Recanati

Massimo Corvatta è il nuovo coordinatore del gruppo politico "Vivere Recanati"

Massimo Corvatta è il nuovo coordinatore del gruppo politico "Vivere Recanati"

Continua l'esperienza politica della lista "Vivere Recanati". “Vivere Recanati è nata qualche mese fa per dare continuità all'esperienza amministrativa del Sindaco Francesco Fiordomo con un progetto civico che faceva dell'impegno per Recanati e della concretezza gli elementi essenziali” – affermano in una nota gli esponenti del nuovo gruppo politico - . “La lista Vivere Recanati Fiordomo ha proposto amministratori che avevano già dato un contributo importante alla crescita della città e nuove persone, uomini e donne, convinte che il percorso dovesse proseguire. Sono poi nate altre liste, con la presenza di molti candidati che condividevano l'impostazione di Vivere Recanati Fiordomo e davano un contributo alla coalizione civica attrezzandola al meglio e con spirito plurale per essere più efficace e collaborativa. Vivere Recanati è stato quindi fin da subito un movimento, un gruppo ben più ampio della lista. Ed il risultato elettorale è stato eloquente e decisivo”. “Ora, avviata la nuova esperienza amministrativa al fianco del Sindaco Antonio Bravi – continuano - , questo gruppo di donne e di uomini interessati alla politica e al bene della città non vuole esaurire il proprio impegno alla sola attività amministrativa. Per essere seri, coerenti e propositivi, per non limitare la frenesia al momento elettorale, perché la politica bella, quella per amore della città, si fa ogni giorno. Così nasce il Gruppo Vivere Recanati: movimento politico, culturale, di incontro e di aggregazione, che si interessa e vuole coinvolgere la comunità cittadina, vuole dialogare e approfondire, vuole proporre e sollecitare. Gli amministratori, già impegnati in prima persona, saranno presenti e di supporto ma l'obiettivo è quello di allargare e coinvolgere quanti più recanatesi possibile”. Il nucleo costitutivo, che si è riunito per avviare il progetto su sollecitazione di Francesco Fiordomo , ha individuato in Massimo Corvatta, da sempre grande appassionato di politica, il coordinatore

11/09/2019
Vittorio Sgarbi sceglie Recanati per la sua rassegna di fotografia contemporanea

Vittorio Sgarbi sceglie Recanati per la sua rassegna di fotografia contemporanea

Vittorio Sgarbi sceglie Recanati come luogo ideale per la sua rassegna di fotografia contemporanea. “Paesaggio Italiano – L’Infinito tra Incanto e Sfregio”, questo il titolo della mostra, è il progetto curato da Vittorio Sgarbi su idea dei suoi storici collaboratori Sauro Moretti, manager, e Nino Ippolito, ufficio stampa, che dal 30 novembre al 15 gennaio 2020 sarà realizzato dal Comune di Recanati e Sistema Museo a Villa Colloredo Mels. Nell’anno in cui si celebrano i duecento anni dalla stesura de L’Infinito di Giacomo Leopardi, prende il via una selezione aperta a tutti i fotografi, professionisti e non, che vogliono raccontare il rapporto tra uomo e natura, tema leopardiano attualissimo, con cento scatti al paesaggio italiano in tutte le sue declinazioni: urbano, naturalistico, industriale. Le immagini, che saranno personalmente selezionate dal noto critico d’arte, diventeranno le protagoniste della grande rassegna fotografica nelle sale del museo civico di Villa Colloredo Mels. “Recanati – ha detto Vittorio Sgarbi - è il luogo più naturale per una grande mostra per documentare il paesaggio del Paese. Un catalogo di vedute, di luoghi meravigliosi e degradati, tra incanto e sfregio. Il paesaggio, a Recanati, ha l’anima che Giacomo Leopardi ha voluto dare a L’Infinito: una veduta, ma anche uno stato d’animo. Allo stesso modo ogni fotografia rappresenta una condizione interiore rispetto a quello che vediamo. Il paesaggio italiano è anche il paesaggio del nostro cuore”. La rassegna fotografica che si svolgerà a Recanati vuole essere un momento di riflessione su come l’Italia sia cambiata trasformandosi nel paese del cemento, mettendo in discussione la definizione e la riconoscibilità del paesaggio stesso. “È una grande soddisfazione – ha dichiarato l’assessore a Culture e Turismo Rita Soccio - ospitare a Recanati la mostra Paesaggio Italiano, che mette in relazione il territorio e l'uomo. La mostra che scandaglia luoghi e spazi nel tempo è un'occasione per riflettere sulle bellezze ma anche sugli sfregi che troppo spesso vengono perpetrati sui nostri paesaggi ad opera dell'uomo. Essere scelti ancora una volta come sede espositiva per mostre importanti come questa, conferma ancora una volta come Recanati sia Città della Cultura”. La mostra “Paesaggio Italiano – L'Infinito tra Incanto e Sfregio” Infinito, unico e diverso. Idilliaco, inquinato, nascosto. A perdita d'occhio sul mare o sulle vette più alte, mistico tra i boschi, commovente per vigneti e colline quanto negli edifici pericolanti dalla lunga memoria e dal futuro segnato; tra vicoli e piazze, costretto tra palazzi nati dall'ingegno e la volgarità di costruzioni miserabili, soffocato dai rifiuti e vissuto con noncuranza e abitudine da chi lo abita. Macchiato e deturpato da discutibili graffiti o impreziosito da quelli che sono arte urbana. Meraviglioso, decadente, conservato o lasciato all'incuria, il paesaggio italiano, come un'opera d'arte, viene scoperto da quegli occhi che non si limitano a guardarlo, ma che lo vedono, lo amano e lo fissano per sempre con l'obiettivo di una macchina fotografica o con la fotocamera dello smartphone. Luoghi del cuore e del ricordo, visti un volta e tenuti dentro per sempre, pezzi della quotidianità, posti spariti per sempre o rimasti immutati, le foto di paesaggio sono la testimonianza del passaggio del tempo e dell'intervento umano, nella bellezza e nell'orrore. “Paesaggio Italiano – L'Infinito tra Incanto e Sfregio” è la nuova mostra di fotografia contemporanea curata da Vittorio Sgarbi, su idea di Sauro Moretti e di Nino Ippolito, gli storici collaboratori del celebre critico d'arte, manager il primo e ufficio stampa il secondo. La mostra andrà in scena al Museo Civico di Recanati da sabato 30 novembre 2019, con inaugurazione alle 17, fino al 15 gennaio 2020. Vittorio Sgarbi sceglierà le opere ritenute più rappresentative tra quelle giunte per la selezione. Per partecipare è possibile richiedere il regolamento alla casella mail adesioni@paesaggioitaliano.it.  

11/09/2019
Dramma al ristorante, muore il regista Alessandro Valori: era a cena con Iginio Straffi

Dramma al ristorante, muore il regista Alessandro Valori: era a cena con Iginio Straffi

È morto ieri sera, a 54 anni, stroncato da un infarto mentre si trovava in un ristorante di Recanati insieme a alcuni amici imprenditori, tra cui Iginio Straffi, ideatore delle Winx, il regista maceratese Alessandro Valori. Valori ha accusato un malore qualche minuto dopo le 21:00. Un medico che era in sala ha cercato di rianimarlo in attesa dell'arrivo dei sanitari del 118, ma non c'è stato nulla da fare. La salma si trova presso l'obitorio dell'Ospedale di Macerata. Tra i suoi ultimi film, che hanno avuto un grandissimo successo nelle sale cinematografiche, "Come saltano i pesci" e "Tiro libero".  

10/09/2019
"Viaggiare nel Medioevo": evento speciale dell'associazione "ParadisoMontagna"

"Viaggiare nel Medioevo": evento speciale dell'associazione "ParadisoMontagna"

Si è appena concluso l’evento speciale dell’associazione “ParadisoMontagna” che ha avuto come tematica il viaggiare nel Medioevo egregiamente narrato e spiegato dallo scrittore e studioso di storia medievale Giovanni Melappioni durante il percorso che da Visso porta al Santuario di Macereto. Lo storico ha introdotto i numerosi escursionisti intervenuti, molti dei quali facenti parte dello Sci Club di Recanati, in una sorta di viaggio nel tempo facendoli immedesimare nell’uomo del XII secolo e spiegando le motivazioni di questi lunghi viaggi legati al commercio, alla spiritualità o alla ricerca di migliori condizioni di vita: percorsi spesso sconosciuti, difficili e pericolosi affrontati non certo su strade asfaltate o con comode calzature da trekking. Positivi i commenti dei partecipanti all’evento fortemente interessati e attenti alle storie narrate, segno del percorso intrapreso dall’associazione legato non solo alla frequentazione della montagna ma abbinando a questi cammini momenti legati alla storia, alla musica, al teatro all’arte in collaborazione con le realtà del territorio. Percorso che sicuramente proseguirà anche nei prossimi anni. Realtà come quelle dell’Azienda Agricola “Scolastici” di Macereto che ha ospitato i partecipanti per il pranzo nei propri spazi con una cornice meravigliosa come quella della parete nord del Monte Bove e il Bar Panificio “Fronzi” di Pieve Torina che si è occupato di preparare gli ottimi e abbondanti piatti degustati a km zero e con vere prelibatezze IGP dei nostri Monti Sibillini. A guidare tutti il presidente Pantanetti Simone, Accompagnatore di Media Montagna e Guida Ufficiale del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, insieme all’intero staff di “ParadisoMontagna” che vi aspetta domenica 15 settembre per un’escursione sulla cima più alta delle nostre montagne: il Monte Vettore!

09/09/2019
L'attaccante Pera porta la Recanatese alla vittoria: contro l'Olympia Agnonese è 4-2

L'attaccante Pera porta la Recanatese alla vittoria: contro l'Olympia Agnonese è 4-2

Seconda giornata di campionato per il Girone F della Serie D che ha visto contrapposte la Recanatese contro l'Olympia Agnonese: match finito 4 a 2 per la formazione di casa.   Al 5’ minuto tiro dalla distanza dell’Agnonese murato da Nodari. Al minuto 11 vantaggio della Recanatese, lancio di Borrelli che pesca Manuel Pera, il pallonetto dell’attaccante è vincente. Al 15’ conclusione dalla distanza di Borrelli deviata in angolo. Sugli sviluppi del corner arriva il raddoppio dei giallorossi, Pera al volo di destro, il suo tiro viene deviato da Goretta e finisce in rete. Al 25’ conclusione di Acosta che esce di un soffio. Al 28’ rigore per l’Agnonese, tocco di mano di Nodari sul cross e arbitro che applica alla lettera il regolamento. Il calcio di rigore di Acosta viene parato da un superlativo Sprecacè. Al 29’ conclusione di Kone parata ancora una volta da Sprecacè. Minuto 32’ la Recanatese si porta sul 3-0, punizione di Borrelli battuta dentro l’area di rigore, su una conclusione sporca si avventa Goretta che deve solo mettere in rete. Spinge ancora la Recanatese, Borrelli recupera palla a metà campo e si invola verso la porta avversaria, la sua conclusione mancina si spegne di poco a lato. Al 39’ Accorcia le distanze l’Agnonese, conclusione di Pejic respinta da Sprecacè, sulla ribattuta si avventa Minacori che supera l’estremo difensore giallorosso con un tocco sotto. Al 41’ occasionissima per l’Agnonese, palo di Minacori prima e rovesciata alta sopra la traversa di Acosta. Si conclude un bel primo tempo con il risultato di 3-1 per la Recanatese. Nessun cambio ad inizio secondo tempo. Minuto 50, azione di contropiede dell’Agnonese, la conclusione di Minacori viene parata da Sprecacè. Angolo di Pejic e colpo di testa di Allegra che esce di poco a lato, vicina al 3-2 l’Agnonese. Al 59’ Pera in pressing sul portiere lo costringe ad un lancio affrettato, pallone recuperato da Lombardi che conclude di sinistro, pallone fuori dallo specchio dalla porta. Al 63’ altro lancio di Borrelli che trova Pera, dribling a rientrare e conclusione di sinistro parata da Mejri. Al 76’ accorcia le distanze l’Agnonese, cross di Nicolao e colpo di testa vincente di Diarra. Al minuto 81 Pera sigla la doppietta, strappa il pallone dai piedi di un difensore dentro l’area piccola, il suo destro morbido batte il portiere dell’Agnonese. Al minuto 85’ occasione per Acosta, colpo di testa parato da Sprecacè. Al minuto 86’ conclusione di Borrelli facile preda del portiere. Minacori al minuto 86 conclude a porta, trova pronto ancora un grandissmo Sprecacè.   Si conclude una bellissima partita con il risultato di 4-2 per la Recanatese.   RECANATESE (3-5-2): Sprecacè, Ficola, Monti, Morales, Nodari, Esposito, Pera, Lombardi (85’ Monachesi), Goretta (77’ Raparo), Borrelli (92’ Sopranzetti), Senigagliesi (70’ Dodi). A disposizione: Bruno, Marta, Pizzuto, Lattanzi, Pasqualini. Allenatore: Federico Giampaolo   O. AGNONESE (4-3-3): Mejri, Diakitè, Nicolao, Viscovich (75’ Elefante), Frabotta, Allegra, Diarra (88’ Carlucci), Pejic, Kone (80’ D’Ercole), Minacori, Acosta.  A disposizione: Kuzmanovic, Colonna, Vogliacco, Rullo, Ballerini, Konè. Allenatore: Mauro Marinelli     Reti: 11’ Pera (R), 16’ Goretta (R), 32’ Goretta (R), 39’ Minacori (A), 77’ Diarra (A), 81’ Pera (R) Ammoniti: Diarra (A), Minacori (A), Pejic (A), Lombardi (R), Viscovich (A) Angoli: 7-7 Note: 400 spettatori circa   La Recanatese ha tesserato inoltre l’attaccante Marco Pedroni (2000). La giovane punta proveniente dalla Fermana, cresciuto nelle giovanili dell’Inter, nelle ultime due stagioni ha giocato prima con la Primavera del Chievo Verona (11 presenze e 2 gol) e poi con la Primavera della Cremonese (22 presenze e 9 gol). Pedroni è un attaccante dotato di una grande struttura fisica, forte nel gioco aereo, bravo a far salire la squadra e a giocare con i compagni. La Recanatese completa così la sua rosa consentendo a mister Giampaolo di avere più alternative nel reparto offensivo.      

08/09/2019
Coppa Marche Prima Categoria: il Villa Musone batte 1-0 il San Biagio e passa il turno

Coppa Marche Prima Categoria: il Villa Musone batte 1-0 il San Biagio e passa il turno

Il Villa Musone coglie il passaggio del turno in Coppa Marche di Prima Categoria. I villans piegano un coriaceo San Biagio per 1-0 davanti il pubblico amico e accedono al turno successivo. Una sfida votata all'agonismo tra due squadre che hanno cercato di vincere, visto lo 0-0 dell'andata che lasciava tutto aperto. Nonostante l'inferiorità numerica, i ragazzi di mister Maurizio Marincioni hanno dimostrato di avere tanto carattere e cuore nel riuscire a trovare il gol del successo. Un buon viatico in vista dell'imminente esordio in campionato. Primo tempo condizionato dal meteo, con un'acquazzone che si abbatte sullo stadio del Villa Musone, pertanto si gioca molto a centrocampo e le occasioni da gol latitano. Per i galletti ci provano Djeng e Saraceni, senza successo, mentre i villans non riescono a trovare l'ultimo passaggio vincente. Nella ripresa i gialloblu prendono in mano le redini del gioco ma l'episodio chiave avviene al 70' quando Carloni lascia i suoi compagni in dieci per doppia ammonizione. Il Villa Musone getta il cuore oltre l'ostacolo e mette in difficoltà gli avversari, nonostante l'inferiorità numerica. Il gol arriva al 79' quando l'ex turno Piccini viene liberato a tu per tu con il portiere biancorosso e lo batte. I villans tengono il vantaggio sino alla fine e ottengono il passaggio del turno. "Una vittoria meritata - commenta il direttore sportivo Massimiliano Trozzi - ottenuta grazie al giusto carattere e la voglia di vincere che è emersa nel momento in cui siamo rimasti in dieci uomini. Nonostante questo non ci siamo demoralizzati ma abbiamo continuato a lottare su ogni pallone, anche se dobbiamo ancora migliorare alcuni aspetti. Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi perchè hanno dimostrato la voglia di vincere ed il carattere e penso sia il primo passo verso la strada giusta. Adesso pensiamo a partita per partita a partire da quella di sabato contro i Portuali e proviamo a recuperare tutti gli infortunati. Molto bene tutti i ragazzi ed anche quelli che sono subentrati, inoltre vedo un gruppo che si sta formando e c'è la voglia di aiutarsi l'uno con l'altro. Oggi è stata la vittoria del gruppo contro una squadra sempre in partita, anche se non ha creato grossi pericoli, comunque una formazione quadrata che potrà dire la sua nel campionato". VILLA MUSONE - SAN BIAGIO 1-0 (0-0 pt) VILLA MUSONE: Martino, Camilletti, Guzzini, Carloni, Fiengo, Pancaldi, Bora (71' Di Luca), Carnevalini, Piccini, Giuliani (88' Leone), Agostinelli (60' Tonuzi) A disp. Ortenzi, Prosperi, Sbacco, Severini, Piccinini, Giammaria All. Marincioni SAN BIAGIO: Jarabiek, Principi, Graciotti, Mandolini (65' Tunnera), Cesari, Cingolani, Saraceni (76' Aquilanti), Djeng, Mobili, Mihajlov (76' Gallina), Cerusico A disp. Camilletti, Brandoni, Silvestrini, Socci, Leonardi, Magrini All. Canonici Reti: 79' Piccini Arbitro: Michele Cesca di Macerata Note: Espulso al 70' Carloni per doppia ammonizione

08/09/2019
Recanati, perde il controllo dell'auto e si ribalta: due giovani al Pronto Soccorso

Recanati, perde il controllo dell'auto e si ribalta: due giovani al Pronto Soccorso

L'incidente si è verificato intorno alle 16:15 in Contrada San Pietro a Recanati. Per cause in fase di accertamento una ragazza ha perso il controllo della propria auto che, finendo fuori strada, si è poi ribaltata su una fiancata. A bordo dell'auto c'era anche un ragazzo. Sul posto gli operatori del 118, la Polizia Locale e i Vigili del Fuoco. I militi del 118 hanno subito prestato le prime cure del caso ai due giovani che sono stati poi trasportati all'ospedale di Civitanova. Per entrambi sono state riscontrate ferite lievi. Alla Polizia Locale spetteranno i rilievi del sinistro, mentre i Vigili del Fuoco si sono occupati di mettere in sicurezza l'auto e la zona.  

07/09/2019
Colpo in difesa per la Recanatese: tesserato l'ex Parma Simone Dodi

Colpo in difesa per la Recanatese: tesserato l'ex Parma Simone Dodi

La Recanatese ha tesserato il difensore Simone Dodi (1999). Per il terzino si tratta di una conferma, infatti Dodi, ex Primavera del Parma, nella storica stagione dello scorso anno ha giocato in giallorosso collezionando 30 presenze. La Recanatese completa così la sua rosa con un altro tassello importante che consentirà a mister Giampaolo di avere una valida alternativa nel reparto difensivo. Domenica appuntamento alle ore 15 allo stadio Tubaldi per la seconda giornata di campionato contro l’O. Agnonese.    

06/09/2019
Popolazione in calo in Provincia: cresce il gap tra Civitanova e Macerata

Popolazione in calo in Provincia: cresce il gap tra Civitanova e Macerata

Continua a calare la popolazione in provincia di Macerata. La fotografia sulla decrescita demografica che stanno vivendo i nostri territori viene scattata dall'Istat, che ha recentemente diffuso i dati relativi all'anno 2018. In totale la nostra provincia conta 314.178 abitanti, un calo di oltre due mila unità rispetto all'anno precedente (316.310). Civitanova Marche conferma di essere il comune più popoloso nonché uno dei pochi a ravvisare una crescita rispetto al 2018: 42.476 abitanti al primo gennaio 2019 rispetto ai 42.353 abitanti al primo gennaio 2018. Il gap rispetto a Macerata diventa sempre più evidente. Il capoluogo perde circa 200 abitanti rispetto all'anno passato e si attesta a 41.514 abitanti.  Terzo comune più popoloso si conferma Recanati (21.097 abitanti), mentre Tolentino - al quarto posto - conferma il trend in calo della propria popolazione perdendo ben 300 unità rispetto all'ultima rilevazione Istat: 19.113 abitanti a gennaio 2019 rispetto ai 19.409 abitanti a gennaio 2018.  Il Comune meno densamente popolato della provincia si conferma Monte Cavallo con i soli 122 cittadini residenti, sette in meno rispetto all'anno precedente (129).  Clicca qui per i dati completi con tutti i comuni della provincia di Macerata

06/09/2019
Recanati, donna investita in viale Fiume: trasportata al pronto soccorso

Recanati, donna investita in viale Fiume: trasportata al pronto soccorso

L'episodio è avvenuto nella mattinata di oggi, intorno alle 6:30, in viale Fiume a Recanati.  Una donna, di circa 45 anni, è state investita in viale Fiume da un'auto che sopraggiungeva.  Ancora da chiarire l'esatta dinamica del sinistro fatto sta che i militi del 118, giunti prontamente sul posto, hanno deciso di trasferire la donna presso il pronto soccorso dell'Ospedale di Civitanova. Le sue condizioni non sono gravi.

06/09/2019
Recanati, Costituente Popolare: "Troppi incidenti, serve impianto semaforico"

Recanati, Costituente Popolare: "Troppi incidenti, serve impianto semaforico"

"Decisamente troppi gli incidenti che ultimamente si registrano all’incrocio comunale tra la strada per Chiarino e quella per Villa Gigli, addirittura due nella sola ultima settimana". Così la lista civica Costituente Popolare chiude all'Amministrazione comunale di Recanati di intervenire in maniera diretta per diminuire la pericolosità del tratto stradale.  "Incidenti anche gravi - prosegue il comunicato -, con conseguenze serie per gli occupanti e i mezzi coinvolti, determinati dalla pericolosità di quell’incrocio, dalla sua scarsa visibilità e dal traffico intenso che vi si registra. Serve un impianto semaforico, per regolamentare il traffico soprattutto di giorno, quando la visibilità è impedita dal dosso dello stesso incrocio. La cosa tragica è che gli incidenti si verificano anche di notte".  (Foto di repertorio)   

05/09/2019
Evento regionale sulla robotica educativa a Recanati, Soccio: "Accresce l'immagine culturale della città"

Evento regionale sulla robotica educativa a Recanati, Soccio: "Accresce l'immagine culturale della città"

Il 12 settembre, Recanati sarà protagonista di evento regionale sulla robotica educativa. La giornata di studi organizzata nell’ambito della programmazione nazionale del Ministero dell'Istruzione è stata supportata dall’Ufficio Scolastico Regionale in accordo con il Comune di Recanati, l'I.C. "B. Gigli" di Recanati e le quattro università regionali di Ancona, Camerino, Macerata e Urbino. Il corso che si terrà al teatro Persiani è rivolto a docenti e dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado e ad oggi ha raggiunto più di 250 iscritti provenienti da tutta la Regione. Grande soddisfazione viene espressa dall'Assessore alle Culture e Istruzione Rita Soccio che afferma - "Quando nel 2015 ho voluto istituire il Coderdojo a Recanati non pensavo potesse avere sviluppi simili. In quel periodo ancora non si parlava di coding e far capire di cosa si trattava non era facile.Oggi Recanati è diventata un polo importante grazie al lavoro di molti tra insegnanti e privati che hanno creduto come me a questo importante strumento di stimolo e di sviluppo per l'apprendimento delle alunne e degli alunni attraverso la tecnologia. La giornata del 12 è un'occasione molto importante per l'immagine culturale e formativa della nostra Città, perchè Recanati non è solo poesia, musica e arte ma è anche formazione con ottimi insegnanti e scuole di ogni ordine e grado, e la giornata di oggi ne è la testimonianza". La giornata di studi dal titolo “La robotica educativa come strumento per lo sviluppo del bambino e del ragazzo” è dedicata all’integrazione della robotica educativa nei processi di apprendimento rivolta ai Dirigenti, agli animatori digitali e ai docenti interessati delle scuole di ogni ordine e grado. Nella prima sessione del seminario si intende innanzitutto ripercorrere, attraverso gli interventi dei tecnologi dell’INDIRE e dei docenti dei quattro Atenei della regione, il ricco repertorio degli sviluppi educativi della robotica, al fine di valorizzare il sostegno da essa offerto ai processi di apprendimento. La sessione pomeridiana sarà dedicata all’illustrazione delle migliori pratiche delle scuole. A questo fine le scuole di ogni ordine e grado sono state invitate a presentare entro il 29 agosto 2019 le esperienze e i progetti realizzati, secondo le indicazioni nelle indicazione. Un’apposita commissione, hanno individuato i progetti e le esperienze più significativi rispetto alle seguenti dimensioni: il valore pedagogico, l’integrazione nel curricolo e la documentazione dei risultati. Le attività selezionate, rispettivamente quattro per la scuola dell’infanzia e il primo ciclo e quattro per il secondo ciclo, saranno illustrate nel corso della sessione del 12 e le scuole individuate riceveranno quale riconoscimento un set di materiali didattici offerto dalle imprese del settore che collaborano alla realizzazione dell’’iniziativa. Nella stessa sessione pomeridiana ai partecipanti verrà inoltre offerta l’occasione di sperimentare un approccio diretto alla robotica educativa partecipando ai laboratori guidati da insegnanti ed esperti allestiti con la supervisione scientifica delle Università intervenute.    

04/09/2019
Reati in diminuzione lungo la fascia costiera: tutti i numeri dell'attività estiva dei Carabinieri

Reati in diminuzione lungo la fascia costiera: tutti i numeri dell'attività estiva dei Carabinieri

Oltre 10mila richieste, 2.130 interventi di cui 199 per incidenti stradali, 219 per reati, 152 per infortuni e 106 per soccorso e altro. Sono i numeri dell'attività estiva, dal 1 giugno al 31 agosto, dell'Arma della Compagnia di Civitanova Marche, guidata dal Comandante Enzo Marinelli, che attenziona i sette comuni maceratesi a ridosso della fascia costiera: Civitanova, Potenza Picena, Porto Recanati, Recanati, Montelupone, Montecosaro e Morrovalle. Con l’arrivo dei 20 uomini di rinforzo estivo, richiesti dal Prefetto di Macerata Iolanda Rolli, e i 10 Carabinieri del Reparto C.I.O., si è data particolare attenzione al controllo del territorio con l’organizzazione di servizi mirati e a largo raggio che, congiunti all’attività repressiva, hanno permesso di identificare e arrestare alcuni delinquenti seriali, accompagnare presso i Centri di espulsione gli stranieri irregolari ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica e consentire una riduzione dei reati, da circa 1000 del 2018 agli 800 attuali. In particolare, l’attività preventiva messa in campo ha permesso di diminuire ancora i reati contro il patrimonio rispetto al 2018 che già erano in diminuzione in confronto al 2017, passando da 476 a 409. Peraltro dal 15 di settembre è previsto nuovamente l’arrivo di un contingente di 10 Carabinieri della CIO per la città di Porto Recanati così da continuare a mantenere alto il livello di controllo di quella zona. Nel totale sono state denunciate 248 persone mentre quelle arrestate sono state 13. Effettuate 57 perquisizioni personali e 29 in abitazioni. Nell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati sequestrati 120 grammi di droga, 8 sono le persone arrestate e 16 quelle denunciate a piede libero, diverse decine quelle segnalate alla Prefettura come assuntori. Si è continuato a dare attenzione all’attività di pubblica sicurezza con le misure di prevenzione e sono stati proposti, nei confronti di persone ritenute pericolose, 8 fogli di via obbligatori, 1 avviso orale e 2 sorveglianze speciali. Denunciate 12 persone per violazione al foglio di via obbligatorio. I servizi di Ordine Pubblico svolti in occasione di manifestazioni, spettacoli e feste, per assicurare la regolarità e tranquillità dei festeggiamenti, sono stati 193. Sono state effettuate 1520 pattuglie, identificate 9758 persone e controllate 8209 veicoli. 758 le persone accompagnate in Caserma per l’identificazione. 516 le contravvenzioni al Codice della Strada (40 per art.186 guida in stato di ebrezza, 7 art.187 guida sotto l’effetto di stupefacenti, 79 art.172 cinture di sicurezza, 50 art.173 uso telefono cellulare, 17 art.193 assicurazione scaduta, 19 art. 116 guida senza patente o scaduta, 2 art.93 circolazione di residenti con auto con targa straniera che si sommano alle 40 dei mesi precedenti), 50 gli automezzi sequestrati.

04/09/2019
Recanatese, Luca Senigagliesi dopo la vittoria contro la Jesina: "Contavano i tre punti"

Recanatese, Luca Senigagliesi dopo la vittoria contro la Jesina: "Contavano i tre punti"

Nel derby con la Jesina la Recanatese ha ottenuto tre punti fondamentali per iniziare al meglio il cammino in campionato. La formazione giallorossa ha dato prova di grande solidità e di determinazione e, in un colpo solo, i giallorossi hanno cancellato la delusione per l’eliminazione dalla Coppa Italia. Tra i protagonisti del match c’è sicuramente Luca Senigagliesi, centrocampista classe 1998, alla sua quarta stagione con la maglia della Recanatese. Ecco quello che ha detto ai nostri microfoni.  -    Dopo la partita di Coppa era fondamentale ripartire bene in Campionato… “Il mister ci ha chiesto una reazione e penso che l’abbiamo data, il risultato poteva essere più largo soprattutto perché abbiamo fatto una grossa partita e creato parecchie palle gol. Quello che contava erano i tre punti e quindi abbiamo iniziato bene” -    Domenica hai giocato da esterno e sei stato uno dei migliori in campo, ti sei posto degli obiettivi personali? “Mi sono trovato bene nel ruolo di esterno nonostante abbia sempre giocato come centrocampista centrale, il mister mi ha provato in quella posizione durante tutta la settimana e i compiti che mi sono stati assegnati sono stati chiari e precisi, mi sono sentito a mio agio. A dire la verità non mi sono posto degli obiettivi personali, voglio pensare partita per partita e poi tireremo le somme a fine stagione”. -   La partita è stata interpretata e giocata molto bene dalla Recanatese, secondo te in cosa si può migliorare? “Guardando alla partita di domenica posso dire che abbiamo fatto bene in fase difensiva, possiamo migliorare sotto porta e negli ultimi passaggi prima di finalizzare l’azione, ma credo che questo non sarà un problema visti i giocatori che abbiamo in attacco”. Il successo nel derby con la Jesina è stata dunque un'iniezione di fiducia importante della quale far tesoro per lavorare questa settimana in vista del prossimo impegno. Domenica prossima, 8 settembre, i giallorossi sono di scena al Tubaldi per la seconda giornata di campionato dove affrontano l'O. Agnonese.    

03/09/2019
Croce Gialla Recanati, 30 anni di attività: il plauso del sindaco Bravi e dell'assessore Nicolini

Croce Gialla Recanati, 30 anni di attività: il plauso del sindaco Bravi e dell'assessore Nicolini

  La Croce Gialla di Recanati, nata nel maggio del 1988, ha festeggiato nel 2018 i suoi primi 30 anni. Le attività sono consolidate e strutturate da vari anni, con corsi di primo soccorso per la cittadinanza, corsi sulla sicurezza per le imprese, corsi per la formazione dei volontari, oltre a progetto Scuola 118 bimbi che ha coinvolto classi di scuola primaria. Per il Comune di Recanati la Croce Gialla svolge il servizio di Social Food, progetto avviato per dare sostegno alle famiglie in difficoltà, assistendo circa 100 nuclei familiari, con la distribuzione di pacchi mensili di beni di prima necessità e di derrate alimentari fresche giornaliere. La parte più consistente del lavoro che la Croce Gialla di Recanati svolge per il Comune, su affidamento a seguito di gara, sono i servizi per le emergenze e per il trasporto sociale. Nel 2018 sono stati effettuati 12.415 servizi, di cui n. 2.021 svolti per l'emergenza e 7.947 per i trasporti sociali, per un totale di 325.871 km di percorrenza, con un impiego di 35 volontari continuativi, 60 saltuari, 3 dipendenti a tempo indeterminato, 2 part-time, alcuni collaboratori e l’aiuto di circa 200 soci sostenitori. "Da sabato 24 agosto una nuova ambulanza ha iniziato il servizio di emergenza/urgenza al punto di primo intervento presso l’ospedale di Recanati, andando a sostituire dopo sette anni (secondo termini di legge) quella già in servizio, la quale verrà utilizzata per i trasporti secondari (dimissioni, trasferimenti, trasporti sanitari in genere). Un’ambulanza con tutte le attrezzature  richieste per l’espletamento dei servizi di emergenza/urgenza del 118 ha un costo che si aggira sui 110.000 euro e per garantire la continuità del servizio  occorrono 2 ambulanze, una in servizio e una pronta per sostituire la prima, qualora si dovesse fermare per manutenzione, rottura o altro - spiegano il primo cittadino Antonio Bravi e l'Assessore alle politiche sociali Paola Nicolini -. Da qualche giorno è ufficiale la notizia che all’Associazione recanatese sono stati affidati 5 nuovi giovani grazie alla partecipazione al bando per il servizio civile nazionale: un grande merito della Croce Gialla recanatese nell’essere stati capaci di presentare un progetto di qualità e un’opportunità unica di crescita e formazione per i giovani che svolgono questo tipo di servizio a livello nazionale." "Per questi motivi desideriamo ringraziare l’Associazione e in particolare la Presidente, Elisabetta Bernacchini, per l’impegno e per la dedizione a questa vera e propria missione a favore della nostra intera comunità - proseguono i due amministratori -. Ricordiamo che si può diventare volontari della Croce Gialla recandosi direttamente alla sede di Via Nazario Sauro oppure contattando telefonicamente allo 071/7574268. Si può anche divenire soci. Ad accettazione avvenuta, il nuovo volontario è subito operativo e affiancato ai membri più anziani, con i quali svolgerà molteplici e differenti servizi. Nel frattempo inizierà il suo percorso formativo, con corsi interni ed esterni, al completamento del quale potrà iniziare l'iter per i servizi d'urgenza. La vita associativa è piena di innumerevoli attività, come quelle di Protezione Civile, le attività di Prevenzione e servizi nel sociale. Tutti possono apportare le proprie conoscenze e abilità, dandosi un’occasione di crescita formidabile per le valenze positive di realizzazione di sé che il volontariato permette, accanto a quelle di servizio agli altri.  

03/09/2019
Recanati, scontro tra due auto in località Chiarino: conducenti al pronto soccorso

Recanati, scontro tra due auto in località Chiarino: conducenti al pronto soccorso

L'incidente è avvenuto nella mattinata di oggi, intorno alle 7:00.  A scontrarsi, semifrontalmente, nei pressi di un incrocio in località Chiarino a Recanati, sono state due auto.  Immediato l'arrivo sul posto dei sanitari del 118 che hanno prestato le prime cure del caso ai due conducenti per poi trasferirli al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Civitanova.  Sul posto anche i Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza delle vetture.  Le condizioni dei due conducenti non sono gravi.

03/09/2019
Recanati sempre più città della cultura: settembre nei musei, il programma

Recanati sempre più città della cultura: settembre nei musei, il programma

A Recanati l’estate non è ancora finita. Dopo la colorata invasione di turisti che ad agosto ha scelto la città leopardiana come meta dove trascorrere le vacanze,  i musei civici a settembre confermano una ricca offerta culturale grazie a visite guidate, tour esperienziali e trekking urbano alla scoperta delle bellezze del territorio. Da giugno ad agosto sono stati 3mila i turisti che hanno partecipato alle visite guidate nei musei civici e nei luoghi leopardiani organizzate dal Comune e da Sistema Museo, cooperativa che gestisce il circuito museale cittadino. Di questi, 930 erano giovanissimi (bimbi e ragazzi fino a 19 anni), a conferma che Giacomo Leopardi, poeta senza tempo, è tra i più amati dalle nuove generazioni. Buoni anche i dati delle visite al museo di Villa Colloredo Mels che, fino al 3 novembre, ospita la mostre “Infinito Leopardi” per omaggiare i duecento anni dalla stesura della poesia più bella del poeta marchigiano. Dal primo luglio a fine agosto, sono stati  4.200 i visitatori che hanno ammirato le opere  delle esposizioni “La fuggevole bellezza. Da Giuseppe De Nittis a Pellizza da Volpedo” a cura di Emanuela Angiuli e “Interminati spazi e sovrumani silenzi. Giovanni Anselmo e Michelangelo Pistoletto” a cura di Marcello Smarrelli.  Grazie ad un solo biglietto unico i turisti hanno potuto visitare l’intero circuito museale cittadino composto da il museo civico di Villa Colloredo Mels (Pinacoteca civica e il museo dell’emigrazione marchigiana), la Torre del Borgo e il museo dedicato a Beniamino Gigli.  “Sono molto soddisfatta dell'offerta culturale dei nostri musei – ha dichiarato l’assessore a Culture e Turismo Rita Soccio - che anche quest'anno, come mostrano i dati estivi, hanno fatto il pieno di visitatori. La novità dei venerdì sera dedicati alla cultura, sono stati un grande successo di pubblico che hanno molto apprezzato questa formula diversificata tra mostre, cinema, tour e racconti per bambini. Si continuerà con questa modalità anche nel mese di settembre, periodo che molti turisti scelgono come più tranquillo e ideale per visitare le città d'arte”. Visite nei musei Gli appassionati di arte non potranno lasciarsi sfuggire l’occasione di conoscere il genio di Lorenzo Lotto partecipando alla visita  “Una notte con Lorenzo Lotto” nel museo civico di Villa Colloredo Mels dove sono custoditi alcune delle sue opere più straordinarie (fino al 13 settembre tutti i venerdì alle 21). Ogni sabato, alle 17, a Villa Colloredo Mels una visita guidata alla ricerca de L’Infinito attraverso le opere delle due esposizioni “La fuggevole bellezza. Da Giuseppe De Nittis a Pellizza da Volpedo” a cura di Emanuela Angiuli e “Interminati spazi e sovrumani silenzi. Giovanni Anselmo e Michelangelo Pistoletto” a cura di Marcello Smarrelli. Tutti i giorni, con il biglietto unico, sarà inoltre possibile partecipare alle visite guidate alla Torre del Borgo e al museo Beniamino Gigli. Questi gli orari di partenza dei tour: 11,12 e 16,17,18. Leopardi Tour Fino al 13 settembre continuato i “Leopardi tour”, gli appuntamenti  per omaggiare i duecento anni de L’Infinito di Giacomo Leopardi. l primo  è “Giacomo Leopardi e il favoloso ‘800 a Recanati”, alla scoperta di vie e scorci più belli della città attraverso gli occhi del poeta recanatese per immergersi nei luoghi che rese immortali nelle sue opere (tutti i martedì alle 18.30). Il secondo tour tematico, ma in notturna, è “Dall’infinito all’infinito” (tutti i venerdì alle ore 21) delle mostre a Villa Colloredo Mels per poi concludere il tour al Colle dell’Infinito per ammirare gli emozionanti giochi di luce del parco. Infinito experience Inoltre, sarà possibile partecipare a “Infinito experience”, un tour esperienziale accompagnati da Giacomo Leopardi, interpretato da un attore, in una passeggiata a Recanati  (dal lunedì al venerdì, ore 12 e 17).  Tour gotici e in sella a ebike Il“Mistery tower. Racconti gotici e del terrore alla Torre del Borgo”, propone la visita alla Torre del Borgo, luogo magico e sinistro, dove due fantasmi porteranno con sé racconti e leggende misteriose (tutti i venerdì fino alle 22 e alle 23).  I “Recanati EBIKE rent&tour”  offrono la possibilità a turisti, residenti e strutture ricettive di noleggiare bici a pedalata assistita e di acquistare escursioni guidate alla scoperta di Recanati e della Riviera del Conero. 

01/09/2019
Il Villa Musone chiude con uno 0-0 in casa del San Biagio

Il Villa Musone chiude con uno 0-0 in casa del San Biagio

Il Villa Musone torna da Offagna con uno 0-0 che lascia tutto aperto. Nel primo set della Coppa Marche di Prima Categoria, i gialloblu chiudono a reti involate in casa del San Biagio, con i prossimi 90 minuti tra una settimana che saranno determinanti per il passaggio del turno. Una buona partita per i ragazzi di mister Maurizio Marincioni che hanno lavorato molto per cercare la giusta amalgama in mezzo al campo: sicuramente hanno pesato alcune assenze importanti come quelle di Martino, Agostinelli, Di Luca e Pancaldi, ma i villans si sono comunque dimostrati determinati e concentrati. Adesso tra sette giorni il return match per decidere chi passerà al turno successivo. Primi venti minuti di studio tra le due compagini: le due occasioni più interessanti sono al 7' quando Jarabiek sbaglia l'uscita al limite dell'area con De Martino che non riesce ad approfittarne, mentre al 19' Mobili chiama Ortenzi ad un bell'intervento con una punizione dal limite dell'area. La partita prosegue sul binario dell'equilibrio ma senza particolari sussulti, complice anche il gran caldo della giornata. Nella ripresa pericoloso il San Biagio al 58' quando Cerusico si gira bene in area piccola e colpisce in pieno la traversa. Rispondono i villans con due conclusioni ravvicinate dal limite dell'area murate dalla difesa locale. Al 63' scatta sul limite del fuorigioco Cerusico con Ortenzi che disinnesca il suo diagionale. Al minuto 81 azione insistita dei villans con il diagionale di Marziani che non trova di poco la porta. Nel finale i villans cercano di sfondare il fortino biancorosso senza successo, si chiude a reti bianche. "La squadra è andata bene nella prima parte del primo tempo - commenta mister Marincioni - lavorando bene e mettendo in campo la giusta amalgama. Siamo andati un pò in difficoltà nella parte centrale di gara, mentre nel finale siamo riusciti a tornare brillanti. Sicuramente dobbiamo ancora lavorare per trovare i giusti meccanismi in mezzo al campo e queste partite sono importanti per il nostro percorso di crescita, visto che siamo una squadra completamente rinnovata. Il caldo non ha agevolato molto le giocate, comunque ho visto cose buone e tra una settimana cercheremo di cogliere il passaggio del turno". SAN BIAGIO - VILLA MUSONE 0-0 SAN BIAGIO: Jarabiek, Principi, Graciotti, Mandolini, Cesari, Silvestrini, Cerusico (75' Tunnera), Dieng (75' Gallina), Mobili, Mihaylov (69'Aureli), Leonardi (38' Socci) A disp. Camilletti, Brandoni, Bastando All. Canonici VILLA MUSONE: Ortenzi, Camilletti M., Guzzini (84' Leone), Carloni, Fiengo (90' Sbacco), Morra, Piccini (79' Tonuzi), Carnevalini (60' Bora), Marziani, Giuliani, De Martino (60' Piccinini) A disp. Suarato, Severini, Camilletti N., Giammaria All. Marincioni Arbitro: Ali Taboubi di Jesi (AN) Note: Ammoniti Principi, Carnevalini

31/08/2019
Recanati, pubblicato il bando di assegnazione dei “Voucher Sociali” per gli iscritti agli asili

Recanati, pubblicato il bando di assegnazione dei “Voucher Sociali” per gli iscritti agli asili

Settembre nell'immaginario collettivo è il mese per eccellenza della ripresa delle attività scolastiche, e la prima campanella che virtualmente suonerà a Recanati il 2 settembre, sarà quella dell'asilo nido. Lunedì le bambine e i bambini di 0-3 anni saranno accolti di nuovo, o accolti per la prima volta, dalle maestre e dalle educatrici che già da qualche giorno sono rientrate in servizi per preparare al meglio gli spazi educativi.  A fare gli auguri per un inizio anno ricco e appassionante è l'Assessore all'Istruzione Rita Soccio, che afferma "Sono 39 le bambine e i bambini iscritti al nostro Asilo Nido Comunale. Nei giorni scorsi ho incontrato le maestre per ascoltare quali sono le esigenze dei piccoli e di come poter intervenire per migliorare il servizio. Quest'anno vorrei proporre nuovi progetti formativi nell'ambito artistico, che possano essere da stimolo per le bambine e i bambini del nostro nido, convinta che la crescita emotiva e culturale deve necessariamente iniziare da questa fascia d'età".  Anche quest'anno è stato pubblicato il bando per l’assegnazione dei “Voucher Sociali” per l’anno educativo 2019/2020, in favore degli iscritti agli asili nido pubblici e privati presenti nel territorio comunale. Il Comune di Recanati infatti interviene dal 2011 con propri fondi a sostegno delle famiglie con IS.E.E. fino a € 29.769,35 che utilizzano i servizi per la prima infanzia al fine di favorire la conciliazione delle esigenze lavorative con quelle familiari e al contempo agevolare la fruizione di un servizio che concorre, insieme alla famiglia, alla crescita, alla cura ed alla educazione delle bambine e dei bambini.      

31/08/2019
Recanati, Cenacolo di Giuseppe Elisei.  Iustissima Civitas: "Un'altra occasione persa"

Recanati, Cenacolo di Giuseppe Elisei. Iustissima Civitas: "Un'altra occasione persa"

"Piena solidarietà a Giuseppe Elisei, vittima suo malgrado dell’incuria di un’amministrazione che parla di cultura ma, all’atto pratico, nulla fa per incentivare lo sviluppo di un settore che potrebbe portare Recanati davvero in tutto il mondo. Ricordiamo il caso "Annuncizione del Lotto" durante l'Expo". Ad affermarlo, in una nota, è il gruppo consiliare al Comune di Recanati "Iustissima Civitas", guidato da Simone Simonacci. "Che un lavoro sul “Cenacolo” di Leonardo durato tre anni, autorizzato dalla Sovrintendenza per realizzare una copia in 3D sponsorizzata da un editore importante come la Mondadori, costato 7.000€ e trasportato gratuitamente da Milano a Recanati, venga accantonato in un magazzino di fianco ad attrezzi e macchinari è semplicemente uno spreco - continuano gli esponenti del gruppo - . Basti considerare che, al momento, la tela di Elisei è in questo momento ambita da un privato che la porterebbe in Lombardia – dove già si trova l’originale Cenacolo – e l’autore non esclude di portarla a Matera, Capitale europea della cultura per il 2019. Recanati avrebbe potuto inviare l’opera a Matera con il suo patrocinio lasciando così una suggestione per coloro che, visitando la località lucana, avrebbero osservato l’opera". "Visto che Giuseppe Elisei afferma di aver donato la sua opera "ai recanatesi e non al Comune di Recanati", noi di Iustissima Civitas ci permettiamo di proporre all'autore di metterci in contatto, al fine di trovare una location che possa valorizzare la sua opera, restituendola così per intero ai cittadini" - concludono - .

31/08/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433