Macerata e Provincia

Macerata, l'AVSI promuove la campagna di solidarietà "Tende di Natale"

Macerata, l'AVSI promuove la campagna di solidarietà "Tende di Natale"

Con l’avvicinarsi del periodo natalizio, la fondazione AVSI promuove in tutta Italia e anche a Macerata una campagna di solidarietà denominata “Tende” per sostenere quattro importanti progetti:Burundi e Kenya. Work to stay, il lavoro per vincere la povertà Il Burundi è uno dei paesi più poveri al mondo, mentre il Kenya ambisce a uscire dalla lista dei paesi in via di sviluppo entro il 2030, ma conta ancora 20 milioni di persone che sopravvivono con circa un euro al giorno. AVSI con il progetto della Campagna Tende scommette sulle nuove generazioni di questi due paesi dando la possibilità attraverso training e una formazione specifica di entrare nel mondo del lavoro, realizzarsi e creare vero sviluppo per l’intera comunità. Italia. La casa allargata per condividere i bisogni Le Suore di Carità dell’Assunzione presenti oggi a Torino, Milano, Trieste, Roma, Napoli e Madrid costituiscono una realtà sociale che opera nell’ambito dell’assistenza domiciliare. Entrare nelle case condividendo i bisogni più elementari dalla malattia al sostegno alla cura dei figli: questa è la missione delle Suore di Carità dell’Assunzione che AVSI vuole sostenere attraverso il progetto della Campagna Tende di quest’anno. Brasile. Bem-vindo: accoglienza dei migranti venezuelani A Roraima, lo stato più settentrionale del Brasile, nella città di Pacaraima arrivano 500 persone al giorno. La nuova sfida che AVSI vuole intraprendere con il progetto sostenuto dalla Campagna Tende è fornire ad alcune decine di famiglie, dopo la prima accoglienza nei centri di UNCHR, un percorso di accompagnamento e integrazione, per un periodo di circa quattro mesi, in diverse città brasiliane attraverso ospitalità, corsi di lingua portoghese, servizi alla persona (educazione, salute) e iniziative con le imprese locali per offrire opportunità di lavoro. Siria. Ospedali Aperti - secondo anno di solidarietà L’obiettivo principale del progetto “Ospedali Aperti”è quello di assicurare l’accesso gratuito alle cure mediche ai siriani poveri, attraverso il potenziamento di tre ospedali non profit: l’Ospedale Italiano e l’Ospedale Francese a Damasco, e l’Ospedale St. Louis ad Aleppo. Questo progetto ha già assicurato cure gratuite a 11.000 siriani (dato al 30/09/2018) e punta a curarne 45.000 entro i prossimi due anni. Evento principale a Macerata L’evento principale della campagna di Macerata si svolgerà mercoledì 5 dicembre alle ore 21.15 presso la Sala Convegni Asilo Ricci (Via dell'Asilo 36, Macerata). Con l’occasione interverrà Marco Trevisan, volontario AVSI in Uganda, che racconterà la sua esperienza di volontariato nel paese africano e illustrerà i tratti principali dei progetti. L’evento maceratese si inserisce all’interno del progetto proposto da AVSI su scala internazionale chiamato“Sotto lo stesso cielo”. Tutte le informazioni sulla fondazione AVSI e sulla campagna “Tende” potranno essere reperite su sito: https://www.avsi.org  

Meteo, arriva il grande freddo: brusco abbassamento delle temperature nel week-end

Meteo, arriva il grande freddo: brusco abbassamento delle temperature nel week-end

Non accenna a diminuire l'ondata di freddo proveniente dalla Russia che in queste ore sta investendo l'Italia. Il terzo week-end di novembre sarà segnato da temperature decisamente invernali, al di sotto delle medie stagionali. È prevista una diminuzione di circa dieci gradi centigradi con valori termini che scenderanno sotto i 5-6°C e precipitazioni che segneranno l'intera giornata di sabato in tutte le regioni adriatiche. Come riporta il sito Meteo.it, la neve scenderà sotto i 1000 metri nell'Apppennino centrale, sotto i 1200-1300 metri su quello meridionale e sotto i 1500 metri in Sardegna.  Credit foto: Meteo.it 

Provinciali, Deborah Pantana ringrazia e rilancia: "Il centro-destra riparta da Macerata"

Provinciali, Deborah Pantana ringrazia e rilancia: "Il centro-destra riparta da Macerata"

Dalla neo consigliere provinciale Deborah Pantana riceviamo e pubblichiamo: “Ripartiamo dal territorio” questo è stato lo slogan di Forza Italia della provincia di Macerata, con il quale abbiamo aperto una serie di incontri che alla fine ci hanno portato all’individuazione della mia candidatura nella lista del centro destra alle Provinciali.  Ancora una volta il gioco di squadra ha premiato l’elezione di un rappresentante in seno al consiglio provinciale di Forza Italia, con un vasto consenso tanto da ritornare a essere un punto di riferimento del nostro territorio. Dopo l’ultima riunione con il neo commissario regionale di Forza Italia Marcello Fiori a Civitanova Marche, si è deciso di aprire a tutti quelli che si riconoscono in  Forza Italia e nell’area moderata del centro destra, delle tante liste civiche sparse sul nostro territorio che hanno dato anche loro un contributo alla riuscita di questo straordinario risultato delle Provinciali: ben 6209  voti ma che ne sono tanti di più, primi come numero di votanti in assoluto, ben 35 grandi elettori, sono una riconferma del lavoro fatto in questi anni sul territorio. Un ringraziamento è doveroso innanzitutto ai tanti amministratori dei comuni martoriati dal Terremoto cui continueremo a essere vicini e presenti, non vogliamo che nessuno si dimentichi di noi e dei nostri territori, crediamo nella ricostruzione e faremo di tutto affinché in questi Comuni si veda finalmente l’insediamento di numerosi cantieri, non è un bene né per Macerate né per Civitanova che non ci sia più questa parte di economia. Poi un ringraziamento speciale ai rappresentanti delle diverse liste civiche del territorio, con le quali confidiamo di fare un percorso di unità da qui alle prossime amministrative, tra cui il Comitato Anna Menghi  e Idea Macerata di Francesco Luciani. Grazie agli amici di Macerata e Civitanova Marche Piero Croia, Sergio Marzetti, Massimo Mobili e Corrado Perugini, all’amico Cristian Battistelli, Alessia Pupo e Antonio Trombetta. Molti cambiamenti sono stati fatti in corsa e altri avverranno in questi giorni, come la ricomposizione di alcuni gruppi consiliari, nuovi capigruppo, volti nuovi e ricomposizione degli apparati di partito. Chi ha dichiarato di volersene andare l’ha fatto previa decisione del partito vista l’incompatibilità loro, nei riguardi delle scelte assunte da Forza Italia, questo vale sia per l’ex coordinatrice provinciale di Forza Italia Lorena Polidori, che per i consiglieri comunali di Tolentino e Andrea Marchiori, i quali, non dimentichiamo, sono stati eletti grazie ai voti di lista di Forza Italia, per questo siedono in consiglio comunale. Quindi qualcuno se n’è dovuto andare,  ma altri stanno ritornando, tutto questo perché i nostri elettori ci stanno chiedendo da qualche tempo di essere presenti e  vicini alle loro difficoltà. Noi di Forza Italia siamo nel centro destra convintamente da sempre, ed insieme a Fratelli D’Italia e la Lega Nord, che ringrazio nelle persone di Massimo Belvederesi e Maria Letizia Marino, sicuramente faremo tutti insieme  un ottimo lavoro di squadra, anche da supporto ai nostri Sindaci eletti con noi e ai tanti amministratori che vedono nell’unione dei nostri partiti un vero punto di riferimento.   Questo risultato della lista di centro destra pone in risalto la centralità della Provincia di Macerata rispetto al dato delle altre Province, unico in tutte le Marche ed è un punto di svolta e di speranza di cambiamento per le prossime elezioni Regionali. Quindi  è il momento che tutti i coordinatori regionali e parlamentari del centro destra delle Marche si riuniscano in un primo tavolo politico per commentare tale risultato ed unitariamente creare quelle premesse di cambiamento del governo regionale già con le Europee.

04/11/2018
Provinciali Macerata 2018: vincitori e vinti

Provinciali Macerata 2018: vincitori e vinti

Scrutini terminati nell'aula consiliare della Provincia di Macerata e conteggio in corso dopo che, nella giornata di ieri, gli amministratori dei comuni maceratesi sono stati chiamati al voto per il rinnovo del consiglio provinciale. Stando ai primi conteggi, la lista che ha ottenuto il maggior numero di voti é quella di Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e delle sigle del centrodestra che dovrebbe portare a casa cinque consiglieri (ne aveva due) in virtù delle 30144 preferenze ottenute. Gli eletti sono Ciarapica, Renna, Pantana, Saltamartini e Brugnola.  28893 sono invece le preferenze riscosse dala lista "Terre Maceratesi" del Partito Democratico e delle sigle della sinistra, che eleggono così quattro consiglieri: Micozzi, Marcolini, Acquaroli e Settimi. Tre consiglieri, infine, per la lista centrista "Per la nostra terra delle armonie", che ottiene solo 17898 voti: Antognozzi, Ubaldi e Ruani.  Non ha partecipato alla tornata elettorale il Movimento 5 Stelle poiché, stando a quanto si apprende, nei comuni della Provincia di Macerata non poteva contare su un numero sufficiente di amministratori. Quelli appena elencati, lo ribadiamo, sono risultati non ancora ufficiali, con i conteggi che sono ancora in corso sia per quanto riguarda i voti di lista, sia per quanto riguarda le singole preferenze che porteranno all'individuazione dei consiglieri eletti.  (servizio in aggiornamento)

01/11/2018
"L'uomo bianco", il nuovo libro di Ezio Mauro: da Macerata per raccontare la deriva razzista dell'Italia

"L'uomo bianco", il nuovo libro di Ezio Mauro: da Macerata per raccontare la deriva razzista dell'Italia

Si intitola "L'uomo bianco" l'ultimo lavoro dell'ex direttore di Repubblica, Ezio Mauro. Edito da Feltrinelli, il libro muove dai fatti di macerata, definiti "la tentata strage di Luca Traini", per raccontare i cambiamenti di un'Italia che sembra rischiare la pericolosa deriva del razzismo. E già dalle prime righe, con il racconto romanzato del 3 febbraio scorso e delle ore che hanno preceduto il raid di Luca Traini, macerata é al centro della nuova pubblicazione del noto giornalista e scrittore. Un racconto dettagliato, che muove dal profilo del ventinovenne di Tolentino, fino a descrivere i tratti di un paese che proprio da quel 3 febbraio ha fatto uscire allo scoperto i suoi malumori e un razzismo fino ad allora covato dentro.  Certo, non una buona pubblicità per il capoluogo e per una cittadina che sta facendo di tutto per mettersi alle spalle quei giorni terribili, con i maceratesi che, ancora una volta, sono spaccati tra chi considera "L'uomo bianco" l'ennesima strumentalizzazione di un fatto archiviato troppo precocemente come "razzismo" e chi, invece, ritiene che la gravità di quanto accaduto proprio nella tranquilla Macerata debba essere analizzato e riproposto per evitare pericolose derive razziste.

Sull'autobus con la bicicletta: Contram lancia la sfida

Sull'autobus con la bicicletta: Contram lancia la sfida

Le due principali modalità di trasporto sostenibile si integrano: bicicletta ed autobus. Da oggi Contram avvia una "collaborazione virtuosa" tra i due mezzi, con l'iniziativa BicinBus.  Sulle linee Macerata - Perugia, Camerino - Visso, Foligno - Macerata, Camerino - Terni  e sulla linea estiva San Severino - Porto Recanati, sarà possibile caricare gratuitamente  la propria bicicletta sulla rastrelliera posta sul retro dei mezzi. Una bella opportunità per tutti coloro che desiderano scoprire il nostro territorio in sella alle due ruote. Info linee e fermate: www.contram.it – 800 037 737

Montecosaro: lo chef Biagiola e il suo ristorante sul tetto del mondo

Montecosaro: lo chef Biagiola e il suo ristorante sul tetto del mondo

A soli due anni dall’apertura, Michele Biagiola e il suo ristorante "Signore te ne ringrazi" vengono inseriti nello speciale premio dei 70 migliori ristoranti con pizzeria. Un premio su scala mondiale, che proietta tutto il territorio in una dimensione internazionale. Con Biagiola a ritirare il premio a Roma, presso l’Hotel Cavalieri Hilton, del noto chef 3 stelle Michelin Heinz Beck, anche Leonardo Grillo, fino a qualche mese fa maestro dei lievitati di Signore te ne ringrazi e oggi proprietario della pizzeria Saurdò, nel centro di Civitanova. Biagiola è entusiasta: “un premio inaspettato, che mi rende felice in modo particolare perché non premia solamente la qualità dei nostri prodotti e del nostro lavoro, ma mette un timbro importante sulle nostre idee e sulla nostra linea gastronomica”. Fin dall’apertura nel 2016 Biagiola ha puntato ad una cucina larga, capace di tenere insieme la professionalità e la cura dei dettagli di un ristorante di altissimo livello, con i prezzi e una proposta alla portata di molti. L’inserimento della pizza è stata una naturale, ma non scontata, conseguenza. “Le nostre mezze-pizze – aggiunge lo Chef – oramai sono diventate iconiche. Possono essere mangiate insieme ad un antipasto e ad un dessert, senza la paura di sentirsi pesanti. È stata una scelta imprenditoriale e un’idea gastronomica nata dopo tanti anni in cucina, e mi pare si possa dire che ci abbiamo preso!”. Per celebrare questo premio, al Signore te ne ringrazi saranno reintrodotte tre nuove pizze tonde, che si uniranno alla già ampia offerta delle mezze-pizze. In realtà – conclude Biagiola – senza farlo sapere troppo, ospitiamo spesso dei gruppi di persone per una pizzata come si deve. Abbiamo una saletta, accanto a quella principale, in cui proviamo ad accontentare gruppi di amici che voglio stare insieme in allegria, ma anche piccole feste. Reintroducendo le pizze tonde, che saranno solamente 3 (4 al massimo!), vogliamo istituzionalizzare questa possibilità”. Un premio alle buone idee e al lavoro serio, e l’ennesimo successo per questo cuoco che continua a fare grande il territorio Maceratese.

Taglio del nastro per la Galleria pedonale per il centro storico, la riqualificazione si fa arte

Taglio del nastro per la Galleria pedonale per il centro storico, la riqualificazione si fa arte

Taglio del nastro alla galleria pedonale per il centro storico. Sono, infatti, terminati i lavori di rigenerazione urbana ad alto contenuto artistico nel collegamento pedonale che unisce il parcheggio Centro Storico, il terminal dei bus e il cuore storico di Macerata.L’appuntamento per l'inaugurazione è previsto per domani, giovedì 10 maggio, alle 18 ed è invitata tutta la città.“Sarà una grande sorpresa, e per questo sarebbe bello che ci fossero tante persone quando mostreremo il frutto di un lavoro fortemente voluto dall’Amministrazione comunale – afferma il sindaco Romano Carancini - Uno spazio al servizio dei cittadini che nella filosofia di bellezza della città si rigenera e diventa un luogo d’arte, dove gli occhi possono incontrare le forme e i colori della storia di ciascuno di noi, nel passaggio dal passato al futuro, dalla tradizione alla modernità”.Dopo gli interventi del sindaco Romano Carancini, del presidente dell’Apm Giorgio Piergiacomi, dell’assessore alla cultura Stefania Monteverde e dell’assessore alla mobilità Mario Iesari, ci sarà la visita guidata alla Galleria pedonale insieme agli ingegneri e ai progettisti. L’opera artistica è di Morden Gore, autore dell’intervento di street art eseguito lungo il collegamento pedonale. Lo stile riprende quello del sottopasso di piazza Garibaldi e del murales di via Mugnoz dedicato ai 50 anni dello Sferisterio, realizzati dallo stesso artista maceratese, noto a livello internazionale. Subito dopo il taglio del nastro gli ascensori verso il centro storico torneranno in funzione.

09/05/2018
Anmil Macerata in occasione dell'8 marzo divulga una panoramica su "Donne, lavoro e infortuni nelle Regioni italiane"

Anmil Macerata in occasione dell'8 marzo divulga una panoramica su "Donne, lavoro e infortuni nelle Regioni italiane"

Per richiamare l’attenzione sul mondo del lavoro al femminile e sulla tutela prevista per le donne che si infortunano a causa dell’attività lavorativa o rimangono permanentemente invalide per aver contratto una malattia professionale, l’ANMIL (Associazione fra Lavoratori Mutilati ed Invalidi del lavoro) in occasione della Giornata internazionale della Donna 2018, attraverso le proprie sedi territoriali presenta aggiornamenti statistici sul fenomeno degli infortuni al femminile, curati dagli esperti ANMIL. In una società complessa ed eterogenea, come quella attuale, il ruolo della donna e la conciliazione tra esigenze lavorative e familiari diventano sempre più difficili e proprio alla luce delle condizioni di lavoro e dell’importanza delle donne nell’economia, l’ANMIL vuole focalizzare l'attenzione dell'opinione pubblica, delle istituzioni e i media sulla tematica, in un’ottica di miglioramento del contesto sociale, di vita e lavorativo soprattutto delle lavoratrici rimaste vittime di infortuni. Se si esaminano gli ultimi dati al femminile disponibili (Open Data INAIL) si evince che in Italia, nel 2017, si sono registrati 228.744 infortuni, di cui 179.074 in occasione di lavoro e 49.670 in itinere, e, nel periodo 2017-2013, si è avuta una variazione sul totale di -6,7%. Per quanto riguarda invece gli infortuni mortali, il 2017 ha visto 102 casi, di cui 48 in occasione di lavoro e 54 in itinere. Per quanto riguarda le Marche, nel 2017 si sono registrati 6.511 infortuni, di cui 5.138 in occasione di lavoro e 1.373 in itinere, e, nel periodo 2017-2013, si è avuta una variazione sul totale del -8,9%. Per quanto concerne invece gli infortuni mortali, il 2017 ha visto 3 casi, di cui 1 in occasione di lavoro e 2 in itinere. “Oltre a quanto mostrano le statistiche sul fenomeno degli infortuni al femminile - dichiara il Presidente territoriale ANMIL Silvano Mercuri - c’è di più. Infatti, non si può non citare l’aumento dell’occupazione femminile e l’ingresso delle donne in settori lavorativi ad alto rischio di infortuni che, fino a ieri, prevedevano esclusivamente l’impegno di uomini. A tutto ciò si aggiungono i problemi legati alle gravi conseguenze socio psicologiche derivanti da un infortunio, mentre il difficile recupero della autostima condiziona l’incapacità di ricostruire una serena vita affettiva familiare, sociale e lavorativa”. “Pertanto - conclude il Presidente dell’ANMIL - riteniamo che sia un dovere di tutti cercare di passare, in tempi brevi, dalle parole ai fatti, nel tentativo di migliorare concretamente la situazione”.  

Macerata, l'8 marzo al via l'open day in ginecologia sul tema dei fibromi uterini

Macerata, l'8 marzo al via l'open day in ginecologia sul tema dei fibromi uterini

In occasione dell'8 marzo presso l’Aula Biblioteca dell’Ospedale di Macerata verrà svolta la prima edizione dell’Open Day dedicato alla Ginecologia sotto il patrocinio dell’ONDA (Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna e di genere), con focus speciale sui fibromi uterini. Dalle ore 14.30 alle ore 15.30 si effettuerà un incontro pubblico divulgativo, seguito dalla possibilità di effettuare una consulenza mediante colloquio diretto con medico specialista dell’U.O. Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Macerata, su 4 tematiche: Fibromi e sterilità, Fibromi e terapia medica, Fibromi e terapia chirurgica, Fibromi e gravidanza. L’8 marzo su tutto il territorio nazionale saranno disponibili servizi gratuiti di prevenzione, diagnosi e cura in ginecologia con focus speciale sui fibromi uterini. Iniziativa promossa da Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, con il patrocinio della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia Sul sito www.bollinirosa.it l’elenco dei servizi offerti dagli ospedali aderenti e le modalità di prenotazione. Gli ospedali del nuovo network Bollini Rosa, premiati a Roma lo scorso dicembre, aderenti al progetto offriranno gratuitamente alla popolazione femminile servizi clinico-diagnostici e informativi come consulenze e colloqui, esami strumentali, conferenze, info point e distribuzione di materiali divulgativi. Obiettivo della giornata sarà migliorare la consapevolezza e il livello di attenzione delle donne in ambito ginecologico e in particolare verso i fibromi uterini, tra le patologie ginecologiche benigne più diffuse che colpisce circa 3 milioni di donne nel nostro Paese. Spesso sono diagnosticati nel corso di controlli di routine e in circa la metà dei casi sono asintomatici. Nel restante 50% dei casi sono però responsabili di manifestazioni anche importanti che incidono negativamente sulla qualità della vita delle donne. In occasione dell’(H)-Open day sarà distribuita una pubblicazione dedicata proprio ai fibromi uterini, una breve guida per informarsi e capire cosa fare, già scaricabile gratuitamente dal sito di Onda (www.ondaosservatorio.it). I servizi offerti dagli ospedali sono consultabili sul sito www.bollinirosa.it dove è possibile visualizzare l’elenco dei centri aderenti con indicazioni su orari e modalità di prenotazione. L’(H)-Open day è promosso da Onda col patrocinio della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) ed è reso possibile anche grazie al contributo incondizionato di Gedeon Richter. “La Festa della donna ci è sembrata l’occasione migliore per offrire alle donne la possibilità di usufruire di servizi gratuiti in ginecologia”, spiega Francesca Merzagora, Presidente di Onda. “Il focus sui fibromi uterini ci permette di fare il punto su una patologia benigna, ma molto diffusa che può avere effetti altamente invalidanti per chi ne soffre”. “La terapia medica dei fibromi uterini è finalmente una realtà per tutte quelle donne per cui è importante evitare la chirurgia o ridurla al massimo in preparazione di una gravidanza, ma anche per affrontare gli anni della premenopausa in modo più sereno, senza le angosce delle emorragie, dei dolori e delle irregolarità mestruali e con un netto miglioramento della qualità della vita”, spiega Rossella Nappi, Professore Associato Sezione di Clinica Ostetrica e Ginecologica, IRCCS Policlinico S. Matteo, Università degli Studi di Pavia. “Senza dimenticare che dati molto recenti suggeriscono che rimuovere l’utero prima della menopausa per una patologia benigna come il fibroma uterino, anche conservando le ovaie, aumenta il rischio cardiovascolare e metabolico, soprattutto se questo avviene in età troppo precoce”. “Il fibroma uterino è una patologia invalidante: condiziona la quotidianità, la relazione di coppia e la fertilità. Interessa fino al 40% delle donne in età fertile. Eppure, per 2 donne su 3, il fibroma resta sconosciuto e la diagnosi arriva ancora molto tardi. Il nostro obiettivo è innanzitutto aiutare le donne a riconoscere i propri sintomi”, ha dichiarato Maria Giovanna Labbate, Country Manager di Gedeon Richter Italia. Per maggiori informazioni visitare il sito www.bollinirosa.it o inviare una e-mail a eventi@bollinirosa.it    

05/03/2018
Nel giorno di San Valentino “HomelikeVillas” in rete

Nel giorno di San Valentino “HomelikeVillas” in rete

Ripartire dal territorio che si ama proprio nel giorno di San Valentino per una proposta di una vacanza indimenticabile - da vivere fra Marche, Umbria e Toscana - rivolta al mondo. E’ un giorno speciale, la festa degli Innamorati, quello scelto dall’imprenditore settempedano Sandro Teloni per il lancio ufficiale nel web del suo nuovo progetto che prende il nome di “Villas in Italy”. Una sfida, nata subito dopo il terremoto, che ha messo insieme forse la parte più bella d’Italia, quella di un Paese tutto da scoprire, genuino quanto autentico, ricco di tradizioni, storia, arte, cultura, fascino e tanto altro ancora. Dalla sua San Severino Marche, e da una delle tante dimore storiche di questo incantevole territorio, l’imprenditore che con la sua famiglia e un gruppo sempre più numeroso di collaboratori da tempo ormai si occupa anche di incoming a tempo pieno, il 14 febbraio lancerà il sito www.homelikevillas.com, portale Internet e finestra sul mondo di un progetto che mette in rete le più belle ville del centro Italia per offrirle, in affitto per una o più settimane, a famiglie e gruppi. “Abbiamo scelto San Valentino perché siamo innamorati di questa nostra terra, la festa degli innamorati perché prendersi una vacanza per noi è un gesto d’amore. E’ per questo che ci piace anche dire che ogni vacanza ha una favola da raccontare – spiega Teloni, e aggiunge - la nostra idea nasce dalla richiesta di molti turisti e visitatori di avere qualcosa di diverso e, soprattutto, tutto per sé e per le persone che si amano. A loro, infatti, affidiamo le nostre ville, a prezzi concorrenziali rispetto addirittura ai normali alberghi, offrendo insieme a una location unica anche una serie di servizi attraverso i nostri consulenti viaggi e vacanze, figure che si prendono cura del cliente con il quale hanno un rapporto alla pari. Si tratta di professionisti cui solo noi abbiamo pensato. Tutti possono diventare consulenti viaggi e vacanze: se ci sono giovani che conoscono le lingue, che amano le nostre terre e il turismo, possono farsi avanti perché questa per loro potrebbe essere anche una ottima occasione di lavoro. Abbiamo già famiglie che arrivano da noi dal Nord Europa, dai Paesi dell’Est e che, insieme alle chiavi delle nostre dimore, ci occupiamo di prendere per mano con l’aiuto dei consulenti viaggi e vacanze per accompagnarle alla scoperta di quello che queste nostre realtà possono offrire: monumenti, certo, ma anche botteghe artigiane, prodotti tipici, esperienze di vita e molto altro ancora. Ci occupiamo di ospitalità da tanto tempo, abbiamo seguito e anticipato i cambiamenti di un mondo in continua evoluzione. Il nostro obiettivo è far innamorare chi arriva da noi del nostro stesso amore per queste nostre terre”. Al lancio il nuovo sito www.homelikevillas.com presenterà già una dozzina di ville ma del progetto fanno già parte tante altre dimore per le quali saranno messi progressivamente in rete video, immagini, descrizioni e caratteristiche insieme a una serie di informazioni utili, soprattutto sui servizi e sul territorio. “Contiamo di coinvolgere in questa nostra iniziativa almeno un centinaio di proprietari nel corso del 2018. Chi possiede una villa o una dimora storica, infatti, può entrare a far parte della nostra community mettendo a reddito i propri immobili con costi di commissione di molto inferiori a quelli di tutti i nostri competitors. Alla fine dell’anno, comunque, avremo un migliaio di posti letto a disposizione nelle tre regioni del centro Italia dalle quali siamo partiti – commenta con soddisfazione Teloni, che conclude – Insieme alle vacanze le strutture di Villas in Italy sono già pronte per ospitare cerimonie come matrimoni, cresime, comunioni, feste aziendali, ricevimenti vari. Il nostro cuore batte per far battere il cuore dei nostri ospiti. Questa è la nostra vera missione”.

"Le Marche nel Cuore", il nuovo libro di Gianluca Storani sul territorio marchigiano a seguito del sisma

"Le Marche nel Cuore", il nuovo libro di Gianluca Storani sul territorio marchigiano a seguito del sisma

Già autore del libro "Macerata e i paesaggi delle Marche", Gianluca Storani continua la sua ricerca artistica e fotografica con questa seconda opera editoriale nella quale racconta, in immagini e parole e attraverso un originale foto-cronoracconto lungo un anno, la vita che nonostante tutto continua, con tenacia e resilienza, nelle città e nei borghi del maceratese, duramente colpiti dal terremoto. "Le Marche nel cuore" è quindi un tributo dedicato quasi interamente alla bellezza dei territori della Provincia di Macerata scossi dal sisma. Un inno alla terra maceratese e marchigiana, un motivo di speranza, un momento di riflessione e un’occasione “per sentirsi forti e orgogliosi di noi, delle nostre tradizioni e dei nostri luoghi, da far risorgere tutti insieme". Molte fotografie, scattate prima della crisi sismica, sono state inserite con la speranza che la bellezza possa rifiorire dalle macerie così com’era. Altre mostrano invece le ferite lasciate dal terremoto, per far meglio comprendere il dramma vissuto.   Il libro Racconti, aneddoti, citazioni, riflessioni, eventi, fatti di cronaca e di vita. Un anno di intenso lavoro per 100 pagine tutte a colori impreziosite dalle foto inedite dal repertorio fotografico di Gianluca Storani. Dalle cittadine sulla costa, ai paesi dell’entroterra fino ai borghi dei Monti Sibillini, passando per le principali città della provincia, la ricerca fotografica e la raccolta di informazioni utili per l'elaborazione dei testi, è stata appassionante, lunga e il più possibile inclusiva e solidale. Solidarietà, visto anche l'argomento, è una delle parole chiave del libro. L'autore, come già accaduto col precedente lavoro "Macerata e i paesaggi delle Marche", devolverà una parte dei guadagni ricavati dalla vendita del libro stesso, ai conterranei colpiti dal terremoto. Il libro si avvale della prefazione dell'amico, nonché archeologo-esploratore, Luca Natali, amante come l'autore delle Marche e appassionato conoscitore dei Monti Siibillini. L'autore Gianluca Storani nasce a Macerata nel 1974. Diplomato come “Maestro d’arte”, consegue l’attestato di qualifica professionale di “Tecnico grafica pubblicitaria” col quale entra nel mondo della comunicazione. Appassionato di fotografia sin dagli anni ‘80 mantiene viva la passione fino all’acquisto di una reflex con la quale approfondisce le proprie capacità espressive e competenze tecniche. Nel 2015 decide di pubblicare i propri lavori online e apre un’esposizione fotografica personale a Macerata. Nel giugno del 2016 vince l’attestato “Riconoscimento della giuria” al concorso fotografico “San Ginesio in posa” con la foto "Un attimo di pura magia" e sul finire dell’anno pubblica il libro “Macerata e i paesaggi delle Marche”. Nel corso del 2017 viene invitato ad esporre i propri quadri in location prestigiose tra cui lo Sferisterio di Macerata, e le sue foto vengono selezionate per pubblicazioni cartacee di interesse provinciale e regionale. 

Macerata, Riccardo Russo confermato presidente provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro

Macerata, Riccardo Russo confermato presidente provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro

Insediato il nuovo Consiglio provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Macerata. Riccardo Russo è stato confermato alla presidenza per il triennio 2017-2020.Al quarto mandato consecutivo, il Presidente ha ripercorso con orgoglio gli anni dal 2008 ad oggi tracciando con puntualità ogni attività svolta dalla Categoria.   “I Consulenti del Lavoro da tempo non sono più professionisti dall’identità incerta, ciò grazie all’attento lavoro svolto dall’Ordine Nazionale ma anche per il grande apporto dei singoli territori attraverso i Consigli provinciali - ha dichiarato Riccardo Russo al termine del suo intervento dopo le operazioni di voto avvenute nella seduta di insediamento il 28 dicembre scorso - Macerata è un esempio tangibile del lavoro fatto con intelligenza e dedizione, aggiungo anche fatto soprattutto con amore per un ruolo di assoluta necessità per le imprese e per i cittadini. Gli studi dei Consulenti del Lavoro rappresentano oggi un punto di riferimento per l’intera collettività e sempre di più dovranno esserlo, il nostro ruolo è quello di esaltare la professione e con essa la nostra professionalità”.     Consiglio dell’Ordine: Russo Riccardo Presidente, Marmoré Antoinette Segretario, Borgogna Simone Tesoriere, Buccioni Roberto Consigliere, Moscioni Massimo Consigliere, De Santis Maria Laura Consigliere, Arrà Donella Consigliere.   Collegio dei Revisori dei Conti : De Iulis Tizian Presidente, Morone Rosella Maria Revisore, Palombari Piercarlo Revisore.  

Tornano i Menù di Natale de "La Provincia a Tavola":  i piatti della tradizione per le festività natalizie

Tornano i Menù di Natale de "La Provincia a Tavola": i piatti della tradizione per le festività natalizie

Il 2017 di Confartigianato Imprese Macerata per la ristorazione e il pubblico esercizio termina, per il terzo anno consecutivo, con il progetto I Menù di Natale e lo speciale Menù di Capodanno de La Provincia a Tavola, che l'Associazione dedica ai ristoranti del territorio e ai loro menù nel periodo natalizio. Confartigianato, come ogni anno, ha selezionato alcuni ristoranti della nostra provincia che proporranno gustosi menù nei giorni del 24, 25 e 26 dicembre, che saranno gratuitamente consultabili sia sul sito, che sulla pagina Facebook de La Provincia a Tavola. Nei menù, oltre ai piatti, potrete trovare informazioni sul prezzo e i riferimenti ai quali rivolgervi per le eventuali prenotazioni. E dal 21 dicembre, poi, Confartigianato Imprese Macerata proporrà lo speciale I Menù di Capodanno de La Provincia a Tavola, dedicato invece ai ristoranti che proporranno particolari menù per il 31 dicembre e per il 1 gennaio.   «I Menù sono uno strumento di promozione del nostro sistema di accoglienza, della ristorazione e dei sapori che si legano alla tradizione - afferma Riccardo Golota, Responsabile del settore Ristorazione e pubblico esercizio di Confartigianato Imprese Macerata - Il progetto però vuole anche essere un aiuto per le aziende colpite dal sisma che sono ancora in difficoltà». Alcuni dei menù proposti saranno realizzati utilizzando i prodotti d’eccellenza delle imprese artigiane che hanno subìto danni, e saranno riconoscibili grazie allo speciale logo creato appositamente.  Ricordiamo che in tal senso l'associazione sta promuovendo in questi giorni anche Acquisti solidali, il circuito con il quale è possibile acquistare cesti natalizi realizzati con prodotti delle aziende con sede nel cratere sismico.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433