di Picchio News

Servigliano, Santo Spirito si aggiudica la Giostra dell'Anello con il cavallo della Scuderia Orazi di Castelraimondo (FOTO)

Servigliano, Santo Spirito si aggiudica la Giostra dell'Anello con il cavallo della Scuderia Orazi di Castelraimondo (FOTO)

A Servigliano è andato in scena oggi l'ultimo atto del Torneo Cavalleresco di Castel Clementino con la ormai celebre "Giostra dell'Anello". A primeggiare sui rioni di Porta Marina, Porta Navarra e Paese Vecchio è stato Santo Spirito che si è aggiudicato la vittoria con il cavaliere originario di Foligno Luca Innocenzi e con la Scuderia di Castelraimondo di Manfredo Orazi.

18/08/2019
Auto a fuoco all'Abbadia di Fiastra: pronto intervento dei pompieri

Auto a fuoco all'Abbadia di Fiastra: pronto intervento dei pompieri

L'incendio è divampato intorno alle 18:00 e ha interessato un'auto che si trovava nei pressi dell'Abbadia di Fiastra, tra i comuni di Tolentino e Urbisaglia. Ancora da chirarire come la vettura, una Fiat Panda vecchio modello alimentata a benzina, abbia preso fuoco. Immediato l'arrivo sul posto dei Vigili del Fuoco che hanno spento l'incendio e messo in sicurezza l'area. Nessuna conseguenza per il propriatario del veicolo che nel momento dell'origine del rogo non era nell'abitacolo.  

18/08/2019
La Treiese continua il rapporto di affiliazione con l’Udinese anche per la prossima stagione (FOTO)

La Treiese continua il rapporto di affiliazione con l’Udinese anche per la prossima stagione (FOTO)

La Treiese e l’Udinese SPA proseguono anche nella stagione 2019/2020 il rapporto di affiliazione. La bella esperienza della passata stagione si è conclusa con l’Udinese Camp all’Acquaparco Verde Azzurro di San Faustino di Cingoli, che si è svolto dal 16 al 22 giugno. Il presidente della Treiese, Rodolfo Micucci, e il responsabile delle Academy dell’Udinese, Maurizio Franzone, hanno deciso insieme di proseguire il cammino che ha portato i tecnici rossoblu a sposare le metodologie di allenamento del settore giovanile bianconero. I tecnici della società friuliana, dunque, visiteranno le strutture di Treia mensilmente, per visione i giovani talenti della Treiese nelle sedute di allenamento. Alcuni ragazzi nel 2006 e nel 2007 sono già sotto osservazione. La supervisione delle sedute, soprattuto per le categorie pulcini ed esordienti, è stato un compito affidato la scorsa annata a Marcello Campolonghi, ex calciatore di Milan, Brescia, Lecce, Como e Siena. In questa stagione 2019-2020, la Treiese avrà tutte le categorie del settore giovanile per la prima volta nella sua storia, così potrà far richiesta di diventare scuola calcio. L’organico dei tecnici, guidati dal responsabile Giacomo Gentili, è composto da Andrea Animento (patentino UEFA B) per la categoria allievi con il collaboratore Saverio Verdoni, Andrea Petrarca (UEFA B) per i giovanissimi con Alessio Pistelli (UEFA C), Giacomo Gentili (UEFA B), Simone Salvucci (Laureato in Scienze Motorie) e Nico Balestra (UEFA C) per gli esordienti, Simone Salvucci e Nico Balestra per i pulcini, Giacomo Gentili, Veronica Mariani (Istruttrice di ginnastica artistica) per i primi calci con il collaboratore Andrea Mastrangelo, Fabio Battellini (Laureato in scienze motorie) per i piccoli amici. La grande novità della stagione, inoltre, è l’arrivo del preparatore dei portieri Stefano Ramundo, che curerà la crescita dei giovani portieri dai pulcini agli allievi, con due sedute settimanali specifiche. Nella prima settimana di settembre, infine, tre tecnici della Treiese si recheranno nel quartier generale dell’Udinese ad Udine per un corso di aggiornamento.

18/08/2019
Macerata, torna il festival del Folklore

Macerata, torna il festival del Folklore

A Macerata è il momento del Festival Internazionale del Folklore “Incontro di Cultura Popolare” che aprirà gli appuntamenti della città lunedì 19 agosto alle ore 21,15, con la FolkFest  in piazza Cesare Battisti, in cui i giovani artisti dei gruppi internazionali che partecipano al festival coinvolgeranno i maceratesi nei loro balli, in una festa di piazza piena di allegria che coinvolge tutti con un grande ballo popolare. Gli appuntamenti proseguono il 20 agosto all’Arena Sferisterio, alle 21, con uno spettacolo pieno di colori e musiche all’insegna dell’interculturalità con tutti i gruppi provenienti da Pavel Banya in Bulgaria (Dance Ensemble “Detelini”) da Bila Tserkva in Ucraina (Dance Group “Barvinochok”), da Tarija Ballet in Bolivia (“Libertad”) e da Bigand, Santa Fe in Argentina, (Delegacion Artistica “Lasuma”). Naturalmente si esibirà anche il gruppo folk maceratese I Pistacoppi. Il biglietto d’ingresso (5 euro con diritto di assegnazione del posto) può essere acquistato alla Biglietteria dei Teatri in piazza Mazzini. Il Festival itinerante del Folklore proseguirà il 21 agosto a Morrovalle, il 22 ad Ancona e il 23 agosto a Cupramarittima. Il 18 agosto a Macerata alla chiesa dell’Immacolata il vescovo Monsignor Nazzareno Marconi celebrerà una messa cui parteciperanno tutti i gruppi nei loro costumi. Giunto alla 26^ edizione, il festival è promosso dall’associazione culturale Li Pistacoppi nell’ambito del programma della manifestazioni estive. È diventato negli anni un appuntamento molto amato dal pubblico, un’occasione per conoscere le tradizioni e i costumi di tante popolazioni lontane, attraverso la loro musica e loro balli tradizionali. Grazie al festival e alla permanenza a Macerata dei gruppi partecipanti, la città vive un’atmosfera internazionale e si assiste a un esempio di integrazione, dialogo interculturale e conoscenza reciproca tra tanti giovani che attraverso il linguaggio universale della musica e della danza stringono legami tra loro, coinvolgendo anche la città in un clima di fratellanza, allegria e spensieratezza.

18/08/2019
Sviluppo dei Digital Innovation Hub, pubblicato il bando della Regione Marche: come partecipare

Sviluppo dei Digital Innovation Hub, pubblicato il bando della Regione Marche: come partecipare

Favorire la promozione e lo sviluppo di Digital Innovation Hub sul territorio regionale. È l’obiettivo del nuovo bando pubblicato dalla Regione Marche per un importo complessivo di € 460.000 euro. La domanda di partecipazione potrà essere presentata sul sistema informatico Sigef a partire dal 1/09/2019 ed entro, e non oltre, il 10/10/2019, alle ore 13:00.  “Con la L.R. n. 25 Impresa 4.0 - Innovazione, ricerca e formazione approvata lo scorso anno - commenta l’assessora alle Attività produttive, Manuela Bora –, la Regione Marche ha voluto tracciare una via marchigiana all’Industria 4.0 al fine di adattare il suo contesto produttivo all’approccio innovativo rappresentato dalla “fabbrica intelligente”, tenendo conto delle peculiarità locali e della necessità di coniugare le tradizionali abilità e i saperi del mondo manifatturiero e artigianale con le nuove tecnologie digitali. Per fare questo occorre però innanzitutto mettere a sistema le competenze disseminate sul territorio promuovendo e sviluppando infrastrutture territoriali fondamentali ai fini del successo di questo processo di trasformazione, come i Digital Innovation Hub, i FabLab e le Accademy aziendali. In modo particolare, i Digital Innovation Hub sono la vera e propria “porta” di accesso per le imprese al mondo di Impresa 4.0 nella misura in cui mettono a loro disposizione servizi per introdurre tecnologie 4.0, sviluppare progetti di trasformazione digitale, accedere all’ecosistema dell’innovazione a livello regionale, nazionale ed europeo”.  Il provvedimento si fonda sul fatto che il sistema economico marchigiano sta da tempo attraversando una fase di trasformazione per evolvere dalla logica localistica dei distretti industriali allo sviluppo di nuovi modelli di business, al fine di accrescere le potenzialità regionali e di proiettarsi nei mercati internazionali. In questo contesto la digitalizzazione dei processi produttivi consentirebbe lo sviluppo di vere e proprie “imprese digitali”, in grado non solo di introdurre al proprio interno le migliori tecnologie digitali di processo, ma soprattutto di innovare la propria offerta di business al mercato. Una evoluzione in grado di implementare il cosiddetto modello di impresa virtuale, che potrebbe facilitare la costituzione di reti di imprese virtuali, potenzialmente in grado di favorire l’aggregazione di un sistema industriale molto frammentato. Il bando pubblicato dalla Regione è una delle prime iniziative proposte dall’Osservatorio Impresa 4.0. Costituito nel 2018 e composto dai rappresentati delle associazioni di categoria e sindacali maggiormente rappresentative e da quelli delle Università marchigiane, l’Osservatorio ha il ruolo di organo di supporto della giunta regionale per la definizione degli interventi previsti dalla legge stessa ed in particolare per la definizione del Piano Impresa 4.0, al fine di accrescere la competitività delle micro, piccole e medie imprese presenti nel territorio regionale, attraverso lo sviluppo della manifattura innovativa, dei servizi connessi e dell’artigianato digitale, all’interno principi generali dell’economia circolare. Il bando si colloca inoltre all’interno della strategia della Commissione Europea che prevede una razionalizzazione dei DIH presenti nelle singole regioni. A tal fine, è prevista una premialità per quei DIH che vengano promossi da almeno due diverse associazioni di categoria. Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal bando i Digital Innovation Hub regionali localizzati nel territorio della Regione Marche che, alla data di presentazione della domanda di partecipazione, abbiano le seguenti caratteristiche: essere soggetti giuridici autonomi senza scopo di lucro, ad hoc costituiti per lo svolgimento delle attività del Digital Innovation Hub ed essere promossi da un’associazione di categoria delle imprese maggiormente rappresentativa a livello regionale, come risultante dallo statuto.  Link al bando: http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Attività-Produttive/Ricerca-e-innovazione#Digital-Innovation-Hub

18/08/2019
Recanati, in fiamme un appartamento a Castelnuovo: crolla il tetto (FOTO)

Recanati, in fiamme un appartamento a Castelnuovo: crolla il tetto (FOTO)

L'incendio è divampato intorno alle 14:30 di oggi in un appartamento, sito al secondo piano di un palazzo, in piazzale Puntucci Cavalieri a Castelnuovo di Recanati. Ancora da chiarire come le fiamme si siano originate dall'interno dell'abitazione, fatto sta che l'incendio ha interessato, oltre che l'appartamento, anche il sottotetto; il rogo si è propagato per tutto il piano e ha causato il crollo parziale dello stesso tetto. Immediato l'arrivo sul posto dei Vigili del Fuoco di Macerata, di Civitanova Marche e di Osimo, presenti con quattro autobotti, un'autoscala e il funzionario tecnico del capoluogo, che hanno avuto non poche difficoltà nello spegnimento del rogo. I pompieri stanno ora provvedendo a mettere in sicurezza l'area. La famiglia che vive all'interno dell'appartamento è stata subito evacuata.  

18/08/2019
Camerino Music Festival 2019: le emozioni dei ragazzi dell'Istituto "Nelio Biondi"

Camerino Music Festival 2019: le emozioni dei ragazzi dell'Istituto "Nelio Biondi"

Giulia Brutti, Micaela Mancinelli e Gianluca Aureli, studenti dell'Istituto musicale "Nelio Biondi" di Camerino, hanno inviato alla nostra redazione un articolo che testimonia le emozioni vissute al Camerino Music Festival:  Il 13 agosto scorso presso l’auditorium Benedetto XIII, nell’ambito della 33° edizione del Camerino Music Festival, la Wind Camerino Orchestra diretta dal M° Vincenzo Correnti, musicista camerinese apprezzato in ambito internazionale, ha avuto l’onore di accompagnare quattro solisti di fama mondiale: Sauro Berti, clarinetto basso dell’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Paolo de Gaspari, docente presso il Trinity Laban Conservatoire di Londra, Rocco Parisi, docente di clarinetto e clarinetto basso al conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria e Stephan Vermeersch, presidente dell’European Clarinet Association. Il brano protagonista del concerto “Four New Brothers” di Arthur Gottschalk è stato eseguito per la prima volta in assoluto in Europa e come prima mondiale nella versione per Bass Clarinets e Symphonic Winds. Si tratta di una scrittura moderna ed espressiva che prende spunto dalle colonne sonore dei film americani. Questa, come altri concerti con Nello Salza, la tromba Oscar del cinema italiano, Ferec Akbarov, clarinetto, Gianluca Scipioni, trombone e Nilo Caracristi, corno, è stata per noi ragazzi dell’Istituto musicale “Nelio Biondi” di Camerino un’esperienza formativa ed emozionante, in quanto abbiamo potuto conoscere ed apprezzare coloro che hanno fatto della musica una professione. Suonare nell’Orchestra è già di per sé entusiasmante poiché prevede il confronto e la conoscenza con altri ragazzi che provengono da realtà diverse dalla nostra e lo studio collettivo di repertori che si rinnovano periodicamente, ma avere al contempo la possibilità di accompagnare artisti di fama internazionale si rivela un’occasione preziosa. In conclusione di questa esperienza, unica nel suo genere, ricorderemo l’ammirazione verso questi grandi personaggi della musica moderna che hanno sempre manifestato un notevole apprezzamento per la nostra attività e una buona dose di empatia verso la situazione fortemente minata dopo i noti eventi sismici, con l’auspicio che questa collaborazione continui negli anni a venire quando potremo riprendere a pieno lo studio e usufruire della nuova scuola di musica che sarà costruita grazie allo straordinario impegno dell’Andrea Bocelli Fondation (A.B.F.).   

18/08/2019
Serie B, Paoloni Macerata: altro colpo in entrata, arriva il libero Dylan Leoni

Serie B, Paoloni Macerata: altro colpo in entrata, arriva il libero Dylan Leoni

 Altro colpo di mercato per la Paoloni Macerata: dalla Serie B della Sampress Nova Loreto arriva il libero Dylan Leoni. Maceratese doc, classe 1991, è già conosciutissimo nell’ambiente biancorosso in quanto allena da diverso tempo il gruppo Under 12-13-14; beniamino dei più piccoli, quest’anno avrà quindi il doppio compito di allenatore e giocatore della Paoloni.  Libero onnipresente in mezzo al campo con i suoi tuffi spettacolari, dopo un lungo peregrinare tra le squadre della costa marchigiana, Leoni ha deciso di sposare il progetto dei maceratesi che gli permetterà così di difendere i colori dela sua città.  “E’ per me un onore ed un piacere giocare per la stessa società in cui alleno” esordisce il nuovo libero della Paoloni; “i ragazzi ne risentiranno sicuramente in maniera positiva dato che condivideremo la stessa maglia da gioco. Chi mi conosce sa benissimo quanto tengo alla loro crescita e, ora che verranno a tifarmi, dovrò impegnarmi al massimo, altrimenti poi chi li sente! Cercherò di affrontare il doppio ruolo ovviamente con il massimo della professionalità. Conosco molto bene Mister Bernetti, che mi ha già allenato con la U.S. Volley ’79, e devo dire che son felicissimo di rincontrarlo qui a Macerata. Quest’anno saremo dalla stessa parte del campo in Serie B ma nel settore giovanile ci sfideremo con le nostre squadre; come allenatore avversario dei più piccoli ho sicuramente ancora molto da imparare da lui, i risultati parlano chiaro, ma ce la metterò tutta per provare a batterlo e fargli poi qualche battutina scherzosa la sera agli allenamenti". "Tornare al Palasport di Macerata dopo 10 anni di chilometri in macchina credo si chiami sogno - prosegue Leoni -; infatti ancora non ci credo che ci vorranno due minuti per arrivare agli allenamenti! Ho accolto a braccia aperte la chiamata della Paoloni con cui ho già giocato un paio di stagioni fa; alla parola Macerata mi hanno convinto in un istante. Essendo una neo promossa sicuramente l’obiettivo primario sarà la salvezza poi ce la metteremo tutta per toglierci più soddisfazioni possibili; il livello è alto ed equilibrato, ci sarà da divertirsi.”  Il Curriculum di Dylan Leoni:  1996/2009 Settore Giovanile A.S. Volley Lube  2009/2011 Paoloni Appignano (Serie B2)  2011/2012 Porto Recanati (Serie C)  2012/2014 U.S. Volley ’79 Civitanova Marche (Serie B2)  2014/2017 U.S. Volley ’79 Civitanova Marche (Serie C)  2017/2019 Sampress Nova Loreto (Serie B)  2019/2020 Paoloni Macerata (Serie B) 

18/08/2019
Macerata, frecciata al Papa e discorsi sulle droghe: divide il concerto di Venditti allo Sferisterio

Macerata, frecciata al Papa e discorsi sulle droghe: divide il concerto di Venditti allo Sferisterio

Ha lasciato una eco di polemiche il concerto che ha visto protagonista Antonello Venditti allo Sferisterio di Macerata venerdì 16 agosto. Nelle oltre tre ore e mezzo di concerto, il cantautore romano ha intervallato l'esecuzione di alcuni dei suoi brani più celebri con monologhi che ne hanno spiegato la genesi. Negli intermezzi, Venditti ha confrontato la realtà sociale degli anni '70, quella che ha visto nascere il suo album "Sotto il segno dei pesci", con quella attuale. Proprio la celebrazione dei 41 anni dall'uscita di "Sotto il segno dei pesci" (datata 1978, ndr) è il tema del tour 2019 che lo sta portando in giro per l'Italia. I brani contenuti in quel lavoro sono stato eseguiti con la composizione originale della band dell'epoca, mentre i successi più recenti hanno visto il cambio di guardia sul palco con la formazione di musicisti attuale a cui Venditti si accompagna.  Uno spettacolo che ha deliziato i fan accorsi numerosi in un'Arena, praticamente sold-out, sollevando però anche qualche dibattito.  Tanti sono stati i taglienti monologhi di cui il cantante si è reso protagonista nel corso della lunga serata, non nascondendone l'orientamento politico. Riguardo la questione migranti, che infervora il dibattito pubblico, Venditti non ha risparmiato una frecciata a Papa Francesco: "Si contraddice quando afferma di aiutare i poveri. O fa il fenomeno e si prende 10 mila migranti a San Pietro, oppure inizia a pagare le tasse sugli immobili dividendo la ricchezza della chiesa".  Sferisterio spiazzato quando è stato toccato il delicato tema della droga, in una città che non ha dimenticato il brutale omicidio di Pamela Mastropietro: "I drogati sono fragili, e le ragazze sono ancora più deboli se lasciate in balia della loro dipendenza e del branco di spacciatori". Tra le pieghe del discorso Venditti fa anche implicito riferimento a Pamela quando afferma che si può finire con l'essere fatte a pezzi in una valigia.  Prima dell'esecuzione del brano "Lilly", il cantautore racconta anche di come il suo ex batterista Marcello Vento, fosse solito "bucarsi insieme alla compagna", affermando come quello dell'eroina sia stato un problema mai affrontato in Italia dagli anni Settanta.  Un riferimento va anche alla "marijuana come dono di Dio. Il vero problema è lo spaccio e chi vive sulle spalle degli altri". 

18/08/2019
Civitanova, controlli del sabato sera: 12 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza

Civitanova, controlli del sabato sera: 12 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza

Durante la notte tra il 17 e il 18 agosto, a Civitanova Marche, le pattuglie della Sezione di Polizia Stradale - dirette dal Commissario Capo Tommaso Vecchio - hanno attuato controlli volti alla prevenzione della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e in stato di ebbrezza alcolica. Il servizio ha portato al ritiro di 12 patenti di guida dopo accertamento della guida sotto effetto di alcol, tramite test etilometrico. La Polstrada ha rilevato anche sanzioni amministrative contro le violazioni al codice della strada. 

18/08/2019
Loro Piceno, la Cantina Tiberi David celebra le proprie eccellenze con il conduttore Marco Di Buono

Loro Piceno, la Cantina Tiberi David celebra le proprie eccellenze con il conduttore Marco Di Buono

Grande successo sabato 17 agosto a Loro Piceno per la serata di festa organizzata dalla Cantina Tiberi David. Insieme a parenti e amici, si è celebrato il successo del vin cotto "Occhio di Gallo", sempre protagonista negli eventi a cui partecipa. L'ultimo attestato della produzione della cantina è arrivata al VinNatur 2019, manifestazione alla quale si partecipa soltanto dopo accurata selezione, dove è stato conseguito il punteggio massimo di 91.  Presenti all'evento la Giaconi Editore che ha presentato il volume "Il Tripponario", il violinista Valentino Alessandrini e il conduttore televisivo Marco Di Buono. 

18/08/2019
Caldarola, la frazione di Bistocco si anima con la tradizionale Festa di San Rocco

Caldarola, la frazione di Bistocco si anima con la tradizionale Festa di San Rocco

La frazione di Bistocco di Caldarola, come ormai tradizione da diversi anni, ha celebrato il 16 agosto scorso la festa di San Rocco. Alle ore 17 è stata celebrata Messa, poi giochi, panini con affettato e dolci per tutti fino al tardo pomeriggio. Moltissime persone hanno partecipato alla celebrazione facendo rivivere in questa piccola frazione una tradizione ormai decennale che non si è interrotta a causa del sisma, anzi diventa sempre più forte.  Per questo motivo l'Amministrazione Comunale di Caldarola ringrazia tutti gli organizzatori che ogni anno si attivano per non far morire le tradizioni delle frazioni, non solo quella di Bistocco.   

18/08/2019
Serravalle di Chienti, la banda musicale di Camerino incanta in concerto

Serravalle di Chienti, la banda musicale di Camerino incanta in concerto

In un mondo dove tutto corre velocemente, fortunatamente rimangono vive alcune tradizioni popolari come quelle delle feste Triennali di Copogna, frazione di Serravalle di Chienti dedicate alla Madonna. Puntuale ogni tre anni, con sempre una ricca partecipazione di persone, il sabato sera - prima della solenne festa di conclusione - si svolge la processione notturna accompagnata dalla banda musicale di Camerino e a seguire l’ormai tradizionale e atteso concerto. E anche questa volta il M° Vincenzo Correnti ha sapientemente guidato i suoi ragazzi in un concerto che ha riscosso tantissimi e lunghi applausi. La formazione camerte, solo qualche giorno prima nella versione Wind Orchestra, si è esibita per il festival Europeo del clarinetto accompagnando quattro tra i più grandi solisti di clarinetto basso e ieri sera, sabato 17 agosto, con un organico ridotto e formato da giovani ha fatto trascorre quasi due ore in allegria. Brani di musica italiana, ritmi latini e sud-americani, composizioni del M° Correnti e l’immancabile Gualdi suonato sempre magistralmente da Vincenzo Correnti hanno condotto gli ascoltatori in un viaggio musicale semplice, ma accattivante che ha saputo conquistare il pubblico tanto da farlo rimanere e chiedere il bis. Al termine del concerto il M° Correnti ha ringraziato il comitato festeggiamenti che ogni tre anni invita la banda città di Camerino ricordato come tre anni fa, il 20 agosto 2016, si fosse a soli quattro giorni dal terremoto del 24 agosto. Da quel momento molto è successo come la perdita del Palazzo della musica, sede della banda, ma la forza di non fermarsi e di andare avanti ha permesso di realizzare un nuovo sogno. E qui è partito un grande applauso a favore della fondazione Andrea Bocelli che realizzerà la nuova scuola di musica dando la possibilità a tutto il territorio di poter ritornare a fare musica regolarmente in spazi idonei e sicuri.  

18/08/2019
Civitanova, rapina all'Eco Mercatone: donna ruba diversi articoli e aggredisce gli addetti alla sicurezza

Civitanova, rapina all'Eco Mercatone: donna ruba diversi articoli e aggredisce gli addetti alla sicurezza

In manette una donna di 60 anni, di origini albanesi, responsabile di rapina impropria all'Eco Mercatone di Civitanova Marche, in via Gronchi, dal quale aveva sottratto diversi articoli in esposizione. Gli agenti della "Volante" del Commissariato di Polizia l'hanno bloccata all'uscita dell'attività. Al momento si trova agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida.  La donna aveva oltrepassato le casse senza pagare gli articoli di cui si era impossessata, dell'importo complessivo di alcune decine di euro, ed era riuscita a gudagnare la fuga nonostante gli addetti alla sicurezza dell'attività commerciale avessero tentato di fermarla dopo averne visionato le mosse tramite le telecamere di video-sorveglianza. Per sfuggire al blocco imposto dai due addetti, la malvivente ha sferrato diversi calci e pugni, le cui conseguenze hanno richiesto le cure del pronto soccorso e una prognosi di alcuni giorni.  (Foto di repertorio)   

18/08/2019
Turista rientra con la valigia alleggerita... dalla compagnia aerea. Sarà risarcita

Turista rientra con la valigia alleggerita... dalla compagnia aerea. Sarà risarcita

Torna, come ogni domenica, la rubrica curata dall’avv. Oberdan Pantana, “Chiedilo all'avvocato”. Questa settimana, le numerose mail arrivate hanno interessato principalmente la tematica relativa al risarcimento danni derivanti dallo smarrimento del proprio bagaglio in occasione della partenza per le vacanze estive. E cco la risposta dell’avv. Oberdan Pantana alla domanda posta da una lettrice di Matelica che chiede: “Si può chiedere il risarcimento danni alla compagnia aerea per il furto di oggetti contenuti nel proprio bagaglio depositato in stiva durante il viaggio?” Il caso di specie ci offre l’occasione di far chiarezza su una questione estremamente attuale, sulla quale ha avuto modo di pronunciarsi il Giudice di Pace di Pistoia, il quale ha approfondito e disciplinato in modo del tutto innovativo, una nuova fattispecie in materia di tutela del passeggero e di danno da vacanza, stabilendo testualmente quanto segue: “Nei casi di smarrimento di bagagli, è da ritenersi pacifico che il danno e la relativa responsabilità siano da attribuire esclusivamente al vettore ai sensi della Convezione di Montreal, del codice del consumatore e dell’art. 1681 c.c., non potendo essere invocata una colpa in capo alla impresa di handling gerente il traffico di bagagli presso lo scalo aeroportuale, in virtù del contratto sottoscritto col cliente” (Giudice di Pace di Pistoia, Sent. n. 902/2013). Difatti l’art. 1681 c.c. citato nella menzionata sentenza, prevedendo testualmente al comma 1° che: “Salva la responsabilità per il ritardo e per l'inadempimento nell'esecuzione del trasporto, il vettore risponde dei sinistri che colpiscono la persona del viaggiatore durante il viaggio e della perdita o dell'avaria delle cose che il viaggiatore porta con sé, se non prova di avere adottato tutte le misure idonee a evitare il danno”, stabilisce, pertanto, una presunzione di colpevolezza a carico del vettore per il sinistro che colpisca il passeggero durante il viaggio, circostanza questa che opera sul presupposto che sussista un nesso di causalità tra l’evento dannoso occorso al viaggiatore e l’esecuzione del trasporto. A tal proposito, occorre rilevare che al fine di ampliare la tutela del consumatore/viaggiatore, il legislatore ha previsto un onere probatorio aggravato in capo al vettore, e dunque, alla compagnia aerea, alla quale sia mosso un addebito circa la propria responsabilità; difatti la stessa  dovrà dimostrare di aver adottato tutte le opportune precauzioni e di aver posto in essere l’esatto adempimento della propria prestazione, oltre alla sopravvenienza per caso fortuito o forza maggiore, di un evento imprevedibile ed improvviso, dal quale sia derivato il fatto lesivo ai danni del viaggiatore, il quale al contrario, dovrà semplicemente dimostrare la sussistenza di un contratto di trasporto col vettore, nonché l’evidente nesso causale col furto subito. In aggiunta, è opportuno osservare come la sentenza citata, abbia apportato un contributo innovativo a tale disciplina, estendendo la responsabilità del vettore, non solo allo smarrimento dell’intero bagaglio, ma anche al furto degli oggetti in esso contenuti, escludendo tassativamente ogni responsabilità in capo alla ditta di smistamento dei bagagli selezionata dalla stessa compagnia aerea, la quale, in virtù della relazione contrattuale sussistente con lo sfortunato turista e perfezionato al momento dell’acquisto del biglietto, resterà in ogni caso, l’unica obbligata a provvedere al trasporto, alla custodia e a tutte le attività funzionali. Pertanto, in risposta alla nostra lettrice e in linea con la più autorevole giurisprudenza di merito e di legittimità in tema di risarcimento danni da furto di bagaglio, si può affermare che: “Con l’acquisto del biglietto aereo, il viaggiatore acquirente conclude un contratto che vincola la compagnia aerea all’esatto adempimento della propria prestazione, la quale comprende il trasporto e la custodia dei bagagli, con presunzione di colpa in capo a quest’ultima, per il sinistro che colpisca il passeggero durante il viaggio, operando sul presupposto di un nesso di causalità tra l’evento e l’esecuzione del trasporto, nonché legittimando le pretese risarcitorie per i danni patrimoniali e non patrimoniali da quest’ultimo sofferti” (Cass. Civ. sez. III, Sent. n. 12143/2016). Rimango in attesa come sempre delle vostre richieste via mail, dandovi appuntamento alla prossima settimana.

18/08/2019
Portorecanati, contro la Jesina finisce 4-1

Portorecanati, contro la Jesina finisce 4-1

Seconda uscita stagionale per il Portorecanati al “Monaldi” dove esce sconfitta per quattro reti a una dalla Jesina decisamente più avanti nella preparazione. Partono a spron battuto i leoncelli tanto che al 1’, a seguito di un’azione dalla fascia destra, Cruz Pereira si trova davanti a Piangerelli che è bravo a negargli la gioia del gol. Ma il vantaggio è rimandato di poco. Al 3’ cross rasoterra dalla sinistra, Damiano anticipa tutti e mette alle spalle di Piangerelli. Passano due minutie arriva il raddoppio. Disimpegno errato a metà campo, micidiale ripartenza finalizzata da Cruz Pereira. Il Portorecanati non riesce a contenere il ritmo dei leoncelli che al 14’ realizzano il terzo gol con Ballardini che dopo un corner approfitta di un errore della difesa arancione, certamente da rivedere, e con una mezza girata mette in rete. A questo punto il Portorecanati dà alcuni segnali di risveglio e al 29’ accorcia le distanze con Pantone che ben lanciato da Mancini, senz’altro il migliore quest’oggi, batte in uscita l’ex Santarelli. Ancora sugli scudi il Portorecanati al 37’ con una bella azione sulla destra con Leonardi il cui cross all’interno dell’area di rigore non viene raggiunto dagli avanti arancioni. Girandola di sostituzioni della ripresa con i leoncelli che trovano il quarto gol grazie ad un autogol di Camilletti che a seguito di una respinta del neo entrato Bonifazi nel tentativo di liberare mette la sfera nella propria porta. Nel prosieguo della gara il ritmo inevitabilmente cala ed entrambe le squadre cercano di migliorare l’intesa tra i reparti che specie tra i locali, in particolare nel reparto difensivo, sembra ancora ben lungi da venire. Si arriva quindi al 90’ senza particolari sussulti con l’appuntamento alle prossime amichevoli. PORTORECANATI: Pangerelli, Roselli, Gasparini, Malaccari, Monaco, Camilletti; Leonardi, Mancini, Giansante, Pantone, Ballarini. Entrati nella ripresa: Bonifazi, Dhaouai, Orlandoni, Prebibaj, Ismaili, Filippetti, Pigliacampo, De Ambrogio, Cionfrini, Ascani, Angelici. All.re Pavoni JESINA: Sanrarelli, Telloni, Tomassini, Pigozzi, De Lucia, Verruschi; Gagliardini, Ballardini, Damiano, Cruz Pereira, De Rose. Entrati nella ripresa. Anconetani, Lucarini, Barchiesi, Maggioli, Garbuglia, Di Gennaro, Fioretti, Garofoli, Vrionis, Paglialunga, Bernacchini. All.re Manuelli. Arbitro: Mataloni di Recanati RETI: 3’ Damiano, 5’ Cruz Pereira, 14’ Ballardini, 29’ Pantone, 47’ Camilletti(autoreete)

17/08/2019
Appignano, trovato senza vita nel letto della sua abitazione

Appignano, trovato senza vita nel letto della sua abitazione

La tragedia si è consumata nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 14:30, ad Appignano.L'allarme è stato lanciato da alcuni familiari del 68enne, Edoardo Benigni, che non avevano avuto sue risposte dopo le ripetute chiamate. I pompieri hanno aperto la porta dell'appartamento entrando dalla finestra del secondo piano e hanno trovato il corpo senza vita dell'uomo sul letto.  Sul posto anche il personale medico del 118 che non ha potuto fare altre che constatare il decesso dell'uomo.  

17/08/2019
Porto Potenza Picena, sanzionato un natante a motore e recuperata un'imbarcazione con quattro persone a bordo

Porto Potenza Picena, sanzionato un natante a motore e recuperata un'imbarcazione con quattro persone a bordo

Dopo l’intensa attività di presidio che ha caratterizzato le festività di ferragosto, dei giorni 14, 15 (spettacoli pirotecnici nel porto di Civitanova Marche e di Porto Recanati) e del 16 agosto (processione in mare di San Marone), posta in essere dall’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Civitanova Marche in materia di sicurezza della navigazione e balneare, nonché di viabilità portuale, grazie alla quale è stato possibile un tranquillo e sicuro svolgimento degli eventi programmati in tutto l’ambito marittimo e portuale interessato, proseguono le ordinarie operazioni di vigilanza a salvaguardia dei bagnanti e della vita umana in mare, lungo il litorale dal fiume Chienti al fiume Musone. Nella mattinata di oggi, al traverso di Porto Potenza Picena, la motovedetta SAR CP 839 dipendente dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Civitanova Marche, ha intercettato e sanzionato un natante a motore che navigava entro la fascia dei 300 metri riservati alla balneazione, mettendo a repentaglio l’incolumità delle persone presenti. Tale condotta rappresenta la più frequente tra quelle riscontrate e sanzionate durante la corrente stagione, tra quelle in violazione dell’Ordinanza di sicurezza balneare e del Codice della nautica da diporto, nonostante la disponibilità di appositi corridoi per il transito in sicurezza. Durante il rientro in porto, la motovedetta CP 839 SAR è stata dirottata dalla Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Civitanova Marche, in soccorso di un natante alla deriva con 4 persone a bordo (un uomo, due donne e una bambina) sempre al largo di Potenza Picena, per avaria agli organi di governo. I militari della Guardia Costiera, verificato lo stato di salute a bordo e provveduto al precauzionale trasbordo di madre e figlia minorenne, ha atteso l’arrivo del mezzo nautico d’appoggio messo a disposizione dal concessionario del pontile d’ormeggio per il rimorchio in emergenza, scortando il convoglio fino al punto di sbarco nel porto di Civitanova Marche.

17/08/2019
Anziano si allontana da casa nella notte e scompare: trovato morto in mare

Anziano si allontana da casa nella notte e scompare: trovato morto in mare

La vittima è un 80enne di Falconara. Il cadavere è stato rinvenuto alle 12:30  circa di oggi in mare, da una vedetta della Guardia Costiera di Ancona, mentre galleggiava vestito in posizione prona a circa un miglio del confine tra Falconara Marittima ed Ancona. L'uomo si era allontanato di casa, nella notte scorsa,  in stato confusionale senza documenti nè cellulare. Moglie e figli ne avevano quindi denunciato la scomparsa presso la Tenenza Carabinieri di Falconara Marittima. Per tutta la notte, l'anziano era stato cercato dai militari fino alle prime luci dell'alba, quando le ricerche  sono state ampliate con la partecipazione della Protezione Civile e della Polizia Locale di Falconara, sotto la direzione del Comando Tenenza. Successivamente,  attraverso  l'ausilio del personale della Capitaneria di Porto di Ancona e del nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco, gli sforzi si sono concentrati sulla ricerca in mare. Fino al tragico ritrovamento nella tarda mattinata di oggi. Secondo una prima ricostruzione fatta dalle forze dell'ordine, è probabile che l'80enne si sia diretto sul pontile in zona Disco e che lì abbia perso l’equilibrio cadendo sugli scogli e trovando successivamente la morte in mare per annegamento. La salma, sentita anche l’Autorità Giudiziaria, è stata restituita ai parenti dai Carabinieri, avendo escluso responsabilità terze nell'accaduto.  (Foto di repertorio)  

17/08/2019
Macerata, cornicione pericolante in corso Cavour: marciapiede transennato

Macerata, cornicione pericolante in corso Cavour: marciapiede transennato

I Vigili del Fuoco sono intervenuti intorno alle 14:00 in seguito a una segnalazione per un cornicione pericolante in corso Cavour a Macerata.  La zona pericolante interessa un palazzo che si trova in corso Cavour nell'intersezione con via Morbiducci. I Vigili del Fuoco hanno chiuso parte del marciapiede transennandolo.

17/08/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433