Recanati

Recanati - aiuta un'anziana a caricare in auto la spesa, poi la deruba: denunciato 28enne

Recanati - aiuta un'anziana a caricare in auto la spesa, poi la deruba: denunciato 28enne

Un ventottenne nigeriano domiciliato nel maceratese è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione di Recanati in quanto ritenuto responsabile di furto aggravato in danno di una anziana del posto che, approfittando della disponibilità offerta dallo straniero dinanzi al supermercato Coal di Via Offagna a Recanati, si era fatta aiutare a caricare la  spesa nella sua macchina. Una volta giunta a casa, la donna si è accorta che mancavano invece diversi prodotti appena acquistati per un valore complessivo  di circa cinquanta euro, quindi ha immediatamente denunciato il fatto. La puntuale descrizione dell’uomo e la visione delle immagini di videosorveglianza hanno aiutato i militari del posto alla esatta ricostruzione della dinamica degli eventi e l’identificazione del responsabile, deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato consumato.

16/12/2020
Recanati, dopo le scuole: Casa Leopardi apre le visite in streaming anche al pubblico

Recanati, dopo le scuole: Casa Leopardi apre le visite in streaming anche al pubblico

Dopo l’apertura delle visite didattiche digitali alle scuole, Casa Leopardi apre ai singoli visitatori, la possibilità di effettuare le visite guidate in streaming nei luoghi dove il Poeta è cresciuto e ha sviluppato il suo genio. “E’ entusiasmante vedere come le scuole stiano partecipando con passione al nostro progetto.” – Ha detto la contessa Olimpia Leopardi discendente del Poeta –“ Proprio sulla scia delle richieste ricevute anche dai singoli visitatori, Casa Leopardi ha deciso di permettere a tutti coloro che in questo momento non possono spostarsi, di accedere virtualmente ai nostri luoghi. Questa modalità di visita, nuova anche per noi, si è rivelata differente, ma altrettanto accattivante di quella in presenza. La straordinaria sensibilità di Giacomo, capace di toccare le corde più profonde della nostra anima, lo rende un compagno prezioso a cui rivolgerci in questo periodo particolare”. Accompagnati dalle guide di Casa Leopardi, si potranno esplorare in diretta streaming, le sale della Biblioteca in cui il Poeta ha studiato che contengono oltre 20 mila volumi. Si mostreranno al pubblico diversi preziosi testi, attraverso i quali il genio recanatese ha potuto approfondire le materie che più lo appassionavano. La visita, attraverso i luoghi della gioventù, degli affetti e dello studio, ripercorre le tappe principali della sua formazione: dal pensiero alla poesia, dalla passione per le lingue alle “sudate carte”, dalla ricerca di un antidoto alla noia al desiderio di gloria. Il viaggio in streaming con le guide prosegue al Museo, in un’immersione nella vita di Giacomo Leopardi, tra gli oggetti a lui più cari, amorevolmente custoditi nei secoli dai suoi discendenti: il calamaio con cui è stato scritto L’infinito, la culla, l’abito di Battesimo, i suoi i giochi d’infanzia e gli autografi puerili. Un viaggio esperienziale nel pensiero Leopardiano a portata di schermo. Un regalo di Natale diverso da vivere in famiglia e con gli amici. L’emozione di scoprire uno dei più grandi geni della nostra storia comodamente da casa. Il mondo di Giacomo non è mai stato così vicino. Per info www.giacomoleopardi.it 

15/12/2020
Recanati, arriva una pioggia di scatole "sospese" per un Natale di solidarietà

Recanati, arriva una pioggia di scatole "sospese" per un Natale di solidarietà

La solidarietà in un pacco dono per le famiglie in difficoltà, questa l’iniziativa “Scatole di Natale” a cui l’Amministrazione di Recanati ha aderito, come altri Comuni in tutta Italia, e che sta riscuotendo in questi giorni un grande successo nella città dell’Infinito. Un piccolo gesto simbolico di solidarietà che permette di far arrivare un regalo da mettere sotto l’albero a molte famiglie insieme ai pacchi alimentari di cui fruiscono. "Il compito di una Amministrazione non è solo quello di produrre delibere e prendere decisioni sulle politiche cittadine, ma anche quello più delicato di orientare i modi della convivenza e della partecipazione" – ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi – “solidarietà e partecipazione sono tra le parole chiave del nostro programma di governo." Basta soltanto una scatola in cui vanno messi: una cosa calda, un gioco, un dolcetto, un passatempo e soprattutto un biglietto di auguri affettuoso, in modo che chi lo riceve possa sentire tutto il calore del dono. Pensierini e regali da scartare sotto l’albero, per donare un po’ di spirito natalizio a molti concittadini e concittadine.  “Quando si tratta di solidarietà, c'è sempre una grande attenzione da parte delle Associazioni di volontariato, dei Comitati di quartiere, dei cittadini e delle cittadine, di molti esercenti e imprese – ha detto Paola Nicolini Assessora alle Politiche Sociali- Sono in tanti che in questi giorni si sono dedicati a confezionare le scatole solidali e da domani la Croce Gialla inizierà la distribuzione alle famiglie che ritirano i pacchi alimentari. Abbiamo ancora una decina di giorni prima di Natale, possiamo tutti contribuire con un atto di generosità, con piccoli doni di carattere simbolico per far sentire la vicinanza verso i concittadini e le concittadine, in un Natale che si presenta difficile e che per questo possiamo illuminare con qualche sorriso. " Per fare una sorpresa a qualcuno che non si conosce, infatti, serve davvero poco: basta prendere una scatola o un sacchetto colorato e metterci dentro una cosa calda come dei guanti, una sciarpa, un cappellino, un maglione o una coperta;  una cosa golosa, come una tavoletta di cioccolato, un barattolino di marmellata, un mini panettone, un pacchetto di biscotti o qualcosa di simile; un passatempo come un libro, una rivista, un mini puzzle, delle matite o altro; un prodotto di bellezza come  una saponetta, una crema, un bagno schiuma o un profumo. Il tutto accompagnato da un biglietto gentile, perché un pensiero augurale fa bene all'anima. Poi basta incartare la scatola, decorarla e scrivere in un angolo a chi è destinato il dono, se a una donna, a un uomo o a un bambino/a. Ognuno può preparare più di una scatola, coinvolgendo anche i più piccoli per renderli partecipi e coltivare insieme il valore della condivisione e della solidarietà.Le scatole una volta preparate vanno consegnate nei seguenti punti di raccolta cittadina: ad AltraEco giovedì 17 alle ore 16,30 -19,30 presso il mercato Ti Porto l’Orto; al Comitato di Quartiere di Montefiore sabato 19  dalle ore 9,30 alle ore 12 presso il punto di raccolta dei sacchetti differenziata; alla Bottega del Commercio equo in Corso Persiani in orari di apertura negozio;  all’ Aido – Avis in piazza Leopardi venerdì 18 dicembre dalle ore 9,30 alle 11,30 e dalle 16 alle 19 e sabato 19 dicembre dalle 16 alle 19. Durante questa settimana la Croce Gialla inizierà la distribuzione alle famiglie, insieme ai pacchi alimentari.  

14/12/2020
Recanatese, altro rinvio causa Covid: salta la sfida contro l'Olympia Agnonese

Recanatese, altro rinvio causa Covid: salta la sfida contro l'Olympia Agnonese

Nuovamente un rinvio causa Covid per la Recanatese. Dopo essere riuscita a recuperare i due precedenti turni saltati a causa di contagi che hanno interessato le sue avversarie, la formazione leopardiana è costretta nuovamente ai box per via dei tre casi di positività tra gli under aggregati alla prima squadra dell'Olympia Agnonese, sua prossima avversaria in campionato.  La sfida, valevole come settimana giornata del girone F di Serie D, originariamente in programma per domenica 13 dicembre alle ore 14:30, sarà rinviata a data da destinarsi.     

12/12/2020
Recanati, cambio al vertice del Moto Club "Franco Uncini": Daniele Cesca nuovo presidente

Recanati, cambio al vertice del Moto Club "Franco Uncini": Daniele Cesca nuovo presidente

Cambio al vertice di una delle più importanti associazioni sportive e ricreative di Recanati. A guidare il Moto club, gruppo con oltre 150 iscritti e un ricco calendario di manifestazioni, sarà per i prossimi 4 anni Daniele Cesca , 40 anni, artigiano Il neo-presidente, succede ad Italo Pizzichini grande e storico  presidente che fondò nel lontano 1983 con Gabrielloni Adalberto e altri appassionati  il moto club Franco Uncini.  Da oltre 18 anni socio del Moto club Cesca collaborava con il consiglio direttivo ed ha quindi maturato una buona conoscenza dell'associazione. «È un compito arduo quello che mi attende – spiega, raccolgo l'eredità di un presidente eccezionale come, Italo Pizzichini (rimarrà nell’orbita del Moto Club come Presidente onorario ) che durante il suo lungo  mandato ha fatto crescere enormemente l'associazione sia in termini di iscritti, che ora superano i 150, sia per la qualità delle nostre manifestazioni, segnalate a livello nazionale». Gli obiettivi di Cesca al vertice del Moto club sono essenzialmente tre. «Il primo - precisa - è consolidare e possibilmente aumentare il numero degli iscritti. Il secondo cercheremo di mantenere alto il livello qualitativo ed organizzativo delle manifestazioni, che già da tempo proponiamo, in particolare del motoraduno primaverile. Il terzo obbiettivo infine ci siamo proposti di dare sempre più spazio ai giovani, che anche per il nostro club, rappresentano il futuro: alcuni di loro sono diventati membri del consiglio direttivo». A far parte dell'organismo che affiancherà Daniele Cesca ci saranno Gianni Sampaolo, Franco Romoli, Franco Frontini, Mandolini Luigino, Jessica Ercoli, e  Adianet Verdenelli.

12/12/2020
Recanati, l’art bonus 'colpisce' il Colle dell’Infinto: pronto il nuovo progetto di valorizzazione

Recanati, l’art bonus 'colpisce' il Colle dell’Infinto: pronto il nuovo progetto di valorizzazione

Il Comune di Recanati lancerà un innovativo progetto di valorizzazione che vedrà protagonista la passeggiata lungo il Colle dell’Infinto e l’ausilio dell’ art bonus il credito d'imposta per le erogazioni liberali come sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale. Il progetto prevede che nel 2021 la passeggiata lungo il Colle dell’Infinito potrà trasformarsi in un percorso immersivo a base culturale, che fondendo paesaggio, letteratura, musica e poesia alternerà lungo il cammino le varie espressioni artistiche per mezzo di supporti tecnologi e analogici e piccole infrastrutture posizionate lungo il percorso stesso. La proposta si muove nel solco del rapporto tra cultura e salute, e di quanto già in atto sul tema nel territorio. Promuove un cambio di prospettiva per l’offerta turistico culturale, anche in risposta al nuovo scenario Covid-19, che pone al centro il benessere della comunità residente, come dei viaggiatori. "A Recanati con il progetto la Cultura come cura, stiamo sperimentando un nuovo concetto di welfare culturale, che promuove la cultura non solo come formazione personale, ma anche come sviluppo sostenibile ed economico per la nostra comunità" - afferma Rita Soccio Assessora alle Culture - "L'intervento che stiamo progettando sul Colle dell'Infinito va in questa direzione e infatti vuole essere un'esperienza unica di ben-essere per rigenerare l'anima e il corpo specialmente dopo un periodo difficile e di isolamento che tutti stiamo vivendo per l'emergenza sanitaria. L'idea di usare come finanziamento la misura dell'Art Bonus è una scommessa per coinvolgere la cittadinanza, le istituzioni culturali recanatesi ma anche partner pubblici e privati locali e nazionali che credono come noi nella forza della cultura per una nuova rinascita". Il progetto, curato da Promo PA Fondazione, trova un naturale punto di riferimento nella Biblioteca Comunale "M.A. Bonacci Brunamonti" e sarà sostenuto attraverso una raccolta fondi su Art Bonus. Art Bonus è la misura governativa che consente un credito di imposta, pari al 65% dell’importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano. La raccolta fondi su Art Bonus aprirà il 20 dicembre e si svilupperà lungo il 2021 e permetterà a tutti, sia agli abitanti del borgo  che ai  turisti di passaggio o ai  numerosi amanti della poesia di contribuire concretamente e idealmente alla valorizzazione del Colle.

10/12/2020
Recanati, paura in via Corridoni: divampa un incendio in un'abitazione

Recanati, paura in via Corridoni: divampa un incendio in un'abitazione

Incendio in una abitazione di viale Filippo Corridoni a Recanati: intervengono i Vigili del Fuoco. È quanto si è verificato nel tardo pomeriggio di oggi, intorno alle 19:20, al secondo piano di una abitazione situata nei pressi della fermata dei bus L'allarme è stato lanciato dalla proprietaria che , mentre stava rientrando presso il proprio domicilio, ha sentito un forte odore di bruciato nell'aria ed ha notato del fumo nero uscire dalle finestre. Sul posto sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco di Macerata che hanno domato l'incendio e provveduto a mettere in sicurezza l'intera abitazione Presenti anche gli agenti della Polizia Locale, per ricostruire quanto avvenuto in quanto le cause del rogo sono ancora in fase di accertamento. Non risultano persone coinvolte o intossicate.  

09/12/2020
Villa Anton sceglie l'abito per le festività invernali: Natale e Capodanno gustabili d'asporto (VIDEO)

Villa Anton sceglie l'abito per le festività invernali: Natale e Capodanno gustabili d'asporto (VIDEO)

Manca meno di un mese alla proverbiale "abbuffata" natalizia e al tanto atteso spacchettamento dei regali portati da Babbo Natale. Il countdown verso un “unconventional” Natale 2020 continua e già sono iniziate a scintillare le classiche luminarie per le vie delle città che insieme al protagonista, ovvero l'albero di Natale, trono di regali e speranze, fanno da sfondo ad una periodo da sempre gioioso anche se, in in questa occasione, condizionato dall’emergenza sanitaria. Una ricorrenza attesa con trepidazione, forse quest’anno anche più del solito, soprattutto da parte dei ristoratori, reduci dalle limitazioni imposte dall’ultimo Dpcm e che anche il 25 e 26 dicembre, nonché il primo giorno del 2021, non potranno ospitare clienti da fuori comune nemmeno per il ritiro da asporto. Nessuna tavola imbandita adornata con segnaposti a tema natalizio e zero comitive di parenti e amici pronte a gustare i piatti della tradizione. Un forzato cambio anche di queste abitudini per ottemperare alle vigenti normative anti assembramento, tuttavia le serrande dei ristoranti non rimarranno abbassate. Tra questi c'è  Villa Anton di Recanati che, dal 1975, è sempre più un punto di riferimento oltre che un'eccellenza del maceratese, grazie agli anni passati ad affinare i menu e a curare l’ospitalità nella ristorazione. Non farà quindi eccezione per questo Natale in quanto sarà possibile fino al giorno della Vigilia ordinare da asporto sia la cena che il pranzo del giorno dopo, così come il classico cenone di San Silvestro a cui sarà dedicato un menù del tutto speciale. “Purtroppo la situazione che stiamo passando è veramente difficile, - osserva Francesco Tartabini, uno dei titolari che si dichiara comunque pronto ad affrontare con il giusto spirito queste particolari festività invernali - eravamo con il lavoro già tutti pieni fino a fine anno ma ora abbiamo optato per effettuare l'asporto che rappresenta ad oggi l'unica soluzione dove possiamo garantire un buon servizio soprattutto in sicurezza”. “Nelle giornate di Natale a Capodanno ci saranno delle limitazioni che non permetteranno di spostarsi ma considerando che fino al 24 sarà consentito muoversi liberamente all'interno dei confini della regione - spiega -  per il giorno delle Vigilia di Natale, in particolare, per i nostri clienti sarà possibile venire a ritirare d'asporto dei prodotti che rimarranno sempre di grande livello anche per il 25. Proponiamo dei menù di pesce e di carne per il Natale mentre per il giorno di San Silvestro, dove comunque è possibile spostarsi fino alle 22, abbiamo pronto un menù specifico già consultabile sul nostro sito". La Regione Marche è da poco 'retrocessa' in zona gialla e le attività dei servizi di ristorazione sono tornate a respirare una parvenza di quotidianità dopo il nuovo periodo di lockdown:  “E’ stato un anno veramente difficile e non solo per Villa Anton ma anche per tutti i nostri colleghi – racconta Tartabini – c’erano veramente tutti i presupposti per la ristorazione di vivere un anno perfetto che avrebbe riguardato soprattutto i grandi eventi ma purtroppo ora la situazione è questa – prosegue - siamo riusciti a lavorare un pochino nei mesi di agosto e settembre poi però siamo ritornati un'altra volta al punto di partenza. La scelta che abbiamo fatto è stata quella di tutelare i nostri dipendenti, dandogli la cassa integrazione inoltre c’è da dire che la nostra è una struttura grande quindi avremmo avuto la possibilità di garantire la sicurezza dei nostri clienti ma il periodo che stiamo vivendo è veramente tosto e così abbiamo scelto di fare questo asporto nei fine settimana“. Scelte obbligate e modi di reinventarsi mirati non solo alla sopravvivenza ma anche a programmare un futuro non troppo prossimo: “Le previsione che facciamo, anche tra noi colleghi sono che, per quanto riguarda i grandi eventi, la ripresa non sarà comunque immediata – dice il co-titolare di Villa Anton – speriamo che il vaccino riesca a rendere le persone più tranquille e sicure dopodiché ci auguriamo che per aprile le cose si siano rimesse a posto. Adesso dobbiamo tenere duro in vista di queste festività natalizie del tutto particolari”. “Cerchiamo di essere forti - sprona Tartabini - da parte nostra garantiremo un bel prodotto e per chi vorrà usufruirne sarà come se fosse a goderselo qui da noi. Bisogna attenersi alle regole per poter arrivare in quel periodo dove, un settore così colpito come il nostro, potrà tornare alla normale quotidianità - e conclude - Noi ci impegneremo a stare chiusi rispettando tutte quante le regole in modo tale che quando sarà ora ripartiremo con più forza e faremo così 24 ore di cibo”.

09/12/2020
Recanati, il Liceo Linguistico si conferma il migliore della Provincia: terzo in tutta la regione

Recanati, il Liceo Linguistico si conferma il migliore della Provincia: terzo in tutta la regione

L’indirizzo linguistico del Liceo “Giacomo Leopardi” di Recanati è risultato, per il secondo anno consecutivo, il migliore della provincia di Macerata e il terzo della regione Marche, secondo le rigorose valutazioni annuali (2019-2020) Eduscopio della Fondazione Agnelli sulle scuole superiori italiane. Le autorità istituzionali e hanno tutte dato risalto a questa classifica che premia un indirizzo dall’esperienza ormai trentennale. L’esito dell’indagine sottolinea le potenzialità degli studenti e la qualità degli insegnamenti impartiti dal corpo docente, nella prospettiva di una valida formazione per il proseguimento dei loro studi e per la loro crescita umana, e la positiva ricaduta nel mondo del lavoro.

Recanati, nuovo fondo da 120mila euro per le famiglie: i beneficiari

Recanati, nuovo fondo da 120mila euro per le famiglie: i beneficiari

A distanza di poche settimane dalle ultime due delibere di finanziamenti di 60mila euro destinati alle famiglie da spendere nel territorio e i dei 70mila euro da destinare al sostegno degli operatori economici, il Comune di Recanati delibera altri 120.438,96 euro per aiutare i nuclei familiari in difficoltà, sempre da spendere negli esercizi pubblici della città. Ad oggi ammontano a oltre 400 mila euro i fondi stanziati per l’aiuto diretto e indiretto alle famiglie e agli operatori economici della città dell’Infinito per arginare la crisi dovuta all’emergenza sanitaria in atto. “Il nostro impegno costante è quello di reperire sempre nuovi finanziamenti da dedicare alle famiglie e a tutti lavoratori che in questo momento sono in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria – ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi -. Molto è stato fatto con contributi solidaristici alle famiglie da spendere nelle attività commerciali cittadine per far rimanere le sovvenzioni erogate nel nostro territorio e molto stiamo facendo. Il fondo di 120 mila euro rappresenta un nuovo contributo concreto per arginare i gravi danni economici e sociali che il Coronavirus sta creando ai nostri concittadini dall’inizio dell’anno ad oggi”.  Il nuovo fondo stanziato di 120.438,96 euro verrà suddiviso in due parti.  I primi 60 mila euro saranno utilizzati per l’implementazione del Progetto “Social Food” finalizzato all’erogazione di aiuti alimentari ai cittadini di Recanati con particolari fragilità personali o in condizioni di difficoltà socioeconomiche, per il periodo da dicembre 2020 a novembre 2021. Il progetto, attuato in collaborazione con l’Associazione “Croce Gialla” di Recanati, prevede la distribuzione mensile di un pacco di alimentari di prima necessità con cibi freschi e buoni per l’acquisto di carne. La suddetta quota del Fondo, aggiunta allo stanziamento disponibile per il già menzionato progetto sociale, consentirà di erogare un aiuto mensile completo a tutte le 150 famiglie che ne hanno fatto richiesta per quest’anno, circa il 30% in più rispetto allo scorso. I restanti 60.438,26 euro verranno erogati ai nuclei familiari in situazione di difficoltà, sotto forma di “buoni spesa multiuso” in formato elettronico da utilizzare presso gli esercizi commerciali di Recanati accreditati con il Comune, per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità tra i quali anche prodotti farmaceutici e articoli medicali. “Sappiamo che le esigenze sono molte, forse molte di più di quelle che riusciremo a soddisfare grazie anche a contributi governativi, ma è comunque un piccolo sollievo per oltre 500 persone della nostra comunità che fruiscono del sostegno del social food - ha detto l’Assessora alla Politiche Sociali Paola Nicolini - Altre saranno raggiunte con i voucher. Le indicazioni sono state diffuse tramite i canali di informazione e sono presenti nel sito del Comune. Ringrazio il Dirigente e gli uffici che sono riusciti in tempi rapidissimi a organizzare la procedura, che permetterà di erogare il servizio già prima di Natale.” Potranno beneficiare dell’intervento i nuclei familiari residenti nel territorio comunale che si trovano in situazione di difficoltà socio-economica creata o aggravata dall’emergenza della diffusione del contagio da Covid-19, il cui stato di bisogno è auto-dichiarato è valutato dall’Ufficio Servizi Sociali sulla base dei seguenti criteri: l’importo mensile dell’assegno sociale INPS per l’anno 2020, arrotondato per eccesso a 500 euro e il coefficiente moltiplicatore del calcolo dell'I.S.E.E. applicato in base al numero dei componenti del nucleo familiare richiedente.                  

05/12/2020
IRCER Recanati, si dimettono 4 infermieri. Mariani (Lega): "Il sindaco faccia chiarezza"

IRCER Recanati, si dimettono 4 infermieri. Mariani (Lega): "Il sindaco faccia chiarezza"

"Abbiamo appreso delle recenti dimissioni di 4 infermieri professionali presenti nell'organico IRCER Assunta di Recanati - rende noto il coordinatore della Lega Salvini Premier di Recanati Benito Mariani riguardo la situazione che ha visto coincolti quattro operatori sanitari della residenza socio sanitaria - In questo periodo così delicato, dopo il primo lockdown dello scorso maggio, a livello nazionale vengono dati premi, riconoscimenti ed encomi a tutto il personale sanitario sia delle strutture pubbliche che di quelle private quale ringraziamento di quanto fatto e di quanto si sta facendo, invece a Recanati abbiamo assistito ad un autolicenziamento in blocco". "In un'ottica di ulteriore miglioramento, sia del servizio ma anche del trattamento lavorativo, abbiamo presentato un'interrogazione specifica al Sindaco per conoscere i motivi di tali licenziamenti, quanto personale sanitario e socio-sanitario è attualmente in organico, e se è stato rimpiazzato il personale mancante - annuncia Mariani-  Non si mette in discussione la bontà e la qualità del servizio offerto che da sempre distingue questa struttura che gode di affetto, apprezzamento e stima anche da fuori Comune; ma, forse, occorrerebbe rivedere il modo di gestire il personale, e sicuramente potrebbe esserci un discreto margine di miglioramento" "Il sindaco nel rispondere alla nostra interrogazione, durante il consiglio comunale di sabato scorso, è  stato rassicurante sulla continuità del servizio che non ha subito variazioni, non entrando nei dettagli di alcune nostre richieste per motivi di privacy - sottolinea -  Sappiamo bene che c'è carenza di personale nelle strutture sanitarie pubbliche e private, molti sono i bandi e concorsi per la ricerca di personale. Proprio per questo occorre saper gestire, fare squadra con tutti, in modo tale che esso non debba andare a cercare altrove -aggiunge il coordinatore cittadino della Lega -Stona la risposta del sindaco che evidenzia come il Comune non abbia nessun controllo sulla Fondazione Ircer perchè privata, quando è lo stesso sindaco che nomina il Consiglio di Amministrazione e che può revocarlo o sostituirlo". "Il sindaco, in qualità di organo di governo, rappresenta l'autorità sanitaria locale, pertanto dovrebbe seguire quanto accade sia agli IRCER che alla RSA. Nessuna parola sulla RSA dove ci sono molti posti liberi - chiosa Benito Mariani - qui la mancanza di ospiti richiede un numero minore di ore di lavoro da svolgere da parte degli operatori socio-sanitari, che, così vengono penalizzati ingiustamente con stipendi ridotti"     

04/12/2020
Recanati celebra Beniamino Gigli nel 63° anniversario della sua scomparsa

Recanati celebra Beniamino Gigli nel 63° anniversario della sua scomparsa

Recanati celebra Beniamino Gigli nel giorno del 63 ° Anniversario della sua morte avvenuta a Roma il 30 novembre del1957. Nel tempo sospeso dell’emergenza sanitaria purtroppo quest’anno non si è potuto tenere  il tradizionale  concerto celebrativo organizzato dall’Amministrazione Comunale con la Civica Scuola di Musica Beniamino Gigli. “ I tempi che stiamo vivendo non ci permettono di omaggiare il nostro illustre concittadino con il tradizionale atteso concerto che organizziamo ogni anno -    ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi – ma il Covid -19 non ci ferma certo nel celebrare Beniamino Gigli nei nostri cuori  con  il ricordo  delle sue memorabili interpretazioni attualissime, punto di riferimento ancora oggi per tutti i cantanti lirici del mondo". “Abbiamo chiesto ad Asia Chanel Beniamina Gigli e a Fabio Armiliato di realizzare un  breve omaggio al nostro celebre concittadino Beniamino Gigli -  ha detto l’Assessora alla cultura  Rita Soccio  - una testimonianza video personale, per i social, in questa speciale giornata. Un pensiero anche al maestro Vincenzoni che ci ha lasciato quest'anno e che ha dedicato gran parte della sua vita nel tenerne vivo il suo ricordo". A ricordare la figura di Beniamino Gigli gli interventi di Asia Chanel Beniamina Gigli, pronipote diretta del tenore Gigli, figlia di Beniamino Gigli jr, che da qualche settimana ha preso il posto del padre alla Presidenza della  Civica Scuola di Musica Beniamino Gigli e di uno dei tenori e compositori più importanti in Italia Fabio Armiliato.  Asia Chanel Beniamina Gigli, 22 anni, diplomata in pianoforte al conservatorio di Santa Cecilia e studente di Ingegneria gestionale all’Università di Roma ha così ricordato la figura del bisnonno: “Continuerò a portare avanti l’operato di mio padre nel ricordare attivamente il mio bisnonno  che è stato il mio grande modello,  non solo dal punto di vista musicale ma anche umano.  Beniamino Gigli oltre ad essere stato una delle più grandi voci del secolo era anche un uomo estremamente generoso ed umile". Nel giorno dell’anniversario del grande tenore Gigli, voglio mandare questo messaggio di saluto a tutti i cittadini di Recanati e agli appassionati d’opera.”- ha detto Fabio Armiliato -  “Nel rivedere insieme sul web  il concerto del 2007, al Teatro Persiani,  per i 50 anni della scomparsa di Beniamino Gigli  ho ricevuto un enorme quantità di messaggi che testimoniano quanto sia vivo ancora oggi  il ricordo della voce, dell’arte e della personalità artistica di Beniamino Gigli;  spero di rivedervi tutti presto a Recanati per poterci riabbracciare e fare musica insieme".    

30/11/2020
Covid-19, in arrivo i tamponi rapidi a Recanati: medici di base prescriveranno i test

Covid-19, in arrivo i tamponi rapidi a Recanati: medici di base prescriveranno i test

Nel Comune di Recanati sarà possibile avere tamponi rapidi per la diagnosi del contagio da Covid19 su invio del medico curante, nella sede di Piazzale Europa già individuata dall’amministrazione in accordo con l'ASUR per l'effettuazione dei vaccini antinfluenzali. Lo annuncia la Dott.ssa Antonella Mariani, consigliera comunale con delega alla sanità: “si tratta di un importante risultato sia perché cittadine e cittadini potranno avere la possibilità di avere test rapidi gratuiti, in tutti i casi in cui il medico di base ne ravvisi l’opportunità, ma anche perché l’operazione vede l’adesione della gran parte di essi. I test rapidi, dopo un primo momento in cui avevano un’attendibilità del 75%, attualmente sono molto migliorati e la loro capacità diagnostica, soprattutto nei casi di positività, si attesta al 90%, che è un’ottima percentuale". Saranno i medici di famiglia a inviare i propri assistiti presso l’ambulatorio, già organizzato con percorsi sicuri e puliti, nel caso dell’emergere di sintomi o anche quando siano informati da parte dei propri pazienti di aver avuto contatti prolungati con persone successivamente risultate positive al contagio da Covid19. Potranno essere inviate anche le persone che, a fine percorso di quarantena preventiva, debbano essere testate per il rientro a scuola o nei luoghi di lavoro. Le prestazioni saranno rese ambulatorialmente dai medici di base aderenti, nei locali già attivi per le vaccinazioni antinfluenzali, con orari prestabiliti da ognuno di essi. “È un altro servizio che riteniamo molto significativo per il nostro territorio” aggiunge il Sindaco Antonio Bravi  “perché permetterà di identificare i casi di positività in modo semplice, veloce e senza le lunghe attese che si sono in alcuni casi verificate nelle diverse fasi della pandemia, così da intervenire immediatamente con le precauzioni che inibiscano la diffusione dei contagi. Permetterà anche un più rapido rientro alla vita normale, una volta fatte le necessarie verifiche in caso di avvenuto contagio. L’impegno della Dott.ssa Mariani, dall’inizio della pandemia, è stato ininterrotto e ha portato a questi ottimi risultati per la nostra Città. Gliene siamo molto grati”. Sempre su iniziativa della consigliera comunale, è stata inoltrata anche la richiesta per il rientro delle vaccinazioni pediatriche in città, dopo che il locale ambulatorio è stato decentrato presso l’Ospedale di Civitanova, con disagi per gli utenti per via degli spostamenti da effettuare con bambini, a volte persino nelle prime settimane di vita. “Non sarebbe difficile organizzare l’ambulatorio, dedicato attualmente alle vaccinazioni degli adulti, con orari riservati anche all’utenza pediatrica” continua la Mariani “per questo abbiamo già da tempo interpellato l’ASUR, al fine di avere il consenso a questa riattivazione. Siamo in attesa di una risposta, che ci auguriamo sia positiva.”

30/11/2020
Covid-19, scendono i contagi a Corridonia e Pollenza: 90 casi a Porto Recanati

Covid-19, scendono i contagi a Corridonia e Pollenza: 90 casi a Porto Recanati

Nuovi aggiornamenti forniti dalle amministrazioni comunali in merito all'evoluzione del contagio da coronavirus in provincia di Macerata: i numeri delle ultime 24 ore sembrano sottolineare una decrescita dei contagi. Ci sono 18 guariti in più a Corridonia, dove i casi postivi scendono a 203, mentre sono 112 le persone che si trovano in isolamento fiduciario (-80 rispetto alla precedente comunicazione del 23 novembre scorso).  Dati stabili si registrano a San Ginesio, dove sono 12 le persone positive al Covid-19 di cui una ricoverata. Sette i casi di quarantena (dato anch'esso stabile). LEGGI ANCHE: LA SITUAZIONE DEI CONTAGI A ESANATOGLIA   Trend in discesa a Recanati: scende a 171 il numero dei positivi (erano 174 due giorni fa) con 127 persone che si trovano in isolamento fiduciario (-4). Leggero incremento a Monte San Martino dove i positivi salgono nuovamente a tre unità, sebbene si tratti di soggetti residenti ma non domiciliati nel Comune e che trascorrono l'isolamento nel Comune di domicilio.  Anche a Porto Recanati il report odierno evidenzia una nuova salita dei casi: sono 90 a cui si aggiungono 142 residenti in isolamento. "Da quanto ci risulta, la maggior parte dei positivi è asintomatico o i sintomi si sono limitati a pochi giorni ma diversi sono coloro che hanno sintomi e problemi persistenti. Nessuno, per quanto ci è dato sapere, è in gravi condizioni. Due concittadini sono in ospedale in condizioni in graduale miglioramento e speriamo di riaverli presto in città" ha sottolineato il sindaco Roberto Mozzicafreddo. In diminuzione, altresì, il numero dei contagiati nel comune di Pollenza. Il sindaco Mauro Romoli comunica che sono 63 le persone positive che trascorrono il loro isolamento in città (-5 rispetto alla precedente comunicazione)  Situazione simile a Loro Piceno, dove il numero dei soggetti positivi al Covid-19 scende di 6 unità rispetto alla precedente comunicazione: sono 13 le persone contagiate e 5 i casi in isolamento preventivo. In lieve discesa i contagi anche nel comune di Cingoli: sono 67 i residenti positivi al Coronavirus, 53 quelli in isolamento.   

29/11/2020
Serie D, la Recanatese spazza via il Rieti in casa e raggiunge il primo posto

Serie D, la Recanatese spazza via il Rieti in casa e raggiunge il primo posto

Una domenica di festa quella della Recanatese. Tra le mura amiche del "Tubaldi" i leopardiani si impongono per 3-0 nel recupero della sesta giornata del campionato di serie D, girone F. Una vittoria che consegna ai ragazzi allenati da mister Federico Giampaolo il primo posto in classifica, a quoa 14 punti, condiviso in coabitazione con il Notaresco.  Prossimo impegno in programma è quello contro l'Agnosese, domenica prossima.  Il vantaggio lo firma Senigagliesi sul pronti via, bravo ad approfittare di un pallone vagante in area di rigore dopo un bel crossi di Pezzotti. La rete del raddoppio arriva poco dopo la mezz'ora grazie a Sbaffo, al termine di una perfetta azione di contropiede su assist di Pera. Il gol del definitivo 3-0 è frutto di una sfortunata autorete di Orchi.  reti: 2′ p.t. Senigagliesi, 32′ p.t. Sbaffo, 13′ s.t. autogol Orchi  RECANATESE: De Chirico, Sbaffo (34′ s.t. Giaccaglia), Ferrante, Pera, Liguori (17′ s.t. Piccioni), Senigagliesi (17′ s.t. Morazzini), Pezzotti (41′ s.t. Candidi), Donzelli, Gomez, Grieco (29′ s.t. Raparo), Brunetti. A disp.: Santarelli, Togola, V. Scognamiglio, Guercio. All.: Giampaolo. RIETI: Saglietti, Tiraferri (22′ s.t. Elefante), Zona (1′ s.t. Esposito), Orchi, A. Scognamiglio, Montesi, Marchi (1′ s.t. Padovani), Mattei (1′ s.t Brumat), Vari (22′ s.t. Nobile), Tirelli, Fioretti. A disp.: Rosati, De Vitis, Galvanio, Martinelli. All.: Campolo. Arbitro: Balducci di Empoli (guardaliee Longobardi di Castellammare di Stabia – Chiarillo di Moliterno)

29/11/2020
Nuova formula per la "Colletta Alimentare": i supermercati aderenti e come donare

Nuova formula per la "Colletta Alimentare": i supermercati aderenti e come donare

Un evento ormai tradizionale per la provincia di Macerata e per l’Italia, la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, quest’anno ha cambiato forma.  Per le norme sul contenimento del Covid i volontari che affollavano le entrate dei supermercati invitando a donare cibo per i bisognosi hanno dovuto rinunciare alla loro attività lasciando ai manifesti affissi davanti ai supermercati e alla disponibilità del personale alle casse di svolgere questa opera di carità. "È stato difficile rinunciare a questo appuntamento - dice un volontario che da oltre vent’anni ha collaborato alla colletta -. Ho fatto il volontario fin dall’inizio e la soddisfazione di fare qualcosa di veramente util per chi è in difficoltà insieme al sorriso delle persone che prendevano volentieri il sacchetto giallo per mettere gli alimenti mi ha sempre dato una grande carica. Quest’anno seguo la colletta a distanza, controllo che le gift card siano all’ingresso e che le persone siano informate". Una colletta un po’ anomala, ma molte persone non si sono lasciate scoraggiare dall’assenza dei volontari all’entrata e hanno accettato di buon grado la nuova forma. Non acquisto di cibo, questa volta, ma donazione di due, cinque e dieci euro tramite card che si possono prendere all’ingresso o possono essere strisciate direttamente dal personale della cassa. Anche il periodo per le donazioni si è allungato e invece che un solo sabato il tempo della colletta va dal 21 novembre all’8 dicembre. Al termine di questo periodo il valore complessivo delle card sarà convertito in prodotti alimentari come pelati, legumi, alimenti per l’infanzia, olio, tonno e carne in scatola. Tutto sarà consegnato alle sedi regionali del Banco alimentare e distribuito, con le consuete modalità, alle circa 8000 strutture caritative convenzionate che sostengono oltre 2 milioni di persone. Come ha detto Papa Francesco "Da una crisi si esce o migliori o peggiori, dobbiamo scegliere. E la solidarietà è una strada per uscire dalla crisi migliori”. Collaborano  all’iniziativa l’associazione Nazionale Alpini, l’associazione Nazionale Bersaglieri, la Società San Vincenzo de Paoli, la Compagnia Delle Opere Sociali e altre associazioni caritative.  Si possono acquistare le gift card anche online sul sito https://www.mygiftcard.it.  I supermercati che hanno aderito all’iniziativa sono di seguito riportati:

28/11/2020
Recanatese-Rieti, il recupero della sesta giornata sarà trasmesso in diretta su Facebook

Recanatese-Rieti, il recupero della sesta giornata sarà trasmesso in diretta su Facebook

Si giocherà domenica 29 novembre, alle ore 14:30, il recupero della sesta giornata del campionato di serie D, girone F, tra Recanatese e Rieti. Il match, originariamente in programma per il primo novembre, era stato rinviato a causa dei casi di positività al coronavirus presenti nella squadra laziale.  La partita sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook della società leopardiana. In caso di successo la Recanatese potrebbe agganciare il Notaresco in testa alla classifica, a quota 14 punti.  Questi i giocatori convocati da mister Giampaolo: Alessandretti Giovanni, Brunetti Alessandro, Candidi Gianluca, De Chirico Daniele, Donzelli Federico, Ferrante Edoardo, Giaccaglia Federico, Gomez Francis, Grieco Roberto, Guercio Lorenzo, Liguori Michael, Morazzini Nicolò, Pera Manuel, Pezzotti Marco, Piccioni Gianmarco, Raparo Marco, Santarelli Edoardo, Sbaffo Alessandro, Scognamiglio Vincenzo, Senigagliesi Luca, Togola Mamadou. 

28/11/2020
Recanati, "Elio e i Cacciamostri": la scuola primaria “L. Lotto” vince il premio Enegan

Recanati, "Elio e i Cacciamostri": la scuola primaria “L. Lotto” vince il premio Enegan

L’emergenza Covid non ferma il progetto "Elio e i Cacciamostri" che torna nelle scuole per premiare le classi italiane che ancora non avevano ricevuto il riconoscimento. Una delle classi vincitrici è stata la III^A dell’istituto “L. Lotto” di Recanati, in provincia di Macerata, che si è aggiudicata un kit didattico. Il Concorso, giunto alla sua V edizione e terminato nella primavera scorsa ha coinvolto gli studenti delle scuole primarie di tutta Italia con un fine prettamente educativo e pedagogico: insegnare il rispetto dell’ambiente e le regole del risparmio energetico attraverso un gioco, quello di un supereroe come Elio che combatte una squadra di simpatici mostri dello spreco. Il contest si è rivolto, come ogni anno, anche alle famiglie.  La chiusura anticipata a marzo delle scuole non ha permesso uno svolgimento naturale come nelle edizioni precedenti ma Enegan, insieme a Librì Progetti Educativi e la collaborazione degli istituti coinvolti, ha deciso di consegnare i premi che ancora non erano stati assegnati. La cerimonia delle premiazioni all’interno delle classi vincitrici rappresenta da sempre il momento più importante all’interno del quale ogni consulente di zona aveva la possibilità di portare personalmente, oltre ai premi e riconoscimenti vari, la filosofia di Enegan tra le nuove generazioni. Solitamente si svolge nei mesi di aprile o maggio, quando le classi sono vicine alla chiusura dell’anno scolastico. Purtroppo questo 2020 non ha reso possibile questo incontro, ma l’azienda ha deciso di esserci ugualmente, in maniera diversa,  e questo rappresenta un forte segnale di ripartenza e di una volontà di guardare al futuro in maniera positiva. La campagna ha avuto un focus sul risparmio energetico e la sostenibilità ambientale e si è rivolta a 1000 classi di scuola primaria - e alle loro famiglie - di quaranta province italiane. In questo modo l’imponente progetto ha raggiunto quasi 25.000 famiglie in tutta Italia, facendo registrare dei numeri da record. I bambini delle varie classi coinvolte hanno ricevuto un kit didattico realizzato dalla Librì Progetti Educativi contenente il materiale educativo, con lo scopo di sensibilizzarli sui temi ambientali e di risparmio energetico. I premi in palio per le classi vincitrici sono stati molteplici: le prime tre classificate si sono aggiudicate tre PC, mentre la novità di quest’anno è per le classi che hanno raggiunto il 4°, 5° E 6° posto. Queste ultime infatti, hanno ricevuto un premio speciale volto alla salvaguardia del nostro pianeta e che sposa in pieno la filosofia green di Enegan: un poster realizzato con un innovativo tessuto mangia smog dal nome theBreath®. Questo tessuto, che potrebbe sembrare un semplice poster, è composto da una fibra multi-strato che combatte lo smog, assorbendo l’aria inquinata per poi rimetterla in circolo purificata.

Giornata contro la violenza sulle donne: una panchina rossa a Recanati

Giornata contro la violenza sulle donne: una panchina rossa a Recanati

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, mercoledì 25 novembre 2020 alle ore 15.30, con una breve cerimonia che si terrà nel piazzale della Chiesa Santa Maria di Castelnuovo, sarà inaugurata una “panchina rossa” con la vicina targa contente i numeri di telefono per le emergenze: numero verde antiviolenza e stalking 1522, disponibile per le urgenze h24, e numero dello sportello antiviolenza di Recanati 071 7587234. L’iniziativa, nata da una proposta del Comitato Quartiere Castelnuovo, è stata sostenuta sin dal primo momento dall’amministrazione comunale per la sensibilizzazione contro i femminicidi e la ferma condanna di ogni forma di violenza. “Con questa iniziativa – ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi - vogliamo lanciare un segnale che duri nel tempo affinché il dramma della violenza contro le donne sia sempre presente nella coscienza di ciascuno di noi.”  La panchina è frutto del recupero di una seduta sepolta dalla terra per effetto della pendenza, in un angolo scosceso vicino alla chiesa. L’angolo, in stato di abbandono, grazie al lavoro di alcuni volontari del rione - iscritti regolarmente al programma “Cittadinanza attiva” – è stato recuperato e messo in sicurezza dalla scarpata in frana con una staccionata in legno.  L’idea del Comitato è di realizzare un piccolo giardino, un’oasi di pace, un luogo di meditazione per diffondere consapevolezza affinché si possa estirpare un problema che riguarda tutta la collettività. La panchina, una volta frequentata soprattutto dai giovani del rione, e oggi dipinta di rosso, non solo rappresenta uno spazio idealmente occupato dalla presenza delle donne cadute vittime di violenza, ma diventa simbolo di rinascita. “La panchina rossa di Castelnuovo – ha dichiarato Tania Paoltroni, Presidente del Consiglio Comunale con delega alle Pari Opportunità - è la prima di una serie che anno dopo anno, in questa ricorrenza, saranno installate nei vari rioni per ricordare ogni giorno il fondamentale apporto delle donne al benessere e alla crescita della società.”  Durante la cerimonia, dopo alcune letture da parte di Tania Paoltroni, interverranno il Sindaco Antonio Bravi, le assessore Paola Nicolini alle Politiche Sociali e Rita Soccio alle Culture, e la dott.ssa Margherita Carlini responsabile dello sportello antiviolenza di Recanati.      

24/11/2020
Recanati, 57 mila euro reinvestiti sulla cultura: al via nuove iniziative museali

Recanati, 57 mila euro reinvestiti sulla cultura: al via nuove iniziative museali

A seguito delle chiusure periodiche dei Musei cittadini nell’anno 2020 a causa delle norme di anti -contagio da covid-19 e al relativo risparmio accumulato dall’Amministrazione comunale di oltre 57 mila euro, relativi al canone annuale di gestione degli stessi con la società concessionaria Sistema Museo, il Comune di Recanati ha deliberato il reinvestimento della somma eccedente per l’organizzazione e la gestione di nuovi e importanti progetti per il  2021. “Abbiamo ritenuto importante reinvestire l’eccedenza relativa al canone annuo previsto nel Project Financing stipulato con Sistema Museo per i servizi museali "Infinito Recanati" con una pianificazione di nuovi progetti per il prossimo anno  - ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi – azioni concrete che prevedono  l’implementamento e l’ulteriore sviluppo dei progetti di successo già  in atto come il portale My Recanati e l’organizzazione  di nuove iniziative museali  sempre più in linea con  i difficili  tempi della pandemia che stiamo attraversando". L’intero  polo museale espositivo di Recanati che comprende il Museo cittadino di Villa Colloredo Mels, il Museo Beniamino Gigli e la Torre Civica, viene gestito dalla Società Sistema Museo in un progetto di finanza culturale e turistica con investimenti pubblici e privati condivisi in un piano di sviluppo progettuale pluriennale, a fronte di un canone annuale di gestione di 170 mila euro l’anno. I 57 mila euro in eccesso dell’anno 2020 dovuti alla chiusura dei Musei, verranno cofinanziati da Sistema Museo e  investiti nel potenziamento del  portale MyRecanati  e nella sua più ampia promozione della città dei Musei e dei servizi  offerti dagli operatori economici e  turistici del territorio, nello sviluppo del progetto Cultura e Ben – essere che vede Recanati ideatore e capofila nella Regione, nella realizzazione del Tour virtuale dei musei e del progetto “Recanati in pillole…di cultura!”, nel rinnovo della segnaletica turistica, nello sviluppo dei  progetti “Museo di quartiere” e  “LIVEllo2” di arte contemporanea nella Torre del Borgo, nella mostra “Infinite Letture”, nonché nelle attività di supporto all’ente per la ricerca di finanziamenti del sistema museale e delle attività turistiche della città di Recanati. “La cultura non si è mai fermata a Recanati. – ha detto l’Assessora alle Culture Rita Soccio - . Anche con le chiusure forzate dei musei e dei luoghi culturali non ci siamo persi d'animo e ci siamo reinventati nuove modalità e progettualità per il ben-essere della nostra comunità. Per lo sviluppo di un nuovo welfare culturale soprattutto in un momento di difficoltà come il Covid-19 impone abbiamo puntato a progetti dove le azione culturali si intrecciano con quelle socio/sanitarie per dimostrare scientificamente come la cultura cura l'anima ma anche il fisico. Per valorizzare e far conoscere il patrimonio artistico e le eccellenze dei nostri musei anche a distanza abbiamo pensato ad un tour virtuale con una serie di "Pillole d'arte" con testimonial d'eccezioni. Non mancheranno installazioni e mostre d'arte contemporanea che andranno a contaminare anche luoghi storici della nostra città con i molteplici linguaggi artistici per raccontarci la nostra epoca. Inoltre abbiamo pensato anche a potenziare l'arrivo dei turisti con la creazione del portale "MyRecanti" attivato a luglio con un ottimo riscontro in termini di visualizzazioni e prenotazioni e alla progettazione di una segnaletica turistica".  

23/11/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.