di Picchio News

Moto2, ottava posizione per Lorenzo Baldassarri sul circuito di Aragon

Moto2, ottava posizione per Lorenzo Baldassarri sul circuito di Aragon

Ottava posizione per Lorenzo Baldassarri che sul circuito di Aragon, questo pomeriggio, è riuscito a scalare tre posizioni dal suo piazzamento di partenza.  Vittoria sul circuito spagnolo per Binder seguito da Navarro e Marquez. Quarto posto per Luca Marini. Per Baldassarri si allontana sempre di più il sogno della vittoria in Moto2, contrariamente a quanto aveva dimostrato all'inizio del campionato.

22/09/2019
Sampaolo (Prima Treia): "Per il Tar Lombardia la giunta Capponi non sarebbe mai dovuta nascere"

Sampaolo (Prima Treia): "Per il Tar Lombardia la giunta Capponi non sarebbe mai dovuta nascere"

“Arrivano conferme indirette che il ricorso di Prima Treia ha tutte le carte in regola per essere accolto il prossimo 2 ottobre quando il TAR entrerà nel merito sull’illegittimità della giunta Capponi e di tutti i suoi atti. In una situazione analoga a quella treiese il TAR Lombardia ha accolto le istanze della minoranza. Confidiamo che, dopo quello calabrese e quello lombardo, anche il TAR marchigiano faccia giustizia restituendo ai cittadini la fiducia nelle istituzioni democratiche e nelle figure che le rappresentano”. Vittorio Sampaolo e il gruppo di Prima Treia hanno accolto con soddisfazione la notizia che il TAR Lombardia ha sospeso la nomina della giunta (e degli atti successivi) effettuate dal sindaco di Tartano, sospeso come il treiese Capponi per una condanna in primo grado per peculato. Le motivazioni della sentenza lombarda richiamano quanto sostiene Prima Treia. Vi si legge infatti che “un sindaco sospeso di diritto difetta di un requisito soggettivo essenziale per continuare a ricoprire l’ufficio pubblico con la conseguente inibizione dall’esercizio delle pubbliche funzioni. Dunque Capponi, sospeso di diritto per la Legge Severino, non poteva fare il sindaco nemmeno per un minuto, figuriamoci nominare la giunta col pretesto che non era ancora stata formalizzata dalla prefettura la sua sospensione." “È chiaro quanto grave che con il suo blitz Capponi ha eluso le norme ed è altrettanto grave che lui ed i suoi scudieri si giustifichino con la continuità amministrativa visto che il Comune di Treia era commissariato da tempo – chiosa Sampaolo -. In Lombardia il TAR ha disposto il commissariamento e la sospensione di tutti gli atti; nelle Marche ha preferito rimandare ogni decisione alla discussione di merito che si terrà il 2 ottobre. Confidiamo che anche qui in regione quanti sono chiamati a esprimersi sulla vicenda garantiscano come sempre i cittadini e le regole democratiche. I treiesi, desiderosi di ritrovare quanto prima la fiducia nelle proprie istituzioni, non devono restare esposti al rischio anche di potenziali danni finanziari per eventuali ricorsi ai provvedimenti illegittimamente assunti”.

22/09/2019
Loro Piceno, la minoranza a Paoloni: "Con le polemiche e le bugie ha vinto le elezioni"

Loro Piceno, la minoranza a Paoloni: "Con le polemiche e le bugie ha vinto le elezioni"

"Con le polemiche e le bugie hai vinto le elezioni; ora governi". Non tarda ad arrivare la risposta della minoranza alla replica del sindaco di Loro Piceno Robertino Paoloni in merito alla nota stampa dell'opposizione sulla scuola Santini. "Il Sindaco continua ad arrampicarsi sugli specchi, dimenticando che, chi ha costruito il successo elettorale sulle strumentalizzazioni, è stato proprio lui. Ma ora governa! E sarebbe bene capisse che, d’ora in poi, verrà giudicato su ciò che fa e su ciò che non fa - il commento della minoranza -. Una scuola o si apre tutta o non si apre. Inoltre è veramente ora di smetterla con le bugie raccontate ai cittadini. Il Sindaco Paoloni non può dire di non aver potuto finire di montare i mobili e allestire gli spazi interni perché doveva finire degli spazi esterni. È arrivato il momento di raccontare la verità e assumersi le proprie responsabilità." "Cominciamo con il dire che mente il sindaco nel dire che non c’erano i soldi per fare le minimali opere esterne. Mente, peraltro, sapendo di mentire visto che lui stesso ha approvato in consiglio delle variazioni di bilancio in cui ha potuto utilizzare oltre 200.000 euro di avanzo libero lasciato dalla precedente amministrazione, per non parlare di 440.000 euro lasciati per la scuola dell’infanzia per gli spazi esterni tra cui la scala di collegamento che funge da uscita di emergenza - replicano i consiglieri Lambertucci e Catalini -. Ricordiamo anche gli oltre 146.000 stanziati dalla struttura commissariale da maggio 2018 per la via papa Giovanni compresi i lavori necessari per le uscite di sicurezza e le vie di fuga per la scuola Santini. Ovviamente la strada non poteva essere realizzata fin quando c’era il cantiere della primaria anche per un discorso di studio e riallineamento delle diverse quote (essendo la scuola diversi centimetri più in basso della strada). E tutti sanno che la ditta ha chiuso il cantiere solo dieci giorni prima delle elezioni. Cominciare a dire che i soldi ci sono sarebbe il primo atto di verità e onestà intellettuale. Oltre tutto lavori per 24.000 euro sono veramente poca cosa per un bilancio come quello di Loro Piceno. Dire la verità significa non insultare l’intelligenza dei cittadini - proseguono -. Il progetto per le opere esterne era stato già concordato con l'architetto Montalboddi con determina n. 299 del 14 dicembre 2018." "Parlando poi della richiesta di contributo e dei soldi che non c'erano per completare le opere esterne, forse il Sindaco deve chiarirsi un pò meglio con il responsabile dell'Ufficio Tecnico, in quanto la richiesta del contributo era stata suggerita ai primi di maggio dai tecnici della struttura commissariale, proprio negli incontri propedeutici per l'apertura della scuola, e il responsabile dell'UTC ne era a conoscenza (ci sono e- mail che lo provano!). Il Sindaco ha semplicemente preso il testimone e continuato un’attività pressoché completata da chi c’era prima" continuano i due consiglieri." "La polemica sterile fatta dall’attuale Sindaco sull'inaugurazione della mensa e il successivo sequestro ci dà l’occasione di ricordare che il Sindaco Catalini fu giudicata e prosciolta per non aver commesso il reato, mentre ammisero la colpa, pagandone la conseguente sanzione, il Responsabile dell'Ufficio Tecnico e il Responsabile della Sicurezza. Quindi la responsabilità NON era certo dell’allora Sindaco Catalini come accertato dalla Procura - osserva la minoranza -. Siamo felici che si stia programmando l'inaugurazione per i prossimi mesi, speriamo che per quel giorno venga predisposto tutto il materiale, si dia ai bambini la possibilità di adoperare i laboratori, ma soprattutto si renda fruibile l'ascensore che ad oggi, contravvenendo al più basilare dei principi sulle normative per l’abbattimento delle barriere architettoniche, è curiosamente inutilizzabile. Speriamo che sia lui a questo punto a stare tranquillo e che non valga il vecchio detto per cui spesso ad alzare la voce è proprio chi ha più da temere." "Vorremmo precisare - conclude Rocco Tirabasso Capogruppo di LavoriAmo per Loro Piceno - che i bambini non vengono strumentalizzati, i bambini sono l’unica vera ragione per la quale tutto questo è stato fatto. È che proprio in un ambito come questo che la perenne propaganda di Paoloni è oramai diventata insopportabile. Dimostri di fare più di quanto gli è stato lasciato ora che ha occupato l’ambita poltrona e lasci un Comune con un bilancio pieno di risorse come lo ha trovato."

22/09/2019
Potenza Picena, giardino di via Pesaro intitolato alla memoria del Capitano Pilota dei Carabinieri Fausto Paniconi (FOTO)

Potenza Picena, giardino di via Pesaro intitolato alla memoria del Capitano Pilota dei Carabinieri Fausto Paniconi (FOTO)

Potenza Picena non ha dimenticato. A distanza di 35 anni dalla tragica scomparsa del Capitano Pilota dei Carabinieri Fausto Paniconi, originario della frazione di Montecanepino, l’Amministrazione Comunale ha voluto intitolargli il Parco di via Pesaro, nella zona nord di Porto Potenza Picena. Una iniziativa sentita e partecipata per ricordare il giovane Ufficiale che nel 1984 perse la vita in un incidente aereo mentre era in servizio con il suo elicottero sulle montagne di Pinerolo, preceduta da un progetto di riqualificazione del giardino pubblico che ha visto la sinergia della Giunta Municipale, dell’Ufficio Tecnico Comunale e della compartecipazione della Regione Marche tramite la Consigliere Elena Leonardi. Determinante nell’organizzazione dell’evento la partecipazione dell’Arma dei Carabinieri ed in particolare dell’impegno profuso dal Comandante della Compagnia di Civitanova Marche, Tenente Colonnello Enzo Marinelli. Fausto Paniconi a soli 33 anni era già Capitano e Comandante del Nucleo elicotteri di Volpiano ed era stato collaboratore del Generale Dalla Chiesa negli anni di Piombo. Marito di Emanuela De Luca e padre di Erika, una bimba di soli otto mesi. Un cittadino di cui essere davvero orgogliosi. Fausto era un ragazzo semplice che fin da bambino nella sua frazione, Montecanepino, aveva dato prova di grande generosità verso gli altri con il suo attivismo nella piccola parrocchia. La notizia del disastro aereo dove, insieme a Paniconi, persero la vita altri quattro militari, scosse l’Arma, l’Italia e la comunità potentina tutta. Sabato gli hanno voluto rendere omaggio in tanti. La cerimonia di intitolazione del Parco di via Pesaro alla memoria di Fausto Paniconi, nella quale si sono anche celebrati i 60 anni dalla costituzione della locale Associazione Carabinieri, è stata presieduta dal Sindaco Noemi Tartabini, dal Comandante Provinciale dell’Arma Colonnello Michele Roberti e dal Generale Commissario ANC Tito Baldi Honorati. Erano, inoltre, presenti il Questore di Macerata Antonio Pignataro, il Tenente Colonnello del Corpo Forestale Carabinieri Simone Di Donato, il Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Civitanova Tenente di Vascello Giuliano Gentilini, il Comandante della Guardia di Finanza di Civitanova Capitano Tiziano Padua, il Comandante della Polizia Locale Tenente Anna Mercuri, il Luogotenente della 114esima Squadra Radar dell’Aeronautica Militare Vincenzo Tammaro, i Comandanti delle Stazioni Carabinieri di Potenza Picena Luogotenente Massimiliano Del moro e di Porto Potenza Picena Maresciallo Alessio Alberigo nonché i rappresentanti della Protezione Civile, Croce Rossa ed Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Hanno preso parte alla cerimonia anche gli studenti della Primaria dell’Istituto Comprensivo “Raffaello Sanzio”. Per onorare il Capitano Pilota Paniconi è giunto sul posto un elicottero dei Carabinieri del Nucleo di Pescara, atterrato nel vicino campo sportivo, visitato dagli studenti e dalla cittadinanza intervenuta.

22/09/2019
Seconda Categoria: l'Atletico Macerata batte la Pennese per 3-2

Seconda Categoria: l'Atletico Macerata batte la Pennese per 3-2

Esordio casalingo e prima storica vittoria in Seconda Categoria per l’Atletico Macerata che supera la Pennese per 3-2 al termine di una sfida rocambolesca che ha visto emergere un solo involontario protagonista: la direttrice di gara, Marinozzi di Fermo. Due espulsioni dal campo e altrettante dalla panchina, tre calci di rigore assegnati e un livello complessivo della conduzione di gara contestato da entrambe le formazioni. La cronaca Subito pericoloso l’Atletico Macerata con Firmani che raccoglie la palla nel cuore dell’area di rigore, ma viene contrastato in calcio d’angolo. Al 6’ cross di Feliziani per Firmani che cicca clamorosamente la sfera, la retroguardia pennese libera in fallo laterale. Dalla rimessa Lombi guadagna il fondo e mette in mezzo un gran rasoterra sul quale si avventa ancora Firmani, con movimento felino anticipa tutti e fa 1-0. Al 18’ Dembele approfitta di un disimpegno imprudente dell’Atletico e lascia partire un tiro di punta dal limite dell’area di rigore che costringe Gattari agli straordinari. Al 30’ raddoppio Atletico: Zerani lancia in profondità Lombi che scatta sul filo del fuorigioco e una volta di fronte a Natalucci lo batte con un gran destro a incrociare. Al 40’ cambia completamente la partita quando la sig.ra Marinozzi estrae un rosso diretto nei confronti di Ortenzi tra l’attonito sbigottimento dei 22 in campo. Padroni di casa in vantaggio 2-0 ma con l’uomo in meno e più di un tempo da giocare. A una manciata di secondi dalla fine della prima frazione di gioco Lombi sbilancia Iacoponi che frana addosso a Cirilli, tutti giù per terra e calcio di rigore per la Pennese. Lo stesso Iacoponi dal dischetto, Gattari spiazzato. Squadre al riposo sul 2-1. Nella ripresa l’Atletico soffre, ma non rinuncia ad attaccare e al 58’ ha una grande occasione con Firmani, brillantemente imbeccato da Trifiletti, ma il sinistro è debole e Natalucci blocca senza troppa difficoltà. Al 69’ Atletico Macerata in nove: Cirilli salta col braccio largo, secondo giallo e doccia anticipata. Pennese all’arma bianca e padroni di casa asserragliati nella propria metà campo a difesa del vantaggio. All’84’ ci prova Paoletti, il suo destro, deviato, finisce di pochissimo a lato. Dagli sviluppi del corner incorna Finucci e Gattari si salva nuovamente in angolo. All’86’ crollano le barricate degli uomini di Cencioni: ingenuità di Feliziani che si fa scippare il pallone al limite della propria area di rigore, tentativo di recupero in scivolata che non trova la sfera e c’è ancora una massima punizione per la Pennese. Iacoponi cambia angolo, ma il risultato è lo stesso del primo tempo. 2-2. Al 90’, con la Pennese sbilanciata in avanti alla ricerca dei 3 punti, Gattari rilancia profondo e pesca Mancini che si invola affannosamente verso l’area avversaria, Paoletti tenta un recupero disperato, offrendo l’occasione perfetta per una compensazione da manuale che viene puntualmente colta da Marinozzi. Terzo rigore di giornata, dal dischetto Catalano, destro sotto l’incrocio e Atletico di nuovo in vantaggio. 3-2. Nel primo dei sei minuti di recupero arriva l’ultimo sussulto della partita con Giacinti che sfiora il pari con un sinistro al volo che non inquadra lo specchio di un nonnulla. ATLETICO MACERATA: Gattari, Cirilli, Feliziani, Gigli, Ortenzi, Staffolani, Mancini, Lombi (84’ Miglietta), Firmani (66’ Fratini), Zerani (46’ Lucentini) (53’ Rocchi), Trifiletti (69’ Catalano). All.Cencioni PENNESE: Natalucci, Paoletti, Antognozzi, Biondi (76’ Ciccioli), Morbidelli, Finucci, Bottoni, Dembele, Santoni (76’ Giacinti), Iacoponi, Viozzi. Direttore di gara: Marinozzi di Fermo Ammoniti: Finucci (PSG); Staffolani, Fratini, Catalano (AM) Espulsi: Ortenzi e Cirilli (AM) Spettatori: 150 ca.

22/09/2019
Macerata, Luca e Rosanna sposi alla biblioteca Mozzi Borgetti (FOTO)

Macerata, Luca e Rosanna sposi alla biblioteca Mozzi Borgetti (FOTO)

Oggi Luca Specoli e Rosanna Ciarlantini si sono uniti in matrimonio alla presenza del consigliere comunale Deborah Pantana, che ha officiato il rito civile alla biblioteca Mozzi Borgetti di Macerata. Insieme ad amici e parenti, la coppia festeggerà presso il Verde Caffè il grande giorno. La redazione di Picchio News si unisce agli auguri per Luca e Rosanna. 

22/09/2019
Paoloni Macerata, primo test match contro l'Integra Edotto Foligno

Paoloni Macerata, primo test match contro l'Integra Edotto Foligno

Una discreta Paoloni Macerata, quella scesa sul taraflex della Marpel Arena, nel primo allenamento congiunto con l’Integra Edotto Foligno, inserita anch’essa nel Girone E del Campionato Nazionale di Serie B. Coach Bernetti ha provato diverse soluzioni nell’arco della serata schierando tutta la rosa a sua disposizione: nonostante il carico di pesi in palestra, dovuto alla ripresa dell’attività dopo la pausa estiva, dal training con la formazione umbra sono usciti buoni spunti su cui puntare nel corso della stagione ed allo stesso tempo qualche lacuna su cui, invece, lavorare maggiormente da qui in avanti; c’è già una buona alchimia di squadra ed una cosa positiva da annotare è stata la voglia di non mollare mai che ha contraddistinto il team di casa in questo allenamento. “È stato un allenamento molto utile”, dichiara capitan Tobaldi “considerando il fatto che abbiamo iniziato da poco la preparazione, tale test è servito per capire su cosa dobbiamo migliorare come ad esempio la correlazione del muro-difesa e la gestione dell’attacco. Abbiamo fatto delle buone cose da cui possiamo partire che però son state intervallate da svariati errori che dovremmo imparare ad eliminare; tuttavia ciò ci può stare perché siamo davvero alle prime settimane di allenamento. Un’altra cosa importante che abbiamo colto da questo test è che bisognerà lottare palla su palla ad ogni partita per riuscire a centrare a fine stagione il nostro obiettivo di una tranquilla salvezza." La prossima settimana la Paoloni Macerata scenderà nuovamente in campo per un altro allenamento congiunto: venerdì 27 Settembre, con inizio riscaldamento fissato alle ore 20:15, la squadra maceratese ospiterà la U.S. Volley ’79 Civitanova Marche, militante nel Campionato Regionale di Serie C. Tre giorni dopo ultimo allenamento congiunto casalingo in questo precampionato per i ragazzi di Bernetti che accoglieranno, sempre dalle ore 20:15, la GoldenPlast Civitanova Marche, la quale disputerà il Campionato Nazionale di Serie A3. Prima dell’esordio di Lucera ancora due training in trasferta per i biancorossi che si recheranno prima al PalaBellini di Osimo venerdì 4 ottobre ospiti dalle ore 20:00 della La Nef Osimo di coach Masciarelli e poi al PalaVolley Santa Maria di Pineto, sabato 12 ottobre con inizio riscaldamento fissato alle ore 16:45, ospiti del BlueItaly Pineto dell’ex Giovanni Provvisiero.  

22/09/2019
Camerino, Festa della Laurea 2019: oltre 400 studenti in Agorà (FOTOGALLERY)

Camerino, Festa della Laurea 2019: oltre 400 studenti in Agorà (FOTOGALLERY)

Sabato 21 settembre l'Agorà del Campus universitario di Camerino è stato gioiosamente invaso dagli oltre 400 studenti laureati nell'anno accademico 2017/2018. La cerimonia di consegna delle pergamene di laurea ha interessato le cinque Scuole che caratterizzano l'offerta didattica d’Ateneo: Architettura e Design, Bioscienze e Medicina Veterinaria, Giurisprudenza, Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute, Scienze e Tecnologie.  Le pergamente sono state consegnate direttamente dal Rettore Claudio Pettinari. Presenti all'evento anche il Pro Rettore vicario Graziano Leoni, i Pro Rettori Andrea Spaterna e Luciano Barboni, i Direttori delle Scuole d’Ateneo, e il Direttore Generale Vincenzo Tedesco. Ad animare la giornata anche i free style del rapper Moreno, grande ospite della giornata, che ha dedicato la sua performance a tutte le laureate e i laureati dell'Ateneo camerte.  L'apertura della cerimonia è stata affidata al Coro Universitario-cappella Musicale del Duomo di Camerino, diretto dal maestro Luciano Feliciani. Tra i brani eseguiti anche il “Gaudeamus Igitur”. Di seguito la fotogallery completa della "Festa della Laurea":     

Monte San Giusto, auto finisce in una scarpata: tra le sei persone a bordo anche una bambina (FOTO)

Monte San Giusto, auto finisce in una scarpata: tra le sei persone a bordo anche una bambina (FOTO)

L'incidente è avvenuto intorno alle 9:30 di oggi, in via Macerata, a Monte San Giusto lungo il tratto stradale che conduce al centro cittadino. Per ragioni ancora in corso di accertamento, un'auto modello station wagon è finita fuori dalla carreggiata terminando la propria corsa in una scarpata. A bordo vi erano sei persone di origine straniera, tra cui una bimba di 3 anni.  Sul posto sono prontamente intervenute diverse ambulanze ed è anche stato richiesto l'intervento dell'elisoccorso da Ancona. Fortunatamente le condizioni degli occupanti del veicolo non sono state tanto gravi da richiederne l'utilizzo, quindi l'elivelivolo è tornato verso la base senza nessun paziente caricato a bordo.   I feriti sono stati trasportati in ospedale tra Macerata e Civitanova Marche per accertamenti, ma nessuno di loro fortunatamente è grave. Presenti anche i Vigili del Fuoco e la Polizia stradale per i rilevamenti del caso.   

22/09/2019
Macerata, scontro tra due auto in via dei Velini (FOTO e VIDEO)

Macerata, scontro tra due auto in via dei Velini (FOTO e VIDEO)

L'incidente si è verificato intorno alle 9:45 della mattinata odierna a Macerata, all'altezza di via dei Velini. A essere coinvolte, per cause ancora in corso di accertamento, sono state due autovetture, una Mini e una Opel Corsa che procedevano in direzione opposta. Lo scontro ha fortemente danneggiato il lato anteriore di entrambe le vetture coinvolte. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con due ambulanze, ma nessuna delle tre persone coinvolte si trova in gravi condizioni nonostante il violento impatto. Presenti anche i Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza del tratto stradale.     

22/09/2019
Disservizio del Comune sulla raccolta rifiuti: il contribuente ha diritto al pagamento almeno in misura ridotta

Disservizio del Comune sulla raccolta rifiuti: il contribuente ha diritto al pagamento almeno in misura ridotta

Torna, come ogni domenica, la rubrica curata dall’avv. Oberdan Pantana, “Chiedilo all’avvocato”. Questa settimana, le numerose mail arrivate hanno interessato principalmente la tematica attinente all’imposta sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e malfunzionamento del relativo servizio fornito dall’amministrazione comunale. Ecco la risposta dell’avv. Oberdan Pantana alla domanda posta da una lettrice della Provincia di Macerata che chiede: “Di fronte ad un disservizio del Comune sulla raccolta dei rifiuti il pagamento della relativa tassa è comunque dovuto per l’intero?”. Il caso di specie ci offre l’occasione di far chiarezza su una questione estremamente attuale, sulla quale ha avuto modo di pronunciarsi la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione, con la recentissima sentenza n. 22767/2019, affermando testualmente quanto segue: “Il diritto alla riduzione presuppone l'accertamento specifico mirato sul periodo, sulla zona di ubicazione dell'immobile, sulla tipologia dei rifiuti conferiti e, in generale, su ogni altro elemento utile a verificare la ricorrenza in concreto della riduzione richiesta, della effettiva erogazione del servizio di raccolta rifiuti in grave difformità dalle previsioni legislative e regolamentari, il cui onere probatorio grava sul contribuente che invoca la riduzione della Tarsu, ai sensi del D.Lgs. n. 507 del 1993, art. 59, comma 4” (Cass. Civ.; sez. Trib.; Sent. n. 22767 ; dep. 12.09.2019). Difatti, l’art. 59 del citato D.lgs. n. 507/1993, al comma 4° prevede espressamente che: "Se il servizio di raccolta, sebbene istituito e attivato, non si è svolto nella zona di residenza o di dimora nell'immobile a disposizione ovvero di esercizio dell'attività dell'utente o è effettuato in grave violazione delle prescrizioni del regolamento di cui al comma 1, relative alle distanze e capacità dei contenitori ed alla frequenza della raccolta, da stabilire in modo che l'utente possa usufruirne agevolmente, il tributo è dovuto nella misura ridotta di cui al secondo periodo del comma 2'' ovvero in misura non superiore al 40% della tariffa.". Pertanto, in risposta alla nostra lettrice ed in linea con la più autorevole giurisprudenza di legittimità, si può affermare che: "Il presupposto della riduzione della Tarsu ai sensi del D. Lgs. n. 507 del 1993, art. 59, comma 4, non richiede che il disservizio sia imputabile all’Amministrazione comunale; al contrario, tale presupposto si identifica nel fatto obiettivo che il servizio di raccolta, istituito ed attivato, non sia svolto nella zona di residenza o di dimora nell'immobile, ovvero, si sia svolto in grave violazione delle prescrizioni sul servizio di nettezza urbana” (Cass. Civ.; Sez. Trib.; Sent. n. 22531/2017). Rimango in attesa come sempre delle vostre richieste via mail, dandovi appuntamento alla prossima settimana.

22/09/2019
Scossa di magnitudo 3.0 nella notte: epicentro a Castelsantangelo sul Nera

Scossa di magnitudo 3.0 nella notte: epicentro a Castelsantangelo sul Nera

Una scossa di magnitudo 3.0 è stata registrata dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nella provincia di Macerata alle 3:28 della scorsa notte. Il comune più vicino all'epicentro, a 9 chilometri dallo stesso, è Castelsantangelo sul Nera. Il terremoto è stato registrato ad una profondità di 11 chilometri. Gli altri comuni del maceratese in prossimità dell'epicentro sono Ussita, a 14 chilometri, e Visso, a 15 chilometri.   

22/09/2019
L’Unione Sangiustese parte con il piede giusto e passa il turno di coppa

L’Unione Sangiustese parte con il piede giusto e passa il turno di coppa

Parte forte, con il piede giusto, l’avventura in terza categoria della neo nata Unione Sangiustese del presidente Sandro Spernanzoni. Il club rossoblu, infatti, inserito nel girone di Coppa con Monte San Martino e Giovanile Corridoniense, porta a casa quattro punti nelle due sfide ravvicinate in appena tre giorni e si qualifica al turno successivo. Sul sintetico della Corva, all’esordio assoluto, la Girotti band si impone per tre a due al termine di una gara strana e vinta con sofferenza nel finale. Dopo l’iniziale vantaggio di Doda, infatti, di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, i rossoblu vengono rimontati ma trovano il pari negli ultimi secondi di recupero del primo tempo grazie ad un gol da antologia di Riccardo Scoppa. Nella ripresa, dopo alcune occasioni sprecate, arriva il timbro vincente di Ficerai che consegna ai sangiustesi la prima storica vittoria alla prima assoluta in Figc. La qualificazione, ieri sera, arriva invece all’Enaoli contro la Giovanile Corridoniense. Protagonista Ergi Doda, ancora, autore di una doppietta, con il gol su punizione a pochi minuti dal termine che rimonta lo svantaggio e regala all’Unione Sangiustese il passaggio del turno. Risultato importante, considerata anche l’espulsione di Bevilacqua che ha costretto i sangiustesi a disputare con l’uomo in meno gran parte della gara. Soddisfatto il Direttore Generale Heros Menchi: ”Siamo contenti di questo passaggio del turno, pur consapevoli che c’è ancora molto lavoro da fare. Siamo una squadra e una società nuova, stiamo facendo il massimo ma è inevitabile che serva ancora del tempo per amalgamarsi bene in ogni componente. Faccio i complimenti ai ragazzi, ora testa al campionato perché il girone è davvero tosto e ci sarà da sudare ogni singolo punto sul campo”. “Sebbene con qualche assenza di troppo abbiamo dato tutto e ci siamo qualificati – afferma il tecnico Riccardo Girotti – Abbiamo affrontato due buone squadre e tutti coloro che sono scesi in campo hanno fatto bene. Siamo solo agli inizi, c'è molto da lavorare ma questo passaggio del turno ci dà fiducia e convinzione in noi stessi, importanti in vista dell’inizio del campionato”. Intanto il comitato Figc di Macerata ha diramato il girone E che vedrà l’Unione Sangiustese confrontarsi con squadre del maceratese, fermano e anconetano. Inserite con i rossoblu Academy, Amatori Appignano, Atletico 2008, Santa Maria Apparente, Real Molino, Osimo Five, Torrese, Real Castelfidardo, La Saetta, Treiese, Nuova Faleria Calcio, Union Picena e Atletico Conero. Contro quest’ultima formazione l’esordio previsto in campionato. 

22/09/2019
Campana regala i tre punti alla Maceratese col Centobuchi: la sintesi (VIDEO)

Campana regala i tre punti alla Maceratese col Centobuchi: la sintesi (VIDEO)

Trasferta positiva per la Maceratese che si impone sul Real Atletico Centobuchi. Campana consegna i tre punti ai biancorossi al "Nicolai" di Centobuchi con un formidabile sinistro all'angolino a cinque minuti dal termine della partita. A mezz'ora dalla ripresa rigore negato a Jachetta per un clamoroso tocco di mano di un avversario a pochi metri di distanza dalla porta. Di seguito gli highlights completi della partita con le interviste post-match:   

21/09/2019
Esordio casalingo vincente per la Settempeda: 3-1 contro l'Elpidiense Cascinare

Esordio casalingo vincente per la Settempeda: 3-1 contro l'Elpidiense Cascinare

L’esordio casalingo coincide con la prima vittoria in campionato che è anche la prima volta nel nuovo torneo. Finisce nel modo migliore, cioè con i tre punti in tasca, il debutto sul campo amico per una Settempeda che reagisce con forza alla prova sottotono di Camerino e gioca un’ottima partita mostrando convinzione, verve e continuità di gioco per gran parte dei 90 minuti. Il risultato finale (3-1) viene costruito nel secondo tempo con i due gol che stendono i fermani. Buona prova complessiva di squadra quella dei biancorossi che hanno ritrovato dal primo minuto alcuni protagonisti importanti e sono stati condotti per mano da alcuni pregevoli spunti personali che sono valsi occasioni e gol(bene i tre del tridente, tutti a segno). L’Elpidiense Cascinare ha tenuto botta per circa un’ora mostrando discrete trame e buone individualità offensive, poi c’è stato un calo e sono arrivate ingenuità e disattenzioni difensive che sono costate il ko. La Settempeda vince con merito e con i tre punti sale a quota 4 gustandosi una bella classifica e così potrà preparare con tranquillità l’imminente ciclo impegnativo contro avversarie di valore ad iniziare dal Casette Verdini da affrontare in trasferta sabato prossimo. SETTEMPEDA – ELPIDIENSE CASCINARE 3-1 MARCATORI: 12’ Rocci, 35’ Galdo su rigore, 55’ Fiecconi su rigore, 75’ Borioni SETTEMPEDA: Caracci, Del Medico, Scocchi (53’ Galuppa), Selita (80’ Panzarani), Latini (87’ Botta), Massi, Dedja, Rossi (76’ Broglia), Borioni, Fiecconi, Rocci (91’ Pierandrei). A disp. Sorichetti, Prioglio, Fattori, Paciaroni. All. Ruggeri ELPIDIENSE CASCINARE: Schiavoni, Fini (60’ Lazzarini), Pencea (76’ Franca), Broccolo (64’ Cognigni), Marcantoni, Cannoni, Seghetti, Massi, Galdo (54’ Morgese), Scoponi, Catini. A disp. Ciarapica, Paolucci, Pistolesi, Paponi, Ripari. All. Cellini(squalificato) NOTE: spettatori 100 circa. Ammoniti: Del Medico, Selita, Latini, Dedja, Marcantoni, Catini, Scoponi. Angoli: 10-3 per la Settempeda. Recupero: st 4’ (Immagine di repertorio)

21/09/2019
A San Benedetto il primo hotel delle Marche per turisti non vedenti

A San Benedetto il primo hotel delle Marche per turisti non vedenti

A San Benedetto del Tronto il primo hotel delle Marche "accessibile a tutti". All'interno della struttura ci sono infatti dei percorsi vocalizzati che attraverso lo smartphone guidano i turisti non vedenti all'interno dell'Hotel Bolivar, che compie 50 anni. Il progetto "Damaso", prende il nome dal figlio 29enne dei proprietari, laureato in Language, Society and Communication, non vedente dalla nascita, e lancia un messaggio importante di accoglienza a turisti con disabilità dalla Riviera delle Palme, insieme all'Unione italiana Ciechi e Ipovedenti di Ascoli Piceno e Fermo. Presenti mappe tattili in braille per orientarsi sui diversi piani; tv, ascensori e climatizzatori utilizzabili attraverso comandi vocali; stanze e spazi studiati in modo apposito per muoversi in carrozzina; dispense e armadi sospesi; lavandini regolabili e tutti i confort necessari. (Immagine di repertorio)

21/09/2019
Sangiustese, prima trasferta e primo successo stagionale per la Juniores Nazionale.

Sangiustese, prima trasferta e primo successo stagionale per la Juniores Nazionale.

I ragazzi di Mister Zazzetta tornano vittoriosi dall’Umbria, dove nel pomeriggio hanno battuto per 2-1 lo Sporting Club Trestina. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato, con i padroni di casa che nei primi 15’ hanno provato a spingere forte alla ricerca del vantaggio, costringendo i rossoblù a compattarsi e difendersi, con il passare dei minuti la Sangiustese è riuscita a venire fuori dalla pressione avversaria creando i presupposti per essere pericolosa. Proprio su una punizione di Avallone, Lisciani anticipava di testa il portiere locale e siglava l’1-0. Sul finire del tempo sia Matteucci che Rogani hanno sfiorato a più riprese il raddoppio. Nel secondo tempo lo Sporting è partito nuovamente in maniera aggressiva, ma in contropiede, durante una buona azione corale, il neo entrato Stebner si è inserito tra due difensori e ha fatto il bis. Da lì in poi fino al 41’ st occasioni a ripetizione per M’binte, Stebner e Mateucci per il tris, fino a che, su una carica al portiere non fischiata, i padroni di casa hanno accorciato temibilmente sul 2-1, costringendo i rossoblù ad un rush finale di sofferenza fino al triplice fischio. Sporting Club Trestina – Sangiustese 1-2 S.C. TRESTINA: Gabrielli, Benichou (5’ st Aversario) , Zucchini, Picchi, Masini, Botteghi (25’ st Dema), Alaimo, Tadi (12’ st Boriosi), Girelli (25’ st Criscuoli), Sorbelli, Benghalef (33‘ st Kica). A disposizione: Mannarini, Menerello, Braciglianese, Gattaponi. Allenatore: Francesco Signorelli. SANGIUSTESE: Finori, Carminucci (27’ st Muzi), Giulianelli (35’ st Tombolini), Avallone (35’ st Polidori), Sulo, Lisciani, Tanzi, Bertarelli, M’binte (45’ st Pomili), Rogani (13’ st Stebner), Mateucci. A disposizione: Piergiacomi, Girotti, Militello, Cheddira, Polidori. Allenatore: Massimiliano Zazzetta. ARBITRO: Sig. Kristian Fiorucci della sezione di Gubbio. ASSISTENTI: Sig.ri Riccardo Mattei e Nicola Mattoni della sezione di Città di Castello. NOTE: 39’ pt Lisciani, 15’st Stebner, 41’ st Aversario.  

21/09/2019
Elettrodotto Terna “Acquara-Potenza Picena”: approvata all’unanimità la mozione dell’opposizione

Elettrodotto Terna “Acquara-Potenza Picena”: approvata all’unanimità la mozione dell’opposizione

Nel corso del Consiglio Comunale svoltosi a Potenza Picena giovedi 19 settembre è stata discussa la mozione presentata dal gruppo consiliare Progetto Civico + Partito Democratico sul tema dell’elettrodotto Terna che dovrà essere realizzato sul territorio di Potenza Picena. "La mozione, presentata l’8 luglio di questo anno, chiedeva all'Amministrazione comunale di assumere definitivamente il ruolo di promotrice di un tavolo di confronto tra Terna spa, istituzioni, enti tecnici e cittadini - spiega il gruppo consiliare di opposizione guidato da Edoardo Marabini -. La nostra richiesta è stata approvata all’unanimità da tutto il Consiglio Comunale. Con orgoglio ed entusiasmo abbiamo ottenuto un primo e importante risultato: l ’inizio dei lavori del tavolo di confronto fissato per il 9 ottobre." "Come gruppo di opposizione parteciperemo al tavolo e vigileremo affinché l’interesse superiore dei cittadini, della loro salute e dell’ambiente siano tutelati. Ci impegneremo quindi a dar voce ai cittadini, in modo particolare a quelli direttamente coinvolti dalla realizzazione dell’elettrodotto - spiega Progetto Civico + Partito Democratico -. Certi che si apra un confronto serio e approfondito con tutte le parti coinvolte, ci auguriamo di poter collaborare con l'Amministrazione al fine di tutelare la salute dei cittadini e di salvaguardare l’ambiente."

21/09/2019
Il Trodica scivola in “casa” contro Pioraco

Il Trodica scivola in “casa” contro Pioraco

Il Trodica scivola in “casa” contro la Mancini Ruggiero, sconfitto per 3 a 2 al termine di una gara ricca di emozioni e rimpianti. Sul neutro di Collevario, vista l’indisponibilità del San Francesco, i ragazzi di mister Luca Fermanelli vanno subito sotto di due reti, recuperano nella ripresa ma cadono definitivamente al 71esimo sull’ennesimo contropiede subito dagli ospiti. La società, intanto, comunica l’arrivo del terzino Johnny Pollastrelli, classe 1975, che ha firmato l’accordo con il club biancoceleste e si metterà a disposizione per il proseguo del campionato. Inizia subito male la gara dei locali: Carpinelli, in area, dopo un batti e ribatti si getta in scivolata e insacca alle spalle di Piergiacomi. Sono passati appena due minuti e il Trodica risponde con il piatto al volo di Canuti, blocca Pistola. Al 17esimo Balloni si ritrova tutto solo davanti al portiere ospite ma gli spara addosso. Al 22esimo arriva il raddoppio ospite: lancio in profondità per Truppo che si infila sul filo del fuorigioco tra le maglie della difesa e batte Piergiacomi in uscita. Sotto scock, il Trodica, risponde con il colpo di testa di Bracciotti, pallone che sfiora il palo. Al 29esimo gran punizione di Caridnali, pallone che si stampa sulla traversa. Al 32esimo ancora Balloni, servito da Gasparrini, si ritrova a tu per tu con il portiere del Pioraco ma gli tira nuovamente addosso e l’azione sfuma. L’ultimo tentativo è di Bracciotti prima del duplice fischio, pallone alto. Al rientro in campo il Trodica appare trasformato e al 47esimo accorcia subito le distanze: Pistola stoppa male un pallone servito dal proprio difensore, Gasparrini lo pressa e viene falciato dal tentativo di rinvio riparatorio del portiere, calcio di rigore. Dal dischetto Cardinali non sbaglia. I biancocelesti insistono e trovano il pari al 58esimo: Marcaccio recupera palla all imite e serve Balloni sul filo del fuorigioco, tocco in anticipo sull’uscita del portiere e palla sotto la traversa. Due a due e inerzia del match cambiata. Piergiacomi controlla una conclusione di Chioccolini, e, al 65esimo, Balloni ha la palla del sorpasso: ruba palla sulla trequarti, si porta in area e calcia ma trova la respinta di Pistola, il tap-in di sinistro è debole e il portiere blocca. Così, il Pioraco, fa valere la dura legge del calcio e trova il nuovo vantaggio: Marcaccio non arriva di testa su un lancio lungo dalla difesa, Truppo si invola verso la porta e serve in area Carpinelli che non sbaglia. Mancano ancora 19 minuti al termine ma il Trodica non si rende pericoloso e, dopo cinque minuti di recupero, il triplice fischio finale sancisce la vittoria del Pioraco. Trodica – Pioraco 2-3 Trodica: Piergiacomi, Panico (Marcaccio 46’), Lambertucci, Tidei, Reucci (Marchioni 91’), Romagnoli, Canuti (Recanati 75’), Cardinali, Bracciotti (Berrettoni 82’), Gasparrini, Balloni; All Luca Fermanelli A disp: Butteri, Lambertucci F, Silla, Cicconofri Pioraco: Pistola, Ippolito, Baldinelli, Panetta, Gabrielli, Leonelli, Chioccolini, Zuccaro, Carpinelli (Mogliani 83’), Marchi (Lettieri 76’), Truppo (Pistoletti 67’); All Diego Marinelli A disp: Giuli, Seferi, Sparvoli, Cicconi, Grelloni Direttore di gara:Alessio Capponi (Macerata) Marcatori: Carpinelli (3’; 71’), Truppo (23’); Cardinali rig (47’), Balloni (58’) Ammoniti: Cardinali (42’ g.f.), Romagnoli (52’ g.f.); Marchi (35’ g.f.), Pistola (47’ g.f.), Ippolito (58’ g.f.), Chioccolini (62’ g.f.) Note: Angoli (1-3); Recuperi (1’ p.t.; 5’ s.t.)

21/09/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433