di Picchio News

Volley: Paloni Macerata posa la bandiera di conquista in quel di Turi

Volley: Paloni Macerata posa la bandiera di conquista in quel di Turi

Una stepitosa Paoloni Macerata batte l' Arre' Formaggi Turi BA per 3-1. I ragazzi di Francesco Bernetti e Giuliano Massei, dopo aver perso il primo set condotto con sei punti di vantaggio nella parte iniziale, ribaltano la situazione e vincono i restanti tre parziali conquistando l’intera posta in palio che permette ai maceratesi di salire in terza posizione in classifica. Il match: Coach Bernetti schiera la formazione tipo con Larizza in cabina di regia opposto a capitan Tobaldi (recuperato in extremis dopo lo stesso è stato colpito dall’influenza in settimana), Calistri e Ciccarelli schiacciatori ricevitori, Orazi e Lanciani centrali, Leoni libero. Dall’altra parte coach Difino, senza Scio, risponde con la diagonale palleggiatore-opposto formata da Capurso e Nitti, Cisternino e Spinelli in banda, Cassano e Furio al centro, Dammacco libero.Partenza flash della Paoloni: due muri di Orazi e Tobaldi sommati a due ace di Lanciani fan volare la Paoloni sul 3-7; Calistri sigla il massimo vantaggio (7-13) e da quel momento Turi comincia a recuperare tutto il gap trovando la parità a quota 17 firmata da Cisternino. Le due squadre camminano a braccetto fino al 20-20 poi due errori ospiti lanciano l’Arre’ Formaggi sul 23-20 con di nuovo Cisternino a trovare l’attacco vincente che chiude la prima frazione col punteggio di 25-22.Al cambio di campo equilibrio fino al 7-7 poi Orazi e Larizza mettono il turbo firmando il +4 (11-15); tre muri consecutivi di un super Lanciani fan volare Macerata sul 13-20 ma Turi, come all’andata, non è mai doma e torna sotto fino al -3 (20-23) guidata da Capurso e Mangini. Ciccarelli sigla il set point, Nitti annulla due possibilità alla Paoloni per pareggiare ed alla fine è ancora Ciccarelli a togliere le castagne dal fuoco chiudendo la seconda frazione con il punteggio di 22-25.Nel terzo periodo son due ace di Tobaldi e Ciccarelli a regalare l’iniziale +3 alla Paoloni (5-8); il capitano ospite mura Nitti mantenendo inalterato il vantaggio (9-12) ma Cisternino firma una “doppietta” che porta il risultato in parità a quota 14. Ancora Cisternino, coadiuvato da Spinelli, consente a Turi di mettere la testa avanti (17-16) ma Lanciani e Tobaldi capovolgono la situazione facendo si che Macerata possa passare a condurre 18-20; l’ace di Mangini ed il muro di Furio permettono a Turi di impattare a quota 21 ma Orazi stampa a terra due primi tempi che regalano alla Paoloni il 22-25 ed il vantaggio nel computo dei set.L’Arre’ Formaggi accusa il colpo e la Paoloni domina il campo: quattro punti, dei primi cinque ospiti, portano la firma di Ciccarelli (2-5) mentre le conclusioni di Orazi e Calistri valgono il 5-11; due muri consecutivi di Tobaldi e Lanciani fan volare i biancorossi sul 7-15 mentre il block di Larizza su Colapietro regala agli ospiti un severo 9-21. Tre punti di Mangini accorciano lievemente le distanze ma il muro di Calistri sullo stesso Mangini chiude il set 15-25 ed il match sul risultato di 1-3.I tre punti conquistati a Turi fan salire in classifica la Paoloni Macerata sul gradino più basso del podio a quattro punti dalla seconda posizione, che vale i playoff, occupata attualmente dalla BlueItaly Pineto. Domenica 23 Febbraio alle ore 17:30 i biancorossi scenderanno proprio a Pineto per sfidare la banda di Rovinelli sperando ancora una volta di poter recitare il ruolo dell’outsider di questo campionato.

17/02/2020
Calcio a 5: il Borgorosso rimonta il Cus Macerata, Derby amaro per l'under 15

Calcio a 5: il Borgorosso rimonta il Cus Macerata, Derby amaro per l'under 15

Ventesima giornata del campionato di Serie C2, davanti al nutrito pubblico amico del "Gattari”, la squadra tolentinate torna alla vittoria. Lo fa al termine di una partita incredibile che la ha vista ribaltare, in una ripresa di grande determinazione, il brutto 0-2 subito nel primo tempo. La cronaca:    Il Borgorosso ripete lo stesso avvio difficile mostrato conto il Tre Torri Sarnano. I biancorossi sembrano infatti fragili e poco brillanti , gli ospiti (secondi in classifica) ne approfittano prendendo rapidamente il sopravvento in mediana e sulla fascia sinistra. Proprio da quella parte arrivano i maggiori problemi per Pistacchi nonché le reti che portano i biancocelesti sul doppio vantaggio. I primi venti minuti sono un monologo maceratese, condito anche da una traversa. Scampato il pericolo Ranzuglia rimischia le carte inserendo la coppia Orihuela - Feroce tra le linee e Diallo in avanti; i padroni di casa ora appaiono più ordinati e iniziano a costruire gioco, mettendo ripetutamente in difficoltà la difesa avversaria a ridosso del duplice fischio. L’inizio del secondo tempo conferma il cambio di rotta per Seri e compagni che scendono in campo con maggiore determinazione e sfiorano subito il gol con Diallo e Del Pupo. In antitesi rispetto a quanto visto nella prima frazione ora è il Borgorosso a tenere il pallino del gioco grazie a un pressing efficace e precise chiusure che schiacciano gli avversari nella propria metà campo. L’1-2 è una vera e propria invenzione di Konte che con un potente destro dalla distanza non lascia scampo al portiere ospite. Da parte loro i tolentinati, rinvigoriti dal gol, iniziano a credere nella rimonta, lanciandosi alla ricerca del pareggio. Diallo ha di nuovo un paio di buone occasioni ma il palo e una prodezza dell’estremo difensore maceratese dicono di no. Per i biancorossi sembra davvero essere una partita stregata, ma al quarto d’ora arriva la svolta: nel giro di pochi secondi, un bolide di Konte prima (doppietta personale per lui) e un pregevole colpo sotto di Feroce poi, ribaltano il match. Nel finale c’è spazio per un ultimo brivido, con i biancocelesti che calciano sul palo esterno il tiro libero del pari. Con questo successo caratterizzato da grinta e carattere il Borgorosso conquista 3 punti fondamentali soprattutto per il morale, ritrovando una vittoria che mancava dall’affermazione sul Villa Musone del 29 novembre scorso. Dopo la sosta la squadra biancorossa tornerà in campo il prossimo 28 febbraio, ospite del Serralta. Grande rammarico invece per i ragazzi dell’under 15 guidati da mister Grillo che vengono battuti dal Cantine Riunite nel derby cittadino, pur disputando una gara intensa sul piano fisico e mentale, considerate le importanti defezioni di De Luca e Piccinini nel reparto difensivo. La cronaca: Nel primo tempo la gara è piuttosto noiosa, la pressione ambo le parti è grande per una partita molto sentita vista la rivalità sportiva tra i giovani atleti. A prevalere sono le Cantine Riunite che chiudono la prima frazione in vantaggio per 1-0 con un gol rocambolesco dopo un azione insistita sulla trequarti. Nella ripresa la gara si accende, mister Grillo scuote i suoi alla ricerca del pari, ma un errore clamoroso, con la palla regalata ai cantinari da un calcio di punizione a favore, provoca il contropiede che vale il 2-0. I borgorossini si gettano in avanti e Natalini trova, con un tapin all’interno dell’area, il gol del 1-2. La squadra di mister Palmucci però dimostra una maggiore cinicità e regisce agli attacchi biancorossi con magistrali contropiedi che portano le Cantine Riunite sul 4-1. La gara poteva considerarsi chiusa, i cremisi si rilassano un po’ troppo e il Borgorosso prova a rimontare, ma i gol di Norscini e Antinori non bastano a mister Grillo e a festeggiare la vittoria sono i cantinari.   Buona prova comunque dei giovanissimi del Borgorosso che stanno crescendo molto soprattutto nel gioco di squadra, dopo un periodo buio che persiste dallo scorso dicembre. La sconfitta nel derby lascia comunque l’amaro in bocca, ma il processo di crescita dei ragazzi si nota eccome; i borgorossini nelle ultime due uscite appaiono molto più grintosi, lottando su ogni pallone, a differenza delle prestazioni precedenti in cui la squadra sembrava svogliata e rassegnata. Continua invece il momento d’oro delle Cantine Riunite alla terza vittoria consecutiva.    

17/02/2020
Gli artigiani di fronte alle incognite del Micam: in attesa delle conseguenze del coronavirus sul mercato

Gli artigiani di fronte alle incognite del Micam: in attesa delle conseguenze del coronavirus sul mercato

Ad un comparto in seria difficoltà, con aziende che chiudono i battenti, in un’area di crisi certificata, si aggiungono le annunciate gravi conseguenze economiche del coronavirus: i calzaturieri partono per la fiera milanese lasciandosi alle spalle un distretto sofferente. In attesa dei salvifici bandi grazie ai quali sarà possibile accedere alle risorse già stanziate per il distretto, la speranza di chi riconferma la presenza tra i padiglioni è che la trasferta al MICAM possa premiare il lavoro fatto, le intuizioni, le scelte e i rapporti imbastiti durante tutto l’anno. L’unica certezza, sottolinea CNA, è che qualsiasi investimento futuro in questo settore dovrà esser fatto in un’ottica di sostenibilità ecologica. Nuovi materiali, processi di lavorazione innovativi, riconoscibilità e tracciabilità, solo così si potrà rispondere alle esigenze dei consumatori sempre più sensibili ed attenti a queste caratteristiche dei prodotti. In vista dell’incontro in fiera con la sottosegretaria marchigiana Alessia Morani, in programma domani (18 febbraio), il responsabile CNA Federmoda per Macerata e Fermo Alessandro Migliore ricorda le priorità: “In uno scenario mondiale segnato dall’instabilità, chiedere di intervenire sul costo del lavoro continua ad essere un’azione improrogabile, che va oltre l’urgenza legata al coronavirus. E’ un fronte sul quale CNA è presente e impegnata da tempo ma le misure messe in campo finora non sono sufficienti, se è vero che le imprese sono impegnate a salvarsi e non possono lavorare su prospettive di innovazione. L’area di crisi è un riconoscimento importante ma, ad oggi, con risorse ministeriali troppo esigue. Il rischio è di vanificare lo sforzo di partecipazione sin qui fatto in sede di predisposizione dei bandi”

17/02/2020
San Severino, doppio appuntamento del Carnevale in maschera in Piazza del Popolo

San Severino, doppio appuntamento del Carnevale in maschera in Piazza del Popolo

Piazza Del Popolo, luogo simbolo della Città di San Severino Marche, si anima per il Carnevale. Domenica prossima (23 febbraio), a partire dalle ore 14, sfilata, premiazione di mascherine e gruppi e tanta musica per un grande appuntamento promosso dalla Pro Loco e patrocinato dal Comune. Sempre piazza Del Popolo ospiterà anche un’iniziativa organizzata dalle scuole dell’Infanzia nell’ambito del progetto “Tradizionalmente e mondialmente in festa”. I plessi “Cesolo”, “Luzio”, Virgilio”, “Gentili” si ritroveranno per un’ora di divertimento giovedì 20 febbraio dalle ore 10,30 in poi.

17/02/2020
San Severino, il Circolo ricreativo pensonati rinnova il consiglio direttivo: eletto il presidente Francesco Borioni

San Severino, il Circolo ricreativo pensonati rinnova il consiglio direttivo: eletto il presidente Francesco Borioni

Il Circolo ricreativo pensionati Città di San Severino Marche ha di recente rinnovato il proprio Consiglio direttivo nominando presidente Francesco Borioni che raccoglie il testimone dello storico presidente Giovanni Dialuce, eletto vice presidente e tesoriere. Del nuovo Consiglio fanno parte il segretario Mirta Ramaccini e i consiglieri Maria Bartoloni e Goffredo Cambiucci.   Al nuovo presidente e al direttivo il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha fatto giungere una lettera di felicitazioni e auguri per il nuovo incarico.

17/02/2020
Camerino, inaugurazione dell'anno accademico sportivo e scolastico

Camerino, inaugurazione dell'anno accademico sportivo e scolastico

Tutto pronto per la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico sportivo e scolastico, organizzata dall’Università di Camerino, dal CUS Camerino e dal Comune di Camerino, in programma mercoledì 19 febbraio alle ore 10.30 a Camerino presso il palazzetto universitario A. Orsini (impianti sportivi in loc. Le Calvie). Sarà una mattinata dedicata ai ragazzi e allo sport, un connubio da sempre caro agli organizzatori e anche quest’anno, come di consueto, il programma si arricchisce della presenza di ospiti di eccezione, grandi campioni del passato e del presente e promesse per il futuro: saranno infatti presenti Ario Costa, Presidente Victoria Libertas Pesaro, Leonardo Battaglini, giovanissimo motociclista della Categoria 300 del Trofeo Yamaha, Michele Briamonte esperto in diritto dello sport, Fabrizio Ravanelli già calciatore di serie A, Massimo Fabbrizi medaglia d’argento di Tiro al Volo alle Olimpiadi di Londra 2012, Xavier Jacobelli direttore di Tutto Sport, Albino Massaccesi Amministratore delegato A.S. Lube Volley, Lucia Morico medaglia di bronzo di Judo alle Olimpiadi di Atene 200,  Juan Luca Sacchi arbitro serie A di calcio. Il talk show sarà dunque l’occasione per poter ascoltare dalla viva voce di chi ha raggiunto in prima persona i traguardi più importanti e ha conseguito i successi a cui ogni sportivo ambisce, quanto l’impegno e la determinazione siano fondamentali per raggiungere gli obiettivi che ognuno si prefigge di raggiungere. Seguirà la lettura del giuramento dell’Atleta e la Dichiarazione di Apertura ufficiale dell’Anno Accademico Scolastico Sportivo. Non mancherà anche un momento di esibizioni sportive organizzate dagli studenti del Liceo Sportivo di Camerino. Nel pomeriggio, presso la palestra del CUS Camerino, si svolgerà la partita di Basket Prosciutto Carpegna Pesaro (serie A) e XL Extralight Montegranaro (serie A2)  

Porto Sant'Elpidio, trovato questa mattina privo di vita in un campo: l'accoltellato è il trentunenne rumeno Mihaita Radu

Porto Sant'Elpidio, trovato questa mattina privo di vita in un campo: l'accoltellato è il trentunenne rumeno Mihaita Radu

L'allarme è stato lanciato all'alba da un passante, il quale ha trovato il corpo del 31enne rumeno Mihaita Radu nelle campagne di via Pescolla, a Porto Sant'Elpidio.  Per i carabinieri si tratterebbe di omicidio. Il corpo infatti presenta numerose ferite da taglio alle spalle. Sul posto i sanitari del 118 e i militari dell'Arma immediatamente accorsi ma che invano hanno tentato di rianimare l'ormai deceduta vittima. Si indaga sulle cause dell' episodio, l'uomo risiedeva in città ed è probabile che sia stato ucciso altrove e poi in seguito trasportato ed abbandonato in via Pescolla. Al vaglio degli inquirenti qualsiasi filmato di videosorveglianza pubblica e/o privata che possa fornire ulteriori dettagli di quanto accaduto.

17/02/2020
Macerata, operazione della guardia di finanza: confiscati 3500 articoli illegali nella provincia

Macerata, operazione della guardia di finanza: confiscati 3500 articoli illegali nella provincia

Duro colpo all’economia illegale. Nei giorni scorsi, i Reparti del Comando Provinciale hanno svolto una serie di interventi a contrasto del commercio di prodotti recanti marchi contraffatti o insicuri per la salute pubblica nonchè a tutela del Made in Italy e, più in generale, all’abusivismo commerciale. Numerosi gli interventi portatati a termine dalle pattuglie su tutto il territorio della provincia. Lungo il tratto costiero, dove hanno operato la Compagnia di Civitanova Marche e la Tenenza di Porto Recanati, sono stati svolti 7 interventi, nel corso dei quali sottoposti a sequestro circa 200 compact disk musicali illegalmente riprodotti, circa 2,3 kg. di tabacco da mastico importato in contrabbando e oltre 900 articoli, tra pelletterie, materiale elettrico e capi di abbigliamento, riportanti marchi contraffatti o privi dei requisiti previsti dalla normativa in materia di sicurezza prodotti. Nell’entroterra, invece, dove ha operato la Compagnia di Macerata, è stato svolto un altro intervento in materia di sicurezza prodotti, nel corso del quale sono stati sottoposti a sequestro circa 2.400 articoli, tra pelletterie, bigiotteria e varie. Complessivamente, sono stati sottoposti a sequestro oltre 3.500 articoli. Due sono le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, mentre altre cinque sono state segnalate alla Camera di Commercio ed una all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, per i provvedimenti di competenza sotto il profilo amministrativo. I fenomeni della contraffazione e dell’abusivismo commerciale sono moltiplicatori di illegalità: parallelamente, alimentano i circuiti sommersi del lavoro nero, dell’immigrazione clandestina, dell’evasione fiscale e contributiva, del riciclaggio e di altri gravi illeciti. Chi compra merce contraffatta, peraltro, oltre a commettere un illecito, mette a rischio la propria salute, poiché tali prodotti spesso non rispettano gli standard di sicurezza richiesti dalla normativa.   Lo sforzo operativo della Guardia di Finanza, in tale comparto operativo, è finalizzato a disarticolare l’intera filiera distributiva delle merci contraffatte, risalendo ai poli produttivi, tutelare coloro che operano nel rispetto delle leggi e proteggere i consumatori, facilmente ingannabili per effetto delle insidiose condotte poste in essere dall’industria del falso.

17/02/2020
Camerino, Giorgio Bottacchiari è il nuovo presidente della Task

Camerino, Giorgio Bottacchiari è il nuovo presidente della Task

Giorgio Bottacchiari, di Camerino, ex vicesindaco e assessore,  attuale consigliere della FIGC Marche, diventa successore di Francesco Vitali, il quale ha guidato il centro dei servizi territoriali Task negli ultimi anni integrando al meglio comunicazione e tecnologia. Vitali afferma: "Nel 2013 eravamo nella fase dello smantellamento della Provincia: nel momento di passaggio di competenze tra questa e la regione abbiamo lavorato affinchè quest'ultima rientrasse nella nostra associazione per allargare gli orizzonti ed è questo l'obiettivo che mi auguro perseguirà anche il nuovo presidente - aggiunge Vitali - Siamo stati anche molto vicini alla ricostruzione post-sisma per supportare tutti i comuni del cratere".  

17/02/2020
Macerata, una settimana all'insegna del bel tempo: temperature in ascesa

Macerata, una settimana all'insegna del bel tempo: temperature in ascesa

Dopo una domenica primaverile con temperature che hanno toccato i 18 gradi, la settimana che si apre sarà ancora all'insegna del bel tempo in tutte le Marche. Le previsioni del Centro Funzionale Multirischi della Regione parlano di cielo sereno o poco nuvoloso almeno fino a martedì con le temperature che saranno destinate a salire ancora.  Macerata manterrà i 19 gradi, mentre sull'Appennino non scenderà sotto i 6 gradi. Venti deboli, mare poco mosso.

17/02/2020
Macerata, Orioli unisce il CDU: "Vogliamo creare una città libera e forte"

Macerata, Orioli unisce il CDU: "Vogliamo creare una città libera e forte"

Stamani il Nuovo CDU si è riunito per illustrare il lavoro svolto a Macerata da Mattia Orioli, coordinatore provinciale sottoscritto alle Marche, per aggregare l’area cattolico-moderata, civica e di centro.  Presenti allì'incontro Fabio Sebastianelli del "Popolo della Famiglia", Anna Capitani, rappresentante di "Ricostruiamo Macerata", e Augusto Ciampichini, rappresentante regionale. "E' un privilegio per noi poter presentare il lavoro svolto da Mattia, il quale 5 anni fa era un ragazzo promettente e oggi è un bravo politico con una grande umanità - esordisce Ciampichini -. Ha infatti sostenuto una serie di convegni contro l'eutanasia e per la ricostruzione post-sisma, a settembre è stata costituita un'assemblea programmatica molto concreta che ha evidenziato come Orioli abbia apportato un metodo rigoroso al CDU - aggiunge Ciampichini -. L'Associazione "Macerata libera Macerata" è stato un altro traguardo per unire tutto il centrodestra e unificare la coalizione". "Mattia, con la sua moderatezza,  è la persona più indicata per rappresentare i bisogni e le necessità di questa città - afferma Anna Capitani -. E' l'unico che ha posto il dito sulle piaghe di questo territorio per risanarle e mi auguro che rimanga sempre un punto di riferimento per tutti". "Io non sono di Macerata ma ho avuto modo di parlare con molti maceratesi e mi sono reso conto che la città necessità di una svolta radicale nell'amministrazione comunale - prosegue Sebastianelli -. Ho apprezzato Mattia come persona e come politico e ritengo che la costituzione di un'area moderata nel centrodestra sia fondamentale". A concludere l'incontro è stato lo stesso Mattia Orioli: "Dobbiamo lavorare per l'unità del centrodestra e il nostro obiettivo è quello di fornire un'alternativa al governo riciclato che ha portato Macerata a regredire sempre di più. Io sono a disposizione della città per tutto, sia come soldato semplice che come ufficiale, sia per il tavolo del centrodestra sia come candidato che rappresenti i cittadini e i loro bisogni". "Con Forza Italia c'è stato feeling - aggiunge Orioli -, ma l'intento è aperto a tutto il centrodestra, siamo aperti alla città per costruire un'alternativa che vada oltre il sistema".  

17/02/2020
Roller Civitanova, prima gara della stagione a Forlì: doppio oro per Matteo Mancini

Roller Civitanova, prima gara della stagione a Forlì: doppio oro per Matteo Mancini

Domenica 16 febbraio si è tenuta la prima gara della nuova stagione agonistica per gli atleti del pattinaggio corsa della Asd Roller Civitanova in trasferta a Forlì, dove hanno preso parte al Trofeo Nazionale valevole per la prima tappa del CCI.  Coinvolti i più piccoli atleti del sodalizio che ha schierato, per le categorie Giovanissimi, Vanessa Sabbatini e Matteo Mancini; per gli Esordienti, Chiara Presti e Alessia Ciminari mentre per i ragazzi 12, Sophia Martufi. Tre gli atleti alla loro prima gara ufficiale e la Roller sale sul podio due volte con Sophia Martufi, per lei due terzi posti, e due volte con Matteo Mancini, oro per lui in entrambi i percorsi; podio sfiorato invece da Chiara Presti che guadagna una medaglia di legno. Più giù nei piazzamenti gli altri agonisti.    

17/02/2020
Gara Regionale ad Ancona: prova di maturità per gli atleti della Macerata Scherma

Gara Regionale ad Ancona: prova di maturità per gli atleti della Macerata Scherma

Si è svolta nel Palascherma di Ancona, domenica 16 Febbraio, la terza prova regionale di fioretto di plastica. Sono stati 99 gli schermidori partecipanti provenienti da tutte le Marche. Ancora in evidenza la Macerata Scherma rappresentata da ben 10 piccoli atleti nelle varie categorie: Pierpaolo Silvetti e Lorenzo Trentin nella categoria prime lame con il fioretto elettrico, mentre con il fioretto di plastica sono scesi in pedana Marco Cacciurri, Luna Carnevali, Pietro Ciccarelli, Nicolò Frezzotti, Niccolò Gelsomini, Sofia Mallozzi, Davide Pettinari, Sveva Piergiacomi. Una dimostrazione di quanto l'interesse per la scherma stia crescendo a Macerata, tante sono le famiglie che arrivano in palestra alla ricerca di uno sport sano in un ambiente sicuro. Tutti i ragazzi si sono distinti non solo per le buone doti tecniche, ma soprattutto per i progressi mostrati nella serenità con cui hanno affrontato gli incontri, evidenziando sia in caso di vittoria che di sconfitta una crescita del carattere sportivo e della voglia di migliorarsi senza farsi prendere dall'esaltazione o dallo sconforto. E' proprio questo l'insegnamento che la Macerata Scherma vuole trasmettere ai suoi atleti, ci hanno dichiarato le maestre Cicconetti e Sharipova, la capacità di non farsi dominare dal risultato, ma ricevere da ogni assalto un positivo stimolo a migliorare il proprio equilibrio psicofisico. Ottima l'organizzazione supervisionata dal presidente del comitato regionale delle Marche Stefano Angelelli. La prossima gara del circuito sarà proprio a Macerata presso il Palavirtus il 25 Aprile e si preannuncia un grande spettacolo di bambini con maschera e fioretto e genitori sempre emozionati e partecipi.

17/02/2020
Basket, la Feba Civitanova torna alla vittoria: schiantata Roma

Basket, la Feba Civitanova torna alla vittoria: schiantata Roma

La Feba Civitanova Marche liquida l’High School Roma con un netto 63-40. Le momò conquistano i due punti contro il fanalino di coda, grazie ad una buona prestazione collettiva. Da segnalare il ritorno di Gombac in campo dopo l’infortunio, che permette di allungare le rotazioni a coach Scalabroni. Avvio in cui si segna poco, 2-2 dopo quattro minuti di gioco, poi le momò iniziano a migliorare la mira e passano avanti sull’8-6. La tripla di Paoletti vale l’11-6 a 3’ dal termine e le biancoblu chiudono avanti sul 15-11. Nella seconda frazione le ragazze di coach Scalabroni tentano un nuovo allungo, 22-13 dopo tre minuti, anche se l’High School rimane lì, 26-19 a 4’45’’ dal termine. La Feba sbaglia troppi attacchi non riuscendo a trovare lo strappo giusto. Perez dall’arco dei 6.25 mette il canestro del 31-19 con cui si va al riposo lungo. Ad avvio di terzo quarto le momò entrano in ritmo e con il trio Bocola-Perez-Sorrentino confeziona un break di 14-0 che vale il 45-19 a 4’35’’ dal termine. La Feba difende con intensità e concede poco alle avversarie, chiudendo sul 53-27 il terzo quarto. Nell’ultima frazione le momò gestiscono bene il margine e chiudono sul 63-40, dando spazio nel finale anche alle diverse giovani in panchina tra cui Severini, Ciccola e Nociaro. “E’ arrivata una vittoria molto attesa – commenta Giorgia Bocola – Nonostante le nostre avversarie fossero ultime in classifica sapevamo che non dovevamo prendere sotto gamba questa gara. Per questo ci siamo allenate molto bene in settimana per arrivare pronte a questa sfida. I primi due quarti siamo andate un po’ a rilento, poi nell’intervallo abbiamo analizzato cosa non andasse bene e siamo tornate in campo con il giusto atteggiamento per mettere la partita nei binari giusti”. FEBA CIVITANOVA MARCHE – HIGH SCHOOL BASKET ROMA 63-40 CIVITANOVA: Nociaro, Ciccola, Ortolani 6, Sorrentino 17, Paoletti 10, Bocola 8, Trobbiani, Binci ne, Severini, Perez 17, Pelliccetti 5, Gombac All. Scalabroni ROMA: Logoh 6, Ronchi 8, Varaldi 2, Susca, Braida 7, Volpe, Lanzilotti ne, Savatteri 3, Egwoh ne, Keshi 8, Medeot 4, Rescifina 2 All Lucchesi Parziali: 15-11; 16-8; 22-8, 10-13 Arbitri: Agnese e Manco

17/02/2020
Volley, Macerata centra la terza vittoria in fila: Modica k.o in 3 set

Volley, Macerata centra la terza vittoria in fila: Modica k.o in 3 set

Sulla scia delle due belle prestazione viste contro Palmi e Sabaudia, la Menghi Macerata sbanca anche il PalaRizza in Sicilia. Modica si è confermato un avversario ostico, che ha lottato fino all’ultimo, ma i biancorossi hanno messo in campo un’altra ottima prova di squadra, riscattando anche la sconfitta dell’andata. La vittoria di oggi permette inoltre ai biancorossi di superare la Roma Volley Club e riprendersi il terzo posto in classica. LA CRONACA – La Menghi Macerata schiera Rizo, Bruno e Nasari, al centro la coppia Calonico e Porcello, Monopoli, infine il libero Gabbanelli, che si da il cambio con un positivo Valenti. Il coach Bua sceglie invece Francesco Raso, Chillemi, Hanzic, al centro Andrea Raso e Fortes, Tulone e il libero Nastasi. Il primo punto della gara è per Modica, grazie ad un muro efficace. Le due squadre giocano punto a punto fino a quando Macerata riesce ad andare sul +3, con Rizo che schiaccia sul muro e guadagna il 7-10. La Menghi controlla il vantaggio fino al 18-20, poi a Modica riesce l'aggancio 21-21, con Nastasi che tocca sotto rete e sorprende i biancorossi. Chillemi viene murato, quindi Macerata difende bene e permette a Rizo di chiudere 22-25. La Menghi riprende a giocare sulla scia del primo set e va avanti 1-4, con Porcello e due ace di Rizo. Chillemi prova a tenere vivi i suoi, Porcello dal centro mantiene Macerata sul +3; un vantaggio che si protrae per buona parte del set, anche grazie agli ace di Rizo e ai recuperi di Bruno. I biancorossi provano la fuga dopo il 16-20, invece soffrono il ritorno degli avversari, con Bua che chiama il time-out e carica i suoi: Modica risponde e avvicina il pareggio con due ace di Humek (entrato a gara in corso), 21-22. Calonico e Nasari chiudono però i conti, 23-25. La Menghi riparte da Calonico, il suo ace vale il primo punto del terzo set. Modica reagisce, va avanti +3 ma Macerata pareggia sul 6-6. La gara si fa molto tirata, le due squadre si inseguono anche quando i biancorossi riescono a portarsi in avanti 13-15. Nel corso di un lungo e spettacolare scambio, un fondamentale recupero di Calonico permette a Rizo di mettere a terra il 14-16. Non si arrendono però i padroni di casa che continuano ad accorciare, fino alla fine: Bruno fa 18-20, Macerata respira e allunga, anche grazie al fortunato ace di Monopoli, con la palla che tocca la rete e beffa gli avversari. Il punto decisivo lo regala invece Tulone, che batte direttamente fuori.  Il tabellino: AVIMECC MODICA 0 MENGHI MACERATA 3 PARZIALI: 25-22, 23-25, 21-25. Durata set: 28’, 28’, 32’. Totale: 88’. AVIMECC MODICA: Tulone, Andrea Raso 6, Francesco Raso 5, Nastasi, Chillemi 10, Fortes 8, Hanzic 9, Bafumo 1, Salonia, Umek 12, Reccavallo. Allenatore: Bua. MENGHI MACERATA: Nasari 10, Porcello 6, Calonico 6, Bruno 11, Monopoli 1, Stella, Rizo 20, Gabbanelli, Valenti. Allenatore: Di Pinto. ARBITRI: Gaetano e Giorgianni.

17/02/2020
Pollenza, violento incidente tra due auto: donna muore dopo il trasporto in ospedale (FOTO e VIDEO)

Pollenza, violento incidente tra due auto: donna muore dopo il trasporto in ospedale (FOTO e VIDEO)

L'incidente è avvenuto intorno alle ore 23:00 della serata odierna lungo la strada provinciale 12, in contrada Morla nel territorio comunale di Pollenza, all'altezza dell'incrocio con contrada Vaglie e con la svolta verso Casette Verdini. L'impatto, violentissimo, ha coinvolto due autovetture.  Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118 con due ambulanze e un'automedica. Tre i feriti: a bordo di un'auto c'erano mamma e figlio, entrambi estratti dall'abitacolo dai vigili del fuoco e trasportati al pronto soccorso di Macerata con vari traumi.  Al volante dell'altro veicolo, una Lancia Ypsilon, c'era un giovane 20enne: anche per lui è stato disposto il trasferimento in ospedale per accertamenti.  Presenti anche i carabinieri e la polizia stradale, a cui spetteranno i rilievi del caso. Il tratto stradale coinvolto dal sinistro è stato chiuso al traffico.  Aggiornamento 17 gennaio ore 10:17  La donna, di 89 anni, che era a bordo dell'auto con il figlio di 63 anni non ce l'ha fatta. Si è spenta poco dopo il trasporto in ospedale, a Macerata. Il figlio si trova anch'esso ricoverato nel nosocomio del capoluogo, ma non è in pericolo di vita. Aggiornamento 17 gennaio ore 15:46 Il ventenne alla guida della Lancia Ypsilon è stato denunciato per omicidio stradale: leggi qui

16/02/2020
Macerata, Narciso Ricotta vince le primarie del centrosinistra (FOTO)

Macerata, Narciso Ricotta vince le primarie del centrosinistra (FOTO)

È Narciso Ricotta il candidato sindaco del centrosinistra in vista delle elezioni amministrative previste in primavera nel comune di Macerata. L'attuale assessore ai Lavori Pubblici ha vinto le primarie di coalizione, dopo aver incassato l'appoggio del primo cittadino uscente Romano Carancini nonché del Partito Democratico. Ricotta ha trionfato con numeri piuttosto larghi: 1164 i voti a suo favore con il 42% complessivo. Avversari doppiati.  Dietro Ricotta c'è a sorpresa David Miliozzi, unico a non aver mai ricoperto ruoli in Giunta nei 10 anni di amministrazione Carancini, e principale espressione della volontà di cambiamento de centrosinistra cittadino. Un segnale che dovrà essere tenuto in considerazione dalla coalizione. Per lui 601 voti e il 22%.  Si ferma soltanto al 17% la vicesindaco Stefania Monteverde (478 voti), superata anche da Luciano Pantanetti (572 voti, 19%).  Da questo momento in poi si apre una nuova fase, con tutti i competitors che dovranno ricompattarsi in vista della competizione elettorale contro un centrodestra ancora arenato nelle trattative che dovrebbero portare a decretare il candidato unitario che affronterà alle urne Narciso Ricotta e il candidato M5S Roberto Cherubini.  I NUMERI TOTALI - Sono stati 2780 i votanti complessivi, in calo rispetto ai 3300 di cinque anni fa.   

16/02/2020
Pallanuoto, Tolentino sconfitto dal Velletri 4-7

Pallanuoto, Tolentino sconfitto dal Velletri 4-7

Il Tolentino esce sconfitto nello scontro al vertice contro il Velletri, ma con la consapevolezza di essersela giocata ad armi pari con una delle candidate al salto di categoria. Avvio di gara con il momentaneo vantaggio di De Cuia per le ospiti  a cui risponde prima Finocchi in superiorità e poi De Mari con un bel tiro dalla distanza. Prima della sirena Carosi con un tiro sottoporta ristabilisce la parità. In avvio della seconda frazione le ospiti sfruttano una superiorità numerica per riportarsi avanti, ma una doppietta di Kohli ed un’ottima fase difensiva fan si che la squadra di Martinovic vada al cambio di campo sul punteggio di 4-3. Nel terzo tempo le ragazze in calottina blu si riportano avanti con i gol di Rosini abile a girare al centro e poi con un pallonetto di De Cuia. Le padrone di casa iniziano ad innervosirsi ed a scomporsi in attacco porgendo così il fianco al contropiede micidiale del Velletri che colpiscono con De Cuai, tripletta personale per lei. Il definitivo 4-7 lo realizza Carosi che conclude un contropiede su capovolgimento di fronte dopo aver conquistato palla su una superiorità del Tolentino. Segno del blackout dell’ultima frazione sono i numeri infami per le maceratesi: un rigore fallito, 0 gol su 3 superiorità numeriche ed un tiro davanti alla porta fallito oltre a 3 legni presi.

16/02/2020
La Roana CBF batte 3-0 la Green Warriors Sassuolo

La Roana CBF batte 3-0 la Green Warriors Sassuolo

La Roana CBF mette altro fieno in cascina battendo per 3-0 la Green Warriors Sassuolo nella seconda gara di andata della Pool Salvezza, rimanendo in vetta a pari merito con la Sorelle Ramonda Ipag Montecchio. In casa Macerata ritorna Melissa Martinelli nello starting six al centro accanto ad Elisa Rita, mentre in banda parte Aleksandra Lipska con Valentina Pomili. Nella formazione ospite, alla gara di andata, c’è Benedetta Mambelli al posto di Martina Ghezzi a completare il reparto schiacciatrici insieme alla croata Lea Cvetnic. L’avvio sembra favorevole a Sassuolo (1-4), trascinata dagli attacchi di Garzaro, ma il turno al servizio di Taborelli inverte l’inerzia del primo set, grazie anche al buon impatto di Martinelli. Sorpasso di Macerata che allunga, con Lipska e un ace di Pomili, sul 9-5. Time out chiesto dall’allenatore di Sassuolo, coach Enrico Barbolini. La pausa fa bene alle ospiti che sfruttano al meglio il turno in battuta di Cvetnic, che mette in difficoltà la ricezione di Lipska. Di nuovo parità e Mambelli firma il controsorpasso di Sassuolo con la pipe (11-12). Macerata reagisce, trovando la quadra con la crescita della stessa Lipska e con le coperture di Pericati e il set si trascina punto a punto fino al 14 pari, quando Macerata piazza l’allungo decisivo, con un super finale di set di Taborelli e con il punto decisivo di Pomili per il 25-20. Rotto il ghiaccio la partita si mette in discesa per la Roana CBF che non si rilassa ma prende consapevolezza nei suoi mezzi. L’inizio di secondo set vede una Lipska scatenata portare a Macerata 4 punti nell’11-3 che costringe Barbolini a cambiare la diagonale dopo aver sostituito Cvetnic con Ghezzi. Set in discesa ma la formazione di casa non accenna a rilassarsi, con Pericati e Pomili che non concedono nulla all’attacco di Sassuolo, mentre Lancellotti (ex di giornata) in regia guida l’attacco locale che raggiunge un efficacia del 57% nel set. Il coach ospite inserisce Francesca Fava al centro al posto di Fucka, mentre Luca Paniconi ruota il roster: entra Tajè che mura il primo tempo di Fava per il 18-4, entrano anche Nonnati per Taborelli e capitan Peretti (subito protagonista con un ace per il 20-4) per Lancellotti. La pipe di Pomili dà il primo set ball alla Roana CBF che subito concretizza un roboante 25-9 con il muro di Martinelli sul primo tempo di Garzaro. Sassuolo prova la reazione immediata nel terzo parziale, portandosi sul 3-6 ma gli attacchi di Taborelli e la buona performance di Martinelli in attacco e a muro permettono a Macerata di rimettere tutto subito in parità. Sul 9-8 per la Roana CBF Paniconi dà spazio a Mazzon che subito lo ripaga con l’ace dell’11-9. Macerata prende sempre più margine grazie agli attacchi di Pomili e Taborelli, che porta sul +8 al massimo vantaggio le padrone di casa (20-12). Sassuolo prova una reazione disperata con un muro di Mambelli e una pipe di Cvetnic che accorciano sul 21-16, ma il successivo errore in battuta di Pasquino (subentrata a Galletti nella regia di Sassuolo) inguaia la Green Warriors. Un altro errore in battuta, quello di Mambelli, consegna alla Roana CBF una serie di match ball. I primi due non vanno a segno, il terzo sì, grazie ad un attacco dalla seconda linea di Valentina Pomili. 25-19 ed altri 3 punti importanti nella Pool Salvezza. Per la Green Warriors Sassuolo, il rammarico soprattutto di un primo set dove le ospiti si sono fatte preferire alla Roana CBF in attacco (41% contro 39%) e in ricezione (55% contro 38%). “Le statistiche dicevano quello – mastica amaro coach Barbolini – Per me è ancora più un rammarico perché spesso dicono quello e tuttavia non riusciamo a portare a casa dei set, e tanto meno dei punti. Sappiamo che è un nostro limite, dettato un po’ dalla gioventù anche se dopo un campionato quasi intero nutriamo speranze che questo trend possa cambiare. Lo stiamo pagando non tanto nei singoli set quanto nella pressione che può mettere la posizione di classifica e il rendimento che la squadra sta esprimendo. In settimana lavoriamo bene, dobbiamo concretizzare un po’ di più.” “Il primo set è stato estremamente complicato – ha dichiarato coach Luca Paniconi – Loro hanno adottato un po’ tutte le loro soluzioni al servizio, cercando di mettere Ola Lipska in difficoltà inizialmente. Lei nella prima parte ha fatto un po’ fatica e quello ci ha creato un po’ di problemi. Però le ragazze sono state molto brave a tenere botta, a non farsi prendere dalla frenesia, ad aiutarsi in campo. Anche Ola è entrata in partita in ricezione e poi è andata come è andata. Però credo che nelle difficoltà e nella tenacia del primo set ci sia stato il momento chiave della partita.” La gara sarà trasmessa in differita da Radio Studio 7 martedì alle ore 21, sul canale 611 ed in simulcast sulla web tv al sito www.radiostudio7.net/tv

16/02/2020
Cucine Lube Civitanova conferma il primo posto in classifica nella sfida con Vibo Valentia

Cucine Lube Civitanova conferma il primo posto in classifica nella sfida con Vibo Valentia

Primo posto in classifica confermato per la Cucine Lube Civitanova, che nella nella 8ª di ritorno della Regular Season di SuperLega Credem Banca batte la Tonno Callipo Calabria di Vibo Valentia con un secco 3-0 (25-19, 25-23, 25-17) e potrà dunque col massimo della fiducia la settimana che porta alla F4 di Del Monte Coppa Italia, intramezzata per capitan Juantorena e compagni dall’impegno europeo di mercoledì prossimo con il Fenerbahce Istanbul. La partita: La prima standing ovation di giornata all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, gremito per l’occasione da 3005 spettatori (incasso 27.026 Euro), scatta già all’ingresso in campo dei sestetti titolari, quando nella formazione di partenza dei padroni di casa si rivede Yoandy Leal, a distanza di tre settimane dalla sua ultima apparizione, datata 26 gennaio e riguardante la gara interna di Champions League contro Trento. E il cubano naturalizzato brasiliano sarà grande protagonista della sfida già partendo dal primo parziale, in cui infila ben 6 punti (60% in attacco), di cui 2 dalla linea dei nove metri. Proprio con la battuta la Cucine Lube riesce a strappare subito un buon vantaggio: 12-8 con l’ace di Rychlicki (3 totali per i marchigiani, con Vibo che registra solo il 35% di positività in ricezione), +4 che successivamente sarà confermato da un muro vincente di Bruno (20-16), fino al definitivo 25-19 firmato da Anzani. Equilibratissimo il secondo set, che scivola sul punto a punto fino a quota 19 con il tecnico di casa che inizia ad alternare Balaso con Marchisio per la fase di difesa. Poi la Lube a trazione caraibica inizia a fare nuovamente la voce grossa. Con l’ace di Juantorena, che firma il break sul 19-17, seguitoe subito dopo con un contrattacco vincente di Leal che vale il +3. Finita? Neanche per sogno, perché Vibo torna a far sentire il fiato sul collo dei campioni di tutto, prima grazie ad un errore in attacco di Leal (22-21) e poi ad un ace di Baranowicz, che beffa Juantorena con l’aiuto del nastro (24-23). De Giorgi interrompe il gioco con un time out, e al ritorno in campo è Simon a schiantare per terra senza remore la palla del 2-0. Terzo parziale tutto in discesa per i marchigiani, che scappano subito grazie agli ace di Rychlicki e del solito inarrestabile Robertlandy Simon. Finisce 25-17, con il rientrante Leal subito Mvp: per lui 15 punti totali, con il 46% di efficacia in attacco, 3 ace e 1 muro.  Le parole dei protagonisti: Kamil Rychlicki: “Oggi abbiamo giocato bene, è importante mantenere alta la fiducia in vista della Coppa Italia. Abbiamo un buon ritmo, c’è ancora margine di crescita: nelle ultime partite abbiamo commesso più errori in battuta, dobbiamo trovare continuità in questo aspetto. In Champions League siamo primi nel girone ma mercoledì contro Istanbul dovremo giocare col nostro livello, così da arrivare carichi a Bologna”.  Andrea Marchisio: “Oggi siamo riusciti a ritrovare buon gioco: è tornato Leal, nostro punto di riferimento ma c’è bisogno di tutti. Infatti anche noi dalla panchina quando siamo chiamati in causa diamo il 100%. Lube in crescita già da Trento? Quando giochi contro squadre come Trento, la carica è al top quindi riesci a fare rimonte incredibili come abbiamo fatto da loro. Noi siamo una squadra con buone individualità ma siamo un grande gruppo e questo ci fortifica ancora di più nei momenti difficili. Ora pensiamo al Fenerbahce Istanbul, anche se siamo primi nel girone di Champions League, dobbiamo giocare bene per creare quegli step che ci portano all’obiettivo finale”. Fefè De Giorgi: “Il recupero di Leal? Avevamo previsto per oggi il reinserimento, ha tenuto bene il campo: adesso deve riprendere il ritmo del gioco. Oggi la squadra è stata abbastanza attenta, era una partita delicata perché giocavamo contro Vibo che cerca punti ovunque in chiave salvezza. È stato importante mantenere alto il livello di attenzione. Ora testa al Fenerbahce, per la Final Four di Coppa Italia c’è ancora tempo, di sicuro contro Trento sarà una semifinale bella e competitiva”.

16/02/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.