Sport

Volley, la Lube chiude la Regular Season in Veneto. Domenica a Verona i biancorossi inseguono tre punti chiave per la griglia Play Off

Volley, la Lube chiude la Regular Season in Veneto. Domenica a Verona i biancorossi inseguono tre punti chiave per la griglia Play Off

La Regular Season dei vice campioni d’Italia si chiuderà con la sfida esterna in programma al Pala Agsm AIM domani, domenica 3 marzo, ore 18 con diretta Volleyball Tv e Radio Arancia. Ad attendere la Cucine Lube Civitanova (quarta a 37 punti) ci sarà Rana Verona (36 punti come Monza e Milano), una delle squadre più in forma del girone di ritorno. Una vittoria da tre punti dei biancorossi vorrebbe dire blindare la quarta posizione o, addirittura, riprendersi in zona Cesarini il terzo posto (in caso di concomitante battuta d’arresto per 3-0 o 3-1 di Piacenza nel derby con Modena). Un successo al tie break consentirebbe ai marchigiani di conservare il quarto posto. La sconfitta al fotofinish rimanderebbe il calcolo tra le due contendenti al quoziente punti, visto che il quoziente set sarebbe identico, ma ad approfittarne potrebbero essere Monza e Milano. In caso di esito negativo Civitanova può arretrare fino al settimo posto, con il serio rischio di un faccia a faccia dall’elevato coefficiente di difficoltà con la Sir Susa Vim Perugia nei Quarti di finale degli spareggi per lo Scudetto. Le condizioni dell’indisponibile Ivan Zaytsev sono in progressivo miglioramento, ma il giocatore biancorosso non ha ancora iniziato a forzare in palestra e, come nelle ultime gare, il giovanissimo Gianluca Cremoni si aggregherà al gruppo dei big. Il percorso in campionato delle due squadre Dopo quattro successi consecutivi in campionato, la Lube ha rallentato incamerando due punti nelle ultime tre gare: la sconfitta per 3-1 sul campo dei campioni d’Italia dell’Itas Trentino è stata riscattata con la rimonta casalinga al tie break contro Cisterna Volley, poi è arrivato il passaggio a vuoto interno contro la Gas Sales Bluenergy Piacenza. Memorabile il girone di ritorno degli scaligeri, capaci di vincere 8 delle 10 gare giocate dopo il giro di boa accumulando 22 punti, 4 in più di quelli messi da parte dalla Lube nella seconda metà della stagione regolare. Dopo il passo falso a Milano nel nono turno di ritorno, gli uomini di Stoytchev si sono ripresi brillantemente espugnando un campo duro come quello di Cisterna con il massimo scarto. Classifica SuperLega Credem Banca Itas Trentino 55, Sir Susa Vim Perugia 50, Gas Sales Bluenergy Piacenza 40, Cucine Lube Civitanova 37, Rana Verona 36, Mint Vero Volley Monza 36, Allianz Milano 36, Valsa Group Modena 27, Cisterna Volley 23, Pallavolo Padova 18, Gioiella Prisma Taranto 14, Farmitalia Catania 6. Rana Verona 2023/24 Il quinto posto in Regular Season e le prestazioni nei Quarti Play Off della passata stagione hanno certificato il percorso di crescita del Club e della prima squadra, affidata alla guida e all’esperienza di Radostin Stoytchev. A Coach Simoni, fedele spalla di Rado, si è poi affiancato il terzo allenatore Federico Fagiani, con un roster che alla solida ossatura ha aggiunto giocatori d’esperienza. Confermati Mozic e Keita, uno dei migliori interpreti del ruolo al debutto in Italia e tornato a stagione in corso dopo un lungo stop. In banda si sono uniti Dzavoronok, campione d’Italia in carica e il giovane Sani. Le chiavi della regia sono ancora in mano a Spirito, il veterano del gruppo con un legame indissolubile con la Città. Al suo fianco Jovovic, al rientro in SuperLega dopo le esperienze all’estero. In posto due è arrivato Amin, protagonista con l’Iran quest’estate. A centro rete tutti confermati: da Mosca e Cortesia, convocati a più riprese dal CT azzurro De Giorgi, a Grozdanov e Zanotti. A loro si è aggiunto l’esperto Zingel, vecchia conoscenza della pallavolo veronese. Infine, con l’innesto del libero D’Amico, ex biancorosso, e il rinnovo di Bonisoli, si è completata anche la seconda linea. Una squadra ben assortita con l’ambizione di compiere un altro step in avanti. Come seguire la gara Diretta Volleyball TV. Diretta Radio Arancia Network con la radiocronaca di Gianluca Pascucci. È possibile anche scaricare l’applicazione Radio TV Arancia & more per ascoltare la radiocronaca sul proprio dispositivo.

02/03/2024 18:37
Promozione, lo scontro playoff è del Monticelli: Casette Verdini battuto 2-1

Promozione, lo scontro playoff è del Monticelli: Casette Verdini battuto 2-1

Il match della ventiquattresima giornata di Promozione Girone B fra Casette Verdini e Monticelli mette in palio punti preziosi per la corsa ai playoff.  A partire meglio sono gli ospiti, che al 21' del primo tempo torvano il vantaggio con Fattori, bravo a raccogliere di testa una punizione battuta in area da Mariani. Sette minuti più tardi il Monticelli trova anche il raddoppio: sempre da palla inattiva, questa volta da corner, questa volta è D'Angelo a trovare la deviazione vincente. Le squadre vanno dunque a riposo sul risultato di 0-2.  Il Casette Verdini reintar dagli spogliatoi con la volontà di provare a reagire. Lo fa prima con Telloni e poi con Ulivello. In entrambi i casi però si salva la retroguarda ascolana. Il Monticelli gestisce il doppio vantaggio ma al minuto 89' arriva il gol del solito Ulivello ad accorciare le distanze. Undicesimo centro in campionato per il bomber amaranto, una rete che rende incerto il finale di gara. Il Casette Verdini ci prova in tutto i modi nei 5 minuti di recupero assegnati dall'arbitro, ma il Monticelli respinge e porta a casa 3 punti d'oro in chiave playoff.  La squadra di Mister Settembri sale infatti a quota 36, a -1 dal Corridonia che occupa l'ultimo gradino della zona playoff. Rimane invece a quota 32 il Casette Verdini, che perde così l'occasione di scavalcare in classifica gli avevrsari di giornata. 

02/03/2024 18:27
Non c'è pace per l'Osimana, la Prefettura "boccia" lo stadio di Cingoli: rinviato match col Montefano

Non c'è pace per l'Osimana, la Prefettura "boccia" lo stadio di Cingoli: rinviato match col Montefano

“A seguito della decisione della Prefettura di Macerata di non consentire, per motivi di ordine pubblico, l’effettuazione della gara Osimana – Montefano calcio allo stadio “Spivach” di Cingoli, si dispone il posticipo della stessa a mercoledì 6 marzo 2024. ora ufficiale. Seguiranno comunicazioni”. È il comunicato reso noto dalla Figc Marche, riguardante il rinvio della  sfida tra Osimana e Montefano, match valevole per la 24^ giornata del campionato di Eccellenza, dopo la maxi squalifica dello stadio “Diana" di Osimo. Gli organi competenti e di sicurezza, infatti, hanno riscontrato perplessità riguardo l’impianto cingolano, e ciò ha portato la società giallorossa a chiedere il rinvio della partita, considerata ovviamente la difficoltà a cercare un altro stadio in un così breve lasso di tempo, dove peraltro si giocherà a porte chiuse.

02/03/2024 17:03
Civitanovese, Spagna out contro la Sangiustese ma torna Visciano. Il dg Cicchi: "Pronti a 7 battaglie" (VIDEO)

Civitanovese, Spagna out contro la Sangiustese ma torna Visciano. Il dg Cicchi: "Pronti a 7 battaglie" (VIDEO)

La capolista Civitanovese si prepara a tornare in campo contro la Sangiustese per la ventiquattresima giornata di Eccellenza. I rossoblù vengono dal successo esterno sul campo del Montegiorgio, dove hanno indirizzato subito il risultato con il gol di Spagna dopo 1 minuto di gioco. "Domenica abbiamo offerto un’ottima prestazione, partendo veramente alla grande. Abbiamo perso qualche occasione, altrimenti potevamo dilagare sul 3 o 4-0", afferma il direttore generale Claudio Cicchi, soddisfatto della prova della sua squadra contro il Montegiorgio. Devo fare un elogio a tutta la squadra per il modo in cui è scesa in campo, decisa a fare risultato su un campo molto difficile come quello di Montegiorgio". Cicchi, uomo di calcio esperto e navigato, non ha dubbi su quello che servirà alla Civitanovese per rimanere fino alla fine in testa alla classifica del campionato di Eccellenza: "Dobbiamo dare il 110%, partita dopo partita. Non dobbiamo mai abbassare la guardia in queste 7 battaglie che mancano alla fine del campionato". Civitanovese che ha recuperato, come confermato dallo stesso dg, anche diverse pedine importanti per questo finale di stagione. Uno su tutti Ivan Visciano, leader assoluto della squadra di Alfonsi, che ha messo alle spalle l’infortunio subito nel derby con la Maceratese. Oltre a capitan Paolucci, l'unico indisponibile contro la Sangiustese sarà Spagna, fermato per un turno di squalifica in seguito al post contro l'arbitro diffuso sui social dopo la partita con l'Urbino: "Abbiamo recuperato diversi giocatori e ora la squadra è quasi al completo. Sono convinto che già a partire da domenica con la Sangiustese questa Civitanovese non ci deluderà". Domenica arriverà quindi la Sangiustese al Polisportivo. La squadra di Mister Giandomenico viene dalla vittoria contro l’Osimana e sta pian piano risalendo dai bassifondi della classifica. Protagonista assoluto nella partita contro i senzatesta è stato il bomber bosniaco Haris Handzic, autore di una doppietta e di ben 7 gol dal suo arrivo a dicembre. Sarà lui il pericolo numero uno domenica per la retroguardia della Civitanovese: "Loro hanno attaccanti forti, ma noi abbiamo difensori fortissimi. Sono convinto che la squadra anche domenica farà di tutto per conquistare la vittoria. Non sarà facile perché conosco bene Giandomenico e so che è un ottimo allenatore. Sicuramente metterà bene la sua squadra in campo per cercare di strappare un risultato positivo.  Noi però non possiamo concedere più nulla alle avversarie, perché dietro di noi le altre squadre corrono e non dobbiamo farci riprendere da qui alla fine del campionato".

01/03/2024 17:08
All'Helvia Recina Maceratese-Tolentino, zona stadio blindata: come cambia la viabilità

All'Helvia Recina Maceratese-Tolentino, zona stadio blindata: come cambia la viabilità

Ordinanza della polizia locale per regolamentare la circolazione stradale in vista dell’incontro di calcio che verrà disputato domenica 3 marzo, alle 15, tra la S.S. Maceratese e l’US Tolentino 1919 allo stadio Helvia Recina. Il provvedimento prevede: piazzale Helvia Recina (in tutte le parti ordinariamente fruibili come parcheggio): divieto di sosta con rimozione forzata a partire dalle 12 e divieto di transito eccetto veicoli di polizia e soccorso, dalle 13:30; via dei Velini: divieto di sosta dalle 12 nel tratto compreso tra il civico n. 125/a e il civico n. 151 (tratto compreso tra i due ingressi al piazzale Helvia Recina), divieto di transito nel tratto compreso tra l’intersezione con via Due Fonti e l’intersezione con la nuova bretella che conduce verso via Vittime delle Foibe, a partire dalle 14:00 con regolamentazione specifica. Ancora divieto di transito dalle ore 14:00 o in base alle diverse disposizioni dell’autorità di polizia fino a cessate esigenze, sulla traversa di via dei Velini posta all’altezza del civico n° 130 (che conduce verso l’area interna dello stadio), eccetto veicoli di polizia e soccorso, autobus delle squadre, veicoli autorizzati - con apposito pass - ad accedere sull’area interna allo stadio Helvia Recina (gruppo arbitrale, disabili, dirigenti, ecc.) e residenti per accesso alle aree private. In via Panfilo: direzione obbligatoria a destra, valido per i veicoli che si immettono in via Dei Velini, provenienti dalla traversa che si trova all’altezza della così detta "armeria Ciccarelli". All’intersezione rotatoria tra via Vittime delle Foibe e contrada Fontezzucca: divieto di transito (con sbarramento) dalle ore 14 a salire in contrada Fontezzucca, eccetto veicoli di pubblica utilità, disabili, veicoli della tifoseria locale e veicoli dei residenti nella zona e in contrada Fontezucca (traversa circolo campi da tennis), eccetto residenti, forze dell'ordine e autorizzati. In via Murri e al parcheggio Garibaldi: possibilità di sosta per i veicoli della tifoseria locale in via Murri e nell’adiacente parcheggio Garibaldi.Via dei Velini 138 (Bocciofila XXIV Maggio): divieto di sosta con rimozione forzata ambo i lati lungo tutto la via fino ad ingresso stadio Helvia Recina, dalle 12 alle 18 e divieto di transito dalle 13:30 eccetto veicoli autorizzati e mezzi di soccorso.  

01/03/2024 13:00
Osimana - "Sputi, pietre e urina contro l'arbitro". Campo squalificato per un anno e mezzo

Osimana - "Sputi, pietre e urina contro l'arbitro". Campo squalificato per un anno e mezzo

La gara di ritorno della fase nazionale di Coppa Italia contro l'Atletico BMG costa carissimo all'Osimana. Oltre all'eliminazione dalla competizione, la società giallorossa ha rimediato, infatti, una maxi squalifica dal giudice sportivo.  Come si legge nel comunicato ufficiale della LND Marche, l'Osimana dovrà scontare la squalifica del proprio campo di gioco fino al 30 agosto 2025 con decorrenza immediata, dovendo giocare così le proprie gare interne in campo neutro e a porte chiuse. Non finisce qui, perchè la società ha rimediato anche una multa di 5.000 euro.  La maxi squalifica arriva in seguito ai comportamenti dei supporters giallorossi nel match giocato in terra umbra. Essi sono accusati di aver rivolto espressioni gravemente offensive e minacciose all'indirizzo della quaterna arbitrale. Quest'ultima è stata anche vittima del lancio di lattine, fumogeni, accendini, monetine e pietre. L'assistente arbitrale che svolgeva il proprio compito di guardalinee sotto il settore ospiti è stato il più martoriato - sempre secondo il referto -  essendo stato colpito da una pietra alla testa (forte ematoma per lui) e ricoperto di un abbondante quantitativo di urina ("che gli ha provocato nausea e disgusto").  Il comportamento sarebbe stato inaccettabile anche sul terreno di gioco, con tutti i tesserati dell'Osimana che al triplice fischio hanno accerchiato e ricoperto di insulti la stessa terna arbitrale. Questo ha portato a squalifiche pesanti anche per i giocatori Bellucci, Fermani e Bambozzi. I primi due sono stati squalificato fino al 30 aprile, mentre il terzo per quattro gare effettive.  Di seguito il comunicato ufficiale della LND Marche.  

29/02/2024 21:21
Pattinaggio corsa, Roller Civitanova protagonista ai Campionati italiani indoor

Pattinaggio corsa, Roller Civitanova protagonista ai Campionati italiani indoor

Si sono conclusi al pattinodromo di Pescara i campionati italiani indoor 2024 che hanno visto la partecipazione di 85 società e 500 atleti scesi in pista. Presente la Asd Roller Civitanova che, grazie ai risultati dei suoi atleti e delle sue atlete, ha ottenuto un ottimo piazzamento nella classifica generale per società, posizionandosi al 25° posto su 85, con 4 atleti iscritti.  A onorare i colori di casa Vittoria D'Amato nella categoria Allievi Femminili, Elena Angelucci nella categoria Ragazze, Valeria Ceschini e Susanna Baldassarri categoria Ragazze 12 e infine Samuel Polverini nella categoria Maschile ragazzi 12. Gli atleti della Roller si sono messi in evidenza con ottimi piazzamenti, spicca un eccellente 3 posto di Susanna Baldassari nella prova crono e sempre per lei un 6 posto nella 1,5 giri sprint. Grande soddisfazione per Samuel Polverini che, nella 3000 metri a punti, si piazza al decimo posto ed entra nella top ten della categoria. Ottime le prove di Elena Angelucci e Valeria Ceschini che grazie ai punti conquistati insieme a tutto il team hanno permesso alla società di scalare la classifica. Orgogliosa dei risultati la coach Sofia Emili che con competenza, cuore e passione si dedica ogni giorno alla crescita dei ragazzi, trasmettendo loro tecnica, senso di attaccamento ai colori della società,  ma soprattutto amore e rispetto per questo sport. Per lei la certezza di avere un gruppo in grado di competere nelle gare future con atleti di alta classifica. “La Roller Civitanova è una società solida e in pieno fermento, tanti sono gli atleti iscritti nelle categorie Cuccioli, Giovanissimi e Esordienti, partiti alla grande nelle prime quattro uscite stagionali Trofei di Imola e Pescara, conquistando ben 10 primi posti, 2 argenti e 6 bronzi, piccoli talenti seguiti dalla coach Flavia Martinelli” – le parole di Cristiana Pacini presidente della società - che aggiunge: “Qui si  è formata una famiglia e per questo mi sento di ringraziare tutto lo staff e soprattutto i genitori che senza il loro supporto tutto sarebbe più complicato”. Prossimo appuntamento una conviviale con un pranzo sociale e poi occhi puntati sulle regionali di aprile che si disputeranno a Civitanova Marche sul rinnovato circuito. 

29/02/2024 18:15
Maceratese all’ultima chiamata playoff? Carassai: "Con il Tolentino partita decisiva per entrambe"

Maceratese all’ultima chiamata playoff? Carassai: "Con il Tolentino partita decisiva per entrambe"

Dopo la sconfitta esterna per 2-0 subita dal Montegranaro, la Maceratese si prepara al derby dell'Helvia Recina con il Tolentino. Biancorossi e cremisi sono separati da un solo punto in classifica. Con sempre meno partite che mancano alla fine del campionato, quello di domenica diventa un match cruciale per la stagione di entrambe le squadre. Ne è sicuro anche il direttore tecnico della Maceratese Ermanno Carassai, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni nella settimana che porta al derby con il Tolentino. Partiamo dalla partita di Montegranaro. La Maceratese è stata punita da una situazione di palla inattiva dopo aver sciupato diverse occasioni importanti. Quanti rimpianti lascia questa sconfitta? "È stata una sconfitta pesante, ma per come è arrivata. Bisogna comunque fare i complimenti al Montegranaro che ha fatto la sua partita. La prestazione da parte nostra c'è stata. Abbiamo avuto due occasioni limpide prima con Cirulli e poi con Mancini ma, a portiere battuto, non siamo riusciti a realizzare. Poi purtroppo alla prima occasione, come spesso ci capita su palla inattiva, abbiamo preso gol. Dobbiamo sicuramente stare più attenti dal punto di vista della concentrazione ed evitare queste disattenzioni, che nelle ultime partite ci hanno portato via troppi punti". Ci sarà subito l’occasione di rifarsi domenica nel derby con il Tolentino. Che partita sarà? "Sarà una partita difficilissima, contro una squadra che gioca bene a calcio. Un derby poi è sempre un derby, quindi non è mai preventivato alcun tipo di risultato. Non dobbiamo avere paura di nessuno e rispettare tutti, perché come sappiamo il campionato è molto equilibrato. Sarà una partita decisiva per la classifica di tutte e due le squadre. Sia per noi che per loro può fare da spartiacque e determinare il prosieguo dei rispettivi campionati. Se una delle due dovesse uscire sconfitta poi diventerebbe davvero dura recuperare punti nelle ultime sei partite". Con l’arrivo di Ruani sei tornato ad essere più vicino alla squadra, anche se in realtà con Pagliari non avevi mai abbandonato il ruolo di direttore tecnico. "Il presidente mi ha chiesto di avvicinarmi un po' di più alla squadra ed essere presente agli allenamenti insieme a mister Ruani. Anche durante la gestione Pagliari sono comunque rimasto in linea con la società, mantenendo il ruolo di direttore tecnico. Dopo le dimissioni di Sfredda manca un direttore sportivo e quindi cerco di gestire anche quella situazione". In questo finale di stagione sarà importante l’apporto alla causa da parte di tutti. Per fortuna l’infortunio di Tortelli è meno grave del previsto. In generale com’è la situazione infermeria? "Sarà assolutamente importante il contributo di tutti in queste sette partite che mancano alla fine del campionato. Abbiamo perso Tortelli che rientrerà non prima della sosta. Perri sta recuperando e questa settimana ha lavorato meglio rispetto alla scorsa. Non so se con il Tolentino sarà disponibile Massei a causa di un risentimento. La cosa più importante che ci tengo a sottolineare è che ci sia l’unione di tutti: squadra, società, tifosi...dobbiamo essere tutti uniti ed aiutarci per il bene della Maceratese. Dobbiamo essere bravi a rimanere compatti perché è l’unico modo per superare le difficoltà. Dobbiamo farlo per il bene della Maceratese".

29/02/2024 17:30
L'amore per la Lube supera i confini delle Marche: i tifosi sono oltre 826mila, il 13% in Lombardia

L'amore per la Lube supera i confini delle Marche: i tifosi sono oltre 826mila, il 13% in Lombardia

Oltre 826.000 appassionati della Superlega in Italia si dichiarano tifosi della Cucine Lube Civitanova. Un numero importante, comprensivo di una parte dei simpatizzanti biancorossi sparsi in tutta la Penisola, a cui andrebbero aggiunti altri supporter attivi sul web e i tanti stranieri che dai rispettivi paesi seguono con trasporto le imprese dei cucinieri. Il dato statistico è emerso nell’ambito della partnership tra Lube Volley e il Marketplace online ChainOn. Il club marchigiano è venuto in possesso degli ultimi sviluppi della ricerca demoscopica periodica di StageUp e Ipsos in merito all’interesse degli italiani per i principali eventi sportivi. Il 26% degli interessati segue con regolarità le gare di Serie A, il 30% molto spesso, mentre un 44% degli spettatori è da considerarsi saltuario. I tifosi della Lube sono concentrati maggiormente nella fascia tra 14 e i 24 anni e in quella tra i 45 e i 54 anni. Il genere di pubblico (57% uomini e 43% donne) è in linea con quello nazionale. La maggior parte dei fan proviene dalle Marche (30%), seguita da una buona rappresentanza in Lombardia (13%). L’universo di riferimento rappresentato dalla ricerca è la popolazione italiana dai 14 ai 64 anni (38,8 milioni di individui). Ai fini dell’indagine vengono realizzate due wave per stagione agonistica (calendarizzate a novembre e giugno). Ogni wave prevede almeno 1.800 interviste realizzate con metodologia CAWI (Computer Aided Web Interview), stratificate per età, sesso, titolo di studio, area geografica, ampiezza centri. I dati presenti in questo report fanno riferimento alla wave di giugno 2023.  

29/02/2024 17:18
Atletica Avis Macerata, inossidabile Iacopo Palmieri: è argento ai Master indoor nei 60 metri a ostacoli

Atletica Avis Macerata, inossidabile Iacopo Palmieri: è argento ai Master indoor nei 60 metri a ostacoli

A volte ritornano. È quello che è successo a Jacopo Palmieri lo scorso 24 febbraio in occasione dei Campionati Italiani Master indoor di atletica leggera. Al debutto nella categoria SM35, infatti, l’atleta cresciuto nella società di Montecassiano, e che attualmente difende i colori dell’atletica Avis Macerata, si è classificato secondo nella gara del 60 metri a ostacoli con il tempo di 8”99, tornando sul podio di un Campionato Italiano individuale dopo la bellezza di 15 anni. “Dopo diversi mesi passati a recuperare dai vari infortuni occorsi, finalmente una medaglia che ripaga dei tanti sacrifici fatti. E soprattutto la dimostrazione che pazienza, costanza e voglia di fare pagano sempre, cosa che cerco di trasmettere ai ragazzi e alle ragazze che alleno a Montecassiano”,  è il suo commento a caldo. Il risultato conseguito rappresenta infatti una delle migliori prestazioni di sempre per la società di Montecassiano, che nonostante le piccole dimensioni vanta nel suo palmares cinque atleti campioni d’Italia e la stella di bronzo al merito sportivo del Coni La stagione agonistica proseguirà ora con l’obiettivo dei Campionati Italiani Master all’aperto del prossimo giugno a Roma, “Senza dimenticare le gare assolute con l’Avis Macerata, con la quale abbiamo instaurato una proficua collaborazione dal 2016, e quelle dei nostri giovani talenti”.  

29/02/2024 16:50
Civitanova, corso sulla prevenzione dei conflitti: come rafforzare l'autostima con il movimento fisico

Civitanova, corso sulla prevenzione dei conflitti: come rafforzare l'autostima con il movimento fisico

L'assessorato alle pari opportunità del comune di Civitanova Marche, insieme al suo omologo anconetano, ha ottenuto il patrocinio e il contributo dalla commissione pari opportunità della regione Marche per il corso sulla prevenzione dei conflitti basato sull'innovativo metodo Mas (movimento, azione sorpresa), ideato e brevettato nel 2012 da Remo Grassetti, head master. Mental coach Solidea Vitali. Il metodo, che si basa su principi e non su tecniche, è fondato su naturalezza e semplicità ed è alla portata di tutti. Le conoscenze acquisite rimangono nel tempo perché di semplice ed immediata comprensione. Lo scopo è quello di imparare a prevenire i conflitti, gestire le situazioni critiche, rafforzare l'autostima e l'autocontrollo attraverso la comunicazione, la postura, la negoziazione dinamica, per gestire la paura e lo stress della vita quotidiana, attraverso il movimento fisico. Il corso è completamente gratuito per l'utenza e si svolgerà al centro civico di Santa Maria Apparente (via Crivelli, 19) nei giorni 11, 18 e 25 marzo, dalle 18:30 alle 21:30. Iscrizioni al numero 346.1680746  

29/02/2024 10:00
Volley, Macerata si arrende a Fano nel derby: trasferta amara per i biancorossi

Volley, Macerata si arrende a Fano nel derby: trasferta amara per i biancorossi

Partita difficile per i biancorossi, con due set decisi soltanto ai vantaggi a conferma dell’equilibrio in campo tra due delle migliori squadre del Girone Blu. Macerata è anche partita bene nel primo set ma ha subito la rimonta degli avversari nel finale. Nel secondo e nel terzo set invece, sono stati fatali gli ultimi punti e i vantaggi: i biancorossi hanno annullato tre set-ball agli avversari ma hanno poi sprecato la propria occasione permettendo a Fano di andare sul doppio vantaggio nei set; nel terzo sono stati i padroni di casa a trovare il 24-24, Macerata ha quindi mancato due volte il set-ball mentre Fano ha chiuso l’incontro in battuta. Con il campionato fermo nel weekend per la Final Four di Coppa Italia, la Banca Macerata avrà il tempo di ricaricare le batterie fisiche e mentali e farsi trovare pronta al ritorno in campo del 10 marzo.  LA CRONACA – Volley Banca Macerata in campo con Casaro, Zornetta e Lazzaretto, Fall e Orazi, il Capitano Marsili e il libero Gabbanelli. Sestetto tipo anche per Fano: Dimitrov, Roberti e Merlo, i centrali Focosi e Maletto, il palleggiatore Partenio e come libero Raffa. Ottima partenza di Macerata, ritmi subito alti e Lazzaretto mette a terra lo 0-4; Dimitrov scuote i suoi con due ace, 4-5 e primo time-out per coach Castellano. La gara si fa equilibrata: Fano pareggia con Roberti, 8-8 e le squadre ora giocano punto a punto. Lazzaretto mette i padroni di casa in difficoltà con le sue battute e Macerata va sul +3 ma qualche errore di troppo in attacco da parte dei biancorossi riporta tutto in equilibrio, 15-15. Una bella combinazione Partenio-Focosi manda avanti Fano, poi Roberti allunga con un muro-out, 18-16; in difficoltà i biancorossi e coach Castellano chiama time-out dopo l’ace di Roberti, 22-19. Finale combattuto ma i padroni di casa mantengono il vantaggio e si prendono il set 25-22. Stavolta l’inizio è subito equilibrato poi Orazi supera il muro di casa con un preciso pallonetto per il 4-6. Macerata va sul +3 e prova a tenere a distanza gli avversari che però lottano per recuperare lo svantaggio. Cresce Fano che alza il muro e Merlo blocca Zornetta, 12-12; ancora Merlo protagonista, ora con due ace fa scappare i suoi sul 16-13, time-out per i biancorossi. Bellissimo scambio, Gabbanelli salva ma il diagonale di Zornetta va fuori, 19-17; break maceratese nel finale e Casaro fa 19-19, la gara torna tiratissima. Dimitrov manda avanti Fano con un forte diagonale ma Partenio spreca il set-ball in battuta, 24-24: vantaggi serrati, Macerata annulla tre set-ball e ribalta ma i padroni di casa pareggiano; l’ace di Merlo riporta avanti i suoi, poi Fano chiude 30-28. Non ci sta Macerata e prova a ripartire forte: Casaro gioca sul muro avversario e allunga 4-6. Gli avversari recuperano e il muro di Focosi su Fall vale il sorpasso del 10-9, i biancorossi accusano il colpo e devono inseguire. Fano va sul +3, Macerata cresce e accorcia con Casaro ma di nuovo Focosi colpisce per il 17-15; ancora l’opposto biancorosso protagonista, trascina i suoi sul 17-17 e la gara torna in equilibrio. Botta e risposta tra le due squadre in un nuovo finale serrato: Zornetta trova il punto del 23-24 ma Focosi annulla il set-ball e rimanda tutto ai vantaggi. Macerata spreca due set-ball, Fano ne approfitta e chiude 29-27 con l’ace di Merlo.  Il tabellino: SMARTSYSTEM FANO 3 - VOLLEY BANCA MACERATA 0 SMARTSYSTEM FANO: Dimitrov 16, Roberti 11, Galdenzi, Merlo 20, Partenio 2, Raffa, Margutti, Focosi 8, Mazzon, Maletto 6. NE: Uguccioni, Gori. Allenatore: Mastrangelo. VOLLEY BANCA MACERATA: Marsili 3, Orazi 4, Pahor, Fall 2, Casaro 20, Sanfilippo, Scrollavezza, D’Amato, Gabbanelli, Zornetta 8, Lazzaretto 12. NE: Penna. Allenatore: Castellano. ARBITRI: Cecconato e Selmi.  PARZIALI: 25-22, 30-28, 29-27. Durata set: 29’, 38’, 40’. Totale: 107’.  

29/02/2024 09:50
Cbf Balducci, operata a Rimini la centrale Federica Busolini

Cbf Balducci, operata a Rimini la centrale Federica Busolini

Le centrale della Cbf Balducci Hr Macerata, Federica Busolini, si è sottoposta nella giornata di mercoledì all'intervento di ricostruzione chirurgica del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, in seguito all’infortunio riportato in allenamento nel corso del mese di gennaio. L’operazione è stata effettuata presso Villa Maria, a Rimini, dal dottor Alberto Busilacchi. Lo staff sanitario del Club arancionero, sotto la supervisione del medico sociale Francesco Maracci, ha già predisposto per i prossimi mesi il piano di trattamento riabilitativo finalizzato a recuperare quanto prima l’atleta per il pieno rientro in attività. "A Federica Busolini un grande in bocca al lupo per una pronta guarigione, ti aspettiamo in campo!", si legge in una nota della società arancionera. 

29/02/2024 09:40
Volley, la Lube vola in semifinale di Champions League: Ankara si arrende in 4 set

Volley, la Lube vola in semifinale di Champions League: Ankara si arrende in 4 set

Missione compiuta per la Cucine Lube Civitanova. Tra le mura amiche dell'Eurosuole Forum i cucinieri hanno la meglio in quattro set (25-23, 20-25, 25-15, 25-23) dell'Halkbank Ankara nel match di ritorno dei quarti di finale di Cev Champions League. Un successo che permette agli uomini di Blengini di tornare in semifinale, tra le migliori quattro formazioni del continente, a distanza di quattro stagioni, dopo la cocente delusione delle ultime tre edizioni (nella stagione 2019/20 ci fu lo stop per la pandemia Covid-19, ndr).  Ora ad attendere i marchigiani ci sarà la vincente della sfida prevista domani tra Itas Trentino e Berlino, con i campioni d'Italia in carica che partono dal 3-0 dell'andata. Il titolo di mpv della partita va a Simone Anzani, autore di 4 muri in momenti cruciali della sfida. In casa Civitanova il top scorer è Yant con 18 punti, bene anche Nikolov (17 punti) e Lagumdzija (15 punti). Il migliore tra le fila turche è Ngapeth con 17 punti.  LE FORMAZIONI - Lube in campo con De Cecco al palleggio e Adis Lagumdzija opposto, Anzani e Chinenyeze al centro, Nikolov e Yant laterali, Balaso libero. Turchi schierati con Ma’a in cabina di regia e Nimir opposto, Matic e Tayaz al centro, Ngapeth e Perrin di banda, Done il libero. LA CRONACA - Avvio di partita roboante dei padroni di casa che stampano un parziale monstre di 5-0 sul pronti-via. L'unica cattiva notizia è dovuta al fastidio fisico accusato alla zona dello stomaco da De Cecco, richiamato subito in panchina da Blengini per Thelle. I ragazzi di Kovac ci mettono un po' a carburare, poi condotti dall'estro di Ngapeth e da una migliore copertura a muro riescono a rifarsi sotto sino al meno uno (10-9). Entrambe le squadre sono molto imprecise al servizio (8 errori per i turchi, 6 per i cucinieri).  Su un tocco beffardo di Nimir, Ankara riesce a completare la sua rincorsa e impattare il punteggio (18-18). Civitanova non si perde d'animo e con un muro di Lagumdzija, ritrova il break (21-19). È l'allungo decisivo, la Lube si prende il primo set (25-23).  SECONDO SET - Ad un passo dall'eliminazione, Ankara ha una reazione rabbiosa e sospinta da un Nimir ben più incisivo rispetto al set precedente, in cui fa registrare un misero 38% in attacco, riesce a prendere un buon margine di vantaggio (3-7). Ngapeth appare in serata, ma i biancorossi non ci stanno e spingono forte al servizio creando problemi alla ricezione turca con Nikolov e Chinenyeze (14-16). A frustrare l'inseguimento dei padroni di casa ci pensano un paio di attacchi chirurgici di Perrin e l'ace di Nimir (17-21). L'Halkbank pareggia i conti e lascia aperto il discorso qualificazione (20-25).  TERZO SET - La Lube ha bisogno del suo capitano, così De Cecco torna sul taraflex ad inizio terzo set. Mossa che si rivelerà più che mai decisiva.  A differenza dei due parziali precedenti, si procede sul filo dell'equilibrio, senza strappi. Il livello espresso da entrambe le squadre è molto alto. Balaso è persino esaltante in difesa prima su una battuta di Nimir deviata dal nastro e con la schiena già a terra, poi su un attacco secco di Ngapeth.  Gesti tecnici che esaltano il pubblico e sono il presupposto del break civitanovese. La Lube si issa sul +3 nella fase centrale del set (13-10). La battuta flottante di capitan De Cecco inguaia la ricezione dell'Halkbank, il Forum esplode dopo la schiacciata a campo aperto di Yant che vale il +5 (17-12).  Matic scarabocchia due primi tempi, è il segnale della resa per Ankara che va in rottura prolungata. Civitanova stampa un 7-0 che ha il sapore di semifinale. Il set diventa una cavalcata trionfale, i cucinieri lo vincono 25-15 e possono già festeggiare il ritorno tra le big 4 d'Europa. Il dg Cormio, per l'occasione, si trasforma anche in capo ultrà.  QUARTO SET - Con i giochi già fatti, Blengini concede nuovamente riposo a De Cecco, oltre che a Lagumdzija e Anzani. Le seconde linee lubine non sfigurano, in particolare evidenza Thelle con una fiondata dai nove metri che vale il punto. Ankara, sul lato opposto, vuole uscire dalla competizione a testa alta e mantiene in campo sia Ngapeth che Nimir. Il set è combattuto ma ci pensa un muro di Larizza a chiudere la contesa in maniera definitiva (25-23).  Tabellino Cucine Lube Civitanova - Halkbank Ankara 3-1 (25-23, 20-25, 25-15, 25-23) HALKBANK ANKARA: Perrin 10, Ivgen (L), Matic 5, M. Lagumdzija 1, Done (L), Ngapeth 17, Uzunkol ne, Unver, Ma’a 1, Abdel-Aziz 13, Ulu 3, Coskun, Tayaz 10, Blankenau. All. Kovac. CUCINE LUBE CIVITANOVA: Chinenyeze 3, Thelle 5, Cremoni (L) ne, Motzo, Bisotto, Balaso (L), Lagumdzija 15, Nikolov 17, Diamantini, De Cecco, Bottolo 2, Yant 18, Anzani 4, Larizza 3. All. Blengini. ARBITRI: Wim Cambré (BEL) e Risto Strandson (EST) Durata: 30’, 27’, 22', 28'. Totale: 1h 47’. NOTE: Ankara: battute sbagliate 21, ace 2, muri 10, attacco 46%, ricezione 57% (35% perfette). Civitanova: battute sbagliate 19, ace 3, muri 13, attacco 52%, ricezione 58% (30% perfette). MVP: Anzani. Spettatori: 3291 (Credit foto: Maurizio Spalvieri)       

28/02/2024 22:26
Promozione, il Trodica torna a casa. Col Matelica si gioca di domenica alle 15:00

Promozione, il Trodica torna a casa. Col Matelica si gioca di domenica alle 15:00

Dopo una prima parte di stagione giocata nel vicino stadio comunale di Villa San Filippo, il Trodica Calcio torna a casa. A partire dalla prossima giornata, la squadra di Mister Buratti giocherà, infatti, le proprie partite casalinghe allo stadio San Francesco di Morrovalle.  Sono infatti terminati i lavori che hanno visto il terreno di gioco tramutarsi in sintetico, che per la sua gara inaugurale ospiterà la capolista Matelica. Si prospetta così un match di alto livello, con il Trodica al terzo posto e dunque in piena corsa per un piazzamento in zona playoff. A supportare Titone e compagni in questo match speciale ci saranno, come al solito, i supporters biancoazzurri delle "Teste Matte Trodica", che torneranno a prendere posto sui gradoni del proprio storico campo. Trodica-Matelica si giocherà eccezionalmente di domenica. Calcio d’inizio fissato per le ore 15:00.    

28/02/2024 17:40
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.