di Guido Picchio

Federcaccia Macerata dona 1000 euro all’ospedale di Camerino

Federcaccia Macerata dona 1000 euro all’ospedale di Camerino

La Sezione Provinciale Federcaccia di Macerata ha devoluto 1000 euro all’ospedale di Camerino per l’emergenza COVID-19. "Ancora una volta i Federcacciatori maceratesi si sono attivati, anche se con un piccolo contributo - ha sottolineato il Presidente Provinciale Nazzareno Galassi -, per venire incontro ai tanti medici, infermieri, operatori sanitari che sono impegnati ogni giorno negli ospedali, convinti più che mai, che bisogna fare fronte comune, tutti insieme, per vincere questa battaglia contro questo nemico invisibile che è il Coronavirus".    

18/03/2020 12:49
GoldenPlast Civitanova, botta e risposta con il tecnico Gianni Rosichini: "A Cuneo dovremo far vedere tutta la nostra personalità"

GoldenPlast Civitanova, botta e risposta con il tecnico Gianni Rosichini: "A Cuneo dovremo far vedere tutta la nostra personalità"

 La Serie A3 Credem Banca scalda i motori dopo la sosta per le Finali della Del Monte® Coppa Italia e il successivo rinvio a data da destinarsi dell’ottava giornata di ritorno. La GoldenPlast Civitanova, seconda in classifica a due punti dalla vetta, prepara la trasferta del nono turno in programma al PalaUbiBanca domenica 8 marzo (ore 18.00) contro i padroni di casa della BAM Acqua S. Bernardo Cuneo, ottava forza del torneo, a -8 dalla quarta posizione e intenzionata a recuperare terreno in classifica per rientrare in zona Play Off. Il tecnico Gianni Rosichini fa il quadro della situazione dopo i due weekend senza partite ufficiali di Regular Season e parla con grande ammirazione del suo gruppo, costituito da molti giovani in grado di lottare al vertice. Il team potrebbe risentire delle due settimane senza match ufficiali? R: “Non credo. Siamo in una fase cruciale della stagione, quindi lo stop non può incidere su impatto e motivazioni. In Piemonte dovremo mostrare la personalità che a volte in passato è venuta meno lontano dalle mura amiche”. Percorso netto in casa con tutte vittorie piene, alti e bassi in trasferta. R: “Spesso ci manca qualcosa a livello mentale quando non giochiamo all’Eurosuole Forum, altre volte il fattore tecnico dei rivali più esperti ha inciso”. Il secondo posto in vista del rush finale è un gran bel risultato. R: “Lottare alla pari con le big e inseguire la vetta non può che rendermi orgogliosi dei ragazzi. Molti di loro non hanno una grande esperienza a questi livelli. Questo accresce il valore del nostro fantastico cammino. Ci sono squadre forti che devono ancora festeggiare la salvezza matematica, mentre un team giovane come il nostro ora può concentrarsi sull’obiettivo Play Off”. A Cuneo servirà un’altra impresa contro una squadra di qualità. R: “All’andata ci siamo imposti in casa con una vittoria sofferta. La BAM è sotto in classifica, un rallentamento viziato da defezioni non di poco conto, e vuole risalire. Noi ci stiamo allenando bene, ma avremo a disposizione un centrale in meno, Gabriele Maletto, infatti, è alle prese con una distorsione alla caviglia”. Vedremo una GoldenPlast Civitanova molto determinata in Piemonte? R: “Meritiamo i Play Off per quanto fatto vedere e vogliamo continuare su questa strada, ma ci sarà da lottare e non ci tireremo indietro. Nei prossimi giorni sapremo anche quando verrà recuperato il match casalingo con Cisano. La speranza è che, compatibilmente alla prevenzione sanitaria legata al Coronavirus, tutto torni alla normalità quanto prima perché i tifosi sono una parte fondamentale nello spettacolo del volley ed è triste giocare a porte chiuse”.

02/03/2020 12:40
Macerata, grande successo per l'evento organizzato da Scarabò e Unicef (FOTO)

Macerata, grande successo per l'evento organizzato da Scarabò e Unicef (FOTO)

Scarabò e Unicef (comitato provinciale di Macerata) insieme per un pomeriggio divertente e coinvolgente. Quello di ieri, sabato 14 dicembre, è stato un appuntamento in cui i bambini e le famiglie hanno potuto assaporare la magia del Natale. Le associazioni hanno collaborato per arricchire piazza della Libertà a Macerata portando Babbo Natale nel centro storico, dando così la possibilità ai bambini di consegnare le loro tanto care letterine. Con la speranza di poter realizzare i loro desideri, i tanti piccoli partecipanti si sono anche fatti fotografare dalla volontaria Unicef, nonché fotografa, Lilia Di Mercurio in braccio a Babbo Natale.     Armando Di Monte, vicepresidente di Scarabò, ha incantato grandi e piccini e con la sua grande campana ha incuriosito ogni bambino che, al momento della foto, ha voluto scuoterla per sentirla suonare. Dopo l’incontro con l’uomo della Finlandia, i bambini hanno realizzato, con i ragazzi di Scarabò, delle renne fantastiche e luminose. L’Unicef, presente con i suoi volontari e la presidentessa Patrizia Scaramazza, con le Pigotte e i tanti gadget ha ricordato l’importanza del dono come gesto essenziale anche per salvare quelle vite sfortunate di bambini che avrebbero bisogno delle attenzioni di tutti, tutto l’anno.     L’evento, nato dall’idea di Laura Copparoni, presidente di Scarabò E.T.S., e Antonella Mancuso Micucci Cecchi, segretario provinciale Unicef Macerata, patrocinato dal Comune di Macerata e sostenuto da Caffè Centrale, Centrale Plus e Centrale Eat, ha rappresentato per tutti un momento di allegria contagiosa e di gesti che hanno scaldato il cuore di ciascuno.  

15/12/2019 15:50
Macerata, tamponamento tra due auto in via Roma

Macerata, tamponamento tra due auto in via Roma

Tamponamento nel primo pomeriggio di oggi, alle 14:00, in via Roma, nei pressi della fermata dell'autobus, all'intersezione con via Spalato. A rimanere coinvolte nel sinistro, due vetture.  Gli uomini del 118, giunti sul posto, hanno prestato le prime cure del caso agli occupanti delle due vetture anche se nessuna delle persona coinvolte ha riportato gravi conseguenze.  

20/10/2019 14:40
Treia, Patassini replica a Capponi: "Stai sereno, o vuoi denunciare chi dice la verità?"

Treia, Patassini replica a Capponi: "Stai sereno, o vuoi denunciare chi dice la verità?"

“Capponi denuncia tutti? E per che cosa? Per aver detto la verità? A Capponi piacerebbe che fosse la procura a cavare il suo ragno dal buco, e non si accorge che con le sue parole conferma che a ledere l’onorabilità della lista Treia 2030 è il suo leader condannato, non chi propone un’alternativa alla città commissariata per la seconda volta e che, se Capponi fosse eletto, potrebbe esserlo per la terza”.  Rilancia a tutto campo l’onorevole Tullio Patassini, accusato da Capponi di averlo diffamato in pubblico riferendosi alla condanna dell’ex sindaco a 2 anni e 2 mesi per peculato nel processo “spese pazze in Regione”. “Perché Capponi non ha denunciato anche giornali e tv che hanno dato la notizia della sua condanna? Non abbiamo fatto altro che riportare una notizia di pubblico dominio – aggiunge Patassini –Se Capponi ci tenesse a fare quella chiarezza che pretende perché non dice che quei consiglieri regionali che porta come esempio erano stati già assolti in primo grado mentre lui è stato condannato? È per la condanna che, in base alla Legge Severino, ha dovuto lasciare la carica di sindaco. Non poteva firmare nessun atto prima, non può farlo adesso che non ha finito di scontare la sospensione: in caso di elezione come farebbe a nominare il vicesindaco che dovrebbe amministrare al suo posto intanto che lui risolve i guai giudiziari?”. Patassini smentisce, fogli alla mano, anche l’accusa di essere la causa del primo commissariamento del comune: “Capponi mente sapendo di mentire e mi spiace, per dimostrarlo, dover tirare in ballo il sindaco Santalucia come, per rispetto, non ho mai fatto finora. Nel 2013 è stato Santalucia a dimettersi, non i consiglieri. Io ho l’onore di essere il primo treiese della storia a sedere in parlamento grazie alla fiducia confermata dai miei concittadini: cos’ha fatto intanto Capponi, che, da sospeso, non può nemmeno salire le scale del palazzo comunale?".  “Capponi lasci perdere ombre che vede solo lui e la smetta di accanirsi contro un gruppo di persone serie e con ottime capacità che vogliono mettersi al servizio della comunità ­– conclude l’onorevole treiese – Prima Treia propone una città delle famiglie e non dei mattoni: a Capponi non piace? Pazienza! Franco stai sereno, il cambiamento di Treia non si può fermare con due fogli di carta bollata, che ormai non mettono paura a nessuno” conclude Patassini. 

21/05/2019 15:15
Corridonia, rubano una lampada votiva in Chiesa: i Carabinieri denunciano due giovani

Corridonia, rubano una lampada votiva in Chiesa: i Carabinieri denunciano due giovani

I Carabinieri della stazione di Corridonia hanno denunciato una coppia, lui 38enne marchigiano e lei 35enne di origini pugliesi, entrambe conosciuti alle forse dell'ordine, per furto aggravato in concorso. Ad accorgersi di quanto accaduto un parroco di Corridonia che, aveva notato che dalla Chiesa era stata asportata una lampada votiva: un oggetto non di valore artistico e storico ma legato all'aspetto religioso e molto importante per i fedeli. La Chiesa è servita da sistemi di videosorveglianza e il parroco si è subito accorto che il furto era stato ripreso dalla telecamere. A quel punto, nella speranza di tornare subito in posseso dell'oggetto sacro, per una volta non si è affidato alla devozione ma alla tecnologia, postando sui social l'immagine. Il sacerdote si è poi rivolto anche ai Carabinieri che hanno avviato le indagini. I militari, osservando le immagini, si sono resi conto che almeno uno dei due soggetti era un volto noto alle forze dell'ordine. A quel punto i Carabinieri, identificato il soggetto, hanno fatto irruzione nella sua abitazione e hanno rinvenuto l'oggetto rubato in chiesa su un tavolo.  La lampada votiva è stata quindi restituita alla comunità dei fedeli e il parroco ha ringraziato l'opera dei militari che, in breve tempo, hanno risolto il "sacro caso".   

06/04/2019 15:42
Macerata, attimi di paura all'Ubi Banca in Corso Cavour per un principio di incendio (FOTO)

Macerata, attimi di paura all'Ubi Banca in Corso Cavour per un principio di incendio (FOTO)

Attimi di paura nella tarda mattinata di oggi presso la filiale dell'Ubi Banca in Corso Cavour a Macerata. I clienti e i dipendenti della banca, che si trovavano all'interno dello stabile, hanno iniziato ad avvertire un odore acre provenire dal bagno. All'interno della toilette dell'istituto bancario infatti, probabilmente a causa di un corto circuito, si era sviluppato un principio di incendio.  Immediato è scattato l'allarme ai Vigili del Fuoco e subito clienti e dipendenti sono usciti dall'Ubi Banca. I pompieri hanno messo in sicurezza l'area e verificato che non ci fossero persone intossicate. Sul posto anche la Locale Polizia Municipale.

21/02/2019 13:24
Ceriscioli: "Per i mercatini di Natale sono stati utilizzati fondi regionali e non europei"

Ceriscioli: "Per i mercatini di Natale sono stati utilizzati fondi regionali e non europei"

"I mercatini di Natale 2018 sono stati pagati con fondi regionali, non con fondi europei. Basta verificare i pagamenti fatti: per quelli futuri pagheremo con fondi regionali". Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli dopo le polemiche con i comitati dei terremotati e con l'on. Patrizia Terzoni(M5s). Affermare una cosa diversa è "grandissimo errore nella lettura degli atti, confondendo l'elenco e le fonti di finanziamento e incrociandole liberamente. Non è che con i fondi europei si possa finanziare tutto: ad esempio, gli impianti di risalita non sono finanziabili con fondi Ue". Il presidente ha ricordato gli step di controlli, preventivi e successivi, sottolineando come i fondi europei siano "stati concentrati nel cratere". Quanto all'uso di risorse, ad esempio per il miglioramento sismico dell'Ospedale regionale di Ancona, "dove sono stati portati i feriti politraumatizzati del sisma? Avere l'ospedale antisismico significa investire ad Ancona o per tutta la regione? (Fonte Ansa)

19/02/2019 19:16
Macerata, Respinta la richiesta degli arresti domiciliari: Traini resta in carcere

Macerata, Respinta la richiesta degli arresti domiciliari: Traini resta in carcere

Il legale di Luca Traini, Giancarlo Giulianelli, aveva richiesto per il suo assistito gli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico. La Corte d'assise ha rigettato la richiesta dunque il 29enne rimane in carcere. Una decisione che non va giù all'avvocato Giulianelli che ripresenterà l'istanzaper ottenere gli arresti domiciliari per il suo assistito e impugnerà in appello la sentenza di condanna. I giudici hanno respinto la richiesta per motivi formali e sostanziali. C'è un difetto di notifica alle parti offese ed è stata confermata la pericolosità del giovane.

14/02/2019 11:37
Abusi su pazienti durante le visite: arrestato un medico

Abusi su pazienti durante le visite: arrestato un medico

Un cardiologo ultrasessantenne è stato arrestato dai carabinieri di Urbino per aver abusato di alcune pazienti durante le visite. In nove lo accusano tra cui una 12enne che il medico aveva visitato in ambulatorio, nella zona di Urbino, per rilasciare il certificato di idoneità sportiva. L'uomo, accusato di violenza sessuale, hanno riferito gli investigatori, è stato posto agli arresti domiciliari su ordine del gip di Urbino chiesto dal pm Irene Lilliu. Tra le denunce c'è quella della madre di una 16enne: si era accorta che il cardiologo aveva molestato la ragazza con la scusa di controllare l'arteria femorale. Dopo la segnalazione, i carabinieri installarono microtelecamere nei due ambulatori utilizzati dal medico, accorgendosi che non solo 'controllava' sempre l'arteria femorale ma era solito prendere la pressione sanguigna al braccio avvicinandosi troppo alla paziente. Le indagini sono state eseguite dai militari della stazione di Sant'Angelo in Vado e Piandimeleto insieme alla Compagnia di Urbino. Fonte Ansa

18/01/2019 15:26
Spaccio di droga, maxi operazione in corso: 27 nella rete

Spaccio di droga, maxi operazione in corso: 27 nella rete

Sono in corso di esecuzione nei confronti di 27 cittadini extracomunitari – in prevalenza nigeriani – ordinanze cautelari personali per il reato di concorso in spaccio di STUPEFACENTI, emesse dai competenti Giudici per le indagini preliminari su richiesta del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Macerata.  I provvedimenti, frutto delle indagini svolte dal personale della Polizia di Stato della Questura di Macerata e dei CARABINIERI di Macerata e Tolentino, saranno oggetto di una conferenza stampa indetta presso la sede della PROCURA della Repubblica di MACERATA per le ore 11.30 di domani, martedì 4.12.2018.            

03/12/2018 17:49
Bocce: il trofeo “Fratelli Coppari” ai Settempedani Piermattei

Bocce: il trofeo “Fratelli Coppari” ai Settempedani Piermattei

BOCCE: IL TROFEO “FRATELLI COPPARI” AI SETTEMPEDANI PIERMATTEI - CERVIGNI   Oro settempedano, nella categoria AB, alla gara regionale di bocce “Trofeo Fratelli Coppari” organizzata dalla locale Società Bocciofila con il patrocinio del Comune. Nell’impianto di viale della Resistenza a trionfare sono stati i campioni di casa Mariano Piermattei e Guido Cervigni che hanno avuto la meglio sui tolentinati Gianmario Passarini e Nazzareno Vitali. Sul terzo gradino del podio nella sfida a coppie i corridoniani Alessandro Merlonghi e Marco Marinangeli mentre quarti si sono classificati i cingolani Luigi e Pacifico Rossetti. Nella categoria C, invece, oro a Giuseppe Palazzi e Francesco Battista della società XXIV Maggio di Macerata. Secondo posto per la coppia formata da Andrea Sardella e Paolo Serpilli dell’Helvia Recina di Villa Potenza, terzi Pierino Pirani e Margino Gagliardini di Cingoli, quarti Gabriele Mogetta e Matteo Palermo della società Sforzacosta. La gara è stata seguita da un folto pubblico per il quale era stata approntata una maxi tribuna. Alla premiazioni finali sono intervenuti il presidente della bocciofila settempedana, Filippo Coppari, e l’assessore comunale allo Sport, Paolo Paoloni.      

22/11/2018 16:15
Calcio, Tolentino di misura sul Porto D'Ascoli (1-0)

Calcio, Tolentino di misura sul Porto D'Ascoli (1-0)

Vittoria con il minimo scarto per la squadra cremisi che grazie ad un gol di Terriaca su calcio di rigore sul finire del primo tempo, batte il Porto D'Ascoli e conquista i tre punti al termine di una partita non certo spettacolare ma che gli uomini allenati da mister Mosconi hanno condotto dal primo all'ultimo mi nuto. Al 4pt.  la prima conclusione della partita è di Laurenti, palla di poco sopra la traversa. Al 21’ si fa viva la formazione ospite con Leopardi ma l sua conclusione è parata da Rossi- Al 27’ pt. azione di Tartabini sulla destra, cross al centro, Sensi anticipi Terriaca. Al 39’ p.t.si fa vivo il porto d’Ascoli con un conclusione di Librata, bloccata da Rossi Al 46’pt. Locali in vantaggio. Tartabini viene atterrato in piena area da Alighiero e l’arbitro indica subito ilo dischetto. Alla battuta va Terriaca che spiazza Di Nardo e porta in vantaggio il Tolentino. RIPRESA: Al 4’ st. occasione per Laurenti servito a centro area da Tortelli, il suo tiro respinto alla disperata da un difensore ospite A 10’ stl conclusione di Gabrielli dal limite, palla sopra la traversa.    Al 16’ fallo di Manoni si Ruggeri al limite. Punizione di Gabrielli senza esito. AL 31 st. Tolentino vicino al 2 a 0 con Boutlata , ma Di Nardo si Supera e salva la rete. Al 37’ st. Boutlata  vicino al secondo gol Di Nardo si salva in angolo. Al 38’ st. gran tiro di Capezzani dal limite fa la barba al palo.  TOLENTINO: Rossi 6,5, Tartabini 6,5, Ruggeri 6,5, Labriola6,5 , Tortelli 6,5, Borghetti 7, Boutlata 6,5 (42’ st.Merlini ng), Gabrielli 6,5, ( 23’ Capezzani 6,5 ) Raponi 6,5,(21 st. Marco Mariani 6,5) Laurenti  6,5 (26’ st. Cicconetti 6,5), Terriaca 7 (45’ sr. Traore ng ) A disposizione: Giorgi, Della Spoletina,  Mariani Matteo, Corpetti.  All. Mosconi 6,5. PORTO D’ASCOLI: Di Nardo 6, Tassotti 6 (5’ st. Lanzano 6), Trawally 6, Gabrielli Ilario 6, Manoni 6, Sensi 6, Leopardi 6, Schiavi 6 (36’ st. D’Alòng ), Liberati 6, Gaeta 6,5 (21 st. Granito 6 ), Alighieri 6 (8’ ST.Gagliard 6i). A disposizione. Verissimo, Polo, Rossi,, Verdesi, Pinti. All. Alfonsi. 6 ARBITRO: Fabio Cevenini di Siena 6,5.. (Principi e Domenlla di Ancona, RETI: 46’ pt. Terriaca su rigore. NOTE: spettatori  500 circa. Angoli  4 a 1. Ammoniti: Trawally, Gaeta. Aighieri   Gabrielli, Schiavi.  Sensi. Recupero 7’   (2- 5)  

16/09/2018 19:03
Macerata, tante emozioni con l'Accademia del Tango

Macerata, tante emozioni con l'Accademia del Tango

Ritmi incalzanti, musiche trascinanti e coppie che ballano felici: era l'atmosfera che si respirava ieri sera in Galleria Scipione durante la serata di tango argentino organizzata dall'Accademia di Tango di Macerata. Dopo il successo dei "Fiori di Tango" per la Notte dell'Opera, l'Accademia diretta da Nanda Ferretti ha fatto nuovamente centro ieri sera, anche grazie alla spettacolare Milonga dei maestri Alessandro Esposto e Sara Porfiri, direttori tecnici e docenti per la scuola maceratese. Campioni europei di tango argentino nel 2003, la coppia di professionisti balla insieme da oltre vent'anni. Entusiasmo e passione condivisi da Nanda Ferretti nella direzione della scuola, che dal 2001 porta a Macerata l'insegnamento professionale di questo ballo tanto affascinante quanto misterioso. A chi le chiede cosa serva per ballare il tango, lei risponde che basta chiudere gli occhi e lasciarsi conquistare dal ritmo, stretti nell'abbraccio al partner. Un modo coinvolgente e sano per divertirsi e stare bene insieme, anche quando non si frequenta in coppia. E le occasioni per farlo si moltiplicano: oltre alla storica sede nel teatro della Filarmonica in via Gramsci a Macerata, l'Accademia organizza serate all'aperto in città e fuori dal capoluogo con incursioni anche lungo la costa adriatica sempre molto apprezzate, perché a frequentare i corsi arrivano da tutta la provincia e dai territori limitrofi. A chi vuole conoscere questa realtà l'Accademia apre le sue porte gratuitamente nelle serate di lunedì 24 e mercoledì 26 settembre, appuntamento alle 21 in Filarmonica, in centro storico a Macerata. Il 1 ottobre inizieranno i corsi per principianti, intermedi e avanzati

16/09/2018 16:04
Civitanova, parcheggi selvaggi all'incrocio: i cittadini si lamentano

Civitanova, parcheggi selvaggi all'incrocio: i cittadini si lamentano

Varie le lamentele da parte dei cittadini di Civitanova Marche per la situazione che tutte le sere, dopo le 20, interessa l'incrocio tra via Castelfidardo e via Indipendenza. In particolare un residente di via Castelfidardo ha segnalato che dopo le 20 l'incrocio diventa molto pericoloso a causa dei tanti che parcheggiano senza scrupoli nonostante da ambo i lati della strada vi sia il divieto di sosta.  La situazione è stata più volte segnalata alle forze dell'ordine che non hanno fatto altro che aumentare le sanzioni amministrative: ma i residenti e quanti quotidianamente transitano da lì chiedono che le sanzioni vengano fatte anche dopo le 20 in modo tale da creare un deterrente per tutti coloro che continuano a considerare la strada come un parcheggio.  

08/08/2018 19:03
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.