Aggiornato alle: 15:24 Venerdì, 25 Settembre 2020 temporale (MC)
Politica Pollenza

Pollenza, Matteo Salvini lancia l'ultima volata al Parco Hotel: "ora il voto spetta ai marchigiani" (VIDEO e FOTO)

Pollenza, Matteo Salvini lancia l'ultima volata al Parco Hotel: "ora il voto spetta ai marchigiani" (VIDEO e FOTO)

E’ iniziato questa mattina da Ascoli Piceno il nuovo viaggio, dal sud al nord delle Marche, di Matteo Salvini che tiene così a battesimo la settimana che terminerà con l'“Election Day” del 20 e 21 settembre.

Si è trattato del terzo “viaggio marchigiano” in poco più di un mese, dopo gli incontri a Porto RecanatiCivitanova Marche, e la presentazione della squadra dei candidati regionali nel centro storico di Macerata in Piazza Mazzini. Un tour  elettorale serrato quello dei vertici della Lega; per una provincia che all’appuntamento delle Regionali vedrà anche il suo capoluogo impegnato nelle amministrative con il candidato sindaco Sandro Parcaroli (presente anche lui alla conviviale di Pollenza).

Dopo l’incontro con i cittadini ascolani in Piazza del Popolo, il leader del Carroccio ha fatto tappa al  “Parco Hotel Villa Giustozzi” di Pollenza dove ha pranzato insieme ad imprenditori e sostenitori provenienti da tutto il territorio. Ad accoglierlo sono stati inizialmente, primi da mettersi ai fornelli,  lo chef  Giuseppe Giustozzi, il figlio Samuele e tutto lo staff che avevano già cucinato, presso il “Cosmopolitan Hotel”, per il segretario federale della Lega lo scorso 22 agosto in occasione della sua visita a Civitanova Marche .

E’ stata una sala piena in ogni ordine di posto quella che si è trovato davanti Matteo Salvini non appena varcata la soglia del "Parco Hotel". Tanti gli applausi così come i canonici “selfie” richiesti dai simpatizzanti leghisti ma seduti ai tavoli imbanditi erano presenti anche diverse personalità della politica locale e regionale come i candidati consiglieri Maika Gabellieri, Emanuela D’Addario e Anna Meghi.

“E’ la settimana più bella e più importante di tutte – dichiara il Segretario federale della Lega in riferimento alle sempre più imminente apertura delle urne - ho iniziato il mio tour da Ascoli dopodiché ho fatto visita alla Lube che dal mio punto di vista è una degli esempi del mondo dell’imprenditoria che ha fatto di più è meglio dello Stato – sottolinea - perché la cassa integrazione l’anno pagata proprio gli imprenditori non l'INPS o il Governo”.

“Sento tanta voglia di cambiamento e rinnovamento nelle Marche –  afferma sorridendo Salvini - Dopo 50 anni di centrosinistra il voto ora spetta solo ai marchigiani quindi saranno loro a decidere domenica e lunedì ma l’aria è buona al di là di quello che dicono i sondaggi – e continua - che la Lega sia il primo partito di questa splendida e laboriosa terra per me è una responsabilità oltre che un'emozione, poi da settimana prossima vedremo di meritarci questa fiducia".

“Già ho una mezza idea donne uomini che potranno occuparsi di sanità, di agricoltura, di pesca di artigianato – annuncia il leader del Carroccio - perché questa è una regione che non chiede assistenza o beneficenza ma solo lavoro, infrastrutture e possibilità di commerciare quindi son ben contento che i marchigiani stiano dimostrando alla Lega tanto affetto”.

Una giornata cruciale quella di oggi non solo per la Regione Marche ma anche per le migliaia di studenti e studentesse italiani che hanno affrontato il rientro a scuola dopo il lockdown: “Penso alle migliaia di alunni disabili che non hanno gli insegnanti di sostegno, penso alle decine di migliaia di studenti che oggi sono a casa perché mancano insegnanti, banchi, mascherine, mense e scuolabus – incalza Matteo Salvini i merito all’argomento -  la scuola è troppo bella e importante per il futuro dei nostri figli e non può essere lasciata in mano all'improvvisazione e alla confusione all'incapacità della Azzolina e di questo Governo”.

“Se la scuola riparte è solo grazie al lavoro dei presidi degli insegnanti e personale scolastico e all'impegno delle famiglie che In molti casi stanno portando la roba da casa – tuona Salvini - perché in sei mesi il Governo non è riuscito a dare nessuna risposta quindi ribadisco il fatto che questa settimana la Lega presenterà in Parlamento una mozione di sfiducia al ministro Azzolina perché gli studenti, gli insegnanti, le famiglie e il mondo della scuola non merita questa confusione”.

Il pranzo è poi continuato con Matteo Salvini seduto al fianco dei vertici regionali della Lega tra quali il commissario delle Marche Riccardo Augusto Marchetti, il deputato leghista Tullio Patassini e il portavoce della Lega Macerata Andrea Marchiori. Dopo aver salutato Pollenza e le colline maceratesi, il leader della Lega è ripartito in direzione Jesi verso la terza tappa di un tour che si concluderà questa sera al ristorante “Nené” di Urbino.

 

-       

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni