Aggiornato alle: 15:29 Martedì, 5 Luglio 2022 cielo sereno (MC)
Scuola e università San Severino Marche

Gli alunni del "Tacchi Venturi" si esibiscono a Vignanello per ricostruire l'asilo di San Severino

Gli alunni del "Tacchi Venturi" si esibiscono a Vignanello per ricostruire l'asilo di San Severino

I piccoli alunni dell’Istituto comprensivo “Tacchi Venturi” di San Severino Marche e del comprensivo “Falcone e Borsellino” di Vignanello sono saliti sul palco per l’evento clou del progetto didattico “RicostruiAmo l’asilo di San Severino. Insieme si può”, iniziativa promossa dall’associazione “Gli Amici di Loreto onlus” con la collaborazione dei Comuni di Vignanello, di Canepina e di Vallerano - tutti nel Viterbese -, del Comitato Festeggiamenti Santa Corona, dei Frati Minori Cappuccini della Provincia Picena, delle Missioni Estere dei Cappuccini delle Marche e di altri enti e associazioni.

Allo spettacolo, ospitato presso il teatro comunale di Vignanello, è intervenuta anche una delegazione di studenti del comprensivo settempedano, accompagnata dal dirigente scolastico, prof. Sandro Luciani, e dall’assessore comunale alla Cultura, Vanna Bianconi. I piccoli alunni  hanno proposto per l’occasione un concerto delle classi di pianoforte, chitarra, flauto e clarinetto, guidati dalle professoresse Valentina Del Carpio e Magdalena Fontana e dal professor Vincenzo Correnti.

Lo spettacolo è stato di elevato valore artistico. Particolarmente toccante e commovente è stato l’inizio dello spettacolo dove gli alunni delle classi di clarinetto e flauto sono salite sul palco riproducendo in musica le emozioni che aveva suscitato loro il terremoto. Molto gradita è stata anche l’esibizione dei frati cappuccini missionari di Recanati, padre Claude e padre Michelle, entrambi originari del Benin, presenti insieme ad una delegazione di missionari laici delle Missioni estere dei cappuccini delle Marche, che hanno proposto brani di musica etnica africana. Particolarmente sentita è stata l’esibizione di uno studente di pianoforte di San Severino che ha avuto l’onore di suonare il pregevole organo monumentale presente nel santuario su cui suonò Hendel.

Erano presenti alla manifestazione i rappresentanti dei tre Comuni del Viterbese, il presidente del comitato festeggiamenti di Santa Corona, Giuseppe Palazzolo, e la presidente dell’associazione “Gli Amici di Loreto onlus”, Maria Rita Peciarolo.

I fondi raccolti nel corso della serata benefica sono stati consegnati alle Missioni estere dei cappuccini delle Marche per la ricostruzione dell’asilo di San Severino.

Al termine della manifestazione gli ospiti sono stati accompagnati al santuario della Madonna del Ruscello di Vallerano. La manifestazione si è conclusa con il pranzo presso la taverna di Santa Corona a Canepina, dove molto apprezzata è stata la tipica pasta canepinese, i maccaroni.

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni