Aggiornato alle: 22:24 Martedì, 18 Giugno 2024 cielo sereno (MC)
Varie Provincia Macerata

Aggressioni contro i professionisti delle pubbliche amministrazioni: al via corso di autodifesa

Aggressioni contro i professionisti delle pubbliche amministrazioni: al via corso di autodifesa

"Una sempre più lunga serie di aggressioni fisiche e/o verbali contro i professionisti delle pubbliche amministrazioni anche marchigiane, il cui numero in costante calo assunzionale rende difficile garantire non solo la sicurezza personale ma anche quella di utenti, familiari e pazienti che all’improvviso compiono azioni contro i lavoratori e/o verso la propria incolumità sono il motivo per il quale la Cisl Funzione Pubblica di Macerata -annuncia il responsabile, Alessandro Moretti- ha inteso offrire a 15 tra i propri iscritti il 1° stage di autodifesa".

I dati Inail al 31 dicembre 2022, ma quelli ancora provvisori 2023 vanno purtroppo nella medesima negativa direzione, certificando un aumento dei casi di aggressione e violenza ai danni del personale pubblico dipendente che a livello nazionale hanno superato le 1600 denunce ufficiali annue.

Circa il 10% degli infortuni occorsi a chi lavora nelle corsie degli ospedali piuttosto che negli uffici dei servizi sociali o di polizia locale, e certificati Inail, è riconducibile ad una aggressione contro una media nel settore privato del 3%. In gran parte sono utenti o parenti e amici del paziente a compiere violenze e le categorie professionali maggiormente colpite sono infermieri, operatori socio sanitari, fisioterapisti, educatori professionali, operanti in strutture pubbliche ma anche presso servizi di assistenza sociale anche residenziale (vedi case di riposo), ambulatori o a domicilio, operatori delle polizie locali.

A essere aggredite sono soprattutto le donne che rappresentano circa i 3/4 degli infortunati, in linea con la composizione per genere degli occupati nel settore.

 I pronto soccorso, con le lunghe attese, sono spesso i luoghi ove accadono episodi di questa gravità contestualmente ai servizi psichiatrici ed a quelli per tossicodipendenze. La violenza è sempre più spesso anche verbale con ingiurie e minacce non sempre segnalate dal personale. Nelle  Marche i primi dati certificati 2023 denotano un aumento dei casi. Nel Territorio sovrapponibile a quello della Ast 3 di Macerata rispetto a una decina di casi relativi al 2022, si sono registrati nel 2023 36 casi: 23 verbali, con minacce e ingiurie, 13 con veri e propri atti di violenza fisica.

La Fp Cisl Marche, organizzerà inoltre, insieme ai rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza presenti in ogni realtà, apposite iniziative di sensibilizzazione chiedendo lo sviluppo, all’interno di ogni documento di valutazione dei rischi, dell’analisi dei  pericoli legati alla  cura della sicurezza dei lavoratori, di fronte ad un fenomeno troppo spesso sottostimato.

"Da queste motivazioni e ascoltate le proprie associate e associati -conclude il segretario Moretti- prenderà avvio il 6 maggio la prima iniziativa in collaborazione con il Cus Macerata per mezzo del quale maestri della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali trasferiranno le loro conoscenze di tattiche, strategie e tecniche anche combinabili tra di loro per la difesa contro aggressioni e/o attacchi, a livello fisico, psicologico e verbale".

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni