Aggiornato alle: 15:23 Lunedì, 22 Luglio 2024 pioggia leggera (MC)
Varie

Caldaia a condensazione: guida all’acquisto

Caldaia a condensazione: guida all’acquisto

Un consumo di carburante ridotto e un abbattimento delle emissioni significativo rendono le caldaie a condensazione la soluzione ideale per tutti coloro che sono alla ricerca di un dispositivo da installare in casa rispettoso dell’ambiente. Il mercato mette a disposizione un vasto assortimento di modelli: per sapere quali caldaie a condensazione scegliere, dunque, è opportuno conoscere in maniera approfondita le loro caratteristiche.

Che cosa cambia tra una caldaia standard e un modello a condensazione

Una caldaia tradizionale non consente di recuperare il calore che si trova nei fumi: tale situazione rappresenta a tutti gli effetti uno spreco di energia, e questo vuol dire che, dal punto di vista della spesa del gas, si ha a che fare con un esborso economico superiore al necessario. Va comunque detto che le caldaie standard nella maggior parte dei casi hanno un costo inferiore e non necessitano di accorgimenti per la canna fumaria né dello scarico della condensa. Per quel che riguarda le caldaie a condensazione, invece, si ha a che fare con un sistema che prevede la condensazione del vapore acqueo che si trova nei gas di scarico. La caldaia usa il calore che preleva dalla condensazione, ed è per questo che tali modelli riescono ad assicurare un rendimento più elevato rispetto a quello delle caldaie standard. Il consumo di carburante è inferiore: quindi si presta più attenzione alla salvaguardia dell’ambiente.

Attenzione al risparmio

Qual è dunque la migliore caldaia su cui conviene puntare? E soprattutto dove comprarla? A volte per uno stesso modello ci può essere una differenza di prezzo di oltre un migliaio di euro: di conseguenza il consiglio è di non limitarsi a visitare un negozio solo, ma di approfittare della comodità degli store online, che in genere prevedono tariffe più competitive. Conviene, comunque, ricordarsi di verificare se sul prezzo indicato sono già compresi l’Iva, il costo di installazione e le spese di consegna, per evitare il rischio di ritrovarsi con una fattura finale più salata rispetto al previsto. Nel caso in cui si opti per un acquisto separato, inoltre, è necessario mettersi in cerca di un tecnico esperto che si occupi dell’installazione del dispositivo.

I consigli per una scelta oculata

Non è così semplice riuscire a individuare la migliore caldaia da usare in casa per la produzione di acqua calda e il riscaldamento. Sono due i principali aspetti che è opportuno tenere in considerazione in vista di un acquisto: ovviamente il prezzo, ma anche le prestazioni del dispositivo, che a loro volta si riflettono sull’aspetto economico in quanto incidono in maniera diretta su quanto si andrà a spendere per il gas naturale ogni anno.

Caldaia a condensazione: ecco perché è così vantaggiosa

La normativa Erp a partire dal mese di settembre del 2015 ha incentivato i consumatori a preferire le caldaie a condensazione, vista la loro capacità di ottimizzare i consumi. Questi modelli si differenziano da quelli tradizionali in quanto sono in grado di recuperare il calore che è contenuto nei fumi che vengono generati dalla combustione del gasolio, del gpl o del metano; tale calore può dunque essere riutilizzato. In sostanza, una caldaia a condensazione mette a disposizione una risorsa di calore supplementare, che invece viene sprecata nelle caldaie standard: è questo il motivo per il quale i modelli a condensazione permettono di risparmiare sui consumi del combustibile. Le caldaie a condensazione, in termini di efficienza, sono in grado di garantire risultati eccellenti a prescindere dal marchio: a tal proposito, va ricordato che i brand migliori del settore possono essere individuati in Riello e Beretta, ma non meno performanti sono marche come Immergas, Ferroli, Baxi e Junkers.

Quanto costa una caldaia a condensazione

Il prezzo di acquisto di una caldaia a condensazione è senza dubbio più basso rispetto al passato, con un calo medio che nel corso degli ultimi 5 anni è stato pari più o meno a 500 euro. Quel che è certo, comunque, è che tali modelli sono più costosi rispetto a quelli tradizionali. L’investimento più elevato viene però ripagato dal risparmio che si ottiene nel corso del tempo sui consumi di energia. Le caldaie a condensazione offrono le migliori performance in presenza di temperature basse, cioè con i termosifoni in funzione ma non eccessivamente caldi.

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni