Aggiornato alle: 21:25 Giovedì, 21 Ottobre 2021 cielo coperto (MC)
Scuola e università Macerata

Unimc: torna la Notte Europea dei Ricercatori, tra aperitivi culturali e concerti. Il programma

Unimc: torna la Notte Europea dei Ricercatori, tra aperitivi culturali e concerti. Il programma

Torna il 24 settembre la Notte Europea dei Ricercatori, con un ricco programma pensato dall’Università di Macerata  in collaborazione con il Comune del capoluogo.

Un carnet di iniziative presentate stamane presso la Biblioteca didattica di Ateneo. Hanno partecipato il rettore Unimc Francesco Adornato, la delegata del rettore alla ricerca Francesca Spigarelli, il direttore generale dell’ateneo di Macerata, Mauro Giustozzi, e l’assessore Katiuscia Cassetta.

Per il quarto anno consecutivo l’Ateneo maceratese, in sinergia con la Politecnica delle Marche, partecipa all’evento tramite il progetto sostenuto dalla Commissione europea Sharper, coordinato dalla società di comunicazione scientifica Psiquadro, in collaborazione con un consorzio nazionale di istituto, musei e università.

Gli eventi tonano in presenza, ma non mancheranno iniziative online.

“L’Ateneo propone un’offerta culturale che consente alla città di collocarsi in un contesto internazionale. Macerata come città della cultura e dell’internazionalità" – ha esordito Adornato - .

“Come Università, grazie al Pnrr, stiamo facendo investimenti di prospettiva che dovranno coinvolgere anche gli altri atenei del territorio”. Abbiamo bisogno di un ricambio generazionale, che sia in grado di reggere l’urto delle prove del presente. Il rettore ha infine sottolineato l’importanza che riveste il rapporto simbiotico tra l’Università e la città.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore Katiuscia Cassetta, che ha sottolineato la disponibilità del Comune ad accogliere queste iniziative.

Le ricercatrici e i ricercatori Unimc – una cinquantina circa i partecipanti -  hanno organizzato una serie di talk, aperitivi culturali, presentazione di libri, mostre, laboratori e conferenze divulgative.

Parte degli incontri sono in corso già dalla settimana scorsa  per condurre i partecipanti al cuore della manifestazione del prossimo 24 settembre.

La partecipazione consentirà anche di vivere in modo nuovo alcuni dei gioielli architettonici della città.

È  la professoressa, Francesca Spigarelli a spiegare nel dettaglio il ricco programma.

“Al centro dell’evento ovviamente i giovani talenti e  dottorandi che grazie ai progetti europei hanno avuto un  prospettiva di carriera migliorata.  Ci saranno testimonianze di ex dottori di ricerca Unimc che racconteranno la loro esperienza”.

La Notte dei ricercatori maceratese comincerà alle 10 con una narrazione dello Sferisterio a cura di Marco Severini che sarà trasmessa sulla pagina Facebook dell’Ateneo.

Alla biblioteca Mozzi Borgetti, (orario da definire), “Dante young”, primo incontro inaugurale di un ciclo di cinque lecturae Dantis, in occasione delle celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Gli incontri sono tenuti da giovani studiosi e cultori della poesia dantesca e rivolti a studenti delle scuole secondarie superiori. Partecipazione su prenotazione

Da non perdere le interviste online a importanti personaggi del panorama nazionale e internazionale, che possono essere seguite sulla pagina Facebook di UniMc: alle 12:30 ci sarà Marco Cattaneo, direttore di Le Scienze, Mind e National Geographic, mentre alle 15:30, sarà la volta dello scienziato tedesco Rolf Marshalek, “un detective sulle tracce del Covid”.

Per i più piccoli, e non solo, dalle 17, sotto il loggiato del Palazzo degli Studi in via Gramsci, ci saranno i laboratori per bambini Sharper for kids: quello di robotica educativa in collaborazione con Clementoni SpA “Giocare, divertirsi, pensare”; “Edueat”, giochi sensoriali per un’alimentazione sensata, in collaborazione con il Laboratorio delle idee; e Philosophy for children, laboratorio filosofico per bambini e ragazzi. Sempre in via Gramsci, alle 19:30 esibizione di Clown Terapia con “Doctor Clown” a cura de “Il baule dei sogni”, che proprio nei giorni scorsi, attraverso un accordo con UniMc e Comune di Monte San Giusto, ha avviato il progetto di un polo scientifico di ricerca e formazione sull’umorismo e la clownterapia.

Alle 18:00 nella sede della casa editrice EUM in corso della Repubblica, Luca Chiurchiù presenta il suo libro “Primavera d’incertezza. Mito e malattia della giovinezza in Federigo Tozzi, Alberto Moravia e Vitaliano Brancati”.

Tra le 19 e le 19:30 in alcuni dei locali del centro sarà possibile partecipare agli aperitivi culturali offerti da UniMc: “Professione Sport” al Giro Lab; “Salute e Intelligenza artificiale” a Vere Italie; “Arte, comunicazione e patrimonio culturale” al Centrale.Eat.

Non mancheranno gli stand della “Scena del crimine” a cura della Polizia Scientifica, e lo European Corner per informazioni e opportunità sui programmi europei.

Il Gran finale alle 21 in piazza della Libertà con “UniMC Music Awards”, dove band universitarie si sfideranno a colpi di buona musica. L’evento si colloca sulla falsa riga di ciò che accade nelle altre città europee durante la Notte dei Ricercatori.

La notte, inoltre si trasforma quindi nella mattina del 25 settembre con la visita guidata alla città romana di Urbs Salvia in coincidenza con la Giornata Europea del Patrimonio, con il Ministero della cultura e il Comune di Urbisaglia.

Per partecipare agli eventi in presenza è necessario prenotarsi su https://www.sharper-night.it/sharper-macerata

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni