Aggiornato alle: 19:10 Lunedì, 23 Luglio 2018 cielo sereno (MC)
Economia Altri comuni

Bitcoin: il Codacons richiede delle indagini

Bitcoin: il Codacons richiede delle indagini

Gli investimenti in bitcoin sono delle truffe? Possiamo tranquillamente dire di no, visto che Bitcoin è una piattaforma internazionale per la gestione di una criptomoneta ampiamente conosciuta, in Italia e all’estero. È vero però che sono presenti varie situazioni poco chiare, correlate a siti che invitano i loro clienti a sfruttare trucchetti o mezzucci che permetterebbero di “guadagnare” bitcoin senza fare nulla.

Inoltre, come in ogni ambito in cui girano ampie quantità di denaro, purtroppo anche i bitcoin attirano personaggi in malafede, che cercano di irretire ignari soggetti promettendo guadagni milionari in poco temo e con investimenti minimi. Proprio per questi motivi il Codacons ha richiesto a 104 procure italiane di indagare su questi argomenti, per verificare le identità dei gestori di siti che propongono mezzi poco chiari per “diventare ricchi” con i bitcoin.

 

Cosa sono i bitcoin: truffa o investimento sicuro?

Nel corso del 2017 i bitcoin hanno fatto molto scalpore per il fatto che il loro valore è cresciuto a dismisura. Un singolo bitcoin verso la fine del 2016 valeva poco meno di 1.000 dollari, a fine 2017 sta per sfiorare quota 20.000 dollari. Chi ha avuto la possibilità di acquistare la criptovaluta nel corso degli anni passati si può dire oggi fortunatissimo, in quanto il suo capitale ha aumentato di più di 20 volte il suo valore. Non si tratta di una truffa, ma di una reale possibilità di investimento, visto che guadagnare con i bitcoin oggi è ancora possibile non solo attraverso la compravendita. Sono infatti molti anche coloro che investono nei CFD, contract for difference, e i bitcoin sono approdati anche al Chicago Board Exchange, una importantissima piattaforma per lo scambio di prodotti finanziari derivati. Come qualsiasi investimento, anche quello nei bitcoin non è però sicuro e porta con sé una certa dose di rischio. Sono infatti molti gli analisti di mercato che parlano di bolla speculativa, che può scoppiare da un momento all’altro. Il valore dei bitcoin infatti si basa esclusivamente sulle leggi di mercato: maggiore è la richiesta e maggiore è anche il loro valore. Basterebbe un piccolo scossone al sistema bitcoin, o una legge internazionale che li regolamenta in qualche modo, per far perdere agli investitori buona parte dell’interesse nei confronti della criptovaluta e farne così crollare inesorabilmente le quotazioni in tutto il mondo. Che questo avvenga però non è una certezza, per quello che ne sappiamo oggi il valore di un bitcoin potrebbe continuare a salire anche nei prossimi mesi.

 

Le truffe con i bitcoin

Ciò su cui il Codacons vuole che le procure italiane indaghino non è il sistema blockchain, ossia la gestione dei bitcoin. Negli esposti presentati dal Codacons si parla infatti di truffe che riguardano siti che propongono trucchetti o strumenti che permettono di guadagnare con i bitcoin senza investire nulla, o con investimenti minimi. Inoltre il Codacons chiede alle procure di valutare se tali mezzi siano degli escamotage sfruttati dalle organizzazioni criminali per il riciclo del denaro guadagnato in modo illecito. Ciò che sta avvenendo oggi con i bitcoin ricorda molto i fatti correlati al trading online alle opzioni binarie. Anche in questo ambito infatti ci sono molti che hanno messo sull’avviso i consumatori, invitandoli a diffidare di alcune situazioni correlate a questi ambiti. Purtroppo dove circola denaro è sempre possibile che si annidino anche dei metodi per rubare tale denaro o per raggirare chi lo possiede. Insieme con l’aumento del valore dei bitcoin infatti si sono visti nascere decine di siti, che promettono di fare soldi facili tramite la criptovaluta. In una situazione come questa conviene diffidare di chi ci chiede dei soldi e affidarsi solo ai siti autorizzati dalla Consob.

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni