batteva l’incolpevole Menghi. I ragazzi di Mr. Travaglini invece di accusare il colpo del KO avevano una grande reazione, che con un micidiale 1-2 prima raddoppiavano con il giovane Piccinini classe ’98 al suo primo gol in Promozione. Poi Coppari su un Corner, batteva a rete con un gran tiro, che veniva deviato da Battilana, ed entrava nella propria rete. L’Azzurra Colli acquistava fiducia, ed al 68’ su traversone da sinistra, palla sul secondo palo, dove Crocetti con un delizioso tiro metteva la palla all’angolino sulla sinistra del debuttante Ivan Menghi con le sue 44 primavere. Domenica, neve permettendo i biancorossi affrontano il quotato Ciabbino di Mr. Fusco al Comunale Sandro Ultimi; sarà sicuramente il Big-match della domenica. Anche la Juniores di Mr. Giancarlo Lupetti inizia il girone di ritorno, con il botto, batte la capolista Filottranese per 1-0 la rete che decide l’incontro è di Medei, con un calcio di rigore, nonostante i biancorossi abbiano giocato per 60’ in inferiorità numerica. Hanno vinto meritatamente contro una squadra forte che merita la posizione che occupa, la formazione di mr. Moretti Fabrizio.

20/01/2017
Marcozzi: "Chi ha sbagliato paghi, anche con risarcimenti agli allevatori. E ora si monitorino i fiumi”

Marcozzi: "Chi ha sbagliato paghi, anche con risarcimenti agli allevatori. E ora si monitorino i fiumi”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Jessica Marcozzi: "Sisma e neve, due piaghe che si sono abbattute inesorabilmente sulla nostra Regione. La prima imprevedibile e devastante, la seconda ad aggravare la situazione già assolutamente critica dopo le numerose scosse di terremoto. Ma a fronte del duro lavoro che stanno portando avanti senza sosta i volontari della Protezione civile, i Vigili del Fuoco, le Forze dell’Ordine, l’Esercito e le Pubbliche Assistenze, non si può non stigmatizzare tutte le lacune che il Governo e l’Amministrazione regionale hanno mostrato nella gestione dell’emergenza. E’ ora di reagire perché sotto i colpi del sisma e della neve stanno crollando anche le famiglie marchigiane e l’economia della nostra regione. La zootecnia nelle Marche vale circa 400 milioni. Eppure tra il freddo e il sisma, oltre 600 mucche e 5.000 pecore sono allo stremo. La produzione di latte è più che dimezzata. Gli allevatori aspettano le stalle da 5 mesi, molte di queste dovevano già essere arrivate eppure sulle strutture si stanno consumando degli ingiustificabili ritardi. Ne servono circa 600. Quelle arrivate, mobili, si contano sulle dita di una mano mentre quelle graziate dal sisma stanno crollando sotto il peso della neve. E la moria di animali, con gli allevatori nella disperazione più assoluta, si fa drammatica. Le stalle, nelle false promesse del Governo Renzi, dovevano essere tutte a regime entro novembre 2016. Il Governo dell’ex Premier non ha saputo gestire l’emergenza, il Governo attuale è latitante e l’Amministrazione regionale brancola nel buio. Chiederemo dunque che chi ha sbagliato paghi, senza sconti, anche in termini risarcitori per chi ha perso preziosi capi di bestiame, per non aver avuto la possibilità di ricoverarli adeguatamente in queste settimane di freddo e gelo. Per amministrare servono anche competenza e capacità di risposta immediata, soprattutto dinanzi a situazioni emergenziali. Da ultimo, nella logica di una programmazione gestionale che non appartiene a quest’Amministrazione regionale, quali misure sono state adottate per monitorare la portata d’acqua dei fiumi e dei torrenti quando la neve si scioglierà? Almeno, dinanzi a fallimenti amministrativi a ripetizioni, non se ne aggiungano di altri". 

20/01/2017

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433