di Matilde Lanciani

Macerata, la civica "Strada Comune" scende in campo: giovedì il nome del candidato sindaco

Macerata, la civica "Strada Comune" scende in campo: giovedì il nome del candidato sindaco

Giovedì 5 marzo alle ore 15.45 presso i Giardini Diaz di Macerata, in prossimità dell'area sosta degli autobus, verrà presentato il candidato sindaco della lista civica "Strada Comune" in vista delle elezioni comunali previste in primavera nel capoluogo. "Giovedì ci sarà la presentazione del nostro candidato sindaco - sottolinea Matteo Sciapeconi, uno dei promotori della lista civica -, scelto tra una rosa amplissima di persone competenti e professionali. Tutti hanno in comune la totale antitesi con la politica tradizionale, sono quindi contro le logiche clientelari che finora hanno caratterizzato la nostra città in maniera negativa e senza portare frutti, anzi solo peggiorando la situazione". "Strada Comune nasce come una conseguenza dell'insoddisfazione politica da parte dei cittadini maceratesi - prosegue Sciapeconi -, quindi su loro stimolo, in maniera del tutto apolitica. Le persone sono stanche di vedere la città che perde d'identità nel contesto del territorio circostante. La nostra idea di Macerata è basata su innovazione e qualità della vita. Il capoluogo deve uscire dall'anonimato e tornare attraente dal punto di vista turistico, ma anche funzionale per gli abitanti". Il programma della lista civica "Strada Comune" è costituito da sei punti fondamentali: l'ecologia e il ripensamento dell'urbanistica, il recupero delle periferie, abitazioni che si collochino in un contesto di benessere dove la persona e la vita siano poste al centro, recupero degli spazi abbandonati per destinarli alla collettività, creazione di un sistema di accoglienza migranti che veda il Comune direttamente titolare del servizio, assemblee periodiche e collaborazione con l'Amministrazione per garantire un clima di fiducia e condivisione.  "La connessione con i parchi è fondamentale, le aree verdi sono importantissime per avere una città che respira ed è compito anche dei cittadini prendersi cura di questi luoghi - osserva Sciapeconi -. Strada Comune ha pensato, infatti, ad una riduzione della tariffa sui rifiuti a chi produce l'indifferenziata. Inoltre è importante rivedere a fondo il trasporto pubblico, le linee i percorsi dei mezzi pubblici e la riorganizzazione dei parcheggi".  Un altro tema che preme particolarmente alla civica "Strada Comune" sono gli spazi abbandonati, che danno un senso di degrado alla città e potrebbero invece essere messi a disposizione della collettività come ostello della gioventù, o aule per l'Università e per l'Accademia. Fortemente sentite sono anche le problematiche quotidiane che vivono le periferie: "Abbiamo fatto vari incontri nelle periferie - conclude Sciapeconi - e si è riscontrato un grave malessere dei residenti che hanno ribadito come nel tempo questi luoghi si siano scollati dalla città in modo sempre più evidente".    

03/03/2020
Treia, giovane panettiere si ribalta con l'auto: liberato dai vigili del fuoco, trasportato a Torrette

Treia, giovane panettiere si ribalta con l'auto: liberato dai vigili del fuoco, trasportato a Torrette

L'incidente è avvenuto intorno alle 2:00 di questa notte lungo la strada Cingolana in località Camporota di Treia. Un'auto, condotta da un 24enne panettiere di Cingoli che si recava al lavoro, è finita fuori strada urtando una pianta per poi ribaltarsi. Nel cappottamento la mano del giovane è rimasta incastrata tra il terreno e il tettuccio. Per liberarlo sono intervenuti i vigili del fuoco di Macerata con il gruppo idraulico.  Sul posto anche i sanitari del 118, che hanno prestato al 24enne le prime cure del caso per poi trasferirlo all'ospedale regionale di Torrette tramite ambulanza in codice rosso. I rilievi del caso sono spettati ai carabinieri.  (in aggiornamento)      

27/02/2020
Camerino, scontro tra due auto lungo la Muccese: gravi i feriti

Camerino, scontro tra due auto lungo la Muccese: gravi i feriti

Stamani intorno alle ore 8.00 due autovetture, lungo la strada che collega Camerino a Muccia, la cosiddetta Muccese, si sono scontrate violentemente, subito dopo la galleria.  Sul posto i vigili del fuoco ed i sanitari del 118 con tre ambulanze che hanno prestato i primi soccorsi. Uno dei due feriti è stato trasportato a Torrette con l'eliambulanza.  Per i rilievi i vigili urbani, mentre i vigili del fuoco hanno disposto la messa in sicurezza dei mezzi.   

25/02/2020
Porto Recanati, riprese questa mattina le ricerche del pescatore Vincenzo Castellani: ancora nessuna traccia

Porto Recanati, riprese questa mattina le ricerche del pescatore Vincenzo Castellani: ancora nessuna traccia

Proseguono le ricerche del pescatore 51enne Vincenzo Castellani che nella giornata di ieri è scomparso a bordo della sua piccola imbarcazione a Porto Recanati, ritrovata poi alla deriva con il motore ancora acceso. Vincenzo Castellani era partito dalla "Spiaggia Piccola Pesca" e si era allontanato in mare intorno alle 3:00 della scorsa notte. Non si esclude che l'uomo possa aver avuto un malore improvviso e sia stato trascinato via dalla corrente.  Grande la preoccupazione dei familiari, degli amici e dei colleghi che ieri avevano allertato la guardia costiera ed i primi soccorsi alle 7:00 della mattina di ieri. Nella notte le ricerche si sono arrestate per riprendere all'alba, sul posto anche i Vigili del fuoco a seguire le operazioni coordinate dalla Guardia Costiera. Grande apprensione di tutti i cittadini di Porto Recanati che sono sgomenti di fronte al fatto che l'uomo sia ancora disperso senza avere nessuna traccia che possa far presupporre le dinamiche dell'avvenuto.

22/02/2020
Macerata, 80enne deceduta in chiesa

Macerata, 80enne deceduta in chiesa

È successo intorno alle ore 9.30 nella chiesa dell'Immacolata in Corso Cavour, a Macerata.  Una signora ottantenne in seguito ad un malore si è spenta all'interno del luogo di culto.  Sul posto sono immediatamente accorsi i sanitari del 118 che hanno messo in atto le manovre di rianimazione, ma invano: per la donna non c'è stato più nulla da fare. 

21/02/2020
Lube: rotta verso Bologna per la Final Four di Coppa Italia 2020 (FOTO)

Lube: rotta verso Bologna per la Final Four di Coppa Italia 2020 (FOTO)

Stamani intorno alle 9:00 la squdra Cucine Lube Civitanova Marche è partita dall'Eurosole Forum di Civitanova Marche in direzione Bologna per la Final Four di Coppa Italia 2020 nella sua 42esima edizione, che si disputerà contro l'Itas Trentino presso l’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna) sabato 22 febbraio alle ore 16:00.  Alla partenza questa mattina c'erano i ragazzi della squadra accompagnati dal presidente contram s.p.a Stefano Belardinelli e l'amministratore delegato della Lube Albino Massaccesi. L'autobus messo a disposizione dalla Contram è stato realizzato proprio per l'occasione ed è pegno dell'accordo tra il vettore contram ed il settore volley, la nuova grafica proposta celebra i tre titoli conseguiti nel 2109: Scudetto, Champions League e Mondiale per Club. Tanta grinta ed energia dei giocatori Lube, ma soprattutto voglia di vincere. Osmany Juantorena: "Sabato pomeriggio ritroviamo ancora l'Itas Trentino in Semifinale, dopo le tre sfide vinte con loro in Europa e nel match di andata di Regular Season. Certo le due squadre si conoscono molto bene, questo però non significa nulla perché nella Del Monte Coppa Italia si riparte da zero e si tratta di una partita secca in cui ci sarà in palio l'accesso alla Finale. Dunque testa e carattere saranno fondamentali per arrivare al nostro obiettivo, giocarci ancora la possibilità di portare a casa un trofeo che nelle ultime due stagioni ci è sfuggito proprio all'ultimo, in entrambe le occasioni contro Perugia. Si tratta inoltre di un titolo che buona parte di questo gruppo, che ha già vinto tanto, non ha ancora conquistato in biancorosso. Avremo anche tanti nostri tifosi a spingerci, siamo motivati e carichi per arrivare fino in fondo, come già siamo riusciti a fare all'Unipol Arena nel 2017". Ferdinando De Giorgi: "Sarà una Final Four che vedrà partecipare quattro delle migliori squadre al mondo, tutte di altissimo livello e saranno quindi pochi dettagli, pochi palloni a fare la differenza. Il nostro obiettivo è naturalmente scendere in campo dando il massimo in ogni momento, perché siamo consapevoli che sarà un torneo molto intenso e difficile. La Semifinale con Trento? Credo che sarà una sfida molto equilibrata, conosciamo bene i nostri avversari visto che ci siamo già incrociati due volte in Champions League e una volta in Campionato. Stavolta si giocherà per la Del Monte Coppa Italia e siamo consapevoli che dovremo conquistarci la vittoria pallone dopo pallone".

21/02/2020
Macerata, investito un 70enne in bicicletta in Corso Cairoli

Macerata, investito un 70enne in bicicletta in Corso Cairoli

L'incidente è avvenuto intorno alle 11.10 in Corso Cairoli. Un'auto ha investito un 70enne in bicicletta, il quale è stato prontamente soccorso dai sanitari del 118. Le cause sono ancora in fase di accertamento così come le condizioni dell'uomo, che comunque non sembra riscontrare gravi danni. (servizio in aggiornamento)

17/02/2020
Corridonia, un uomo investito in via Santa Maria: trasportato al pronto soccorso

Corridonia, un uomo investito in via Santa Maria: trasportato al pronto soccorso

L'incidente si è verificato intorno alle 15.20 a Corridonia in via Santa Maria all'incrocio di fronte al semaforo. Una macchina, nello svoltare in curva, ha travolto un uomo che stava attraversando la strada. Sul posto l'automedica dei sanitari del 118. Il ferito, dopo le prime cure del caso, è stato trasportato all'ospedale di Macerata. Le condizioni dell'uomo non sarebbero gravi.

15/02/2020
Treia, impatto tra due atovetture: due feriti al pronto soccorso

Treia, impatto tra due atovetture: due feriti al pronto soccorso

L'incidente è avvenuto alle 08:29 di questa mattina, sulla strada statale che da Passo Treia conduce in direzione San Severino. Due auto si sono scontrate producendo un violento impatto. Due sono i feriti, tra cui una ragazza, trasportati immediatamente in ospedale dai sanitari del 118. le loro condizioni non sono gravi. Le cause del sinistro sono ancora in fase di accertamento.  

14/02/2020
Macerata, Micarelli e 90 commercianti riuniti per ridare vita alla città

Macerata, Micarelli e 90 commercianti riuniti per ridare vita alla città

"Vogliamo farci promotori delle esigenze di chi vive il centro storico tutti i giorni" - afferma Gabriele Micarelli, il quale ha convocato al Verde Caffè nella serata del 10 febbraio alle ore 19.30, più di 180 commercianti ed esercenti maceratesi che hanno trovato nella loro cassetta postale una lettera apolitica e slegata a qualsiasi associazione di categoria, come ci tiene a precisare più volte lo stesso Micarelli, che li invitava a prendere parte alla discussione. "Ho avuto questa idea una ventina di giorni fa, considerato il momento difficile dal punto di vista imprenditoriale per tutti coloro che posseggono un'attività a Macerata, soprattutto nel centro storico perchè per ripartire e migliorare bisogna iniziare dal cuore della città". Continua Micarelli: "Abbiamo appurato che la difficoltà riscontrata per via delle molte chiusure aziendali o della scarsa appetibilità di vendita è un sentore condiviso da moltissimi, per questo noi vorremmo intraprendere questo percorso di ascolto al termine del quale stipulare un documento che sottoporremo all'attenzione di chi verrà eletto sindaco". Noi vogliamo parlare della città, non ci interessa il partito politico di chi dovrà occuparsene, vogliamo solo che vengano ascoltati quelli che tutti i giorni vivono il centro storico e vivono la città. Macerata infatti è ormai una città fantasma, c'è sempre meno richiesta e meno affluenza, mancano progetti ed iniziative per rilanciare il territorio. Lo scopo di questo dialogo al quale hanno partecipato più di 90 commercianti, è proprio quello di far fronte alla necessità di ridare vita alle attività e richiamare l'attenzione turistica e non all'interno dello spazio cittadino principale.

13/02/2020
Cessapalombo, precipita dal sottotetto: trasportato in ospedale per varie fratture

Cessapalombo, precipita dal sottotetto: trasportato in ospedale per varie fratture

L'incidente si è verificato a Cessapalombo. Intorno alle 11.00 di stamani un uomo è caduto dal sottotetto di un edificio mentre stava facendo dei lavori. Le cause sono ancora in corso di accertamento. Sul posto i sanitari del 118 e i Vigili del Fuoco, i quali  hanno aiutato gli operatori del primo soccorso a raggiungere il ferito. I sanitari hanno disposto il trasferimento dell'uomo all'ospedale di Macerata per accertamenti. Le sue condizioni non sono gravi.    

13/02/2020
Belforte, schianto tra due auto: coppia di anziani all'ospedale

Belforte, schianto tra due auto: coppia di anziani all'ospedale

Intorno alle 17:10 di questo pomeriggio a Belforte Del Chienti, in Via Salvo D'acquisto, in prossimità della rampa d'accesso alla superstrada, due autovetture si sono scontrate violentemente. A bordo di uno dei due mezzi una coppia di anziani, nell'altro veicolo un uomo. Tutti e tre i feriti sono stati prontamente trasportati all'ospedale di Macerata dai sanitari del 118 per le cure del caso. Le cause del sinistro sono ancora in corso di accertamento.

12/02/2020
Macerata, ragazza investita in via Roma: trasportata in ospedale

Macerata, ragazza investita in via Roma: trasportata in ospedale

Intorno alle 16:30 di questo pomeriggio una ragazza minorenne è stata investita da un'auto in Via Roma, a Macerata. Le cause del sinistro sono ancora in corso di accertamento. Sul posto i sanitari del 118 che hanno previsto il trasporto in ospedale della ragazza: le sue condizioni non risultano, comunque, essere gravi. (Servizio in aggiornamento) 

12/02/2020
Civitanova, scontro tra due auto: 3 persone trasportate al pronto soccorso

Civitanova, scontro tra due auto: 3 persone trasportate al pronto soccorso

Stamani, intorno alle ore 09:30 due auto si sono scontrate a Civitanova Marche, vicino al Poliambulatorio. Le cause che hanno originato il sinistro sono ancora in corso di accertamento.  I feriti, immediatamente soccorsi dai sanitari del 118 accorsi sul posto, sarebbero tre, non in gravi condizioni. (servizio in aggiornamento)

08/02/2020
Corridonia, l’arte della memoria: nel backstage della mostra “Angoli di cielo” di Riccardo Garbuglia (FOTO)

Corridonia, l’arte della memoria: nel backstage della mostra “Angoli di cielo” di Riccardo Garbuglia (FOTO)

Venerdì 7 febbraio alle ore 18:00 verrà inaugurata, presso la sala consiliare del Municipio di Corridonia, la mostra “Angoli di cielo” dell’artista Riccardo Garbuglia in omaggio alle vittime delle foibe, a cura di Umberto Piersanti, Antonio Mercuri, Claudio Nalli, Alvaro Valentini e allestita da Mario Montalboddi, in collaborazione con l'Associazione Luigi Lanzi. Il dramma delle foibe, celebrato a livello nazionale il 10 febbraio, viene espresso e rievocato dall’artista con una serie di 25 opere che sono specchio della tragedia e delle tematiche più influenti del’900 in clima avanguardista, fruibili fino al 16 febbraio. I molti cicli pittorici di Garbuglia, tra cui anche quello realizzato nel 2019 a Recanati per le celebrazioni dell’Infinito di Leopardi, hanno tutti un intento etico e vogliono spingere lo spettatore non soltanto ad osservare ma bensì a prendere una vera e propria posizione nei confronti dei temi trattati. Lo stile di Garbuglia si inserisce nella tecnica dell’action painting che trova le sue radici nella poetica del grande Pollock e si riallaccia ad un universo psicologico introspettivo declamato con l’uso del dripping, una maniera che prevede la stesura del colore tramite un gesto o un’ azione, ossia il lasciarlo sgocciolare liberamente sulla tela. L’esposizione presso il Palazzo Comunale vuole esplicare il grande tormento dell’uomo di fronte ai fatti storici più tragici e di fronte al futuro, i dipinti possono infatti essere individuati come inquieti “paesaggi dell’anima” che ricordano la tormentata emotività delle vittime delle foibe. Allo stesso tempo il dolore, nelle opere di Garbuglia, appare come un fatto universale e condiviso, derivato dalla volontà di sopraffazione e di violenza di alcuni nei confronti di altri, questi ultimi ridotti ad oggetti e privati della dignità umana. Walter Benjamin scriveva: “Il passato reca con sé un indice temporale che lo rimanda alla redenzione. C’è un’intesa segreta tra le generazioni passate e la nostra. Noi siamo stati attesi sulla Terra. A noi, come ad ogni generazione che ci ha preceduto, è stata data in dote una debole forza messianica su cui il passato esercita un diritto. E’ gravoso rispondere a questa richiesta”. Proprio da questo riparte Garbuglia: dal peso della Storia con le sue tragedie ed i suoi drammi per lanciare un messaggio di speranza e consapevolezza degli errori del passato. L’artista si racconta: “Ho vissuto a Trieste dal '72 all’82, ero particolarmente vicino a questa tematica prima che divenisse di carattere nazionale. Era importante in quegli anni di guerra fredda in Italia mantenere rapporti pacifici con la Jugoslavia, una volta caduta l’Unione Sovietica ciò è divenuto argomento di risonanza nazionale”. Continua Garbuglia: “Mio padre era di Corridonia, poi andò in marina militare e conobbe mia madre in Liguria dove io sono nato, in seguito dopo alcuni anni in cui ci spostammo per il nuovo lavoro di mio padre in un cantiere navale, ci trasferimmo a Trieste. Nell’80' mi sono laureato in architettura e ho deciso di tornare a Corridonia dove c’era la casa del mio bisnonno. Qui ho iniziato la mia attività di pittore: sin dalle scuole medie ho trovato un grande sfogo in questa passione. Tutte le mie opere sono state suddivise in 4 cataloghi con titoli semantici, ad esempio “acqua, aria, terra, fuoco”  ispirato agli elementi naturali in cui ogni quadro è associato alle teorie dei filosofi greci". "Da un lato la mia attività era un esercizio di libertà - spiega il pittore - dall’altro quest’iniziativa di classificazione mi ha dato grande rigore e ha contribuito ad una maggiore organizzazione del mio lavoro dal 2016". “Ora sto lavorando ad un accompagnamento artistico di Moby Dick - conclude Garbuglia -, lasciando alcuni estratti del romanzo che si assoceranno alle opere in lingua originale mentre nel catalogo ci sarà invece la traduzione, questa serie avrà all’incirca di 100 pezzi.” L’inaugurazione della mostra si terra il 7 febbraio alle ore 18, seguirà nella giornata dell’8 l’intervento del Prof. Angelo Ventrone dell’Università degli Studi di Macerata  alle 10: “Perché la violenza?La faccia oscura della modernità” e alle 17 con “Il nemico assoluto. Una patologia del Novecento”. Il Sindaco Cartechini rivela infine: "Stiamo pensando di spostare la scuola Media in un'altra struttura, così da occupare lo spazio scolastico vuoto con gli uffici comunali ed adibire il Municipio a Museo permanente di arte contemporanea per ospitare inoltre le opere della pinacoteca, ma per ora resta un'idea".

06/02/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.