Aggiornato alle: 09:32 Domenica, 5 Febbraio 2023 cielo coperto (MC)
Politica Civitanova Marche

Elezioni Civitanova, niente appoggio della Squadroni alla Paglialunga per il ballottaggio?

Elezioni Civitanova, niente appoggio della Squadroni alla Paglialunga per il ballottaggio?

Nessun appoggio politico ufficiale in vista del ballottaggio da parte di Silvia Squadroni nei confronti di Mirella Paglialunga. Sarebbe questo il rumorso, confermato nel corso delle ultime ore, per la corsa alla poltrona di primo cittadino nel comune di Civitanova Marche.

Un accordo che per i più sembrava ormai raggiunto dopo i ripetuti incontri tra esponenti appartenenti al gruppo della Paglialunga e a quello della Squadroni nel corso della campagna elettorale che però sarebbero terminati in un nulla di fatto. Determinante il faccia a faccia avvenuto nel pomeriggio di giovedì proprio tra le due aspiranti sindaco.

Pende ancora sul gruppo della Squadroni la cocente delusione per l'andamento della tornata elettorale dello scorso 12 giugno durante la quale, nonostante l'imponente campagna elettorale condotta negli ultimi sei mesi, la candidata civica non è riuscita neppure a raggiungere il ballottaggio attestandosi al 13,88%.

E' andata ben oltre le aspettative invece Mirella Paglialunga, candidata proposta dal centrosinistra che è rimasto compatto intorno al nome dell'ex dirigente dell'Istituto Comprensivo Via Tacito raccogliendo a sorpresa il 31,18% delle preferenze cittadine. 

A fungere da spartiacque nella scelta di lasciare libero il proprio elettorato sarebbe giunta una decisione consensuale da parte delle candidate che comunque faranno parte del prossimo Consiglio comunale di Civitanova Marche. Nessuna quadra e il desiderio di non tingere di colori politici il proprio elettorato.

Una scelta a sorpresa dopo la corsa - con tanto di arrivo dell'ex premier Conte in una piazza XX settembre semideserta - fatta dal Movimento Cinque Stelle per la Squadroni e non per la Paglialunga, a differenza dell'alleanza del centrosinistra compatto presente in Parlamento in funzione governativa. 

Una notizia di certo positiva per il sindaco uscente, Fabrizio Ciarapica, forte del suo 46,70% ma che dovrà comunque passare attraverso la votazione del prossimo 26 giugno per tentare la scalata ai prossimi cinque importanti anni di amministrazione nel corso dei quali svolgeranno un ruolo centrale i fondi derivanti dal PNRR.

Di questi giorni gli incontri tra i candidati minori come Paolo Maria Squadroni e Vinicio Morgoni con la Paglialunga. Lunghe riunioni dalle quali potrebbe trovare conferma l'appoggio degli scontenti nei confronti della candidata del centrosinistra e in funzione anti - Ciarapica.

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni